Sei sulla pagina 1di 5

Articoli Leadership M07A02

Scopri le principali capacità e


caratteristiche del Leader 4.0
In un precedente articolo abbiamo esplorato il concetto di Leadership 4.0, il nuovo
paradigma necessario per guidare uomini e organizzazioni nella Quarta
Rivoluzione Industriale detta Industria 4.0 o Industry 4.0.

Questa nuova rivoluzione tecnologica, basata maggiormente sulla digitalizzazione


e l’interconnessione delle cose rese intelligenti (IOT), sta per cambiare totalmente
il modo di lavorare, il mondo in cui viviamo, le nostre relazioni e le nostre
organizzazioni, riflettendosi anche sulla nostra società.

Sicuramente le organizzazioni aziendali, ma anche quelle sociali, “profit” e “no


profit”, politiche, e forse anche le organizzazioni sportive, dovranno adattarsi e
trasformare anche il loro stile di leadership e management.

Leadership 4.0 indica proprio il nuovo modello di leadership necessario per


effettuare questa transazione tecnologica e, inevitabilmente, anche sociale.

Ci saranno bisogno di nuovi stili di leader o quantomeno una trasformazione di


quello visto finora: lo chiamiamo il Leader 4.0.

Il compito principale del Leader 4.0 sarà quello di cambiare l’organizzazione per
renderla adatta a vivere e sostenersi in mondo dove regnerà sempre di più la
volatilità, l’incertezza, la complessità e l’ambiguità (VUCA – Volatility,
Uncertainty, Complexity, Ambiguity).

Questo potrà farlo se riuscirà ad intravedere il futuro digitale e preparare la sua


squadra ad affrontarlo.

Dovrà essere capace di avere una visione che possa trascinare l’organizzazione nel
futuro del secolo corrente.

Approfondiamolo.

Le capacità principali del Leader 4.0

Come già esplorato nell’articolo

>>> Leadership 4.0: come gestire la Quarta Rivoluzione Industriale,

che non puoi non leggere, il Leader 4.0, che potremmo chiamare anche Leader
Digitale, dovrà impostare la sua leadership facendo leva su 5 capacità essenziali:
Pagina 1
© Copyright SviluppoLeadership.com 2011-2012
Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Questo articolo può essere divulgato a terzi a scopo informativo , citandone
sempre la fonte, ma non può essere riprodotto con alcun mezzo per scopi commerciali, senza l’autorizzazione scritta dell’
Autore.
Articoli Leadership M07A02

 Creare una visione digitale dell’organizzazione, per evitare di


essere obsoleta per il nuovo corso tecnologico;
 Convertire la visione in azione, coinvolgendo al rinnovamento
tutti gli interessati (stakeholders);
 Creare una leadership collettiva o distribuita, dove ogni
seguace di qualcuno è leader di altri, in una rete di intelligenza
distribuita;
 Riprogettare lo sforzo unitario richiesto, per arrivare alla
massima efficienza delle prestazioni con lo sforzo o il costo
minimo;
 Governare la trasformazione, per assicurare la sostenibilità
sociale ed etica della trasformazione organizzativa.

Il Leader Digitale deve saper interpretare la trasformazione digitale come una


trasformazione organizzativa del modello di business supportata dalla
tecnologia, non facendo l’errore di trasformare l’azienda solo come se fosse un
progetto tecnologico fine a se stesso.

In poche parole,  la nuova rivoluzione tecnologica deve essere il mezzo, ma non il


fine, per trasformare l'organizzazione.

Partendo da queste quattro capacità del Leader 4.0 come necessari pilastri,
bisognerà definire sicuramente alcune nuove caratteristiche basilari che
permettono l’evoluzione della leadership nella Quarta Rivoluzione Industriale.

Tali caratteristiche devono essere in grado di agire trasformando il leader stesso,


la sua squadra di collaboratori, l’organizzazione e la società in cui si muove.

Le caratteristiche principali del Leader 4.0

Sono almeno quattro i tratti essenziali che il Leader 4.0 deve possedere o
sviluppare, che potremmo definire le caratteristiche principali di questa nuova
Leadership 4.0.

Focalizzazione orizzontale e verticale

Nell’Organizzazione 4.0, il nuovo leader dovrà seguire un approccio di sviluppo


personale, sia orizzontale, sia verticale (Trasformare il sé).

Lo sviluppo orizzontale è relativo a tutte quelle competenze tecniche orientate ai


compiti da eseguire, che facilmente possono essere insegate e trasferite da persona
Pagina 2
© Copyright SviluppoLeadership.com 2011-2012
Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Questo articolo può essere divulgato a terzi a scopo informativo , citandone
sempre la fonte, ma non può essere riprodotto con alcun mezzo per scopi commerciali, senza l’autorizzazione scritta dell’
Autore.
Articoli Leadership M07A02

a persona, su cui le organizzazioni hanno avuto molto tempo per lavorarci sopra e
svilupparlo.

Lo sviluppo verticale, invece, è riferito a tutte quelle competenze da leader o


manager, orientate alle persone da guidare o gestire, come le abilità logiche-
decisionali, la gestione di relazioni complesse, la soluzione dei problemi e
l’innovazione, la capacità di percepire gli andamenti del futuro, con connessi
rischi ed opportunità.

Purtroppo, allo sviluppo verticale le organizzazioni non hanno dedicato molto


tempo, anche perchè si tratta di abilità difficili da trasferire e, molto spesso, si
poggia molto sulla volontà personale del leader di migliorarsi, crescere e
svilupparsi.

