Sei sulla pagina 1di 65

• 15V0102A1 •

SINUS PENTA
MULTIFUNCTION AC DRIVE

MANUALE D’USO
BASIC
Upd. 03/07/08
R. 02
Ver. SW 1.66x
Italiano
• Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le avvertenze
contenute in esso in quanto forniscono importanti indicazioni riguardanti la sicurezza d'uso e di manutenzione.
• Questa macchina dovrà essere destinata al solo uso per il quale è stata espressamente concepita. Ogni altro uso è
da considerarsi improprio e quindi pericoloso. Il Costruttore non può essere considerato responsabile per eventuali
danni causati da usi impropri, erronei ed irragionevoli.
• L'Elettronica Santerno si ritiene responsabile della macchina nella sua configurazione originale.
• Qualsiasi intervento che alteri la struttura o il ciclo di funzionamento della macchina deve essere eseguito od
autorizzato dall'Ufficio Tecnico della Elettronica Santerno.
• L'Elettronica Santerno non si ritiene responsabile delle conseguenze derivate dall'utilizzo di ricambi non originali.
• L'Elettronica Santerno si riserva di apportare eventuali modifiche tecniche sul presente manuale e sulla macchina
senza obbligo di preavviso. Qualora vengano rilevati errori tipografici o di altro genere, le correzioni saranno incluse
nelle nuove versioni del manuale.
• L'Elettronica Santerno si ritiene responsabile delle informazioni riportate nella versione originale del manuale in
lingua Italiana.
• Proprietà riservata – Riproduzione vietata. L'Elettronica Santerno tutela i propri diritti sui disegni e sui cataloghi a
termine di legge.

Elettronica Santerno S.p.A.


Strada Statale Selice, 47 - 40026 Imola (BO) Italia
Tel. +39 0542 489711 - Fax +39 0542 489722
www.elettronicasanterno.com sales@elettronicasanterno.it
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

0. MESSA IN SERVIZIO
Il presente manuale illustra le installazioni essenziali dell’inverter. Per ulteriori dettagli
NOTA
consultare la Guida all’Installazione.

Gli inverter della serie SINUS PENTA sono forniti di fabbrica col metodo di controllo “IFD”
NOTA (V/f). La procedura di messa in servizio dell’apparecchiatura descritta nel presente capitolo
e, in particolare, il punto 5) Avviamento si riferiscono a tale metodo di controllo.

1) Verifica: Verificare che la taglia dell’inverter sia maggiore o uguale a quella del motore facendo riferimento alla
targhetta posta sull’inverter. Vedi paragrafo Verifica all’atto del ricevimento del presente manuale.
2) Installazione e Per i collegamenti e per il grado di protezione IP dell’inverter fare riferimento al paragrafo Installazione
Collegamenti: del presente manuale. Garantire una ventilazione adeguata dell’inverter. Vedere anche la Guida
all’Installazione per ulteriori dettagli.
3) Accensione: Alimentare l’inverter; verificare l’accensione del tastierino.
4) Impostazione La messa in servizio dell’inverter è facilitata utilizzando il ‘Menù Start Up’, menù guidato per la
parametri: programmazione dei principali parametri di gestione motore.
Tale Menù è presente alla prima accensione dell’inverter. Inoltre può essere riabilitato, se necessario,
in qualunque altro momento settando il parametro P265 in modalità Start e riaccendendo l’inverter.
Il ‘Menù Start Up’ si presenta con la seguente pagina d’apertura:

[ I D P ] S I NU S P ENT A
M E NU ' S T A R T - U P
P r em i ENT E R
p e r I n i z i a r e
ed alla pressione del tasto ENTER l’utente entrerà nel menù wizard.

Prima della parametrizzazione dei parametri di controllo l’utente dovrà scegliere la lingua da utilizzare:

P 2 6 3 L i n g u a

→@@@@@@@@@@@@@@@
e la modalità di visualizzazione del menù:

Qu a n d o
a b i l i t a r e i l
M e n ù S t a r t - U p ?
→@@@@@@@@@@@@@@@
optando tra quattro possibilità:

1 : OG N I S T A R T - U P
2 : SO L O OR A
3 : P ROX . S T A R T - U P
4 : MA I

2/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

La scelta “OGNI START–UP” comporta la visualizzazione del menù ad ogni accensione dell’inverter;
la scelta “SOLO ORA” dà la possibilità di scorrere all’interno del menù e non appena l’utente uscirà
dal menù questo verrà automaticamente disabilitato;
la scelta “PROSSIMO START–UP” renderà visibile lo stesso menù solo al prossimo riavvio dell’inverter;
la scelta “MAI” disabilita il menù.

Una volta eseguita la scelta, si entra nel menù vero e proprio:

parametro significato visibilità


C008 Tensione Nominale Rete
C010 Tipo di algoritmo di controllo
C012 Retroazione di velocità da encoder [solo se FOC attivo]
C013 Tipo di curva V/f del motore [solo se IFD attivo]
C016 Giri al minuto nominali del motore
C017 Potenza nominale del motore
C018 Corrente nominale motore
C019 Tensione nominale del motore
C021 Corrente a vuoto del motore [solo se FOC attivo]
C028 Velocità minima motore
C029 Velocità massima motore
C034 Preboost di tensione [solo se IFD attivo]
P009 Tempo rampa di accelerazione
P010 Tempo rampa di decelerazione
C043 Limite di corrente in accelerazione [solo se IFD attivo]
C044 Limite di corrente a regime [solo se IFD attivo]
C045 Limite di corrente in decelerazione [solo se IFD attivo]
C048 Limitazione di coppia [solo se VTC/FOC attivi]
C189 Modalità di impiego Encoder [solo se FOC attivo]
C190 Impulsi giro encoder A [solo se FOC attivo]
C191 Impulsi giro encoder B [solo se FOC attivo]
I073 Selezione tipo di autotaratura [solo se VTC/FOC attivi]
I074 Tipo Taratura motore [solo se VTC/FOC attivi]
C265 Modalità prot. termica per il motore
C267 Costante di tempo termica motore [solo se prot. attiva]
C291 Modalità di funzionamento del PID
C285 Selezione riferimento del PID [solo se PID attivo]
C288 Selezione retroazione del PID [solo se PID attivo]
P267 Unità di misura del PID preconfigurate [solo se PID attivo]
P257 Fattore di scala misure PID [solo se PID attivo]
P236 Valore massimo uscita PID [solo se PID attivo]
P237 Valore minimo uscita PID [solo se PID attivo]
P237a Abilitazione di PID Wake Up [solo se PID attivo]
P237b Livello di PID Wake Up [solo se PID attivo]
P255 Ritardo disabilita START con PID Out=P237 [solo se PID attivo]

3/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

Dopo aver settato l’ultimo parametro e scorrendo in avanti col cursore apparirà la seguente pagina:

P r em i f r e c c i a S U
p e r u s c i r e
f r e c c i a G I U ‘
p e r c o n t i n u a r e
Alla pressione del tasto ▲ l’utente uscirà dal menù di Start Up e la schermata si porterà alla pagina
di default del sistema.

Controllo da morsettiera:
1. Attivare l’ingresso di ENABLE (morsetto 15)
2. Attivare l’ingresso di START (morsetto 14)
3. Inviare un riferimento di velocità all’ingresso REF: 0-10V 2 ÷ 10kohm
REFERENCE
INPUT
(morsetti 1, 2 e 3) 0 -: 10 V

oppure
Inviare un riferimento di velocità all’ingresso AIN1: 4- 4 ÷ 20 mA

20mA (morsetti 5 e 6). L’ingresso Selezione sorgenti su ANALOG


INPUT
MDI6 deve essere attivo (morsetto 19). 4 -: 20 mA

Si accenderanno i LED RUN e REF e il motore si avvierà.


Assicurarsi che il motore ruoti nella direzione desiderata.
In caso contrario, agire sull’ingresso MDI5 (morsetto 18)
5) Avviamento: (CW/CCW) o aprire i morsetti ENABLE e START. START (MDI1)
Disalimentare l’inverter e, dopo aver atteso almeno 5 ENABLE (MDI2)
minuti, scambiare tra loro due fasi del motore. RESET (P/B) (MDI3)

Controllo da tastierino: MULTISPEED 0 (MDI4)


MULTISPEED 1 (MDI5)
1. Attivare l’ingresso di ENABLE (morsetto 15). SOURCE SELECTION (MDI6)

2. Premere il tasto LOCAL/REMOTE del tastierino. LOCAL / REMOTE (P/B) (MDI7)


Cw / CCW (MDI8)
3. Si accenderanno i LED L-CMD e L-REF.
4. Premere START.
5. Mantenere premuto il tasto “Freccia su” per
incrementareil riferimento di velocità.
Si accenderanno i LED RUN e REF e il motore si avvierà.
Assicurarsi che il motore ruoti nella direzione desiderata.
In caso contrario, premere FWD/REV oppure STOP. Disalimentare l’inverter e, dopo aver atteso
almeno 5 minuti, scambiare tra loro due fasi del motore.

Se non si sono registrati inconvenienti passare al punto successivo; in caso contrario, controllare i
collegamenti verificando l’effettiva presenza delle tensioni di alimentazione, del circuito intermedio in
6) Possibili continua e la presenza del riferimento in ingresso.
inconvenienti: Verificare anche la presenza di messaggi di allarme sul display. Nel MENÙ MISURE verificare i valori
registrati nello Storico allarmi per la velocità di riferimento (M000), la tensione di alimentazione verso
l’inverter (M030), la tensione del circuito intermedio in continua (M029) e lo stato dei morsetti di
comando (M033). Verificare la congruenza di queste indicazioni con le misure effettuate.
7) Successive Il livello di accesso BASIC consente di modificare un numero limitato di parametri. Per accedere alle
variazioni di numerose funzionalità offerte dal SINUS PENTA occorre impostare il livello di accesso ADVANCED o
parametri: ENGINEERING agendo sul parametro P001.
Per comodità, è possibile annotare le variazioni dei parametri nella tabella riportata al termine del
presente manuale (ELENCO PARAMETRI UTENTE DIVERSI DAL DEFAULT).
Qualora si verifichi un allarme, individuare la causa che lo ha generato e resettare l’apparecchiatura
8) Reset:
attivando l’ingresso MDI3 (morsetto 16) o premendo sul tasto RESET del modulo tastiera/display.

4/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

1. SOMMARIO
1.1. Indice dei capitoli

0. MESSA IN SERVIZIO................................................................................................................... 2
1. SOMMARIO ............................................................................................................................... 5
1.1. Indice dei capitoli....................................................................................................................................... 5
1.2. Indice delle figure ...................................................................................................................................... 6
1.3. Indice delle tabelle ..................................................................................................................................... 6
1.4. Come utilizzare questo manuale ................................................................................................................. 7
1.4.1. Procedure generali ................................................................................................................................ 7
2. DESCRIZIONE DELL’HARDWARE E INSTALLAZIONE .................................................................. 8
2.1. Avvertenze importanti per la sicurezza......................................................................................................... 8
2.2. Verifica all’atto del ricevimento ................................................................................................................. 10
2.2.1. Targhetta identificativa......................................................................................................................... 10
2.3. Installazione ............................................................................................................................................ 11
2.3.1. Condizioni ambientali di installazione, immagazzinamento e trasporto .................................................. 11
2.3.2. Dimensioni, peso e potenza dissipata - classe 2T .................................................................................. 12
2.3.3. Dimensioni, peso e potenza dissipata - classe 4T .................................................................................. 13
2.3.4. Morsettiere / Barre di potenza per S05 – S50........................................................................................ 14
2.3.5. Barre di potenza per S60 ..................................................................................................................... 16
2.3.6. Sezioni cavi potenza e taglia organi di protezione ................................................................................. 17
3. UTILIZZO DEL MODULO TASTIERA/DISPLAY............................................................................ 21
3.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 21
3.2. Albero dei menù ...................................................................................................................................... 21
3.3. Modalità di navigazione ........................................................................................................................... 22
3.4. Tasti funzione .......................................................................................................................................... 23
3.5. LED di segnalazione del modulo tastiera/display ....................................................................................... 24
4. COLLEGAMENTI....................................................................................................................... 25
4.1. Schema dei collegamenti.......................................................................................................................... 25
5. MENÙ MISURE ......................................................................................................................... 26
5.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 26
5.2. Menù Storico allarmi (Fault List)/Storico misure allo spegnimento ............................................................... 29
6. MENÙ PRODOTTO................................................................................................................... 30
6.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 30
6.2. Parametro P263 e Password per abilitazione Fire Mode ............................................................................. 30
7. MENÙ PASSWORD E LIVELLO DI ACCESSO ............................................................................. 32
7.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 32
7.2. Elenco parametri da P000 a P001 ............................................................................................................ 32
8. MENÙ RAMPE .......................................................................................................................... 33
8.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 33
8.2. Elenco parametri da P009 a P010 ............................................................................................................ 33
9. MENÙ MULTIVELOCITÀ ........................................................................................................... 34
9.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 34
9.2. Elenco parametri da P080 a P085 ............................................................................................................ 34
10. MENÙ ANELLO DI VELOCITÀ E BILANCIAMENTO CORRENTI (SOLO PER VTC E FOC)......... 35
10.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 35
10.2. Elenco parametri da P125 a P131 ............................................................................................................ 35
11. MENÙ AUTOTARATURA....................................................................................................... 37
11.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 37
11.1.1. Autotaratura motore e anelli di regolazione ..................................................................................... 38
11.1.2. Verifica del corretto funzionamento dell’encoder .............................................................................. 39
11.2. Elenco ingressi da I073 a I074 ................................................................................................................. 40
12. MENÙ CONTROLLO MOTORE ............................................................................................. 41
12.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 41
12.1.1. Dati elettrici caratteristici del motore................................................................................................. 41
12.1.2. Curva V/F (solo IFD)........................................................................................................................ 42
12.2. Elenco parametri da C008 a C034........................................................................................................... 43
13. MENÙ LIMITAZIONI............................................................................................................. 47
13.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 47
5/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

13.2. Elenco parametri da C043 a C045........................................................................................................... 47


14. MENÙ ENCODER E INGRESSI DI FREQUENZA..................................................................... 49
14.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 49
14.1.1. Senza scheda opzionale ES836 ....................................................................................................... 49
14.2. Elenco parametri da C189 a C191........................................................................................................... 50
15. MENÙ PROTEZIONE TERMICA ............................................................................................. 52
15.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 52
15.2. Elenco parametri da C265 a C267........................................................................................................... 53
16. MENÙ EEPROM .................................................................................................................... 54
16.1. Descrizione.............................................................................................................................................. 54
16.2. Elenco ingressi da I009 a I012 ................................................................................................................. 55
17. ELENCO ALLARMI E WARNING............................................................................................ 56
17.1. Cosa succede quando scatta una protezione ............................................................................................. 56
17.2. Cosa fare quando si è verificato un allarme .............................................................................................. 57
17.3. Elenco dei codici di allarme ...................................................................................................................... 58
17.4. Warning .................................................................................................................................................. 62
17.5. Elenco degli stati ...................................................................................................................................... 64
18. ELENCO PARAMETRI UTENTE DIVERSI DAL DEFAULT .......................................................... 65

1.2. Indice delle figure

Figura 1: Targhetta identificativa dell’inverter .............................................................................................................. 10


Figura 2: Barre di collegamento S60........................................................................................................................... 16
Figura 3: Struttura ad albero dei menù........................................................................................................................ 21
Figura 4: Esempio di navigazione ............................................................................................................................... 22
Figura 5: Schema dei collegamenti ............................................................................................................................. 25
Figura 6: Tipi di curve V/f programmabili.................................................................................................................... 42
Figura 7: Riduzione della corrente di intervento in funzione della velocità...................................................................... 52

1.3. Indice delle tabelle

Tabella 1: Elenco dei parametri P263 ÷ Password per abilitazione Fire Mode................................................................ 30
Tabella 2: Elenco dei parametri P000 ÷ P001 .............................................................................................................. 32
Tabella 3: Elenco dei parametri P009 ÷ P010 .............................................................................................................. 33
Tabella 4: Elenco dei parametri P080 ÷ P085 .............................................................................................................. 34
Tabella 5: Elenco dei parametri P125 ÷ P131 .............................................................................................................. 35
Tabella 6: Tipi di tarature “Motor Tune” programmabili ............................................................................................... 38
Tabella 7: Elenco degli ingressi I073 ÷ I074 ................................................................................................................ 40
Tabella 8: Elenco dei parametri C008 ÷ C034 ............................................................................................................ 43
Tabella 9: Elenco dei parametri C043 ÷ C045 ............................................................................................................ 47
Tabella 10: Elenco dei parametri C189 ÷ C191 .......................................................................................................... 50
Tabella 11: Codifica del parametro C189 ................................................................................................................... 50
Tabella 12: Elenco dei parametri C265 ÷ C267 .......................................................................................................... 53
Tabella 13: Ingressi programmabili I009 ÷ I012.......................................................................................................... 55
Tabella 14: Elenco dei codici di allarme ...................................................................................................................... 61
Tabella 15: Elenco dei warning................................................................................................................................... 63
Tabella 16: Elenco degli stati ...................................................................................................................................... 64

6/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

1.4. Come utilizzare questo manuale


1.4.1. P ROCEDURE GENERALI

Il presente Manuale d‘Uso (Basic) fornisce le informazioni essenziali necessarie alla messa in servizio e al monitoraggio
degli inverter della serie Sinus Penta fabbricati da Elettronica Santerno SpA.
Il capitolo relativo alla descrizione hardware e all’installazione illustra soltanto i collegamenti di base dell’apparecchiatura.
Per l’installazione di opzioni e/o la configurazione degli ingressi/uscite analogici e digitali si rimanda alla Guida
all’Installazione completa del Sinus Penta.
Il Sinus Penta è fornito nella modalità di programmazione Basic, che prevede l’attivazione dei soli parametri più
comunemente usati e la preimpostazione degli ingressi e delle uscite. Per effettuare ulteriori regolazioni è necessario
impostare il livello di accesso ai parametri su Advanced o Engineering mediante il parametro P001 (vedi MENÙ
PASSWORD E LIVELLO DI ACCESSO).
Le operazioni di programmazione/monitoraggio possono essere effettuate (anche contemporaneamente):
1) tramite il modulo tastiera/display;
2) via seriale attraverso la porta RS485 standard oppure tramite la scheda opzionale ES822.
Vedere la Guida all’Installazione completa per le informazioni relative all’utilizzo e alla remotazione della tastiera.

