Sei sulla pagina 1di 47

Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Apprendimento della lettura

Docente: Silvia Cucchi


1
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

leggere le parole vs leggere la musica?

due canali sensoriali: messaggio accede


uditivo e visivo a percezione

dissociazione alessie musica/testi

✓ Ci può essere un danno selettivo che impedisce la lettura dei segni


musicali, ma non di lettere e numeri
✓ ci può essere un danno selettivo della lettura musicale che preserva la

capacità di suonare, cantare, memorizzare musica (Cappelletti 2000)


✓ Midorikawa 2003; Schoen 2001: può essere preservato il pitch reading, ma

non la lettura ritmica

Docente: Silvia Cucchi


2
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

I DSA hanno difficoltà a leggere la musica?

In quali compiti e domini ?

Comprendere come il cervello impara a leggere lettere, parole, e


musica scritta, ci può dare dei suggerimenti per interpretare le
difficoltà dei nostri allievi.

Docente: Silvia Cucchi


3
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Discutiamo il Modello a tre stadi (Uta Frith): quali


relazioni con la lettura della musica?

Tappa logografica, in cui le parole sono viste nella forma globale,


come gli oggetti
Tappa fonologica, in cui il bambino riconosce che le parole sono
formate da tanti atomi (lettere e sillabe) che compaiono in diverse
combinazioni probabilistiche (statistical learning) e che hanno un
particolare suono.
Tappa ortografica, in cui il bambino riconosce le parole velocemente,
perchè la codifica fonologica è rapidissima e il bambino collega la parola
ad una serie di vocaboli di cui conosce il significato e che sono presenti
in un magazzino lessicale presente nel suo cervello

Docente: Silvia Cucchi


4
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Modello a tre stadi (Uta Frith)

1. 5-6 anni Tappa LOGOGRAFICA (o PITTORICA): il sistema visivo


riconosce le parole nella loro forma globale, come fossero oggetti
con forme, orientamento, curve

Il bambino legge la parola coca-cola anche se cambio le parole nel logo


in chou chou, ma non legge se cambio lo stampato in COCA COLA

Docente: Silvia Cucchi


5
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

In notazione musicale, l’analisi globale del contorno melodico non è la prima


tappa di lettura, ma rimane rilevante nelle fasi tardive di apprendimento, più
che nella lettura di parole.

danno alla corteccia temporale destra (giro


di Heschl) crea difficoltà nel riconoscimento
dei toni e dei cambi di direzione degli
intervalli (Tramo 2002 e Zatorre 1988)

giro temporale superiore destro:


discriminazione contorno melodico

interazione con la corteccia


frontale
(tonal working memory)

Docente: Silvia Cucchi


6
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

DSA con deficit fonologico possono essere avantaggiati da un approccio


globale alla lettura

Importante potenziare la lettura della forma globale, isolando cellule


e creando pattern da presentare in grossi caratteri e isolati,
estrpolandoli dallo spartito.

Docente: Silvia Cucchi


7
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Un test/ esercizio utilizzato in logopedia per testare


attenzione selettiva visiva dei DSA

Test delle campanelle (Biancardi e Stoppa, 1997)

Docente: Silvia Cucchi


8
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Lo spartito sovraccarica l’attenzione visiva selettiva

Docente: Silvia Cucchi


9
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Piccoli accorgimenti per non sovraccaricare il sistema


attentivo.

Docente: Silvia Cucchi


10
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Modello a tre stadi (Uta Frith)

2. 6-7 anni Tappa FONOLOGICA: il sistema visivo cessa di riconoscere le parole


in forma gobale, perchè il sistema uditivo pone attenzione ai piccoli costituenti
delle parole e impara la corrispindenza con le lettere (grafema/fomena). Il
bambino decifra una lettera alla volta

METAFONOLOGIA:
capacità forse deficitaria in bambini a rischio di sviluppare dislessia

effetto complessità sillabica: difficoltà credcenti a mano a mano


che aumneta il numero di consonanti

Docente: Silvia Cucchi


11
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Per analizzare l’apprendimento della letto scrittura


in questa tappa, occorre iniziare a parlare di
movimento, in termini multisensoriali e cognitivi

Docente: Silvia Cucchi


12
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Componente motoria e uditiva in età prescolare

il suono è fondamentale nel periodo prescolare, per l’ apprendimento del linguaggio.


