Sei sulla pagina 1di 4

LIBRI DA COMPRARE

Letteratura italiana contemporanea:


Bibliografia e materiale didattico
Occorre leggere i seguenti saggi:
 
Lorenzo Mondo, Quell’antico ragazzo. Vita di Cesare Pavese, Milano, Rizzoli, BUR, 2006 Oppure Davide Lajolo Il vizio
assurdo
Pavese nel tempo, a cura di Antonio R.Daniele e Fabio Pierangeli, edizione E.Book, Roma, Studium, 2020 (reperibile sul
sito dell’editore www.edizionistudium.it). I saggi contenuti in questo libro possono anche essere letti in cartaceo sul
numero 2, anno 2020 della Rivista .

A.Guidotti, I ‘Dialoghi con Leucò’ di Cesare Pavese come tentativo di ridefinizione del tragico, in Id., Forme del tragico
nel teatro italiano del Novecento. Modelli della tradizione e riscritture originali,  Pisa, ETS, 2016,  pp.107-133.
I.Calvino, Prefazione  a C.Pavese, La letteratura americana e altri saggi (1 ed. Torino, Einaudi,1962)
E’ poi indispensabile conoscere notizie generali sulla vita e sulle opere degli autori qui sotto indicati in modo da poter
ricostruire il quadro storico, letterario e culturale del Novecento:
G.d'Annunzio, G.Gozzano, I.Svevo, L.Pirandello, G.Deledda, E.Montale, G.Ungaretti, ,U.Saba, B.Fenoglio, C.Alvaro,
C.E.Gadda, I.Calvino, G.Tomasi di Lampedusa, A.Moravia, P.P.Pasolini, P.Volponi, D.Buzzati, V.Brancati, T.Landolfi,
C.Cassola, E.Morante, A.Tabucchi, M.Luzi, V.Sereni, G.Caproni.
La parte relativa agli autori novecenteschi indicati può essere svolta con supporti cartacei o digitali (manuali di
Letteratura o tramite sitografia).

Storia contemporanea:
Bibliografia e materiale didattico
Programma d'esame per i frequentanti:
L'esame prevede lo studio dei due manuali di A.M. Banti (L'età contemporanea. Dalle rivoluzioni settecentesche
all'imperialismo, Laterza; L'età contemporanea. Dalla Grande guerra ad oggi, Laterza). 
E' consigliato anche lo studio delle slides fornite dai docenti al termine delle lezioni e dei seminari.
Inoltre, ciascuno studente dovrà scegliere due libri o coppie di libri (una dal gruppo A e una dal gruppo B), tra quelle
indicate in bibliografia. 
Gruppo A:

1. R. Darnton, Libri proibiti. Pornografia, satira e utopia all'origine della Rivoluzione francese, Il Saggiatore, Milano,
2019.
2. A. Taylor, Rivoluzioni americane.  Una storia continentale, 1750-1804, Einaudi, Torino, 2017.
3. L. Hunt, La forza dell'empatia. Una storia dei diritti dell'uomo, Laterza, Roma-Bari 2018; insieme a D.
Armitage, La Dichiarazione d’indipendenza. Una storia globale, UTET, Torino, 2008.
4. L. Colley, Prigionieri. L'Inghilterra, l'Impero e il mondo 1600-1850, Einaudi, Torino, 2004.
5. M. Rediker, La nave negriera, il Mulino, Bologna, 2014.
6. A.M. Banti, L'onore della nazione. Identità sessuali e violenza nel nazionalismo europeo dal XVIII secolo alla
Grande Guerra, Einaudi, Torino, 2005.
7. E. Fimiani, «L'unanimità più uno». Plebisciti e potere, una storia europea (secoli XVIII-XX), Le Monnier, Firenze,
2017.
8. M. Fioravanti, Controllare il potere. Il mandato imperativo e la revoca degli eletti (XVIII-XX secolo), Viella,
Roma, 2020; insieme a V. Fiorino, Il genere della cittadinanza. Diritti civili e politici delle donne in Francia
(1789-1915), Viella, Roma, 2020.
9. C. Pinto, La guerra per il Mezzogiorno.  Italiani, borbonici e briganti 1860-1870, Laterza, Roma-Bari, 2019.
10. C. Charle, La cultura senza regole. Letteratura, spettacolo e arti nell'Europa dell'Ottocento, Viella, Roma, 2019.

