Sei sulla pagina 1di 2

CALCOLO DELL’ACCELERAZIONE GRAVITAZIONALE (g)

ATTRAVERSO UN PENDOLO
Matteo Spinnler

L’obbiettivo dell’esperimento è stato calcolare la costante di accelerazione gravitazionale, g,


attraverso la formula del moto di un pendolo: T = 2π(L/g)½ .
Tale formula permette appunto di calcolare il periodo del pendolo, T, attraverso la lunghezza del
pendolo. L’esperimento è stato svolto al settimo piano di una casa a Milano. Il calcolo di g è
avvenuto con due metodi differenti, il primo tramite l’utilizzo dello strumento Phyphox, il secondo
attraverso misurazioni manuali sia della lunghezza, L, che del periodo, T.

Il pendolo costruito ha una lunghezza misurata di 65,50 cm con un’incertezza paria a Sx= 0,1cm.

N L (cm) (L-Lmedio)^2
1 65,5 0,0016
2 65,4 0,0036
3 65,3 0,0256
4 65,6 0,0196
5 65,5 0,0016
Somma 327,3 0,052
Lmedio 65,46
Sx 0,1

Attraverso l’utilizzo di Phyphox si è potuto facilmente calcolare attraverso oscillazioni


dall’ampiezza pari a A= 15°:

 Un periodo T=1.60s
 Una frequenza ν=0,63Hz
 Un’accelerazione gravitazionale g=10,15 m/s 2
L’esperimento è stato poi ripetuto attraverso misurazioni manuali senza passare per
strumentazioni che semplificassero il lavoro. La lunghezza del pendolo rimane invariata ed è pari a
L=65,5cm con la sua incertezza pari a Sx=0,1cm. Anche l’ampiezza delle oscillazioni rimane
invariati pari a A= 15°. La misurazione del periodo è avvenuta misurando attraverso un cronometro
il tempo che il pendolo ha impiegato per compiere 10 oscillazioni così da ridurre l’incertezza
dovuta dai tempi di reazione dello sperimentatore. Da queste misurazioni si è ottenuto:

 T=1,7s con una incertezza Sx= 0,1s.


Misurato il periodo e conoscendo la lunghezza del pendolo possiamo calcolare:

 La frequenza ν=1/T= 0,6Hz con un’incertezza Sx=0.1Hz


 L’accelerazione gravitazionale g=4π2L/T2= 8,95m/s2 con un incertezza pari a Sx=0,86 m/s2

In conclusione i due metodi hanno portato a due valori di g differenti: con phyphox abbiamo
ottenuto g= 10,15 m/s2, con il secondo metodo abbiamo ottenuto g=8,95 m/s2Tali risultati ritengo
possane essere comparati in quanto non si discostano in maniera considerevole dal reale vlore di
g=9,81 m/s2. Lo strumento di phyphox ha dato dei dati più precisi e più comparabili con questo
valore di g. Facendo le diverse misurazioni a mano si sono riscontrate incertezze maggiori e inoltre
avendo svolto l’esperimento da solo alcune misurazioni sono state più complicate e di
conseguenza meno precise. In definitiva si è riusciti a verificare la veridicità della formula
T = 2π(L/g)½ , seppur con un certo errore, a calcolare il valore dell’accelerazione gravitazionale.