Un deficit nella percezione dei fonemi può predire insorgenza di dislessia

Le sillabe udite vengono interpretate anche attraverso il movimento delle labbra del parlante.
Il linguaggio viene appreso associando il movimento buccofacciale al suono (Rosenblum et al.,
1997).

A 5-7-anni i bambini si affidano maggiormente


alla componente uditiva rispetto agli adulti
(meno soggetti all’effetto Mc Gurk (Hockley e
Polka,1994).

A 9-10 anni sempre più spazio all’analisi della


componente motoria buccofacciale. McGurk-effect
I musicisti hanno capacità di associazione audiovisiva multisensoriale potenziata
(Bidelman, 2016), ma non sono soggetti all’effetto McGurk (Proverbio et al.2016).

Docente: Silvia Cucchi


13
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Il musicista è estremamente abile a percepire un


suono e distinguerlo tra altri che vengono
interpretati come sfondo

Docente: Silvia Cucchi


14
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Daniele Shon ha ipotizzato un modello a TRE stadi


anche per la lettura della musica

Docente: Silvia Cucchi


15
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Fonema e grafema: deficit uditivo o visivo?

Legame causale tra coscienza fonemica e abilità di lettura?

Secondo Castles e Coltheart


apprendimento visivo aiuta a
segmentare i suoni!
Grafema e fonema hanno
interazioni reciproche che
sostengono apprendimento

Docente: Silvia Cucchi


16
Cosa intendo con stimolo visivo in questo caso?

Non una codifica in notazione musicale!

bensì…..

una qualsiasi Rappresentazione mentale


proposizionale: una configurazione che
sostituisce la realtà analogica fornendo alcune
informazioni su di essa e tralasciandone altre.
Una mappa che orienti la nostra attenzione visiva mentre
ascoltiamo la musica

Quando l’insegnante canta DO-O-O-O—-SI-I——DO-O

Ascoltare una cellula musicale con il supporto visuo-spaziale, così come


un brano, aiuta a estrapolare alcuni elementi delimitandoli, per creare
una mappa del brano, una rappresentazione della sua struttura formale.
Dal Pentajazz di GIovanni Piazza….

Riquadri di uguali dimensioni che rinforzano la percezione dei


periodi musicali di uguale durata, i quali si susseguono
secondo un ordine prestabilito per somiglianza.

I bambini suonano con strumenti semplici su un playback,


identificando le aree del brano con cui stanno interagendo.

Con l’aiuto della fantasia, si possono trasformare i riquadri, sul


pavimento, in aree delimitate da colori: aree sulle quali i
bambini si spostano a seconda dei periodi musicali
corrispondenti.

Oppure si possono assegnare ai riquadri otto città


internazionali, a ciascuna delle quali i bambini associano una
posizione statica che le rappresenti (imitando una statua, un
personaggio, ecc.), mentre altri compagni li ‘fotografano’. 20
Notazione informale (tratta da materiali OSI)
. La Musica dal Corpo di Conrado e Paduano
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Torniamo all’apprendimento del linguaggio nel


bambino immerso nel mondo di suoni e parole….

Dobbiamo scegliere un nome per i due disegni: quale chiamiamo


Bouba e quale Kiki?

Ramachandran, 2001

Docente: Silvia Cucchi


27
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Motor Theory of Speech Perception.


(Liberman&Cooper, 1951)

Concetto di apprendimento incarnato: esiste un’ intelligenza


sensorimotoria prelinguistica (suono-gesto- forma-segno)

I suoni vengono percepiti attivando le reti


neurali atte alla loro produzione
(sistema neuroni mirror) e poi associati a
significati secondo associazioni implicite: es
buba kiki

= Palla

Docente: Silvia Cucchi


28
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Dal suono-gesto a forma-segno: il giro fusiforme!

auditory/visual/semantic fusiform gyrus,


processing (Visual Word Form Area)

VWFA sinistra= forma


Mmmmm delle lettere M m M
Aaaaaaa
WVFA destra= più
attiva nella lettura
del pentagramma
(Shon, 2001)
mirror neurons

Docente: Silvia Cucchi


29
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

La VWFA contribuisce alle difficoltà di


elaborazione di simmetrie dei DSA

Pegado, Felipe & Nakamura, Kimihiro & Hannagan, Thomas. (2014). How does literacy break mirror invariance in
the visual system?. Frontiers in psychology. 5. 703. 10.3389/fpsyg.2014.00703.

