Sei sulla pagina 1di 31

www.ilroma.net • M E R C O L E D Ì 3 1 M A R Z O 2 0 1 0 • A N N O C X LV I I N .

8 9 • € 1 , 0 0

00331

9 771827 347005
QUOTIDIANO D’INFORMAZIONE FONDATO NEL 1862

LA SVOLTA IL NEOGOVERNATORE INDIVIDUA PRIORITÀ E TEMPISTICA PER LA NUOVA CAMPANIA. SUBITO GRUPPI AL LAVORO

Caldoro, il futuro è già iniziato


Il record di Mara Carfagna: «Io sindaco? Solo se me lo chiede Silvio»
LA RIFLESSIONE IL MINISTRO È STATO IL CANDIDATO
ECCO IL NUOVO CONSIGLIO REGIONALE DELLA CAMPANIA
PIÙ VOTATO D’ITALIA E HA TRASCINATO
Grande vittoria LA VALANGA ROSA: 14 DONNE ENTRANO
per il futuro MAGGIORANZA NEL CONSIGLIO REGIONALE.
di Pietro Lignola TRA GLI ESCLUSI ECCELLENTI CAIAZZO,
PDL PASSARIELLO E D’ERCOLE
È terminata, finalmente, la
più lunga, violenta ed
insopportabile campagna
Mafalda Amente
Giovanni Baldi
Alessandra Mussolini
Franco Enzo Nappi
NAPOLI. Primo giorno da governa-
Mara Carfagna Daniela Nugnes
elettorale della storia tore, anche se non ancora nei pote-
repubblicana. Luca Colasanto Angelo Polverino ri, per Stefano Caldoro che riscuote
La sinistra può giocare con le Bianca D’Angelo Paola Raia l’applauso della Camera, incontra il
parole e con i numeri, se vuole, Domenico De Siano Paolo Romano prefetto di Napoli e il presidente
ma ha indiscutibilmente perso. Pietro Diodato Antonia Ruggiero Presidente della Giunta uscente della Regione, Antonio Bas-
Ha perso pesantemente nella Alberico Gambino Ermanno Russo solino, e, soprattutto, telefona al pre-
nostra regione, dove, per la Massimo Ianniciello Michele Schiano di Visconti STEFANO CALDORO sidente Silvio Berlusconi per rin-
prima volta, il candidato del Eva Longo Luciano Schifone graziarlo dell’impegno profuso che
centrodestra, l’ottimo Stefano Fulvio Martusciello ha favorito la vittoria del centrode-
Caldoro, conquista Palazzo stra. «Ci metteremo subito all’ope-
Santa Lucia con la UDC ra - afferma - e ci saranno dei grup-
maggioranza assoluta dei voti. pi di lavoro appositi». Intanto, il ministro Mara Carfagna (nella foto) fe-
L’arrogante sceriffo
Luigi Cobellis Biagio Iacolare OPPOSIZIONE steggia il record di preferenze, oltre 55mila, e chiarisce: «Io sindaco di
Pasquale De Lucia Pasquale Sommese
salernitano, sottrattosi con Pietro Foglia Annalisa Vessella Pisacane Napoli? Solo se me lo chiede il premier». Sono 14 le donne in Consiglio.
insopportabile alterigia al PD E non mancano le esclusioni eccellenti: tra queste, Caiazzo (Pd), Passa-
pubblico confronto, è stato PER CALDORO PRESIDENTE Antonio Amato Corrado Gabriele riello e D’Ercole (Pdl).
inappellabilmente bocciato Giovanni Fortunato Angelo Marino Nicola Caputo Antonio Marciano PRIMO PIANO DA PAG.2 A PAG.13
dagli elettori campani. Una Mario Casillo Anna Petrone
Massimo Grimaldi Gennaro Salvatore
menzione d’onore per Mara Angela Cortese Donato Pica COMUNALI SUCCESSO ANCHE AD ARZANO
Carfagna, la donna più votata NOI SUD Rosa D’Amelio Giuseppe Russo
nella storia della Campania,
che ha trainato in consiglio
Sergio Nappi Raffaele Sentiero Umberto Del Basso De Caro
Vincenzo De Luca
Raffaele Topo
Antonio Valiante
Impresa storica, il Pdl
regionale una folta pattuglia
rosa. Anche Caserta va ad
aggiungersi alle tre
UDEUR
Ugo De Flaviis Sandra Lonardo Mastella
Enrico Fabozzi
prende Castellammare
amministrazioni provinciale IDV NAPOLI. Voglia di cambiamento a Castel-
strappate l’anno scorso alle ADC-DC Dario Barbirotti Nicola Marrazzo lammare e Arzano. Nella città stabiese Luigi
sinistre. Perfino Castellamare Eduardo Giordano Anita Sala Bobbio (Pdl) strappa l’amministrazione al cen-
di Stabia ammaina la Ettore Zecchino trosinistra al primo turno con il 53%. Identi-
tradizionale bandiera rossa e co copione ad Arzano, dove Giuseppe Anto-
festeggia Luigi Bobbio, ex ALLEANZA DI POPOLO SINISTRA ECOLOGIA LIBERTÀ nio Fuschino con il 53,8% manda a casa il Pd.
pubblico ministero di stampo Roberto Conte Gennaro Mucciolo Gennaro Oliviero Un segnale chiaro di svolta e di voglia di ri-
ben diverso dai suoi colleghi lancio. Il Pdl si riconferma anche a Sorrento.
che hanno seguito Di Pietro. È Due le città in cui invece resta al potere il cen-
LA DESTRA CAMPANIA LIBERA
possibile, allora, tirare un trosinistra: Frattamaggiore ed Ercolano. Al
respiro di sollievo: la Carlo Aveta Gianfranco Valiante ballottaggio Caivano, Mugnano, Pomigliano
Campania ha, finalmente, d’Arco, Sant’Anastasia, Bacoli e Terzigno.
messo davvero la parola fine Sindaci già eletti in altri 9 centri minori.
Luigi Bobbio
all’infelicissima era PRIMO PIANO DA PAG.14 A PAG.20
bassoliniana. Resta, purtroppo,
la sbiadita controfigura
dell’uomo di Afragola, RIFIUTI DUE ANNI A VANOLI
arroccata a Palazzo San
Giacomo; ma è, ormai,
soltanto questione di mesi.
La sconfitta più pesante, però,
Parcelle d’oro: Bassolino
la sinistra l’ha patita a livello
nazionale. È puerile rifugiarsi
a giudizio per peculato DA MIANO A CAPODIMONTE SGOMINATA LA HOLDING
nella falsità consolatoria del NAPOLI. Antonio Bassolino (nella
sette a sei per i rossi, foto) è stato rinviato a giudizio per A 9 ANNI FACEVA RAPINE SCARPE FALSE: IN CELLA
dimenticando che, prima di
cedere Campania, Calabria,
il reato di peculato. È quanto ha de-
ciso ieri il giudice per le udienze
CON LA SUA BABYGANG TRENTASEI “SPECIALISTI”
Lazio e Piemonte nella ripresa, preliminari, accogliendo la tesi del- Hanno 9, 11, 12 e 17 anni. So- Facevano produrre scarpe
essi avevano già perso nel la Procura di Napoli secondo la qua- no i componenti della baby- Hogan e Nike in Cina e in
primo tempo Abruzzo, Friuli- le il presidente uscente della Re- gang di rapinatori bloccata provincia di Caserta. Poi le
Venezia Giulia, Molise e gione avrebbe elargito, durante dagli agenti del reparto a ca- custodivano in alcuni ma-
Sardegna. Il vero risultato l’emergenza rifiuti, parcelle d’oro vallo dell'ufficio prevenzione gazzini di Roma e Milano e
finale, dunque, è dieci a sette non giustificate, tra gli altri, all’av- generale della Questura di ogni mese le piazzavano sul
per gli azzurri. vocato amministrativista Enrico So- Napoli, accusati di rapina nei mercato di tutta Italia. Ieri la
Le avevano provate proprio prano, condannato ad un anno e sei confronti di tre ragazzini di Guardia di Finanza ha arre-
tutte, colpendo soprattutto mesi con pena sospesa. Condanna 14 anni. I quattro hanno pun- stato 36 persone mentre in
sotto la cintura. Formazioni a due anni invece per Raffaele Va- tato perfino il coltello alla go- 21 sono riusciti a far perde-
politiche incapaci di formulare noli che aveva scelto di essere pro- la delle loro vittime, per im- re le tracce. Le scarpe con-
un qualsiasi progetto cessato con il rito abbreviato. Sono paurirle e rapinarle. Entravano, armati anche di traffatte venivano cedute a 20 euro e i commer-
alternativo, impegnate stati rinviati a giudizio anche Giu- pistole finte, nel bosco di Capodimonte (nella fo- cianti le rivendevano anche a 150 spacciandole per
soltanto nella negazione, lio Facchi e il consulente Michele to) e assalivano coetanei per pochi spiccioli e per originali. Sequestrata una barca ad uno dei capi
SEGUE A PAG.22 Carta Mantiglia. PAG.22 i cellulari. Ma sono stati rintracciati e fermati. della holding, Gaetano Gatta (nella foto).
2 PRIMO PIANO mercoledì 31 marzo 2010

I VOTI OTTENUTI DAI CANDIDATI PRESIDENTI


STEFANO CALDORO VINCENZO DE LUCA PAOLO FERRERO ROBERTO FICO
Centrodestra Centrosinistra Fed. della Sinistra MoVimento 5 stelle

voti voti voti voti


SPECIALE ELEZIONI. 1.586.567 1.258.715 39.729 39.349
L’APPLAUSO DELLA CAMERA E LA TELE- 54,25% 43,04% 1,35% 1,34%
FONATA A BERLUSCONI NEL PRIMO GIOR- Napoli voti 814.180 55,75 % Napoli voti 599.087 41,02 % Napoli voti 21.631 1,48 % Napoli voti 25.257 1,73 %
NO DA GOVERNATORE DELL’EX MINISTRO Salerno voti 273.283 45,02 % Salerno voti 322.178 53,08 % Salerno voti 6.491 1,06 % Salerno voti 4.952 0,81 %
Caserta voti 287.736 60,39 % Caserta voti 177.567 37,27 % Caserta voti 6.648 1,39 % Caserta voti 4.482 0,94 %
Avellino voti 127.153 54,88 % Avellino voti 98.502 42,51 % Avellino voti 3.348 1,44 % Avellino voti 2.688 1,16 %
Benevento voti 84.215 56,45 % Benevento voti 61.381 41,14 % Benevento voti 1.611 1,07 % Benevento voti 1.970 1,32 %

IL VINCITORE «PIANO SUD E CRIMINALITÀ PRIORITARI, SUBITO GRUPPI DI LAVORO». INCONTRI CON PREFETTO E BASSOLINO

Caldoro disegna la nuova Regione


di Mario Pepe mier Silvio Berlusconi per tribu- esternate durante un’intervista a LE SCELTE FUTURE
targli il giusto riconoscimento nelpiazza del Plebiscito (nella foto),
NAPOLI. L’applauso dell’emiciclo
di Montecitorio suggella la prima
successo del Pdl. «Ha vinto anco- dopo l’incontro con il prefetto
ra una volta lui - la riflessione of-
Alessandro Pansa che, dopo es- Per la squadra
giornata di Stefano Caldoro (nella
foto a piazza del Plebiscito) dopo
ferta ai taccuini -, perché ha im-
postato la campagna elettorale in
sersi complimentato, gli ha ga-
rantito massima collaborazione. una girandola
l’elezione a governatore della Re-
gione Campania. E, sempre nella
modo intelligente. In molti non
hanno preso nella giusta conside-
Subito dopo, l’incontro con una
delegazione del coordinamento di
di possibilità
Capitale, si consuma anche l’idea- razione il giuramento del buon go- lotta per il lavoro, cui chiede di
le, perché ancora informale, pas- verno fatto con il premier a piaz- avere il tempo di insediarsi. Per NAPOLI. Afferma a chiare lette-
saggio di consegne tra il neo-elet- za San Giovanni e a Napoli. Quel- strada in tanti gli esprimono feli- re di non guardare al marchio tec-
to e il suo predecessore, Antonio la è stata la dimostrazione della vo-
citazioni, «lei è una persona per- nico o politico, ma solo alle com-
Bassolino. Cui l’esponente del lontà di avere una sintonia tra Go-bene» è il motivo ricorrente di bre- petenze. Questo il criterio fonda-
centrodestra, in mattinata, aveva verno e amministrazioni regiona- vi saluti con i cittadini prima di un mentale sul quale punterà il neo-
dedicato un pas- caffè al Green governatore Stefano Caldoro per
saggio parlando «Il premier ha vinto perché ha impostato la campagna Garden. Ma è formare la squadra di governo.
con i giornalisti sot- elettorale in modo intelligente. De Luca? Ha pensato so- il lavoro da fa- Ma già circolano le prime indi-
to gli occhi di papà prattutto a personalizzare il dibattito. Se fossi stato io a re a dominare screzioni. La vicepresidente, con
Antonio: «Ho segui- evitare il confronto, mi avrebbe spellato. La Giunta? i pensieri del- ogni probabilità, andrà all’Udc. E
to l’intervento alla Non guardo a politici e tecnici, ma alle competenze» l’ex ministro: in pole position c’è Giuseppe
Mostra d’Oltrema- «Il Piano Sud il voto disgiunto è stato fatto solo to con qualche avviso di garanzia De Mita, nipote dell’europarla-
re, è stato di grande forza. Il pre- li. Berlusconi ha avuto il coraggio e la lotta alla criminalità organiz- a Salerno. De Luca? Ha impostato a carico, mi avrebbero attaccato mentare Ciriaco, assessore pro-
sidente della Regione ha una per- di rischiare, ed ha vinto». Uomo zata sono due temi che affronte- una campagna elettorale perso- tutti i giorni sui quotidiani nazio- vinciale ad Avellino, che potreb-
sonalità molto più forte di quella pratico e senza fronzoli, a questo remo con il Governo. E poi c’è la nalistica». Non manca una frec- nali. Invece, con De Luca non è ac- be andare a rivestire il ruolo di vi-
di De Luca e fa la differenza, visto punto Caldoro guarda già alle co- questione delle risorse strutturali. ciata: «Se fossi stato io a rifiutare caduto. Ma non avere utilizzato ce di Caldoro. Altro nome che,
che gli eletti alla Regione del Pd se da fare: «Nei prossimi giorni si La Regione deve diventare euro- il confronto, mi avrebbe spellato certi argomenti è segno di civiltà sconfitto nella competizione elet-
sono della sua corrente. Credo che insedieranno gruppi di studio che pea nel senso di sfruttare meglio vivo. I giornali mi avrebbero dedi- politica». Poche parole sulla pros- torale, potrebbe rientrare nel giro
stia pensa a qualche ruolo nazio- avranno il compito di preparare gli le opportunità che le vengono da cato ogni giorno pagine e pagine, sima Giunta: «Non mi appassiona dell’esecutivo è Francesco
nale o, addirittura, europeo». Ma atti più urgenti, saranno appron- questi fondi». Poi si passa alle va- perché c’è ancora una certa in- la discussione su tecnici e politi- D’Ercole, leader dell’opposizio-
è una giornata, quella di Caldoro, tati dossier tematici». Considera- lutazioni del voto: «Ho preso le dulgenza verso il centrosinistra». ci, il criterio fondamentale deve ne in consiglio regionale che van-
che si apre con la telefonata al pre- zioni, quelle del neo-presidente, stesse preferenze della coalizione, E ancora: «Se io mi fossi candida- essere quello della competenza». ta già un’esperienza di Giunta
con Antonio Rastrelli. Altro nome
che circola è quello del portavoce
I “TROMBATI” FUORI PASSARIELLO E MASTRANZO. ESCLUSI CAIAZZO, SORRENTINO E SARNATARO regionale del Pdl, Ernesto Cac-
cavale. Grande attesa c’è anche
per quella che sarà la designa-

Nel Pd l’ecatombe degli uscenti zione alla Sanità, settore di im-


portanza strategica: in questo
ruolo, si punterà su un grande
esperto della materia. L’identikit
di Mariano Rotondo stati l’uscente Carmine Moceri- na. Nella lista “Caldoro presidente” Antonio Borriello, finito molto in conduce a Raffaele Calabrò,
no e Federico Alvino. Niente da superato all’ultimo Gennaro De basso tra i Democratici. L’Api non che ha già ricoperto analogo ruo-
NAPOLI. Comprende nomi eccel- fare anche per il primo cittadino di Mare, mentre a Giovanni Acan- conquista seggi e va fuori l’uscen- lo nell’amministrazione di cen-
lenti l’esercito dei trombati di que- Grumo Nevano, Fiorella Bilancio. fora dell’Adc non sono state suffi- te Pietro Maisto. Stessa sorte nel- trodestra nel 1995. Potrebbe es-
ste ultime elezioni Regionali, espo- Sul fronte Udeur finisce fuori dal cienti le tante preferenze. Risultati l’Idv per Stefano Buono. Esclusi sere il senatore a ricoprire il ruo-
nenti dei partiti di destra e sinistra Consiglio, all’ultimo momento, un “dolorosi” anche a sinistra dove nel- di spicco anche nelle altre provin- lo nel settore che attualmente è
che hanno fatto la storia delle bat- altro sindaco. Il sorpasso di De Fla- la lista Sel vanno fuori l’uscente An- ce. Nel Pdl di Avellino la perfor- soggetto al commissariamento da
taglie nell’assemblea di Palazzo viis è infatti avvenuto su Michele tonio Scala e l’ex numero uno del- mance della Ruggiero fa fuori l’or- parte del Governo centrale. E del-
Santa Lucia e che adesso non sa- Serrapica. Nel Campanile escono la Provincia Dino Di Palma. Eca- mai ex capo dell’opposizione, Fran- la partita, per le competenze ri-
ranno più tra gli scranni dei ses- ridimensionati cesco D’Ercole e l’uscente, Ro- guardanti l’Agricoltura, potrebbe
santa. Partendo dalla provincia par- Pietro Ma- Abbandonano lo scranno anche Carmine berto Castelluccio. A Benevento, essere anche il numero uno della
tenopea, la grande competizione al- stranzo e Mocerino, Antonio Scala, Pietro Maisto e sempre nel partito vincitore, tocca a Coldiretti in Campania, Vito
l’interno del Pdl ha fatto fuori tra gli Franco Bian- Stefano Buono. Performance insufficienti Mario Ascierto della Ratta usci- Amendolara. E quasi sicura-
altri i sindaci Pasquale Giacobbe co. Da mangiar- per l’ex presidente della Provincia, Dino re di scena. A Caserta fuori per il Pd, mente a far parte della “squadra”
e Ciro Borriello, oltre all’uscente si le mani, inve- Di Palma, e per Antonio Borriello. France- Rosa Suppa e nel Pdl l’uscente guidata dall’ex ministro ci sarà
Luciano Passariello. Esclusi inol- ce, all’interno di sco Barbato estromesso per soli otto voti Giuseppe Sagliocco. Colpi di sce- anche Pasquale Sommese, del-
tre anche Franco Malvano, Sal- Noi Sud per na pure a Salerno dove Sel perde l’Udc, nella legislatura che volge
vatore Varriale, Angelo Gava e Francesco Barbato, figlio dell’ex tombe nel Pd, in cui lasciano il Con- Michele Ragosta, il Pd rinuncia alla conclusione presidente della
Luigi Muro, nonostante un’auten- senatore Tommaso. Al candidato siglio Michele Caiazzo, Seba- ad Ugo Carpinelli e nel Pd non ce la commissione Trasporti. Compe-
tica valanga di voti. Lotta punto a bastavano soli nove voti in più per stiano Sorrentino, Felice Iossa fanno Fernando Zara e Salvato- tenze che potrebbe mantenere
punto anche per quanto riguarda essere eletto. Ancora esclusi anche e Giuseppe Sarnataro. Si incep- re Gagliano. Fuori pure France- passando, però, ad un incarico
Michele Caiazzo
l’Udc dove a pagare le spese sono Valerio Ciavolino e Anna La Ra- pa inoltre la macchina da voti di sco Brusco di Noi Sud. esecutivo. mp

VERSO LA DICHIARAZIONE DI INELEGGIBILITÀ C’È INCOMPATIBILITÀ TRA I DUE INCARICHI DUE STATUETTE DEL MAESTRO DI VIRGILIO

Roberto Conte si ferma sull’uscio De Luca davanti alla scelta: Il premier e il neopresidente
Eletto, ma non entrerà in aula sindaco o capo dell’opposizione finiscono anche sul Presepe
NAPOLI. È stato eletto in NAPOLI. Continua a sostenere la
consiglio regionale ma non potrà compatibilità dei ruoli di consi-
sedervi. Roberto Conte (nella gliere regionale e sindaco, ma En-
foto) è risultato il più votato nella zo De Luca (nella foto) si troverà
lista di Alleanza di Popolo ma, di fronte alla scelta. E succederà
vista la condanna in primo grado quando, una volta entrato nel par-
per concorso esterno in lamentino campano, gli sarà con-
associazione mafiosa non tornerà testata l’incompatibilità tra le due
in aula. Tra l’altro, proprio il neo- cariche. A quel punto, il primo
governatore Stefano Caldoro ha cittadino di Salerno avrà 30 gior-
fatto chiaramente capire che sarà ni di tempo per motivare la pro-
rispettata la legge. E così per l’ex pria posizione, trascorsi i quali
questore al Personale saranno chiuse le porte del parlamentino l’assemblea procederà ad una dif- Che, a quel punto, potrà valuta- NAPOLI. A poche ore dalla vittoria del centrodestra in Campania, il
campano, anche perché la Corte d’appello, che dovrà proclamare gli fida invitando il consigliere a ri- re, visto che il prossimo anno si maestro pastoraio di San Gregorio Armeno, Genny Di Virgilio ha
eletti, ne sancirà l’ineleggibilità. Tra l’altro, proprio Conte aveva muovere le cause di incompati- andrà al rinnovo dell’ammini- creato due statuette (nella foto) collocate su un’unica base: una
dichiarato di non volere essere eletto per questioni politiche ma per bilità entro 15 giorni. Trascorsi i strazione comunale, se dichia- dedicata al vincitore, Stefano Caldoro, l’altra a Silvio Berlusconi, il
dare un segnale sulla sua vicenda. Proprio la candidatura dell’ex quali, si procederà d’ufficio con rarsi, in forza del precedente di presidente del Consiglio. Caldoro invece ha una corona da re sulla
questore alle Finanze del consiglio regionale aveva creato le gli atti conseguenti, Calcolando Bassolino a Napoli, decaduto con testa, nella mano destra un corno rosso scaramantico e nella sinistra
polemiche, ma dal Pdl era arrivato un segno ben preciso di che, tra vari adempimenti, si ar- la conseguente surroga da parte una cartellina con la scritta “Regione Campania”. «Spero che
contrarietà. E Caldoro aveva dichiarato che, se i voti di Conte fossero riverà all’estate, una decisione del vicesindaco, o tornare nella Caldoro apra una nuova fase per Napoli e per la Campania tutta»,
stati determinanti per la sua vittoria, li avrebbe rispediti al mittente. definitiva sulla sorte di De Luca. sua città definitivamente. afferma Di Virgilio.
mercoledì 31 marzo 2010
PRIMO PIANO 3

LA PREFETTURA: MANCANO ANCORA DIECI VERBALI IN RICORDO DEL REGISTA SCOMPARSO UN MESE FA

«Napoli, dati incompleti» Grassia, per lui 31 schede


NAPOLI. Potrebbero esserci ancora flebili speranze per gli NAPOLI. Sarà stato il ricordo che
aspiranti consiglieri usciti di scena per una manciata di voti. A gli amici gli hanno voluto SPECIALE ELEZIONI.
dare un po’ di respiro a chi si mangia le mani per poche preferenze tributare. Trentuno voti per Ninì
è una circolare inviata ieri dalla Prefettura di Napoli che ha parlato Grassia (nella foto), il regista
IL PDL CONQUISTA 21 SEGGI, 6 ALL’UDC E
di «dieci sezioni appartenenti al Comune partenopeo» in cui i dati scomparso il 28 febbraio dopo 4 PER LA LISTA DI CALDORO. NEL CEN-
risultano essere incompleti. «Per il Comune di Napoli - si precisa - pochi giorni dalla presentazione TROSINISTRA 14 POSTI AL PD E 4 ALL’IDV
che i dati di preferenza dei candidati alle elezioni regionali delle liste in Tribunale. Il Leone
riguardano 876 delle 886 sezioni. Per le rimanenti 10 sono in corso d’oro alla carriera era in corsa
verifiche, in quanto 5 verbali delle operazioni di voto non sono per le Regionali a Napoli tra le
stati recapitati all’ufficio elettorale e 5 sono stati consegnati privi fila dell’Udc, ma a stroncarlo a 66
dei dati di preferenza». anni è stato un arresto cardiaco.

IL CONSIGLIO LA CARFAGNA È LA PIÙ VOTATA CON OLTRE 55MILA PREFERENZE. ESERCITO ROSA FORMATO DA 14 ELETTE

Donne e conferme, ecco i sessanta


Mariano Rotondo Alessandra Mussolini, Mas-tare Michele Pisacane ed il con- nutriti dopo il Pdl. Al primo posto
simo Ianniciello, l’uscente
sigliere provinciale, Biagio Ia- tra gli eletti di Napoli il sindaco
NAPOLI. È quello del ministro al- Franco Nappi, Michele Schia-
colare. Ad Avellino trionfa inve- di Villaricca, Raffaele Topo.
le Pari Opportunità, Mara Car- no di Visconti, Paola Raia ed
ce Pietro Foglia e ad arricchi- Vanno in consiglio gli ex asses-
fagna, l’exploit della corsa alle il consigliere comunale, Lucia-
re il gruppo ci sono pure Luigi sori di Bassolino, Corrado Ga-
urne delle Regionali 2010. La ca- no Schifone. Completano il qua-
Cobellis e Pasquale De Lucia. briele, Rosa D’Amelio ed il vi-
polista a Napoli del Pdl ha infatti dro per il Popolo della Libertà,
È funzionata bene la lista “Per ce, Antonio Valiante. Tra i fe-
conquistato ben 55.740 prefe- Antonia Ruggiero, vittoriosa
Caldoro Presidente”, che a Napoli delissimi dell’ormai ex governa-
renze, doppiando praticamente ad Avellino, l’uscente sannita Lu-
conquista due seggi con il leader tore ce la fanno anche l’ex as-
gli altri migliori eletti del partito ca Colasanto, il più avanti con
regionale del Nuovo Psi, Gen- sessore provinciale, Angela
che ha appena conquistato Pa- gli anni tra i sessanta dell’as-
naro Salvatore e con l’espo- Cortese ed il capo della segre-
lazzo Santa Lucia. Un dato che semblea della Campania. A Ca-
nente dell’Mpa di Ronghi, An- teria, Antonio Marciano. Alla
dimostra, insomma, la forza del serta il nome nuovo è quello di
gelo Marino. Dentro anche riconquista del seggio che già
plotone rosa durante queste con- Daniela Nugnes e c’è la ricon-
l’uscente Massimo Grimaldi e avevano ci sono inoltre Antonio
sultazioni in cui le Giovanni Amato e Giuseppe Russo. Gli
consigliere in gon- La più giovane è Mafalda Amente, che compirà Fortunato. uomini del capo dell’opposizio-
nella saranno quat- trent’anni a giugno prossimo, il 74enne Luca Cola- Noi Sud con- ne, Vincenzo De Luca, vedono
tordici. Per quanto santo è invece il più anziano del plotone. E c’è anche quista due infine la presenza di Nicola Ca-
riguarda il Pdl gros- il primo rappresentante dell’assemblea regionale di- scranni; a puto, Mario Casillo, Umberto
si risultati anche sabile: si tratta della salernitana Anna Petrone Napoli con del Basso de Caro, del sindaco
LʼAula del consiglio regionale della Campania
per Ermanno Raffaele di Villa Literno, Enrico Faboz-
Russo, Pietro Diodato, e Ful- ferma per Paolo Romano, ca- Sentiero e poi con Sergio Nap- zi, della prima donna in carroz-
vio Martusciello, uscenti che pogruppo uscente. A Salerno la pi. Un posto per Adc-Dc, con Et- zella al Consiglio, Anna Petrone Eduardo Giordano. Il centrosi- De Luca. Ed a testimoniare il suc-
si assestano infatti intorno ai spuntano il sindaco di Pagani, tore Zecchino, figlio di Orten- e Donato Pica. Racimola meno nistra, infine, è completato dalla cesso delle donne, presenti alla
28mila voti. Nel capoluogo com- Alberico Gambino, Giovanni sio, per Alleanza di Popolo con il di quanto si aspettava l’Idv che presenza di due esponenti di Si- Regione con un quarto dei con-
pletano l’esercito azzurro Mafal- Baldi ed Eva Longo. Nel cen- discusso Roberto Conte e per nel capoluogo partenopeo vede il nistra e Libertà, gli uscenti Gen- siglieri c’è la nota di Monica Ma-
da Amente, la più giovane tra trodestra importante anche il La Destra al successo con il con- successo dell’uscente Nicola naro Mucciolo e Gennaro Oli- ietta della Consulta Regionale
le elette e che compirà trent’an- contributo dell’Udc che a Napoli sigliere comunale di Portici, Car- Marrazzo, seguito da Anita Sa- viero, entrambi pescati lontano Femminile che ha inviato una let-
ni a giugno, Bianca D’Angelo, conferma l’uscente Pasquale lo Aveta. La debacle del Pd la- la, responsabile femminile cam- da Napoli, e di Gianfranco Va- tera alle “consigliere in rosa”,
Domenico Di Siano, già consi- Sommese ed elegge Annalisa scia ad ogni modo i Democratici pana per il partito di Di Pietro. liante, unico superstite di Cam- esprimendo la sua soddisfazione
gliere provinciale, la deputata Vessella, moglie del parlamen- al secondo posto tra i gruppi più Eletti anche Dario Barbirotti e pania Libera, la cosiddetta lista per l’ottimo esito delle urne.

I NUOVI COMPONENTI DELL'ASSEMBLEA CAMPANA

MAGGIORANZA OPPOSIZIONE
MARA ERMANNO DOMENICO VINCENZO RAFFAELE
CARFAGNA RUSSO DE SIANO DE LUCA TOPO

FULVIO BIANCA MICHELE MAFALDA PAOLA PIETRO ALESSANDRA ANTONIO MARIO CORRADO ANTONIO
MARTUSCIELLO D’ANGELO SCHIANO DI VISCONTI AMENTE RAIA DIODATO MUSSOLINI MARCIANO CASILLO GABRIELE AMATO

LUCIANO FRANCO ENZO MASSIMO ANTONIA LUCA ANGELO DANIELA ANGELA GIUSEPPE ROSA UMBERTO
SCHIFONE NAPPI IANNICIELLO RUGGIERO COLASANTO POLVERINO NUGNES CORTESE RUSSO D’AMELIO DEL BASSO DE CARO

PAOLO ALBERICO GIOVANNI EVA PASQUALE BIAGIO ANNALISA ENRICO NICOLA DONATO ANNA
ROMANO GAMBINO BALDI LONGO SOMMESE IACOLARE VESSELLA PISACANE FABOZZI CAPUTO PICA PETRONE

PIETRO PASQUALE LUIGI GENNARO ANGELO MASSIMO GIOVANNI ANTONIO NICOLA ANITA EDUARDO
FOGLIA DE LUCIA COBELLIS SALVATORE MARINO GRIMALDI FORTUNATO VALIANTE MARRAZZO SALA GIORDANO

P.S.E. P.S.E.

UGO SANDRA RAFFAELE SERGIO ETTORE ROBERTO CARLO DARIO GENNARO GENNARO GIANFRANCO
DE FLAVIIS LONARDO SENTIERO NAPPI ZECCHINO CONTE AVETA BARBIROTTI OLIVIERO MUCCIOLO VALIANTE

LA GIUNTA E IL CONSIGLIO REGIONALE USCENTI


Maggioranza Opposizione
Presidente
Partito democratico: Antonio Amato, Luigi Anzalone, Popolo della libertà: Mario Ascierto della Ratta, Roberto
Antonio Bassolino
Michele Caiazzo, Nicola Caputo, Ugo Carpinelli, Francesco Castelluccio, Luca Colasanto, Francesco D'Ercole, Pietro
Giunta uscente Casillo, Pietro Ciarlo, Felice Iossa (Alleanza riformista), Diodato, Salvatore Gagliano, Pasquale Marrazzo, Fulvio
Antonio Valiante (vicepresidente e Risorse umane) Donato Pica, Roberto Racinaro, Giuseppe Russo, Giuseppe Martusciello, Francesco Vincenzo Nappi, Ettore Novellino,
Ennio Cascetta (Trasporti) Sarnataro, Mario Sena, Sebastiano Sorrentino, Giuseppe
Luciano Passariello, Angelo Polverino, Paolo Romano,
Gabriella Cundari (Urbanistica) Antonio Stellato, Gianfranco Valiante
Mariano D'Antonio (Bilancio) Ermanno Russo, Giuseppe Sagliocco, Cosimo Silvestro,
Italia dei valori: Stefano Buono, Francesco Manzi, Nicola
Alfonsina De Felice (Politiche sociali) Udc: Salvatore Arena, Carmine Mocerino, Pasquale
Marrazzo
Oberdan Forlenza (Lavori pubblici) Sommese
Consiglio uscente Alleanza per l'Italia: Pietro Giuseppe Maisto
Corrado Gabriele (Formazione e Lavoro) Presidente: Sandra Lonardo Mastella
Sinistra ecologia e libertà: Antonella Cammardella, Popolari-Udeur: Angelo Brancaccio, Ferraro Nicola, Pietro
Walter Ganapini (Ambiente) (Popolari-Udeur)
Vicepresidenti: Gennaro Mucciolo (Ps- Marcello Chessa, Angelo Giusto, Michele Ragosta, Gerardo Mastranzo,
Riccardo Marone (Turismo e Attività produttive)
Nicola Mazzocca (Università e Ricerca scientifica) Sel) - Salvatore Ronghi Rosania, Antonio Scala Gruppo misto: Francesco Brusco (Noi Sud), Bruno
Gianfranco Nappi (Agricoltura) (Mpa)
Partito socialista: Fausto Corace, Gennaro Oliviero Casamassa (Noi Sud), Fernando Errico (dimessosi prima di
Mario Luigi Santangelo (Sanità)
Prc: Vito Nocera fine legislatura), Vittorio Insigne, Antonio Peluso
mercoledì 31 marzo 2010
PRIMO PIANO 5

CONFINDUSTRIA E ACEN FANNO GLI AUGURI A CALDORO: AZIONE PIÙ EFFICACE DA PARTE DELLA REGIONE

Industriali e costruttori: ora misure contro la crisi


NAPOLI. Confindustria Campania, all’indomani dell’elezione di forze sociali, si adopererà per instaurare un dialogo continuo con il
Stefano Caldoro alla guida della Regione, esprime al presidente nuovo consiglio regionale al fine di assicurare una proficua attività SPECIALE ELEZIONI.
eletto «i più cordiali auguri di buon lavoro, anche con l’auspicio che legislativa». E il presidente dell’Associazione costruttori edili di
possa selezionare la migliore squadra per la formazione della Napoli, Rodolfo Girardi, afferma che «la solidità e l’ampiezza della
«LA IERVOLINO DOVREBBE AVERE
Giunta, in grado di affrontare efficacemente la grave crisi maggioranza politica emersa dalle consultazioni per la Regione LA DIGNITÀ DI FARE UN PASSO INDIETRO,
economica che attanaglia il Paese e in particolare la Campania». E Campania rendono ora concreta l’aspettativa di una capacità di MA NON LO FARÀ, NON HA IL CORAGGIO»
ancora: «In quest’ottica, Confindustria è disponibile a collaborare governo efficace e prioritariamente indirizzata allo sviluppo della
per individuare le future strategie di politica industriale e per Regione. La Campania ha in effetti la necessità assoluta di decisioni
esaminare l’utilizzo dei fondi europei e dei fondi Fas, in un’ottica politiche rapide che la proiettino verso uno sviluppo della società,
che superi i confini regionali e si proietti nell’ambito più vasto del dell’economia, dell’occupazione, facendo leva sui punti di forza dei
Mezzogiorno. Al contempo Confindustria Campania, con le altre quali dispone e sulle sue grandi potenzialità».

