Sei sulla pagina 1di 3

Progetto GAIA.

PIANETA DA PROTEGGERE
Intervento:
Dalla Costituzione dell’Ecuador al movimento “Divest”: strumenti di contrasto al degrado
ambientale e al riscaldamento globale

Prof.ssa Ida Bunicci

IL PROBLEMA DEL DEBITO

SCHEMA USUALE

USA MANDANO ESPERTI DI ECONOMIA CHE CONSIGLIANO AI CAPI DI STATO DI PAESI A BASSO REDDITO DI
PRENDERE UN PRESTITO PRESSO LA BANCA MONDIALE PER LA COSTRUZIONE DI

STRADE, AUTOSTRADE, PONTI, RETE FERROVIARIA, PORTI, AEROPORTI, RETE DI DISTRIBUZIONE ENERGIA
ETC.

I SOLDI NON ESCONO DAGLI USA, PERCHE’ PASSANO DALLA BANCA MONDIALE ALLE GRANDI AZIENDE
AMERICANE CHE ENTRANO IN GIOCO PER LA COSTRUZIONE DELL’INFRASTRUTTURA

PREVISIONI DI CRESCITA A DUE CIFRE (AL DI FUORI DELLA REALTA’) DAVANO SICUREZZA SULLA POSSIBILITA’
DI RESTITUIRE DEL DEBITO

QUANDO IL PAESE NON RIESCE A RESTITUIRE IL DEBITO (PERCHE’ LA CRESCITA NON E’ COME SPERATA),
CADE NELLA SPIRALE DELL’INSOLVENZA E IN DIPENDENZA ECONOMICA, POLITICA E MILITARE DAGLI USA

ESPERTI DEL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE CONSIGLIANO DI APRIRE IL PAESE ALLE GRANDI
COMPAGNIE PETROLIFERE STATUNITENSI

PREVISIONE DI POSSIBILITA’ DI RESTITUZIONE GRAZIE ALLA VENDITA DEL PETROLIO

MA I PROVENTI DEL PETROLIO VANNO ALLE COMPAGNIE PETROLIFERE, NO AL PAESE CHE LE OSPITA

IN ECUADOR LE COMPAGNIE PETROLIFERE DISBOSCANO LA FORESTA AMAZZONICA

CACCIANO GLI INDIOS CHE LA ABITANO

ORGANIZZAZIONI DI MISSIONARI FANNO IL LORO GIOCO CONVINCENDO GLI INDIOS A LASCIARE LE LORO
TERRE E A SEGUIRLI NELLE LORO STRUTTURE, DOVE RICEVONO VESTIARIO, CIBO, MEDICINALI, ISTRUZIONI E
CURE MEDICHE GRATUITAMENTE

IL PETROLIO INQUINA IL SUOLO, L’ACQUA, L’ARIA

ILPAESE E’ DEVASTATO
ANNI OTTANTA:

IL PRESIDENTE ROLDOS SI OPPONE MASSICCIAMENTE ALL’INFLUENZA STATUNITENSE

SUBISCE UN ATTENTATO IN CUI PERDE LA VITA

2007: DIVENTA PRESIDENTE DELL’ECUADOR RAFAEL CORREA, CHE

AGISCE CONTRO L’INFLUENZA STATUNITENSE PER RESTITUIRE INDIPENDENZA ALL’ECUADOR

• FA CHIUDERE IMPORTANTE BASE MILITARE USA

• ANNUNCIA CHE NON VERRA’ RESTITUITO GRAN PARTE DEL DEBITO

• ORDINA ALLA BANCA CENTRALE DELL’ECUADOR DI RITIRARE TUTTO IL DANARO DA INVESTIMENTI


NEGLI USA

• STABILISCE CHE IL PETROLIO APPARTIENE AGLI ECUADORIANI (LE COMPAGNIE PETROLIFERE


RICEVERANNO SOLO QUALCHE SPICCIOLO AL BARILE)

• PROMUOVE UNA REVISIONE DELLA COSTITUZIONE PER AFFERMARE L’INDIPENDENZA DEL SUO
PAESE E LA SACRALITA’ DELLA NATURA

LA NUOVA COSTITUZIONE ENTRA IN VIGORE NEL 2008 E

• RICONOSCE I DIRITTI DELLA NATURA (PACHA MAMA)

• DEI POPOLI INDIGENI, DELLA LORO CULTURA, DELLE LORO RELIGIONI

• DEI CITTADINI DELL’ECUADOR A VIVERE IN UN AMBIENTE SANO

• A GODERE DI ALIMENTI NON CONTAMINATI

• AD AVERE ACCESSO ALL’ACQUA

• GARANTISCE IL BUON VIVERE

• PROMUOVE L’USO DI TECNOLOGIE PULITE

• DI FONTI DI ENERGIA ALTERNATIVE

• LA SALVAGUARDIA DEGLI ECOSISTEMI E DELLA BIODIVERSITA’

• LA PREVENZIONE DEI DANNI AMBIENTALI

• IL RECUPERO DEGLI SPAZI DEGRADATI


• COMBATTE OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE
• COMBATTE LA PRODUZIONE, LA COMMERCIALIZZAZIONE, LO STOCCAGGIO DI ARMI CHIMICHE,
BIOLOGICHE O NUCLEARI
PURTROPPO CORREA SUBISCE UN TENTATIVO DI COLPO DI STATO (AVVERTIMENTO?)

• CAMBIA COMPLETAMENTE ATTEGGIAMENTO NEI CONFRONTI DELLE COMPAGNIE PETROLIFERE


• SACRIFICA I PRINCIPI SANCITI DALLA COSTITUZIONE ALLO SVILUPPO INDUSTRIALE E CAPITALISTICO
DEL SUO PAESE
• ATTUALE PRESIDENTE MORENO: STESSA LINEA
• LA COSTITUZIONE: UNA GRANDE OCCASIONE MANCATA

Riferimento bibliografico: Perkins, J. CONFESSIONI DI UN SICARIO DELL’ECONOMIA

Potrebbero piacerti anche