Sei sulla pagina 1di 6

Medicina SESSUOLOGIA

Anamnesi sessuologica:
nuovo strumento per l’urologo
Le problematiche legate alla sessualità maschile e femminile
sono sempre più oggetto di indagine medico-specialistica,
in quanto intervengono sulla qualità di vita di una coppia. Ma è oggi
fondamentale l’interdisciplinarietà e soprattutto, nel rapporto
con il paziente, la preparazione in sessuologia da parte del medico.

I
DI ROSSELLA RADICE
Specialista in Urologia
con formazione l benessere sessuale dell’individuo o della coppia è da
in Sessuologia clinica, considerarsi parte integrante della qualità di vita; sebbe-
Ospedale “S. Anna” - Como ne ai giorni nostri rappresenti ancora un argomento tabù,
più branche specialistiche della medicina e della psicolo-
gia stanno avvicinandosi alle problematiche legate a una
sfera intima e delicata come la sessualità. La sessuologia
come scienza a sé stante non esiste, deve essere conside-
rata come integrazione e completamento di specialità già
esistenti; non esistono quindi i “sessuologi”, bensì pro-
fessionisti appartenenti a diverse branche della medicina
o della psicologia, ma aventi una comune formazione in
sessuologia clinica. Ciò permette la tutela della salute ses-
suale in modo multidisciplinare, al fine di migliorare la qua-
”Il sesso è uno dei nove motivi lità assistenziale dei nostri pazienti.
per reincarnarsi...
gli altri otto sono ininfluenti” Distress sessuale di coppia
Henry Miller,
scrittore statunitense (1891-1980) Quando si parla di “disfunzione sessuale” spesso si pen-
sa a problematiche quali l’impotenza o l’eiaculazione pre-
coce: esse sono sicuramente importanti e le uniche a es-
sere finora studiate, soprattutto dagli andrologi e dagli
urologi, poiché hanno un forte impatto sulla qualità di vi-

8
SeSSuologia

ta del paziente, specialmente se inserito in un disegno di tivo in una coppia in cui la compliance della donna è pres-
coppia. Molto spesso, però, nel mondo dell’andrologia e soché assente, creerebbe ulteriore disagio.
dell’urologia, ci si trova ad affrontare una problematica di Nella pratica terapeutica medica urologica, come noto in
“impotenza” ponendo troppa attenzione al singolo, cioè letteratura, vengono usati farmaci che possono alterare la
al paziente che soffre il disagio e mai alla coppia che vie- risposta sessuale dell’uomo, come per esempio accade nel-
ne compromessa in modo importante. l’utilizzo dell’alfa-litico: la letteratura dimostra che l’eia-
Il termine “disfunzione” sessuale assume un nuovo con- culazione retrograda nell’uomo non è un problema gra-
notato, quello del “distress sessuale della coppia”: accanto ve. Questo però può creare problemi nella partner. Anche
alla problematica dell’uomo, appare molto importante e dudasteride e finasteride possono incidere sul desiderio
a volte sottovalutato l’impatto che esso crea nella rispo- sessuale riducendolo e creando problematiche che grava-
sta sessuale femminile. Ecco quindi comparire una serie di no sul singolo, ma di riflesso anche sulla donna.
sexual distress appartenenti sia agli uomini, ma anche al-
le donne. Gli interventi chirurgici
I problemi sessuologici creano spesso difficoltà nel paziente Nella terapia chirurgica urologica la situazione è più seria:
che deve scegliere lo specialista “giusto” a cui riferirsi, ma interventi come la prostatectomia radicale, nel caso di un
anche nel medico che si trova a gestire una sfera poco co- cancro prostatico, possono portare ad una completa as-
nosciuta e difficile, non solo riguardo alla diagnosi cor- senza della normale risposta sessuale maschile, causando
retta, ma anche e soprattutto all’indirizzo terapeutico da un deficit erettivo molto spesso irreversibile. Situazione
scegliere per il paziente. analoga la si trova anche in interventi di cistectomia radi-
cale: da qui tutta una serie di sforzi da parte delle moder-
Impiego dei farmaci ne tecniche di chirurgia per affrontare e rendere minimi
Le principali e più frequenti patologie urologiche, che spin- questi deficit e della terapia riabilitativa andrologica volta
gono il paziente a rivolgersi allo specialista, sono spesso a creare un ripristino del deficit erettivo.
correlate con un'alterazione della risposta sessuale di chi
ne soffre: si pensi ad una semplice ipertrofia prostatica be- Inquadramento del problema
nigna. I LUTS (Lower urinary tract symptoms) spingono il
paziente a rivolgersi all’urologo a causa di un progressivo Come valutare in modo semplice, rapido ed efficace la pre-
peggioramento della qualità di vita dovuto ai sintomi di- senza di un’eventuale disfunzione o distress sessuale in un
surici. Durante l’anamnesi medica però, emergono, se ade- paziente durante una visita urologica?
guatamente indagata dallo specialista, una serie di pro- L’importanza di uno strumento diagnostico di facile uti-
blematiche che affliggono la sfera sessuale del paziente. lizzo, all’interno degli ambulatori della medicina speciali-
Alcune, come una riduzione dell’eiaculato o un aumento stica, rappresenta sicuramente un primo step per la dia-
del periodo refrattario, appartengono alle modificazioni gnosi delle problematiche sessuologiche.
fisiologiche legate all’età: in questo caso basta un’atten-
ta spiegazione da parte del clinico circa l’invecchiamento Il Basic Sexual Counselling
meno evidente dell’apparato genitale e una rassicurazio- Negli ultimi tre anni di lavoro, abbiamo elaborato una nuo-
ne verso il paziente, per risolvere la problematica. Altre, va metodologia diagnostica da applicare nei nostri am-
come per esempio la riduzione del desiderio sessuale o il bulatori: il Basic Sexual Counselling. Tramite l’utilizzo di
deficit erettivo, vanno inquadrati molto attentamente. Mol- questo strumento, è possibile valutare, durante una sem-
to spesso, se oltre all’uomo viene valutata anche la part- plice visita urologica, la salute sessuale del paziente e del-
ner, è possibile identificare alcuni disagi sessuali presenti la partner, identificando eventuali problematiche legate
anche nell’universo femminile, ma raramente indagati; alla sessualità.
un’attenta valutazione del singolo inserito nel proprio di- Prerogativa del BSC è la conoscenza da parte dell’opera-
segno di coppia spesso può evitare errori prescrittivi inu- tore delle principali disfunzioni sessuali che colpiscono uo-
tili da parte dello specialista: la prescrizione di un vasoat- mini e donne: a tal fine abbiamo strutturato corsi di for-

