Sei sulla pagina 1di 24

COLLETTORI D’ACCIAIO, CASSETTE E ACCESSORI.

KIT DI REGOLAZIONE PREMONTATI.

WELCOInox_brochure09.indd 1 18/05/09 11:28


welcoinox
welcoinox collettore biplanare in acciaio 2

Collettore WELCO-Inox
art. 6.75 con valvole
e detentori inserito in
cassetta da incasso.

Generalità
Sin dal 2004, un’ampia e completa gamma di collettori con le relative
cassette d’ispezione integra e completa i prodotti SYSTERM da utilizzare
negli impianti di riscaldamento con pannelli radianti e con radiatori; questa
opportunità ha potuto realizzarsi grazie ad un accordo commerciale
stipulato con la più importante società tedesca, presente sul mercato
internazionale, produttrice di collettori in acciaio.
Il collettore di distribuzione è un accessorio indispensabile sia negli impianti
di riscaldamento a pannelli sia in quelli a radiatori quando la distribuzione
del fluido avviene mediante circuiti orizzontali (uno per ogni unità abitativa);
detti circuiti devono quindi fare capo a collettori, collegati all’andata ed al
ritorno dell’impianto.
La crescente diffusione del riscaldamento con pannelli radianti a pavimento
nelle abitazioni ha reso necessario l’impiego di una coppia di collettori
per l’alimentazione dei circuiti (serpentine, spirali, ecc.) con le seguenti
caratteristiche principali:
- essere semplice da installare e di ridotte dimensioni;
- avere un numero variabile d’ attacchi;
- avere incorporati dispositivi per lo sfogo dell’aria, lo scarico e per la
misura della temperatura;
- avere a corredo dispositivi di regolazione, intercettazione e controllo della
portata, per ogni singolo circuito.
Collettore WELCO-Inox art. 6.76 con regolatori di
portata Regolux ® e raccordi sdoppia circuito art. 6.59.
Importante inoltre che l’alloggiamento possa avvenire a parete, in cassette
ispezionabili, compatibili con le esigenze estetiche delle abitazioni.
E’ cosi nato un doppio collettore in cui l’andata e il ritorno si trovano su piani
diversi, realizzato in acciaio inossidabile mediante stampaggio a freddo di
tubo calibrato. L’impiego dell’acciaio consente di utilizzare ridotti spessori
con il vantaggio della leggerezza, dell’elevata sezione di passaggio ed
anche di un costo molto competitivo rispetto a prodotti simili.
Grazie ad un ingegnoso e originale sistema produttivo i collettori possono
esser prodotti con un numero variabile d’ attacchi (da 2 a 13).
I collettori, denominati WELCO-Inox®, oltre che per il differente numero
d’attacchi si differenziano per le dimensioni e per gli accessori di cui
possono essere corredati.

WELCOInox_brochure09.indd 2 18/05/09 11:28


3

Caratteristiche costruttive comuni a tutti i tipi di collettori


Attacco Eurokonus
- Materiale collettore (in accordo EN 10088-2): ........... acciaio inox 1.4301
(X5CrNi18-10)
- Dimensione collettore prima dello stampaggio: .......... tubo Ø 35x1,5 mm
- Attacchi d’entrata con dado in ottone nichelato femmina
e guarnizione da: . ......................................................................... 1”
- Attacchi opposti all’entrata con tappo in ottone nichelato da: ........... 3/4”
9max

- Attacchi derivazioni in ottone nichelato


8min

con attacco Eurocono DIN V 3838: ............................................... 3/4”


- O-rings e guarnizioni:................................................................EPDM
3.2

18.1+0.2 - Le parti filettate sono realizzate secondo le Norme:....... DIN ISO EN 228-1
21.5 +0.1
Su tutte le confezioni del collettore è sempre presente la doppia staffa
d’acciaio zincato (spessore 3 mm), completa di quattro collari per il fissaggio,
3.1

G 3/4" A
con guarnizioni protettive in gomma.

Condizioni d’utilizzo

Con la Norma Internazionale DIN V 3838 si è - Min-max temperatura del fluido: ........................................ -10°+80 °C
unificato la lavorazione del terminale Maschio - Max pressione d’esercizio: ......................................................... 6 bar
con filettatura G (cilindrico) da 3/4”. - Pressione di prova: .................................................................. 10 bar
- Portata complessiva (indicativa): ......................................... 3.600 Kg/h

La gran sezione di passaggio dei collettori permette elevate portate con


ridotte perdite di carico; i diversi modelli dei collettori hanno un numero
variabile da 2 a 13 attacchi che possono diventare 16, con le prolunghe a 1-2
e 3 vie (vedi più avanti art. 6.75PR e 6.76PR).
La portata massima complessiva prevedibile (sopra indicata), ha un valore
indicativo che può anche essere superato; ad esempio, con una portata
complessiva al collettore di 4000 Kg/h, tutti i circuiti collegati dispongono
della stessa prevalenza è, infatti, del tutto insignificante la variazione di
pressione tra attacchi posizionati diversamente (più vicino e più lontano
dalla pompa).
L’attacco sulle derivazioni dei collettori è unificato (DIN V 3838) con
filettatura Gas Maschio da 3/4” Eurocono.
Per il collegamento dei tubi WELCO (1) si usano gli adattatori in tre pezzi
WOFLEX (2), dado, anello e codolo.
Con questi adattatori si possono collegare diversi tipi di tubo e pertanto
non sono forniti col collettore, ma devono essere ordinati separatamente
in funzione del diametro e del tipo di tubo da collegare. Utile, nella fase di
collegamento, l’uso della chiave fissa a stella (aperta per il passaggio del
tubo) art. 230/E.

(1) Richiedere documentazione tecnica del tubo multistrato WELCO-Flex


e WELCO-PEX. Chiave a stella Art.2.30/E per serraggio dadi
(2) Richiedere documentazione tecnica raccordi a stringere WOFLEX. Eurocono.