Tutte le informazioni scambiate da e verso l’inverter tramite il modulo tastiera/display


possono essere ottenute anche via seriale attraverso il pacchetto software RemoteDrive
offerto dall’Elettronica Santerno.
Tale software offre strumenti come cattura di immagini, emulazione tastiera, funzioni
oscilloscopio e tester multifunzione, compilatore di tabelle contenente i dati storici di
funzionamento, impostazione parametri e ricezione-trasmissione-salvataggio dati da e su
PC, funzione scan per il riconoscimento automatico degli inverter collegati (fino a 247).

I livelli di accesso Advanced e Engineering rendono disponibili numerose altre funzioni, tra le quali:
• Personalizzazione della navigazione nel modulo tastiera/display.
• Personalizzazione di valori di monitoraggio standard.
• Possibilità di selezionare fino a 4 rampe di accelerazione e decelerazione.
• Personalizzazione e messa in scala dei segnali analogici di ingresso.
• Possibilità di selezionare fino a 15 valori di velocità predefiniti.
• Configurazione di 3 velocità proibite.
• Utilizzo di una funzione di variazione della velocità.
• Regolazione degli algoritmi di controllo VTC e FOC.
• Personalizzazione dei segnali analogici di uscita.
• Allocazione di funzioni timer interni a I/O digitali.
• Attivazione e regolazione del PID.
• Configurazione di un comparatore di uscita digitale e funzioni logiche.
• Funzionamento Master/Slave con controllo di coppia.
• Regolazione della limitazione di corrente e di coppia.
• Personalizzazione delle uscite digitali.
• Impostazione della sorgente dei comandi di avviamento e di velocità.
• Configurazione dell’encoder.
• Frenatura in corrente contina.
• Frenatura dinamica.
• Funzione Speed Searching.
• Funzione Autoreset.
• Protezione termica del motore e allocazione pastiglia termica.
• Funzioni per controllo carroponte.
• Comunicazione seriale e Fieldbus.
Per accedere alle funzioni suddette, impostare il livello Advanced o Engineering mediante il parametro P001.

7/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

2. DESCRIZIONE DELL’HARDWARE E INSTALLAZIONE


2.1. Avvertenze importanti per la sicurezza
LEGENDA:

Indica procedure operative che, se non eseguite correttamente, possono provocare


PERICOLO infortuni o perdita della vita a causa di shock elettrici.

Indica procedure operative che, se non eseguite, possono provocare gravi danni
ATTENZIONE all’apparecchiatura.

NOTA Indica informazioni importanti relative all’uso dell’apparecchiatura.

RACCOMANDAZIONI RELATIVE ALLA SICUREZZA DA SEGUIRE NELL’USO E NELL’INSTALLAZIONE


DELL’APPARECCHIATURA:

1. Leggere sempre questo manuale di istruzione completamente prima di avviare


l’apparecchiatura.
NOTA 2. Il collegamento di terra della carcassa del motore deve avere un percorso separato
al fine di prevenire possibili disturbi.

1. EFFETTUARE SEMPRE IL COLLEGAMENTO A TERRA DELL’INVOLUCRO DEL


MOTORE E DELL’INVERTER.
2. L’inverter può generare in uscita una frequenza fino a 1000Hz; ciò può provocare
una velocità di rotazione del motore fino a 20 (venti) volte la nominale: non usare
mai il motore oltre la velocità massima indicata dal costruttore.
3. POSSIBILITÀ DI SHOCK ELETTRICI – Non toccare parti elettriche dell’inverter con
questo alimentato e attendere sempre almeno 5 minuti dal momento in cui è stata
tolta l’alimentazione prima di effettuare interventi sulle parti elettriche, poiché
l’inverter accumula energia elettrica al suo interno.
4. Non effettuare operazioni sul motore con l’inverter alimentato.
PERICOLO 5. Non effettuare collegamenti elettrici, né sull’inverter né sul motore, con l’inverter
alimentato. Anche con l’inverter disabilitato sussiste pericolo di shock elettrici sui
terminali di uscita (U, V, W) e sui terminali per il collegamento dei dispositivi di
frenatura resistiva (+, –, B). Dopo aver disalimentato l’inverter, attendere almeno 5
minuti prima di operare sulle connessioni elettriche dell’inverter e del motore.
6. MOVIMENTO MECCANICO – L’inverter causa il movimento meccanico. È
responsabilità dell’utilizzatore assicurarsi che ciò non provochi condizioni di
pericolo.
7. ESPLOSIONE E INCENDIO – Rischi di esplosione e incendio possono sussistere
installando l’apparecchiatura in locali dove sono presenti vapori infiammabili.
Montare l’apparecchiatura al di fuori di ambienti esposti a pericolo di esplosione e
incendio anche se vi è installato il motore.

8/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

1. Non connettere tensioni di alimentazione superiori alla nominale. In caso venga


applicata una tensione superiore alla nominale possono verificarsi guasti ai circuiti
interni.
2. In caso di applicazione in ambienti con possibile presenza di sostanze combustibili
e/o esplosive (zone AD secondo la norma CEI 64-2), consultare le norme CEI 64-2,
EN 60079-10 e correlate.
3. Rispettare le condizioni ambientali di installazione.
4. La superficie su cui viene installato l’inverter deve essere in grado di sopportare
ATTENZIONE temperature fino a 90 °C.
5. Le schede elettroniche contengono componenti sensibili alle cariche elettrostatiche.
Non toccare le schede se non strettamente necessario. In tal caso utilizzare
accorgimenti per la prevenzione dei danni provocati dalle scariche elettrostatiche.

9/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

2.2. Verifica all’atto del ricevimento

All’atto del ricevimento dell’apparecchiatura accertarsi che essa non presenti segni di danneggiamento e che sia conforme
a quanto richiesto, facendo riferimento alla targhetta posta sull’inverter, di cui di seguito si fornisce una descrizione. Nel
caso di danni, rivolgersi alla compagnia assicurativa interessata o al fornitore. Se la fornitura non è conforme all’ordine,
rivolgersi immediatamente al fornitore.
Se l’apparecchiatura viene immagazzinata prima della messa in esercizio, accertarsi che le condizioni ambientali nel
magazzino siano accettabili (vedi paragrafo Installazione). La garanzia copre i difetti di fabbricazione. Il produttore non ha
alcuna responsabilità per danni verificatisi durante il trasporto o il disimballaggio. In nessun caso e in nessuna circostanza
il produttore sarà responsabile di danni o guasti dovuti a errato utilizzo, abuso, errata installazione o condizioni
inadeguate di temperatura, umidità o sostanze corrosive nonché per guasti dovuti al funzionamento al di sopra dei valori
nominali. Il produttore non sarà neppure responsabile di danni conseguenti e accidentali. La garanzia del produttore ha
una durata di 3 anni a partire dalla data di consegna.

Codifica del prodotto:

S PENTA 0005 4 T B A2 X 2

Taglia Tastiera
Modulo di
X = Nessuna
Modello frenatura
K = Integrata
PENTA Tensione di X = Nessuno
alimentazione B = Interno
2 = 200-240 V
Linea di prodotto 4 = 380-500 V Filtro EMC Grado di
S = SINUS 5 = 500-575 V I = Nessuno protezione
SB = SINUS BOX 6 = 575-690 V A1 = Primo ambiente 0 = IP 00
SC = SINUS CABINET categoria C2 2 = IP 20
Tipo di alimentazione
A2 = Secondo ambiente 3 = IP 24-31
T = Trifase
categoria C3 4 = IP 42
S = Monofase
B = Primo ambiente 5 = IP 54
C = Tensione continua
categoria C1 C = Aria cond.
D = Dodecafase

2.2.1. T ARGHETTA IDENTIFICATIVA


Esempio di targhetta posta su un inverter con classe di tensione 4T:

Figura 1: Targhetta identificativa dell’inverter

10/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

2.3. Installazione

Gli inverter della linea SINUS PENTA, con grado di protezione IP20, sono indicati per l’installazione all’interno di un
quadro elettrico. È possibile installare a parete solo le versioni con grado di protezione IP54.
L’inverter deve essere installato verticalmente.
Nei paragrafi seguenti vengono riportate le condizioni ambientali, le indicazioni per il fissaggio meccanico e le
connessioni elettriche dell’inverter.

Il presente manuale contiene le indicazioni essenziali per l’installazione degli inverter


Sinus Penta fino alla grandezza costruttiva S60.
ATTENZIONE
Per istruzioni più dettagliate o per grandezze costruttive superiori a S60 si rimanda alla
Guida all’Installazione completa del Sinus Penta.

ATTENZIONE Non installare l'inverter capovolto o orizzontalmente.

Non montare componenti sensibili al calore sulla parte superiore dell’inverter da cui
ATTENZIONE
fuoriesce l’aria calda di ventilazione.

La superficie del fondo dell'inverter può raggiungere temperature elevate; occorre


ATTENZIONE
pertanto che il pannello su cui è installato l’inverter non sia sensibile al calore.

2.3.1. C ONDIZIONI AMBIENTALI DI INSTALLAZIONE ,


IMMAGAZZINAMENTO E TRASPORTO

0÷40°C senza declassamento


Temperatura ambiente di funzionamento da 40°C a 50°C con declassamento del 2% della corrente
nominale per ogni grado oltre i 40°C
Temperatura ambiente di immagazzinamento e trasporto – 25°C ÷ +70°C
Grado di inquinamento 2 o migliore.
Non installare esposto alla luce diretta del sole, in presenza di
Luogo di installazione polveri conduttive, gas corrosivi, vibrazioni, spruzzi o
gocciolamenti d’acqua nel caso che il grado di protezione non
lo consenta. Non installare in ambienti salini.

Fino a 1000 m s.l.m.


Altitudine Per altitudini superiori declassare del 1% la corrente di uscita
per ogni 100m oltre i 1000m (max. 4000m).
Dal 5% al 95%, da 1g/m3 a 29g/m3, senza condensa o
Umidità ambiente di funzionamento
formazione di ghiaccio (classe 3k3 secondo EN50178)
Dal 5% al 95%, da 1g/m3 a 29g/m3, senza condensa o
Umidità ambiente di immagazzinamento
formazione di ghiaccio (classe 1k3 secondo EN50178).
Massimo 95%, fino a 60g/m3, una leggera formazione di
Umidità ambiente durante il trasporto condensa può verificarsi con l’apparecchiatura non in funzione
(classe 2k3 secondo EN50178)
Pressione atmosferica di funzionamento e di stoccaggio Da 86 a 106 kPa (classi 3k3 e 1k4 secondo EN50178)
Pressione atmosferica durante il trasporto Da 70 a 106 kPa (classe 2k3 secondo EN50178)

Poiché le condizioni ambientali influenzano pesantemente la vita prevista dell'inverter,


ATTENZIONE
non installare l'inverter in locali che non rispettino le condizioni ambientali riportate.

11/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

2.3.2. D IMENSIONI , PESO E POTENZA DISSIPATA - CLASSE 2T

Potenza
L H P Peso dissipata alla
Size MODELLO
Inom.
mm mm mm kg W
SINUS PENTA 0007 7 160
SINUS PENTA 0008 7 170
SINUS PENTA 0010 7 220
S05 SINUS PENTA 0013 170 340 175 7 220
SINUS PENTA 0015 7 230
SINUS PENTA 0016 7 290
SINUS PENTA 0020 7 320
SINUS PENTA 0016 10.5 350
SINUS PENTA 0017 10.5 380
SINUS PENTA 0020 10.5 420
S10 215 391 218
SINUS PENTA 0025 11.5 525
SINUS PENTA 0030 11.5 525
SINUS PENTA 0035 11.5 525
SINUS PENTA 0023 11 390
S12 SINUS PENTA 0033 215 401 225 12 500
SINUS PENTA 0037 12 560
SINUS PENTA 0038 22.5 750
S15 SINUS PENTA 0040 225 466 331 22.5 820
SINUS PENTA 0049 22.5 950
SINUS PENTA 0060 33.2 950
SINUS PENTA 0067 33.2 1250
S20 279 610 332
SINUS PENTA 0074 36 1350
SINUS PENTA 0086 36 1500
SINUS PENTA 0113 51 2150
SINUS PENTA 0129 51 2300
S30 302 748 421
SINUS PENTA 0150 51 2450
SINUS PENTA 0162 51 2700
SINUS PENTA 0179 112 3200
SINUS PENTA 0200 112 3650
S40 630 880 381
SINUS PENTA 0216 112 4100
SINUS PENTA 0250 112 4250
SINUS PENTA 0312 148 4900
S50 SINUS PENTA 0366 666 1000 421 148 5600
SINUS PENTA 0399 148 6400
SINUS PENTA 0457 260 7400
S60 890 1310 530
SINUS PENTA 0524 260 8400

12/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

2.3.3. D IMENSIONI , PESO E POTENZA DISSIPATA - CLASSE 4T


Potenza
L H P Peso dissipata alla
Size MODELLO Inom.
mm mm mm kg W
SINUS PENTA 0005 7 215
SINUS PENTA 0007 7 240
S05 SINUS PENTA 0009 170 340 175 7 315
SINUS PENTA 0011 7 315
SINUS PENTA 0014 7 315
SINUS PENTA 0016 10.5 350
SINUS PENTA 0017 10.5 380
SINUS PENTA 0020 10.5 420
S10 215 391 218
SINUS PENTA 0025 11.5 525
SINUS PENTA 0030 11.5 525
SINUS PENTA 0035 11.5 525
SINUS PENTA 0016 10,5 430
SINUS PENTA 0017 10,5 490
SINUS PENTA 0020 10,5 490
S12 SINUS PENTA 0025 215 401 225 11,5 520
SINUS PENTA 0030 11,5 520
SINUS PENTA 0034 12,5 680
SINUS PENTA 0036 12,5 710
SINUS PENTA 0038 22.5 750
S15 SINUS PENTA 0040 225 466 331 22.5 820
SINUS PENTA 0049 22.5 950
SINUS PENTA 0060 33.2 950
SINUS PENTA 0067 33.2 1250
S20 279 610 332
SINUS PENTA 0074 36 1350
SINUS PENTA 0086 36 1500
SINUS PENTA 0113 51 2150
SINUS PENTA 0129 51 2300
S30 302 748 421
SINUS PENTA 0150 51 2450
SINUS PENTA 0162 51 2700
SINUS PENTA 0179 112 3200
SINUS PENTA 0200 112 3650
S40 630 880 381
SINUS PENTA 0216 112 4100
SINUS PENTA 0250 112 4250
SINUS PENTA 0312 148 4900
S50 SINUS PENTA 0366 666 1000 421 148 5600
SINUS PENTA 0399 148 6400
SINUS PENTA 0457 260 7400
S60 890 1310 530
SINUS PENTA 0524 260 8400

13/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

2.3.4. M ORSETTIERE / B ARRE DI POTENZA PER S05 – S50

LEGENDA
MORSETTI / BARRE
SEMPRE PRESENTI
41/R – 42/S – 43/T Ingressi per alimentazione trifase (non è importante la sequenza fasi)
44/U – 45/V – 46/W Uscite motore elettrico trifase
Connessione al polo positivo del circuito intermedio in continua utilizzabile per:
alimentazione in corrente continua insieme a 49/–;
connessione della reattanza DC insieme a 47/D (quando presente);
47/+
connessione della resistenza di frenatura esterna insieme a 48/B (quando presente);
connessione dell’unità esterna di frenatura BU200 insieme a 49/– (modelli senza IGBT di brake
interno).
Connessione al polo negativo del circuito intermedio in continua, utilizzabile per:
49/–
alimentazione in corrente continua insieme a 47/+.

MORSETTI / BARRE
PRESENTI A SECONDA DELLE GRANDEZZE COSTRUTTIVE
Quando presente, connessione al polo positivo del circuito intermedio in continua utilizzabile
esclusivamente per:
47/D connessione della reattanza DC insieme a 47/+ (nel caso di non utilizzo della reattanza DC va
mantenuto cortocircuitato con il morsetto 47/+ mediante un cavo avente la stessa sezione dei cavi
usati per l’alimentazione; connessione di fabbrica)
Quando presente, connessione all'IGBT di brake interno utilizzabile esclusivamente per:
48/B
connessione della resistenza di frenatura esterna insieme a 47/+ oppure 50/+.
Quando presente, connessione al polo positivo del circuito intermedio in continua utilizzabile
50/+ esclusivamente per:
connessione della resistenza di frenatura insieme a 48/B.
Quando presente, connessione al polo positivo del circuito intermedio in continua utilizzabile
51/+ esclusivamente per:
connessione dell’unità esterna di frenatura BU200 insieme a 52/–.
Quando presente, connessione al polo negativo del circuito intermedio in continua utilizzabile
52/– esclusivamente per:
connessione dell’unità esterna di frenatura BU200 insieme a 51/+.

NOTA Fare riferimento alla Figura 5 del capitolo COLLEGAMENTI.

14/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

Morsettiera S05 (4T)-S10-S15-S20:

41/R 42/S 43/T 44/U 45/V 46/W 47/+ 48/B 49/–

Morsettiera S05 (2T):

41/R 42/S 43/T 44/U 45/V 46/W 47/+ 47/D 48/B 49/–

I morsetti 47D e 47+ sono collegati in cortocircuito dalla fabbrica. L’eventuale induttanza
ATTENZIONE
in continua va collegata tra i morsetti 47D e 47+ dopo aver rimosso il cortocircuito.

