Sei sulla pagina 1di 8

Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n.

649004 Copia € 1,00 Copia arretrata € 2,00

L’OSSERVATORE ROMANO GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO


Unicuique suum Non praevalebunt
Anno CLIII n. 18 (46.262) Città del Vaticano mercoledì 23 gennaio 2013
.
Allarme dell’Onu per i reclutamenti forzati di bambini nei gruppi in conflitto L’infanzia di Gesù nel libro di Benedetto XVI

Sul Mali l’Egitto Sotto la protezione


della Vergine Maria
rompe il consenso internazionale di ALAIN BESANÇON ne, alla fine dell’analisi parola per
parola e di un’esegesi che vuole es-
BAMAKO, 22. Mentre nel Mali si de- opo il magistrale Gesù di sere al tempo stesso scientifica, teo-
lineano tanto il dispiegamento di
forze internazionali quanto il sistema
europeo per gestire gli aiuti logistici,
D Nazaret, dedicato all’ultima
settimana della vita di Cri-
sto, niente era più atteso del nuovo
logica, spirituale, la ragazza di Na-
zaret viene identificata come sede
della Shekinah, trono della Sapien-
la compattezza internazionale sul- libro del Papa sulla prima settima- za, Arca dell’Alleanza e tutti i titoli
l’opportunità di tale intervento con- na. La Passione viene narrata nei che la Chiesa ha da sempre attri-
tro i gruppi armati jihadisti vede minimi dettagli e in diversi capitoli buito alla Madre di Dio, semper
l’importante dissociazione e opposi- dai quattro vangeli. Alla settimana virgini.
zione dell’Egitto. Il presidente egi- della nascita è invece dedicata una Una domanda assilla da tempo
ziano, Mohammed Mursi, si è detto sola pagina in Matteo, due in Lu- il mondo cristiano. A partire
infatti contrario senza riserve all’in- ca, ed è praticamente tutto. Eppure dall’espressione «fratelli di Gesù»,
tervento militare multinazionale nel in essa si concentrano le feste più molti fedeli si chiedono: perché
nord del Mali per cacciarne gli estre- popolari della devozione cristiana, Maria non avrebbe potuto avere al-
misti. «Non lo accettiamo assoluta- care persino a quanti non hanno tri figli? Non è naturale e confor-
mente perché alimenterà la conflit- che un ricordo della loro religione: me alla Torah? Ci si poteva dun-
tualità nella regione», ha dichiarato Annunciazione, Visitazione, Natale, que aspettare che, senza entrare nel
Mursi durante il vertice arabo per lo Santi Innocenti, Epifania, Presen- dibattito esegetico, il Papa dichia-
sviluppo economico e sociale, in cor- tazione al tempio. E che posto im- rasse con la sua autorità che secon-
so a Riad, in Arabia Saudita. menso occupa nell’arte e nell’ico- do ogni evidenza teologica una tale
«Noi non accettiamo l’estremismo, nografia! I pittori si immergono supposizione è impensabile. Essa
letteralmente con grande gioia nel- di fatto fa crollare il dogma dell’in-
la violenza o le aggressioni contro i
la raffigurazione di questi avveni- carnazione e in definitiva l’intera
civili, ma non vogliamo nemmeno
menti, che vengono chiamati ap- fede cattolica. Il Papa non lo fa.
determinare un nuovo bagno di san-
punto «misteri gaudiosi». Lascia i fedeli dedurre da soli che
gue», ha ammonito il presidente egi- L’infanzia di Gesù è un soggetto
ziano, secondo il quale, inoltre, si ri- — considerando ciò che è la Vergi-
difficile. È comprensibile che il Pa- ne Maria, così come egli l’ha pre-
schia che l’Africa settentrionale e pa l’abbia lasciato alla fine. La do-
quella centrale rimangano isolate re- sentata, e ciò che è Giuseppe —
cumentazione così scarna espone a una tale supposizione è semplice-
ciprocamente. Mursi ha invitato ad ogni fantasia, a ogni errore, e Dio
aiutare finanziariamente il Governo mente impossibile. Era del resto
sa quanto ne sono stati fertili que- quello che pensavano anche Lutero
di transizione di Bamako, ma ha ri- sti venti secoli. È un carniere preli- e Calvino. Il Papa ne è così con-
badito che ogni iniziativa per il Mali bato per lo “storico-critico” che vinto da applicare, se si può dire,
deve essere pacifica. La presa di po- può avanzare innumerevoli argo-
Soldati francesi entrano a Diabaly (Afp) l’aforisma di Wittgenstein: là dove
sizione del presidente Mursi, co- menti tratti dalla storia generale, non si può parlare, bisogna tacere.
munque, non sembra aver trovato dalla storia comparata delle religio- Tutto il libro è immerso in un’at-
sostegno in altri Governi africani. to che l’Algeria ha concesso, per la Nel Mali, in ogni caso, continua- to ha avuto già da un mese il via li- ni, dalla scienza mitologica, e an- mosfera serena. Nessuna polemica,
D all’Unicef, il fondo dell’Onu per prima volta nella sua storia, l’uso del no le operazioni militari. Le forze bera del Consiglio di sicurezza che dalla conoscenza filologica del- ma una riflessione pacata, di una
l’infanzia, giunge intanto un nuovo proprio spazio aereo per un’opera- governative affiancate da quelle fran- dell’Onu, ha già inviato mille uomi- le Scritture e degli usi del mondo grande densità e al tempo stesso di
allarme per i reclutamenti forzati di cesi hanno assunto ieri il controllo ni in Mali. Da parte sua, l’Unione ebraico. La posta in gioco è decisi- grande dolcezza. Evidentemente il
zione militare straniera, appunto
bambini nei gruppi armati, oltre che delle località di Diabaly e Douentza, europea ha attivato ieri un sistema va, poiché si tratta del mistero cen- Papa per scriverlo si è messo sotto
quella francese in Mali. In merito,
per i pericoli generali ai quali il con- hanno iniziato a lanciare raid aerei di gestione degli aiuti logistici. Mi- trale, l’Incarnazione. O il bambino la protezione della Vergine Maria,
flitto espone le popolazioni civili. comunque, il primo ministro algeri- Gesù è Dio (e uomo) fin dal suo
no, Abdelmalek Sellal, ha ribadito nella zona di Timbuctu e sembrano chael Mann, il portavoce dell’alto che è il suo soggetto principale.
Non mancano, invece, soprattutto aver costretto i miliziani jihadisti a rappresentante per la Politica estera concepimento, o è solo un uomo
in Algeria, forze politiche e com- che l’intervento delle forze di sicu- particolarmente buono che ha avu-
ripiegare su Kidal, nell’estremo nord e di sicurezza comune dell’Ue, Ca-
mentatori che continuano a sollevare rezza di sabato, dopo quello fallito est del Mali, quasi al confine con therine Ashton, ha spiegato che si to una fine tragica.
dubbi sulla gestione governativa del- giovedì, si era reso necessario perché l’Algeria. Nel frattempo, la forza tratta di un meccanismo per racco- Si prende dunque in mano con
la vicenda degli ostaggi conclusa tra-
gicamente sabato scorso nel sito per
i terroristi avevano minato l’intero
impianto e minacciavano di farlo sal-
della Comunità economica degli
Stati dell’Africa occidentale (Eco-
gliere le richieste provenienti dal-
l’Ecowas e le offerte di supporto di
una certa ansia questo libro che il
Papa firma nella sua duplice veste NOSTRE
l’estrazione del gas di In Amenas,
anche mettendola in relazione al fat-
tare prima di cercare di raggiungere
il Mali con gli ostaggi.
was), destinata a subentrare alle
truppe francesi e il cui dispiegamen-
Stati europei o altri Paesi per gestir-
le il più efficacemente possibile.
di sommo Pontefice e di teologo
“privato”. È abbastanza diverso da
quelli precedenti. Non si presenta
INFORMAZIONI
sotto forma di trattato, ma piutto- Il Santo Padre ha ricevuto
sto come un susseguirsi di omelie o questa mattina in udienza
di meditazioni spirituali, che hanno Sua Eccellenza il Signor
Le priorità del nuovo presidente dell’Eurogruppo, l’olandese Jeroen Dijsselbloem per filo conduttore la fede. Questa Nguyên Phu Trong, Segreta-
virtù è la base necessaria per una
rio Generale del Comitato
Unione bancaria e occupazione comprensione autentica del testo.
Praestet fides supplementum sensuum
defectui. Senza l’intelligenza della
Centrale del Partito Comuni-
sta del Vietnam, e Seguito.
fede il racconto emerge come una
BRUXELLES, 22. Completare l’unione futuro perché significano più investi- banche da parte del fondo salva-Sta- le banche, senza passare dagli Stati e leggenda o un tessuto di assurdità.
bancaria, proseguire la strategia di menti e maggiori possibilità di cre- ti (Esm) e l’eventuale retroattività quindi pesare sul debito. Un’ipotesi Occorre anche scienza. Con il
consolidamento dei conti creare oc- scita» ha dichiarato il nuovo presi- della decisione. che viene seguita con particolare at-
Provviste di Chiese
metodo che gli è proprio il Papa
cupazione: sono questi i primi punti dente dell’Eurogruppo, presentando- L’Unione europea, ricorda l’agen- tenzione dalla Spagna, che ha già intesse l’Antico Testamento con il In data 22 gennaio, il San-
dell’agenda di Jeroen Dijsselbloem, si alla stampa. Quindi ha aggiunto: zia Ansa, aveva promesso che dopo chiesto aiuti per le sue banche, come Nuovo come una sola Rivelazione. to Padre ha nominato Vesco-
nominato ieri nuovo presidente «Ma la strada per ottenere conti in la supervisione bancaria unica si sa- pure dall’Irlanda e dal Portogallo, Non si limita a fare come Matteo vo di Sora-Aquino-Pontecor-
dell’Eurogruppo. Ministro delle Fi- ordine è dura». rebbe dato il via libera all’Esm ad nel caso in cui la norma fosse re- che giustifica le parole del vangelo vo (Italia) il Reverendo
nanze olandese, Dijsselbloem succe- Nell’agenda di Dijsselbloem vi so- andare direttamente in soccorso del- troattiva. attraverso citazioni dei salmi e dei
de al lussembughese Jan Claude Monsignore Gerardo Anto-
no varie questioni da affrontare con profeti. In effetti, agli occhi degli
Juncker, che era in carica dal 2005. nazzo, del clero della Diocesi
una certa sollecitudine. Come rileva- ebrei o dell’esegesi moderna, quelle
Fortemente sostenuto dalla Germa- no gli analisti vi figura la situazione parole profetiche non designano in di Ugento - Santa Maria di
nia, Dijsselbloem è stato eletto il so- di Cipro. L’isola ha un debito più modo univoco gli avvenimenti fu- Leuca, Vicario Generale.
lo voto contrario della Spagna.
«Ritengo che l’austerità e i conti
elevato della Grecia, e a Cipro si le- Udienza al segretario generale turi. Non sono previsioni. I fatti
non sono neppure illustrazioni del-
ga il dibattito, mai sopito, sulle ef- In data 22 gennaio, il San-
in pareggio siano importanti per il
fettive capacità di risposta dell’euro- del Comitato centrale le parole antiche. Secondo l’espres-
sione di Joseph Ratzinger, queste to Padre ha nominato Vesco-
zona alle emergenze. Nicosia ha
chiesto gli aiuti già diversi mesi fa, del Partito comunista del Vietnam ultime sono parole «senza padro-
ne». La realtà che portano non era
vo di Bathurst (Canada) il
Reverendo Daniel Jodoin,
ma la decisione sembra non arriverà
direttamente riconoscibile, ma esse del clero dell’Arcidiocesi di
Violenze prima di marzo, cioè prima delle ele-
zioni presidenziali cipriote. Un altro
attingono significato mediante l’av- Sherbrooke, finora Parroco
venimento nel quale diventano
in Iraq tema in agenda è quello riguardante
la ricapitalizzazione diretta delle
realtà. Se si svuota l’avvenimento,
della parrocchia
Pasteur» di Sherbrooke, Di-
«Bon
resta solo un «midrash haggadico»,
BAGHDAD, 22. Nuove violenze un’interpretazione della Scrittura rettore dell’ufficio per il Cle-
hanno insanguinato oggi il terri- mediante una narrazione. Ora Lu- ro e Responsabile del Semi-
torio iracheno. Nella capitale ca non costruisce un pio racconto, nario di Sherbrooke.
Baghdad e nelle zone limitrofe di- Il film di Steven Spielberg «Lincoln» riferisce dei fatti positivi e ne ricer-
ciassette persone sono state uccise ca il significato attraverso parole
e decine ferite in tre attacchi A lezione di politica chiare o «in attesa», ascoltate alla Il Santo Padre ha nomina-
dinamitardi. Una vettura carica di luce della fede. È ciò che la Chiesa to Direttore del Centro Tele-
esplosivo, a bordo della quale vi ha sempre mantenuto. visivo Vaticano e Segretario
GAETANO VALLINI A PAGINA 5
Una volta posto questo quadro del Consiglio d’Amministra-
era un attentatore suicida, è defla-
metodologico, Benedetto XVI esa-
grata contro un posto di blocco zione del medesimo Centro
mina minuziosamente i pochi ver-
dell’esercito a Mahmudiyah, tren- Televisivo Vaticano il Reve-
Quando Hollywood inventa i presidenti setti, le poche parole che gli evan-
ta chilometri a sud di Baghdad, rendo Monsignore Dario
gelisti hanno ritenuto sufficienti
provocando cinque morti e più di per la salvezza del mondo. Spetta
venti feriti. Un analogo attentato Catastrofi, scandali Edoardo Viganò, del Clero
a noi scoprire fino a che punto so- dell’Arcidiocesi di Milano,
suicida contro una base militare a e debolezze no inesauribili. Nulla viene trascu- docente presso l’Istituto Pa-
Taji, una ventina di chilometri a rato, nulla viene saltato. Faccio un
nord di Baghdad, ha causato sette esempio: l’annuncio della nascita e storale «Redemptor homi-
EMILIO RANZATO A PAGINA 5
morti e venticinque feriti. Infine, Nella mattina di martedì 22 gen- gli Stati. È la prima volta che un il parto verginale. Tutti i sensi pos- nis» della Pontificia Univer-
lo scoppio di un’autobomba ad naio Benedetto XVI ha ricevuto in segretario generale del Partito co- sibili di Matteo e di Luca vengono sità Lateranense.
al Shoula, un sobborgo settentrio-
y(7HA3J1*QSSKKM( +%!"!=!$!@

udienza il segretario generale del munista del Vietnam incontra il passati al vaglio. Che cosa voleva
nale della capitale abitato in pre- Comitato centrale del Partito co- Sommo Pontefice e alti responsabi- dire Isaia quando profetizzava: Il Sommo Pontefice ha
valenza da sciiti, ha ucciso cinque I nuovi frutti del difficile dialogo munista del Vietnam, Sua Eccellen- li della Segreteria di Stato. Nei «Ecco: la vergine concepirà e par- inoltre nominato Vice Diret-
passanti e ne ha feriti undici. Si è dei cattolici con anglicani e metodisti za il Signor Nguyên Phu Trong. cordiali colloqui sono stati trattati torirà un figlio, che chiamerà Em- tore della Sala Stampa della
appreso poi che circa settanta mi- Successivamente il segretario gene- temi di interesse per il Vietnam e la manuele»? È una parola rivolta al Santa Sede per gli accrediti
liziani di Al Qaeda sono stati uc- Ferma volontà rale e il suo seguito hanno incon- Santa Sede, esprimendo l’auspicio re Achaz, che riveste un significato
cisi nella provincia di Salahuddin, trato il cardinale Tarcisio Bertone, che presto possano essere risolte al- politico in una circostanza storica
giornalistici il Dottor Angelo
nel corso di aspri combattimenti, di collaborazione segretario di Stato, accompagnato cune situazioni pendenti e che pos- particolare? Oppure è una «parola Scelzo, finora Sotto-Segreta-
durati due giorni, con le forze di dall’arcivescovo Dominique Mam- sa rafforzarsi la proficua collabora- in attesa» rivolta a Israele o a tutta rio del Pontificio Consiglio
sicurezza. MARK LANGHAM A PAGINA 6 berti, segretario per i Rapporti con zione esistente. l’umanità? Al termine dell’indagi- delle Comunicazioni Sociali.
pagina 2 L’OSSERVATORE ROMANO mercoledì 23 gennaio 2013

