Sei sulla pagina 1di 92

Facultatea de Economie şi Administrarea Afacerilor

Universitatea “Al.I.Cuza” Iaşi

SUPORT DE CURS LIMBA ITALIANA


AN III – MARKETING
SEM. I

Dr. Irina Dabija

1
CORSO 1
Le regole di pronuncia

In italiano non esistono suoni diversi dalla lingua romena e neanche una trascrizione
fonetica. Alla rubbrica si legge metteremo i suoni che corrispondono in romeno.

Si scrive (se scrie) Si legge (se citeşte) Esempi (exemple)

s intervocalico [z] casa, così


ss [s] cassetta, materasso
z [ţ] azione, pazzia
[ dz ] zio, zaino, zuppa
gn [ ni ] compagno
gli [ li ] figlio, orgoglio
sce [ şe ] scena, scegliere
sci [ şi ] scintilla, sciroppo
q [c] quadro, quando, qui
h non si legge ho, hai, ha, hanno

Dialogo

- Ciao, Mario. Come stai?


- Ciao, Anna. Sto bene, grazie. E tu?
- Io non sto troppo bene. Ho mal di testa. Dove vai?
- Ho finito le classi e vado a casa. E tu, dove vai?
- Io vado in biblioteca a studiare, però prima passo da una farmacia per prendere una
medicina per il mal di testa.
- Devo andare, il mio autobus è arrivato. Ciao.
- Ciao. Ci vediamo.

Avere ( a avea) Essere ( a fi )

io ho un cane io sono un ragazzo


tu hai un gatto tu sei una bambina
lui ha una macchina lui è uno studente
lei ha un libro lei è intelligente
noi abbiamo molte riviste noi siamo belli
voi avete pochi soldi voi siete divertenti
loro hanno ragione loro sono attenti

ho – o (eu am – sau )
hai – ai ( tu ai – la: prep.art.)
ha – a ( el are – la )
hanno – anno ( ei, ele au – an )
è – e (este – şi )

2
1. Completate i puntini con le forme corrette dei verbi avere ed essere:

1. Michele ............ inglese ed ............. 20 anni.


2. Marta e Lucia ............ sorelle ed ............ un cane.
3. Io ............ molti libri e ........... professoressa.
4. Voi dove ........... adesso? ............... ancora molto da lavorare?
5. Noi ................ molte cose da fare.
6. Tu ......... la persona che cerco?
7. Marco, .............. molti amici?
8. Il mio amico ........ simpatico.
9. Noi .............. molti parenti.
10. Loro ............ contenti del regalo.
11. Micaela e Francesco ............. molti libri.
12. Noi .............. felici oggi.
13. Maria ........ una ragazza molto
simpatica. 5. Traducete in italiano:

2.Completa le frasi con il verbo essere. 1. Voi sunteţi acasă mâine?


2. Piero şi Luisa au un câine.
1. Cristina…………….di Perugia. 3. Tu mai ai multe de făcut, pentru că noi
2. Tu………….francese. suntem gata.
3. Io……………di Firenze. 4. Voi aveţi dreptate, ea este mulţumită
4. Voi, ragazzi, …………..Tokyo. de cadou.
5. Noi…………..studenti. 5. Eu am multe reviste.
6. Carlo e Maria…………a Parigi. 6. Noi avem destui prieteni.
7. Eu sunt fericită.
3. Metti le frasi dell'esercizio di sopra 8. Tu eşti liber mâine?
alla forma negativa. 9. Luca are multe cărţi dar puţine casete.
10. Doamna este profesoară.

4. Metti le frasi dell'esercizio di sopra al


plurale o al singolare.

6.Completare con il verbo ESSERE o AVERE

1. Io ……….. italiano. 11. Tu ………. una camera grande.


2. L'albergo .………… 50 camere. 12. Voi non ……….... molti soldi.
3. La camera doppia ………… due letti. 13. Firenze ………. una città antica.
4. Noi non …….... italiani. 14. Il mio vestito ……... nuovo.
5. Lei ……... giornalista. 15. Io ……... 30 anni.
6. Noi ……... una brava insegnante. 16. Lisa e Wendy .…………. inglesi.
7. Lui …….... un gatto. 17. Lui ……….. bello.
8. Loro ……... francesi. 18. Noi ……….. molti amici.
9. Lui ……... impiegato. 19. I nostri amici …….... simpatici.
10. Voi ……... svizzeri. 20. Noi ………….. tre cani.
21. Valeria .…….. la nostra insegnante.

3
22. Noi ………... un'insegnante italiana. 27. Marina ………... indossatrice.
23. La nostra insegnante ………….. italiana. 28. Io .………. una moto giapponese.
24. La mia camera ……….. piccola. 29. Loro non ………. americani.
25. Loro …….... una casa al mare. 30. Voi ……………. un tavolo per due?
26. Il signor Rossi ………....avvocato.

7.Completare con il verbo avere

1. Lui ……….. una macchina americana. 15. Loro ……….... fame.


2. Io ……….... 20 anni. 16. Quanti anni ………….. tua sorella?
3 Tu .……….. un cane e un gatto. 17. Lei ……….... 25 anni.
4. Quanti anni .……… tuo figlio? . 18. Noi ………... paura del buio.
5. Lei ………. i capelli lunghi. 19. Lui ………... pochi soldi.
6. Voi ………. due figli. 20. Lei ……….. una camicia di seta.
7. Lui …….. una giacca di pelle. 21. Io ………... i capelli neri.
8. Noi ……... sonno. 22. Tu …….... freddo.
9. Questa casa …….... sette stanze e due 23. Lei .………. paura.
bagni. 24. Noi ………... un letto troppo duro.
10. Tu ………. un fratello e una sorella. 25. Voi …………. una bella casa.
11. Quanti anni ………. Marco? 26. Manuela ... ……….sete.
12. Lui …….... 20 anni. 27. Marco e Gianni ……..... caldo.
13. Io ……….. un orologio svizzero. 28. Questo albergo …….... 24 stanze.
14. Lei ………... un paio di scarpe con il 29. Lei ……. un cane grande.
tacco alto. 30. Noi …….... fame

8.Completare con il verbo essere

1. Questo ……... l'amico di Giovanni. 16. Tu ……... simpatico.


2. Lei ……. americana. 17. La segretaria …….. francese.
3 Tu ………. contento. 18. Il professore ………. giovane.
4. Noi …….... impiegati. 19. Io ……... arrabbiato.
5. Lei ……... dottoressa. 20. Il fratello di Luisa ……... medico.
6. Loro……. ... gli amici di Gianna. 21. Voi ……... antipatici.
7. Voi .…….. intelligenti. 22. Lei …….. infermiera.
8. Il bicchiere ……... di vetro. 23. La camera di Maria …….. piccola.
9. Le lezioni ……... interessanti. 24. Lo stereo ……... rotto.
10. La banca …….. aperta. 25. Noi ……... italiani.
11. Noi ……... avvocati. 26. Voi ……... belli.
12. Tu ……... architetto. 27. Tu ……... alta.
13. La casa di Silvia …….... grande. 28. Io .…….. turca.
14. Il negozio ……..... chiuso. 29. Marco……. ... ingegnere.
15. I pantaloni di Cinzia ……... nuovi. 30. Voi .………. biondi

4
8. COMPLETARE

1. Leonardo da Vinci __________ famoso in 4. Mio padre e mia madre ______ molto
tutto il mondo. anziani.
2. La figlia di Paola ____ una bella bambina. 5. Tu ____________ alta come Dida.
3. Io e Roberto ____________a scuola. 6. I capelli di Sofia ____________ lunghi.
4. La televisione ____________ accesa. 7. La fidanzata di Giulio ____________
5. Tu e tua madre _________ in vacanza ? sempre triste.
6. Simone e Marco ______ ragazzi simpatici. 8. Andrea e Tommaso __________ al bar.
7. Franco, _________ libero questa sera ? 9. La sera Paola ____________ stanca.
8. Io ____________ al lavoro da due ore. 10. Le feste di Benedetta ____________
9. Che ore ________ ? _________ le ore 21. sempre divertenti.
10. Hans, di dove ____________ ? 11. Sono già le otto e Maria non _______
ancora pronta!
1. Enzo _______ un ragazzo molto simpatico.
12. Questo esercizio ______ noioso.
2. Tu ____________ svizzero o tedesco?
13. Le vostre borse _______ molto pesanti.
3. La finestra della mia camera ______aperta.
14. Questo tavolo _____ grande.
4. I miei genitori ____________ stanchi.
15. Carlo _______ sempre allegro.
5. Tua sorella ____________ in Australia ?
6. La Scuola Malvisi ____________ aperta 1. Tu ____________ uno studente inglese.
anche in inverno. 2. Anna ____________ simpatica.
7. Le tue amiche ____________ belle. 3. Roma ____________ la capitale d’Italia.
8. Tu e Mario ____________ fratelli ? 4. Noi ____________ ragazzi intelligenti.
9. Delia , ______ felice ? Sì, _______ felice ! 5. Mara e Nicola ____________ a casa.
10. Nadia e Costanza ____ al cinema con 6. Voi ____________ di Basilea ?
Ugo. 7. Io ____________ alta e grassa.
1. Io ______ italiano perché ____ di Roma. 8. Tu e Cesare ____________ italiani ?
2. Questa sedia ____________ comoda. 9. La penna ____________nuova.
3. La Lingua inglese ___ molto importante. 10. Grazie Marco, tu _______ molto gentile.
11. Tu ________ svizzero?

5
12. No, io ____________ austriaco. 14. L’appartamento ______ sopra la banca,
13. (io) ___________ stanco! in piazza.
15. (noi) non __________ d’accordo con te.

Mi presento…..

Ciao, mi chiamo Laura Mazzini. Sono italiana, sono nata a Bologna il 10 Aprile. Ho 29 anni, abito a
Bagno di Romagna, in Via Fiorentina 13. Il mio numero di telefono è: 935782, il prefisso di Bagno
è 0543. Lavoro a Cesena. Sono impiegata in una ditta di computer. Mi piace molto il mio lavoro.

RISPONDI ALLE DOMANDE:

Qual è il suo nome?


Qual è il cognome?
Dove è nata?
Quando è nata?
Dove abita?
Quanti anni ha?
Qual è il numero di telefono?
Qual è il suo lavoro?
Dove lavora?

MASCHILE FEMMINILE

Americano Americana
Arabo Araba
Croato Croata
Francese Francese
Giapponese Giapponese
Inglese Inglese
Italiano Italiana
Tedesco Tedesca
Ungherese Ungherese

I numeri

1 – uno 5 – cinque 9 – nove 13 – tredici


2 – due 6 – sei 10 – dieci 14 – quattordici
3 – tre 7 – sette 11 – undici 15 – quindici
4 – quattro 8 – otto 12 – dodici 16 – sedici

6
17 – diciassette 23 – ventitré 29 – ventinove 80 – ottanta
18 – diciotto 24 – ventiquattro 30 - trenta 90 – novanta
19 – diciannove 25 – venticinque 40 – quaranta 100 – cento
20 – venti 26 – ventisei 50 – cinquanta 1000 – mille
21 – ventuno 27 – ventisette 60 – sessanta 2000 – duemila
22 – ventidue 28 – ventotto 70 – settanta 1000000 – milione

Traducete in italiano:
1. Eu am cinci mere. 2.Maria are nouasprezece ani.
3.Tu ai o zi liberă. 4.Prietenii mei sunt 13.
5. Casa are o uşă şi 7 ferestre. 6.Mâna are 5 degete. (la mano)
7. Prietena mea are 31 de ani.

Il giorno:
il mattino / la mattina il pranzo – il mezzogiorno il pomeriggio la sera la notte - mezzanotte

I giorni della settimana:


il lunedì il martedì il mercoledì il giovedì il venerdì il sabato la domenica

Traducete in italiano:

1. Sâmbăta şi duminica sunt zilele mele preferate.


2. Luni am multe lucruri de făcut.
3. Vineri am o întâlnire.
4. În fiecare marţi sunt ocupat.
5. Miercuri şi joi sunt zile foarte grele.
6. Duminica este zi de odihnă.
7. Zilele săptămânii sunt şapte.
8. Săptămâna are şapte zile.
9. Sâmbătă seara ies cu prietenii în oraş.
10. Joi este ziua mea.

Contrari:
caro – a buon mercato piccolo – grande possibile – impossibile
riposo – fatica periferia – centro vero – falso
alto – basso bello – brutto bene – male
buono – cattivo freddo – caldo lungo - corto

- Come ti chiami?
- Io mi chiamo………….. Il mio nome è ………….. Io sono ………..
- Quanti anni hai?
- Io ho ……….. anni.
- Quali sono i tuoi passatempi ( hobby)?
- Mi piace: leggere, navigare sull’Internet, fare spese, uscire con gli amici, giocare sul
computer, guardare la TV.

Volgete il dialogo dal informale al formale.

7
1. Rispondete alle domande:
a) Come ti chiami?
b) Dove abiti?
c) Quanti giorni alla settimana lavori/ studi?
d) Che cosa fai di solito sabato e domenica?

I mesi dell’anno:

gennaio maggio settembre


febbraio giugno ottobre
marzo luglio novembre
aprile agosto dicembre

Le stagioni:

la primavera l’estate l’autunno l’inverno

1. Completate i puntini con i nomi dei mesi e delle stagioni:

2. Il Natale è sempre il 24 ....................... .


3. Il mio mese preferito è ....................... .
4. Il primo mese di .................... è ........................ .
5. Le prime ciliegie maturano nel mese di ........................ .
6. Il ........................ è il più freddo mese d’ ..................... .
7. Il 14 ....................... è la Festa degli Innamorati.
8. Quest’anno la Pasqua si celebra nel mese di ....................... .
9. Le scuole aprono il 15 ...................... .
10. I seguenti mesi hanno 31 giorni : .............................. .
11. Il 1 .................... è la Festa dei Bambini.

2.Completa con "c'è" o "ci sono"


6. ..……........ pochi studenti oggi.
1. Nella piazza .……..... una fontana. 7. Nella biblioteca ………...... molti
libri.
1. In camera mia ...... solo un armadio. 8. Quanti studenti ……........ oggi ?
2. A Firenze, in estate, .……... molti 9. Oggi non .………..... niente di bello
turisti. alla Tv.
3. Nella borsa .……….... il libro. 10. Non ..…………... più posto in platea.
4. Sul banco ..………... gli occhiali di 11. ………….... ancora un po' di torta ?
Mario. 12. Qui .…………... spazio per tutti.
5. Cosa .………... su quel tavolo? 13. Cosa ...………... sotto il tavolo.
14. ..……….... troppe difficoltà.

8
SEMINARIO 1

IL COMPUTER DAL VOLTO UMANO

Sul computer si dice di tutto. E il contrario di tutto: è una macchina stupida, ma risolve un
sacco di problemi... I bambini non devono star troppo al computer, ma a scuola bisogna
assolutamente fare dei corsi per imparare a usarlo... Chi usa troppo il computer si isola, perde gli
amici e forse divorzia; ma se non sai usare Internet sei fuori del mondo... La realtà virtuale è
pericolosa (fa dimenticare la realtà reale!), ma per essere informato, al giorno d'oggi, come si fa
senza Internet e senza l'e-mail?
Insomma, si può andare avanti con queste storie all'infinito.
Una cosa però è certa: il computer oggi fa parte della nostra vita e si "umanizza" sempre di
più. Si umanizza così tanto che, giustamente, qualcuno si domanda: "Ma il computer è maschio o
femmina?"

IL COMPUTER È MASCHIO O FEMMINA?


Qualche anno fa un cantautore, Giorgio Gaber, ha scritto una canzone molto ironica
intitolata "Destra-Sinistra". In questa canzone per definire, politicamente, cosa significa essere di
destra o di sinistra, il cantautore elencava una serie di oggetti e di azioni che si prestavano ad
assumere un significato ideologico, essendo riferibili all'una o all'altra parte.
Ad esempio, "fare il bagno nella vasca è di destra/ far la doccia invece è di sinistra/ Un
pacchetto di Marlboro è di destra/ di contrabbando è di sinistra"... "tutti i film che fanno oggi son
di destra/se annoiano son di sinistra"..."I blue jeans che sono un segno di sinistra/con la giacca
vanno verso destra"..."I collant son quasi sempre di sinistra/il reggicalze è più che mai di destra".
E così via.

Qualcosa di simile hanno fatto in una scuola inglese a proposito del sesso, maschile o
femminile, del pc. La domanda "Di che genere è il computer?" è stata posta a due gruppi di persone,
uno composto solo da donne e l'altro solo da uomini.
Le risposte sono state molto divertenti e, con un pizzico di fantasia e di ironia, se ne possono
aggiungere anche altre.

Secondo il gruppo di donne i computer sono di genere maschile perché:


1.per poter avere la loro attenzione, devi accenderli;
2.contengono molti dati, ma sono privi di intelligenza propria;
3.dovrebbero essere lì per risolvere i tuoi problemi, ma per metà del tempo sono loro il problema;

9
4.non appena te ne procuri uno, ti accorgi che, se avessi aspettato un po', avresti potuto averne
uno migliore
Secondo il gruppo di uomini i computer sono di genere femminile perché:
1.nessun altro al di fuori del loro creatore capisce la loro logica interna;
2.il linguaggio di cui si servono per comunicare con gli altri computer è incomprensibile a
chiunque;
3.i tuoi errori, anche minimi, sono immagazzinati nella memoria a lungo termine per essere usati
più avanti;
4.appena ne acquisti uno, ti ritrovi a spendere metà del tuo conto in banca per gli accessori

1) uno che crede di conoscere tutto A) fa il genio incompreso


2) uno che si veste come un adolescente B) fa il menefreghista
3) uno che dice molte battute comiche fuori luogo C) fa il pentito
4) uno che si lamenta sempre di non essere capito D) fa il ragazzino
5) uno che si lamenta sempre della cattiveria degli altri E) fa il saputello
6) uno che parla in modo molto, troppo attento F) fa il santarellino
7) uno che si vanta in pubblico della sua innocenza G) fa il vigliacco
8) uno che mostra di aver paura quando non dovrebbe H) fa la vittima
9) uno che fa finta di dispiacersi per quello che ha fatto I) fa il diplomatico
10) uno che finge di non avere nessun interesse per una questione L) fa lo spiritoso

La prima coniugazione dei verbi regolari: I – ARE

Parlare Mangiare Pagare

io parlo io mangio io pago


tu parli tu mangi tu paghi
lui parla lui mangia lui paga
lei parla lei mangia lei paga
noi parliamo noi mangiamo noi paghiamo
voi parlate voi mangiate voi pagate
loro parlano loro mangiano loro pagano

Molti verbi in -iare rifiutano la doppia -i-: per questo la seconda persona singolare del presente è
cominci (e non comincii) e la prima persona plurale è cominciamo (e non cominciiamo)
Un piccolo gruppo di verbi in -iare, invece, accetta la seconda persona singolare con la doppia -i-,
ma nella prima persona plurale la -i- è sempre una sola. Per esempio sciare (tu scii, noi sciamo);
spiare (tu spii, noi spiamo). Altri verbi di questo secondo tipo in -iare sono amnistiare, avviare,
deviare, espiare, inviare, sviare.

1. Coniugate i seguenti verbi:

lavare, cantare, cercare, viaggiare, ricordare, entrare, soffiare, desiderare, svegliare, dimenticare,
cercare.

2. Completate i puntini con la forma corretta dei verbi:

10
1. Quanto tempo (tu lavorare) .......................... oggi?
2. La signora (cantare).......................... bellissimo.
3. I ragazzi (mangiare)........................ molta cioccolata.
4. Voi (disegnare)........................... molto bene.
5. Tu (dimenticare)............................ sempre le chiavi di casa.
6. Noi (abitare) ......................... in questo palazzo.
7. Il computer ( non funzionare) .............................. molto bene.
8. Io (parcheggiare)........................... sempre la macchina dove (essere) ......... permesso.
9. Signore, (avere)....................... per caso, un accendino?
10. Il professore (domandare)........................... dove (essere).................. il gesso.

11. Voi (invitare)......................... tutti alla festa.


12. Il sole (brillare).......................... nel cielo.
13. Carlo (telefonare)........................ ogni sera.
14. I miei nonni (raccontare)............................ delle bellissime favole.
15. Noi (ascoltare) ........................ musica classica.
16. Gli studenti (imparare) ........................ la lezione.
17. Il vento (soffiare) ........................ fortemente.
18. Io (incontrare)........................ un amico.
19. Tu (ricordare).......................... sempre tutto.
20. Tu (sognare)........................... ogni notte.

3. Traducete in italiano:

Noi avem mulţi prieteni. Ei mânâncă mereu la noi duminica. Când mergem la restaurant Luca
plăteşte tot. Eu şi familia mea călătorim mult. Tu vorbeşti puţin. Maria este prietena mea. Ea are
28 de ani. Lucrează ca secretară într-un birou.

4. Completate i puntini con la forma corretta dei verbi scritti tra la parentesi :

1) Il ragazzo (parlare).....…….. ……….….. l’ italiano.


2) Il libro (essere) .……………………....... mio.
3) Luigi (amare) ...……………………….. la sua vicina di casa.
4) Io (lavorare) ………………..….……….. fino a tardi.
5) Marco e Mario (camminare) .....……………………......... piano.
6)Voi (parlare) ..…………………............... troppo forte.
8) Noi (restare) .………….…….............…. a casa stasera.
9) Io (pagare) ..………………...........…….. questa volta la cena.
10) Tu (invitare) ……...…….......………..... lo studente a pranzo.

1) Io (mangiare) ...…………………….…...… con piacere la frutta.


2) Voi (fermare) ……………….........………. la macchina?
3) Gli studenti (passare) ……………..…....... intere giornate a leggere.
4) L’ amico (salutare) …………........………. sempre .
5) Maria e Luisa (guardare) ...………….……........ la TV.
6) Gli animali (essere) ……….…………..…. felici oggi.
7) La bambina (avere) ..…………….……….. un bel cane.

11
8) I pittori (disegnare) ...…………………...... .
9) Noi (avere) ………......………………….... fame.
10. ) Per domani, tu (comprare) .....……………...... l’ acqua e noi (comprare)……………... il pane.

5.Traducete in italiano:

1. Mă numesc Andrei şi am 23 de ani.


2. Locuiesc în Iasi, în România.
3. Maria lucrează ca secretară într-un birou de avocatură.
4. Noi vorbim bine engleza, franceza şi italiana.
5. Voi locuiţi într-un apartament din centrul oraşului.
6. Ei plătesc mult pntru chirie.
7. Tu lucrezi de luni până sâmbătă.
8. Ziua ta de odihnă este duminica.
9. Copiii cântă frumos.
10. Tu şi prietenii tăi vorbiţi mult.

I verbi riflessivi

Lavarsi Prepararsi Svegliarsi

Io mi lavo
Tu ti lavi
Lui si lava
Lei si lava
Noi ci laviamo
Voi vi lavate
Loro si lavano

1. Completate i puntini con la forma corretta del verbo fra parentesi:

1. Io (lavarsi) .................................................... ogni mattina con acqua fredda.


2. Noi (prepararsi) ........................................... per la scuola.
3. Voi (incontrarsi) ......................................... sempre allo stesso bar.
4. Luisa (svegliarsi) ......................................... alle nove.
5. I vostri amici ( comprarsi) .................................... da bere.
6. La mia sorellina (specchiarsi) ............................... nel vetro della finestra.
7. Tu (fermarsi) .............................................. allo stop.
8. Io (addormerntarsi) ..................................... tardi la sera.
9. Voi (scordarsi) ............................................ di me.
10. Loro (dimenticarsi) .................................... il cane fuori la notte.

2.Completa con i verbi indicati

1 Mario (alzarsi)......…………………... sempre presto.


2 Luca, perché non (lavarsi)....…………...... prima di fare colazione?
3 Non (sistemarsi)..………………........ in un albergo qualsiasi, io!
4 Di cosa (occuparsi)...……………...... signor Rossi?

12
5 Io (svegliarsi)………………….......... sempre alle sette.
6 Luca e Marco (trovarsi)......……………….. in Germania per lavoro.
7 A che ora (addormentarsi)...……………..... Lucia di solito?
8 Se voi (riposarsi).......………………. abbastanza, poi studiate meglio.
9 Io (trovarsi).....……………………... bene a Milano.
10 Mauro, è così che (prepararsi) ...………….... per l'esame?
11 Beh, io (sedersi)...…………....... .
12 Laura (vestirsi).....……………….... in cinque minuti.
13 Tu (sistemarsi).....……………….... qui o nell'altra stanza?
14 Noi (vestirsi).......……………………. sempre in maniera elegante.
15 Io la domenica (riposarsi)......…………………... abbastanza.
IL SALUTO

TU (confidenziale)
- Ciao, Maria!
- Ciao, Francesco! Come stai?
- Bene, grazie. E tu?
- Non tanto bene, Mi fa male la testa.
- Mi dispiace.
- Scusami, ma devo andare perché sono in ritardo. Ci vediamo.
- Arrivederci, Maria.

LEI (formale)
- Buongiorno, dottore!
- Buongiorno, signora Bianchi! Come sta?
- Bene, grazie. E Lei?
- Anch’io sto bene, grazie. Le presento mia moglie.
- Molto lieta.
- Il piacere è mio, signora Bianchi.
- Mi scusi, ma vado di fretta. ArrivederLa, signora. ArrivederLa, dottore.
- ArrivederLa.

1.Completa le frasi con il soggetto.

1. Scusa,…………. sei giapponese?


2. Scusi,……………. è di Roma?
3. ………….si chiama Roberto,………….. mi chiamo Silvia.
4. ………….è argentina.
5. ………….è marocchino.
6. …………..sono di Milano.
7. Scusate, ragazzi, ………. siete romeni?
8. ………. e la mia amica siamo inseparabili.
9. Scusino, signori, ………… sono italiani?
10. Scusi, signore, ………..saprebbe dirmi come si arrva alla stazione?

2.Completa le frasi con il verbo essere, studiare o chiamarsi.

13
1. Clive…………….….inglese.
2. Di dov’ ………..………..Alexia?
3. Alexia…….………....di Caracas, ma ora…………..………italiano in Italia.
4. Lui si……………..…..Sebastian.
5. Fabrizia…………………….italiana.
6. – Mi………………..Pavel, piacere.
7. - Piacere. Mi………..………Anita………………..italiano?
8. - No,…………… tedesco e tu di dove………….
9. -…………………spagnola, ma…………….italiano a Venezia. E tu?
10. - Anch'io……………..italiano, ma a Siena.

3.Completa il dialogo con le parole del riquadro.

Chiamo (x2), sei (x2), sono (x2), chiami, scusa

Lui: Come ti………………?


Lei: Maria. E tu?
Lui: Mi…………….Sandro.
Lei: Come…………….?
Lui: Sandro, mi……………..Sandro.
Lei: Piacere.
Lui: Piacere…………….italiana?
Lei: No,……………. argentina. E tu, di dove………….?
Lui: Io……………..italiano.

4.Riordina le frasi.

chiamo, John, e, irlandese, mi, sono.


chiama, Alessandra, Napoli, è, e, di, lei, si.
Mario, portoghese, studia, a, è, e, Perugia, l'italiano.
Lei, brasiliana, io, francese, è, sono, e.
Lei, Claudia, spagnola, si, di, chiama, Madrid, è, e, è.
Andreas, chiami, sei, tedesco, tu, ti?

5.Fa' le domande.

1. ……………… Sono di Roma.


2…………………… Mi chiamo Mario.
3.………………… Sì, ma mia mamma è francese.
4. ………………….. Sì, inglese e anche spagnolo. E parlo anche francese.

6.Completa il dialogo con le parole che seguono:


anch'io, studio, passaporto, corso, chiama, stanca, quando

Sandro: - Finalmente in Italia! Finalmente a Roma!


