Sei sulla pagina 1di 27

PROGETTO " Hi Global

Trotter"
Community Travel per International Hostel Assotiacion

Parte 1 e 2
Specifiche: Scenario e Concept
Sito: www.hihostel.com

Angela Iannone e Fabiana Lotito


ABSTRACT

Il presente documento descrive i requisiti della nuova sezione community dal nome Hi Global Trotter, pensata per il sito
della Hostelling International. Il nuovo servizio è stato pensato per soddisfare pienamente le richieste del nostro
committente, nato da attenti studi sui diversi aspetti del “turismo 2.0” e da un’analisi del settore di mercato in cui
opera, dei bisogni dei consumers, dei suoi trend e degli attori, che ci ha permesso di individuare i principali concorrenti,
una ricerca sui loro siti web ci ha infine permesso di individuare le caratteristiche più importanti, i punti di forza e di
debolezza, da cui è emerso il servizio Hi Global Trotter. Hi Global Trotter contraddistingue Hi dai suoi concorrenti, e ne
esalta il suo valore specifico e donandogli unicità e distinzione, soddisfa le richieste della clientela in modo innovativo e
originale.

2
Parte Prima: Scenario

1. COMMITTENZA

2. MERCATO DI RIFERIMENTO

3. TECNOLOGIE

3
1. COMMITTENZA
Input Committente
Hihostels.com è il core marketing e booking di HI, diviso principalmente in due branche hiusa.com – per i
viaggi negli States- e hostelling International con hihostel.com –per i viaggi internazionali.
Hostelling International è il marchio della federazione internazionale: International Youth Hostel
Federation (IYHF) e il suo socio Youth Hostel Association, il brand name racchiude oltre 90 Associazioni
dell'Ostello della Gioventù in 90 paesi del mondo, includendo 4000 ostelli.

L'ostello si connota per l’assoluta economicità e la presenza di molti spazi comuni per favorire la
socializzazione, elemento fondamentale per lo sviluppo sano dei giovani.
Target: HI permette ai giovani di diverse nazionalità, culture e background sociale di riunirsi in modo
informale, condividere esperienze, e conoscenze.
I giovani sono il suo target core dai 18 ai 30 anni, e i gruppi familiari o scolastici.
La filosofia che distingue Hostelling International è quella di far apprezzare ai giovani la bellezza della
conoscenza di ogni luogo e dei suoi valori locali, indipendentemente disponibilità economiche che si
detengono, un modo anche per superare ogni tipo di discriminazione e ostacolo alla conoscenza del
mondo.

La rete di albergatori soci: Hostelling International è una federazione internazionale a cui si sono associati
diverse migliaia di ostelli nel mondo conquistando il triangolo blu, noto logo dell’Hostelling International-
International Youth Hostel Federation. Per diventare soci gli ostelli devono completare con successo il
programma di qualità certificato dall’HI-Q logo, così i clienti HI possono contare su un livello uniforme di
servizi e strutture che sono periodicamente ispezionati. L’ingresso del nuovo albergatore nell’associazione è
gestito dai singoli centri locali dei paesi membri. Grazie a questa organizzazione, HI è la prima associazione
in assoluto per qualità e varietà nella sistemazione.
Hostelling International promuove la crescita della Young Hostel Association a livello mondiale. Il mandato
è quello di ampliare la rete a nuovi settori, mantenendo elevati standard ovunque, e promuovendo il
riepetto dei valori culturali del posto e la sua originalità con attività di promozione e co-operative.
Investimenti: Tutti i ricavi generati dalle attività è reinvestito, e in questo modo, gli ostelli più redditizi
contribuiscono a mantenere quelli in località più remote, avanzi di gestione sono utilizzati anche per
promuovere le attività extra.
Partnership: Hostelling International lavora anche con i governi e le agenzie di volontariato
in tutto il mondo, insieme incoraggiano l’educazione nel senso più ampio; anche le organizzazioni
commerciali sostengono lo sviluppo del progetto senza compromettere i principi fondamentali o perdere di
vista gli obiettivi.

Comunicazione: HI comunica con la sua vasta clientela tramite comunicazioni periodiche (online e offline),
travel guides contenuti e offerte sul sito comprese le newsletter e partecipando a eventi internazionali e
fiere. hihostels.com

4
Le richieste del committente
Hostelling International è un marchio a livello globale che deve essere gestito, sviluppato e promosso nel
mercato internazionale; Internet e i social media hanno profondamente cambiato il modo di comunicare e
le esigenze quotidiane, oggi tra i siti più visitati si trovano sns quali facebook e twitter, questo è indicativo
sul nuovo aspetto del web. Hihostel.com, deve raffrontarsi con questi mutamenti di mercato per
mantenersi visibile, visto l’aggiornamento continuo della concorrenza e del suo target di riferimento, i
giovani.
Per acquistare visibilità sui principali motori di ricerca, e generare traffico, fare link building, per
aumentare il numero dei soci, vuole valorizzare il sito e i suoi servizi, poiché un brand più visibile, al
passo con i concorrenti ha una maggior forza di attrazione per nuovi soci.
Il potenziamento e rafforzamento dell’ostello permette di aggiornarsi sulle nuove tendenze, e
incrementare l’appelling sul target core, intercettando i loro bisogni, l’attenzione e l’interesse per
aumentare i tesseramenti.
L’obiettivo è di valorizzare HI a livello internazionale con lo sviluppo di un servizio che adegui Hi alle nuove
tendenze, come quella che riguarda la maggior parte delle strutture alberghiere, che hanno lanciato attività
2.0.

-il 50% degli albergatori ha pianificato la creazione di un profilo sui social network, il 46,6% di creare un
canale video su YouTube, ma anche di fare promozione su siti come TripAdvisor, aprire un blog aziendale o
lanciare concorsi. (sondaggi di HeBS)-

HI è convinta che le attività 2.0 possono portare vantaggi anche in termini di visibilità, perché permettono
di distinguersi e rivalutarsi rispetto ai competitor, quindi vuole cercare un servizio adatto che sviluppi tali
trend che aumenti il senso di community fidelizzando i clienti.
Quello che si intende ottenere è un’integrazione tra i contenuti ufficiali degli ostelli e quelli della
community di soci, per generare un unico scambio di proposte turistiche-ludiche per il gruppo utenti HI,
con una sorta di comunità attiva con lo scopo di condividere le sue proposte di viaggio per migliorare
l’esperienza turistica.
Ormai la tendenza è che le informazioni sono prodotte da prosumer, classificate e raccomandate da questi,
collaborare in una community permette di essere visibile sia tra i motori di ricerca, di analizzare i feedback
e gestire direttamente la propria immagine con i consumers.
Il restyling del concept non solo deve contribuire alla vendite del gruppo HI, ma anche ottimizzare le spese
abbattendo i costi dei Centri di Tesseramento, tempi e pratiche burocratiche. Attualmente in ogni nazione
sono presenti tre tipi di Centri: Locali, Nazionali e di Tesseramento, portando il Tesseramento online si
ridurranno i costi e i tempi per dare un servizio più adeguato alle richieste dei clienti.

