Sei sulla pagina 1di 1

12 VICO EQUENSE Anno 10_n.

379 ■ 5 agosto 2008

Vico Equense_Pagine di Storia


UN ILLUSTRE OSPITE DELLA CITTÀ
IL SENATORE GIORGIO ARCOLEO
Negli anni quaranta, va fittato dalla signorina An- quasi ai piedi del villino nel- nazionali mentre la banda
nell’immediato dopo guerra, gelina Verde una stanza sul la sottostante battigia dove esegue gli inni ufficiali.
prima dell’apertura della lungo mare che porta alla era ormeggiato un sandolino Un momento di smarrimen-
carrozzabile che dal ponte piazzetta di S. Antonio, nel- di legno bianco [imbarca- to quando escono gli italiani
di Seiano porta alla marina le vicinanze del villino della zione da diporto piatta, lun- perché la banda ha smarrito
di Equa, per scendere da vedova del Senatore Giorgio ga e stretta provvista di un lo spartito della Marcia Re- il Mulino, 2005] che
Vico alla spiaggia vi era sol- Arcoleo. Di quel periodo unico remo per un solo vo- ale. Il maestro passa voce pronunciò alla Camera e so-
tanto la scala gradinata detta mi è rimasta impresso la fi- gatore] che la signora usava ai suonatori e attacca O sole prattutto al Senato. In
anticamente l’Oppennino di gura gracile e magra per portasi alla spiaggia mio, che la folla dello stadio quest’ultima assemblea fu
Equa [ripida pendenza], in dell’anziana signora Nina delle Calcare, ove canta a gran voce. relatore, tra l’altro,
seguito chiamata via Pez- Arcoleo che tutte le mattine, s’immergeva nel luogo dove Il deputato Giorgio Arcoleo dell’importante progetto di
zolo. La mia famiglia per tempo permettendo, vestita le acque del mare si mi- era nato a Caltagirone il 15 riforma del Senato, che è
farci ottenere il massimo di bianco e con la testa co- schiano a una sorgente di agosto del 1848. Rimasto ricordato con il suo nome.
beneficio dai bagni di mare perta da un cappello ad am- acqua dolce alquanto fredda. orfano di padre venne cre- Ricordiamo dello studioso
ed evitare l’erta salita nelle pie falde, scendeva per la Nel 1898 l’autore di tante sciuto dalla madre Alessia alcune pubblicazioni giuri-
ore calde della giornata, ave- scaletta che tuttora esiste canzoni napoletane, Gio- Benedetti. Compì gli studi diche e costituzionali: Gli
vanni Capurro [1859-1920], liceali a Caltagirone per poi equivoci nelle forme rappre-
aveva dedicato a questa no- trasferirsi a Napoli, dove si sentative; Il Senato moder-
bildonna i versi della canzo- iscrisse alla Facoltà di giu- no; Riunioni ed associazioni
ne O sole mio musicata da risprudenza ma frequentò politiche; Il Bilancio dello
Eduardo Di Capua. Grazie soprattutto quella di lettere Stato; Il Gabinetto nei go-
alla dedica alla consorte del ed in particolare le lezioni verni parlamentari; Le In-
deputato la canzone si che Francesco De Sanctis chieste parlamentari; Gli
piazzò al secondo posto ed teneva dalla cattedra di let- Appunti di diritto costituzio-
ebbe un successo a livello terature comparate. Dopo nale: Diritto costituzionale.
mondiale, confermato da un aver superato il concorso Lezioni dettate
aneddoto avvenuto molti an- alla cattedra di Diritto costi- nell’Università di Napoli;
ni dopo. Nel 1920 il re Al- tuzionale, ottenne Diritto costituzionale. Dot-
berto del Belgio inaugurò l’insegnamento prima trina e storia. Il Senatore
ad Anversa le Olimpiadi; nell’Università di Parma e Giorgio Arcoleo morì a Na-
Casa Arcoleo agli inizi del ‘900 sfilano le rappresentative poi in quella di Napoli. So- poli il 7 luglio del 1914 e il
stenne l’utilità d’integrare Comune nel 1922 gli fece
con l’indagine storico- erigere un monumento nella

“COLORI E SUGGESTIONI” politica lo schematismo del-


le formule giuridiche.
Villa comunale alla riviera
di Chiaia. Sicuramente fu
al museo mineralogico campano Attento discepolo del De
Sanctis, si occupò anche di
l’amicizia con il conte Giro-
lamo Giusso , prima Mini-
fino al 31 agosto studi letterari. L’Arcoleo
nel 1882 si candidò a depu-
stro dei Lavori Pubblici
[1902] e poi deputato, che
Sarà ospitata ancora per un mese la mostra tato per il terzo collegio di attirò l’Arcoleo all’acquisto
di Thea Incardona al museo mineralogico Catania [Caltagirone], ma di una casa alla marina di
campano di Vico Equense. Il «Colore & non fu eletto. Nelle succes- Equa dove villeggiava in
Suggestione», questo il titolo del nuovo
sive elezioni, del luglio del estate. Il conte Giusso ri-
vernissage, ha riscosso un incredibile suc-
1885, risultò eletto. Duran- sultava in quell’epoca il
cesso, tanto che l’esposizione rimarrà al
te il mandato parlamentare maggiore proprietario di be-
polo museale oltre la data di chiusura pre-
ventivata.L’artista, di origini siciliane ma
assunse anche incarichi di ni immobili alla marina di
sorrentina di adozione, ha un curriculum di governo, prima come sotto- Equa. Per l’interessamento
tutto rispetto e vanta prestigiose collabo- segretario all’Agricoltura e dei due parlamentari nel
razioni con enti nazionali e internazionali. Ad commercio nel 1891, alle 1913 la banchina venne pro-
apprezzare la sua ricerca, la sua speri- Finanze nel 1896 e poi agli lungata. Il governo per i
mentazione, i suoi testi pittorici, numerose Interni nel 1898. Lasciata lavori stanziò la somma di
gallerie ed eventi mediatici di richiamo in- la Camera dei deputati in lire settantamila. Per quan-
ternazionale, come l’ Harmony Hall Art Gallery segno di protesta contro il te ricerche abbia fatto, non
Brown di Bay Mill ad Antigua, la Biennale decreto Pelloux [repressivo ho trovato in quale anno
dell'arte contemporanea - Fortezza da Basso della libertà di stampa] e a questo tratto di strada, privo
– Firenze, la Maison d’Italie: Collettiva "Luci, seguito dello scioglimento di tabella, che da via Mur-
Colori e forme del III "Millennio" presso la Citè Internationale Universitaire - Parigi – che ne seguì nel 1900, rano porta alla piazzetta S.
Francia, l’ International Artexpo Fiera d’Arte moderna e Contemporanea Espace ritornò in Parlamento nel Antonio, recentemente inte-
Fontvieille - Principato di Monaco, la Mostra Università di Pomona Los Angeles - Stati 1902 nominato Senatore del ressato dai lavori di ristrut-
Uniti. Dopo i quattro mesi di esposizione al museo Correale, le opere della pittrice Regno. Dell’impegno come turazione e di abbellimento,
sono state richieste a Vico Equense, in un altro teatro di storia e cultura. I quadri della parlamentare, deputato elet- sia stato intitolato all’illustre
professoressa Incardona che ben si integrano con le collezioni museali. La mostra, tivo prima e senatore vitali- costituzionalista.
patrocinata dal Comune e dell’Azienda di Turismo di Vico Equense, sarà visitabile fino zio poi, si possono leggere
al 31 agosto. I discorsi parlamentari [ed. Mario Verde
Nancy De Maio