Maria: - Come sono ……………!
Sandro: - …………..E ora c'è il controllo dei passaporti.
Agente di polizia: - ………….., per favore. Lei si ……………Maria Caballero. Perché in Italia?

14
Maria: - ……………..italiano a Siena.
Agente: - …………torna in Argentina?
Maria: - Alla fine del ………..
Agente:- Tutto bene. Un altro, per favore.

7.Rispondere alle seguenti domande

1. Che cosa hai in mano?


2. Che cosa hai in tasca?
3. Che cosa hai in borsa?
4. Che cosa hai indosso?
5. Che cosa ha indosso il tuo vicino?

Sai chi è?

8.Scegli i verbo corretto e prova ad indovinare chi sono i personaggi che si presentano

a. Giro/gira tutto il mondo per cantare, ma sono italiano e vivo/vivi in Italia. Gli italiani mi
conoscete/conoscono perché vedono/vedo i miei concerti alla televisione e comprate/comprano i
miei dischi. Mi chiama/chiamo Andrea, sono un tenore e canto/canta molti tipi di musica classica,
opera e moderna.
Sai chi sono? Andrea B _ _ _ _ _ _

b. Sono una persona molto importante. Abita/abito in un piccolo stato indipendente dentro l'Italia.
Ho/Ha un lavoro di responsabilità e spesso viaggiamo/viaggio molto. Di solito porta/porto abiti
bianchi e lunghi e un cappellino bianco. La domenica molta gente aspetta di vedermi quando
apre/apro la finestra per parlare. Le guardie del mio stato parlano/parlate tedesco perché sono tutte
svizzere.
Sai chi sono? Il P _ _ _

9.Completa il dialogo con le parole mancanti

GIULIA: Ciao! Mi chiamo Giulia. Tu come …… chiami?


VICTOR: …… chiamo Victor. Piacere!
GIULIA: …… dove sei?
VICTOR: Sono svizzero, …… Zurigo.
GIULIA: Zurigo! Bella città! E che lavoro ……?
VICTOR: Sono …… pilota di aereo.
GIULIA: Fantastico! Ma …… studi l'italiano?
VICTOR: Mi serve per il …… lavoro.
GIULIA: Ti …… l'Italia?
VICTOR: Certo! …… piace moltissimo!
GIULIA: Quanti anni ……?
VICTOR: Ho trentadue …… .
GIULIA: Complimenti! Sembri più ……!
VICTOR: Grazie! Sei ……?

15
GIULIA: No, sono single!
VICTOR: Ti va …… uscire domani sera?
GIULIA: Mi ……. , domani non posso. Che ne dici di sabato?
VICTOR: Perfetto! Dammi il …… numero di telefono!
GIULIA: 339 1234567
VICTOR: Bene, allora ti telefono domani. Ciao!
GIULIA: Ciao Victor, …… domani!

10.Rispondere negativamente alle seguenti domande usando l'aggettivo contrario

Es. È aperta la finestra? No, non è aperta, è chiusa


1. È grassa Maria?
2. È vecchio il professore?
3. È alta questa montagna? .
4. È pulita la camicia?
5. È divertente questo libro?
6. È simpatico Carlo?
7. È chiusa la porta?
8. È difficile questa traduzione?
9. È corretta questa frase?
10. È lontano il negozio?

11.Fare le domande

1. ... ... ... ... ? Sono tedesca. 11. ... ... ... ... ? Sì, ho molta fame.
2. ... ... ... ... ? Lui ha 30 anni. 12. ... ... ... ... ? È molto simpatica.
3 .... ... ... ... ? Ho due gatti. 13. ... ... ... ... ? È a casa.
4. ... ... ... ... ? Lei è di Roma. 14. ... ... ... ... ? Sì, loro hanno un figlio.
5. ... ... ... ... ? No, è avvocato. 15. ... ... ... ... ? No, è giovane
6. ... ... ... ... ? Loro sono americani. 16. ... ... ... ... ? È la ragazza di Carlo.
7. ... ... ... ... ? Sì, sono americani 17. ... ... ... ... ? È la nostra insegnante
8. ... ... ... ... ? È in Svizzera. 18. ... ... ... ... ? Francesco ha sei anni.
9. ... ... ... ... ? Siamo tedeschi. 19. ... ... ... ... ? È francese.
10. ... ... ... ... ? Ho 32 anni. 20. ... ... ... ... ? Sono molto antipatici.

12. Completa il testo con le parole mancanti

sete - triste - sonno - arrabbiato/a - felice - paura - annoiato/a - fretta - contento/a - fame - caldo

Oggi è una giornata strana, ma è così da una settimana…

1. Non mangio perché non ho _____________ .


2. Ho sempre _________________ anche se dormo dodici ore.

16
3. Ho ___________________ perché il ventilatore non funziona.
4. Ho _________________ anche se bevo molto.
5. Ho ________________ perché sono in ritardo e ho ______________ di perdere il treno.
6. Sono __________________ perché c'è il sole.
7. Sono __________________ perché il film non è interessante.
8. Sono __________________ perché tutto va bene.
9. Sono __________________ perché nessuno mi ama.
10. Sono __________________ perché il treno non parte.

13.Completare con i verbi (Prima coniugazione -are)

1. I bambini …………...... a scuola dalle 8.00 (studiare)


2. Come …………….. ? (stare - Lei)
3. Da quanti anni .……………….. a tennis ?(giocare - tu)
4. Mi piace molto il lavoro che .…………. (avere - io)
5. Tutti i giorni ………. i nostri compagni di classe (incontrare - noi)
6. A che ora ………….... a casa vostra? (cenare)
7. .…………….. molta musica classica (ascoltare - noi)
8. La sera …………... ..la TV. (guardare - io)
9. Dove …………….. ..? (abitare - voi)
10. Che cosa …………... per cena? (cucinare - tu)
11. A quale università ………….... i tuoi amici? (studiare)
12. Luigi …………….... l'autobus. (aspettare)
13. Il treno ………….... alle cinque (arrivare)
14. Le nonne …………. le favole ai nipoti (raccontare)
15. I turisti .…………... le vacanze al mare (passare)

14. Metti in ordine le parole delle frasi

Es.: fame / bambini / hanno / i I bambini hanno fame

1. sigaretta/ scusa/ hai/ una/ ? __________________________________

2. voglia/ di/ avete/ birra/ una/ ? ___________________________________

3. tempo/ per/ hai/ caffè/ un/ ? ___________________________________

4. tardi/ ma/ è/ sonno/ ho/ non ___________________________________

5.ragione/ tu/ hai/ : / qui/ scuola/ è/ la ___________________________________

6. Marco/ fratelli/ e/ Alberto/ sono ___________________________________

7. mattino/ sono/ al/ stanca/sempre ___________________________________

17
8. madre/ Piero/ la/ affettuosa/ di/ è ___________________________________

9. città/ è/ Milano/ bella/ una ___________________________________

10. Piero/ , / pronto/ caffè/ il/ è/ ! ___________________________________

CORSO 2

ITALIANO, UNA LINGUA “TELEVISIVA”

Roma. A quasi 140 anni dall’unità d’Italia circa il 94% dei nostri connazionali parla
l’italiano in almeno un ambito relazionale (famiglia, amici, estranei), ma in maniera esclusiva
solamente il 44,6% lo parla in famiglia e il 47,3% con gli amici, mentre la percentuale sale a 71,5%
quando l’interlocutore è un estraneo. E infatti non si è dimenticato il dialetto, tanto che circa il 60%
della popolazione lo conosce e lo usa. Comunque in alcune regioni, come la Toscana, la lingua
nazionale è praticata da circa il 90% della popolazione, invece in Veneto è il dialetto a farla da
padrone, lo parlano esclusivamente quasi la metà degli abitanti sia in famiglia che con gli amici e
sfiora il 20% il numero di quelli che lo usano sempre anche con gli estranei.

Questo, in sintesi, quanto emerge da un’indagine dell’Istat sull’uso della lingua italiana e i
dialetti svolta nel 1995. La stessa indagine è stata realizzata tra la fine del 1987 e l’inizio del 1988,
così l’Istituto di Statistica ha potuto cogliere alcune trasformazioni nelle abitudini linguistiche
avvenute in un arco di tempo abbastanza breve. In otto anni, spiega l’Istat, si è verificato un
significativo aumento dell’uso dell’italiano e un corrispondente calo dell’uso esclusivo del dialetto.
Comunque l’indagine ha stabilito che parlano soltanto o prevalentemente l’italiano circa 23 milioni
900 mila individui (44,6%), si esprimono esclusivamente, o quasi, in dialetto 12 milioni 600 mila
persone (23,6%), e 15 milioni 100 mila alternano dialetto e italiano.

Ma cosa ha determinato questo cambiamento che, in termini percentuali, è pari ad un


aumento dell’uso dell’italiano di circa 5 punti, con picchi che arrivano a 12 punti percentuali se si
considerano i bambini tra i sei e i dieci anni? Certamente non i libri e nemmeno i giornali che nel
nostro paese sono sfogliati da una percentuale di persone molto vicina a quella rilevata nel Terzo
Mondo. E’ evidente che il merito maggiore va alla televisione. Non a caso sono proprio i bambini
(una precedente indagine ha stabilito che passano in media intorno alle tre ore al giorno davanti al
televisore) quelli che negli ultimi anni hanno accresciuto l’uso della lingua italiana: con gli estranei,
per esempio, nell’87-88 lo parlava il 69,8% dei ragazzini, ma nel 1995 si è arrivato all’81,7%.

Naturalmente, precisa l’Istat, anche se la televisione ha avuto particolare importanza nel


modificare il comportamento linguistico dei piccoli e in generale di tutti gli italiani, «l’influenza del

18
titolo di studio rimane ancora nettissima». Quindi «il contributo delle istituzioni scolastiche» non si
discute e rimane chiaramente il punto di partenza «per la crescita della competenza linguistica delle
persone». Infatti è proprio il passaggio dalla condizione di analfabetismo a quella del possesso di un
primo titolo di studio a determinare un balzo nella percentuale di quelli che parlano solamente o
prevalentemente l’italiano. La progressione poi, continua fino ad arrivare a circa il 77% nel caso dei
laureati.Per quanto riguarda infine le abitudini linguistiche nelle diverse aree di residenza, l’Istat ha
rilevato che Toscana, Liguria e Lazio sono le regioni dove, nei tre contesti considerati, si parla
maggiormente l’italiano. Al contrario Veneto, Calabria e Campania sono le regioni dove si parla di
più il dialetto.

Esercizio 1: comprensione Le frasi seguenti sono vere o false?


1. In Toscana il dialetto si parla più che in Veneto
2. A otto anni di distanza l’uso dell’italiano è aumentato
3. I giornali hanno una forte influenza sull’aumento dell’uso dell’italiano
4. La scuola è molto importante per la crescita della competenza linguistica
5. La Calabria è una delle regioni dove si parla di più l’italiano

La seconda e la terza coniugazione dei verbi regolari

II – ERE III – IRE Verbi incoativi


Credere Partire Capire
io credo io parto io capisco
tu credi tu parti tu capisci
lui crede lui parte lui capisce
lei crede lei parte lei capisce
noi crediamo noi partiamo noi capiamo
voi credete voi partite voi capite
loro credono loro partono loro capiscono

1. Coniugate i seguenti verbi:vivere, aprire,colpire, dormire, scrivere, leggere, finire,


accendere, nutrire, prendere, preferire,vedere, digerire, chiudere, pulire.

2. Completate i puntini con la forma corretta dei verbi:

1. Il signore (leggere) ................ il giornale.


2. Voi (partire) ................ per Roma domani.
3. Io ( dormire) ............. fino a tardi.
4. Noi (finire)............... di lavorare alle cinque.
5. Luigi ( chiudere) ................. la porta.
6. I nostri amici (aprire).............. le finestre.
7. Tu cosa ( scrivere).............. sul quaderno?
8. Mia madre (pulire)................ la cucina.
9. Io (spedire) ............... la lettera oggi stesso.
10. I pittori (dipingere) ............... dei quadri.
11. Che film (vedere) ............... stasera?
12. I delfini (resistere).............. molto tempo sotto l’acqua.
13. Anna (preferire)............... il tè al caffè.

19
14. Voi ( prendere) .................. il tram per tornare a casa.
15. I miei genitori (ricevere) ................ molte lettere da me quando non (essere) a casa.
16. Io (mettere)............... le cose a posto.
17. ( Tu rispondere) ................. alla domanda.
18. Francesca ( chiedere) ............... spesso di te.
19. Noi (spendere)................. molti soldi per divertirci.
20. Le pentole (cadere) ................ per terra.

3. Completate i puntini con la forma corretta dei verbi:

1. Luigi (accendere) ............................... la TV.


2. I fiori (fiorire) .............................. in primavera.
3. Noi (aprire) ............................. un negozio in via Lapusneanu.
4. Io (guarire) ..................... in fretta se (restare) ................. a casa.
5. I miei genitori (mettere) ........................... le cose a posto.
6. Gli uomini (offrire) ...................... sempre dei fiori alle donne.
7. Voi (spendere) ........................ più di quanto (guadagnare)........................ .
8. Tu (perdere) ......................... di rado la pazienza.
9. Io e mio fratello (scendere) ......................... le scale a piedi.
10. La mia amica (scrivere) ........................ una e-mail.
11. Noi (chiudere) .................... le finestre.
12. Voi (spegnere) ..................... le sigarette.
13. Loro (vivere) ..................... in una grande casa.
14. Io (prendere).....................la macchina per andare a scuola.
15. Maria (vivere) ....................... lontano da qui.
16. Gli architetti (costruire) ........................ degli edifici.
17. Gli atleti (correre) ..................... velocemente.
18. Gli animali (difendersi) ................................... quando sono assaliti.
19. Voi (esprimersi) ................................ fluentemente in italiano.
20. Tu e i tuoi amici (vincere) ................... la gara.

4.Traducete in italiano:

1. Luca scrie multe scrisori.


2. Tu deschizi o carte şi citeşti.
3. Voi urcaţi cu liftul.
4. Apa curge repede.
5. Iepurii fug pe câmp.
6. Eu aud toate cuvintele pe care le rostiţi.
7. Toamna frunzele cad.
8. Noi oferim bomboane colegilor.
9. Copiii construiesc un puzzle.
10. Maria curăţă farfuria.
11. Ei citesc puţine cărţi.
12. Marco câştigă întrecerea.
13. Voi vă apăraţi cu greutate de calomnii.
14. Balaurul păzeşte comoara.
15. Ei înţeleg ceea ce vorbiţi.

20
5.Completare con i verbi (Seconda coniugazione –ere)

1. La mattina ............................. sempre il giornale (leggere – io)


2. Maria è in vacanza e ..................................... molte cartoline agli amici (scrivere)
3. ........................... quella macchina? (vedere – tu)
4. I bambini .................................... molti cartoni animati (vedere)
5. Tutte le sere ............................ il treno delle 20. (prendere – noi)
6. Tutti i mesi .............................. molti soldi per il telefono (spendere – io)
7. Dove ............................ il gatto? In casa o in giardino? (vivere – lui)

8. Lui ........................... in casa. (vivere)


9. Da quanti anni ..................................... a Roma? (vivere – tu)
10. Paolo e Mario non ............................ Lucia. (conoscere)
11. Luisa ................................. informazioni. (chiedere)
12. ............................. tu al telefono, per piacere? (rispondere)
13. ............................. la nostra casa. (vendere)
14. Lucia ........................ a macchina una lettera. (battere)
15. In una pasticceria Roberto e Paola ............................... la torta di compleanno (prendere)

6.Completare con i verbi (Terza coniugazione –ire) al presente

1. Mio figlio........................... (dormire) con l’orsetto.


2. Ti ha telefonato Claudia oggi? No, non la ........................... (sentire) da venerdì.
3. ................................ (voi – partire) con il treno delle 15.30?
4. No, .......................... (preferire) prendere quello delle 18.50.
5. A che ora ......................... (finire) il seminario?
6. .................................... (tu – preferire) il latte o il caffè?
7. Quando ............................. (io – arrivare) in questa città ............................ (scoprire) sempre
qualcosa di nuovo.
8. Da ieri sera Paola non sta bene: ............................. (tossire) spesso e ha anche un po’ di febbre.
9. ........................ (noi – uscire) insieme stasera? No, mi dispiace ................ (io – uscire) con Luigi.
10. A che ora ........................... (aprire) i negozi?
11. La domenica mi occupo della casa: ........................... (pulire) i pavimenti e le finestre.
12. Io parlo, ma tu non mi .................................. (capire)!
13. Per non viaggiare con troppi bagagli, Sergio e Agnese li .................. (spedire) prima con il treno.
14. .................................... (voi – venire) da noi stasera?
15. Sì, grazie. ........................ (finire) di mettere in ordine la casa e .............................. (venire).

7. Metti in ordine le parole delle frasi

Es.: fame / bambini / hanno / i I bambini hanno fame

1. sigaretta/ scusa/ hai/ una/ ? __________________________________

2. voglia/ di/ avete/ birra/ una/ ? ___________________________________

3. tempo/ per/ hai/ caffè/ un/ ? ___________________________________

21
4. tardi/ ma/ è/ sonno/ ho/ non ___________________________________

5.ragione/ tu/ hai/ : / qui/ scuola/ è/ la ___________________________________

6. Marco/ fratelli/ e/ Alberto/ sono ___________________________________

7. mattino/ sono/ al/ stanca/sempre ___________________________________

8. madre/ Piero/ la/ affettuosa/ di/ è ___________________________________

9. città/ è/ Milano/ bella/ una ___________________________________

10. Piero/ , / pronto/ caffè/ il/ è/ ! ___________________________________

8 . Completate i puntini con la forma dell’Indicativo Presente dei verbi scritti fra le parentesi:

1. Io (guardare) .................... dalla finestra una bella ragazza che (passare) ............. con il cane.
2. Noi (ascoltare) ...................... con attenzione la nuova lezione.
3. Voi (imparare) ...................... molto in fretta.
4. Mario e Luigi (lavorare) ...................... oggi fino a tardi.
5. Maria (telefonare) ................................ domani a tua madre?
6. Io (fermare) ....................................... la mia amica per parlare.
7. Tu (sognare) ........................................ a occhi aperti.
8. Marta e Luisa (ballare) ........................ molto bene.
9. Noi (pagare)......................................... perché oggi (avere) .............................. dei soldi.
10. Il vento (soffiare) ................................ fortemente.
11. Loro (desiderare) ................................ comprare dei vestiti.
12. Tu (ricordare) ..................................... quello che (studiare) .......................... ?
13. Io (mangiare) ...................................... poco, tu perché (mangiare) ....................... tanto?
14. Mario, che cosa (cercare) ......................?
15. Noi (lasciare) ……..............…........…. sempre le nostre stanze pulite.
1. Luca (chiedere)…………..............…… a Mario se (vedere) ……..........…. il palcoscenico.
2. Voi (leggere) ….........................….….. questo libro oggi?
3. Noi (chiudere) ….....................………. la porta a chiave.
4. Io (conoscere) …………..................… molto bene tua cugina.
5. Gianni (scrivere) …….............………. molte lettere.
6. Perché (ridere) …...................………. (voi)?
7. Non (vedere – tu) …..................…….. niente?
8. Perché Luca (muovere) ……..........…. le mani?
9.Noi (appendere) ………..................…. il soprabito nell’attaccapanni.
10.Io (cadere) ………........................…. dal letto .
1.Maria (partire) …….......................….. per Roma questa sera.
2. I nostri amici (offrire) …...............….. da bere questa sera.
3. Noi (seguire) ………......................….. un corso molto noioso.
4. I fiori (fiorire) ….....................…...….. primavera.
5. Tu (capire) ………..........................…. quando io (parlare) ……....................…?
6. Lui (costruire) …….....................…… una bella casa.

22
7. La domestica (pulire) …..........……… la mia camera.
8. Voi (finire) ……..........................…… di studiare presto, io (finire) …................…più tardi.
9. Il cane (sparire) …............……… subito quando sono arrabbiata.
10. Luigi (dormire) ….............……… fino a tardi, i suoi amici (dormire) …..........…… di meno.

9.Completa le frasi con i verbi indicati fra le parentesi:

1 Io (ascoltare)...…………........... spesso musica classica.


2 Tu (parlare).........…………....... sempre troppo.
3 Mario (vendere)………............ macchine usate.
4 Lucia (abitare)............………... in via Farini.
5 Io e Luca (finire)..........………. di lavorare molto tardi.
6 Tu e Antonio (scrivere)....……………….. davvero delle belle poesie.
7 Marco e Laura (tornare).....……………… dall’Africa domani sera.
8 Anche le persone calme (perdere)........... …………. La pazienza.
9 Io e mia moglie (dormire)................………………. poco.
10 Luigi (abitare)...............……….in un piccolo appartamento.
11 Laura (tornare)...............………..a casa con il suo ragazzo.
12 Marco (vivere)................…………….. a Milano.
13 Lui (studiare)..………………............... filosofia.
14 Sergio (vedere)..........……………........ molti film.
15 Anch’io (cercare)...........…………….... un appartamento.
16 Mario ed io (guardare)......…………...... poco la televisione.
17 Anche lei (guardare)........……………... poco la televisione.
18 Paolo (aprire).............………………..... la finestra.
19 Le banche (aprire).........……………...... alle 8:30.
20 Luca (finire)............………………....... di studiare quest’anno

23
SEMINARIO 2
L'inquinamento

L'ambiente naturale degli uomini è la Terra; questo comporta per gli esseri umani una tremenda
responsabilità, poiché essi possono turbare e distruggere gli «ambienti naturali» degli esseri viventi.
Ogni giorno, in tutto il mondo, gli uomini scaricano nell'aria, nell'acqua e sul suolo milioni di
tonnellate di rifiuti velenosi. I detersivi, per esempio, che inquinano l'acqua e il terreno; gli
insetticidi, i gas di scarico delle automobili, i fumi delle ciminiere, i resti degli oggetti che non
servono più.
Non possiamo considerate l'aria, i fiumi, i laghi, il mare e il suolo come fogne dove sia lecito
scaricare ogni tipo e quantità di rifiuti. La Terra mostra i segni terribili delle ferite che le abbiamo
inferto e lancia il suo grido d'aiuto.

(rid. e adatt. da A. Pacini, SOS per il pianeta terra, Giunti Marzocco)


Completa le seguenti frasi:

1. L'ambiente naturale degli uomini è la ____________.


2. Gli uomini hanno una grande ____________, poichè possonbo turbare e distruggere gli
«____________ ____________» degli esseri viventi.
3. Ogni giorno in tutto il mondo, gli uomini scaricano ____________, ____________ e sul
suolo milioni di tonnellate di ____________ ____________.
4. I detersivi, gli insetticidi, i gas di scarico delle automobili, i resti degli oggetti che non
servono più inquinano ___________ ___________ e ___________.
5. Non possiamo considerare __________, ___________, __________, ___________, e il
suolo come fogne dove si può scaricare ogni tipo e quantità di ___________.
6. La terra mostra i segni delle __________ e lancia il suo ___________ di aiuto.

Parole da inserire nelle frasi in alto per completare il testo:


Terra - nell'aria - il terreno - nell'acqua - rifiuti velenosi - l'acqua - responsabilità - l'aria - l'aria -
ambienti naturali - i fiumi - i laghi - il mare - ferite - rifiuti - grido

Felice ...... triste ......


contenta ...... triste

24
Gli aggettivi qualificativi: felice ...... triste ...... si chiamano «contrari» perché esprimono qualità
opposte.
esercizio: Per ogni aggettivo qualificativo indicane uno di significato opposto.
nuovo ____________ antico ____________
caldo ____________ forte ____________
alto ____________ rapido ____________
dolce ____________ ricco ____________
veloce ____________ egoista ____________
felice ____________ comodo ____________
bello ____________ grande ____________
trasparente ____________ liscio ____________
fertile ____________ luminoso ____________
pulito ____________ utile ____________

Inquinamento del suolo

Ogni volta che si parla di inquinamento, il nostro pensiero corre a quello dell'aria e dell'acqua senza
prendere in considerazione il suolo. Poiché è un ambiente che vive, anch'esso è soggetto a morire.
Questo suolo vivo è l'humus.

L'humus è un sottile strato di resti vegetali e animali: sminuzzati, prima, da piccoli insetti e da vermi
e trasformati, poi, in sostanze nutritive per le piante da milioni e milioni di batteri.

Come avviene l'inquinamento del suolo? Gli alberi e le erbe trattengono l'acqua (un mq. di muschio
trattiene fino a cinque litri di acqua), e le impediscono di scorrere e scavare: la loro distruzione
provoca perciò l'erosione, blocca la funzione vitale del terreno, trasformandolo piano piano in
deserto.

Anche l'inquinamento dell'aria si riversa sul suolo: le sostanze tossiche salgono nell'atmosfera e
vengono disperse dall'aria con il vento e la pioggia, ma i gas velenosi non scompaiono, ricadono
sulla terra inquinando suolo e acqua.

Le acque inquinate, a loro volta, inquinano il terreno perché da esso vengono in parte assorbite.

Completa le frasi seguenti:

1. Il suolo è un ambiente che ___________, perciò è soggetto a morire.


2. Il suolo vivo si chiama ____________.
3. L'Humus è un sottile ___________ di resti vegetali e ___________.
4. I resti vegetali e animali vengono sminuzzati da piccoli ___________ e da vermi, essi sono,
poi, trasformati da milioni di batteri in sostanze nutritive per le piante.
5. Gli ____________ e le ____________ trattengono l'acqua.
6. La distruzione degli alberi e delle ____________ ferma la funzione ___________ del
terreno e lo trasforma pian piano in deserto.
7. I gas velenosi che salgono nell'atmosfera non scompaiono, ma ricadono sulla terra
inquinando ___________ e ___________.

25
Inquinamento dell'acqua

Purtroppo l'uomo ha inquinato, oltre all'aria, anche l'acqua.


L'acqua è sempre stata fonte di vita. Vicino ai fiumi l'uomo costruiva i suoi villaggi e le sue città, il
fiume forniva cibo ed era via di comunicazione. Nel fiume si scioglievano e venivano distrutte le
sostanze di rifiuto, perché erano tutte biodegradabili (anche il sapone fatto con grassi animali e
sostanze organiche). Era, il fiume, un bioma in cui vivevano piante e animali in perfetto equilibrio.
Oggi, purtroppo, i fiumi non ricevono solo una maggiore quantità di rifiuti, ma anche rifiuti di
qualità diversa. Infatti, molte sostanze come i detersivi, non sono completamente biodegradabili,
come non lo sono le sostanze degli scarichi delle fabbriche.
Con l'inquinamento, molte specie di essere viventi sono scomparse, altre sono diventate meno
numerose, interrompendo così l'equilibrio naturale del fiume.
I fiumi sfociano nel mare e contribuiscono ad aumentare la tossicità anche delle acque marine. Per
la verità, il mare diventa sempre più velenoso anche a causa degli scarichi delle petroliere (che
spesso provocano danni gravissimi per perdita di petrolio, come è successo anche nelle acque dei
nostri mari) e degli scarichi degli infiniti mezzi di trasporto o da diporto.

