Sei sulla pagina 1di 8

Data d'Imprezione: 03/10/2019 Prodotto:94:360:3482/AETS

Scheda di Dati di Sicurezza


Conforme all'allegato II del REACH,
emendato dal Regolamento (EU) n. 453/2010.
SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ

Informazioni sul 94:360:3482/AETS


prodotto:
Nome del prodotto: BLACK SUPERCHROME PRIMER Data di revisione: 02/04/2019
(26100)
Sostituisce: 02/04/2019
Uso inteso: pitture

Prodotto da: Fujichem Sonneborn Ltd


91 - 95 Peregrine Road,
Hainault
Ilford
Essex
IG6 3XH
United Kingdom
E-Mail: regulatory@fcsonneborn.com
Telefono: +44 (0)20 8500 0251

SEZIONE 2. IDENTIFICAZIONE DEI RISCHI


Classificazione secondo il regolamento (CE) N. 1272/2008 [CLP]

Simbolo(i) del Prodotto

Avvertenza
Attenzione

Sostanze chimiche GHS nome sull'etichetta


BUTAN-2-ONE, ETHYL BENZENE, n-BUTYL ACETATE, XYLENE

FRASI H GHS
H332 Nocivo se inalato.
H319 Provoca grave irritazione oculare.
H226 Liquido e vapori infiammabili.
H373 Può provocare danni agli organi, in caso di esposizione
prolungata o ripetuta.
H336 Può provocare sonnolenza o vertigini.
H315 Provoca irritazione cutanea.
FRASI P GHS
P210 Tenere lontano da fonti di calore/scintille/ fiamme libere/
superfici riscaldate. — Non fumare.
P233 Tenere il recipiente ben chiuso.
P240 Mettere a terra/massa il contenitore e il dispositivo ricevente.
P241 Utilizzare impianti elettrici/di ventilazione/d’illuminazione/a
prova di esplosione.
P242 Utilizzare solo utensili antiscintillamento.
P243 Prendere precauzioni contro le scariche elettrostatiche.
P260 Non respirare la polvere/i fumi/i gas/la nebbia/i vapori/gli
aerosol.
Pagina 1 / 8
Data d'Imprezione: 03/10/2019 Prodotto:94:360:3482/AETS

P264 Lavare accuratamente dopo l’uso.


P271 Utilizzare soltanto all’aperto o in luogo ben ventilato.
P280 Indossare guanti/indumenti protettivi/Proteggere gli occhi/il
viso.
P303+P361+P353 P303+P361+P353 <undefined>
P304+P340 IN CASO DI INALAZIONE: trasportare l'infortunato all’aria
aperta e mantenerlo a riposo in posizione che favorisca la
respirazione.
P305+P351+P338 IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare
accuratamente per parecchi minuti. Togliere le eventuali
lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare.
P312 In caso di malessere, contattare un CENTRO ANTIVELENI
o un medico.
P314 In caso di malessere, consultare un medico.
P321 Trattamento specifico (vedere etichetta).
P332+P313 In caso di irritazione della pelle: consultare un medico.
P337+P313 Se l’irritazione degli occhi persiste, consultare un medico.
P362 Togliersi di dosso gli indumenti contaminati e lavarli prima di
indossarli nuovamente.
P370+P378 In caso di incendio: estinguere con polvere secca
P403+P233 Tenere il recipiente ben chiuso e in luogo ben ventilato.
P405 Conservare sotto chiave.
P501 Smaltire il prodotto/recipiente in legislazione locale

SEZIONE 3. COMPOSIZIONE/INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI

Caratteristiche chimiche
EINECS No. CAS-No. Classificazione secondo la direttiva CEE
% Simbolo EU Frasi di rischio (R)
204-658-1 123-86-4 n-BUTYL ACETATE 25-50 R10-66-67
215-535-7 1330-20-7 XYLENE 25-50 Xn R20/21-43
202-849-4 100-41-4 ETHYL BENZENE 2.5-10 F, Xn R11-20-48/20
201-159-0 78-93-3 BUTAN-2-ONE 1.0-2.5 F+, Xi R12-36-66-67

REACH Reg No. CAS-No. % Simbolo GHS Frasi GHS M-Factors


01-2119485493-29 123-86-4 25-50 GHS02-GHS07 H226-336-EUH066 1
01-2119488216-32 1330-20-7 25-50 GHS02-GHS07 H226-315-332 1
01-2119489370-35 100-41-4 2.5-10 GHS02-GHS07-GHS08 H225-304-332-373 1
01-2119457290-43 78-93-3 1.0-2.5 GHS02-GHS07 H225-319-336-EUH066 1
Vedere la Sezione 16 per il testo integrale delle Frasi R.

