Sei sulla pagina 1di 10

AA.

V
VVV..

Nome ...........................................
Cognome .......................................
classe ............. sezione ...........

E R IF IC H E
V DI
1° R
E
Q UA D R I M ES T

ITALIANO

3
S
CLA SE
006 SCHEDE ITA 3 VERIF 1QUAD.qxp_Layout 1 20/04/20 10:26 Pagina 1

SCHEDA

1 VERIFICA 1O QUADRIMESTRE

NOME ................................................................................................................... CLASSE .............. DATA .....................................

UN RACCONTO IN SILLABE
1 Mentre leggi il testo dividi le parole in sillabe: usa tratti di matita.
Poi sottolinea con colori diversi almeno 5 parole: in rosso le parole bisillabe;
in verde le parole trisillabe; in azzurro le parole quadrisillabe o più.

IL CIELO A PRIMAVERA
Il cielo a primavera è sempre
uno spettacolo bellissimo
e grandioso.
Non è mai uguale: a volte
ci passano le nuvole, altre volte
è limpido e pulito. Ci sono giorni
in cui, specialmente dopo una
tempesta di pioggia e di vento,
il cielo diventa azzurro brillante
senza una nuvola né piccola
né grande.
Un giorno era proprio così
e io, disteso sul prato a pancia
in su, lo guardavo: era tutto
di un azzurro intenso, come
il colore di certi fiorellini
che spuntano in marzo nei prati.
M. Lodi, Il cielo che si muove, edizioni EL

2 Osserva le lettere e fai un punto rosso alla fine


di ogni parola. Poi dividi in sillabe le parole.

UNA•MAC|CHIO|LI|NA•CHIARANELCIELODIVENTA

BIANCAQUASIROTONDAÈUNASOLANUVOLA

NELCIELOBLU

Ortografia: sviluppare sicurezza fonologica e ortografica: individuare unità sillabiche.


006 SCHEDE ITA 3 VERIF 1QUAD.qxp_Layout 1 20/04/20 10:26 Pagina 2

SCHEDA

2 VERIFICA 1O QUADRIMESTRE

NOME ................................................................................................................... CLASSE .............. DATA .....................................

PAROLE SPECIALI
CUO - CUI - CCU
1 Completa le seguenti parole con CUO. Poi rileggile.

batti................re io
................ co
................ ................ cere s................la
per................tere s................tere ris................tere inno................ profi................

2 Usa alcune delle parole che hai completato e scrivile nelle frasi.

Un .................................. ha dato alla mia mamma la ricetta di una torta,


ma quando lei l’ha messa a .................................. nel forno, l’ha bruciata.
Giovanni, durante la recita, doveva .................................................. più volte il tamburo.
Tutte le mattine vado a .................................. con l’autobus.
Ogni volta che la maestra mi interroga mi viene il .................................................................
Per raccogliere le olive bisogna ...................................................... i rami.
Non avere paura, il mio cane abbaia ma è ...................................
Le mie scarpe nuove hanno la suola di ...................................

3 Scrivi una frase per ciascuna parola: circuito – taccuino.

........................................................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................................................

QQU
4 Scrivi una frase che contenga la parola soqquadro.

........................................................................................................................................................................................

CUI - QUI
5 Completa.

Vieni .............., prendi il libro di .............. ti ho parlato; poi riportalo .............. sulla
scrivania.
L’amico con .............. sono uscito abita .............. vicino.

Ortografia: sviluppare sicurezza fonologica e ortografica: individuare e discriminare suoni particolari.


006 SCHEDE ITA 3 VERIF 1QUAD.qxp_Layout 1 20/04/20 10:26 Pagina 3

SCHEDA

3 VERIFICA 1O QUADRIMESTRE

NOME ................................................................................................................... CLASSE .............. DATA .....................................

DOVE SERVE L’APOSTROFO?