Morsettiera S12:

41/R 42/S 43/T 47/+ 47/D 48/B 49/– 44/U 45/V 46/W

I morsetti 47D e 47+ sono collegati in cortocircuito dalla fabbrica. L’eventuale induttanza
ATTENZIONE
in continua va collegata tra i morsetti 47D e 47+ dopo aver rimosso il cortocircuito.

Morsettiera S30:

41/R 42/S 43/T 44/U 45/V 46/W 47/+ 49/– 48/B 50/+

Utilizzare i morsetti 48/B e 50/+ esclusivamente per la connessione della resistenza di


ATTENZIONE
frenatura esterna: non utilizzarli per l’alimentazione in corrente continua.

Morsettiera S40:

41/R 42/S 43/T 44/U 45/V 46/W 47/+ 49/– 51/+ 52/–

Utilizzare i morsetti 51/+ e 52/– esclusivamente per la connessione dell'unità esterna di


ATTENZIONE
frenatura BU200: non utilizzarli per l’alimentazione in corrente continua.

Barre di collegamento S50:

49/– 47/+ 41/R 42/S 43/T 44/U 45/V 46/W

15/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

2.3.5. B ARRE DI POTENZA PER S60

Figura 2: Barre di collegamento S60

La Figura 2 mostra la posizione e le dimensioni delle barre di collegamento del SINUS PENTA alla rete e al motore relative
agli inverter S60. Nella figura è inoltre indicata la posizione e le istruzioni di collegamento del trasformatore di
alimentazione integrato. Tale collegamento deve essere configurato in base alla tensione di alimentazione nominale
utilizzata.

Le barre 47D e 47+ sono collegate in cortocircuito dalla fabbrica. L’eventuale induttanza
ATTENZIONE in continua va collegata tra le barre 47D e 47+ dopo aver rimosso il cortocircuito.

16/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

2.3.6. S EZIONI CAVI POTENZA E TAGLIA ORGANI DI PROTEZIONE

Le tabelle seguenti indicano le caratteristiche raccomandate dei cavi di cablaggio dell’inverter e dei dispositivi di
protezione che sono necessari per proteggere il sistema che utilizza l’inverter a seguito di eventuale cortocircuito.
In alcuni casi, soprattutto per le taglie più grandi di inverter, è previsto un cablaggio con conduttori multipli per una stessa
fase. Ad esempio la dicitura 2x150 nella colonna della sezione cavo sta a significare due conduttori da 150mmq paralleli
per fase.
I conduttori multipli debbono essere sempre della stessa lunghezza ed effettuare percorsi paralleli. Solo in questo modo si
ottiene la distribuzione uniforme della corrente a tutte le frequenze. Percorsi di uguale lunghezza, ma con diverso
percorso, comportano una distribuzione non uniforme della corrente alle alte frequenze.
E’ necessario anche rispettare la coppia di serraggio dei cavi nei morsetti sulle connessioni alle barre. Nel caso di
connessione alle barre, la coppia di serraggio si riferisce ovviamente al bullone che stringe il capicorda del cavo alla barra
in rame. Nelle tabelle, la sezione del cavo fa riferimento a cavi in rame.
La connessione tra inverter e motore deve essere realizzata con cavi aventi stessa lunghezza e stesso percorso. Dove
possibile utilizzare cavi trifase.

17/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

CLASSE DI T E N S I O N E 2T
Fusibili

Coppia di
serraggio
Spelatura
nominale
Corrente
Sezione cavo Sezione cavo Rapidi

inverter
Interruttore Contattore

cavo
accettata dal lato rete (700V)+
Taglia SINUS Magnetico AC1
Size

morsetto e motore Sezionato


PENTA
ri
mm2 mm2
A mm Nm A A A
(AWG/kcmils) (AWG/kcmils)
0007 12.5 10 1.2-1.5 16 16 25
2.5 (13AWG)
0008 15 10 1.2-1.5 16 16 25
0010 17 10 1.2-1.5 25 25 25
0.5÷10
S05 0013 19 10 1.2-1.5 4 (10AWG) 32 32 30
(20÷6AWG)
0015 23 10 1.2-1.5 32 32 30
0016 27 10 1.2-1.5 40 40 45
10 (6AWG)
0020 30 10 1.2-1.5 40 40 45
0016 26 10 1.2-1.5 40 40 45
0017 30 10 1.2-1.5 40 40 45
0020 30 0.5÷10 10 1.2-1.5 40 40 45
S10 10 (6AWG)
0025 41 (20÷6 AWG) 10 1.2-1.5 63 63 55
0030 41 10 1.2-1.5 63 63 60
0035 41 10 1.2-1.5 100 100 100
0023 38 18 2.5 10 (6AWG) 63 63 60
.5÷25
S12 0033 51 18 2.5 16 (5WG) 100 100 100
(20÷4 AWG
0037 65 18 2.5 25 (4AWG 100 100 100
0038 65 0.5÷25 15 2.5 25 (4AWG) 100 100 100
0040 72 (20÷4 AWG) 15 2.5 100 100 100
S15
4÷25
0049 80 15 2.5 25 (4AWG) 125 100 100
(12÷4 AWG)
0060 88 24 6-8 35 (2AWG) 125 125 125
0067 103 25÷50 24 6-8 125 125 125
S20
0074 120 (6÷1/0 AWG) 24 6-8 50 (1/0AWG) 160 160 145
0086 135 24 6-8 200 160 160
0113 180 30 10 95 (4/0AWG) 250 200 250
0129 195 35÷185 30 10 250 250 250
S30 (2/0AWG÷
0150 215 350kcmils) 30 10 120 (250kcmils) 315 400 275
0162 240 30 10 400 400 275
0179 300 40 25-30 185 (400kcmils) 400 400 400
0200 345 70÷240 40 25-30 210 (400kcmils) 500 400 450
S40 (2/0AWG÷
0216 375 500kcmils) 40 25-30 500 630 450
240 (500kcmils)
0250 390 40 25-30 630 630 500
0312 480 Barra - 30 2x150 (2x300kcmils) 800 630 550
S50 0366 550 Barra - 30 2x210 (2x400kcmils) 800 800 600
0399 630 Barra - 30 2x240 (2x500kcmils) 800 800 700
0457 720 Barra - 30 2x240 (2x500kcmils) 1000 800 800
S60
0524 800 Barra - 35 3x210 (3x400kcmils) 1000 1000 1000

Rispettare sempre scrupolosamente le sezioni dei cavi e inserire i dispositivi di


ATTENZIONE protezione prescritti sull’inverter. Non facendo ciò decade la conformità alle
normative del sistema che fa uso dell’inverter come componente

18/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

CLASSE DI T E N S I O N E 4T

Fusibili

Coppia di
serraggio
Spelatura
nominale
Corrente

inverter Sezione cavo Sezione cavo


Rapidi Interruttore Contattore

cavo
accettata dal lato rete
Taglia SINUS (700V)+ Magnetico AC1
Size

morsetto e motore
PENTA Sezionatori

mm2 mm2
A mm Nm A A A
(AWG/kcmils) (AWG/kcmils)
0005 10.5 10 1.2-1.5 16 16 25
2.5 (13AWG)
0007 12.5 10 1.2-1.5 16 16 25
0.5÷10
S05 0009 16.5 10 1.2-1.5 25 25 25
(20÷6AWG)
0011 16.5 10 1.2-1.5 4 (10AWG) 25 25 25
0014 16.5 10 1.2-1.5 32 32 30
0016 26 10 1.2-1.5 40 40 45
0017 30 10 1.2-1.5 40 40 45
0020 30 0.5÷10 10 1.2-1.5 40 40 45
S10 10 (6AWG)
0025 41 (20÷6 AWG) 10 1.2-1.5 63 63 55
0030 41 10 1.2-1.5 63 63 60
0035 41 10 1.2-1.5 100 100 100
0016 26 10 1.2-1.5 40 40 45
0017 30 10 1.2-1.5 40 40 45
0.5÷10
0020 30 10 1.2-1.5 10 (6AWG) 40 40 45
(20÷6 AWG
S12 0025 41 10 1.2-1.5 63 63 55
0030 41 10 1.2-1.5 63 63 60
0034 57 0.5÷25 18 2.5 16 (5AWG) 100 100 100
0036 60 (20÷4 AWG 18 2.5 25 (4AWG) 100 100 100
0038 65 0.5÷25 15 2.5 100 100 100
25 (4AWG)
0040 72 (20÷4 AWG) 15 2.5 100 100 100
S15
4÷25
0049 80 15 2.5 25 (4AWG) 125 100 100
(12÷4 AWG)
0060 88 24 6-8 35 (2AWG) 125 125 125
0067 103 25÷50 24 6-8 125 125 125
S20
0074 120 (6÷1/0 AWG 24 6-8 50 (1/0AWG) 160 160 145
0086 135 24 6-8 200 160 160
0113 180 30 10 95 (4/0AWG) 250 200 250
0129 195 35÷185 30 10 250 250 250
S30 (2/0AWG÷
0150 215 350kcmils) 30 10 120 (250kcmils) 315 400 275
0162 240 30 10 400 400 275
0179 300 40 25-30 185 (400kcmils) 400 400 400
0200 345 70÷240 40 25-30 210 (400kcmils) 500 400 450
S40 (2/0AWG÷
0216 375 500kcmils) 40 25-30 500 630 450
240 (500kcmils)
0250 390 40 25-30 630 630 500

19/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

2x150
0312 480 Barra - 30 800 630 550
(2x300kcmils)
2x210
S50 0366 550 Barra - 30 800 800 600
(2x400kcmils)
2x240
0399 630 Barra - 30 800 800 700
(2x500kcmils)
2x240
0457 720 Barra - 30 1000 800 800
(2x500kcmils)
S60
3x210
0524 800 Barra - 35 1000 1000 1000
(3x400kcmils)

Rispettare sempre scrupolosamente le sezioni dei cavi e inserire i dispositivi di


ATTENZIONE protezione prescritti sull’inverter. Non facendo ciò decade la conformità alle
normative del sistema che fa uso dell’inverter come componente.

20/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

3. UTILIZZO DEL MODULO TASTIERA/DISPLAY


3.1. Descrizione

In questo paragrafo verranno descritti alcuni esempi di navigazione nel modulo tastiera/display.

Per dettagli su particolari settaggi del tastierino (contrasto, illuminazione, ecc…) fare riferimento al capitolo riguardante il
modulo tastiera/display riportato nella Guida all’Installazione, mentre per i dettagli riguardanti la personalizzazione della
modalità di navigazione della prima pagina, delle misure in pagina Keypad e pagina di Stato e l’unità di misura
personalizzata del PID, fare riferimento al MENÙ TASTIERA/DISPLAY della Guida alla Programmazione.

3.2. Albero dei menù

STRUTTURA AD ALBERO DEI MENÙ

MISURE/COMANDI PARAMETRI CONFIGURAZIONE IDENTIFICATIVO PRODOTTO

INVERTER OK INVERTER OK INVERTER OK INVERTER OK


M00=+0.00rpm M00=+0.00rpm M00=+0.00rpm M00=+0.00rpm
M02=+ 0.00 rpm M02=+ 0.00 rpm M02=+ 0.00 rpm M02=+ 0.00 rpm
[MEA] PAR CF IDP MEA [PAR] CF IDP MEA PAR [CF] IDP MEA PAR CF [IDP]

MENU’ MISURE MENU’ PARAMETRI MENU’ CONFIGURAZIONE MENU’ PRODOTTO


Parametri di tipo M Parametri tipo P Parametri C-I-R Selezione lingua
non modificabili modificabili con modificabili con e dati inverter
motore in marcia motore fermo

[MEA] [PAR] [CFG] [IDP]SINUS PENTA


MISURE PASSWORD E AUTO TARATURA MENU’ START-UP
MOTORE LIVELLO DI Premi ENTER
ACCESSO per iniziare

[MEA] [PAR] [CFG] [IDP]


REGOLATORE RAMPE CONFIGURAZIONE PRODOTTO
PID MOTORE N.1

[MEA] [PAR] [CFG]


INGRESSI MULTIVELOCITA’ LIMITAZIONE
DIGITALI MOTORE N.1

[MEA] [PAR] [CFG]


RIFERIMENTI ANELLO VELOCITA’ ENCODER/INGRESSI
E BILANCIAMENTO IN FREQUENZA
CORRENTI (*)

[MEA] [CFG]
USCITE PROTEZIONE
TERMICA

[MEA] [CFG]
AUTODIAGNOSTICA EEPROM

[MEA]
PROGRAMMAZIONE
INGRESSI
DIGITALI

[MEA]
STORICO
ALLARMI

[MEA]
STORICO MISURE
ALLO SPEGNIMENTO

Figura 3: Struttura ad albero dei menù


(*) Disponibile solo per controllo FOC e VTC.

21/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

3.3. Modalità di navigazione

Pagine
MENU Keypad

INVERTER OK ¿ INVERTER OK ¿ INVERTER OK ¿ INVERTER OK


M00=+0.00rpm M00=+0.00rpm M00=+0.00rpm M00=+0.00rpm
M02=+ 0.00 rpm M02=+ 0.00 rpm M02=+ 0.00 rpm M02=+ 0.00 rpm
[MEA] PAR CF IDP À MEA [PAR] CF IDP À MEA PAR [CF] IDP À MEA PAR CF [IDP]

SAVE SAVE ESC SAVE ESC SAVE ESC


ESC
ENTER ENTER ENTER ENTER

MENU’ MISURE MENU’ PARAMETRI M. CONFIGURAZIONE MENU’ PRODOTTO


Parametri di tipo M Parametri tipo P Parametri C-I-R Selezione lingua
non modificabili modificabili con modificabili con e dati inverter
motore in marcia motore fermo

¿ À ¿ À ¿ À ¿ À

[MEA] [PAR] [CFG] [IDP]SINUS PENTA


MISURE MOTORE PASSWORD E AUTOTUNE MENU’ START-UP
LIVELLO DI Premi ENTER
ACCESSO per iniziare

¿ À ¿ À ¿ À ¿ À

[MEA] [PAR] [CFG] [IDP]


REGOLATORE PID RAMPE CONFIGURAZIONE PRODOTTO
MOTORE N. 1

SAVE ESC
ENTER

Accesso al menù
P009 Rampa di
Rampe
accelerazione 1
→ 10.00s

¿ À

Navigazione
P010 Rampa di
all’interno del menù decelerazione 1
Rampe → 10.00s

SAVE
ENTER

Accesso alla P010 Rampa di


modifica del decelerazione 1
parametro P010 → █ 10.00s

Modifica del P010 Rampa di


parametro P010 decelerazione 1
→ █ 20.00s

Se si esce dalla modifica premendo ESC, il parametro


modificato non viene salvato nella memoria non
volatile e viene quindi perso allo spegnimento,
contrariamente a quanto avviene confermando la
modifica premendo SAVE/ENTER.

Figura 4: Esempio di navigazione

22/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

3.4. Tasti funzione

Premere il tasto SAVE/ENTER per modificare un parametro. Quando appare un cursore lampeggiante, è possibile
modificare il valore del parametro con i tasti ▲ e ▼. Per uscire dalla modalità di modifica è possibile agire in uno dei
modi seguenti:
Premere ESC → viene modificato il valore utilizzato dall’inverter. Allo spegnimento il valore modificato viene perso.
Premere SAVE/ENTER → il valore del parametro viene salvato nella memoria non volatile e viene mantenuto alla
successiva accensione dell’inverter.
Gli ingressi (Ixxx) non possono essere salvati nella memoria non volatile; al termine della propria funzione essi vengono
automaticamente riportati al valore di default.

Tasto Funzione
In modalità di programmazione, consente di modificare gruppi di parametri e parametri
SAVE
ENTER singoli.
È inoltre utilizzato per confermare le modifiche e salvarle nella memoria non volatile.

ESC In modalità di programmazione, consente di saltare al livello successivo o di modificare il


valore di un parametro senza però salvarlo nella memoria non volatile.

Freccia su; consente di scorrere i menù e i sottomenù e di selezionare le impostazioni dei


¿ parametri. Se premuto contemporaneamente al tasto Freccia giù, consente di accedere al
menù successivo.
Freccia giù; consente di scorrere i menù e i sottomenù e di selezionare le impostazioni dei
À parametri. Se premuto contemporaneamente al tasto Freccia su, consente di accedere al menù
successivo.
Consente di navigare tra il parametro attuale, la pagina iniziale del gruppo di parametri, la
MENU pagina Root, la pagina Keypad, nuovamente la pagina Root, per ritornare alla pagina di
partenza.

TX
RX Consente di effettuare le funzioni di upload e download dei parametri da e verso il tastierino.

LOC Se premuto, forza la tastiera come sorgente di comando per i comandi stessi e i riferimenti. Se
REM premuto una seconda volta, consente di ritornare alla configurazione precedente.

FWD REV Se abilitato (la sorgente di comando deve essere selezionata da tastiera), consente di invertire
il verso di rotazione.

Se abilitato (una delle sorgenti di comando deve essere selezionata da tastiera), imposta la
JOG velocità di riferimento alla velocità Jog predefinita. Non è abilitato durante il funzionamento in
modalità Basic.

RESET Consente di resettare gli allarmi una volta eliminate le cause responsabili.

Se abilitato (la sorgente di comando deve essere selezionata da tastiera), consente di avviare il
START motore.

Se abilitato (la sorgente di comando deve essere selezionata da tastiera), consente di arrestare
STOP il motore.

La descrizione dettagliata dei tasti funzioni è riportata nella Guida all’Installazione.