WELCOInox_brochure09.indd 3 18/05/09 11:28


welcoinox
welcoinox collettore biplanare in acciaio 4

Art. 6.75
Collettore tipo S
Doppio collettore DN 1” con detentori di regolazione micrometrici (inseriti
nel collettore di mandata) e valvole d’intercettazione, con volantino
per azionamento manuale, predisposte per l’inserimento dell’attuatore
elettrotermico (inserite nel collettore di ritorno). Come indicato in figura,
si consiglia di utilizzare la parte superiore del collettore come ritorno, per
facilitare lo sfogo dell’aria. Sui collettori (andata e ritorno) sono presenti
una valvolina manuale in ottone nichelato per lo sfogo d’aria e un rubinetto
di scarico con tappo; è inoltre disponibile un attacco da 3/8”, con tappo in
ottone nichelato, per l’eventuale inserimento del termometro art. 6.94.
Questo tipo di collettore è prevalentemente utilizzato per la distribuzione
orizzontale negli impianti a pannelli radianti ed in qualche caso anche in
quelli a radiatori, solitamente il collettore più usato negli impianti a radiatori
e il tipo HK, senza valvole d’intercettazione, in quanto già presenti sui corpi
scaldanti.

68 l Art. 6.75
49
WELCO-Inox tipo S
26
Codice N° attacchi l
P6750210 2 200
1” P6750310 3 250
P6750410 4 300
3/4” E
P6750510 5 350
200 P6750610 6 400
P6750710 7 450
P6750810 8 500
1” P6750910 9 550
P6751010 10 600
P6751110 11 650
45 50 50
P6751210 12 700
Dimensioni in mm P6751310 13 750

Le caratteristiche idrauliche di detentori e valvole, posti sui collettori S, sono:


- Detentori di regolazione posti sull’andata (posizione tutta aperta).……………Kvs 2,88 m3/h
- Valvole d’intercettazione poste sul ritorno (posizione tutta aperta)……………Kvs 2,56 m3/h

WELCOInox_brochure09.indd 4 18/05/09 11:28


5

I diagrammi 1 e 2 riportano le
DIAGRAMMA 1
caratteristiche idrauliche di valvole chiave 6 mm
Perdite di carico valvola
(tutte aperte) e detentori micrometrici,
regolazione (tutta aperta)
nelle diverse posizioni (giri d’apertura).
Coll. WELCO-Inox 6.75 - 6.76 chiave 5 mm
Il collettore è quindi dotato di
dispositivi idonei a regolare o chiudere
50 completamente il passaggio del fluido
per ogni singolo circuito; la regolazione
30
PERDITA DI CARICO (mbar)

1
sui detentori consente facilmente il 2
20
bilanciamento idraulico, si potranno così
ottenere le portate desiderate in ogni
10 circuito.

2 Taratura detentore micrometrico.

1
DIAGRAMMA 2
50 100 200 300 500
Perdite di carico detentori di regolazione, coll. WELCO-Inox 6.75
PORTATA Q (Kg/h)

1000

500

300

200

10
PERDITA DI CARICO (mbar)

50 1 2 3 4 5
1.5 2.5 3.5 4.5 5.5
30

20

Per la regolazione micrometrica dei 2


detentori si deve:
- rimuovere il coperchio (1) e il fermo (2)
1
con una chiave a brugola da 6 mm;
5 10 20 30 50 100 200 300 500 1000
- con una chiave a brugola da 5 mm,
chiudere sino in fondo (senso orario) PORTATA Q (Kg/h) chiusa aperta
l’otturatore ed aprirlo del numero di
giri desiderato, scelto sul diagramma.

WELCOInox_brochure09.indd 5 18/05/09 11:28


welcoinox
welcoinox collettore biplanare in acciaio 6

Art. 6.76
Collettore tipo VT
Questa versione offre un’altra possibilità: verificare la portata del fluido
che circola in ogni singolo circuito; sul collettore di mandata sono, infatti,
inseriti misuratori-regolatori Regolux®, conformi alla norma Europea EN
1264-4 che consentono di regolare la portata e, grazie ad un visore ottico,
di leggere la quantità di fluido in circolazione nel circuito. La verifica della
portata circolante in ciascun circuito elimina qualsiasi problema derivante
da scompensi idraulici.
In questa nuova versione è anche disponibile la funzione Memory:
la chiusura del circuito può avvenire senza modificare la taratura in
precedenza impostata, (come più avanti indicato). Le caratteristiche
d’utilizzo dei Regolux®, per quanto riguarda pressione e temperatura, sono
identiche a quelle indicate in precedenza per i collettori tipo S. Identici
anche gli accessori montati (valvolina sfogo aria, scarico e attacco per
termometro con tappo).

Dimensioni in mm
Art. 6.76
68 l
WECO-Inox tipo VT
49
26 Codice N° attacchi l
P6760210 2 200
P6760310 3 250
1”
P6760410 4 300
P6760510 5 350
3/4” E
P6760610 6 400
200
P6760710 7 450
P6760810 8 500
P6760910 9 550
1”
P6761010 10 600
P6761110 11 650
45 50 50
P6761210 12 700
P6761310 13 750

Caratteristiche idrauliche Si consiglia l’impiego del collettore con i Regolux®


- Regolatore - misuratore Regolux® posto sull’andata: .......... Kvs 1,12 m3/h sull’andata poiché il senso di passaggio del fluido
- Regolatore - misuratore Regolux® se posto sul ritorno: ...... Kvs 0,95 m3/h che lo attraversa consente una minor perdita
- Portata misurabile da Regolux® posto sull’andata: .................. 0÷5 l/min di carico e una maggior portata misurabile;
- Portata misurabile da Regolux® se posto sul ritorno: ............... 1÷4 l/min comunque, se necessario, è anche possibile
- Precisione lettura rilevata: ........................................................ ± 10% l’installazione sul ritorno, considerando le diverse
- Presenza di anticongelante a base di glicoli: ........................ compatibile caratteristiche idrauliche.
L’impiego principale di questo collettore VT
avviene negli impianti a pannelli.