1 Cerca nei testi le parole che devono essere apostrofate. Sottolineale e riscrivile
correttamente sui puntini.
Elefanti della savana
Crac! Un rumore di rami spezzati… E dallo interno Dall’interno, ......................

della boscaglia esce allo improvviso un branco ....................................................


di elefanti. Sono enormi, pacifici e silenziosi. ....................................................
Lo elefante africano percorre la immensa savana
....................................................
in cerca di cibo e di pozze di acqua. Guidato dalla
....................................................
elefantessa nonna, la più anziana e la più saggia
della famiglia, il branco segue i percorsi ....................................................

che facevano i suoi antenati tanto tempo prima. ....................................................

da Il magico mondo degli animali, De Agostini junior ....................................................

L’anno della chiocciola


È arrivato lo autunno: lo anno della chiocciola ....................................................

sta per finire. In primavera la chiocciola aveva ....................................................


cominciato a strisciare sullo umido terreno del ....................................................
bosco.
....................................................
Di estate ha deposto in un buco del terreno tante
....................................................
uova rotonde come palline.
Allo arrivo dello inverno si infila sotto il terreno ....................................................

soffice e si ritira nella sua casetta. Chiude ....................................................

la apertura e aspetta la primavera. ....................................................

S. Riha, Arrivederci a primavera, Editrice Piccoli

Visita al Parco
Roberto aveva potuto visitare il Parco in occasione ....................................................

della ultima gita dello anno scolastico. ....................................................

Non ha potuto vedere lo orso, ma in compenso ....................................................


ha individuato con lo aiuto del binocolo una coppia
....................................................
di aquile in volo. Ha provato una emozione
....................................................
grandissima.
....................................................
G. Abrami, Le risorse della natura, Edizioni moderne

Ortografia: applicare le principali convenzioni ortografiche: riconoscere parole apostrofate.


006 SCHEDE ITA 3 VERIF 1QUAD.qxp_Layout 1 20/04/20 10:26 Pagina 4

SCHEDA

4 VERIFICA 1O QUADRIMESTRE

NOME ................................................................................................................... CLASSE .............. DATA .....................................

CON ACCENTO OPPURE NO


1 Leggi le frasi nei fumetti e metti l’accento dove occorre sui monosillabi sottolineati.
Non andare Mi devo allenare, Deciditi,
Tu mi dici così,
sempre su e giu ma sto attento vuoi stare qua
ma io non so
per le scale! a non fare o la?
dove stare.
un capitombolo…

Vuoi venire da me Quel film Mio fratello Ma non puo


a vedere quel film l’ho gia visto! fa quello che vuole fare sempre
di cui ti ho parlato? e la mamma lo sa. i capricci!

Ti ricordi Oh, non me Sto facendo Allora


cio che ti ho detto lo dimenticherò un disegno vieni con me
l’altro giorno? piu! ma non mi va a giocare!
di continuarlo…

2 Cerchia di rosso i monosillabi sui quali hai messo l’accento: devono essere 6.

Ortografia: applicare le principali convenzioni ortografiche: riconoscere parole accentate.


006 SCHEDE ITA 3 VERIF 1QUAD.qxp_Layout 1 20/04/20 10:26 Pagina 5

SCHEDA

5 VERIFICA 1O QUADRIMESTRE

NOME ................................................................................................................... CLASSE .............. DATA .....................................

CON L’H O NO?


1 Completa con a, ha, o, oh!, ho, hai, hanno.
Hai mai visto un mostro?
Livia è ........................... casa degli zii. I suoi genitori sono partiti
e ........................... detto che così sono più tranquilli. Livia va in cucina:
........................... deciso di trovare il Mostro dei Dolci. Osserva l’armadio

dei dolci e pensa che non ........................... mai visto prima un mostro
che ........................... una pancia molliccia e la bava di cioccolato.
Livia apre l’armadio.
Eccolo lì!
– Dammi i tuoi dolci – gli dice Livia – ........................... ti do un pugno
su quella pancia molliccia.
– ........................... lasciami in pace! – geme il Mostro dei Dolci – Non vedi
che ........................... mal di denti?
Livia pensa che non sarebbe leale fare la lotta con un mostro
che ........................... il mal di denti e torna in salotto dagli zii.
– Sapete che c’è un mostro nell’armadio? – dice.
– Naturalmente! Perché, non l’........................... mai visto? – osserva la zia.
– Ora sì che l’........................... visto!
M. Vago, La casa dei mostri, Piemme junior