9
Medicina
allo stato di salute (anamnesi medico-specialistica), alla
sfera famigliare, psicologico-relazionale ed economico-so-
cio-culturale. Il counselling si basa sulla capacità di chi lo
effettua di avere un ascolto attivo, tramite il quale riesce
a raccogliere informazioni utili a inquadrare la situazione,
chiarire il sintomo ed evidenziare le possibilità di interven-
to, analizzando e identificando la problematica avvertita
dal paziente.

Parte seconda
La seconda parte del BSC è rappresentata dall'anamne-
si sessuologica: essa andrà ad indagare l’educazione ses-
suale avuta dal soggetto, la pregressa e attuale vita ses-
Figura 1. “Disfunzioni sessuali”,
Acquerello di A. Albertini. suale, l’inizio dell’attività sessuale, la masturbazione, il
metodo contraccettivo utilizzato ed eventuali prospet-
tive negative di carattere ansioso correlate con la sfera
mazione che includono una parte pratica e una teorica re- sessuale. È molto importante in questa fase che il medi-
lative a questo tema (figura 1). co abbia avuto una formazione in sessuologia clinica e
che soprattutto rinnovi l’empatia già stabilita durante i
Parte prima primi momenti del colloquio con il paziente, per non tro-
La prima parte del BSC è il counselling volto creare em- varsi davanti a “chiusure” che renderebbero il dialogo
patia con il paziente e atto ad esplorare gli aspetti relativi non costruttivo e unidirezionale. Durante i corsi di for-

Parafilie Esibizionismo
Feticismo
Frotteurismo
Masochismo sessuale
Pedofilia
Disturbi del desiderio Sadismo sessuale
sessuale Disturbi Feticismo da travestimento
del desiderio Voyerismo
ipoattivo Parafilia nas
e iperattivo

Disturbi Disturbi dell’eccitamento


dell’eccitamento sessuale femminile
Disturbi sessuale
sessuali e Disfunzioni
Disturbo maschile
della identità sessuali
di genere dell’erezione

Disturbi Disturbo dell’orgasmo


dell’orgasmo femminile

Eiaculazione precoce e
disturbi dell’orgasmo maschile
Disturbi
dell’identità Disturbi da dolore
di genere Dispareunia
sessuale

Disfunzione sessuale Vaginismo


Figura 2. Classificazione iatrogena (farmaci o sostanze)
dei principali sexual distress.