Definizione del servizio: Hi Glolbal Trotter


Il servizio che si vuole offrire deve aumentare la partecipazione.
L’interazione e il senso di community sono requisiti definiti da HI imprescindibili per realizzare un servizio
adeguato al web contemporaneo e quindi al suo target, reale e potenziale.
La promessa è l’ostello amico che ti semplifica il viaggio, che ti dà ospitalità, e come una “piazza” favorisce
gli incontri melting pot tra global trotter, offrendo e creando direttamente proposte di viaggio tra
buddies.
Il viaggio in ostello non è solo l’occasione per girare il mondo low cost, diventa la buona occasione per
conoscere nuovi compagni viaggio e fare nuove attività. La promozione di attività, eventi, corsi e tour sia
free che a pagamento, permetterà agli ostelli d’incrementare le adesioni alle visite a pagamento e le
permanenze in ostello, e agli utenti di partecipare attivamente alla vita dell’ostello.

5
Ogni utente avrà la possibilità di essere l’ambasciatore dello spirito HI di amicizia collettiva, incarnato in
attività da condividere con gli altri.
Si favorirà così al conoscenza, l’amicizia e i valori culturali locali, punti essenziali della filosofia HI.
L’obiettivo è:
-avere una comunicazione tra utenti unica rispetto ai concorrenti
-incarni l’identità HI
- riscuotere appelling sul target.

Il viaggiatore che naviga online è ormai alla ricerca di qualcosa di più di una semplice prenotazione
economica o di informazioni prese da guide turistiche, sono stanchi dei siti statici, distaccati, nutrono la
necessità di condividere, mettersi in rete e fare nuove esperienze senza perdere la propria identità. I turisti
di oggi sono:

• Iper-connessi: sempre in contatto in tempo reale con tutti gli amici e conoscenti attraverso i social-
network
• Iper-attivi: concentrati solo per poco tempo, passano da un informazione all’altra, non sopportano
contenuti noiosi, statici e non coinvolgenti
• Iper-impegnati: sono appassionati, amano condividere le proprie opinioni, recensioni e tutto quello
che ritengono “cool”, apprezzano ciò che gli permettere di intervenire con facilità

Tutto ciò diventa irrinunciabile per una struttura ricettiva competitiva specie quelle per chi come HI ha
target core giovanile.

Sintesi obiettivi:
• Il concept ostello rafforzato nell’asset: incontro, viaggi- incontro e folklore
• L’ostello deve essere il nuovo punto d’incontro di flussi giovanili alla ricerca di viaggi local e
giovani eticamente sensibili.
• Nuova comunicazione tra utenti e utenti-ostello, sviluppando gli asset: empatia-
coinvolgimento

Per avvicinarsi verso questo target, nello specifico, si dovrà:


• Aumentare la visibilità sul web
• Il tesseramento verrà svolto tutto online
• Online si svilupperà una nuova sezione in cui l’ostello sarà enfatizzato come il
centro d’incontro locale tra soci viaggiatori, avrà un suo mood e proporrà eventi
turistici
• Il mood ostello permetterà una diversa promozione e identificazione dello stesso
• Si inserirà in ogni ostello un pc con visualizzatore per divulgare il mood dell’ostello
agli ospiti

6
Situazione attuale
Attualmente l'associazione dispone di un sito web www.hihostels.com generatore atore chiave di entrate per
l'organizzazione e le Associazioni Nazionali
azionali.
Il sito web di carattere elementare con una home page in cui è immediatamente presente il form per la
prenotazione dell'ostello e varie sezioni
ioni con le attività principali, predilige
pr un’organizzazione
organizzazione per compiti
che per contenuti:
• book a hostel
• group hostels 10+
• about hostels
• Hi membership
• HI travel info
• Special Offers

Sito Dettagli del Server, ISP & Organizazione :


IP Address
161.58.202.98
Organization
Verio Web Hosting
Hosting ISP
NTT America
Server
Apache
Encode
text/html; charset=utf-8
Response
HTTP/1.1 200 OK
Location Colorado, Englewood,United States

Descrizione:
Sulla home page sono presenti la sottosezione
sezione “Inspire me” che aiuta gli
utenti a scegliere dove andare, con la top degli ostelli più visitati e
l'iscrizione alla newsletter.
Il logo dell'associazione – in alto a sinistra – clikkandoci rimanda
direttamente all’ home del sito.
Nel 2008 l’associazione ha creato un’applicazione per Iphone, Iphone per
prenotare dallo smartphone; nello stesso anno sono approdati sul
social network Facebook, nel 2009 è stata inaugurata una nuova
sezione sul sito multi-functional
functional widget comprendente: countdown
clock, My Stays,, per pianificare e prenotare il viaggio in ostello, Special
offers per restare sempre informato sulle ultime novità. Find Hostel,
per aiutare l’utente nella ricerca dell’ostello e To do list, un’agenda su
cui annotare gli appunti di viaggio.

7
2. MERCATO DI RIFERIMENTO
Scenario generale
I dati dell’Osservatorio Istat evidenziano come il turismo giovanile sia un fenomeno in crescita. Gli operatori
di settore intervistati nel corso dello studio, sono concordi nel sostenere che, nonostante la crisi economica
mondiale, le aspettative non sono pessimistiche come per altri servizi. Infatti secondo Victoria Petrock,
ricercatrice senior di eMarketer ed autrice del nuovo report “Online Leisure Travel: Six Post-Recession
Trends”, il settore online è destinato chiaramente a guadagnare una più larga fetta del mercato del turismo
globale nell’attuale panorama post-recessione. La Petrock indica i nuovi trend del settore ricettivo turistico:
• Il Valore al centro dell’offerta: dopo la crisi i viaggiatori sono tornati a valutare come fattore
centrale del viaggio non tanto il basso costo, ma il giusto rapporto qualità prezzo. Dunque l’offerta
deve ruotare sul valore aggiunto e sui “plus” che l’hotel è capace di fornire.
• I Social media danno vita a nuovi sistemi di condivisione: le recensioni online e gli user-generated
content si combinano con i social network, favorendo la crescita della brand awareness e
diventando sempre più influenti sul processo decisionale dei viaggiatori.
• Il mobile fa muovere il settore travel: sempre più utenti usano servizi mobile per pianificare e
prenotare viaggi e trovare informazioni geo-localizzate.
• Decollano i viaggi personalizzati di micro-nicchia: cresce l’insoddisfazione degli utenti
relativamente alle proposte di viaggio generiche e “ per tutti”, mentre aumenta la richiesta di
esperienze personalizzate e rivolte specificamente alla propria fascia di utenza e alle proprie
esigenze esperienziali.
• Ospitalità eco-sostenibile: gli hotel che impiegano pratiche sostenibili e rispettose dell’ambiente
attraggono un’ampia fascia di consumatori consapevoli