SEZIONE 4. MISURE DI PRIMO SOCCORSO

PRIMO SOCCORSO - INALAZIONE: Se inalato, trasportare all'aria aperta. Somministrare ossigeno, se necessario. Consultare un
medico se i sintomi persistono o in caso di grave esposizione. In tutti i casi di dubbio, o quando i sintomi persistono, consultare un
medico. Portare all'aria aperta, tenere il paziente al caldo e a riposo. Se la respirazione è irregolare o si interrompe, praticare la
respirazione artificiale. Non somministrare mai nulla per bocca ad una persona incosciente. Se incosciente, mettere in posizione di
sicurezza e consultare un medico.
PRIMO SOCCORSO - CONTATTO CON LA PELLE: Per rimuoverlo dalla pelle, rimuovere completamente con un panno asciutto o
con un panno carta, prima di lavare con detergente e acqua. In caso di sviluppo di rash o irritazione, consultare un medico. Togliere
gli indumenti contaminati. Lavare a fondo la pelle con sapone e acqua o usare un detergente per la pelle approvato. NON usare
solventi o diluenti.
PRIMO SOCCORSO - CONTATTO CON GLI OCCHI: Togliere le lenti a contatto, sciacquare abbondantemente con acqua pulita e
fresca, tenendo le palpebre aperte per almeno 10 minuti e consultare immediatamente un medico.
PRIMO SOCCORSO - INGESTIONE: Se ingerito accidentalmente sciacquare la bocca con abbondante acqua (solo se la persona è
cosciente) e consultare immediatamente un medico. Tenere a riposo. NON indurre il vomito.

SEZIONE 5. MISURE ANTINCENDIO

PERICOLI DI INCENDIO ED ESPLOSIONE STRAORDINAR: I contenitori chiusi possono bruciare se esposti a calore estremo o
fuoco. L'esposizione ai prodotti di decomposizione può comportare un rischio per la salute.
PROCEDURE ANTINCENDIO SPECIALI: Non utilizzare getti di acqua solida poiché potrebbe disperdersi e diffondere l'incendio.
Infiammabile. Raffreddare i contenitori esposti alle fiamme con spruzzi d'acqua. Raffreddare i contenitori chiusi esposti al fuoco con
acqua. Non consentire la fuoriuscita del mezzo antincendio per lo scarico in fognature o in corsi d'acqua.
MEZZI DI ESTINZIONE: Secco in polvere, CO2 o schiuma. NON USARE ACQUA
Pagina 2 / 8
Data d'Imprezione: 03/10/2019 Prodotto:94:360:3482/AETS

SEZIONE 6. MISURE IN CASO DI FUORIUSCITA ACCIDENTALE

PROCEDURE DA IMPLEMENTARE IN CASO DI LIBERAZIONE O VERSAMENTO: Bagnare con materiale assorbente inerte.
Eliminare le sorgenti di accensione e ventilare l'area. Evitare di respirare i vapori. Fare riferimento alle misure di protezione elencate
nelle sezioni 7 ed 8. Non consentire l'immissione in fognature o corsi d'acqua. Se il prodotto contamina laghi, fiumi o sistemi fognari,
informare le autorità competenti in conformità con i regolamenti locali. Contenere e raccogliere la fuoriuscita con materiali assorbenti
non combustibili, es. sabbia, terra, vermiculite, terra diatomacea e mettere in un contenitore per lo smaltimento in conformità con i
regolamenti locali (vedere sezione 13).

