Sei sulla pagina 1di 3

ECOSOSTENIBILITÀ

-Dentifricio al Tea Tree oil


Ecco una ricetta interessante per preparare un dentifricio al Tea Tree oil. L’olio essenziale di Tea
Tree è un antibatterico e un disinfettante naturale. Dovrete mescolare 1 cucchiaio di bicarbonato
con 1 cuccithiaio di argilla bianca e aggiungere 4 o 5 gocce di olio essenziale di Tea Tree. Si
conserva a lungo in un barattolino di vetro, a temperatura ambiente.

-Dentifricio acqua e bicarbonato


Si tratta di un rimedio molto semplice, da utilizzare come dentifricio sbiancante anche più di una
volta alla settimana. Il bicarbonato si scioglie in acqua, quindi non potrà graffiare i denti. Vi basterà
versare un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere d’acqua, mescolare e immergere lo
pazzolino nella soluzione prima di iniziare a lavarvi i denti.

-DETERSIVI FATTI IN CASA


Vediamo dunque come è possibile realizzare detergenti che ci aiutino a pulire casa in economia e in
piena sicurezza:
• Per lavare i piatti, procuratevi tre limoni e spremetene il succo; eliminate la parte bianca,
tagliate la scorza a pezzettini e frullatela, aggiungendovi il succo che avevate spremuto, il
sale e poi frullate anche l’intero limone. In un pentolino fate bollire dell’acqua, l’aceto e il
composto frullato, per circa 25/20 minuti. Dopodiché, fare raffreddare il tutto e mettete in
una bottiglia il detersivo che avrete ottenuto. Per lavare i piatti ve ne servirà un cucchiaino,
in lavastoviglie circa tre cucchiaini: questo detergente è anche un anticalcare molto potente.
• Per realizzare un ottimo sgrassatore per ogni tipo di superficie, prendete uno spruzzino
riciclato e riempitelo con acqua distillata, un cucchiaio di detersivo per i piatti (magari di
quello fatto con le vostre mani), un cucchiaio di alcol alimentare e dieci gocce di Tea Tree
oli. Agitate bene prima dell’auso e siete pronti ad utilizzare il vostro sgrassatore.
• Un efficace detersivo per la lavatrice si ottiene con la cenere di legno buono che dovete
setacciare e disporre in una pentola grande; aggiungete l’acqua (di solito, cinque bicchieri
d’acqua per ogni bicchiere di cenere) e fate poi bollire il tutto, mescolando spesso, per circa
due ore. Alla fine lasciate raffreddare e decantare tutta la notte. Prendete poi un recipiente e
con degli stracci vecchi filtrate la lisciva che avete ottenuto, mantenendo sperata la parte
solida da quella liquida. Quest’ultima va versata nelle bottiglie di plastica, mentre quella
solida la potete conservare in un vasetto e utilizzarla per lavarvi le mani, pulire fornelli
oppure i piatti. Non mischiatela mai con i prodotti acidi, come l’aceto, perché
annullerebbero i loro effetti a vicenda.
• Se volete vetri brillanti, prendete un l d’acqua, due cucchiai di aceto, cinque gocce di olio
essenziale di limone e cinque gocce di olio essenziale di eucalipto. Mescolate prima gli olii
essenziali all’aceto e poi unitevi l’acqua, versando il tutto in uno spruzzino. Ogni volta che
dovete usarlo, agitatelo e poi vaporizzate su vetri, ma anche su maniglie di porte e finestre: il
pulito è assicurato.
• Se in casa avete il parquet e volete passarvi una cera “fai da te” ottima e assolutamente
ecologica, fate così: in un contenitore versate un misurino di olio di lino, quattro cucchiai di
cera d’api, quattro cucchiai di cera naturale e mezzo bicchiere di aceto bianco; mescolate il
composto e poi scaldatelo in un pentolino, fino a quando non si sarà sciolto. Dopodiché
trasferite il liquido in un contenitore di vetro e lasciatelo solidificare in frigorifero. Il
prodotto va conservato in un luogo fresco asciutto.

