Sei sulla pagina 1di 37

RELAZIONE TECNICA

In conformità all'art.28 della legge 09/01/91 n°10


Applicazione del Decreto Legislativo 19 Agosto 2005 n. 192
come modificato dal Decreto Legislativo 29 Dicembre 2006 n. 311

Comune: ANCONA (AN)


Descrizione: Realizzazione di un edificio
Committente: Microsoftware s.r.l.
Progettista impianti termici: Michele Verdini

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Informazioni Generali

Informazioni Generali

Comune di ANCONA (AN)

Progetto per la realizzazione di Realizzazione di un edificio

Sito in Via Verdi 99/A, Ancona

Concessione edilizia 2331134555 del 01/03/2007

Classificazione edificio Zona Classe


Appartamento Primo Piano (A) E.1(1)
Appartamento Primo Piano (B) E.1(1)
Appartamento Secondo Piano (A) E.1(1)
Appartamento Secondo Piano (B) E.1(1)
Appartamento Terzo Piano (A) E.1(1)
Appartamento Terzo Piano (B) E.1(1)

Numero unità abitative 6

Committente Microsoftware s.r.l.

Progettista degli impianti Michele Verdini


termici

Progettista dell'isolamento Michele Verdini


termico

Direttore degli impianti termici Lorenzo Rossi

Direttore dell'isolamento Lorenzo Rossi


termico

Tipo di intervento Edificio di nuova costruzione (D.Lgs 192/05 art. 3, comma 1)

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 1


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Fattori tipologici dell'edificio

Fattori tipologici dell'edificio

Gli elementi tipologici forniti, al solo scopo di supportare la presente relazione


tecnica, sono i seguenti:

Piante di ciascun piano degli edifici con orientamento e indicazione d'uso


prevalente dei singoli locali

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 1


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Parametri climatici della località

Parametri climatici della località

Gradi giorno 1688 °C

Temperatura minima di progetto -2,0 °C

Altitudine 16 m

Zona climatica D

Giorni di riscaldamento 166

Velocità del vento 3,2 m/s

Zona di vento 1

Temperature medie mensili (°C) GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC
6,3 7,1 9,9 13,4 17,0 21,8 24,4 24,1 21,3 16,5 12,1 7,8

Irradiazioni medie mensili GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC
(MJ/m²) Orizz. 4,3 7,6 12,1 18,3 23,1 24,1 26,0 22,0 16,0 10,5 5,5 4,1
S 6,6 9,7 11,3 11,7 10,8 9,9 11,0 12,2 13,2 13,0 8,6 6,7
SE/SO 5,3 8,2 10,7 13,2 13,9 13,2 14,8 14,8 13,5 11,3 6,9 5,3
E/O 3,3 5,7 8,7 12,6 15,2 15,5 17,0 15,0 11,5 8,0 4,3 3,2
NE/NO 1,8 3,2 5,5 8,9 12,1 13,1 13,7 10,9 7,2 4,3 2,2 1,7
N 1,7 2,6 3,8 5,6 8,3 9,7 9,5 6,6 4,3 3,1 2,0 1,6

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 1


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati tecnico-costruttivi

Dati tecnici e costruttivi


dell'edificio e delle relative
strutture

Appartamento Primo Piano (A)

Volume degli ambienti 303,595 m³


climatizzati al lordo delle
strutture che li delimitano (V)

Superficie esterna che delimita 205,479 m²


il volume (S)

Rapporto S/V 0,677 1/m

Superficie utile 74,733 m²

Valore di progetto della 20,0 °C


temperatura interna

Valore di progetto dell'umidità 65,0 %


relativa interna

Appartamento Primo Piano (B)

Volume degli ambienti 303,595 m³


climatizzati al lordo delle
strutture che li delimitano (V)

Superficie esterna che delimita 205,479 m²


il volume (S)

Rapporto S/V 0,677 1/m

Superficie utile 74,733 m²

Valore di progetto della 20,0 °C


temperatura interna

Valore di progetto dell'umidità 65,0 %


relativa interna

Appartamento Secondo Piano (A)

Volume degli ambienti 273,509 m³


climatizzati al lordo delle
strutture che li delimitano (V)

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 1


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati tecnico-costruttivi

Superficie esterna che delimita 102,981 m²


il volume (S)

Rapporto S/V 0,377 1/m

Superficie utile 74,733 m²

Valore di progetto della 20,0 °C


temperatura interna

Valore di progetto dell'umidità 65,0 %


relativa interna

Appartamento Secondo Piano (B)

Volume degli ambienti 273,509 m³


climatizzati al lordo delle
strutture che li delimitano (V)

Superficie esterna che delimita 102,981 m²


il volume (S)

Rapporto S/V 0,377 1/m

Superficie utile 74,733 m²

Valore di progetto della 20,0 °C


temperatura interna

Valore di progetto dell'umidità 65,0 %


relativa interna

Appartamento Terzo Piano (A)

Volume degli ambienti 261,657 m³


climatizzati al lordo delle
strutture che li delimitano (V)

Superficie esterna che delimita 189,472 m²


il volume (S)

Rapporto S/V 0,724 1/m

Superficie utile 74,733 m²

Valore di progetto della 20,0 °C


temperatura interna

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 2


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati tecnico-costruttivi

Valore di progetto dell'umidità 65,0 %


relativa interna

Appartamento Terzo Piano (B)

Volume degli ambienti 261,657 m³


climatizzati al lordo delle
strutture che li delimitano (V)

Superficie esterna che delimita 189,472 m²


il volume (S)

Rapporto S/V 0,724 1/m

Superficie utile 74,733 m²

Valore di progetto della 20,0 °C


temperatura interna

Valore di progetto dell'umidità 65,0 %


relativa interna

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 3


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Dati impianto "Appartamento


Primo Piano (A)"

Descrizione Caldaia a condensazione


Altezza 850 mm larghezza 440 mm profondità 360 mm.

Marca-modello Junkers - Cerasmart ZSB 7-22 A

Tipologia Generatore a condensazione

Sistemi di generazione Caldaia a condensazione con bruciatore premiscelato a schiuma ceramica a basso
impatto ambientale ad alto rendimento ed elevata modulazione di potenza,
scambiatore in acciaio inossidabile AISI 316 Ti atto al recupero del calore latente di
vaporizzazione, microprocessore per la gestione ed il controllo delle funzionalità e
la visualizzazione delle eventuali anomalie

Sistemi di termoregolazione Il sistema prevede la regolazione per singolo ambiente con preregolazione
climatica e regolatore modulante (1°C). La preregolazione avrà un funzionamento
in compensazione climatica mediante l'installazione di un sensore di temperatura
esterna. Il controllo del singolo ambiente sarà affidato alliinstallazione di valvole
termostatiche.