SEZIONE 7. MANIPOLAZIONE E STOCCAGGIO

MOVIMENTAZIONE: Non spruzzare su fiamma nuda o su altro materiale incandescente. Maneggiare secondo la buona igiene
industriale e le norme di sicurezza. Impedire la creazione di concentrazioni infiammabili ed esplosive di vapore nell'aria ed evitare
concentrazioni di vapore superiori ai limiti di esposizione occupazionale. Prevenire la formazione di concentrazioni di vapori nell'aria
che possano dar luogo a infiammabilità o esplosività ed evitare una concentrazione di vapori più alta dei limiti di esposizione
occupazionale. Evitare l'inalazione di polveri, particolati e nebbia spray provenienti dall'applicazione della miscela. Evitare
l'inalazione di polvere proveniente dalla levigatura. E' proibito fumare, mangiare e bere nell'area di utilizzo. Per la protezione
individuale vedere la Sezione 8. Non usare mai pressione per svuotare: il contenitore non è un recipiente a pressione. Tenere
sempre in contenitori dello stesso materiale del contenitore originale. Rispettare le leggi sulla salute e sulla sicurezza sul lavoro.
Non consentire l'immissione in fognature o corsi d'acqua. In aggiunta, il prodotto deve essere usato solo in aree da cui siano state
eliminate tutte le fiamme libere e altre fonti di accensione. I vapori sono più pesanti dell'aria e possono distribuirsi sul pavimento. I
vapori possono formare miscele esplosive con l'aria. L'apparecchiatura elettrica deve essere protetta secondo standard adeguati.
L'apparecchiatura elettrica e le luci devono essere protette secondo standard adeguati per prevenire che la polvere venga in contatto
con superfici calde, con scintille o altre fonti di accensione. La miscela può caricarsi elettrostaticamente: usare sempre cavi di
collegamento a terra quando si trasferisce da un contenitore ad un altro. Gli operatori devono indossare calzature ed indumenti
antistatici ed i pavimenti devono essere di tipo conduttivo. Tenere lontano da fonti di calore, scintille e fiamme libere. Usare utensili
di sicurezza anti-scintilla. Evitare il contatto con la pelle e con gli occhi.
STOCCAGGIO: Conservare i recipienti ben chiusi e in un luogo al riparo dall'umidità, fresco e ventilato. Immagazzinare in conformità
con(nome della regolamentazione nazionale)Immagazzinare lontano da agenti ossidanti, materiali fortemente alcalini e fortemente
acidi. Rispettare le precauzioni indicate in etichetta. Immagazzinare tra 5 e 40 °C in un luogo asciutto, ben ventilato, lontano da fonti
di calore e da luce solare diretta. Tenere il contenitore saldamente chiuso. Tenere lontano da sorgenti di accensione. Vietato
fumare. Evitare l'accesso non autorizzato. I contenitori che sono aperti devono essere attentamente risigillati e tenuti in posizione
verticale per prevenire perdite. C0702-P300 <undefined>

SEZIONE 8. CONTROLLO DELL'ESPOSIZIONE/PROTEZIONE INDIVIDUALE

Ingredienti con limiti di esposizione nell'ambiente di


lavoro OEL ppm OEL Note
Name Concentrazione OEL mg/m3
%
n-BUTYL ACETATE 25-50 724 150
XYLENE 25-50 220 50 Sk, BMGV
ETHYL BENZENE 2.5-10 441 100 Sk
BUTAN-2-ONE 1.0-2.5 600 200 Sk, BMVG

Ulteriori consigli: MEL = limite massimo di esposizione OES = Esposizione professionale standard SUP = Raccomandazione del
fornitore Sk = Sensibilizzazione della pelle

Protezione individuale

Protezione respiratoria: In caso di ventilazione insufficiente, indossare adeguate apparecchiature di respirazione.


Indossare un respiratore autonomo antincendio, se necessario. Se i lavoratori sono esposti a concentrazioni superiori
ai limiti di esposizione devono usare appropriati respiratori certificati.

PROTEZIONE DELLA PELLE: Guanti resistenti ai solventi. Il personale deve indossare indumenti antistatici in fibra
naturale o in fibra sintetica resistente alle alte temperature.

PROTEZIONE DEGLI OCCH: Utilizzare occhiali di sicurezza disegnati per proteggere dagli schizzi del liquido.

Pagina 3 / 8
Data d'Imprezione: 03/10/2019 Prodotto:94:360:3482/AETS

ALTRI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE: Indossare guanti adatti e una protezione per gli occhi/la faccia. Non c'è alcun
materiale o combinazione di materiali per guanti che possa garantire resistenza illimitata ad alcun prodotto chimico o
combinazione di prodotti. Per la manipolazione prolungata o ripetuta, usare guanti. Il tempo di permeazione deve
essere maggiore del tempo di fine utilizzo del prodotto. Devono essere seguite le istruzioni e le informazioni fornite dal
produttore del guanto per l'uso, lo stoccaggio, la manutenzione e la sostituzione. Assicurarsi sempre che i guanti siano
privi di difetti e che siano conservati e usati correttamente. Le prestazioni o l'efficacia del guanto possono essere
diminuite da danni fisici/chimici e dalla scarsa manutenzione. Creme di protezione possono aiutare a proteggere le aree
esposte della pelle, tuttavia non devono essere applicate una volta che l'esposizione si è verificata.