10
SeSSuologia

Orgasmo

Eccitazione sessuale
Eccitazione sessuale

Orgasmo

Plateau Plateau

Ri
Periodo

so
refrattario

lu
Eccitazione

zi
Risolu
Risolu

on
Riso

Risoluzione

e
Eccitazione
luzio

zione
nezio
ne

Tempo Tempo

La risposta sessuale maschile presenta Varia la durata e la rapidità con cui viene
un modello unico. raggiunto il plateau. La fase orgasmica
Il periodo refrattario (fra un orgasmo e l’altro) può essere multipla, singola oppure una situazione
è più lungo nell’uomo. di piacere che non sfocia in attività orgasmica.
Le fasi di risoluzione sono differenti:
nella eccitazione rapida tende a presentarsi
Figura 3. Diagramma della risposta sessuale repentinamente, mentre nelle altre la risoluzione
maschile e femminile. è più lenta, il periodo refrattario è più breve.

mazione che proponiamo, i medici si trovano a dover sposta agli stimoli sessuali. Da non sottovalutare inoltre
trattare casi clinici sessuologici al fine di affrontare e su- è la sensazione relativa al vissuto del paziente dopo l’e-
perare le difficoltà (o contrattitudini) che spesso non so- sperienza sessuale: se dopo l’atto si è sentito gratificato
lo i pazienti ma anche i sanitari avvertono affrontando ciò influisce positivamente sul desiderio sessuale, se però
temi di una sfera intima e delicata. non vi è stata gratificazione, ma un’esperienza negati-
va, questo agirà da feedback negativo sul desiderio ses-
Parte terza suale e la persona sarà poco desiderosa di ripetere l’e-
La terza parte del BSC riguarda il diagramma della rispo- sperienza (figura 3).
sta sessuale maschile e femminile (figura 2): esso viene
mostrato e spiegato al paziente, che avrà poi il compito Parte quarta
di porre una crocetta nel punto in cui avverte la disfun- La quarta e ultima parte del BSC è quella metodologica,
zione. Per esempio, nel caso di eiaculazione precoce, la costituita da questionari validati di rapido impiego e utili
crocetta verrà posta all’inizio della fase di plateau, che vie- a fini diagnostici. La scelta della tipologia dei questionari
ne completamente a mancare. ha tenuto conto delle disfunzioni sessuali appartenenti al
Nel caso di impotenza, verrà posta nella fase di eccita- mondo maschile e femminile, ma anche alla valutazione
zione che annulla completamente il susseguirsi del dia- del benessere di coppia.
gramma. Componente importante è la presenza o as- Determinante è stato anche il fattore tempo: complessi-
senza di desiderio sessuale, precursore essenziale alla ri- vamente, per la compilazione completa dei questionari, il

11
Medicina
paziente necessita di circa 10 minuti. I questionari scelti Risultati e conclusioni
sono: il IIEF-5 e l’ AMSS per le disfunzioni sessuali maschili,
l’FSFI per quelle femminili e l'ISS (Index of Sexual Satisfac- Le informazioni ottenute con il BSC permettono allo spe-
tion, Hudson measures of clinical practice, Vol. 2) per la cialista di effettuare una prima diagnosi di un distress ses-
valutazione del benessere di coppia. Ad essi associamo il suologico nel proprio ambulatorio e decidere poi relativa-
questionario sulla qualità di vita, per valutare quanto even- mente ad un eventuale invio a personale specializzato. An-
tuali alterazioni della sfera sessuale e di coppia modifichi- che nel campo dell’urologia, la multidisciplinarità del la-
no la QoL del paziente. L’esecuzione dei questionari rap- voro è molto importante: l’inserimento di uno psico-ses-
presenta un metodo diagnostico di facile utilizzo; è im- suologo che affianchi la figura dell’urologo permette di
portante che siano standardizzati e validati in Italia, poi- eseguire un lavoro più completo, soprattutto in ambito di
ché permettono una raccolta di dati da utilizzare a fini di restituzione del questionario al paziente. È noto infatti che
eventuali pubblicazioni. i disagi sessuologici non siano determinati solo da una al-
È difficile infatti, soprattutto quando si entra in campo te- terazione organica, ma colpiscono anche la sfera psicolo-
rapeutico sessuologico, dimostrare che una terapia fun- gico-relazionale (figura 4).
zioni: l’utilizzo di questo strumento rappresenta un modo All’interno della nostra divisione, stiamo applicando da tre
valido e credibile anche da un punto di vista scientifico. mesi l’utilizzo del BSC negli ambulatori di urologia gene-
Vanno tenuti in considerazione anche il setting e la mo- rale: grazie a questo sforzo, potremo dimostrare l’inci-
dalità di somministrazione dei questionari: meglio se som- denza delle disfunzioni sessuali fra gli uomini e le donne
ministrato da personale sanitario formato, come psicolo- che afferiscono agli ambulatori urologici, ma anche la cor-
gi con formazione in sessuologia clinica. relazione con la patologia che ha richiesto l’invio, con even-
tuali fattori di rischio o con l’impatto sulla
sessualità di interventi urologici routinari. Il
lavoro viene svolto da un urologo e uno
psicologo entrambi con formazione in ses-
Eccitazione sessuale

