Sei sulla pagina 1di 5

2 Il calcestruzzo armato 2.

4 La flessione composta 1

2.4.2 Sforzo normale e flessione retta: verifica a progetto della sezione rettangolare
E S E R C I Z I S V O LT I
1 Costruire la frontiera del dominio di resistenza della sezione rettangolare di 300 × 350 mm2 con armatura simme-
trica As,tot = 4 + 4 ∅ 16, copriferro 40 mm, impiegando calcestruzzo classe C 25/30.

Resistenza di calcolo del calcestruzzo: fcd = 14,17 N/mm2.


Per tracciare la frontiera si devono calcolare le sollecitazioni ultime NRd ed MRd (calcolate rispetto al baricentro G della sezione
di calcestruzzo) che si possono verificare almeno per le deformazioni ai limiti dei sei campi di rottura, e che vengono riportate
sul sistema cartesiano.
Per la sezione considerata si hanno i seguenti parametri:

d⬘ 40 A⬘s
γ= = ≈ 0,13 δ= =1
d 310 As

Area dell’armatura metallica: As = A⬘s = 4 ∅ 16 = 804,248 mm2

Limite campo ① (deformata A-A1 in fig. a) (punto 1 in fig. e)

A’s = 4 16

A1 01 ec = 0
ec
40

e s = + 1,29 %
1
135

0
x=0

=
310

k
350

G
2
135

A
es
40

e su = + 10 %
0
As = 4 16

300

La sezione è sollecitata a trazione semplice e la sua resistenza è affidata solo all’armatura metallica, che è sollecitata oltre il li-
mite di snervamento fyd con deformazione εs = + 10‰.
Sollecitazioni di rottura:
NRd = (As + A⬘s ) ⋅ fyd = 2 × 804,248 × 391 ≈ + 628,922 × 103 N = + 628,922 kN
h h
MRd = − A⬘s ⋅ fyd ⋅ ⎛ − d⬘⎞ + As ⋅ fyd ⋅ ⎛ − d⬘⎞ = 0
⎝2 ⎠ ⎝2 ⎠

Quando As ≠ A⬘s si ha MRd ≠ 0.

Limite campi ① e ② (deformata A-O1 in fig. a) (punto 2 in fig. e)


d⬘ 40
εc = 0 εsu = + 10‰ σs = fyd = 391 N/mm2 ε⬘s = ⋅ εs = × (+ 10) ≈ + 1,29‰
d 310
per cui l’armatura A⬘s è in campo elastico con la tensione:
σ⬘s = ε⬘s ⋅ Es = 0,00129 × 200 000 = + 258 N/mm2

e tutta la sezione è sollecitata a trazione composta.

© SEI - 2012
2 Il calcestruzzo armato 2.4 La flessione composta 2

2.4.2 Sforzo normale e flessione retta: verifica a progetto della sezione rettangolare
Sollecitazioni di rottura:
NRd = A⬘s ⋅ σ⬘s + As ⋅ fyd = 804,248 × 248 + 804,248 × 391 ≈ + 521,957 × 103 N = + 521,957 kN
h 350
MRd = (As ⋅ σs − A⬘s ⋅ σ⬘s ) ⋅ ⎛ − d⬘⎞ = (804,248 × 391 − 804,248 × 258) × ⎛ − 40⎞ ≈ + 14,44 × 106 N mm = + 14,44 kN m
⎝2 ⎠ ⎝ 2 ⎠

Campo ② (deformata A-A⬘ in fig. b) (punto 3 in fig. fig. e)


d⬘ 40
ε⬘s = 0 εsu = + 10‰ εc = − ⋅ εsu = − × (+ 10‰) ≈ − 1,48‰
d − d⬘ 310 − 40
σs = fyd σ⬘s = 0 x = d⬘

-3,5 %
29
0,1

-2 %
A’s = 4 16
es, = 0
k=

51,67
01 A’ F B
ec

80,37
40

,
x= d
2a
135

2
1 0
k=
310

59 67
350

0,2
G k= 0,1
k=
135

3
A
es
40

esu = + 10%
0
As = 4 16

300
b

L’asse neutro passa per il baricentro dell’armatura A⬘s.