Sistemi di distribuzione del È previsto un collettore complanare per la distribuzione del fluido in tutti gli ambienti
vettore termico interni.

Sistemi di produzione e di La produzione di a.c.s. avverrà tramite la caldaia che sarà combinata con un
distribuzione dell'acqua calda impianto solare termico.
sanitaria

Durezza dell'acqua di Minore di 15° f


alimentazione dei generatori di
calore (in gradi francesi):

Potenza termica utile 20,8 kW

Fluido termovettore Acqua

Rendimento termico utile Valore di progetto Valore limite


al 100% Pn 99,0 % ---
al 30% Pn 98,0 % ---

Combustibile utilizzato Metano

Potere calorifico superiore del 38,3354 MJ/Nm³


combustibile

Potere calorifico inferiore del 34,5345 MJ/Nm³


combustibile

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 1


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Tipo di conduzione previsto Zona termica Tipo


conduzione
Appartamento Primo Piano (A) Spegnimento

Sistema di regolazione La preregolazione avrà un funzionamento in compensazione climatica mediante


climatica in centrale termica l’installazione di un sensore di temperatura esterna

Regolatori climatici È prevista l'installazione di una centralina climatica

Dispositivi per la regolazione Valvole termostatiche a liquido installate su ogni terminale di emissione
automatica della temperatura
ambiente nei singoli locali

Terminali di erogazione I terminali sono radiatori in acciaio


dell'energia termica

Condotti di evacuazione dei La canna fumaria sarà singola


prodotti di combustione

Specifiche dell'isolamento La rete di distribuzione sarà isolata con spessori come previsto dal DPR 412
termico della rete di
distribuzione

Specifiche della pompa di Il circolatore è installato all'interno della caldaia


circolazione

Impianti solari termici Pannello solare con piano non vetrato

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 2


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Dati impianto "Appartamento


Primo Piano (B)"

Descrizione Caldaia a condensazione


Altezza 850 mm larghezza 440 mm profondità 360 mm.

Marca-modello Junkers - Cerasmart ZSB 7-22 A

Tipologia Generatore a condensazione

Sistemi di generazione Caldaia a condensazione con bruciatore premiscelato a schiuma ceramica a basso
impatto ambientale ad alto rendimento ed elevata modulazione di potenza,
scambiatore in acciaio inossidabile AISI 316 Ti atto al recupero del calore latente di
vaporizzazione, microprocessore per la gestione ed il controllo delle funzionalità e
la visualizzazione delle eventuali anomalie

Sistemi di termoregolazione Il sistema prevede la regolazione per singolo ambiente con preregolazione
climatica e regolatore modulante (1°C). La preregolazione avrà un funzionamento
in compensazione climatica mediante l'installazione di un sensore di temperatura
esterna. Il controllo del singolo ambiente sarà affidato alliinstallazione di valvole
termostatiche.

Sistemi di distribuzione del È previsto un collettore complanare per la distribuzione del fluido in tutti gli ambienti
vettore termico interni.

Sistemi di produzione e di La produzione di a.c.s. avverrà tramite la caldaia che sarà combinata con un
distribuzione dell'acqua calda impianto solare termico.
sanitaria

Durezza dell'acqua di Minore di 15° f


alimentazione dei generatori di
calore (in gradi francesi):

Potenza termica utile 20,8 kW

Fluido termovettore Acqua

Rendimento termico utile Valore di progetto Valore limite


al 100% Pn 99,0 % ---
al 30% Pn 98,0 % ---

Combustibile utilizzato Metano

Potere calorifico superiore del 38,3354 MJ/Nm³


combustibile

Potere calorifico inferiore del 34,5345 MJ/Nm³


combustibile

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 3


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Tipo di conduzione previsto Zona termica Tipo


conduzione
Appartamento Primo Piano (B) Spegnimento

Sistema di regolazione La preregolazione avrà un funzionamento in compensazione climatica mediante


climatica in centrale termica l’installazione di un sensore di temperatura esterna

Regolatori climatici È prevista l'installazione di una centralina climatica

Dispositivi per la regolazione Valvole termostatiche a liquido installate su ogni terminale di emissione
automatica della temperatura
ambiente nei singoli locali

Terminali di erogazione I terminali sono radiatori in acciaio


dell'energia termica

Condotti di evacuazione dei La canna fumaria sarà singola


prodotti di combustione

Specifiche dell'isolamento La rete di distribuzione sarà isolata con spessori come previsto dal DPR 412
termico della rete di
distribuzione

Specifiche della pompa di Il circolatore è installato all'interno della caldaia


circolazione

Impianti solari termici Pannello solare con piano non vetrato

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 4


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Dati impianto "Appartamento


Secondo Piano (A)"

Descrizione Caldaia a condensazione


Altezza 850 mm larghezza 440 mm profondità 360 mm.

Marca-modello Junkers - Cerasmart ZSB 7-22 A

Tipologia Generatore a condensazione

Sistemi di generazione Caldaia a condensazione con bruciatore premiscelato a schiuma ceramica a basso
impatto ambientale ad alto rendimento ed elevata modulazione di potenza,
scambiatore in acciaio inossidabile AISI 316 Ti atto al recupero del calore latente di
vaporizzazione, microprocessore per la gestione ed il controllo delle funzionalità e
la visualizzazione delle eventuali anomalie

Sistemi di termoregolazione Il sistema prevede la regolazione per singolo ambiente con preregolazione
climatica e regolatore modulante (1°C). La preregolazione avrà un funzionamento
in compensazione climatica mediante l'installazione di un sensore di temperatura
esterna. Il controllo del singolo ambiente sarà affidato alliinstallazione di valvole
termostatiche.

Sistemi di distribuzione del È previsto un collettore complanare per la distribuzione del fluido in tutti gli ambienti
vettore termico interni.