WELCOInox_brochure09.indd 6 18/05/09 11:28


7

Regolazione e taratura del misuratore


Regolux® DIAGRAMMA 3 volumetrico Regolux®
Perdite di carico Regolux®
aperta, montata sull’andata La regolazione della portata dei misuratori
coll. Welco-Inox 6.76 Regolux ®, montati sui collettori art.6.76,
Lettura portata si esegue dopo aver lasciato funzionare
l’impianto per un periodo sufficiente alla
200
completa eliminazione dell’aria
presente nell’impianto (la pompa deve
100 essere in funzione) e dopo aver aperto
Volantino completamente i volantini delle valvole poste
manuale PERDITA DI CARICO (mbar) sul collettore di ritorno.
50
Le operazioni necessarie per la taratura sono:
Anello di fermo
30
Anello di
sicurezza 20 1A

10

1
30 50 100 200 300 500

PORTATA Q (Kg/h) A destra anello di fermo e sicurezza vicini, a


sinistra anello di sicurezza abbassato.

1 2 3

1. Sganciare e spostare verso l’alto 2. Girare la ghiera rossa (volantino 3. Girare l’anello di fermo in
l’anello di sicurezza. Attenzione manuale) in senso antiorario fino senso antiorario sino a liberarlo
i due anelli devono restare vicini in fondo, il misuratore Regolux ® è completamente, prestare
(foto 1A); così completamente aperto; attenzione che rimanga vicino
all’anello di sicurezza (foto 1A);

4 5 6

4. Girare la ghiera rossa in senso 5. Girare l’anello di fermo in senso 6. Abbassare l’anello di sicurezza
orario fino a quando il segnalatore orario sino a battuta; (foto 1A);
indica la portata desiderata;

WELCOInox_brochure09.indd 7 18/05/09 11:29


welcoinox
welcoinox collettore biplanare in acciaio 8

Dopo aver eseguito le Per una più precisa taratura


operazioni indicate nella 7 8 idraulica è consigliabile, dopo
pagina precedente si può aver eseguito queste operazioni
chiudere (7) e riaprire (8) per una prima volta su tutti i
ciascun circuito, senza circuiti, eseguire un secondo
perdere la taratura in controllo per verificare il
precedenza effettuata raggiungimento della portata
(funzione Memory). desiderata.

7. Chiusura: ruotare il volantino 8. Apertura: si gira la ghiera rossa in


manuale (rosso) in senso orario senso antiorario sino a battuta e si
sino al fermo, il circuito sarà ottiene il passaggio della portata
chiuso; desiderata (funzione Memory).

Art 6.77
Collettore tipo HK
I collettori HK sono realizzati in una versione più semplice e sono meglio
utilizzabili negli impianti di riscaldamento a corpi scaldanti; identici per
caratteristiche costruttive ai tipi in precedenza illustrati, non hanno a
corredo alcun dispositivo d’intercettazione e/o regolazione.
Questi collettori rappresentano quindi la miglior soluzione per gli impianti di
riscaldamento a corpi scaldanti con distribuzione orizzontale; negli impianti
di questo tipo, l’installazione di valvole e detentori avviene direttamente
sui corpi scaldanti e rende superfluo l’uso d’organi d’intercettazione sui
collettori. I collettori, dotati solo di valvola manuale per lo sfogo dell’aria,
non hanno i rubinetti di scarico, montati sui tipi S e VT, prima illustrati; i
rubinetti di scarico sarebbero inutili, poiché, negli impianti a corpi scaldanti,
in caso di necessità, lo scarico può avvenire dal radiatore (che è solitamente
più basso rispetto alla posizione del collettore).

Dimensioni in mm
Art. 6.77
68 l WELCO-Inox tipo HK
49
26 Codice N° attacchi l
P6770210 2 200
P6770310 3 250
1”
P6770410 4 300
P6770510 5 350
3/4” E
P6770610 6 400
200
P6770710 7 450
P6770810 8 500
P6770910 9 550
1”
P6771010 10 600
P6771110 11 650
45 50 50 P6771210 12 700
P6771310 13 750

WELCOInox_brochure09.indd 8 18/05/09 11:29


9

Distribuzione impianto a pannelli

Collettore 6.76 VT

WELCOInox_brochure09.indd 9 18/05/09 11:29


welcoinox
welcoinox collettore biplanare in acciaio 10

Distribuzione impianto a radiatori

Collettore 6.77 HK

WELCOInox_brochure09.indd 10 18/05/09 11:29


11

Art. 2001/A

Art. 6.82 - 3/4”

Art. 4.02
Art. 6.82 - 1”

Art. 6.52
Art. 2001/A

Art. 4.27/B

Art. 2.13/A

Art.6.79/A
Collettore tipo RI
Doppio collettore tipo RI. Collettori realizzati con materiali aventi caratteristiche identiche a quelle in precedenza illustrate; di
dimensioni maggiori in quanto il collettore si ricava da un tubo d’acciaio con diametro esterno 54 x 51 mm.
Le altre caratteristiche costruttive sono:
- Attacchi principali in entrata da 2” con dado in ottone nichelato (femmina girevole e guarnizione);
- Attacchi opposti all’entrata con tappo da 2”in ottone nichelato;
- Attacchi derivazioni da 1” in ottone giallo (femmina girevole e guarnizione);
- Attacco da 1/2” in ottone nichelato per scarico e sfogo aria.
I collettori sono disponibili nella serie da 2 a 12 attacchi, nel caso fossero richiesti più di 12 circuiti, si possono accoppiare più
collettori. Particolarmente indicato per impianti a pavimento installati in spazi molto grandi, soprattutto quando per i pannelli
sono installati tubi con diametro da 20 o 25 mm. Il collettore RI è utilizzabile anche nelle installazioni in centrale termica per
suddividere la distribuzione in più zone, con l’inserimento di valvole di zona o misuratori di calore. Diverse le possibilità di
collegamento agli attacchi laterali da 1”, con o senza valvola d’intercettazione (art. 6.82 3/4” -1”), come sopra indicato.
135 l
Collettore Art. 6.79/A
WELCO-Inox tipo RI