Sollecitazioni di rottura:
NRd = − fcd ⋅ 0,8 ⋅ x ⋅ b − A⬘s ⋅ σ⬘s + As ⋅ fyd = − 14,17 × 0,8 × 40 × 300 − 804,248 × 391 ≈ + 178,429 × 103 N = + 178,429 kN

h h h
MRd = + fcd ⋅ x ⋅ b ⋅ ⎛ − 0,4 ⋅ x⎞ + A⬘s ⋅ σ⬘s ⋅ ⎛ − d⬘⎞ + As ⋅ fyd ⋅ ⎛ − d⬘⎞ =
⎝2 ⎠ ⎝2 ⎠ ⎝2 ⎠

= ⎡⎢14,17 × 0,8 × 40 × 300 × ⎛ − 0,40 × 40⎞ ⎤⎥ + ⎡⎢804,248 × 391 × ⎛ − 40⎞ ⎤⎥ ≈


350 350
⎣ ⎝ 2 ⎠⎦ ⎣ ⎝ 2 ⎠⎦

≈ + 64,08 × 106 N mm = + 64,08 kN m


La sezione è parzializzata.

Limite campo 2a (deformata A-F in fig. b) (punto 4 in fig. e)


εc = − 2‰ εs = + 10‰ σs = fyd = 391 N/mm2
εc −2
x= ⋅d − × 310 ≈ 51,67 mm
εc − εsu − 2 − 10

x − d⬘ 51,67 − 40
ε⬘s = ⋅ εc = ⋅ (− 2) ≈ − 0,452‰
x 51,67
L’armatura compressa è in campo elastico e quindi:
σ⬘s = ε⬘s ⋅ Es = − 0,000452 × 200 000 = − 90,40 N/mm2

© SEI - 2012
2 Il calcestruzzo armato 2.4 La flessione composta 3

2.4.2 Sforzo normale e flessione retta: verifica a progetto della sezione rettangolare
Sollecitazioni di rottura:
NRd = − fcd ⋅ 0,8 ⋅ x ⋅ b − A⬘s ⋅ σ⬘s + As ⋅ fyd = − (14,17 × 0,8 × 51,67 × 300) − (804,248 × 90,40) + (804,248 × 391) ≈

≈ + 66,038 × 103 N = + 66,038 kN

MRd = ⎡⎢+ fcd ⋅ 0,8 ⋅ x ⋅ b ⋅ ⎛ − 0,4 ⋅ x⎞ ⎤⎥ + A⬘s ⋅ σ⬘s ⋅ ⎛


h h h
− d⬘⎞ + As ⋅ fyd ⋅ ⎛ − d⬘⎞ =
⎣ ⎝2 ⎠⎦ ⎝2 ⎠ ⎝2 ⎠

= ⎡⎢14,17 × 0,8 × 51,67 × 300 × ⎛ − 0,4 × 51,67⎞ ⎤⎥ + 804,248 × 90,40 × ⎛


350 350
− 40⎞ +
⎣ ⎝ 2 ⎠⎦ ⎝ 2 ⎠
350
+ 804,248 × 391 × ⎛ − 40⎞ ≈ + 79,386 × 106 N mm = + 79,386 kN m
⎝ 2 ⎠

Limite campi ② e ③ (deformata A-B in fig. b) (punto 5 in fig. e)


εc = − 3,5‰ εs = + 10‰ σs = fyd = 391 N/mm2
− 3,5 80,37 − 40
x= × 310 ≈ 80,37 mm ε⬘s = × (−3,5) ≈ − 1,758‰
− 3,5 − 10 80,37
L’armatura compressa è ancora in fase elastica con la tensione:
σ⬘s = ε⬘s ⋅ Es = − 0,001758 × 200 000 = − 351,60 N/mm2
Sollecitazioni di rottura:
NRd = − (14,17 × 0,8 × 80,37 × 300) − (804,248 × 351,60) + (804,248 × 391) =
= − 241,635 × 106 N mm = − 241,635 kN

MRd = + [14,17 × 0,8 × 80,37 × 300 × (175 − 0,4 × 80,37)] + [804,248 × 351,60 ×
× (175 − 40)] + 804,248 × 391 × (175 − 40) ≈ + 119,67 × 106 N mm = + 119,67 kN m