2 Completa i fumetti con oh! - ah! - ha - a.


Dimmi, Il nonno
.........,
........., è proprio chi ha pensato mi ......... comprato
che bel regalo
molto bello! ......... questo regalo? questa bicicletta!
hai ricevuto!

Ortografia: applicare le principali convenzioni ortografiche: discriminare parole omofone.


006 SCHEDE ITA 3 VERIF 1QUAD.qxp_Layout 1 20/04/20 10:26 Pagina 6

SCHEDA

6 VERIFICA 1O QUADRIMESTRE

NOME ................................................................................................................... CLASSE .............. DATA .....................................

ALLA RICERCA DEL SOGGETTO


1 Leggi il testo. Poi sottolinea in rosso i soggetti dei predicati che trovi sottolineati
in nero.
Gli animali giocano
Gli orsacchiotti fanno battaglie e lotte finte. I puledri, cioè i giovani cavalli,
corrono sui prati.Il gattino gioca con tutto: anche con una pallina di carta.
Perché gli animali giocano?Il gattino, il puledro, l’orsacchiotto giocano
come i bambini a fare i grandi. I cuccioli imitano le azioni dei genitori, e così
i piccoli consumano un po’ di energia e imparano. Il gioco è un esercizio
per imparare a fare cose che serviranno poi. Il gioco è importante per tutti
i piccoli degli animali.
A. Minelli

2 In ciascuna frase sottolinea in nero i predicati verbali. Poi sottolinea in rosso


i soggetti.
Antonia legge spesso libri di fantascienza.
I fiori del mio giardino profumano l’aria intorno.
Gli alberi del mio frutteto danno molti frutti.
Paolino per merenda beve una spremuta d’arancia.
La zia di Raffaella accompagna i suoi nipoti ai giardinetti.
Il cane del mio vicino di casa abbaia anche di notte.
Al tramonto il Sole cala dietro le colline.

Riconoscere gli elementi della frase semplice: identificare il soggetto.


006 SCHEDE ITA 3 VERIF 1QUAD.qxp_Layout 1 20/04/20 10:26 Pagina 7

SCHEDA

7 VERIFICA 1O QUADRIMESTRE

NOME ................................................................................................................... CLASSE .............. DATA .....................................

PREDICATO VERBALE E NOMINALE


1 Leggi il testo: tutti i predicati sono sottolineati. Utilizzali per rispondere
alle domande.
La gocciolina Rugiada
Rugiada è una gocciolina d’acqua di circa settanta milioni di anni. Rugiada
nuota in mezzo al mare: è trasparente. Un giorno evapora fino in cielo; sosta
in una nuvola fra tante altre goccioline: ora Rugiada è felice. Poi cade
di nuovo sulla Terra come pioggia o neve insieme a migliaia di altre sue
compagne.
T. Andreoli, Dizionario ecologico, Gammalibri

predicato nominale predicato verbale


Rugiada che cos’è? Rugiada è ................ Rugiada che cosa fa un giorno? ............

............................................................................................ ............................................................................................

Rugiada com’è? .................................................. ............................................................................................

Come si sente in cielo? È ............................ Che cosa fa poi? ................................................

............................................................................................ ................................................... , .....................................

2 Per ciascun soggetto scrivi due predicati nominali e un predicato verbale.

Soggetto Predicato
(chi è?) Aldo Aldi è .........................................................................

(com’è?) È gentile. (che cosa fa?) ......................................

(che cosa sono?) Le violette sono .....................................