Per l’Ilo sono quattro milioni in più solo nel 2012 A Berlino le commemorazioni per il cinquantesimo anniversario del Trattato dell’Eliseo

Crescono Dimensione storica di un accordo


i disoccupati Secondo Merkel l’amicizia franco-tedesca è una delle ragioni della riunificazione della Germania
ROMA, 22. Non sono certo confor- fino a circa 201,6 milioni nei prossi- BERLINO, 22. «Noi avevamo entram-
tanti le stime fornite ieri dall’Inter- mi cinque anni. L’Ilo rileva che il bi otto anni, quando è stato firmato
national Labour Organization (Ilo) peggioramento del quadro macroe- il Trattato dell’Eliseo. E io vivevo
nel suo ultimo rapporto annuale conomico mondiale e del mercato nella Repubblica democratica tede-
sui trend globali dell’occupazione. del lavoro impongono alle istitu- sca. Oggi posso dire che l’amicizia
Nel 2012 in tutto il mondo i disoc- zioni politiche robusti e urgenti in- franco-tedesca è una delle ragioni
cupati sono aumentati di quattro terventi strutturali che rilancino la per cui c’è stata la riunificazione del-
milioni, raggiungendo quota 197 crescita e l’occupazione. la Germania». Il cancelliere tedesco
milioni. «Nonostante un moderato La prima area di intervento iden- Angela Merkel ha fatto riferimento
aumento della produzione nel tificata dall’International Labour alla sua storia personale — e a quella
biennio 2013-2014, il tasso di disoc- Organization riguarda «l’incertezza del presidente francese François
cupazione appare destinato a salire politica» che va affrontata soprat- Hollande, suo ospite a Berlino — per
ancora» afferma l’Ilo. Il numero tutto nei Paesi sviluppati attraverso sottolineare la dimensione storica del
dei disoccupati è stimato infatti in l’adozione di politiche «più coe- Trattato di cooperazione franco-te-
crescita di 5,1 milioni nel 2013, por- renti», di misure a sostegno del desca, di cui oggi ricorre il cinquan-
tando il totale a oltre 202 milioni, e reddito per far crescere i consumi e tesimo anniversario della firma.
di altri tre milioni nel 2014. E seb- di riforme del sistema finanziario L’occasione è stato l’incontro avve-
bene molti analisti prevedano una che «restituiscano alle banche la nuto ieri con i giovani dei due Paesi
ripresa dell’economia globale, se- loro funzione propria di sostenere — anch’essi riuniti nella capitale te-
condo l’Ilo «la crescita non sarà gli investimenti e fornire credito». desca — primo atto della commemo-
sufficiente ad abbassare in modo Nel rapporto l’Ilo evidenzia che razione per il mezzo secolo dell’ac-
rapido la disoccupazione». la crisi ha ridotto in modo dram-
Nel rapporto si sostiene che an- cordo.
matico le prospettive lavorative dei Un’amicizia, quella tra Francia e
che con un’accelerazione della cre- giovani, con molti di loro che re-
scita, si prevede «che il tasso di di- Germania, che — come ha sottolinea-
stano disoccupati per lungo tempo
soccupazione globale resti al sei to ancora il cancelliere tedesco —
sin dal loro ingresso nel mercato
per cento fino al 2017, non lontano «non va data per scontata», anche
del lavoro: una situazione che
dal picco del 2009». Nello stesso se il rapporto fra Parigi e Berlino è
«non era mai stata osservata nei
tempo il numero globale di disoc- cruciale nel processo di integrazione
precedenti rovesci economici cicli-
cupati è previsto che cresca ancora europea. Il presidente francese ha
ci». Si stima che attualmente il 35
dovuto rispondere anche a domande
per cento dei giovani disoccupati
sulla situazione interna. «Dobbiamo
sono rimasti senza lavoro per sei
mesi o più nelle economie avanza- — ha sottolineato — recuperare la
te. Nel 2007 erano il 28,5 per cen- competitività. Mentre la Germania
Le privatizzazioni to. Di conseguenza, si legge nel faceva grandi sforzi la Francia per-
deva del tempo. E adesso quel tem-
dossier, «un numero crescente di Brindisi tra Hollande e Merkel (Afp)
prioritarie giovani si sono scoraggiati e hanno po va recuperato».
Oggi una fitta agenda di impegni
lasciato il mercato del lavoro».
nell’agenda greca Nei Paesi europei, dove questo
problema è «particolarmente gra-
attende Merkel e Hollande. In mat-
tinata il presidente francese è stato
ATENE, 22. Il primo ministro ve», il 12,7 per cento dei giovani ri- Allarme lanciato dal presidente della Bundesbank ricevuto dal capo di Stato tedesco,
greco, Antonis Samaras, ha chie- sulta non occupato, né impegnato Joachim Gauck al Castello di Belle-
vue. Hollande, accompagnato dal
sto alla sua compagine governa-
tiva di accelerare il piano delle
privatizzazioni. L’esortazione è
in attività di studio o di formazio-
ne: un tasso salito di quasi due
punti dall’inizio della crisi. Queste
A rischio l’indipendenza premier, Jean-Marc Ayrault, è stato
ricevuto con gli onori militari. Il
cancelliere tedesco ha invece reso vi-
stata fatta nel corso di una riu-
nione dell’Esecutivo durante la
quale è stato anche deciso il
lunghe fasi di disoccupazione e
scoraggiamento, all’inizio della car-
riera di una persona, avverte l’Ilo,
delle Banche centrali sita all’ambasciata di Francia a Berli-
no. Subito dopo l’incontro col presi-
coordinamento fra i ministeri «danneggiano anche le prospettive dente Gauck, il capo dell’Eliseo si è
BERLINO, 22. Sulle Banche centrali della congiuntura, per l’ab- per favorire una politica monetaria
di lungo termine, dato che le abili- recato nella sede della Cancelleria
competenti e l’agenzia ellenica vengono trasferite sempre più re- bassamento dei costi del rifinanzia- della Banca centrale. Riserve con-
tà professionali e sociali si erodono cernenti anche l’Ungheria. Weid- dove, dopo un colloquio con
per le privatizzazioni (Taiped), sponsabilità, anche per questioni mento degli Stati e addirittura per
e non viene costruita un’esperienza mann, in merito, ha affermato: Merkel, ha avuto luogo una confe-
istituita per la valorizzazione che non rientrano nei loro mandati, garantire contro il rischio di de-
di lavoro di valore». Il rapporto «Stiamo osservando allarmanti vio- renza stampa congiunta. Successiva-
delle proprietà dello Stato. In- mettendo così in pericolo la loro in- fault». Secondo il presidente della mente, al Bundestag, si sono riuniti i
sottolinea poi che «il rallentamento lazioni, per esempio in Ungheria e
tanto, oggi, per il sesto giorno dell’attività economica e della cre- dipendenza: è l’allarme lanciato, ie- Bundesbank, si tratta di un so- Parlamenti dei due Paesi in seduta
consecutivo, si segnalano forti ri, dal presidente della Bundesbank, vraccarico «inadeguato» per supe- in Giappone, dove il nuovo Gover-
scita dell’occupazione in Paesi che no sta interferendo negli affari della comune.
disagi per gli abitanti di Atene a erano inizialmente sfuggiti alla se- Jens Weidmann, che ha dichiarato: rare, nel lungo termine, la crisi glo- Intervenendo alla seduta speciale,
Banca centrale, con pressioni per
causa di un nuovo sciopero di conda ondata della crisi costituisce «Nell’ambito della crisi economica, bale. una politica monetaria più aggressi- il presidente del Parlamento europeo
ventiquattro ore indetto dai la- una forma di contagio della debole finanziaria e dei debiti sovrani, le Riferiscono le agenzie di stampa va e minacciando la fine della Ban- Martin Schulz, ha sottolineato come
voratori della metropolitana e crescita registrata dalle economie Banche centrali vengono spinte a internazionali che Weidmann ha ca centrale». Quindi ha aggiunto: un compromesso fra le posizioni di
degli altri mezzi di trasporto avanzate nel 2012, in particolare prendere misure per il sostegno dei espresso riserve riguardo alle inter- «Una conseguenza, intenzionale o Parigi e Berlino sia necessario anche
pubblico. della recessione in Europa». sistemi finanziari, per lo stimolo ferenze del Governo giapponese non intenzionale, potrebbe essere nella situazione di oggi, in cui servo-
un’ulteriore politicizzazione dei tas- no rigore e crescita per uscire dalla
si di cambio». crisi. «Anche nella situazione di oggi
Sempre ieri come riferisce l’Ansa, io ritengo personalmente che un
la Bundesbank, nel suo rapporto compromesso fra l’atteggiamento
La BoJ fissa il target sull’inflazione al 2 per cento negli sforzi per combattere lo stallo economico mensile di gennaio presentato a francese e quello tedesco sia una do-
Francoforte, ha comunicato che do- rata via di mezzo: disciplina di bi-
In Giappone po la flessione del pil registrata nel
quarto trimestre del 2012 (meno 0,5
per cento), si stanno cominciando a
lancio e politiche per la crescita», ha
detto Schulz. «Se noi ci accordiamo
— ha aggiunto — allora saremo riu-
nuove misure di allentamento monetario vedere segnali di ripresa per l’eco-
nomia nell’anno in corso. Nel rap-
porto si afferma: «Con l’inizio
sciti ancora una volta a mettere in-
sieme i punti di forza dei due lati a
favore di tutti».
TOKYO, 22. La Bank of Japan espresso pubblicamente l’intenzione interesse sono rimasti tra lo zero e ne istituzionale è un passaggio sto- dell’anno le prospettive sono mi-
(BoJ), al termine del board di due di non rinnovare il suo mandato, in lo 0,1 per cento. Nel 2013, l’infla- rico, perché mette nero su bianco gliorate. Già per il primo trimestre
giorni, ha dato oggi il via libera, scadenza ad aprile, giungendo ad- zione è attesa allo 0,4 per cento l’unità d’intenti che ora dovrà esse- del 2013 si profila un’inversione di
come previsto, a una serie di misu- dirittura a minacciare di cambiare (dato che risulta invariato), mentre re seguita nei suoi sviluppi, raffor- tendenza». Il rapporto rileva quindi
re di allentamento quantitativo illi-
mitate, con l’obiettivo di giungere a
la legge che tutela l’indipendenza
della Banca centrale, qualora le sue
nell’anno successivo è ritoccata al
rialzo, dallo 0,8 allo 0,9 per cento,
zata dalla definizione della respon-
sabilità in capo ai diversi soggetti
che «il mercato del lavoro ampia-
mente stabile e le prospettive cre- «Il Sole 24 Ore»
un tasso di inflazione del 2 per richieste non fossero state accolte. salvo gli effetti del piano per rad- scenti per l’occupazione indicano
cento. Lo ha reso noto stamane un La BoJ, inoltre, ha rivisto al rial- doppiare progressivamente al 10
interessati. Il premier nipponico ha
poi ribadito la necessità di interve-
che la debolezza del ciclo economi- più ricco
inusuale comunicato congiunto del- zo le sue stime sul prodotto interno per cento le tasse sui consumi. co non durerà troppo a lungo». La
la Banca centrale e del Governo, lordo nipponico, che è segnalato in Dopo avere lodato le misure di nire sull’ordinamento per aumenta-
re il controllo dell’Esecutivo di
scorsa settimana l’ufficio nazionale nell’era digitale
che già dall’inizio del suo recente crescita del 2,3 per cento nell’anno allentamento monetario illimitato di statistica tedesco ha stimato che
insediamento aveva fatto pressione fiscale fino al marzo del 2014, con- varate dalla Bank of Japan — defi- Tokyo sull’istituto centrale, invo- la prima economia europea ha regi- ROMA, 22. «Il Sole 24 Ore.com» si
in modo deciso sull’istituto perché tro la precedente stima di un’espan- nendole “epocali” — il premier Abe cando un cambio di regime nella strato una contrazione dello 0,5 per presenta da oggi in una nuova veste:
combattesse in maniera più risoluta sione dell’1,6 per cento. I tassi di ha detto che la nuova collaborazio- strategia macroeconomica. cento nel quarto trimestre. ha un’area di informazione in tempo
la spirale di deflazione, all’origine reale e un’altra di approfondimenti a
dello stallo nell’economia nipponi- pagamento. La testata si propone
ca. Le misure saranno effettive a dunque come prezioso strumento di
partire dall’anno prossimo. lavoro multimediale per essere al
La Bank of Japan avvierà opera- Il Governo vara un piano per la creazione di aziende grazie alla tecnologia e a facilitazioni doganali passo coi tempo. Lo farà con i suoi
zioni mensili di acquisti di titoli prodotti su carta e on line (sia gratis
senza un termine prefissato, come
avveniva in passato, uno schema
molto simile ai programmi di alleg-
Il Cile punta sugli investimenti esteri che a pagamento) e lasciando al let-
tore la scelta di privilegiare edicola o
tablet, sito, pc, smartphone: oppor-
gerimento quantitativo adottati di SANTIAGO DEL CILE, 22. Grazie a no che per il triennio 2011-2014 ha tunità, queste, che ovviamente pos-
recente dalla statunitense Federal una tecnologia impegnata in un stanziato ventidue miliardi di pesos sono essere scelte tutte insieme.
Reserve (il metodo open-ended, ba- continuo aggiornamento il Cile si (quarantasei milioni di dollari) per Nell’editoriale in cui illustra oggi nel
sato sull’acquisto di titoli di Stato e sta configurando sempre più come metterli a disposizione dell’innova- dettaglio l’importante iniziativa, il
asset relativamente sicuri senza fis- un importante punto di riferimento zione, attirando così da tutto il direttore Roberto Napoletano scrive
sare una scadenza). L’importo degli nel vasto e dinamico mercato del mondo iniziative per l’avvio di che si è smesso di pensare separata-
interventi sarà pari a tredicimila mi- Sud America. Inoltre attraverso ac- nuove aziende. Il programma, de- mente in termini di carta e digitale.
liardi di yen ogni mese per un pe- cordi che puntano sull’Unione eu-
riodo, per l’appunto, indefinito. nominato Start-up Chile, è gestito «Abbiamo organizzato la redazione
ropea e sull’Asia e che hanno azze-
Le misure varate dall’istituto — rato quasi del tutto i dazi alle im- da un gruppo di persone. Vengono — spiega — in un’unica newsroom,
informa l’agenzia Afp — arrivano al portazioni, il Cile mira ad attrarre assegnati 40.000 dollari a «fondo operativa dall’alba alla notte con un
termine di forti tensioni tra la BoJ investimenti esteri proponendosi perduto» a mille progetti di start- solo super-desk, per mettere in co-
e il nuovo primo ministro, Shinzo come piattaforma commerciale non up attentamente selezionati, per mune i saperi e declinarli, in modo
Abe, il quale, ritenendo troppo solo per il Sud America ma anche una durata di sei mesi. In queste indentitario e finalizzato a risponde-
morbida la linea dell’attuale gover- per il resto del mondo. In questo aziende non sarà necessario che il re alle specifiche domande, nei sin-
natore, Masaaki Shirakawa, aveva contesto nasce il piano del Gover- personale sia cileno. goli mezzi».

