Sei sulla pagina 1di 1

29

Lunedì 25
Ottobre 2010 ROMAGNA ARTE E STORIA LAVOCE

Villa Antolini, opera di Mirko Vucetich, è il gioiello tra i gioielli

Una stagione Art Nouveau Romagna


Un ragazzo, la casa dei sogni ed il suo architetto Liberty
Andrea Speziali

L’interesse per le antiche ville di Riccione


è nato in me durante la frequenza all’ulti-
mo anno dell’Istituto d’Arte F. Fellini del-
la mia città. E’ stato in quel periodo che mi
ha particolarmente affascinato il fenome-
no dell’Art Nouveau e mi è nato il deside-
rio di studiarlo in tutti i suoi molteplici
aspetti, compresi quelli legati alla sua
espansione europea e mitteleuropea. Du-
rante lo svolgimento delle mie ricerche ho
avuto modo di valutare che la portata di
questa corrente artistica ha interessato an-
che tutta l’area costiera romagnola e mar-
chigiana. Ho iniziato in questo modo un
approfondimento del Liberty a Riccione
che mi ha portato a valutare come in que-
sta città esistevano - e in parte esistono an-
cora - alcune splendide ville costruite nei
primi del ’ 900, quando questa città co-
minciò a diventare un centro balneare per
tutta la ricca borghesia che qui si trasferi-
va nel periodo estivo, spinta anche dall’a-
pertura della stazione ferroviaria, avvenu-
ta nel 1861. Tra tutte le dimore costruite
durante questo periodo, ho avuto un spe-
cie di folgorazione quando ho visto per la
prima volta Villa Antolini. Quando sono
entrato in questa villa, ho ritrovato la di-
sposizione degli ambienti esattamente co-
me più volte l’ avevo sognata. E’ nata in
questo modo una specie di empatia con
essa, che mi ha portato a studiarla attenta-
mente, al punto di proporla come argo- Alcune immagini della riccionese Villa Antolini, segnalateci anche i tesori Liberty delle vostre città
mento della tesina all’esame di maturità.
Da allora questo edificio è diventato l’am- profondire la personalità del suo architet- scrittore, collaboratore di vari giornali,
bito privilegiato dei miei studi, consape- to, Mirko Vucetich, un personaggio di poeta e traduttore dal francese,dallo spa-
vole del fatto che esso sia sicuramente la grande levatura culturale ed artistica che gnolo e dall’inglese per la Rizzoli ; fu an- La firma
costruzione liberty più importante - e per ha frequentato intellettuali di grandissimo che critico e autore teatrale, nonché inter-
fortuna ancora intatta, nonostante le molte
distruzioni perpetrate attorno gli anni ’ 50,
spessore, come Massimo Bontempelli,
Corrado Alvaro, Carlo
prete di un film di Ettore Scola nel 1969.
Egli fu sicuramente
Un giovane artista in ascesa
quando il fenomeno dell’Art Nouveau co- Emilio Gadda, per il uno degli spiriti più A Fighille il 2 e 3 ottobre si è tenuta una mostra internazionale di pittura a cui An-
nobbe una sorta di dimenticanza - che Ric- quale nel 1952 illustrò interessanti del ’ 900 drea Speziali ha partecipato con due quadri: “Hommage a Fontana” (70x80cm, col-
cione conservi. Villa Antolini, progettata il Primo libro delle fa- e la sua personalità è la e tempera) e “Hommage a San Valentino” (50x70 cm. gesso), la giuria ha volu-
da Mirko Vucetich, secondo la mia opi- vole. Egli stesso, d’altra ancora in attesa di to riconoscere a parte le due opere in quanto ritenute di particolare interesse e di
nione, è prima al Villino Ruggeri di Pesa- parte, aveva una spicca- Splendide ville costruite un ampio interesse spiccata creattività.
ro, rivalutato in questi ultimi anni tramite ta personalità e interes- critico. In questi an- Un seguito a questa mostra il nostro giovane ar-