Gruppo B:

1. I. Kershaw, All'inferno e ritorno. Europa 1914-1949, Laterza, Roma-Bari, 2016.


2. E. Traverso, La violenza nazista. Una genealogia, il Mulino, Bologna, 2010; insieme a J. Chapotout,
Controllare e distruggere. Fascismo, nazismo e regimi autoritari in Europa (1918-1945), Einaudi, Torino, 2015.
3. R. Service, Compagni. Storia globale del comunismo nel XX secolo, Laterza, Roma-Bari, 2011.
4. J. Bourke, La seconda guerra mondiale, il Mulino, Bologna, 2005; insieme a S. Peli, Storia della Resistenza in
Italia, Einaudi, Torino, 2015.
5. M. Mazower, Le ombre dell'Europa. Democrazie e totalitarismi nel XX secolo, Garzanti, Milano, 2019.
6. J. Black, Le guerre nel mondo contemporaneo, il Mulino, Bologna, 2006; insieme a B. Bruneteau, Il secolo dei
genocidi, il Mulino, Bologna, 2005.
7. F. Romero, Storia della guerra fredda. L'ultimo conflitto per l'Europa, Einaudi, Torino, 2009; insieme a O.
Barié, Dalla Guerra Ferdda alla Grande Crisi, il Mulino, Bologna, 2013.
8. S. Lupo, Partito e antipartito. Una storia politica della Prima Repubblica (1946-1978), Donzelli, Roma,
2004; insieme a S. Lupo, Antipartiti. Il mito della nuova politica nella storia della repubblica (prima, seconda,
terza), Donzelli, Roma, 2013.
9. A. Testi, Il secolo degli Stati Uniti, il Mulino, Bologna, 2017; insieme a A. Testi, Stelle e strisce. Storia di una
bandiera, Bollati Boringhieri, Torino, 2003.
10. B. Olivi, R. Santaniello, Storia dell'integrazione europea. Dalla Guerra Fredda ai giorni nostri, il Mulino,
2015; insieme a P. Graglia, L'Unione Europea, il Mulino, Bologna, 2019.

Letterature comparate:
Bibliografia e materiale didattico
Il programma d’esame prevede la conoscenza dei temi affrontati a lezione e degli estratti letterari, iconografici o
documentari compresi nelle dispense del corso. oltre a ciò, il programma prevede la lettura (integrale, salvo diversa
indicazione) dei testi letterari compresi nella lista A; la visione integrale dei film compresi nella lista B; la lettura dei saggi
compresi nella lista C, limitatamente alle pagine specificate.
Testi e saggi possono essere letti nel testo originale o (se disponibile) in una qualsiasi traduzione.
 TESTI LETTERARI

1. Omero, Odissea (solo libri V, IX, XI)


2. Plinio il Giovane, Epistole (solo lettera 27)
3. Jacob e Wilhelm Grimm, Hänsel und Gretel; Sneewittchen; Rapunzel (1812; 1892);
4. Edgar Allan Poe, The Facts in the Case of Mr. Valdemar (1845);
5. Robert L. Stevenson, Strange Case of Dr Jekyll and Mr Hyde (1886);
6. Oscar Wilde, The Canterville Ghost (1887);
7. Bram Stoker, Dracula (1897);
8. William W. Jacobs, The Monkey’s Paw (1902);
9. Howard P. Lovecraft, The Rats in the Walls (1924);
10. King, Carrie (1974);
11. King, The Shining (1977).

