Sei sulla pagina 1di 4

_______________________________________

SCUOLA MEDIA STATALE


“LEONARDO DA VINCI”, LUCCA
_INDIRIZZO MUSICALE - ANNO SCOLASTICO 2016/2017_

PROGRAMMAZIONE ANNUALE
STRUMENTO: PIANOFORTE
Docente: Prof. Massimo Salotti
CLASSI 1A - 1C – 1G

1.Contenuti fondamentali e competenze indispensabili


2. Obiettivi formativi ed educativi
3. Metodologie
4. Verifiche e compiti a casa
5. Criteri di valutazione
6. Attività proposte per il corrente anno scolastico

1. CONTENUTI FONDAMENTALI E COMPETENZE INDISPENSABILI


1. Ricerca di un corretto assetto psico/fisico (postura – rilassamento – respirazione –
coordinazione);
2. Aspetti della notazione musicale;
3. Padronanza tecnica dello strumento relativa alle abilità acquisite;
4. Lettura ed esecuzione del testo musicale;
5. Acquisizione di un metodo di studio;

2. OBIETTIVI FORMATIVI ED EDUCATIVI


1. Sapere gestire strumenti e materiali per realizzare nel modo più proficuo il lavoro
assegnato;
2. Promuovere il raggiungimento di capacità di organizzazione, concentrazione,
collaborazione con compagni (brani a 4, 6 e 8 mani);
3. Acquisire conoscenza dell’organizzazione oraria (e non solo) delle varie attività;
4. Promuovere la socializzazione;
5. Sviluppo e potenziamento della capacità di lettura mentale del brano mediante
l’utilizzo della voce, della lettura a prima vista, della memoria, dell’ascolto inteso come
mezzo per conoscere, riconoscere, criticare, valutare, imitare;
6. Sviluppo e potenziamento delle abilità strumentali anche tramite la pratica
improvvisativa; l’utilizzo mirato, di repertori che adottano “codici non precisi”,
stimoleranno l’allievo a “sperimentare”, “inventare”, “trovare soluzioni”, contribuendo
così allo sviluppo della dimensione creativa e della capacità di valutazione critico-
estetica.
7. Nell’ottica di un lavoro triennale, la progettazione mirerà alle competenze richieste
per la prova di ammissione dei Licei Musicali, indi per cui al termine delle classe Terze
dovranno essere raggiunti gli obiettivi specifici segnalati anche dallo stesso “Liceo
Artistico Musicale Passaglia” di Lucca.

3. METODOLOGIE
L’insegnamento strumentale prevede lo svolgersi della lezione con lezione frontale.
Per il raggiungimento degli obiettivi sarà fondamentale che gli alunni conseguano un
metodo di studio basato sull'individuazione dell'errore e la sua correzione.
La lezione non sarà impostata solo come una imposizione del sapere cattedratico a cui
segue un addestramento ripetitivo e meccanico (metodo per altro necessario per
apprendere capacità di tipo tecnico-strumentale), ma in collaborazione (e in relazione
alle attitudini dell’alunno) verranno fornite diverse metodologie per affrontare
l’esecuzione del brano musicale stabilendo un rapporto di dialogo e confronto al fine
di attuare e sviluppare le capacità di intervento ed elaborazione dell’allievo.
Gli obiettivi e le difficoltà verranno graduate a seconda delle caratteristiche
dell’individuo, delle potenzialità e delle abilità dall'alunno, in relazione anche al livello
di ingresso, e delle “disponibilità strumentali”.

4. VERIFICHE E COMPITI A CASA


Si procederà durante tutto l’anno scolastico con valutazioni a cadenza mensile fermo
restando che ogni lezione sarà oggetto di verifica.
Per ciascun alunno, considerando il livello di partenza e le capacità, verranno
evidenziati gli obiettivi da raggiungere e le difficoltà sulle quali concentrarsi mese per
mese. Insieme si verificherà il raggiungimento degli obiettivi proposti, evidenziando
con molta serenità eventuali lacune e di conseguenza individuando le cause
dell’eventuale mancato successo e progettando forme di recupero adeguate.
Dal momento che la valutazione sarà una fase delicata che può influire sul concetto di
sé che ogni ragazzo si sta costruendo, si assumerà un atteggiamento incoraggiante,
sottolineando i progressi e gli sforzi compiuti.
Per la valutazione si adotteranno i voti espressi in decimi.
La lezione individuale in classe deve essere necessariamente supportata da uno studio
costante ed attento a casa; si ritiene importante quindi insistere sull’acquisizione di un
metodo di studio il più possibile razionale per evitare infruttuose perdite di tempo e
frustrazioni nell’allievo.
L’ allievo, fin dalle prime lezioni, deve essere responsabilizzato per ciò che si riferisce
al suo modo di studiare, perché egli spesso si troverà da solo a studiare a casa sua senza
l’aiuto dell’insegnante. Per una chiara organizzazione del lavoro i compiti da eseguire
a casa saranno annotati sul quaderno di ciascun allievo che servirà anche per le
comunicazioni con le famiglie.