L’INTERVISTA IL MINISTRO: «PROSEGUIRÒ LA MIA ESPERIENZA AL GOVERNO. IO SINDACO? SOLO SE ME LO CHIEDE SILVIO»

Ciclone Carfagna: è record di voti


di Andrea Acampa non mi sembra capace di fare uno

NAPOLI. I voti sono esattamente


scatto d’orgoglio simile».
A chi dedica il successo?
IlI NUMERI
record
55.740. Il ministro per le Pari oppor- «A tutti coloro che mi hanno soste-
tunità, Mara Carfagna, prima per nuto, alla mia famiglia ed a Berlu- 55.700 Record di preferenze in Italia elezioni regionali 2010
preferenze in Italia, polverizza ogni sconi che ha riversato amore su que-
record. Il risultato è storico, prima a sta città. Il successo che porta il mio Record di preferenze elezioni regionali della Campania di tutti
Napoli ed in Campania alle elezioni cognome è il successo di tutte que- i tempi
regionali di tutti i tempi. «Un risul- ste persone».
tato così forte - dice la capolista del Cosa ne pensa dell’elezione di 20.500 Prima a Napoli città elezioni regionali 2010
Pdl nel corso di un incontro per com- Roberto Conte e del successo
mentare il risultato elettorale all’ho- del sindaco di Pagani, Americo Prima a Napoli città elezioni regionali di tutti i tempi
tel Vesuvio - mi fa sentire ancora di Gambino?
più la responsabilità di essere un «Chi ha candidato Roberto Conte si 2.592.989 di click su Google
punto di riferimento per i campani». è assunto la responsabilità di spor-
In sala ad attenderla ci sono anche La Carfagna la più votata di sempre, è record (Agnfoto/De Luca)
care il Consiglio regionale: il capo di 25.404 fans su Facebook
il papà, Salvatore Carfa- imputazione è molto grave. Mentre
gna, preside del liceo «Delusione per la vittoria di Con- me ed è giusto che ognuna abbia pe- per quanto riguarda Gambino, riba- 49 Comuni visitati in 30 giorni
classico Tasso a Saler- te. La Mastella? Perseguitata dai so decisionale». disco la mia contrarietà alla sua can-
no, che si dichiara «or- giudici». Poi il ministro abbrac- Lo scorso anno c’è stato il trion- didatura nonostante il grande risul- 169 Appuntamenti in 30 giorni
goglioso e soddisfatto», cia i genitori e festeggia il pro- fo di Cesaro alla Provincia, que- tato che è riuscito ad avere. Io sono
il fratello e la mamma prio trionfo a piazza dei Martiri st’anno di Caldoro alla Regione, sempre stata per la trasparenza e 878
4. 878 Chilometri
Chilometri percorsi
quadrati percorsi
dell’esponente del Pdl. manca all’appello il Comune candidati al di sopra di ogni sospet-
Al termine dell’incontro la Carfagna, prossimo anno? che resta nelle mani del centro- to. Per Gambino ci sono due con- 2.477.000 Persone contattate
è andata a festeggiare, con il suo «Proseguirò la mia esperienza di go- sinistra e della Iervolino... danne, una in primo grado e un’altra
staff, il successo elettorale a piazza verno. Solo dinanzi ad una richiesta «Il sindaco di Napoli, Rosa Iervolino, in secondo grado. Non ho letto le car- 7 Persone nello staff
dei Martiri. del premier, al quale non si può dire dovrebbe avere la dignità di fare un te ma da quello che sento, invece, la
L’attestato di stima della città di di no, potrei accettare. Credo che per passo indietro lasciando la guida del Mastella è vittima di persecuzione 164 Uscite sui giornali in 30 giorni
Napoli è stato straordinario, mi- governare la Campania debba aprir- Comune ma non credo che lo farà. giudiziaria. Credo che si sia una
nistro pensa ad una possibile si una stagione di gestione unitaria. Avrebbe dovuto abbandonare Pa- sproporzione della misura rispetto al- 418 Passaggi televisivi in 30 giorni
candidatura come sindaco il Nel nostro partito ci sono diverse ani- lazzo San Giacomo già tempo fa, ma le eventuali possibili responsabilità».

LA VENDETTA SEI GLI UOMINI PIAZZATI DAL GOVERNATORE. PER IL SINDACO VUOTO ASSOLUTO I SINDACATI

La Cisl: ora
Bassolino, schiaffi a Pd e “sceriffo” più lavoro
di Mario Pepe me detto, sei consiglieri: a Napo- fato per un pugno di voti, appena niano le parole del consigliere co-
li Antonio Marciano, Angela Cor- 56. E se si contano, tra gli altri munale del Pd, Emilio Montema- NAPOLI. Auguri a Stefano
NAPOLI. Se vendetta doveva es- tese e Corrado Gabriele; ad Avel- neoconsiglieri, il lettiano Donato rano: «La bruciante sconfitta del Caldoro arrivano anche dai
sere, è stata silenziosa. Quella lino Rosa D’Amelio; a Salerno il Pica, il bindiano Nicola Caputo, centrosinistra deve farci riflette- sindacati. Il segretario generale
peggiore. Su quattordici eletti al vicepresidente uscente della gli ex Margherita Mario Casillo, re. La conduzione rilassata e ri- campano della Cisl, Lina Lucci,
consiglio regionale, ben sei sono Giunta, Antonio Valiante; a Ca- Gianfranco Valiante e Raffaele To- nunciataria del segretario Amen- sottolinea che «ora serve un
suoi fedelissimi. Tanto per fare ca- serta il sindaco di Villa Literno, po e i “ribelli” Antonio Amato e dola in questa delicatissima fase rigoroso e vigoroso impegno
pire che, alla vigilia del commia- Enrico Fabozzi. E De Luca? Nulla. Giuseppe Russo, la spia della è stata letale non solo per le ele- sociale per ripartire da tre
to, senza di lui non si va da nes- In Consiglio non ci saranno i suoi “benzina” per De Luca segna il zioni, ma soprattutto per il qua- questioni fondamentali: nuovo
suna parte. Antonio Bassolino uomini. Non “rosso” fisso. dro politico che va componendo- sistema delle relazioni
chiude con l’ultima sciabolata, al ci sarà Franco Trombati i fedelissimi del Insomma, si. Oltre alla Regione - spiega industriali, occupazione e
Pd e all’ambizione deluchiana, il Picarone, “caudillo” salernitano, Picaro- che voglia o Montemarano - il centrosinistra è risanamento del debito nella
suo decennio. Aprendo, di fatto, “suo” asses- ne e Carpinelli. Montemarano no, il Pd riuscito a perdere le Comunali in sanità e negli enti locali. La Cisl,
una vera e propria falla all’interno sore al Bilan- stronca Amendola: «Una con- campano sa- storiche roccaforti come Castel- come sempre, misurerà la nuova
della barca Democratica. In bar- cio e conside- duzione rinunciataria e letale» rà gravato lammare e Pomigliano e questo Giunta sui fatti, sulle decisioni e
ba all’ottimismo del segretario re- rato succes- ancora per soprattutto perché nel Pd manca sugli impegni assunti nel corso
gionale Enzo Amendola che, pur sore naturale dello “sceriffo” alla molto tempo dall’ombra di Bas- una struttura vera di partito sul di questa campagna elettorale.
riconoscendo «la netta vittoria di guida dell’amministrazione co- solino e del bassolinismo. Sempre territorio. Dopo pochi mesi dalle Lo scorso 27 febbraio, durante
Caldoro», parla di «tenuta del par- munale salernitana nel caso fos- che il giocattolo non si rompa pri- Europee il Pd perde ancora deci- l’unico confronto tra i due
tito». Cosa, quest’ultima, che si se riuscita l’impresa di conqui- ma, dando la stura ad irreversibi- ne di migliaia di elettori, innanzi- candidati - organizzato dalla
lega a doppio filo con il ruolo gio- stare Palazzo Santa Lucia. Non ci li lacerazioni. I cui primi segnali tutto moderati, dato che alla sua Cisl - Caldoro ha condiviso le
Antonio Bassolino
cato da Bassolino che piazza, co- sarà Ugo Carpinelli, uscente bef- già si avvertono. Come testimo- sinistra resta ben poco». proposte avanzate dalla nostra
organizzazione. Partire proprio
dai temi affrontati in
LO SCONFITTO LO “SCERIFFO” INSISTE: «PUNITI PER GLI ULTIMI ANNI DEL GOVERNO REGIONALE» quell’occasione significa
imboccare la strada giusta per
risollevare una Regione che
De Luca: «Un partito lacerato». La replica: «Abbiamo dato l’anima» ogni giorno che passa vede
peggiorare drammaticamente i
di Renato Aiello di sindaco di Salerno che si presen- sia di questa città poi siamo addirit- no bassoliniano tengono banco nel suoi indicatori economici e
terà con l’avvio della nuova legisla- tura primi ed è altamente significa- commento sull’ennesimo crollo del sociali». Auguri a Caldoro anche
NAPOLI. «Il centrosinistra adesso tura, limitandosi a confermare sem- tivo. Il problema viene dal vasto hin- Partito democratico in Campania, dalla Cgil. Mentre dall’Ordine
deve darsi una mossa in vista delle plicemente il primo ruolo, «quello che terland informe». De Luca dice di che paga «logiche correntizie e una dei giornalisti e dall’Assostampa
comunali dell’anno prossimo, perché quasi metà dei cittadini campani mi aver risentito Caldoro nella mattina- crisi di valori senza precedenti. Non arriva la richiesta a Caldoro che
una grande realtà urbana come Na- ha assegnato in questa tornata». ta di ieri e di avergli fatto nuova- c’è dubbio, siamo stati puniti dagli il nuovo governo regionale
poli risente molto del clima politico L’analisi del voto così ricomincia pro- mente gli auguri di buon lavoro alla elettori per gli ultimi anni di governo, voglia con forza prendere in
nazionale, che in questo momento è prio dalle preferenze perché il consenso si conquista sul mano e finalmente risolvere
decisamente a favore del centrode- ottenute nei capoluo- «Il Pd faccia tesoro degli errori. In- campo e quando non c’è o è per via l’annosa questione della legge
stra e ha inciso non poco sul risulta- ghi di provincia, che contrerò a giorni Caldoro, dobbiamo del mancato apprezzamento della 150 nel modo più semplice e
to complessivo delle regionali». Il lo “sceriffo” ostenta porre l’attenzione sul tema dei fondi classe dirigente, o a causa delle la- concreto: attuandola ed
pensiero all’ultima roccaforte “ros- con orgoglio, in parti- europeo. Senza la riprogrammazione cerazioni interne che ci indeboli- applicandola senza più alcun
sa” rimasta è quasi d’obbligo all’in- colare quel 72% di Sa- rischiamo davvero il disastro» scono agli occhi del popolo. Non ap- indugio. Se la nuova Regione
domani della sconfitta e Vincenzo De lerno definito come pena il Pd farà tesoro dei propri er- vorrà concretamente
Luca (nella foto), più rilassato e di- «un caso unico al mondo e mai ve- Regione e spiega che lo incontrerà rori, solo allora le cose andranno me- intervenire su questi fronti, il
steso della sera prima, non lo na- rificatosi prima d’ora», e insiste così la settimana prossima per stilare Bersani e forse anche da Antonio glio». E dal Pd arriva immediata la primo passo, dopo la legge 150 e
sconde all’incontro di ieri con la sulla contrapposizione un po’ me- un’agenda comune e per porre l’at- Bassolino a quanto pare, ma lo “sce- replica: «I gruppi dirigenti del parti- il sostegno all’editoria offerto in
stampa presso il suo comitato. Al dievale di “città e campagna” che tenzione sul problema dei fondi eu- riffo” non conferma le indiscrezioni to si sono spesi anima e corpo per maniera più attenta e rigorosa,
contrario cerca di glissare il più pos- aveva già suggerito lunedì sera: «Na- ropei, «perché senza una riprogram- e preferisce cambiare subito argo- De Luca. Nessuno nega conflittuali- potrebbe essere organizzare in
sibile alla domanda sull’incompati- poli, Salerno, Benevento e Avellino mazione immediata nei prossimi 3 mento al solo sentire il nome del go- tà che vengono dal passato. Ma sia- Campania gli Stati generali
bilità di capo dell’opposizione in con- hanno dimostrato una grande gene- anni si rischia un disastro». Una te- vernatore uscente. Del resto gli er- mo sicuri che De Luca abbia ap- regionali dell’Editoria e dei
siglio regionale e allo stesso tempo rosità. Nei quartieri di alta borghe- lefonata è arrivata per lui invece da rori del centrosinistra e il malgover- prezzato lo sforzo». Giornalismi.
mercoledì 31 marzo 2010
PRIMO PIANO 7

IL LEADER UDEUR FESTEGGIA L’ELEZIONE DELLA MOGLIE SANDRA LONARDO: «SENZA MEZZI, MA PREMIATI»

Mastella e quelle «zeppole senza farina»


NAPOLI. «Non possiamo che essere soddisfatti. In una situazione economici e senza alcun tipo di potere, né nazionale né locale.
di grandissima difficoltà e nonostante la bufera giudiziaria che Diciamo che siamo riusciti a fare le zeppole senza farina». E la SPECIALE ELEZIONI.
ingiustamente in questi anni ha travolto il partito, l’Udeur c’è», è Lonardo, che questa sera tornerà a Roma, in forza del divieto di
il commento di Clemente Mastella, segretario dell’Udeur che dimora in Campania impostole dalla magistratura, sottolinea che ESCLUSIONI ECCELLENTI, D’ERCOLE:
sottolinea che «i risultati elettorali che attestano una buona «spero che finisca presto questo stillicidio, non ce la faccio proprio «LE TROPPE LISTE MINORI HANNO FINITO
ripresa del partito che in Campania si attesta intorno al 4 per più, è una cosa che ti logora. Hanno vinto l’amicizia, la solidarietà,
cento, con punte del 12 nel Sannio ed ottiene due consiglieri». E la forza del cuore». Vicino a lei, le donne che hanno dato vita ad PER INCIDERE SUL RISULTATO PERSONALE»
ancora: «Per noi è stato un importante e significativo test dopo un comitato a suo sostegno, che presto si trasformerà in
l’assenza di liste Udeur alle politiche del 2008 e alle europee 2009. un’associazione che porterà avanti una serie di progetti sul
E gli elettori, con il loro voto, hanno voluto premiare lo sforzo di territorio e con le quali la Lonardo è stata fino alla scorsa notte al
una campagna elettorale affrontata a mani nude: privi di mezzi Rione Libertà di Benevento.

LE REAZIONI LABOCCETTA: MOMENTO STORICO, COME LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO. SCHIFONE: VITTORIA SOFFERTA

«Sconfitte brutalità e demagogia»


di Andrea Acampa ragliato la sinistra di Bassolino e dei estrazione aennina, almeno per il duatoria di lista. La sorpresa è dun- europee). Guadagnano Idv più 20mi- nuità identitaria e valoriale», invece,
disastri ambientali, sanitari e socia- momento ha commentato il risulta- que Antonia Ruggiero, assessore la (che ne perde 68mila rispetto alle il dirigente nazionale del Movimen-
NAPOLI. Dopo la lunga attesa, con lo li. Adesso - sottolinea Russo - pre- to con serenità, ammettendo però esterno della giunta provinciale di europee) e Udc più 41mila. to per l’autonomia, Salvatore Ronghi
scrutinio delle varie sezioni, si sta tendiamo buon governo ed atten- che «la nascita di troppe liste mino- centrodestra guidata dal senatore «La doppia preferenza di genere - che domani alle 11 terrà una confe-
delineando la composizione del Con- zione ristoratrice». Soddisfatta an- ri ha finito per incidere sul risultato Cosimo Sibilia. Il Pdl ha perso più di dice Paola Raia, neo consigliere re- renza stampa nella sala riunioni del-
siglio regionale, sempre in attesa di che La Destra per il risultato eletto- personale». Insieme a D’Ercole, la- 330mila voti rispetto alle europee gionale del Pdl - ha dato i suoi frutti, la sede del Consiglio regionale con
cambiamenti in corso d’opera, co- rale «che consente al partito di Sto- scia il consiglio regionale anche l’al- (750mila se si considerano le Politi- prevedendo una maggiore presenza Marino. Contendo anche Antonio
me nomine e di- race di entrare in tro consigliere uscente, Roberto Ca- che), mentre il Pd oltre 380mila alle di donne in Consiglio e va estesa an- Milo, coordinatore regionale di “Li-
missioni. «È sta- Consiglio con stelluccio, al quarto posto nella gra- Politiche del 2008 (quasi 60mila alle che agli enti locali». Parla di «conti- bertà e Autonomia - Noi Sud”.
ta una vittoria Carlo Aveta».
sofferta guada- Mentre, Ciriaco
gnata voto per De Mita (nella fo-
voto». Questo è to sotto) com- REGIONALI 2010 - TOTALE CAMPANIA PRECEDENTI REGIONALI - 2005
il commento di menta a freddo il
Luciano Schifo- risultato eletto- LISTA VOTI % SEGGI LISTA VOTI % SEGGI LISTA VOTI % SEGGI
ne (nella foto a rale che fa del- Candidato presidente sconfitto (V. De Luca) 1 Ds 438.196 15,3 8
Pdl 872.628 31,66 21
destra), tredice- l’Udc il terzo par- Pd 590.592 21,42 14
simo eletto a tito in provincia Margherita 459.729 16 9
Udc 259.179 9,40 6 Idv 178.283 6,46 4
Napoli con di Avellino con il Pdci 78.307 2,7 1
14mila voti. 17,2%, appena Sel 97.076 3,52 2
Per Cald. Mpa 159.768 5,79 4 Udeur 292.382 10,3 5
«Ora - continua staccato dal Pdl.
il neoconsigliere regionale del Pdl - «De Luca - dice lo storico leader cen- Alleanza per l’Italia 83.906 3,04 0
Noi Sud 98.895 3,58 2 Verdi 99.430 3,5 2
il primo passo da compiere è la co- trista - per come ha condotto la sua Campania Libera 69.433 2,51 1
struzione in Regione di un gruppo campagna elettorale, ha finito per to- Sdi 154.341 5,4 3
affiatato, che sappia vivere di pro- gliere voti soprattutto al Pd. La Cam- Udeur 92.452 3,35 2 Verdi 29.509 1,07 0
Rif. Com. 119.505 4,1 2
grammazione e concretezza». Parla pania è rimasta estranea alla sugge- Bonino-Pannella 12.349 0,44 0
di «risultato straordinario» anche Cle- stioni, anche brutali oltre che dema- Adc-Dc 64.702 2,34 1 Idv 68.741 2,4 1
mente Mastella, leader dei Popolari gogiche, che il sindaco di Salerno ha TOTALE CENTROSINISTRA 1.061.148 38,50 22
All. di Popolo 39.460 1,43 1 Rep. europei 26.385 0,9 0
Udeur, com- inutilmente evo-
mentando il vo- Ronghi: «C’è stato il succes- cato. Con Caldo- LISTA VOTI % SEGGI Dem. Fed. 29.179 1 0
to in Campania. so di continuità identitaria ro, si apre una La Destra 28.009 1,01 1
Un successo e valoriale». De Mita: «Con pagina nuova Feder. della Sinistra 43.097 1,56 0 Gov. civico 15.956 0,5 0
fuori dal norma- Caldoro avanza il nuovo». per la Campa- TOT. CENTRODESTRA 1.615.093 58,60 38 MoVimento 5 stelle 36.792 1,33 0 Repubblicani 41.170 1,4 1
le per «i tanti in- Raia: «La doppia preferenza nia. L’Udc, dopo
convenienti pro- ha dato i suoi frutti» il passaggio
curati dalla bu- elettorale, non
fera giudiziaria che ingiustamente ha cambiato idea: bisogna da subi-
REGIONALI 2010 - NAPOLI REGIONALI 2010 - SALERNO
in questi anni ha travolto il partito». to mettere mano ad una profonda ri-
La definisce, invece, come una vit- strutturazione del potere regionale LISTA VOTI % SEGGI LISTA VOTI % SEGGI LISTA VOTI % SEGGI LISTA VOTI % SEGGI
toria epica, il deputato napoletano che alla gestione privilegi la pro-
del Pdl, Amedeo Laboccetta. «In grammazione di concerto con i ter- Pdl 469206 33,84 13 Pd 300700 21,68 7 Pdl 157397 28,65 3 Pd 136426 24,83 3
Campania - dice il membro della ritori della Campania».
commissione antimafia - l’elezione E proprio dell’Udc demitiano è il can- Udc 125410 9,04 3 Campania Lib. 87994 6,34 2 Udc 44505 8,1 1 Idv 35801 6,51 1
di Caldoro segna un passaggio epo- didato eletto in consiglio regionale
cale, per noi è con il più alto Idv 38787 2,79 - Sel 25568 4,65 1
come il 1989 in numero di prefe- Per Cald. Mpa 72769 5,24 2 Per Cald. Mpa 32396 5,89 1
Germania, la ca- renze in Irpinia: Sel 33901 2,44 - Campania Lib. 25475 4,63 1
duta del muro di oltre 15mila per Udeur 46874 3,38 1 Noi Sud 21459 3,9 -
Berlino e la fine Pietro Foglia,
della cortina di presidente All. per l’Italia 32821 2,36 - All. per l’Italia 16212 2,95 -
ferro». Il parla- dell’Asi, il con- All. di Popolo 32604 2,35 1 Udeur 17487 3,18 -
mentare e com- sorzio per l'area Verdi 17940 1,29 - Verdi 3722 0,67 -
ponente della industriale di Noi Sud 31048 2,23 1 Adc-Dc 14518 2,64 -
direzione nazio- Avellino, vicinis- Bonino-Pannella 6572 0,47 - Bonino-Pannella 2616 0,47 -
nale del Pdl, simo all’ex pre-
Paolo Russo, in- sidente del Con- La Destra 28701 2,07 - TOTALE La Destra 3915 0,71 - TOTALE
CENTROSINISTRA 518715 37,41 9 CENTROSINISTRA 245820 44,74 6
vece, sottolinea siglio.
come «l’area no- Clamorosa, in TOTALE
Adc-Dc 13235 0,95 1 CENTRODESTRA 291677 53,09 5
lana sia diventata la capitale del cen- casa Pdl, la mancata elezione di MoV. 5 stelle 24257 1,74 - Fed. Sinistra 7565 1,37 -
tro destra in Campania» con una per- Franco D’Ercole, capo dell’opposi- TOTALE
centuale di consensi pari al 71% re- zione alla giunta Bassolino negli ul- CENTRODESTRA 819847 59,13 22 Fed. Sinistra 23682 1,7 - MoV. 5 stelle 4261 0,77 -
gistrata solo a Nola. «Abbiamo sba- timi cinque anni. L’esponente di

REGIONALI 2010 - CASERTA REGIONALI 2010 - AVELLINO REGIONALI 2010 - BENEVENTO


LISTA VOTI % SEGGI LISTA VOTI % SEGGI LISTA VOTI % SEGGI LISTA VOTI % SEGGI LISTA VOTI % SEGGI LISTA VOTI % SEGGI

Pdl 155709 34,08 3 Pd 72776 15,93 2 Pdl 47628 21,67 1 Pd 46643 21,22 1 Pdl 42688 29,69 1 Pd 34047 23,68 1

Udc 41247 9,02 1 Idv 31495 6,89 1 Udc 37794 17,2 1 Idv 12920 5,87 - Udeur 16338 11,36 1 Idv 10073 7 -

Sel 23791 5,2 1 Sel 7119 3,23 - All. per l’Italia 8875 6,17 -
Per Cald. Mpa 37379 8,18 1 Noi Sud 14371 6,54 1 Udc 10223 7,11 -
All. per l’Italia 22532 4,93 - Campania Lib. 6249 2,84 - Sel 1811 1,25 -
Udeur 21672 4,74 - Adc-Dc 14227 6,47 1 Noi Sud 6591 4,58 -
Campania Lib. 4888 1,07 - Verdi 3480 1,58 - Verdi 802 0,55 -
Noi Sud 9600 2,1 - Per Cald. Mpa 11208 5,1 - Per Cald. Mpa 6016 4,18 -
Verdi 3565 0,78 - All. per l’Italia 2386 1,08 - Bonino-Pannella 371 0,25 -
Adc-Dc 7256 1,58 - Udeur 5907 2,68 - La Destra 1790 1,24 - TOTALE
Bonino-Pannella 1551 0,33 - Bonino-Pannella 1239 0,56 - CENTROSINISTRA 55979 38,93 1

La Destra 6536 1,43 - TOTALE La Destra 2533 1,15 - TOTALE All. di Popolo 662 0,46 -
CENTROSINISTRA 160598 35,15 4 CENTROSINISTRA 80036 36,42 1
TOTALE TOTALE
All. di Popolo 6194 1,35 - CENTRODESTRA 133668 60,83 4 CENTRODESTRA 84308 58,63 2
Fed. Sinistra 6531 1,42 Fed. Sinistra 3527 1,6 - MoV. 5 stelle 1700 1,18 -
TOTALE
CENTRODESTRA 285593 62,52 5 MoV. 5 stelle 4074 0,89 MoV. 5 stelle 2500 1,13 - Fed. Sinistra 1792 1,24 -
8 PRIMO PIANO mercoledì 31 marzo 2010

COALIZIONE CENTROSINISTRA
CANDIDATO PRESIDENTE: VINCENZO DE LUCA * In grassetto gli eletti

SPECIALE ELEZIONI. SALERNO DATI DEFINITIVI


DEBACLE DEL PD A CASERTA, AVELLINO PD CAMPANIA LIBERA IDV SINISTRA ECOLOGIA
E BENEVENTO. SOLO A SALERNO SUPERA 24,83% 4,63% 6,51% E LIBERTÀ 4,65%
136.426 25.475 35.801 25.568
IL CENTRODESTRA CON 6 CONSIGLIERI A 5 PICA DONATO 15.086 VALIANTE GIANFRANCO 6.667 BARBIROTTI DARIO 4.468 MUCCIOLO GENNARO 4.824
PETRONE ANNA 14.613 COSCIONI ENRICO 3.484 MANZI FRANCESCO 3.962 MARAIO VINCENZO 4.107
VALIANTE ANTONIO 14.223 PATELLA VINCENZO 2.031 GUADAGNO CARLO 3.744 GRILLO ANGELO 4.095
CARPINELLI UGO 14.167 BOVE LUIGI 1.787 RAVIOTTA MICHELE 3.661 RAGOSTA MICHELE 4.088
COALIZIONE CENTRODESTRA PICARONE FRANCESCO 14.153 TORRE ANNAMARIA 1.698 BOTTA VALENTINA 3.049 GIORDANO M. DOMENICA 3.324
CANDIDATO PRESIDENTE: STEFANO CALDORO * In grassetto gli eletti SESSA DOMENICO 13.230 D'ANIELLO FILOMENA 1.532 MORRONE FAUSTO 2.979 PAGANO CLAUDIO 2.363
ROMANO ANTONIO 9.935 PADOVANO MARIA ROSARIA 1.451 FALLO FILOMENA 2.050 PINTO ERMINIA 1.932
BENNET VINCENZO 9.758 VENTURA DOMENICO 1.055 MORENA LUIGI 1.885 VIGLIAR MARIA LAURA 1.692
SALERNO DATI DEFINITIVI LAMBERTI ROSSANA 9.107 MUSU GIULIO 745 MARTUSCELLI DONATELLA 680 TROIANO GIOVANNI 1.083
MANSI MICHELA 5.615 SANTUCCI MARIA GIOVANNA 647 MARSICANO MARIA 543 TARANTINO GIOVANNI 1.021
PDL UDC PER CALDORO POPOLARI UDEUR MANZIONE MARIA SUEVA 3.208 MARCHETTI MATTEO 486 PANDOLFI ANTONIO 149 DE CRISTOFARO LUCIA 974
28,65% 8,10% PRESIDENTE 5,89% 3,18%
157.397 44.505 32.396 17.487
GAMBINO ALBERICO 27.194 COBELLIS LUIGI 13.881 FORTUNATO GIOVANNI 7.106 DEL MESE PAOLO 5.137 ALLEANZA PER VERDI BONINO-PANNELLA
BALDI GIOVANNI 21.906 ARENA SALVATORE 10.996 ANNUNZIATA MARIA 5.233 D'ACUNZI PASQUALE 4.842 L’ITALIA 2,95% 0,67% 0,47%
LONGO EVA 21.825 SALZANO ANIELLO 3.958 PIGNATA CARMINE 4.727 VILLANI CIRO 1.904 16.212 3.722 2.616
PAOLINO MONICA 15.681 SCONZA NICOLA 3.153 IOSCA RENATO 4.019 PALADINO ANGELO 1.811 FIORE ANIELLO DETTO NELLO 3.593 CAPUTO PIETRO 543 PAUCIULO ALFREDO 698
ZARA FERNANDO 13.615 PACE ANGELA 2.360 RIZZO MARIO 3.737 PEPE RENATA 1.595 VENTURA DOMENICO 2.507 TREZZA ANTONIA 501 CAPANO MICHELE 659
GAGLIANO SALVATORE 12.826 CORVINO LINDA 2.189 CARDIELLO FRANCO 2.012 BUONAIUTO FILOMENA 700 IACCARINO SALVATORE 1.065 TARALLO PASQUALE 264 DI CAPRIO VIOLA IMMACOLATA 134
LUBRITTO ANTONIO 9.935 COLUCCI GIUSEPPE 2.042 MEOLA FLAVIO 1.612 GIULIANI NICOLETTA 426 BOTTA VINCENZO 990 CIFELLI FERNANDO 256 DE FALCO JOSE' 131
ESPOSITO GIUSEPPINA 9.533 FEZZA VILMA 2.024 SCARLATO MAURO 1.124 DELLA ROCCA CARMELA 359 AMATO NICOLA 971 D'AMICO MARIANTONIA 205 STARACE FABRIZIO 102
SARNO MICHELE 6.180 BALBI MARIA 1.979 COLA STEFANIA 889 MUOIO VANDA 227 GUERRA CARMINE 740 BOVE CARMINE 159 SALZANO DONATO 69
EPISCOPO ANTONIO 3.810 COSIMATO FRANCESCO 916 LANGONE MARIA ANTONIA 589 MEROLA ANTONIO 153 SCANNAPIECO ROSA 629 VITALE CONCETTA 127 PERELLI MARIA ANGELA 67
MORENA ELVIRA 3.263 ASSENI ANNUNZIATA 784 NOLA FERNANDA 327 RUSSO EZIO 153 VITOLO SANTA 511 ESPOSITO FABIOLA 58 RUSSOMANDO ANGELICA 46
CAMMARANO VERONICA 462 CORVINO GERARDO 57 FERRIGNO CARMELA DETTA LINDA 20
NOI SUD LA DESTRA ADC-DC DELLA CORTE ALFONSO 414 MARTUCCIELLO LUIGI 48 ROMANO GENNARO 20
3,90% 0,71% 2,64% DELLA MONICA ANGELINA 209 SENATORE DANIELE 27 PASSANNANTI IMMACOLATA 7
21.459 3.915 14.518
BRUSCO FRANCESCO 6.454 LUCARELLI FAUSTO PIO 811 CORRADO IVAN 3.613
FERRAIOLI ROSANNA 3.567 CARRETTA GENNY TERESA 573 FUNICELLI GIUSEPPE 2.911
CORVINO ROSARIA 3.150 MEMOLI LUISA 256 CRESCENZO DOMENICO 1.800 CASERTA DATI DEFINITIVI
MOTTA VINCENZO 2.960 D'AMBROSIO VINCENZO 246 STRIANESE ORESTE 1.429
MANZO GIUSEPPE 2.633 VACCARO LUCIANO 195 DE FEO ORTENSIO 1.300
PALUMBO FRANCESCO 2.083 CHIAVIELLO CLAUDIO 143 ALFANO GIUSEPPE 961 PD CAMPANIA LIBERA IDV SINISTRA ECOLOGIA
GONNELLA EMILIANO ROBERTO 1.516 RONDINELLI SANDRA 118 LA ROCCA MATTEA DETTA MARINA 653 15,93% 1,07% 6,89% E LIBERTÀ 5,20%
CARPINELLI ROSARIO 1.005 GNOCCHI RODOLFO 115 D'ONOFRIO CAIO 397 72.776 4.888 31.495 23.791
MOFFA GERARDO 521 LAVINI UMBERTO 80 FAUSTO GERARDINA 304 FABOZZI ENRICO 11.546 COLAMONICI MICHELE 1.512 GIORDANO EDUARDO 5.859 OLIVIERO GENNARO 9.515
PAOLILLO PAOLA 224 AMODIO GIANCARLO 37 BUONO ANTONELLA 260 CAPUTO NICOLA 11.375 MASSA LUIGI 751 DIANA LORENZO 4.305 CORVINO PASQUALE 6.353
ROTONDO CLAUDIA 201 RONCA DANIELA 28 DE PRISCO MARIA 233 ESPOSITO LUCIA 8.323 VERRENGIA MODESTINO 399 PASCUCCI VINCENZO 2.156 MORETTA GIUSEPPE 1.580
CAPPELLO VINCENZO 7.643 MARSICANO CARMELA 284 L'ARCO GIANCARLO 2.071 CIPOLLONE CARMEN 1.503
ABBATE DARIO 5.865 NETTUNO ATTILIO 145 IANNOTTA EMILIO 1.813 FORTINI ANTONIETTA 989
CASERTA DATI DEFINITIVI SUPPA ROSA 5.457 771
RUSSO ALESSIA 116 BOFFI ANTONELLA 993 DI SARNO PIETRO
TELESE GIUSEPPE 4.898 DELLA PERUTA GIOVANNI 6 PERROTTA ROSA 809 PREZIOSO LUDOVICO 599
PDL UDC PER CALDORO POPOLARI UDEUR CASALE TOMMASINA 1.947 RICCIO TERESA 283 NAPOLANO BIAGIO 554
34,08% 9,02% PRESIDENTE 8,18% 4,74% CENNAME GAETANO 1.117 BONASSISA ALESSANDRA 185 SBORDONE MARIA ANTONIETTA 532
155.709 41.247 37.379 21.672
POLVERINO ANGELO 21.335 DE LUCIA PASQUALE 8.575 GRIMALDI MASSIMO 10.847 FERRAIUOLO PIETROPAOLO 5.107
NUGNES DANIELA 18.202 CONSOLI ANGELO GIANCARMINE 7.266 PONTILLO MICHELA 5.646 ZULLO ALDO 4.041 ALLEANZA PER VERDI BONINO-PANNELLA
ROMANO PAOLO 17.995 MELONE VINCENZO 6.861 PALMIERI CARMINE 4.650 CUSANO ROBERTO 2.971 L’ITALIA 4,93% 0,78% 0,33%
SAGLIOCCO GIUSEPPE 17.273 D'AMBROSIO GABRIELLA 2.587 SPAGNUOLO SALVATORE 4.155 CUCCARO ANGELINA 1.801 22.532 3.565 1.551
VENTRIGLIA DOMENICO 15.448 LETIZIA MARIA 2.459 PELLEGRINO GIULIANO 2.795 MACCAURO GIUSEPPE 1.217 IODICE MARIA,LUIGIA 4.556 GRAVANTE VITO 884 GIAQUINTO FRANCESCO 182
DI COSTANZO ANGELO 13.684 MIELE ANNA MARIA STELLA 2.280 CRISTIANO CIPRIANO 2.403 ZANNI MARIA 1.061 LETIZIA VINCENZO 2.962 MANCINI CARLA 451 CORSE CATERINA DETTA OLGA 142
PETRENGA GIOVANNA 8.907 CAMPANIELLO GIOVANNA 1.434 GADOLA OVIDIO 1.998 DI GIUNTA RITA EMILIA NADIA 920 VESTINI PATRIZIA 2.946 PERRINI NICOLA 236 ZONA ERMINIO 107
ACCONCIA ANTONIO 3.991 D'ONOFRIO SALVATORE DANILO 1.057 UCCIERO TERESA 1.991 VIGLIOTTI ALESSANDRA 737 DI DONATO BONIFACIO ANTONIO 2.689 PICCOLO CARMINE 147 SAGLIOCCO MANUELA 69
IANNACCONE ANGELA MARIA 1.428 COBIANCHI LUIGI 942 GOLINO ANNA MARIA 1.640 GOLINI VINCENZO 525 FERRAJOLO VITALIANO 1.088 BELARDO MARIA TERESA 126 ESPUGNATO DI CHIARA ROSSELLA 61
SPINA MICHELE 974 ROVIELLO TOMMASO 65 STARACE FABRIZIO 59
ALLEANZA NOI SUD LA DESTRA ADC-DC MARCELLO LORENZO 908 MELILLO SALVATORE 34 RENGA FRANCESCO 53
DI POPOLO 1,35% 2,10% 1,43% 1,58% GEREMIA MONICA 525 LAINO MARIANNA 29 DE ROSA ELIO 47
6.194 9.600 6.536 7.256 AMODIO GIANMARCO 401 DE MARTINO GENNARO 28 ZAMPELLA GIANROBERTO 23
TURCO NICOLA 1.807 ERAMO ALFONSO 2.993 ROSSI MASSIMO 1.555 BOVE DOMENICO 2.369
PACELLI ALBERTO 631 PAPA FRANCESCO 2.364 DI LILLO GIOACCHINO 733 PILLA GIANPIERO 1.661
IACOVONE ANTONIO 411 PEZZELLA LIDIA 731 BOLOGNESE ARTURO 705 SCALZONE SOFIA MARIA 434
FALACE MARIA 240 DIANA FRANCO 701 DI TOMMASO FINIZIO 665 ARGENZIANO MADDALENA 403 AVELLINO DATI DEFINITIVI
BONACCIO MARIA FRANCA 120 DE MICCO ROBERTO 516 LOFFREDO PASQUALE 388 PETRILLO FRANCESCO 385
GENTILE PASQUALINA 98 DE LISI GIULIANA 195 PAGLIA LUIGIA 191 TESTA CARMELA 346
GIONTI ANNUNZIATA 45 BRANDI DANIELA 159 BRUNO ALICE 160 DIANA ANTONIO 197 PD CAMPANIA LIBERA IDV SINISTRA ECOLOGIA
RENELLA ELEONORA 16 LAISO GIUSEPPE 73 TAGLIAMONTE ANTONIO 136 DEL MAURO ANDREA 15 21,22% 2,84% 5.87% E LIBERTÀ 3,23%
SAVINELLI VITO 25 PACE ANGELA 70 CIOFFO LUCA 13 46.643 6.249 12.920 7.119
AVELLINO D'AMELIO ROSA 14.131 CIANCIULLI SALVATORE 1.906 CECCACCI LUCIANO 1.913 LA VITA GIOVANNI 1.747
DATI DEFINITIVI PENNETTA DONATO 13.512 DEL REGNO PELLEGRINO 1.319 SARNO DOMENICO 1.844 IANNONE ARCANGELA 1.650
GRASSI VANDA 7.335 PELLINO CARMELINA 787 GIOVA MARIA 1.743 PETOIA ANTONIO 1.099
PDL UDC PER CALDORO POPOLARI UDEUR VITTORIA D. FRANCESCO 4.566 GUARINO CARMEN 767 VOLPE ANTONIO 1.470 VALENTINO MARIA GRAZIA 845
21,67% 17,20% PRESIDENTE 5,10% 2,68%
47.628 GIORDANO GIOVANNI 3.395 TARANTINO NICOLA 331 CIANO MARIANNA 488 TODINO FERNANDO 476
37.794 11.208 5.907
RUGGIERO ANTONIA 11.420 FOGLIA PIETRO 15.716 LUCIDO VINCENZO 3.675 IACOBELLI GIOVANNI 1.814
CUSANO GENEROSO 10.478 SIRIGNANO VINCENZO 9.946 BENIGNI GENEROSO 2.741 MANZO ROCCO 1.470
D'ERCOLE FRANCESCO 8.102 AMBROSONE ENZA 8.939 GIUDITTA PASQUALINO 2.222 BELLO TIZIANA 998 ALLEANZA PER VERDI BONINO-PANNELLA
CASTELLUCCIO ROBERTO 6.793 PRATOLA RAFFAELLA 3.946 FRUNCILLO INES 1.781 SACCO CLAUDIO 679 L’ITALIA 1,08% 1,58% 0,56%
VALENTE MARIACARMELA 3.486 VILLANI ALBERICO 3.750 SCHIANO DI COLA CINZIA 310 GRASSO ANTONELLA 505 2.386 3.480 1.239
DELLA VALLE RAFFAELE 712 ADDEO FRANCESCO 1.854 TANGA ROCCO 696
NOI SUD LA DESTRA ADC-DC RUSSO GIACINTO 128 TRONCONE GERARDO 369 STELLA VALENTINA 66
6,54% 1,15% 6,47% VIETRI ALBA 38 PALLADINO SABRINA 351 MINIERI MICHELE ARCANGELO 41
14.371 2.533 14.227 SANTORO VALERIE 27 PUORRO PASQUALE 348 SOMMA EMMANUELE 37
NAPPI SERGIO 5.318 LETTIERI EUGENIO 1.163 ZECCHINO ETTORE 5.194 DE FILIPPIS ANGELA 8 DI RITO NORMA 171 SERRATI ELEONORA 13
LO CONTE FRANCESCO 5.105 SULLO MARIA GIUSEPPA 420 ALAIA VINCENZO 5.063
DE VITA CARMINE ANTONIO 2.694 LOTRECCHIANO ANGELO 232 TELARO PATRIZIA 1.385
DE STEFANO GENEROSA 1.485 MACCANICO ANTONIO 173 GAGLIARDI PIO 1.375
BLUNDO ROSANNA 817 CAMPARDELLI CRISTINA 69 BEFI ANGELA MARIA 954 BENEVENTO DATI DEFINITIVI