 FILM

1. De Palma, Carrie (1976);
2. George A. Romero, Dawn of the Dead (1978);
3. Stanley Kubrick, The Shining (1980);
4. Wes Craven, A Nightmare on Elm Street (1984);
5. Tim Burton, Beetlejuice (1988);
6. Jean-Pierre Jeunet, Alien: Resurrection (1997);
7. Michael Haneke, Funny Games (1997);
8. Nonzee Nimibutr, Nang Nak (1999);
9. Simon, Gay Zombie (2007);
10. LaBruce, Otto; or, Up with Dead People! (2008);
11. Henry Selick, Coraline (2009);
12. James Wan, Insidious (2010);
13. Andrés Muschietti, Mama (2013);
14. David R. Mitchell, It Follows (2014);
15. Eggers, The Witch (2015).

SAGGI 

1. S. Freud, «Il tabù e l’ambivalenza emotiva», in Id., Totem e tabù. Concordanze nella vita psichica dei selvaggi e
dei nevrotici [1912-1913], trad. it. di S. Daniele, Torino, Boringhieri, «Universale scientifica Boringhieri» 36,
1969, pp. 50-114 (65 pp.);
2. J.B. Watson & R. Rayner, Conditioned Emotional Reactions, «Journal of Experimental Psychology», 3.1, 1920,
1-14 (14 pp.);
3. B. Dijkstra, Idols of Perversity. Fantasies of Feminine Evil in Fin-de-siècle Culture, Oxford-New York, Oxford
University Press, 1986, pp. 333-351 (19 pp.);
4. C. J. Clover, Men, Women and Chain Saws. Gender in the Modern Horror Film, Princeton, Princeton University
Press, 1992, pp. 21-64 (45 pp.).
5. B. Creed, The Monstrous-Feminine. Film, Feminism, Psychoanalysis, London-New York, Routledge, 1993, pp.
73-83 (11 pp.).
6. D. Punter, Storia della letteratura del terrore [1996], trad. it. Roma, Editori Riuniti, 2000, pp. 306-329 [24 pp.]
7. A. Grilli, Amare al di là: riflessioni queer su  Gay Zombie  di Michael Simon, in “Contemporanea”, 7, 2009, pp.
153-178 (26 pp.).
8. A. Grilli, Storie di Venere e Adone. Bellezza, genere, desiderio, Milano-Udine, Mimesis, 2012 (pp. 113-188).
9. A. Grilli, «Strategie e poetica della regressione in Beetlejuice di Tim Burton», Contemporanea, 11, 2013, pp.
145-163 (19 pp.).
10. A. Grilli, L’utopia dell’umano in  Alien: Resurrection di J.-P. Jeunet, “Contemporanea. Rivista di studi sulla
letteratura e sulla comunicazione”, 13, 2015, pp. 95-109 (15 pp.).

Gli studenti di Corsi di studio afferenti a Dipartimenti diversi da “Civiltà e Forme del sapere” dovranno inoltre portare:

