Sei sulla pagina 1di 19

4.

Struttura argomentale
La definizione di frase minima (o semplice) come «frase di
senso compiuto più breve possibile, composta almeno da
soggetto e verbo (di modo finito)» funziona in alcuni casi:

(4) Ugo cresce ‘diventa grande’

(5) Carlo nuota ‘pratica il nuoto come sport’, ‘sa nuotare’,


(dato un contesto specifico anche ‘muove gambe e braccia in
un liquido e percorrendo uno spazio’)

(6) La carrucola gira


La Terra gira ‘ruota intorno al proprio asse’

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 1


ma non funziona in altri:

(7) Nevica
Tuona
Piove
Grandina
Lampeggia

(8) *Carlo dà
*Ugo ha preso
*La nonna regalerà
*Gianni raccolse

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 2


ma non funziona in altri:

(8) *Carlo dà
*Ugo ha preso
costruzioni transitive
*La nonna regalerà
*Pino raccolse

(9) *Anna abita


*Ugo va costruzioni intransitive
*Davide ha partecipato
*Il concerto è durato

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 3


(10) Carlo dà l’esame di italiano ‘sostiene’
Carlo dà una mela a Martina ‘fa sì che abbia’
(11) Ugo ha preso nove ‘ha ottenuto la votazione’
Ugo ha preso un vassoio / un libro ‘ha afferrato’
Ugo ha preso un vassoio in testa ‘è stato colpito’
Ugo ha preso in prestito un libro ‘si è procurato
temporaneamente’
(12) La nonna regalerà un viaggio ai nipoti
(13) Pino raccolse successi insperati
(14) Anna abita a Genova / in periferia / vicino a Giovanni
(15) Ugo va via / al mare / dalla zia
(16) Davide ha partecipato alla gara
(17) Il concerto è durato troppo poco / tre ore

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 4


frase minima (o semplice) definita come «frase di senso
compiuto più breve possibile, composta almeno da
soggetto e verbo (di modo finito)»

«almeno»?

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 5


(18) Carlo dà l’esame di italiano nella sessione invernale
Carlo dà per pranzo una mela a Martina
(19) Ieri Ugo ha preso nove in matematica
Ugo ha preso con due mani un vassoio dallo scaffale
In un attimo, Ugo ha preso un vassoio in testa
Ugo ha preso in prestito un libro dalla biblioteca
(20) Per la promozione, la nonna regalerà un viaggio ai nipoti
(21) Pino raccolse successi insperati con l’esecuzione di Bach
(22) Anna abita a Genova / vicino a Giovanni da molti anni
(23) Ugo va al mare / dalla zia per un paio d’ore ogni giorno
(24) Lo scorso anno Davide ha partecipato alla gara senza le scarpe adatte
(25) Oggi il concerto è durato senza dubbio troppo poco

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 6


Lucien Tesnière (1893-1954)
Éléments de syntaxe structurale (editi postumi nel 1959):

grammatica delle dipendenze (o valenziale)

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 7


verbo
zerovalente

es.: tuona / nevica / lampeggia / piove

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 8


verbo
monovalente

soggetto

es.: Ugo cresce / Carlo nuota / La Terra gira ‘ruota attorno al proprio asse’

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 9


verbo
bivalente

soggetto

oggetto

es.: Carlo dà l’esame di italiano oggetto diretto


Anna abita in periferia oggetto indiretto

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 10


verbo
trivalente

soggetto
oggetto
indiretto

oggetto
diretto

es.: Carlo dà una mela a Martina


Ugo ha preso in prestito un libro
La nonna regalerà un viaggio ai nipoti
Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 11
circostanziale

circostanziale
verbo
bivalente

soggetto

oggetto
circostanziale

es.: Carlo dà l’esame di italiano nella sessione invernale


Ieri Ugo ha meritatamente preso nove in matematica

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 12


(10) Carlo dà l’esame di italiano ‘sostiene’
Carlo dà una mela a Martina ‘fa sì che abbia’
(11) Ugo ha preso nove ‘ha ottenuto la votazione’
Ugo ha preso un vassoio / un libro ‘ha afferrato’
Ugo ha preso un vassoio in testa ‘è stato colpito’
Ugo ha preso in prestito un libro ‘si è procurato
temporaneamente’