HiHostel intende seguire e intercettare tali trend, invogliando i turisti a scegliere gli ostelli che fanno parte
di questa rete incuriositi dal nuovo modo di incontrare persone e condividere assieme parte del loro
viaggio.
HI vede nel servizio di scambio diretto di comunicazione tra i soci la possibilità di dare un volto aggiornato
al viaggio in ostello, per clienti prosumer che partecipano attivamente alla vita del’ostello , coinvolgendoli e
stringendo così un legame durevole nel tempo.
Sfruttare le nuove opportunità offerte dalle tecnologie permette di offrire un maggior valore all’impresa e
ai consumers, aumentando la loro fedeltà e soddisfazione. Aspetto altrettanto rilevante è che l’interazione
con u consumatori permette un processo di apprendimento e individualizzazione dei clienti, in modo da
personalizzare e migliorare l’offerta HI.

3. TECNOLOGIE DEL MERCATO DI RIFERIMENTO


Nell’ottica del web 2.0, si coniugano due anime, la parte commerciale di: alberghi, e altri acquisti per il
viaggio, e la parte community. Il loro peso nel sito dipende dagli intenti specifici.
La parte più social si caratterizza per contenuti creati dagli utenti, tecnologie di geolocalizzazione, sharing,
organizzazione a faccette.
Le community sono quasi tutte simili, si differenziano soltanto per la modalità d’accesso e per i suoi
contenuti, come sono organizzati e cosa offrono.
Alcuni di questi siti hanno il layout adeguato anche per device mobile.

8
9
Parte Seconda: Concept

1. OBIETTIVI

2. TARGET

3. DESCRIZIONE SINTETICA DEL SERVIZIO

4.POSIZIONAMENTO COMPETITIVO

5.PIATTAFORMA TECNOLOGICA

6.RISORSE COSTI E TEMPI

7.SWOT

10
1. OBIETTIVI

Il sito con l’aggiunta della sezione Hi Global Trotter dovrà col tempo acquistare visibilità sui principali
motori di ricerca, e generare traffico, fare link building quindi incrementare il numero di visitatori e il valore
del sito attraverso l’aumento del numero dei tesserati.
Oltre ad essere visibile sia tra i motori di ricerca, deve essere visualizzato anche tra i consigli degli utenti
nella comunicazione su sns e ciò è dipendente dal valorizzare il sito e i suoi servizi.
Il servizio è una sorta di comunità attiva con lo scopo di condividere le sue proposte di viaggio per
migliorare l’esperienza turistica.
La promozione di tour, corsi, eventi e attività free promossi dagli utenti e anche a pagamento promossi
dall’ostello, consentirà alle strutture di aumentare le adesioni e quindi le entrate, e delle prenotazioni.
La prima release avrà come obiettivo portare il tesseramento online e abbattere i costi, tempi e burocrazia
dei centri di tesseramento, obiettivo principale è sviluppare la comunicazione tra soci, e tra soci e ostelli
che sarà lo strumento per aumentare e attirare nuovi clienti, e quindi aumentare i tesseramenti.

In particolare gli obiettivi specifici della prima release del sito:

1. Aumentare la visibilità del sito: l/t


2. Portare il Tesseramento online: b/t
3. Rilanciare il concept ostello come status symbol, nuovo modo di incontrarsi e viaggiare per
rafforzare il brand: l/t
4. Il mood ostello permetterà una diversa promozione e identificazione dello stesso: b/t
5. Aumento delle prenotazioni: l/t
6. Un incremento del numero dei soci, agevolati da pratiche più veloci di tesseramento: l/t
7. Creazione della comunità global trotter: l/t
*l/t = un anno

In particolare:
Il concept ostello è rafforzato soprattutto nell’asset: incontro, viaggi, incontro e folklore.
La tessera diventerà la possibilità di accedere al mondo dei GLOBAL viaggiatori amanti del local e
eticamente sensibili, che condividono il medesimo lifestyle.
Il restyling online permetterà di avvinarsi agli utenti in modo più rapido e abbattere i costi, burocrazie e
tempi dei vecchi Centri di tesseramento. Questo permetterà di incrementare il numero dei soci agevolati
dalle nuove pratiche, incentivati dal nuovo modo di vivere il viaggio e l’ostello. Con HI GLOBAL TROTTER si
creerà un centro d’incontro tra soci viaggiatori e ostelli, condividendo e cercando attività per mood, cioè gli
eventi turistici proposti dai soci o dagli albergatori. Le attività saranno il cuore dell’ostello che lo
caratterizzeranno, ogni socio potrà aderire e manipolare il mood dell’ostello. In prospettiva pensiamo a una
community di trotters che utilizzerà il servizio per obiettivi diversi ma accomunati dalla ricerca di
socievolezza e di lifestyle eco-friendly. HI GLOBAL TROTTER avrà delle pagine profilo in cui tra le altre cose,
si potranno visualizzare le nuove attività, ciò sarà promosso anche in sede, in cui si visualizzerà la pagina
profilo dell’ostello per divulgare il mood delle attività della sede e dei suoi ospiti.
Lo scenario di mercato rimodellato dall’ingresso del nostro servizio lo si figura come una community
donerà all’ostello una forte personificazione, avendo un mood quotidiano in base ai nuovi ospiti alle loro
attività e agli eventi locali promossi, ciò renderà unico HI che andrà ad coprire uno spazio vuoto nel
posizionamento dei concorrenti.