Rispondi scegliendo la risposta giusta

- malattia
1 L'acqua è sempre stata fonte di: - morte
- vita
- case e palazzi
2 L'uomo vicino ai fiumi costruiva: - villaggi e città
- città
- serviva per andarvi a pesca
3 Il fiume era importante perché: - era una via di comunicazione
- dava cibo ed era una via di comunicazione
- sostanze radioattive
Nel fiume i rifiuti venivano distrutti
4 - sostanze chimiche
perché erano:
- sostanze biodegradabili
- i fiumi sono molto inquinati
Il mare diventa sempre più velenoso
5 - ci sono scarichi di navi
perché:
- ci sono scarichi di petroliere e i fiumi sono inquinati

Inquinamento dell'aria

Prima della comparsa dell'uomo sulla Terra, l'inquinamento dell'aria era provocato soltanto da
incendi, da vulcani attivi, da solfatare... Ma i gas nocivi erano in quantità così limitata, nei confronti
dell'atmosfera, che i danni erano irrilevanti, anche perché la pioggia, cadendo, «lavava» l'aria.
Con la comparsa dell'uomo le cose non sono cambiate. Nel corso di tante e tante migliaia di anni,
l'uomo ha prodotto ben poco inquinamento con i suoi fuochi e le sue stufe. Il progresso tecnico
degli ultimi cento anni consente all'uomo una vita più comoda. Ma a quale prezzo?
L'industria, che produce le cose necessarie e utili alla vita comoda degli uomini, produce anche tanti
rifiuti che vanno a inquinare l'aria .In questi ultimi anni, la quantità di rifiuti nell'aria è aumentata in

26
modo enorme. L'aumento è attribuito agli impianti termici domestici; alle centrali termiche; agli
impianti industriali; agli scarichi di autoveicoli, di aerei, di navi; alla radioattività.
Importante è rilevare non solo la quantità di gas che si espandono nell'atmosfera, ma la loro
tossicità. Alcuni gas, micidiali come l'anidride carbonica, il piombo, l'ossido di carbonio, sono causa
di gravi malattie.

Le parole
Inquinamento. È una parola che indica il danneggiamento dell'ambiente naturale. L'inquinamento
può danneggiare il mare, il bosco, l'aria, il suolo.
Smog. Deriva da due parole inglesi «smoke» = fumo e «fog» = nebbia e indica il ristagno di fumi e
gas negli strati più bassi dell'atmosfera.
Humus. È una parola latina che significa terra. Oggi noi la usiamo per riferirci a un insieme di
sostanze organiche, di colore bruno scuro, presenti nel terreno e derivate dalla decomposizione dei
residui vegetali e animali operata dai batteri.
Tossico. È una parola di origina latina, significa «velenoso». Infatti, per sostanza tossica si intende
una sostanza capace di nuocere all'organismo. Si usa dire gas tossici, materie tossiche, cibi tossici.
Batteri. È una parola di origine greca, significa «bastoncini». I batteri hanno infatti, generalmente,
questa forma: sono organismi piccolissimi, invisibili a occhio nudo, composti di una solo cellula
Nel mondo della natura hanno grande importanza; infatti essi operano fermentazioni (come quella
del vino) e putrefazioni (come quella dei cibi).

L’ARTICOLO DETERMINATIVO

Singolare Plurale
Maschile IL + nome maschile che comincia per I
consonante ( purché non sia z, s impura,
gn, pn, ps, x, y, i + vocale)

LO + + nome maschile che comincia per GLI


z, s impura, gn, pn, ps, x, y, i + vocale

L’ + nome maschile che comincia per vocale GLI


Femminile LA + nome femminile che comincia per consonante LE

L’ + nome femminile che comincia per vocale LE

Oss. : L’articolo LO si usa anche nelle seguenti espressioni: per lo più, per lo meno.
L’articolo determinativo si premette davanti al nome ed ai suoi determinanti.( es. la mia opinione,
l’ultima volta, la bella ragazza).Eccezione fanno: tutto, entrambi e ambedue.
Esempi:Ho visto tutto il film.
Ambedue le mie sorelle sono studentesse.
Entrambi i lati della situazione sono interessanti.
Esempi:
Maschile: Femminile:
il ragazzo – i ragazzi; il fiore – i fiori la ragazza – le ragazze, la sedia – le sedie
lo studente – gli studenti l’amica – le amiche

27
lo zaino – gli zaini ( rucsac )
lo gnomo – gli gnomi ( spiriduş )
lo pneumatico – gli pneumatici ( pneu )
lo psicologo – gli psicologi
lo xilofono – gli xilofoni
lo yogurt – gli yogurt
lo iugoslavo – gli iugoslavi
l’amico – gli amici

ALE DI ALCUNI NOMI

Regole generali:

Singolare Plurale

Maschile -o -i

-e -i

Femminile -a -e

-e -i

Esempi: il ragazzo – i ragazzi; lo scacco – gli scacchi; il fiore – i fiori

la ragazza – le ragazze; la luce – le luci;

Eccezioni:

per maschile: nomi che terminano in –ma e –ta, come: il problema, il programma, il telegramma, il
panorama, il pianeta, il sistema, il paradigma, il pilota, l’autista

per femminile: la radio, la mano

Sono invariabili cioè non cambiano la loro forma al plurale:

- i nomi che terminano in consonante: il film – i film; lo sport – gli sport

- i nomi che terminano in vocale tonica: la città – le città; la virtù – le virtù

- i nomi che terminano in –i: il brindisi – i brindisi, la metropoli-le metropoli, l’analisi-le analisi, la
crisi – le crisi, l’oasi-le oasi, l’ipotesi – le ipotesi

- i nomi monosillabici: il re-i re, la gru-le gru

I nomi femminili terminanti in cia e gia al plurale a volte conservano la i e altre volte no:

28
- se prima di c e g c’è una vocale, è necessario conservare la i: la camicia/le camicie

- se invece c’è una consonante, la perdono: la guancia/ le guance

I nomi terminanti in co e go prendono l’acca -h- se hanno l’accento sulla penultima sillaba, mentre
non la prendono se l’accento cade sulla terzultima sillaba

Es: il mago/i maghi il portico/i portici

Attenzione, questa è la regola generale, ma ci sono tante eccezioni e quindi, in caso di dubbio,
verificate su un buon dizionario di italiano.

I nomi terminanti in logo e in fago hanno il plurale in gi se si riferiscono a persone e in ghi se si


riferiscono a cose.

Es: lo psicologo/gli psicologi ; il dialogo/i dialoghi ; l’antropofago/gli antropofagi ;


l’esofago/gli esofagi

Purtroppo anche questa regola incontra numerose eccezioni.

1.Premettete a ciascuna parola l-articolo determinativo appropriato, apostrofando dove sia


necessario e poi volgete tutto al plurale:

isola spina bue yogurt rottame


scusa zaino accusa spavento ortica
globo viale scivolo ascia psichiatra
zanzara dono zingaro spuntino scala
ovile rifugio colore zio iugoslavo

2.Mettete gli articoli determinativi :

... armadio (m.sg.) ... zampognaro ... cane (m.sg.) ... colori
... lavoro (m.sg.) (m.sg.) ... gatti (m.pl.) ... frutta
... macchina (f.sg.) ... teste (f.pl.) ... matite (f.pl.) ... architteto
... luci (f.pl.) ... gnomo (m.sg.) ... psichiatra ... pollo
... straniero (m.sg.) ... scoglio (m.sg.) (m.sg.) ... stanza
... donne (f.pl.) ... quadri (m.pl.) ... italiani (m.pl.) .. cameriere
... desideri (m.pl.) ... pane (m.sg.) ... università (f.sg.) ... tovaglia
... amori (m.pl.) ... stampante (f.sg.) ... cartolina (f.sg) ... antipasto
... diploma (m.sg.) ... buste (f.pl.) ... amicizia (f.sg.) ... specialità
... stivali (m.pl.) ... problema(m.sg.) ... autorità (f.pl.) ... ospiti
... libri (m.pl.) ... yogurt (m.sg.) ... immagine (f.sg.) ... forchette
... rana (f.sg.) ... pomodoro ... cartella (f.sg.) ... formaggio
... occhiali (m.pl.) (m.sg.) ... cartine (f.pl.) ... salumi
... borsa (f.sg.) ... foglio ... gelato

29
... spaghetti ... impiegato ... amica.. ... numero di
... pizza ... psicologo cognome telefono
... carne ... lavoro ... età ... idraulico
... pasta ... meccanico ... francobollo
... lingua straniera ... acqua ... infermiera
... stato ... commessa ... esperienza
... indirizzo ... cliente ... studio

3.Correggi gli errori.

lo meccanico la carta di credito la vino lo caffè


il parrucchiera l'cartolina lo amico l'ufficio
il studente il ingegnere lo pasta la amico

4. Completa le frasi con l'articolo determinativo.

1. Klaus fa ………. idraulico.


2………….. mia casa è in Via Chopin.
3. Dov'è…………. ristorante nuovo di Roberto?
4. Thomas sa…………. spagnolo,…………. francese e naturalmente……….. inglese.
5..,………… Sardegna è un'isola meravigliosa.
6……………. macchina nuova di Adele è giapponese.
7…………….. Spagna e………… Irlanda sono paesi della Unione Europea.
8…………… psicologo di Alessandra è un uomo molto interessante.

5.Premettete a ciascuna delle seguenti espressioni l’articolo determinativo osservando come gli
stessi articoli siano condizionati dall’iniziale della parola seguente.

( L’affollato stadio – lo stadio affollato )


autista esperto impegno gravoso
persona amabile ordine sbrigativo
autunno dolce acqua fresca
pesante zaino profonda orma
sgabello alto viva attenzione
dolore acuto stanza ordinata

6.Completare con l'articolo determinativo e la desinenza del plurale

... calendario ... calendar... ... yougurt ... yougurt...


... interruttore ... interruttor... ... biglietto ... bigliett...
... cartolina ... cartolin... ... occhio ... occh...
... fotocopia ... fotocopi... ... scrittore ... scrittor...
... gelato ... gelat... ... svizzero ... svizzer...
... termosifone ... termosifon... …pasta …past…

30
... ragazzo ... ragazz... ... unghia ... unghi...
... lingua ... lingu... … vestito …vestit…
... università ... universit... … pazienza …pazienz…
... formaggio ... formaggi... …psicologo …psicolog…
... chiesa ... chies... ... gnomo ... gnom...
... automobile ... automobil... ... sorella ... sorell...

7.Forma il plurale dell'articolo e del sostantivo


Es. la penna --- le penne

il tavolo il libro la chiave


lo specchio l'albero il fiore
la matita la finestra la nave
la sedia l'attrice il caffè
il giornale lo studente il re
l'orologio l'uomo la città
l'agenda la porta il dito
il gatto l'ape la mano
lo gnomo l'armadio Il piede
l'amica lo spazzolino Il telefono

8. Metti l'articolo determinativo.


porta luce pavimento armadio
finestra penna soffitto quadro
sedia matita quaderno gomma
tavolo borsa libro televisione
lavagna parete pennarello cestino

L’orologio:
- Che ore sono? / Che ora fa?
- E’ l’una.
- Sono le due in punto
le quattro e cinque
le dieci e un quarto
le sei e mezza
le nove meno dieci
le sette meno un quarto.
Mancano venti minuti alle sedici. E’ mezzanotte. E’ mezzogiorno.

1. Che ore sono ?


2,04 7,45 10,15 12,30 19,07 1,00 20,50 21,20

17,40 3,30 14,28 5,55 6,32 8,00 24,01 23,35

31
2. Completate i puntini con il verbo all’indicativo presente e con gli articoli determinativi:

1. Io (parlare) ..................... con ........ mio amico.


2. ......... mio amico (amare) ................... fare molte passeggiate.
3. Di solito, noi (andare) ..................... ogni fine-settimana a vedere ...... film al cinema.
4. ....... bambini (correre) .................... sempre quando (essere) ............... fuori casa.
5. ..... fiori (essere) ..................... nel vaso.
6. ...... miei fiori preferiti (essere) ..................... ... girasole e ..... giglio.
7. ..... macchine (essere) ....................... nell’autorimessa.
8. ........ miei animali preferiti (essere) ....................... ... cani.
9. ..... orsi (vivere) ........................... nella foresta.
10. ..... orologio non ( andare) ......................... molto bene.
3. Forma delle frasi.

A aeroporto c'è un Roma.


A un c'è casa bagno mia.
C'è tavolo nel un ristorante.
Telefono a un scuola c'è.
All' banca c'è aeroporto una.
Venezia ristorante un c'è a cinese.

4. Metti al plurale le frasi dell'esercizio di sopra.

5.Forma delle frasi.

tuo qual indirizzo il è?


nuovo Baricco interessante è libro il di.
casa tua molto carina è nuova la.
Camilla all' di Venezia studia Università.
vivono Milano Sam a e Tom.
ascoltate italiana spesso musica?
quando radio studia ascolta la Giovanna , .
Andrea in fa lavora ospedale il medico, .
Io agenzia in lavoro una pubblicita di.
È Lei a alle cosi domande rispondere gentile signore da , , ?

6.Coniuga il verbo all'indicativo presente tenendo conto del pronome soggetto suggerito.

1. Giovanni …... un ragazzo italiano.


2. Io ……. una ragazza brasiliana.
3. ……….. inglese o americana? (Lei)
4. ……….. felici di trovarci qui. (noi)
5. Gli studenti ……… tutti in vacanza.
6. ………… senza i documenti. (noi)
7. ……..… bello vivere in questa città.
8. Io ……….… Roberto. E tu?
9. Senza Marianna con noi, la vita non ………… più la stessa.

32
10. …….… sicuro di volere partire?
11. ………. interessante, ma dopo un po' diventa noioso.
12. ……….. molto furbo, ma anche maldestro. (tu)

7.Completare

1.Marco ... italian... John e Wendy ... ingles...


Laura ... italian... 5.Miguel ... spagnol... 8. Sue ... ingles...
Marco e Laura ... italian... Dolores ... spagnol... Wendy ... ingles...
2. Patrizia ... italian... Miguel e Dolores ... Sue e Wendy ... ingles...
Laura ... italian... spagnol...
Patrizia e Laura ... italian... 9. Franz ... tedesc...
3.Michael ... american... 6. Maria ... spagnol... Carola ... tedesc...
Jane ... american... Dolores ... spagnol... Franz e Carola ... tedesc...
Michael e Jane ... american... Maria e Dolores ... spagnol...
4. Judith ... american... 10. Birgit ... tedesc...
Jane ... american... 7.John ... ingles... Carola ... tedesc...
Judith e Jane ... american... Wendy ... ingles... Birgit e Carola ... tedesc...

8. Completa gli aggettivi.

1. una pizza Italian


2. una carta di credito nuov
3. una casa bell
4. un libro ingles
5. un ragazzo russ
6. una macchina tedesc
7. un ristorante vecchi
8. un francobollo brutt

9.Completa le parole seguenti con gli articoli opportuni

città possibilità telefono studente ufficio casa


amica nomi via psicologo studenti indirizzo
aeroporti insegnante libro penna amico amica
persona articolo famiglia padre madre cane
parola aggettivo parole domande macchina quaderni
penne genitori passaporto tavolo nonni stazione
università sigaretta bagno acqua cinema silenzio
inglese camion professore piazza vacanza scuola

10.Metti al plurale le seguenti parole

domanda stanco agente polizia problema passaporto dialogo


testo controllo favore italiano corso scoperta lingua

33
regola figura parola banca ufficio telefono informazione
bar bagno stazione uscita ristorante regalo agenzia negozio

11.Metti al singolare le seguenti parole

case casalinghe personaggi medici cubani


testi malati proverbi esempi modi
cose definizioni amiche inglesi università
studenti giornali anni trasporti comunicazioni
informatici alberghi ristoranti giorni lingue

12.Correggere gli eventuali errori

Lo angelo Il spettacolo La amica Lo sole


La opera Lo amico Le amiche La stella
Il zingaro Il studente Lo attore Il zaino
Le ombre Il occhio La aria Lo psicologo
La ombra Lo spagnolo Il anno Il ingegnere

13.Completare con l'articolo determinativo e formare il plurale

... scuola / ... scuol... ... ristorante / ... ristorant... ... insegnante / ... insegant...
... palla/ ... pall... ... fiore / ... fior... ... scrittrice / ... scrittric...
... poesia/ ... poesi... ... vino / ... vin... ... albergo / ... alberg...
... pittore / ... pittor... ... radio / ... radi... ... bagno / ... bagn...
... anello / ... anell... ... camera / ... camer...
... avvocato / ... avvocat... ... giorno / ... giorn... ... giornale / ... giornal...
... cantante / ... cantant... .. notte / ... nott... ... mese / ... mes...
... valigia / ... valig... ... gatto / ... gatt... ... anno / ... ann...
... borsa / ... bors... ... nave / ... nav... ... psicologo / ... psicolog...
... armadio / ... armadi... ... regista / ... regist...
... studente / ... student... ... amica / ... amic... ... film / ... film...
... madre / ... madr... .. canzone/ ... canzon... ... società / ... societ...
... padre / ... padr... .. zio / ... zi... ... struzzo / ... struzz...
... camicia / ... camici... ... bosco / ... bosc... ... cellulare / ... cellular...
... nome / ... nom... ... stella / ... stell... ... piatto / ... piatt...
... treno / ... tren... ... entrata / ... entrat... ... miracolo / ... miracol...
... cognome / ... cognom... ... arco / ... arc... ... spazzola / ... spazzol...

14.Completare con l'articolo determinativo e formare il plurale

34
la casa nuova il libro vecchio
la ragazza gentile la bella vita
lo studente giovane l’edificio antico
l' esercizio facile la bistecca cruda
l' amica simpatica la macchina veloce
la segretaria gentile il turista confuso
la stanza piccola l' amico alto
il programma
l' albero malato
televisivo
la ragazza
l' esercizio noioso
antipatica
il problema
la spremuta fresca
difficile
l' auto veloce la foto bella
il banco sporco il cieco triste
il medico
l' albergo caro
simpatico
il meccanico bravo il figlio falso
l' armadio nero la collega falsa
lo zio cattivo la bocca aperta
la mancia competente l' arancia amara
la spiaggia familiare la camicia nera
la valigia pesante la bugia pietosa
la specie
la ciliegia dolce
interessante

Rispondete alle seguenti domande:

a) Come ti chiami ?
b) Dove studi ?lavori?
c) Che studi / che lavoro fai?
d) Dove abiti ?
e) Con chi dividi la tua camera ?
f) A che ora vai a scuola/ a lavorare?
g) A che ora ritorni da scuola / dal lavoro?
h) Cosa fai il pomeriggio ?
i) A che ora vai a dormire la sera ?
j) Quando non studi/ non lavori ?

35
CORSO 3

CENTO DI QUESTI GIORNI!

Qualcuno dice che in Italia ci sono più feste che in altri paesi. Ma non è vero. Al contrario, siamo
sicurissimi che in molti paesi - europei e non - il numero di feste nazionali è più alto del
nostro.Per fare confronti possiamo controllare il nostro calendario:
1° gennaio Capodanno
Primo giorno dell'anno.
Riti: Fuochi d'artificio a mezzanotte durante la notte di San Silvestro (tra il 31 dicembre e il 1°
gennaio), brindisi con spumante, bacio a tutti gli amici. Mutande rosse come portafortuna e un
piatto di lenticchie come augurio di ricchezza per il nuovo anno. Le persone si dicono "Auguri!" e
"Buon Anno!"
6 gennaio Epifania, la Befana
L'Epifania ha tradizioni antichissime: oggi è collegata al giorno dell'arrivo dei tre Re Magi nella
grotta di Gesù Bambino.
Riti: i bambini - la sera del 5 gennaio - mettono una calza vicino al letto. Di notte passa la Befana e
lascia nella calza regali ai bambini buoni e carbone ai bambini cattivi.
tra 22 marzo e 25 aprile Pasqua
Pasqua è il giorno della Resurrezione di Gesù Cristo. La settimana precedente è la Settimana Santa.
In particolare sono importanti per la religione i giorni di Venerdì e Sabato Santo.
Riti: uova di cioccolato con dentro un regalino. Se possibile si fa una breve vacanza (Natale con i
tuoi, Pasqua con chi vuoi!)
giorno dopo Pasqua Lunedì dell'Angelo o Pasquetta
La Resurrezione di Gesù è annunciata alle donne del Sepolcro e ai discepoli di Cristo da angeli che,
nei giorni di Pasqua, hanno un ruolo da protagonisti. In particolare, il giorno dopo la Resurrezione
Gesù appare a due discepoli in cammino verso Emmaus a pochi chilometri da Gerusalemme.
Riti: per ricordare il viaggio dei due discepoli i cristiani trascorrono il giorno di Pasquetta facendo
una passeggiata o una scampagnata "fuori le mura" o "fuori porta".
25 aprile La Liberazione
Il 25 aprile del 1945 Milano e gran parte dell'Italia del nord si liberano dell'occupazione nazista.
Riti:manifestazioni politiche, discorsi e comizi nelle piazze. Normalmente l'aria primaverile
suggerisce di fare una scampagnata.
1° maggio Festa del Lavoro
La festa è stata "inventata" a Parigi nel 1889 per ricordare il 1° maggio del 1886, quando a Chicago

36
una manifestazione operaia è stata repressa nel sangue.
Riti:la festa è tradizionalmente legata ai partiti politici di sinistra. Oggi però un po' tutti fanno
discorsi e comizi nelle piazze per celebrare il valore del lavoro.
Nel Lazio è il giorno ideale per andare in campagna con gli amici e mangiare fave, pecorino con un
buon bicchiere di vino dei Castelli.
2 giugno Festa della Repubblica
il 2 giugno del 1946, dopo un referendum, gli italiani decidono di non voler più la monarchia e
scelgono la Repubblica. I re d'Italia vanno in esilio.
Riti: grande parata militare in Via dei Fori Imperiali a Roma.
15 agosto Ferragosto
Non tutti sanno che questa è oggi una festa religiosa che ricorda l'Ascensione della Madonna in
cielo. In realtà il 15 agosto ha ancora oggi una forte caratteristica di festa pre-cristiana: è il cuore
dell'estate e si festeggia al mare, in montagna e nei posti di villeggiatura.
1° novembre Ognissanti
Antica festa celtica che celebrava il nuovo anno. Nell'834 la Chiesa cattolica ha trasferito in questa
data la festa per ricordare i Santi. Da tre o quattro anni anche in Italia si festeggia un po' su modello
di Halloween, ma è un fenomeno del tutto commerciale e ancora non diffusissimo.
8 dicembre Immacolata Concezione
Festa religiosa collegata all''8 dicembre del 1854, quando Papa Pio IX ha stabilito il dogma
dell'Immacolata Concezione, cioè il dogma della nascita di Maria senza peccato originale.
Qualche anno dopo a Lourdes La Madonna appare a Bernadette e dice: "Io sono l'Immacolata
Concezione"
25 dicembre Natale
La festa forse più popolare dell'anno: ricorda la nascita di Gesù.
Riti: Albero di Natale, presepe, regali portati da Babbo Natale o da Gesù Bambino.
26 dicembre Santo Stefano
Santo Stefano Protomartire è morto lapidato nel primo secolo dopo Cristo. Per questo è ricordato
come il primo martire cristiano e la sua festa è celebrata il giorno dopo la nascita di Gesù.
A parte queste feste nazionali ci sono poi delle feste legate per esempio al Santo protettore della
città o a fatti storici con caratteristiche locali. Il 21 aprile, per esempio, è festa a Roma: quella data
ricorda il Natale di Roma, il giorno della fondazione della città .
Ci sono poi giorni che non sono di festa, ma si festeggiano lo stesso:
in febbraio per esempio c'è il Carnevale; il 14 febbraio, San Valentino, è la festa degli innamorati;
l'8 marzo, la festa della donna; il 19 marzo, giorno di San Giuseppe, è la festa di tutti i papà,
mentre la prima domenica di maggio è la festa delle mamme E poi le feste "personali".
Il compleanno, con i regali ("Cento di questi giorni!"), la torta con le candeline e qualche volte le
tirate di orecchio (tante tirate quante sono gli anni).
L'onomastico, che è la festa cattolica del nome: il 29 aprile è la festa per esempio di tutte le donne
che si chiamano Caterina (è infatti il giorno di Santa Caterina), mentre il 19 settembre è la festa di
tutti i Gennaro (è appunto il giorno di San Gennaro). Nessun rito particolare: normalmente si dice
"auguri" al festeggiato e lui offre da bere agli amici.
Infine le feste, per lo più religiose, legate a eventi particolari della vita:
il Battesimo, la Prima Comunione, la Cresima (un po' fuori moda per la verità) e il Matrimonio.
C'è anche chi festeggia ogni anno l'anniversario del divorzio, ma queste sono scelte del tutto
personali.

ESERCIZIO 1: completare con il verbo coniugato al presente indicativo

37
1. A Capodanno si /MANGIARE/ ____________________ un piatto di lenticchie.
2. A Capodanno si /FARE/ __________________ un brindisi con gli amici.
3. A mezzanotte si /FARE/ __________________ i fuochi d'artificio.
4. La notte dell'Epifania si /LASCIARE/ _________________ una calza vicino al letto.
5. A Pasqua si /MANGIARE/ ___________________ le uova di cioccolato.
6. A Pasquetta si /ANDARE/ ________________ a fare una scampagnata.
7. Ferragosto si /FESTEGGIARE/ _____________________ al mare o in montagna.
8. Il primo maggio si /FARE/ _____________________ manifestazioni politiche.
9. A Natale si /RICEVERE/ ___________________ i regali portati da Babbo Natale.

ESERCIZIO 2: completare con l'articolo opportune

1. L'Epifania è _____ 6 gennaio


2. Pasquetta è _____ giorno dopo Pasqua
3. La Festa della Repubblica è ____ 2 giugno
4. La Festa del Lavoro è _____ primo maggio
5. La Festa della Donna è _____ 8 marzo
6. La Festa della Mamma è _____ prima domenica di maggio
7. La Festa degli innamorati è _____ 14 febbraio
8. L'Immacolata Concezione è _____ 8 dicembre
9. Ferragosto è ____ 15 agosto
10. Il mio compleanno è_____1 giugno.

ESERCIZIO 3: completare con la preposizione DI, semplice o articolata

1. L' 8 marzo è la festa ________ donna


2. La prima domenica di maggio è la festa ___________ mamma
3. Il 1° maggio è la Festa _____ Lavoro
4. Il 14 febbraio è il giorno _____ San Valentino
5. Il 14 febbraio è la festa ______ innamorati
6. Il 1° novembre è il giorno ____ Ognissanti
7. Il 21 aprile è il Natale _____ Roma
8. Il 25 aprile è il giorno _______ Liberazione
9. Capodanno è il primo giorno ________ anno

ESERCIZIO 4: Scegliere la forma corretta

1. L'Immacolata Concezione si festeggia (a) il 8 dicembre (b) l' 8 dicembre (c) l'ottavo dicembre
2. La Festa del Lavoro è (a) il 1 maggio (b) l' 1 maggio (c) il primo maggio
3. A Capodanno si (a) mangia (b) mangiano (c) hanno mangiato le lenticchie
4. A Pasqua le persone mangiano (a) gli uovi (b) la uova (c) le uova di cioccolato
5. La Repubblica Italiana è nata il 2 giugno (a) di 1946 (b) del 1946 (c) dello 1946
6. Il 2 giugno e il 25 aprile sono due (a) feste nazionale (b) festi nazionali (c) feste nazionali
7. Il giorno del mio onomastico offro (a) di bere (b) a bere (c) da bere ai miei amici
8. Di solito vado in montagna (a) nel Natale (b) al Natale (c) a Natale
9. Il primo maggio si fa una scampagnata con (a) i amici (b) gli amici (c) le amici

38
ESERCIZIO 5: Completare con la vocale opportune

1. Qualcuno dice che in Italia ci sono più fest___ che in altri paes___. Ma non è vero. Al contrario,
siamo sicurissimi che in molt___ paes___ - europei e non - il numero di fest___ nazional___ è più
alt___ del nostro.

2. Pasqua è il giorn___ della Resurrezione di Gesù Cristo. La settiman___ precedent___ è la


Settimana Santa. In particolare sono important___i per la religione i giorni di Venerdì e Sabato
Sant___.