BENEVENTO DATI DEFINITIVI PD IDV SINISTRA ECOLOGIA


23,68% 7,00% E LIBERTÀ 1,25%
PDL UDC PER CALDORO POPOLARI UDEUR 34.047 10.073 1.811
29,69% 7,11% PRESIDENTE 4,18% 11,36%
42.688 10.223 6.016 16.338 DEL BASSO DE CARO UMBERTO 17.793 MADDALENA MICHELE 2.122 FUSCO ADELE 639
ABBATE GIULIA 6.487 D'ARONZO GIOVANNI 1.913 TESTA VINCENZO 425
COLASANTO LUCA 12.923 SANTAMARIA GENNARO 5.519 DEL VECCHIO REMO 3.362 LONARDO MASTELLA A. 10.940 NARDONE FRANCESCO 4.340 CAMPONE MIRNA 1.584 MUCCI ALFONSO 330
ASCIERTO DELLA RATTA MARIO 12.810 CATALANO LUCIA 2.379 BOCCHINO LUIGI 1.740 MAIATICO ANNIO 5.485
SORRENTINO MARCELLA 5.782 SIMEONE NICOLA,AUGUSTO 1.101 MASTANTUONO VINCENZA 689 SPINA ZACCARIA 5.479

ALLEANZA NOI SUD LA DESTRA ALLEANZA VERDI BONINO-PANNELLA


DI POPOLO 0,46% 4,58% 1,24% PER L’ITALIA 6,17% 0,55% 0,25%
662 6.591 1.790 8.875 802 371
BAIANO ANNA 9 CASAMASSA BRUNO 4.745 PECCE ELEONORA 452 BELLO GIOVANNI VITO 6.276 ESPOSITO UGO 247 SERRATI ELEONORA 24
PISCOPO DANILO 8 CIAMPI ROSALINDA 874 ZARRO ANGELO 443 GENITO MAURIZIO 1.644 MELISI CARMELINA 224 TANGA ROCCO 16
FALATO SILVIO 646 PERROTTA PELLEGRINO 248 IMPRONTA ANTONIETTA 1.180 PARENTE EUGENIO 46 MINIERI MICHELE ARCANGELO 14
mercoledì 31 marzo 2010
PRIMO PIANO 9

COALIZIONE CENTRODESTRA
CANDIDATO PRESIDENTE: STEFANO CALDORO * In grassetto gli eletti

NAPOLI DATI DEFINITIVI


PDL UDC PER CALDORO POPOLARI UDEUR
SPECIALE ELEZIONI.
33,84% 9,04% 5,24% 2,23% A NAPOLI LA CARFAGNA STACCA TUTTI:
469.206 125.410 72.769 31.048
SECONDO ERMANNO RUSSO, AD UN’IN-
CARFAGNA MARIA ROSARIA (MARA) 55.740 SOMMESE PASQUALE 22.891 SALVATORE GENNARO 10.358 DE FLAVIIS UGO 5.214
RUSSO ERMANNO 28.935 IACOLARE BIAGIO 19.119 MARINO ANGELO 8.053 LONARDO ALESSANDRINA MASTELLA 4.479 COLLATURA DIODATO E MARTUSCIELLO
DIODATO PIETRO 27.310 VESSELLA PISACANE ANNALISA 18.194 DE MARE GENNARO 7.194 SERRAPICA MICHELE 3.919
MARTUSCIELLO FULVIO 26.654 MOCERINO CARMINE 15.295 PALOMBA STEFANO 5.584 MASTRANZO PIETRO 3.427
DE SIANO DOMENICO 23.918 ALVINO FEDERICO 13.554 TURRA' BRUNO DETTO 4.240 FELICIELLO GIOVANNI 2.826
D'ANGELO BIANCA MARIA 21.768 MANNIELLO FRANCESCO 10.126 RANIERI FRANCESCO 3.493 BIANCO FRANCESCO 2.391 MOVIMENTO 5 STELLE
RAIA PAOLA 19.060 BORRELLI AGNESE 9.621 MAURO ANTONIO 3.277 VARRIALE CIRO 1.821 CANDIDATO PRESIDENTE: ROBERTO FICO
SCHIANO DI VISCONTI MICHELE 17.815 BILANCIO FILOMENA 5.854 POLIZIO FORTUNATO 3.237 SERPICO TIZIANA 1.646
AMENTE MAFALDA 16.449 MOCCIA GAETANO 5.415 CORCIONE PIETRO 2.905 SORIANIELLO LUIGI 1.471
NAPPI FRANCESCO VINCENZO 16.273 SANTINI LUIGI 5.150 SALERNO GRAZIA 2.221 FERONE ANTONIO 1.383 NAPOLI DATI DEFINITIVI
MUSSOLINI ALESSANDRA 15.494 BARBATO NICOLETTA 3.927 RUSSO ANTONIO 2.170 CONTE GIOVANNI CIRO 1.290
SCHIFONE LUCIANO 14.795 CRIMALDI ANTONIO 3.339 COPPOLA ARMANDO 2.157 VARCHETTA VINCENZO 826 MOVIMENTO 5 STELLE
IANNICIELLO MASSIMO 14.186 CERCHIA GIULIA 3.139 MONTANINO NICOLA 2.065 CIRILLO STEFANIA 659 1,74%
NOCERA GENNARO 14.037 DI STEFANO M. FORTUNATA ROSARIA 1.667 BELLUOMO ANELLO CLARA 1.556 RUSSO FRANCESCA 409 24.257
SCALZI LUCIANA 13.921 PALMA GIOVANNA 1.324 SCOGNAMIGLIO VINCENZO 1.314 INSIGNE MARIANNA 369 FICO ROBERTO 5.472 MICILLO SALVATORE 326
GIACOBBE PASQUALE 13.903 MANZO FRANCESCO PAOLO 1.128 ORABONA ANGELA 1.223 SIGNORE MARIA CRISTINA 249 SARLI DORIANA 1.255 COLONNESE VEGA 223
PASSARIELLO LUCIANO 13.493 AMIRANTE FILOMENA 740 PUOPOLO MARIA 1.222 LO CASCIO ANNA MARIA 182 GALLO LUIGI 726 PARISI ERNESTO 183
BENEDUCE FLORA 13.251 D'ADDIO GIUSEPPE 563 MAGALDI ENZO ROSARIO 1.210 ALFANO DORA 149 NUGNES PAOLA 666 CARINO VINCENZO 165
LONGOBARDI CARLO 13.229 IODICE CONCETTA DETTA TINA 308 TORRE ANNA BENEDETTA 1.148 PUGLIESE LEONARDO 149 SAVARESE MARCO 593 IERVOLINO VITTORIO EMANUELE 155
BORRIELLO CIRO 11.217 TUFO CIRO 252 OREFICE IMMACOLATA 641 VERDONE CAROLINA 138 GOFFREDO MARIO 521 BRESCIA CIRO 154
MURO LUIGI 9.510 PESANTE BIANCA 220 GRADO MARIA 622 CERRELLI BENEDETTA 133 CAMERLINGO ROSANNA 497 NICOLETTI ALTIMARI LARA 138
FIORENTINO MARCO 9.279 MIRTI ROSA 196 PIROZZI TERESA 596 PALMA MARIA 132 ERRA GIOVANNI 462 OREFICE SILVANA 128
VARRIALE SALVATORE 8.886 VASTARELLI SAPORITO ROSANNO 110 SCERBO RITA 592 NOCERINO LUCIA 121 GUACCIO MARIANNA 448 DE GENNARO ANIELLO DETTO NELLO 99
DE FILIPPIS LIANA 8.320 SUDRIO VERONICA MARIA GRAZIA 103 VETRANO FILOMENA 592 TOTO GIANCARLO SETTIMIO 99 MENNA LUCIA FRANCESCA 418 MORRA NUNZIO 84
SILVESTRO COSIMO 7.886 CICATIELLO ANTONIO 87 NAPOLI CLAUDIO 517 MANZO ANTONIA 77 CIVERO ANTIMO 380 FAIELLA ANTONIO DETTO ANTONELLO 51
MORETTO ROMINA SALVATORINA 7.695 QUARTULLO VITANTONIA 38 CAPASSO GIUSEPPE 497 IPPOLITO ANTONIO 62 PES DANIELA 363 IOVINE GIANLUCA 41
ARPAIA MARIA 7.469 BUONO AMEDEO 35 SCORDINO FABRIZIO 484 IZZO MARIANO 54
GAVA ANGELO 7.170 CALDARELLI DARIO 32 GRILLO ANNA 453 RUSSO ANDREA 29
MALVANO FRANCO 6.146 GRASSIA ANTONIO DETTO NINI' 31 D'AMORE MAFALDA 419 PIANTADOSI MARCELLA 25
DEMITRY ANTONIO 5.807 PAZIENZA GIUSEPPE 25 RACCA ANTONIO 403 CUCCHIARI LUCIANO 20 FEDERAZIONE DELLA SINISTRA
DEL GIUDICE GIOVANNA 4.161 D'ANTO' VINCENZO 15 MAISTO ANNA 294 PANARIELLO ANTONIO 20 CANDIDATO PRESIDENTE: PAOLO FERRERO
ROMANO EMANUELA 3.673 RUPPELT WOLFGANG MICHELE ANTONIO 12 VENDITTI PASQUALE 259 NESTERENKO SVITLANA 5

ALLEANZA DI POPOLO NOI SUD LA DESTRA ADC-DC NAPOLI DATI DEFINITIVI


2,35% 3,38% 0,95% 2,07%
32.604 46.874 13.235 28.701 FEDERAZIONE DELLA SINISTRA
1,70%
CONTE ROBERTO 10.460 SENTIERO RAFFAELE 5.553 AVETA CARLO 3.394 ACANFORA GIOVANNI 5.539 23.682
SOMMESE CARMINE 5.217 BARBATO FRANCESCO 5.545 FORNARO ROSARIA 981 MENSORIO GIOVANNI 4.985
COCCIA ELENA 2.912 RONDINELLA GISBERTO 248
FRANZESE ROSA 2.584 CIAVOLINO VALERIO 4.583 TAGLIAMONTE ANTONIO 718 PISANI ANGELO 2.926
FUCITO ALESSANDRO DETTO SANDRO 2.419 FABOZZI FRANCESCO 228
CICALE CARMELO 2.367 CAMPANA CIRO 4.575 ZARCONE ROBERTO 669 DE LUCA CARMINE 2.913
GALIERO SALVATORE 1.520 AL ZEER KHALED 216
PIETRANGELI MARIA ROSA IN SANTORO 2.364 CASABURO LUCIA 4.477 IODICE EMANUELA 635 SCALA RAFFAELE 1.564
PORTA RAFFAELE DETTO LELLO 1.237 BELLOPEDE VINCENZO 183
ACRI CRISTINA 2.081 CATAPANO FRANCESCO 4.238 ISERNIA MARIO 635 SERVILLO GIUSEPPE 1.143
MALINCONICO CARMINE 1.172 CALABRESE ANTONIETTA 143
DI GIOVANNI LUCIA 1.982 LA RANA ANNA 2.870 ARZILLO ANTONIO 554 TEDESCO ADOLFO 1.136
CARCATELLA GIORGIO 1.154 WOLLMANN DANIELA 126
VISCIDO SERGIO 1.606 DURAZZO ANTONIO 2.670 FATTORUSSO GIOSUE' 465 PIGNATELLI GIUSEPPE 1.101
LONGOBARDI MICHELE 1.002 CASTIGLIA PAOLA 120
DE MARIA VINCENZO 1.319 CASCONE CATELLO 1.860 CALIENDO PAOLINO 457 DI DATO CIRO 786
PAPARO MARINA 948 VITELLI MARIA 113
FERRAIUOLO LIDIA 1.136 GUASTAFIERRO PASQUALE FORTUNATO 1.634 SANTANIELLO UMBERTO 416 BARDONI ANGELO 722
MADDALONI MARIO 599 BORRIELLO NICOLA 104
FERRIGNO MONICA 652 ALI' RASHED MOHMOUD RASHID 1.485 VITIELLO ROSA 300 VITALE ARMIDA 481
DE LUCA PICIONE VINCENZA 554 CIVARO SALVATORE 104
ESPOSITO ORLANDO 554 FERRARA ROSA 1.295 LICENZIATI CRISTIANO 287 MORELLI FRANCESCO 435
GAROFALO PINA 539 GUARDABASCIO ANGELO 89
SOMMELLA FORTUNATO 544 FIENGO CIRO 1.059 SIMEOLI GAETANO 218 MIRRA GIUSEPPINA 418
USSI ARIANNA 526 GIULIANI TIZIANA 74
DE CICCO GIOVANNA 425 PALUMBO ALFREDO 998 AURIEMMA LUCIANO 190 DI RISO CATELLO 406
IZZI ELIO 505 IRACE GIULIA 54
SANNINO TERESA 312 COPPOLA LUIGI 970 PEZZULLO CLARA 174 BARBATO ORNELLA 390
LOMBARDI ROBERTA 305 CELENTANO MARIA GRAZIA 52
RICCIO MARIO 175 POLLIERE MAURO 925 BARESE VINCENZO 149 DELLA VITTORIA SCARPATI MICHELE 367
IMPARATO FRANCO 297 MOTTOLA MARCELLA 47
CATELLI LUCIA 141 CARNEVALE LUCA 646 GALEOTAFIORE BARTOLOMEO 138 DI PALMA ROSANNA 320
SECONDULFO GIOVANNI 252 CAMPESE GAETANA 46
PALOMBA PATRIZIA 137 AURILIA MARIA 524 FRANZESE ANTONIETTA 132 CRISTIANO RENATO 310
COLOMBO MARIA ROSARIA 84 ABAGNALE ROSA 493 RAIOLA LUIGI 132 FERRARA MARA 227
ERRICHIELLO GENNARO 36 BRUCCI ROBERTO 437 SALVADORE MARINA 121 MAURIELLO MARTINA 205
TARANTO DANTE 8 IODICE LUCIA 400 RUBINO ANGELA 119 DEL GIUDICE GIUSEPPE 183
DE ROSA GENNARO 7 RUSSO PASQUALINA DETTA LINA 345 FEBBRAIO ELENA 106 CRESCENZI ROSSANA 153
DI MARCO FRANCESCA 330 FALCONETTI LUIGI 88 SANTORO RAMONA 144
CAROTENUTO GIUSEPPE 284 DE MASI SCOGNAMIGLIO ANNA 80 PERONE PATRIZIA 142
BARBIERI ANNA 176 DURA ROSANNA 66 GARGIULO ANTONINO 101
ALLOCCA PASQUALE 136 MARMORA MARIO 53 ANGRISANO PATRIZIA 100
ABRAH MALIK DETTO ABRA 133 VARONE TERESA 48 VIGNATURO ROSARIA 94
GALLI MARIA 102 MARSILIA VINCENZO 47 BERGAMASCO ANNA 59
MADERNA ALESSANDRA 60 FEDERICO RAFFAELE 38 AIARDO ESPOSITO PASQUALE 57
VESTUTO GIANFRANCO 56 VICALE VINCENZO 34 VITOLO ANELLA 53
MATTIELLO MARIA 51 PANSOLLI UGO 18 LANZI DOROTEA 34
COZZOLINO ANTONIO 32 PARZIALE ANNA MARISA 12 CATONE ASSUNTA 31

COALIZIONE CENTROSINISTRA
CANDIDATO PRESIDENTE: VINCENZO DE LUCA * In grassetto gli eletti

NAPOLI DATI DEFINITIVI


PD CAMPANIA LIBERA IDV SINISTRA ECOLOGIA ALLEANZA PER L’ITALIA VERDI BONINO-PANNELLA
21,68% 2,36% 6,34% E LIBERTÀ 2,79% 2,44% 1,29% 0,47%
300.700 32.821 87.994 38.787 33.901 17.940 6.572
TOPO RAFFAELE 26.807 FIOLA CIRO 11.318 MARRAZZO NICOLA 13.660 D'ANGELO SERGIO 7.417 MAISTO PIETRO GIUSEPPE 8.390 CEPARANO CARLO 6.338 MOSCA ANTONIO 2.752
MARCIANO ANTONIO 22.049 CASILLO TOMMASO 7.250 SALA ROSARIA ANITA LINA ELISA 6.659 SCALA ANTONIO DETTO TONINO 6.613 RAUCCI ANDREINA 3.520 GIUGLIANO ANGELA ROSARIA 2.541 STARACE FABRIZIO 535
CASILLO MARIO 18.082 GIRACE FIORENTINA DETTA FIORELLA 1.557 BUONO STEFANO 6.061 DI PALMA RICCARDO DETTO DINO 5.549 GALLO GIUSEPPE 2.029 ZIMBALDI LUIGI 1.507 CERRONE MARCO 140
GABRIELE CORRADO 17.487 PARIBELLO VIRGINIA 1.328 MOXEDANO FRANCESCO 4.103 IACOMINO SALVATORE 3.418 CRISCUOLO FORTUNA 957 CARLONE VALENTINA 1.145 ROMANO GENNARO 140
AMATO ANTONIO 17.310 GIORDANO ALFREDO 1.239 FILOIA MASSIMO 2.955 CAMMARDELLA ANTONELLA 2.704 LULLI SONIA 580 ESPOSITO SALVATORE 742 DELLI PAOLI ANTONELLA 137
CORTESE ANGELA 16.337 ROMANO SALVATORE 1.128 MERLINO GIOVANNI 2.434 DE MARCO MARIA 2.291 FIORENTINO ANTONIO 515 SCOGNAMIGLIO EDUARDO 667 ANDRETTA CLAUDIA 112
RUSSO GIUSEPPE 14.482 CAMMAROTA OSVALDO 1.090 CERCIELLO VINCENZO 2.007 TAVANI GIOVANNA 1.597 MATURO SALVATORE 511 RUSSO GIUSEPPINA 540 DEFEZ ROBERTO 47
CAIAZZO MICHELE 12.897 DI NAPOLI IGINA 1.079 SAVARESE MAURIZIO 1.854 DE MARTINO PAOLO 951 DI MATTEO AGNESE 504 ESPOSITO LUIGI DETTO GIGI 430 DE FALCO JOSE' 32
RAIA LOREDANA 12.616 PALOMBINO RAFFAELE 761 ESPOSITO MARCO 1.817 D'ESPOSITO TONIA 937 SOLIMENE LUCIA 488 DE MARTINO GENNARO 264 MAZZOTTA LUIGI 29
SORRENTINO SEBASTIANO 11.796 MONTANO LUIGI 605 PALMA GIULIANO 1.796 NAPOLITANO CELESTE 884 PACELLA GIUSEPPE 458 DALL'ORA MASSIMO 236 PASSANNANTI IMMACOLATA 29
IOSSA FELICE ANTONIO 10.592 AFFINITO ANNA 584 VORRARO FRANCO 1.710 SULIPANO GENNARO 844 DI CARLUCCIO SALVATORE 316 DE CRESCENZO FRANCESCO 227 DELL'AQUILA GAETANINA 27
DANIELE GAETANO DETTO NINO 9.109 CRISCUOLO GIORGIO 519 * In grassetto gli eletti 1.674 APRILE ANIELLO 797 GRASSO ANNA 301 DEL PIANO PAOLA 227 NIGRIELLO MARIA ANTONELLA 27
PALLADINO ADRIANA 7.966 FERRIGNO ENRICA 481 AMATO GAETANO 1.504 DI MONDA CARMELA AFRODITE 727 MADDALONI SALVATORE 277 CARROZZO LUIGI 212 MONTONE MARINA 24
DE VIVO PAOLA 7.613 UMBRIANO RAFFAELE DETTO LELLO 430 DI SARNO GIULIANA 1.425 CAMERA ANTONELLA 531 GIORDANO DANIELE 263 MARESCA CARLA 183 STELLA VALENTINA 23
CIARAMELLA M. ANTONIETTA 7.437 CUOCOLO MARIA ROSARIA 374 OCCHIELLO GIOVANNI 1.405 TROTTA PATRIZIA 526 DE' MEDICI GIOVAN BATTISTA 225 MURAGLIA RITA 175 BOVE LUCA 20
SARNATARO GIUSEPPE 6.956 GRAVAGNUOLO PAOLO 367 RIEGEL VALENTINA 1.302 FALCO VINCENZO DETTO ENZO 523 D'ESPOSITO VINCENZO 190 SCARPETTA CAROLINA 152 TANGA ROCCO 19
BORRIELLO ANTONIO 6.607 MARINI ELENA 251 TORTORA ASSUNTA 1.273 RUSSO CINZIA 505 FORIA ROSA 187 GALLOTTA DANIELA 146 VIVIANI RODOLFO 19
SPERANZA GERARDINA 5.099 RADDI CLAUDIA 209 TOMMASIELLI GIUSEPPINA 1.001 DI LIBERTO FRANCESCO 482 COLLARO SONIA 184 GALLO VALENTINA 123 PARISI GIOVANNI 18
DI GENNARO ELENA 4.626 REA TERESA 206 LORENZI MARIA 877 BORRIELLO TERESA 436 COPPOLA ANNA PATRIZIA 173 POLLIO PASQUALE 120 GUYON MARCO 17
ASTARITA STEFANIA 3.957 DE MARIA MARIA GIUSEPPINA SELENIA 177 ALFIERI GUGLIELMO 798 FANELLI STEFANIA 357 SICILIANO GIANCARLO 164 BRUNO ALBERTO 88 DI IORIO MARIO 16
ESPOSITO ROSARIA 3.306 VAGLIVIELLO MICHELE 116 PORCIELLO FABIANA 723 CURCIO LOREDANA 355 MARFELLA ALESSIA 162 GIGLIO GIUSEPPINA 84 NARDONE GIACOMO 15
SELLA MARIA 3.219 GRASSO ARCANGELA MARIA 112 DE CICCO LUCIA 680 COPPOLA CARLA 326 CASTALDO ANGELA GAETANA 126 ROMANO GIOVANNI 84 PISANO MARIA ANGELA 14
NAPOLI CARLA 3.125 CAPPELLI CARMELA 104 DE FALCO LIBERATO FRANCESCO 541 D'ANDREA CARMELA 272 SPOSATO LUCIA 124 ROSSI BARBARA 84 BARBARIOL LUCIANA 9
MUTO ANNUNZIATA 2.972 CAPUANO ANTONIO 67 RUSSO RACHELE 506 MICCIO BRUNO 264 IOVIENO GREGORIO 112 DI MARINO PASQUALE 82 CAPANO MICHELE 9
BUONDONNO EMMA 2.334 ESPOSITO BIANCA 56 FOGGIANO AGOSTINO 462 IMBIMBO MARIO 213 LAUDATI LUIGI 90 CALVO ANGELA 75 GRANESE ROBERTO 8
GRECO ANTONIO 1.951 FLORIO LUISA 53 MARENA DOMENICO 322 PIZZANO LUCA 142 MILO MARIO 50 CAPASSO MARCO 73 RUSSOMANDO ANGELICA 7
GIGLIO RAFFAELE 1.731 GALDI LUCA 7 VOLPE ENRICO 296 BRANCACCIO CAROLINA 132 NOCERINO ALFONSO 34 CORRADO ADRIANA 73 DI CAPRIO VIOLA IMMACOLATA 6
PANICO MARIANNA 1.698 VASSILLO ANTONIO 293 SESSA FRANCESCO 104 CAPASSO ANNARITA 27 ANTONIOLI ARIANNA 61 GUSTUTI RICCARDO 4
DI PAOLO RAFFAELINA 1.412 PRINCIPALLI LILIANA 172 ERRICO GIUSEPPINA 86 MASTROCINQUE MASSIMO 26 POMA ALESSANDRO ATTILIO 57 LETIZIA DOMENICO 3
COVINO MARIA CARMEN 1.258 LETTIERI MARIA GRAZIA 56 BOCCAROSSA GAETANO 56 SIRICO FLORINDA 18 HAWO MOHAMED JIMALE 51 MINIERI MICHELE ARCANGELO 3
MASELLI FRANCESCO 579 SPINA MARIA BARBARA 54 LOTIERZO ANTONIO 54 FISCIANO GIOVANNI 8 GIACOBBE GIOVANNI 13 TRAMONTANO FRANCESCO 3
YACOUBOU IBRAHIM 316 MORRA DIEGO 41 RUOTOLO ROSARIO GIORGIO 12 DI MARZO DAVIDE - DE GREGORIO VINCENZO 4 SERRATI ELEONORA 2
ROSSI VINCENZO
10 PRIMO PIANO mercoledì 31 marzo 2010

I VOTI LISTA PER LISTA NEL COMUNE DI NAPOLI

STEFANO CALDORO VINCENZO DE LUCA ROBERTO FICO


LISTA VOTI PERCENTUALE LISTA VOTI PERCENTUALE LISTA VOTI PERCENTUALE
Pdl 135.045 33,83 Pd 101.439 25,41 SPECIALE ELEZIONI.
udc 23.212 5,81 5 Stelle (Grillo) 9.902 2,48
Per Caldoro Presidente 18.067 4,52
Idv 30.496 7,64 IL PRIMO CITTADINO NELLA BUFERA:
(Mpa-Nuovo psi-Pri-Altri) Sel-Pse 14.103 3,53
NON ME NE VADO. E ATTACCA DE LUCA:
udeur 10.358 2,59 Campania Libera 11.225 2,81
noi sud 7.295 1,82 Alleanza per l'Italia 8.455 2,11
PAOLO FERRERO NON HA VOLUTO IL MIO APPOGGIO
alleanza di centro-Dc 6.012 1,50
Verdi-L'Altro Sud 5.325 1,33 LISTA VOTI PERCENTUALE
alleanza di popolo 4.207 1,05
la destra 2.977 0,74 Lista Pannella-Bonino 1.739 0,43
Prc-Pdci-Sinistra europea 9.214 2,30
Totale 207.173 51,91 Totale 172.782 43,29

NAPOLI CITTÀ LA IERVOLINO CONVOCA GLI ASSESSORI, POI ANNUNCIA UN VERTICE DI MAGGIORANZA. CESARO: DIMETTITI

Al Pdl sette Municipalità su dieci di Claudio Silvestri Il primo a ricordare alla Iervolino che decide di andare avanti e annuncia, con un presidente del Consiglio che
la sua poltrona sta traballando peri- dopo Pasqua, un vertice di maggio- attacca la Corte costituzionale, i ma-
NAPOLI. C’è un dato rilevante del- colosamente è il presidente della ranza con consiglieri e segretari di gistrati, il presidente della Repub-
le elezioni regionali campane che ri- Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, partito «per dire che adesso devono blica ed esautora il Parlamento con
guarda esclusivamente la città di poi ci pensa anche il ministro Mara giocare sul serio». Poi replica al pre- voti di fiducia e che comprime l'in-
Napoli. Alle Comunali del 2006 il Carfagna: «Le dimissioni sarebbero sidente della Provincia: «Le istitu- formazione e non riesce a fare fron-
centrosinistra conquistò nove Mu- un gesto responsabile ha detto Ce- zioni non sono il “gioco dell'oca”, ma te alla crisi economica e occupazio-
nicipalità su dieci, lasciando al cen- saro -, ma non credo che in chi am- una cosa seria e per questo abbia- nale del Paese, mi sarei aspettata un
trodestra solo il salotto della città: ministra la città ci sia la volontà di mo deciso di andare avanti». «Vor- voto di protesta». Il sindaco ha sot-
Chiaia-Posillipo. Le Regionali han- chiudere la propria esperienza. È rei dire a Cesaro - ha detto la Iervo- tolineato che il Pd in città ha avuto
no disegnato uno scenario total- chiaro, però, che per noi il prossimo lino - che in Umbria, Emilia Roma- percentuali superiori alla media re-
mente diverso. Il centrodestra ribal- obiettivo sarà il Comune. Abbiamo gna e Toscana tutti i sindaci di cen- gionale e nazionale il che significa,
ta la situazione, conquistando sette costruito il risultato della Regione tro destra dovrebbero dimettersi ha concluso, «che tutto sommato la
Municipalità su dieci. Alla sinistra Campania. Ora tutte le iniziative si perché i capoluoghi di Provincia e gente non è così scontenta del no-
restano le roccaforti dei quartieri concentrano su questo nuovo obiet- Regione sono in mano al centrosi- stro lavoro».
operai: quelli di Napoli Est (San Gio- tivo». Quanto al candidato del cen- nistra. Il Pd ha retto bene in città, Ma la verità è sempre dietro l’ango-
vanni, Barra, Ponticelli), e quelli del- trosinistra Vincenzo De Luca, che proprio com’è successo alle ultime lo a fare capolino dietro ogni con-
l’area Ovest (Bagnoli e Fuorigrotta), aveva polemizzato con Cesaro in Provinciali con Nicolais». È una di- traddizione. Non sono, infatti, nuo-
ma anche la Municipalità borghese, campagna elettorale, il presidente fesa d’ufficio, che segue quella del vi i suoi contrasti con il sindaco di
quella del Vomero e dell’Arenella, della Provincia ha detto: «A lui han- segretario provinciale del partito, per Salerno, Vincenzo De Luca: «Il sin-
dove dal Dopoguerra vive la cosid- no già risposto gli elettori, ed han- una sconfitta su tutti i fronti, il Pd daco si era offerta di accompagnar-
detta intellighenzia: i professori, i no dato così la loro lettura di una perde sette Municipalità. Da politi- lo in periferia a Napoli, ma se De Lu-
professionisti. È un dato che né il campagna urlata e condotta senza co di lungo corso la Iervolino sa be- ca dice “vado da solo” non si può
sindaco né chi, il prossimo anno, si programma, mentre quella di Stefa- ne che l’unico modo per uscire dal- certo imporre». «D'altro canto il sin-
candiderà a primo cittadino per il no Caldoro è stata una campagna l’impasse dialettica è quello di re- daco Iervolino - ha aggiunto - come
centrosinistrà può ignorare. È un da- moderata e con un programma ben plicare contrattaccando, senza pau- iscritta al Pd non ha avuto bisogno
to che mette in discussione, già ora, preciso. Con questi numeri vince- ra della demagogia, ma è un artifi- dell'invito ed è stata tranquillamen-
il precario equilibrio della giunta Ier- remmo, anche con un candidato che cio retorico: «Non sono abituata a te in piazza Plebiscito». Insomma,
volino, che ad ogni batosta in con- venga dalla politica come Caldoro». nascondere le sconfitte ma con una se, come dice lei, il Pdl a Roma liti-
siglio comunale si affida allo spau- Il primo cittadino, dal canto suo, destra che è divisa, la Lega che ha ga, il Pd a Napoli è in frantumi: ba-
racchio del mandato elettorale: “Mi convoca i suoi assessori di buono- il successo che ha e che già prima sti pensare a quanti consiglieri co-
Rosa Russo Iervolino, sindaco in bilico dopo la batosta elettorale
hanno scelta, resto fino alla fine”. ra, prende atto della sconfitta, ma del voto condizionava il Governo, munali ha perso il partito.