Responsabilità del sviluppo di sé e della squadra

Il Leader 4.0, dovrà avere nelle sue mani il proprio sviluppo e quello della
squadra dimostrando le sue capacità eccezionali (Trasformare la squadra).

Spesso o almeno fino ad oggi, alcune correnti di leadership ritengono che gli altri
siano responsabili del nostro sviluppo nel senso che ci deve essere data
l'opportunità di essere in una posizione di leadership.

Come già espresso nei livelli della leadership, la posizione è solo il primo livello
della leadership.

Il Leader 4.0 si assume le responsabilità per lo sviluppo nell’organizzazione e


prova ad essere un leader dimostrandolo e praticando. Egli vince la fiducia della
propria squadra assumendosi la responsabilità per le prestazioni della squadra e
inculca tali abitudini di responsabilizzazione anche tra i membri del team.

Leadership collettiva o distribuita

Il Leader 4.0 dovrà sviluppare e equipaggiare come leader i suoi collaboratori e


altre persone dell’organizzazione, guidandoli in una posizione in cui essi
apprendono, si sviluppano e operano da soli (Trasformare l’organizzazione).

Fino ad oggi molto spesso ed erroneamente la leadership è stata considerata


un'abilità individuale, mentre, in un mondo interconnesso e con grandi quantità di
informazione questo concetto sta andando verso un modello di leadership
collettiva o distribuita.

Pagina 3
© Copyright SviluppoLeadership.com 2011-2012
Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Questo articolo può essere divulgato a terzi a scopo informativo , citandone
sempre la fonte, ma non può essere riprodotto con alcun mezzo per scopi commerciali, senza l’autorizzazione scritta dell’
Autore.
Articoli Leadership M07A02

La leadership collettiva o distribuita sarà una rete di leader che dagli angoli più
remoti dell’organizzazione fino al massimo centro decisionale, provvederà a
condividere responsabilità, sviluppo e conoscenza.

La leadership si adatterà inevitabilmente ai processi decisionali distribuiti e


condivisi delle nuove tecnologie.

Per capirci, nel cloud computing ed edge computing i centri decisionali ed


informativi sono distribuiti in una rete di intelligenze che condividono tra loro dei
compiti, una volta demandati a un solo sistema centrale, evitando l'accentramento,
il sovraccarico, la perdita di informazioni e favorendo la delega di compiti
computazionali.

Il Leader 4.0 autorizza i membri del team a prendere decisioni e fare strategie di
pianificazione. Questo aiuta non solo a rafforzare la fiducia dei membri del team,
ma anche la fiducia all'interno del team e quella verso il leader.

Il Leader 4.0, inoltre, inculca l'abitudine tra i membri del team per la
cooperazione, la collaborazione e la condivisione delle informazioni; questo aiuta
a condividere gli obiettivi e mettere insieme gli sforzi collaborativi per
raggiungere l'obiettivo.

Per fare tutto ciò il Leader 4.0 deve avere una buona comprensione del
comportamento umano e dell’abilità interpersonali, la cosiddetta intelligenza
emotiva composta da tutte quelle competenze emotive personali e competenze 
emotive sociali, che gli permettono di avere una comunicazione efficace e
persuasiva, più una capacità di sviluppare relazioni cooperative ed efficaci.

Innovazione

Il Leader 4.0 tenderà a sperimentare e sviluppare approcci innovativi, combinare


nuovi approcci e idee diversificate, facendoli condividere e apprezzare agli
interessati (stakeholder) (Trasformare la società).

Industria 4.0 sarà un futuro complesso e non ci sono ancora dei modelli o
programmi già pronti che siano abbastanza efficienti per sviluppare un concetto di
leadership collettiva.

Il Leader 4.0 supporta attivamente le tecnologie e gli strumenti basati sul web per
adattare il processo di modifica organizzativa, con risultati migliori rispetto a chi
resiste al cambiamento tecnologico.

Pagina 4
© Copyright SviluppoLeadership.com 2011-2012
Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Questo articolo può essere divulgato a terzi a scopo informativo , citandone
sempre la fonte, ma non può essere riprodotto con alcun mezzo per scopi commerciali, senza l’autorizzazione scritta dell’
Autore.
Articoli Leadership M07A02

Questo tipo di leader ha anche la capacità di interpretare la complessa matrice dei


dati e della comunicazione, per prendere le decisioni sul presente, ma predicendo
il futuro dall’interpretazioni delle tendenze attuali.

La trasformazione organizzativa effettuata attraverso questa spinta innovativa e


creativa dovrà alla fine essere estesa a tutta l’azienda, anche alle sue modalità di
interazione con i clienti, i fornitori e partner.

Conclusioni

Partendo da queste quattro principali caratteristiche del Leader 4.0, possiamo


estrarre anche altri tratti essenziali del leader del futuro.

La novità fondamentale è la responsabilità personale del proprio sviluppo e della


propria crescita, che applicata al leader e ai suoi seguaci, porterà inevitabilmente a
un modello di leadership organizzativa che chiameremo collettiva, dove ogni
componente della struttura dovrà essere dotato di ampia autonomia, responsabilità
e propria leadership.

Nota per ricordare: si può fare un libro su leadership 4.0 – le qualità


del leader o le leggi del leader 4.0

Pagina 5
© Copyright SviluppoLeadership.com 2011-2012
Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Questo articolo può essere divulgato a terzi a scopo informativo , citandone
sempre la fonte, ma non può essere riprodotto con alcun mezzo per scopi commerciali, senza l’autorizzazione scritta dell’
Autore.