Sistemi di produzione e di La produzione di a.c.s. avverrà tramite la caldaia che sarà combinata con un
distribuzione dell'acqua calda impianto solare termico.
sanitaria

Durezza dell'acqua di Minore di 15° f


alimentazione dei generatori di
calore (in gradi francesi):

Potenza termica utile 20,8 kW

Fluido termovettore Acqua

Rendimento termico utile Valore di progetto Valore limite


al 100% Pn 99,0 % 95,6 %
al 30% Pn 98,0 % ---

Combustibile utilizzato Metano

Potere calorifico superiore del 38,3354 MJ/Nm³


combustibile

Potere calorifico inferiore del 34,5345 MJ/Nm³


combustibile

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 5


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Tipo di conduzione previsto Zona termica Tipo


conduzione
Appartamento Secondo Piano (A) Spegnimento

Sistema di regolazione La preregolazione avrà un funzionamento in compensazione climatica mediante


climatica in centrale termica l’installazione di un sensore di temperatura esterna

Regolatori climatici È prevista l'installazione di una centralina climatica

Dispositivi per la regolazione Valvole termostatiche a liquido installate su ogni terminale di emissione
automatica della temperatura
ambiente nei singoli locali

Terminali di erogazione I terminali sono radiatori in acciaio


dell'energia termica

Condotti di evacuazione dei La canna fumaria sarà singola


prodotti di combustione

Specifiche dell'isolamento La rete di distribuzione sarà isolata con spessori come previsto dal DPR 412
termico della rete di
distribuzione

Specifiche della pompa di Il circolatore è installato all'interno della caldaia


circolazione

Impianti solari termici Pannello solare con piano non vetrato

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 6


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Dati impianto "Appartamento


Secondo Piano (B)"

Descrizione Caldaia a condensazione


Altezza 850 mm larghezza 440 mm profondità 360 mm.

Marca-modello Junkers - Cerasmart ZSB 7-22 A

Tipologia Generatore a condensazione

Sistemi di generazione Caldaia a condensazione con bruciatore premiscelato a schiuma ceramica a basso
impatto ambientale ad alto rendimento ed elevata modulazione di potenza,
scambiatore in acciaio inossidabile AISI 316 Ti atto al recupero del calore latente di
vaporizzazione, microprocessore per la gestione ed il controllo delle funzionalità e
la visualizzazione delle eventuali anomalie

Sistemi di termoregolazione Il sistema prevede la regolazione per singolo ambiente con preregolazione
climatica e regolatore modulante (1°C). La preregolazione avrà un funzionamento
in compensazione climatica mediante l'installazione di un sensore di temperatura
esterna. Il controllo del singolo ambiente sarà affidato alliinstallazione di valvole
termostatiche.

Sistemi di distribuzione del È previsto un collettore complanare per la distribuzione del fluido in tutti gli ambienti
vettore termico interni.

Sistemi di produzione e di La produzione di a.c.s. avverrà tramite la caldaia che sarà combinata con un
distribuzione dell'acqua calda impianto solare termico.
sanitaria

Durezza dell'acqua di Minore di 15° f


alimentazione dei generatori di
calore (in gradi francesi):

Potenza termica utile 20,8 kW

Fluido termovettore Acqua

Rendimento termico utile Valore di progetto Valore limite


al 100% Pn 99,0 % 95,6 %
al 30% Pn 98,0 % ---

Combustibile utilizzato Metano

Potere calorifico superiore del 38,3354 MJ/Nm³


combustibile

Potere calorifico inferiore del 34,5345 MJ/Nm³


combustibile

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 7


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Tipo di conduzione previsto Zona termica Tipo


conduzione
Appartamento Secondo Piano (B) Spegnimento

Sistema di regolazione La preregolazione avrà un funzionamento in compensazione climatica mediante


climatica in centrale termica l’installazione di un sensore di temperatura esterna

Regolatori climatici È prevista l'installazione di una centralina climatica

Dispositivi per la regolazione Valvole termostatiche a liquido installate su ogni terminale di emissione
automatica della temperatura
ambiente nei singoli locali

Terminali di erogazione I terminali sono radiatori in acciaio


dell'energia termica

Condotti di evacuazione dei La canna fumaria sarà singola


prodotti di combustione

Specifiche dell'isolamento La rete di distribuzione sarà isolata con spessori come previsto dal DPR 412
termico della rete di
distribuzione

Specifiche della pompa di Il circolatore è installato all'interno della caldaia


circolazione

Impianti solari termici Pannello solare con piano non vetrato

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 8


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Dati impianto "Appartamento


Terzo Piano (A)"

Descrizione Caldaia a condensazione


Altezza 850 mm larghezza 440 mm profondità 360 mm.

Marca-modello Junkers - Cerasmart ZSB 7-22 A

Tipologia Generatore a condensazione

Sistemi di generazione Caldaia a condensazione con bruciatore premiscelato a schiuma ceramica a basso
impatto ambientale ad alto rendimento ed elevata modulazione di potenza,
scambiatore in acciaio inossidabile AISI 316 Ti atto al recupero del calore latente di
vaporizzazione, microprocessore per la gestione ed il controllo delle funzionalità e
la visualizzazione delle eventuali anomalie

Sistemi di termoregolazione Il sistema prevede la regolazione per singolo ambiente con preregolazione
climatica e regolatore modulante (1°C). La preregolazione avrà un funzionamento
in compensazione climatica mediante l'installazione di un sensore di temperatura
esterna. Il controllo del singolo ambiente sarà affidato alliinstallazione di valvole
termostatiche.

Sistemi di distribuzione del È previsto un collettore complanare per la distribuzione del fluido in tutti gli ambienti
vettore termico interni.

Sistemi di produzione e di La produzione di a.c.s. avverrà tramite la caldaia che sarà combinata con un
distribuzione dell'acqua calda impianto solare termico.
sanitaria

Durezza dell'acqua di Minore di 15° f


alimentazione dei generatori di
calore (in gradi francesi):

Potenza termica utile 20,8 kW

Fluido termovettore Acqua

Rendimento termico utile Valore di progetto Valore limite


al 100% Pn 99,0 % ---
al 30% Pn 98,0 % ---

Combustibile utilizzato Metano

Potere calorifico superiore del 38,3354 MJ/Nm³


combustibile

Potere calorifico inferiore del 34,5345 MJ/Nm³


combustibile

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 9


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Tipo di conduzione previsto Zona termica Tipo


conduzione
Appartamento Terzo Piano (A) Spegnimento

Sistema di regolazione La preregolazione avrà un funzionamento in compensazione climatica mediante


climatica in centrale termica l’installazione di un sensore di temperatura esterna

Regolatori climatici È prevista l'installazione di una centralina climatica

Dispositivi per la regolazione Valvole termostatiche a liquido installate su ogni terminale di emissione
automatica della temperatura
ambiente nei singoli locali

Terminali di erogazione I terminali sono radiatori in acciaio


dell'energia termica

Condotti di evacuazione dei La canna fumaria sarà singola


prodotti di combustione

Specifiche dell'isolamento La rete di distribuzione sarà isolata con spessori come previsto dal DPR 412
termico della rete di
distribuzione

Specifiche della pompa di Il circolatore è installato all'interno della caldaia


circolazione

Impianti solari termici Pannello solare con piano non vetrato

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 10


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Dati impianto "Appartamento


Terzo Piano (B)"

Descrizione Caldaia a condensazione


Altezza 850 mm larghezza 440 mm profondità 360 mm.