• DETERSIVI NATURALI CON ACETO


Vediamo dunque come possiamo adoperare l’aceto per realizzare, in casa, dei detersivi “fai da te”:
• Se volete un detergente delicato ed efficace, mettete a scaldare dell’acqua e poi aggiungete
l’aceto, il limone, un poco di alcool e la scorza di un’arancia oppure qualche essenza
profumata, se si vuole dare al composto un odore gradevole. Quando il liquido si sarò
raffreddato, filtratelo con un colino e conservatelo in un contenitore di plastica con il tappo
(magari di un vecchio detersivo esauritosi) o con lo spuzzino, se volete vaporizzarlo su
piatti, pavimenti, mobili, sanitari e tanto altro. Se lavate i piatti in lavastoviglie, l’aceto
sostituisce efficacemente il brillantante.
• Spruzzate l’aceto bianco direttamente sulle piastrelle, i rubinetti del bagno o della cucina,
i box doccia e lasciate agire per un pò; dopodiché, passateci sopra una spugnetta non
abrasiva e poi risciacquate con la stessa, imbevuta di acqua calda: ogni traccia di calcare
sparirà immediatamente e l’effetto sarà duraturo. Non utilizzate mai l’aceto sulle superfici di
marmo o sul parquet, perché si rovinerebbero.
• Se volete igienizzare e deodorare gli scarichi della cucina e del bagno, versatevi un
bicchiere di aceto bianco all’interno e lasciate agire mezz’ora prima di risciacquare
abbondantemente. Se invece gli scarichi hanno necessità d’essere sgorgati, versatevi una
soluzione che consti di un bicchiere di sale fino, un bicchiere di bicarbonato di sodio e due
bicchieri di aceto bianco. Lasciate agire per un po’ e alla fine versate acqua bollente.

DETERSIVI CON ACETO


• Se vi è capitato di bruciare qualche pietanza e di ritrovarvi con pentole difficili da
scrostare, riempitele con dell’aceto puro fino a coprirne il fondo e mettetele sul fuoco per
qualche minuto: l’aceto ammorbidisce lo strato bruciato che potrete rimuovere facilmente
con una spugnetta.
• Con 150 millilitri di aceto di vino bianco mescolati a 250 millilitri di acqua distillata,
preparerete un detergente ecologico in grado di far brillare vetri e specchi.
• Con l’aceto potete disincrostare la vostra lavatrice: vi basterà farle fare un lavaggio a
vuoto a 90°, aggiungendo una soluzione composta da 4 litri d’acqua e 2 bicchieri d’aceto.
• Mischiate una parte di aceto bianco con due parti di olio d’oliva e avrete una mistura capace
di “ringiovanire” e lucidare le vostre superfici in legno.
• Per pulire a fondo frutta e verdura e liberarla dai residui di antiparassitari, lavatele con
una soluzione contenente 2 cucchiai di aceto bianco per mezzo litro di acqua.
• Per smacchiare i vostri materassi, realizzate una miscela con una parte di aceto bianco ed
una parte di acqua calda, aggiungendo qualche goccia di olio essenziale di lavanda. Poi con
una spugnetta immersa in questa soluzione, strofinate con molta energia l’alone fino a
quando non si ridurrà. Asciugate infine all’aria aperta o con il phon.
DETERSIVO PER PIATTI FAI DA TE
Ecco cosa occorre per preparare il vostro detersivo per i piatti:

OCCORRENTE
• 3 limoni
• 400 ml di acqua
• 200 gr di sale
• 100 ml di aceto bianco
• Frullatore ad immersione
• Scaglie di sapone di Marsiglia per chi adora la schiuma (facoltativo)

PROCEDIMENTO
– Tagliate i limoni a rondelle eliminando solo i semi e mantenendo la buccia. Frullate i limoni con
tutta la buccia con un frullatore ad immersione, aggiungendo anche un pò di acqua e il sale.
– Riponete il composto in una pentola, aggiungete l’acqua e l’aceto e fate bollire per circa 10 minuti
mescolando. Spegnete il fuoco: quando il composto si raffredda e diventa denso, riponetelo nei
vasetti di vetro.
– Il prodotto risulterà denso e cremoso ma, non avendo tensioattivi, non produrrà schiuma: se non
volete rinunciare alle bolle, al momento della cottura, aggiungete anche le scaglie di sapone di
Marsiglia.

PER APPROFONDIRE: Detersivo fai da te per i pavimenti di casa, come prepararli con
ingredienti naturali

DETERSIVO PIATTI FAI DA TE: COME SI USA


1. Una noce di prodotto è sufficiente per detergere bene i piatti.
2. In caso di stoviglie unte basta aggiungere sulla spugnetta qualche goccia di detersivo e
mantenere in ammollo per qualche minuto.
3. Il detersivo fatto in casa è ottimo anche per detergere delicatamente le superfici di bagno e
cucina e i pavimenti.