TOTALE NAPOLI CITTÀ


Candidato presidente VOTI %
I VOTI PER I CANDIDATI A PRESIDENTE NELLE MUNICIPALITA DI NAPOLI
DE LUCA VINCENZO 197.812 46,5
CALDORO STEFANO 209.778 49,32
FICO ROBERTO 9.947 2,34
FERRERO PAOLO 7.846 1,84

1 (Chiaia-Posillipo-San Ferdinando) 2 (Avvocata-Montecalvario-S.Giuseppe-Porto) 3 (Stella-San Carlo Arena) 4 (Avvocata-Montecalvario-S.Giuseppe-Porto) 5 (Vomero - Arenella)


Candidato presidente VOTI % Candidato presidente VOTI % Candidato presidente VOTI % Candidato presidente VOTI % Candidato presidente VOTI %

DE LUCA VINCENZO 16.621 42,8 DE LUCA VINCENZO 16.964 46,28 DE LUCA VINCENZO 19.490 44,86 DE LUCA VINCENZO 15.294 41,19 DE LUCA VINCENZO 31.504 52,63
CALDORO STEFANO 20.697 53,3 CALDORO STEFANO 17.963 49 CALDORO STEFANO 22.313 51,35 CALDORO STEFANO 20.341 54,78 CALDORO STEFANO 25.170 42,05
FICO ROBERTO 1.119 2,88 FICO ROBERTO 902 2,46 FICO ROBERTO 962 2,21 FICO ROBERTO 770 2,07 FICO ROBERTO 2.120 3,54
FERRERO PAOLO 395 1,02 FERRERO PAOLO 829 2,46 FERRERO PAOLO 686 1,58 FERRERO PAOLO 726 1,96 FERRERO PAOLO 1.064 1,78

6 (Barra-Ponticelli-S.Giovanni a Teduccio) 7 (Miano-S.Pietro a Patierno-Secondigliano) 8 (Chiaiano-Piscinola-Marianella-Scampia) 9 (Pianura-Soccavo) 10 (Bagnoli-Fuorigrotta)


Candidato presidente VOTI % Candidato presidente VOTI % Candidato presidente VOTI % Candidato presidente VOTI % Candidato presidente VOTI %

DE LUCA VINCENZO 26.169 55,63 DE LUCA VINCENZO 13.177 37,28 DE LUCA VINCENZO 15.723 41,13 DE LUCA VINCENZO 19.278 44,02 DE LUCA VINCENZO 23.592 52,37
CALDORO STEFANO 19.186 40,79 CALDORO STEFANO 21.156 59,86 CALDORO STEFANO 20.799 54,41 CALDORO STEFANO 22.840 52,15 CALDORO STEFANO 19.313 42,87
FICO ROBERTO 611 1,3 FICO ROBERTO 489 1,38 FICO ROBERTO 800 2,09 FICO ROBERTO 910 2,08 FICO ROBERTO 1.264 2,81
FERRERO PAOLO 1.075 2,29 FERRERO PAOLO 521 1,47 FERRERO PAOLO 900 2,36 FERRERO PAOLO 767 1,75 FERRERO PAOLO 879 1,95

MOVIMENTO 5 STELLE FEDERAZIONE DELLA SINISTRA


CANDIDATO PRESIDENTE: ROBERTO FICO CANDIDATO PRESIDENTE: PAOLO FERRERO

DATI DEFINITIVI DATI DEFINITIVI

SALERNO CASERTA AVELLINO BENEVENTO SALERNO CASERTA AVELLINO BENEVENTO


MOVIMENTO 5 STELLE MOVIMENTO 5 STELLE MOVIMENTO 5 STELLE MOVIMENTO 5 STELLE FEDERAZIONE DELLA FEDERAZIONE DELLA FEDERAZIONE DELLA FEDERAZIONE DELLA
0,77% 0,89% 1,13% 1,18% SINISTRA 1,37% SINISTRA 1,42% SINISTRA 1,60% SINISTRA 1,24%
4.261 4.074 2.500 1.700 7.565 6.531 3.527 1.792
FICO ROBERTO 847 FICO ROBERTO 859 GUIDI TIZIANA 378 NUGNES PAOLA 324 IMPARATO MARIATERESA 1.192 FERRAIUOLO ANTONIO 561 IACOBUCCI ROSSELLA 811 BASILE DANIELA VINCENZA 555
PISANO GIROLAMO 513 MORONESE VILMA 466 SIBILIA CARLO 370 SAVARESE MARCO 312 FALIVENA ROCCO 934 DE ROSA LUCA 416 DELLA PIA ANTONIO DETTO TONY 589 DE TOMA SALVATORE 407
SARLI DORIANA 267 LAMBO RAFFAELE 193 FESTA SARA 272 AMATO ALFONSO 908 FUOCO TERESA DETTA TESIA 336 DE FILIPPIS ROBERTO DETTO BUGLIONE 522 SANTANIELLO ELVIRA 106
GUACCIO MARIANNA 163 MENNA LUCIA FRANCESCA 103 NAZZARO FRANCESCO 216 MARINO LOREDANA IRENE 883 SPALICE GIOVANNI 285 TARTAGLIA GIUSEPPE DETTO PIPINO 271
GALATRO NICOLA ALDO 118 SARLI DORIANA 88 OLIVIERO CLEMENTE ANTONIO 122 TRAPANI GIUSEPPE DETTO PEPPE 616 SISTO GIUSEPPINA DETTA PEPPA 226 PELUSO CARMEN RITA 95
COLONNESE VEGA 103 MICILLO SALVATORE 85 MARZIALE CARMELA ANGELA 299 LAUDIERO ELISA 218
GALLO LUIGI 73 SENATORE DANIELE 234 RUSSO CATERINA 197
SAVARESE MARCO 23 MANGONE EMILIANA 228 CALZETTA ANTIMO 146
PELLEGRINO ANTONIO 180 BRUNO CONCETTA 63
FRANCIONE GIOVANNI 162
LOGUERCIO ANTONIO 31
mercoledì 31 marzo 2010
PRIMO PIANO 11

IL NUOVO SINDACO È GALDI: SURCLASSA DI 25 PUNTI L’USCENTE GRAVAGNUOLO, PUPILLO DELLO “SCERIFFO”

Cava va al centrodestra, altra batosta per lo sconfitto De Luca


CAVA DE’ TIRRENI. De Luca sconfitto su tutti i fronti. Lo antagonista, Luigi Gravagnuolo, ha ottenuto circa il 36%, mentre il
“sceriffo”, sbruffone e spavaldo continua a mietere sconfitte. candidato della Federazione della Sinistra, Michele Mazzeo circa il SPECIALE ELEZIONI.
Stavolta ad essere surclassato è stato il sindaco uscente di Cava de’ 3,6%. Alle ore 13 arriva Galdi. Al suo fianco il presidente della
Tirreni, un pupillo del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca. Marco Provincia Edmondo Cirielli, il neoeletto consigliere regionale
IL CANDIDATO DEL CENTRODESTRA ELET-
Galdi è il nuovo sindaco di Cava de’Tirreni. Lo scrutinio è ancora in Giovanni Baldi, i consiglieri Provinciali Luigi Napoli e Luigi TO CON QUASI IL 65% DEI VOTI. PD FERMO
corso, ma l’ampio margine di distacco con il candidato del Schillaci, il coordinatore del Pdl, Alfonso Laudato, il coordinatore AL 13%, UDC AL 10%, FLOP DI RUTELLI
centrosinistra, Luigi Gravagnuolo (quasi 25 punti), decretano con dell’Udc, Luigi Durante. «Sarò il sindaco della gente - spiega il
certezza il candidato del centrodestra sindaco del comune neosindaco - e riceverò una volta alla settimana i cittadini in un
metelliano. Con circa il 60% il professore universitario, sostenuto prefabbricato fin quando gli stessi non saranno del tutto
da 6 liste, sale così sulla poltrona di Palazzo di Città, evitando il smantellati dal territorio di Cava de’ Tirreni questa è una promessa
ballottaggio che era previsto per l’11 aprile. Il suo principale solenne che mi sento di fare davanti a tutti».

LA PROVINCIA ZINZI STRACCIA STELLATO (PD), DISTANZIANDOLO DI 30 PUNTI. IL POPOLO DELLA LIBERTÀ È IL PRIMO PARTITO

E il Pdl stravince anche a Caserta di Giovanni Romano oltre le percentuali attese, dove toria, è un dato importante che
LE ELEZIONI PROVINCIALI LE ELEZIONI PROVINCIALI
A CASERTA - PRESIDENTI* A CASERTA - PARTITI le cause vanno ricercate dentro viene fotografato da questa cam-
CASERTA. Un autentico plebi- ai numeri delle elezioni. Perchè il pagna elettorale. Facendo due
CANDIDATI VOTI % CENTRODESTRA (candidato presidente Domenico Zinzi) scito per Domenico Zinzi che di- commissario regionale dell’Udc conti, il 65% dei voti portato a ca-
LISTA VOTI % SEGGI venta presidente della Provincia si porta in consiglio provinciale sa mi appartiene in pieno». E Zin-
Domenico Zinzi (Centrodestra) 313.864 64,4
di Caserta e chiude un ciclo che anche otto suoi uomini fidati (tra zi dopo il successi frena anche le
Pdl 90.386 19,1 9 si era aperto dodici mesi fa, quan- Udc, Zinzi presidente e Liberal) vecchie frizioni: «Nessuna pole-
Udc 50.693 10,7 5
Udeur 30.104 6,36 2 do il centrodestra iniziava la pro- contro i nove del Popolo della Li- mica. È solo un dato delle elezio-
Giuseppe Stellato (Centrosinistra) 149.103 30,6
Zinzi presidente 27.770 5,9 2 pria crociata per le terre campa- bertà, spazzando via il campo dal- ni, al termine di una campagna
Nuovo Psi 23.560 5 2 ne, portando a casa le province le polemiche pre-candidatura e elettorale perfetta, che si è con-
Mpa All. per il Sud 17.640 3,7 1
Liberal-lib.Cristiani 16.397 3,5 1
di Napoli, Salerno ed Avellino con mettendo una seria ipoteca sulla clusa nel migliore dei modi. Non
Noi Sud 10.427 2,8 1 i successi rispettivamente di Lui- resistenza della sua coalizione». c’è stata alcuna sbavatura - af-
Giuseppe Vozza (Speranza Provinciale) 11.493 2,3
La Provincia che vorrei 10.839 2,3 1 gi Cesaro, Edmondo Cirielli e Co- E le prime parole del neopresi- ferma ancora - davvero un gran-
Adc-Dc 11.945 2,5 1 simo Sibilia. Ed ieri il centrode- dente suonano limpide: «Una vit- de exploit di tutta la coalizione».
Alleanza di popolo 8.359 1,8 -
La Destra 7.799 1,6 - stra ha messo un’altra bandieri- toria nella vittoria, ora lavoriamo. E le cifre parlano chiaro con il Pdl
Pri 1.691 0,3 - na, con la conquista della Pro- Ero convinto della vittoria al pri- che nella provincia casertana ra-
Antonio Dell'Aquila (Fed. della Sinistra) 9.184 1,9 CENTROSINISTRA (candidato presidente Giuseppe Stellato)
vincia di Caserta su cui c’erano mo turno - continua - ma un mar- senta il 20% e l’Udc che si asse-
state ampie trattative per sce- gine così largo è veramente una sta al 10%. Davvero male il cen-
LISTA VOTI % SEGGI gliere un candidato condiviso tra bella sorpresa». È il primo com- trosinistra, silurato dalla politica
il Pdl e l’Udc. Non solo una vitto- mento di Zinzi, che ieri ha tra- del fare e soprattutto dai cittadi-
Pd 59.146 12,5 5
Pasquale Merola (Liberal Democratici) 1.885 0,4 Idv 30.037 6,3 2 ria, dunque, ma un segno di for- scorso le prime ore da presiden- ni. I Democratici raggiungono in-
Sel 19.056 4 1 za di Domenico Zinzi che è vola- te della Provincia nella sua Mar- fatti un risicato 12,5%, con l’Idv
Moderati 17.364 3,7 1 to al termine dello scrutinio oltre cianise, al fianco degli amici fi- al 6,3% che hanno fatto di tutto,
Api 11.105 2,3 1
Verdi 4.854 1 -
il 65% delle preferenze, lasciando dati, a brindare coi parenti e con non riuscendoci, per cercare di
Salvatore Cervo (Stop Camorra) 1.119 0,2 Camminiamo insieme con Stelato 1.852 0,4 - lo sfidante Giuseppe Stellato del coloro che gli sono stati sempre limitare i danni. E facendo quat-
LE LISTE DEGLI ALTRI CANDIDATI PRESIDENTI Pd appema al 30%, raccogliendo a fianco. «Ci sono due elementi tro semplici calcoli si nota come
LISTA VOTI % SEGGI
quindi le briciole. Un dato chiaro per spiegare la vittoria - insiste il a Terra di Lavoro il centrodestra
ed inequivocabile che certifica la leader dell’Amministrazione - la abbia persino doppiato i rivali del
Giuseppe “Demolitore Di Opinioni” Speranza Provinciale (Giuseppe Vozza) 9.902 2 - voglia dei casertani di cambiare prima è la voglia dei cittadini di centrosinistra, nonostante il ri-
Cirillo (Impotenti esistenziali) 884 0,2 Fed. della Sinistra (Antonio Dell’Aquila) 8.770 1,8 - aria dopo l’esperienza col cen- cambiare, la seconda sono gli er- sultato di Sinistra, Ecologia e Li-
Liberal-Democratici (Pasquale Merola) 1.801 0,4 -
Stop Camorra (Salvatore Cervo) 375 0,1 - trosinistra di Sandro De Franci- rori del centrosinistra. Ripeto - bertà che va meglio di altrove
*In neretto il presidente eletto Part. Impotenti esistenziali (Giuseppe Cirillo)805 0,2 - scis. Ma il successo di Zinzi va prosegue - è una vittoria nella vit- raggiungendo il 4%.

LE CURIOSITÀ PROVINCE AL PDL, FUORI BRUNETTA E CASTELLI


LE ELEZIONI NEI COMUNI DELLA CAMPANIA*

Eletto l’ex azzurro Bruscolotti CASTEL CAMPAGNANO


CASERTA

Giuseppe Di Sorbo (Lista Civica) 53,6%


ANGRI
Pasquale Mauri (Udc-Civiche) 31,6%
SALERNO
PERTOSA
Michele Caggiano (L'Ulivo) 91,8%
Giacomo Campagnano (Lista Civica) 46,4% Antonio Squillante (Civiche-NoiSud) 24,8% Antonio Cafaro (Lista civica) 8,12%
ROMA. Mentre nelle province di Vi- per eleggere sindaci e consigli co-
CASTELVOLTURNO**
terbo, Imperia e L’Aquila il Pdl fa en munali. A Quindici è stato riconfer- Antonio Scalzone (Centrodestra) 54,1%
CASAL VELINO POLLICA
plein, due blasonati come il ministro mato l’uscente Liberato Santaniello, Ferdinando Letizia (Civica-Centrodestra) 26,3% Domenico Giordano (Lista civica) 65,8% Angelo Vassallo (Lista civica) 100%
Daniele D'Aiuto (Lista civica) 34,2%
Brunetta e il sottosegretario Castel- di orientamento di centrosinistra.
CASTELLO DEL MATESE
li perdono rispettivamente nei Co- Sfide inconsuete si sono consumate Antonio Montone (Lista Civica) 61,3% CASTEL SAN GIORGIO POSITANO
muni di Venezia e Lecco. Molto me- in Valle Caudina, nel comune di Cer- Alfonso Riccitelli (Lista Civica) 38,2% Franco Longanella (Lista civica) 53% Michele De Lucia (Lista civica) 52,6%
glio va nella province campane. Da vinara: ha vinto Filuccio Tangredi Andrea Donato (Lista civica) 47% Domenico Marrone (Lista civica) 42,8%
GRAZZANISE**
difensore era specializzato nel non con il 62 /% che capeggiava una li- Pietro Parente (Lista Civica) 50% CAVA DE' TIRRENI POSTIGLIONE
far segnare gli avversari, ma stavol- sta di ispirazione di centrodestra no- Federico Conte (Lista Civica) 42,8%
Marco Galdi (Centrodestra) 60,6% Pietro Pellegrino (Lista civica) 37,9%
ta il gol l’ha messo a segno lui anche nostante Tangredi sia stato eletto MACERATA CAMPANIA Luigi Gravagnuolo (Liste civiche) 35,8% Mario Pepe (Lista civica) 37,4%
se in un campo diverso: Giuseppe l’anno scorso consigliere provincia- Luigi Munno (Lista Civica) 55,2%
Bruscolotti (nella foto), detto “palo ‘e le del Pd, partito nel quale continua Martino Nacca (Lista Civica) 44,7% EBOLI** SAN GIOVANNI A PIRO
Martino Melchionda (Centrosinistra) 30,4% Maria Stella Giannì (Lista civica) 38,4%
fierro” è stato eletto consigliere co- a segno contro l’Anderlecht nella se- a militare. Marino Sarno è invece il ORTA DI ATELLA Massimo Cariello (Centrosinistra) 30,4% Salvatore Marotta (Lista civica) 31%
munale in una lista civica di centro- mifinale della Coppa delle Coppe nel nuovo sindaco di Volturara Irpina Angelo Brancaccio (Lista Civica) 44,3%
destra nel suo comune di nascita, a ‘77. Lo feci dopo aver marcato Ren- che ha avuto il consenso del 91% de- Domenico Damiano (Pdl) 27,3% ISPANI SAN GREGORIO MAGNO
Sassano in provincia di Salerno, 5mi- sebrink, un grande centravanti olan- gli elettori, che hanno lasciato sol- SAN CIPRIANO D'AVERSA Edmondo Iannicelli (Lista civica) 59,1% Gerardo Malpede (Lista civica) 60,8%
la abitanti. Ora per Bruscolotti, che dese dell’epoca. Vincemmo noi 1-0 tanto 8,9 % allo sfidante Antonio Di Errico Martinelli (Pdl) 67,8% Rino Avagliano (Lista civica) 40,9% Angelica Saggese (Lista civica) 39,2%
Giuseppe Martino (Lista Civica) 32,1%
ha raccolto 73 preferenze, si potreb- e fu un’impresa storica,proprio co- Feo. Nuovo sindaco di Baiano è Car- LAURINO SAN MARZANO SUL SARNO
bero aprire nella nuova giunta gui- me oggi». lo Mascheri. Generoso Cresta, ex SANTA MARIA A VICO Gregorio Romano (Lista civica) 67,2% Cosimo Annunziata (Lista civica) 36,9%
data da Tommaso Pellegrino, ex par- Nell’Avellinese sette sono stati i Co- consigliere provinciale del Pdl, è in- Alfonso Piscitelli (Pdl) 63,2% Gianfranco Fiasco (Lista civica) 32,7% Andrea Anunziata (Lista civica) 36,1%
Carmine De Lucia (Pd) 19,1%
lamentare Verde, le porte di un as- muni che, contestualmente alle Re- vece il nuovo sindaco di Castelfran-
LUSTRA SAN VALENTINO TORIO
sessorato: «Magari allo sport» dice. gionali, sono stati chiamati al voto ci. SANT'ANGELO D'ALIFE
Giuseppe Castellano (Lista civica) 59,7% Felice Luminello (Lista civica) 54,2%
«È una doppia soddisfazione - spie- Crescenzo Di Tommaso (Lista Civica) 45,5%
Domenico Iannarelli (Lista Civica) 32,4% Paolo Messano (Lista civica) 40,2% Michele Strianese (Lista civica) 45,8%
ga lui - perché abbiamo spodestato
un'amministrazione di centrosini- TEVEROLA MAIORI SASSANO
I COMUNI CAPOLUOGO* Biagio Lusini (Lista Civica) 50,5% Antonio Della Pietra (Lista civica) 23,2% Tommaso Pellegrino (Lista civica) 34,5%
stra in carica da 30 anni. Sembrava Gennaro Melillo (Lista Civica) 46,7% Giusepe Confalone (Lista civica) 22,5% Gaetano Arenare (Lista civica) 27,9%
impossibile» Bruscolotti, protagoni-
VENEZIA CHIETI VALLE DI MADDALONI
sta del primo scudetto dell’era Ma- MONTECORVINO ROVELLA TORRACA
Giorgio Orsoni (Centrosinistra) 51,1% Umberto Di Primo (Centrodestra) 61,3% Luigi Coscia (Lista Civica) 53,2%
radona, parla di «un’impresa che mi Gioacchino Minnone (Lista Civica) 46,7% Giuseppe D'Aiutolo (Lista civica) 31,7% Ferdinando Ciampa (Lista civica) 53,1%
ha ricordato quell’eurogol che misi Renato Brunetta (Centrodestra) 42,6% Francesco Ricci (Centrosinistra) 33,9% Egidio Rossomando (Lista civica) 31% Antonio Pompeo Abbadessa (Lista civica)46,2%

MANTOVA MATERA BENEVENTO AVELLINO


LE ALTRE PROVINCE Fiorenza Brioni (Centrosinistra) 40,3% Salvatore Adduce (Centrosinistra) 48,4% CALVI BAIANO QUINDICI
AL VOTO* Nicola Sodano (Centrodestra) 35,7% Angelo Raffaele Tosto (Liste civiche-Io Sud)26,2% Armando Rocco (Lista civica)
Giovanni Molinaro (Lista civica)
39,4%
35,8%
Carlo Mascheri (Lista civica)
Stefano Napolitano (Lista civica)
42,3%
32%
Liberato Santaniello (Lista civica) 61,5%
Paolino Bonavita (Lista civica) 38,4%

IMPERIA LECCO ANDRIA GUARDIA SANFRAMONDI CASTELFRANCI SORBO SERPICO


Floriano Panza (Lista civica) 47,8%
Virginio Brivio (Centrosinistra) 50,2% Nicola Giorgino (Centrodestra) 58,5% Filippo Pigna (Lista civica) 45,9% Generoso Cresta (Lista civica) 59% Rocco Tedesco (Lista civica) 51,2%
Luigi Sappa (Centrodestra) 59%
Eugenio Tecce (Lista civica) 41% Maariateresa Fontanella (Lista civica) 48,7%
Roberto Castelli (Centrodestra) 44,2% Nunzio Liso (Centrosinistra) 17,3%
Riccardo Giordano (Centrosinistra) 32,5% REINO
Antonio Verzino (Lista civica) 51,7% CERVINARA VOLTURARA IRPINA
L'AQUILA LODI VIBO VALENTIA Antonio Calzone (Lista civica) 48,3% Tangredi Filiccio (Lista civica) 62,5% Marino Sarno (Lista civica) 94,9%
Sergio Clemente (Lista civica) 35,5% Antonio De Feo (Lista civica) 5,1%
Stefania Pezzopane (Centrosinistra) 45,3% Lorenzo Guerini (Centrosinistra) 53,6% Michele Soriano (Centrosinistra) 41,8% SAN LORENZO MAGGIORE
Sergio Tadi (Centrodestra) 38,6% Nicola D'Agostino (Centrodestra) 28,6% Emmanuele De Libero (Lista civica) 44,1% MERCOGLIANO
Antonio Del Corvo (Centrodestra) 53,4% Angelo Fasulo (Lista civica) 32%
Massimiliano Carullo (Lista civica) 49,3%
TELESE TERME Nicola Sampietro (Lista civica) 29,1%
VITERBO MACERATA
Pasquale Carofano (Lista civica) 59,4%
Romano Carancini (Centrosinistra) 46% Giuseppe Di Cerbo (Lista civica) 40,5%
Marcello Meroi (Centrodestra) 54,6%
Federico Grattarola (Centrosinistra) 32,1% Fabio Pistarelli (Centrodestra) 41% * In neretto il sindaco eletto
TOCCO CAUDIO
* In grassetto il candidato sindaco eletto Antimo Papa (Lista civica) 60,4% ** Risultati non definitivi
al primo turno, gli altri vanno al ballottaggio Giusepe D'Agostino (Lista civica) 39,5%
* In neretto il presidente eletto
12 PRIMO PIANO mercoledì 31 marzo 2010

REGIONALI 2010, RIEPILOGO NAZIONALE PARTITI

PDL 26,78% PD 26,10% UDC 5,57


IDV 7,27%
SPECIALE ELEZIONI. LEGA NORD 12,28% MOVIMENTO 5 STELLE 1,77
SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTÀ 3,03%
IL LEADER FINGE DI NON VEDERE: NON È LA DESTRA 0,71% ALTRI 5,38
UNA SCONFITTA. E ACCUSA GRILLO: COLPA FEDERAZIONE DELLA SINISTRA 2,74%
SUA. FRANCESCHINI E VELTRONI: TRACOLLO LISTE GOVERNATORI CENTRODESTRA 7,81% BONINO-PANNELLA 0,56%

TOTALE CENTRODESTRA 47,58% TOTALE CENTROSINISTRA 39,7%

RESA DEI CONTI CATASTROFE RISPETTO ALLE POLITICHE. BERSANI, SOTTO ACCUSA NEL PARTITO, ORA CHIEDE AIUTO AL PDL

Tonfo del Pd: 4 milioni di voti persi di Gianluca Pettinato dati governatori. Liste che, come so- le Politiche ad un risultato del 34%. del Pd ha collegato alle sconfitte dei
stiene Bersani, possono essere ri- Anche per questo, per uscire dal- candidati del centrosinistra in alcu-
ROMA. Un tonfo con pochi prece- condotte (ma nessuno sa che in che l’angolo, Bersani decide di rilancia- ne regioni del Nord. «È però sba-
denti. Nelle 13 Regioni dove si è vo- misura) proprio al Pd. Infine scarica re sulle riforme, aprendo al dialogo gliata l'immagine di un Pd cacciato
tato, il Pd ha perso la bellezza di ol- la colpa della sconfitta del Pd sulle con il Pdl nel momento per lui più fuori dal Nord - ha detto - In Pie-
tre 4 milioni di voti. Alle Politiche liste di Beppe Grillo: «Al Nord e so- difficile. «Ho già detto che sono di- monte abbiamo perso per novemila
del 2008, infatti, i consensi per il Pd prattutto in Piemonte ci ha rovina- sposto ad andare ad Arcore anche voti, è stato come prendere un palo
nelle stesse 13 Regioni furono 10 mi- to togliendo voti a noi e a Di Pietro». a piedi. Ma io - scandisce Bersani - al 95esimo». Bersani si impegna an-
lioni 158mila. Il saldo negativo,è Parole che non bastano, però, a fre- sento l’esigenza di rispondere pri- che in un improbabile difesa di Em-
quindi un pesantissimo 4,312 mi- nare la resa dei conti interna. Ieri se- ma di tutto al paese sui problemi ma Bonino, sconfitta nel Lazio no-
lioni di voti. Il confronto va appena ra c’è stato un lungo coordinamen- economici, sul lavoro, sulle condi- nostante l’assenza della lista del Pdl
meglio - si fa per dire - con le Euro- to nazionale del Partito Democrati- zioni sociali. Se, mentre facciamo a Roma e provincia: «Nessuno ci
pee dell’anno scorso, visto che il dif- co. Al Nazzareno si è ragionato con cose concrete su questi fronti vo- avrebbe portato più avanti di Em-
ferenziale si “riduce” ad un milione i vertici del partito (Dario France- gliamo parlare anche di riforme, va ma Bonino e la ringrazio. Non ho
di voti. Pier Luigi Bersani lo sa, e per schini, Massimo D’Alema e Walter bene, ma non dobbiamo parlare so- niente da rimproverare o da rim-
questo ieri si è presentato in confe- Veltroni compresi) di quanto è ac- lo di questo. Nel me-
renza stampa con una linea difen- caduto nelle urne domenica e lune- rito - ha detto ancora I veltroniani all’attacco: si torni alle
siva ben definita in mattinata con i dì scorsi. Già dalla mattinata, del re- il segretario del Pd - origini. Ma il leader gioca tutto in dife-
suoi più stretti collaboratori: «Non sto, i segnali di malessere si sono diciamo che non sia- sa: non siamo stati espulsi dal Nord, in
siamo avanzati ma la Lega è stato manifestati, con espliciti riferimen- mo presidenzialisti, Piemonte abbiamo perso per 9mila vo-
l’unico partito ad essere cresciuto ti al «tracollo» del Pd e con la richie- che siamo per il raf- ti. Burrascosa riunione al Nazzareno
di uno 0,6% - spiega il segretario del sta di «urgente riflessione» da par- forzamento delle isti-
Pd - per cui non può venire un se- te dell’Area democratica, la mino- tuzioni, la riduzione del numero dei proverarmi in merito alla sua can-
gnale di sfiducia verso il centrosini- ranza interna guidata dall’ex segre- parlamentari. dunque, non temia- didatura». Ma non rinuncia a lan-
stra, che è avanzato del 3% rispetto tario Franceschini, secondo la qua- mo il confronto su tutto questo». Poi ciare una frecciata, e rispondendo
alle europee». Insomma, «non è una le il voto segnala «grossi problemi», Bersani spara a zero contro Berlu- a chi gli domandava se tutte le ani-
vittoria, ma neanche una sconfitta». e ora serve una «correzione di rot- sconi: «Il tramonto di Silvio Berlu- me del partito avessero lavorato ap-
Sarà. Poi Bersani aggiunge che in ta». I più critici sono i veltroniani, sconi - dice il segretario - può ave- pieno a sostegno della candidatura
realtà il tonfo Democratico si spie- da sempre critici verso una politica re dentro elementi di pericolo. Può della Bonino, Bersani sottolinea:
gherebbe in gran parte con il fatto di alleanza «costruite a tavolino» e portare all'attenuazione dello spiri- «Escludo che noi non si fosse impe-
che occorre considerare il problema convinti che ora bisogna ripartire to civico ed unitario della Nazione». gnatissimi a sostenere questa can-
Un disastro. Per il Pd di Pier Luigi Bersani è profondo rosso
delle liste che appoggiano i candi- dalle origini del Pd che portarono al- Un ragionamento che il segretario didatura».

IL RICHIAMO IL PRESIDENTE NAPOLITANO INSISTE: SERVE CONDIVISIONE

«Riforme su basi autonomistiche»


di Manlio Sequi «Ai Presidenti di Regione e ai Con- della precedente legislatura». smo.«Dedicheremo la seconda par-
sigli regionali, appena eletti, invio «L’augurio - prosegue - è che dai te della legislatura - ha commen-
ROMA. «Occorrono ulteriori rifor- il mio cordiale augurio», premette Presidenti e dai Consigli rappre- tato Silvio Berlusconi - alle riforme
me». Giorgio Napolitano insiste su il Capo dello Stato. Che poi sotto- sentativi di tutte le Regioni venga necessarie per l'ammodernamen-
questo tema, fondamentale per linea che poi sottolinea: «Le auto- un sostanziale impulso e contri- to e lo sviluppo del Paese». La Le-
l’impulso istituzionale e compito nomie regionali e locali sono parte buto allo sviluppo del processo ri- ga ha auspicato il dialogo con le
inderogabile. La base di partenza essenziale del sistema dei poteri formatore, su basi autonomistiche opposizioni, il Pd è disponibile, ma
devono essere quelle avviate e repubblicani, qual è stato stabilito e solidali, a miglior presidio del- esclude intese sul presidenziali-
quelle «apparse condivise» nella dalla Costitu- smo. E Di Pietro:
scorsa legislatura. Il presidente del- zione del 1948 Il Capo dello Stato: «In questo modo si concorrerà al supe- «Vediamo cosa e
la Repubblica lo ha detto in una di- e dalle sue ramento del distacco dalle istituzioni e dalla partecipazione con chi, non sono
chiarazione di auguri ai nuovi go- successive re- elettorale». Partiti a parole tutti favorevoli. Il Pd: ma senza così allocco e non
vernatori e consiglieri regionali. visioni. Si trat- gazebo. Di Pietro prepara il no: vediamo, ma non abbocco abbocco». Ok da
Napolitano si augura che dagli ta di un ordi- Pier Ferdinando
eletti venga l’impulso allo «svilup- namento, che per potersi conside- l'unità nazionale e degli equilibri Casini. «Vedremo se il Pd sarà ca-
po del processo riformatore, su ba- rare compiuto e per rafforzarsi nei costituzionali. Anche ciò potrà pace di liberarsi dall'ipoteca di Di
si autonomistiche e solidali, a mi- suoi equilibri, richiede ulteriori ri- concorrere - conclude - al supera- Pietro». Paolo Buonaiuti fa esplici-
glior presidio dell’unità nazionale forme, in parte già avviate e in cor- mento di fenomeni di distacco dal- to riferimento alla bozza Violante:
e degli equilibri costituzionali» che so di realizzazione, e per altri le istituzioni e dalla partecipazio- superamento del bicameralismo
potrà porre rimedio al fenomeno aspetti già delineate e apparse ne elettorale». Una riga precisa, perfetto e riduzione del numero dei
Ennesimo richiamo alla responsabilità. Il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano
dell'astensionismo. condivise in Parlamento nel corso quest’ultima, sull’astensioni- parlamentari.

IL GIUDIZIO GLI ESPERTI: MISURE GIUSTE E TEMPESTIVE. TREMONTI: ORA LE TASSE

L’Fmi promuove il Governo: giusta la risposta alla crisi


ROMA. In Italia è in atto una ri- e Banca d’Italia. Le politiche adot- in Europa». A questo punto, av- te, il Fondo avverte che «ora devo-
presa, ma si tratta tuttavia di una tate in Italia «sono state una giu- verte il Fmi, è importante che il go- no essere fatti degli sforzi per ri-
ripresa fragile e non ancora piena- sta risposta alla crisi» riconoscono verno contenga la spesa pubblica, durre il deficit» e il debito. Tra le
mente affermata. Importanti sfide gli economisti del Fmi, precisan- mantenga la disciplina fiscale, ri- possibili riforme, il Fondo suggeri-
attendono dunque il Paese - ridu- do che le «autorità hanno resistito duca il debito e faccia le riforme sce all’Italia di prendere in consi-
zione del debito pubblico e riforme in modo appropriato alla pressio- strutturali. «Condividiamo total- derazione quella fiscale, dal mo-
strutturali in primis - ma la risposta ne per ampi stimoli fiscali discre- mente l’analisi, apprezziamo le va- mento che nel Paese c’è un carico
del Governo alla crisi è stata ap- zionali, contenendo così il deficit lutazioni positive e raccogliamo la delle tasse «elevato e che pesa in
propriata e ha impedito che l’Ita- fiscale, e hanno preso misure tem- sfida sulle riforme strutturali» è sta- modo sproporzionato su salariati e
lia subisse conseguenze molto più pestive per rafforzare le reti di si- ta la risposta di Tremonti. Il deficit pensionati». Parlando poi di pen-
gravi. Il giudizio sulla situazione curezza e per soste- sioni, gli economisti hanno ricor-
italiana espresso dal Fondo Mone- nere il settore finan- Sì lusinghiero all’azione dell’Esecutivo dato che in Italia è stato fatto mol-
tario Internazionale è fortemente ziario». Al momento sui problemi dell’economia, ma resta to più che in altri paesi, ma gli ef-
positivo. Il ministro dell’Economia è in atto una ripresa l’allarme sul debito. Il ministro: cambia- fetti si produrranno più avanti nel
Giulio Tremonti, d’altra parte, si è che nel documento menti strutturali, accettiamo la sfida tempo. Bisognerebbe quindi pen-
detto pronto a raccogliere le sfide. viene definita «mo- sare ad anticipare alcuni parame-
Al termine della missione che pre- desta e fragile», basata soprattutto italiano quest’anno dovrebbe rive- tri ed in particolare quello dell’età
cede la definitiva stesura dell’Ar- sulla domanda esterna e sulla ri- larsi simile a quello del 2009, so- pensionabile. Favorevole infine il
ticle IV, gli economisti di Washin- costituzione delle scorte. Si tratta stiene il Fmi, con un probabile ca- giudizio sul sistema bancario, che
gton hanno consegnato ieri, come comunque di una ripresa «ancora lo delle entrate. E pur riconoscen- ha retto bene alla crisi, anche gra-
da tradizione, il loro rapporto pre- non completamente affermata: do che le politiche adottate du- zie a un buon sistema di regola-
Prova superata a pieni voti. Il ministro dellʼEconomia, Giulio Tremonti
liminare ministero dell’Economia molto dipende da cosa succederà rante la crisi sono state appropria- mentazione e di vigilanza.
mercoledì 31 marzo 2010
PRIMO PIANO 13

POLVERINI: «VOGLIO ESSERE COMMISSARIO PER LA SANITÀ. GOVERNATRICE? CHIAMATEMI PRESIDENTE»

«Auguri dal premier, lui è fondamentale»


ROMA. «Mi ha fatto gli auguri e mi sembrava giusto passare da lui, dalla sanità, con la tempistica relativa. Sulla sanità ho già detto che
perché si è speso in prima persona». Lo ha detto la neopresidente me ne occuperò personalmente, chiederò al governo di essere SPECIALE ELEZIONI.
della Regione Lazio, Renata Polverini, commentando l’incontro nominata commissario. Sul suo sito web ha ringraziato gli elettori:
avuto ieri mattina col premier Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli. sulla home page c’è scritto a caratteri cubitali «Grazie» con i colori
BERLUSCONI: IL RISULTATO È IL MIGLIOR
«È andata molto bene. La sua partecipazione - ha aggiunto - è stata bianco e rosso, quelli che hanno caratterizzato la sua campagna RICONOSCIMENTO PER L’ATTIVITÀ CHE
fondamentale, anche dopo l’esclusione della lista del Pdl». A chi le elettorale. «Governatrice? Chiamatemi presidente». Intanto, ABBIAMO SVOLTO, HA VINTO L’AMORE
ha chiesto se le manca l’Ugl, che ha guidato per quattro anni, l'ex c’è l’incursione del finto Bruno Vespa di “Striscia la notizia” che si è
sindacalista ha risposto: «Mi manca sicuramente, anche perché ci ho staccato dal viso uno dei suoi nei posticci e ha cercato di applicarlo
passato 27 anni della mia vita». sul volto della governatrice: «Così puoi essere neo-governatrice».
Poi una notizia significativa, una delle prime mosse politiche: «Nei Lei però si è schermita, mostrando il suo neo, vero, vicino all'occhio
prossimi giorni illustrerò le altre azioni di governo, a cominciare sinistro. «Ce l’ho già, come vede».

