Sei sulla pagina 1di 4

A Honeywell Company MMG 810.1 / 811.

Apparecchiature
automatiche di controllo per
bruciatori a gas
Per bruciatori a gas combinati e ad aria soffiata
a 2 stadi
Possibili rivelatori fiamma:
- sonda a ionizzazione
- detettore a raggi infrarossi per luce pulsante
- cellula UV

CAMPO DI APPLICAZIONE
Il dispositivo automatico di controllo MMG comanda e con-
trolla bruciatori a gas combinati e ad aria soffiata con
potenza calorica nominale facoltativa (collaudato ed appro-
vato seconde EN 298).
Gli apparecchi automatici MMG 810.1 mod. 33 sono istallabili DATI TECNICI
anche per bruciatori montati su generatori di aria calda fissi
Tensione di esercizio 220 / 240 V (-15... +10%)
(WLE secondo DIN 4794). 50 Hz (50 - 60 Hz)
I vari tipi e le varie sigle dei modelli differenziano i vari auto- Frequenza anomala appare una variazione
matismi parzialmente, in funzione del programma e dei proporzionale del tempo
tempi, come anche per la loro corrispondenza alle norme Fusibile all'entrata max. 10 A rapido, 6 A lento
dei vari paesi. Assorbimento 10 VA
Carico max. per uscita:
- Terminale 3 2A, cos ϕ 0.2
ELENCO DEI TIPI
- Terminale 4, B 2A, cos ϕ 0.4
MMG 810.1 Mod. 32 Art. Nr. 0640120 - Terminale 5, 6, C 1A, cos ϕ 0.4
Mod. 33 Art. Nr. 0640220 Carico totale 5A, cos ϕ 0.4
Mod. 43 Art. Nr. 0642520 Sensibilità amplificatore 1 µA
Corrente ionizz. min. richiesta 5 µA
Mod. 45 Art. Nr. 0642620 Linea del rivelatore fiamma lunghezza max. cavo, 20 m
MMG 811.1 Mod. 33 Art. Nr. 0640520 Controllo aria 1 contatto di lav. 4 A, 230 V
Mod. 63 Art. Nr. 0640420 Tempo di attesa per sblocco nessuno
Possibili rivelatori fiamma
STRUTTURA DELL' APPARECCHIO E LA SUA CO- - sonda a ionizzazione
STRUZIONE - detettore a raggi infrarossi
per luce pulsante IRD 1020.1 vis. all’estremità
L’automatismo é ben protetto essendo montato in un in- - cellula UV UVZ 780 con dicitu. rossa
volucro ad innesto, in materiale plastico ininfiammabile e imp. radial- o assialmente
trasparente, il quale contiene: Peso compreso basetta 350 g
– motore sincrono con riduttore, con comando per il pac- Posizione di montaggio facoltativa
Protezione IP 44
co cammes
T. ambiente consentita per
– pacco cammes, con indicazione informativa colorata del apparecchio e rivelatore -20° C... +60° C
programma Classificata secondo EN 298 BTLLXN
– meccanismo di commutazione a 12 cammes per il coman-
do del ciclo di lavorazione Schaltzeiten (sec.) MMG 810.1 811.1
– circuito stampato con componenti elettronici Modello 32 33 43 45 33 63
Inizio t. attesa tw 9 9 9 9 9 6
Sulla parte frontale dell’apparecchio sono invece raggruppati
i seguenti indicatori, corrispondenti alle seguenti funzioni: Max. tempo di
– tasto luminoso per indicazione blocco e sblocco reazione per
– indicatore colorato del programma di lavoro controllo aria tlw 6 6 6 6 6 5
– vite per fissaggio centrale Tempo di
preventilazione tv1 24 24 40 40 24 55
Tempo di
pre-accensione tvz 3 3 3 3 3 3
Tempo totale
IT1C-0142SZ20 0305

di accensione tz 6 6 6 8 6 5.5
T.di sicurezza ts 2 3 3 5 3 3
Ritardo su
2 stadio tv2 10 10 10 10 10 6