11
2. TARGET -DELIVERABLE UTENTE:
Categorie di utenti
→ Socio che promuove i suoi eventi
→ Ostello che promuove i suoi eventi
→ Utente non ancora registrato
→ Socio alla ricerca di informazioni sul mood ostello

Obiettivi per ciascuna categoria di utenti


Appendice. Tab 1

Profilo utente
Ostello e turismo 2.0:
Analizzando i dati in dettaglio relativi all’ostello della gioventù, si vede come il target di questa tipologia di
struttura ricettiva copra una fascia d'età che va principalmente dai 15 ai 24 anni.
Tali strutture infatti sono in grado di soddisfare meglio l’esigenza base, cioè di “stare insieme” ad un costo
più contenuto rispetto alle altre strutture ricettive.
La fascia di riferimento comprende, anche se in maniera marginale, i viaggi individuali che di solito
coinvolgono in maniera più significativa i ragazzi dopo i 18 anni.
In particolare l'utente di riferimento dell'associazione appartiene ad un target di giovani viaggiatori
individuali o in gruppi, tra i 15 e i 35 anni, di varie astrazioni sociali, che amano girare il mondo e
prediligono strutture ricettive economiche come gli ostelli non soltanto per una questione economica, ma
anche perché credono fortemente nella forza della condivisione e la convivialità tra etnie differenti
difficilmente riescono a trovarla in un albergo.
I soggetti di questo segmento viaggiano in totale libertà da orari e condizionamenti vari; non temono di
viaggiare da soli ma allo stesso tempo non disdegnano di fare nuove conoscenze e condividere il loro
viaggio assieme a compagni di avventura appena conosciuti.
Solo in Italia Il turismo giovanile dai 15 ai 24 anni hanno in media, fatto quasi 2 periodi di vacanza nell’arco
di un anno. Si tratta in totale di circa 3 milioni e mezzo di ragazzi pari al 59% di tutta la popolazione di
questa età. I giovani, maggiorenni in particolare, hanno in generale una maggiore propensione a viaggiare.
Rispetto ad altre tipologie di turisti, effettuano viaggi più lunghi anche se spesso in forma itinerante. Hanno
contribuito a favorire lo sviluppo di questo modello di turismo alcuni fattori generali tra i quali la crescita
dell’offerta delle compagnie aeree low cost e la diffusione di internet. Questi giovani di entrambi i sessi,
hanno una spiccata familiarità con il web, attraverso cui compiono numerose azioni nella quotidianità: dalla
lettura del giornale all'acquisto di prodotti di ogni genere, fino alla ricerca di voli e pernottamenti e alla
ricerca di guide turistiche poco convenzionali per le loro vacanze. Il principale interesse dei nostri utenti è
viaggiare, con una particolare sensibilità alle tematiche sociali ed ambientali.
Nella scelta delle destinazioni, i giovani viaggiatori italiani prediligono l’Italia (72%), in particolare la Toscana
(10%) e la Sicilia (10%) e a seguire Puglia (8,5%), Calabria (8,1%) ed Emilia Romagna (7,5%). Chi decide di
andare all’estero sceglie prevalentemente Spagna (16,8%) seguita da Germania (13,1%), Croazia (12,2%) e
Francia (9,4%).
Il periodo preferito per i viaggi è comunque sempre il periodo estivo, infatti si registra la maggiore affluenza
al sito nei mesi estivi e immediatamente precedenti per organizzare il viaggio tramite internet, canale
preferenziale di ricerca. Da questa breve analisi, possiamo dedurre che l'associazione HI global trotter
appartiene ad un target prettamente giovanile.
12
Le esperienze specifiche nel domino applicativo del sito sono la prenotazione degli ostelli e la creazione di
itinerari di viaggi, infatti i soci utilizzano il sito come fonte primaria per la ricerca pernottamenti in ostelli.
Gli utenti appartenenti a questo servizio hanno dimestichezza con i nuovi social network sites, per questo
una sezione community sul sito Hihostel.com è un'opportunità per fare rete, anche prima della partenza.
La maggior parte degli accessi al sito avviene in prossimità delle vacanze, ma la frequenza si espande
durante tutto l’anno, le modalità di accesso al sito utilizzate sono: Iphone, smartphone e pc

FONTI:
turismoefinanza.it
istat.it

Persona
Appendice
Tab.2

Scenario
Appendice
Tab.2

Sintesi Dei Risultati


Appendice
Tab.2

3. DESCRIZIONE SINTETICA DEL SERVIZIO


Tesseramento online:
Il tesseramento ha diversi tagli in base alla nazioni, in vista del rinnovamento si terrà un’unica tariffa basic
pari a 10 euro, valida internazionalmente in tutti gli ostelli HI, la tessera valida per i singoli durerà un anno
solare e sarà rinnovabile. Per ottenere la nuova tessera si farà la registrazione online entrando a far parte
anche della community Hi Global Trotter, il pagamento online con la carta di credito rilascerà username e
password per loggarsi nella community e la possibilità di stampare la tessera di Hi Global Trotter, che darà
diritto ad una serie di agevolazioni.
Si potrà accedere alla propria pagina dall’homepage del sito www.hihostel.com e da ogni pagina delle
associazioni nazionali di ostelli,-con un rimando- inserendo account e password.
HI GLOBATROTTER si propone come un’interfaccia semplice e intuitiva qui si vedrà le prenotazioni, le
cancellazioni funzioni già disponibili, la galleria e la pagina Buddies in cui sarà presente anche la chat, e a
ciò si aggiunge il nuovo servizio Search Hostel’s Mood in cui poter ricercare un ostello in base alle mood
delle attività promosse. Il consumer potrà anche lui influenzare il mood creando nuove attività per trovare
nuovi compagni di viaggio o idee di escursioni o partecipare e promuovere eventi turistici in giro per il
mondo.
Cosa Accade In Ostello?
Nel rielaborare il concept ostello, si fregia di un carattere,un mood. L’antropomorfizzazione gli dona un
aspetto emotivo e la sua mutazione di mood dipende dagli eventi Hi promossi nell’ostello. Gli albergatori
possono proporre: eventi locali, corsi, escursioni, tour, a pagamento e attività free, così come gli utenti,
13
ad esclusione delle attività a pagamento. Ciò consentirà alle strutture di aumentare le adesioni e quindi le
entrate, e delle prenotazioni.
Le attività in base alla loro tipologia coloreranno il mood hostel per creare un’atmosfera unica ospitale
nel loro albergo, così da attirare e motivare i turisti a sceglierlo, fino a poter diventare una delle ragioni
del viaggio. L’ostello nella sua pagina profilo può promuovere eventi per divulgare la formazione culturale,
il divertimento e altri temi sensibili ai consumatori.
Gli ostelli colorati saranno visibili su una mappa, in cui oltre ai classici criteri (data-disponbilità-città) ci sarà
“mood” per individuare il tipo di viaggio che si vuole fare.
Il carattere dell’ostello potrà essere:
- adventure(escursioni, corsi, attività folkloristiche)
-party (feste, concerti)
-Traveller (Spostamenti)
-Social (Meet)
Cliccando su un ostello si visualizzerà gli eventi previsti per la data inserita.
L’utente interessato potrà così prenotare sia l’evento che l’ostello. Le due cose possono essere prenotate
anche separatamente.
In ogni singolo ostello sarà presente nella hall, come luogo di maggior transito, un visualizzatore legato a un
pc, per osservare le ultime attività della community nell’ostello in cui ci si trova e dargli visibilità
incrementando la possibilità di meeting e condivisione tra i soci.
Nei profili, le pagine my global trotter quindi si troveranno tutte le informazioni sull’utente, un profilo tipo
conterrà: foto, dati anagrafici (Nick, età, sesso, residenza)
I soci sul sito con una loro pagina personale, oltre la sezione con le informazioni personali, visualizzano le
sezioni:
• Search Hostel’s Mood, con gli ostelli Hi per Mood
• Daily Top Activity in cui si visualizzano le ultime attività e la possibilità di crearne di nuove. In My
activity, cioè il riepilogo delle attività pubblicate si vedranno anche le persone in lista, che saranno
automaticamente parte degli Hibuddies
• Dashboard, che raccoglie tutti gli hi buddy, amici con cui si è condiviso un evento o si è seguito
l’evento che promuovevano, da qui si potrà controllare la bacheca dei commenti, e si potrà
chattare.
Altre pagine comprese nel HI global trotter saranno:
• my booking, che riepiloga tutti gli ostelli e attività prenotati
• My gallery dove sono caricati gli album dell’utente
• My Account per modificare le informazioni personali e di privacy