pubblicazioni prestigiose. Le ville più im- si poliedrici che lo por- nei primi del ’ 900, ni alcuni storici del- tista e studioso è stato contattato dalla Galleria
portanti di Riccione che, fortunatamente,
sono state oggetto di restauro in questi ul-
tavano ad interessarsi, quando questa città l’arte si sono già ac- Artequadri di Padova che gli ha offerto di parte-
in maniera approfondi- corti del suo valore, cipare alla fiera internazionale “Affordable Art
timi anni sono le seguenti: Villa Antolini, cominciò a diventare un
ta, di tutte le arti figura- come Vittorio Sgar- Fair” di Amsterdam dal 27 al 31 ottobre 2010 (
Villa Emilia, Villa Morara, Villa dei mar-
mi, Villa Pullè, Pensione Florence, Villino
tive: fu architetto di al-
tre ville a Bologna e Ve-
centro balneare per la bi che ha recente-
mente acquistato
visitatori presenti all’edizione del 2009 sono sta-
ti più di 15.000). La AAF è nota per avere spon-
Levi, Hotel Stazione, Villino Graziosi, Vil- nezia; giovanissimo en- ricca borghesia una scultura di Vuce- sor, media e partners importanti come la casa
la Martinelli, Villa Lodi Fè e Villa Musso- trò a Roma in contatto tich per la ricca col- d’aste Christie’s, la location è a Gashouder, Cul-
lini. Quasi tutte erano proprietà di ricche con Anton Giulio Bra- lezione privata. Nel- tuurpark Westergasfabriek, Klönne plein 1.
famiglie di villeggianti, esponenti dell’alta gaglia e con il teatro de- l’estate 2011 presso il Andrea parteciperà alla fiera con diverse scultu-
borghesia o della nobiltà; fra queste ultime gli Indipendenti, dove Palazzo del Turismo re, tra le quali il “Kraken”, terracotta di h.45 cm
va segnalata anche una famiglia che poi svolse il ruolo di scenografo. In America, ho in progetto di realizzare una importan- e base 24x26cm.
finì con l’insediarsi stabilmente a Riccio- dove si trasferì nel 1929 per un periodo di te mostra su egli con sculture, dipinti e fo- AAF è oggi diventata un fenomeno globale con
ne, la famiglia Pullè, che ancora oggi ha il tre anni, svolse attività di scultore, arreda- to significative. Nell’estate spero di poter fiere che hanno luogo ad Amsterdam, Bruxelles,
merito di mantenere in ottimo stato l’avita tore, architetto, scenografo. Nel frattempo, presentare oltre il catalogo della mostra Bristol, Parigi e New York, con eventi affiliati a Sydney e Melbourne, e nel feb-
dimora (di cui parlerò nei prossimi artico- non lasciò la scultura, che continuò a pra- anche la tesi di laurea sul Liberty in Emi- braio 2011 anche a Milano (dove Speziali parteciperà con l’opera “Totem Riccio-
li). Le ricerche sul liberty a Riccione mi ticare con gusto e un amore per la verità lia. ne”, scultura realizzata con pregiati gessi (l’alabastrino e il dentistico) di h. 170 e
hanno portato a scoprire molte notizie ine- propri di quegli anni ed espose in tutte le raggio 30, con un peso di oltre 200kg). Ci piace far sapere a chi legge queste no-
dite su questa splendida stagione che ha rassegne d’ arte Sindacali Nazionali e In- Se volete farci conoscere le ville Li- stre pagine che l’autore è anche una vera promessa dell’arte, che nei prossimi me-
vissuto la nostra città. In particolare, stu- ternazionali, alle Biennali di Venezia e alle berty delle vostre città scrivete a si ha in programma mostre e fiere internazionali dal Giappone a Dubai.
diando Villa Antolini ho avuto modo di ap- Quadriennali di Roma. Vucetich fu anche info@andreaspeziali.it

Interessi correlati