GIOVANNI MARIA VIAN TIPO GRAFIA VATICANA Aziende promotrici della diffusione de
L’OSSERVATORE ROMANO direttore responsabile EDITRICE L’OSSERVATORE ROMANO
Servizio vaticano: vaticano@ossrom.va Tariffe di abbonamento
Vaticano e Italia: semestrale € 99; annuale € 198
Concessionaria di pubblicità
«L’Osservatore Romano»
Servizio internazionale: internazionale@ossrom.va Il Sole 24 Ore S.p.A
Europa: € 410; $ 605 System Comunicazione Pubblicitaria
GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO Carlo Di Cicco don Sergio Pellini S.D.B. Africa, Asia, America Latina: € 450; $ 665 Intesa San Paolo
vicedirettore direttore generale Servizio culturale: cultura@ossrom.va America Nord, Oceania: € 500; $ 740 Alfonso Dell’Erario, direttore generale
Unicuique suum Non praevalebunt Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
Romano Ruosi, vicedirettore generale
Piero Di Domenicantonio Servizio religioso: religione@ossrom.va Ufficio diffusione: telefono 06 698 99470, fax 06 698 82818,
00120 Città del Vaticano Segreteria di redazione ufficiodiffusione@ossrom.va Sede legale Banca Carige
caporedattore Via Monte Rosa 91, 20149 Milano
telefono 06 698 83461, 06 698 84442 Ufficio abbonamenti (dalle 8 alle 15.30): telefono 06 698 99480, Società Cattolica di Assicurazione
fax 06 698 85164, info@ossrom.va telefono 02 30221/3003, fax 02 30223214
ornet@ossrom.va Gaetano Vallini fax 06 698 83675 Servizio fotografico: telefono 06 698 84797, fax 06 698 84998
http://www.osservatoreromano.va segretario di redazione segreteria@ossrom.va photo@ossrom.va www.photo.va Necrologie: telefono 06 698 83461, fax 06 698 83675 segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com Credito Valtellinese
mercoledì 23 gennaio 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 3

Dopo una giornata di guerra


Annunciate
Karzai condanna nuove proteste
l’attacco dell’opposizione
dei talebani in Egitto
a Kabul IL CAIRO, 22. Il Fronte di salvez-
za nazionale, il principale movi-
KABUL, 22. La capitale afghana ha mento di opposizione egiziano, fa
vissuto ieri una nuova giornata di appello a manifestare il 25 gen-
guerra: un commando di talebani naio per il secondo anniversario
ha investito all’alba il quartier ge- della rivolta che ha rovesciato l’ex
nerale della polizia stradale, man- presidente Hosni Mubarak. Il
tenendo impegnate per oltre otto Fronte accusa i Fratelli musulmani
ore le forze di sicurezza afghane, di avere messo in piedi «un regi-
appoggiate da un reparto della me incapace» che in questi mesi
Nato. Il bilancio dell’attacco è di «ha accumulato errori». Inoltre
otto morti, tre agenti e cinque in- attacca la Confraternita che accusa
sorti, e 18 feriti. A differenza del di seguire la stessa politica del
16 gennaio, quando non riusciro- Partito nazionale democratico di
no a penetrare nell’edificio dei Mubarak, concentrandosi solo
servizi di intelligence (Nds) della sull’occupazione di posti di pote-
capitale nonostante l’impiego di re, e rivendica elezioni «autentiche
una potente autobomba, questa e libere» che assicurino ai cittadi-
volta i cinque militanti, alcuni dei ni il diritto di scelta. Dal canto
quali con giubbotti esplosivi, si suo, il presidente egiziano,
sono aperti un varco, attraverso il Mohammed Mursi, ha dichiarato
quale due di loro sono passati per che l’Egitto sta cooperando con le
prendere posizione all’interno. Ieri istituzioni internazionali per pro-
sera è giunta la severa condanna muovere l’economia egiziana e
del presidente Hamid Karzai. «metterla su basi solide». Interve-
L’attacco, ha assicurato, «è stato nendo al summit arabo per lo svi-
frutto di nemici che non vogliono Insorti combattono alla periferia della città siriana di Aleppo (LaPresse/Ap)
luppo economico a Riad, Mursi
vedere diventare l’Afghanistan una ha inoltre sottolineato che il Cairo
Nazione forte e capace». è impegnato a raggiungere un ac-
Analisti afghani hanno manife- Il Governo di Damasco arruola milizie ausiliari civili
cordo di sostegno internazionale
stato preoccupazione per il fatto che «assicuri un clima favorevole
che, in appena cinque giorni, i ta-
lebani abbiano saputo farsi gioco
per due volte dei dispositivi di si-
curezza che proteggono la “zona
Trenta morti per un’autobomba in Siria agli investimenti» e a rassicurare
gli investitori «con una serie di ri-
forme». Negoziati sono in corso
con il Fondo monetario interna-
rossa”. La sede della polizia stra- DAMASCO, 22. Più di trenta persone sono state trà contare su almeno 10.000 combattenti, tra i gono i clan al potere. Le proteste e la successiva zionale per un prestito di 4,8 mi-
dale è infatti a Deh Mazang uccise e decine sono rimaste ferite ieri sera quali figurano anche donne. La televisione russa, rivolta armata sono invece scoppiate in zone abi- liardi di dollari. Nei prossimi gior-
Square, a due passi dal Parlamen- nell’esplosione di un’autobomba a Salmiyè, nella considerata ben informata sulle vicende siriane, tate in prevalenza da sunniti. ni è prevista una nuova missione
to e da una strada percorsa a pie- regione siriana di Hama. L’Osservatorio siriano cita quella che definisce una fonte vicina al Go- Nel frattempo, il segretario generale dell’O nu tecnica dell’Fmi al Cairo per fina-
di da deputati e senatori. Gli stes- dei diritti umani, considerato espressione dell’op- verno siriano, secondo la quale all’inizio di gen- Ban Ki-moon ha incontrato al Palazzo di Vetro il lizzare l’intesa.
si analisti manifestano perplessità posizione al Governo del presidente Bashir al As- naio il ministero della Difesa ha approvato tale rappresentante speciale in Siria dell’Onu stessa e
su quanto potrà accadere dopo il sad, ha riferito che l’attentato era diretto contro scelta che di fatto formalizza il ricorso a milizie della Lega araba, Lakhdar Brahimi, per discutere
ritiro delle truppe straniere dal un edificio usato dalle forze paramilitari filogo- di civili. Questo sembra però contrastare con le gli ultimi sviluppi della situazione. Entrambi han-
Paese previsto entro il 2014. vernative, ma che tra le vittime vi sono anche dichiarazioni ufficiali di Damasco, secondo le no espresso profondo rammarico e angoscia per
Nel frattempo, diciassette pro-
fughi afghani, in maggioranza
molti civili. Anche un responsabile del regime si-
riano ha confermato l’uccisione di decine di per-
quali è tramite l’esercito nazionale che lo Stato si-
riano — e non il regime — difende i civili dai
l’escalation di distruzione e di uccisioni delle qua-
li hanno attribuito la responsabilità tanto al go-
Aperti i seggi
bambini, sono morti per il freddo
nei campi dove si sono rifugiati
sone. Per un’altra esplosione avvenuta poco pri-
ma in un quartiere di Damasco non c’è un bilan-
«terroristi e mercenari dei Paesi del Golfo e della
Nato».
verno di Damasco quanto all’opposizione, rimar-
cando che entrambi gli schieramenti sono soste-
per le elezioni
per fuggire alle violenze degli in-
sorti talebani. Lo denuncia Amne-
cio, ma lo stesso Osservatorio parla di un numero La fonte citata dalla televisione russa specifica nuti da potenze esterne che li riforniscono di ar- legislative
imprecisato di vittime. Al tempo stesso, i ribelli che la milizia ausiliaria «si limita alla protezione mi. Ban Ki-moon e Brahimi hanno espresso inol-
sty International precisando che le
vittime sono decedute nelle prime
hanno riferito di una cinquantina di persone ucci- di quartieri dagli assalti armati dell’opposizione» tre profonda costernazione per la mancanza di in Israele
se in varie località del Paese, teatro ancora di e aggiunge che gli ausiliari arruolati sono stati una posizione unitaria da parte della comunità
due settimane di gennaio nelle bombardamenti governativi. addestrati da «istruttori e militari esperti in tecni- internazionale, sostenendo che essa sarebbe ne- TEL AVIV, 22. Con l’apertura di
province di Kabul e Herat che Sempre ieri, Rusiya al Yawm, il canale in arabo che di guerriglia». «Sono giovani provenienti da cessaria per portare avanti il processo di transi- oltre diecimila seggi, sono iniziate
ospitano la maggior parte del della televisione di Stato russa, ha riferito che il tutte le regioni della Siria», assicura la fonte, zione stabilito a Ginevra lo scorso giugno come
mezzo milione di sfollati nel Pae- stamane in tutto il territorio israe-
Governo di Damasco ha deciso di costituire una smentendo implicitamente che si tratti di una mi- unica soluzione per porre fine al massacro. liano le elezioni per il rinnovo
se. «Era una tragedia prevedibi- truppa di ausiliari in cui far confluire le squadre lizia alawita. Secondo altre fonti, invece, nel qua- L’incontro è avvenuto all’indomani delle di-
le», ha detto il vice direttore di della Knesset. Le urne saranno
di miliziani lealisti irregolari che sono intervenute dro di un conflitto interno che sembra interessare chiarazioni del segretario generale della Lega ara- chiuse alle ore 22 locali, le 21 in
Amnesty per l’Asia e il Pacifico, per reprimere le proteste popolari sin dalla pri- anche l’aspetto confessionale, la stragrande mag- ba, Nabil al Arabi, secondo il quale gli sforzi di
Polly Truscott. L’inverno scorso Italia. Subito dopo, le tre reti tele-
mavera 2011. La formazione, chiamata Jaysh ad gioranza dei membri delle truppe ausiliarie sono mediazione di Brahimi non hanno aperto finora visive nazionali renderanno noti i
circa un centinaio di persone, per difaa al watani (esercito di difesa nazionale), po- alawiti, una branca dello sciismo a cui apparten- alcuno spiraglio di speranza.
lo più anziani e bambini, hanno rispettivi exit-poll.
perso la vita nei campi profughi. Lo spoglio dei voti dovrebbe
Le ultime morti mostrano «l’ina- essere completato nella nottata, o
deguatezza dell’assistenza per l’in- nelle prime ore di mercoledì.
verno per le migliaia di persone
che vivono nei campi profughi nel
Paese», ha detto Truscott.
L’insediamento Altri droni nello Yemen Trentadue liste si contendono i
voti di cinque milioni e 650 mila
israeliani, chiamati ad eleggere il
Intanto, sono stati distrutti da-
gli artificieri dell’esercito afghano,
con il sostegno degli specialisti
di Barack Obama contro Al Qaeda diciannovesimo Parlamento unica-
merale. I seggi in palio sono cen-
toventi. La maggioranza necessa-
italiani del Genio, 50 ordigni che ria per governare è di sessantadue
SAN’A, 22. Quattro militanti di Al re a 27 il numero degli estremisti
erano stati ritrovati in un’abitazio- deputati.
ne alla periferia di Shindand, a Qaeda sono stati uccisi da un drone islamici uccisi dai droni statunitensi
americano che ha colpito il veicolo dallo scorso 24 dicembre. In base agli ultimi sondaggi,
sud di Herat. Il ritrovamento è l’alleanza tra il partito Likud e lo
avvenuto nel corso di un’operazio- nel quale viaggiavano nella provin- Nel 2012, questo tipo di interven-
cia di Marib, roccaforte dei terrori- ti si sono triplicati nello Yemen, Israel Beiteinu, del primo mini-
ne notturna condotta dalle forze
sti nello Yemen. Lo ha reso noto il con 53 raid aerei contro i 18 dell’an- stro, Benyamin Netanyahu, e del
di sicurezza afghane con il sup-
ministero della Difesa di San’a, no precedente. L’Amministrazione ministro degli Esteri, Avigdor
porto dei militari italiani della
Transition Support Unit Centre. mentre alcune fonti locali hanno ri- di Washington ha infatti aumentato Lieberman, dovrebbe ottenere la
L’operazione era stata avviata a ferito di soli due morti e di tre mili- il sostegno allo Yemen nella lotta maggioranza relativa. Secondo gli
seguito delle indagini della polizia tanti che viaggiavano sull’auto che contro i membri di Al Qaeda nella analisti, la terza conferma conse-
locale sull’esplosione accidentale sarebbero riusciti a fuggire. penisola arabica. cutiva di Netanyahu a capo
di un ordigno avvenuta nella stes- I due morti accertati sono stati Gli Stati Uniti ritengono che i dell’Esecutivo israeliano appare
sa zona. Lo scoppio sarebbe avve- identificati come Qasem Naser droni, cioè velivoli tecnologicamen- praticamente scontata.
nuto durante la fabbricazione di Tuaiman e Ali Saleh Tuaiman, che te avanzati senza piloti umani a Sembra, invece, già da ora mol-
una bomba rudimentale e avrebbe erano stati arrestati un anno fa per i bordo e il cui volo viene controllato to laboriosa — alla luce della gran-
causato la morte di due attentatori loro legami con Al Qaeda e dopo il anche a notevole distanza, siano de frammentazione politica — la
e il ferimento di altre due persone rilascio si erano uniti alle forze jiha- uno strumento utilissimo nella lotta costituzione di una nuova coali-
che si trovavano nelle vicinanze. diste. I raid di ieri hanno fatto sali- al terrorismo. zione di Governo.