La community HI GLOBALTROTTER per una nicchia di utenti a cui si offre un modo nuovo di comunicare e
fare rete. L'intenzione non è di mettersi in competizione con i più noti scn, cercando di differenziarci fin
dall’architettura. L’obiettivo è facilitare l’organizzazione di una vacanza, in cui poter conoscere più
facilmente gente di ogni dove. La filosofia dell’ostello di favorire una maggiore conoscenza dei valori
culturali delle città in tutte le parti del mondo e sviluppare una migliore comprensione dei simili, sia in
patria che all'estero sarà così traslata nella contemporaneità grazie alle nuove tecnologie, che rimandano
però sempre al contatto umano, diretto, ritenuto una fonte essenziale e non travalicabile. In questo modo
Hi Global Trotter si distingue da tutte le altre forme di community perché non delega la comunicazione
interpersonale alla fredda schermata di un pc, ma continua a credere e incentivare gli incontri diretti, più
ricchi di esperienza dell’immensa varietà umana.

14
4.POSIZIONAMENTO COMPETITIVO
Benchmarketing
Siti analizzati: Hostelworld.com, boo.com, Gusto, VirtualTourist, Travelbuddy, Couchsurfing e TripLife

MAPPATURA

Caratteristiche più importanti:

Webreservation international.com
È il proprietario di brand di Hostelworld.com hostel.com boo.com www.bedandbreakfastworld.com
www.trav.com e quindi i siti rispondendo a una logica di brand sono specializzati su target diversi,
coprendo dal cinque stelle all’ostello. Il target Travel, Student or Leisure Markets è specifico di hostelworld
e hostel.com, il primo offre visibilità enorme su Lonely Planet.com, TripAdvisor.com, Travellerspoint.com,
Ryanair.com. Wri associa gli alberghi interessati garante dogli un aumento del profitto. I siti del gruppo non
sono quindi basati sull’idea di una comunità viaggiatrice ma di target da clasterizzato, che interagisce a
bassi livelli, con forum o blog -di hostel.com- scarsamente frequentati, recensioni e voti lasciati, e scarsi
servizi aggiuntivi, come le mini guide free rilasciati agli utenti. La registrazione è quindi finalizzata alla
prenotazione. Boo. com quest’ultima si pone come una colletive wisdone.

BedandBreakfastworld.com - boo.com - www.boo.com Hostelworld.com - Trav.com - www.trav.com


www.bedandbreakfastworld.com boo.com is the newest WRI www.hostelworld.com Trav.com offers the best
BedandBreakfastworld.com was website and is destined to The Hostelworld.com brand is selection of low cost budget
developed in May 2009 in become the company's the best known of all WRI sites. accommodation to the
response to high consumer mainstream consumer travel Marketed to the budget, youth independent traveller. The site
demand for a dedicated website brand. Combining search engine and independent travel market, features a large selection of
for booking bed and breakfast functionality, pricing, reviews it attracts over 2.5 million unique cheap hotels, motels,
accommodation online in real and social networking within one visitors per month. Hostel guesthouses, bed and breakfasts,
time, rather than on request. site with a funky interface, world.com features more than youth hostels, holiday
BedandBreakfastworld.com has boo.com will change the way 12,000 hostels and other budget apartments, campsites, inns and
the largest database of B&Bs travel is booked. Featuring accommodation including low- lodges. Trav.com features 20,000
worldwide, featuring over 7,000 50,000 properties in 165 cost hotels, bed and breakfasts independent properties that you
bed and breakfasts bookable countries, boo.com enables you and camping villages. The site is won't find on every other website
online. The site allows visitors to to easily create a manageable the market leading brand for and guarantees low prices and
view photos and read customer shortlist and then gives you the hostel reservations and has no hidden taxes and service
reviews of properties prior to option of booking with boo or become synonymous with charges.
booking. Our map search direct with the hotel. In addition hostellers the world over. In
application uses Google maps, to places to stay, boo also addition to online hostel
making it easier for customers to features realtime contextual reservations, Hostelworld.com
search for B&Bs while also advertising from airlines and car- features more than 1 million
allowing B&Bs in more remote or hire companies and lists customer reviews, a travel
“off the beaten track” areas to be recommended restaurants, bars network for users and
located easily. and things to do in your chosen comprehensive online content
destination including downloadable guides,
pod casts and maps.