Limite campi ③ e ④ (deformata D-B in fig. c) (punto 6 in fig. e)


εc = − 3,5‰ εs = εyd = + 1,955‰

A’s = 4 16
-2 % -3,5 %
01
ec
40

B
e’s
198,90

2
,64
135

3
0
k=
310

1
350

=
G k 5
4
135

D
es
40

e yd = + 1,955 % E
0
As = 4 16

300
c

− 3,5
x= × 310 ≈ 198,90 mm
− 3,5 − 1,955

x − d⬘ 198,90 − 40
ε⬘s = ⋅ εc = × (− 3,5) ≈ − 2,796‰ > εyd
x 198,90

L’armatura compressa A⬘s è snervata per cui σs = σ⬘s = fyd.


© SEI - 2012
2 Il calcestruzzo armato 2.4 La flessione composta 4

2.4.2 Sforzo normale e flessione retta: verifica a progetto della sezione rettangolare
Sollecitazioni di rottura:
NRd = − fcd ⋅ 0,8 ⋅ x ⋅ b + (As − A⬘s ) ⋅ fyd = − 14,17 × 0,8 × 198,90 × 300 ≈ − 676,42 × 103 N = − 676,42 kN

MRd = + ⎡⎢fcd ⋅ 0,8 ⋅ x ⋅ b ⋅ ⎛ − 0,4 ⋅ x⎞⎤⎥ + A⬘s ⋅ fyd ⋅ ⎛


h h h
− d⬘⎞ + As ⋅ fyd ⋅ ⎛ − d⬘⎞ =
⎣ ⎝2 ⎠⎦ ⎝2 ⎠ ⎝2 ⎠
= + 14,17 × 0,8 × 198,90 × 300 × (175 − 0,4 × 198,90) + 2 × 804,248 × 391 × (175 − 40) ≈
≈ + 149,462 × 106 N mm = + 149,462 kN m

Limite campi ④ e ⑤ (deformata E-B in fig. d) (punto 7 in fig. e)


εs = 0 εc = − 3,5‰ x = d = 310 mm

A’s = 4 16
-2 % -3,5 %
01 F ec
40

B
e’s
h
135

=
4 x
d
310
350

=
x
G
5

200
135

es
E 6
es
40

F1
As = 4 16 0

d 300

d − d⬘ 310 − 40
ε⬘s = ⋅ εc = × (− 3,5) = −3,048 N/mm2 > εyd
d 310
per cui l’armatura compressa è snervata e quindi: σ⬘s = − fyd = − 391 N/mm2 e σs = 0.
Sollecitazioni di rottura:
NRd = − fcd ⋅ 0,8 ⋅ x ⋅ b − A⬘s ⋅ fyd = − 14,17 × 0,8 × 310 × 300 − 804,248 × 391 ≈ − 1368,709 × 103 N = − 1368,709 kN

MRd = + ⎡⎢fcd ⋅ 0,8 ⋅ x ⋅ b ⋅ ⎛ − 0,4 ⋅ x⎞⎤⎥ + A⬘s ⋅ fyd ⋅ ⎛


h h
− d⬘⎞ =
⎣ ⎝2 ⎠⎦ ⎝2 ⎠
= + [14,17 × 0,8 × 310 × 300 × (175 − 0,4 × 310)] + 804,248 × 391 × (175 − 40) ≈
≈ + 96,219 × 106 N mm = + 96,219 kN m

Limite campi ⑤ e ⑥ (deformata O-B in fig. d ) (punto 8 in fig. e)


εc,sup = − 3,5‰ εc,inf = 0 x = h = 350 mm
d⬘ 40
εs = ⋅ εc,sup = × (− 3,5) = − 0,4‰ < εyd
h 350

h − d⬘ 350 − 40
ε⬘s = ⋅ εc,sup = × (− 3,5) = − 3,1‰
h 350

σs = εs ⋅ Es = − 0,0004 × 200 000 = − 80 N/mm2 σ⬘s = − 391 N/mm2


Sollecitazioni di rottura:
NRd = (− 14,17 × 0,8 × 350 × 300) − (804,248 × 391) − 804,248 × 80 ≈ − 1569,08 × 103 N = − 1569,08 kN