3.Santo Stefano Protomartire è mort___ lapidato nel primo secolo dopo Cristo. Per questo è
ricordat___ come il primo martire cristian___ e la sua fest___ è celebrata il giorno dopo la
nascit___ di Gesù.

4.L'onomastico è la festa cattolic___ del nome: il 29 aprile è la festa per esempio di tutt___ le donne
che si chiamano Caterina (è infatti il giorn___ di Sant____ Caterina), mentre il 19 settembre è la
festa di tutt___ i Gennaro (è appunto il giorno di San Gennaro). Nessun rito particolar___:
normalmente si dice "auguri" al festeggiato e lui offre da bere agli amic___.

I verbi irregolari

Stare Dare Fare Andare Venire Dovere Volere Potere

Sto do faccio vado vengo devo voglio posso


Stai dai fai vai vieni devi vuoi puoi
Sta dà fa va viene deve vuole può
Stiamo diamo facciamo andiamo veniamo dobbiamo vogliamo possiamo
State date fate andate venite dovete volete potete
Stanno danno fanno vanno vengono devono vogliono possono

Sapere Uscire Dire Bere Scegliere Salire Rimanere

So esco dico bevo scelgo salgo rimango


Sai esci dici bevi scegli sali rimani
Sa esce dice beve sceglie sale rimane
Sappiamo usciamo diciamo beviamo scegliamo saliamo rimaniamo
Sapete uscite dite bevete scegliete salite rimanete
Sanno escono dicono bevono scelgono salgono rimangono

1. Completate i puntini con le forme corrette dei verbi irregolari:

1. Noi (stare) ....... ............................ bene a Iasi.


2. Paolo (fare) .................................. sempre solo quello che (volere)....................... .
3. Voi (dovere) ................................ studiare di più.
4. I nostri insegnanti ( potere) .............................. interrogarci.
5. Io (venire) ................................... domani da te.

39
6. Tu (andare) ................................. sempre di fretta.
7. Michela (dare) ............................ l’esame di maturità.
8. Voi ( fare) .................................. molto rumore.
9. Loro (andare) ............................. al mare, noi (andare) ........................ in montagna.
10. Fuori (fare) ................................ abbastanza freddo.
11. Io (dovere) ............................... dimagrire.
12. Piero (potere) ............................ risolvere questo problema.
13. Tu ( venire) ............................... con noi o (stare) ............................. con il cane?
14. I libri che tu mi (dare) ................ ( dovere) ......................... restare da me tutta la settimana?
15. I cani (stare) ................... nella cuccia e (fare).............. quello che (volere)........................noi.
16. Noi (dovere) .......................... fare attenzione quando (attraversare)......................... la strada.
17. Se noi (venire) ................................. voi cosa (fare)..................................?
18. Io domani quando (andare) ................... a scuola (venire)........... con te perché
(dovere) ..................... dare l’esame di matematica e non (volere) ..................... fare tardi.
19. I miei nonni (stare) .................... con me, ma (andare) ........................ ogni tanto in vacanza.
20. Tu (potere)........................... fare tutto quello che (volere)................................?

2. Mettete i verbi fra parentesi all’Indicativo Presente:

1. Luigi ( andare) ............................... ogni mattina a scuola.


2. Carlo (dovere) ................................ studiare molto.
3. Noi (volere) .................................... leggere questi libri.
4. Io ( potere) ..................................... capire quello che tu (dire) .......................... .
5. Voi ( fare) ...................................... sempre colazione al bar?
6. I tuoi amici (sapere) ....................... tutto.
7. Tu che cosa (scegliere) ...............................?
8. Noi (sapere) .................................. la risposta e voi la ( sapere)................................?
9. Io ( volere) ..................................... crederti ma non ci ( riuscire)................................
10. Tutti (andare) ............................... a teatro questa sera, (andare)..................... anche noi?
11. Tu non (potere) ............................ farmi una cosa simile.
12. Quando io (venire) ....................... da te, Franca e Maria ( rimanere) ..................... a casa.
13. Io (salire) ..................................... con l’ascensore, e loro (salire) .......................... a piedi.
14. Noi (dovere) ................................ lavorare di più.
15. I miei genitori(dire) .................... che (fare) ............................ caldo.
16. Marco (potere) ............................ restare, ma voi (dovere) ......................... venire con noi.
17. Che cosa (fare) ............................ la sera?
18. Di solito non (uscire) ..................., (rimanere) .............................. a casa.
19. Io (andare) .............. ogni fine-settimana in discoteca e i miei fratelli (venire) ........... con me.
20. Tu (volere) .................................. ascoltare quello che (avere) ............................... da dirti?
21. Noi non (potere) .......................... fare la spese perchè (avere) ............................... fretta.
22. I miei vicini di casa (uscire) .................... di solito, alle otto, ma a volte (fare) ............... tardi.
23. Io non (sapere)............................. che dire.
24. Il mio cane (fare) ......................... sempre quello che le (dire)...................... .
25. Voi (dire) ...................................... la verità, loro (dire) ................................ delle bugie.
26. La mia nonna (uscire) .................................... insieme a me.
27. Voi (potere) ................................... parlare l’italiano.
28. Io (dovere) .................................... tornare a casa presto.
29. Voi (venire) ................................... sempre da noi.

40
30. Rosa (andare) ................................ in macchina.

3.Mettete i verbi all’Indicativo presente e completate i puntini con l’articolo


determinativo:

1.Luigi (lavorare) ............................... tutto ........ giorno.


2. .... miei amici (guardare) .............................. la TV.
3. Voi ( ascoltare)............................ spesso ... CD di musica classica?
4. Perché non ( tu - volere) .............................. rispondere alla domanda?
5. Io ( essere) ................................. molto timida e (preferire)................................ parlare poco.
6. Noi (sapere) .......................... ... versi delle canzoni di Eros Ramazzotti.
7. Marco ( andare).......... ogni giorno a scuola a piedi e (ritornare) ................... con ....autobus.
8. .... mie amiche (potere) ............................. venire da me quando (volere) .......................... .
9. Io (salire) ............... con ...... ascensore, mio cugino (salire) ......................... sempre a piedi.
10. Tu (essere) ................................. sicuro di quello che (dire)..............................?
11. Marata e Carlo (andare) ............ sempre in macchina, noi, invece, (dovere) ..............
prendere l’autobus.
12. (Sapere) .....................................che film (dare) .................................. al cinema?
13. ...... miei genitori (venire) .......................... da noi ogni fine-settimana.
14. In questo periodo io (dovere) ........................... studiare molto.
15. Sofia (capire) ....................................... subito quando (parlare) ......................... in tedesco.

4. Completa le frasi con un verbo dell’elenco che segue:

vivere, lavorare, fare, avere (x2), rispondere, finire, ascoltare, sapere, tornare

1. Io………………….……35 anni.
2. Michela ……………...in un supermercato.
3. David…………..……..in Canada.
4. Salvatore……..……….il tedesco.
5. Stasera………………..la pizza.
6. Tu…………………….spesso musica italiana?
7. Tommaso…….………un lavoro nuovo.
8. Maria non ……….…..alle mie domande.
9. Domenico………….…spesso a Napoli.
10. Giovanni, quando……………l'università?

5.Completa le frasi con il verbo tra parentesi.

2. Matteo non …………………………. (sapere) il francese.


3. Franco,……………….………....….. (potere) darmi il tuo indirizzo?
4. Nadia, e che ora……………….…… (andare) a casa oggi?
5. Signorina, …………………………. (sapere) che ore sono?
6. Dottore, ………………………….. (potere) venire subito?
7. Scusi, Signore,……….....…….….. (sapere) dov'è la stazione?
8. Signora, dove ………..…………… (andare) adesso?
9. Io non………………….…….…….(sapere) nuotare molto bene.
10. Scusi Professore,……...………….. (potere) andare in bagno?

41
11. Scusi signore,………………..…….. (volere) andare in bagno?

6. Trasforma le frasi alla forma di cortesia.

1. Puoi passarmi l'acqua, per favore?


……………passarmi l'acqua, per favore?
2. Sai dirmi dov'è la stazione, per favore?
………….dirmi dov'è la stazione, per favore?
3. Insegni nella scuola di lingue di Matteo?
…………..nella scuola di lingue di Matteo?
4. Scusa, hai una sigaretta?
……………una sigaretta?
5. Scusa, sai dirmi che ore sono?
……………..dirmi che ore sono?
6. Puoi ripetere, per favore?
……………..ripetere, per favore?
7.Puoi prestarmi il libro fino a domani?
…………………..prestarmi il libro fino a domani, per favore?
8.Sai dirmi dov'è un ufficio cambio?
………………….. dirmi dov'è un ufficio cambio, per favore?
9. Scusa, mi puoi dire che detersivo usi?
…………………………. dire che detersivo …………?
10.Scusa, mi puoi dire che programmi di televisione segui?
……………………… dire che programmi di televisione…………….?

7. Completa le parole.

1. Miguel è spa…………..Maria è spa…………..Karl è ted………….Katja è ted……….


2. Roy è ingl………….Sarah è ingl………….Pierre è fran……….Claire è fran…………..
3. Hassan è mar………..Fatima è mar………Diego è argen……….Maxima è argen…………
4. Victor è bras…………..Lara è bras………….Mario è port………….Linda è port………….
5. Bogdan è romen…… Ioana è romen….. Luigi è Italian……, Francesca è italian….

8. Metti al plurale le parole dell'esercizio di sopra.

9. Completare le seguenti frasi con la forma corretta del presente indicativo

1. Lei quale vino (preferire)……………………


2. Io e Elena (preferire) ………………il vino bianco.
3. Noi non (potere) ……………….venire perché (dovere)……………….. andare in centro.
4. Io (andare) .…….a casa; non (potere)………… uscire, (dovere)………………… studiare.
5. Quando noi (fare)……………….. i compiti, (bere)…………….. sempre molto caffè.
6. I ragazzi (uscire) ……………….mezzogiorno.
7. Come (stare)……………………. i genitori di Luigi?
8. Quando (venire, voi) …………………….a casa mia?
9. I bambini (mettersi)………………….. sempre la giacca quando (andare) ………… fuori.
10. Oggi (pagare)…………………. tu!

42
11. A che ora (partire)……………….. l'autobus per New York?
12. Ci sono due autobus che (partire)……………………. fra dieci minuti.
13. Gianni e Adriana (telefonarsi) …………………..ogni sera.
14. Dove (dormire) …………………la bambina?
15. Cosa (cercare, tu) ………………….?
16. Ogni sabato io (alzarsi) ………………….presto e (pulire)……………….. la mia
stanza.
17. Io non (volere) …………………più studiare, (essere)………………. stanco
18. (Volere)……………………… andare in vacanza!

10.Dal singolare al plurale

1. Chi è questa ragazza?


2. Dove è il giornale?
3. Di dove è questo signore?
4. Questa sigaretta viene dagli Stati Uniti.
5. L'amico di Luigi è argentino.
6. L'amica di Marco è brasiliana.
7. Vorrei una penna rossa. (2)
8. Hai un bottone blu? (3)
9. C'è solamente una cravatta marrone. (2)
10. Non viaggio mai da sola. (noi)
11. Avete una camera libera? (3)
12. Per piacere, posso avere un bicchiere d'acqua? (noi - 2)
13. Buongiorno! Un biglietto di andata e ritorno per Milano, per piacere. (2)
14. Questo è un libro molto antico.
15. Parlo una lingua straniera. (noi - 3)

11.Completa le frasi con i verbi indicati

a) Di chi (essere)......………………….... questi libri.


b) Cosa (dire).....………………………... Luca?
c) Quanti anni (avere).......…………...…. tu?
d) Cosa (esserci)......………………..…... nel cassetto?
e) Chi (venire).......…………………..….. a casa con me?
d) Io non (potere).....……………….….... uscire stasera.
e) Io e Luca (andare)......…………….….. a casa in macchina.
f) Marcello (andare)......……………….... a casa in bicicletta.
g) Cosa (fare)......……………………….. tuo padre?
h) Loro non (sapere)......………………... guidare.
i) Voi (essere).....………………………... argentini?
l) Voi (dire).....…………………………... cose che non capisco.
m) Io (avere)..………………………........ 20 anni.
n) (esserci).....………………………….... solo 15 sedie e noi (essere) in 20.
o) Marco e Laura ...………………….......(venire) da Venezia.
p) Noi non (potere)......…………………... pagare tanto.
q) Se loro (andare)..…………………....... al mare...

43
r) Noi non (fare).....…………………….... niente di interessante.
s) Voi non (sapere).......………………….. quando torna Laura?

12.Completa con i verbi necessari

1 Il giornale ...... di oggi. 18 Maria …....... la sorella di Mirko.


2 Lui .….... che non è vero! 19 Tu e Maria .…….... molto tempo
3 Io non .……... americano. libero.
4 Mario .…….. molti libri. 20 Nella mia borsa ..……. soltanto un
5 Mario ..…....... un vero amico. libro.
6 La mia squadra non …... quasi mai! 21 Stasera noi ....……….. al mare con
7 Luisa non ……..... a casa sua. Lucia.
8 Noi …….... dei bravi studenti. 22 Marco, per favore, .………... aprire
9 Voi ...……. sempre in ritardo. la finestra?
10 Loro ……...... all'università. 23 Chi ……..…... con me da Marco
11 Marco oggi non …….... stasera?
12 ….... solo quattro studenti in classe. 24 Voi ………..... fare questo favore a
13 Io. .……... italiano. Luigi?
14 Tu .….... brasiliano. 25 Chi ………...... partire oggi?
15 Lui .……... americano. 26 No, la sera non ……..... mai la TV.
16 Lei ..……... svizzera. 27 Mario ...... sempre in quel
17 Noi ..…….... a casa. ristorante.

13.Formulare risposte possibili alle seguenti domande


1 Come ti chiami?
2 Di dove sei?
3 Tu sei brasiliano?
4 Lui è straniero?
5 Che ore sono?
6 A che ora passa l'autobus?
7 È interessante viaggiare in aereo?
8 È la prima volta che studi italiano?
9 A che ora esci di casa?
10 Siete brasiliani tutti e due?

14.Formulare domande possibili alle seguenti risposte

1 Vengo da Bologna.
2 Non c'è male.
3 No, andiamo a casa.
4 Vicino alla porta.
5 No, non posso.
6 Perché sono in ritardo.
7 Dal macellaio.
8 Volentieri non ho fretta.
9 Vado a Roma.
10 Parto fra tre giorni.

44
15.Completare le seguenti frasi

1 Io vivo in .......
2 Quando vado .......
3 La macchina che ho ......
4 Vivo molto bene .......
5 Quando piove molto ......
6 Quando vado in vacanza .....
7 Quando alla Tv .......
8 È impossibile leggere .....
9 Sono tutti felici ....
10 Il prossimo fine settimana .....

16.Trova le risposte o soluzioni. Che parola è ?

1 Corre sui binari [_ _ _ _ _]


2 Viene dall'estero [_ _ _ _ _ _ _ _ ]
3 Si frequenta per imparare qualcosa [_ _ _ _ _]
4 Si usa per comunicare [_ _ _ _ _ _]
5 Si compra per viaggiare [_ _ _ _ _ _ _ _ _]

17.Metti il verbo nella forma corretta del tempo presente

1. Giovanni e Sara (rimanere)…………………… a casa stasera.


2. (venire)………………….. anch'io!
3. Marina non (dire)…………………. mai la verità.
4. Oggi (io andare) …………………al lavoro a piedi.
5. Noi (dare) ………………….……sempre una mano in casa.
6. Che cosa (noi fare)…………….. dopo la lezione?
7. I nonni (stare)……………. bene.
8. Di solito Paolo non (uscire)……………… la sera.
9. Voi (bere)……………………. spesso la birra.
10. Tra Roma e Milano, io (scegliere)………………… Roma.

18.Scegliere dall'elenco il verbo adatto e coniugarlo con il soggetto


INSEGNARE - GIOCARE - COMPRARE - ANDARE - CONOSCERE - CAPIRE - PREFERIRE -
PREPARARE - FARE - CANTARE - ASCOLTARE - STIRARE - APRIRE - VEDERE -
LEGGERE - SUONARE - LAVORARE - VENDERE - SAPERE - ACCENDERE - MANGIARE -
BERE - SPEDIRE - METTERE - ABITARE - PARTIRE - PULIRE - CHIUDERE

1. Stasera i signori Parisi .......................... a carte con gli amici.


2. Ogni giorno Aldo .................................. il violino.
3. Io ............................ la TV alle 8 perché guardo il tlegiornale.
4. Dalla finestra noi ................................... il Duomo.
5. Dove (tu) ............................................... le sigarette.
6. Matteo ...................... la radio, noi ............................ un libro.
7. Tu ............................ la birra, Marco .......................... il tè.
8. Loro ......................... le cartoline agli amici.

45
9. La mamma ............................................ i fiori nel vaso.
10. Voi .......................... spesso al cinema.
11. Io non ..................... questa frase.
12. Lui .......................... in periferia vicino all'autostrada.
13. Loro ....................... un panino perché hanno fame.
14. Che cosa fai? ........................................ la finestra.
15. Nicola ...................... in una ditta americana a Milano.
16. Voi ............................ poche persone a Firenze.
17. I negozi .................................. alle 19.30.
18. Loro non possono venire perché domani ............................. per Roma.
19. Noi non ........................... guidare la moto.
20. Giovanna stasera ............................ la cena per i suoi amici.
21. Loro non ......................... mai la casa.
22. Alessandro ...................... sotto la doccia.
23. Che cosa (voi) .................. ? (noi) ....................... le camicie.
24. Che cosa fa Paolo? ...................... in una scuola privata.
25. In quel bar non .............................le sigarette.

19.Coniugare al presente indicativo i verbi tra parentesi

1. Domani io (volere) ……………….. dormire fino a tardi.


2. Giovanni (scegliere) ………………. il ristorante per la cena della scuola.
3. Lei non (andare) …………………... in piscina perché non (sapere) ………….. nuotare.
4. Che cosa (leggere) …………………. tu?
5. Loro (dire) ………………………. sempre la verità.
6. Tu (potere) …..... uscire stasera? No, io non (potere) ……... perché (dovere) …………...studiare.
7. (Volere - tu) ………….... un caffè? No, grazie, io (preferire)……………. un bicchiere di vino.
8. Noi (sapere) ……………….... guidare la macchina.
9. Io non (amare) ……………..... la grammatica.
10. Lucia (volere) ……………... abitare in centro.

20.Completa con il verbo adeguato al presente

Io………………(chiamarsi) Andrea, ……………….(avere) 6 anni e ……………..(io-abitare) a


Genova. Io……………….(andare) a scuola e …………………….(frequentare) la prima elementare
con mia sorella Guendalina.Mi………………….(piacere) molto la mia città perché noi
…………….(avere) il mare e le montagne. A Genova ………………..(esserci) monumenti ed
attrazioni molto famose come l'acquario, piazza de Ferrari e la cattedrale di San Lorenzo.
All'acquario…………………….(vivere) tanti pesci colorati. Loro mi………………….(piacere)
molto. Tutti i turisti ……………………..(andare) all'acquario per vedere i pesci. Genova ………
(avere) due squadre: il Genoa e la Sampdoria ma non …………………(giocare) molto bene.
Mia mamma………………..(cantare) sempre le canzoni di De André, il cantautore più famoso in
città.Io…………………..(invitare) tutti a visitare Genova perché……………….(essere) davvero
bellissima!

21.Completare con i verbi modali (dovere, potere, volere) e il verbo sapere

46
1. - Vieni domani alla festa di compleanno di Elisabetta?
- Purtoppo non …….... . Ho promesso a mia figlia di portarla al cinema e ………….. mantenere la
parola.
2. - Fino a quando non sarà del tutto guarito Marco non ………….. uscire di casa e quindi
………….. andarlo a trovare noi.
- Ma………. ... già camminare.
- Sì .……… camminare, ma …………... usare le stampelle e il medico gli ha detto che non
…………. affaticarsi troppo.
3. - Perché ieri al mare non hai fatto il bagno?
- Perché non ……………. nuotare bene e il mare era molto agitato.
4. - Che programmi avete per domani?
…………. andare a fare spese al centro commerciale, ma se …………..... proporci qualcosa di
diverso, forse .…………….. rimandare gli acquisti al giorno dopo.

5. .…………. aspettare qui un momento? Il direttore non …………….... ricevervi subito. Nel
frattempo …………….. offrirvi un caffé?

6. Stasera ………….. scegliere tra due film. Tu quale ……………... vedere?

22. Completa le frasi con i verbi indicati

1 Io (ascoltare)...…………........... spesso musica classica.


2 Tu (parlare).........…………....... sempre troppo.
3 Mario (vendere)………............ macchine usate.
4 Lucia (abitare)............………... in via Farini.
5 Io e Luca (finire)..........………. di lavorare molto tardi.
6 Tu e Antonio (scrivere)....……………….. davvero delle belle poesie.
7 Marco e Laura (tornare).....……………… dall'Africa domani sera.
8 Anche le persone calme (perdere)........... …………. la pazienza.
9 Io e mia moglie (dormire)................………………. poco.
10 Luigi (abitare)...............……….in un piccolo appartamento.
11 Laura (tornare)...............………..a casa con il suo ragazzo.
12 Marco (vivere)................…………….. a Milano.
13 Lui (studiare)..………………............... filosofia.
14 Sergio (vedere)..........……………........ molti film.
15 Anch'io (cercare)...........…………….... un appartamento.
16 Mario ed io (guardare)......…………...... poco la televisione.
17 Anche lei (guardare)........……………... poco la televisione.
18 Paolo (aprire).............………………..... la finestra.
19 Le banche (aprire).........……………...... alle 8:30.
20 Luca (finire)............………………....... di studiare quest'anno

47
SEMINARIO 3

La pasta

L'Italia è famosa per la pasta. Gli italiani, almeno quelli che non hanno paura di ingrassare,
mangiano la pasta quasi tutti i giorni. La pasta viene prodotta con il grano duro , un grano che regge
bene la cottura e che permette agli spaghetti di restare al dente.
Ci sono più di cento tipi diversi di pasta, naturalmente i più famosi sono gli spaghetti, che sono
anche i più amati dagli italiani, sembra che siano stati portati in Italia da Marco Polo 1.000 anni fa.
Famosi quasi quanto gli spaghetti sono i maccheroni, ci sono poi le penne, così chiamate per la
forma simile a una penna, le conchiglie , le farfalle, usate soprattutto per le insalate di pasta, le
fettuccine, che sono popolari specialmente a Roma, i fusilli, che più di tutti si uniscono alle varie
salse con cui si condisce la pasta. C'è poi la pastina per la minestra in brodo, le stelline,
naturalmente a forma di stella, i capellini d'angelo, spaghetti sottilissimi, le grattugie, i quadrucci e
tanti altri.
Oltre alla pasta di grano duro c'è anche la pasta all'uovo, si chiama all'uovo perché per produrla oltre
alla farina, all'acqua e al sale si usano anche le uova. La pasta all'uovo più famosa sono le tagliatelle,
che un tempo, per il pranzo della domenica, le donne italiane facevano in casa e tiravano con
il matterello .
Per una buona pasta oltre alla qualità, che dipende dalla percentuale di grano duro usato, è
importante il tempo di cottura. Ogni pasta ha il suo tempo di cottura, che dipende dalla forma e dalla
grandezza, la pasta va scolata quando è al dente, condita e mangiata subito. Esistono
infiniti condimenti della pasta, il più semplice e anche uno tra i più buoni, è "Aglio, olio e
peperoncino" , la più usata è la salsa di pomodori, la pomarola, di solito servita con foglie di
basilico, e il sugo alla bolognese che è conosciuto anche come ragù.
Si può condire la pasta anche con il pesce; gli spaghetti allo scoglio sono conditi con un sugo a base
di molluschi e crostacei e gli spaghetti all'inchiostro di calamaro sono difficili a mettere in bocca
perché sono neri ma una volta in bocca fanno dimenticare il loro colore.

Note
1 - almeno: se non altro, quantomeno.
2 - viene prodotta: (forma passiva qui costruita con venire) è prodotta.
3 - grano duro: grano ricco di glutine tenace, duro, usato prevalentemente per la fabbricazione della
pasta.
4 - regge: resiste, rimane consistente.
5 - al dente: consistenti, compatti.
6 - siano stati portati: (forma passiva - congiuntivo retto da sembra)
7 - conchiglie: pasta a forma di conchiglia di mare.
8 - con cui: (pronome relativo) si riferisce alle salse - con le quali -

48
9 - condisce: (da condire - si passivante: viene condita la pasta) insaporisce.
10 - matterello: strumento di legno cilindrico usato per tirare e stendere la pasta.
11 - Va scolata: (forma passiva costruita con il verbo andare) deve essere scolata, separata
dall'acqua.
12 - condimenti: ingredienti usati per insaporire, per dare sapore.
13 - scoglio: massa rocciosa che emerge di poco dalla superficie del mare.
14 - inchiostro di calamaro: il liquido nero che il calamaro emette per mimetizzarsi quando viene
attaccato.
Spaghetti alla carbonara.

Storia - Piatto rustico di origine romana, famoso in tutto il mondo per la semplicità
degli ingredienti , il gusto intenso piuttosto piccante , e per il fatto di costituire un piatto unico per
una serata tra amici.

Ingredienti per 4 persone: 150 g. di burro, 100 g. di pecorino romano grattato, 100 g. di
parmigiano grattato, 150 g. di pancetta, 3 tuorli d'uova, sale e pepe

Preparazione: Mettere in una zuppiera il burro, il pecorino, il parmigiano, sale e pepe.


Tagliare la pancetta a pezzetti e soffriggerla . Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua bollente
salata, durante la cottura mescolare diverse volte, a fine cottura scolare gli spaghetti e rovesciarli
nella zuppiera aggiungendo la pancetta calda e i rossi delle uova (senza la chiara ). Girare
velocemente e servire.

Indice

1 - rustico: agreste, campestre, contadino.


2 - ingredienti: sostanze che lo compongono,
3 - piuttosto: abbastanza, alquanto.
4 - piccante: che ha un sapore forte
5 - pecorino: formaggio ottenuto dal latte di pecora; quello romano è piccante.
6 - grattato: anche grattugiato; la grattugia è lo strumento con cui si gratta o grattugia il
formaggio.
7 - parmigiano: il famoso "Parmigiano reggiano".
8 - pancetta: la parte ventrale del maiale, la pancia del maiale.
9 - tuorli d'uova: il rosso o il giallo dell'uovo - N.B. l'uovo (s/m) le uova (p/f).
10 - zuppiera: recipiente grosso e panciuto usato per servire le minestre in tavola.
11 - soffriggere: fare friggere a fuoco basso e per poco tempo, rosolare.
12 - scolare: separare dall'acqua, colare.
13 - aggiungendo: gerundio presente di aggiungere.
14 - chiara: comunemente detto "il bianco".