Marca-modello Junkers - Cerasmart ZSB 7-22 A

Tipologia Generatore a condensazione

Sistemi di generazione Caldaia a condensazione con bruciatore premiscelato a schiuma ceramica a basso
impatto ambientale ad alto rendimento ed elevata modulazione di potenza,
scambiatore in acciaio inossidabile AISI 316 Ti atto al recupero del calore latente di
vaporizzazione, microprocessore per la gestione ed il controllo delle funzionalità e
la visualizzazione delle eventuali anomalie

Sistemi di termoregolazione Il sistema prevede la regolazione per singolo ambiente con preregolazione
climatica e regolatore modulante (1°C). La preregolazione avrà un funzionamento
in compensazione climatica mediante l'installazione di un sensore di temperatura
esterna. Il controllo del singolo ambiente sarà affidato alliinstallazione di valvole
termostatiche.

Sistemi di distribuzione del È previsto un collettore complanare per la distribuzione del fluido in tutti gli ambienti
vettore termico interni.

Sistemi di produzione e di La produzione di a.c.s. avverrà tramite la caldaia che sarà combinata con un
distribuzione dell'acqua calda impianto solare termico.
sanitaria

Durezza dell'acqua di Minore di 15° f


alimentazione dei generatori di
calore (in gradi francesi):

Potenza termica utile 20,8 kW

Fluido termovettore Acqua

Rendimento termico utile Valore di progetto Valore limite


al 100% Pn 99,0 % ---
al 30% Pn 98,0 % ---

Combustibile utilizzato Metano

Potere calorifico superiore del 38,3354 MJ/Nm³


combustibile

Potere calorifico inferiore del 34,5345 MJ/Nm³


combustibile

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 11


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dati impianto

Tipo di conduzione previsto Zona termica Tipo


conduzione
Appartamento Terzo Piano (B) Spegnimento

Sistema di regolazione La preregolazione avrà un funzionamento in compensazione climatica mediante


climatica in centrale termica l’installazione di un sensore di temperatura esterna

Regolatori climatici È prevista l'installazione di una centralina climatica

Dispositivi per la regolazione Valvole termostatiche a liquido installate su ogni terminale di emissione
automatica della temperatura
ambiente nei singoli locali

Terminali di erogazione I terminali sono radiatori in acciaio


dell'energia termica

Condotti di evacuazione dei La canna fumaria sarà singola


prodotti di combustione

Specifiche dell'isolamento La rete di distribuzione sarà isolata con spessori come previsto dal DPR 412
termico della rete di
distribuzione

Specifiche della pompa di Il circolatore è installato all'interno della caldaia


circolazione

Impianti solari termici Pannello solare con piano non vetrato

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 12


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Caratteristiche termiche e igrometriche:


Parete esterna

N Descrizione Spess. Lambda Cond. Densità Perm·1e12 Res.


(dall'interno verso l'esterno) [cm] [W/mK] [W/m²K] [kg/m³] [kg/msPa] [m²K/W]
1 Intonaco di calce e gesso 2,0 0,70 35,000 1.400 18,182 0,029
2 Mattoni pieni, forati, leggeri, ad alta resistenza 32,0 0,36 1,110 1.000 33,333 0,901
meccanica - valori di calcolo relativi a pareti
interne con umidità dello 0,5% - Massa Volumica
1000.
3 Polistirene espanso sinterizzato, in lastre ricavate 4,0 0,04 1,045 30 3,175 0,957
da blocchi - Massa Volumica 30.
4 Malta di calce o di calce e cemento. 2,0 0,90 45,000 1.800 8,333 0,022
Spessore totale 40,0

Resistenza superficiale interna 0,130


Resistenza superficiale esterna 0,040
Trasmittanza termica [W/m²K] 0,481 Resistenza termica totale 2,079
Trasmittanza termica equivalente (comprensiva di
aree oggetto di riduzione di spessore) [W/m²K] 0,481

Struttura verticale esterna


Trasmittanza (valore massimo della media tra struttura e ponti termici) [W/m²K]: 0,481
Valore limite [W/m²K]: 0,500

Massa superficiale Valore limite


[kg/m²] [kg/m²]
321,2 230,0 La struttura è utilizzata in una zona di categoria diversa da E6 o E8 ed in una zona climatica
compresa tra A e E dove l'irradianza sul piano orizzontale nel mese di massima insolazione è
maggiore di 290 W/m².

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 1


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Caratteristiche termiche e igrometriche:


Pavimento su terreno

N Descrizione Spess. Lambda Cond. Densità Perm·1e12 Res.


(dall'interno verso l'esterno) [cm] [W/mK] [W/m²K] [kg/m³] [kg/msPa] [m²K/W]
1 Piastrelle. 1,0 1,00 100,000 2.300 0,939 0,010
2 Calcestruzzo in genere, in mancanza di ulteriori 5,0 0,30 6,000 800 22,222 0,167
informazioni - a struttura aperta - (valori di calcolo
per pareti interne o esterne protette) - Massa
Volumica 800.
3 Polistirene espanso estruso, senza pelle (valori di 6,0 0,04 0,678 30 2,083 1,475
calcolo applicabili fino a 10 anni di esercizio) -
Massa Volumica 30.
4 Ghiaia grossa senza argilla (umidità 5%). 38,0 1,20 3,157 1.700 40,000 0,317
Spessore totale 50,0

Resistenza superficiale interna 0,170


Resistenza superficiale esterna 0,040
Trasmittanza termica [W/m²K] 0,459 Resistenza termica totale 2,179
Trasmittanza termica equivalente
(secondo la UNI EN ISO 13370) [W/m²K] 0,363

Struttura orizzontale esterna


Trasmittanza [W/m²K]: 0,363
Valore limite [W/m²K]: 0,598

Massa superficiale Valore limite


[kg/m²] [kg/m²]
710,8 230,0 La struttura è utilizzata in una zona di categoria diversa da E6 o E8 ed in una zona climatica
compresa tra A e E dove l'irradianza sul piano orizzontale nel mese di massima insolazione è
maggiore di 290 W/m².