15
Hostelworld
Per festeggiare i suoi 10 anni ha fatto un’azione simile a quella
pensata per Hihostel, ha sviluppato la sua sezione 2.0 inserendo
una community MYWORLD solo per i soci, e un’applicazione per
l’iphone.
Nel dettaglio cliccando sulla community dà un form da
compilare (nome,cognome, user, pass, nazionalità,sesso, data di
nascita, città,mail) e la preferenza se si vuole un profilo pubblico,
privato o solo per i travel buddies interessante la funzione Meet
Me per connettere i viaggiatori per destinazioni o per ostello
Nella homepage della community visibile anche come menù in
alto, accedendovi si vedono le ultime foto postate, e le foto di
alcuni membri. Accedendo si apre DASHBOARD la pagina del
profilo in cui inserire una foto, informazioni generiche
anagrafiche, in About me: gli ostelli visitati, foto album, video da
condividere, una descrizione di se, gli aggiornamenti di twitter, i
travel tip, un’ampia casella messaggi e tutti i messaggi in bacheca degli utenti, una
sezione tip: fatti e in progetto. In questa sezione cliccando su un viaggio dà la
recensione fatta dall’utente dell’albergo, ma la cosa innovativa p che in base al
numero delle recensioni fatte di è: Novice Nomad, Avid Travellere, Glob Trotter, il
numero delle recensioni e delle prenotazioni fa guadagnare punti per dei gadget.
Accanto alcuni travel buddies e i membri da incontrare. in alto una route map divisa
in planner e my map(indica tutti paesi visitati colorando la mappa)
In alto troviamo un sotto menu:
-Profilo : My payment opt. Travel&Review point, Gold Card, Cancellation
Protection, Free Credit
Oltre a rivedere le informazioni iniziali, si indica lo status
-My Booking: Tour Booking e Accomodation Booking entrambe divise in: passate,
future e cancellate
-My Review: Hotel e tour, in passate e da fare
-My Media: Blog, Video e foto
-My Friend: All Friend in cui ci sono I Travel Bud e la sezione Inviti
-My Message: come una mail

Boo.com
La pagina personale oltre la foto, conteggia le attività svolte
sul sito (pagine visitate, foto, amici, posto visti e recensioni) la
sezione about me e top tip, a parte la sezione di tutte le
recensioni divise per nazione e tipo di posto recensito(bar,
soggiorno..) altra sezione per gli amici e per le mappe, dove
sono riportati i unti delle recensioni fatte. Sotto la possibilità
di lasciare un messaggio

16
Gusto.com
Parte del TRAVEL PARTNERS B2B rappresenta un pool di Agenti ricettivi di tutto il mondo che vendono
direttamente all'Agenzia Viaggi, utilizzando le più moderne tecnologie informatiche, coadiuvati da un GSA
italiano che opera come intermediario operativo e finanziario.
Per ogni tipo di viaggiatore cerca di proporre il meglio del web:informazioni, prezzi e opinioni, Il sito può
essere fruito come un normale sito di prenotazione turistica, solo le e guide sono sviluppare secondo
l’ottica 2.0, infatti si può scegliere una delle tante guide per un posto scritta da un utente .La community, le
loro foto geolocaizzate, i commenti e le opinioni dei friends creano profili completi sull’esperienza viaggio,
accanto alle guide nello stesso sottomenu da schede su:hotel, car rental ristorante e attrazione. Per ogni
meta c’è anche un menu a parte con una breve retrospettiva ufficiale.

VirtualTourist
“The people behind the places” è una community di
viaggio in tutto il mondo dove viaggiatori e gente del
posto consigliano esperienze. I contenuti sono user
generated, con recensioni e foto personali, poiché ogni
consiglio è legato al profilo di un utente, con un solo click
è possibile saperne di più su ciascun membro: età, città
natale, gli interessi di viaggio, dove sono stati, gli hobby,
loro aspetto, e leggere le loro esperienze di viaggio. I
consigli e recensioni sono organizzate per destinazione,
c’è anche un forum, punto d’incontro dei membri. Ogni
utente ha un blog di viaggio, e condivide i suoi itinerari
geolocalizzati, in cui commenta ogni punto della mappa
con un lungo post. La sezione meet, si sceglie il posto e la data, dalla ricerca emergono dei post, la foto
dell’utente, e il link di adesione. Solo per aderire si deve essere iscritti. Nella ricerca di una città appariranno
tutte le review degli utenti, e anche un menù con gli utenti che hanno visitato quel posto. Nella schede sui
luoghi riflettono i singoli voti dati a: bar-rest-hotel-paesaggi). La ricerca per trip planner da per ogni voce i
ugc, nella voce meet member, si può scegliere la città in destinazione, vista, o in cui ci vivono.

Travelbuddy
TravBuddy è un sito gratuito per chi ama esplorare il mondo intorno a loro. È possibile utilizzare per
trovare compagni di viaggio, esperienze di viaggio record nei blog di viaggio, o condividere consigli di
viaggio con le recensioni di viaggio. Nella sezione travbuddies, si ricerca un buddy per età destinazione
sesso, i profili generali , selezionandone uno, dà la pagina personale che indica la foto, i viaggi desiderati,
quelli fatti, i commenti degli utenti, lingue parlate interessi, blog e recensioni. Si può anche mandare un
messaggio privato.

TripLife
È una community per viaggiatori che sono spesso in movimento per lavoro, per trovare chi vogliono
incontrare nel prossimo viaggio. Nella home del socio può vedere chi c’è in città al suo arrivo, vedere dove
sono o saranno i propri amici, e condividere con loro piani di viaggi. Si riceve una notifica quando
qualcuno entra nella propria area, individuata la persona con cui condividere si manda un messaggio.
Si seleziona luogo e periodo in cui si viaggerà, l’albergo e convention dove saranno, e gli interessi da
matchare, si può anche selezionare il volo, e i cambi che farà, il viaggio salvato con nome e descrizione è
disponibile come invito a tutti, o solo al network, o agli amici. I risultati saranno i possibili match. Nella
sezione messaggi arriveranno le adesioni al viaggio.

17
Couchsurfing.com
E' un sito con un target principalmente giovane, in cui si mette a
disposizione il proprio “divano” per incrementare lo scambio
culturale e le amicizie. Gli utenti si dividono in viaggiatori ma anche
in persone che vogliono semplicemente prendere un caffè.
L'iscrizione al sito non è obbligatoria, ma è consigliata per divenire
membri dell'associazione. Dalla home page si può subito ricercare il
proprio posto letto; vi sono poi le principali FAQ, gli utenti online e i
couchsurfer random. La selezione avviene per paese, in seguito si
può ricercare il profilo utente che più si preferisce: sono presenti
infatti schede di presentazione – con foto – degli utenti, la loro
provenienza, età sesso, interessi, amici. Aspetto importante sono le
referenze, ovvero il feedback della loro esperienza da couchsurfer
con quel particolare utente. Durante la registrazione il sito ricorda
che non è per appuntamenti e che la mail non sarà visibile. L’utente
ha una mail sul sito, e una sezione “richieste di ospitalità” in cui
controlla le ricevuti o e inviate e lo status. La ricerca non è solo per
divano, anche per gruppi, eventi viaggiatori nei paraggi e persona
online, nella sezione community. In gruppi, si trovano dei post di
incontri o di altro da rispondere privatamente, o pubblicamente
modello fb, gli aggiornamenti al gruppo di cui si è parte arrivano per
mail se si spunta. La sezione eventi oltre al contenuto postato indica
il numero di couch necessari, evento pubblico o privato, a quale
gruppo appartiene, le indicazioni stradali, e i partecipanti. Si può denunciare un abuso d’identità.