(come sono?) Sono fitte. (che cosa fanno?) ..............

.........................................................................................................................

(chi è?) È ................................................................................................


(com’è?) È tutto ................................................................................
(che cosa fa?) .....................................................................................

Riconoscere gli elementi della frase semplice: identificare il predicato.


006 SCHEDE ITA 3 VERIF 1QUAD.qxp_Layout 1 20/04/20 10:26 Pagina 8

SCHEDA

8 VERIFICA 1O QUADRIMESTRE

NOME ................................................................................................................... CLASSE .............. DATA .....................................

LA PUNTEGGIATURA GIUSTA
1 Leggi le frasi e cerchia il segno di punteggiatura giusto tra quelli indicati.
Quanti anni hai ? !
Che temporale . !
Prendi il cappello : , l’ombrello , . gli stivali , . i guanti e usciamo . :
Per fare il plastico del tuo quartiere procurati : ?
carta colorata , : cartoncino . , righello : , forbici , . colla . !

2 Leggi ciò che dicono i personaggi. Poi scrivi i discorsi diretti.


Il Gatto con gli stivali dice all’orco La matrigna di Biancaneve chiede
di provare a trasformarsi allo specchio chi è la più bella
in un topolino. del regno.

Il Gatto con gli stivali dice all’orco: – ........ La matrigna di Biancaneve dice: – ..........

............................................................................................. .............................................................................................

............................................................................................. .............................................................................................

Pollicino dice ai fratelli di stare Il lupo dice a Cappuccetto Rosso


tranquilli. Lui li riporterà a casa. che le mostrerà la strada
più breve per arrivare dalla nonna.

Pollicino dice: – .................................................... Il lupo .............................................................................

............................................................................................. .............................................................................................

............................................................................................. .............................................................................................

Utilizzare correttamente i principali segni d’interpunzione.


006 SCHEDE ITA 3 VERIF 1QUAD.qxp_Layout 1 20/04/20 10:26 Pagina 9

SCHEDA

9 VERIFICA 1O QUADRIMESTRE

NOME ................................................................................................................... CLASSE .............. DATA .....................................

IL PIRATA DENTEBLU
1 Leggi il racconto e rispondi.
Il pirata Denteblu era il più avido, sporco, cattivo pirata che andasse
per mare e il suo fedele pappagallo Ciro non lo abbandonava mai.
Aggrappato al cappello unto, partecipava a tutti gli abbordaggi e sempre
gridava: – T’ammazzo! T’ammazzo!
Nel mare navigava anche il famoso pirata Domingo, ma siccome il mare
è molto grande, i due pirati non si erano mai incontrati.
Un giorno, però, una forte tempesta faceva saltellare le navi sull’acqua,
che perciò raggiunsero il porto e vi gettarono l’ancora.
Aiuto, le corde delle due ancore si intrecciano! Il mare tira una nave
di qua e l’altra di là e i nodi si stringono e s’ingarbugliano…
Il pirata Denteblu era verde di rabbia; anche Domingo era furioso e gridava:
– Incapaci! È tutta colpa vostra!
Ciro strillava: – T’ammazzo! T’ammazzo!
Ma il pirata Domingo capì «Il mazzo! Il mazzo!» e siccome gli piaceva
giocare a carte…
– Eccolo! – strillò, correndo con le carte dal pirata Denteblu, che scoppiò
a ridere.
– Che c’è da ridere? Ti sfido! O hai fifa? – lo provocò Domingo.
– Fifa? Ti sfido io! – replicò ovviamente Denteblu.
M. Vago, Il pirata analfabeta, Gaia Edizioni

Perché le navi dei pirati entrano in porto? ...................................................................................

Perché i due pirati sono furiosi? ..........................................................................................................

........................................................................................................................................................................................

Come avviene la sfida? ...............................................................................................................................

2 Scrivi tu un finale per la storia.


........................................................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................................................

Comprendere lo sviluppo di una narrazione: cogliere il significato globale.