23/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

3.5. LED di segnalazione del modulo tastiera/display

Il modulo tastiera/display comprende 11 LED, il display a cristalli liquidi a quattro righe da sedici caratteri, un buzzer
sonoro e 12 tasti. Il display visualizza il valore dei parametri, i messaggi diagnostici, il valore delle grandezze elaborate
dall'inverter.
Il significato dei LED di segnalazione è riassunto nella figura che segue, la quale consente di individuarne la posizione sul
frontale del modulo tastiera/display.

Led REF - VERDE


Led LIMT - GIALLO
Riferimento velocità,
Nessuna limitazione
frequenza, coppia nullo
attiva
Motore in accelerazione
Limitazione tensione o
o decelerazione
corrente attiva
Riferimento presente
Led BRAKE - GIALLO

Led RUN - VERDE Marcia normale

Motore non alimentato Sono attivi in alternativa:


- DC current brake
Motore alimentato ma
- IGBT frenatura
coppia nulla (folle)
- allungamento rampe.
Motore alimentato in
marcia
Led L – CMD - VERDE
Led ALARM - ROSSO nessuna delle sorgenti
selezionate per i
Inverter OK
comandi è la tastiera
Inverter in allarme i comandi provengono
sia da tastiera che da
morsettiera
Led TX e RX - VERDI i comandi provengono
TX RX esclusivamente dalla
Nessun trasferimento tastiera
parametri
Download: attesa Led L – REF - VERDE
di conferma il riferimento proviene
esclusivamente dalla
Upload: attesa di morsettiera
conferma il riferimento proviene
sia da tastiera che da
è in corso un download morsettiera
dei parametri utente da Il riferimento proviene
tastiera a inverter esclusivamente dalla
è in corso un upload dei tastiera
parametri utente da
inverter a tastiera
Legenda
Led FWD e REV - VERDI LED spento
FWD REV
LED lampeggiante
Riferimento totale nullo
il riferimento totale di LED acceso fisso
frequenza o velocità o coppia
è presente ed è positivo
il riferimento totale di
frequenza o velocità o coppia
è presente ed è negativo

24/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

4. COLLEGAMENTI
4.1. Schema dei collegamenti

M O TOR
SPEED
SPEED
REFERENCE
SOURCE 1
2 ÷ 10kohm
SPEED
REFERENCE

SPEED
REFERENCE O
O UTPUT
SOURCE 2 SW1 CURRENT
1 2 3 4 5

O
SW2

1 2 3 4 5 6

SPEED
> 50 R PM
RUN OK
START
EN ABLE
BRAKE
R E S E T ( P /B )
M U L T IS P E E D 0
M U L T IS P E E D 1
S O U R C E S E L E C T IO N IN V E R T E R
A LAR M
L O C A L / R E M O T E (P /B )
Cw / CCW

IN V E R T E R
RUN OK

Figura 5: Schema dei collegamenti

In caso di protezione della linea tramite fusibili, installare sempre il dispositivo di


ATTENZIONE rilevamento fusibile guasto, che deve disabilitare l’inverter, per evitare il funzionamento
monofase dell’apparecchiatura.

Per informazioni relative agli accessori e alle reattanze opzionali, si rimanda alla Guida
NOTA
all’Installazione.

Lo schema di collegamento fa riferimento alla configurazione di fabbrica. Per la


NOTA numerazione dei morsetti di collegamento riferirsi ai paragrafi Morsettiere / Barre di
potenza per S05 – S50 e Barre di potenza per S60.

Nel caso non si utilizzi la reattanza DC mantenere i morsetti 47D e 47+ cortocircuitati
NOTA
(configurazione di fabbrica), dove presenti.

Solo per gli inverter S60, in caso di installazione con tensione di alimentazione diversa da
ATTENZIONE 400Vac, occorre variare il collegamento del trasformatore ausiliario interno (si veda Figura
2).

25/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

5. MENÙ MISURE
5.1. Descrizione

Il Menù Misure contiene l’insieme delle grandezze misurate dall’inverter rese disponibili all’utente.
Nel modulo tastiera/display, l’insieme delle misure è diviso in sottogruppi accorpati per tipologia di misura.
I sottogruppi di misure disponibili sono:

Cod. Nome misura Unità Descrizione

Menù Misure Motore


M000 Riferimento di velocità a regime rpm Riferimento di velocità a regime dal motore.
M002 Riferimento di velocità dopo le rampe rpm Riferimento di velocità elaborato in base al tempo di rampa.
M004 Velocità del motore rpm Velocità del motore.
M006 Frequenza di uscita inverter Hz Frequenza della tensione prodotta in uscita dall’inverter.
M007 Riferimento di coppia a regime Nm Riferimento di coppia a regime.
M008 Richiesta di coppia Nm Coppia richiesta dal regolatore di velocità (VTC e FOC).
M009 Coppia generata dal motore Nm Stima della coppia generata (VTC e FOC).
M010 Riferimento di coppia a regime % Riferimento di coppia a regime.
M011 Richiesta di coppia % Coppia richiesta (VTC e FOC).
M012 Coppia generata dal motore % Coppia prodotta dal motore.
M013 Coppia max. richiesta prima delle rampe Nm Valore limite di coppia a regime.
M014 Coppia max. richiesta dopo le rampe Nm Valore limite di coppia attuale.
M013a Limite di velocità prima delle rampe rpm Valore limite di velocità a regime.
M014a Limite di velocità dopo le rampe rpm Valore limite di velocità attuale.
M015 Coppia max. richiesta prima delle rampe % Valore limite di coppia a regime.
M016 Coppia max. richiesta dopo le rampe % Valore limite di coppia attuale.
M017 Riferimento di flusso Wb Riferimento di flusso richiesto al motore.
M026 Corrente di uscita A Misura del valore efficace della corrente di uscita.
M026a Capacità termica del motore % Livello di riscaldamento raggiunto dal motore.
M027 Tensione di uscita V Misura del valore efficace della tensione di uscita.
M028 Potenza di uscita kW Potenza attiva erogata dall’inverter.
M028a Energia consumata kWh Contatore della energia consumata dall'inverter.
M029 Tensione del bus-DC V Tensione del bus-DC dell’inverter.
M030 Tensione di rete V Tensione di alimentazione dell’inverter.

26/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

Cod. Nome misura Unità Descrizione


Menù Regolatore PID
M018 Riferimento del PID a regime % Riferimento del regolatore PID a regime.
M019 Riferimento del PID dopo le rampe % Riferimento del regolatore PID attuale.
M020 Retroazione del PID % Retroazione del regolatore PID.
M021 Errore del PID % Errore in ingresso al regolatore PID.
M022 Uscita del PID % Uscita del regolatore PID.
M023 Riferimento PID dopo le rampe Person. Riferimento del regolatore PID nell’unità scelta dall’utente.
M024 Retroazione del PID Person. Retroazione del regolatore PID nell’unità scelta dall’utente.
Menù Ingressi Digitali
M031 Ingressi digitali ritardati Stato della morsettiera virtuale in seguito al ritardo interno.
M032 Ingressi digitali istantanei Stato istantaneo della morsettiera virtuale.
M033 Morsettiera di comando locale Stato degli ingressi digitali della morsettiera dell’inverter.
M034 Morsettiera di comando da seriale Stato della morsettiera di comando virtuale da seriale.
M035 Morsettiera di comando da bus di campo Stato della morsettiera di comando virtuale da bus di campo.
Stato degli ingressi digitali ausiliari da morsettiera su ES847 o
M036 Ingressi digitali ausiliari da morsettiera
ES870
M036a Ingressi digitali ausiliari da seriale Stato degli ingressi digitali ausiliari da seriale.
M036b Ingressi digitali ausiliari da PROFIdrive Stato degli ingressi digitali ausiliari da PROFIdrive.
Menu Riferimenti
M037 Riferimento analogico esterno REF V/mA Valore dell’ingresso analogico REF (mors. 1-2).
M038 Riferimento analogico esterno AIN1 V/mA Valore dell’ingresso analogico AIN1 (mors. 5-6).
M039 Riferimento analogico esterno AIN2 V/mA Valore dell’ingresso analogico AIN2 (mors. 7-8).
M039a Riferimento analogico esterno XAIN4 V/mA Valore di tensione dell’ingresso analogico XAIN4 su ES847
M039b Riferimento analogico esterno XAIN5 V/mA Valore di corrente dell’ingresso analogico XAIN5 su ES847
M040 Riferimento di velocità da seriale rpm Riferimento di velocità inviato da linea seriale.
M042 Riferimento di velocità da bus di campo rpm Riferimento di velocità inviato da bus di campo.
M044 Riferimento di coppia da seriale % Riferimento di coppia inviato da linea seriale.
M045 Riferimento di coppia da bus di campo % Riferimento di coppia inviato da bus di campo.
M046 Riferimento del PID da seriale % Riferimento del regolatore PID inviato da linea seriale.
M047 Riferimento del PID da field bus % Riferimento del regolatore PID inviato da bus di campo.
M048 Retroazione del PID da seriale % Retroazione del regolatore PID inviata da linea seriale.
M049 Retroazione del PID da field bus % Retroazione del regolatore PID inviata da bus di campo.
M050 Riferimento da encoder rpm Riferimento fornito dall’ingresso encoder.
M051 Riferimento in frequenza Hz Ingresso in frequenza a impulsi utilizzato come riferimento.

27/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

Cod. Nome misura Unità Descrizione


Menù Uscite
M056 Uscite digitali Stato delle uscite digitali dell’inverter.
M056a Uscite digitali virtuali Stato dei blocchi logici MPL1÷4.
M057 Uscita in frequenza Hz Valore dell’uscita in frequenza a impulsi dell’inverter.
M058 Uscita analogica AO1 % Valore dell’uscita analogica AO1 dell’inverter.
M059 Uscita analogica AO2 % Valore dell’uscita analogica AO2 dell’inverter.
M060 Uscita analogica AO3 % Valore dell’uscita analogica AO3 dell’inverter.
M061 Uscite digitali ausiliarie Stato delle uscite digitali ausiliarie su scheda di espansione.
Menù Temperature da PT100
M069 Misura PT100 canale 1 °C Temperatura sul canale analogico 1 di ES847.
M070 Misura PT100 canale 2 °C Temperatura sul canale analogico 2 di ES847.
M071 Misura PT100 canale 3 °C Temperatura sul canale analogico 3 di ES847.
M072 Misura PT100 canale 4 °C Temperatura sul canale analogico 4 di ES847.
Menù Autodiagnostica
M052/ Visualizzazione dei tempi di accensione ST (Supply Time) e di
Tempi di servizio sec
M054 lavoro OT (Operation Time).
Temperatura misurata sulla superficie della scheda di
M062 Temperatura ambiente °C
comando.
Temperatura degli IGBT/del dissipatore (disponibile soltanto
M064 Temperatura dissipatore IGBT °C
per alcuni modelli).
Tempo trascorso dall’azzeramento del contatore del tempo di
M065 Contatore Operation Time h
funzionamento dell’inverter.
Tempo trascorso dall’azzeramento del contatore del tempo di
M066 Contatore Supply Time h
alimentazione dell’inverter.
M089 Stato dell’inverter Stato attuale dell’inverter.
M090 Allarme attivo Allarme intervenuto.
Menù Misure Data Logger
Stato Data Logger (terza riga) + Stato (interlocked o meno) e allarme attuale della scheda
M100
Stato Errore ES851 (quarta riga) Data Logger ES851
Stato delle connessioni supportate dalla scheda Data Logger
M101 Stato Connessioni
ES851
Menù Programmazione ingressi digitali
Stato delle funzioni programmate sugli ingressi digitali
MDI1÷8
MDI1÷8 dell’inverter.
MPL1÷4 Stato delle funzioni programmate sui blocchi logici MPL1÷4.
Stato delle funzioni programmate sugli ingressi digitali
XMDI1÷8
ausiliari XMDI1÷8 della scheda opzionale ES847 o ES870.

28/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

5.2. Menù Storico allarmi (Fault List)/Storico misure


allo spegnimento
Scorrere il Menù Storico allarmi o il Menù Storico misure allo spegnimento per visualizzare i codici degli ultimi otto allarmi
intervenuti e delle ultime otto misure rilevate dall’inverter al momento dello spegnimento. Allarmi e misure sono elencati in
due sottomenù distinti.
Premere il tasto SAVE/ENTER per entrare nel sottomenù e navigare tra le misure rilevate dall’inverter al momento dello
spegnimento.
Di seguito si riporta un esempio di navigazione all’interno del Menù Storico Allarmi (relativo in particolare all’allarme n.1).
L’allarme n.1 è il più recente, ovvero l’ultimo che si è verificato nel tempo, mentre l’allarme n.8 è il primo che si è
verificato nel tempo. Informazioni analoghe sono fornite dal Menù Storico misure allo spegnimento.
Le misure Mxxx sono le stesse misure utilizzate in questo capitolo.
Esempio di navigazione all’interno del Menù Storico allarmi
A l l a r m e SAVE/ENTER
n . 1 → A 0 8 0
S P E E D T R A C K I N G

M i s u r e a l l a r m e 1

T e m p o i n t e r v e n t o
S T 9 2 : 1 6 : 1 8
O T 4 5 : 2 0 : 1 2

M i s u r e a l l a r m e 1 ▲
S t a t o i n v e r t e r
A C C E L E R A T I N G
F O C M O T O R 1

M i s u r e a l l a r m e 1 ▲
M 0 0 2 + 1 4 5 2 r p m
M 0 0 4 + 4 5 0 r p m
M 0 0 8 + 5 5 . 2 N m

M i s u r e a l l a r m e 1 ▲
M 0 0 9 + 5 5 . 4 N m
M 0 2 9 5 5 1 V d c
ESC M 0 3 0 3 9 4 V a c

M i s u r e a l l a r m e 1 ▲
M 0 6 4 + 3 2 . 4 ° C
M 0 0 6 + 0 . 0 H z
M 0 2 6 + 1 5 . 2 A

M i s u r e a l l a r m e 1 ▲
I N G R E S S I D I G I T .
E E s 1 2 3 4 5 6 7 8
M 0 3 1

M i s u r e a l l a r m e 1 ▲
M 0 2 8 + 8 . 5 k W
U S C I T E D I G I T A L I
M 0 5 9 1 2 3 4

M i s u r e a l l a r m e 1

M 0 5 8 ( A O 1 ) = – 8 5 %
M 0 5 9 ( A O 2 ) = + 3 5 %
M 0 6 0 ( A O 3 ) = – 1 0 %

M i s u r e a l l a r m e 1

M 0 6 2 + 2 7 . 0 ° C

29/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

6. MENÙ PRODOTTO
6.1. Descrizione
Nel menù prodotto compaiono il parametro P263 Lingua utilizzata nel display/tastiera, la Password di abilitazione del Fire
Mode e le informazioni relative al prodotto (sola lettura) come:

Nome Prodotto e Tipo


Applicativo
Versioni SW
Serial Number
Costruttore

6.2. Parametro P263 e Password per abilitazione Fire


Mode

Parametro FUNZIONE Livello di accesso VALORE DI DEFAULT


P263 Lingua BASIC 1:ENGLISH
Password per abilitazione Fire Mode BASIC 0

Tabella 1: Elenco dei parametri P263 ÷ Password per abilitazione Fire Mode

P263 Lingua

0: ITALIANO
1: ENGLISH
P263 Range 2: ESPANOL
3: PORTUGUES
4: DEUTSCH
Default 1: ENGLISH
Level BASIC
Address 863
Con la programmazione di fabbrica, il linguaggio utilizzato nel modulo
tastiera/display è l’inglese. Tale impostazione può essere modificata con il
parametro P263.
Function Il software riguardante l’interfaccia uomo/macchina del tastierino è denominato
MMI (Man Machine Interface) e la sua versione è visualizzabile nella schermata
Versioni SW del Menù Prodotto.

È possibile disporre anche della versione estesa del software MMI contenente lingue
NOTA
differenti dal set sopra riportato.

30/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

Nome prodotto e tipo

Nome prodotto e tipo

Function Nome e tipo del prodotto.

Applicativo

Applicativo
Tipo di applicativo caricato sull’inverter (es. Multipompa, Rigenerativo, ecc.).
Vedi catalogo Elettronica Santerno Accessori Software.
Function Per le istruzioni di download del software degli applicativi fare riferimento ai
Manuali Applicazioni relativi.

Versioni SW

Versioni SW Versioni SW programmate sull’inverter:

Function Texas → versione SW del DSP Texas


MMI → versione SW dell’interfaccia uomo/macchina della tastiera/display
Motorola → versione SW del microprocessore Motorola

Serial Number

Serial Number Numero di serie dell’inverter, da comunicare al SERVIZIO TECNICO


Function dell’ELETTRONICA SANTERNO per attivare la modalità Fire Mode.

Password per abilitazione Fire Mode

Password per
abilitazione Fire Mode Per poter abilitare la modalità di funzionamento in Fire Mode è necessario:
1. contattare il service Elettronica Santerno;
Function 2. comunicare il Serial Number dell’inverter;
3. inserire la password comunicata.

ATTENZIONE La password per abilitazione Fire Mode viene riportata a 0 ad ogni Restore Default.

Costruttore

Costruttore
È indicato il nome del costruttore Elettronica Santerno e il corrispondente indirizzo
Function internet www.elettronicasanterno.com.

31/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

7. MENÙ PASSWORD E LIVELLO DI ACCESSO


7.1. Descrizione

Il Menù Password e Livello di accesso è relativo alla programmabilità e alla visibilità dei parametri.

7.2. Elenco parametri da P000 a P001

Parametro FUNZIONE Livello di accesso VALORE DI DEFAULT


P000 Abilitazione scrittura BASIC 00001
P001 Livello di programmazione BASIC 0:[Basic]

Tabella 2: Elenco dei parametri P000 ÷ P001

P000: Abilitazione scrittura

Come programmazione di default, la scrittura dei parametri è abilitata, P000 = 1. Si accede al parametro P000, che
consente la scrittura dei parametri, entrando nel Menù Password e livello di accesso del Menù Parametri.