I RAPPORTI IL PRESIDENTE DELLA CAMERA: «BENE LA LEGA, MA NON DETTA L’AGENDA. ASTENSIONISMO COLPA DEI PARTITI»

Fini avverte Bossi: non comanda lui


di Piero Piras sarie per l'ammodernamento e lo
Fini analizza anche la disaffezione
sviluppo del nostro Paese».
degli elettori al voto: «Si deve rile- NUMEROSE CURIOSITÀ
ROMA. Berlusconi-Fini-Bossi, asse Se è vero ora che il Cavaliere raf-
vare che, a differenza di quanto ac-
e dialogo a tre dai risvolti non cer-
ti. Sul tavolo, dirompente, la que-
forza la sua leadership del Pdl, pe-
cadeva negli scorsi decenni, la do-
sa l’analisi di Fini: il successo della
manda di partecipazione che pro- Rinuncia
stione riforme. Il dialogo è sempre
auspicabile, ma é inutile farsi trop-
Lega non può e non deve portare il
viene dalla società tende a indiriz-
Pdl al traino del Carroccio. Bossi,
zarsi al di fuori delle tradizionali for- a candidatura,
pe illusioni. Il premier accoglie con
cautela le parole di Bersani, ma at-
più chiaramente, per quanto allea-
me di aggregazione politica; la stes-
to leale, non può ora dettare l'agen-
sa diminuita affluenza elettorale per
viene eletto
tende la verifica dei fatti. E in mat- da. le regionali di ieri lo dimostra». «Fi-
tinata ha avuto una breve telefona- Sullo sfondo resta un’incognita il
nita l’epoca dei partiti ideologici - ROMA. Diverse le curiosità.
ta con Fini. Il residente della Ca- battesimo della finiana “Genera-
spiega Fini - viviamo una fase in LA PEGGIOR PERFORMANCE. È
mera si è complimentato del suc- zione Italia” resti fissato via web-
cui le istanze partecipative tendo- quella di Alessandro Frasca, uno
cesso alle Regionali, dandosi ap- magazine per il primo aprile, e già
no a indirizzarsi verso il volontaria- dei tre candidati sindaco a
puntamento a dopo to, verso il ter- Provvidenti, paesino molisano.
Pasqua, per iniziare Il Cavaliere: «L’alleanza con il Carroccio è robusta. zo settore». Ir- Non ha raccolto nessun voto.
a discutere di come Ringrazio di cuore tutti gli elettori che ci hanno soste- rompe "Fare- Nemmeno il suo si è voluto dare.
e con chi intrapren- nuto con la loro fiducia e con il loro voto nonostante futuro", la fon- CALABRIA, REGIONE SENZA
dere il cammino ri- la terribile campagna di calunnie e di diffamazioni che dazione di Fi- DONNE. È tutto al maschile il
formista. Il premier ci è stata scagliata contro negli ultimi due mesi» ni: «Il presi- nuovo consiglio regionale. Un
ha ribadito: «Il Go- denzialismo è passo indietro rispetto al 2005,
verno premiato, ora tra le riforme c’erano due elette.
le riforme. Ha vinto l’amore». si ragiona sull’opportunità di con- ineludibili. Ma il problema è capire PERDENTI ECCELLENTI. Flop
E, in una nota, aggiunge: «Questo fermare la convention dell'8 e 9 che tipo di presidenzialismo. Per- per il ministro Renato Brunetta e
risultato elettorale è il miglior rico- maggio a Perugia, che in ogni caso ché le riforme non possono rima- il sottosegretario Roberto Castelli.
noscimento per l’attività svolta dal ha comunque già preso le inoffen- nere un bello slogan senza conte- LEGA “BRASILEIRA”. Fino a 18
governo, per le prospettive di sta- sive sembianze di uno spazio di nuto. Bisogna capire che in una de- anni ha vissuto a Rio de Janeiro:
bilità del sistema politico - scrive confronto politico-culturale allarga- mocrazia occidentale non può esi- Antonio Gambetta Vianna è stato
Berlusconi - e per la possibilità di to a tutta la maggioranza (ministri stere un esecutivo forte senza il bi- eletto consigliere della Lega in
realizzare, in questa seconda parte e coordinatori inclusi) piuttosto che lanciamento di un parlamento al- Toscana. Il sangue carioca lo ha
Berlusconi e Fini dopo il voto: il Carroccio insidia i rapporti di forza con il Pdl
della legislatura, le riforme neces- di mega-raduno degli iper-finiani. trettanto forte...». ereditato dal padre venuto in
Italia per combattere il fascismo.
BOOKMAKER FLOP. Sbagliano il
IL CASO GESTO DEL MINISTRO DOPO LA SCONFITTA DELL’ESPONENTE PDL ROCCO PALESE pronostico su Lazio e Piemonte.
RINUNCIA A CANDIDATURA MA
È ELETTO. È successo a Michele

Puglia ko, Fitto presenta le dimissioni Mazzarano l’esponente del Pd


pugliese sospettato di aver preso
tangenti. Aveva fatto un passo
indietro ma è stato ripescato nel
ROMA. Il ministro per gli Affari re- le regionali mi sembra ottimo anche tutto la Puglia, ma hanno anche tol- Tarantino grazie al premio di
gionali Raffaele Fitto, secondo ha al Sud». «E comunque, aggiunge to al centrodestra la grande soddi- maggioranza.
presentato le dimissioni dall'incari- Ignazio La Russa, la coerenza di Fit- sfazione di uno storico sorpasso: il DI PIETRO PERDE MONTENERO
co. Il gesto all’indomani della scon- to, anche se i risultati hanno dato ra- conto finale del 7 a 6 sarebbe stato DI BISACCIA. Berlusconi ha
fitta del candidato del centrodestra gione a Berlusconi, va apprezzata». un trionfo: il 6 a 7 è pur sempre un subito telefonato per
Rocco Palese, sostenuto proprio dal Per il senatore Michele Saccoman- successo, ma resta un po’ di amaro congratularsi con il neo-sindaco
ministro. Fitto si è ampiamente spe- no con le sue dimissioni «conferma ci resta in bocca dobbiamo dire gra- Nicola Travaglini eletto con il Pdl
so nel corso della campagna eletto- di essere una persona con capacità zie solo a Raffaele Fitto». Parados- nel paese molisano dove è nato il
rale a favore di Palese, è stato per di leadership». salmente le dimissioni sono arrivate leader dell'Italia dei valori.
molti versi l’artefice della sua candi- E Berlusconi? È possibile che si affi- poche ore prima che lo zio, Antonio ELETTA IN LIGURIA LA
datura. Parallelamente Adriana Poli di ad un organo collegiale, e doma- Fitto, venisse confermato alla carica HOSTESS PASIONARIA. Ce l’ha
Bortone, potenziale candidata del ni ci sarà il Consiglio dei ministri. In di sindaco di Maglie, in provincia di fatta Maruska Piredda,
centrodestra, aveva deciso di corre- ogni caso prende tempo per colui Lecce, la cittadina d’origine della fa- l’assistente di volo Alitalia
re autonomamente con l'appoggio che è stato un suo pupillo. Meno pro- miglia. Il primo cittadino è stato in- nemica della fusione con Cai. È
dell'Udc. «Credo che Raffaele Fitto babile che a decidere sia l’Ufficio di fatti rieletto con il 50,4% dei voti, sur- nel listino collegato al presidente
meriti la stima e il sostegno di tutti. presidenza. Quello del ministro Fit- classando l’avversario del centrosi- di centrosinistra Burlando.
È un gesto di responsabilità, penso to mi sembra un atto doveroso, oltre nistra, Raffaele Cesari, che si è fer- - DA COLORADO CAFÉ ELETTA
che faccia bene il ministro e quindi che una assunzione di responsabili- mato al 29,2%. Da Nichi Vendola un NICOLE MINETTI. Igienista
il suo è un gesto che ritengo debba tà politicamente apprezzabile - di- affondo ingeneroso: Fitto è stato per dentale dal fisico statuario,
essere respinto - dice Maurizio Ga- chiara l'eurodeputato del Pdl Salva- me un alleato troppo prezioso. La sua apparizioni in tv a Colorado cafè
sparri, presidente dei senatori del Pdl tore Tatarella. Le scelte sbagliate del idea della lotta politica è primitiva e e Scorie, era nel listino del Pdl in
La Puglia al Pd: è dimissionario il ministro per gli Affari Regionali, Raffaele Fitto
- Peraltro il risultato complessivo del- ministro hanno penalizzato innanzi- insultante». Lombardia.

REGIONALI, I RISULTATI DEFINITIVI DELLE SFIDE

LOMBARDIA TOSCANA VENETO UMBRIA


ROBERTO FORMIGONI ENRICO ROSSI LUCA ZAIA CATIUSCIA MARINI
Centrodestra 56,10% Centrosinistra 59,73% Centrodestra 60,15% Centrosinistra 57,24%
Filippo Penati Monica Faenzi Giuseppe Bortolussi Fiammetta Modena
Centrosinistra 33,27% Centrodestra 34,44% Centrosinistra 29,07% Centrodestra 37,70%

PIEMONTE LAZIO EMILIA ROMAGNA PUGLIA


ROBERTO COTA RENATA POLVERINI VASCO ERRANI NICHI VENDOLA
Centrodestra 47,32% Centrodestra 51,14% Centrodestra 52,06% Centrosinistra 48,69% REGIONI
DI CENTROSINISTRA
Mercedes Bresso Emma Bonino Anna Maria Bernini Rocco Palese
Centrosinistra 46,90% Centrosinistra 48,32% Centrosinistra 36,72% Centrodestra 42,25% REGIONI
DI CENTRODESTRA

LIGURIA CAMPANIA MARCHE BASILICATA CALABRIA


CLAUDIO BURLANDO STEFANO CALDORO GIAN MARIA SPACCA VITO DE FILIPPO GIUSEPPE SCOPELLITI
Centrosinistra 52,14% Centrodestra 54,25% Centrosinistra 53,17% Centrosinistra 60,81% Centrodestra 57,72%
Sandro Mario Biasotti Vincenzo De Luca Erminio Marinelli Nicola Giovanni Pagliuca Agazio Loiero
Centrodestra 47,85% Centrosinistra 43,04% Centrodestra 39,72% Centrodestra 27,92% Centrosinistra 32,24%
14 PRIMO PIANO mercoledì 31 marzo 2010

AMMINISTRATIVE DENUNCE D’IRREGOLARITÀ A MUGNANO. PDL, CONFERMA A SORRENTO. SINISTRA A ERCOLANO E FRATTAMAGGIORE

Nove sindaci al primo turno, sei al ballottaggio


NAPOLI. Centrodestra batte centro- denuncia ai carabinieri per irregola- voto nella cabina elettorale. A Castel- zione periferica di Pezzalunga. G. B. glio comunale appena eletto non avrà Ballottaggio con polemica a Mugna-
sinistra tre a due nei centri con più di rità nei seggi dei plessi di via Colom- lo, invece, tre persone denunciate per di 27 anni ha avuto una crisi epiletti- presenze femminili tra gli scranni. Ci no. Il centrodestra di Mauriello, esclu-
15mila abitanti, mentre sono 6 i co- bo, di viale Menna e di via Roma. Nel resistenza a pubblico ufficiale. Si trat- ca. Immediato il suo trasporto in ospe- saranno invece due fratelli nella stes- so per una manciata di voti, ha an-
muni che vanno al ballottaggio. Ven- primo caso sarebbe stato necessario ta di un padre 62enne e dei due figli dale per accertamenti. Il presidente si sa lista (William ed Alfredo Di Loren- nunciato che chiederà che venga ef-
to di destra soffia su Castellammare, l’intervento dei carabinieri per riapri- di 36 e 37 anni che, alla richiesta dei è ripreso ma per lo spoglio è stato so- zo), due cugini ed omonimi (Angelo fettuato un nuovo conteggio. Alle ur-
Arzano e Sorrento, mentre il centro- re un seggio dove le operazioni di spo- carabinieri di esibire i documenti, stituito. Chianese) ma su posizioni opposte. A ne torneranno solo due coalizioni di
sinistra si riconferma ad Ercolano e glio procedevano a porte chiuse sen- hanno inveito contro i militari. Anco- Veniamo ai dati. A Sorrento il centro- Casamarciano, Andrea Manzi si ag- centrosinistra. A Bacoli, nonostante
Frattamaggiore. Al ballottaggio l’11 e za la presenza dei rappresentanti di ra a Castello è stato denunciato un destra si riconferma con Giuseppe giudica il confronto con il sindaco la coalizione del Pdl abbia avuto oltre
12 aprile vanno Mugnano, Pomigliano lista. Secondo questi ultimi, ci sareb- 46enne, del luogo, responsabile di pro- Cuomo che eredita l’amministrazio- uscente Ferdinando Primiani al ter- il 50% vedrà il sindaco al ballottaggio
d’Arco, Terzigno, Sant’Anastasia, Cai- bero gravi incongruità tra i dati tra- paganda elettorale fuori dai termini ne dopo due mandati di Fiorentino. A mine di un avvicente testa a testa. A con il centrosinistra di Carlo Giam-
vano e Bacoli. Sindaci e consigli elet- scritti nei registri e quelli verificati da- previsti e nelle adiacenze di sede elet- Frattamaggiore l’uscente Francesco Cimitile Nunzio Provvisiero si confer- paolo. A Pomigliano e Caivano le sfi-
ti, invece, nei nove comuni con me- gli stessi. Inoltre una donna avrebbe torale: stava per cedere ad una elet- Russo con il centrosinistra ha scon- ma per la quarta volta alla guida del de sono tra i due poli: Raffaele Russo-
no di 15mila abitanti. Ma la giornata votato due volte. Episodi sconcertan- trice in procinto di entrare nel seggio fitto i due sfidanti, Michele Granata e comune. A San Paolo Bel Sito, vittoria Onofrio Piccolo e Antonio Falco-Si-
di scrutinio è stata caratterizzata dal ti anche a Procida e a Castello di Ci- un fac-simile di scheda elettorale per Luigi Grimaldi. Ad Ercolano al- di Manolo Cafarelli, mentre Casola mone Monopoli. A Terzigno l’uscen-
sospetto di brogli elettorali e tensio- sterna. Nel comune isolano due per- il rinnovo del consiglio regionale del- l’uscente Daniele subentrerà Vincen- sceglie di cambiare dando fiducia al te Auricchio non ce la fa al primo tur-
ni. Il caso più eclatante a Mugnano, sone sono state denunciate per viola- la Campania. Ad Acerra, invece, mo- zo Strazzullo. A Massa Lubrense si ri- giovane Domenico Peccerillo con la no e sarà sfidato da Franco Annun-
dove i rappresentanti di lista a soste- zione alla segretezza del voto: un menti di paura in un seggio. È acca- conferma l’uscente Leone Gargiulo. civica Casola in Positivo. A Procida ziata. A Sant’Anastasia il duello sarà
gno del candidato del centrodestra 21enne e un 45enne, sono stati pizzi- duto nella tarda serata di lunedì du- Così come a Casandrino per Antimo vince Vincenzo Capezzuto. A Mari- tra Carmine Esposito (Pdl) e Giovan-
Mario Mauriello hanno presentato una cati lunedì a fotografare le schede di rante le operazioni di voto, nella se- Silvestre. Da segnalare che il consi- glianella è sindaco Felice di Maiolo. ni Barone (sinistra).

BACOLI

48,9% 30,63% 1,24% 5% 4,06% 5,2% 4,93%


8,164 voti 5.114 voti 207 voti 836 voti 679 voti 869 voti 824 voti
AL BALLOTTAGGIO AL BALLOTTAGGIO
ERMANNO SCHIANO CARLO GIAMPAOLO MARIO DONADIO VINCENZO MAROTTA GIANLUCA SCHIANO TIBERIO SAURO ANTONIO DI MEO
PdL, Faro delle libertà Idv, Pd, Sinistra Ecologia e Li- Dc Udc L’Alternativa Ci mettiamo la faccia Il centro per Bacoli
bertà

FRATTAMAGGIORE MARIGLIANELLA

21,74% 62,29% 15,95% 33,84% 48,56% 17,59%


4.615 voti 13.218 voti 3.386 voti 1.683 voti 2.415 voti 875 voti
ELETTO SINDACO ELETTO SINDACO
MICHELE GRANATA FRANCESCO RUSSO LUIGI GRIMALDI ANDREA AMERICA FELICE DI MAIOLO CONCETTA MATTIELLO
PdL, La Destra, Nuovo Psi, Alleanza di Pd, Udc, Idv, Api, Sinistra per Fratta- Udeur, Pri, Impegno popolare, Dc, Alle- Con Andrea America sindaco se tu Con Felice Di Maiolo liberi di volare Insieme si può
centro maggiore, Alleanza per l’Italia anza frattese, La Svolta vuoi

CASAMARCIANO ERCOLANO

49,39% 50,60% 21,04% 65,86% 1,57% 4,19% 7,31%


1.187 voti 1.216 voti 6.994 voti 21.887 voti 522 voti 1.395 voti 2.431 voti
ELETTO SINDACO ELETTO SINDACO
FERDINANDO PRIMIANO ANDREA MANZI CIRO COZZOLINO VINCENZO STRAZZULLO RENATO SELLITTO ANTONIO ASCIONE NUNZIO DI MARTINO
Casamarciano sviluppo Casamarciano libera e giovane PdL, Fiamma Tricolore, La Destra Pd, Idv, Verdi-Insieme si può, Psi, Federazione della Sinistra (Ci, Ri- Movimento per le autonomie Udeur, Giovani per il rinnova-
e progresso Sinistra Ecologia e Libertà, fondazione, Socialismo 2000) mento, Alleanza di popoli
Unione di Centro, Alleanza per
l’Italia

SANT’ANASTASIA CASANDRINO

21,39% 17,77% 3,06% 35,92% 21,84% 57,17% 42,82%


3.781 voti 3.141 voti 541 voti 6.350 voti 3.861 voti 4.440 voti 3.326 voti
AL BALLOTTAGGIO AL BALLOTTAGGIO ELETTO SINDACO
PAOLO ESPOSITO CARMINE CAPUANO PASQUALE MINIERO CARMINE ESPOSITO GIOVANNI BARONE ANTIMO SILVESTRE SALVATORE VOLPE
Paolo Esposito sindaco, San- Udc, Uniti per Sant’Anastasia, Forza Sant’Anastasia Miniero PdL, Arcobaleno, Nuovo Psi, De- Pd, Idv, La Sinistra per Sant’Ana- Alleanza nei valori Libertà e democrazia con Volpe
t’Anastasia al centro Giovani anastasiani, Socialisti sindaco mocrazia Cristiana stasia sindaco
democratici per Napoli

CASOLA SORRENTO

50,62% 49,37% 64,62% 11,50% 14,35% 5,01% 4,49%


1.306 voti 1.274 voti 7.270 voti 1.294 voti 1.615 voti 564 voti 506 voti
ELETTO SINDACO ELETTO SINDACO
DOMENICO PECCERILLO PASQUALE GENTILE GIUSEPPE CUOMO ROSARIO FIORENTINO LUIGI MAURO LUIGI DI PRISCO GIOVANNI ANTONETTI
Casola in positivo Alleanza per Casola PdL, Udc, Alleanza per Sorrento, Insieme per Sorrento, Amiamo Pd Sorrento per tutti Idv
Sorrento casa della libertà, Nuovo Sorrento, Giovani per Sorrento
Psi, Sorrento domani, Il Ponte

SAN PAOLO BEL SITO CRISPANO CIMITILE

49,27% 50,72% 24,78% 75,21% 46,91% 53,8%


1.191 voti 1.226 voti 1.840 voti 5.584 voti 2.368 voti 2.679 voti
ELETTO SINDACO ELETTO SINDACO ELETTO SINDACO
GIULIO DE FILIPPIS MANOLO CAFARELLI CARLO LA SALA CARLO ESPOSITO LUCIANO BUGLIONE NUNZIO PROVVISIERO
È l’ora...uniti per cambiare Libertà democrazia progresso Crispano per la libertà Pd Oltre Democratici per CImitile
mercoledì 31 marzo 2010
PRIMO PIANO 15

AMMINISTRATIVE SUCCESSO DEL CENTRODESTRA NELLA CITTÀ DELLE ACQUE E AD ARZANO CON GIUSEPPE ANTONIO FUSCHINO

Bobbio conquista Castellammare, è la svolta


di Federica Buonocore mento delle partecipate che, pur- ce: bocciatura del passato, apertu- Italo Bocchino, Maurizio Gasparri e ri non li attingerò dall'esterno per- Essere un magistrato le servirà
troppo, in questi anni sono state uti- ra di credito nei miei confronti dal- non ultimo il “mio” ministro Gior- ché credo nelle persone di questa ad evitare passi falsi?
CASTELLAMMARE DI STABIA. lizzate come camere di compensa- l'elettorato: ho una gigantesca le- gia Meloni». città. Se ne riparlerà dopo Pasqua». «Sicuramente mi darà una marcia
Svolta a Destra per Castellammare zione dei partiti della sinistra». Bob- gittimazione». Un'idea della squadra che la af- Uno dei primi provvedimenti? in più per formazione e convinzio-
di Stabia e Arzano. Ampio succes- bio è riuscito ad evitare il ballottag- Le prime telefonate? fiancherà? «Verificare la consistenza patrimo- ne. Ad ogni modo la linea guida è
so di Luigi Bobbio e Giuseppe An- gio con il 52,7% delle preferenze, «Il governatore Stefano Caldoro, il «Con calma. Aspettiamo il panora- niale del Comune anzitutto. Poi av- una: trasparenza. Su questo ci sarà
tonio Fuschino. Le due città moni- contro il 33% del sindaco uscente presidente della Provincia di Napo- ma completo dato dalle urne poi ve- viare la riforma della polizia munici- un'assoluta rivoluzione qui a Ca-
torate dalle for- Salvatore Vozza, li Cesaro. Mi hanno telefonato già dremo. Posso dirle che gli assesso- pale e stanziamenti per le periferie». stellammare».
ze dell’ordine il 7% di Nicola
per infiltrazioni Corrado, e il 3%
camorristiche circa dei restan- MUGNANO DI NAPOLI
hanno dato un ti candidati An-
segnale forte di
rinnovamento,
voltando pagi-
tonio Iovino, An-
tonio Sicignano
e Rosa Cuomo. Il
29,95% 29,64% 30,72% 9,67%
6.118 voti 6.054 voti 6.275 voti 1.975 voti
na, dopo anni voto ha eviden-
di governo di ziato un netto AL BALLOTTAGGIO AL BALLOTTAGGIO
centrosinistra. distacco con il
Uno dei dati sindaco uscente
politici più im- Salvatore Vozza
VINCENZO MASSARELLI MARIO MAURIELLO GIOVANNI PORCELLI LUIGI VALLEFUOCO
portanti è la del centrosini- Popolari democratici con Massarelli, PdL, Alleanza del popolo, Democrazia Udc, Idv, Mpa, Giovanni Porcelli sin- Il quadrifoglio per Mugnano, Mugnano
netta afferma- stra. «Continue- Sinistra Ecologia e Libertà, Pd, Rifon- cristiana, Nuovo Psi, Verdi per la pace, daco, Democratici in movimento, Api, futura
zione del cen- rò il mio lavoro dazione, Udeur, Liberal democratici Con te per Mugnano Peter Pan
trodestra a Ca- all’opposizione –
stellammare, ha dichiarato
che torna a governare dopo una lun- Vozza – non mi fermo certo qui. La TERZIGNO
ga parentesi di centrosinistra dura- sconfitta brucia, soprattutto perché
ta 18 anni. Vince le elezioni al pri-
mo turno, cancellando l’ipotesi del
ballottaggio, l’ex senatore Luigi
sono cosciente che il risultato di og-
gi è il prosieguo di quanto accadu-
to il 6 febbraio scorso in consiglio
47,74% 25,63% 21,91% 4,70%
4.780 voti 2.566 voti 2.194 voti 471 voti
Bobbio (nella foto). «Quello di oggi comunale, quando vennero boccia-
a Castellammare di Stabia è un ri- ti Piano Casa e Più Europa. Si è af- AL BALLOTTAGGIO AL BALLOTTAGGIO
sultato storico come quello di Ste- fermato a Castellammare un parti-
fano Caldoro. Abbiamo espugnato colare gruppo di potere che ha in-
roccaforti del centrosinistra che so- fluenzato già quell’assise consilia-
DOMENICO AURICCHIO FRANCO ANNUNZIATA SALVATORE ANNUNZIATA FRANCESCO RANIERI
lo pochi mesi fa sembravano inac- re». PdL, Mpa, La Destra Oltre il Vesuvio, Giovani dem. per Terzi- Udc, Insieme per Terzigno, Centro de- Idv
cessibili. Premiato il nostro meto- Ecco le prime risposte del neo sin- gno, Verdi per la pace mocratico liberale
do» ha dichiarato il neo sindaco Lui- daco Luigi Bobbio rilasciate a cal-
gi Bobbio, magistrato prestato alla do al Velino.
politica, capo staff del ministro del- Dunque sindaco, risultato inat-
la Gioventù Giorgia Meloni. «Sarò il teso dica la verità? ARZANO
sindaco di tutti – ha affermato – Già «Più che inatteso storico. Questa co-
da domattina, inizierò a lavorare per
il bene della città. Il programma del-
la mia amministrazione è noto e rap-
me lei saprà era da anni e anni una
roccaforte della sinistra. La chiave
di volta è stata aver fatto una cam-
53,79% 22,27% 1,78% 22,14%
11.325 voti 4.690 voti 375 voti 4.661 voti
presenterà la bussola dell'azione di pagna elettorale non sulla pelle dei
governo cittadino. Procederemo im- miei avversari». ELETTO SINDACO
mediatamente a una ricognizione Si riferisce alle inchieste che
dello stato di salute della finanza hanno toccato il consiglio co-
municipale e avvieremo una rifor- munale?
GIUSEPPE ANTONIO MARGHERITA ARUTA MICHELE FERRAIUOLO VINCENZO COZZOLINO
FUSCHINO
ma della macchina comunale che «Mi riferisco all'arroganza con cui è Pd, Mpa, Psi, Udc Alleanza di popolo Rifondazione comunista, Idv, Lista
vedrà la riorganizzazione funziona- stata amministrata Castellammare Con Fuschino sindaco, PdL, AdC, La Cozzolino, Socialisti democratici per
le e strutturale della polizia munici- di Stabia che è stata poi fatale per Destra, Pensionati Uniti (Fipu), Udeur, Napoli
pale, nonché un piano di risana- l'ex sindaco. Il dato politico è dupli- Uniti per Arzano, Crist. riformisti

CASTELLAMMARE DI STABIA POMIGLIANO D’ARCO CAIVANO

52,94% 32,8% 47,59% 38,18% 39,15% 38,81%


21.407 voti 12.973 voti 12.467 voti 10.002 voti 8.833 voti 8.758 voti
ELETTO SINDACO AL BALLOTTAGGIO AL BALLOTTAGGIO AL BALLOTTAGGIO AL BALLOTTAGGIO
LUIGI BOBBIO SALVATORE VOZZA RAFFALE RUSSO ONOFRIO PICCOLO ANTONIO FALCO SIMONE MONOPOLI
PdL, Stabia in mov., L’Agorà, Dc, Stabia Federazione delle sinistre, Pd, Idv, Sini- Repubblicani democratici, Mpa, Alle- Alleanza di Popolo, Italia popolare, Po-
Pdl, Udc, Udeur, Pomigliano al centro, Pd, Sinistra e Libertà con Vendola, Po-
rialzati, Società civile per Stabia, Bob- stra ecologia e libertà anza per l’Italia, Socialisti per Caivano, polari Udeur, Nuova Italia, Pdl, Alleanza
Noi Sud, Liberal democratici, La Mia migliano democratica, Città futura, Idv,
bio sindaco, Mov. Dem. Amb. Eur., Udc di centro, Dc
Pomigliano, 1799 con Lello Russo sin- Azione cristiano sociale, Alleanza rifor-
Nuovo Psi Rep., Uniti per Stabia, Udc,
daco mista
Noi Sud, Mpa, Udeur

2,90% 6,84% 2,81% 3,25% 12,96% 3,90%


1.173 voti 2.769 voti 737 voti 852 voti 2.929 voti 882 voti

ANTONIO SICIGNANO NICOLA CORRADO SALVATORE CIOFFI FELICE ROMANO FRANCESCO CASABURO VINCENZO FALCO
Stabia, cambia, CdL Stabia con Sici- Per Nicola Corrado sindaco Città bene comune Federazione della sinistra con Felice Idv, Pd Sinistra ecologia e libertà
gnano sindaco Romano sindaco

2,65% 2,56% 4,57% 2,58% 3,10% 2,04%


1.073 voti 1.037 voti 1.461 voti 676 voti 701 voti 461 voti

ROSA CUOMO ANTONIO IOVINO FRANCO VIGORITA LUCA ERRICO LUIGI PADRICELLI CARLO CICCARELLI
Costruiamo insieme Verdi per la pace Pomigliano città aperta MoVimento 5 stelle La Destra sociale, Caivano futura, I Rilanciamo Caivano
giovani

MASSA LUBRENSE PROCIDA

54,05% 4,43% 41,51% 46,01% 43,76% 10,22%


5.001 voti 410 voti 3.841 voti 3.160 voti 3.005 voti 702 voti
ELETTO SINDACO ELETTO SINDACO
LEONE GARGIULO RAFFAELE ACONE LORENZO BALDUCCELLI VINCENZO CAPEZZUTO ANIELLO SCOTTO MARIANO CASCONE
DI SANTOLO
Insieme per Massa Lubrense Il Punto Patto per la città Procida prima La Svolta
Procida insieme
mercoledì 31 marzo 2010
ATTUALITA’ 21

IL BLITZ DEI NOSTRI SOLDATI A SHINDAND, 100 CHILOMETRI A SUD DI HERAT PER UNA NOTTE TIENE SOTTO SCACCO ANCHE LA MADRE, POI IL BLITZ DEI NOCS

Afghanistan, arsenale scovato dai bersaglieri La moglie lo indebita e lui sequestra i figli
ROMA. Militari italiani sotto esplosivo e di armamento degli ultimi tempi avvenuti nella L’AQUILA. Per quasi 12 ore ha minacciato di far male a sé anche in maltrattamenti, tanto
attacco in Afghanistan. I nascosto nella zona di Shindand, regione occidentale tenuto sequestrati, in una casa stesso e ai figli qualora non gli che qualche giorno fa la donna
bersaglieri sono stati presi di 100 chilometri a sud di Herat. Per dell'Afghanistan. Nel dettaglio, il per i terremotati di Paganica, avessero consegnato il denaro. aveva denunciato un episodio
mira durante un'operazione anti- alcuni giorni i soldati italiani, in materiale recuperato era vicino all'Aquila, i tre figli Era esasperato - a suo dire - di violenza e aveva manifestato
talebani nell'ovest del Paese: stretta cooperazione con le costituito da oltre 150 piccoli e la madre handicappata, perché poco prima la moglie gli l'intenzione di andarsene.
hanno risposto al fuoco, facendo autorità militari afgane, hanno chilogrammi di esplosivo, una pretendendo 400mila euro che aveva chiesto altri cinquemila Invece lunedì sera il marito ha
uso anche di mortai, e gli perlustrato la zona fino a quando bomba da mortaio da 82 la moglie, a suo dire, avrebbe euro per “tamponare” un cacciato di casa la moglie che
“insorti” sono scappati. Nessun hanno notato movimenti sospetti millimetri, due granate di perso al gioco; poi è stato debito. L'ennesima richiesta ha subito avvertito la polizia.
militare italiano è rimasto ferito. in un'area disabitata a ridosso artiglieria da 75 millimetri, due bloccato dall'azione fulminea dopo un ammanco che stava All'arrivo degli agenti, anziché
Nella successiva perlustrazione delle colline fuori dall'abitato. I granate da 122 millimetri, tre dei Nocs, intervenuti all'alba rovinandogli le attività. Proprio lasciare liberi i bambini, ha
dell'area è stato scoperto un vero militari italiani, accertata razzi anticarro spalleggiabili, perché vani tutti i tentativi di le presunte perdite al gioco dato in escandescenze
e proprio arsenale. L'operazione l'assenza di civili, hanno risposto due bombe a mano, un proiettile dissuadere l'uomo a liberare gli avrebbero determinato da pretendendo la restituzione del
è scattata in seguito ad al fuoco. Secondo il comando del anticarro da 122 millimetri e vari ostaggi. L’imprenditore, ora in tempo rapporti difficili tra i denaro. A nulla sono valse le
informazioni riguardanti la contingente italiano si tratta di proiettili da 7,62 millimetri. È carcere per sequestro di coniugi. Le liti spesso erano mediazioni, in nottata il blitz
possibile presenza di materiale uno dei più ingenti ritrovamenti stato tutto distrutto. persona e maltrattamenti, ha sfociate in violenti alterchi e dei Nocs.