5. CRITERI DI VALUTAZIONE
SAPERE:
A) Comprensione dei linguaggi specifici:
1. conoscenza e decodifica del linguaggio musicale in tutta la sua simbologia
(tradizionale e non)
2. conoscenza e descrizione della sintassi musicale e dei vari generi e forme musicali
(sviluppo della capacità di ascolto)
CLASSE I
1. conoscenza della simbologia musicale (notazione, dinamica,strutture ritmiche,)
2. acquisizione di abilità in ordine alla lettura ritmica ed intonata (da graduarsi nel
triennio)
3. conoscenza dello strumento e dello schema corporeo (parti che compongono lo
strumento e loro funzionamento e parti del corpo che interagiscono con esse )

SAPER FARE:
B) Uso dei linguaggi specifici:
1. Capacità di lettura ed imitazione allo strumento (capacità di correlazione
segno/gesto/suono e capacità di comprendere e riconoscere i parametri costitutivi)
2. Autonoma decodificazione allo strumento dei vari aspetti della musica (ritmo,
dinamica, agogica, timbro, armonia,fraseggio)
3. Capacità di esecuzione ed interpretazione nella pratica individuale
C) Uso dei Mezzi strumentali:
Ricerca di un corretto assetto psico/fisico (postura, rilassamento, respirazione,
coordinamento)
D) Impegno e comportamento:
La valutazione al PUNTO D prescinde dalle doti musicali individuali.
1. frequenza alle lezioni individuali e collettive
2. interesse, responsabilità e partecipazione alle attività proposte
3. studio a casa
LIBRO DI TESTO- BEYER: Scuola preparatoria allo studio del pianoforte op. 101 Ed. Ricordi o Curci
ALTRI TESTI UTILIZZATI (* = più livelli )

TITOLO DEL TESTO AUTORE CASA EDITRICE


Le scale V. Mannino Curci
Avviamento allo studio del pf* O. Rochner Ricordi
Tecnica giornaliera del pianista* E. Pozzoli Ricordi
Il pianista virtuoso Hanon Curci

30 studietti elementari E. Pozzoli Ricordi


Studi op. 176 J.B. Duvernoy Ricordi
Hanon blues Leo Alfassy Curci
70 esercizi progressivi C. Czerny Ricordi
15 studi op. 120 J.B. Duvernoy Ricordi
Scuola preparatoria della velocità J.B. Duvernoy Ricordi
15 studi facili per piccole mani E. Pozzoli Ricordi
Raccolta di studi* C. Czerny Curci

Antologia pianistica* Cesi-Marciano Ricordi


Il mio primo concerto Remo Vinciguerra Curci
Valzer F. Chopin Curci
Tempi moderni Remo Vinciguerra Curci
Sonatine op. 36- 37- 38- Muzio Clementi Curci
Album per la gioventù op. 68 R. Schumann Ricordi
Da “Il mio primo” * F. Schubert Ricordi
I grandi classici* J. Quito Curci
Mikrokosmos* B. Bartok Boosey e Hawkes
I miei primi moderni Autori Vari Ricordi
Popular Christmas songs* James Bastien Neil A.Kjoes Music Company
Young pianist’s repertoire* Più autori Faber musica limited (Londra)
Pezzi sconosciuti F. Chopin Ricordi
Nuove perle musicali* Trascrizioni di A.Rossi Ricordi
Antologia pianistica* G. Piccioli Curci
I miei primi clavicembalisti Autori vari Ricordi
Da “Il mio primo” R. Schumann Ricordi
Ragtime per piano solo S. Joplin Alfred Publishers
12 pezzi per pf* A. Trombone Curci
Invenzioni a 2 voci J.S. Bach Curci
Album per la gioventù P.I. Tchajkovsky Alfred Masterwork
19 pezzi facili dal quaderno di A.M.B. J.S. Bach Ricordi
24 pezzi dal libro di A.M.B. J.S. Bach Berben
Pezzi facili per pf Autori vari Breitkopf e Hartel
Introduzione allo studio del pf D. Kabalevsky Willard A. Palmer
Al pf con…op.5-14-27-39-40-51-60 D. Kabalevsky Maurice Hinson
Da “il mio primo” M. Clementi Ricordi
I più celebri valzer Viennesi* Autori vari Ed. Accordo (MI)
For children* B. Bartok Boosey e Hawkes
Gemme musicali raccolta di pezzi* Autori vari Accordo (MI)
Da “Il mio primo” L. van Beethoven Ricordi
Da “Il mio primo” W. A. Mozart Ricordi
9 Canti di Natale Autori vari Ricordi
Brani di musica pop con testo e accordi da realizzare Autori vari Varie
Brani di musica pop con testo e accordi da realizzare Autori vari Varie
23 pezzi facili J.S. Bach Ricordi
12 piccoli pezzi dal quaderno di A.M. Bach J.S. Bach Curci
Raccolta di brani per pianoforte E. Sesso – G. Spriano Musica Practica
A scuola con il pf raccolta di brani M.T. Levati Musicali Sinfonica

Piano duetts* Carol Barratt Chester Music Limited


Il rosso e nero R. Vinciguerra Curci
Microjazz piano duet* Cristophher Norton Boosey e Hawkes
A 4 mani nel jazz R. Vinciguerra Curci
Pezzi melodici per pf a 4 mani A. Diabelli Ricordi
40 Studietti melodici per pf a 4 mani Czerny-Diabelli Ricordi
Pezzettini melodici per pf a 4 mani G. Galluzzi Carisch