P000 Range 00000: [No] ÷32767


Default 00001
Programmando in P000 il corretto valore, la modifica dei parametri è abilitata.
Il valore della password di default di P000 è 00001.
Function È possibile personalizzare il valore della password per accedere alla modifica dei
parametri impostando il nuovo valore in P002 (è richiesto il livello di accesso
Engineering).

P001: Livello utente

0: Basic
P001 Range 1: Advanced
2: Engineering
Default 0: Basic
I parametri di programmazione dell’inverter sono suddivisi per livelli di accesso in base
alla complessità delle funzioni esplicate.
A seconda del livello utente programmato nella tastiera/display la visibilità da parte
dell’utente di alcuni menù o parte di essi viene modificata.
In questo modo, programmando un livello utente BASE, una volta parametrizzato
Function
correttamente l’inverter, si rende più agevole la navigazione attraverso un set ridotto di
parametri che contempla solo quelli che richiedono modifiche più frequenti.
Il presente manuale riporta i soli parametri relativi al livello di accesso Basic. Per ogni
dettaglio riguardante i parametri relativi ai livelli Advanced o Engineering si rimanda
alla Guida alla Programmazione.

32/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

8. MENÙ RAMPE
8.1. Descrizione

La rampa di accelerazione/decelerazione è una funzione che consente di variare linearmente la velocità del motore.
Il tempo di rampa è il tempo necessario al motore per raggiungere la velocità massima partendo da fermo (o viceversa, in
caso di decelerazione).

8.2. Elenco parametri da P009 a P010

Parametro FUNZIONE Livello di accesso Valore di default


Rampa di velocità 1: tempo di Vedi Tabella relativa nella
P009 BASIC
accelerazione Guida alla Programmazione
Rampa di velocità 1: tempo di Vedi Tabella relativa nella
P010 BASIC
decelerazione Guida alla Programmazione
Tabella 3: Elenco dei parametri P009 ÷ P010

P009 Rampa di velocità 1: tempo di accelerazione

P009 Range 0 ÷ 327000 s


Default Vedi Tabella relativa nella Guida alla Programmazione
Determina il tempo impiegato dal riferimento per portarsi dal valore zero rpm
al valore corrispondente alla velocità massima programmata (considerando il
massimo fra i valori assoluti di velocità max. e min. programmate per il motore
Function selezionato).
Se vengono utilizzate rampe a S, il tempo effettivamente impiegato dal
riferimento per portarsi a regime è maggiore di P009 di una percentuale pari a
(P022+P023)/2.

P010 Rampa di velocità 1: tempo di decelerazione

P010 Range 0 ÷ 327000 s


Default Vedi Tabella relativa nella Guida alla Programmazione
Determina il tempo impiegato dal riferimento per portarsi dal valore
corrispondente alla velocità massima programmata (considerando il massimo
fra i valori assoluti di velocità max. e min. programmate per il motore
Function selezionato) al valore zero.
Se vengono utilizzate rampe a S, il tempo effettivamente impiegato dal
riferimento per azzerarsi partendo dalla velocità di regime è maggiore di P010
di una percentuale pari a (P024+P025)/2.

33/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

9. MENÙ MULTIVELOCITÀ
9.1. Descrizione
Nel presente menù è possibile definire i valori di 3 riferimenti di multivelocità (o multispeed) fissati con i parametri P081÷
P085 e la loro modalità di applicazione P080.
La selezione della velocità desiderata avviene tramite l’attivazione di opportuni ingressi digitali (vedi Guida alla
Programmazione).

9.2. Elenco parametri da P080 a P085

Parametro FUNZIONE Livello di accesso VALORE DI DEFAULT


P080 Funzione Multispeed BASIC 0:Preset Speed
P081 Velocità di uscita Mspd1 BASIC 0.00 rpm
P083 Velocità di uscita Mspd2 BASIC 0.00 rpm
P085 Velocità di uscita Mspd3 BASIC 0.00 rpm
Tabella 4: Elenco dei parametri P080 ÷ P085
P080 Funzione Multispeed

0: Preset Speed,
P080 Range 1: Sum Speed,
2: Exclusive Preset Speed
Default 0: Preset Speed
Definisce la modalità di utilizzo delle multivelocità nella costruzione del
riferimento di velocità complessivo. Sono possibili tre tipologie di utilizzo:

• 0: [ Preset Speed ] → la multispeed selezionata costituisce l’effettivo


valore di regime (previa limitazione dovuta ai parametri velocità minima e
massima del motore selezionato) del riferimento di velocità del motore. Nel
caso in cui non sia selezionata alcuna multispeed (nessun ingresso digitale
programmato per la selezione delle multispeed è attivato oppure ingressi
digitali programmati per la selezione delle multispeed tutti disattivati), il
riferimento considerato sarà quello dovuto alle sorgenti programmate nel
MENÙ METODO DI CONTROLLO (vedi Guida alla Programmazione).
Function • 1: [ Sum Speed ] → il riferimento relativo alla multispeed selezionata
verrà considerato in somma a quelli dovuti alle altre sorgenti di riferimento
selezionate nel MENÙ METODO DI CONTROLLO (vedi Guida alla
Programmazione).
• 2: [ Exclusive Preset Speed ] → la multispeed selezionata costituisce
l’effettivo valore di regime (previa saturazione dovuta ai parametri velocità
minima e massima del motore selezionato) del riferimento di velocità del
motore ma, a differenza del caso 0 [Preset Speed], se non è selezionata alcuna
multispeed (nessun ingresso digitale programmato per la selezione delle
multispeed è attivato oppure ingressi digitali programmati per la selezione
delle multispeed tutti disattivati) il riferimento è nullo.

P081÷P085 Velocità programmata n.1 (n.2 / n.3)

P081÷P085 Range ±32000 rpm


Default 0.00 rpm
Determina il valore della velocità di uscita dovuta alla selezione della multispeed
effettuata con i relativi ingressi digitali. Il riferimento dovuto alla multivelocità
Function
selezionata tramite gli appositi ingressi digitali verrà elaborato secondo
l’impostazione di P080.

34/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

10. MENÙ ANELLO DI VELOCITÀ E BILANCIAMENTO


CORRENTI (SOLO PER VTC E FOC)
10.1. Descrizione

Nel Menù Anello di velocità e bilanciamento correnti è possibile impostare i valori dei parametri dei regolatori di velocità
dei tre motori programmabili (controlli VTC e FOC). Il regolatore di velocità di ogni motore possiede due
parametrizzazioni: due termini integrali, due proporzionali e due soglie di errore di velocità (espresso in percentuale della
velocità nominale).
In questo modo è possibile utilizzare un regolatore con risposta dinamicamente legata all’errore di velocità in modo da
renderlo più pronto per errori grandi e meno sensibile per errori piccoli.
Con le impostazioni di fabbrica le due soglie di errore sono uguali: in tal caso vengono utilizzati solo due parametri del
regolatore, rispettivamente il tempo integrale massimo e la costante proporzionale minima.

10.2. Elenco parametri da P125 a P131

Parametro FUNZIONE Livello di accesso Valore di default


P125 Tempo integrale minimo BASIC 500 ms
P126 Tempo integrale massimo BASIC 500 ms
P128 Coefficiente prop. minimo BASIC 10.00
P129 Coefficiente prop. massimo BASIC 10.00
P130 Soglia minima di errore BASIC 1.00%
P131 Soglia massima di errore BASIC 1.00%

Tabella 5: Elenco dei parametri P125 ÷ P131

P125 Tempo integrale minimo

P125 Range 0.001÷ 32.000 [Disable] ms


Default 500 ms
Control VTC e FOC
Determina il tempo integrale minimo del regolatore di velocità. La sua
Function programmazione è accessibile solo se le soglie di errore minimo e massimo sono
diverse (P130≠P131).

P126 Tempo integrale massimo

P126 Range 0.001÷ 32.000 [Disable] ms


Default 500 ms
Control VTC e FOC

Function Determina il tempo integrale massimo del regolatore di velocità.

35/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

P128 Coefficiente proporzionale minimo

P128 Range 0.00 ÷ 650.00


Default 10.00
Control VTC e FOC
Determina il coefficiente proporzionale minimo del regolatore di velocità. Il
Function valore di default (10) significa che a fronte di un errore di velocità dell’1% il
regolatore richiede il 10% della coppia nominale del motore.

P129 Coefficiente proporzionale massimo

P129 Range 0.00 ÷ 650.00


Default 10.00
Control VTC e FOC
Determina il coefficiente proporzionale massimo del regolatore di velocità. Il
valore di default (10) significa che a fronte di un errore di velocità dell’1% il
Function regolatore richiede il 10% della coppia nominale del motore. La sua
programmazione è accessibile solo se le soglie di errore minimo e massimo sono
diverse (P130≠P131).

P130 Soglia minima di errore

P130 Range 0.00 ÷ 320.00


Default 1.00%
Control VTC e FOC
Determina la soglia minima di errore. Se P130 = P131 oppure per errori di
Function velocità minori o uguali alla soglia minima, il regolatore utilizza i parametri P126
e P128.

P131 Soglia massima di errore

P131 Range 0.00 ÷ 320.00


Default 1.00%
Control VTC e FOC
Determina la soglia massima di errore.
Function Se P130 = P131 oppure per errori di velocità maggiori o uguali alla soglia
massima, il regolatore utilizza i parametri P125 e P129.

36/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

11. MENÙ AUTOTARATURA


11.1. Descrizione

Per le tarature da effettuare in base all’algoritmo di controllo che si vuole utilizzare fare
NOTA
riferimento al capitolo MESSA IN SERVIZIO.

Al termine di una procedura di Autotaratura viene eseguito automaticamente un


NOTA
salvataggio di tutti i parametri dell’inverter.
Le funzioni di Autotaratura devono essere eseguite solo dopo aver inserito i dati di targa
del motore oppure dell’encoder utilizzato come retroazione di velocità.
NOTA
Fare riferimento ai paragrafi MENÙ CONTROLLO MOTORE e MENÙ ENCODER E
INGRESSI DI FREQUENZA.

È possibile eseguire alcuni tipi di taratura sul motore selezionato al fine di ricavare dati caratteristici della macchina,
oppure opportune parametrizzazioni necessarie per il corretto funzionamento degli algoritmi di controllo.
Vi è inoltre la possibilità di verificare il corretto funzionamento/collegamento dell’encoder selezionato come feedback di
velocità.

In questo Menù sono disponibili due ingressi di programmazione, I073 e I074, il primo necessario per l’abilitazione e la
selezione del tipo di autotaratura da effettuare e il secondo, programmabile solo se I073 = Motor Tune, che descrive il
tipo di taratura effettuata. Poiché i valori degli ingressi I073 e I074 non possono essere modificati in modo permanente e
sono automaticamente resettati dopo un’autotaratura, per fare cambiamenti, il segnale di ENABLE deve essere disabilitato
e deve essere usato il tasto ESC per accettare il nuovo valore inserito.

37/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

11.1.1. A UTOTARATURA MOTORE E ANELLI DI REGOLAZIONE

Programmando I073 come Motor Tune si ha la possibilità di effettuare diversi tipi di taratura selezionabili tramite I074.

Per un corretto funzionamento degli algoritmi di taratura occorre inserire i dati di


targa del motore ed eventualmente dell’encoder utilizzato come retroazione di
NOTA velocità.
Fare riferimento a MENÙ CONTROLLO MOTORE e MENÙ ENCODER E INGRESSI DI
FREQUENZA.

Rotazione del
Valore di I074 Tipo di taratura
motore
Stima automatica della resistenza statorica e dell’induttanza di dispersione e
0: all Ctrl
No calcolo valori di tentativo di corrente a vuoto e costante di tempo rotorica.
no rotation
Taratura necessaria per il corretto funzionamento degli algoritmi di controllo.
Taratura automatica dell’anello di corrente.
Taratura necessaria per il corretto funzionamento dell’algoritmo FOC.
1: FOC Auto
No Nel caso in cui l’anello di corrente non venga tarato in maniera automatica (esce
no rotation
l’allarme A065 Autotaratura KO) se ne può effettuare la taratura manuale (vedi 4:
FOC Man rotation (current).
Taratura automatica della costante di tempo rotorica.
Taratura necessaria per il corretto funzionamento dell’algoritmo FOC.
2: FOC Auto Dopo aver inserito il corretto valore di corrente a vuoto (parametro C021) ed aver

+ rotation eseguito la taratura dell’anello di corrente, è possibile procedere alla misura della
costante di tempo rotorica, per la quale il motore viene posto in rotazione a vuoto
fino al 90% della velocità di regime.
Taratura manuale dell’anello di velocità.
Si tratta di visualizzare le uscite analogiche AO1 e AO2 nelle quali vengono
rappresentati rispettivamente il valore di riferimento di velocità e la velocità
3: VTC/FOC Man
Sì misurata o stimata: agendo sui parametri del regolatore di velocità (fare
rotation (speed)
riferimento al MENÙ ANELLO DI VELOCITÀ E BILANCIAMENTO CORRENTI
(SOLO PER VTC E FOC)) si deve cercare di minimizzare la differenza fra le due
forme d’onda.
Taratura manuale dell’anello di corrente.
Nel caso in cui non sia andata a buon fine la taratura automatica 1: FOC Auto no
rotation, è possibile eseguire una taratura manuale dell’anello di corrente. Si
4: FOC Man no tratta di visualizzare le uscite analogiche AO1 e AO2 nelle quali vengono
No
rotation (current) rappresentati rispettivamente il valore di riferimento di corrente e la corrente
ottenuta: agendo sui parametri del regolatore di corrente (vedi Guida alla
Programmazione) si deve cercare di minimizzare la differenza fra le due forme
d’onda.
Taratura manuale dell’anello di flusso.
I corretti parametri del regolatore di flusso vengono calcolati ogni volta che viene
modificato il valore della costante di tempo rotorica (vedi 2: FOC Auto rotation).
5: FOC Man no Tuttavia, è possibile eseguire una taratura manuale dell’anello di flusso. Si tratta
No
rotation (flux) di visualizzare le uscite analogiche AO1 e AO2 nelle quali vengono rappresentati
rispettivamente il valore di riferimento di flusso e il flusso ottenuto: agendo sui
parametri del regolatore di flusso (vedi Guida alla Programmazione) si deve
cercare di minimizzare la differenza fra le due forme d’onda.
Tabella 6: Tipi di tarature “Motor Tune” programmabili

Se viene selezionata una taratura manuale, per uscire dalla funzione è necessario
NOTA
aprire il morsetto di ENABLE e programmare I073 = [0: Disable].

38/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

11.1.2. V ERIFICA DEL CORRETTO FUNZIONAMENTO DELL ’ ENCODER

Programmando I073 come Encoder Tune si ha la possibilità di verificare il corretto funzionamento dell’encoder
selezionato come feedback di velocità (vedi MENÙ ENCODER E INGRESSI DI FREQUENZA) e di fissarne automaticamente
il verso di rotazione corretto.

La verifica del corretto funzionamento dell’encoder utilizzato come retroazione di


velocità può essere effettuata solo previo inserimento dei dati di targa del motore
NOTA e dell’encoder utilizzato come retroazione di velocità.
Fare riferimento ai paragrafi MENÙ CONTROLLO MOTORE e MENÙ ENCODER E
INGRESSI DI FREQUENZA.

Una volta impostato I073 come Encoder Tune e chiuso il morsetto di ENABLE, il motore controllato viene portato in
rotazione ad una velocità di circa 150 rpm; se ne rileva la velocità di rotazione attraverso la lettura dell’encoder e
successivamente l’inverter viene disabilitato. A fine verifica, sulla tastiera/display possono essere visualizzati i seguenti
messaggi:
A059 Encoder Fault
W31 Encoder OK
In seguito viene sempre visualizzato il messaggio:
W32 APRIRE ENABLE
L’allarme A059 Encoder Fault significa che all’ingresso encoder programmato come retroazione di velocità l’inverter non legge un
valore di velocità congruente all’effettiva velocità di rotazione del motore. Verificare la corretta programmazione dell’encoder nel MENÙ
ENCODER E INGRESSI DI FREQUENZA, il corretto collegamento dell’encoder e, nel caso in cui si utilizzi l’ingresso encoder B, la corretta
configurazione dei DIP–switch sulla scheda opzionale ES836 (vedi Guida all’Installazione).
Viceversa, il messaggio W31 Encoder OK significa che la retroazione di velocità da encoder funziona correttamente.
Inoltre, l’autotaratura fissa il segno dell’encoder utilizzato come retroazione con il parametro C199.

39/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

11.2. Elenco ingressi da I073 a I074

Livello di
Ingresso FUNZIONE
accesso
I073 Selezione tipo di autotaratura BASIC
I074 Tipo taratura motore BASIC
Tabella 7: Elenco degli ingressi I073 ÷ I074

I073 Selezione tipo di autotaratura

0: Disable
I073 Range 1: Motor Tune
2: Encoder Tune
Non è un parametro: all’accensione ed ogni volta che il comando è stato
Default
eseguito, l’ingresso viene posto uguale a zero.
Seleziona la tipologia di taratura da effettuare.
[1: Motor Tune] → è possibile selezionare (tramite I074) diversi tipi di taratura sia
degli anelli di regolazione di corrente, flusso, velocità, che la stima di dati
Function caratteristici del motore (vedi MENÙ MULTIVELOCITÀ).
[2: Encoder Tune] → si può verificare il corretto funzionamento dell’encoder
utilizzato come retroazione di velocità (vedi paragrafo Verifica del corretto
funzionamento dell’encoder)

I074 Tipo taratura motore

0: All Auto no rotation


1: FOC Auto no rotation
2: FOC Auto rotation
I074 Range
3: VTC/FOC Man rotation (speed)
4: FOC Man rotation (current)
5: FOC Man rotation (flux)
Non è un parametro: all’accensione ed ogni volta che il comando è stato
Default
eseguito, l’ingresso viene posto uguale a zero.
Permette la selezione del tipo di taratura da effettuare nel caso in cui venga
Function
programmato I073 = [1: Motor Tune].