Angeliperviaggiatori.com
Un sito-community di recente creazione, si rivolge ai viaggiatori che cercano
persone informazioni da persone che vivono nel luogo che stanno per visitare.
Gli angeli viaggiatori forniscono queste informazioni gratuitamente e molte di
loro sono disposte anche ad incontrare i viaggiatori da cui sono stati
contattati.
L’utente si registra per una ricerca più approfondita ai suoi interessi e per
lasciare commenti e feedback sui profili altrui. Il sito è molto semplice da
gestire; prevede una registrazione. I campi di ricerca vengono effettuati
selezionando poche voci presenti in un form: lingua, interessi, destinazione e
tre voci “ospitare”, “consigliare” “incontrare”. Le conversazioni sono sempre
visibili online da tutti i membri della community.
Al momento le destinazioni richieste sono molto poche e rientrano solo in
ambito nazionale.

18
LAYOUT COMPETITORS:

Boo.com

Hostelworld

19
Angeliperviaggiatori Virtualtourist

Couchsurfing.com

20
BENCHMARKETING REPORTING
Appendice
Tab 3

Punti:
Punti di forza:
In hostelworld, sicuramente l’interfaccia è semplice e chiara, utile lo status, e la funzione itinerario,
semplice e intuitiva, come la possibilità di vedere tutte le prenotazioni passate e future. Oltre la visibilità ha
come innovazione lo sharing di video sul posto girati da utenti, guide podcast (undercostuction) e mini
guide free.
Boo.com gli utenti registrati con avatar, hanno una pagina personale in cui indicano i posti visitati, etc.
dando maggior certezza sulla convenienza del posto, l’interfaccia con un ottimo appeling
Gusto.com
Le guide sono il riflesso di guide personale degli utenti, categorizzate per città. Si seleziona quindi la guida
di “X”non perdendo di vista la meta e andando ad approfondire la destinazione con gli occhi di una
persona specifica. Sostanzialmente sono le foto del viaggio, postate con commento, voto e
geolocalizzazione, a cui si sommano gli eventuali commenti lasciati. I commenti e il profilo permettono di
capire la fonte dell’informazione e la sua validità. E’ interessante notare che se per curiosità si
approfondisce il profilo tutte le informazioni saranno categorizzate per posti visti dalla persona, (post, foto,
guide, recensioni) se si clicca su una foto riporterà dei link di informazioni turistiche relative al luogo(volo,
alberghi, macchine)
Virtualtourist
In friends distingue network town selezionabile per travel wish list e da friends visibili per interessi,
Entrambi sono categorizzabili per interessi Ha un ottima mappa di posti visti, dove si vive e da visitare
Travelbuddy In travbud c’è una sezione con campi di ricerca per trovare il profilo richiesto: f\m, range
età,data da a, e note. In questo modo s cercano altri buddy che hanno programmato un viaggio negli stesi
giorni per lo stesso luogo. L’obiettivo è quello di condividere programmi e sogni di destinazioni per
realizzarli insieme. Accanto alla barra di ricerca, sono visibili i profili degli utenti
TripLife Distingue i profili fin dall’inizio tra chi abita e chi è li per viaggio, gli itinerario da condividere sono
caricati e salvati resi visibili a tutti o solo agli amici, si ricerca per chi ha lo stesso numero di volo o
convegno nello stesso albergo.
In couchsurfing è la sezione referenze, in cui gli utenti possono lasciare il loro feedback della loro
esperienza da couchsurfer, e nello stato al momento dell’iscrizione chiede la disponibilità ad
ospitare\caffè\o nulla. L’identificazione dell’identità, avviene controllando i dati della carta di credito
In angeliperviaggiatori il punto di forza è la possibilità di leggere i contenuti anche se non iscritto e il form
di ricerca per il meet molto semplificato.

Punti Deboli:
Su hostel world, la sezione community sostanzialmente serve a sviluppare le prenotazioni, dando punti a
chi più prenota per ricevere gadget, o titoli di globe trotter, la sezione recensioni come l’itinerario ha
quindi uno scopo più economico che informativo.
il sito non da informazioni specifiche sull’ostello, perché i feedback sono limitati voti e commenti, la parte
sharing è ancora da sviluppare, ora risulta vuota e distaccata
Su boo.com al di là della descrizione dell’albergo le informazioni sono il riflesso di profili individuali e
commenti, questo crea però una bassa ufficialità alla sezione “guide” soprattutto la sezione blog e la
pagina profilo di ogni utente, distacca da una navigazione mirata al viaggio, ma per un contatto continuato
e prolungato nel tempo, deve avere l’interesse e la motivazione che lo spinge e disperdersi tra i click di
profili e blog personali, perdendo di vista la meta del viaggio.
21
Gusto.com L’altra parte del sito, cioè la ricerca per prenotare è grossolana, come la sua grafica.
VirtualTourist In Met Member, ogni post del forum rappresenta i soci, rendendo la lettura sequenziale e
noiosa. Nella sottosezione “eventi e meeting” gli utenti lanciano dei post per i prossimi viaggi che faranno
in cui condividere l’esperienza incontrandosi (raffinabile per città) purtroppo i post e i profili sono leggibili
anche dai non soci, e il sistema forum sembra non mantenere il contatto sociale e interattivo, ma freddo
generico e prolisso.
couchsurfing: l’architettura del sito
angeliperviaggiatori: manca di sezione sns e le destinazioni previste sono molto poche

Sintesi Punti:
I siti coniugano due anime la parte commerciale di: alberghi, e altri acquisti per il viaggio e la parte
community. Il loro peso nel sito dipende dagli intenti specifici. Genericamente i siti con un’anima più social
ricalcano il modello facebook, con profili commentabili in cui inserire un po’ tutto di se, per cercare di fare
network con altri. Di questi una parte rende i suoi utenti e profili visibili a tutti, un’altra invece blocca
l’accesso al sito a chi non è membro. Entrambi hanno la caratteristica di creare guide basate sui:
commenti, le foto e le recensioni degli utenti. La geolocalizzazione è presente come mappe di viaggi fatti i
o che si vogliono fare, da condividere commentare. La parte di meeting, è presente in forum o all’interno
di gruppi, o amici.
Per i siti che invece hanno un risvolto più commerciale l’aspetto in cui si discostano è nello strutturare una
navigazione tra i profili e blog degli utenti che allontano dalla meta di viaggio.
In sintesi ciò che si nota è il nuovo trend che abbraccia la filosofia emergente e rivoluzionaria del social
networking incoraggiando i propri clienti a creare contenuti online e condividerli, a costruire con loro
anche un nuovo modo di organizzare il viaggio, a fare community con altri clienti. Ma difficilmente le due
anime sono sviluppate profondamente bene, una delle due ha sempre dei deficit di architettura e ricerca.
Ciò fa pensare più a un ricalco delle pagine e delle idee piuttosto che a sezioni studiate e mirate per un sito
efficiente.