Emergenza Sollevazione Sanguinosi scontri tra gruppi rivali


dengue militare nel sud della Nigeria
in Brasile in Eritrea ABUJA, 22. Scontri tribali tra comu- l’attentato nella capitale Abuja del
nità rivali nello Stato meridionale 10 ottobre 2010, il giorno in cui la
BRASILIA, 22. Allarme dengue nel- ASMARA, 22. I militari eritrei che nigeriano di Cross River hanno Nigeria celebrava il cinquantesimo
lo Stato meridionale brasiliano del da ieri occupavano il ministero causato durante il fine settimana anniversario dell’indipendenza.
Mato Grosso do Sul, dove le au- dell’Informazione ad Asmara han- non meno di undici morti e duemi- Okah si era trasferito in Sud Africa
torità sanitarie hanno dichiarato lo no interrotto la loro azione di pro- la sfollati. Nel darne ieri notizia, il dopo l’amnistia concessa nel 2009
stato di emergenza. Centinaia di testa e hanno liberato i dipendenti governatore dello Stato, Efiok dal Governo al Mend, il movimen-
lavoratori sono stati reclutati per trattenuti nell’edificio. In quella Cobham, ha assicurato che i re- to che dichiarava di battersi per
cercare di eliminare dalle strade i Obama giura sulle bibbie di Abraham Lincoln e Martin Luther King (Afp) che molti commentatori avevano sponsabili di «queste disumane vio- una più equa ridistribuzione delle
depositi di acqua stagnante, habi- definito una sorta di prova gene- lenze verranno catturati e consegna- rendite petrolifere.
tat ideale per le larve della zanza- rale di colpo di Stato, circa due- ti alla giustizia». Gli sfollati si stan- Nel nord della Nigeria, intanto
WASHINGTON, 22. Erano seicento- tà in un momento cruciale in cui gli
ra vettrice della grave infezione cento soldati avevano circondato il no raccogliendo in un campo di ha suscitato sdegno e scalpore l’at-
mila — molto meno rispetto a quat- Stati Uniti stanno tentando di usci-
(definita febbre spaccaossa), ed è tro anni fa — le persone radunate a ministero e costretto il direttore prima accoglienza che l’amministra- tentato al quale è sfuggito sabato
stata attivata la procedura straor- re da una durissima congiuntura della televisione pubblica a chie-
Washington per prendere parte alla zione sta allestendo nella zona. Gli Alhaji Ado Bayero, l’anziano emiro
dinaria per il rifornimento di me- economica e da un periodo di forte dere in diretta il rilascio di tutti i scontri sono legati, come spesso ac- di Kano, considerato la seconda au-
cerimonia di giuramento di Barack scontro tra partiti. «Questa ge-
dicinali. Le piogge torrenziali di Obama che ieri ha ufficialmente prigionieri politici, stimato tra i cade anche in altre zone del Paese, torità dell’islam nigeriano, ma nel
questo periodo hanno fatto proli- nerazione di americani — ha detto cinquemila e i diecimila. La con- a dispute territoriali e per il con- quale sono state uccise sei persone
iniziato il suo secondo mandato Barack Obama — è stata provata da
ferare le zanzare responsabili della presidenziale. Il discorso di insedia- clusione senza spargimento di trollo delle risorse idriche tra diver- del suo seguito. L’emiro di Kano,
dengue e, secondo le autorità fe- crisi che hanno rafforzato la nostra sangue dell’iniziativa è stata co- si gruppi che vivono nella regione. la principale metropoli del setten-
mento ha avuto toni più concreti ri-
derali — riporta la Bbc online — spetto al primo e si è soprattutto determinazione e provato la nostra municata sia dal sito dell’opposi- Sempre in relazione alle violenze trione, è tra i leader spirituali che
nelle ultime ore ci sono stati due incentrato sulla necessità di favorire resistenza». E per mettere al riparo zione in esilio Awate.com, secon- nel sud della Nigeria, intanto, un più si spendono per favorire il dia-
morti riconducibili all’infezione. la ripresa dalla crisi, dopo «un de- dai rischi della crisi che ancora mi- do la quale i militari avrebbero ot- tribunale sudafricano ha condanna- logo interreligioso e per isolare le
Gli ammalati, però, ormai sono cennio di guerra». Come era stato nacciano gli statunitensi, il presi- tenuto quanto richiesto, sia da to ieri Henry Okah, ritenuto il lea- frange più estremiste, a partire da
già diverse migliaia. Per fronteg- anticipato, in una Washington poli- dente ha ribadito il proprio impe- Yemane Gebremeskel, il capo di der del Movimento per l’emancipa- Boko Haram, il gruppo terroristico
giare l’emergenza sono stati aller- ticamente molto divisa, Obama ha gno per la promozione dei pro- Gabinetto del presidente Isaias zione del delta del Niger (Mend) responsabile della morte di oltre
tati l’esercito e la polizia. lanciato un forte messaggio all’uni- grammi di tutela sociale. Afewerki. per 13 episodi di terrorismo, tra cui tremila persone.
pagina 4 L’OSSERVATORE ROMANO mercoledì 23 gennaio 2013

La credibilità della Chiesa Passo del communio «Lutum fecit»


da un graduale trecentesco custodito

Autentica
nella Biblioteca Comunale Augusta
di Perugia
(Ms. 2781, folio 064 verso)

per natura
di INOS BIFFI termini: sono le prerogative della sembra, quasi, una conseguenza
Chiesa a riflettersi nei singoli che in naturale del miracolo, tanto che et
i sente molte volte parlare essa si trovano. credidi Deo viene espresso con la

S di Chiesa che deve essere Oggi si va continuamente citan- semplicità, la naturalezza e la leg-
“credibile”, e non rara- do il passo della Prima Lettera di gerezza con la quale il brano era
mente si invita a pregare Pietro: «pronti sempre a rispondere iniziato. E la conferma di questo
perché lo sia, specialmen- a chiunque domandi ragione della andamento musicale proiettivo,
te nell’orazione dei fedeli, ch’è stata speranza che è in voi» (3, 15), che espressione di un processo di fede
assunta da non pochi come l’occa- secondo il contesto non significa proiettato verso Dio, è posta
sione propizia per manifestare i che i cristiani devono sapere apolo- sull’ultima sillaba di credidi sulla
propri pensieri e le proprie parole geticamente spiegare i motivi della quale troviamo un neuma (“ori-
in libertà. Ma, esattamente, che co- loro fede, ma che nella loro con- scus”) che indica un celere slancio
dotta sono chiamati a offrire ai pa- verso ciò che segue (Deo) come se,
sa si intende dire quando si chiede
gani la testimonianza della loro ancora una volta, il compositore
a Dio che la Chiesa sia credibile?
speranza. avesse voluto sottolineare il senso
Se per credibilità della Chiesa si
L’apologetica illuminata fa parte del cammino di fede.
intende la sua autenticità e verità, della fede cristiana, che non è Da un punto di vista testuale, ri-
allora si deve osservare che la Chie- un’adesione cieca e immotivata, an- sulterà, senza dubbio, più com-
sa è autentica e vera per la sua stes- che se in questi anni se ne è fatto prensibile l’inserimento in questa
sa natura e istituzione, ed è Cristo un attacco spesso sconsiderato. E piccola antologia del communio
stesso a garantire e conferire tali certamente tutti i veri credenti han- della II domenica di Pasqua Mitte
imperdibili prerogative. Diversa- no dentro sé ragioni “evidenti” del- manum nel quale si citano le parole
mente, non sarebbe più la Chiesa la loro fede. Non è detto però che che Gesù rivolge all’incredulo san
di Cristo; non rappresenterebbe più tutti siano in grado di esprimerle Tommaso: Mitte manum tuam et
il suo Corpo e la sua Sposa, cesse- adeguatamente o, come si dice, Nel canto gregoriano la totale subordinazione dell’andamento melodico alla Scrittura cognosce loca clavorum, alleluia. Et
rebbe di essere intimamente anima- scientificamente, anche se la ricerca noli esse incredulus sed fidelis, alle-
ta e guidata dallo Spirito Santo. In

Non bisogna preoccuparsi


critica appartiene all’educazione
della fede. Non senza,
tuttavia, avvertire che ci
può essere una profonda
Parola luia, alleluia («Metti la tua mano e
senti il segno dei chiodi, alleluia. E
non essere incredulo, ma credente,
alleluia, alleluia»). Anche questo
di riuscire a persuadere
ma di essere veramente persuasi
E manifestare tale persuasione
maturazione della stessa
fede sul piano dell’espe-
rienza, senza che essa
comporti necessariamente
scolpita nel suono brano si presenta come molto sem-
plice e inizia subito con tre termini
molto forti e ognuno dei quali ri-
sulta, a suo modo, marcato. Con il
uno sviluppo della capa- “pronunciare” un testo, ma di fecit della IV domenica di quaresi- verbo Mitte, metti, innanzitutto: è
con azioni concrete cità riflessiva e argomen-
di MATTIA ROSSI
“spiegarlo” e, proponendolo come ma, detta “del cieco nato”, nel l’invito che Gesù rivolge a Tomma-
tativa. Tommaso d’Aqui- San Paolo, nella lettera ai Romani, “canto ufficiale”, garantisce una quale si cita il passo evangelico do- so, è l’azione grazie alla quale
breve: non esisterebbe più oggetti- no parlerebbe appunto di esperien- sottolinea come la fede nasca retta comprensione del fenomeno ve si narra il miracolo di Gesù che, l’apostolo incredulo può aprirsi al-
vamente come Chiesa. za della realtà divina (divina pati), dall’ascolto (10, 17): in questo An- liturgico in quanto corretta manife- spalmando del fango ottenuto con la fede e viene rimarcata con un
Ma, se il compito della Chiesa da cui viene la conoscenza teologi- no della fede occorre più che mai stazione sonora del Verbo. la sua saliva, ridona la vista a un forte stacco alla prima nota. Ma-
non è propriamente quello di ren- ca «per inclinazione» (Summa Theo- soffermarsi sulla dichiarazione pao- Questo, il canto gregoriano, non cieco: Lutum fecit ex sputo Dominus, num, la seconda parola, è lo stru-
dersi valida e attendibile, forse sa- logiae, I, 1, 6, 3M): una conoscenza, lina e rileggerla anche in quel ra- lo fa solamente in linea generale, et linivit oculos meos: et abii, et lavi, mento tramite il quale Tommaso
rebbe più illuminato domandare a cioè, «connaturale», di cui fruisco- mo dell’arte sacra, la musica, in cui ma anche con i singoli brani che, et vidi, et credidi Deo
Dio che quanti vi appartengono si no tutti coloro che sono in grazia e l’ascolto è determinante. E nel can- disseminati qua e là nel repertorio, («Il Signore fece del
distinguano per il fervore della fe- di conseguenza tutti coloro che so- to gregoriano riscontriamo una trattano di fede. fango con la saliva e Non è una raccolta di singoli canti
de, visto che la Chiesa è per defini- no vitalmente nella Chiesa. lo spalmò sui miei Ogni brano rimanda direttamente
piena e perfetta natura esegetica Ecco due esempi, tra quelli più
zione una comunità di fedeli. occhi: sono andato,
C’è nel cristiano una tranquillità prima ancora che musicale: la tota- affascinanti, di come il gregoriano a un altro
E infatti si diventa Chiesa in vir- mi sono lavato, ho
profonda, sicuro com’è che la Chie- le subordinazione dell’andamento affronti il tema della fede.
tù dell’adesione al Vangelo, del- veduto e ho creduto ed esiste solamente
l’accoglienza della Parola di Dio e sa cui appartiene è indefettibilmen- musicale gregoriano alla Parola fa Tra i brani meglio costruiti, da
in Dio»), recita il te-
quindi della sequela di Gesù te credibile e persuasiva, poiché sì che tale forma d’arte diventi lec- un punto di vista retorico, dell’in-
sto dell’antifona. Il
in funzione di quelli che lo circondano
Cristo. non cesserà mai di essere il Corpo tio divina. La Chiesa, nel gregoria- tero corpus gregoriano si annovera
di Cristo e la sua Sposa fedele. no, non si preoccupa solamente di senza dubbio il communio Lutum desiderio, incarnato
Ricorre anche un altro diffuso dal cieco, di maturazione spirituale approda alla fede: un grande am-
modo di esprimersi, quando si dice e di rinascita (simboleggiata dal- pliamento della seconda sillaba
della Chiesa che dev’essere “persua- l’acqua della piscina di Siloe) nella (num) ingrandisce il termine e lo
siva”. Anche al riguardo viene da fede, è perfettamente dipinto nella sottolinea unendolo a quello che
chiedersi: che cosa significa “per- Un convegno sul Vaticano II e la riforma del Codex iuris canonici del 1983 struttura compositiva del commu- segue. Tuam, metti la “tua” mano:
suasiva”? Sembra ovvio che l’auten- nio Lutum fecit. Il brano, nella sua è l’invito che Gesù, oggi, nella vi-
tica Chiesa di Cristo possegga le ra-
gioni puntuali e idonee a mostrare
la propria verità e validità; tuttavia L’ultimo dei documenti conciliari generale semplice sillabicità, è inte- talità della Parola (Ebrei, 4, 12), ri-
ramente costruito in un clima di volge all’incredulo Tommaso che
forte crescendo: a una leggerezza e c’è in ciascuno di noi: Mitte ma-
sembrerebbe più pertinente parlare freschezza ritmica di tutta la prima num tuam tre parole distintamente
dei suoi membri che devono essere di SILVIA GUIDI sto. Questa stretta corrisponden- è una di queste scelte decisive parte, corrisponde un forte aumen- sottolineate, ma che formano
“persuasi” e manifestare tale per- za tra l’elemento teologico e perché è una realtà che va a toc- to di tensione, accentuato anche un’unica frase, un’unica esortazio-
suasione ancora una volta con la lo- «Gli iscritti sono già quattrocen- quello canonico, purtroppo, non care la vita della Chiesa. «Che dal quadruplice et... et... et... et... ne ad aprirsi alla fede. Anche la
ro fede. to, un sintomo del rinnovato in- è stata ancora compresa appieno cos’è la Chiesa?» non è una do- del testo, della seconda parte: et congiunzione che segue, et, è forte-
Questo linguaggio ne richiama teresse, in questi anni, per il di- nella Chiesa. In non pochi per- manda oziosa, visto che oggi è abii, et lavi, et vidi, et credidi Deo mente ampliata al fine di creare at-
un altro allo stesso modo ripetuto, ritto canonico» ha detto Alfonso mane ancora l’idea della disci- percepita dal mondo politico e («sono venuto, mi sono lavato, ho tesa per la frase seguente: cognosce
quello relativo alla profezia, che de- Cauteruccio, membro del Ponti- plina canonica proposta in epo- culturale e dall’opinione pubbli- visto e ho creduto in Dio»). Sul loca clavorum. Un et molto sospen-
ve distinguere la Chiesa e quindi i ficio Consiglio per i Testi Legi- ca anteriore al concilio o ca come qualcosa che assomiglia secondo verbo (et lavi) si assiste a sivo che, dunque, prepara la pro-
cristiani, fedeli e pastori, che devo- slativi, fornendo qualche dato nell’immediato post-concilio: a un’istituzione o a una organiz- un primo allargamento del ritmo vocazione di Gesù: «senti il segno
no essere dei profeti. Probabilmente quantitativo sulla giornata di un’idea spesso staccata dalla zazione che potrebbe essere pa- destinato, poi, a sfociare intensa- dei chiodi!».
ci si dimentica che il profeta è Gesù studio «Il Codice: una riforma realtà teologica e in prevalenza ragonata a una Ong. E questa mente sul terzo elemento della fra-
Cristo nel quale risiede in pienezza formalistica. Una concezione er- L’analisi di questo brano ci per-
voluta e richiesta dal Concilio», percezione — ha continuato se (et vidi): è in questo punto che mette un’ulteriore riflessione. In
la Verità, e che si è profeti nella mi- che si terrà nella Sala San Pio X rata, che contrappone la pasto-
Scotti — non è solo quella che i il compositore gregoriano pone genere, si ha un’idea di canto gre-
sura in cui si crede in Lui e si com- a Roma il 25 gennaio prossimo, rale al diritto, la carità alla giu- media veicolano, ma a volte è tutta la carica e la pesantezza rit- goriano come di una raccolta di
piono opere dettate dalla fede. I in occasione del XXX anniversa- stizia».
cosiddetti profeti che vengono au- rio della promulgazione del Co- L’immagine usata per il de- anche ciò che i credenti stessi mica. “canti”: in realtà, quello che noi
spicati ed esaltati sono di solito se- dex iuris canonici. pliant del convegno, ha aggiun- vorrebbero risaltasse. La giorna- Questo atteggiamento spiazza comodamente etichettiamo come
gnati da spirito critico, da risenti- to monsignor Scotti, già fa capi- ta di lavoro, il prossimo 25 gen- totalmente la nostra concezione: “canto gregoriano” è, prima di tut-
Il convegno è stato presentato
mento e da sapore antiecclesiale. re perché è stata coinvolta la naio, sarà conclusa dai vespri tutta la forza e la tensione musica- to, una espressione sonora della
martedì 22 gennaio nella Sala
Fondazione Vaticana Joseph solenni presieduti dal Papa nella le sono posti non sul finale, sull’«e Scrittura. E come ogni passo della
Possiamo aggiungere un altro ri- Stampa della Santa Sede dal
Ratzinger – Benedetto XVI: il basilica di San Paolo fuori le ho creduto in Dio», come ci po- Scrittura vive in relazione con un
lievo. Ai linguaggi a cui abbiamo cardinale Francesco Coccopal- cardinale Ratzinger, infatti, ha Mura; parteciperanno al conve- tremmo aspettare, ma sull’«ho vi- altro (si pensi, ad esempio, all’An-
accennato sembra soggiacere la merio, presidente del Pontificio accompagnato nelle scelte deci- gno, tra gli altri, il cardinale Ve- sto» creando, così, un clima di for- tico in relazione al Nuovo Testa-
convinzione che, se il mondo non Consiglio per i Testi Legislativi, sive della vita della Chiesa il lasio De Paolis, il cardinale Kurt te attesa. È, del resto, una conse- mento), così ogni brano gregoriano
crede, sarebbe appunto perché la dal vescovo Juan Ignacio Arrieta lungo e generoso servizio petri- Koch e il presidente della Fon- guenza della logica umana del cie- rimanda a un altro e, anzi, esiste in
Chiesa non è abbastanza credibile e Ochoa de Chinchetru, segretario no del beato Papa Giovanni dazione Giovanni Paolo II, il co: era la vista che gli interessava funzione dell’altro. Non è una rac-
persuasiva, o non abbastanza profe- dello stesso dicastero, e da mon- Paolo II. E il Codex iuris canonici cardinale Stanisław Ryłko. ottenere. La fede, il credere in Dio, colta di singoli canti, ma, parafra-
tica. In realtà, verrebbe da notare signor Giuseppe Antonio Scotti,
che Gesù stesso, in sé sommamente presidente della Fondazione Va- sando, l’immagine sonora del “cor-
credibile, persuasivo e profetico, ticana Joseph Ratzinger - Bene- po” paolino nel quale ogni brano-
non ha suscitato l’adesione di tutti; detto XVI, che patrocina l’inizia- membra, esiste solamente nella
ma soprattutto osserveremmo che a tiva, dedicata a quello che spes- D all’annuario dell’Istituto Cervantes proiezione di un altro ma sempre e
importare primariamente non è se so viene definito «l’ultimo dei comunque al servizio dell’intero
corpo.
si riesca a persuadere, ma se si è
persuasi; come non è se si pervenga
documenti conciliari».
«Il motivo dello stretto colle-
Lingua e cultura spagnole Straordinaria, allora, per la com-
a ispirare la fede, ma se si possegga
veramente la fede. Senza dubbio i
gamento, già rilevato e sottoli-
neato da Giovanni Paolo II nella
nel mondo prensione di quanto affermato, è la
seconda parte del brano Mitte ma-
discepoli del Signore devono offrire costituzione apostolica Sacrae num fin qui analizzato, Et noli esse
i segni della loro sequela, dei quali disciplinae leges — ha spiegato il El español en el mundo: questo il titolo dell’an- incredulus, sed fidelis: tale frase ha
quello proprio — secondo Gesù — è cardinale Coccopalmerio — è nuario 2012 presentato dall’Istituto Cervantes a la stessa, precisa melodia di et lini-
l’amore vicendevole (cfr. Giovanni, che il Codice del 1983 è in qual- Roma. Si tratta della dodicesima edizione di vit oculos meos del brano Lutum fe-
13, 35); allo stesso modo, essi non che modo il completamento del una collezione che — a partire ormai dal 1998 — cit, analizzato in precedenza. Que-
possono non desiderare che «il Vaticano II. Completamento in analizza la situazione della lingua e della cultu- sta è la retorica del gregoriano:
mondo creda», ma sono certi che la un duplice senso: il Codice, da ra spagnole nelle diverse aree del globo. In- due brani esteriormente slegati fra
Chiesa, di cui fanno parte, ha in sé una parte, recepisce il concilio trodotte dal direttore dell’Istituto Cervantes, loro (uno quaresimale, l’altro pa-
la grazia della testimonianza con- nel riproporre solennemente le Víctor García de la Concha, le trecento pagine squale) sono, in realtà, fortemente
vincente, che essi condividono esat- istituzioni fondamentali e le in- — pubblicate in collaborazione con il «Boletín collegati da una identica melodia.
tamente nella misura in cui sono novazioni principali e, dall’altra, Oficial del Estado» — si articolano in tre parti: È chiaro, dunque, che l’intento del
Miguel de Cervantes
credenti. stabilisce norme positive per da- La demografia dello spagnolo, Questioni di compositore è squisitamente retori-
D’altra parte, e più radicalmente, re attuazione al concilio stesso». lingua e cultura ispaniche e Informazioni su co: rinviare tra di loro i due brani
non va dimenticato che non è la «Non c’è espressione teologi- l’Istituto Cervantes. registra un incremento annuale di studenti in quanto appartenenti a un unico
nostra santità a rendere santa la ca o pastorale — ha aggiunto Oltre a uno studio che analizza la trasforma- dell’otto per cento per un totale di circa diciot- “argomento”, la fede.
Chiesa ma è la santità della Chiesa monsignor Arrieta, spiegando il zione dell’universo creativo letterario che vive to milioni di alunni che studiano lo spagnolo In questi due brevi esempi si no-
che rende santi noi; non è la nostra titolo del convegno con le paro- la società attuale (nuove relazioni tra letteratu- come lingua straniera, dato che si inserisce in ta, sufficientemente bene, come oc-
fede a rendere la Chiesa credente, le di Giovanni Paolo II — che ra e tecnologia, nuove fonti di ispirazione che un’attenzione generale verso la lingua e la cul- corra più che mai mutare la nostra
ma è la fede della Chiesa che ci fa non trovi una qualche traduzio- si trovano in Rete, nuovi supporti di lettura tura spagnola in costante crescita. prospettiva sul gregoriano: prima
credenti. ne in linguaggio canonico, che come i libri elettronici), molto interessante ri- Con circa cinquecento miliardi di parlanti, lo ancora di considerarlo quale feno-
Noi siamo nativamente privi di non abbia, in definitiva, una sulta la sezione in cui viene analizzata la situa- spagnolo è infatti oggi la seconda lingua nel meno musicale, esso rappresenta
grazia: la riceviamo, entrando a far qualche, pur minima, rilevanza zione della lingua spagnola in zone in cui ne è mondo, dopo il cinese. Una riprova indiretta è una manifestazione della «viva ed
parte della Chiesa, che della stessa giuridica che tenga conto del lo- recentemente aumentata in misura consistente del resto fornita da twitter, dove lo spagnolo è efficace» (cfr. Ebrei, 4, 12) Parola di
grazia è il sacramento, essendo il ro significato nel contesto stori- la domanda. Ci riferiamo a Cina, Hong Kong, la lingua maggiormente utilizzata, dopo Dio. E, per noi ascoltatori di oggi,
“luogo” dello Spirito Santo. In altri co della società fondata da Cri- Giappone e India. In particolare il Cervantes l’inglese. una stupenda omelia in musica.
mercoledì 23 gennaio 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 5