49
Le preposizioni
a Parigi
Luigi vivein America da Londra
abita
in via Cavour per Firenze
va
da Marco per la Francia
a Parigi Piera parte per la montagna
arriva in America in treno
Francesco torna da Francoforte in macchina
viene da Marco in aereo

Per esprimere la direzione :


a + nome di città
andare in + nome di paese, nome di via
in Francia, Romania, ecc. da + nome di persona
biblioteca, discoteca, ufficio partire per + nome di città, paese, località
montagna, città, centro Attenzione: Domani vado al mare.
Santina a Parigi,Bucarest, Verona, ecc. Domani vado in montagna.
va letto, cena, teatro, scuola,
casa Esempi: Luigi va spesso a Londra, in
viene studiare, fare spese, fare una Inghilterra, dal suo amico John.
passeggiata Parto domani per Venezia.
piedi
da Paolo, Marco, ecc.
me, te, lui 1. Mettete le preposizioni semplici o
articolate al posto dei puntini:

1. Noi partiamo ......................Stati Uniti.


2. I miei libri sono .........tavolo.
3. Laura viene ........Roma.
4. Marco e Lucia vanno .......Parigi, ........Francia, ........treno.
5. Noi viviamo .......Romania, ......Iasi, .......via Primaverii.
6. Perché metti sempre le mani..........tasche?
7. Il cane sta .........cortile.
8. L’armadio piu grande ..........casa si trova ........soggiorno.
9. Fa molto freddo ........mio paese.
10.Mi piace viaggiare ...... macchina.
11.Io voglio viaggiare .........tuo paese.
12.Carlo, vai .......dottore questa sera?
13.Vado .......mercato a fare le spese.
14.Non posso restare ...... te, perche ho da fare ... casa.
15...........finestra vedo tutta la piazza.
16. I cani abbaiano.......... luna.
17. Le sedie si trovano davanti ......... tavolo.
18. La fotografia più bella è quella che si trova ...........cornice blu.
19. Quando parto ........ vacanze, porto ...... me anche il cane.
20. La pizza è un piatto tradizionaleitaliano famoso ....... mondo.
21. Le galline e i galli vivono ......... pollaio.

50
22. Le sigarette e l’accendino sono .......... borsa.
23. .....paese ...... dove vengo fa un freddo cane.

2.Mettete le preposizioni semplici o articolate al posto dei puntini:

1. Maria parte domani ............ Parigi.


2. Gianni viene ......... Roma.
3. Quest’anno andiamo ......... Stati Uniti, ......... Chicago.
4. Questo pomeriggio dobbiamo andare ............ stomatologo.
5. Io studio .....Iasi, ..........Liceo numero 1, ........via Sarariei.
6. Tu cominci ............ fare quel lavoro.
7. Voi badate ......... quello che dite.
8. .........chi vai ........montagna? ...........mio padre.
9. Devi stare attento ............tuoi amici.
10. Ti è piaciuto il film? Credo ......sì.
11. Dove vai ........questo vento?
12. Ogni estate andiamo ......... mare.
13. Questo disco lo regalo .......... voi.
14. La luce ........ sole illuminava il suo viso.
15. Il mese ......aprile è bellissimo.
16. Il mais è stato distrutto .........pioggia.
17. Luca è ......Firenze.
18. Luca viene ........Firenze.
19. Questa statua è .........argento.
20. Questa camicia è .........seta.
21. E’ impazzita .......dolore.
22. Noi lavoriamo .........passione.
23. Ti parlo ............ amico.
24. Ti spedisco la lettera .....posta.
25. Riconosco mio figlio ....... voce

- Dove abiti?
- Abito in Romania, a Iasi, in via Independentei numero 10, scala B, interno 19.

3. Volgete il dialogo dal informale al formale.

4. Scegli l'indicazione di luogo corretta.

51
a) vicino a) di fianco
b) di fianco b) davanti
c) davanti c) dietro
d) di fronte d) di fronte

a) sotto
b) dietro a) su
c) su b) sotto
d) di fianco c) tra
d) di fianco

a) tra
b) vicino
c) davanti a) di fronte
d) dietro b) dietro
c) su
d) sotto

a) su
b) sotto
c) tra a) vicino
d) di fronte b) davanti
c) tra
d) dietro
6.Scegli la preposizione: a / in / per

52
1. Vado spesso……….. Barcellona………….. Spagna.
2. Silvano vive………… Umbria,……………. Perugia.
3. Sara abita…………. Via Nazionale 14.
4. Max studia……….. Roma.
5…………….. mia non c'è il giardino.
6…………… Italia i numeri di telefono hanno sempre il prefisso.
7………….. scuola i ragazzi italiani studiano sempre due lingue straniere.
8. Stefano è………. Vacanza………. Grecia……….. due mesi.

7.Inserisci le preposizioni

1. Vado ... vacanza ... mare/lago


2. Domenica Luigi e Carla vanno ... campagna/montagna
3. Andiamo ... pasticceria/gelateria/pizzeria/libreria/segreteria?
4. Sono ... casa.
5. Siete ... scuola?
6. Sei ... banca o ... posta?
7. A che ora vai ... letto?
8. Andate ... nuotare ... piscina?
9. Paolo va ... mangiare ... Giulia.
10. Maria è ... bar/ristorante.
11. Siamo ... cinema.
12. Filippo e Sara sono ... teatro.
13. Vado ... ufficio alle otto.
14. Andiamo ... biblioteca ... studiare.
15. Siete ... Roma o ... Firenze?
16. Vai ... piedi oppure ... macchina/bicicletta/motorino.
17. Francesca va ... Spagna.
18. Vanno ... aereo oppure ... treno?
19. Sono ... stazione.
20. Sei ... Milano ... lavoro?

LE PREPOSIZIONI ARTICOLATE

In italiano, quando alcune preposizioni incontrano un nome accompagnato dall’articolo


determinativo, si combinano con quest’ultimo e ne risultano le preposizioni articolate.
preposizioni articolo determinativo
il lo l’ la i gli le
a al allo all’ alla ai agli alle
da dal dallo dall’ dalla dai dagli dalle
su sul sullo sull’ sulla sui sugli sulle
di del dello dell’ della dei degli delle
in nel nello nell’ nella nei negli nelle
Si osserva che la preposizione di diventa del, e la preposizione in diventa nel.
Le altre preposizioni: con, fra, tra, per non formano preposizioni articolate.
Es. Vengo da te con il mio cane.Vado per la mia strada.C’è una biro fra/tra il quaderno e il libro.

53
1. Mettete al posto dei puntini le forme corrette dei verbi all’indicativo presente e le
preposizioni articolate:

1. I tuoi libri (essere)................... (in+art.det.)……………borsa.


2. Noi (andare).............................(da+art.det.).................amici.
3. Tu dove (partire).................... (per+art.det.)..................vacanze?
4. I nostri amici (essere)............. (a+art.det.)..................festa di Lucia.
5. I miei occhiali (essere)...............(in+art.det.)..............tasca.
6. I fiammiferi (trovarsi)......................(in+art.det.)..............cassetto.
7. I giornali (essere)............. (su+art.det.)..............tavolo.
8. Questo appartamento (essere).............. (di+art.det.)...........mio amico.
9. Voi (andare)...............(da+art.det.).............vostre amiche?
10. Questi documenti (essere)................(di+art.det.).............signore.
1. Gli elefanti (vivere)...............(in+art.det.)............giungla.
2. Le stelle (brillare)..................(in+art.det.).............cielo.
3. Le ragazze (cantare)...................(in+art.det.)..............coro.
4. Le canzoni (essere).................(in+art.det.)...........libro.
5. Babbo Natale (portare)...............molti regali (a+art.det.)..........bambini.
6. Le scarpe che (indossare).................ora, (essere) ...............molto comode e non (fare).............male
(a+art.det.)...........piedi.
7. Le fotografie (stare)...............bene (in+art.det.)............album.
8. Il mio orologio (essere)..............(in+art.det.)............tasca.
9. I vestiti (essere)..............(in+art.det.)...........armadio.
10.La macchina (correre).....................veloce (su+art.det.)...........autostrada.

2. Completate con le preposizioni semplici o articolate (di, della, a, ai, da, dall', in, nel, nei,
nella, con, per)

1. Quando si entra _________ una casa italiana tradizionale si trova subito l'ingresso
2. _______ ingresso si vedono le porte delle altre stanze della casa
3. La camera _______ pranzo è una stanza tradizionale italiana
4. In questa camera c'è una tavola in mezzo e ci sono due buffet _______ lati.
5. In questa stanza si pranza _______ giorni festivi
6. È meglio se la camera da pranzo è chiusa _______ chiave
7. _______ famiglia italiana tradizionale la donna fa la casalinga
8. La donna "tradizionale" prepara _______ mangiare
9. Una casalinga ha bisogno _______ spazio
10. La cucina è il centro _______ vita della famiglia.
11. Il pavimento, nelle case tradizionali, è _______ marmo
12. Che bello buttare _______ terra la cenere della sigaretta!
13. La casa moderna è differente _______ quella tradizionale
14. Il salotto è una camera grande _______ divani e poltrone
15. Addio lasagne fatte _______ casa!
16. _______ salotti si trovano spesso tappeti e moquette
17. È meglio spegnere le sigarette _______ portacenere.

3.Metti le preposizioni articolate e poi forma il plurale.

54
albero (su) amico di Franco (da) sedia (su)
insegnante (di) parete (su) armadio (in)
giornale (su) appartamento (in) tavolo (su)

4.Completa le frasi con un verbo e una preposizione dai riquadri.


comprare, vanno, fai, vieni, vai, hanno, vengono, va, puoi, è, vince, fare, leggo
del, di, in, in, a, dei, su, per, dell', in, dal, da, dell', dalla, di, dal, d', sul, per, da, di, dal, in
Franco e Luisa ………… un nuovo lavoro………… primo…………giugno ………..anno scorso.
I miei cugini …………..spesso ……………noi a cena.
Luca, …………..passarmi la bnottiglia …… acqua che è………….tavolo, ……….favore?
L'Italia non …………il mondiale ……..calcio …….. 1982.
Ruba, ……….dove ………..? ………….Siria?
Quando non sono ………..Italia …………… spesso gli articoli ……….giornali italiani ………
Internet.
Domani Carlo ……….. Inghilterra ……….tre mesi ……… un corso ….. inglese.
Silvia, mi ……………… favore? …………………farmacista ……….. le aspirine?
…………..chi ……….questo libro? È ………….. ragazzo ……….Ilaria.
Gli italiani …………sempre ………..vacanza………..agosto.

5.Metti la preposizione di tempo.


1. Oggi abbiamo lezione ……………8 …………12.
2. Il corso inizia ………..luglio.
3. ……….primavera l'Italia è un paese stupendo.
4. La Seconda Guerra Mondiale è durata ………..1939 ………1945.
5. Lunedì prossimo andiamo ……… mare.
6. Ho un nuovo contratto di lavoro ………….. 4 anni. ………..2003 …….2007.
7. …………2020 compio 50 anni.
8. L'estate in Italia dura ………..giugno …………settembre.

6.Completare con i verbi e le preposizioni

1. Stasera noi (andare) ... ... cinema ... Filippo e Serena.


2. Quando (partire - tu) ... ? (partire - io) ... ... una settimana.
3. Dove (mangiare - tu) ... stasera? (mangiare - io) ... ... casa.
4. ... agosto loro (volere) ... andare ... montagna.
5. Domenica noi (andare) ... ... mare.
6. Io (bere) ... un caffè ... bar.
7. Voi (fare) ... sempre la spesa ... mercato.
8. Lui (lasciare) ... sempre i suoi libri ... tavolo.
9. Il cinema SpazioUno (essere) ... ... via del Sole.
10. Questa camicia (essere) ... molto bella, (essere) ... ... cotone? No, (essere) ... ... seta.
11. Dove (abitare - loro) ... ? (abitare - loro) ... ... Firenze ... via dell'Anguillara.
12. Il dottor Parisi (vivere) ... ... Firenze ma (essere) ... ... Padova.
13. Voi non (dovere) ... gettare ... terra le lattine vuote.
14. Loro (venire) ... ... scuola ... piedi.
15. Le lezioni (durare) ... quattro ore: ... 9 ... 13.

55
7.Inserire la preposizione (semplice o articolata) Scegliere tra: di, a, da, in, con, su, per, tra, fra

1. Oggi sono andato ….. cinema.


2. Vieni ….. me, e ti farò vedere il mio nuovo acquario.
3. ….. quel ristorante si mangia proprio bene.
4. Scrivi una lettera ….. tua sorella, ne sarà felice.
5. Fra due mesi partirò ….. le vacanze.
6. Aspettami ….. casa tua, farò prestissimo.
7. La matita che cerchi la trovi ….. cassetto.
8. Se vai ….. Parigi, voglio venire ….. te.
9. L’automobile ….. mio padre è rotta, prendiamo quella ….. tua madre.
10. ….. domani inizierà una nuova vita ….. tutti.
11. C’è una bella differenza ….. te e loro.
12. Quei libri puoi poggiarli ….. tavolo.
13. ….. tua stanza oggi fa veramente caldo.
14. ….. me è meglio fare così.
15. ….. qui ….. Milano ci sono 200 chilometri.
16. Stai tranquillo, tuo fratello sarà qui ….. pochi minuti.
17. I libri ….. scienza a volte non sono molto chiari.
18. Stai parlando ….. me? Sì, dico ….. te.
19. Non stare ….. aspettarlo, Marco è andato via stamattina.
20. Forse così è meglio ….. tutti.

8.Scegli al preposizione giusta


1. Charles è a/in Genova da/di/per una settimana.
2. Amelie vive in/a/da Parigi in/a Francia.
3. I signori Cippolletti sono di/da/in Verona.
4. Iromi studia l'italiano per/di/da abitare in/a Italia.
5. Beatrice parte per/in Parigi.
6. Studio l'italiano per/di/a lavoro.
7. Andiamo da/a/per mia nonna tutto il week end.
8. Charles e Amelie vanno da/a/in Claudia per/di/da guardare un film.

9.Completare le risposte
1. Di dove sei? .…….. italiana, ... Roma. 2. Di dov'è Klaus? …... tedesco.
3. Dov'è Berlino? .….. ... 4. Com'è Anna? …... simpatica.
5. Di dove siete voi? ………... .… Padova. 6. Londra è in Germania? No, …….. ….... ...
7. Zinedine Zidane è svizzero? No, .…….. ... 8. Di dov'è Woody Allen? .……… ...
9. Sei italiana? No, …….... ... 10. Siete tedesche? No, ……….. ...
11. Sono americani Heinz e Ute? No, .…….. ... 12. Anna è di Roma? No, ... ……... ...
13. Di dove sono le amiche di Marco? ... …..... 14. Di dov'è Susanna? ... .……..
15. Dov'è Parigi? ... …….. 16. Com'è Berlino? ... …....
17. Da quanto tempo sei a Firenze?…… ... 2 giorni. 18. Di dove sono Burt e Raquel? .…….. ...
19. Liv e Ingrid sono spagnole? No, …..... ... 20. Sei di Firenze? No, ... ………. Bologna

56
L’ARTICOLO INDETERMINATIVO

Singolare Plurale
Maschile UN + nome che comincia per consonante-* DEI
UN + nome che comincia per vocale DEGLI
UNO + * nome che comincia per: z, s impura, gn, pn, ps, x, y, DEGLI
i + vocale
Femminile UNA + nome che comincia per consonante DELLE
UN’ + nome che comincia per vocale

1. Aggiungete, dov’è necessario, l’apostrofo all’articolo indeterminativo:

un unguento un elogio un ambiente un udienza un epoca


un ostacolo un invasione un onda un idea un ometto
un orma un edificio un istante un urto un ente
un aggeggio un urna un esca un osso un antologia
un invito un affetto un odore un apostrofo un esempio

2. Premettete a ciascuna delle seguenti espressioni l’articolo indeterminativo, osservando


come gli stessi articoli siano condizionati dall’iniziale della parola seguente.

( lo stadio affollato – uno stadio affollato )


autista esperto impegno gravoso
persona amabile ordine sbrigativo
autunno dolce acqua fresca
pesante zaino profonda orma
sgabello alto viva attenzione
dolore acuto stanza ordinata

3.Nei testi che seguono mancano gli articoli e le preposizioni articolate. Completa i testi.
Un parco salvato
L’ente che gestisce il parco naturale (di) della Mandria vicino (a) a Torino, ha fatto piantare
quest’anno circa 127 mila piante. ....... operazione è costata circa 100 milioni es è stata realizzata
grazie (a) ....... finanziamento (di) ......... Comunità Europea. ........ scopo (di) .......... intervento è
stato di far ricrescere ........... foresta originaria. Infatti (in) ........... 1983 ......... bosco era stato
tagliato e (in) ........... questa zona erano state piantate ........... coltivazioni.Circa ....... metà
(di) .............. alberi piantati sono querce, alberi che comunemente si trovano in pianura. ......... altra
metà sono alberi a ..........foglia larga e ......... arbusti. Per proteggere ........ piantine (da) ......... daini e
(da) ........... cinghiali, ......... parco è stato interamente recintato. (Da) ......... 22 (a) ........ 25 maggio
prossimi (in) ........... parco si svolgerà .......... Festa Nazionale dei Parchi, ........... manifestazione che
interessa tutti .......... parchi naturali italiani.

La mia famiglia

57
Vivo con mio padre, mia madre e mio fratello Valentino in una casa molto piccola. Mio padre
è ......... maestro di scuola. Mia madre dà lezioni di piano (a) ..... .. conservatorio, e a volte vengono
a casa ........ sue allieve.
Bisogna mantenere mio fratello (a) ............. studi. Valentino studia medicina e mio padre dice:
“Diventerà ........ medico famoso.” Valentino, invece, si deverte a giocare con .......... gatto e a
costruire giocattoli per ....... bambini (di) ........... vicina.
Valentino si è fidanzato molte volte, ma sempre con ragazzine che lasciava dopo quindici
giorni. .............. sua nuova fidanzata, invece, è ........... donna bella ed elegante. Indossa ......... lunga
pelliccia, in testa ha .......... cappello nero. Dove non c’è ............ cappello si vedono ........... capelli,
neri e ricci, e porta .......... occhiali.

Un incantevole lago in Lombardia


Il lago Maggiore, amato (da) .......... scrittori e (da) ......... artisti di ogni tempo, offre tante occasioni
per ......... vacanze speciali. (Su)............ lago si affacciano molti paesi caratteristici. Angera è ...........
antichissimo paese (su) ........... lago fondato (da) .......... romani, distrutto poi (da) .......... Goti.
(In) .......... 1350 è diventato proprietà (di) ............. Visconti che si proclamarono ......... conti di
Angera, poi passò ai Borromeo. .......... sua Rocca, ........... dimora-fortezza (di) ........... XIV secolo,
perfettamente conservata, è oggi .......... importante sede museale. Più a nord, adagiata (in) ..........
insenatura, incontriamo Laveno, famosa per ........... suo presepe illuminato: consigliamo ............
gita a piedi o in cabinovia (su) .......... monte Sasso di Ferro, da cui si gode ............. suggestiva vista
(di) ......... lago. Da visitare .......... villa De Angeli Frua, risalente (a) ............ Settecento.
Visitate infine Luino, che conserva .......originario aspetto antico con ........ campanile romanico
(di) ............ chiesa di San Pietro.

4.Completa gli aggettivi.


una pizza Italian una carta di credito nuov una casa bell
un libro ingles un ragazzo russ una macchina tedesc
un ristorante vecchi un francobollo brutt una rivista interessant

5.Completa con le preposizioni necessarie

1 La macchina ..... Marco è rossa. 17 È .... Italia solo .... due mesi, ma parla
2 Porto un libro ..... Giovanni. già bene l'italiano.
3 Domani sto ..... casa tutto il giorno. 18 Abito .... Perugia .... via delle Rondini.
4 Il libro ..... Matteo è quello lì. 19 Laura arriva domani .... treno.
5 Noi arriviamo adesso ..... Roma. 20 Mario va .... Perugia .... Italia ....
6 Le tue scarpe .... tennis sono sporche. studiare italiano.
7 Sono qui ..... un'ora. 21 Oggi ho molto .... fare, non posso
8 Vado ..... Andrea stasera. venire .... te .... Luigi.
9 Uno .... noi deve leggere. 22 ..... quale binario parte il treno ....
10 Vengo a scuola sempre .... piedi. Roma.
11 Stasera voglio andare ..... letto presto. 23 Vieni .... me ..... teatro stasera ?
12 Se vai .... Elena, vengo con te. 24 Io vengo .... Parigi, ma sono ....
13 Sara è ..... Milano, ma vive qui. Nantes.
14 Se vai ..... Milano, vengo con te 25 ..... classe ci sono pochi studenti.
15 Vado .... ferie .... agosto. 26 L'università è lontana ...... mensa
16 ..... Firenze ci sono dei bellissimi 27 Questa è la macchina ......
monumenti. professore.

58
28 Questi libri sono ...... studenti 30 Quelle foto sono ..... ragazze
svizzeri. olandesi.
29 Ci sono sempre studenti .....
ritardo.

6. Metti l'articolo indeterminativo.

Scuola agenzia stazione ferroviaria studente telefono


Ristorante ufficio passaporto bagno corso

7.Metti al plurale le parole dell'esercizio di sopra.

Uno studio sì: l'italiano nel mondo

..............(1) una ricerca del ministero degli Esteri emerge che l'apprendimento della nostra lingua
negli altri Paesi è ..............(2) notevole crescita: dal 1995 è addirittura del 38,2%. Asia, Sud
America e Messico ..............(3) testa.
Il ministero degli Affari Esteri ha pubblicato on-line un'ampia sintesi della ricerca Italiano 2000. Si
tratta ..............(4) una indagine sulle motivazioni che conducono allo studio dell'italiano
.....................(5) gli stranieri. La ricerca è stata condotta dall'Università "La Sapienza" ..............(6)
Roma e dall'Università .....................(7) stranieri ..............(8) Siena. è emerso che l'italiano è
.....................(9) le lingue più studiate, e che l'attenzione dedicatagli all'estero è ..............(10)
crescita. Nel 2000 il numero ..............(11) studenti che ha frequentato i corsi organizzati dagli
Istituti italiani ..............(12) cultura è infatti aumentato del 38,2% rispetto al dato del 1995. Chi
vorrà leggere integralmente questa sintesi, potrà trovarla ..............(13) Rete all'indirizzo
www.esteri.it/polestera/dgrc/ital2000.pdf.
Nel frattempo, cercherò ..............(14) commentare alcuni dei risultati emersi. Il direttore della
ricerca è il professor Tullio De Mauro, i collaboratori sono il professor Massimo Vedovelli e i
dottori Monica Barni e Lorenzo Miraglia. Alle spalle ..............(15) questa ricerca sta una serie
..............(16) indagini condotte anni fa, i cui dati possono essere utilmente paragonati .....................
(17) quelli ..............(18) oggi. Nel 1979 il ministero degli Affari Esteri pubblicò i risultati
quantitativi ..............(19) un'indagine sullo studio dell'italiano all'estero condotta tramite le nostre
rappresentanze diplomatiche, poi completata .....................(20) nuovi dati sul Canada. Nel 1981 fu
pubblicata, .....................(21) una bella prefazione ..............(22) Sergio Romano, un'indagine sulle
motivazioni all'apprendimento della lingua italiana nel mondo, .......(23) cura del ministero degli
Affari Esteri e dell'Istituto dell'Enciclopedia italiana, sotto la direzione del professor Ignazio
Baldelli.
Studenti ..............(24) italiano presso gli Istituti ..............(25) cultura.
La ricerca del 1981 era più completa ..............(26) quella ..............(27) oggi, perché prendeva
..............(28) considerazione tutti i canali attraverso i quali avveniva l'apprendimento dell'italiano,
insegnato ..............(29) corsi tenuti ..............(30) scuole primarie e secondarie, ..............(31)
università, ..............(32) Istituti italiani ..............(33) cultura, dalla Dante Alighieri.
Le persone impegnate nello studio dell'italiano risultavano allora 688.655, e il numero maggiore
..............(34) studenti si riscontrava ..............(35) Francia (142.150), negli Stati Uniti (80.181),
..............(36) Canada (67.833), ..............(37) Svizzera (66.604), ..............(38) Germania federale
(64.748), Australia (50.118), Argentina (38.900), Austria (20.383), Jugoslavia (19.250), .......(39)
Malta (18.642), ..............(40) Svezia (11.413), Messico (10.550), Danimarca (10.443). I dati
pubblicati ora, invece, .......(41) quanto mi sembra ..............(42) capire, riguardano solo

59
l'elaborazione statistica dei questionari inviati agli Istituti italiani ..............(43) cultura, pur se
analoghi questionari sono stati sottoposti anche alle ambasciate e alle sedi consolari. Si dovrebbe
trattare quindi ..............(44) una prima ricognizione parziale, tale ..............(45) servire soprattutto
come indicazione ..............(46) tendenza. Gli studenti che frequentano corsi ..............(47) italiano
presso gli Istituti ..............(48) cultura risultano dunque, secondo i dati ..............(49) Italiano 2000,
nel numero ..............(50) 45.699. Tale numero è raffrontato .....................(51) i dati nel 1995 del
ministero degli Esteri: allora gli studenti ..............(52) italiano erano 33.065. Gli estensori della
ricerca ne traggono buoni auspici, valutando l'aumento consistente. L'indagine pubblicata nel 1981
stabiliva tale numero ..............(53) 36.353 .....................(54) cui, sulla lunga distanza, avremmo un
grafico come quello riprodotto ..............(55) basso .......(56) sinistra.
La relazione si sofferma poi .......(57) lungo sui fattori positivi che hanno prodotto l'aumento
consistente degli studenti dei corsi ..............(58) italiano negli ultimi cinque anni. La spiegazione
sembra essere quella ..............(59) un «nesso .....................(60) la tradizionale forza ..............(61)
attrazione della nostra lingua e i nuovi fattori economico-sociali-culturali: tale nesso fa sì che l'Italia
e l'italiano siano sempre più presenti come punti ..............(62) riferimento nelle scelte che gli
stranieri fanno circa gli investimenti formativi nel campo linguistico».
..............(63) realtà il seguito della relazione tocca un tema delicato: la frattura netta .....................
(64) gli Istituti ..............(65) cultura che hanno avuto un aumento ..............(66) studenti e il 45%
degli stessi Istituti che ha avuto un calo. La differenza è marcata .......(67) seconda delle diverse
realtà del mondo, come si ricava dal grafico ..............(68) questa pagina, nel quale il paragone
.....................(69) gli studenti ..............(70) italiano, sempre basato solo sul confronto .....................
(71) il 1995 e il 2000, viene distinto .....................(72) aree geografiche.
Studenti ..............(73) italiano distinti .....................(74) aree geografiche.
Gli avanzamenti maggiori, dunque, si hanno ..............(75) Asia, nel Sud America e ..............(76)
Messico, mentre ..............(77) altre zone, ..............(78) cui pure c'è una presenza "storica" ..............
(79) immigrati italiani, si hanno incrementi assai modesti. Va però considerato che l'elaborazione
..............(80) dati relativi ai soli Istituti ..............(81) cultura fornisce indicazioni parziali, forse
anche fuorvianti, perché si tratta ..............(82) corsi particolari, ..............(83) genere finanziati
dall'Italia. Il costo minore o ridotto .......(84) zero dei corsi è un incentivo, uno strumento che può
essere usato .....................(85) sapienza .....................(86) diffondere "politicamente" la nostra
lingua ..............(87) alcune zone del mondo. Però sarebbe interessante sapere come vanno le cose
quando gli stranieri si organizzano i corsi ..............(88) soli e se li finanziano, perché questa
indicazione rende molto meglio la situazione del libero mercato, del reale prestigio ..............(89) un
idioma, e definisce il sentimento ..............(90) necessità o importanza che i discenti attribuiscono
.......(91) una lingua. I dati relativi alle motivazioni .....................(92) le quali si studia l'italiano
riconducono ..............(93) buona misura al prestigio culturale del nostro Paese, secondo una
casistica largamente nota, già emersa nel 1981, alla quale si lega l'interesse turistico dell'Italia,
legato alle città d'arte e ai beni artistici. Sembra però acquistare importanza maggiore la
motivazione del lavoro e dell'economia, e ..............(94) questo i relatori traggono altro motivo
..............(95) ottimismo. Spesso si studia l'italiano .....................(96) la speranza ..............(97)
trovar lavoro ..............(98) Italia. C'è ..............(99) chiedersi, allora, se la forte immigrazione
dall'Asia e dall'Europa dell'Est non sia uno degli stimoli forti. Speriamo che non ne derivi, però, che
il prestigio dell'italiano diminuisca o sia statico nei Paesi ricchi e cresca solo ..............(100) quelli
poveri.
Gli estensori della ricerca mettono ..............(101) luce una situazione paradossale, .....................
(102) cui gli studenti europei ..............(103) mobilità dichiarano che .....................(104) venire
.......(105) studiare ..............(106) Italia non è importante lo studio dell'italiano. La relazione
osserva che «l'Italia non chiede il preliminare possesso ..............(107) livelli ..............(108)

60
competenza ..............(109) italiano sufficienti .....................(110) gestire la comunicazione
..............(111) ambito universitario», .......(112) differenza ..............(113) quanto accade negli altri
sistemi universitari europei. Infine risulta che gli adulti sono indirizzati all'apprendimento del
linguaggio settoriale dell'economia, dell'arte, della musica e della cucina, ma che l'utenza più
numerosa si concentra sul linguaggio della cucina. Lo stereotipo del Pulcinella italiano che canta e
mangia sotto il bel sole, insomma, non è ancora tramontato.