E possibile inserire un disposi. di ritorno a distanza per lo


sblocco esterno FR 870 (art. 70700) vedere doc. (Dok. 750)
1
CARATERISTICHE TECNICHE PER L’IMPIEGO MESSA IN FUNZIONE E MANUTENZIONE
1. Controllo fiamma 1. Notizie importanti
Il controllo fiamma può avvenire tramite i seguenti rivelatori: – prima della messa in funzione si dovrà esaminare atten-
– con elettrodo di ionizzazione in rete, con conduttore neu- tamente l’intero cablaggio, poiché errori nel cablaggio
tro a terra impiegabile nei bruciatori (eventuali disturbi possono danneggiare l’apparecchio e mettere in pericolo
della scintilla di accensione non influenzano la possibile l’impianto.
formazione del segnale di fiamma). – il fusibile di sicurezza all’entrata dovrà essere scelto
– con rivelatore UV tipo 780 rosso, utilizzabile in bruciatori tenendo in considerazione che i valori limite indicati nei
a gas e combinati dati tecnici non dovranno mai essere superati. La non
– con detettore a raggi infrarossi per luce pulsante Tipo osservanza di tali prescrizioni potrebbe avere, in caso di
IRD 1020.1, per ogni tipo di bruciatore. corto circuito, gravi conseguenze per l’apparecchio di
comando o per l’intero impianto.
– per motivi di sicurezza tecnica dovrà essere garantito
2. Comando al bruciatore almeno un arresto del bruciatore, una volta ogni 24 ore.
– Le unità di controllo bruciatori MMG presentano una – l’apparecchio di comando é da inserire e disinserire so-
protezione dalle basse tensioni. Se la tensione di lamente senza tensione.
alimentazione scende al di sotto di 160 V durante il fun- – i dispositivi automatici di controllo combustione sono
zionamento, il bruciatore si spegne. Quando la tensione apparecchi di sicurezza e quindi non possono essere
di aliementazione sale al di sopra di 180 V, il bruciatore aperti.
effettua automaticamente un riavvio.
– I dispositivi automatici MMG lavorano soltanto quando il 2. Controllo del funzionamento
morsetto 5 é sollecitato da un carico. Se la valvola del In occasione della messa in funzione e dopo ogni revisione
combustibile viene interrotta durante la fase di prelavag- del bruciatore si dovranno effettuare i seguenti controlli:
gio con un contatto esterno, dovrà essere inserita una a) prova di avviamento con valvola manuale chiusa e contatto
resistenza fra i morsetti 5 e 8 che abbia al max. 22 kΩ, del controllo-gas cavallottato:
4 Watt. – l’apparecchio deve entrare in blocco dopo il tempo di
– Test di funzionamento del pressostato aria prima della sicurezza.
partenza e sorveglianza della pressione aria durante il b) in posizione di esercizio e con il controllo-gas cavallottato,
tempo di prelavaggio, come pure in condizione di esercizio chiudere la valvola manuale:
del bruciatore. Per l’uso normale é sufficiente un contatto – l’apparecchio dovrà entrare in blocco quando la fiamma
di lavoro con una potenza di 4 A / 220 V. sarà sparita
– Nell’apparecchio automatico MMG 810.1 possono essere c) interrotto il contatto di controllo-aria:
inseriti contatti fra i morsetti 1 e 9 (ad esempio finecorsa – l’apparecchio va in blocco
valvola). Questi vengono controllati nella loro giusta po- d) cavallottare il contatto controllo-aria prima dell’avvia-
sizione di chiusura al momento dell’avvio dell’apparec- mento:
chio. Il collegamento 1-9 deve essere chiuso durante la – l’apparecchio non deve poter partire
fase di avvio dell’apparecchio.
3. Possibilità di errori
Il bruciatore non entra in funzione, e l’indicatore di program-
3. Sicurezza ma rimane immobile se:
Per quanto riguarda la costruzione ed il ciclo di programma- – la linea elettrica é difettosa
zione, gli apparecchi della serie MMG corrispondono alle – il termostato oppure il controllo-gas non funzionano
norme ed alle prescrirzione tecniche europee attualmente in Il bruciatore non entra in funzione, e l’indicatore del pro-
vigore. gramma continua a ruotare se:
– il controllo aria é difettoso e/o non si ferma (il contatto
deve essere aperto).
4. Montaggio ed allacciamento elettrico – Collegamento morsetto 1 - morsetto 9 interrotto
Sul lato della basetta: – Tensione di aliementazione < 180 V
– 3 terminali di massa con terminale aggiuntivo per la
messa a terra del bruciatore L’apparecchiatura entra in blocco subito dopo l’inizio della
– 3 terminali del neutro con collegamento interno perma- preventilazione (striscia in campo blu) se:
nente al terminale neutro – il contatto di controllo aria non si chiude
– 2 terminali ausiliari di riserva S1 e S2, e terminali aggiuntivi – non é presente carico sul morsetto 5
A, B, C. – c’è segnale di fiamma
– 2 piastre di inserimento e 2 fori incompleti, più 2 fori L’apparecchio entra in blocco durante la preventilazione
incompleti nella base per facilitare il cablaggio. (campo blu) se:
– il contatto del controllo aria si apre
Nota: – c’è segnale di fiamma
Per assicurare una bouna conduzione elettrica, serrare
bene le viti di fissaggio nella sottobase. L’apparecchiatura entra in blocco durante il tempo di
I terminali sono di fabrica gia' aperti e quindi pronti ad sicurezza (campo giallo) se:
accetare i cavi; di conseguenza e' necessario inserire i cavi – non c’è formazione di fiamma (non avviene accensione,
e serrare la vita. la valvola non si apre ecc.)
– non c’è segnale di fiamma oppure é troppo debole (la
Notizie generali: fiamma non aderisce, il rivelatore non é ben isolato, il
– posizione di montaggio facoltativa, protezione IP 44 (a bruciatore non é giustamente collegato al conduttore a
prova di spruzzi d’acqua). Sia l’apparecchio che il rivela- terra).
tore non dovranno tuttavia essere sottoposti a troppo L’apparecchiatura va in blocco durante la posizione di
MMG 810.1 / 811.1