Dal 24 gennaio anche in Italia il film di Steven Spielberg «Lincoln» che ha raccolto dodici nomination all’O scar

Catastrofi, scandali e debolezze


Quando Hollywood inventa i presidenti

di EMILIO RANZATO armi che stride un po’ con le posi- nione pubblica sin troppo volubile
zioni aperte che aveva manifestato prima delle nuove elezioni.
Nel film di Spielberg vediamo un all’inizio del film. In Man of the Year («L’uomo
presidente il cui carisma è talmente Appena però non si tratta di do- dell’anno», 2006) un sistema di vo-
forte da rendere addirittura non ne- ver fronteggiare cataclismi, terroristi, tazione completamente computeriz-
cessaria la sua presenza a una vota- assalti alieni, e la prospettiva torna zato porta per errore alla proclama-
zione decisiva. I giochi che hanno dunque a essere quella tutta interna zione di un comico demagogo e va-
portato a quelle scelte del Congres- al sistema nazionale, vediamo come gamente fascista. A mantenere in
so sono d’altronde eminentemente l’autorevolezza del presidente rischi piedi l’equivoco sarà la stessa azien-
ideologici. E anche quando hanno di sgretolarsi facilmente, anche sotto da informatica che ha inventato il
assunto il carattere del sotterfugio, il le tonalità rosee della commedia. sistema, pur di non cadere nel di-
presidente ha sempre dato l’impres- In Dave («Presidente per un gior- scredito e quindi in un rovescio fi-
sione di poterli condurre scendendo no», 1993) un sosia sostituisce il nanziario. Anche stavolta insomma
fra la gente, e tenendo le fila anche presidente colpito da ictus per poi interessi privati e marginali preval-
degli ambienti più marginali della subire i tentativi di manipolazione gono su quelli pubblici, e anche qui
scena politica. di quelli che erano i più stretti col- abbiamo un presidente che saprà sì
Si tratta dunque di un’immagine laboratori di quest’ultimo. Come un ribellarsi, ma rimane pur sempre,
altamente rispettosa, celebrativa pur Kagemusha all’americana, tuttavia, emblematicamente, un finto presi-
essendo credibile e umana, di ciò il sosia riuscirà a prendere in mano dente.
che è stato Lincoln e di cosa ha rap- la situazione, a svincolarsi da queste La rappresentazione di un mondo
presentato per la storia americana pressioni, e addirittura a far inna- politico ancora meno cristallino la
Una scena del film di Steven Spielberg nel suo momento più delicato. morare di nuovo la first lady. Il fat- troviamo poi nei film che si concen-
Un’immagine che sul grande scher- to però che ci voglia una copia del trano maggiormente sulla campagna
mo abbiamo ritrovato non soltanto presidente per fare tutto questo, ri- elettorale che precede la proclama-
negli altri film che parlano dell’uo-

A lezione di politica
mane eloquente. zione. In film come Primary Colors
mo che ha abolito la schiavitù, ma, In The American President («Presi- («I colori della vittoria», 1998), The
salvo rare eccezioni, anche in quelli dente. Una storia d’amore», 1995) Manchurian Candidate (2004), The
che parlano degli altri presidenti
americani realmente esistiti.
Un grande Daniel Day-Lewis ma l’opera, pur eccellente, non emoziona Ben diversa, anzi quasi totalmen-
te opposta, è viceversa l’immagine
che il cinema hollywoodiano resti-
di GAETANO VALLINI candidato all’ennesimo Oscar, fa ri- sottinteso messaggio ai politici di tuisce del presidente come perso-
saltare in un’interpretazione al limi- oggi, ma anche a quanti hanno per- naggio di finzione. Tanto da avalla-
iù che su un uomo, l’ulti- te della perfezione, fatta più di sot- so fiducia in chi amministra il bene

