Sei sulla pagina 1di 13

Home page

Geometria analitica

SCHEMA RIASSUNTIVO SU PUNTI E RETTE

 x  xB y A  y B 
M A ; 
 2 2 
Punto medio di un segmento
Dove A( x A ; y A ) e B( x B ; y B ) sono gli
estremi del segmento.

AB  x A  x B
Distanza tra due punti Quando i punti A e B hanno la stessa
ordinata.

AB  y A  y B
Distanza tra due punti Quando i punti A e B hanno la stessa
ascissa.

AB  ( x A  x B ) 2  ( y A  y B ) 2

Distanza tra due punti Quando i punti A e B hanno sia ascisse che
ordinate distinte.

 x  xB  xC y A  y B  y C 
Q A ; 
Baricentro di un triangolo  3 3 
Dove A, B e C sono i vertici del triangolo.

 x  x B  xC  x D y A  y B  y C  y D 
Baricentro di un Q A ; 
 4 4 
parallelogramma
Dove A, B, C e D sono i vertici della figura.

PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 1


Equazione dell’asse delle ascisse y0

Equazione dell’asse delle x0


ordinate

Equazione di una retta parallela yb


all’asse delle ascisse

Equazione di una retta parallela xa


all’asse delle ordinate

Coefficiente angolare di una retta y  yA


in funzione delle coordinate di m B con x A  x B
xB  xA
due suoi punti.

y  mx  n
Equazione di una retta inclinata Se m  0 allora la retta è crescente;
rispetto agli assi cartesiani Se m  0 allora la retta è decrescente.

Equazione di una retta inclinata


rispetto agli assi cartesiani e y  mx
passante per l’origine.

PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 2


Equazione della bisettrice del yx
primo e terzo quadrante

Equazione della bisettrice del y  x


secondo e quarto quadrante

Condizione di parallelismo di due


m  m
rette inclinate

Condizione di perpendicolarità m  
1
due rette inclinate m

y  y C  m( x  x C )
Fascio proprio di rette
Dove C( x C ; y C ) è il centro del fascio.

y  mx  k
Fascio improprio di rette
Dove m è fisso e K è variabile.

y  yA x  xA

Equazione di una retta inclinata y B  y A xB  xA
passante per due punti Dove A( x A ; y A ) e B( x B ; y B ) sono due punti
della retta.

y P  mx P  n
d( P; r ) 
Distanza di un punto da una retta 1  m2
Dove P( x P ; y P ) e r : y  mx  n .

Torna su

PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 3


Home page
Geometria analitica

SCHEMA RIASSUNTIVO SULLA CIRCONFERENZA

La circonferenza è il luogo geometrico


Definizione dei punti del piano equidistanti da un
punto fisso detto centro.

Equazione canonica x 2  y 2  ax  by  c  0

Il centro appartiene all’asse x x 2  y 2  ax  c  0

Passa per l’origine degli assi cartesiani x 2  y 2  ax  by  0

La curva è tangente all’asse x


x 2  y 2  by  0
nell’origine

La curva è tangente all’asse y


x 2  y 2  ax  0
nell’origine

PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 4


Il centro è nell’origine degli assi
x2  y2  c  0
cartesiani

a b
Coordinate del centro  e
2 2

Raggio della circonferenza in funzione


1 2
r a  b 2  4c
2
dei coefficienti a, b e c

Raggio della circonferenza in funzione

delle coordinate del centro e del r 2  2  c

coefficiente c

Equazione in funzione delle coordinate


(x  ) 2  (y  ) 2  r 2
del centro e del raggio

Equazione con centro nell’origine e


x2  y 2  r 2
raggio r

Equazione della retta tangente


 x  x0   y  y 0 
conoscendo le coordinate del punto di xx0  yy 0  a   b c0
 2   2 
tangenza (regola dello sdoppiamento)

Torna su

PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 5


Home page

Geometria analitica

SCHEMA RIASSUNTIVO SULL’ELLISSE


(Assi coincidenti con gli assi cartesiani e asse focale coincidente con l’asse x)

L’ellisse è il luogo geometrico dei punti del


Definizione piano per i quali è costante la somma delle
distanze da due punti fissi, detti fuochi.

x2 y 2
Equazione  1
a2 b2

O( 0;0)
Centro
Ossia, l’origine degli assi cartesiani.

Coordinate dei vertici V (  a;0) e V (a;0)


V  , V  , V  e V  v V ( 0; b ) e V  v ( 0; b )

Coordinate dei fuochi F  e F  F (  c;0) e F (c;0)

Distanza focale 2c

PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 6


Misura asse maggiore ( focale) 2a

Misura asse minore 2b

Relazione tra a , b e c c2  a2  b2

Equazione della tangente


conoscendo le coordinate del xx0 yy 0
 2 1
punto di tangenza a2 b
(regola dello sdoppiamento)

F ( 0; c)
e F(0; c)
Quando l’asse focale è coincidente con
Coordinate dei fuochi F  e F  l’asse delle ordinate. Inoltre, la misura
dell’asse maggiore è 2b, mentre la misura
dell’asse minore è 2a.

c2  b2  a2
Relazione tra a , b e c Quando l’asse focale è coincidente con
l’asse delle ordinate.