2” Codice N° attacchi l

1”
P6790202 2 209

305
P6790302 3 289
P6790402 4 369
545

P6790502 5 449
2”
P6790602 6 529
80 80 P6790702 7 609
P6790802 8 689
P6791002 10 849
215
Dimensioni in mm P6791202 12 1009

WELCOInox_brochure09.indd 11 18/05/09 11:29


welcoinox
welcoinox collettore biplanare in acciaio 12

Art.6.79/B
Collettore tipo SA
Doppio collettore tipo SA.
Collettore con caratteristiche idonee per essere utilizzato negli impianti
sanitari; è utilizzata infatti una qualità d’acciaio compatibile con l’acqua
potabile (1.4401). Il collettore è realizzato, come il modello RI, dal tubo
54x51 mm, l’interasse è maggiore (125 mm), l’attacco principale d’ingresso
è da 1 1/4”, e viene realizzato in soli tre modelli con 2-3-4 attacchi (femmina
girevole e guarnizione).
Utilizzabile anche per l’inserimento di contatori volumetrici per gli impianti
sanitari.

Dimensioni in mm Art. 6.79/B


l WECO-Inox tipo SA
1”
Codice N° attacchi l
P6790210 2 296
P6790310 3 421
P6790410 4 546
1 1/2”

78 125 125 78

Esempio utilizzo
collettore 6.79/A con
rubinetti art. 6.82 e
contatori volumetrici per
acqua fredda

WELCOInox_brochure09.indd 12 18/05/09 11:29


welcoinox
welcoinox accessori per collettori 13

Art.6.85/A e art 6.85/B


Cassetta WELCO-Easy per collettori
Realizzate in lamiera zincata, spessore 10/10, con telaio
l
e coperchio verniciato a fuoco, colore bianco avana (RAL
9010). Le cassette sono prodotte nei sei modelli indicati e si l1 110÷130

differenziano per le dimensioni della lunghezza (vedi tabella).


La profondità utile all’interno della cassetta è di 110 mm e,
grazie alla profondità regolabile del telaio, può diventare
130 mm; anche l’altezza è modificabile mediante i piedini
allungabili. Per fissare i collettori alla cassetta, mediante le staffe 510

di sostegno (sempre presenti nella confezione del collettore) 640


ci sono due rotaie regolabili che rendono l’operazione molto
semplice. Le pareti verticali della cassetta sono pre-tagliate
in modo da facilitare l’installazione ed il passaggio all’interno
della cassetta delle tubazioni che alimentano il collettore. Sulla
parte mobile inferiore e sul retro della cassetta è saldata una 0-120
rete metallica che facilita l’adesione dell’intonaco. Lo sportello
si chiude con un dispositivo manuale e, su richiesta, può essere Dimensioni in mm

fornita chiave. Sono disponibili in due versioni:

Art.6.85/A
Sono fornite smontate e, Codice Art. Dim. mm Max
con questa caratteristica, I I1 attacchi
l’ingombro della P6850004 WE0,4 436 390 3
confezione è minimo con
sensibili risparmi negli P6850010 WE1,0 575 530 5
spazi di magazzinaggio P6850015 WE1,5 725 680 9
e nei costi di trasporto. P6850020 WE2,0 875 830 12
Le operazioni per il
P6850022 WE2,2 1000 955 13
montaggio sono molto
semplici, illustrate nella P6850025 WE2,5 1175 1133 13+..
pagina seguente.

Cassetta WELCO-Easy prima del montaggio manuale

WELCOInox_brochure09.indd 13 18/05/09 11:29


welcoinox
welcoinox accessori per collettori 14

Per il montaggio della cassetta prima piegare di 90° i due lati longitudinali (1), Inserire la parte superiore nelle linguette.
quindi la parte superiore (2).

Art. 6.85/B fornita montata


Cassetta WELCO-Easy per collettori

Art 6.85/B
Sono fornite montate, con dimensioni
leggermente differenti; le confezioni
hanno ovviamente un maggior
ingombro rispetto alla soluzione
precedente.

Piegare a mano le linguette una volta inserite negli


appositi fori.

Art. 6.85/B WELCO-Easy Dimensioni in mm


l

l1 110÷130
Codice Art. Max Dim. mm
attacchi l l1
P6850044 WM47 4 470 440
P6850058 WM58 5 580 550
510
P6850069 WM69 9 690 660
640
P6850080 WM80 10 800 770
P6850091 WM91 12 910 880
P6850102 WM02 13 1020 990
P6850113 WM11 13 +.. 1130 1100
0-120
P6850124 WM12 13 +.. 1240 1210

WELCOInox_brochure09.indd 14 18/05/09 11:29


15

Dimensioni in mm Art 6.59


3/4”
Raccordo sdoppia circuito
In alcuni casi, nelle distribuzioni per impianti a pannelli e/o a radiatori, si può utilizzare
un solo attacco sul collettore per collegare due circuiti, sdoppiando l’alimentazione con
questo raccordo; spesso, soprattutto quando le portate sono piccole, si possono, con
questo prodotto, utilizzare collettori con un numero minore d’attacchi, risparmiando
65