Nessun cambiamento può essere fatto negli ingressi I073 and I074 quando il segnale
di ENABLE è attivo. Se viene fatto un tentativo di cambiare questi valori con il segnale
NOTA di ENABLE presente, compare il warning ”W34 ILLEGAL DATA”.
Disabilitare il segnale di ENABLE per cambiare questi valori e attivare il segnale di
ENABLE per iniziare la procedura di autotaratura selezionata.
Se viene premuto il tasto di SAVE/ENTER per memorizzare i nuovi valori degli ingressi
NOTA I073 e I074, verrà visualizzata il warning “W17 SAVE IMPOSSIBLE”. Occorre usare
invece il tasto ESC.

40/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

12. MENÙ CONTROLLO MOTORE


12.1. Descrizione

Con l’inverter Sinus Penta è possibile configurare contemporaneamente tre tipi di algoritmo di controllo.

I tre tipi di algoritmi di controllo sono identificati dagli acronimi:

9 IFD (Voltage/Frequency Control);


9 VTC (Vector Torque Control);
9 FOC (Field Oriented Control).

Voltage/Frequency Control permette di controllare il motore producendo una tensione in funzione della frequenza.
Vector Torque Control (sensorless), elaborando le equazioni dipendenti dai parametri equivalenti della macchina
asincrona permette di separare il controllo di coppia dal controllo di flusso senza che sia necessario disporre di un
trasduttore di velocità.
Field Oriented Control, è un controllo a catena chiusa che richiede un trasduttore di velocità per rilevare istante per istante
la posizione dell’albero motore.

12.1.1. D ATI ELETTRICI CARATTERISTICI DEL MOTORE

Questo gruppo di parametri si può dividere in due sottogruppi: il primo è costituito dai dati di targa del motore, il secondo
dai parametri del circuito equivalente della macchina asincrona considerata.

41/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

12.1.2. C URVA V/F ( SOLO IFD)

Questo gruppo di parametri incluso nel Menù Controllo motore consente di definire l’andamento della curva V/f attuata
dall’inverter quando si utilizza come algoritmo di controllo l’IFD. Con la programmazione del parametro Tipo di curva V
su f (C013) è possibile adottare le seguenti curve:

• Coppia costante
• Quadratica
• Personalizzata

La figura sottostante illustra i tre tipi di curva impostabile confrontati con la curva V/f teorica.
Impostando C013 = Coppia costante, il valore di tensione di partenza, rispetto alla curva teorica, aumenta leggermente
per produrre una coppia maggiore a un basso numero di giri.
Impostando C013 = Quadratica, l’inverter imposta una curva V/f con andamento parabolico per carichi a coppia
variabile, quali pompe centrifughe e ventilatori.
Impostando C013 = Personalizzata, è possibile programmare la tensione di partenza, l’aumento di tensione a 1/20 della
frequenza nominale e l’aumento di tensione alla frequenza programmabile. In questo caso è necessario impostare il
livello di accesso Advanced.

20%

Figura 6: Tipi di curve V/f programmabili

42/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

12.2. Elenco parametri da C008 a C034

Parametro FUNZIONE Livello di accesso Valore di default


C008 Tensione nominale di rete BASIC 2:[380÷480V]
C010 Tipo di algoritmo di controllo BASIC 0: IFD
C012 Retroazione di velocità da encoder BASIC 0: No
Vedi Tabella relativa nella
C013 Tipo di curva V/f BASIC
Guida alla Programmazione
C015 Frequenza nominale del motore BASIC 50.0 Hz
C016 Giri al minuto nominali del motore BASIC 1420 rpm
Vedi Tabella relativa nella
C017 Potenza nominale del motore BASIC
Guida alla Programmazione
Vedi Tabella relativa nella
C018 Corrente nominale motore BASIC
Guida alla Programmazione
Dipende dalla classe di
C019 Tensione nominale del motore BASIC
tensione dell’inverter
C028 Velocità minima del motore BASIC 0 rpm
C029 Velocità massima del motore BASIC 1500 rpm
Vedi Tabella relativa nella
C034 Preboost di tensione BASIC
Guida alla Programmazione
Tabella 8: Elenco dei parametri C008 ÷ C034

C008 Tensione nominale di rete

0: [ 200 ÷ 240 ] V
1: 2T Regen.
2: [ 380 ÷ 480 ] V
3: [ 481 ÷ 500 ] V
C008 Range 4: 4T Regen.
5: [ 500 ÷ 575 ] V
6: 5T Regen.
7: [ 575 ÷ 690 ] V
8: 6T Regen.
Default 2: [ 380 ÷ 480 ] V
Definisce la tensione nominale della rete a cui è allacciato l’inverter,
consentendo di ottenere alcuni livelli di tensione utili per il funzionamento.
Function
L’impostazione di questo parametro dipende dalla classe di tensione
dell’inverter.

Se l’inverter è alimentato in CC mediante un Sinus Penta rigenerativo o un’altra


NOTA apparecchiatura che ha la funzione di stabilizzare il bus DC, selezionare xT Regen (dove x
è riferito alla classe di tensione dell’inverter).

43/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

C010 Tipo di algoritmo di controllo

0: IFD
C010 Range 1: VTC
2: FOC
Default 0: IFD
Definisce il tipo di algoritmo di controllo utilizzato.
Tipi di controllo:
0: IFD Controllo V/f
1: VTC Controllo vettoriale sensorless
2: FOC Controllo a orientamento di campo
Il controllo V/f permette di controllare il motore producendo una tensione che è
funzione della frequenza.
È possibile configurare diversi tipi di curva V/f (vedi paragrafo Curva V/F (solo
IFD)).
Il controllo vettoriale sensorless, elaborando opportunamente le equazioni di
macchina basate sui parametri equivalenti della macchina asincrona, come
resistenza statorica C022 e induttanza di dispersione C023 permette di
Function separare il comando di coppia da quello di flusso senza richiedere alcun
trasduttore, consentendo quindi di comandare l’inverter con un riferimento di
coppia anziché di velocità.
Il controllo a orientamento di campo è un controllo a catena chiusa e necessita
pertanto di un trasduttore di velocità per conoscere istante per istante la
posizione dell’albero del motore controllato. Le equazioni di macchina sono
basate sui parametri seguenti:
corrente magnetizzante, ricavata dalla corrente assorbita a vuoto C021;
induttanza mutua C024 e
costante di tempo rotorica C025.
Anche in questo caso le equazioni permettono di separare il comando di coppia
da quello di flussaggio, consentendo quindi di comandare l’inverter con un
riferimento di coppia anziché di velocità.

NOTA Il controllo FOC necessita di un trasduttore di velocità.

C012 Retroazione di velocità da encoder

0: No
C012 Range
1: Yes
Default 0÷1
Control VTC e FOC
Abilita l’utilizzo dell’encoder come retroazione di velocità.
Definisce le caratterisitche dell’encoder e quale fra Encoder A (MDI6 e MDI7 in
Function
morsettiera) ed Encoder B (con scheda opzionale) viene utilizzato per la
retroazione di velocità (vedi MENÙ ENCODER E INGRESSI DI FREQUENZA).

44/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

C013 Tipo di curva V/f del motore

0: Coppia costante
C013 Range 1: Quadratica
2: Personalizzata
Default Vedi Tabella relativa nella Guida alla Programmazione
Control IFD

Permette di selezionare fra diversi tipi di curva V/f.

Con C013 = Coppia costante è possibile impostare solo la tensione a


frequenza zero (preboost C034).

Con C013 = Quadratica è possibile impostare la tensione a frequenza zero


Function (preboost C034), la massima diminuzione di tensione rispetto alla curva V/f
teorica C032 e la frequenza alla quale questa deve essere realizzata C033.

Con C013 = Personalizzata è possibile impostare la tensione a frequenza zero


(preboost C034), l’aumento di tensione al 20% della frequenza nominale
(Boost0 C035) e l’aumento di tensione ad una frequenza programmata (Boost1
C036, frequenza per Boost1 C037).

C015 Frequenza nominale del motore

C015 Range 1.0 Hz ÷ 1000.0 Hz


Default 50.0 Hz
Function Definisce la frequenza nominale del motore (dato di targa).

C016 Giri al minuto nominali del motore

C016 Range 1 ÷ 32000 rpm


Default 1420 rpm
Function Definisce la velocità nominale del motore (dato di targa).

C017 Potenza nominale del motore

0.1 ÷ 3200.0 kW
C017 Range
Vedi Tabella relativa nella Guida alla Programmazione

Default Vedi Tabella relativa nella Guida alla Programmazione


Function Definisce la potenza nominale del motore (dato di targa).

C018 Corrente nominale del motore

0.1 ÷ 3200.0 A
C018 Range
Vedi Tabella relativa nella Guida alla Programmazione
Default Vedi Tabella relativa nella Guida alla Programmazione
Function Definisce la corrente nominale del motore (dato di targa).

45/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

C019 Tensione nominale del motore

C019 Range 5.0 ÷ 1200.0 V


690.0V per inverter classe 6T
575.0V per inverter classe 5T
Default
400.0V per inverter classe 4T
230.0V per inverter classe 2T
Function Definisce la tensione nominale del motore (dato di targa).

C028 Velocità minima del motore

C028 Range –32000 ÷ 32000 rpm (*)


Default 0 rpm
Definisce la velocità minima del motore. Quando i riferimenti che costituiscono
Function il riferimento totale sono tutti al loro minimo relativo, il riferimento totale è pari
alla velocità minima.

Il massimo in valore assoluto a cui vengono limitatati i parametri C028 e C029


(rispettivamente velocità minima e massima del motore) dipende anche dalla massima
NOTA (*)
frequenza di carrier impostata e, in ogni caso, può essere al massimo pari a 4 volte la
velocità nominale del motore utilizzato.

Il valore impostato come velocità minima viene utilizzato come saturazione del
NOTA riferimento totale, pertanto non si potrà mai avere come riferimento un valore di velocità
minore di quello impostato come velocità minima.
L’unico caso in cui la velocità minima non viene rispettata è quando, avendo impostato
la velocità massima maggiore della minima (C029>C028) e con riferimento massimo
NOTA
all’inverter, si attiva il comando REV o CW/CCW; in questo caso il motore a regime si
porterà alla velocità –C029 <C028.

C029 Velocità massima del motore

C029 Range 0 ÷ 32000 rpm (*vedi Nota al parametro C028)


Default 1500 rpm

Definisce la velocità massima del motore. Quando i riferimenti che


Function costituiscono il riferimento totale sono tutti al loro massimo relativo, il
riferimento totale è pari alla velocità massima.

C034 Preboost incremento curva di coppia

C034 Range 0.0 ÷ 5.0 %


Default Vedi Tabella relativa nella Guida alla Programmazione
Control IFD e VTC
Compensazione di coppia alla minima frequenza producibile dall’inverter.
Function Controllo IFD: determina l’incremento della tensione d’uscita a 0Hz.
Controllo VTC: determina l’incremento della resistenza di statore C022 a 0Hz.

46/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

13. MENÙ LIMITAZIONI


13.1. Descrizione

Il Menù Limitazioni definisce le limitazioni corrente/coppia applicate alle funzioni di controllo (IFD, VTC o FOC)
selezionate per i tre motori.
Utilizzando un controllo IFD, le limitazioni utilizzate sono quelle in corrente; si hanno a disposizione tre differenti livelli di
corrente limite espressi in percentuale della relativa corrente nominale del motore:
1) corrente limite in accelerazione;
2) corrente limite a regime;
3) corrente limite in decelerazione.

13.2. Elenco parametri da C043 a C045

Parametro FUNZIONE Livello di accesso Valore di default


C043 Limite di corrente in accelerazione BASIC 150%
C044 Limite di corrente a regime BASIC 150%
Vedi Tabella relativa nella
C045 Limite di corrente in decelerazione BASIC
Guida alla Programmazione
C048 Coppia massima BASIC 120.0%

Tabella 9: Elenco dei parametri C043 ÷ C045


C043 Limite di corrente in accelerazione

0: Disabilitato
C043 Range
1.0% ÷ Min[Imax inverter/Inom mot, 400.0%]
Default 150%
Control IFD
Definisce il limite di corrente in fase di accelerazione; è espresso in percentuale
Function
della corrente nominale del relativo motore.

(*) Il valore massimo è funzione della taglia dell’inverter.

C044 Limite di corrente a regime

0: Disabilitato
C044 Range
1.0% ÷ Min[Imax inverter/Inom mot, 400.0%]
Default 150%
Control IFD
Definisce il limite di corrente a velocità di regime; è espresso in percentuale della
Function
corrente nominale del relativo motore.
(*) Il valore massimo è funzione della taglia dell’inverter.

C045 Limite di corrente in decelerazione

C045 0: Disabilitato
Range
1.0% ÷ Min[Imax inverter/Inom mot, 400.0%]
Default Vedi Tabella relativa nella Guida alla Programmazione
Control IFD
Definisce il limite di corrente in fase di decelerazione; è espresso in percentuale
Function
della corrente nominale del relativo motore.
(*)Il valore massimo è funzione della taglia dell’inverter.

47/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

C048 Limite di coppia massima

C048 Range –5000(*) ÷ 5000 (*) –500.0% ÷ +500.0%

Default 120%
Control VTC e FOC
Determina il limite massimo della coppia richiedibile dal controllo.
Function
È espressa in percentuale della coppia nominale del relativo motore.

48/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

14. MENÙ ENCODER E INGRESSI DI FREQUENZA


14.1. Descrizione

Nella scheda di controllo Penta sono disponibili 3 ingressi digitali ad acquisizione veloce:

• MDI6/ECHA/FINA;
• MDI7/ECHB;
• MDI8/FINB;

utilizzabili come lettura encoder (encoder A) o come ingressi in frequenza. Inoltre, utilizzando la scheda opzionale ES836
(vedi Guida all’Installazione) è possibile disporre di un’ulteriore lettura encoder (encoder B).

Utilizzando MDI6 e MDI7 per la lettura encoder è possibile utilizzare solo encoder di tipo
NOTA
Push–Pull 24 V.

La misura di velocità dell’encoder può essere invertita con l’apposita programmazione del
NOTA
parametro C199.

14.1.1. S ENZA SCHEDA OPZIONALE ES836

• Lettura di un Encoder:
Si utilizzano la coppia di ingressi digitali MDI6 e MDI7 per la lettura dei due canali di un encoder push–pull alimentato a
24 volt direttamente dalla scheda (vedi Guida all’Installazione).
Non è possibile programmare alcuna funzione su MDI6 e MDI7; se ciò avviene, verrà segnalato l’allarme A082 Illegal
Encoder Configuration alla chiusura dell’ENABLE.

• Lettura di un ingresso in frequenza:


Si può utilizzare l’ingresso digitale MDI6 o MDI8.
Se con C189 si programma MDI6 come ingresso in frequenza (FINA), sullo stesso non devono essere programmate altre
funzioni; se ciò avviene, alla chiusura dell’ENABLE si ha l’allarme:
A100 MDI6 Illegal Configuration.
Se, invece, con C189 si programma come ingresso in frequenza MDI8 (FINB), ad esso non devono venire assegnate altre
funzioni e sull’azionamento non deve essere applicata la scheda opzionale per encoder ES836. In questi due casi, al
momento della chiusura dell’ENABLE sarà segnalato l’allarme: A101 MDI8 Illegal Configuration.

• Lettura di un ingresso in frequenza e di un Encoder:


Si utilizzano MDI6 e MDI7 per la lettura dell’encoder push–pull ed MDI8 per la lettura dell’ingresso in frequenza. Gli
allarmi che si possono verificare sono:
• A082 Illegal Encoder Configuration se su MDI6 o MDI7 sono programmate altre funzioni;
• A101 MDI8 Illegal Configuration se su MDI8 sono programmate altre funzioni o se l’azionamento rileva la presenza
della scheda opzionale ES836.

49/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

14.2. Elenco parametri da C189 a C191

Parametro FUNZIONE Livello di accesso Valore di default


Modalità di impiego Encoder/Ingressi in 0 [Non utilizzato,
C189 BASIC
Frequenza Non utilizzato]
C190 Impulsi giro encoder A BASIC 1024
C191 Impulsi giro encoder B BASIC 1024

Tabella 10: Elenco dei parametri C189 ÷ C191

C189 Modalità di impiego Encoder/Ingressi in frequenza

C189 Range Vedi Tabella 11


Default 0 [Non utilizzato; Non utilizzato]
Determina la modalità di utilizzo degli ingressi digitali ad acquisizione veloce.
L’utilizzo di MDI8 come ingresso in frequenza non richiede la scheda opzionale
per l’encoder B. L’ingresso digitale MDI6 può essere utilizzato come ingresso in
frequenza oppure, in coppia con MDI7, per la lettura di un encoder (Encoder A).
Può essere programmata anche la lettura di entrambi gli encoder A e B e, con il
parametro C189, si definisce quale dei due encoder viene utilizzato come
Function
sorgente di riferimento e quale come retroazione di velocità.
Le configurazioni possibili degli ingressi digitali ad acquisizione veloce sono
riportate nella Tabella 11.
Nel caso in cui l’encoder venga utilizzato come sorgente di riferimento, la
velocità letta verrà saturata e messa in scala rispetto ai valori di P073 e P074,
rispettivamente valore minimo e massimo di velocità per l’encoder.