[Claudio Marazzini – Letture, n.587, maggio 2002]

RITI METROPOLITANI - INCONTRARSI AL MEGASTORE

Penso, mangio e acchiappo ..............(1) libreria


Ristoranti e serate mondane. Concerti pop e Internet café. Divani .....................(2) chiacchierare e
.....................(3) leggere.Tutto ..............(4) strutture gigantesche e avveniristiche. Così i vecchi
templi della cultura cambiano pelle.

Fondata .......(5) Parigi nel 1954, la Fnac ha una catena ..............(6) 86 punti vendita nel mondo.
Dopo Milano, Torino e Genova, apriranno .......(7) Napoli e Verona. No, Meryl Streep e Robert De
Niro non s'innamorerebbero più sfogliando libri alla Rizzoli ..............(8) Manhattan (Innamorarsi,
1984 ) ma, probabilmente, curiosando .....................(9) i volumi, i cd, i computer, gli articoli
..............(10) cancelleria alla Barnes and Noble del Lincoln Center, .......(11) una decina ..............
(12) blocchi ..............(13) distanza. E difficilmente Meg Ryan e Tom Hanks si farebbero la guerra
dai rispettivi negozi (C'è posta .....................(14) te, 1998 ): semplicemente perché i megastore
(come quello ..............(15) lui) hanno ormai soppiantato le piccole librerie (come quella ..............
(16) lei). Il film, oggi, è un altro, e non solo .......(17) New York.
Milano, 7 febbraio 2002, piazza Piemonte: una folla oceanica riempie i 2 mila metri quadrati dell'ex
cinema Zenit, ora nuovo Megastore Feltrinelli. Gente del quartiere, esponenti dell'intellighenzia
cittadina (la scrittrice Fernanda Pivano, la storica Eva Cantarella, l'architetto Vittorio Gregotti ),
attori (Claudio Bisio, Lella Costa ), stilisti (Giorgio Armani ) rimangono .......(18) bocca aperta
..............(19) fronte all'ardito scalone centrale, all'home-theatre, alla caffetteria-ristorante, ai
comodi divani ..............(20) cui sprofondare nelle letture preferite (55 mila volumi), all'area eventi
dove assistere al dibattito .....................(21) l'autore ..............(22) culto (traffico bloccato
.....................(23) l'incontro .....................(24) lo scrittore Ian Mac Ewan ), alle postazioni Internet,
audio (30 mila cd) e video (3 mila .....................(25) dvd e vhs). Scene già viste, un anno e mezzo
fa, all'inaugurazione ..............(26) un altro multicentro, quello Mondadori ..............(27) via
Marghera : tre piani ..............(28) libri, computer, telefonia, agenzia ..............(29) viaggi, Internet
café, nello spazio un tempo occupato ..............(30) una storica fabbrica milanese, la Borletti.
.....................(31) replica, pochi mesi dopo, alla Fnac ..............(32) via Torino : ieri grande
magazzino Standa, oggi ennesimo ma non ultimo multicentro della catena francese. .....................
(33) non parlare dell'altro fiore all'occhiello della Feltrinelli: il megastore ..............(34) piazza dei
Martiri .......(35) Napoli : 2 mila metri quadrati che ..............(36) luglio hanno rivoluzionato le
abitudini partenopee avvicinando ai libri persone che non ne avevano mai sfogliato uno ..............
(37) vita loro e incrementando ..............(38) assoluto, cioè non .......(39) discapito delle altre
librerie, le vendite ..............(40) libri ..............(41) città. Il processo pare inarrestabile. Un grande
multicentro Mondadori sorgerà all'interno del Warner Village ..............(42) Vimercate,
nell'hinterland milanese, due megastore sono attesi nel centro ..............(43) Roma (Feltrinelli e
Mondadori) e, dopo quello ..............(44) Genova, altri tre Fnac saranno aperti .......(45) Torino,
Verona e Napoli .

61
Non solo libri: questa la formula magica che fa la fortuna dei megastore e consente la
sopravvivenza ..............(46) poche piccole e medie librerie. La decentrata Tikkun ..............(47) via
Montevideo, .......(48) Milano, è diventata negli anni un polo d'attrazione grazie agli incontri
.....................(49) gli autori, i concerti, le mostre, il caffè .....................(50) comodi tavolini. Corso
Como 10, il negozio-galleria ..............(51) Carla Sozzani, è anche una delle migliori librerie
fotografiche ..............(52) Milano. E .......(53) Palermo un palazzo del '600 .......(54) ridosso dei
bastioni ospita il Kursaal Kalhesa : multicentro .....................(55) libreria, vineria-caffè, ristorante,
agenzia ..............(56) viaggi.
Insieme alle nuove librerie multimediali sta crescendo un nuovo pubblico che si mescola .......(57)
quello dei lettori abituali: giovani, ma anche intere famiglie, che entrano .....................(58) curiosità
ed escono .....................(59) un libro, un cd, un video, un'agenda, un computer, un televisore, un
plasma .......(60) cristalli liquidi, una matita. O anche nulla. Perché, come suggerisce il sociologo
Guido Martinotti, ..............(61) Italia s'è finalmente scoperto ciò che negli States è noto ..............
(62) tempo: « Non c'è niente ..............(63) peggio, .....................(64) allontanare un potenziale
cliente, che spingerlo .......(65) comprare un libro ».
Un paradosso? «Nient'affatto» risponde il sociologo. «..............(66) almeno vent'anni le librerie
americane sembrano fatte .....................(67) incontrare gente più che .....................(68) comprare
libri: piuttosto sfogliarli ..............(69) santa pace bevendo un caffè mentre aspetti il collega
.....................(70) il brunch o la fidanzata .....................(71) il cinema. E, soprattutto, senza che
nessuno ti guardi storto ». Un clima estremamente friendly, amichevole, che l'architetto Miguel Sal
ha cercato ..............(72) infondere al nuovo megastore ..............(73) piazza Piemonte, anche
ripensando al suo passato ..............(74) studente squattrinato : «Quando dieci anni fa sono arrivato
.......(75) Bologna dall'Argentina, non conoscevo nessuno e avevo solo tre indirizzi: la stanza che
affittavo, l'università e la Feltrinelli. Alla Feltrinelli ci andavo .....................(76) guardare i libri, le
ragazze, magari anche .....................(77) qualche presentazione ..............(78) opere. ..............(79)
solito non comperavo niente. Mi piaceva: era un luogo dove stare solo ma ..............(80) compagnia.
Era come andare nella piazza che ..............(81) Italia non c'è più ». I nuovi megastore sono anche
meglio: oltre che tentare l'approccio .....................(82) nuove ragazze e ragazzi (quello
dell'acchiappo è uno sport molto praticato ..............(83) libreria), si può ascoltare l'autore o il
cantante preferito e parlarci .......(84) tu .....................(85) tu (Carmen Consoli, alla Fnac, ha
cantato e poi risposto .....................(86) due ore alle domande dei fan), farsi una cultura (Chiara
Frugoni e Flavio Caroli inaugureranno alla Feltrinelli gli incontri «educational» .....................(87)
corsi ..............(88) Medioevo e storia dell'arte), smanettare sull'ultimo modello ..............(89)
computer o approfondire tutti i segreti dell'home theatre (gli ultimi modelli e i migliori tecnici
stanno alla Mondadori ..............(90) via Marghera ). Naturalmente, se il visitatore uscendo passa
dalla cassa, è molto meglio. Anzi, essenziale .....................(91) la buona salute del megastore. «Il
rapporto ideale .....................(92) ingressi e acquisti è ..............(93) uno .......(94) quattro» spiega
Luigi Marra, direttore del megastore Feltrinelli ..............(95) Napoli, dove ogni giorno entrano
mediamente 4 mila visitatori ..............(96) cui mille comprano qualcosa. «La sfida è aumentare
questo rapporto, conquistando i clienti .......(97) uno .......(98) uno». Domenico Starnone, invitato
nel megastore napoletano .....................(99) presentare un suo romanzo, c'è riuscito .....................
(100) un giovane che non aveva mai letto un libro. « Se mi racconti che cos'hai scritto, e se il
racconto mi piace, lo compro» l'ha provocato il ragazzo. Siccome il suo romanzo era lungo,
Starnone ne ha raccontato un altro, bello ma breve: .....................(101) gli occhi chiusi, ..............
(102) Federigo Tozzi. E l'ha convinto. Quello del megastore è un popolo trasversale che
.....................(103) essere conquistato va indagato. Come ha fatto la Mondadori .....................(104)
una ricerca sui clienti del megastore ..............(105) via Marghera dalla quale emergono tre
categorie tipo: il lettore ..............(106) libri, prevalentemente donna, .....................(107) i 35 e i 45

62
anni, .....................(108) un livello ..............(109) scolarità medio-alta e una propensione
all'acquisto ..............(110) funzione del prezzo, della gamma e della novità; l'appassionato ..............
(111) prodotti digitali, prevalentemente maschio, .....................(112) i 26 e i 45 anni, .....................
(113) più ..............(114) cinque anni d'esperienza nell'uso del computer, attento al prezzo e alla
gamma ..............(115) prodotti; il frequentatore dell'Internet café, ..............(116) prevalenza
maschio (ma la percentuale femminile è ..............(117) rapida crescita), .....................(118) i 14 e i
25 anni (ma l'età media è ..............(119) crescita), neofita del computer (lo usa ..............(120) un
anno o poco più e non ne possiede uno personale), attento .......(121) prezzi e servizio. È questo
mondo che affolla le nuove piazze mediatiche. Ma non solo. .....................(122) una Carmen Llera,
scrittrice e libraia (..............(123) sette anni lavora alla libreria Rinascita ..............(124) Roma) che
non ama i megastore («Troppo dispersivi »), altri intellettuali ne sono entusiasti: «Ci sono i libri, la
musica, le poltrone .....................(125) riposare le mie stanche membra: cosa desiderare ..............
(126) più? » osservava divertita Fernanda Pivano all'inaugurazione del megastore Feltrinelli.

[Valeria Gandus – PANORAMA, 15 febbr. 2002]

CORSO 4

63
LINGUA E TABÙ

I tabù linguistici riguardano parecchi aspetti del nostro modo di comunicare.Alcuni - quasi per
superstizione - ci impediscono di dire parole "brutte" che, soltanto a pronunciarle, potrebbero
portare sfortuna (il mal sottile per la tubercolosi, il brutto male per il cancro e poi tutti i modi di
dire per sostituire il verbo "morire": se n'è andato, non c'è più, è scomparso, si è spento ecc.)
Ma è nel "sociale" che i tabù linguistici ci regalano gli effetti più gustosi, in particolare quando il
tabù si trasforma in politically correct e poi in censura.
Quella che in italiano era una innocentissima e correttissima definizione per una persona con il
colore della pelle scuro, negro, per interferenza inglese, passa a nero, a di colore, afro-americano
ecc.Quello che negli anni Sessanta era un normale drogato negli anni Ottanta era già un
tossicodipendente. La servetta del primo Novecento che veniva giovanissima dalla campagna per
lavorare nelle famiglie borghesi di città, diventa prima donna di servizio e ora colf, collaboratrice
familiare! Mentre il mestiere di spazzino era sporco e umiliante (se non studi, da grande farai lo
spazzino!, dicevano le mamme ai loro bambini), netturbino è già più igienico e operatore ecologico
addirittura prestigioso. E allo stesso modo un paramedico sarà certamente più affidabile di un
infermiere così come il talento di un operatore scolastico non si potrà mai confrontare con quello
del bidello! (Poca fortuna invece ha avuto il tecnico di laboratorio specializzato nella lavorazione
del cuoio che continua a chiamarsi calzolaio o ciabattino.
Chi non aveva un lavoro stabile fino a qualche mese fa si chiamava co.co.co, parola foneticamente
bellissima che ha avuto una discreta fortuna nella lingua parlata. L'origine di questo termine sta nel
tipo di contratto di lavoro, di collaborazione coordinata e continuativa. La precarietà di questo
lavoro richiedeva però un radicale cambiamento. E infatti oggi finalmente i co.co.co non esistono
più. Oggi si fanno "contratti a progetto" che garantiscono un ruolo di lavoro parasubordinato.
La paga è la stessa, l'incertezza pure, ma lo stile è salvo!
La questione fra i "normali" e "diversi" è stata poi la causa dell'uso e dell'abuso delle virgolette e del
modo di dire "fra virgolette". Cieco diventa non-vedente, sordo diventa non-udente, handicappato
diventa portatore di handicap, disabile o diversamente abile. In un recente articolo (La Repubblica,
6 novembre 2004, pag 39) Umberto Eco, a questo proposito, definisce Berlusconi persona
verticalmente svantaggiata intesa a ovviare una regressione follicolare (basso e pelato).
È proprio in politica che il tabù linguistico si può trasformare in vera e propria arma di
manipolazione del messaggio: l'Italia non farebbe mai la guerra ma può partecipare a missioni di
pace o al massimo ad azioni di polizia internazionale. E sempre nell'ambito di un intervento
umanitario. Gli iraqeni che sparano addosso agli americani sono terroristi, guerriglieri, ribelli o
resistenti? Qualcuno in televisione li ha chiamati perfino partigiani, scandalizzando molti
telespettatori.
E i quattro italiani rapiti in Iraq, che lavoravano per imprese americane, che lavoro facevano?
"Erano mercenari!" dicono i più accesi di sinistra; "No, erano emigranti!" rispondono quelli di
destra. Meglio non prendere posizione e fare come hanno fatto molti giornali che hanno usato il
termine inglese contractors (che in fondo in fondo significa co.co.co).
Ma forse questi sono problemi che non interessano troppo gli italiani. Hanno questioni più
immediate da risolvere, loro! Chi vive con 500 Euro al mese (e sono milioni) è certamente molto
felice di non essere povero. Tuttavia si preoccupa molto di uscire dalla categoria di quelli che sono
rimasti indietro.

IL PASSATO PROSSIMO

64
Avere o essere all’Indicativo presente + il participio passato del verbo da coniugare

Il participio passato

I-ARE - ATO II – ERE - UTO III – IRE - ITO


Parlare – parlato credere – creduto finire – finito

Avere Parlare Guardare


Io ho avuto
Tu hai avuto
Lui ha avuto
Lei ha avuto
Noi abbiamo avuto
Voi avete avuto
Loro hanno avuto

Il participio passato dei verbi che si coniugano con essere si accordano in genere e numero con il
soggetto.

Essere Lavarsi Diventare


Io sono stato/stata io mi sono lavato/a
Tu sei stato/stata tu ti sei lavato/a
Lui è stato lui si è lavato
Lei è stata lei si è lavata
Noi siamo stati/state noi ci siamo lavati/e
Voi siete stati/state voi vi siete lavati/e
Loro sono stati/state loro si sono lavati/e

I verbi che ricevono essere come ausiliare sono:

1. i verbi riflessivi: lavarsi, svegliarsi, prepararsi, ecc.


2. i verbi di movimento: andare, venire, arrivare, partire, salire, scendere,cadere, tornare,
entrare, uscire.
3. i verbi di stato in luogo: stare, restare, rimanere.
4. alcuni verbi intransitivi: essere, nascere, morire, succedere, accadere, passare, costare,
piacere, riuscire, sembrare, diventare.

Attenzione!
Le parole: sempre, mai, ancora, più, già, appena, anche, stanno di solito fra l’ausiliare ed il
participio passato.
Esempi: Sei mai stato a Vienna? Luigi è appena uscito.

1. Trasformate secondo il modello:

Noi siamo stati a Bucarest ieri. Tu sei stato a Suceava.


1. Anna ha mangiato poco questa mattina. Marta eMichele....................................troppo.

65
2. Io ho visto un film straordinario al cinema.Tu non ......................................... questo film.
3. Tu hai scritto una lettera alla tua amica. Noi ................................................... ieri la risposta.
4. Maria ha chiesto un libro alla commessa. Mario ne ....................................... un altro.
5. Voi avete letto l’annuncio? Sì, l’.................................... .
6. I tuoi amici quando sono partiti? Loro ............................................................ ieri.
7. A che ora siete rientrati stanotte? ................................................................... a mezzanotte.
8. Hai parlato con l’insegnante? No, non .......................................................... con lui.
9. Quando sei nata? ....................................................................................... il 18 ottobre 1975.
10. Avete aspettato per molto tempo l’autobus? Sì, l’....................................... per mezz’ora.
11. Mara è andata alla festa? No, non ci ......................................
12. Noi siamo restati a casa ieri sera. Io,invece, ..................................... a casa di Lucia.
13. Tuo padre ha venduto l’orologio? No, non l’.................................... .
14. Io ho bevuto un bicchiere di vino ieri sera. Anche noi ............................ del vino.
15. Che hai offerto a Luigi per il suo compleanno? Gli ............................... una cravatta.
16. Che disco avete scelto? ........................................ un disco di musica classica.
17. Avete visto Michele alla festa? No, non ............................................... Michele, ma Gianni.
18. Lei, signora, è arrivata da molto tempo? No, ...................................... da cinque minuti.
19. Luca ha detto delle bugie. Non solo lui, anche voi ................................ delle bugie.
20. Chi è entrato? .................................................... Marco e Maura.
21. Quando siete tornati da Londra? ......................................................... una settimana fa.
22. L’inverno passato sono caduta sul ghiaccio. Noi , per fortuna, non ...........................
23. A che ora vi siete svegliati stamattina?................................................. alle nove.
24. Laura ha passato le vacanze al mare. I suoi amici l’.................................. in montagna.
25. Chi è venuto? ................................................ le tue sorelle.
26. Dove ho perso i miei guanti? Li .......................................................... nel tram.
27. Sei sceso con l’ascensore? No, ......................................................... a piedi.
28. Lui è stato in Germania e lei ............................................................ negli Stati Uniti
29. Ha aperto Patrizia le finestre? No, Carla e Franca ............................ le finestre.
30. Hai parlato tu con Rosina? No, .......................................................... loro.

2. Completate le seguenti frasi con i verbi al passato prossimo:

1. Mario, come ( passare)........................................... le tue vacanze?


2. Io ( conoscere ) ...................................................... Marco negli Stati Uniti.
3. Ragazzi, ( capire ).................................................. la nuova lezione?
4. Noi ( raccontare ) ................................................. ai nostri amici le nostre vacanze al mare.
5. Loro ( potere ) ..................................................... vedere il film questo pomeriggio.
6. Bianca ( cambiare ) ............................................. il suo orologio perché si era rotto.
7. Gerardina ( cadere ) ............................................ ieri dalle scale.
8. ( avere ) ............................................................. la mia lettera?
9. Dove ( essere ) .................................................. ieri sera?
10. Le mie sorelle ( potere ) .................................... passare l’esame perché (studiare) ..................
11. Io ( volere ) ........................................................ imparare a guidare da molto tempo.
12. Noi ( mangiare ) ................................................. ieri ad un ottimo ristorante.
13. Per quanto tempo ( partire ) .................................................... i tuoi genitori, Maria?
14. Mio fratello ( uscire ) ......................................... con la sua ragazza.
15. I miei amici ( andare ) ......................................... in una gita a Venezia.
16. ( parlare ) ............................................................ con i tuoi compagni di classe?

66
17. Francesco, (arrivare )........................................... in anticipo.
18. (svegliarsi ) ......................................................... nel ritmo della musica.
19. (rimanere )........................................................... a cena da noi, stasera?
20. Dove (stare )........................................................ tutto questo tempo?
21. Ti ( cercare )................................. dappertutto e non ti ( trovare )....................................
22. A che ora ( rientrare )........................................ stanotte?
23. I Rossi ( dovere ) ............................................. cercare una nuova domestica per la loro casa.
24. Per diversi anni Luca ( abitare ) ............................ in centro e ( pagare) ...................... molto.
25. Per due mesi Lucia ( frequentare ) ..................................un corso d’inglese e
(studiare) .............................molto per passare l’esame finale.

3. Completate i puntini con l’articolo determinativo corrispondente e con la forma corretta


dei verbi scritti tra la parentesi al passato prossimo :

1) ... ragazzo (parlare).................................... ... italiano.


2) ... libro (essere) ................................................ mio.
3) ... fratello di Luigi (trovarsi).............................. a casa.
4) ... frutta (conservarsi) ....................................... bene se (essere)..............................congelata.
5) Luigi (amare) ............................................ ... sua vicina di casa.
6) Marco e Mario (camminare) ........................................... piano.
7) Voi (parlare) ............................................... troppo forte.
8) Noi (restare) .............................................. a casa stasera.
9) Io (pagare) ................................................ quella volta ... cena.
10) Tu (invitare) ......................................... ... studente a pranzo.
1) Io (mangiare) .............................................. con piacere ... frutta.
2) Voi (fermarsi) ............................................. a cena da Rosa?
3) ... studenti (passare) ................................... intere giornate a leggere.
4) ... amico (salutare) .................................... quando mi (incontrare) ............................... .
5) Maria e Luisa (guardare) ........................ ... TV.
6) ... animali (essere) ..................................... felici .
7) ... bambina (avere) .................................... un bel cane.
8) ... pittori (disegnare) .................................. tutto quello che (considerare) .................................
bello o brutto o interessante.
9) Noi (avere) ................................................ fame.
10) Io (congratularsi) ........................................ con Luca per ... sue vittorie.
1) Ieri, tu (comprare) .................................. ... acqua e noi (comprare) ................................. ... pane.
2) ... vita (essere) ......................................... bella accanto a te.
3) ... amiche (cucinare) ............................... molto bene ... pesce.
4) ... gatto (restare) ...................................... solo in casa.
5) ... uccello (volare) ................................... su, sopra ... nuvole.
6) ... sole (spuntare) .................................... con ... alba.
7) ... bambine (cantare) ................................. come ... uccelli.
8) Io e ... mia amica (ascoltare) ........................... molto ... cassette di musica leggera.
9) Visitare ... citta di Iasi (essere) ........................ bellissimo.
10) Tu (ballare) ................................................ molto bene.

4.Completa le domande.

67
1.Fino a che ora ………………….. stamattina? (dormire)- Di domenica di solito molto tardi, ma
oggi fino alle 7.
2. Perché……………………… presto? (svegliarsi) -- Perché sono andato al mare.
3. Con chi ci……………………. ? (andare) - Con la mia ragazza e due amici.
4………………… in macchina? (andare) - No, in moto.
5. Dove…………………… (mangiare)- In un ristorante dove fanno il pesce in modo meraviglioso.
6. A che ora……………………….. dal mare? (partire)- Verso le 7.
7. A che ora……………………… a casa? (arrivare)- Alle 9 circa.
8. Cosa……………………… dopo? (fare)- Niente, sono andato a letto subito.

5 .Cos'è
1- Mezzo di trasporto elettrico urbano. _ _ _ _
2- Cosa che serve per scrivere. _ _ _ _ _
3- È pieno di righe in bianco. _ _ _ _ _ _ _ _
4- Serve per appendere i panni. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _
5- Stampa quello che il computer passa. _ _ _ _ _ _ _ _ _
6- Serve per asciugare i capelli. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _
7- Si usa per accendere le sigarette. _ _ _ _ _ _ _ _ _
8- Ci si dorme sopra, ma non è un problema. _ _ _ _ _ _ _
9- Si usa per lavare i denti. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _
10- Si punta alla sera e si spegne la mattina. _ _ _ _ _ _ _

6.Il corpo umano

1. La testa
2. Il collo
3. La spalla
4. La schiena
5. Il braccio
6. Il gomito
7. Il petto
8. La mano
9. Il dito
10. L'ombelico
11. La caviglia
12. La gamba
13. Il ginocchio
14. Il piede
15. L'alluce

7.Formare il plurale delle seguenti frasi

68
1. Questa è un'idea interessante. 2. Lui è un pittore italiano.
3. Tu devi leggere questo libro. 4. Io sono stanco.
5. Lui è un dottore specializzato. 6. Tu sei un uomo intelligente.
7. Lei è una ragazza inglese. 8. Quel libro è noioso.
9. Quello studente è tedesco. 10. Lei è un'attrice francese.
11. Il fiore è viola. 12. Il vino italiano è molto buono.
13. Questa stanza è luminosa. 14. Io devo rimanere a casa con il bambino.
15. Lui vuole comprare un disco.

I colori

Bianco – alb verde – verde nero – negru


Marrone – maro rosso – roşu viola – violet
Giallo – galben grigio – gri blu – albastru închis
Rosa – roz azzurro – albastru deschis arancione - portocaliu

Colore scuro colore chiaro

I numerali ordinali

Primo secondo terzo quarto quinto sesto settimo ottavo nono decimo

undicesimo dodicesimo tredicesimo quattordicesimo quindicesimo sedicesimo diciassettesimo


diciottesimo diciannovesimo ventesimo

SEMINARIO 4

69
OGNUNO HA LA FACCIA CHE HA (MA QUALCHE VOLTA SI ESAGERA)

La faccia, non c'è dubbio, è il nostro primo biglietto da visita.


E in italiano ci sono parecchi modi di dire che riguardano la faccia: faccia da schiaffi, faccia di
bronzo o faccia tosta, perdere la faccia, salvare la faccia, avere una brutta faccia...

Cesare Lombroso (psichiatra e criminologo vissuto tra il 1835 e il 1909) sosteneva che esiste una
precisa relazione fra alcune caratteristiche fisiche e il comportamento criminale. L'idea di Lombroso
non è del tutto nuova e basta guardare le antiche statue greche per capirlo: la relazione fra "bello" e
"buono" è piuttosto evidente. La fisiognomica (la scienza che si occupa del rapporto tra
caratteristiche fisiche e comportamento) va molto di moda anche oggi. Molti giornali raccontano
cose di questo tipo:
Il naso: regolare significherebbe buon carattere; piccolo significherebbe invece effeminatezza;
dritto manifesterebbe curiosità; largo sulla punta persona gelosa e volgare; appuntito tradirebbe
egoismo; un naso all'insù significherebbe amore per il piacere; se invece la punta è all'ingiù
freddezza e introversione.

Gli occhi: se sono grandi indicherebbero coraggio; se sono piccoli e infossati indicherebbero un
carattere sospettoso; gli occhi un po' a mandorla sarebbero indice di curiosità. Occhi azzurri
tradirebbero gelosia, occhi verdi coraggio, occhi neri astuzia.

La bocca: larga sarebbe tipica delle persone che amano i piaceri della vita; sottile sarebbe invece
tipica delle persone con sangue freddo e a volte un po' crudeli. La bocca regolare rivelerebbe delle
persone positive mentre una bocca irregolare proverebbe cattiveria e malvagità. Le labbra carnose
sarebbero tipiche delle persone sensuali.