MISURE DI IGIENE: È buona prassi nell'igiene industriale evitare il contatto con solventi mediante l'uso di misure di
protezione adeguate, dove possibile. Togliere e lavare indumenti e guanti contaminati, incluso l'interno, prima di
riutilizzarli. Lavare abbondantemente dopo la manipolazione. Evitare il contatto con gli occhi, la pelle e gli indumenti.
Non ingerire o inalare. Non esporre il contenitore al calore o alla fiamma. Prevedere ventilazione adeguata. Dove
ragionevolmente fattibile questo deve essere conseguito tramite l'uso di ventilazione locale ed una buona estrazione
generale. Se queste non sono sufficienti per mantenere le concentrazioni del particolato e dei vapori del solvente al di
sotto del valore OEL, un'adeguata protezione respiratoria deve essere indossata. Non consentire l'immissione in
fognature o corsi d'acqua.

SEZIONE 9. PROPRIETÀ FISICHE E CHIMICHE

Aspetto: Liquido colore: Black


Odore: Of esters and xylene Coefficiente di 0.000
ripartizione n-ottanolo/
Soglia olfattiva: Nessuna informazione
acqua:
Ph: Nessuna informazione Punto di Nessuna informazione
congelamento:
Punto di 23
infiammabilità, °C:
Limite esplosivo inferiore, Vol%: 1.4 Limite superiore di esplosività, 8.0
vol%:
Inizio di ebollizione, °C: 79 Alto punto di ebollizione: 200
Tensione di vapore: 46 hPa @ 20°c Densità di vapore: più pesante dell'aria
Idrosolubilità: miscibile Densità, g/cm3: 0.970
Viscosità: 70 - 75 SECS F4 @ 20C
Temperatura di 370 °c Temperatura di decomposizione: Non determinato
autoaccensione::
Proprietà esplosive Non esplosivo Proprietà ossidanti: No oxidizing properties
:
SEZIONE 10. STABILITÀ E REATTIVITÀ

STABILITÀ: Stabile con le condizioni di conservazione consigliate. Stabile nelle condizioni di stoccaggio e manipolazione
raccomandate (vedere sezione 7)Tenere lontando da agenti ossidanti, materiali fortemente alcalini e fortemente acidi per evitare
reazioni esotermiche.
CONDIZIONI DA EVITARE: Evitare il contatto con la pelle. Evitare la ripetuta esposizione. Calore o fiamme eccessive, sostanze
incompatibili. Se esposto a temperature elevate può produrre prodotti di decomposizione pericolosi.
INCOMPATIBILITÀ: Nessuna informazione
PRODOTTI DI DECOMPOSIZIONE PERICOLOSI: La decomposizione termica può portare al rilascio di gas e vapori irritanti.
Monossido di carbonio, biossido di carbonio, ossidi di azotocome monossido e diossido di carbonio, fumo, ossidi di azoto etc.

SEZIONE 11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE

Test tossicologici

Esperienze pratiche

EFFETTO DI SOVRAESPOSIZIONE - INALAZIONE: Nocivo per inalazione. Sintomi e segnali includono mal di testa, vertigini,
affaticamento, debolezza muscolare, sonnolenza e, in casi estremi, perdita di coscienza.
EFFETTO DI SOVRAESPOSIZIONE - CONTATTO CON LA PELLE: Il ripetuto contatto con la pelle può produrre una
sensibilizzazione allergica. In tali casi, un contatto accidentale (minore) può provocare eruzioni allergiche. Nocivo a contatto con la
pelle. I solventi possono causare alcuni degli effetti sopra riportati per assorbimento cutaneo. Il contatto ripetuto o prolungato con la
miscela può causare la rimozione del grasso naturale della pelle, causando dermatiti da contatto non allergiche e assorbimento

Pagina 4 / 8
Data d'Imprezione: 03/10/2019 Prodotto:94:360:3482/AETS

cutaneo.
EFFETTO DI SOVRAESPOSIZIONE - CONTATTO CON GLI OCCHI: Il liquido schizzato negli occhi può causare irritazione e danni
reversibili.
EFFETTO DI SOVRAESPOSIZIONE - INGESTIONE: L'ingestione può causare nausea, diarrea e vomito.

