Sei sulla pagina 1di 3

IPERBOLE

Assegnati nel piano 2 punti F1 e F2 si chiama iperbole il luogo geometrico dei punti
P del piano che ha costante differenza dalle distanze F1 e F2.
P F 1−P F 2=costante
F1 e F2 sono i fuochi dell’iperbole.
La distanza tra F1 e F2 è la distanza focale.
Il punto medio del segmento F1F2 è il centro dell’iperbole.

FORMULE IPERBOLE

ASSE X ASSE Y
FUOCHI F1(-c,0) e F2(c,0) dove F1 (0,-c) e F2 (0,c)
c= √ a 2+ b2 c= √ a 2+ b2

VERTICI A1 (-a,0) e A2 (a,0) B1 (0,-b) e B2 (0,b)


2 2 2 2
EQUAZIONE x y x y
2
− 2 =1 2
− 2 =−1
a b a b

Con b 2=c 2−a 2 con a 2=c 2−b 2

ASINTOTI b b
y=± x y=± x
a a

ECCENTRICITÀ a2 +b2 a2 +b2


e= √ e= √
√ a2 +b 2=c a b
e>1

RETTE E L’IPERBOLE
(∆=b 2−4 ac)
 ∆ >0 : ci sono due soluzioni, quindi la retta è secante.
 ∆ <0 : non ci sono soluzioni, quindi la retta è esterna.
 ∆=0 : c’è una sola soluzione, quindi la retta è tangente.

Per determinare l’equazione della retta tangente all’iperbole in un suo punto


P(x0;y0) si usa la formula di sdoppiamento:

x∗x 0 y∗y 0
2
− =1 (asse x)
a b2

x∗x 0 y∗y 0
2
− =−1 (asse y)
a b2
IPERBOLE TRASLATA
(x− p)2 ( y −q )2
Con i fuochi su x: − =1
a2 b2
(x− p)2 ( y −q )2
Con i fuochi su y: − =−1
a2 b2

IPERBOLE EQUILATERA
Se a=b l’iperbole è equilatera.

ASSE X ASSE Y
2 2 2
EQUAZIONE x − y =a x 2− y 2=−a2
ASINTOTI x=± y x=± y
ECCENTRICITÀ a 2
e= √ =√ 2
a 2
e= √ =√ 2
a a

FUNZIONE OMOGRAFICA
Se si considera un’iperbole equilatera che ha gli asintoti paralleli agli assi cartesiani,
allora tale curva ha un’equazione del tipo:
ax +b
y=
cx + d
Con c ≠ 0 e ad−bc ≠ 0.
−d a
Gli asintoti hanno equazione x= c e y= c .
−d a
Le coordinate del centro: C ( c ; c ).

ELLISSE
ASSE X ASSE Y
2 2
EQUAZIONE x y x2 y 2
+ =1 + =1
a2 b 2 a2 b 2

Con a>b Con a<b


FUOCHI F1 (-c,0) e F2(c,0) F1(0,-c) e F2 (0,c)
Con a>c Con b>c
C c= √ a 2−b2 c= √b 2−a2
ECCENTRICITÀ c c
e= e=
a b
VERITICI V1(-a;0) e V2(a;0) V1 (0,-b) e V2 (0,b)

RETTE E L’ELLISSE
 ∆ >0 : ci sono due soluzioni, quindi la retta è secante.
 ∆ <0 : non ci sono soluzioni, quindi la retta è esterna.
 ∆=0 : c’è una sola soluzione, quindi la retta è tangente.

FORMULE UTILI:
- Equazione distanza tra due punti:

d= √( x 1−x 2 ) + ( y 1 − y 2 )

- Equazione distanza punto – retta:

( a∗xp )+ ( b∗yp ) +c
d=
√ a 2 + b2
- Equazione retta passante per due punti:

x −xa y− ya
=
xb−xa yb− ya

- Fascio di rette passante per un punto:

y− y 0=m( x−x 0)