Il mento: sporgente rivelerebbe una persona d'azione; appuntito significherebbe intelligenza e


vivacità; largo e pesante invece mostrerebbe volgarità. Il mento doppio indicherebbe saggezza e
passione per la buona cucina. La fossetta in centro sarebbe sinonimo di bontà e gentilezza.

Ma anche la forma del viso potrebbe avere un significato: il viso quadrato sarebbe quello delle
persone pazienti e energiche, poco disposte a cambiare idea e molto legate a famiglia e tradizioni; il
viso triangolare rivelerebbe un carattere testardo, ribelle, originale e qualche volta bizzarro; il viso
rotondo apparterrebbe alle perone aperte, socievoli, generose e un po' infantili. Il viso ovale
indicherebbe un tipo impulsivo e intuitivo, ma spesso instabile e impressionabile.

Alcuni verbi hanno il participio passato irregolare:

70
Infinito Participio Esempi
accendere acceso Ho acceso la luce perché faceva buio.
aprire aperto Noi abbiamo aperto le finestre.
bere bevuto Loro hanno bevuto tutto il vino.
chiedere chiesto Marco ha chiesto di te.
coprire coperto Qualcuno ha coperto le tracce.
correre corso Tu sei corso alla stazione ieri sera.
dire detto Io ho detto la verità.
essere stato Mario, dove sei stato ieri sera?
fare fatto La mamma ha fatto una torta squisita.
giungere giunto Voi siete giunti in tempo per lo spettacolo.
leggere letto Tu hai letto questo libro?
mettere messo Dove avete messo le chiavi di casa?
morire morto Il nonno di Anna è morto in guerra.
nascere nato Io sono nata a Iasi.
offrire offerto Ti hanno offerto un buon impiego.
perdere perso/perduto Che cosa hai perso?
prendere preso Ieri abbiamo preso l’autobus per andare a scuola.
promettere promesso Loro hanno promesso di venire a trovarci.
rendere reso Mi avete reso la vita impossibile.
rimanere rimasto Luigi è rimasto senza un soldo.
rispondere risposto Maria non mi ha risposto alla domanda.
scegliere scelto Per la festa ho scelto un vestito elegantissimo.
scendere sceso A causa del buio hai sceso le scale molto lentamente.
scrivere scritto La mia amica mi ha scritto una lughissima lettera.
spegnere spento Chi ha spento il televisore?
spendere speso Avete speso troppo per questa macchina.
succedere successo Sapete che cosa è successo?
vedere visto/veduto Voi avete visto l’ultimo film di Meryl Streep?
venire venuto Siamo venuti tutti per aiutarti.
vincere vinto Chi ha vinto il campionato di calcio?
vivere vissuto E sono vissuti felici e contenti.

1.Completate i puntini con la forma corretta dei verbi al Passato Prossimo:

1. Francesco, (vivere)........................... per molto tempo in Francia?


2. Tu (essere)........................................ l’anno scorso al mare?
3. Noi (volere)....................................... vincere la gara.
4. Voi (potere)....................................... parlare per telefono a casa?
5. Loro (dire)...........................................di avere ragione.
6. Maria (scrivere)...................................molte lettere alla sua amica.
7. Marco, (sapere).................................. del nuovo film?
8. Orlando e Marina quanto (spendere)................................per la loro nuova macchina.
9. Sara e sua sorella (raccontare)............................. che cosa (succedere)............................ieri.
10. Io non (vedere)................................... nessun sbaglio.

71
11. Noi (leggere)...................................... sempre questo giornale.
12. (aprire)............................................... voi la finestra?
13. Noi (chiudere)................................... la porta a chiavi.
14. Voi (prendere).................................... i vostri libri?
15. Dove (mettere)................................... i miei occhiali?
16. Noi (scendere).....................................le scali a piedi.
17. Io (rimanere)........................................ bloccata nell’ascensore.
18. I miei nonni (vivere)............................. contenti e felice.
19. (spegnere)..............................................la luce e (accendere).....................................la TV.
20. Che (offrire).......................................... a Anna per il suo compleanno?

1. Mario (partire) ......................................... ieri per Roma.


2. Mozart (essere) ........................................ un famoso compositore di musica classica.
3. Voi (lavare) .............................................. con la lavatrice.
4. Noi (lavarsi) ............................................. con acqua calda.
5. Io (fare) .................................................... tutti i compiti.
6. Tu che cosa (dire) ........................ ?
7. I miei amici (sognare) .............................. da molto tempo di andare in Egitto.
8. Luisa, (spegnere) ...................................... tu la luce?
9. Perché (non accendere) ............................. la TV?
10. Quando (morire) ....................................... tuo zio?

11. Ieri i negozi (aprire) .................................. alle 10.


12. Il mio amico( vivere) ................................ a Roma.
13. Il bambino (cadere) .................................. dalla bicicletta.
14. Tu (chiudere) ............................................ tutti i quaderni.
15. Voi (rimanere) .......................................... bloccati nell’ascensore.
16. Tu (chiedere) ............................................ una spremuta di pompelmo.
17. Io (scrivere) ............................................... ai miei cugini.
18. Quanto (spendere) ..................................... per questo gioiello?
19. Che cosa (succedere) ................... ?
20. Noi (lavorare) ............................................ sodo questo mese.

21. Tu (volere) ........ ....................................... cambiare la macchina l’anno scorso.


22. Mia madre (leggere) .................................. molti libri.
23. Michelangelo ( scolpire) ............................ la sua prima Pietà a 23 anni.
24. Il cielo (coprire) ........................................ di nuvole.
25. Che cosa (volere) ................................... quel signore?
26. Voi (arrivare) ............................................. troppo tardi.
27. La macchina (uscire) .................................. dal cortile.
28. (Ascoltare) ................................................ sempre con piacere la musica leggera.
29. Franco (tornare) ........................................ a casa a piedi.
30. Francesco ( vivere) ................................... per molto tempo in Francia.

2.Completa le frasi usando il passato prossimo dei verbi del riquadro.

72
andare, arrivare, confermare, dare (x2), partire, ricevere, riprendere, salire, telefonare, trovare,
vedere, vincere, volere

* Alessandra: Allora...10 giorni fa ………………….. una lettera con un biglietto con scritto:
"Complimenti! Lei……………………. un week-end di sport presso il Centro Natura e Salute "...
Poi l'indirizzo e il numero di telefono. Così……………. e mi………………… tutto, ma non
mi…………………….. dire come mai……………… questo premio proprio a me.

………………………… curiosa di saperne di più e quando…………………. là,………………


molte altre persone che come me avevano vinto un week-end presso quel centro.
La cosa si è fatta subito misteriosa: mi……………………….. una stanza e la chiave.
……………………. nella mia camera e curiosa come sempre, dietro la porta……………….. un
cartello con i prezzi: per la pensione completa il prezzo era di 60 euro al giorno comprese le attività
sportive. Invece il prezzo della pensione completa della seconda possibilità dal nome abbastanza
chiaro "prezzo week-end di sport gratuito" era di 45 euro, ma gli sport naturalmente erano gratuiti.
Ti puoi immaginare la mia rabbia e la velocità con cui me ne……………….via, ………………… i
miei documenti e urlando sono ripartita... Gli altri "vincitori" probabilmente hanno fatto la stessa
cosa...

• Intervistatore: Mica male come avventura.

3.Trasforma le frasi al passato prossimo facendo attenzione all'accordo del participio passato.

1. Oggi non vado a lavorare. - Ieri……………………


2. Stasera usciamo a mangiare una pizza. - Sabato scorso………………………..
3. Domenica prossima Patty parte per le vacanze. - Domenica scorsa…………………….
4. Antonella e Carla arrivano lunedì sera.……………………………… lunedì scorso.
5. Mario e Linda cambiano casa l'anno prossimo.……………………….. l'anno scorso.
6. Gli studenti entrano a scuola alle 8. Ieri……………………………..

4.Racconta la storia di Antonella.

1. 1973 / nascere / Verona


2. 1976 / andare / asilo
3. 1979 / iniziare / scuola elementare
4. 1987-1992 / fare / liceo classico
5. 1992-1997 / studiare architettura / Università di Venezia
6. 1997 / andare / Inghilterra
7. 3-1998 / conoscere Robert
8. 9-1999 / nascere / Alice e Nina
9. 2001 / tornare / Italia
10. 2002 / trovare lavoro / Padova.

6.Completa il dialogo con i participi passati. Attenzione all'accordo!


Sandro: Ti piace?
Maria: Sì, è bellissima!
Sandro: È la prima volta che vieni ad Assisi?

73
Maria: Sì, non ci sono mai …………………. prima. E' una città molto affascinante!
Sandro: Dove hai……………………. le vacanze l'estate scorsa?
Maria: Le ho…………………… a casa. Ho……………….. lavorare per poter venire in Italia. E tu?
Sandro: Sono……………….. negli Stati Uniti. Ti ho…………………. che ho fatto un corso...e poi
è………………………. mia cugina Ilaria e l'ho…………………. in California.
Maria: Vi siete…………………. ?
Sandro: Un sacco!

7.Completa con il passato prossimo:

Nel 35 a. C. …………………………..(nascere) in Gallia ad Armorica.


Nel 39 a. C. ……………………………….(cominciare ad andare all'asilo.
Nel 40 a.C. …………………………………(conoscere) Obelix, il mio miglior amico. Da piccolo,
Obelix…………(cadere) in un pentolone di pozione magica ed …………..(diventare) grasso e
molto forte.
Nel 41 a.C. …………………………..(iniziare) a frequentare le scuole elementari del mio paese
Nel 43 a.C. ………. ……………………(incontrare) la mia prima fidanzata, Agecanonix.
Nel 47 a.C. .………………………….(finire).le scuole elementari, …………………… (passare)
l'esame di quinta elementare……………………….(studiare) molto latino a causa di Cesare e dei
Romani. Per questo motivo………………………..(odiare) sempre i Romani.
Nel 50 a.C. …………………….(cominciare) a lottare contro Giulio Cesare e i romani
che………………………(invadere) il mio paese, la Gallia.
Nel 53 a.C. ……………(partecipare) ad un master in pozioni magiche all'Università di Panoramix.
Nel 55 a.C. …………………………..(innamorarsi) di Cleopatra, grande amica di Giulio Cesare.
Nel 60 a.C. ……………………………(viaggiare) molto per la Gallia a cavallo.
Nel 65 a.C. …………………………..(partecipare) alle Olimpiadi.

8.Volgere al passato prossimo gli infiniti fra parentesi:

1. Ieri (io - comprare) un vestito nuovo.


2. Che film (tu - vedere) al Tirreno?
3. Di fronte al pericolo (lui - rallentare).
4. Oggi (noi - tradurre) in classe un brano difficile.
5. Ieri (celebrare) la messa il vescovo.
6. Le sue parole (non - incantare) nessuno.
7. Loro (sbagliare) strada.
8. Chi (bussare) alla porta?
9. Tutti (ridere) della sua ingenuità.
10. (voi - viaggiare) in treno?
11. (tu - preparare) già il pranzo?
12. Che cosa (tu - fare) domenica scorsa?
13. Come (tu - passare) la serata?
14. (io - provare) tante cure.
15. (loro - sentire) appena la notizia alla radio.

CORSO 5

74
ROMA
Si può andare in due su uno scooterino?
No. Però se i due hanno il casco e se il guidatore non commette grosse infrazioni, normalmente i
vigili non dicono niente. Ma se ti fermano non li provocare dicendo "Ma in italia lo fanno tutti!".
Molto meglio dire "Sì scusi ho sbagliato."

Perché la signora che mi ha invitato a cena, quando sono arrivato a casa sua e le ho offerto un
mazzo di fiori mi ha cacciato via?
Perché non dovevi offrirle un mazzo di crisantemi che, in Italia, si usano specialmente come fiori da
portare al cimitero e da mettere sulle tombe

Perché il controllore in autobus mi ha fatto pagare una multa?


Perché non hai fatto il biglietto. Perciò paga senza fare tante storie (comunque è permesso dire ai-
dont-spik-italian oppure nichts kapiren, nichts kapiren!)

A che ora passa l'autobus?


Prima o poi passa. Solo poche linee hanno un orario indicato alle fermate

Perché il taxi che mi ha portato in albergo mi ha fatto fare una strada più lunga?
Probabilmente per evitare una strada trafficata. L'idea che i tassisti facciano una strada più lunga per
guadagnare di più è quasi sempre sbagliata: il massimo del guadagno, per un tassista è alla partenza
(circa 6.000 lire a inizio corsa). Quindi molto meglio 2 passeggeri che fanno un chilometro che un
passeggero che fa tre chilometri, no?

Perché a Roma passano tutti con il semaforo rosso e quando sono passato io la polizia voleva
arrestarmi?
Perché non è vero che a Roma passano tutti con il rosso. Succede a certi semafori "poco importanti"
e comunque non sorvegliati dalla polizia. Se passi con il rosso ad un grande incrocio è probabile
che, come all'estero, tu ti possa ammazzare.

Perché in molti negozi i commessi si ostinano a parlare con me in un orribile inglese anche se
io parlo abbastanza bene l'italiano?
Perché lo considerano una gentilezza e non pensano che tu ti offenda per questo. Se proprio ti dà
fastidio, rispondigli nel tuo perfetto inglese: loro non capiranno niente e riprenderanno a parlare
italiano.

Perché in centro non si vedono bambini?


Perché non ci sono bambini

Perché le donne e specialmente le ragazze se vanno anche a comprare solo un chilo di frutta si
vestono come se andassero in discoteca?
Questa cosa l'ho sentita spesso. Ma non ci ho mai fatto caso. Quindi la risposta è: non lo so

Perché gli italiani hanno l'ossessione della digestione (Non ho digerito, bevi questo che fa
digerire, non fare il bagno per tre ore durante la digestione, ecc. ecc.)?
Altra domanda difficile a cui non so rispondere (queste domande mi stanno rovinando la
digestione!)

75
Perché quando in un bar chiedo a un amico italiano se vuole un cappuccino lui guarda
l'orologio prima di rispondere?
Perché il bere, come il mangiare, ha i suoi riti e i suoi ritmi. Perciò è strano un cappuccino nel primo
pomeriggio, un Campari dopo cena, il caffè di sera. E soprattutto ricorda: giovedì gnocchi, venerdì
pesce, sabato trippa.

Perché quando dico che sono nato venerdì 17 novembre alle ore 17 molti italiani mi fanno le
corna?
Non ti fanno le corna, ma fanno le corna come gesto di scaramanzia. Infatti il 17 è il "numero nero"
dei superstiziosi, come il 13 in molti altri paesi. Il 13, in Italia, porta sfortuna solo a tavola

GRADI DI COMPARAZIONE

1. Positivo: Marco è alto.


2. Comparativo: di maggioranza: più .....di Marco è più alto di Luigi.
più ..... che Marco è più alto che bello.

di uguaglianza: tanto ...... quanto Marco è tanto alto quanto Luigi.


così ....... come Marco è così alto come Luigi.

di minoranza: meno ..... di Marco è meno alto di Luca.


meno ..... che Marco è meno alto che bello.

3. Superlativo: relativo – di maggioranza: il/la/i/le più ....(di) Marco è il più alto della classe.
- di minoranza: il/la/i/le meno .....(di) Maria è la meno alta.

assoluto – 1) con il suffisso –issimo/a/i/e Marco è altissimo.


2) molto, troppo, tanto, assai + aggettivo Marco è molto alto.
3) con i prefissi: arci-, stra-, ultra-, extra-, iper-
arciricco, ultramoderno, ipersensibile, stracotto

Completate secondo il modello:

Maria è bella. ( Marta) Maria è più bella di Marta.

1. Laura è intelligente. ( Giada)


2. Pietro è basso. ( Carlo)
3. Tu sei alto. ( me)
4. Noi siamo attenti. (voi)
5. La mia amica è permalosa. (me)
6. Il tuo cane è cattivo. (il mio)
7. La mia mamma è giovane. (la tua)
8. Luisa è carina. (Micaela)
9. Questo quadro è bello. ( quell’altro)
10. Noi siamo felici. ( voi)
1. Trasformate le frasi secondo il modello:

Io lavoro due ore al giorno. Tu lavori anche la sera. Io lavoro meno di te.

76
1. Luigi studia il pomeriggio. Io studio tutto il giorno.
2. Tu pesi 60 chili. Lui pesa 80 chili.
3. Noi dormiamo 6 ore la notte. Voi dormite 8 ore.
4. I miei amici bevono 2 tazze di caffé al giorno. Io ne bevo 3.
5. La tua casa ha 3 stanze. La mia ha 4 stanze.
6. Maria mangia 1 dolce. Luca mangia 3 dolci.
7. Gli studenti hanno letto 5 pagine. Voi avete letto 8 pagine.
8. Il commesso ha venduto 6 paia di scarpe. La commessa ne ha vendute 9.
9. Voi avete raccolto 10 mele. Noi abbiamo raccolto 23 mele.
10. Marco ha un lavoro. Piero ha 3 lavori.

2. Trasformate secondo il modello:

Per me è più bello dare che ricevere. ( dare – ricevere )


1. Per me è più divertente .......................... (cantare – ascoltare musica)
2. Per me è più noioso ......................... (parlare che stare a sentire)
3. Per me è più importante .......................... (partecipare ad una gara – vincere)
4. Per me è più difficile ......................... (parlare l’inglese – capire)
5. Per me è più rilassante ...................... (leggere – guardare la TV)
6. Per me è più facile ....................... ( parlare piano – gridare)
7. Per me è più semplice .......................... ( agire – osservare)
8. Per me è più interessante ......................... ( fare delle domande – rispondere)
9. Per me è più normale .................... ( camminare – correre)
10. Per me è più utile ................... ( fare pratica – assecondare)

3. Rispondete alle domande secondo il modello:

E’ vero che Mario è molto serio? Sì, è il più serio. Sì, è serissimo.
1. E’ vero che Maria è molto bella?
2. E’ vero che Sergio è molto intelligente?
3. E’ vero che Voi siete molto gentili?
4. E’ vero che loro sono molto occupati?
5. E’ vero che quella macchina è molto cara?
6. E’ vero che quel libro è molto bello?
7. E’ vero che quel lavoro è molto difficile?
8. E’ vero che il tuo capo è molto esigente?
9. E’ vero che il vostro lavoro scritto è molto lungo?
10. E’ vero che questo impiegato è molto diligente?

In italiano alcuni aggettivi hanno delle forme speciali, ereditate dal latino, per il comparativo di
maggioranza e per il superlativo assoluto, forme che si chiamano comparativi organici:

77
Positivo Comparativo di maggioranza Superlativo assoluto
Forma regolare Forma latina Forma regolare Forma latina
buono più buono migliore buonissimo ottimo
cattivo più cattivo peggiore cattivissimo pessimo
grande più grande maggiore grandissimo massimo
piccolo più piccolo minore piccolissimo minimo
alto più alto superiore altissimo supremo, sommo

5.Traducete in italiano:

1.Pentru mine este mai plictisitor să spăl decât să gătesc.


2.Cadoul acela este mai mult distractiv decât util.
3.Călătoria aceasta este mai mult plăcută decât necesară.
4.Pentru Paolo este mai frumos să dea decât să primească.
5.Marta este mai cuminte decât Luisa.
6.Copilul acesta este mai puţin liniştit decât sora lui.
7.Slujba ta este la fel de dificilă ca a mea.
8.Un film durează cât un concert.
9.In unele sate din sud sunt mai mulţi bătrâni decât tineri.
10.Am mai multe casete decât discuri.

1.In acest sat sunt mai mulţi săraci decât bogaţi.


2.In acest sat saracii sunt mai mulţi decât bogaţii.
3.De obicei bem mai mult ceai decât cafea.
4.Pasta aceasta de dinţi este mai mult faimoasă decât bună.
5.Carlo cântăreşte mai mult decât Marco şi mai puţin decât Livio.
6.El este la fel de înalt ca şi ea, dar ea cântăreşte mai puţin decât el.
7.Pentru mine este mai uşor să vorbesc decât să scriu.
8.Clima Italiei este mai umedă decât cea a României.
9.Iarna este mai frig decât vara.

6. Completare con il verbo coniugato al presente indicativo

1. “Famiglia” non /SIGNIFICARE/ _________ più una coppia sposata e qualche figlio
2 - Queste nuove forme familiari /ESSERE/ ______________ oggi il 17% del totale
3- /DIMINUIRE/ ____________________ molto i matrimoni religiosi
4 - Inoltre spesso la donna /LAVORARE/ ___________________
5 - I figli /IMPARARE/ ________________ prima ad essere autonomi
6 - Un terzo dei ragazzi fra gli 11 e i 13 anni /AVERE/_______ le chiavi di casa

7. Il 97% dei ragazzi sotto i 24 anni /VIVERE/ ___________ con i genitori

7.Fa' delle domande come nell'esempio.

1. Di chi/penne? Di chi sono queste penne?

78
2. Di chi/riga?
3. Di chi/matita?
4. Di chi/libri?
5. Di chi/quaderni?
6. Di chi/uffici?

8.Correggi gli errori, se necessario.

Ho gli amici molto simpatici. Degli


Hai della sigaretta?
C'è ancora un vino in casa?
C'è della birra in frigorifero?
Devo comprare uno zucchero, una farina e poi?
Va' dal salumiere e chiedi se hanno ancora delle uova.

9.Rispondi alle domande.

STARE + GERUNDIO = AZIONE IN CORSO DI SVOLGIMENTO


GERUNDIO: I -are > -ando(parlare –parlando)
II -ere > -endo ( credere - credendo)
III -ire > -endo (finire – finendo)

1.Cosa stanno facendo i tuoi genitori?…………………………(giocare a carte)


2. Cosa sta facendo Maurizio?………………………….(guardare la televisione)
3. Cosa sta facendo Giovanna?……………………………(scrivere un messaggio e-mail)
4. Cosa sta facendo Luisa?…………………………(preparare la cena)
5. Cosa stanno facendo Francesco e Luca?………………………….(navigare in Internet)
6. Cosa stai facendo?………………..(dormire)

10. Completa il testo seguente con le parole mancanti

Al mattino io mi sveglio quando suona la ......................


Mi alzo, infilo le ..................... e vado in bagno.
Lí mi spoglio ed entro sotto la .....................,apro il ....................., prendo la .....................e
mi lavo. Poi prendo lo ..................... per lavarmi i .............. Mi risciacquo ben bene, poi
chiudo il .....................prendo l'..................... e mi asciugo. Mi metto l'..................... e, di
fronte allo ..............,prendo il .....................,la ..................... da ..................... e il ............,per
farmi la ...................... Poi mi risciacquo il ..................... e mi passo il .......... Poi prendo
lo ..................... e il .....................per lavarmi i ......................

SEMINARIO 5

79
Leggere il brano e rispondere alle domande

Mi chiamo Marco Brambilla, ho 15 anni e faccio il secondo anno della scuola superiore. Abito
a San Giuliano, un piccolo paese vicino a Milano. Nella mia famiglia ci sono sei persone. I miei
genitori sono abbastanza giovani: mio padre ha cinquant'anni, si chiama Ambrogio e fa il barbiere
qui a San Giuliano. Mia madre si chiama Carmela ed ha quarantott'anni. E' professoressa di latino
e greco e lavora in una scuola di Milano. Ho anche un fratello e una sorella: si chiamano Paolo e
Francesca. Paolo studia biologia all'università, Francesca è piccola e fa la scuola elementare. A
casa con noi abita anche zia Carolina, una vecchia zia di mio padre che ha ottantacinque anni.

La sera mangiamo tutti insieme. Dopo mangiato Paolo va con i suoi amici in qualche bar o
locale. Francesca va a dormire. Mia madre, mio padre e zia Carolina cominciano a litigare perché
mio padre vuole vedere lo sport in televisione, mia madre i film e zia Carolina le telenovelas. Io
allora vado in camera mia a giocare con il computer. La mattina zia Carolina sta a casa. Mia
madre va a Milano con la sua macchina. Mio padre va a lavorare a piedi. Anche io e Francesca
andiamo a scuola a piedi perché la scuola è qui vicino. Paolo va all'università a Milano con la
motocicletta, ma quando io e Francesca andiamo a scuola lui è ancora a letto a dormire.

1 - Marco è più grande o più piccolo di Francesca?


2 - Paolo va all'università a piedi?
3 - Dove lavora il padre di Marco?
4 - Che lavoro fa Carmela?
5 - La mattina Marco va in qualche bar o locale?
6 - Chi è Carolina?
7 - Quante figlie femmine ha Ambrogio?
8 - Quanti anni ha Marco?
9 - Quanti anni ha Paolo?
10 - Dov'è San Giuliano?
11 - Dove lavora la madre di Francesca?
12 - Carmela vuole vedere lo sport in televisione?
13 - La scuola di Francesca è a Milano?
14 - Zia Carolina è più giovane o più vecchia di Ambrogio?

I pronomi e gli aggettivi possessivi

un oggetto posseduto più oggetti posseduti


un possessore il mio la mia i miei le mie
il tuo la tua i tuoi le tue
il suo la sua i suoi le sue
il Suo la Sua i Suoi le Sue
più possessori il nostro la nostra i nostri le nostre
il vostro la vostra i vostri le vostre
il loro la loro i loro le loro

I pronomi possessivi sono accompagnati dall’articolo determinativo.


Gli aggettivi possessivi non hanno l’articolo determinativo e si mettono tra l’articolo derminativo
del nome e il nome.

80
Esempi:
- Di chi è questo libro?
- E’ il mio. ( pronome possessivo)
- Questo è il tuo libro? (aggettivo possessivo)
- Sì, è il mio. (pronome possessivo)

Attenzione: Quando un nome di parentela al singolare è determinato da un aggettivo


possessivo non riceve l’articolo determinativo.

Nomi di parentela: madre, padre, figlio, figlia, marito, moglie, sorella, fratello, zio, zia, cugino,
cugina, nipote, cognato, cognata, suocero, suocera, nora, genero.
Esempi: tuo padre, nostra madre, Sua figlia, ecc.

Eccezione fanno nonno, nonna.


Esempio:La mia nonna è ancora bella.

Ricevono l’articolo determinativo i nomi di parentala determinati da un aggettivo possessivo


quando:
- il nome è al plurale: le mie sorelle
- il nome è alterato: la mia sorellina
- il nome è accompagnato da altri aggettivi: la tua bella sorella
- l’aggettivo possessivo è loro.

1.Scegliere la forma corretta del possessivo

a) Mio b) Il mio ultimo figlio si chiama Dario


a) Tua b) la tua cugina è studentessa
a) Suoi b) I suoi genitori vivono all’estero
a) Nostra b) la nostra madre lavora all’università
a) Loro b) Il loro padre è un famoso chirurgo
a) Mia b) La mia sorellina ha solo sei anni
a) Tuoi b) I tuoi nonni sono ancora vivi?
a) Sua b) La sua zia sa parlare molto bene il tedesco
a) Nostre b) Le nostre due figlie sono sposate
a) Vostro b) Il vostro padre ha la macchina?
a) Loro b ) La loro nonna è ancora una bellissima donna!
a) Sua b) La sua sorella minore si chiama Danila
1.
2. 2. Completate i puntini con gli aggettivi possessivi e con gli articolo determinativi:
3.
1. Lavoro da...................... zio.
2. Luca è .......................... fratello.
3. Questo è ...................... cane.
4. Roberto e ..................... sorella hanno molti amici: .................... amici abitano al centro.
5. Signor Rossi, ha dimenticato ......................... borsa a casa ........................ .
6. Paola, posso prendere .................................. quaderno?
7. Carlo, ................................nonni sono venuti da te?
8. Queste sono ................................................. matite.