75

spazio nella dimensione della cassetta d’ispezione. Un collettore con sette attacchi, ad
esempio, con tre raccordi art. 6.59 può essere utilizzato per alimentare 10 circuiti.
Il raccordo sdoppia circuiti è realizzato in ottone ed è completo di dado girevole 3/4”
40
F, collegabile all’attacco filettato M (Eurokonus) del collettore senza guarnizione
(tenuta con o-ring); per il collegamento al tubo, il raccordo art. 6.59 è prodotto in due
versioni con differenti tipi d’attacchi:

Codice Art. d utilizzo


P9591211* 6.59/1 1/2” Per il collegamento al tubo
WELCO-Flex 11,6x1,5
P6593434** 6.59/2 3/4” Per il collegamento al tubo
d WELCO-PEX 14x2-17x2-20x2 o
per tubo WELCO-Flex 14x2-16x2-16x2,
25-20x2-20x2,5
* Questo modello è utilizzabile solo con il tubo 11,6x1,5 e quindi è fornito completo
d’adattatore art. 6.52.
** Questo modello può essere utilizzato con diversi diametri e tipi di tubo, è quindi fornito
senza adattatore 6.52 che dovrà essere ordinato separatamente, in funzione del tubo da
collegare.

Art.6.75 PR e Art.6.76PR
Prolunghe per collettori S e VT
I collettori WELCO-Inox, sono prodotti
con un numero d’attacchi variabile da
2 a 13; per consentire all’installatore
di superare eventuali cambiamenti
dell’ultimo momento, vi è la possibilità di
aumentare il numero di 1-2 e 3 attacchi.
Un collettore, ad esempio, da 8 attacchi
può diventare da 9 (8+1), da 10 (8+2)
o da 11 (8+3); con questi accessori si
possono risolvere facilmente i problemi
derivanti dai cambiamenti sopraggiunti
all’ultimo momento.
Per l’installazione di queste prolunghe
è necessario svitare dal collettore
principale il tappo da 3/4” (riutilizzandolo
nella prolunga) e avvitare il doppio
nipples nichelato, già corredato di
guarnizioni.

WELCOInox_brochure09.indd 15 18/05/09 11:29


welcoinox
welcoinox accessori per collettori 16

Art. PR 6.75/1 Art. PR 6.75/2 Art. PR 6.75/3

Art. PR 6.76/1 Art. PR 6.76/2 Art. PR 6.76/3

Le prolunghe sono realizzate solo in due versioni per l’estensione dei collettori tipo S e VT:

Codice Art. n° attacchi utilizzo


PR675010 6.75PR 1 per aumentare di 1 attacco i collettori WELCO-Inox tipo S
PR675020 6,75PR 2 per aumentare di 2 attacchi i collettori WELCO-Inox tipo S
PR675030 6.75PR 3 per aumentare di 3 attacchi i collettori WELCO-Inox tipo S
PR676010 6.76PR 1 per aumentare di 1 attacco i collettori WELCO-Inox tipo VT
PR676020 6.76PR 2 per aumentare di 2 attacchi i collettori WELCO-Inox tipo VT
PR676030 6.76PR 3 per aumentare di 3 attacchi i collettori WELCO-Inox tipo VT

Dimensioni in mm
185 135 85

50 85 50 50

WELCOInox_brochure09.indd 16 18/05/09 11:30


17

Art. 6.52 Art. 2.13/A Art. 2.13/C

Art. 6.52 e Art. 2.13/A/C Codice Art. Per tubo Dimensione


Raccordi di collegamento
P6051434 6.52 WELCO-PEX 14x2,0x3/4”
Il collegamento del tubo al collettore
avviene con un semplice e collaudato P6051734 6.52 WELCO-PEX 17x2,0x3/4”
sistema a stringere realizzato con raccordi P6052034 6.52 WELCO-PEX 20x2,0x3/4”
d’ottone in tre pezzi: dado, anello
tagliato, codolo con o-rings. Questi P6052510 6.52 WELCO-PEX 25x2,3x 1”
raccordi si differenziano per consentire P6051134 6.52 WELCO-Flex e PEX 11,6x1,5x3/4”
il collegamento ai diversi tipi di tubo; i
più usati negli impianti a pannelli sono W2F13016 2.13/A WELCO-Flex e Teck 16x2,25x3/4”
in polietilene reticolato (WELCO-PEX), M2F13016 2.13/A WELCO-Flex e Teck 16x2,0x3/4”
mentre quelli più usati negli impianti a W2F13020 2.13/A WELCO-Flex e Teck 20x2,5x3/4”
corpi scaldanti sono per tubo multistrato
(WELCO-Flex-Teck). M2F13020 2.13/A WELCO-Flex e Teck 20x2,0x3/4”
L’eventuale chiusura di un attacco del W2F11621 2.13/C tappo 3/4”
collettore si fa con il raccordo-tappo in
due pezzi art. 2.13/C.
Art.6.53 Dimensioni in mm
Testine elettrotermiche 42
I collettori, dotati di valvole ad
azionamento manuale mediante
volantino, possono essere comandate
a distanza mediante comandi elettro-
termostatici. I volantini manuali sul
collettore sono facilmente sostituibili con
62

testine elettrotermiche, ad azione tutto-


niente (normalmente chiuse), alimentate
a 220 o 24 volt (due fili). Le testine di
comando sono prodotte anche nella
Art 6.53. Attuatore elettrotermico da versione con un contatto supplementare
montare sulla valvola di regolazione, in in commutazione per eventuali controlli
sostituzione del volantino manuale. ausiliari di altre apparecchiature (quattro
fili). Funzionamento sicuro e silenzioso,
Art.6.94 lunghezza cavo 1 m.
Termometro per collettori
Dimensioni in mm Tutti i collettori S, VT e HK sono dotati
20 Ø 40
d’attacchi da 3/8”, su entrambi i lati, per
l’eventuale inserimento del termometro:
l’art. 6.94 ha un quadrante da Ø 40 mm
con cornice d’acciaio, doppia scala di
misura in °C (0÷80) e °F (32÷175) ed è
fornito con guaina in ottone nichelato e
o-ring di tenuta.