1. Cambi, Le pedagogie del 900, Laterza, Roma-Bari 2020 o eduzioni precedenti, pp. 234

Secondo semestre
FILOLOGIA MEDIEVALE ED UMANISTICA
Stage e tirocini
1. Conoscenza della tecnica filologica e della storia della filologia:
A. STUSSI, Introduzione agli studi di Filologia italiana, Bologna, il Mulino, 2011 (4a rist.), solo i capp. I.
Manoscritti e stampe; III. La trasmissione dei testi; IV. L’edizione; V. Filologia d’autore.
L. D. REYNOLDS - N. G. WILSON, Copisti e filologi, Padova, Antenore, 2000 (3a ed. riveduta e ampliata) (cap.
III, pp. 81-120: L'Alto Medioevo; cap. IV, pp. 129-167: Il Rinascimento).
2. Fondazione della disciplina e metodologia:
C. LEONARDI, La filologia mediolatina, in La critica del testo mediolatino, Atti del Convegno (Firenze, 6-8
dicembre 1990), a cura di C. Leonardi, Spoleto 1994, pp. 11-27;
G. RESTA, La filologia umanistica, in La filologia testuale e le scienze umane, Convegno internazionale (Roma,
19-22 aprile 1993) organizzato in collaborazione con l'Associazione Internazionale per gli Studi di Lingua e
Letteratura italiana, Roma, Accademia Nazionale dei Lincei, 1994, pp. 213-238.
3. Manuale di consultazione per il latino medievale:
P. STOTZ, Il latino nel Medioevo. Guida allo studio di un'identità linguistica europea, ed. italiana a cura di
L.G.G. Ricci, Firenze, SISMEL-Edizioni del Galluzzo, 2013 (in part. pp. 3-41, 106-154, 201-207).
4. L’edizione critica dei testi medievali umanistici: avviamento alla lettura dell’edizione critica della bolla papale
di fondazione dell’Università di Pisa, P. PONTARI, In supreme dignitatis. Per la storia dell’Università e
dell’Ospedale di Pisa. Edizione, traduzione e commento della bolla di fondazione dello Studio generale (1343),
Pisa, Pisa University Press, 2020.
5. Dispensa dei testi medievali e umanistici letti e commentati a lezione, con traduzione italiana (la dispensa
raccoglierà anche una sintesi dei materiali presentati a lezione e sarà a disposizione al termine del corso
presso la segreteria di Palazzo Venera, II piano).

Teoria della Letteratura


Bibliografia e materiale didattico
Chi farà l'esame per 12 o 9 crediti porterà all'esame 2 testi a scelta tra le seguenti monografie; chi farà l'esame per 6
crediti porterà all'esame 1 monografie tra quelle sotto elencate:
 
Freud, Il motto di spirito e la sua relazione con l’inconscio (preso)
Orlando, Lettura freudiana del Misantropo
Brugnolo, Le strane coppie
Brugnolo, La tradizione dell'umorismo nero (preso)
D’Angeli e Paduano, Il comico
Chi farà un esame per 12 crediti dovrà portare all'esame 3 dei saggi brevi sotto elencati; chi farà l'esame per 9 crediti
dovrà portarne 2; chi farà l'esame per sei crediti dovrà portarne 1:
Brugnolo, Lezioni di assurdo da Aristofane a Ionesco (in SigMa, rivista di Letterature comparate, teatro e arte dello
spettacolo, presente in rete) (preso)
Brugnolo, La tradizione dell’umorismo nero (preso)
Brugnolo, La prefazione al testo La scrittura e il mondo (di cui sono coautori Colussi, Zatti, Zinato) (preso)
Brugnolo, Il libro sul motto di spirito di Freud e la sua relazione con la teoria letteraria (presente in rete) (preso)
 
Chi farà un esame per 12 o 9 crediti porterà all'esame 3 testi tra quelli sotto elencati; chi lo farà per; chi lo farà da 6 ne
porterà 2;
Testi letterari (durante il corso verrà spiegato come dovranno essere effettuate le scelte dentro questa lista):
Molière, Il borghese gentiluomo X
Molière, Il Misantropo X
Molière, La scuola delle mogli X
Voltaire, Candido X
Carroll, Alice nel paese delle meraviglie e al di là dello specchio X
Jarry, Ubu re X
Ettore Petrolini, Teatro di varietà
Henri Michaux, Un certo signor Piuma
Ionesco, La cantatrice calva e La lezione X
Campanile, Ma che cos’è questo amore
Dario Fo, Mistero buffo
Woody Allen, Senza piume
Pinter, Victoria Station
Stefano Benni, Bar sport
Villaggio, Fantozzi
Devorah Baum, La barzelletta ebraica
Moni Ovadia, L’ebreo che ride
Lo Sgargabonzi, Jocelyn uccide ancora X