Orgasmo suologia clinica; in questo modo i tempi


tecnici si riducono quasi del 50%, renden-
do più completo l’inquadramento diagno-
stico del paziente.
Plateau
Le informazioni ottenute con il BSC per-
mettono allo specialista urologo di effet-
tuare una prima diagnosi nel proprio am-
Periodo
refrattario bulatorio e decidere poi relativamente ad
Eccitazione
un eventuale invio a personale specializ-
Risolu
Riso

zato. Può essere utilizzato anche come


raccolta dati per lavori da pubblicare e
luzio

zione

conferisce alla sessuologia clinica un con-


ne

notato scientifico metodologico impor-


tante. Al fine però di eseguire nel modo
Gratificazione-
Desiderio soddisfazione corretto il BSC, è importante che lo spe-
sessuale cialista urologo riceva una adeguata for-
Esperienza
negativa mazione in ambito sessuologico, per es-
sere in grado di affrontare le resistenze
proprie e del paziente e vincere le con-
Figura 4. Interpretazione della risposta sessuale con l’inserimento trattitudini cui spesso si trova a dover far
del parametro “desiderio” ed “elaborazione evento”. fronte. Il lavoro risulta più completo se ac-

12
SeSSuologia

KEY MESSAGE
Funzionamento
organico Al giorno d’oggi il termine disfunzione ses-
suale assume il nuovo connotato di “distress
sessuale della coppia” in cui ci si riferisce alle
problematiche di entrambi i partner.
Un’attenta valutazione del singolo paziente
inserito nel proprio disegno di coppia spesso
evita errori prescrittivi inutili.
Risposta Il Basic Sexual Counselling è un valido stru-
psico-sessuologica
mento di valutazione globale della salute ses-
suale del paziente e della partner identifican-
do l’eventuale presenza di distress.
Figura 5. Il ciclo della risposta sessuale nella
sua componente organica e psico-sessuologica. Le informazioni ottenute con il BSC permet-
tono all’urologo di decidere se il paziente va
indirizzato verso personale specializzato.
canto all’urologo si affianca la figura di uno psicologo
con formazione adeguata, naturalmente, in sessuologia:
grazie a questa multidisciplinarità il servizio offerto risulta
più completo e utile ai pazienti.

Bibliografia
1. Basson R. Assessment and manage- the literature based on personal clinical ex- 2008; 24, 4: 214-19.
ment of women’s dysfunction: proble- perience. Eur Urol 2005; 47, 5: 612-21. 6. Rosen R. Lower Urinary Tract Symp-
matic desire and arousal. J Sex Med 4. Murad M. Relationship between serum toms and Male Sexual Dysfunction: The
2005; 2: 291-300. sex steroids and Aging Male Symptoms Multinational Survey of the Aging Ma-
2. Basson R. Summary of the recommen- score and International Index of Erectile le (MSAM-7). Eur Urol 2003; 44, 6:
dations on women’s sexual disfuncion. Function. Rivista?? September 2005; 66: 637-49.
Sexual medicine sexual disfuncions. Paris, 597-601. 7. Saccò et al. Cultural and linguistic vali-
Health pubblication 2004, b. 5. Nappi R. Use of the Italian translation of dation into Italian of a questionnaire to
3. Montorsi FF. Vardenafil for the treatment the Female Sexual Function Index (FSFI) in measure hypoandrogenism in aging ma-
of erectile dysfunction: a critical review of routine gynecological practice. RIVISTA??? le. J Gerontology 2004; 52: 74.

13