Valori di tossicità acuta


Gli effetti acuti di questo prodotto non sono stati testati. I dati sui singoli componenti sono tabulati di seguito:
CAS-No. Classificazione secondo la direttiva CEE Oral LD50 Dermal LD50 Vapor LC50

123-86-4 n-BUTYL ACETATE 10760 mg/kg Rat 14113 mg/kg Rabbit N.I.
1330-20-7 XYLENE 3500 mg/kg Rat >4350 mg/kg Rabbit 29.08 mg/L Rat
100-41-4 ETHYL BENZENE 3500 mg/kg Rat 15400 mg/kg Rabbit 17.2 mg/L Rat
78-93-3 BUTAN-2-ONE 2483 mg/kg Rat 5000 mg/kg Rabbit N.I.

SEZIONE 12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE


INFORMAZIONI ECOLOGICHE: Non sono disponibili dati sulla miscela in quanto tale. Non consentire l'immissione in fognature o
corsi d'acqua. Non esistono dati disponibili sul prodotto stesso.

Risultati della valutazione PBT e vPvB


Contiene i seguenti ingredienti che sono classificati come sostanze PVT o vPvB
Classificazione secondo la direttiva
CAS-No.
CEE
Nessuno

SEZIONE 13. CONSIDERAZIONI SULLO SMALTIMENTO

METODO DI TRATTAMENTO DEI RIFUITI: Non smaltire i rifiuti nella fognatura. Evitare il deflusso in acque di scolo piovane e
fognature che conducono a vie d'acqua. Il deflusso nell'acqua può provocare danni ambientali. Non consentire l'immissione in
fognature o corsi d'acqua. Se questo prodotto è miscelato con altri rifiuti, il codice del rifiuto del prodotto originale potrebbe non
essere più applicabile e deve essere assegnato il codice appropriato. Per ulteriori informazioni contattare la propria autorità locale
competente in materia di rifiuti. Usando le informazioni fornite in questa scheda di sicurezza, l'autorità locale competente in materia
di rifiuti deve essere consultata per avere indicazioni sulla classificazione dei contenitori vuoti. I contenitori vuoti devono essere
smantellati o ricondizionati. Smaltire i contenitori contaminati dal prodotto in conformità con le prescrizioni normative locali o
nazionali. I rifiuti che includono i contenitori vuoti sono rifiuti controllati e dovrebbero essere smaltiti in conformità con le disposizioni
ai sensi del Control of Pollution act e dell'Environmental Protection Act. Utilizzando le informazioni fornite in questo foglio dati, si
dovrebbero ottenere consigli dall'agenzia per l'ambiente nel caso si applichino speciali normative per i rifiuti.

PROCEDURE DA IMPLEMENTARE IN CASO DI LIBERAZIONE O VERSAMENTO: Bagnare con materiale assorbente inerte.
Eliminare le sorgenti di accensione e ventilare l'area. Evitare di respirare i vapori. Fare riferimento alle misure di protezione elencate
nelle sezioni 7 ed 8. Non consentire l'immissione in fognature o corsi d'acqua. Se il prodotto contamina laghi, fiumi o sistemi fognari,
informare le autorità competenti in conformità con i regolamenti locali. Contenere e raccogliere la fuoriuscita con materiali assorbenti
non combustibili, es. sabbia, terra, vermiculite, terra diatomacea e mettere in un contenitore per lo smaltimento in conformità con i
regolamenti locali (vedere sezione 13).

Codice Europeo dei Rifiuti (pitture): 08 01 11


Codice Europeo dei Rifiuti (Imballaggi non puliti):
15 01 10

SEZIONE 14. INFORMAZIONI DI TRASPORTO

Trasporto stradale
Numero UN: 1263
Classe ADR / RID: 3
Kemler Code: 30
Gruppo di imballaggio: III
Nome di spedizione dell’ONU Materie simili alle pitture

Pagina 5 / 8
Data d'Imprezione: 03/10/2019 Prodotto:94:360:3482/AETS

Rischio di spedizione primario: Nessuna informazione


Galleria stradale TIT: E

Trasporto via mare


Numero UN: 1263
Classe IMDG/GGVSee: 3
Numero EmS: F-E, S-E
Gruppo di imballaggio: III
Nome di spedizione dell’ONU Materie simili alle pitture
Rischio di spedizione primario: Nessuna informazione
Inquinante marino : No
Pericolo di spedizione (Inquinante marino): No

Trasporto aereo

Numero UN: 1263


ICAO/IATA Class: 3
Gruppo di imballaggio: III
Nome di spedizione dell’ONU Materie simili alle pitture
Rischio di spedizione primario: Nessuna informazione

SEZIONE 15. INFORMAZIONI NORMATIVE


Classificazione secondo il regolamento (CE) N. 1272/2008 [CLP]