INDIVIDUAZIONE PRATICHE MIGLIORI:


Appendice
Tab. 4
SINTESI PRATICHE MIGLIORI:
-Definire lo status in base al posto
-Interfaccia chiara con forte appelling
-Mappa in cui visualizzare disponibilità ostello, mood prenotare direttamente
-Creare eventi tra la comunità riportando i partecipanti
-Pagina profilo personale che racchiuda info personali, mappe, prenotazioni
-Suggerimenti di ricerca rispetto alle scelte di navigazione

22
HI GLOBAL TROTTER: Value Proposition

Il progetto “HI GLOBAL TROTTER” si caratterizza rispetto agli altri siti di social travel precedentemente
analizzati perché:

• L’ostello ha un carattere, che cambia in base alle attività


• Sulla mappa si può vedere e ricercare il mood hostel, vedere come cambia e andare lì per viverlo e
modificarlo
• Tra ostelli e utenti c’è una collaborazione peer to peer nel creare eventi
• I soci sono informati facilmente delle attività in ostello, con il visualizzatore in hall, diminuendo i
loro sforzi cognitivi
• C’è una forte componente local che ha un eco mondiale
• Incarna le prerogative del web 2.0: interazione tra utenti, UGC, condivisione e socialità
• E’ una community di utenti che la pensano allo stesso modo: viaggiare low cost, viaggiare
eticamente
• Il target sono giovani appassionati alla cultura del viaggio come esperienza in cui incontrare,
imparare e scambiare esperienze, HI GLOBAL TROTTER permette di incrementare l’esperienza del
viaggio ovunque.
• La parte business è una variabile che permette la realizzazione degli eventi
• Rispetto agli altri siti, ci differenziamo per un’architettura semplice, intuitiva, d’immediata
comprensibilità che aumenta il suo valore

23
POSIZIONAMENTO COMPETITIVO:

SCN

GUSTO

COUCHSURFING
HOSTELWORLD

BOO ANGELIPERVIAGGI

VIRTUALTOURIST
BUSINESS NO BUSINESS

NOI

TRIPLIFE

24
5.PIATTAFORMA TECNOLOGICA
La tecnologia utilizzata sulla quale svilupperemo Hi Global Trotter consisterà in una nuova sezione del sito,
visibile anche sulle device mobili, che avrà lo scopo di sviluppare una rete tra gli utenti registrati e
rafforzare il concetto di socialità e viaggio.
Per fare ciò si utilizzerà:
-form iniziale di registrazione, form di ricerca ostello, form di ricerca buddy per network
-Pagina personale
-Possibilità di caricare contenuti multimediale
-Chat e bacheca con commenti
- un’interfaccia grafica chiara e di immediata usabilità, per renderla accessibile a tutti gli utenti

Pagina profilo HI GLOBALTROTTER


-My global trotter
Sottosezioni: Dashboard, Search hostel’s mood, Daily top Activity
-MyBooking
-Mygallery
-My Account

Sottosezioni:
Search hostel’s mood
Gli ostelli colorati saranno visibili su una mappa, in cui oltre ai classici criteri (data-disponbilità-città) ci sarà
“mood” per individuare il tipo di viaggio che si vuole fare.
Il carattere dell’ostello potrà essere:
- adventure(escursioni, corsi, attività folkloristiche)
-party (feste, concerti)
-Traveller (Spostamenti)
-Social (Meet)
Cliccando su un ostello si visualizzerà gli eventi previsti per la data inserita.
L’utente interessato potrà così prenotare sia l’evento che l’ostello. Le due cose possono essere prenotate
anche separatamente.
In ogni singolo ostello sarà presente nella hall, come luogo di maggior transito, un visualizzatore legato a un
pc, per osservare le ultime attività della community nell’ostello in cui ci si trova e dargli visibilità
incrementando la possibilità di meeting e condivisione tra i soci.

Daily Top Activity


Gli utenti che caricano una nuova attività saranno visibili e contattabili se online. Da qui si potranno creare
nuove attività in My activity e modificare quelle già pubblicate. Di ognuna di cui si può controllare la buddy
list: le persone che hanno prenotato l’attività. Un’ulteriore sezione permetterà di cercare l’attività per
giorno e mood.

Dashboard:
Conterrà la lista dei Hi Buddy, la bacheca con i loro commenti a cui poter rispondere, e la chat.

25
6.RISORSE COSTI E TEMPI
Appendice
Tab. 5

ANALISI DELLE PRESISTENZE


Appendice
Tab. 6

GANTT
Appendice
Tab. 7-8

INVENTARIO CONTENTUTI
Appendice
Tab. 9

26
CONCEPT MODEL

Il processo prende avvio dal documento dei requisiti che il committente Hi ha rilasciato. Nella fase seguente
di web design, per progettare l’architettura del sito interverranno il web master e la web designer, alla
conclusione pubblicheranno un prototipo.
Si consideri i prototipi dovranno superare una fase di verifica e convalida per accettare che siano coerenti
con le specifiche precedentemente definite e che soddisfino i bisogni del committente altrimenti
altrimenti si dovrà
tornare indietro e controllare la progettazione, una sequenza che sarà ripetuta apportando al prototipo le
correzioni necessarie fino alla fase del rilascio. Ogni prototipo arricchirà il successivo secondo una logica
incrementale di alta fedeltà proporzionale alla sua evoluzione. La verifica verrà effettuata autonomamente
dal team con dei test mentre la fase di convalida richiederà test con utenti e revisioni con il committente,
supervisionerà il processo il capo progetto Gianluca. Il web master Gianluca gestirà il tutto garantendo il
raggiungimento degli obiettivi entro i tempi e costi e raggiunendo la qualità attesa.
La fase di visual design sarà ovviamente seguita dalla web designer Linda, mentre il webmaster in parallelo
si occuperà della redazione dei contenuti.
ntenuti. Alla fine seguirà la fase del prototipo visuale. Gianluca si
occuperà anche della fase di sviluppo e del suo relativo prototipo. Nella mani del webmaster infine verterà
il collaudo finale da cui dipende il successivo rilascio.

7.SWOT
Appendice
Tab. 10

PEST
Appendice
Tab. 11

27