P
re la ben nota tesi sostenuta dai de-
ma opera del regista trazione che di prepotenza scenica. comune, perché la storia non manca trattori del sistema statunitense, se-
Steven Spielberg è un A una direzione misurata appare di esempi significativi di come un condo cui quest’ultimo è costituito
film sulla politica. Lincoln improntata anche la stessa regia di sistema democratico, spogliato di da un insieme di poteri talmente au-
(nelle sale italiane dal 24 Spielberg, che questa volta, forse ogni ipocrita ingenuità sul suo fun- tonomi da essere spesso contrappo-
gennaio) è infatti molto più di una per evitare il rischio dell’agiografia, zionamento, possa raggiungere tra- sti, e tenuti insieme il più delle volte
biografia, peraltro limitata agli ulti- non vuole strafare. Trattenuto al guardi importanti. E di come alcune soltanto da un pericolo esterno, e
mi quattro mesi di vita, del più cele- punto di apparire accademico, talo- persone, malgrado difetti e proble- dalla paura di esso.
brato presidente degli Stati Uniti ra freddo, a parte qualche inevitabi- mi, possano superare i propri limiti Tutto il sottogenere più recente
d’America. È l’esaltazione della cen- le caduta retorica. Così nonostante e realizzare l’impensabile, ispirando dei film catastrofici sembra veicolare
tralità della politica intesa come mo- persino l’agire al- proprio quest’ultimo concetto. A
mento alto della vita democratica. trui. Lincoln è stato differenza del presidente visto in
Una politica che, in nome del bene Spielberg questa volta un esempio. passato in Dr. Strangelove («Il dot-
comune e di interessi superiori ri- ha scelto una direzione misurata Il fatto stesso che tor Stranamore», 1964), simpatica-
guardanti la difesa della dignità all’inizio del se- mente naïf persino di fronte alla
dell’uomo e dei suoi diritti naturali, forse per evitare il rischio dell’agiografia condo mandato il prospettiva di una terza guerra
non disdegna di scendere a compro- Trattenuto al punto di apparire accademico presidente Barack mondiale, in film come Independence
messi, e nemmeno di usare mezzi Obama abbia giura- Day (1996), Deep Impact (1998) o
non sempre ortodossi. talora freddo to pubblicamente 2012 (2009) vediamo presidenti che Da «Il dottor Stranamore» di Stanley Kubrick (1964)
Spielberg sceglie di raccontare la sulla Bibbia appar- contro la catastrofe si ergono a ulti-
battaglia più importante e decisiva il cast di ottimo livello — in cui tenuta al suo predecessore — e su mo baluardo non soltanto degli Sta-
di Abraham Lincoln: quella per spicca anche Tommy Lee Jones nei quella di Martin Luther King, sim- ti Uniti, ma, idealmente, di tutto il un presidente modello subisce le Ides of March («Le idi di marzo»,
abolire per sempre la schiavitù degli panni del pragmatico deputato bolo della lotta per i diritti civili de- mondo occidentale. E un assetto in manipolazioni della verità dei media 2011) i tentativi di manipolazione
afroamericani attraverso l’adozione Thaddeus Stevens, decisivo per ca- gli afroamericani — dà il senso fondo simile lo troviamo in Air Force quando è in procinto di risposarsi dell’opinione pubblica, gli insabbia-
di un tredicesimo emendamento alla povolgere le sorti del voto — e la dell’ammirazione e del rispetto degli One (1997), in cui l’aereo presiden- con una giovane collaboratrice dopo menti di scomode verità, gli scanda-
costituzione; e, così facendo, indica- collaudata squadra di collaboratori americani verso questo padre della ziale è dirottato da una banda di essere rimasto vedovo. Anche qui li veri e quelli inventati ad hoc, de-
re un percorso di riconciliazione per sarà l’entourage presidenziale, per scrivono un sottobosco dove niente
confezionino comunque un prodot- nazione. E le stesse dodici nomina- terroristi russi, che però viene sgo-
una nazione devastata da quattro
to qualitativamente eccellente, il tion all’Oscar, al di là delle qualità minata da un presidente che rivela quanto fidato, a sconsigliare al poli- è come appare poi sulla superficie
anni di una sanguinosa guerra civile
film non riesce a emozionare. del film, sanno molto di patriottica insospettabili doti da Rambo, e so- tico di vivere una libera vita perso- aspra ma rispettabile dello scontro
che aveva tra le sue cause anche la
Resta tuttavia in questo Lincoln il autocelebrazione. prattutto una dimestichezza con le nale se non vuole infastidire un’opi- politico.
difesa dello schiavismo da parte de-
gli Stati secessionisti.
Non a caso, richiamandosi alla
scena iniziale di Salvate il soldato
Ryan, il regista apre il film con una Paul Klee e l’Italia
cruenta battaglia. Ma è l’unica con-
cessione all’azione. Il film punta, in-
fatti, sui dialoghi per spiegare il
complesso itinerario fatto di diplo-
In cerca del fantasma colorato del mondo
mazia e di macchinazioni che porta
al voto sul fondamentale provvedi- di SANDRO BARBAGALLO retaggio in cui nulla si è tramandato in lo- Quando si parla di Paul Klee, non si do- Nella primavera del 1925 la scuola, che ha
mento. Perché quella lanciata dal ro». Fortunatamente Klee visita l’Italia an- vrebbe mai dimenticare che i suoi scritti sul- subito forti opposizioni politiche, si trasferi-
presidente appena riconfermato alla Le piccole preziose opere di Paul Klee gal- cora sei volte. Percorre tutta la penisola al- la teoria della forma e della figurazione, sce a Dessau. In questa atmosfera di tensio-
Casa Bianca è una sfida dall’esito leggiano come perle nelle vaste sale della ternando soggiorni lunghi a brevi tappe. hanno per l’arte contemporanea la stessa im- ne e critiche inconsulte si svolge la prima
tutt’altro che scontato. E per aggiu- Galleria nazionale di arte moderna (Gnam), Prima entusiasta di Genova, poi Firenze, portanza e lo stesso significato che ebbero personale di Klee a New York. Nello stesso
dicarsela deve attingere a tutte le tanto che risulta particolarmente accattivante Napoli e Palermo da cui risale in direzione per l’arte del Rinascimento, quelli di Leo- anno viene invitato a Parigi a partecipare a
sue capacità, a quel coraggio e a dal punto di vista scenografico l’enfatizza- di Ravenna per arrivare a Venezia che però nardo sulla teoria della pittura. Klee non una collettiva di surrealisti. Aragon, Crevel,
quella forza d’animo che faranno di zione dell’opera dell’artista in quella sala in non lo entusiasma. E lentamente la «marma- parla solo di regole stilistiche e tecniche, ma ed Eluard riconoscono infatti nella pittura di
lui un mito per la nazione america- cui sembra che egli abbia sostato per dise- glia miserabile» si trasforma in un grande dei risultati di una continua analisi intro- Klee affinità con i principi del surrealismo
na. Deve convincere non solo il par- popolo con una «natura potente e miste- spettiva che lui compie durante il processo dal senso onirico all’inconscio. Da quel mo-
gnarne le pareti con i suoi alberi stilizzati.
tito avverso, fermamente contrario creativo. Per lui dunque è importante non mento divulgheranno il nome di Klee ben
E pensare che questa mostra — «Paul riosa».
all’abolizione dello schiavismo solo l’oggetto dell’arte, ma il modo del suo oltre la sfera del Bauhaus. L’artista continua
Klee e l’Italia», fino al 27 gennaio, catalogo La sensibilità dell’artista si adegua e si
(all’epoca i conservatori erano de- prodursi; non la forma, ma il suo divenire a insegnare e da Dessau si trasferisce a Düs-
Electa — sembra quasi una nemesi storica vi- modella a quella di una popolazione eccen- come processo. Né si deve dimenticare seldorf dove ottiene una cattedra per il corso
mocratici), ma anche alcuni membri
sto che all’inizio del Novecento, durante il trica e multiforme che non avrebbe mai po- quanto questo artista abbia sempre desidera- libero di pittura all’Accademia di Belle Arti
del governo e del suo stesso schiera-
suo primo viaggio in Italia, l’artista scriveva tuto superare l’impatto con il pragmatismo to insegnare, dedicandosi alla scuola con un fino all’aprile del 1933. Anno in cui viene li-
mento a cambiare idea.
Riuscirà nell’intento, perché mol- alla moglie Lily un poco edificante commen- svizzero se questo non fosse stato mitigato cenziato con una scusa poco plausi-
ti, alla fine, comprenderanno il valo- to sul popolo italiano: «Una marmaglia mi- da un temperamento artistico. Solo un Klee bile. Subito dopo il governo nazista
re immenso della battaglia, il fatto serabile, e l’enigma più grande per me è che quindi avrebbe potuto superare la prima im- A inizio Novecento descriveva gli italiani gli organizza una mostra che do-
qui sia stato possibile un Rinascimento. Un pressione e ricredersi come infatti è accadu-
che si fosse di fronte a una scelta
to. Del resto già nel 1914 l’artista aveva co-
come «una marmaglia miserabile» vrebbe essere una sorta di gogna,
epocale, che avrebbe cambiato il de- poiché ha lo scopo di dimostrare
stino di milioni di esseri umani. nosciuto durante una mostra a Monaco al- Ma dopo aver visitato il Paese altre sei volte come le sue opere sono un tipico
«Questa non è la solita cosa. Que- cuni futuristi. Subito aveva apprezzato il ci- seppe ricredersi definendoli «un popolo esempio di “arte degenerata”. Sag-
sta è la storia», dice il presidente clo degli Stati d’animo di Boccioni e I Fune- giamente Klee si rifugia in Svizzera
della Camera dei rappresentanti giu- rali dell’anarchico Galli di Carrà. A Trieste, con una natura potente e misteriosa» e nei pressi di Berna, in uno splen-
stificando la sua decisione di pren- poi, diventa amico del poeta austriaco Theo- dido studio in un sobborgo circon-
dere eccezionalmente parte alla vo- dor Daubler, non solo sostenitore del Futuri- impegno quasi apostolico. Egli intende l’arte dato da giardini, comincia l’elaborazione di
tazione decisiva. smo, ma uno dei primi estimatori dell’opera come una sorta di comunicazione umana quel poetico e grandioso mondo formale dei
Uno dei meriti di Spielberg e del- dello stesso Klee. che col giusto metodo didattico possa pene- suoi anni bernesi.
lo sceneggiatore premio Pulitzer Nella mostra romana è giustamente messo trare una dimensione ignota. A Weimar, do- Pittore, poeta, musicista, Klee ha non solo
Tony Kushner — ispiratisi parzial- in evidenza il ritratto di Ferruccio Busoni di- ve negli anni Venti insegnava al Bauhaus, evidentemente praticato queste discipline,
mente al libro Team of Rivals: The pinto da Boccioni. Busoni era un celebre l’artista scriveva, a proposito dei suoi studi, ma le ha anche contaminate fra loro trasfor-
Political Genius of Lincoln di Doris musicista e compositore e nella veste di col- di voler «ammassare con la diligenza di mando le sue composizioni poetiche in
Kearns Goodwin — sta proprio nel lezionista divenne grande amico di Klee con un’ape, forme e prospettive dal vero». esperimenti grafici alla ricerca di un fanta-
non celare gli aspetti sotterranei cui si era incontrato nel 1919 scoprendo una Cerca infatti di chiarire come la forma ab- sma colorato del mondo che spesso si intui-
dell’agire del presidente. Pur di rag- comune passione per Mozart. Entrambi poi bia origine nella natura. Così parte dal favo sce nei suoi quadri. Per esempio nell’opera
giungere lo scopo egli non si preoc- erano d’accordo sul fatto che «l’arte è supe-
cupa di superare i limiti del già delle api per arrivare all’osservazione dei cer-
ramento del reale attraverso la suggestione Un parco la sera tardi (1940) usa due colori a
enorme potere conferitogli durante chi che un sasso gettato in acqua crea o ai
del fantastico». Forse proprio per seguire pastello blu e verde con cui scalfisce la pre-
la guerra. Usando tutti i mezzi a gesti comuni come intrecciare, tessere, semi-
questa predilezione per il sogno e per l’in- parazione a tempera del fondo creando un
sua disposizione, arriva persino a nare. Nel 1924 scrive alla sua Lily: «mi godo
mentire; alterando consapevolmente canto, i curatori della mostra hanno previsto l’erbario e mi meraviglio di aver fatto senza effetto vibrante di misteri e fruscii.
uno spazio dedicato ai bambini desiderosi di per tanto tempo di questi tesori di forme». E pensare che questo è il suo ultimo qua-
l’equilibrio democratico. Tra preoc-
cupazioni della politica e problemi esprimersi con colori a pastello su fogli di Infatti sta indagando sulle strutture più va- dro, rimasto senza titolo e non inventariato.
carta preparati per loro. Valorizzazione di rie, cercando il rapporto esistente tra seme, Anche se è facile trovare in una delle sue ul-
familiari, il Lincoln che emerge è
dunque un uomo dai marcati para- uno “spontaneismo” che in realtà non fu guscio, spazio interno. time poesie qualcosa che gli corrisponde
dossi: divertente e solenne, amma- proprio di Klee. Egli infatti attinge al mon- Nel decennio di attività al Bauhaus, Klee perfettamente: «Quando me ne sono andato
liante narratore e tenace mediatore, do infantile solo la capacità di sogno e di in- arrivò a umanizzare il geometrico e l’astrat- / è calata la sera / e veli di nuvole / avvol-
comandante scaltro e marito e padre canto, il gusto di una narrazione fiabesca, to, analizzando le metamorfosi che subisco- gono la luce / me ne sono andato / e il Nul-
vulnerabile. Tratti caratteriali che ma estremamente sofisticata, cerebrale, in no le forme primarie. Un esempio per tutti la è calato / come un’ombra / su tutto».
uno straordinario Daniel Day-Lewis, Paul Klee, «Composizione urbana con finestre gialle» (1919) conclusione adulta. lo dà il titolo La morte del triangolo. Correva l’anno 1940.
pagina 6 L’OSSERVATORE ROMANO mercoledì 23 gennaio 2013