MRd = + [14,17 × 0,8 × 350 × 300 × (175 − 0,4 × 350)] + 804,248 × 391 × (175 − 40) +
− 804,248 × 80 × (175 − 40) ≈ + 75,426 × 106 N mm = + 75,426 kN m
© SEI - 2012
2 Il calcestruzzo armato 2.4 La flessione composta 5

2.4.2 Sforzo normale e flessione retta: verifica a progetto della sezione rettangolare
Limite campo ⑥ (deformata F-F1 in fig. d ) (punto 9 in fig. e)
εc,sup = εc,inf = − 2‰; εs = ε⬘s = − 2‰; x = ⬁; σs = σ⬘s = − fyd = − 391 N/mm2
Il calcestruzzo è uniformemente compresso.
NRd = − fcd ⋅ b ⋅ h − (As − A⬘s ) ⋅ fyd = − (14,17 × 300 × 350) − (2 × 804,248 × 391) ≈
≈ − 2116,77 × 103 N = − 2116,77 kN
h
MRd = ( fcd ⋅ b ⋅ h ⋅ 0) + (As − A⬘s ) ⋅ ⎛ − d⬘⎞ = (14,17 × 300 × 350 × 0) + (804,248 − 804,248) × (175 − 40) = 0
⎝2 ⎠
La sezione è soggetta a compressione semplice.
I risultati sono riepilogati nella tabella .
+ MRd
Deformata k NRd (kN) MRd (kNm) 6

A-A1 −⬁ + 628,922 0
A-O1 0 + 521,957 + 14,440
A-A⬘ 0,129 + 178,429 + 64,080 5
A-F 0,167 + 66,038 + 79,386
A-B 0,259 − 241,635 + 119,670 7
D-B 0,642 − 676,420 + 149,462
E-B 1 − 1368,709 + 96,219 4
8
O-B 1,129 − 1569,080 + 75,426 3
F-F1 +⬁ − 2116,770 0

Riportando i valori su un sistema cartesiano si ottiene il do-


minio di resistenza della sezione rappresentata in figura e. 2
+ NRd - NRd
Questo esercizio svolto ha consentito di illustrare il criterio 1 9
che permette di tracciare il dominio di resistenza di una se-
zione; risulta evidente che il procedimento manuale è molto - MRd
laborioso, per cui è praticamente indispensabile disporre di
un idoneo programma di calcolo.
e

2 Calcolare l’armatura metallica asimmetrica per la sezione di 300 × 400 mm2 in calcestruzzo classe C 25/30, soggetta allo
sforzo assiale di compressione NEd = 100 kN e al momento MEd = 180 kN m, che agisce secondo l’asse maggiore della se-
zione, considerando un copriferro di 40 mm.

Resistenza di calcolo del calcestruzzo: fcd = 14,17 N/mm2 deve essere equilibrata dal momento della coppia costituita
Viene eseguito un procedimento analogo a quello seguito per dalle resistenze dell’armatura compressa A⬘s e della rimanente
una sezione inflessa con armatura doppia; si calcola prima il parte di quella tesa As,2, con area:
momento che potrebbe essere sopportato dalla sezione con ar- ∆M 77,69 × 106
matura semplice: As,2 = A⬘s = = ≈ 620,92 mm2
fyd ⋅ (d − d⬘) 391 × (360 − 40)
M *Ed = 0,1857 ⋅ fcd ⋅ b ⋅ d 2 = 0,1857 × 14,17 × 300 × 360 2 ≈
≈ 102,31 × 106 N mm = 102,31 kN m L’armatura tesa si ottiene dalla somma di As,1 e di As,2, dalla
quale si deve sottrarre il contributo dello sforzo normale di
per il quale è necessaria l’armatura: compressione (se fosse stato di trazione doveva essere som-
M* 102,31 × 106 mato). Si ha quindi:
As,1 = 0,002853 × Ed = 0,002853 × ≈
d 360 N 100 × 103
As = As,1 + As,2 − Ed = 810,81 + 620,92 − ≈
≈ 810,81 mm2 fyd 391
≈ 1175,98 mm2
La restante quota di momento:
∆M = M Ed − M *Ed = 180 − 102,31 = 77,69 kN m

© SEI - 2012