(26) La Terra gira ‘ruota sul proprio asse’


La Terra gira intorno al sole ‘percorre un’orbita’
(27) Anselmo beve ‘è alcolizzato’
Anselmo beve un’aranciata ‘assume un liquido’
(28) È scoppiata una bomba ‘è deflagrata’
È scoppiata una rivolta ‘si è manifestata con violenza’
I bambini hanno scoppiato i palloncini ‘hanno aperto
rompendo’

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 13


Riassumiamo e traiamo alcune conseguenze:
1. esiste un’interrelazione tra semantica e sintassi;
2. transitività e intransitività non bastano a spiegare la gerarchia che
esiste tra il verbo e gli argomenti e i circostanziali che lo
accompagnano;
3. esiste un gruppo necessario e inscindibile formato dal verbo e dai
suoi argomenti (= nucleo) che non si può mutilare (pena la mancanza
di senso) né separare ponendo tra essi un confine logico;
4. ogni verbo, a seconda del significato che deve realizzare, può avere
più di una configurazione argomentale;
5. il concetto di nucleo necessario e inseparabile si può estendere
dalla frase monoverbo alla frase complessa (o periodo).

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 14


3. esiste un gruppo necessario e inscindibile formato dal
verbo e dai suoi argomenti (= nucleo) che non si può mutilare
(pena la mancanza di senso) né separare ponendo tra essi un
confine logico.
Tale considerazione ci offre la generalizzazione che cercavamo
all’inizio:
 il gruppo verbo + argomenti non è interrompibile con un
segno interpuntivo (virgola o due punti);
 per contro, ogni elemento circostanziale può essere
separato dal gruppo verbo + argomenti da segni interpuntivi
(una o più virgole).

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 15


Il gruppo verbo + argomenti non è interrompibile con un segno
interpuntivo (virgola o due punti). Sono quindi erronee 29-32.
(29) Io non ho una materia preferita, mi piacciono: francese,
inglese, grammatica, matematica e ginnastica (elaborato di scuola
secondaria di primo grado)

(30) Lì ci è nata la mia nonna e ormai è tradizione tutti gli anni


andarci a: Natale, Ferragosto, Pasqua, Ultimo e Primo dell’anno

(31) A differenza della pubblicità audiovisiva, quella stampata, ha


un grande vantaggio (elaborato universitario)

(32) La caratteristica principale della pubblicità consiste nel


comunicare a un gruppo predeterminato di potenziali consumatori,
messaggi preconfezionati (elaborato universitario)

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 16


Possibili correzioni:

(32) La caratteristica principale della pubblicità consiste nel


comunicare, a un gruppo predeterminato di potenziali
consumatori, messaggi preconfezionati

(33) la pubblicità, che fa leva soprattutto sull’aspetto iconico e


sull’immediatezza della comunicazione, non tiene conto delle
differenze culturali (elaborato universitario)

(34) Il giocatore in questione, Zinedine Zidane, infatti aveva 14


anni nel 1986 (elaborato universitario)

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 17


5. il concetto di nucleo necessario e inseparabile si può
estendere dalla frase monoverbo alla frase complessa (o
periodo).
Come, rispetto al verbo, esistono argomenti e circostanziali,
così, rispetto alla frase reggente (o sovraordinata), esistono frasi
argomentali (inscindibili dalla sovraordinata, pena la
mutilazione del significato) e frasi circostanziali (omissibili senza
pregiudizio del significato).

Errori frequenti:
(35) Che l’Italia sia una mescolanza di culture differenti, è una
osservazione comune (elaborato universitario)
(36) Credo, che questa spiegazione possa essere utile (elaborato
universitario)

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 18


Tipi di subordinazione (o ipotassi)

è bene che parli soggettiva


penso che sia giusto completiva (oggettiva) diretta ARGOMENTALI
Ugo si compiace che tu ” ” indiretta
abbia avuto successo

sogna quando dorme temporale NON


mangia perché ha fame causale ARGOMENTALI
corre per dimagrire finale
ecc. (consecutive, concessive, modali, ipotetiche, comparative...)

non amo la musica jazz che mi annoia relativa limitativa RELATIVE


non amo la musica jazz, che mi annoia relativa esplicativa

Storia della lingua italiana A (a.a. 2019/2020) 19

Potrebbero piacerti anche