I nuovi frutti del difficile dialogo dei cattolici con anglicani e metodisti

Ferma volontà di collaborazione


di MARK LANGHAM* tà concreta in vari contesti locali do- incontrato molti amici della Curia, ha incontrato membri della Chiesa
ve anglicani e cattolici lavorano in- tra i quali il cardinale Kurt Koch, d’Inghilterra e rappresentanti della
Il 2012 ha visto il protrarsi di un cli- sieme. La Commissione ha incontra- presidente del Pontificio Consiglio Comunione anglicana, appartenenti
ma di dissenso all’interno della Co- to i responsabili delle comunità cat- per la Promozione dell’Unità dei a diverse tradizioni dell’anglicanesi-
munione anglicana. Questioni etiche toliche e anglicane di Hong Kong, Cristiani. mo. Questa visita, ospitata dall’arci-
riguardanti l’ordinazione episcopale come pure i seminaristi di entrambe Nel novembre 2012, è stata an- vescovo di Canterbury, ha permesso
di pastori omosessuali hanno creato le tradizioni con i quali ha avuto nunciata la nomina del dottor Justin al cardinale Koch di sperimentare in
gravi tensioni tra le varie province una serata di conversazioni e di Welby come nuovo arcivescovo di parte, più da vicino, la varietà che
anglicane e hanno reso complesse le scambio di informazioni. I membri Canterbury. Il cardinale Koch, che l’anglicanesimo abbraccia al suo in-
relazioni ecumeniche con la Chiesa della Commissione hanno poi potu- gli ha fatto pervenire un messaggio terno.
cattolica. L’avanzare verso l’ordina- to familiarizzarsi con il lavoro della di congratulazioni, prenderà parte Nell’ottobre 2012, monsignor
zione episcopale delle donne nella Missione ai Marittimi, condotta con- all’intronizzazione dell’arcivescovo Langham ha partecipato al Consi-
Chiesa d’Inghilterra, per quanto non giuntamente da anglicani e cattolici. nel mese di marzo. È auspicabile che glio consultivo anglicano tenutosi in
rappresenti un nuovo sviluppo per Nel corso di una riunione di pianifi- il nuovo arcivescovo di Canterbury Nuova Zelanda, dove ha parlato del
la Comunione anglicana a livello cazione, tenutasi nel mese di novem- compia la sua prima visita a Roma lavoro del Pontificio Consiglio per
mondiale, si è ulteriormente confer- bre, sono stati assegnati ai parteci- nel corso dell’anno. Il Pontificio la Promozione dell’Unità dei Cristia-
mato come questione spinosa e cau- panti i relativi compiti in preparazio- Consiglio per la Promozione del- ni e dell’importanza del Centro an-
sa di divisione interna. Eppure, non ne della redazione futura di una di- l’Unità dei Cristiani accoglie ogni glicano di Roma. Egli ha anche pre-
mancano segni che evidenziano il chiarazione comune, alla quale si anno molti visitatori per rafforzare i so parte a due workshop sulle rela-
proseguire della cooperazione tra inizierà a lavorare durante il terzo vincoli di amicizia e ricevere infor- zioni tra anglicani e cattolici. A Ro-
anglicani e cattolici a vari livelli. An- incontro di Arcic III, previsto nel mazioni dirette sugli sviluppi riguar- ma, gli Annual Informal Talk tra il
che le due visite dell’arcivescovo di maggio 2013 a Rio de Janeiro. danti la realtà anglicana. Il vescovo Pontificio Consiglio per la Promo-
Canterbury a Roma sono un’elo- La Commissione internazionale anglicano Steven Croft di Sheffield, zione dell’Unità dei Cristiani e i rap-
quente testimonianza delle strette re- anglicana-cattolica per l’unità e la in Inghilterra, era presente come de- presentanti della Comunione angli-
lazioni che esistono tra le due comu- missione (Iarccum), che è stata isti- legato fraterno al Sinodo dei vesco- cana mondiale hanno avuto luogo
nioni. tuita a seguito di un proficuo incon- vi, dove ha letto un breve intervento. nel mese di novembre. Questo even-
L’anglicanesimo mondiale è tutto- tro tra alcuni vescovi anglicani e cat- In seguito, egli ha riferito della sua to è un’occasione regolare di scam-
ra segnato da dannosi contrasti tra tolici nel 2000, ha ripreso le sue atti- esperienza in termini molto positivi bio aperto e fraterno su vari argo-
le varie province su questioni etiche. vità. Il suo obiettivo è quello di al sinodo generale della Chiesa d’In- menti di interesse comune. Nel 2012,
Nell’America del Nord, diocesi con- pubblicizzare il lavoro di Arcic e di ghilterra. Il vescovo anglicano l’incontro, che si è tenuto presso il Lambeth Palace, residenza dell’arcivescovo di Canterbury
servatrici continuano a staccarsi dal- promuovere la recezione del suo la- Robert Ladds ha partecipato a Net- Pontificio Consiglio per la Promo-
la comunità episcopaliana, mentre voro. I co-presidenti, il vescovo an- tuno a un simposio sul ruolo della zione dell’Unità dei Cristiani, è stato
sembrano insorgere seri problemi ri- glicano David Hamid, suffraganeo Vergine Maria nell’ecumenismo, al presieduto dal vescovo segretario, dente cattolico, monsignor Michael cattolica e allargando il divario tra le
guardanti l’Anglican Communion d’Europa e monsignor Donald Jose- quale era presente monsignor Mark monsignor Brian Farrell, e ha visto Ernest Putney, vescovo di Townsville posizioni anglicane e l’insegnamento
Covenant, che è stato respinto dalla ph Bolen, vescovo cattolico di Sa- Langham, officiale del Pontificio la partecipazione di altri importanti (Australia), aveva come omologo cattolico in campo morale e dottri-
stessa Chiesa d’Inghilterra. Come skatoon, hanno proceduto a inviare Consiglio per la Promozione esponenti della Chiesa cattolica e metodista il dottor David Chapman nale. Le controversie interne all’an-
sempre, l’anglicanesimo in generale un questionario a tutti i dialoghi lo- dell’Unità dei Cristiani. Monsignor della Comunione anglicana. dell’Inghilterra, il quale è succeduto glicanesimo rendono difficile per i
e il vescovo di Canterbury in parti- cali anglicano-cattolici conosciuti per Langham è anche intervenuto da- Nel mese di dicembre, è stata po- al dottor Geoffrey Wainwright, che cattolici comprendere il punto di vi-
colare, si trovano davanti al proble- capire ciò che è stato finora realizza- vanti agli amministratori del Centro sta un’importante pietra miliare, ha rivestito le funzioni di co-presi- sta anglicano su determinate que-
ma di come mantenere un senso di to a livello di relazioni ecumeniche e Anglicano, riunitisi a Roma per il quando il duca di Gloucester ha vi- dente per molti anni. I membri della stioni. Il Pontificio Consiglio per la
identità in una Comunione che si sta sitato il Venerable English College e Commissione hanno avuto modo di Promozione dell’Unità dei Cristiani
sempre più diversificando su scala ha letto un messaggio di congratula- incontrare anche rappresentanti delle aveva sperato che l’Anglican Cove-
mondiale, essendo profondamente zioni della regina Elisabetta II per i comunità cattoliche e metodiste lo- nant potesse fornire una qualche
contraria a ogni forma di autorità seicentocinquant’anni della sua fon- cali (i metodisti sono presenti in Ar- coerenza e unità all’ecclesiologia an-
centralizzata. L’Anglican Covenant, dazione. Il messaggio della regina, gentina dall’inizio del XIX secolo) e glicana, limitando la diversità dottri-
al quale l’arcivescovo di Canterbury conciso ma significativo, prendeva hanno celebrato un momento di pre- nale, ma il fatto che esso sarà quasi
ha dato il suo personale appoggio, è atto di quanto le relazioni tra angli- ghiera ecumenico, al quale ha parte- certamente respinto vanifica tali
stato ampiamente criticato come cani e cattolici si sono trasformate cipato un vescovo ausiliare della dio- aspettative.
troppo autoritario e “non anglica- nel corso degli ultimi decenni. cesi di Buenos Aires. La questione della normativa ri-
All’inizio del 2012 è stato dato Sempre nel mese di ottobre, il guardante le donne vescovo nella
no”. Durante l’incontro dell’Angli-
l’annuncio che il canonico David Pontificio Consiglio per la Promo- Chiesa d’Inghilterra ha attirato am-
can Consultative Council, tenutosi
Richardson, il rappresentante dell’ar- zione dell’Unità dei Cristiani ha ri- piamente l’attenzione della stampa
in Nuova Zelanda, ad Auckland,
civescovo di Canterbury a Roma e cevuto il vescovo Sarah Frances ed è stata definita da molti come un
nell’ottobre 2012, è risultato palese
direttore del Centro Anglicano, si sa- Davis, vice presidente del Consiglio momento significativo della vita
che i paletti dottrinali che il Cove-
rebbe ritirato dalle sue funzioni a metodista mondiale, che ha preso dell’anglicanesimo. Va ricordato tut-
nant comporta non sono ben accolti
Pasqua del 2013. A dicembre, è stato parte come delegato fraterno al Si- tavia che la Comunione anglicana
dalla maggior parte delle province.
nominato come suo successore l’arci- nodo dei vescovi, presentando un pratica l’ordinazione episcopale delle
Al momento, è difficile immaginare
vescovo David Moxon, attualmente breve intervento. Davis si è detta lie- donne in altre province ormai da
che esso possa trovare un ampio
co-presidente di Arcic. Il cardinale ta e onorata per l’opportunità offer- vent’anni e Arcic ha dovuto tener
consenso all’interno della Comunio-
Koch ha inviato un messaggio di tale di partecipare a tale importante conto di tale realtà da molto tempo.
ne anglicana e poiché l’adesione al
congratulazioni, nel quale egli si di- evento. Durante il suo soggiorno a Gli eventi prodottisi al sinodo gene-
Covenant doveva determinare la par-
ce sicuro del fatto che, grazie alla Roma ha inoltre officiato un servizio rale di Londra, a causa della posi-
tecipazione ai dialoghi ecumenici, ri-
sua grande esperienza e alle sue doti presso la chiesa metodista di Ponte zione speciale rivestita dalla Chiesa
mangono incerte quelle che saranno
personali, l’arcivescovo Moxon sarà Sant’Angelo. d’Inghilterra all’interno della Comu-
le conseguenze sulle relazioni tra an-
pienamente all’altezza di questa im- Il ministro metodista di Roma, il nione anglicana, evidenziano co-
glicani e cattolici.
portante posizione, che riveste un reverendo Kenneth Howcroft, conti- munque il consolidarsi di una ten-
Nella Chiesa d’Inghilterra, il fatto
ruolo considerevole nelle relazioni nua a essere un valido contatto per denza che può essere di ostacolo al
che il sinodo generale non abbia va-
tra la Santa Sede e Canterbury, con- un proficuo scambio di informazioni progresso dell’unità dei cristiani
rato una legge per permettere l’ordi- per favorire uno scambio di informa- loro incontro annuale nel mese di tribuendo a rafforzare i legami di sulle relazioni tra metodisti e cattoli- Anche nelle relazioni con i meto-
nazione episcopale delle donne ha zioni sulla prassi consigliabile. I ri- novembre. amicizia tra anglicani e cattolici e of- ci. Il Pontificio Consiglio per la Pro- disti preoccupa il fatto che le prati-
generato una crisi; il Governo pare sultati saranno collazionati all’inizio Nel mese di giugno, la visita a frendo un valido appoggio alla no- mozione dell’Unità dei Cristiani tie- che locali non sempre sono conformi
voler esercitare una pressione quan- del 2013. Verranno altresì individuati Roma del clero e del coro dell’Abba- stra collaborazione. ne con lui incontri regolari per di- alle pratiche concordate a livello in-
tomeno indiretta per rovesciare tale in ogni regione vescovi locali in gra- zia di Westminster ha ricordato Il 2012 è stato un anno tranquillo scutere di questioni di interesse co- ternazionale. Il divario tra prassi e
decisione. Va osservato che questo do di contribuire alla promozione quella compiuta da Benedetto XVI nelle relazioni tra la Chiesa cattolica mune. Il 18 giugno 2012, come rap- disciplina metodista ufficiale è visto
voto non verte sulle donne vescovo dei risultati ecumenici di Arcic. all’Abbazia nel 2010. Si è trattato di e il Consiglio metodista mondiale, presentante del Pontifico Consiglio, con una certa inquietudine dalla
di per sé: un simile sviluppo è infatti L’arcivescovo di Canterbury, Ro- una testimonianza visibile del patri- ma ha conosciuto anche un evento monsignor Langham ha partecipato Chiesa cattolica. In quest’atmosfera,
inevitabile, poiché la vasta maggio- wan Williams, ha annunciato all’ini- monio che anglicani e cattolici han- significativo nel primo incontro della alla celebrazione dell’anniversario particolarmente importante si è di-
ranza degli anglicani inglesi sono a zio del 2012 che si sarebbe ritirato no in comune. Il rinomato coro della nascita di John Wesley, che si è
nuova fase della Commissione mista mostrato lo spirito positivo del dia-
esso favorevoli. Il voto verte su di- dalle sue funzioni alla fine dell’anno, dell’Abbazia ha avuto il privilegio di tenuta nella chiesa metodista di
internazionale metodista-cattolica. logo sia con gli anglicani che con i
sposizioni-quadro a tutela di quegli per tornare alla vita accademica. Ciò cantare, insieme al Coro della Sisti- Ponte Sant’Angelo, alla presenza di
La Commissione ha inaugurato la metodisti. È interessante notare che,
anglicani che sono contrari all’ordi- ha ulteriormente accentuato il signi- na, durante la messa papale per la vari esponenti della Curia romana e
sua decima fase nel mese di ottobre mentre le divergenze etiche e dottri-
nazione episcopale delle donne; la ficato delle sue due visite a Roma. festa dei Santi Pietro e Paolo, a con- del Corpo diplomatico. La comunità
2012, riunendosi a Buenos Aires sul nali presentano ostacoli apparente-
proposta è stata bocciata poiché la In particolare, la seconda ha offerto clusione della quale è stato salutato metodista di Roma continua inoltre
tema «La chiamata universale alla mente insormontabili, è stato possi-
maggioranza del sinodo ha ritenuto l’opportunità di congedarsi e di rin- dal Santo Padre. Il giorno successi- santità». L’attuale riflessione prende a ospitare incontri mensili di ministri
che essa non salvaguardasse a suffi- graziarlo per la sua leadership a ca- bile portare avanti un proficuo dia-
vo, entrambi i cori hanno dato un come punto di partenza il lavoro ec- anglofoni di varie confessioni resi- logo su molti altri temi. Arcic sta
cienza questi anglicani, nonostante po della Comunione anglicana. Nel concerto nella Cappella Sistina; in clesiologico compiuto precedente- denti a Roma, incontri ai quali par-
le assicurazioni dello stesso vescovo mese di marzo, il dottor Williams preparando un importante lavoro
tale occasione, il cardinale Tarcisio mente dal dialogo e cerca di indivi- tecipa anche monsignor Langham. sulle strutture decisionali in campo
di Canterbury. Non è facile capire era a Roma per partecipare alle cele- Bertone, segretario di Stato, ha duare fonti e tradizioni comuni in Alcuni sviluppi verificatisi all’in-
come la legge, una volta che ritorne- brazioni in occasione dei mille anni etico, che intende estendere anche ai
espresso il suo caloroso apprez- grado di promuovere una crescente terno della Comunione anglicana dialoghi locali anglicani-cattolici.
rà sul tavolo delle discussioni, potrà della fondazione dell’ordine camal- zamento della tradizione corale in- intesa e collaborazione tra cattolici e possono ripercuotersi in maniera ne-
essere modificata per conciliare due dolese, la cui basilica di San Grego- Fonte di particolare soddisfazione è
glese. metodisti. L’incontro ha avuto luogo gativa sulle relazioni ecumeniche, ri- stato il dialogo metodista-cattolico
punti di vista essenzialmente contra- rio al Celio ha legami storici partico- Sempre nel mese di giugno, il car- in un’atmosfera costruttiva, di pre- mettendo in discussione accordi pre-
stanti. Ancora non è prevedibile lari con l’Inghilterra. In tale occasio- sulle questioni relative alla tradizio-
dinale Koch si è recato in Inghilter- ghiera; molti nuovi membri sono cedentemente conseguiti dalla Com- ne comune emerse dalla discussione
quello che sarà l’impatto sulle rela- ne, l’arcivescovo di Canterbury ha ra, dove, a Canterbury e a Londra, stati accolti nel dialogo. Il co-presi- missione internazionale anglicana-
zioni con la Chiesa cattolica, sia a li- preso parte ai vespri solenni presie- sulla santità e sulla santificazione.
vello locale che internazionale. duti da Benedetto XVI e ha letto un Le relazioni ecumeniche sono sta-
Nonostante questi problemi, il se- suo messaggio. In seguito, insieme te inoltre cementate dalle visite a
condo incontro dell’attuale fase della al priore di San Gregorio, ha prega- Roma. Il coro dell’Abbazia di West-
Commissione internazionale anglica- to nella cappella di San Gregorio, minster, presente alla santa messa
na-cattolica (Arcic III) ha avuto luo- che è stata inaugurata come luogo per la festa dei Santi Pietro e Paolo,
go nel mese di maggio 2012 in un rivolto specialmente ai fedeli angli- ha cantato l’Ave Verum Corpus di
clima cordiale e costruttivo. La cani in pellegrinaggio a Roma. Il William Byrd. Questo brano musica-
Commissione — presieduta da mon- giorno successivo, ha partecipato a le fu scritto da un cattolico per una
signor Bernard Longley, arcivescovo una conferenza sulla vita monastica comunità cattolica piccola e perse-
cattolico di Birmingham e dall’arci- e ha visitato il Centro di Sant’Egidio guitata. Il fatto che sia stato cantato
vescovo anglicano di Aotearoa, in a Trastevere. Egli ha inoltre incon- a Roma in presenza del Papa da un
Nuova Zelanda, David Moxon — si trato i seminaristi del Venerable En- coro anglicano mostra eloquente-
è riunita a Hong Kong, ospitata dal- glish College, discutendo con loro mente quanti ostacoli del passato so-
la diocesi anglicana, per continuare delle relazioni ecumeniche. no stati superati. In particolare, le
la sua discussione sul tema «La Il dottor Williams è tornato a Ro- visite dell’arcivescovo di Canterbury
Chiesa come comunione, locale e ma nel mese di ottobre per parteci- e l’importante discorso da lui rivolto
universale» e sul tema «Come, nella pare come oratore al Sinodo dei ve- al Sinodo dei vescovi, evidenziano la
comunione, la Chiesa locale e uni- scovi, dove ha riflettuto sul profon- vicinanza spirituale e la volontà di
versale giunge a discernere il giusto do legame tra la contemplazione e il collaborazione, che risuonano con
insegnamento etico». Entrambi i te- compito dell’evangelizzazione. Il suo forza perfino in tempi ecumenici
mi sono cruciali per la Comunione intervento, letto alla presenza del difficili. Il nuovo arcivescovo di
anglicana in questo momento. Du- Papa, è stato seguito da una conver- Canterbury, sebbene proveniente da
rante la riunione si è deciso di trat- sazione con i padri sinodali, a con- un background evangelico, ha men-
tare le questioni etiche basandosi clusione della quale l’arcivescovo di zionato di aver avuto forti influenze
sullo studio di casi specifici, ovvero Canterbury ha avuto un breve in- cattoliche. Il 2013 ci darà l’opportu-
di concentrarsi su questioni etiche contro personale con Benedetto XVI. nità di fare la sua conoscenza e di
particolari su cui vi è un accordo o Il giorno successivo, il dottor Wil- portare avanti con rinnovata deter-
un disaccordo tra cattolici e anglica- liams ha partecipato in piazza San minazione il nostro lavoro, nella ri-
ni e riflettere su come si è giunti a Pietro alla santa messa che il Papa cerca dell’unità dei cristiani.
tali posizioni divergenti. ha celebrato per inaugurare l’Anno
È auspicabile che i risultati di della fede. Nel corso di questa sua *Pontificio Consiglio per la Promozione
questo studio possano avere un’utili- ultima visita, l’arcivescovo ha inoltre Benedetto XVI con il vice presidente del Consiglio metodista mondiale Sarah Davis il 17 ottobre 2012 a Roma dell’Unità dei Cristiani
mercoledì 23 gennaio 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 7

A colloquio con l’arcivescovo Celli alla vigilia della presentazione del messaggio per la giornata delle comunicazioni sociali