Valore Utilizzo dell’Encoder A/FINA Utilizzo dell’Encoder B/FINB


0 Non utilizzato Non utilizzato
1 EncA Retroazione Non utilizzato
2 EncA Riferimento Non utilizzato
3 Non utilizzato EncB Retroazione
4 Non utilizzato EncB Riferimento
5 EncA Retroazione EncB Riferimento
6 EncA Riferimento EncB Retroazione
7 EncA Riferimento e Retroazione Non utilizzato
8 Non utilizzato EncB Riferimento e Retroazione
9 MDI6 Ingresso in Frequenza Non utilizzato
10 Non utilizzato MDI8 Ingresso in Frequenza
11 MDI6 Ingresso in Frequenza EncB Riferimento
12 EncA Riferimento MDI8 Ingresso in Frequenza
13 MDI6 Ingresso in Frequenza EncB Retroazione
14 EncA Retroazione MDI8 Ingresso in Frequenza
Tabella 11: Codifica del parametro C189

50/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

Nei casi 7 e 8 lo stesso encoder può essere utilizzato sia come sorgente di riferimento che come retroazione.
Ad esempio, nel caso 7 l’encoder A può essere utilizzato come retroazione di velocità per il controllo motore utilizzato e,
allo stesso tempo, come riferimento per il regolatore PID.

C190 Numero di impulsi/giro dell’encoder A

C190 Range 256 ÷ 10000 impulsi/giro


Default 1024
Function Definisce il numero di impulsi giro dell’encoder A (encoder in morsettiera).

C191 Numero di impulsi giro dell’encoder B

C191 Range 256 ÷ 10000 impulsi/giro


Default 1024
Definisce il numero di impulsi giro dell’encoder B (encoder collegabile con scheda
Function
opzionale).

51/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

15. MENÙ PROTEZIONE TERMICA


15.1. Descrizione

In questo menù è possibile impostare i parametri per la funzione di protezione termica del motore contro eventuali
sovraccarichi.
Inoltre, per alcuni modelli, è possibile impostare la temperatura del dissipatore per l’accensione delle ventole di
raffreddamento.

È possibile configurare la funzione di protezione termica in 4 differenti modalità, selezionabili mediante il parametro C265
a seconda del tipo di ventilazione utilizzato (selezioni 1, 2 e 3) oppure dell’utilizzo di una pastiglia termica PTC (selezione
4):

0: NO [Disattiva] La funzione è inibita (programmazione di fabbrica).


La funzione è attiva con corrente di intervento It indipendente dalla velocità di funzionamento
1: YES [NoDeclass]
(No derated).
La funzione è attiva con corrente di intervento It dipendente dalla velocità di funzionamento
2: YES A [VentForz.]
con un declassamento adatto a motori dotati di ventilazione forzata (Forced Cooled).
La funzione è attiva con corrente di intervento It dipendente dalla velocità di funzionamento
3: YES B [Autovent.]
con un declassamento adatto a motori dotati di ventilatore calettato sull'albero (Self Cooled).
Pastiglia termica su ingresso analogico AIN2 (per caratteristiche PTC vedi Guida
4: PTC [con PTC]
all’Installazione).

Con C265=1, 2 e 3 viene considerato il modello termico del motore: il riscaldamento di un motore è proporzionale al
quadrato della corrente efficace circolante (Io2). L’allarme Motore surriscaldato (A075) interverrà dopo un tempo t
calcolato in base al modello termico del motore.
L’allarme è resettabile solo dopo un certo tempo, dipendente dalla costante termica C267 del motore, in modo da
considerarne un adeguato raffreddamento.

Figura 7: Riduzione della corrente di intervento in funzione della velocità

Tale grafico mostra la riduzione della corrente di intervento It della protezione in funzione della velocità generata,
dipendentemente dalla programmazione del parametro C265.

52/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

Il livello di riscaldamento raggiunto dal motore può essere monitorato con la misura M026a.
NOTA
Tale valore è espresso in percentuale del valore asintotico raggiungibile.

Con C265=4 la protezione termica è affidata ad un sensore PTC: l’allarme PTC (A055) interviene qualora la tensione
acquisita dall’ingresso AIN2 utilizzato come ingresso segnale PTC superi una determinata soglia dovuta al raggiungimento
della temperatura caratteristica. L’allarme è resettabile solo se la temperatura scende di 5°C rispetto a quella d’intervento.
Per il calcolo del valore corretto della costante di tempo termica (C267) fare riferimento alla Guida alla
Programmazione.

15.2. Elenco parametri da C265 a C267

Livello di
Parametro FUNZIONE Valore di default
accesso
C265 Attivazione protezione termica BASIC 0:[Disabled]
C267 Costante di tempo termica BASIC 360s (IEC Class 10)

Tabella 12: Elenco dei parametri C265 ÷ C267

C265 Attivazione protezione termica

0: [Disattiva]
1: [NoDeclass]
C265 Range 2: [VentForz.]
3: [Autovent.]
4: [con PTC]

Default 0 : [Disattiva]
Abilita la funzione di protezione termica sul motore.
Function Permette inoltre di selezionare la tipologia di protezione termica, fra tre diverse
curve di intervento e la PTC (su ingresso analogico AIN2).

C267 Costante di tempo termica

C267 Range 1 ÷ 10.800 s


Default 360s (corrispondente a IEC Class 10)
Costante di tempo termica del motore. La costante di tempo termica è il tempo
entro il quale la fase termica raggiunge il 63% del suo valore finale.
Function
Con un funzionamento a carico costante in un tempo pari a circa 5 volte questa
costante il motore raggiunge il regime termico.

53/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

16. MENÙ EEPROM


16.1. Descrizione

L’inverter possiede quattro distinte aree di memoria:

• RAM → Memoria volatile contenente la parametrizzazione attuale dell’inverter.


• Area Default → Memoria non volatile non accessibile all’utente contenente la programmazione di fabbrica
dei parametri dell’inverter.
• Area Work → Memoria non volatile nella quale vengono salvati i parametri da parte dell’utente con
qualunque operazione di salvataggio. Successivamente ad un reset dell’inverter è questa la parametrizzazione
che viene caricata in RAM.
• Area Back–up → Memoria non volatile dove è possibile salvare una parametrizzazione dell’inverter che non
viene modificata da successivi salvataggi da parte dell’utente, a meno che non si esegua esplicitamente un nuovo
salvataggio della zona back–up.

Ogni parametro può essere variato dall’utente; in tal caso, l’inverter utilizzerà immediatamente il nuovo valore del
parametro.
L’utente può richiedere il salvataggio del parametro nell’area Work; se il salvataggio non viene eseguito alla successiva
riaccensione dell’inverter verrà utilizzato il vecchio valore del parametro, quello memorizzato in Work prima della
modifica.

• I parametri di tipo P possono essere scritti in qualsiasi momento.


• Con la programmazione di fabbrica, i parametri di tipo C possono essere scritti solo se l’inverter è fermo.
• I parametri di tipo R hanno le stesse caratteristiche dei param. C, con la differenza che il valore scritto e salvato
non viene utilizzato immediatamente dall’inverter, ma soltanto alla successiva riaccensione. Perché la variazione
abbia effetto occorre spegnere e riaccendere l’inverter oppure premere il tasto RESET per un tempo superiore a 5
secondi.
La copia dell’area Work può essere eseguita nell’area BACKUP da parte dell’utente attraverso un esplicito ingresso I012
contenuto in questo menù e descritto di seguito.
Tramite lo stesso ingresso è possibile copiare l’area BACKUP sull’area WORK per ripristinare il valore dei parametri
memorizzato in area WORK.
Sempre tramite I012 è anche possibile richiedere all’inverter il ripristino dei valori di programmazione di fabbrica per tutti i
parametri in area WORK.

1. Restore back up

2. Save back up

DEFAULT BACK UP WORK RAM

Memory locations
3. Save work

4. Restore default

54/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

16.2. Elenco ingressi da I009 a I012

Ingresso FUNZIONE Livello di accesso


I009 Salvataggio di un parametro BASIC
I012 Gestione EEPROM BASIC
Tabella 13: Ingressi programmabili I009 ÷ I012

I009 Salvataggio di un parametro

I009 Range 131 ÷ 2466


Address 1396
Permette il salvataggio su EEPROM di un singolo parametro.
Function Per far ciò il valore da scrivere deve coincidere col campo Address del parametro stesso.

I012 Gestione EEPROM

0: No Command
2: Restore Backup
I012 Range 4: Save Backup
5: Save Work
11: Restore Default
Address 1399
Tramite questo ingresso è possibile la gestione del salvataggio e del ripristino dell’intero set di
parametri accessibili all’utente:

2: Restore Backup, i parametri memorizzati nell’area di Backup vengono copiati e memorizzati


nell’area WORK e costituiscono la nuova parametrizzazione presente in RAM; il precedente
contenuto dell’area work viene perso.
Backup → RAM → Work

Function 4: Save Backup, i parametri dell’area WORK vengono memorizzati in una copia di Backup.
Work → Backup

5: Save Work, il valore attuale dei parametri presenti in RAM viene salvato nella memoria non
volatile in Area Work. Questo comando esegue, in una volta sola, il salvataggio di tutti i
parametri. RAM → Work

11: Restore Default, tutti i parametri assumono il valore della programmazione di fabbrica;
questo valore viene salvato nella memoria non volatile in Area Work. Default → RAM → Work.

55/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

17. ELENCO ALLARMI E WARNING

Se scatta una protezione o l’inverter è già in allarme, il funzionamento è impedito e il


ATTENZIONE
motore va in folle!

17.1. Cosa succede quando scatta una protezione

Leggere attentamente questo paragrafo e, prima di agire sui comandi dell’inverter,


NOTA leggere attentamente anche il paragrafo successivo: Cosa fare quando si è verificato un
allarme.

Nei paragrafi seguenti vengono descritti i codici di allarme che si possono verificare nell’inverter.

Quando scatta una protezione o si verifica un allarme:


1) si accende il LED ALARM sul tastierino;
2) la pagina visualizzata sul display del tastierino diventa la prima dello STORICO ALLARMI;
3) lo STORICO ALLARMI viene aggiornato.

Con l’impostazione di fabbrica, quando l’inverter viene alimentato rimane nella eventuale condizione di allarme presente
nel momento dello spegnimento.
Quindi se all’accensione l’inverter va subito in allarme ciò potrebbe essere dovuto ad un allarme verificatosi prima dello
spegnimento dell’inverter non resettato.
Quando si verifica un allarme l’inverter registra nella STORICO ALLARMI l’istante in cui l’allarme si è verificato (supply–
time ed operation–time), e lo stato dell’inverter nel momento in cui l’allarme si è verificato, oltre allo stato di alcune misure
campionate nell’istante in cui l’allarme si è verificato.
La lettura e la registrazione di questi dati della fault–list possono essere molto utili per diagnosticare la causa che ha
determinato l’allarme e per cercare le soluzioni (vedi anche il Menù Storico allarmi (Fault List)/Storico misure allo
spegnimento).

Gli allarmi da A001 a A039 sono allarmi del microcontrollore principale (DSP Motorola)
della scheda di controllo ES821, che ha verificato un malfunzionamento della scheda
stessa. Per questi allarmi non è disponibile la fault–list, non è possibile inviare comandi di
Reset via seriale, ma solo tramite il morsetto RESET della morsettiera o tramite il tasto
NOTA RESET sul tastierino; non è disponibile il software che realizza l’interfaccia utente sul
tastierino, non sono accessibili i parametri e le misure dell’inverter via seriale.
È inutile resettare gli allarmi A033 ed A039. Essendo infatti relativi alla mancanza di un
software corretto sulla Flash, essi si risolvono soltanto eseguendo il download di un
software corretto.

Prima di resettare un allarme, disattivare il segnale di ENABLE presente al morsetto MDI2


ATTENZIONE
per disabilitare l’inverter ed evitare una partenza indesiderata del motore.

56/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

17.2. Cosa fare quando si è verificato un allarme

Se è scattata una protezione o l’inverter è già in allarme, il funzionamento è impedito e il


ATTENZIONE
motore va in folle!

Prima di resettare un allarme, disattivare il segnale di ENABLE presente al morsetto MDI2


ATTENZIONE
per disabilitare l’inverter ed evitare una partenza indesiderata del motore.

Procedura da seguire:

1. Disattivare il segnale di ENABLE presente al morsetto MDI2 per disabilitare l’inverter ed evitare una
partenza indesiderata del motore. Tale manovra non è necessaria se C181=1; in tal caso è infatti
attiva la Sicurezza allo Start: dopo il reset di un allarme o un power–on, l’inverter non va in marcia se
prima non viene aperto e chiuso l’ENABLE.
2. Se il motore è ancora in moto in folle, attendere l’arresto del motore.

Leggere e prendere nota dei dati dello STORICO ALLARMI relativi all’allarme che si è verificato.
Tali dati sono molto utili per diagnosticare correttamente la causa che ha generato l’allarme e le possibili soluzioni.
Tali dati sono inoltre necessari nel momento in cui si decidesse di contattare il SERVIZIO TECNICO Elettronica Santerno.

3. Cercare, nelle pagine seguenti, il paragrafo relativo al codice di allarme che si è verificato e seguire le
indicazioni specifiche.
4. Rimuovere le cause esterne che possono aver provocato lo scatto della protezione.
5. Se l’allarme si è verificato a causa di valori non corretti dei parametri, impostare i dati corretti dei
parametri e salvare i parametri.
6. Resettare l’allarme.
7. Se l’allarme si ripresenta e non si riesce a trovare una soluzione, contattare il SERVIZIO TECNICO
Elettronica Santerno.

Per resettare un allarme occorre inviare un comando di RESET in una delle modalità seguenti:
• attivare il segnale presente al morsetto RESET MDI3 della morsettiera fisica;
• premere il tasto RESET sul tastierino.

57/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

17.3. Elenco dei codici di allarme

Allarme Visualizzazione Descrizione Soluzione


Malfunzionamento scheda 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A001 ÷ A032 …
di controllo 2. Contattare Elettronica Santerno.
Versione Software Texas
A033 TEXAS VER KO
incompatibile 1. Eseguire il download della versione corretta.
Texas Flash non 2. Contattare Elettronica Santerno.
A039 FLASH KO
programmata
Allarme generato
A040 User Fault Eseguire il reset dell’inverter.
dall’utente
Allarme Hardware 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A041 PWMA Fault
generico IGBT lato A 2. Contattare Elettronica Santerno.
Illegal XMDI Configurazione illegale di 1. Verificare impostazione di R023.
A042
in DGI XMDI nel menù DGI 2. Verificare impostazioni del menù Ingressi digitali.
Malfunzionamento scheda 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A043 False Interrupt
di controllo 2. Contattare Elettronica Santerno.
1. Verificare dati di targa dell’inverter e del motore.
2. Verificare presenza di corto-circuiti in uscita.
3. Verificare presenza di disturbi nei segnali di controllo.
A044 SW OverCurrent Sovracorrente software
4. Aumentare il tempo di accelerazione.
5. Aumentare il tempo di decelerazione.
6. Scollegare il motore e impostare C010 su 0:IFD.
Bypass Circuit
A045 Fault del By–Pass di precarica
Fault 1. Eseguire il reset dell’inverter.
Bypass Connettore del By–Pass di 2. Contattare Elettronica Santerno.
A046
Connector Fault precarica invertito
1. Verificare tensione di alimentazione ai morsetti R, S, T.
2. Verificare M030 (Tensione di rete) e M029 (Tensione
Tensione del Bus–DC
A047 UnderVoltage bus DC).
inferiore a Vdc_min
3. Verificare M030 e M029 nello Storico allarmi.
4. Contattare Elettronica Santerno.
1. Verificare tensione di alimentazione ai morsetti R, S, T.
2. Verificare M030 (Tensione di rete) e M029 (Tensione
bus DC).
Tensione del Bus–DC
A048 OverVoltage 3. Verificare M030 e M029 nello Storico allarmi.
superiore a Vdc_max
4. Aumentare il tempo di decelerazione.
5. Inserire una resistenza di frenatura dinamica.
6. Contattare Elettronica Santerno.
Malfunzionamento scheda 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A049 RAM Fault
di controllo 2. Contattare Elettronica Santerno.
Guasto hardware da 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A050 PWMA0 Fault
convertitore IGBT, lato A 2. Contattare Elettronica Santerno.
1. Verificare dati di targa dell’inverter e del motore.
2. Verificare presenza di corto-circuiti in uscita.
Sovracorrente hardware, 3. Verificare presenza di disturbi nei segnali di controllo.
A051 PWMA1 Fault
lato A 4. Aumentare il tempo di accelerazione.
5. Aumentare il tempo di decelerazione.
6. Scollegare il motore e impostare C010 su 0:IFD.
Illegal XMDI Configurazione illegale di 1. Verificare impostazione di R023.
A052
in DGO XMDI nel menù DGO 2. Verificare impostazioni del menù Uscite digitali.
Guasto hardware, IGBT A 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A053 PWMA Not ON
non si accende 2. Contattare Elettronica Santerno.
Errore nel rilevamento
Option Board 1. Verificare impostazione di R023.
A054 della scheda I/O opzionale
not in 2. Contattare Elettronica Santerno.
impostata
1. Attendere il raffreddamento del motore.
A055 PTC Alarm Scattato PTC esterno 2. Verificare il collegamento corretto del PTC a AIN2.
3. Verificare configurazione di SW1 su ES821.