LO SCANDALO LA CEI: SINERGIA CON LA MAGISTRATURA PER ACCERTARE EVENTUALI ABUSI SU MINORI COMPIUTI DA PRETI

Pedofilia, vescovi pronti a collaborare


di Monica Costa sa».
Nel comunicato finale dei lavori del
nanza alle vittime di abusi e alle lo-
ro famiglie, parte vulnerata e offesa IN BREVE
ROMA. I vescovi italiani si sono di- Consiglio episcopale permanente della Chiesa stessa. Concordano sul
chiarati pronti a collaborare con la della Cei, si riprendono, sul tema fatto che il rigore e la trasparenza RAI-AGCOM
magistratura per accertare even- della pedofilia, le linee della prolu- nell'applicazione delle norme pro-
tuali abusi su minori compiuti da sione di Bagnasco fatta, lunedì cessuali e penali canoniche sono la Csm, no ispezioni
preti, hanno promesso più selezio- scorso, in apertura del «parlamen- strada maestra nella ricerca della su contenuto indagini
ne nei seminari e ribadito che il ce- tino» dei vescovi. Il dibattito ha verità e non si oppongono, ma an- ROMA. «Non sono sindacabili il
libato sacerdotale è un dono e non messo a fuoco alcuni fronti, come zi convergono, con una leale colla- merito degli atti giudiziari né le
può essere considerato «una me- quello della collaborazione tra epi- borazione con le autorità dello Sta- strategie di indagine adottate dal
nomazione sessuale». Intanto la scopato e autorità dello Stato. È to, a cui compete accertare la con- pubblico ministero». Lo ribadisce
diocesi di Bolzano ha nominato un proprio questo uno degli snodi più sistenza dei fatti denunciati». Espri- la VI commissione del Csm nella
laico, l'avvocato Werner Palla, ex importanti dell'intera questione: le mono «sgomento» per quanto com- proposta di risoluzione approvata
difensore civico della Provincia au- accuse delle associazioni delle vit- piuto da alcuni «ministri della Chie- con il voto contrario del laico del
tonoma, come referente per le vit- time e dei tanti critici riguardano sa» e piena solidarietà a Ratzinger Pdl Gianfranco Anedda, sull'onda
time di religiosi pedofili. proprio il fatto che la Chiesa avreb- e alla sua linea. Nel comunicato si dell'ispezione disposta dal mini-
L'episcopato italiano, così come be finora cercato «di lavare i panni conferma, «ancora una volta», «l'esi- stro della Giustizia Alfano alla Pro-
aveva già sottolineato una setti- sporchi in casa propria». Sullo sfon- genza di un'accurata selezione dei cura di Trani che sta conducendo
Un gruppo di vescovi partecipanti alla Conferenza Episcopale
mana fa il presidente della Cei, car- do ci sono poi i rapporti tra il dirit- candidati al sacerdozio» e si esalta l'inchiesta Rai-Agcom. la Com-
dinale Angelo Bagnasco, non si sot- to canonico ecclesiastico e le legi- il «valore del celibato», che non è missione ribadisce come vi sia
trae alla linea della trasparenza e Ruini. È emerso contro la Chiesa - re degli uomini». «Ci sono due mo- slazioni civili nazionali e come i due «un impedimento o una menoma- «l'esigenza assoluta di non mette-
del rigore. Ciò tuttavia non lenisce ha denunciato alla Radio Vaticana tivi di sofferenza che stanno insie- ambiti giuridici debbano interagi- zione della sessualità» ma «una for- re a rischio l'indipendente eserci-
l'amarezza dei vescovi per gli at- - «uno spirito non solo polemico», me - ha sintetizzato - sofferenza per re tra loro. ma alternativa e umanamente ar- zio della funzione giudiziaria», che
tacchi che la Chiesa sta subendo ma «che vorrebbe sradicare la fi- le colpe dei figli della Chiesa, in par- «I Vescovi del Consiglio Perma- ricchente di vivere la propria uma- rappresenta perciò il limite del-
in queste settimane. A farsene por- ducia» nella Chiesa stessa, e alla fi- ticolare dei sacerdoti, e sofferenza nente - si legge nel documento - nità in una radicale donazione a l'attività degli ispettori, quando,
tavoce é stato il cardinale Camillo ne persino «la fede in Dio dal cuo- per questa volontà ostile alla Chie- hanno anzitutto riaffermato la vici- Cristo e alla Chiesa». come nel caso di Trani, vi siano in-
dagini penali in corso. Per questo
i consiglieri ribadiscono che i ma-
TRA LE CAUSE LE INFILTRAZIONI PER LA PIOGGIA IL CASO I 3MILA EURO SERVIVANO PER LA DROGA gistrati possono opporre agli ispet-
tori il segreto investigativo «per
Ha ceduto una parte del soffitto
Il gip: Marrazzo ha mentito
non pregiudicare il positivo svi-
luppo delle indagini penali». Nella
della Domus Aurea, nessun ferito proposta di risoluzione, che sarà
discussa la settimana prossima dal
ROMA. Una parte del soffitto della Domus Aurea, nell'area di Colle ROMA. Dopo l'arresto del mare- nell'ultimo periodo, insorti dei con- plenum, non si fa mai esplicito ri-
Oppio accessibile al pubblico, è crollata. Il crollo interessa il soffitto di sciallo dei carabinieri Nicola Testi- trasti». Scrive il gip : «Risulta, in- ferimento all'ispezione di Trani.
una galleria lunga oltre un centinaio di metri. Nessuna persona è ni accusato della morte del pusher fatti, che il Cafasso ormai teme per
rimasta coinvolta dal crollo. La Domus Aurea è l'edificio voluto da Gianguerino Cafasso, sono noti gli la propria incolumità personale, DISASTRO AEREO
Nerone dopo l'incendio che nel 64 dopo Cristo distrusse gran parte di atti del provvedimento di custodia tanto che riferisce alle giornaliste
Roma. Il crollo, secondo i tecnici, sarebbe dovuto a una frana del cautelare scritti dal giudice Rena- che appena concluso l’affare, dal Muore gestore tesoro
terreno sovrastante che è finito sulla pavimentazione dell'edificio. to Laviola. L'ex governatore della quale sperava di ottenere l'importo famiglia reale Emirati
All'interno del monumento erano in corso dei lavori di restauro, ma al Regione Lazio Piero Marrazzo (nel- spropositato di 500mila euro, sa- RABAT. “Forbes” lo definì il 27esi-
momento dell'incidente non c’erano persone. È stata interessata dal la foto) «ha mentito quando ha af- rebbe “scappato” perché se fosse mo uomo più potente del mondo.
crollo la volta di quella che viene denominata “quindicesima stanza”. fermato che nell'appartamento di rimasto “lo avrebbero fatto fuori”. Sheikh Ahmed bin Zayed al-Na-
«Il crollo di un'intera volta delle gallerie Traianee della Domus Aurea via Gradoli dove si intratteneva con Inoltre Testini era perfettamente a hayan, responsabile dell’Abu Dha-
è stato causato dall'eccesso di pioggia che ha reso instabile il terreno il trans Natali, gli furono sottratti conoscenza dello stato di salute bi Investment Authority e “protet-
sottostante» ha detto Piero Meloni, tecnico della Protezione Civile del dai carabinieri Luciano Simeone e precario di Cafasso, per cui deve ri- tore” del tesoro della famiglia rea-
Comune di Roma. Non è la prima volta che si assiste al crollo di parte Carlo Tagliente tremila euro». Se- tenersi che la cessione al pusher di le degli Emirati Arabi Uniti, è sta-
del soffitto. Nel 2001, dopo due anni di apertura seguiti a venti di condo il giudice l'importo «doveva un quantitativo di droga nella com- to ritrovato senza vita. Il top ma-
lavori, le piogge e l'umidità causarono il crollo dei mattoni della volta servire anche per acquistare un posizione poi rilevata fosse finaliz- nager è morto in seguito allo
della Sala Ottagona. Acqua che non ha mai smesso di preoccupare gli quantitativo di droga». Ma nelle zata proprio a cagionarne la morte schianto di un ultra leggero. Se-
esperti. Nel 2005, dopo che le infiltrazioni stavano erodendo la malta carte si legge anche che il blitz dei per overdose». Tra i reati contesta- condo gli inquirenti, l'aliante do-
che lega le strutture murarie, la Domus Aurea è stata di nuovo chiusa. carabinieri in via Gradoli è un «gra- ti a Testini anche quattro rapine e vrebbe essere precipitato in un la-
Nel 2009 si è partiti con un nuovo piano di intervento per ve episodio che non può in alcun confidente Cafasso e partecipato la costituzione di una vera e pro- go venerdì scorso, nei pressi di Ra-
impermeabilizzare tutta l'area e riqualificare la zona di Colle Oppio. Il modo essere considerato causale poi attivamente, in posizione di pria associazione a delinquere. Nel bat in Marocco. A riferirlo è l'emit-
nuovo cantiere è stato avviato e avrebbe dovuto portare, entro due ma il momento finale di una situa- preminenza, alla vendita del filma- capo d'imputazione l'associazione tente televisiva al Arabiya che
anni, alla riapertura completa dell'antica villa dell'imperatore Nerone. zione preparata ed organizzata in to, dopo che un precedente con- è contestata anche agli altri due ca- spiega come da domani, per tre
cui il Marrazzo è rimasto vittima». tatto con il Marrazzo, alla Regione rabinieri già indagati, Carlo Ta- giorni, negli Emirati Arabi sarà lut-
Secondo il gip «deve ritenersi che il Lazio, non aveva avuto alcun se- gliente e Luciano Simeone. Secon- to nazionale. 42 anni, Sheikh Ah-
IL GIALLO PERITO DI FAMIGLIA Testini, a conoscenza da tempo del- guito». Gianguarino Cafasso era di- do quanto scrive il magistrato, i tre med bin Zayed al-Nahayan era an-
la frequentazione da parte del Mar- ventata una persona che «sapeva si sarebbero «associati fra loro, con che un membro della famiglia rea-
razzo di soggetti transessuali, ab- troppo ed inaffidabile, considerate Cafasso e con altri soggetti al mo- le: fratello di Khalifah Ben Zayed
«Elisa Claps fu violentata» bia organizzato con Tagliente e Si-
meone l'intervento in via Gradoli,
anche le sue condizioni di abitua-
le consumatore di droga, tanto più
mento non identificati, allo scopo
di commettere più delitti di spac-
al-Nahyane regnante dell'emirato
arabo di Abu Dhabi e presidente
POTENZA. Per Marco Gallo, con- saperlo. Ieri un altro sopralluogo dei utilizzando le informazioni del suo che tra il Testini e il Cafasso erano, cio e rapine. della confederazione degli Emira-
sulente della famiglia Claps, Elisa tecnici nel sottotetto della canoni- ti Arabi Uniti.
subì violenza sessuale prima di es- ca, mentre la madre di Elisa, Filo-
sere uccisa. «È un dato sicuro - ha mena Iemma, ha annunciato che: MOSCA A LUTTO PER LE 39 VITTIME DEGLI ATTENTATI KAMIKAZE NEL METRO
detto Gallo - I dati raccolti fanno «I funerali non si faranno in chie-
COMUNE DI BATTIPAGLIA
pensare che sicuramente c'é stata
violenza. È anche sicuro che Da-
sa, ma all'aperto», frase ripetuta
due volte alla trasmissione “Chi L’ira di Putin: stanarli fin dento le fogne Provincia di Salerno -
Settore Pianificazione e Politiche Comunitarie
VARIANTI AL P.R.G.: NUOVA DESTINAZIONE
nilo Restivo è stato quella mattina l’ha visto?”. Controlli anche al cen- URBANISTICA “TRATTO SS 18 – PONTE SUL
con Elisa. Ora bisogna vedere tro giovanile Newman che utilizza MOSCA. Mosca ha vissuto il organizzatori si sono messi al e di due donne che hanno TUSCIANO” E “MINORE CONSISTENZA, PARTE SEDE
STRADALE, SU VIA R. JEMMA”
quando e dove l'ha lasciata». Ma i primi due piani della canonica. giorno del lutto, per ricordare le sicuro ed è una questione d'onore accompagnato una delle Il DIRIGENTE S.P.P.C.
sulla presenza di tracce biologiche Mentre la massoneria ha escluso 39 vittime degli attentati di per le forze dell'ordine spurgare attentatrici al treno. La pista Ai sensi del comma 12 dell’art. 24 della L.R. n. 16/2004
RENDE NOTO
dell'indagato, Gallo ha detto di non ogni coinvolgimento di affiliati. lunedì, e anche il giorno delle le fogne e farli uscire alla luce del ritenuta più attendibile è quella
CHE sul B.U.R.C. n. 19 del 01/03/2010 è stato pubblicato il
prime critiche al governo di Putin giorno», ha dichiarato il premier del terrorismo caucasico, ma le Decreto del Presidente della Provincia n. 13 del
18/01/2010 di “Approvazione della Variante inerente la
che non è riuscito a prevenire gli russo. Il capo del governo non è due complici sarebbero una nuova disciplina urbanistica relativa alla ritipizzazione ur-
C I T T À di A C E R R A attacchi. Da parte sua il premier nuovo a questo linguaggio giovane sui 25 anni e una 40enne, banistica della minore consistenza (110 mq) parte sede
Provincia di Napoli CITTA’ DI SANTA MARIA CAPUA VETERE stradale su via R. Jemma del P.R.G. del Comune di Batti-
UFFICIO GARE russo non molla e, attraverso un “basso”: nel settembre 1999 entrambe dai tratti slavi. paglia”; CHE sul B.U.R.C. n. 20 del 08/03/2010 è stato
È indetta gara per l’appalto del Servizio di Igiene Urbana Il Comune di Santa Maria Capua Vetere, Via Albana Pa- pubblicato il Decreto del Presidente della Provincia n. 12
(raccolta differenziata porta a porta) per il periodo linguaggio gergale, prova a aveva promesso di «inseguire e Abbastanza da far dubitare che del 18/01/2010 di “Approvazione della Variante inerente la
di anni cinque. L’importo a base d’asta è fissato in lazzo Lucarelli, tel. 0823.813116 fax 0823.813217 il nuova destinazione urbanistica di un tratto di strada SS.
€ 35.255.000,00 escluso IVA. È richiesta iscrizione 12.03.2010 ha aggiudicato con procedura aperta il spronare le forze dell'ordine ammazzare i terroristi fin dentro forse c’è qualcosa di nuovo. Il 18 – Ponte sul Tusciano del P.R.G. del Comune di Battipa-
C.C.I.A.A. e Albo Nazionale Gestori Rifiuti (Categorie: n° Servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria russe. Bisogna «spurgare le la tazza del cesso». La polizia ministro degli Esteri Lavrov non glia”; CHE trascorsi quindici giorni dalla pubblicazione, ri-
1 classe C - n° 4 classe E - n° 5 classe E). Le offerte devono delle aree a Verde pubblico delle fontane ornamenta- dotti alla metà ai sensi del comma 13 art. 24 L.R. n.
pervenire entro le ore 12,00 del giorno 19 MAGGIO 2010. li e dell’Arredo Urbano alla ditta PumaVer srl con se- fogne» per tirar fuori i moscovita ha intanto diffuso gli ha escluso un intervento 16/2004, le Varianti al P.R.G. entrano in vigore ed acqui-
Il bando integrale è disponibile sul sito di questo Comune stano efficacia a tempo indeterminato.
all’indirizzo www.comune.acerra.na.it de in Napoli. Il criterio di aggiudicazione è stata l’of- responsabili del duplice attentato identikit delle due kamikaze, ma dall’estero, una saldatura tra
Acerra, 25.03.2010 ferta economicamente più vantaggiosa per un impor- Battipaglia, lì 26/03/2010
IL SEGRETARIO GENERALE to di Euro 2.156.000,00 oltre iva. alla metro di Mosca, ha detto anche di un uomo sospettato di terroristi dal Caucaso e cellule IL DIRIGENTE S.P.P.C.
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Dr.ssa Maria Piscopo
IL DIRIGENTE: Dott. Putin. «I complici e gli essere un complice negli attacchi attive tra Afghanistan e Pakistan. Ing. Pasquale Angione
22 CAMPANIA mercoledì 31 marzo 2010

L’EMITTENTE CHE TRASMETTE DAL SUD LANCIA UN APPELLO ALL’AUTORITÀ DELLE TLC CHE LAVORA ALLE ULTERIORI 5 RETI MULTIPLEX DVB-T E UNA DVB-H

Digitale terrestre, Retecapri: squilibrio nell’assegnazione delle reti


NAPOLI. L’Autorità per le tecnica analogica)”; i restanti due contare quasi certamente su digitale terrestre perché, infine, a all’assegnazione delle frequenze
Garanzie nelle Comunicazioni è saranno disponibili per tutti, ulteriori due multiplex Dvb-T del conti fatti, Rai e Mediaset Dtt del dividendo digitale,
al lavoro per varare il compresi i “vecchi operatori”. dividendo, uno a testa, disporranno di ben cinque reti cancellando l’obbligo di star fuori
regolamento conclusivo della ReteCapri, emittente nazionale raggiungendo il tetto massimo Dvb-T e una Dvb-H presentandosi dalle nuove piattaforme fino al 1°
gara per l’assegnazione delle indipendente che trasmette dal previsto, ossia 5 multiplex Dvb-T con una potenza di fuoco contro gennaio 2012 (assunto nel 2003 a
ulteriori 5 reti multiplex Dvb-T e Mezzogiorno d’Italia, ricorda che, a cui si aggiunge la rete Dvb-H cui sarà difficile competere. A seguito del nulla osta dell’Europa
una Dvb-H (il cosiddetto come tradotto dalla delibera già in possesso raggiungendo questo si aggiungono anche le alla fusione delle pay tv Stream e
“dividendo digitale”). Tre Agcom 181/09/Cons del 7/4/09, quota 6 reti digitali a testa. preoccupanti notizie che arrivano Telepiù nel superplayer Sky)».
multiplex Dvb-T saranno l’assegnazione delle reti digitali «ReteCapri - è scritto in una nota da Bruxelles secondo cui è in «In tal caso - conclude ReteCapri -
riservati “ai nuovi entranti e ad ha comportato una vasta - aveva già contestato questo corso da parte della Dg lo spazio per le emittenti
altri operatori esistenti (esclusi discriminazione con ben 5 provvedimento ritenuto un Concorrenza presso la nazionali indipendenti verrebbe
gli operatori che prima della multiplex digitali esistenti DVB-T multiplex a testa per i duopolisti disegno preciso per trasferire il Commissione Ue la valutazione drasticamente ridotto, a fronte di
conversione delle reti analogiche avevano la disponibilità di due o Rai e Mediaset (4 multiplex Dvb- duopolio dal mercato della circa l’eventuale via libera a Sky un rafforzamento di Sky che è già
e della razionalizzazione dei più reti televisive nazionali in T e 1 Dvb-H) che adesso potranno televisione analogica a quella Italia per poter concorrere monopolista sul satellite».

IL PROCESSO PARCELLE D’ORO DURANTE L’EMERGENZA RIFIUTI. CONDANNATI VANOLI E SOPRANO IN BREVE
Peculato, Bassolino va a giudizio FERROVIE
Suicidio sui binari
sulla Salerno-Caserta
di Fabio Postiglione missario all’emergenza, ed Enrico giudizio con l'accusa di peculato SALERNO. Circolazione ferrovia-
Soprano, avvocato amministrativi- per aver firmato due decreti di li- ria sospesa ieri mattina dalle 6,45
NAPOLI. Nel giorno del trionfo del sta ad un anno e sei mesi che han- quidazione per due parcelle all'av- alle 11, sulla linea Caserta-Salerno,
suo successore a palazzo Santa Lu- no invece scelto di essere proces- vocato amministrativista Enrico So- per un investimento mortale a un
cia, Antonio Bassolino incassa un sati con il rito abbreviato. Secondo prano che secondo il consulente del passaggio a livello regolarmente
rinvio a giudizio per peculato. Par- l’accusa erano state eleargite par- pm, superavano di ventimila euro il chiuso, poco oltre la stazione di
celle d’oro elargite durante l’emer- celle d’oro per prestazioni profes- minimo della tariffa professionale. Nola. Da una prima ricostruzione
genza rifiuti e per questo il gup, al sionali di cui non si hanno traccia, È questo, secondo Peppino Fusco, dei fatti si tratterebbe di suicidio.
termine dell’udienza preliminare, ha avvocati esterni “nominati” per re- avvocato difensore del governatore Il traffico ferroviario è stato com-
deciso che il Governatore dovesse digere pareri legali sulla questione Antonio Bassolino, ciò che ha de- pletamente sospeso fino alle 8,30,
subire un nuovo processo. È stato “spazzatura” benché il Commissia- terminato il rinvio a giudizio al ter- per consentire all’Autorità giudi-
invece prosciolto in relazione al rea- rato di Governo per l’emergenza ri- mine dell'udienza preliminare per ziaria lo svolgimento dei rilievi di
to di falso. Il gup ha accolto le ri- fiuti potesse contare su cinque av- la vicenda delle cosiddette consu- rito.
chieste del pm della Procura di Na- vocati assunti per assolvere a que- lenze d'oro al commissariato stra-
poli Giancarlo Novelli che ne aveva sti compiti. E poi, ancora, un ragio- ordinario per la gestione dei rifiuti AGROPOLI
chiesto il rinvio a giudizio. Il pro- niere pagato 413 euro al giorno pur in Campania.
cesso comincerà il 20 luglio prossi- non essendo iscritto all’albo e dun- «Le indagini erano iniziati con del- Corsi per partorienti
mo davanti alla prima sezione del que nell’impossibilità di esercitare le ipotesi più ampie e vaste - spie- a spese del Comune
tribunale di Napoli. Con lui finiran- la professione. C’è tutto questo nel- ga il legale - alla fine tutto è legato AGROPOLI. L'amministrazione
Il Governatore Antonio Bassolino sotto processo per peculato
no sotto processo anche Giulio Fac- l’ultima inchiesta della procura del- a due parcelle pagate a Soprano per comunale della cittadina cilenta-
chi, ex subcommissario all’emer- la Repubblica di Napoli sullo “spre- una presunta differenza di ventimi- na ha attivato una serie di corsi de-
genza rifiuti e Michele Carta Man- co” di denaro pubblico avvenuto le, mi sono limitato a firmare un de- di onorario dell’avvocato Soprano. la euro in più rispetto al minimo del- stinati alle donne in gravidanza e
tiglia ragioniere e consulente del quando a gestire la crisi “immondi- creto di liquidazione predisposto e Sono, infine, convinto, che, anche la tariffa professionale Il problema a quelle che da poco hanno vissu-
commissariato. Il giudice per le zia” in Campania è stato il Gover- siglato dai competenti uffici del in questo caso, emergerà la mia to- che si pone è che le tariffe delle par- to l'esperienza del parto. L'inizia-
udienze preliminari Albiso ha inve- natore Antonio Bassolino. «Esprimo commissariato a seguito di una tale estraneità ai fatti che mi ven- celle professionali hanno varie voci tiva, realizzata con fondi comuna-
ce condannato a due anni di reclu- rispetto e fiducia verso la magistra- completa istruttoria sulla regolarità gono addebitati», è stato il com- che possono essere interpretate in li, punta a salvaguardare e stimo-
sione Raffaele Vanoli, l’ex vice com- tura. Non ho commesso nulla di ma- formale e sostanziale della richiesta mento del Governatore. Rinviato a diversi modi». lare il benessere delle partorienti e
di recupero psicofisico post parto.
I corsi, curati dalle associazioni “In-
SEGUE DALLA PRIMA REINTEGRATO OPERAIO DI AZIENDA NAPOLETANA famiglia” e “Magia d'Oriente”,
coinvolgeranno le donne dal quar-
Grande vittoria... comprendente anche il partito
di Casini, per sbarrare la
C’è da sperare, soprattutto,
che i vincitori non si
Obbligare a fare sciopero to mese di gravidanza e saranno
articolati in otto incontri.

negli insulti, in chiassate


strada al candidato leghista.
L’Udc credeva, evidentemente,
addormentino sugli allori e si
dedichino, senza ulteriori
non è causa di licenziamento LUTTO
invereconde e in sterili nella conferma della Bresso e ritardi, all’attuazione, nello ROMA. Non voleva far entrare a la- raio disposto dal Tribunale di Avel-
ostruzionismi, hanno usato le si è bruciacchiata, così, nel Stato, nelle Regioni e nelle voro i colleghi che non aderivano al- lino che in primo grado aveva anche È scomparso
artiglierie mediatiche e forno sbagliato. La Bonino, Provincie, dei programmi lo sciopero sindacale. Per questo si condannato la società al risarcimen- Carmine Casciello
giudiziarie e sfruttato persino Bersani e gli altri loro sodali approvati dal popolo sovrano. era messo davanti al cancello della to delle retribuzioni non versate. La SALERNO. Un grave lutto ha col-
aggressioni e attentati nel non hanno avuto il fair play di La maggioranza deve metter fabbrica, apostrofandoli con toni ac- Sezione Lavoro della Cassazione ha pito il collega Gigi Casciello, di-
tentativo di sfuggire, con un combattere nel Lazio ad armi subito mano alle riforme, che cesi, arrivando anche a bloccare fi- poi respinto il ricorso dell’azienda, rettore del quotidiano Il Nuovo Sa-
bombardamento a tappeto, pari e sono stati sconfitti dalla tutti ritengono necessarie ed sicamente uno di loro. Questo com- confermando l’illegittimità del licen- lernitano: è scomparso all’età di 82
alla meritata batosta. La storia Polverini, benché costei avesse irrimandabili. Occorre, fra portamento all’operaio di un’azien- ziamento. I supremi giudici, infatti, anni a Salerno il padre Carmine. I
di “Papi” e quella dell’escort, la palla al piede dell’esclusione l’altro, trovare i rimedi adatti da di motori nella provincia di Na- nella sentenza n.7528, hanno ricor- funerali si terranno questa matti-
le favolette di Spatuzza e di della lista provinciale romana per impedire le scandalose poli era costato il licenziamento. La dato che «per stabilire l’esistenza na alle ore 10 nella chiesa Santis-
altri galantuomini dello stesso del Pdl. In entrambi i casi, poi, epurazioni avviate nel settore Cassazione, però, ha dichiarato ille- della giusta causa di licenziamento» sima Madre della Madonna del Ro-
stampo, il processo Mills, i gli elettori cattolici hanno mediatico ed in quello gittimo il provvedimento, perché occorre accertare in concreto se «la sario di Pompei nel quartiere Ma-
contraddittori interventi della sconfitto l’oltranzismo laicista giudiziario. La sinistra sta “sproporzionato” rispetto all’episo- mancanza commessa dal dipenden- riconda. A Gigi e alla famiglia le
Consulta, la comica finale dei candidati rossi; neanche gli consolidando il suo controllo dio che non lede comunque il “rap- te... risulti idonea a ledere in modo condoglianze del direttore Anto-
delle intercettazioni di Trani attacchi forsennati contro il su questi settori con porto di fiducia” col datore di lavoro. grave... il datore di lavoro... tale da nio Sasso e di tutta la redazione
avrebbero dovuto mettere al Papa, che l’esorcista padre persecuzioni mirate a colpire i Già la Corte d’Appello di Napoli ave- esigere quindi sanzioni non minori del Roma.
tappeto il nemico numero uno, Amorth ritiene suoi avversari più coraggiosi, va confermato il reintegro dell’ope- di quelle espulsive».
l’odiato Cavaliere. L’indecente ragionevolmente ispirati da applicando il principio di
campagna contro Bertolaso e Satana e cui la grande stampa colpirne uno per educarne
la manfrina delle carriole “liberal” aveva dato grande cento. AGRICOLTURA ESTRAZIONI DEL LOTTO
avrebbero dovuto evitare la risalto, sono serviti. Sarà un C’è da sperare che i nuovi martedì 30 marzo 2010
cessione della provincia
aquilana al Popolo delle
caso soltanto se la Polverini,
nel momento della vittoria,
amministratori della
Campania si affrettino a
Al via iniziativa NAZIONALE 72 68 63 77 11 Quotidiano di informazione fondato nel 1862
organo del movimento politico/culturale “Mediterraneo”
BARI 60 29 48 62 58 Fondatore nuova serie Giuseppe Tatarella
Libertà. Ancora una volta i
conti sono risultati
l’ha attribuita, oltre che
all’impegno di Berlusconi, a un
ripulire l’amministrazione
regionale dalle incrostazioni
per olivicoltura CAGLIARI 54 28 8 30 66 Direttore responsabile
FIRENZE 2 9 32 22 79 Antonio Sasso
grossolanamente sbagliati. miracolo? bassoliniane e da quelle NAPOLI. Ha preso il via ieri, con
GENOVA 5 23 69 48 72
Piemonte e Lazio sono state le Ora c’è da sperare che camorristiche. Senza questo due convegni, uno nel Museo Vicedirettore
MILANO 2 54 89 56 33
vittorie più sofferte, ma di l’opposizione abbia imparato indispensabile maquillage, la della tecnologia e delle macchine Andrea Manzi
NAPOLI 20 70 27 54 60
maggiore soddisfazione. In la lezione e smetta, nel Campania infelix sarebbe agricole di Benevento e l’altro
Editore
PALERMO 67 64 48 66 39
Piemonte non è bastata Parlamento, nelle Procure e destinata a rimanere tale. nella Camera di Commercio di Edizioni del Roma Società Cooperativa a r.l.
ROMA 77 27 87 8 24 00186 Roma, Corso Vittorio Emanuele II, 21
l’ammucchiata globale dei nelle redazioni, di disturbare il C’è da sperare, infine, che il Salerno, la prima edizione della
TORINO 19 53 21 14 31 tel. 06/69924018 - fax 06/69789991
nemici di Berlusconi, guidatore. centrodestra faccia la manifestazione “In viaggio Registrazione Tribunale di Napoli n°4608 del
necessaria pulizia al suo nell’olivicoltura campana”, VENEZIA 43 79 59 68 6 31/01/1995 Registro Nazionale della Stampa
interno. I dirigenti locali che, promossa dall’Associazione n° 5521 Vol. 56 pag. 161 ISSN 1827-3475
10 E LOTTO La testata beneficia di contributi diretti di cui alla legge
per meschini disegni di piccolo provinciale produttori olivicoli n.250/90 e successive modifiche ed integrazioni
potere personale, hanno irpini in collaborazione con il 2 5 8 9 19 20 23 27 28 29
Redazione
consegnato la Puglia a Consorzio Verde Campania, la 43 48 53 54 60 64 67 70 77 79 via Chiatamone, 7 - 80121 Napoli
tel. 081/2458111 Pbx
Vendola ed hanno costretto la Coldiretti campana, l’Unione SUPERENALOTTO fax 081/2458209 - 081/2451104
CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO Polverini ad una dura corsa ad nazionale associazioni produttori
8 - 30 - 64 - 69 - 80 - 88 - JOLLY 35 Concessionaria per la pubblicità
E AGRICOLTURA ostacoli, debbono pagare. La olivicoli e l’Agenzia per le A. Manzoni & C. S.p.a. - filiale di Napoli
MONTEPREMI EURO 3.363.571,54 Riviera di Chiaia, 215 - 80121 Napoli
democrazia interna va erogazioni in agricoltura. Al
NAPOLI benissimo, ma remare contro centro dell’iniziativa - che si NESSUN “SEI” JACKPOT € 53.149.092,19 tel. 081/4975801 - fax 081/406023

NESSUN “CINQUE +1” € - Stampa


l’interesse comune è inserisce con il finanziamento Grafic Processing
AI 13 “CINQUE” € 38.810,45 Zona industriale località Pantano - Acerra
Si comunica che il Commissario della Camera di Commercio di Napoli ha dispo- imperdonabilmente stupido. dell’Unione Europea e del
AI 1.701 “QUATTRO” € 295,05 Abbonamenti Italia
sto la pubblicazione sul sito ufficiale dell’Ente (www.na.camcom.it) della Relazio- Festeggiamo, allora, la Governo italiano nel quadro (tariffe in vigore dal 1 agosto 2006)
AI 63.408 “TRE” € 15,91
ne Previsionale e Programmatica e dell’estratto del bilancio di previsione per l’an- vittoria, ma non delle campagne di attività 12 mesi 7 numeri: 235 Euro - 6 numeri: 200 Euro
no 2010 relativo alle risorse finanziarie destinate al sostegno di iniziative promo- consideriamola soltanto un previste dal Regolamento CE SUPERSTAR 5 6 mesi 7 numeri: 120 Euro - 6 numeri: 103 Euro
Abbonamento benemerito: 520 Euro - Sostenitore:
zionali proposte da terzi, nonché del Regolamento Camerale in materia di ausili fi- traguardo. Si tratta, piuttosto, 867/2008 - “momenti di NESSUN “CINQUE STAR” -
775 Euro - Copie arretrate: 1,80 Euro
nanziari. AI 6 "QUATTRO STAR" € 29.505,00 versamento su c/c 36210383 intestato a:
di un punto di partenza verso confronto e di informazione con
Ai sensi dell’art. 5 del su richiamato Regolamento, i soggetti interessati possono, un’Italia migliore, una la partecipazione di docenti AI 308 "TRE STAR" € 1.591,00 Edizioni del Roma Soc. Coop. a r.l.
via Chiatamone 7 - 80121 Napoli
entro il termine improrogabile di sessanta giorni dalla data di pubblicazione del pre- Campania migliore, una universitari, esperti, AI 4.062 "DUE STAR" € 100,00
A Ischia e Procida in tandem obbligatorio
sente Avviso, trasmettere alla Presidenza della Giunta Camerale le istanze corre- AI 25.478 "UNO STAR" € 10,00
Napoli migliore. rappresentanti delle istituzioni e a 1,20 Euro con “il Golfo”
date dalla documentazione prevista dal citato Regolamento. AI 55.643 "ZERO STAR" € 5,00
Pietro Lignola di appartenenti alla filiera”.
mercoledì 31 marzo 2010
ECONOMIA 23

CI SONO CIRCA 250 MILIONI DI EURO MA LE IMPRESE DOVRANNO PRESENTARE RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE ENTRO IL 9 APRILE

Nevio Di Giusto: «Ricerca, questo bando è l’ultima occasione per la Campania»


di Eduardo Cagnazzi lo sviluppo di questi segmenti produttivi. Il bando rappresenta l’ultima insieme imprese e centri di
occasione per le imprese e per il territorio regionale per crescere a eccellenza pubblici e privati delle
NAPOLI. Circa cento tra piccole e medie imprese, consorzi e centri di livello di sistema, come ha affermato il coordinatore della cabina di diverse aree del Paese in una
ricerca, parchi scientifici e tecnologici della Campania potranno creare regia per la ricerca e l’innovazione di Confindustria Campania, Nevio Di logica di filiera». E il Pon ricerca e
un migliaio di nuovi posti di lavoro e trattenere le eccellenze Giusto, nell’introdurre un seminario sulle opportunità per le imprese innovazione (6.205 mln di euro, di
intellettuali intenzionate ad emigrare al Nord o all’estero. Questa offerte dal Pon ricerca e competitività. «La Campania ha le carte in cui la metà cofinanziata
grande opportunità è data dal bando del Ministero dell’Istruzione, regola per partecipare al progetto da protagonista, purchè - ha sostenuto dall’Unione europea, da utilizzare
università e della ricerca (Miur), con scadenza il prossimo 9 aprile, che Di Giusto - riesca a mettere in rete e ad aggregare i vari centri di nell’arco di tempo 2007-2013) ha
assegna alla Campania 145 milioni di euro per sostenere progetti di eccellenza. Ricerca e Innovazione sono le vere leve per rimettere in per obiettivo proprio questo:
ricerca nel settore dei materiali avanzati, information technology, moto il Paese e per questo è fondamentale che territorio e politica aiutare quelle imprese in difficoltà
energia, medicina della salute e biotecnologie, agroalimentare, imbocchino una strada comune per sostenere lo sviluppo». Per il nell’esprimere una capacità
aerospazio, ambiente, trasporti e logistica avanzata. In aggiunta a presidente di Confindustria Campania, Giogio Fiore (nella foto), il d’innovazione autonoma e ad
queste risorse finanziarie, la regione potrà contare su altri 100 milioni bando è finalizzato alla crescita di quelle aree prive di un tessuto affrontare uno scenario economico e territoriale, come ha sottolineato il
di euro (Fondi per le agevolazioni alla ricerca) da ripartire tra Calabria, industriale consolidato ed a trasformarle da punti di debolezza in punti direttore generale del Miur, Antonio Agostini, in continua e rapida
Campania, Puglia e Sicilia, le cosiddette Regioni della Convergenza, per di forza. Un progetto - ha puntualizzato - che sappia far lavorare evoluzione.

FIAT PARTIRANNO 500 PRE-PENSIONAMENTI E CORSI DI FORMAZIONE. PIÙ FLESSIBILITÀ AUTHORITY ENERGIA

Tariffe, aprile:
Pomigliano: investimenti per 700 milioni gas +3,6%,
di Francesco Guadagni te all’interno e aumentando l’utiliz- to». Soddisfatta anche la Fismic. Il
elettricità -3,1%
zo del personale di stabilimento”. Tra segretario nazionale Roberto Di
POMIGLIANO D’ARCO. La Fiat in- l’altro, Fiat annuncia che presto par- Maulo afferma: «Condividiamo la ROMA. Le bollette elettriche
vestirà 700 milioni di euro per la ri- tiranno le attività formative dei di- scelta di Fiat di allocare la Panda a diminuiranno di nuovo, mentre
strutturazione dello stabilimento “G. pendenti contemporaneamente al- Pomigliano, perché consente di da- quelle del gas ancora una volta
B Vico” di Pomigliano in vista della la ristrutturazione degli impianti. La re un futuro al secondo impianto del faranno registrare un
produzione del Nuova Panda previ- data potrebbe essere il 21 aprile. La Mezzogiorno, inoltre, salvaguarda consistente aumento. Nel
sta a giugno 2011. L’annuncio è sta- Fiat avverte lavoratori e sindacati l’occupazione e crea un futuro per consueto aggiornamento
to dato dai vertici del Lingotto nel che tutti i provvedimenti adottati in l’indotto. Siamo impegnati nei pros- trimestrale, l’Autorità
corso dell’incontro di pomeriggio a materia di investimenti e formazio- simi giorni in una trattativa volta a dell’energia ha stabilito che dal
Roma con Governo e sindacati pres- ne, da soli, non possono garantire ri- dare la massima flessibilità salva- primo aprile la luce costerà il
so il Ministero dello Sviluppo eco- sultati, in quanto è necessaria “la guardando le condizioni di lavoro ed 3,1% in meno con un calo della
nomico. La Fiat ha comunicato, inol- convinta partecipazione dei lavora- i diritti dei lavoratori». Soddisfatto spesa media delle famiglie di
tre, che saranno 500 i dipendenti da tori, dei sindacati, delle istituzioni. Giovanni Sgambati segretario ge- circa 13 euro su base annua,
accompagnare alla pensione pas- Le condizioni di base per poter ri- nerale della Uilm Campania: «Pos- mentre il prezzo del gas salirà
sando per ilmeccanismo della mo- spondere in maniera pronta ed effi- siamo affermare che negli ultimi 20 del 3,6%, con un aggravio di 34
bilità. Poi, con l’investimento previ- cace alle variazioni delle richieste anni mai nessun privato aveva in- euro. A conti fatti ci sarà un
sto, l’azienda di Torino farà in modo commerciali e non perdere oppor- vestito una cifra di queste dimen- maggiore esborso di 21 euro.
che “lo stabilimento disporrà delle tunità preziose sono: massimo uti- sioni - afferma Sgambati - Ora è ne- L’Autorità ha calcolato inoltre
Fiat Pomigliano: il nuovo piano di rilancio 700 milioni di investimenti
più moderne soluzioni tecnologiche lizzo degli impianti, flessibilità nei cessario che si realizzi un processo che la spesa totale per elettricità
e dovrà raggiungere risultati di ec- turni e nei giorni lavorativi, mobili- di relazioni partecipative per condi- e gas di una famiglia tipo resta
cellenza diventando un World Class tà interna, contrasto alle forme ano- tà per rispondere tempestivamente commentato Giuseppe Terracciano, videre questa sfida». Per la Fiom gli comunque inferiore del 4%
Plant”. In una nota a fine incontro male di assenteismo”. La Fiat di- alle esigenze del mercato”. I sinda- segretario generale della Fim-Cisl investimenti di Fiat sono «un con- rispetto ad aprile 2009, con un
afferma: “Elevata sarà l’attenzione chiara infine che, in base agli im- cati si dimostrano disponibili ad ac- Napoli - perché valorizza Napoli e la creto rilancio delle attività produtti- risparmio di 59 euro l’anno.
dedicata all’organizzazione della pegni presi a Palazzo Chigi il 22 di- cettare il piano di Fiat per il “Vico”, Campania. Un apprezzamento va ve ed occupazionali per i prossimi Sull’aumento dei prezzi del gas,
produzione, secondo i principi del cembre scorso, sono indispensabi- che cominceranno a definire un ac- anche ai lavoratori che hanno mo- anni» ma, al tempo stesso, dichiara osserva l’Autorità, pesano non
World Class Manufacturing e del li: “riconoscimento della cassa inte- cordo quadro con l’azienda con un strato una grande maturità indu- che per l’approvazione del piano «sa- solo le quotazioni internazionali
World Class Logistics. Crescerà il li- grazione per ristrutturazione; rigo- primo incontro a Napoli il 9 aprile. striale, senza ricorrere ad azioni ste- ranno decisivi, come in ogni ver- dei prodotti petroliferi ma
vello di verticalizzazione del ciclo roso contenimento dei costi di strut- «Esprimiamo soddisfazione per l’in- rili danneggiando l’immagine del si- tenza, il coinvolgimento e il con- soprattutto «le costose
produttivo ampliando le attività svol- tura e del costo del lavoro; flessibili- vestimento Fiat su Pomigliano - ha to di Pomigliano e dell’intero indot- senso dei lavoratori». asimmetrie ancora evidenti
rispetto al settore elettrico»,
visto che «i mercati
AEROPORTO DI CAPODICHINO AEROSPAZIO SELEX SISTEMI INTEGRATI, SISTEMA VTMS internazionale e nazionale del
gas sono ancora caratterizzati da