Il messaggio di Gesù nel digitale


di MARIO PONZI co rispettosi, offensivi. Dispiace che messaggio evangelico? E la Santa Sede come si è attrezzata
questo sia accaduto con la persona per sostenere un cambiamento così ra-
Il grande ministero dell’evange-
Come i primi discepoli furono in- del Papa, ma il fatto non ha colto dicale nel modo di fare comunicazione?
lizzazione rimane invariato in ogni
viati a percorrere le strade tortuose di sorpresa. Chi conosce più da vi-
situazione. Nel senso che è e resta Da tempo la Santa Sede, sulla
di un mondo sconosciuto, l0ntano cino questo habitat degli uomini e
fondato sull’annuncio personale, scia di quanto aveva già detto Gio-
da Dio, dominato dall’idolatria e da delle donne di oggi è consapevole
sull’incontro con la comunità. Le vanni Paolo II quando aveva invita-
una logica ostile, così oggi nuovi dei rischi che si corrono. Del resto
nuove tecnologie sono solo delle to la comunità cristiana a guardare
apostoli sono inviati sui sentieri del anche Gesù è stato schernito e di-
nuove opportunità, ma il cammino con attenzione alla cultura digitale
mondo digitale. Un mondo in gran leggiato, ma non per questo ha ri-
nunciato alla sua missione. Certo dell’evangelizzazione resta legato al- originata dalle nuove tecnologie, ha
parte ancora da scoprire, che cono- deciso di mettere in campo una se-
sce Dio ma tende a rinnegarlo, o al- fanno più notizia le offese che non la testimonianza, alla comunità che
la gran mole di quanti mostrano di lo accoglie. Naturalmente i nuovi rie di iniziative ormai note: un por-
meno a tenerlo lontano dal suo tale multimediatico di grande leva-
orizzonte, ripiegato come è su se gradire e di voler approfittare di mezzi di comunicazione aiutano e
questo nuovo spazio di conoscenza allargano gli spazi. Rimane però tura che è ormai diventato un pun-
stesso e con la spicccata tendenza a to di riferimento per quanti voglia-
«un prometeismo tecnologico». Ci- e di dialogo con il Papa. Ci sono imprescindibile il coinvolgimento
tante, tantissime belle testimonian- personale e a quel punto tutti i no conoscere e comunicare con la
ta le parole del Papa alla Plenaria Santa Sede. Ogni giorno, tanto per
di Cor Unum l’arcivescovo Claudio ze, e noi preferiamo guardare a que- mezzi sono utili a raggiungere lo
ste. Il Pontefice desidera fortemente fare dei numeri, si va dai dodicimila
Maria Celli, per spiegare — nell’in- scopo. Il Papa, nel suo messaggio,
essere accanto a ogni uomo e a ogni ai trentamila visitatori con una per-
tervista rilasciata al nostro giornale fa proprio appello alla primaria ne-
donna per comunicare loro — anche manenza nel sito di due minuti e
alla vigilia della presentazione del cessità di un impegno autentico, in trenta di media: abbiamo poi aperto
se con un brevissimo messaggio di qualsiasi ambito, dunque anche nel-
messaggio per la prossima giornata un canale YouTube proprio su im-
appena 140 caratteri — che sono le reti sociali. Le attuali tecnologie
mondiale delle comunicazioni socia- pulso del Papa, così come per vo-
amati appassionatamente da Dio. certamente offrono più ampie possi-
li, che si celebra il 12 maggio — la lontà di Benedetto XVI siamo pre-
scelta di Benedetto XVI di essere
presente nella realtà della rete, forse
I nuovi mezzi di comunicazione hanno
bilità di presenza, di annuncio, di
condivisione, di rivolgersi agli uo-
senti nel mondo dei tweet. Per far Nomine episcopali
radicalmente cambiato il modo di capire quanto il Papa tenga a que-
troppo frettolosamente etichettata evangelizzare. È pur vero però che in mini e alle donne di oggi, special- sta presenza e come la consideri, Le nomine di oggi riguardano la tore diocesano di Ugento - Santa
come “virtuale”, per renderla più molti non sono ancora in possesso del- mente ai giovani, del nostro tempo basta guardare all’ultimo “cinguet- Chiesa in Italia e in Canada. Maria di Leuca.
umana e cogliere le opportunità di la tecnologia necessaria: penso soprat- con il loro linguaggio. Ma il mes- tio” in latino. Pensi che sono già ol-
trasformarla «nell’agorà del terzo tutto ai sacerdoti in missione nei terri- saggio è uno, sempre identico co- tre ottomila i followers di questo ac-
millennio dove far risuonare la Pa- tori più sperduti e lontani. Non si cor- munque lo si diffonda: Gesù. Dob- count. Fondamentale resta il fatto Gerardo Antonazzo Daniel Jodoin
rola del Vangelo». re il rischio di un’evangelizzazione a biamo imparare piuttosto a toccare che attraverso questi canali le parole vescovo vescovo di Bathurst
due velocità? Cosa si può fare secondo la mente, il cuore, l’immaginazione del Papa giungono a persone che
«Reti sociali porte di verità e di fede: lei per far sì che tutti abbiano le stesse dell’uomo e della donna del nostro non avrebbero alcun altro mezzo
di Sora-Aquino-Pontecorvo (Canada)
nuovi spazi di evangelizzazione». Dal opportunità di trasmettere e ricevere il tempo. Solo questo è ciò che conta. per conoscerle. (Italia)
tema scelto per questa quarantasettesi- Nato il 2 marzo 1957 a Granby,
ma giornata mondiale sembrerebbe evi- Nato il 20 maggio 1956 a Supersa- nella diocesi di Saint-Hyacinthe, do-
dente l’intenzione di rivoltare il concet- no, Lecce, è entrato nel seminario po la scuola primaria ha frequentato
to di “luogo virtuale” con il quale minore diocesano di Ugento nel quella secondaria nel seminario dei
spesso sono etichettate le “piazze” aper- A Parigi un intervento del cardinale Vegliò sul fenomeno migratorio 1968, frequentando il ginnasio nel padri verbiti a Granby (1969-1974),
te dai social network. Secondo lei è seminario di Lecce e il triennio del passando poi al Collège Jean de

La Chiesa in prima fila


possibile instaurare su queste piazze re- liceo presso il seminario minore di Brébeuf a Montréal (1974-1976). Nel-
Taranto. Nell’ottobre del 1975 è stato la stessa città ha terminato gli studi
lazioni vere?
inviato al Pontificio seminario roma- di amministrazione al Hautes Études
È proprio questa la sfida che il
contro razzismo e xenofobia
no maggiore dove ha compiuto gli Commerciales. È stato novizio pres-
Papa ha voluto raccogliere sceglien- studi filosofico-teologici. Ha ricevu- so i verbiti, ha emesso i voti tempo-
do il tema di riflessione per questa to l’ordinazione presbiterale il 12 set- ranei e ha seguito il primo ciclo di
giornata mondiale delle comunica- tembre 1981 ed è stato incardinato teologia al séminaire Saint-Paul di
È responsabilità della Chiesa assi- dell’Organizzazione internazionale granti attraverso gesti di assistenza nella diocesi di Ugento - Santa Ma-
zioni sociali. È indubbiamente una Ottawa (1983-1986). Poi, dal 1986 al
curare che l’opinione pubblica sia per le migrazioni (Oim), dalle individuale, ma anche a sviluppare ria di Leuca. Nel 1984 ha ottenuto la
grande sfida. Le reti sociali sono 1990 è stato seminarista della diocesi
correttamente informata sulle cause quali emerge che i migranti inter- una cultura dell’accoglienza globa- licenza in Sacra Scrittura presso il
frequentate da varie centinaia di mi- di Saint-Hyacinthe e ha concluso la
che provocano le migrazioni e sui nazionali sono circa 214 milioni, le». È proprio dal riconoscere la Pontificio Istituto Biblico. Ha svolto
lioni di persone e le statistiche, su fattori che spingono le persone a ossia il 3 per cento della popola- formazione al seminario di Sher-
necessità di una tale cultura che i seguenti incarichi e ministeri: ani-
base internazionale, ci dicono che il lasciare la propria dimora. Non usa zione mondiale. Una massa enor- brooke. Ordinato sacerdote il 3 otto-
nascono l’assistenza e l’integrazio- matore nel Pontificio seminario ro-
67 per cento di coloro che le “abita- mezzi termini il cardinale Antonio me di persone che non cessa di bre 1992 per l’arcidiocesi di
ne più autentiche. Per i cristiani mano maggiore (1981-1987); rettore
no” condividono principalmente Maria Vegliò, presidente del Ponti- crescere dal 2005, anno in cui si at- Sherbrooke, è stato vicario parroc-
nasce proprio dalla fede la necessi- del seminario vescovile di Ugento e
opinioni su musica o film; il 43 par- ficio Consiglio della Pastorale per i testava a circa 191 milioni. Se si chiale di Saint-Joseph a Sherbrooke
tà di tutelare «la giustizia, la digni- delegato vescovile per la pastorale
la di sport, il 34 però di problemati- Migranti e gli Itineranti, per invi- considerano poi anche i migranti (1992-1994); parroco di Saints-Anges
tà umana e la solidarietà», per im- familiare (1987-1995); membro del
che politiche, e il 14 di religione. tare i cristiani a un maggior impe- interni — che lo stesso Rapporto de Ham Nord e Notre-Dame de
Sono proprio questi dati — pur con pedire che ideologie e politiche di consiglio presbiterale, del collegio
gno nel favorire una corretta perce- del 2010 stimava a 740 milioni di parte mettano in secondo piano gli dei consultori e del consiglio pasto- Lourdes e Saint-Fortunat ad Ham
tutti i limiti di una indagine socio- zione del fenomeno migratorio che persone — il totale si avvicina a un (1994-2000); amministratore della
autentici interessi dei migranti. rale diocesano (dal 1989); direttore
logica — a far comprendere l’attuali- caratterizza il mondo globalizzato. miliardo di esseri umani in movi- parrocchia Saint-Julien (1999-2000);
Per la Chiesa, i diritti dell’uomo della scuola teologica per operatori
tà della proposta. Il tema, infatti, Intervenendo alla tavola rotonda mento, cioè più o meno un settimo amministratore della parrocchia St-
sono radicati nella persona: un at- pastorali (dal 1990); docente di Sa-
tende a individuare nelle reti sociali sul tema «I cattolici e le migrazio- della popolazione mondiale. Si François-d’Assise (2002-2005); parro-
teggiamento che differisce sensibil- cra Scrittura (dal 1990); vicario epi-
porte di verità e di fede per entrare ni», organizzata a Parigi dal Cen- comprende perciò, ha detto il por- scopale per il clero e la vita consa- co di Notre-Dame-de-l’Assomption,
in nuovi spazi di evangelizzazione. tro d’informazioni e studi sulle mi- porato, come una simile espansio- mente da quello delle moderne
crata (1990-1993); delegato vescovile Sainte-Famille e St-François-d’Assise
A questo riguardo trovo significati- grazioni internazionali, dal Servi- ne della mobilità umana sia diven- correnti di pensiero, per le quali —
per la pastorale giovanile e vicario a Sherbrooke (2005); parroco di
vo il fatto che già varie volte il Papa zio nazionale della pastorale dei tata una caratteristica strutturale ha notato il cardinale — «i diritti
episcopale per la pastorale (1994- Très-Saint-Sacrement a Sherbrooke
abbia invitato gli “abitanti” delle re- migranti e dalla diocesi, il porpo- del mondo moderno e un fenome- dell’uomo sono per lo più concepi-
2003); parroco di Santa Sofia a Cor- (2005-2006). Nel biennio 2000-2002
ti a essere autentici, perché una co- rato ha ribadito che la Chiesa «de- no stabile che persone, organizza- ti in termini di ciò che crede l’opi-
sano (1995-2004); parroco di ha conseguito la licenza in teologia
sa è certa: non si comunicano più ve opporsi al razzismo, alla discri- zioni e comunità intere devono nione pubblica o di ciò che la leg-
Sant’Andrea Apostolo a Presicce dogmatica alla Pontificia Università
solamente informazioni o conoscen- minazione e alla xenofobia, ovun- considerare. ge riconosce».
(2004-2010). Dal 2010 era vicario ge- Gregoriana di Roma. Dal 2006 era
ze ma, in definitiva, si condivide se que e sempre, si manifestino: Per questo, la solidarietà verso i L’appello alla solidarietà, quindi,
nerale della diocesi e dal 2012 rettore parroco del Bon Pasteur e attual-
stessi. La proposta di questa giorna- all’interno delle comunità, nei Pae- migranti «richiede che sia accom- è «un appello a promuovere il ri-
della basilica-santuario di Santa Ma- mente era anche direttore dell’ufficio
ta è quella di far sì che la presenza si o nei continenti interi. La fede pagnata e inclusa nel processo de- conoscimento effettivo dei diritti
ria de finibus terrae. Dal 1° aprile al per il clero e responsabile del semi-
nella rete sia un momento di verità cristiana chiama i credenti a non cisionale» degli Stati, degli organi- dei migranti e a superare ogni di-
15 dicembre 2010 è stato amministra- nario di Sherbrooke.
su Dio e sull’uomo; che i vari lega- considerare i migranti come della smi e delle singole comunità. In scriminazione basata sull’etnia, la
mi, che possono instaurarsi nella re- merce, degli stranieri in situazione particolare, i cristiani sono chiama- cultura o la religione». In questo
te, siano più ricchi e profondi e irregolare o delle semplici vittime, ti a considerare i migranti non solo spirito la Chiesa è chiamata a farsi
ma come degli esseri umani che semplici individui che vanno ri- «avvocata ferma e preoccupata del-
possano favorire la crescita di una
hanno il diritto a una considerazio- spettati secondo le norme stabilite la difesa dei diritti delle persone a
comunità umana sempre più attenta
ne globale dei loro bisogni, e di dalle leggi nazionali, ma esseri trasferirsi liberamente all’interno
alle esigenze, alle speranze dell’uo-
cui gli apporti specifici e i contri- umani la cui presenza interpella e i del proprio Paese e, quando sono
mo e della donna di oggi. buti economici, sociali e culturali cui bisogni implicano obbligatoria- spinte dalla povertà, dall’insicurez-
devono essere presi in conto». mente una responsabilità. Se tutti za e dalle persecuzioni, a lasciare
È in questo spirito che rientra l’espe- Del resto, le dimensioni del fe- gli uomini sono chiamati alla soli-
rienza avviata da Benedetto XVI con i la propria dimora avendo il diritto
nomeno migratorio sono impres- darietà, i cristiani lo sono ancora di vivere in dignità».
suoi tweet? sionanti. Lo dimostrano con evi- di più in virtù dell’invito di Cristo. Un forte richiamo alla solidarie-
Il desiderio profondo del Papa è denza le cifre del Rapporto mon- Infatti, la Chiesa «incoraggia tà nei confronti dei migranti è ri-
quello di essere accanto agli uomini diale sulle migrazioni del 2011 l’umanità, non solo ad aiutare i mi-
suonato anche durante la messa ce-
e alle donne di oggi ovunque essi si lebrata dal cardinale nella parroc-
trovino ad “abitare”. È consapevole chia romana di Santa Lucia, in oc-
di quanto oggi le persone incontri- casione della Giornata mondiale
no difficoltà nel proprio vivere, di del migrante e del rifugiato. Da-
quanto stia aumentando una certa vanti a centinaia di immigrati lati-
desertificazione spirituale. I tweet noamericani il porporato, ricordan-
del Papa vogliono essere quelle che do il battesimo di Gesù nel Gior-
io definisco gocce di rugiada, che dano, ha sottolineato come quel
possono alleviare la sete di verità e gesto esprime «l’autentica solida-
di amore dell’uomo che si trova a rietà del Signore con l’umanità: è
percorrere, molte volte in piena soli- una solidarietà nella quale Gesù
tudine, il proprio cammino nella non condivide il peccato, ma ne
storia. Il fatto che in poco tempo i assume le conseguenze, fino alla
followers abbiano già superato i due morte in croce. In questo modo,
milioni e mezzo significa che il Pa- Gesù sceglie di essere vicino all’uo-
pa ha saputo trovare un linguaggio mo fragile e vulnerabile».
comprensibile agli uomini e alle Questa logica di solidarietà, ha
donne di oggi, specialmente ai gio- aggiunto, è stimolo ed esempio per
vani, e offrire loro quelle scintille di tutta la Chiesa, che è chiamata a
verità, quelle pillole di saggezza che «favorire e accompagnare l’integra-
possono facilitare e arricchire il loro zione dei migranti nel loro nuovo
cammino. contesto socio-culturale». Questo
«non significa solo accettare la
Proprio questa presenza del Papa nel presenza straniera da parte nostra e
mondo del “cinguettio”, però, ha messo della società di accoglienza, ma so-
in evidenza alcuni aspetti negativi: per prattutto implica un processo —
esempio, la piazza aperta dà spazio spesso lungo e delicato — che ri-
anche alle pur legittime contestazioni e chiede anche mutua comprensione
critiche. Quando però si passa alle of-
e accettazione».
fese, al dileggio, forse qualche problema
Sull’esempio di Gesù, che è di-
si pone o, se non altro, si impone una
ventato uno tra noi — ha concluso
riflessione.
il cardinale Vegliò — il cristiano
È vero: entrare, pur se con rispet- deve «diventare per i migranti un
to, come ha fatto il Papa nell’agorà segno “di speranza e di fede”, in
originato dalle nuove tecnologie, si- cui essi possono trovare anche la
gnifica anche ricevere messaggi po- presenza di Dio».