Sei sulla pagina 1di 1

•• 6 MERCOLEDÌ — 17 FEBBRAIO 2021 – IL RESTO DEL CARLINO

Pesaro La lotta al Covid

Altri sette casi, la variante inglese si allarga


Gli ultimi notificati a Urbino, in tutto 9, compresa la sudafricana. L’epidemiologo Brandi: «Ora è diffusa al 18%, può arrivare all’80%»

Le Marche cercano di restare macchie si stanno allargando in


aggrappate alla zona gialla. Ma maniera molto marcata. Modelli PREVENZIONE
pesa l’enorme punto interrogati- matematici ci dicono che ora so-
vo legato a tutte le mutazioni no diffuse al 18 per cento, ma «Occhio agli effetti
del virus che stanno aumentan- potranno facilmente arrivare
do anche nella nostra provincia. all’80 per cento: attendiamo della zona gialla»
Il laboratorio dell’ospedale San- conferme dai laboratori». L’allar-
ta Maria della Misericordia di Ur- me è giustificato dal fatto che «Nella nostra provincia
bino, struttura di riferimento questi ceppi pare siano molto stiamo cercando di cam-
per tutto il Montefeltro che per più contagiosi e trasmissibili, e biare strategia per quanto
il momento sembra essere abbiano anche una maggiore riguarda le varianti – an-
l’area più colpita nel pesarese, capacità di penetrare nelle mu- nuncia Eugenio Carlotti,
ha ricevuto la notifica di altri 7 cose umane. direttore del Dipartimen-
casi di mutazione della variante «I punti dolenti sono due, la tra- to di Prevenzione
inglese. Questi, rispetto ai 28 smissibilità e la maggiore pato- dell’Area Vasta 1 – Oltre
campioni inviati sempre al Tor- genità – conclude Brandi – Do- ad inviare ad Ancona i
rette di Ancona, diventano quin- vremo vedere se le mutazioni campioni scelti a random
di in tutto 9, circa uno su tre dei provocheranno una re-infezio- tra quelli che presentano
tamponi positivi con alta carica ne, andando a scardinare l’im- carica virale più alta, ab-
virale esaminati, a cui si aggiun- munità data dall’infezione pro- biamo intenzione di fare
ge un caso di variante sudafrica- vocata dal virus non mutato, o una indagine epidemiolo-
na. Non sono stati ancora resi anche infezioni post-vaccinali». gica nei contesti dove i
noti invece i risultati dei campio- Sull’aspetto dell’immunità vac- contagi sono più alti». Al
ni raccolti dall’ospedale Marche cinale, però, è piuttosto ottimi- momento ad Urbania i
Nord, ma è facile che il rapporto sta il professor Piero Sestili, as- nuovi positivi sono stabili,
varianti/virus sia il medesimo, sociato di Farmacologia all’Uni- «e questo è un dato tran-
come spiega il professor Gior- versità di Urbino. «In Inghilterra quillizzante» commenta
gio Brandi, ordinario di Igiene – spiega Sestili – la media setti- Carlotti. «E anche la situa-
all’università di Urbino . manale dei contagi è scesa del zione provinciale, a pre-
«A livello provinciale e regiona- 75 per cento negli ultimi 30 gior- scindere di queste tre va-
le la situazione è in grande evo- ni. Cosa significa? Che la cam- rianti al momento sembra
luzione – afferma l’epidemiolo- pagna vaccinale molto probabil- buona. Ma ci aspettiamo
go – Il monitoraggio delle muta- mente riduce la trasmissibilità per fine mese le conse-
zioni è scattato da un paio di set- anche di questa variante». E ci guenze del passaggio in
timane, con l’Istituto superiore sono almeno altre due buone zona gialla, che speriamo
di sanità che ha dato indicazioni notizie sul fronte farmacologi- non siano drammatiche.
alla Regione di analizzare alme- co: «Adesso abbiamo anche la Ecco perché dobbiamo
Piero Sestili, farmacologo Giorgio Brandi, epidemiologo
no 500 campioni in questa pri- possibilità di aggiornare i vacci- spingere sui vaccini».
ma fase. Insomma – spiega Bran- ni con relativa facilità, soprattut- Intanto, il bollettino Co-
di – si sta replicando la stessa si- to quelli basati sul Rnma, come vid di ieri segnala altri 15
OTTIMISTA PESSIMISTA
tuazione del marzo scorso con si fa con quello influenzale. Ma decessi in regione, di cui
la diagnosi dell’infezione prima- Piero Sestili: Giorgio Brandi: la notizia ancora più bella è che due avvenuti nella nostra
ria, il Covid non mutato: quando si sta lavorando ad un vaccino provincia. Un uomo di 89
«Possiamo aggiornare «Bisogna vedere anni di Fano e un uomo
si è cercata di più è emersa an- unico in grado di dare una rispo-
che con un numero più alto di i vaccini con relativa se possono provocare sta contro tutti i virus Corona sempre di 954 anni però
casi. A distanza di due settima- facilità e si lavora ad delle re-infezioni che negli ultimi 15 anni hanno residente a Montecosaro,
ne però si osserva che, se prima provocato almeno 3 pande- deceduto a Galantara. I
le varianti erano diffuse a mac-
uno unico valido per o ricadute dopo mie». nuovi positivi erano 65.
chia di leopardo, adesso queste tutti i virus Corona» l’immunizzazione» Simona Spagnoli