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 2


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Caratteristiche termiche e igrometriche:


Solaio intermedio

N Descrizione Spess. Lambda Cond. Densità Perm·1e12 Res.


(dall'interno verso l'esterno) [cm] [W/mK] [W/m²K] [kg/m³] [kg/msPa] [m²K/W]
1 Piastrelle. 1,0 1,00 100,000 2.300 0,939 0,010
2 Calcestruzzo in genere, in mancanza di ulteriori 6,0 0,30 5,000 800 22,222 0,200
informazioni - a struttura aperta - (valori di calcolo
per pareti interne o esterne protette) - Massa
Volumica 800.
3 Polistirene - espanso estruso, con pelle (valori di 5,0 0,03 0,660 35 0,939 1,515
calcolo applicabili fino a 10 anni di esercizio anche
all'esterno senza protezione dall'acqua) - Massa
Volumica 35.
4 Calcestruzzo confezionato con aggregati naturali 4,0 1,91 47,725 2.400 1,299 0,021
(valori di calcolo per pareti esterne e interne
protette) - Massa Volumica 2400 ;
5 Mattoni pieni, forati, leggeri, ad alta resistenza 16,0 0,36 2,220 1.000 33,333 0,450
meccanica - valori di calcolo relativi a pareti
interne con umidità dello 0,5% - Massa Volumica
1000.
6 Intonaco di calce e gesso 2,0 0,70 35,000 1.400 18,182 0,029
Spessore totale 34,0

Resistenza superficiale interna 0,170


Resistenza superficiale esterna 0,100
Trasmittanza termica [W/m²K] 0,401 Resistenza termica totale 2,494

Divisorio
Trasmittanza [W/m²K]: 0,401
Valore limite [W/m²K]: 0,800

Massa superficiale: 328,8 kg/m²

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 3


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Caratteristiche termiche e igrometriche:


Parete verso vano scala

N Descrizione Spess. Lambda Cond. Densità Perm·1e12 Res.


(dall'interno verso l'esterno) [cm] [W/mK] [W/m²K] [kg/m³] [kg/msPa] [m²K/W]
1 Intonaco di calce e gesso 2,0 0,70 35,000 1.400 18,182 0,029
2 Mattoni pieni, forati, leggeri, ad alta resistenza 32,0 0,36 1,110 1.000 33,333 0,901
meccanica - valori di calcolo relativi a pareti
interne con umidità dello 0,5% - Massa Volumica
1000.
3 Polistirene espanso sinterizzato, in lastre ricavate 4,0 0,04 1,045 30 3,175 0,957
da blocchi - Massa Volumica 30.
4 Malta di calce o di calce e cemento. 2,0 0,90 45,000 1.800 8,333 0,022
Spessore totale 40,0

Resistenza superficiale interna 0,130


Resistenza superficiale esterna 0,130
Trasmittanza termica [W/m²K] 0,461 Resistenza termica totale 2,169

Struttura verticale interna


Trasmittanza (valore massimo della media tra struttura e ponti termici) [W/m²K]: 0,461
Valore limite [W/m²K]: 0,500

Massa superficiale: 321,2 kg/m²

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 4


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Caratteristiche termiche e igrometriche:


Solaio di copertura

N Descrizione Spess. Lambda Cond. Densità Perm·1e12 Res.


(dall'interno verso l'esterno) [cm] [W/mK] [W/m²K] [kg/m³] [kg/msPa] [m²K/W]
1 Intonaco di calce e gesso 2,0 0,70 35,000 1.400 18,182 0,029
2 Mattoni pieni, forati, leggeri, ad alta resistenza 18,0 0,60 3,333 1.400 25,000 0,300
meccanica - valori di calcolo relativi a pareti
esterne con umidità dello 1,5% - Massa Volumica
1400.
3 Polistirene espanso estruso, senza pelle (valori di 6,0 0,04 0,678 30 2,083 1,475
calcolo applicabili fino a 10 anni di esercizio) -
Massa Volumica 30.
4 Bitume. 1,0 0,17 17,000 1.200 0,004 0,059
5 Calcestruzzo in genere, in mancanza di ulteriori 5,0 0,30 6,000 800 22,222 0,167
informazioni - a struttura aperta - (valori di calcolo
per pareti interne o esterne protette) - Massa
Volumica 800.
6 Piastrelle. 1,0 1,00 100,000 2.300 0,939 0,010
Spessore totale 33,0

Resistenza superficiale interna 0,100


Resistenza superficiale esterna 0,040
Trasmittanza termica [W/m²K] 0,459 Resistenza termica totale 2,179

Struttura orizzontale esterna


Trasmittanza [W/m²K]: 0,459
Valore limite [W/m²K]: 0,598

Massa superficiale Valore limite


[kg/m²] [kg/m²]
328,8 230,0 La struttura è utilizzata in una zona di categoria diversa da E6 o E8 ed in una zona climatica
compresa tra A e E dove l'irradianza sul piano orizzontale nel mese di massima insolazione è
maggiore di 290 W/m².

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 5


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Caratteristiche termiche delle vetrate

Descrizione Ug Ug lim
[W/m²K] [W/m²K]
Superficie vetrata 2,353 2,600

Caratteristiche termiche dei componenti finestrati

Descrizione Ag Af Lg Ug Uf Psi Uw Lim.


[m²] [m²] [m] [W/m²K] [W/m²K] [W/mK] [W/m²K] [W/m²K]
Porta finestra a due ante 2,611 0,909 10,720 2,353 3,400 0,060 2,806 3,100
Finestra a 2 ante 1,459 0,621 7,120 2,353 3,400 0,060 2,870 3,100
Finestra a un'anta 0,957 0,343 3,960 2,353 3,400 0,060 2,812 3,100

Legenda
Ag Area del vetro
Af Area del telaio
Lg Lunghezza della superficie vetrata
Ug Trasmittanza termica dell'elemento vetrato
Uf Trasmittanza termica del telaio
Psi Trasmittanza lineica (nulla in caso di vetro singolo)
Uw Trasmittanza termica totale del serramento

Classe di permeabilità dei serramenti: Classe 2

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 6


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Verifica termoigrometrica
Parete esterna

N Descrizione Mu Spess. Res.