WELCOInox_brochure09.indd 17 18/05/09 11:30


welcoinox
welcoinox accessori per collettori 18

Art.6.82
Art. 6.82 1” x 1” Art. 6.82 3/4” x F2
Valvola a sfera per collettori
A monte dei collettori l’installazione di una valvola
d’intercettazione offre una funzione importante
ed indispensabile, per le necessità di gestione
e controllo degli impianti di riscaldamento a
collettori. Come in precedenza illustrati, tutti i
collettori S, VT e HK hanno l’attacco d’ingresso
con dado girevole da 1” pertanto l’art. 6.82 da 1”
(cod. P6821010) con attacco maschio-femmina, è
il tipo più usato all’ingresso di tutti i collettori.
Un altro tipo di rubinetto, impiegato
soprattutto sui nostri Kit di contabilazzazione
(documentazione in praparazione) grazie
all’attacco filettato (M5) posto sul retro, utilizzabile
anche sulle derivazioni dei collettori è il modello
(cod. P68234F3) con, da un lato il dado girevole
da 3/4” e guarnizione, dall’altro l’attacco Fast
(F2), collegabile quindi a diversi tipi di tubazioni
mediante i raccordi art. 4.01, 4.02 e 4.A22.
Entrambi i modelli sono del tipo a sfera
(sostituibile frontalmente), con maniglia a farfalla 1” 1” F2 3/4”
di plastica e contrassegno rosso o blu.
90 M5 75

Dimensioni in mm Dimensioni in mm

Art SY6.78
Carrello di riempimento
L’eliminazione dell’aria negli impianti, nella fase di riempimento, è un’operazione molto importante che deve essere effettuata in
modo da evitare che rimangano imprigionate nelle tubazioni sacche d’aria.
Soprattutto negli impianti a pannelli, la maggior parte dell’acqua è contenuta in tubazioni di piccole dimensioni ed è quindi
facile che, durante la fase iniziale di riempimento, possa rimanere imprigionata dell’aria; qualora, durante il riempimento,
l’immissione dell’acqua nei circuiti avvenisse senza l’evacuazione dell’aria, nel circuito si avrebbe una circolazione precaria, con un
conseguente cattivo funzionamento. L’utilizzo dell’art. SY678 elimina questa possibile disfunzione.
Il dispositivo per il riempimento è costituito da:
- pompa autoadescante Grunfos JP6 con cavo d’alimentazione (220V) e interruttore elettrico;
- serbatoio di plastica da 50 l con coperchio;
- due flessibili rinforzati, lunghi 2 m, con attacchi
per il collegamento al collettore WELCO-Inox;
- 4 rubinetti d’intercettazione;
- un carrello a due ruote su cui sono montate
tutte le apparecchiature; il carrello consente di
avvicinarsi ai singoli collettori per le operazioni
di riempimento, prova,ecc., senza dover
aspettare il collegamento alla rete idrica.

L’utilizzo di SY678 consente, negli impianti di


riscaldamento a pannelli e/o a corpi scaldanti,
realizzati con i collettori WELCO-Inox, di
immettere nei circuiti collegati al collettore,
l’acqua contenuta nel serbatoio e la fuori uscita
dell’aria dal rubinetto di scarico posto sul
collettore di ritorno, conseguentemente, con
quest’apparecchiatura si può: Dimensioni in mm 550 600

WELCOInox_brochure09.indd 18 18/05/09 11:30


19

1. riempire ciascun circuito, un collettore per volta. In questa fase è enormemente favorita la fuori
uscita dell’aria dai circuiti collegati al collettore;
2. provare la tenuta, immettendo nei circuiti acqua in pressione a 5 bar;
3. inserire fluido antigelo o altre sostanze nell’impianto, è possibile miscelare secondo necessità
l’additivo con l’acqua nel serbatoio, prima del riempimento.

Le operazioni sono illustrate nella figura sottostante. La pompa sul carrello può anche essere utilizzata
per aspirazione di liquidi in caso di allagamento.

Il rubinetto A può essere


utilizzato per un secondo
collettore mentre il
rubinetto C per eventuali
aspirazionidi liquidi
(allagamenti).

Esempio di utilizzo
carrello SY 6.78

WELCOInox_brochure09.indd 19 18/05/09 11:30


welcoinox
welcoinox Kit* di regolazione premontati 20

Dimensioni in mm Art.6.87
l Kit FBR
Kit di regolazione a punto fisso (20÷50 °C) con
collettore VT. Cassetta (profondità 15 cm), con
coperchio e telaio verniciati, completa di tutti i
particolari, assemblati e cablati elettricamente
220 V 220 V.
Il Kit è utilizzabile con il circuito primario ad alta
650
temperatura e con la circolazione del fluido a
bassa temperatura nel circuito secondario.
Il Kit è composto da:
- N 2 rubinetti art. 6.82 da 1”;
- N 1 miscelatore termostatico a tre vie con
valvola di ritegno incorporata e sonda (capillare)
a contatto, fissabile con fascetta e zoccolo
termico; controlla e regola la temp. di mandata
(20÷50 °C);
- N 1 pompa Grundfos UPS 15-60 che consente
la circolazione nel circuito secondario;
- N 1 termostato di sicurezza che, al
superamento della temp. impostata, effettua il
blocco della pompa;
- N 2 termometri art. 6.94;
- N 1 collettore art. 6.76 VT, da 2 a 13 attacchi,
per la distribuzione del fluido.