Napoli-Parigi, due voli Contratto in Turchia da 25 milioni di euro


livelli insoddisfacenti di
concorrenza ed efficienza». Per

di Trawelfly e Xl France ROMA. Selex Sistemi Integrati, so-


cietà Finmeccanica con sede anche
in transito, permettendo anche l’as-
sistenza alla navigazione e l’identi-
evitare conseguenze ancora più
sfavorevoli nei prossimi mesi
invernali, quando aumenteranno
NAPOLI. Dal prossimo 20 maggio Carmine Prencipe, aveva al Fusaro (Bacoli), ha sottoscritto un ficazione dei natanti. Il Vtms realiz- nuovamente i consumi, il
fino al 26 settembre, Napoli e sottoscritto un’altra partnership contratto del valore di 25 milioni di zato da Selex Sistemi Integrati sarà presidente dell’organismo
Parigi saranno più vicine grazie a con Mistral air, società aerea del euro con il sottosegretariato degli Af- inoltre in grado di garantire mag- Alessandro Ortis propone quindi
due nuovi voli settimanali di gruppo Poste italiane che nel 2009 fari Marittimi turco per la fornitura giore sicurezza ed efficienza del traf- una «revisione dei meccanismi
Trawelfly e Xl France. Si partirà ha fatturato 60 milioni di euro. di un sistema Vtms (Vessel Traffic fico in mare, fornendo anche sup- di aggiornamento dei prezzi»
dall’aeroporto di Capodichino il Con quest’ultimo accordo Management System) in Turchia. Il porto alle operazioni di ricerca e soc- con l’obiettivo di «trasferire
giovedì alle 9,20 e la domenica commerciale si allargano il progetto prevede la realizzazione di corso e di salvaguardia della vita in tempestivamente ai clienti finali
alle 17,25; il rientro da Parigi è network di destinazioni e, un centro nazionale ad Ankara, tre mare. Il Vessel Traffic Management gli effetti positivi dei
previsto alle 12,35 il giovedì ed soprattutto, l’impiego da parte di centri regionali siti rispettivamente System è il sistema tecnologica- cambiamenti che stanno
alle 14,15 la domenica. L’iniziativa Trawel di aeromobili di proprietà ad Izmit, sul Mar di Marmara, a Mer- mente più avanzato disponibile ad emergendo».
scaturisce da un accordo di Mistral. «Si tratta di un sin, sulla costa sudorientale e a Iz- oggi per la sicurezza delle coste e dei
commerciale sottoscritto ieri dalle passaggio fondamentale per un mir, lungo la costa centro occiden- confini marittimi. Selex Sistemi In-
due compagnie, finalizzato per il operatore leasure moderno - ha tale. L’accordo prevede inoltre la for- tegrati ha già realizzato il Vtms ita-
momento a migliorare i affermato Prencipe - nitura di oltre 24 siti sensori, ognuno liano, la rete più estesa di sorve-
collegamenti tra le due città, con caratterizzato da un modello equipaggiato con il nuovo radar Ly- glianza costiera al mondo, un siste-
possibilità di estenderlo anche ad distributivo orientato alla ra 50, un sensore elettro ottico, il si- ma in grado di garantire la copertu-
altre rotte. Si tratta del secondo valorizzazione della filiera e del stema Ais e sistemi meteo. Sarà, ra capillare e in “real time” di 7.500
accordo sottoscritto da Trawelfly territorio e, come tale, antitetico a inoltre, previsto un sistema di back km di coste. Sono stati, inoltre, forniti cordo convalida e rafforza, inoltre, la
Per questa pubblicità:
up che verrà istallato presso il centro sistemi Vtms a diversi paesi, tra i fiducia verso i prodotti di Selex Si-
(fa parte del gruppo Trawel che ha
fatturato l’anno scorso 27 milioni
quello dei vettori low cost». Per il
numero uno di Mistral, Riccardo di Izmit nel caso di non funziona- quali Polonia e, più recentemente, stemi Integrati e conferma la pre-
A. Manzoni & C. S.p.A
Tel. 081 4975822 - Fax 081 406023
di euro con attività in nove stati Sciolti, la collaborazione con mento del centro nazionale di An- Yemen. Il recente contratto sotto- senza e la leadership tecnologica del-
europei, Russia e Usa) nel giro di Trawel «rappresenta una perfetta kara. Il sistema così equipaggiato scritto da Selex Sistemi Integrati in la società di Finmeccanica in
alcuni giorni. La settimana scorsa, sinergia, preludio per una consentirà il monitoraggio e la ge- Turchia, apre un nuovo capitolo di un’area strategica come quella tra i
la compagnia italiana di cui è collaborazione ancora più stretta stione del traffico marittimo e la di- cooperazione nel Paese, dove l’azien- Balcani e il Medio Oriente.
amministratore delegato, per il futuro». educa stribuzione di informazioni alle navi da è attiva da più di trent’anni. L’ac- Selex Sistemi Integrati è la società
di Finmeccanica che progetta, rea-
lizza e commercializza Grandi Siste-

BORSA CHIUSURA IMPIANTI

Anea: stop
PROMOZIONE TELEPASS

Rifornimento in autostrada
mi per l’Homeland Protection, siste-
mi e radar per la difesa aerea, la ge-
stione del campo di battaglia, la di-
fesa navale, la gestione del traffico
Piazza Affari riscaldamento con maxi-sconti al carburante aereo ed aeroportuale, la sorveglian-
chiude in rosso za costiera e marittima. Cinquan-
NAPOLI. Oggi scatta lo stop per gli im- ROMA. «Grazie alle nuove offerte Telepass, per i clienti Premium fare t’anni di esperienza nell’integrazio-
I principali indici pianti di riscaldamento nel capoluogo rifornimento in autostrada è sempre più conveniente e da aprile lo sarà ne di sistemi ed una clientela in ben
campano, Anea, Agenzia Napoletana ancora di più». Con queste parole Lorenzo Lo Presti, presidente di 150 Paesi, consentono a Selex Siste-
Energia Ambiente, impegnata per con- Telepass, ha dato il via ai nuovi accordi commerciali che offrono ai clienti mi Integrati il pieno dominio delle
ALLSHARE -0,40% to del Comune di Napoli nel controllo che hanno scelto l’Opzione Premium, sconti sul rifornimento di tecnologie abilitanti, autentico co- CORSO UMBERTO - Affit-
e nella manutenzione degli impianti carburante in autostrada, sul noleggio e la manutenzione auto e sui dice genetico dell’azienda e presup- tasi / Vendesi in palazzo di
MIB -0,44% (operazione “caldaia sicura”), invita i viaggi. Dal 2 aprile fino al 2 maggio, compreso il lunedì di Pasquetta, nei posto di un'ampia offerta commer-
prestigio con ascensore,
cittadini a preferire gli impianti cen- weekend, dalle ore 6 del venerdì alle 22 della domenica, Telepass e i suoi ciale di soluzioni e prodotti all'avan-
tralizzati ad alta efficienza rispetto agli partner Tamoil e Shell offrono un maxi sconto di 11 centesimi di euro per guardia, corredata da un moderno portiere, parquet, climatiz-
MID CAP -0,53% autonomi. «I centralizzati - spiega Mi- ogni litro di carburante (gasolio o benzina) ai clienti Premium che si supporto logistico. zatore, illuminazione, im-
chele Macaluso, direttore Anea pre- riforniscono, in autostrada, presso gli impianti Shell e di 10 eurocent Con circa 4.200 dipendenti e sedi pianti, tende, porte blinda-
STAR -0,28% sentano una doppia convenienza: so- presso gli impianti Tamoil. L’offerta di vantaggi e opportunità per i principali in Italia, Regno Unito, Ger-
no più sicuri perché installati in un lo- clienti Telepass Premium diventa ancora più ricca grazie all’ingresso di mania e Stati Uniti, Selex Sistemi In- te, T.V.C.C., mq. 150, 7
CAC 40 -0,33% cale caldaia ad hoc e non in casa co- 4 nuovi e importanti partner commerciali come Avis, che regala uno tegrati è in prima fila anche nella Ri- vani, ristrutturato. Altro 2
me gli autonomi, la manutenzione è af- sconto del 10% sul noleggio dell’auto mentre per la sua manutenzione cerca & Sviluppo, grazie ad investi- vani.  081/5541111 -
fidata nel condominio e consumano Magneti Marelli fa risparmiare il 15%. Inoltre, ai telepassisti Premium, menti annui pari al 20% del valore
DAX 30 -0,23% meno rispetto agli autonomi». Msc Crociere offre fino a 300 euro di risparmio per una crociera. della produzione.
335/240319
24 TELEVISIONE mercoledì 31 marzo 2010

Raiuno ore 20.45 Raidue ore 21.05 Canale 5 ore 21.11


Inter - CSKA Mosca L’Isola dei Famosi L’altra donna del Re
Reduce dalla sconfitta in campionato contro In questa sesta puntata Simona Ventura Bisognoso di un erede maschio Enrico
la Roma, l’Inter cerca di ritrovare la retta via (nella foto) ritrova un ex naufrago nonché VIII ripudia Caterina d’Aragona e sceglie
in Champions. Sul prato del Meazza arriva- collega di X-Factor: Francesco Facchinetti, Anna Bolena (Natalie Portman, nella foto)
no i russi del CSKA Mosca. La gara di ritorno inviato speciale, solo per questa sera, a quale seconda moglie. A corte si trasferi-
è fissata per martedì 6 aprile. Wild Cane Cay. sce anche Mary, la sorella di Anna...

Rai Uno Rai Due Rai Tre Rete 4 Canale 5 Italia 1


6:30 TG1 - Previsioni sulla viabilità 6:55 Quasi le sette (Attualità. Condotto 7:30 TGR Buongiorno Regione (Att.) 6:35 Mediashopping (Televendita) 6:00 Prima Pagina (Informazione) 6:10 Degrassi “Confessioni” (Telefilm)
CCISS Viaggiare informati da Stefania Quattrone) 8:00 RAI News 24 Morning News (Att.) 7:05 Magnum P.I. “Non cʼè niente da 7:55 Traffico (Informazione) 6:40 Rascal il mio amico orsetto (Cart.)
(Informazione) 7:00 Cartoon Flakes (Ragazzi Il caffé di Corradino Mineo sapere” (Telefilm con Tom Selleck) 7:57 Meteo 5 (Informazione) 6:55 Shizuku (Cartoni)
6:45 Unomattina (Attualità. Condotto da contenitore) (Attualità) (allʼinterno) 7:55 Charlieʼs Angels “Gli angeli - secon- 7:58 Borsa e Monete (Informazione) 7:05 Le avventure di Piggley Winks
Michele Cucuzza, Eleonora Daniele) 9:00 Grazie dei Fiori “Il Festival dei fiori 8:15 La Storia siamo noi “Sottomarino da parte” (Telefilm con Jaclyn Smith, 8:00 TG5 Mattina (Informazione) (Cartoni)
9:35 Linea Verde Meteo Verde di Torino” (Rubrica) 137 - La guerra invisibile” (Rubrica) David Doyle) 8:40 Mattino Cinque (Attualità. Condotto 7:20 Scooby Doo (Cartoni)
(Informazione) 9:45 Rai Educational Crash - Files 9:15 FIGU - Album di persone notevoli 8:50 Nash Bridges “Vacanza forzate” da Federica Panicucci e Paolo Del 7:50 Heidi (Cartoni)
10:00 Verdetto Finale (Attualità. Condotto “Terra di nessuno” (Rubrica) (Rubrica) (Telefilm con Don Johnson) Debbio) 8:15 Will Coyote (Cartoni)
da Veronica Maya) Meteo 2 (Informazione) 9:20 Speciale Cominciamo Bene - 10:15 Carabinieri 3 “Una dolce sinfonia” TG5 - Ore 10 (Informazione) 8:25 Tom and Jerry (Cartoni)
10:50 Appuntamento al cinema (Rubrica) 10:00 TG2punto.it (Informazione) Prima “Ospite: Stefano Bicocchi in (Telefilm con Alessia Marcuzzi) (allʼinterno) 8:35 Bugs Bunny (Cartoni)
11:00 Occhio alla spesa (Attualità. 11:00 I Fatti Vostri “Ospite Cristina arte Vito” (Attualità) 11:30 TG4 - Meteo (Informazione) 11:00 Forum (Real Tv. Condotto da Rita 8:40 Friends “Finalmente Ross e Rachel”
Condotto da Alessandro Di Pietro) DʼAvena” (Attualità. Condotto da 10:00 Cominciamo bene “Vacanze 12:00 Vie dʼItalia notizie sul traffico Dalla Chiesa) (Telefilm con Jennifer Aniston)
11:25 Che tempo fa (Informazione) Giancarlo Magalli, Adriana Volpe, pasquali: voglia di partire” (Attualità) (Informazione) 13:00 TG5 (Informazione) 9:10 Polpette (Show)
11:30 TG1 (Informazione) Marcello Cirillo. Con Paolo Fox) 12:00 TG3 - Rai Sport Notizie - Meteo 3 12:02 E.R. - Medici in prima linea “Vita 13:39 Meteo 5 (Informazione) 10:40 Capogiro (Culturale)
12:00 In diretta dallo studio Nomentano 3: 13:00 TG2 Giorno (Informazione) (Informazione) dura per il dottor Greene” (Telefilm 13:41 Beautiful (Soap) 11:45 Jekyll - La vera faccia della TV
La prova del cuoco (Varietà. 13:30 TG2 Costume e Società (Rubrica) 12:25 TG3 Agritre (Rubrica) con Anthony Edwards, Noah Wyle) 14:10 CentoVetrine (Soap) (Documenti. Con Gianluca Nicoletti)
Condotto da Elisa Isoardi. Con la 13:50 Medicina 33 (Rubrica) 12:45 Le storie - Diario italiano “Qual è lo 12:55 Un detective in corsia “La fabbrica 14:45 Amici (Reality show) 12:15 Nella rete di Jekyll (Documenti)
partecipazione di Anna Moroni) 14:00 Il fatto del giorno (Attualità. stato di salute della cultura italiana?” di bambini” (Telefilm con Dick Van 16:55 Pomeriggio Cinque (Attualità. 12:25 Studio Aperto - Meteo
13:30 TG1 - TG1 Focus (Informazione) Condotto da Monica Setta) (Attualità) Dyke, Scott Baio, Barry Van Dyke) Condotto da Barbara DʼUrso) (Informazione)
14:00 TG1 Economia (Informazione) 15:00 Dalla Camera dei Deputati Question 13:10 Julia (Soap) 13:50 Il tribunale di Forum - Anteprima TG5 Minuti (Informazione) 13:02 Studio Sport (Notiziario sportivo)
14:10 Bontà sua - Incontri tra contempo- time - Interrogazioni a risposta 14:00 TG Regione - TG Regione Meteo (Real Tv) (allʼinterno) 13:40 American dad (Cartoni)
ranei (Rubrica. Condotto da immediata (Attualità) (Diretta) (Informazione) 14:05 Sessione pomeridiana: il tribunale 18:50 Chi vuol essere milionario 14:05 I Griffin (Cartoni)
Maurizio Costanzo) 15:40 Secondo Canale (Rubrica. 14:20 TG3 - Meteo 3 (Informazione) di Forum (Real Tv. Condotto da Rita (Gioco. Condotto da Gerry Scotti) 14:35 I Simpson (Cartoni)
14:30 Festa Italiana “Ospite Claudio Lippi” Condotto da Dario Salvatori) 14:50 TGR Leonardo (Rubrica) dalla Chiesa) 20:00 TG5 (Informazione) 15:00 Kyle XY “La classifica non mente
(Attualità. Condotto da Caterina 16:10 La Signora del West “Caccia allʼuo- 15:00 TGR Neapolis (Rubrica) 15:10 Wolff - Un poliziotto a Berlino 20:30 Meteo 5 (Informazione) mai” (Telefilm con Matt Dallas)
Balivo. Regia di Pietro Pellizzieri) mo” (Telefilm con Jane Seymour) 15:10 TG3 Flash L.I.S. (Informazione) “Ombre” (Telefilm con Jurgen 20:31 Striscia la Notizia - La voce del- 16:00 Zack e Cody al Grand Hotel
16:15 La vita in diretta (Attualità. 16:55 Cuore di mamma (Varietà. 15:15 La TV dei ragazzi di Raitre Heinrich) lʼinfluenza (Attualità. Condotto da “Pilota la tua vita” (Telefilm)
Condotto da Lamberto Sposini. Condotto da Amadeus con Laura (Ragazzi contenitore) 16:15 Sentieri (Soap) Ficarra e Picone) 16:50 Zoey 101 “Favori a catena” (Telefilm
Regia di Giuseppe Bucolo) Tecce. Regia Arnalda Canali) 17:00 Cose dellʼaltro Geo (Documentario) 16:30 Le stagioni del cuore (Film - 21:11 Lʼaltra donna del Re (Film - Storico. con Jamie Lynn Spears)
TG Parlamento - TG1 - Che tempo Meteo 2 (Informazione) 17:50 Geo & Geo (Documentario) Drammatico. Di Robert Benton. Di Justin Chadwick. Con Natalie 17:25 Kilari (Cartoni)
fa (Informazione) (allʼinterno) 18:05 TG2 Flash L.I.S. (Informazione) Meteo 3 (Informazione) (allʼinterno) Con Sally Field, Lindsay Crouse, Ed Portman, Scarlett Johansson, Eric 17:50 Ben Ten: Forza aliena (Cartoni)
18:50 Lʼeredità (Gioco. Condotto da Carlo 18:10 TG Sport (Notiziario sportivo) 19:00 TG3 (Informazione) Harris, Amy Madigan) Bana, Jim Sturgess) 18:10 I pinguini di Madagascar (Cartoni)
Conti. Regia di Maurizio Pagnussat) 18:30 TG2 (Informazione) 19:30 TG Regione - TG Regione Meteo TGCom - Vie dʼItalia notizie sul 23:41 Original Sin (Film - Drammatico. 18:30 Studio Aperto - Meteo
20:00 TG1 (Informazione) 18:50 Lʼisola dei Famosi (Reality show. (Informazione) traffico (Informazione) (allʼinterno) Di Michael Cristofer. Con Antonio (Informazione)
20:30 Rai Sport (Rubrica sportiva) Condotto da Rossano Rubicondi) 20:00 Blob (Varietà) 18:55 TG4 - Meteo (Informazione) Banderas, Angelina Jolie, Thomas 19:00 Studio Sport - Sport Mediaset
20:45 Dallo stadio Meazza di Milano 19:40 Squadra Speciale Cobra 11 20:15 Il principe e la fanciulla “Unʼamara 19:35 Tempesta dʼamore (Soap) Jane, Jack Thompson) Web (Notiziario sportivo)
Calcio, UEFA Champions League “Febbre” (Telefilm) delusione - prima parte” (Telefilm) 20:30 Walker Texas Ranger “Il campeg- 1:30 TG5 - Notte (Informazione) 19:30 La vita secondo Jim “La lettera”
2009/2010 Quarti di finale gara di 20:30 TG2 - 20.30 (Informazione) 20:35 Un posto al sole (Soap) gio” (Telefilm con Chuck Norris, 1:59 Meteo 5 (Informazione) (Telefilm con James Belushi)
andata Inter - CSKA Mosca 21:05 LʼIsola dei Famosi “Opinionisti in 21:05 TG3 (Informazione) Clarence Gilyard, Sheree J. Wilson) 2:00 Striscia la Notizia - La voce del- 20:05 I Simpson (Cartoni)
(Evento sportivo) (Diretta) studio: Claudio Lippi e Nadege - 21:10 Mystic River (Film - Drammatico. 21:10 Don Gnocchi - Lʼangelo dei bimbi lʼinfluenza (Attualità. Condotto da 20:30 CentoxCento (Gioco)
22:45 90° Minuto Champions (Rubrica Inviato speciale: Francesco Di Clint Eastwood. Con Sean Penn, (Film - Biografico. Di Cinzia Th. Ficarra e Picone) (Replica) 21:10 Le Iene Show “Confessione shock:
sportiva. Condotto da Paola Ferrari) Facchinetti” (Reality show. Condotto Tim Robbins, Kevin Bacon, Torrini. Con Daniele Liotti, Giulio 2:32 Mediashopping (Televendita) ex-parroco vittima da bambino di
23:25 TG1 (Informazione) da Simona Ventura) Laurence Fishburne) Pampiglione, Francesco Martino, 2:45 Cinque in famiglia “Mamma per un abusi da parte di un altro prete,
23:30 Porta a Porta (Attualità. Condotto 0:15 TG2 (Informazione) 23:30 Parla con me “Puntata dedicata alla Alexandra Dinu) giorno” (Telefilm con Scott Wolf, racconta la pedofilia nella chiesa”
da Bruno Vespa) 0:30 E-Ring “Vento di cimitero - prima satira” (Varietà. Condotto da Serena 23:40 I bellissimi di Rete 4 (Rubrica) Neve Campbell, Matthew Fox, (Varietà)
1:05 TG1 Notte - TG1 Focus parte” (Telefilm con Benjamin Bratt) Dandini) 23:45 Spiriti nelle tenebre (Film - Lacey Chabert) 0:00 Chiambretti Night - Solo per
(Informazione) 1:15 TG Parlamento (Attualità) 0:00 TG3 Linea notte (Attualità) Avventura. Di Stephen Hopkins. 3:45 Mediashopping (Televendita) numeri uno “Ospite: Giulia
1:35 Che tempo fa (Informazione) 1:25 RaiSport Reparto Corse (Rubrica 1:00 Appuntamento al cinema (Rubrica) Con Michael Douglas, Val Kilmer, 4:00 Una nuova vita per Zoe “Queenie Michelini” (Varietà. Condotto da
1:40 Appuntamento al cinema (Rubrica) sportiva) 1:10 Rai Educational La Storia siamo Brian McCardie, Tom Wilkinson) Bea” (Telefilm con Joely Fisher, Piero Chiambretti)
1:45 Sottovoce (Rubrica. Condotto da 1:55 Almanacco (Varietà. Condotto da noi “Sottomarino 137 - La guerra 1:55 TG4 Rassegna Stampa Chris Potter, Vikki Krinsky) 1:40 Studio Aperto - La Giornata
Gigi Marzullo) Livio Beshir e Natasha Cicognani) invisibile” (Rubrica) (Informazione) 5:31 TG5 - Notte (Informazione) (R) (Informazione)

LA 7 LE TV DELLA CAMPANIA
6:00 TGLa7 - Meteo - Oroscopo - Traf- 18:00 Relic Hunter “La signora della guer- CANALE 9 19:00
20:00
TG Nazionale - TG Regionale
Skionline tv
NAPOLITV 14:20 Cuochi artificiali
15:00 Spazio shopping
fico - Informazione (Informazione) ra” (Telefilm con Tia Carrere) 8:10 Fuori corso 7:30 Camper 20:25 TGA
7:00 Omnibus (Attualità) 19:00 Crossing Jordan “Morte apparente” 20:30 BAFF Busto Arsizio Film Festival
8:50 Spazio redazionali 8:00 Dici Ciao 20:45 Via Caracciolo
9:15 Omnibus Life (Attualità. Condotto (Telefilm con Jill Hennessy) 21:30 Sessolosapessi
12:30 Fuori corso 8:30 Ntv News 22:00 W La Musica
da Tiziana Panella, Enrico Vaime) 20:00 TG La7 (Informazione) 22:30 Skionline tv
13:20 TG9 11:00 La signora in rosa 23:15 Comico TeleTifosi
20:30 Otto e mezzo “Faccia a faccia 22:55 Videocommunity
10:10 Punto TG (Informazione) 13:50 Film: Pomeriggio al cinema 13:00 Star Bikers 23:40 Play boy
16:00 Spazio redazionali 23:00 Odeon Rew
10:15 2ʼ Un Libro (Culturale. Condotto da con Antonio Di Pietro” (Attualità. 13:40 Ntv News 0:00 We can dance
Alain Elkann) Condotto da Lilli Gruber) 17:00 K2 18:50 Ntv News
10:25 Matlock “Chirurgia plastica - prima 21:10 Tetris “Chiuse le urne si riapre il 17:05 Mr. Bean - cartoni CANALE 21 19:00 La signora in rosa
TELELIBERA
parte” “Chirurgia plastica - seconda confronto” (Attualità. Condotto da 17:15 Due fantagenitori 19:40 Ntv News
8:15 Micaela
17:30 Pokémon Battle Dimension 20:25 A cena con il Sindaco 7:00 Videogiornale
parte” (Telefilm con Andy Griffith) Luca Telese) 10:00 Zingara
19:00 TG9 21:05 Film Classici 8:00 Film da definire
12:30 TG La7 (Informazione) 23:40 Victor Victoria - Niente è come 11:50 CineNapoli news 10:00 Rubriche dʼinformazione
19:45 LʼEmigrante 22:50 Ntv News
12:55 Sport 7 (Notiziario sportivo) sembra “Ospiti: Michele Placido e il 12:00 Film da definire 23:35 Spazio Comune TV 12:00 Lʼocchio sulla città
20:05 Fuori corso
13:05 The District “Le strade della violen- jazzista Stefano Bollani” (Varietà. 20:50 Film Sera 14:00 VG 21 - Costume e Società 14:30 Rubriche dʼinformazione
14:40 Maria
14:05
za” (Telefilm con Jonathan LaPaglia)
Il ferroviere (Film - Drammatico. 0:45
Condotto da Victoria Cabello)
TG La7 (Informazione)
22:50 LʼEmigrante
23:05 Fuori corso 16:30 CineNapoli news TELE A 15:30 Manifestazione sportiva
18:00 Videogiornale
B/N. Di Pietro Germi. Con Pietro 1:05 Prossima Fermata “Ospite il 23:45 Film Notte 17:50 Zingara 6:35 Film: Commedia allʼitaliana 19:45 Videogiornale
18:40 Micaela 8:15 TGA 20:45 Svolta politica
Germi, Edoardo Nevola, Luisa Della Presidente di Emergency Cecilia
19:30 VG 21 - Sorrisi dʼEstate Rewind 8:30 Spazio shopping
Noce, Sylva Koscina) Strada” (Attualità. Condotto da CANALE 8 20:30 VG 21 12:00 Comico TeleTifosi
21:00 Mangiare sano
21:25 Dietro le quinte
16:00 Atlantide storie di uomini e di Federico Guiglia) 20:50 Film da definire 13:00 Sposami
6:30 Odeon Rew 22:00 We can dance
mondi “Sydney: la città dei fuorileg- 1:20 25ª ora - Il cinema espanso 14:00 Campania on air 23:00 VG 21 - Costume e Società 13:30 We can dance 23:00 Videogiornale
ge - Verso lʼera nucleare” (Docum.) (Attualità) (Replica) 18:30 Odeon Magazine 23:40 Film da definire 13:50 TGA 23:30 Agorà

CINEMA & TEATRI


ACADEMY ASTRA LA PERLA MULTISALA Sala 9 - La valigia sul letto Sala 5 - Mine vaganti BELLINI (tel.081/5499688). to Calvino con Antonella Morea e con
Via Mezzocannone, 109 - Tel. 0815520713 Via Nuova Agnano, 35 - Tel. 0815701712 orari: 15.15-17.45-20.20-22.55 orari: 22.40 Dal 19 marzo “Persone naturali e Ivano Schiavi. Il 20 Aprile “INRI” regia,
Riposo Sala Taranto - Dragon Trainer Sala 10 - Eʼ complicato Sala 6 - Alice in Wonderland strafottenti” di G. Patroni Griffi. Con coreografia e interpretazione Stefano
orari: 16.50-18.45-20.45-22.45 orari: 15.15-17.50-20.25-23.00 orari: 17.40-20.15-22.50 Wladimir Luxuria e Daniele Russo e Mazzotta, Emanuele Sciannamea
AMBASCIATORI Sala Troisi - Mine vaganti Sala 11 - Alice in Wonderland 3D Sala 7 - Eʼ complicato
Via Crispi, 33 - Tel. 0817613128
con Timothy Martin. Regia di Andreè
orari: 16.50-22.45 orari: 15.15-17.50-20.25-23.00 orari: 17.35-20.10-22.50 Ruth Shammah. Il 10 e lʼ11 “Aprile
Sala 1 - Happy Family SAN CARLO (tel.081/7972331)
Sala Troisi - Alice in Wonderland Sala 8 - Tutto lʼamore del mondo
orari: 18.30-20.30-22.30 MODERNISSIMO Hello Kitty The Show” Dal 15 Aprile “La Traviata”. Dal 27
orari: 18.45-20.45 orari: 17.30-20.00-22.30
Via C. dellʼOlio, 59 - Tel. 0815800254 Sala 9 - La valigia sul letto
Aprile il debutto di “Giselle”.
AMERICA HALL La Perla dei Piccoli - Mine vaganti
Sala 1 - Alice in Wonderland 3D orari: 18.00-20.20-22.40 BRACCO (tel.081/5645323).
Via T. Angelini, 21 - Tel. 0815788982 orari: 16.50
orari: 16.00-18.10-20.20-22.30 Sala 10 - Happy Family Dallʼ8 allʼ11 aprile, Marco Cavallaro in: SANCARLUCCIO (tel.081/405000).
Sala 1 - Appuntamenti col cinema di MARTOS METROPOLITAN Sala baby - Alice in Wonderland 3D Dal 13 al 18 Aprile “Un nome inno-
Via Chiaia, 149 - Tel. 081415562 - 899030820 orari: 18.20-20.40-23.00 “Pazzi in partenza”.
qualità:orari: 17.30-20.30 orari: 16.00-18.10-20.20-22.30 minabile” ovvero: la Notte della Co-
Sala 2 - Mine vaganti Sala 1 - Fuori controllo Sala 11 - Dragon Trainer 3D
Sala 2 - Mine vaganti orari: 17.30-20.00-22.30 CILEA (tel.081/7141801). scienza conversazione sulla conver-
orari: 17.30-20.00-22.30(sala 1) orari: 20.30-22.40 orari: 16.00-18.10-20.20-22.30
Sala 1 - Tutto lʼamore del mondo Dal 1° Aprile Biaggio Izzo in “Un tè sione (dal capitolo XXI dei Promessi
Sala 2 - Il Profeta Sala 3 - Il concerto WARNER VILLAGE “VULCANO
orari: 16.20-18.25 per tre”. Con Teresa Del Vecchio, Sposi) di e con Corrado Parodi.
orari: 22.00 orari: 16.00-18.10-20.20-22.30 BUONO” - THE SPACE CINEMA
Sala 2 - Remember Me Sala 4 - La Premiere Etoile - La Prima Stella
Francesco Procopio.
ARCOBALENO Via Bosco Fangone - Tel. 892111 SAN FERDINANDO (tel.081/5510336).
orari: 15.50-18.05-20.20-22.35 orari: 16.30-18.30-20.30-22.30
Via Carelli, 7 - Tel. 0815782612 Sala 1 - Happy Family In programmazione dal 6 allʼ11 apri-
Sala 3 - Happy Family DELLE PALME (tel.081/418134).
PIERROT orari: 15.00-17.20-19.50-22.10
Sala 1 - Alice in Wonderland orari: 16.30-18.30-20.30-22.30 Dal 15 aprile “Senza impegno” con le:“Ballata del carcere di Reading”
Via A. Camillo De Meis, 58 - Tel. 0815967802 Sala 2 - Remember Me
orari: 18.00-20.15-22.30 Sala 4 - Shutter Island Maurizio Casagrande ed E. Lama regia di Elio De Capitani con
Sala 2 - Daddy Sitter Sala 1 - Hachiko - Il tuo migliore amico orari: 16.20-19.00-21.40
orari: 20.00-22.35
Sala 3 - Eʼ complicato
Umberto Orsini, Giovanna Marini.
orari: 16.30-18.30 orari: 18.00-21.00
Sala 4 - Percy Jackson e gli dei dellʼOlimpo
Sala 2 - La valigia sul letto orari: 16.00-18.50-21.50 DIANA (tel.081/5784978).
orari: 15.30-17.40 PLAZA MULTISALA Sala 4 - Fuori controllo Dal 6 allʼ11 Aprile “Da giovidì a SANNAZARO (tel.081/411723).
orari: 20.20-22.30 Sala 5 - Eʼ complicato Via Kerbaker, 85 - Tel. 0815563555 Dal 4 aprile “NapoliCafèChantant”
Sala 3 - Tutto lʼamore del mondo orari: 14.30-17.05-19.45-22.20 giovidì”. Con Marco Marzocca
orari: 15.45-18.00-20.15-22.25 Sala Bernini - Dragon Trainer
orari: 16.00-18.10-20.20-22.30 Sala 5 - Mine vaganti Stefano Sarcinelli & Max Paiella.
Sala 6 - Alice in Wonderland orari: 16.30-18.30-20.30-22.30 TEATRO BOLIVAR
Sala 4 - Genitori & Figli: Agitare bene orari: 16.40-19.20-22.00
orari: 16.00-18.10-20.20-22.30 Sala Kerbaker - Happy Family (tel.081/5442616).
prima dellʼuso Sala 6 - Dragon Trainer ELICANTROPO (tel.081/296640).
Sala 7 - Dragon Trainer orari: 16.30-18.30-20.30-22.30 Il 2 e il 3 Aprile “Piedigrottissima in
orari: 16.30-19.10
orari: 20.20-22.30 orari: 16.50-18.40-20.30-22.20 Sala Vanvitelli - Fuori controllo Dal 1° al 18 Aprile “Appunti di un
Sala 4 - Percy Jackson e gli dei Sala 6 - La valigia sul letto the world”. Presentano Gianni Simioli
MED MAXICINEMA THE SPACE CINEMA orari: 18.30-20.30-22.30 orari: 21.30
riparatore” testo e regia di Massimo e Jessica Bisaccia.
dellʼOlimpo - Il ladro di fulmini Sala Baby - Appuntamento con lʼamore Meraviglia.
Via G. del Mediterraneo, 46 - Tel. 19959101 Sala 7 - Alice in Wonderland
orari: 15.40-18.00 orari: 16.30
Sala 1 - Dragon Trainer orari: 15.20-17.50-20.20 TEATRO LE NUVOLE
DELLE PALME MULTISALA orari: 15.15-17.40-20.05 Sala 7 - Daybreakers - LʼUltimo Vampiro GALLERIA TOLEDO (tel.081/ 2395653). Dal 25 marzo al
VITTORIA (tel.081/425037). Dal 2 al 4 aprile
Via Vetriera, 12 - Tel. 081418134 Sala 1 - Shutter Island orari: 22.50 31 marzo “Mondo rotondo”.
Via M. Piscicelli, 8/12 - Tel. 0815795796
Sala uno - Il Profeta orari: 22.30 Sala 8 - Percy Jackson e gli Dei dellʼOlimpo “Fonemi” - Istanze di comunicazio-
Sala 1 - Eʼ complicato
orari: 16.45-19.30-22.15 Sala 2 - Happy Family
orari: 20.20-22.30
orari: 14.40-17.30 ni. Coreografie di Gabriel Beddoes TEATRO TOTÒ (tel.081/296051).
Sala due - Il concerto orari: 15.30-17.55-20.20-22.45 Sala 8 - Tutto lʼamore del mondo con Gabriel Beddoes, Roberta
Sala 1 - Lourdes Dallʼ 8 al 18 aprile: “Matrimonio a
orari: 17.30-20.00-22.15 Sala 3 - Remember Me orari: 20.10-22.40 Ruggiero. Dal 9 allʼ11 Aprile “La
orari: 16.30-18.30 sorpresa” con Oscar Di Maio, Ingrid
Sala Teatro - Invictus orari: 16.45-19.45-22.45 Sala 9 - Alice in Wonderland 3D Borto” di e con Saverio La Ruina
Sala 4 - 3 D - Dragon Trainer 3D
Sansone, Salvatore Misticone.
orari: 17.30-20.00-22.30 UCI CINEMAS CASORIA orari: 22.30
orari: 16.05-18.20-20.40-23.00 Circumvallazione Esterna - Tel. 081892960 Sala 9 - Dragon Trainer 3D
FILANGIERI MULTISALA IL PRIMO (tel.081/5921898). TRIANON VIVIANI (tel.081/2258285).
Sala 5 - Tutto lʼamore del mondo Sala 1 - Remember Me orari: 15.00-17.30-20.00
Via Filangieri, 43/47 - Tel. 0812512408 orari: 15.30-20.30
Dal 26 marzo “Camurrìa”. uno Fino al 4 aprile Ciro Ceruti e Ciro
orari: 17.00-20.00-23.00
Sala 1 Rossellini - Mine vaganti Sala 5 - Genitori & Figli... spettacolo di e con Arnolfo Petri. Villano in “Tre sette col morto”
Sala 2 - Alice in Wonderland 3D ACACIA (tel.081/5563999).
orari: 16.10-18.20-20.30-22.30 orari: 17.50-23.00 orari: 17.30-20.00-22.30 Dal 16 aprile al 18 aprile: “Lʼera digi-
Sala 2 Magnani - Lʼamante inglese Sala 6 - Daybreakers - LʼUltimo Vampiro Sala 3 - Dragon Trainer MERCADANTE TEATRO STABILE TROISI (tel.081/3650717).
tale”. Con i Ditelo Voi.
orari: 16.30 orari: 15.30-18.00-20.30-23.00 orari: 17.40-20.15 (tel.081/5513396). Dallʼ8 Aprile: “La Mandragola
Sala 2 Magnani - Io sono lʼamore Sala 7 - Avatar 3D Sala 3 - Fuori controllo Dal 14 Aprile “Aspettando Godot”. Carpazica” Di R. Giglio.
orari: 18.20-20.30 AUGUSTEO (tel.081/414243).
orari: 16.15 orari: 22.45 In sala ridotto dal 7 Aprile “Giorno di
Sala 2 Magnani - Donne senza uomini Fino al 4 Aprile “Io + Voi= Noi” con
Sala 7 - Fuori controllo Sala 4 - Daybreakers - LʼUltimo Vampiro morte nella storia di Amleto” TUNNEL COMEDY CLUB
orari: 22.30 orari: 20.00-22.50 Sal Da Vinci. Dal 29 al 30 marzo
orari: 17.50-20.15-22.40 (tel.081/682814). Il 1° Aprile
Sala 3 Mastroianni - Io sono lʼamore Sala 8 - Mine vaganti “Lʼera Digitale” con i Ditelo voi. “Spettacolo comico made in Sud..
Sala 5 - Percy Jackson e gli Dei dellʼOlimpo NUOVO (tel.081/4207318). Dal 16
orari: 16.10-18.20-20.30-22.30 orari: 15.15-17.50-20.25-23.00 orari: 17.30-20.00 prove tecniche di trasmissione”
al 18 Aprile “Madre luna” di Fortuna-
mercoledì 31 marzo 2010 cultura@ilroma.net
25

CULTURA
LA MOSTRA I DIPINTI A SMALTO DI JAMES YAMADA E GLI SCATTI DI NOVE FOTOGRAFI DA RAUCCI/SANTAMARIA

Illusioni d’immagine nel contemporaneo


di Giorgio Salzano canto ad essi una serie di arazzi sot- tografie nascono dall’interazione tra fè su carta) racchiusi in vecchie cor-
tolineano la paura di una società specchi, luci e fumo, per una molti- nici; dipinti che alludono alla rimo-

C ontraddizioni della società ca-


pitalistica ed illusorietà di im-
magini contraffatte o riflesse. Le due
sempre più dipendente dai paesi
asiatici che hanno fatto della mano-
dopera a basso costo il proprio ves-
plicazione e frammentazione di
un’immagine specchiante orba, im-
preziosita da un’accattivante bel-
zione di vecchi ritratti fotografici: le
tracce lasciate delle fotografie man-
canti invocano l’assenza e la spari-
mostre inaugurate nel doppio spa- sillo vincente. Una paranoia che di- lezza formale. zione di un soggetto passato.
zio della Galleria Raucci/Santama- venta riflessione sull’importanza di Gioca invece sulla persistenza delle E ancora, mentre Cheyney Thom-
ria, in corso Amedeo di Savoia 190 - un linguaggio simbolico codificato immagini nella memoria il giovane pson riflette sui processi compositi-
fino al 30 aprile, indagano in due che rappresenta anche uno scontro artista napoletano Danilo Correale, vi pittorici smaterializzando le per-
campi diversi e complessi dell’arte tra culture, in bilico tra identità na- proponendo sette scatti difficilmen- sone attraverso la scomposizione
contemporanea. zionalistiche ed economia di consu- te decodificabili, tratti da immagini- delle lettere che compongono il pro-
Nella Gallery A l’americano James mo. icone della storia del novecento, dal- prio nome, David Robbins, protago-
Yamada pensa in termini critici alle Una paura che trova rifugio nel so- l’allunaggio al carro armato fermato nista della scena neo-concettuale
conseguenze delle costanti modifi- gno, formalizzato in una scultura al- dallo studente cinese in piazza Tie- americana della seconda metà degli
che ambientali ed economiche, alla ta due metri, un arcaico monolite di nanmen. anni ‘80, rende ironicamente visibi-
repentina ed irrefrenabile degenera- plexiglass scuro al cui interno una E se la fotografia prova a svincolarsi le con il suo fantasma tutta l’aleato-
zione della natura umana. Con la mo- luce è moltiplicata all’infinito. Alla dal ruolo di riproduttore oggettivo e rietà di una riproduzione.
Un lavoro di James Yamada alla galleria Raucci/Santamaria
stra “Unless I dream of one tonight” sua estremità un proiettore tra- figurativo della realtà, Karl Haendel Benoit Marie, artista-filosofo france-
l’artista quarantenne presenta una smette in loop una serie di diaposi- la ridisegna con fedeltà. Gli otto di- se, prova infine con la sua “Testa di
serie di nuove pitture a smalto su al- tive di ombre cinesi di animali. Le Composizione onirica come lo scal- cumentative, non è più rivelatore og- segni in mostra sono infatti ricavati Medusa” a creare un paradosso: la
luminio che raccontano dell’ascesa immagini variano da riconoscibili ad darsi accanto ad una flebile quanto gettivo della realtà. Uno “Specchio dalle fotografie di tutti gli orologi pre- gorgone, formalizzata come una sti-
della Cina, vista come una minaccia astratte, imitando non solo il mondo ingannevole fiamma. cieco” che non riflette in modo obiet- senti nella sua casa: non una pedis- lizzata testa di bronzo e come una
psicologica ed economica per il pre- dell’infanzia ma anche un’epoca Nel secondo spazio la collettiva tivo quello che vede, rimandando vi- sequa copia, ma una riflessione su pittura semi-astratta, è condannata
dominio sulla cultura americana ed passata, fatta di un intrattenimento “Blind Mirror” affida a nove artisti di sioni spesso distorte. come il tempo sia simile ad uno a fissare se stessa, fermando lo
occidentale. Tali dipinti sono con- più semplice, nel desiderio di diverse generazioni il compito di Rappresentazione, riproduzione e specchio, come una schiavitù con sguardo in una pietrificata sospen-
cepiti come cartelloni pubblicitari un’esperienza meno mediata che confrontarsi sul valore che l’arte as- imitazione del mondo che per le cui è sempre necessario relazionar- sione a-temporale. Lo specchio cie-
che simbolicamente richiamano ai possa ancora suscitare meraviglia. sume nella restituzione di un’imma- americane R. H. Quaytman e Liz De- si, indicatori delle ore (e dell’età) che co riflette uno sguardo che, seguen-
capisaldi del mercato globale, pre- La stessa ispirazione è presente an- gine, sia essa mediata, evocata o schenes diventano campi quadret- passano. do la mitologia, non può guardarsi.
sentando due scritte in mandarino i che nella scultura composta da un astratta, guardando in particolare al- tati di illusioni ottiche e specchian- Il Tempo è anche il tema scelto dal- La realtà si svincola della sua appa-
cui idiogrammi recitano “Casa in calco di un polistirolo, come una tor- l’evoluzione della fotografia che, no- ti monocromi. Si accosta alle due ar- lo svedese Johan Thurfjell che pre- renza, restituendo immagini ancora
vendita” e “Spazio disponibile”. Ac- cia affondata in parte nella neve. nostante le sue caratteristiche do- tiste anche Eileen Quinlan le cui fo- senta quattro acquarelli sbiaditi (caf- tutte da scoprire.