Torna su

Home page
PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 7
Geometria analitica

SCHEMA RIASSUNTIVO SULL’IPERBOLE


(Asse focale coincidente con l’asse x e centro nell’origine degli assi cartesiani)

L’iperbole è il luogo geometrico dei punti


del piano per i quali è costante la
Definizione
differenza delle distanze da due punti fissi,
detti fuochi.

x2 y2
Equazione  1
a2 b2

O( 0;0)
Centro
Ossia, l’origine degli assi cartesiani.

Coordinate dei vertici V  e V  V (  a;0) e V (a;0)

Coordinate dei fuochi F  e F  F (  c;0) e F (c;0)

Distanza focale 2c

PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 8


Misura asse trasverso ( focale) 2a

Misura asse non trasverso 2b

Relazione tra a , b e c c2  a2  b2

b
Equazioni degli asintoti y x
a

Equazione della tangente


conoscendo le coordinate del xx0 yy 0
 2 1
punto di tangenza a2 b
(regola dello sdoppiamento)

x2 y 2
  1
a2 b2
Equazione Con asse focale coincidente con quello delle
ordinate ed il centro nell’origine degli assi
cartesiani.

Torna su

Home page
PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 9
Geometria analitica

SCHEMA RIASSUNTIVO SULL’IPERBOLE EQUILATERA


(Asse focale coincidente con l’asse x e centro nell’origine degli assi cartesiani)

L’iperbole equilatera è il luogo geometrico


dei punti del piano per i quali è costante la
Definizione
differenza delle distanze da due punti fissi,
detti fuochi.

Equazione x2  y 2  a2

O( 0;0)
Centro
Ossia, l’origine degli assi cartesiani.

Coordinate dei vertici V  e V  V (  a;0) e V (a;0)

Coordinate dei fuochi F  e F  F (  c;0) e F (c;0)

Distanza focale 2c

PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 10


Distanza tra i vertici 2a

Relazione tra a e c c 2  2a 2

y  x
Ossia, sono le equazioni delle bisettrici dei
Equazioni degli asintoti
quadranti, inoltre, gli asintoti sono
perpendicolari tra di loro.

Equazione della tangente


conoscendo le coordinate del xx0  yy 0  a 2
punto di tangenza
(regola dello sdoppiamento)

y 2  x2  a2
Con asse focale coincidente con quello delle
Equazione
ordinate ed il centro nell’origine degli assi
cartesiani.

V ( 0; a )
e V (0; a )
Con asse focale coincidente con quello delle
Coordinate dei vertici V  e V 
ordinate ed il centro nell’origine degli assi
cartesiani.

F ( 0; c)
e F(0; c)
Con asse focale coincidente con quello delle
Coordinate dei fuochi F  e F 
ordinate ed il centro nell’origine degli assi
cartesiani.

PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 11


a2
XY  K dove k   (a secondo la rotazione)
2
E’ l’equazione dell’iperbole equilatera
Equazione riferita ai propri asintoti. Ossia, gli asintoti
formano un nuovo sistema di assi
cartesiani.

 a a   a a 
V   ;  e V  ; 
 2 2  2 2
Coordinate dei vertici V  e V 
Quando l’iperbole equilatera è riferita ai
propri asintoti e k  0 .

 a a   a a 
V   ;  e V  ; 
 2 2  2 2
Coordinate dei vertici V  e V 
Quando l’iperbole equilatera è riferita ai
propri asintoti e k  0 .

F (  2k ; 2k )e F( 2k ; 2k )
Coordinate dei fuochi F  e F  Quando l’iperbole equilatera è riferita ai
propri asintoti e k  0 .

e F(  2k ;  2k )
F (   2k ;  2k )
Coordinate dei fuochi F  e F  Quando l’iperbole equilatera è riferita ai
propri asintoti e k  0 .

x0y y 0x
Equazione della tangente  k
2 2
conoscendo le coordinate del
Quando l’iperbole equilatera è riferita ai
punto di tangenza
propri asintoti.
(regola dello sdoppiamento)

Torna su

Home page
PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 12
Geometria analitica

SCHEMA RIASSUNTIVO SULLA PARABOLA


(Asse di simmetria parallelo all’asse delle ordinate)

La parabola γ è il luogo geometrico


Definizione dei punti di un piano equidistanti da
un punto fisso F detto fuoco e da una
retta fissa d detta direttrice.
y  ax  bx  c con a  0
2

Equazione e   b 2  4ac

Verso l’alto per a  0


Concavità Verso il basso per a  0

b 
Coordinate del vertice V xV   ; yV  
2a 4a

b 1 
Coordinate del fuoco F xF   ; yF 
2a 4a

b
Equazione dell’asse a x
2a

1 
Equazione della direttrice d y
4a

Equazione della tangente conoscendo


le coordinate del punto di tangenza y  y 0  axx  b x  x 0  c
(regola dello sdoppiamento) 2
0
2

Torna su

PROF. MAURO LA BARBERA “formulario” 13