La scelta di questo Kit è da prevedersi negli


Art. 6.87 - Kit FBR impianti dove il fluido è distribuito ad alta
Codice Art. Dim. mm temperatura mentre, nella zona considerata,
l si vuole ottenere il controllo della temperatura
ad un valore più basso. La circolazione nel
P6870210 FBR 2 660 circuito secondario avviene mediante pompa di
P6870310 FBR 3 660 circolazione, presente nel Kit; le caratteristiche
di portata e prevalenza della pompa sono
P6870410 FBR 4 660 solitamente sufficienti (verificare i dati forniti da
P6870510 FBR 5 770 Grundfos).
Per migliorare il controllo della temperatura nei
P6870610 FBR 6 770
singoli ambienti spesso si utilizzano le valvole
P6870710 FBR 7 770 elettrotermiche (art.6.53) montate sui collettori ed
P6870810 FBR 8 880 azionate da termostati ambiente.
P6870910 FBR 9 990
P6871010 FBR 10 990
P6871110 FBR 11 1100
P6871210 FBR 12 1100
P6871310 FBR 13 1100

* Kit è una parola presa dalla lingua inglese che


letteralmente significa equipaggiamento in cassetta
o in borsa; il termine ci è sembrato molto adatto
per definire, con sole tre lettere, questa serie di
apparecchiature.

WELCOInox_brochure09.indd 20 18/05/09 11:30


21

Dimensioni in mm l
Art.6.88
Kit FBA
Kit di regolazione a punto fisso (20÷50 °C),
collettore VT per bassa temperatura e collettore
per alta temperatura. Cassetta (profondità 15 cm)
con coperchio e telaio verniciati, completa di tutti
220 V i particolari, assemblati e cablati elettricamente
220 V.
650 La regolazione termostatica è a punto fisso,
inoltre con un altro collettore, posto a monte della
miscelazione, si distribuisce il fluido con la stessa
temperatura del circuito primario.
Il Kit è composto da:
- N 2 rubinetti art. 6.82 da 1”;
- N 1 coppia di collettori, da due a cinque
attacchi, per la distribuzione del fluido alla
temperatura del circuito primario. In qualche
caso si possono montare valvole elettriche per
il controllo della temperatura;
- N 1 miscelatore termostatico a tre vie con
Art. 6.88 - Kit FBA 2+.. Art. 6.88 - Kit FBA 4+.. valvola di ritegno incorporata e sonda (capillare)
a contatto, fissabile con fascetta e zoccolo
Codice Art. Dim. Codice Art. Dim. termico; il miscelatore controlla e regola la
l mm l mm temperatura di mandata (20÷50 °C);
P6880210 FBA 2+2 770 P6880212 FBA 4+2 880 - N 1 pompa Grundfos UPS 15-60, con
termostato di sicurezza che consente il blocco
P6880310 FBA 2+3 770 P6880312 FBA 4+3 880 della pompa;
P6880410 FBA 2+4 770 P6880412 FBA 4+4 990 - N 2 termometri art. 6.94;
P6880510 FBA 2+5 880 P6880512 FBA 4+5 990 - N 1 coppia collettori art. 6.76 VT, da 2 a 13
attacchi.
P6880610 FBA 2+6 880 P6880612 FBA 4+6 1100
P6880710 FBA 2+7 990 P6880712 FBA 4+7 1100 La scelta di questo Kit è da prevedersi quando
P6880810 FBA 2+8 1100 P6880812 FBA 4+8 1210 si vogliono ottenere due circuiti, con diverse
P6880910 FBA 2+9 1100 P6880912 FBA 4+9 1210 temperature:
- uno alla temperatura del circuito primario,
P6881010 FBA 2+10 1210 P6881012 FBA 4+10 1210 distribuito con apposito collettore e la
P6881110 FBA 2+11 1210 P6881112 FBA 4+11 1320 circolazione avviene con la pompa centrale;
P6881210 FBA 2+12 1210 P6881212 FBA 4+12 1320 - l’altro, nel circuito secondario, ad una
differente (più bassa) temperatura, controllata
P6881310 FBA 2+13 1320 P6881312 FBA 4+13 1430 e regolabile, distribuito con collettore VT; la
Art. 6.88 - Kit FBA 3+.. Art. 6.88 - Kit FBA 5+.. circolazione avviene con la pompa presente nel
Kit e, le caratteristiche di portata e prevalenza
Codice Art. Dim. Codice Art. Dim. di questa pompa sono solitamente sufficienti
l mm l mm (verificare i dati tecnici forniti da Grundfos).
P6880211 FBA 3+2 770 P6880213 FBA 5+2 880 L’utilizzo è soprattutto negli impianti a pannelli a
bassa temperatura dove, in alcuni locali, devono
P6880311 FBA 3+3 880 P6880313 FBA 5+3 990
essere previsti anche corpi scaldanti alimentati ad
P6880411 FBA 3+4 880 P6880413 FBA 5+4 990 una temperatura superiore.
P6880511 FBA 3+5 990 P6880513 FBA 5+5 1100 Per migliorare il controllo della temperatura nei
P6880611 FBA 3+6 990 P6880613 FBA 5+6 1100 singoli ambienti riscaldati dai pannelli, spesso si
utilizzano le valvole elettrotermiche (art.6.53),
P6880711 FBA 3+7 1100 P6880713 FBA 5+7 1210 comandate da termostati ambiente.
P6880811 FBA 3+8 1100 P6880813 FBA 5+8 1210
P6880911 FBA 3+9 1100 P6880913 FBA 5+9 1210
P6881011 FBA 3+10 1210 P6881013 FBA 5+10 1320
P6881111 FBA 3+11 1210 P6881113 FBA 5+11 1320
P6881211 FBA 3+12 1320 P6881213 FBA 5+12 1430
P6881311 FBA 3+13 1320 P6881313 FBA 5+13 1430