(dall'interno verso l'esterno) [cm] [m²K/W]
1 Intonaco di calce e gesso 11 2,0 0,029
2 Mattoni pieni, forati, leggeri, ad alta resistenza meccanica - valori di calcolo relativi a 6 32,0 0,901
pareti interne con umidità dello 0,5% - Massa Volumica 1000.
3 Polistirene espanso sinterizzato, in lastre ricavate da blocchi - Massa Volumica 30. 63 4,0 0,957
4 Malta di calce o di calce e cemento. 24 2,0 0,022
Resistenza superficiale interna 0,130
Resistenza superficiale esterna 0,040
Totale 40,0 2,079

Mese Ti[°C] Pi[Pa] Te[°C] Pe[Pa] Tsi[°C] Tsi,min[°C] fRsi,min g c[kg/m²] Ma[kg/m²]
Gennaio 15,4 1.223 6,3 819 14,8 13,3 0,7729 0,00000 0,00000
Febbraio 15,4 1.223 7,1 827 14,9 13,3 0,7510 0,00000 0,00000
Marzo 15,4 1.223 9,9 984 15,0 13,3 0,6238 0,00000 0,00000
Aprile 15,4 1.223 13,4 1.201 15,3 13,3 --- 0,00000 0,00000
Maggio 18,0 1.444 17,0 1.359 17,9 15,9 --- 0,00000 0,00000
Giugno 21,8 1.827 21,8 1.828 21,8 19,6 --- 0,00000 0,00000
Luglio 24,4 2.138 24,4 1.963 24,4 22,2 --- 0,00000 0,00000
Agosto 24,1 2.100 24,1 2.018 24,1 21,9 --- 0,00000 0,00000
Settembre 21,3 1.772 21,3 1.977 21,3 19,1 --- 0,00000 0,00000
Ottobre 18,0 1.444 16,5 1.521 17,9 15,9 --- 0,00000 0,00000
Novembre 15,4 1.223 12,1 1.157 15,2 13,3 0,3720 0,00000 0,00000
Dicembre 15,4 1.223 7,8 843 14,9 13,3 0,7280 0,00000 0,00000

fRsi struttura: 0,9375


La struttura non è soggetta a fenomeni di condensa superficiale.
La struttura non è soggetta a fenomeni di condensa interstiziale.

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 7


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Verifica termoigrometrica
Pavimento su terreno

N Descrizione Mu Spess. Res.


(dall'interno verso l'esterno) [cm] [m²K/W]
1 Piastrelle. 213 1,0 0,010
2 Calcestruzzo in genere, in mancanza di ulteriori informazioni - a struttura aperta - (valori 9 5,0 0,167
di calcolo per pareti interne o esterne protette) - Massa Volumica 800.
3 Polistirene espanso estruso, senza pelle (valori di calcolo applicabili fino a 10 anni di 96 6,0 1,475
esercizio) - Massa Volumica 30.
4 Ghiaia grossa senza argilla (umidità 5%). 5 38,0 0,317
Resistenza superficiale interna 0,170
Resistenza superficiale esterna 0,040
Totale 50,0 2,179

Mese Ti[°C] Pi[Pa] Te[°C] Pe[Pa] Tsi[°C] Tsi,min[°C] fRsi,min g c[kg/m²] Ma[kg/m²]
Gennaio 15,4 1.223 15,2 1.725 15,4 13,3 --- 0,00000 0,00000
Febbraio 15,4 1.223 15,2 1.725 15,4 13,3 --- 0,00000 0,00000
Marzo 15,4 1.223 15,2 1.725 15,4 13,3 --- 0,00000 0,00000
Aprile 15,4 1.223 15,2 1.725 15,4 13,3 --- 0,00000 0,00000
Maggio 18,0 1.444 15,2 1.725 17,8 15,9 0,2516 0,00000 0,00000
Giugno 18,0 1.444 15,2 1.725 17,8 15,9 0,2516 0,00000 0,00000
Luglio 18,0 1.444 15,2 1.725 17,8 15,9 0,2516 0,00000 0,00000
Agosto 18,0 1.444 15,2 1.725 17,8 15,9 0,2516 0,00000 0,00000
Settembre 18,0 1.444 15,2 1.725 17,8 15,9 0,2516 0,00000 0,00000
Ottobre 18,0 1.444 15,2 1.725 17,8 15,9 0,2516 0,00000 0,00000
Novembre 15,4 1.223 15,2 1.725 15,4 13,3 --- 0,00000 0,00000
Dicembre 15,4 1.223 15,2 1.725 15,4 13,3 --- 0,00000 0,00000

fRsi struttura: 0,9219


La struttura non è soggetta a fenomeni di condensa superficiale.
La struttura non è soggetta a fenomeni di condensa interstiziale.

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 8


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Verifica termoigrometrica
Solaio di copertura

N Descrizione Mu Spess. Res.


(dall'interno verso l'esterno) [cm] [m²K/W]
1 Intonaco di calce e gesso 11 2,0 0,029
2 Mattoni pieni, forati, leggeri, ad alta resistenza meccanica - valori di calcolo relativi a 8 18,0 0,300
pareti esterne con umidità dello 1,5% - Massa Volumica 1400.
3 Polistirene espanso estruso, senza pelle (valori di calcolo applicabili fino a 10 anni di 96 6,0 1,475
esercizio) - Massa Volumica 30.
4 Bitume. 50.000 1,0 0,059
5 Calcestruzzo in genere, in mancanza di ulteriori informazioni - a struttura aperta - (valori 9 5,0 0,167
di calcolo per pareti interne o esterne protette) - Massa Volumica 800.
6 Piastrelle. 213 1,0 0,010
Resistenza superficiale interna 0,100
Resistenza superficiale esterna 0,040
Totale 33,0 2,179

