Sei sulla pagina 1di 11

Telecamere

Telecamere analogiche

Una telecamera analogica è composta da un sensore che acquisisce il segnale luminoso e lo trasmette
direttamente in formato analogico senza convertirlo in formato digitale.

Specifiche telecamera analogica

Standard Sigle Significato

Europeo PAL Colori

CCIR B/W

USA NTSC Colori

RS170 B/W

Interlacciamento

E’ una tecnica utilizzata in acquisizione dalla telecamera e in riproduzione sul monitor (analogico).
L’interlacciamento prevede la divisione delle linee di scansione in due parti, utile per avere una visione
più fluida dell’immagine. Viene però introdotto il problema del flikering, l’immagine sarà composta da
due frame(un frame linee pari e un frame linee dispari).
Telecamere digitali

Tecnologia CCD
E’ un tipo di sensore accoppiati in carica. Il pixel è composto da un elemento fotosensibile (photo
sensor) che trasduce i fotoni in elettroni e da un elemento accumulatore di carica. Ogni accumulatore è
collegato verticalmente tramite un “vertical CCD” che si comporta come uno shift register.

Ci sono due tempi di sincronismo che governano il trasferimento della carica dal photo sensor
all’accumulatore di carica e il trasferimento della carica lungo il vertical CCD.

Tempo di sincronismo verticale durante questo tempo tutte le cariche accumulate in tutti i
photosensor vengono trasferite agli accumulatori adiacenti.
Tempo di sincronismo orizzontale durante questo tempo la carica viene trasferita lungo il CCD
verticale.

Compiti del sensore


1. Convertire la luce in carica elettrica (fotoni in elettroni)

2. Accumulare la carica elettrica

3. Trasferire la carica al di fuori del sensore

4. Convertire gli elettroni in tensione

5. Amplificare la tensione
Interline Transfer

Rappresenta come avviene il trasferimento di cariche (come si forma l’immagine).Ogni elemento


sensibile (photosite) ha il suo shift register verticale, c’è un tempo in cui l’immagine si forma e poi cìè il
tempo in cui vengono trasferite le cariche. Il trasferimento dell’immagine è sincronizzato e quindi tutta
l’immagine è pronta contemporaneamente e viene scaricata linea per linea.L’uscita è ti tipo analogico e
va quindi a un convertitore analogico/digitale.Posso acquisire un nuova immagine solo quando hai
finito di trasferire quella acquisita in precedenza

Frame-Transfer
In questo caso ho metà sensore da fotosensor e l’altra metà da shift register. Mentre trasferisco nella
parte inferiore l’immagine posso acquisire l’immagine corrente. L’immagine si forma tutta insieme e
viene scaricata tutta l’immagine.
Tecnologia CMOS

Nella tecnologia CMOS il pixel è formato dal photosensor (componente fotosensibile), dall’amplificatore
che converte le cariche in tensione e un interruttore.

Mentre in un CCD vi è un trasferimento di cariche simultaneo in un CMOS le tensioni non vengono


trasferite simultaneamente. Si usa una precisa sequenza di attivazione degli interruttori. I vari pixel
sono collegati tra loro per colonne attraverso un microwire che ha il compito di trasferire la tensione
all’ingresso del circuito.

Si possono avere 2 configurazioni:

CMOS convenzionale presenta un singolo ADC prima di convertire la tensione in digitale. E’ più
economico ma meno performante. Inoltre i segnali analogici sono esposti alle alte frequenze degli
switch che possono infulire sulla qualità dell’immagine.
CMOS con ADC per ogni colonna in questo modo rimuovo il rumore perchè gli ADC sono più
vicini al photosite. E’ più performante ma anche più costosa.

L’uscita è digitale infatti le uscite analogiche sui microwire vengono elaborate da un circuito ANALOG
CDS che rimuove il rumore e poi tramite un ADC il segnale viene trasformato in digitale.

Compiti del sensore

1. Convertire la luce in carica elettrica (fotoni in elettroni)


2. Accumulare la carica elettrica
3. Convertire gli elettroni in tensione

4. Amplificare la tensione
5. Trasferire la tensione al di fuori del sensore
Specifiche telecamera CMOS

Partial Scanning E’ l’opzione di acquisire una parte del frame. Viene adottato se il dettaglio di
interesse è una sola parte del frame e si vuole avere una frequenza di scansione più elevata.

Bining Nel caso di poca luce i pixel trasmettono poca corrente e l’immagine risulta buia.

Se la telecamera ha la possibilità del bining posso raggruppare più pixel e di raccogliere l’intensità di
questi come se fosse solo uno.
Questo aiuta a migliorare il rapporto segnale rumore, riesco ad ottenere immagini più luminose ma si
riduce anche la risoluzione perchè l’immagine contiene meno pixel.

E’ applicabile sia nelle telecamere CCD che nelle telecamere CMOS. La differenza è che nel CMOS
questo processo avviene a livello software dopo che la digitalizzazione dei pixel è stata completata
mentre in un sensore CCD avviene a livello hardware prima della digitalizzazione.
Global Shutter

Tutti i Photosite sono esposti simultaneamente, allo stesso istante, per un dato intervallo di tempo (Te:
Exposure Time)

✔: Immagini in movimento (fermo immagine senza sfocature sugli oggetti in movimento)


❌: Tr lunghi (dovuto al singolo ADC)

CCD

E’ insito nella tecnologia CCD, ogni riga viene letta in un tempo detto “read out time” (Tr).