WELCOInox_brochure09.indd 21 18/05/09 11:30


welcoinox
welcoinox Kit* di regolazione premontati 22

Dimensioni in mm Art.6.89
l
Kit FBT
Kit per impianti centralizzati, regolazione a punto
fisso (30÷70 °C) con collettore RI a 2-3 e 4
220 V attacchi.
Cassetta (profondità di 16 cm) con coperchio e
telaio verniciati (colore avana), completa di tutti
i particolari, assemblati e cablati elettricamente
650
220 V.
La coppia di collettori tipo RI, posti a valle della
miscelazione, consente di distribuire il fluido a
bassa temperatura, con regolazione termostatica.
Il Kit è composto da:
- N 2 rubinetti art. 6.82 da 1”;
- N 1 coppia di collettori art.6.79/B tipo RI, per
la distribuzione del fluido alla temperatura
regolata;
- N 1 miscelatore termostatico a tre vie da 1”
(Kvs = 5,0 m3/h) con sonda ad immersione
(inserita nel collettore). Controlla e regola la
temp. di mandata (30÷70 °C);
- N 1 valvola di ritegno verticale in ottone da 1”;
- N 1 pompa Grundfos UPS 25-80, con
termostato di sicurezza per il blocco della
pompa;
- N 1 termometro art. 6.94, nel circuito
secondario;
Codice Art. Dim. mm - N 2 valvole a galleggiante per lo sfogo dell’aria.
l
Kit da prevedersi quando si desidera regolare,
P6890210 FBT 2 880 in centrale, la temperatura del fluido; il controllo
P6890310 FBT 3 990 della temperatura si effettua alla partenza,
P6890410 FBT 4 990 evitando così di doverlo effettuare in ogni singola
zona. L’utilizzo principale di questo tipo di Kit è
soprattutto negli impianti di riscaldamento dove
ci sono un numero limitato di (2-3-4) circuiti e
tutti richiedono una regolazione a punto fisso.
Richieste di temperature ambiente differenti,
sono comunque possibili con l’utilizzo delle
testine elettrotermiche art. 6.53, comandate da
termostato in ambiente.
La circolazione nel circuito secondario
avviene con la pompa montata nel Kit, le cui
caratteristiche di portata e prevalenza sono
solitamente sufficienti (verificare i dati tecnici
forniti da Grundfos). è utilizzato alla partenza
degli impianti (in centrale) soprattutto in
abitazioni unifamiliari con più collettori (max
quattro).
In alcuni casi, non è necessario l’inserimento in
cassetta in quanto le apparecchiature possono
essere fissate a parete e rimanere “a vista”.
Abbiamo pertanto previsto la possibilità di
fornire le sole apparecchiature assemblate, senza
* Kit è una parola presa dalla lingua inglese che cassetta e senza cablaggi elettrici (Art.FBT/S).
letteralmente significa equipaggiamento in cassetta
o in borsa; il termine ci è sembrato molto adatto
per definire, con sole tre lettere, questa serie di
apparecchiature.

WELCOInox_brochure09.indd 22 18/05/09 11:30


23

Dimensioni in mm Centralina
Art.6.90
Sonda ambiente Kit FBS
Sonda esterna umidità relativa
Caldaia Kit per impianti centralizzati con regolazione
climatica con commutazione estate-inverno;
Chiller collettore RI a 2-3 e 4 attacchi
l Cassetta (profondità di 16 cm) con coperchio e
Deumidificatore telaio verniciati (colore avana), completa di tutti i
particolari, assemblati e cablati elettricamente.
La coppia di collettori tipo RI, posti a valle della
220 V
miscelazione, consente di distribuire il fluido.
Il Kit è composto da:
- N° 2 rubinetti art. 6.82 da 1”;
- N° 1 coppia di collettori art.6.79/B tipo RI;
- N° 1 centralina elettronica Honeywell
650
AQ3000; funzionamento anche estivo con
possibilità di controllo dell’umidità relativa
(sonda non compresa);
- N° 1 valvola miscelatrice ad azione lineare, a tre
vie da 1” (Kvs = 5,0 m3/h) ;
- N° 1 servomotore, coppia 180 Nm, corsa 8 mm;
- N° 1 sonda di mandata (inserita nel collettore);
- N° 1 sonda per la rilevazione della temperatura
esterna;
- N° 1 valvola di ritegno verticale in ottone da 1”;
- N° 1 pompa Grundfos UPS 25-80, con
termostato di sicurezza per il blocco della
pompa;
Codice Art. Dim. mm - N° 1 termometro art. 6.94 nel circuito
l secondario;
- N° 2 valvole a galleggiante per lo sfogo dell’aria.
P6900210 FBS 2 880 Kit da prevedersi quando si desideri regolare
P6900310 FBS 3 990 la temperatura di mandata del fluido, in
P6900410 FBS 4 990 funzione della temperatura esterna; il controllo
della temperatura si effettua alla partenza. Il
fluido è così distribuito a tutte le utenze alla
stessa temperatura. Richieste di temperature
differenti nei singoli locali, alimentati dallo
stesso collettore, sono comunque possibili con
testine elettrotermiche art. 6.53, comandate da
termostati ambiente.
La circolazione nel circuito secondario avviene
con la pompa montata nel kit, le caratteristiche
sono solitamente sufficienti (verificare i dati
tecnici forniti da Grundfos).
Questo Kit è utilizzato negli impianti di
riscaldamento, soprattutto in abitazioni
unifamiliari con più collettori (max 4).
In alcuni casi, non è necessario l’inserimento in
cassetta in quanto le apparecchiature possono
essere fissate a parete e rimanere “a vista”.
Abbiamo pertanto previsto anche la possibilità di
fornire le sole apparecchiature assemblate, senza
cassetta e cablaggi elettrici (Art. FBS/S).

WELCOInox_brochure09.indd 23 18/05/09 11:30


PRODOTTI E SISTEMI PER L’IDROTERMICA

Systerm S.p.A.
20040 Bellusco, Milano - Italy
Via Del Commercio, 29
Tel: 039 62.22.51 - 039 62.22.52
Fax: 039 68.40.867 - 039 68.83.794
http://www.systerm.it
e-mail: systerm@systerm.it

Edizione 05/2009

WELCOInox_brochure09.indd 24 18/05/09 11:30