Simbolo(i) del Prodotto

Avvertenza
Attenzione

Sostanze chimiche GHS nome sull'etichetta


BUTAN-2-ONE, ETHYL BENZENE, n-BUTYL ACETATE, XYLENE

FRASI H GHS
H332 Nocivo se inalato.
H319 Provoca grave irritazione oculare.
H226 Liquido e vapori infiammabili.
H373 Può provocare danni agli organi, in caso di esposizione
prolungata o ripetuta.
H336 Può provocare sonnolenza o vertigini.
H315 Provoca irritazione cutanea.
FRASI P GHS
P210 Tenere lontano da fonti di calore/scintille/ fiamme libere/
superfici riscaldate. — Non fumare.
P233 Tenere il recipiente ben chiuso.
P240 Mettere a terra/massa il contenitore e il dispositivo ricevente.
P241 Utilizzare impianti elettrici/di ventilazione/d’illuminazione/a
prova di esplosione.
P242 Utilizzare solo utensili antiscintillamento.
P243 Prendere precauzioni contro le scariche elettrostatiche.
P260 Non respirare la polvere/i fumi/i gas/la nebbia/i vapori/gli
aerosol.
P264 Lavare accuratamente dopo l’uso.
P271 Utilizzare soltanto all’aperto o in luogo ben ventilato.
P280 Indossare guanti/indumenti protettivi/Proteggere gli occhi/il
viso.
P303+P361+P353 P303+P361+P353 <undefined>
P304+P340 IN CASO DI INALAZIONE: trasportare l'infortunato all’aria
aperta e mantenerlo a riposo in posizione che favorisca la
respirazione.
P305+P351+P338

Pagina 6 / 8
Data d'Imprezione: 03/10/2019 Prodotto:94:360:3482/AETS

IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare


accuratamente per parecchi minuti. Togliere le eventuali
lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare.
P312 In caso di malessere, contattare un CENTRO ANTIVELENI
o un medico.
P314 In caso di malessere, consultare un medico.
P321 Trattamento specifico (vedere etichetta).
P332+P313 In caso di irritazione della pelle: consultare un medico.
P337+P313 Se l’irritazione degli occhi persiste, consultare un medico.
P362 Togliersi di dosso gli indumenti contaminati e lavarli prima di
indossarli nuovamente.
P370+P378 In caso di incendio: estinguere con polvere secca
P403+P233 Tenere il recipiente ben chiuso e in luogo ben ventilato.
P405 Conservare sotto chiave.
P501 Smaltire il prodotto/recipiente in legislazione locale

Germany
VbF-Class: AII
Lagerklasse: 3A
WGK-class: 3
Annotazioni: WGK 0 = in general not a water pollutant
WGK 1 = weak water pollutant
WGK 2 = water pollutant
WGK 3 = severe water pollutant
Restrizioni di processo
Procedure in caso di incidente:
Nessuna informazione

Nessuna informazione

SEZIONE 16. ALTRE INFORMAZIONI

Composti organici volatili, g/ltr: 623

Testo per le indicazioni di pericolo GHS riportate nella sezione 3 che descrive ciascun
ingrediente:
H225 Liquido e vapori facilmente infiammabili.
H226 Liquido e vapori infiammabili.
H304 Può essere letale in caso di ingestione e di penetrazione nelle vie respiratorie.
H315 Provoca irritazione cutanea.
H319 Provoca grave irritazione oculare.
H332 Nocivo se inalato.
H336 Può provocare sonnolenza o vertigini.
H373 Può provocare danni agli organi, in caso di esposizione prolungata o ripetuta.
HEUH066 <undefined>
Icone per le indicazioni di pericolo GHS riportate nella Sezione 3 che descrivono
ciascun ingrediente:

GHS02

Pagina 7 / 8
Data d'Imprezione: 03/10/2019 Prodotto:94:360:3482/AETS

GHS07

GHS08

Didascalia
Non Applicabile
N.S. Non Stabilito
N.D Non determinato
N.I. Nessuna informazione
@ at
Le informazioni contenute in questa scheda corrispondono alla nostra attuale conoscenza. Non sono specifiche e non
garantiscono proprietà specifiche. Le informazioni sono considerate come linee guida generali per la salute e la sicurezza
sulla base delle nostre conoscenze relative alla manipolazione, stoccaggio e uso del prodotto. Non sono applicabili per
utilizzi straordinari e inconsueti del prodotto e in caso di mancata osse

Pagina 8 / 8

Potrebbero piacerti anche