Docente: Silvia Cucchi


30
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Docente: Silvia Cucchi


31
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

leggere un brano…
Ci sono i presupposti?

do-o so-ol mi-mi miiii

mi re do

Simultaneità delle
due mani?
do re mi re do
Docente: Silvia Cucchi
32
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

il suono evocativo: associazioni implicite musicali


potrebbero essere deficitarie nei DSA
(esempi tratti dalla materiali OSI - Orff Schulwerk Italiano)

Esempio di attività in ascolto guidato. (Tratto da Musica a


scuola con lo strumentario Orff G.Piazza vol.1)

Docente: Silvia Cucchi


33
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Lo strano fenomeno dei suoni alti e bassi!

Docente: Silvia Cucchi


34
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

La rappresentazione interna di numeri e suoni


Rusconi, Kwan, Giordano, Umiltà; Butterworth 2003

spazio
Effetto SMARC peripersonale
dx-sx
spatial musical association
of response code

Effetto SNARC

spatial numerical association


of response code

Effetto MARC
markedness association
of response code

Docente: Silvia Cucchi


35
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

La capacità di rappresentazione spaziale influenza la


comprensione di concetti
soggetto
ieri 3.
soggetto verbo complemento
1.
complemento oggi
ieri oggi domani 2. verbo
1. 2. 3. domani

Docente: Silvia Cucchi


36
Il principio dell’equivalenza motoria
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Non temere l’uso di strumenti musicali più semplici e


propedeutici durante tutte le lezioni!

il principio dell’equivalenza motoria

Scrivere il proprio nome con la punta del


piede sulla sabbia prevede una serie di
operazioni mentali esattamente
sovrapponibile allo scrivere con la mano sul
foglio

Docente: Silvia Cucchi


38
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

La soluzione di Maria Montessori

Tra le attività che preparano il bambino alla


lettura si può seguire con il dito il contorno
di grandi lettere di carta vetrata

Oggi si usano lettere tattili

Gentaz e colleghi hanno mostrato che


questo approccio multisensoriale è
più utile dell’allenamento visivo-
fonologico senza gesto delle mani

Docente: Silvia Cucchi


39
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

La sproporzione tra lettura e scrittura nel musicista

Scrivere musica migliora la lettura!

Docente: Silvia Cucchi


40
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Le mani del musicista sono impegnate sullo strumento:ricordarsi di


liberarle per dedicarsi alla scrittura, meglio se in caratteri molto
grossi che coinvolgono tutto l’arto.

Un fondamentale
strumento compensativo.

Docente: Silvia Cucchi


41
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Leggere a tempo…

il tempo è l’unico senso che non ha un organo


deputato!

Per pensare la tempo, usiamo la rappresentazione


visiva o il movimento.

Docente: Silvia Cucchi


42
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Fare esercizi per rafforzare la rappresentazione spaziale:

✓Sullo strumento associazioni con notazione solo ritmica come fossero


bonghi.

✓Della mano sonorizzando le dita a due a due come fossero bonghi

✓Del pentagramma da destra a sinistra evitando il doppio


pentagramma e usando le lavagnette a pennarello con cellule ritimiche
che possono essere invertite

✓ Utilizzando bicordi a due note e senza rivolti

Spesso è necessario riscrivere i repertori o comporli


apposta!

Docente: Silvia Cucchi


43
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Modello a tre stadi (Uta Frith)


3. dai 7-8 anni Tappa ORTOGRAFICA: si crea un repertorio di unità visive di
dimensione variabile per apprendimento statistico sulla frequenza d’uso e
combinazioni di ogni lettera o sillaba. L’abilità non dipende più dal numero di
sillabe o complessità dei grafemi e si attiva la via lessicale che sostituisce la via
di decodifica grafema/fonema

BALLO MALLO FALLO

effetto dei vicini: se la parola nuova es. MALLO compare tra parole
note simili con significati diversi, la lettura rallenta per interferenza
nel magazzino lessicale.

Docente: Silvia Cucchi


44
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Il modello a due vie di lettura


• la via lessicale (ventrale) permette accesso diretto al significato delle
parole
• la via fonologica (dorsale) consente la conversione grafema-fonema o
rispettivamente fonema-grafema.

conversione attraverso il significato

Trafio kiesa glicine musica

Docente: Silvia Cucchi


45
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

linea guida DiMN: sviluppare la via lessicale “musicale”

BALLO MALLO FALLO

FA magg DO magg FA magg DO magg

Docente: Silvia Cucchi


46
Corso: DSA e apprendimento musicale: dal razionale alle linee guida metodologiche

Docente: Silvia Cucchi


47

Potrebbero piacerti anche