Il read out è determinato dal fatto che le cariche vengono portate fuori una ad una dallo shift register
orizzontale. Vi è un solo amplificatore e un solo ADC in serie all’amplificatore (fa da collo di bottiglia)

CMOS

Anche un sensore CMOS può essere in global shutter, basta impostare le sincronizzazioni in modo
opportuno. Tutti i photo-site vengono esposti simultaneamente e nello stesso tempo.

Il Tr di ogni riga è inferiore a quello dei CCD perchè ogni wire viene convertito in parallelo.
Rolling Shutter
Tutti i photosite sono esposti per lo stesso exposure time, ma in tempi diversi.

E’ implementabile solamente nelle telecamere CMOS perchè è possibile comandare i pixel


singolarmente.

✔: Puoi acquisire un frame dietro l’altro per il solo tempo di esposizione


✔: hanno un design più semplice con pixel più piccoli, consentendo una risoluzione più elevata in un
formato immagine più piccolo consentendo l’uso di obiettivi a basso costo
❌: Distorsione geometrica per oggetti in movimento.

CMOS
Le linee del sensore vengono esposte per lo stesso tempo Te, ma in istanti sfalsati. Il ritardo di inizio
esposizione viene sfruttato per il read out della riga precedenza. Si sovrappongono i tempi di
esposizione tra due frame.

Se riesco ad imporre Tr Nlinee = Te riesco ad acquisire un frame dietro l’altro per il solo tempo di
esposizione.

Il parametro che mi garantisce questa situazione è il tempo di conversione degli ADC.

Specifiche di una telecamera digitale


Bit depth: Nelle telecamere digitali vi è un campionatore e un quantizzatore all’interno della
telecamera che fornisce direttamente il segnale digitale. Significa che ho maggiore potere risolutivo
nella dinamica dell’immagine. In pratica posso discriminare meglio i livelli grigi.
Problematiche CCD

Blooming: si verifica quando vi è un superamento della saturation capacity.


Bisogna ridurre la luce catturata dalla telecamera

Smear: è legato al meccanismo di read out degli elettroni. Viene prodotto dal fatto che ci sia un
trasporto di elettroni di carica negli shift register verticali.
Bisogna aumentare il tempo di esposizione oppure si utilizza un’illuminazione flash

Problematiche CMOS

Fixed Pattern Noise E’ un’insieme di striscie indesiderate nella foto, spesso percepibile durante
scatti con esposizioni più lunghe in cui alcuni pixel sono sensibili a dare intensità più luminose. Il
rumore viene poi amplificato dagli Analog CDS

Ecipse: è un overflow di fotoni all’interno della telecamera.


Telecamere a Colori

Il sensore CCD o CMOS è sensibile solo all’intensità. Lo si rende a colori:

Utilizzando tre sensori ciascuno “piccato” su un colore

Utilizzando opportuni filtro colore


Combinando le tre componenti in modo opportuno.

Telecamere a 3 sensori

E’ composto da 3 sensori e un prisma in ingresso che ha lo scopo di prendere la radiazione e dividerla


nelle tre direzioni.Ogni sensore ha un filtro colore e quindi misurla l’intensità del rosso, verde e blu.

L’elettronica poi combina le tre componenti.

Telecamera a Singolo sensore

Su ogni pixel viene posizionato un filtro colore. Con una telecamera a singolo sensore si ha una qualità
minore a livello di immagine ed un prezzo minore, mentre in una telecamera a 3 sensori ho maggiore
ingombro, livelli di illuminazione più bassi ma ho una risoluzione più elevata.
Telecamere oltre il visibile

Sul mercato sono disponibili anche telecamere che lavorano a lunghezza d’onda oltre il visibile (750
nm a 12000 nm) grazie a materiali sensibili a queste lunghezze d’onda come il germanio, arseniuro di
galio e indio.

A differenza dei sisitemi di visione tradizionali si basono su appropriata illuminazione dell’oggetto e


sulla radiazione riflessa, l’imaging termico non richiede illuminazione: sfrutta la radiazione IR emessa
dall’oggetto.

NIR: Neared InfraRed

750nm ÷ 1000nm

SWIR: Short Wave InfraRed

1000nm ÷ 2500nm

MWIR: Medium Wave InfraRed

3000nm ÷ 5000nm

LWIR: Large Wave InfraRed

6000nm ÷ 12000nm

Applicazioni
Possibili applicazioni in cui si utlizzano queste telecamere sono per la misurazione di temperatura,
controllo e ricerca di elementi come la CO2 o l’acqua.

In particolare l’imaging SWIR viene utilizzato in una varietà di applicazioni, tra cui l’ispezione di schede
elettroniche, l’ispezione di celle solari, l’ispezione di prodotti, l’identificazione e lo smistamento, la
sorveglianza, l’anti-contraffazione, il controllo della qualità del processo e molto altro.