Mese Ti[°C] Pi[Pa] Te[°C] Pe[Pa] Tsi[°C] Tsi,min[°C] fRsi,min g c[kg/m²] Ma[kg/m²]
Dicembre 15,4 1.223 7,8 843 15,0 13,3 0,7280 0,00648 0,00648
Gennaio 15,4 1.223 6,3 819 15,0 13,3 0,7729 0,01351 0,01999
Febbraio 15,4 1.223 7,1 827 15,0 13,3 0,7510 0,00887 0,02887
Marzo 15,4 1.223 9,9 984 15,1 13,3 0,6238 -0,00421 0,02465
Aprile 15,4 1.223 13,4 1.201 15,3 13,3 --- -0,02405 0,00060
Maggio 18,0 1.444 17,0 1.359 18,0 15,9 --- -0,00060 0,00000
Giugno 21,8 1.827 21,8 1.828 21,8 19,6 --- 0,00000 0,00000
Luglio 24,4 2.138 24,4 1.963 24,4 22,2 --- 0,00000 0,00000
Agosto 24,1 2.100 24,1 2.018 24,1 21,9 --- 0,00000 0,00000
Settembre 21,3 1.772 21,3 1.977 21,3 19,1 --- 0,00000 0,00000
Ottobre 18,0 1.444 16,5 1.521 17,9 15,9 --- 0,00000 0,00000
Novembre 15,4 1.223 12,1 1.157 15,2 13,3 0,3720 0,00000 0,00000

fRsi struttura: 0,9541


La struttura non è soggetta a fenomeni di condensa superficiale.
La struttura è soggetta a fenomeni di condensa interstiziale.
La quantità di condensa massima (a gennaio) è di 0,02887 kg/m².
La condensa evapora completamente nei mesi successivi.

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 9


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Appartamento Primo Piano (A)

Ventilazione Locale Tipo n G


[m³/h]
Camera da letto Primo Piano (A) naturale 0,50 19,3
Studio Primo Piano (A) naturale 0,50 16,4
Corridoio Primo Piano (A) naturale 0,50 14,6
Bagno Primo Piano (A) naturale 0,50 6,4
Cucina Primo Piano (A) naturale 0,50 18,3
Ingresso Primo Piano (A) naturale 0,50 7,7
Sala da pranzo Primo Piano (A) naturale 0,50 16,7

Rendimenti Rendimento di produzione 83,8 %


Rendimento di regolazione 98,0 %
Rendimento di distribuzione 96,0 %
Rendimento di emissione 96,0 %

Rendimento globale medio Valore di progetto 75,7 %


stagionale Valore minimo imposto 69,0 %

Indice di prestazione energetica Metodo di calcolo utilizzato UNI EN ISO 13790


per la climatizzazione invernale Valore di progetto 59,079 kWh/m²
Valore limite 74,844 kWh/m²

Fabbisogno di combustibile 460,252 Nm³

Indice di prestazione energetica Valore di progetto 28,874 kJ/m³GG


normalizzato per la
climatizzazione invernale

Indice di prestazione energetica Fabbisogno di combustibile 166,029 Nm³


per la produzione di acqua
calda sanitaria

Impianti solari termici per la Energia prodotta 2.087,0 kWh anno


produzione di acqua calda Percentuale di copertura 70,0 %
sanitaria

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 10


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Appartamento Primo Piano (B)

Ventilazione Locale Tipo n G


[m³/h]
Studio Primo Piano (B) naturale 0,50 16,4
Camera da letto Primo Piano (B) naturale 0,50 19,3
Bagno Primo Piano (B) naturale 0,50 6,4
Corridoio Primo Piano (B) naturale 0,50 14,6
Cucina Primo Piano (B) naturale 0,50 18,3
Ingresso Primo Piano (B) naturale 0,50 7,7
Sala da pranzo Primo Piano (B) naturale 0,50 16,7

Rendimenti Rendimento di produzione 83,8 %


Rendimento di regolazione 98,0 %
Rendimento di distribuzione 96,0 %
Rendimento di emissione 96,0 %

Rendimento globale medio Valore di progetto 75,7 %


stagionale Valore minimo imposto 69,0 %

Indice di prestazione energetica Metodo di calcolo utilizzato UNI EN ISO 13790


per la climatizzazione invernale Valore di progetto 59,079 kWh/m²
Valore limite 74,844 kWh/m²

Fabbisogno di combustibile 460,252 Nm³

Indice di prestazione energetica Valore di progetto 28,874 kJ/m³GG


normalizzato per la
climatizzazione invernale

Indice di prestazione energetica Fabbisogno di combustibile 166,029 Nm³


per la produzione di acqua
calda sanitaria

Impianti solari termici per la Energia prodotta 2.087,0 kWh anno


produzione di acqua calda Percentuale di copertura 70,0 %
sanitaria

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 11


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Appartamento Secondo Piano


(A)

Ventilazione Locale Tipo n G


[m³/h]
Camera da letto Secondo Piano (A) naturale 0,50 19,3
Studio Secondo Piano (A) naturale 0,50 16,4
Corridoio Secondo Piano (A) naturale 0,50 14,6
Bagno Secondo Piano (A) naturale 0,50 6,4
Cucina Secondo Piano (A) naturale 0,50 18,3
Ingresso Secondo Piano (A) naturale 0,50 7,7
Sala da pranzo Secondo Piano (A) naturale 0,50 16,7

Rendimenti Rendimento di produzione 78,9 %


Rendimento di regolazione 98,0 %
Rendimento di distribuzione 96,0 %
Rendimento di emissione 96,0 %

Rendimento globale medio Valore di progetto 71,2 %


stagionale

Indice di prestazione energetica Metodo di calcolo utilizzato UNI EN ISO 13790


per la climatizzazione invernale Valore calcolato 49,285 kWh/m²
Valore di progetto 47,339 kWh/m²
Valore limite 47,339 kWh/m²

Il valore di progetto viene assunto pari al EPi limite in quanto il rapporto tra superficie trasparente
complessiva dell'edificio e la sua superficie utile è inferiore a 0.18, la temperatura media del fluido
termovettore è inferiore a 60°, sono installati centraline di termoregolazione in ogni unità immobiliare e
dispositivi per la regolazione della temperatura ambiente nelle zone omogenee, il rendimento termico
utile è superiore al valore limite e le trasmittanze delle strutture opache e trasparenti sono inferiori al
limite.