81
9. Carlo e Franca lavorano a............................ progetto.
10. Carlo, va bene ............................................macchina?
11. Signora, studiano ancora ........................... figlie?
12. Vado a Roma con ..................................... marito.
13. Mi piace molto ......................................... casa, signora.
14. Luca dimentica sempre ............................ cose.
15. Questi sono ............................................. fiori.
16. Vado a teatro con .................................... amici e ............................sorella.
17. Queste sono ........................................... cartoline e non vogliamo mostrarvele.
18. Incontro sempre .................................... madre al mercato, signorina.
19. Ascolto ogni giorno ............................... musica.
20. .............................. città è molto bella.
21. Francesca, perchè non chiami ....................................................... cugina?
22. Carlo, perché non hai portato anche ............................................. moglie?
23. Signori Bianchi, perché non ha portato anche .............................. moglie?
24. Paola, ................................................. giornali sono riamsti sul tavolo.
25. Signorina, .......................................... amici sono già partiti?
26. Stasera viene con te anche ..................................................... fratelino?
27. ........................... giardino è piccolo.
28. .......................... amiche sono Lucia e Maria.
29. ...........................gatto non sta mai fermo.
30. ........................... scarpe si sono rotte.

4. 3. Come sopra:
5.
1. Ti piace .................................... nuova casa?
2. Marta e Luca vogliono aiutare ................................ nipote.
3. Parlate spesso con ...................... padre?
4. Credo di aver perso ..................... borsa.
5. Dove ci sono ............................... chiavi di casa?
6. Perché non dai la festa da.........................................nonni?
7. Voi e ..............................cane rovinate ....................... giardino.
8. ................... quaderni sono sul tavolo, ...................... dove sono?
9. Questa è la macchina d...................... genitori? Sì, è .......................
10. Francesco parla d.............................. casa come se fosse un palazzo.
11. Questo è .......................... libro, professore?
12. ......................................... mamma è la più bella.
13. I Bianchi cercano una domestica per .............................. casa.
14. Marco è molto fiero d....................................................... sorellina.
15. Luca e ........................... fratello sono molto orgogliosi d................................... genitori.
16. Carlo, dove è ................................. amico?
17. Gianni e Santina dicono che questi sono .......................... problemi.
18. Sono ............................ questi bambini, signora?
19. Guardo spesso dalla finestra d............................. casa per vedere .......................... figli giocare.
20. A Giovanni gli è molto difficile parlare de........................ affari.
21. Mi piace molto .................................... casa. E bellissima.
22. ................................cugino lavora in un bar tutta la notte.
23. Ogni sabato sera vado in discoteca con ................................ fratello e ...............................nipoti.

82
24. Le piace parlare d...............................figli, signora, non è vero?
25. Queste belle signorine sono................................................. figlie, signora?

4.Completa le frasi con il possessivo.

1. Domani…………. sorella va in vacanza a Rimini.


2. Alida è bassa e grassa…………….. figlio è alto e magro.
3. Domani vado all'aeroporto a prendere…………… cugina che vive a Chicago.
4. Carlo è molto simpatico e la……………. amica è molto carina.
5. Abel è contento perché è pronto il……………. nuovo quadro.
6. Scusa Antonio, dov'è…………… sorella?
7. Sono contento del………… nuovo libro.
8. Tu sei una madre meravigliosa e…………….. figlio è un bambino molto intelligente.

6. 5.Metti le frasi al plurale. Trasforma le parole in corsivo.


7.
1. Domani ……….. sorella va in vacanza a Rimini.
-- Domani …………………… Rimini.
2. Alida è bassa e grassa, …….... figlio è alto e magro.
-- Alida è bassa e grassa,…………………….
3.Domani vado all'aeroporto a prendere .……….……. cugina che vive a Chicago.
-- Domani vado all'aeroporto a prendere …………………... a Chicago.
4. Carlo è molto simpatico e la ……….... amica è molto carina.
-- Carlo è molto simpatico e……………………………..
5. Abel è contento perché è pronto il ………... nuovo quadro.
-- Abel è contento perché………………………
6. Scusa Antonio, dov'è ……….. sorella?
-- Scusa Antonio,…………………………
7. Sono contento del .………. nuovo libro.
-- Sono contento……………………….
8. Tu sei una madre meravigliosa e ………….. figlio è un bambino molto intelligente.
-- Tu sei una madre meravigliosa e……………………………

Pronomi e aggettivi dimostrativi

1. di vicinanza: questo questa


questi queste

2. di lontananza: quel quello quell’ quella quell’


quei quegli quegli quelle

3. di identità: stesso stessa


stessi stesse
L’aggettivo dimostrativo di lontananza si comporta come l’articolo determinativo. Il pronome
dimostrativo di lontananza ha le seguenti forme:

quello, quel quella


quei quelle

83
Anche l’aggettivo bello si comporta come l’articolo determinativo quando si trova dvanti al nome:
un bel ragazzo dei bei ragazzi
un bell’uomo dei begli uomini
un bello zaino dei begli zaini
una bella ragazza delle belle ragazze
una bell’amica delle belle amiche

8.
9. 6. Rispondi alle domande con i pronomi possessivi e dimostrativi.
10.
1. Quali sono i libri di Giovanni? (Giovanni / noi) -- Questi sono i suoi e quelli sono i nostri.
2. Qual è la macchina di Silvano e Stefania? (Silvano e Stefania / io).
3. Qual è la casa dei genitori di Elisa? (i genitori di Elisa / noi)
4. Qual è la tua bicicletta? (io / tu e Anna)
5. Quali sono le ragazze di Giorgio e Gianni? (io / Giorgio e Gianni)
6. Qual è il computer di Matteo? (noi / Matteo)

7. Rispondi alle domande come nell'esempio.

1. Questa bicicletta è di Jorge? (verde)- No, non è la sua. La sua è verde.


2. Questo è il ristorante di Roberto e Emilio? (vicino alla banca)- No,
……………………………………
3. Quella è la tua ragazza? (i capelli biondi)- No, …………………………………….
4. Quelli sono i vostri figli? (dei nostri vicini)- No,…………………………………..
5. Quella è la vostra casa o la casa di Paolo?- Sì,………………………………
6. Di chi sono la pizza ai quattro formaggi e la margherita? Di Carmela e Pasquale? (alle
verdure)- No,……………………………….

8.Rispondi alle domande come nell'esempio.

Quali sono i libri di Giovanni? Ecco i suoi libri.


Quali sono i regali di Silvano e Stefania?
Qual è la casa dei genitori di Elisa?
Qual è la tua bicicletta?
Quali sono i vostri figli?
Quali sono gli amici di Mattia?

9.Completate i puntini con le parole che mancano:

Io vivo in ................... con ......... stanze. Nella mia camera c’è un .............., un ................ Sul
pavimento c’è un ................... rosso. La mia .................. è blu e ha quattro ............... . I miei
genitori dormono nella .................... che è abbastanza .................. . Dentro ci sono un
letto........................, un .................... a quattro ante, due ................. accanto al letto con sopra
due ................. . Il soggiorno è una camera ................. , con un grande bilbioteca piena di ................,
un sofà e due ............... Alcentro c’è un ................ rotondo, circondato da sei ............. .

84
10. Completa con quello, quella, quel, quell', quei, quegli, quelle.

1 Non voglio __________ bicicletta, voglio questa!


2 "L'amore, __________ vero, non esiste più!"
3 "__________ persona non sei piu', __________ persona non sei tu"
4 "__________uomo d'oro forse sei tu"
5 "Per questo una cosa mi piace e __________altra no"
6 "... ma verra' il tempo e __________ cielo vedremo quando l'inverno dal nord tornerá"
7 "__________ che voglio non è pietà, è rispetto!"
8 "Tuttavia, ci saranno sempre __________ discorsi di propaganda o di intimidazione"
9 "... dobbiamo limitarci a ricalcare __________ aspetti che la persona ci comunica."
10 "... analizzando __________ istituti che permettono di avere un quadro credibile..."

11. Aggettivi e pronomi possessivi

Scegliete tra: mio, mia, miei, mie; tuo, tua, tuoi, tue; suo, sua, suoi, sue; nostro, nostra, nostri,
nostre; vostro, vostra, vostri, vostre; loro
(Tra parentesi è indicato il corrispondente pronome soggetto)

1. Questo è il …… libro, non il ……. (IO, TU)


2. I ……genitori sono in vacanza. Anche i ……? (IO, TU)
3. Io scrivo sul ……quaderno, tu sul……. (IO, TU)
4. I ……amici sono tutti italiani. (NOI)
5. ……cugino viene con noi? (VOI)
6 ……sorella ha 18 anni, ……fratello 15.(IO)
7. La ……macchina fotografica è nuova? (TU)
8. Le …… scarpe hanno il tacco basso, le ……– invece – alto. (IO, TU)
9. I ……risultati sono molto buoni. (LUI/LEI [EGLI ELLA])
10. La ……camicia è sporca, è necessario lavarla. (LUI/LEI[EGLI/ELLA])
11. Le …… pretese sono davvero inaccettabili. (LUI/LEI[EGLI/ELLA])
12. I ……figli sono andati tutti all’estero. (LORO [ESSI])

12. Completa con i possessivi: Una strana famiglia: Gli Addams

Cari amici, vi voglio presentare la …... famiglia!


Io ho una famiglia un po' strana: … ….... mamma si chiama Morticia. E' una donna molto bella,
molto ordinata e amante delle piante carnivore.…... marito e ……..padre è Gomez, il più normale
della famiglia, ama molto la mamma e adora quando lei parla francese.
…….. fratello si chiama Pugsley ama giocare con la dinamite e con un leone e io sono Mercoledì.
Mi piace molto giocare con ..… ………bambole, in particolare con Maria Antonietta (senza testa).
In casa ….... abitano anche: ……. zio Fester che accende la luce con la bocca, …... ……..
maggiordomo Lerch bruttissimo ma molto buono e ……. ……. amata Mano che vive in una
scatola. ….... nonna Mumy cucina molto bene: ….... ….... panini al serpente sono famosi in tutto il
quartiere.

CORSO 6

85
IO MI CHIAMO G

Il primo dell'anno è morto un artista italiano di grande talento, Giorgio Gaber. Al suo funerale
hanno partecipato, oltre che numerosissime persone comuni, anche politici di destra e di sinistra (da
Silvio Berlusconi, Capo di un governo di destra, a Mario Capanna, ex leader del movimento
studentesco, di estrema sinistra, del 1968).Tutti celebrano il Gaber anticonformista e un po'
anarchico, la televisione trasmette le sue canzoni più divertenti o quelle impegnate in cui critica
proprio quella generazione "di sinistra" di cui lui stesso faceva parte. Insomma: è già successo per
Pasolini e ora succede di nuovo. Quando muore un artista che ha espresso idee che escono un po'
dall'ortodossia del pensiero dominante sono subito tutti pronti a tirarlo dalla propria parte (perfino
gli ex-democristiani hanno elogiato Gaber, dimenticando forse quello che Gaber aveva scritto e
cantato proprio sul loro partito politico nella censuratissima Io se fossi dio).
- Io mi chiamo G.
- Io mi chiamo G.
- No, non hai capito, sono io che mi chiamo G.
- No, sei tu che non hai capito, mi chiamo G anch’io.

- Ah, Il mio papà è molto importante.


- Il mio papà... no.

- Il mio papà è forte, sano e intelligente.


- Il mio papà è debole, malaticcio... e un po’ scemo.

- La mia mamma è molto bella assomiglia a Brigitte Bardot.


- La mia mamma è brutta... bruttissima. La mia mamma assomiglia a… la mia mamma non
assomiglia!

- Il mio papà ha tre lauree e parla perfettamente cinque lingue.


- Il mio papà ha fatto la terza elementare e parla in dialetto. Ma poco, perché tartaglia.

- Io sono figlio unico e vivo in una grande casa con diciotto locali spaziosi.
- Io vivo in una casa piccola, praticamente un locale. Però c’ho diciotto fratelli!

- Il mio papà è molto ricco guadagna 31 miliardi al mese che diviso 31 che sono i giorni che ci sono
in un mese, fa un miliardo al giorno.
- Il mio papà è povero: guadagna 10.000 al mese che diviso 31 che sono i giorni che ci sono in un
mese fa... circa... 10.000 al giorno!!! …al primo giorno. Poi dopo basta.

- Noi siamo ricchi ma democratici. Quando giochiamo a tombola segniamo i numeri con i fagioli.
- Noi, invece, segniamo i fagioli con i numeri. Per non perderli.

- Il mio papà è così ricco che ogni anno cambia la macchina, la villa e il motoscafo.
- Il mio papà è così povero che non cambia nemmeno idea.

- Il mio papà un giorno mi ha portato sulla collina e mi ha detto: Guarda! Tutto quello che vedi un
giorno sarà tuo.

86
- Anche il mio papà un giorno mi ha portato sulla collina e mi ha detto: guarda!
Basta.
FUTURO

Il Futuro si forma dalla forma dell’infinito del verbo, rinunciando all’ultima e e mettendo le
terminazioni:

-ai

-emo
-ete
-anno

Tutti i verbi di prima coniugazione cambiano la a prima di re in e.

I - ARE II-ERE III-IRE


io parlerò crederò servirò
tu parlerai crederai servirai
egli parlerà crederà servirà
noi parleremo crederemo serviremo
voi parlerete crederete servirete
essi parleranno crederanno serviranno

Essere: sarò, sarai, sarà, saremo, sarete, saranno


Avere: avrò, avrai, avrà, avremo, avrete, avranno

Andare: andrò Volere: vorrò


Sapere: saprò Rimanere: rimarrò
Dovere: dovrò Tenere: terrò
Potere: potrò Venire: verrò
Vedere: vedrò Bere: berrò

I verbi che terminano in –care, -gare fanno il Futuro in –che, -ghe:


Pagare: pagherò
Cercare: cercherò

I verbi che hanno –cia, -gia in un’unica sillaba, fanno al Futuro –ce, -ge:
Mangiare: mangerò
Cominciare: comincerò

Eccezioni:
Dare: darò
Fare: farò
Stare: starò

1. Mettete i verbi fra parentesi al Futuro:

87
1. Domani io (andare) … ....................….. a fare spese.
2. Che cosa tu (fare) ……...................….. dopo cena?
3. Forse io (rimanere) …….................….. a casa.
4. La settimana prossima noi (partire) ….............……. in montagna.
5. Voi (parlare) …………....................... con Luca?
6. Domenica i nostri amici (dormire) …............……… fino a mezzogiorno.
7. Io (comprare) ……............….. questo libro quando (avere) ……...............… soldi.
8. Noi (ascoltare) ……...........….. il CD quando (venire) ………................…. da me.
9. Marco e Luigi (parlare) ……....................……… al telefono con Maria.
10. Io non (credere) ……...............……. mai quelle bugie.

11. Tu (dovere) ………..........................…. fare tutti i compiti.


12. Che cosa (volere) ……....................….. .Piero per il suo compleanno?
13. Che film (vedere) ……….............……. .a cinema, stasera?
14. Loro (scrivere) ……….....................…. .una lettera domani sera.
15. Noi ( dare) …………........................... .una festa sabato sera.
16. Voi (studiare) ……..........................….. per l’esame di domani.
17. Luca (guidare) ………....................…. ..tutta la notte per arrivare in tempo al lavoro.
18. Marta (restere) ………...................…. ..a casa se (sentirsi) ……...........…… male.
19. I bambini (scrivere) ……….........…… .quello che (leggere) …..........……… .
20. Voi (lavorare) ……….......................... .fino a tardi stasera.

21. Il professore (tenere) ……....................……. una conferenza questo pomeriggio.


22. Questi cuccioli (vivere) …….......……........... per molti anni.
23. La lavatrice (lavare) …………....................... tutti i vestiti.
24. Questi ragazzi (ricevere) …………..........….. un diploma per i risultati ottenuti.
25. Franco (dare) ………...................................... l’esame di chimica domani.
26. Loro (rispondere) ………..........................…. a tutte le vostre domande.
27. Mia madre( cucinare) ………….................… il mio piatto preferito.
28. I miei cugini ( venire) ……..................…….. da me per il mio compleanno.
29. Io ( dovere) ……..................................……. restare a casa.
30. Tu (volere) ……....................................……. vedere la partita.

2. Mettete i verbi fra parentesi all’Indicatico Futuro:

1. Luigi ( arrivare)......................................... domani.


2. Marta e Marco ( avere) ............................ degli ospiti a cena.
3. Noi ( essere) ............................................. a casa questo pomeriggio.
4. Voi quando (fare) ..................................... i compiti?
5. Io ( potere) ............................................... partire fra due mesi.
6. Tu ( sapere) .............................................. tutta la materia per l’esame?
7. I miei amici ( volere) ............................... farmi un bel regalo per il mio compleanno.
8. Luigi ( venire) .......................................... fra mezz’ora.
9. Voi (pagare) ............................................. la prossima volta.
10. Noi (andare) ............................................. inmontagna questo fine settimana.
11. Domani ( dormire) ................................... fino a tardi.
12. Io ( scrivere) ............................................. delle lettere per i miei amici.

88
13. Il professore ( parlare) ............................. di te nella nuova lezione.
14. I miei genitori (partire) ............................ lunedì per la ferie.
15. Tu ( lavorare) ........................................... sodo per avere dei risultati.

3. Progetti per il week-end.

Alla fine delle lezioni un gruppo di studenti discute davanti alla scuola. Ognuno dice quello che
ha progettato di fare per il lungo week-end. Spiegare i progetti di ognuno secondo l’esempio.

Esempio: Mario/ riposarsi. à Mario si riposerà questo week-end.

1. Carlo e Maria/ fare una gita.


1. (Noi)/ visitare i laghi.
2. Giulio/ giocare a tennis.
3. (Voi)/ andare a vedere una partita di football.
4. Sara/ studiare in biblioteca.
5. Nicola/ dare una festa.
6. Andrea/ pulire la sua camera.

4. Completa :

A merenda io mang _____ un'arancia. Per la festa della mamma io compr _____ un mazzo di rose.
Ti aiut _____ a finire il compito. Più tardi io ghioch _____ con te. Io ti cant _____ la nuova
canzone. Io e papà ascolt _____ alla TV le previsioni del tempo.Lunedì noi and _____ al museo
della scienza. Per le scale noi cammin _____ piano, senza correre. Domenica mattina noi dorm
_____ fino a tardi. Da oggi in poi noi sa _____ bravi, non disturb _____ la lezione. Tu entr _____
nella squadra di pallavolo della scuola? Tu chied _____ a Luca di venire al cinema con noi?
Domenica tu and _____ alla gita con Luisa? Tu vend _____ la tua collezione di francobolli?
Tu aiut _____ la sorellina a finire i compiti? Quando sarete in Italia, vi ricord _____ di noi?
Quando partirete per il mare, vi alz _____ presto?Quando incontrerete la maestra, la salut _____ ?
Quando andrete a casa di Carlo, pass _____ da me?Quando avrete finito, mett _____ in ordine i
banchi?

5. Cambia l'infinito con il futuro indicativo :


Dai nonni in campagna :

Domani pomeriggio, con il papà e la mamma (andare) _______________ a casa dei nonni in
campagna.Lì, noi (trovare) _______________ anche gli zii e i cugini Gianni e Riccardo.
Mentre papà e mamma (parlare) _______________ con gli zii e i nonni, noi bambini (giocare)
_______________ a correre nei prati vicino alla casa e (divertirsi) _______________ molto.
Di tanto in tanto ci (fermare) _____________a (fare) ____________ delle belle capriole sull'erba.
Gianni e Riccardo di sicuro (salire)__________ sugli alberi, ed io se(avere)__________ voglia,
(andare) _______________ in bicicletta; Mario (fare) _______________ una galoppata a cavallo
Noi (stare)_______________ tutto il giorno all'aria aperta e (essere)_______________ liberi di
organizzare giochi impossibili in città

6. Cambia l'infinito con il futuro indicativo

89
1.Giovedì prossimo con la mia classe io ____________________ l'acquario (visitare)
2.Domani mattina la maestra ____________________ domande di storia (fare)
3.Per Natale Carla e Gina ____________________ le poesie in italiano (recitare)
4.Ho fatto arrabbiare la mamma; dopo le ____________________ scusa (chiedere)
5.La bambina ____________________ il semaforo e poi ____________________ la strada
(guardare) (attraversare)
6.Il prossimo anno Laura ____________________ la suola media (frequentare)
7.Fra tre anni mio cugino Marco ____________________ in Italia (tornare)
8.Tra un quarto d'ora alla TV ci ____________________ i cartoni animati (essere)
9.La scuola ____________________ tra pochi mesi (finire)
10.Io e i miei compagni di squadra ________________ il prossimo torneo di calcio (vincere)
11.Per il prossimo Natale tu ed Anna ____________________ agli zii di Palermo per fare loro gli
auguri in italiano (scrivere)
12.La nostra classe per la prossima fine dell'anno scolastico _____ uno spettacolo teatrale
(presentare)
13.Sabato prossimo, al concerto noi ____________________ bella musica (ascoltare)
14.Se avrò mal di gola, ____________________ le medicine (prendere)
15.Se avrò mal di denti, ____________________ al dentista per un appuntamento (telefonare)
16. Se mi scriverai, io ti ____________________ (rispondere)
17. Se troverò il gettone, io ti ____________________ (telefonare)
18. Se sarò stanco, ____________________ fino a tardi (dormire)

7.Completare dando la forma corretta del verbo al futuro

a. Sabato mattina io (alzarsi)……………………. tardi.


b. Massimo e Irene non (alzarsi)………………….. presto domenica.
c. Se Pina e Carla (vincere)……….. alla lotteria, (venire)………… a trovarci in Italia.
d. Tu (dovere)………………… dal medico.
e. In autunno (comiciare, io) …………………a studiare il latino.
f. Loro (volere)………………….. di sicuro andare al cinema.
g. Quando pensi che (finire) ………………….di leggere questo romanzo?
h. Se tu (fare) ……………….bene i compiti, ti (comprare)………………. un gelato.
i. Noi (essere)………………. sempre tuoi amici.
j. A chi lo (dare, io) ……………………bel libro?
k. Non so se voi (volere) ………………………venire in biblioteca con noi.
l. Oggi io (parlare) ………………con tuo fratello e gli (dire) …………….. la verità.

8. Metti le frasi al futuro.

1. Oggi resto a casa a riposarmi. Domani………………… a casa a riposarmi.


2. Un mese fa Cecilia ha cominciato a camminare. Fra qualche settimana ………………. a
camminare.
3. Ieri ho finito di leggere Paesi tuoi. Domani……………… di leggere Paesi tuoi.
4. L'anno scorso l'inflazione è stata più bassa di quest'anno. L'anno prossimo l'inflazione
……………………. più bassa di quest'anno.
5. Ieri ha fatto bel tempo. Domani……………………. bel tempo.

90
6. La settimana scorsa Virginia ha fatto un esame di linguistica. La settimana prossima
Virginia …………………. un esame di linguistica.
7. Ieri sera sono andato a nuotare. Questa sera …………………….. a nuotare.
8. Sabato scorso siamo usciti con Gabriella e Luciano. Sabato prossimo……………………..
con Gabriella e Luciano.

9.Completa le frasi con i verbi indicati

a) Di chi (essere)...………….…..... questi libri.


b) Cosa (dire)......……………..….. Luca?
c) Quanti anni (avere)....………..... quel ragazzo?
d) Cosa (esserci)...……………...... nel cassetto?
e) Chi (venire)....……………….....a casa con me?
d) Io non (potere)....……………....uscire stasera.
e) Io e Luca (andare).…………......a casa in macchina.
f) Marcello (andare).....…………...a casa in bicicletta.
g) Cosa (fare)..………………........tuo padre?
h) Loro non (sapere)..……….........mai guidare.
i) Voi (incontrare)..…………........ gli amici argentini?
l) Voi (dire)........………………… cose che non (capire)……………..
m) Io (avere)........……………….. 20 anni.
n) (esserci)........………………… .solo 15 sedie e noi (essere) ……………..in 20.
o) Marco e Laura (venire)……………………… da Venezia.
p) Noi non (potere)..…….…........ pagare tanto.
q) Loro (andare)....………….... al mare.
r) Noi non (fare)......…………….. niente di interessante.
s) Voi non (sapere)..…………...... quando torna Laura?

10.Inserisci il verbo al futuro

1. Io ……………………… (passare) le prossime vacanze di Natale in montagna.


2. Lui ……………………. (prenotare) una camera singola prima di Pasqua, in caso contrario non ci
……………. (essere) più posto.
3. Domani voi non ……………… (finire) di lavorare prima delle sei.
4. Loro non …………………. (avere) pace finchè non …………… (dire) la verità.
5. Tu non …………………. (volere) più studiare se interrompi adesso l'università.
6. Lei non ……….. (bere) mai quell'intruglio!
7. Noi …………… (tenere) in grande considerazione il Suo curriculum.
8. Quando i bambini …………….. (vedere) il regalo, ………………..(rimanere) a bocca aperta.
9. Quando voi ………………. (ricevere) il pacco che vi ha mandato la nonna, fatele una telefonata.
10. Se loro ……………….. (volere) venire al mare con noi, ……………….. (essere) i benvenuti.

11.Coniugare al futuro i verbi tra parentesi

1. Nel 2020 (io -avere) .................. 40 anni.


2. L'anno prossimo (io- passare) .................. le vacanze in Sicilia.
3. Presto (tu - trovare) ................ la donna della tua vita: con lei (sposarsi) ................... e insieme

91
(avere) ................... dei figli.
4. Sabato prossimo (esserci) ................... una manifestazione.
5. Fra 10 anni (voi - comprare)..................... una casa in campagna.
6. Presto (noi - dovere) ... ........................traslocare.
7. In vacanza (io - dormire)..................... tutto il giorno.
8.Ma quando (tu - decidersi) .................. a cambiare vita!

9. (voi - trovare) ... presto una soluzione a questo problema.


10. Fino a quando (loro - continuare) ... a fare questa confusione?

12.Completare con il futuro


1. Domani (arrivare)...................... una mia amica inglese e (andare).......................... a prenderla
all'aereoporto.
2. Penso che questa ricetta ti (piacere)..........................
3. Maria (laurearsi) .........................fra sei mesi.
4. -(venire)...................... alla festa di sabato sera? - Avrei un altro impegno, ma
(cercare) .................di rimandarlo.
5. Scusa, ma stasera non posso venire al cinema.(uscire)...................... insieme venerdì.
6. Temo che fra poco (cominciare) ........................a piovere.
7. Il negozio di frutta e verdura (aprire)...................... alle 17.
8. (rimanere - voi)......................... a Roma la prossima domenica?
9. Non sappiamo ancora che cosa (fare).......................... domani.
10. Che ore sono? (essere)...................... le nove.

13.Completare con i verbi riflessivi


1. Carla.................. ... a Roma per un soggiorno di studio (trovarsi)
2. Appena arrivati in città ............................. sistemati in albergo (noi - sistemarsi)
3. La mattina i bambini non vogliono .......................... (alzarsi)
4. Posso usare il tuo rasoio per ................................... (farsi la barba)
5. Ho intenzione di ....................................... in chirurgia (specilizzarsi)
6. Di che cosa ................................................? (voi - occuparsi)
7. Il film non era molto divertente e Maria e Claudia .......................... (annoiarsi)
8. Per le vacanze dobbiamo ancora ..................................................... (organizzarsi)
9. Stamani ................................................... molto presto (io - alzarsi)
10. Come è andata ieri sera? ...................................... ? (voi - divertirsi)

14. Date il futuro delle seguenti forme verbali.


abbiamo potete si godono
siete parli vivo
partire sentono invadono
c’informiamo mi fermo sanno
riconsegna aspetta indichi
vado vi rivolgete salda
vogliamo risponde

15. Racconta, usando verbi al futuro, che cosa farai il prossimo fine-settimana.

92