58/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

PTC Short PTC esterno in corto 1. Verificare il collegamento corretto del PTC a AIN2.
A056
Circuit circuito 2. Verificare configurazione di SW1 su ES821.
Illegal XMDI Configurazione illegale di 1. Verificare impostazione di R023.
A057
in MPL XMDI nel menù MPL 2. Verificare impostazioni del menù MPL.
1. Verificare che i param. encoder siano corretti.
Errore di misura di velocità 2. Verificare la connessione e il montaggio corretti degli
A059 Encoder Fault
del motore encoder.
3. Accertarsi che i segnali encoder siano corretti.
1. Verificare collegamenti a U, V, W.
2. Verificare le impostazioni del menù Regolatore FOC (livello di
La corrente rimane nulla accesso Engineering).
A060 NoCurrent Fault
con controllo FOC 3. Eseguire una nuova autotaratura del regolatore di
corrente.
4. Contattare Elettronica Santerno.
1. Verificare la linea seriale 0.
2. Verificare che le interrogazioni di lettura/scrittura del
Scattato Watchdog Linea 0 master siano inviate con un intervallo max. inferiore al
A061 Ser WatchDog
(D9 poli) tempo di funzionamento predefinito del watchdog.
3. Aumentare il tempo di funzionamento del watchdog
(R005).
1. Verificare la linea seriale 1.
2. Verificare che le interrogazioni di lettura/scrittura del
Scattato Watchdog Linea 1 master siano inviate con un intervallo max. inferiore al
A062 SR1 WatchDog
(RJ45) tempo di funzionamento predefinito del watchdog.
3. Aumentare il tempo di funzionamento del watchdog
(R012).
Generic Malfunzionamento scheda 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A063
Motorola di controllo 2. Contattare Elettronica Santerno.
1. Verificare tensione di alim. ai morsetti R, S, T.
2. Verificare M030 (Tensione di rete).
Mancanza rete di
A064 Mains Loss 3. Verificare M030 nello Storico allarmi.
alimentazione
4. L’allarme può essere disattivato o ritardato agendo nel
menù Power down (livello di accesso Engineering).
1. Eseguire il reset dell’inverter.
2. Verificare parametri del Menù Controllo motore ed
A065 AutoTune Fault Autotaratura fallita
eseguire una nuova autotaratura.
3. Contattare Elettronica Santerno.
Ingresso REF in corrente
A066 REF < 4mA
(4÷20mA) inferiore a 4mA
1. Verificare configurazione di SW1 su ES821.
Ingresso AIN1 in corrente
A067 AIN1 < 4mA 2. Verificare connessione corretta del cavo di segnale.
(4÷20mA) inferiore a 4mA
3. Verificare sorgente del segnale di corrente.
Ingresso AIN2 in corrente
A068 AIN2 < 4mA
(4÷20mA) inferiore a 4mA
Ingresso XAIN5 in corrente 1. Verificare connessione corretta del cavo di segnale.
A069 XAIN5 < 4mA
(4÷20mA) inferiore a 4mA 2. Verificare sorgente del segnale di corrente.
1. Verificare collegamento del bus di campo.
2. Verificare che il master invii messaggi validi con un
Scattato Watchdog Field
A070 Fbs WatchDog intervallo max. inferiore al tempo di watchdog
Bus
predefinito.
3. Aumentare tempi di watchdog (R016).
1ms Interrupt Malfunzionamento scheda 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A071
OverTime di controllo 2. Contattare Elettronica Santerno.
Errore durante download /
A072 Parm Lost Chk
upload parametri 1. Verificare collegamento del tastierino.
Parm Lost 1 Errore durante download / 2. Resettare l’allarme e ripetere Upload/Download.
A073
COM upload parametri

59/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

1. Verificare corrente di uscita all’inverter (M026) durante


Inverter Scattata protezione termica il funzionamento normale.
A074
OverHeated dell’inverter 2. Verificare il carico meccanico del motore (albero
bloccato/sovraccarico).
Motor Scattata protezione termica 1. Verificare carico e condizioni meccaniche.
A075
OverHeated del motore 2. Verificare parametri C265 e C267.
1. Verificare compatibilità del motore di C031.
Velocità del motore troppo
A076 Speed Alarm 2. In modalità Slave, verificare riferimento di coppia
elevata
(livello di accesso: Advanced).
Malfunzionamento scheda 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A078 MMI Trouble
di controllo 2. Contattare Elettronica Santerno.
FOC No Controllo FOC, ma
A079 Impostare parametri encoder corretti per il controllo FOC.
Encoder Encoder non abilitato
1. Impostare correttamente C192, C193.
2. Verificare valore di limitazione di coppia.
Errore di misura velocità
A080 Tracking Error 3. Verificare carico meccanico.
encoder
4. Verificare funzionamento encoder (livello di accesso
Engineering).
KeyPad Watchdog di 1. Verificare collegamento del tastierino.
A081
WatchDog comunicazione con tastiera 2. Verificare impostazioni linea seriale RJ45.
Programmate funzioni su
1. Verificare impostazione di C189.
MDI6 ed MDI7 o
Illegal Encoder 2. Verificare impostazioni di MDI6 e MDI7.
A082 selezionato encoder B e
Cfg 3. Verificare scheda encoder opzionale, se utilizzata
non rilevata scheda
(livello di accesso: Advanced).
encoder
A083 External Alarm 1 Allarme esterno 1
A084 External Alarm 2 Allarme esterno 2 Verificare segnale esterno nell’MDI relativo.
A085 External Alarm 3 Allarme esterno 3
Ingresso XAIN5 in corrente
1. Verificare connessione corretta del cavo di segnale.
A086 XAIN5 > 20mA (4÷20mA o 0÷20mA)
2. Verificare sorgente del segnale di corrente.
superiore a 20mA
Malfunzionamento scheda 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A088 ADC Not Tuned
di controllo 2. Contattare Elettronica Santerno.
Parm Lost 2 Errore durante download /
A089
COM upload parametri 1. Verificare collegamento tastiera.
Parm Lost 3 Errore durante download / 2. Resettare l’allarme e ripetere Upload/Download.
A090
COM upload parametri
Overvoltage intervenuto con
1. Eseguire il reset dell’inverter.
resistenza di frenatura abilitata
Braking Resistor 2. Utilizzare resistenza di capacità maggiore e aumentare
A091 per funzionamento
Overload il valore di C211-C212 (livello di accesso:
continuativo superiore al
Engineering).
tempo programmato in C211
Malfunzionamento scheda 1.
Eseguire il reset dell’inverter.
A092 SW Version KO
di controllo Contattare Elettronica Santerno.
2.
Bypass Circuit 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A093 Relè di By-Pass aperto
Open 2. Contattare Elettronica Santerno.
1. Verificare temperatura ambiente.
Rilevata temperatura
HeatSink 2. Verificare corrente motore.
A094 dissipatore IGBT troppo
Overheated 3. Ridurre frequenza di carrier (C001-C002) (livello di
elevata
accesso: Engineering).
1. Verificare che la scheda sia stata opportunamente
Illegal Drive Scheda Drive Profile non
A095 configurata per Sinus Penta.
Profile Board configurata correttamente
2. Sostituire la scheda.
A096 Fan Fault Allarme ventole Sostituire ventole.
1. Verificare collegamenti a U, V, W.
Motor Not
A097 Motore non connesso 2. Verificare param. motore ed eseguire nuova
Connected
autotaratura per VTC e FOC.
1. Verificare impostazione di C009.
Illegal Motor È stato selezionato da MDI
A098 2. Verificare C173-C174 e stato MDI (livello di accesso:
Selected un motore non abilitato
Engineering).
A099 2nd Sensor Allarme secondo sensore 1. Eseguire il reset dell’inverter.

60/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

Fault ventole 2. Contattare Elettronica Santerno.


Programmata funzione su
MDI6 Illegal
A100 MDI6 insieme a ingresso in
Configuration
frequenza A
Verificare impostazione di MDI6 e di C189.
Programmata funzione su
MDI8 Illegal
A101 MDI8 insieme a ingresso in
Configuration
frequenza B
Ingresso REF in corrente
A102 REF>20mA (4÷20mA o 0÷20mA)
superiore a 20mA)
Ingresso AIN1 in corrente
1. Verificare configurazione di SW1 su ES821.
A103 AIN1>20mA (4÷20mA o 0÷20mA)
2. Verificare sorgente del segnale di corrente.
superiore a 20mA
Ingresso AIN2 in corrente
A104 AIN2>20mA (4÷20mA o 0÷20mA)
superiore a 20mA
PT100 Channel Ingresso fisico fuori dal
A105
1 Fault range di misura
PT100 Channel Ingresso fisico fuori dal
A106
2 Fault range di misura 1. Verificare impostazione di SW1 su scheda opz. ES847.
PT100 Channel Ingresso fisico fuori dal 2. Verificare sorgente del segnale.
A107
3 Fault range di misura
PT100 Channel Ingresso fisico fuori dal
A108
4 Fault range di misura
1. Aprire il quadro e verificarne le condizioni e la misura
Sovratemperatura M062 dell’inverter.
A109 Amb.Overtemp.
Ambiente 2. Eseguire il reset dell’inverter.
3. Contattare Elettronica Santerno.
Malfunzionamento scheda 1. Eseguire il reset dell’inverter.
A108 ÷ A127 …
di controllo 2. Contattare Elettronica Santerno.

Tabella 14: Elenco dei codici di allarme

61/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

17.4. Warning

I warning sono avvertimenti per l’utente visualizzati tramite messaggi lampeggianti che compaiono solitamente in una o
due delle prime tre righe del modulo tastiera/display.

I warning non sono protezioni né allarmi e non vengono registrati nello Storico
NOTA
allarmi.

Warning Messaggio Descrizione


W03 SEARCHING… L’interfaccia utente sta cercando i dati della successiva pagina da visualizzare.
W04 DATA READ KO Warning software su lettura dati.
La pagina attuale è stata memorizzata come pagina iniziale che compare alla
W06 HOME SAVED
successiva alimentazione dell’inverter.
Il tastierino sta scrivendo sull’inverter i parametri di Area WORK salvati sulla propria
W07 DOWNLOADING
Flash.
Il tastierino sta leggendo dall’inverter i parametri di Area WORK che salverà nella
W08 UPLOADING
propria Flash.
W09 DOWNLOAD OK Il tastierino ha correttamente completato la scrittura dei parametri sull’inverter.
W11 UPLOAD OK Il tastierino ha correttamente completato la lettura dei parametri dall’inverter.
Il tastierino ha interrotto la lettura dei parametri dall’inverter. La procedura di upload
W12 UPLOAD KO
è fallita.
È stata richiesta una procedura di download, ma sulla Flash del tastierino non è
W13 NO DOWNLOAD
presente alcun parametro salvato.
W16 PLEASE WAIT… Attendere il completamento della operazione richiesta.
W17 SAVE IMPOSSIBLE Salvataggio del parametro inibito.
Il tastierino ha interrotto la scrittura dei parametri sull’inverter. La procedura di
W18 PARAMETERS LOST download è fallita. I parametri dell’inverter sono aggiornati solo in parte (parametri
inconsistenti): occorre spegnere l’inverter o ripetere la procedura di download.
NO PARAMETERS
W19 Non è possibile eseguire la procedura di upload.
LOAD
W20 NOT NOW Non è possibile eseguire l’operazione richiesta in questo momento.
W21 CONTROL ON L’operazione è impedita dal fatto che l’inverter è in Marcia.
Non è possibile eseguire la procedura di download richiesta perché i parametri
W23 DOWNLOAD VER. KO salvati sul tastierino sono relativi a un software con versione o identificativo di
prodotto non compatibile con quello dell’inverter.
Sono iniziate le operazioni preliminari alla procedura di download richiesta, si sta
W24 VERIFY DATA
verificando l’integrità e la compatibilità dei parametri salvati sul tastierino.
W28 OPEN START Per partire occorre aprire e chiudere il segnale di START (MDI1).
W31 ENCODER OK Procedura di taratura Encoder terminata: l’encoder è correttamente connesso.
W32 OPEN ENABLE Per abilitare l’inverter occorre aprire e chiudere il segnale di ENABLE (MDI2).
W33 WRITE IMPOSSIBLE È impossibile eseguire l’operazione di scrittura richiesta.
W34 ILLEGAL DATA Si è tentato di scrivere un valore illegale.
È impossibile eseguire l’operazione di scrittura richiesta perché il Controllo è attivo
W35 NO WRITE CONTROL
(l’inverter è in Marcia).
W36 ILLEGAL ADDRESS È impossibile eseguire l’operazione richiesta perché l’indirizzo è errato.
L’inverter è disabilitato e non accetta l’ENABLE perché si sta scrivendo un parametro di
tipo Cxxx.
W37 ENABLE LOCKED
L’inverter partirà immediatamente al termine
ATTENZIONE
dell’operazione di scrittura !!!
Non è possibile entrare in Modifica perché non è stato abilitata la modifica dei parametri:
W38 LOCKED
P000 è diverso da P002.

62/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

W39 KEYPAD DISABLED Non è possibile entrare in Modifica perché la tastiera è disabilitata.
W40 FAN FAULT Ventilatore rotto o disconnesso o bloccato.
W41 SW VERSION KO Download impossibile a causa di differenti versioni SW.
W42 IDP KO Download impossibile a causa di differenti IDP (IDentification Product).
W43 PIN KO Download impossibile a causa di differenti PIN (Part Identification Number).
W44 CURRENT CLASS KO Download impossibile a causa di differenti classi di corrente.
W45 VOLTAGE CLASS KO Download impossibile a causa di differenti classi di tensione.
W46 DOWNLOAD KO Download impossibile (causa generica).
W48 OT Time over È stata superata la soglia del tempo di operatività impostata.

W49 ST Time over È stata superata la soglia del tempo di alimentazione impostata.

Tabella 15: Elenco dei warning

63/65
MANUALE D’USO SINUS PENTA
BASIC

17.5. Elenco degli stati

Numero Stato Descrizione


0 ALARM!!! Inverter in allarme
1 START UP Inverter in accensione
2 MAINS LOSS Mancanza rete
3 TUNING Inverter in taratura
4 SPEED SEARCHING Aggancio velocità del motore (Speed Searching)
5 DCB at START Frenatura CC allo start
6 DCB at STOP Frenatura CC allo stop
7 DCB HOLDING Corrente CC di scaldiglia
8 DCB MANUAL Frenatura CC allo start
9 LIMIT IN ACCEL. Limite di corrente/coppia in accelerazione
10 LIMIT IN DECEL. Limite di corrente/coppia in decelerazione
11 LIMIT IN CONSTANT RPM Limite di corrente/coppia a velocità di regime
12 BRAKING Accensione modulo di frenatura oppure allungamento rampe di decelerazione
13 CONSTANT RUN Inverter in marcia con set point di velocità raggiunto
14 IN ACCELERATION Inverter in marcia con motore in fase di accelerazione
15 IN DECELERATION Inverter in marcia con motore in fase di decelerazione
16 INVERTER OK Inverter in Stand-by senza allarmi
17 FLUXING Fase di flussaggio del motore
18 MOTOR FLUXED Motore flussato
19 FIRE MODE RUN Velocità di regime in Fire Mode
20 FIRE MODE ACCEL. Accelerazione in Fire Mode
21 FIRE MODE DECEL. Decelerazione in Fire Mode
Inverter in Stand by senza allarmi, ma garanzia scaduta per avvenuto allarme in
22 INVERTER OK*
Fire Mode
25 SPARE Scheda in modalità Ricambio
27 WAIT NO ENABLE Attesa apertura comando di ENABLE
28 WAIT NO START Attesa apertura comando di START
29 PIDOUT min DISAB Inverter disabilitato per uscita PID < Minimo
30 REF min DISAB. Inverter disabilitato per REF < Minimo
Inverter abilitato con controllo IFD
31 IFD WAIT REF.
in attesa di riferimento per poter partire
Inverter abilitato con controllo IFD
32 IFD WAIT START
in attesa dello START per poter partire
Durante il flussaggio non è stato dato il comando di marcia entro il tempo
33 DISABLE NO START massimo programmato in C183. L’inverter è disabilitato fino a quando non
viene dato il comando di marcia
Tabella 16: Elenco degli stati

64/65
SINUS PENTA MANUALE D’USO
BASIC

18. ELENCO PARAMETRI UTENTE DIVERSI DAL DEFAULT


Utilizzare tale lista per annotare le programmazioni diverse dai valori di default (programmazione di fabbrica).

PAR.-Significato Valore di Valore


default personalizzato
P00x Access Level
P001 – Access Level 0: Basic

Product
P263 – Language 1: ENGLISH

P00x–P03x Ramps
P009 – Ramp 1: Acceleration Time [*]
P010 – Ramp 1: Deceleration Time [*]

P08x–P10x Multispeeds
P080 – Multispeed Function 0: Preset Speed
P081 – Multispeed 1 0.00 rpm
P083 – Multispeed 2 0.00 rpm
P085 – Multispeed 3 0.00 rpm

P12x–P15x Speed Loop (VTC & FOC ONLY)


P125 – Min Integral Time 0.500 s
P126 – Max Integral Time 0.500 s
P128 – Min Proportional Coefficient 10.00
P129 – Max Proportional Coefficient 10.00
P130 – Min Error Threashold 1.00 %
P131 – Max Error Threashold 1.00 %

C00x–C04x Motor Control


C008 – Mains Rated Voltage [**]
C010 – Type of Control Algorithm 0: IFD
C012 – Speed Feedback from Encoder (VTC & FOC ONLY) 0: No
C013 – Type of V/f pattern (IFD ONLY) [*]
C015 – Motor Rated Frequency 50.0 Hz
C016 – Motor Rated RPM 1420 rpm
C017 – Motor Rated Power [*]
C018 – Motor Rated Current [*]
C019 – Motor Rated Voltage [**]
C028 – Motor Min Speed 0 rpm
C029 – Motor Max Speed 1500 rpm
C038 – AutoBoost (IFD ONLY) [*]

C04x Limits
C043 – Current Limit while accelerating (IFD ONLY) 150%
C044 – Current Limit at constant rpm (IFD ONLY) 150%
C045 – Current Limit while decelerating (IFD ONLY) [*]
C048 – Torque Limit 120%

C18x–C19x Encoder/Frequency Input


C189 – UseEnc 0: A / B Unused
C190 – pulsEncA 1024
C191 – pulsEncB 1024

C26x–C27x Motor Themal Protection


C265 – Thermal Protection Activation 0: Disabled
C267 – Thermal Time Constant 360s (IEC Class 10)

Note:
[*] parametro dipendente dalla taglia di corrente
[**] parametro dipendente dalla classe di tensione

65/65