elevate vibrazioni. esercizio (campo rosso e verde) se:


– Durante il montaggio si dovranno osservare le relative – c’è un " buco" nella fiamma
prescrizioni per l’installazione. – contatto di controllo aria si apre
– segnale di fiamma troppo debole
2
SCHEMA DI COLLEGAMENTO E DIAGRAMMA DI LAVORO MMG 810.1

Ph max. 10 A rapido HS GW ST RT
6 A lento

1 2 A/3 4 5 6 B 7 8 9 C

LW

+
IS * solo con sorveglianza
UV Z M V1 V2 SA scintilla di accensione
*
N HS interruttore principale
GW pressostato gas
ST termostato sicurezza
RT termostato regolazione
IS sonda ionizzazione
UV cellula UV
Z accensione
tw tlw tv1 tvz tz ts tv2 M motore bruciatore
V1 valvola magnetica 1 stadio
V2 valvola magnetica 2 stadio
SCHEMA DI COLLEGAMENTO E DIAGRAMMA DI LAVORO MMG 811.1 LW pressostato aria
SA indicatore guasti esterno
SV valvola di sicurezza
ST
tw Inizio tempo attesa
Ph max. 10 A rapido HS RT tlw max. Reaktionszeit
6 A lento SV GW für Luftwächter
tv1 Tempo di prelavaggio
1 2 A/3 4 5 6 B 7 8 9 C tvz Tempo di preaccensione
tz Tempo totale di accensione
ts Tempo di sicurezza
LW tv2 Ritardo su 2 stadio

+
IS
UV Z M V1 V2 SA

tw tlw tv1 tvz tz ts tv2

ATTACCO IRD
blu morsetto 8
IRD 1020.1 nero morsetto 2
marrone morsetto 9

SCHEMA DI PRINCIPIO MMG 810.1 SCHEMA DI PRINCIPIO MMG 811.1


MMG 810.1 / 811.1

3
MMG CON BASETTA UVZ 780 CON SUPPORTO

5
67
91

138

24
42 96
75
86 60

30.5
Piastra di

ø22
26
inserimento
24
Tasto sblocco

r 40
30
30
44

35

Terra 22

30
8
4
30

25
16

M4

ø 16 mm, per 36 10
30 passacavo dal basso 48
57-60

IRD 1020.1 MISURAZIONE DEL SEGNALE FIAMMA


29 50 44
E 2 8
ø13.5
21.8

104 0-100 µA
0-10 µA
SUPPORTO M93 UVZ 780 rosso
35 +
3
14
4.5

Il signale deve essere


26

maggiore di 5 µA
E 2

15.1 +
48
0-100 µA
4

0-10 µA
17

ø20.5

DATI PER L’ORDINAZIONE

ARTICOLO SIGLA CODICE


apparecchio comando tipo MMG 810.1 mod. 33 0640220
oppure tipo MMG 811.1 mod. 33 0640520
basetta Basetta S98 75310
piastra di inserimento Piastra PG 70502
opzionale Piastra di ingresso cavi 70503
rivelatore di fiamma IRD 1020.1 vis. all’estremità 16552
rivelatore di fiamma UVZ 780 rossa 18813
supporto IRD supporto M93 per IRD 1020.1 59093
supporto IRD supporto per UVZ 18807
cavo del rivelatore a 3 poli 0.6 m 7236001

I dati sopraindicati si riferiscono a forniture in esecuzione normale.


Il nostro programma ordini comprende anche forniture esecuzioni speciali. Ci riserviamo qualsiasi modifica tecnica.

MMG 810.1 / 811.1 A Honeywell Company Satronic AG


Honeywell-Platz 1
Postfach 324
4 CH-8157 Dielsdorf