Fabbisogno di combustibile 383,952 Nm³

Indice di prestazione energetica Valore di progetto 26,737 kJ/m³GG


normalizzato per la
climatizzazione invernale

Indice di prestazione energetica Fabbisogno di combustibile 166,029 Nm³


per la produzione di acqua
calda sanitaria

Impianti solari termici per la Energia prodotta 2.087,0 kWh anno


produzione di acqua calda Percentuale di copertura 70,0 %
sanitaria

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 12


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Appartamento Secondo Piano


(B)

Ventilazione Locale Tipo n G


[m³/h]
Studio Secondo Piano (B) naturale 0,50 16,4
Camera da letto Secondo Piano (B) naturale 0,50 19,3
Bagno Secondo Piano (B) naturale 0,50 6,4
Corridoio Secondo Piano (B) naturale 0,50 14,6
Cucina Secondo Piano (B) naturale 0,50 18,3
Ingresso Secondo Piano (B) naturale 0,50 7,7
Sala da Pranzo Secondo Piano (B) naturale 0,50 16,7

Rendimenti Rendimento di produzione 78,9 %


Rendimento di regolazione 98,0 %
Rendimento di distribuzione 96,0 %
Rendimento di emissione 96,0 %

Rendimento globale medio Valore di progetto 71,2 %


stagionale

Indice di prestazione energetica Metodo di calcolo utilizzato UNI EN ISO 13790


per la climatizzazione invernale Valore calcolato 49,285 kWh/m²
Valore di progetto 47,339 kWh/m²
Valore limite 47,339 kWh/m²

Il valore di progetto viene assunto pari al EPi limite in quanto il rapporto tra superficie trasparente
complessiva dell'edificio e la sua superficie utile è inferiore a 0.18, la temperatura media del fluido
termovettore è inferiore a 60°, sono installati centraline di termoregolazione in ogni unità immobiliare e
dispositivi per la regolazione della temperatura ambiente nelle zone omogenee, il rendimento termico
utile è superiore al valore limite e le trasmittanze delle strutture opache e trasparenti sono inferiori al
limite.

Fabbisogno di combustibile 383,952 Nm³

Indice di prestazione energetica Valore di progetto 26,737 kJ/m³GG


normalizzato per la
climatizzazione invernale

Indice di prestazione energetica Fabbisogno di combustibile 166,029 Nm³


per la produzione di acqua
calda sanitaria

Impianti solari termici per la Energia prodotta 2.087,0 kWh anno


produzione di acqua calda Percentuale di copertura 70,0 %
sanitaria

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 13


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Appartamento Terzo Piano (A)

Ventilazione Locale Tipo n G


[m³/h]
Camera da letto Terzo Piano (A) naturale 0,50 17,2
Studio Terzo Piano (A) naturale 0,50 14,6
Corridoio Terzo Piano (A) naturale 0,50 13,0
Bagno Terzo Piano (A) naturale 0,50 5,7
Cucina Terzo Piano (A) naturale 0,50 16,3
Ingresso Terzo Piano (A) naturale 0,50 6,9
Sala da pranzo Terzo Piano (A) naturale 0,50 14,9

Rendimenti Rendimento di produzione 84,4 %


Rendimento di regolazione 98,0 %
Rendimento di distribuzione 96,0 %
Rendimento di emissione 96,0 %

Rendimento globale medio Valore di progetto 76,2 %


stagionale Valore minimo imposto 69,0 %

Indice di prestazione energetica Metodo di calcolo utilizzato UNI EN ISO 13790


per la climatizzazione invernale Valore di progetto 63,106 kWh/m²
Valore limite 79,177 kWh/m²

Fabbisogno di combustibile 491,621 Nm³

Indice di prestazione energetica Valore di progetto 35,785 kJ/m³GG


normalizzato per la
climatizzazione invernale

Indice di prestazione energetica Fabbisogno di combustibile 166,029 Nm³


per la produzione di acqua
calda sanitaria

Impianti solari termici per la Energia prodotta 2.087,0 kWh anno


produzione di acqua calda Percentuale di copertura 70,0 %
sanitaria

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 14


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Principali risultati dei calcoli

Appartamento Terzo Piano (B)

Ventilazione Locale Tipo n G


[m³/h]
Studio Terzo Piano (B) naturale 0,50 14,6
Camera da letto Terzo Piano (B) naturale 0,50 17,2
Bagno Terzo Piano (B) naturale 0,50 5,7
Corridoio Terzo Piano (B) naturale 0,50 13,0
Cucina Terzo Piano (B) naturale 0,50 16,3
Ingresso Terzo Piano (B) naturale 0,50 6,9
Sala da Pranzo Terzo Piano (B) naturale 0,50 14,9

Rendimenti Rendimento di produzione 84,4 %


Rendimento di regolazione 98,0 %
Rendimento di distribuzione 96,0 %
Rendimento di emissione 96,0 %

Rendimento globale medio Valore di progetto 76,2 %


stagionale Valore minimo imposto 69,0 %

Indice di prestazione energetica Metodo di calcolo utilizzato UNI EN ISO 13790


per la climatizzazione invernale Valore di progetto 63,106 kWh/m²
Valore limite 79,177 kWh/m²

Fabbisogno di combustibile 491,621 Nm³

Indice di prestazione energetica Valore di progetto 35,785 kJ/m³GG


normalizzato per la
climatizzazione invernale

Indice di prestazione energetica Fabbisogno di combustibile 166,029 Nm³


per la produzione di acqua
calda sanitaria

Impianti solari termici per la Energia prodotta 2.087,0 kWh anno


produzione di acqua calda Percentuale di copertura 70,0 %
sanitaria

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 15


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Fonti rinnovabili

Predisposizione delle opere per Verrà predisposta una canalina per il passaggio dei cavi elettrici necessari per
l'installazione di fonti l’installazione di un impianto fotovoltaici
rinnovabili

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 1


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Allegati

Documentazione allegata

1 piante di ciascun piano degli edifici con orientamento e indicazione d'uso


prevalente dei singoli locali

1 schemi funzionali dell'impianto termico

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 1


Termo - Microsoftware srl - Ancona
Esempio di edificio con impianto e CAD Dichiarazione di rispondenza

Dichiarazione di rispondenza

Il sottoscritto Michele Verdini


iscritto a ............................................................... prov. ............. n° iscr iz ...............

essendo a conoscenza delle sanzioni previste dall'art.15, commi 1 e 2, del decreto


legislativo di attuazione della direttiva 2002/91/CE

DICHIARA

sotto la propria personale responsabilità che:

a) il progetto relativo alle opere di cui sopra è rispondente alle prescrizioni contenute
nel decreto attuativo della direttiva 2002/91/CE;

b) i dati e le informazioni contenuti nella relazione tecnica sono conformi a quanto


contenuto o desumibile dagli elaborati progettuali.

Data ......................

Firma

.............................

Studio Tecnico Ingg. Rossi e Bianchi pag. 1


Termo - Microsoftware srl - Ancona