LA PERSONALE NELLE URNE FUNERARIE DI WALTER PICARDI LE VOCI DEL SISTEMA DELL’ARTE ALTA FORMAZIONE

Suor Orsola,
Quel perverso potere della critica Ermeneutica
leopardiana
di Rosaria Morra simili nelle forme alle creature che simbolicamente il potere di chi de-
ricordano e che l’osservatore è in- tiene le sorti del sistema dell’arte

C andide urne funerarie perfet-


tamente rifinite racchiudono
lo “scibile artistico contempora-
vitato a riconoscere, rievoca la di-
mensione ludica con cui Picardi
declina l’arte. «Una narrazione im-
e che insiste anche dopo che i suoi
attori sono scomparsi. «Da sempre
la poetica di Walter Picardi si nu-
S ono aperte fino al 10 Aprile
le iscrizioni al Corso di
Perfezionamento e di Alta
neo”, è “Long lasting power”, l’ir- maginaria - afferma l’artista - de- tre della provocazione stizzita e ar- formazione in Lingua e
riverente, geniale e straordinaria- gli opprimenti ingranaggi del si- rabbiata, di un’attitudine profon- Letteratura italiana “Ermeneutica
mente ironica creazione di Walter stema dell’arte che, però, all’arte damente cinica, sovente irritante Leopardiana” organizzato dalla
Picardi, in mostra all’Akneos Gal- non appartengono». Alla sua terza per il modo, sottile e allo stesso Facoltà di Lettere dell’Università
lery fino al 20 aprile. L’opera, ac- personale nella città natale, Walter tempo ostentato, di proporre ri- Suor Orsola Benincasa in
curatamente realizzata, rappre- Picardi denuncia così meccanismi flessioni, spunti, stimoli, ma sem- collaborazione con il Centro
senta un omaggio sincero all’arte, spesso perversi che imperano in pre attraverso il filtro dell’ironia, Nazionale Studi leopardiani e
dissacrando quella corte dei mira- questo campo e analizza la Wel- dello sberleffo, della presa in giro l’Ente Ville Vesuviane.
coli che, sempre più ricca, circon- tanschauung di alcuni dei suoi più sagace. Questi elementi concor- L’organizzazione didattica del
da questa elegante regina; su un influenti e potenti operatori che, renti -afferma Eugenio Viola nel corso è stata affidata ad un
piedistallo di circa quindici centi- attraverso voce e pensiero, conti- suo commento critico - hanno con- comitato scientifico di alto profilo
metri si ergono otto colonne squa- nuano ad esercitare il proprio po- tribuito a formalizzare negli anni composto da Giuseppe Galasso,
“Long lasting power”, lʼinstallazione di Walter Picardi
drate ciascuna delle quali, di al- tere sul presente. La scena, come una cifra stilistica precisa, una Alberto Folin, Paola Villani e
tezza differente, sorregge un bian- sempre per Picardi, ha tutta l’allu- estetica disturbante e grottesca Silvia Zoppi che ha programmato
co canopo, e davanti ad ognuno un re di una quinta teatrale, un’enor- che lascia attoniti e spesso spiaz- piano di Palazzo Monte di Manso, zione di Picardi -spiega il galleri- l’impiego di metodi di didattica
lumino votivo si accende quando me scenografia che mette in posa zati, una volta che doppi sensi e ri- continuerà anche nel 2011, con un sta Enrico De Maio -, è pienamen- attivi, basati sull'alternanza tra
“l’anima” del personaggio (artisti, un universo funerario caotico e fre- ferimenti celati iniziano a palesar- progetto ampio e brillante come te concorde alla mission innovati- sessioni di lavoro in sede (lezione
curatori, galleristi, direttori di mu- netico, dove voci, opinioni, affer- si in un gioco sottile di disvela- questo, proprio perché in linea con va di questo spazio, vicino al- frontale, discussione guidata di
sei, tutti attualmente in vita) “fa- mazioni e disquisizioni sopravvi- mento di senso». La sinergia con la ricerca che l’Akneos Gallery por- l’umanità dell’arte». casi, esercitazioni), lavori di
vella”. Un arcipelago di atolli che, vono alla morte, rappresentando lo spazio di via Nilo 34, al primo ta avanti. «La vivace sperimenta- gruppo e percorsi di ricerca.

IN ESPOSIZIONE MARTINA TROISE ALL’OFFICINA FOTOGRAFICA “CATONE”


APPUNTAMENTI
Il mondo capovolto dal sogno OGGI. Feltrinelli, piazza dei Martiri, ore 18. “Da tenco al tenco. 35
anni di canzone d'autore”. “Luigi Tenco, inediti”, il doppio Cd
pubblicato nella collana "I Dischi del Club Tenco" di Ala Bianca e
curato da Enrico de Angelis, racchiude molte registrazioni inedite

I l mondo capovolto: il sogno e l’inconscio sono la realtà. Martina Troi-


se (nella foto, una sua opera) offre mappe di percorso, neanche tan-
to ermetiche, che permettono itinerari interiori liberi, non legati a sche-
di Tenco.

OGGI. Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, in via Monte di Dio
mi o necessità locali. Mappe ben definite, scritte per segnare, defini- 14, ore 17. Vezio De Lucia, Roberto De Marco, Antonio Perrotti,
re ed esternare i suoi stati d'animo e le sue balenanti rivelazioni. “Ima- Gabriella Corona e Antonio di Gennaro presenteranno il volume:
go mentis” è la prima personale dell’artista partenopea: aperta al pub- L'Aquila. Non si uccide così anche una città? Di Vezio De Lucia,
blico fino a venerdì, si tiene nell’officina fotografica Catone di via Set- Roberto De Marco, Georg Frisch (a cura di). Pubblicato da Clean
tembrini 39, proprio di fronte al museo Madre, ed è stata organizzata Edizioni.Modererà: Giuseppe Guida.
dalla stessa officina Catone e dall’officina di idee Dedacom. Il riferi-
mento è certamente la realtà visionaria del “Pop Surrealismo” americano DOMANI. Penguin Cafè, via Santa Lucia, ore 19,30. Mostra
con le sue figure improbabili perfettamente inserite nel mondo capo- fotografica di Maria Benedetta Bossi a cura di Federica Cerami: “6
volto: il senso di straniamento, il sogno ma anche la corretta e pop-rea- aprile 2009 ore 3.32”.
listica contestualizzazione confermano questa appartenenza. Ma so-
lo come iniziale innamoramento. È così forte la necessità di espressio- DOMANI. Pan, via dei Mille, ore 17. Inaugurazione della mostra
ne, così ricca la visione del percorso, che un incasellamento rischia di fotografica “I volti del Mediterraneo”: 77 'ritratti' caratteristici di
ridurre la ricchezza del linguaggio. Il segno calligrafico della cultura donne e uomini, accompagnati da citazioni letterarie e poetiche
classica, i toni cromatici delle figure rinascimentali e, soprattutto, lo rappresentative delle differenti identità, raccontano le città di
spazio “bizzarro” che diventa monumentale, avvicinano a visioni altre. Napoli, Marsiglia, Barcellona, Alessandria, Tunisi, Gaza, Tel Aviv,
La tavola pittorica, pur nel suo linguaggio internazionale, fa pensare IstanbuI . Interventi del Sindaco di Napoli Rosa Iervolino, dal
ad un barocco alleggerito dalle sovrastrutture più grevi: un NeoBaroc- Presidente della Fondazione del Forum Universale delle Culture
co. «Io non so se ho l'esigenza di comunicare – spiega Martina - l'im- Nicola Oddati e dal presidente dell'Osservatorio
portante è che soddisfi il mio estremo piacere di creare con quello che Euromediterraneo e del Mar Nero Raffaele Porta. L'evento sarà
ho dentro, con quello che vivo». Artista giovane e poliedrica, Martina aperto da una conversazione sul Mediterraneo di Franco Cassano,
ha inaugurato la sua prima personale dopo aver preso parte a diverse Premio Speciale per la Ricerca Stilistica ed Espressiva al IX concorso docente di Sociologia dei Processi Culturali con il fotografo Pino
mostre collettive, tra cui “Monelle napoletane” ed un recente omaggio internazionale per la fiaba illustrata di Bordano, “Sulle ali delle farfal- Bertelli.l, Atene, Durazzo e Rijeka.
ad Astrid Lindgren organizzato al Castel Dell'Ovo. Ha già ricevuto il le”. rc
26 COSTUME & SOCIETA’ mercoledì 31 marzo 2010

SI PARLA DI... LA FALCONER, MODELLA DI SAN FRANCISCO TRASFERITASI A NAPOLI SEGUENDO LE RAGIONI DEL CUORE

Brandy, dalla California per amore


di Mara Locatelli Francisco, parla lo scrittore John Un pilota della sua scuderia è stato geles dove c’era una mostra su Tu-
Steinbeck nel romanzo “Cannery Mario Andretti, ex campione di For- tankhamon e l’età d’oro dei Farao-

C he ci crediate o no, può succe-


dere a tutte le età: quando Cu-
pido scocca una delle sue frecce,
Row”. Si tratta di un tranquillo pae-
se con i suoi ristoranti, negozi di an-
tiquariato, gallerie d'arte, infinite
mula 1, nostro amico di famiglia. E
negli anni ottanta abbiamo costrui-
to motori per la scuderia dell’attore
ni, da allora mi appassionai a que-
sta materia. Non me la sono senti-
ta di fare motori e ho preferito un
addio. Si scatenano vere e proprie possibilità di svago e tre campi da Paul Newman. Una delle più belle differente percorso di vita. Amo l’at-
tempeste da far impallidire il pove- golf. Le famiglie benestanti califor- emozioni della mia vita è sentire tività di mio padre ma amo anche
ro giovane Werther di cui ha scritto niane trovano in Carmel Valley il luo- dalla finestra di casa mia il rombo l’arte, la cultura, e poi l’enologia…».
Goethe. L’amore dispensa scintille go ideale per crescere i propri figli: dei motori di Laguna Seca, siamo Un anno fa, a marzo, venne a Vero-
perché innamorarsi è spesso l'uni- un clima dolcissimo, le buone scuo- infatti a pochi chilometri dal circui- na per seguire Vinitaly, il salone in-
co antidoto capace di guarire (o al- le e un ambiente sano, lontano dal- to dove corrono tra l'altro le moto ternazionale del vino. Dice: «Io pro-
meno di sospendere per qualche la criminalità urbana. Eppure la bel- GP e il vostro Valentino Rossi». vengo da una delle più belle regio-
tempo) le angosce della quotidiani- la Brandy ha preferito intrufolarsi La scoperta dell’Europa, Brandy la ni vitivinicole della California e scri-
tà. Brandy Falconer, per esempio, nella caotica Napoli, dove ormai vi- fece a 16 anni. «Con un gruppo di vo per un sito online di vino in Ame-
ha la sua storia da raccontare. Que- ve e lavora da un anno. Il padre studenti americani, visitammo 10 rica, si chiama “http://www.grape-
sta ragazza americana ha lasciato Ryan, 69 anni, è un ingegnere pro- paesi in 4 settimane, fu la mia pri- live.com”, dove faccio interviste, de-
la California, dove ha la famiglia e prietario del- scrivo le cantine che visito, riporto
dove viveva, per trasferirsi a Napo- la Ryan Fal- «Scrivo per un sito online di vino in America news e curiosità sui vini italiani. Ho
li. coner Racing dove faccio interviste, descrivo le cantine, ri- scoperto che quelli del sud Italia so-
Lei dice che è “a choice made for Engines, porto news e curiosità sui vini. Ho scoperto no eccellenti, specialmente i vini
love”, cioè una scelta fatta per amo- un’azienda che quelli del sud Italia sono eccellenti, spe- della Campania. Così a Verona co-
re. Ma rinunciare all’agiatezza di ge- che produce cialmente i vini della Campania. A Verona nobbi un manager napoletano, fa-
nitori benestanti, ad una grande ca- motori per conobbi un manager napoletano e…» cemmo amicizia e…».
sa immersa nel verde e a tutto il re- macchine da Ha ragione Anthony De Mello quan-
sto, non è mica facile. Col fisico che corsa, barche e aerei. Anche la ma- ma esperienza con la cultura euro- do ricorda che spesso «la vita è quel-
si ritrova, già a 20 anni Brandy fa- dre, Peggy, è impegnata in azien- pea. Ho vissuto sei mesi a Parigi, la cosa che ci accade mentre siamo
ceva la modella. E si capisce: è bion- da, mentre il fratello Erik, 43 anni, è dove ho studiato in particolare l'ar- impegnati a fare altri progetti». Per-
da, occhi azzurri, un metro e ottan- un giornalista scrittore. chitettura di Notre Dame e la lingua ché Brandy ritornò in California ma
Brandy Falconer
ta di altezza, senza un grammo di «Negli anni sessanta e settanta – di- francese. Poi antropologia all’uni- lasciò il suo ricordo scolpito nel cuo-
pinguedine ancora oggi, che di an- ce Brandy - con i motori di mio pa- versità di San Diego». Perché an- re del napoletano. Al punto che il
ni ne ha 38. Del suo luogo d’origine, dre abbiamo vinto tante gare, tra tropologia? «A 6 anni i miei genito- mese successivo egli volò negli Usa tà strada, a Miami. La scintilla ave- tività, organizza corsi con inse-
Carmel Valley, a due ore da San cui quella famosa di Indianapolis. ri mi portarono al museo di Los An- per rivederla. Si incontrarono a me- va dato origine all’incendio. I due gnanti di madrelingua negli istituti
tornarono insieme a fine agosto e statali. Come ha fatto a trovare que-
hanno messo su casa a Napoli. sto lavoro? «In maniera semplice.
LA MOSTRA MARA CARFAGNA AL 50ESIMO ANNIVERSARIO DI FIART MARE «Per me era un sogno poter vivere Mandai il mio curriculum, feci un
in Italia, - spiega la giovane - per noi colloquio e sono stata assunta. In-
americani questo paese rappresen- segno in tre licei e una media, cosa

Skapin espone “L’ora del risveglio” ta una specie di paradiso». Ma che


cosa le piace della Napoli di oggi?
«Prima di tutto mi piacciono le per-
sone. E poi la storia, i musei, i pa-
possibile con la nuova riforma Gel-
mini. Il contatto con i ragazzi mi fa
vedere più da vicino la realtà napo-
letana e sono felice di insegnare. Del

F iart Mare festeggia i suoi cin-


quant’anni con un artista di fa-
ma internazionale, Charles Skapin
re ad una forma di dipendenza “ri-
svegliandosi” con una ritrovata spi-
ritualità, grazie al supporto delal co-
piri di Ercolano, la biblioteca nazio-
nale. Il mio paese ha poco più di due
secoli di vita, Napoli ha 2700 anni
resto la mia ricetta di vita la posso
riassumere in poche parole: mi pia-
ce esplorare, fare nuove esperien-
che ha realizzato una serie di opere munità Nuovi Orizzonti, di cui oggi di storia, c’è una bella differenza». ze, capire come funziona il mondo e
d’arte numerate grazie alle quali si è membro attivo e sostenitore, una E la delinquenza dove la mettiamo? le persone».
può ripercorrere la storia e l’evolu- comunità fondata da Chiara Ami- le domando. Lei sorride e senza Brandy aggiunge che è un’appas-
zione tecnologica di Fiart Mare. Nel- rante che ha una sua sede anche ad scomporsi ribatte: «Fino ad oggi sionata lettrice di Tony Hillerman e
le opere di Skapin sono state utiliz- Ischia. La Comunità Nuovi Orizzon- non mi è successo niente di male. Dan Brown, che ascolta la musica
zati i materiali solitamente in uso per ti Onlus si pone l’obiettivo di inter- Anzi ho scoperto che c’è sempre di Eros Ramazzotti e fa lunghe pas-
la costruzione degli scafi (legno fer- venire in tutti gli ambiti del disagio qualcuno pronto ad aiutarmi se so- seggiate a piedi per tenersi in for-
ro, acciaio, fibra di vetro, fibra di car- sociale, realizzando azioni di solida- no in difficoltà. Piccole cose, certo, ma. Insomma, quella che mi sta di
bonio, tessuti, componenti di moto- rietà a sostegno di chi vive situazio- ma significative. Per esempio, un fronte è una ragazza gentile che si
ri, eliche, ancore). L’azienda parte- ni di grave difficoltà. Il titolo della giorno decisi di comprarmi una piz- sente dentro una gran voglia di vi-
nope, che ha costruito la prima im- Mostra, “L’ora del Risveglio” vuole za capricciosa, ero triste perché so- vere. «Sono proprio un’ottimista», ci
barcazione in vetroresina varata nel simboleggiare un percorso di rina- la, il pizzaiolo capì a volo il mio sta- tiene a rimarcare. Ed è vero: riesce
1960, ha inaugurato la mostra “L’ora scita e risveglio spirituale interiore to d’animo, alla fine mi sono ritro- a trasmettere un’illimitata capacità
del Risveglio” alla presenza di illustri usando il concetto che solo l’amore vata nello scatolo una pizza a forma di provare amore, gioia, comunione
personaggi della politica e del so- può far germogliare la gioia di vive- di cuore. Ecco, quel gesto, quel con la vita e felicità. Il che di questi
ciale. Fiart Mare ha scelto di avva- re nei deserti dell’umanità. Ad ospi- messaggio spontaneo, mi cancellò tempi – tempi di lupi, di umanità di-
Lʼartista Charles Skapin con Mara Carfagna e Annalaura di Luggo
lersi dell’opera di Skapin per l’og- tarla, lo Science Center di Città del- di colpo la tristezza. In California la sumanata - è merce rara. A Napo-
gettivo apprezzamento delle sue la Scienza dove sarà visitabile fino al gente non ha tempo per queste co- li, in ogni caso, ha trovato un anco-
opere, oltre che per la scoperta di prossimo 2 maggio. Oltre alle opere gurale è stato tagliato dal ministro ta da Chiara Amirante, dall’Artista se, guarda sempre avanti e la vita raggio sentimentale fresco e vivo,
una profonda sensibilità e carica resterà esposta la Conchita, prima per le Pari Opportunità, Mara Carfa- Charles Skapin, dal giornalista Pao- scorre più in fretta». senza ossessioni né gelosie, quello
umana presente nell’artista e della imbarcazione in vetroresina d’Euro- gna, che ha presieduto la Conferen- lo Brosio e da Annalaura di Luggo, Ora Brandy Falconer insegna ingle- che più di ogni altra cosa al mondo
forza di volontà che l’ha visto reagi- pa. Il 20 marzo scorso il nastro inau- za stampa di apertura accompagna- consigliere di Fiart Mare. rc se in una scuola che, tra le altre at- sa regalare la vera gioia di essere.

L’ALBUM MARE, AMORE E FANTASIA

Giovanna alle prese con l’ira di Ludovico


quale si opponeva, rassicurandolo re e Giovanna approfitto che il figlio trimonio una aperta consapevolezza senza il suo assenzo. Ludovico che
che comunque non avrebbe con- Roberto si recasse ai funerali della e partecipazione della stessa all’as- conosceva quali fosse la benevolen-
cesso nessuna licenza di matrimo- mamma per non farlo più rientrare sassinio del marito. Queste realtà pe- za che egli aveva per Giovanna gli
nio a componenti la Casa Angioina. in Castelnuovo. Per compensare rò non destarono molte preoccupa- rispose in modo brusco che egli si
Napoli che era nel caos più totale, al questa scelta poi essa ammise alla zione nella giovane regina che se pur prendeva solo ciò che gli spettava di
quale Giovanna credeva di porre ri- sua corte Enrico Caracciolo-Rosso. non ostentando la sua vanagloria diritto ereditario e che gli era stato che ad Bagno se ne gìa
medio: emanando editti uno dietro Dopo quache tempo chiesa al Papa non si asteneva dal fare una vita sottratto ingiustamente, ma che co- Menava una puttana,
l’altro. Pronta poi a ritirarli al primo di concedergli la dispensa per poter quantomeno allegra. Per dare sfogo munque avrebbe rispettati i diritti di quella era la compagnia.
stormir di fronda. Bastava che i con- sposare Luigi di Taranto. Però la ca- alla sua giovanile spensieratezza feudalesimo dovuti alla chiesa ed in- Questo lo stato degli uomini delle co-
travventori mostrassero un qualche lata di Ludovico la preoccupava e ogni tanto si concedeva qualche fine che se ne infischiava della mi- se e dei fatti ed allora il Papa trami-
di Carlo Missaglia segno di ravvedimento. Le persone non poco, tanto che si riconciliò col puntata nei suoi possedimenti di nacciata scomunica perché sapeva te il suo ambasciatore Bertrando de
più ragguardevoli si erano ritirate in cognato Carlo di Durazzo promet- Aversa. In una di queste gite di sva- essere ingiusta. Di poi si recò in Deux impose che si radunassero la

A questo punto entra in campo


pesantemente Caterina de
Courtenay che incurante del fatto
provincia o nei loro castelli lascian-
do Napoli in mano ai furfanti ed ai
sudditi che si rifiutavano di pagare le
tendogli il ducato di Calabria in cam-
bio del suo aiuto contro Ludovico.
Carlo si diresse sull’Aquila dove riu-
go: dove partecipavano anche altre
dame gioiose e compiacenti e gen-
tiluomini altolocati, la regina scelse
Abruzzo prima di sferrare l’attacco
su Napoli. Un poeta Buccio di Ra-
nallo che fu presente all’ingresso di
nobiltà e i feudatari affinchè giuras-
sero obbedienza al piccolo Carlo
Martello figlio di Giovanna e del de-
che Giovanna fosse ancora in lutto tasse. Alcuni feudatari tra i più po- scì a conquistare Sulmona che strin- quale suo compagno di danza Gale- Ludovico all’Aquila ne scrisse in un funto Andrea, come erede legittimo
di cui lei stessa ne era colpevole, cer- tenti si ribellarono alla loro Regina ed se d’assedio ma avendo delle trup- azzo di Mantova, un compito genti- sonetto: che vi ripropongo : al trono di Napoli. Ludovico era ora-
cava di darle per marito il figlio pri- uno, Nicolò Gaetani conte di Fondi, pe poco avvezze ai sacrifici ma abi- luomo col quale si lasciò andare ab- L’ultimo dì dell’anno, mai alle porte dopo la caduta di Sul-
mogenito Roberto. Anche se pro- addirittura le dichiarò guerra. Lu- tuate alle mollezza della Città dopo bandonando il protocollo regale. Ga- in lu di de Natale, mona si erano arrese senza combat-
tendeva per Luigi altro suo figlio: gio- dovico intarno si era mosso con le poco dovettero soccombere anche leazzo al settimo cielo dalla felicità io vidi entrar in Aquila tere Ortona,Chieti, Pescara, Penne,
vane appariscente coraggioso e di sue truppe per invadere Napoli ma alla sola notizia che il vescovo di promise allora che avrebbe difeso la potestà regale ; Vasto. Caduta così la roccaforte prin-
generoso sentire, ma di tempera- tardava ad arrivarvi poiché si era do- Funfkirchen, fratello naturale di Lu- contro chiunque il buon nome, del- non volle sopra palio, cipale del regno, l’Abruzzo, Luigi
mento malinconico, iracondo e cu- vuto trattenere in Venezia per risol- dovico, con oltre duemila soldati di la regina: la più bella, la più nobile, per lu frate carnale; suggerì alla regina di radunare un
pido d’autorità. Per lui fu più facile vere un conflitto per il possesso di cui la gran parte ungheresi e con la migliore regina della terra. Pro- né la corona in testa, esercito di 2500 cavalieri. Cosa va-
però godere dei favori di Giovanna Zara. Finalmente nel luglio del 1346 molto danaro disponibile era alle por- messa che mantenne e che Giovan- né panno imperiale… na e se ne resero conto immediata-
(nella foto, il suo volto ritratto in un tolse l’assedio e si risolse ad iniziare te dell’Abbruzzo. Carlo allora se ne na apprezzò ed accettò, mandando Sette dì stette in Aquila mente così che Giovanna decise di
affresco), che riuscire ad impalmar- la campagna che lo avrebbe dovuto tornò a Napoli dove ebbe la sgradi- però liberi i due malcapitati conce- e fece tali cose lasciare Napoli per correre dal Papa.
la. I motivi; più d’uno. Ludovico condurre a Napoli. Vista la mala pa- ta sorpresa di rilevare che la Regina dendo loro inoltre il permesso di Che non forno regali, Pensava così di preservare anche la
d’Ungheria che avanzava pretese rata alcuni nobili, come il conte di il 20 agosto del 1347 aveva sposato viaggiare per il suo regno prima di ma forno abominiose; popolazione e la nobiltà tutta dalla
sull’amministrazione del regno di Si- Fondi o il signore dell’Aquila che Luigi di Taranto. Cadevano così le tornare ai loro rispettivi paesi. Lu- ser Lale lo invitò violenza che Ludovico certamente
cilia che Giovanna aveva avuto per aveva subito occupato Lanciano, sue mire di assumere potere nel re- dovico intanto la sua discesa su Na- ad bibande preziose: avrebbe scatenato verso tutte le po-
diritto successorio e quindi questo Chieti, Ortona e Vasto, strinsero ac- gno attraverso il matrimonio con poli quando a Foligno il Papa gli in- magnato lo primmo murso, polazioni del Regno.
non avrebbe comportato alcun dan- cordi con Ludovico. In ottobre Cate- Giovanna. Inoltre va rilevato che Lu- viò un messo imponendogli di non da tavola levose. Continua
no giuridico. Papa Clemente VI il rina de Courtenay veniva a manca- dovico d’Ungheria vide in quel ma- far da padrone nel Regno di Napoli Et anco fece pejo: www.carlomissaglia.it
mercoledì 31 marzo 2010
SPETTACOLI 27

LA SALA DI VIA TARANTINO PER 12 GIORNATE SARÀ A DISPOSIZIONE DEGLI ISTITUTI CAMPANI IN PROGRAMMA VENERDÌ E SABATO AL “BOLIVAR”

“La scuola in palcoscenico” al teatro Acacia “Piedigrottissima in the world”,


NAPOLI. Per il terzo anno consecutivo, i mecenati del esperti esterni intervenuti, sono inedite, sia nei testi
oggi si presenta la kermesse
teatro napoletano Francesco ed Albachiara Caccavale che nelle musiche. Il liceo Sannazzaro, vincitore NAPOLI. Oggi, alle ore 11.30 pres- “Radio Studio Emme” e “Napoli Li-
(nella foto) aprono una delle loro “dimore”, il teatro della scorsa edizione, porterà in scena “Maghi, so l’Unione degli Industriali della ve”. Dieci artisti degni di lode sono
Acacia, agli istituti scolastici campani del progetto “La maghe e magie”, che raccoglie stralci di classici Provincia di Napoli in piazza dei pronti a sfidarsi con coraggio, l’uno
scuola in palcoscenico”, presentato nel foyer del ispirati alla magia e testi scritti dagli stessi studenti. Martiri, sarà presentata la manife- contro l’altro, a “colpi” di bel canto:
teatro Augusteo. La sala vomerese di via Tarantino L’istituto Falcone di Pozzuoli si esibirà nel musical stazione musicale “Piedigrottissima Mauro Caputo, Antonello Rondi, An-
sarà a disposizione per ben 12 giornate, in favore “Hairspray”, mentre il “Degni” di Torre del Greco in in the world” organizzata per ve- tonio Ottaiano, Tonino Apicella,
delle scuole selezionate per questa terza edizione del una reinterpretazione shakespeariana, “Macbeth?”. nerdì e sabato al teatro Bolivar. La Franco Cipriani, Mirna Doris, Ida
piccolo “festival” del teatro scolastico, tenute a Interessante la proposta della scuola media Don kermesse sarà presentata da Gian- Rendano, Francesca Marini, Teresa
versare soltanto una simbolica cifra di adesione. «Il Milani di San Martino Valle Caudina, il classico ni Simioli e Jessica. La direzione ar- Rocco e Lucia Palmentieri. Venerdì
ricavato delle quote di partecipazione - spiega “Scugnizzi” ma interpretato dagli alunni, dai loro tistica è affidata ad Oreste Fiscale e sabato, dunque, prenderà corpo,
Albachiara Caccavale - andrà a finanziare un laboratorio teatrale in genitori e da ex-allievi dell’istituto. Offrire un teatro per 12 giornate, dell’ Orchestra Fiscale, le coreogra- sul palco del teatro Bolivar, la mani-
una scuola che non ha potuto dispensare i fondi durante quest’anno a titolo quasi interamente gratuito, è una concessione non da poco: fie sono di Ettore Squillace, la regia festazione “Piedigrottissima in the
accademico» La referente per il progetto, Adriana Ricci, ha illustrato la Regione Campania concede, infatti, il suo patrocinio per coprire teatrale è di Enzo Ottieri, quella te- world”. A giudicare i concorrenti
brevemente i criteri con i quali sono stati selezionati gli istituti: (almeno in parte) le spese. Una buona occasione per valorizzare levisiva di Maurizio Palumbo. una giuria esperta presieduta dal-
«Abbiamo voluto dare importanza ai testi e alla valenza l’aspetto pedagogico ed educativo del teatro inteso come laboratorio L’evento è organizzato in collabora- l’autore Bruno Lanza. Durante la pre-
laboratoriale dei progetti presentati, privilegiando le tematiche più multidisciplinare, importante tappa nel processo di maturazione zione con l’associazione culturale “I sentazione verranno illustrate tutte
originali». Molte opere, come raccontano alcuni dei docenti e degli soprattutto degli studenti più difficili. Daniela Scotto Colori di Napoli”. Emittenti ufficiali le modalità della kermesse canora.

ALL’AUGUSTEO L’ESILARANTE TRIO IRONIZZA SU POLITICA, LETTERATURA E SUL DIGITALE TERRESTRE IN BREVE
L’Italia “bersagliata” dai Ditelo Voi A CHIAIANO
I concerti-lezione
del museo “Enne”
di Lorenzo Iadicicco AL DELLE PALME IL PAROLIERE GLI DONA UN BRANO NAPOLI. Al via le attività di
“Enne- Museo Casa della Can-
NAPOLI. Per due giorni, lunedì e
martedì, al teatro Augusteo “I Di-
Carmine D’Orsi, ampi consensi zone Napoletana” di Chiaiano.
Da stasera al 7 maggio il museo
telo Voi”, hanno avuto modo di
esprimere tutto il loro repertorio, in
dal pubblico e da Malgioglio organizza 10 concerti-lezione,
rivolti agli studenti di 15 istitu-
uno show a tutto campo dal titolo di Caterina Piscitelli ti superiori di Napoli, tra centro
“L’era digitale”. Un mix di comici- storico e periferia. In scena,
tà avvincente, che ripercorre i NAPOLI. «Ho una canzone da dargli». Così Cristiano Malgioglio, dal Peppe Napolitano e i Nuovi
grandi successi del trio parteno- palco del teatro Delle Palme, lunedì sera ha dichiarato rispondendo Cantori di Napoli presentano un
peo, e che ha regalato anche delle ad una provocazione del comico napoletano Carlo Buccirosso lanciata repertorio che va dalle villanel-
“new entry” sensazionali. Un per- durante lo spettacolo “Tu, per me, sei il vero amore”, scritto diretto le alla canzone digiacomiana e
corso di gag diretto da Gianluca ed interpretato da Carmine D’Orsi (nella foto di Marco Sommella). post-digiacomiana fino ai clas-
Ansanelli, che ha collaborato con Trentunenne di Vibo Valentia, napoletano di adozione, D’Orsi è sici degli anni ‘50 e ‘60 del ‘900.
“I Ditelo Voi”, anche per redigere militante nella compagnia teatrale di Carlo Buccirosso e si è Da “Era de maggio” a “La rum-
una sceneggiatura che si arricchi- presentato al pubblico per la prima volta come cantante in uno ba degli scugnizzi”, da “’O sole
sce di un susseguirsi folgorante di spettacolo di beneficenza per l’associazione romana “Ciai-Centro mio” a “Tammurriata nera” e
battute. Una capacità recitativa, italiano aiuti all’infanzia”, di cui si è fatto portavoce durante la serata “’O surdato ‘nnammurato”: so-
che esprime una comicità pura, Antonio Zequila in collaborazione con la “Star Music” di Antonio De lo alcuni dei brani eseguiti da
che colpisce rapidamente lo spet- Maria. Uno spettacolo ben strutturato dove il giovane artista Peppe Napolitano (voce e chi-
tatore. Una proprietà ricercata e interpreta brani tra i più belli della canzone napoletana alternati a tarra), accompagnato da Mi-
“I Ditelo Voi” mattatori sul palcoscenico dellʼAugusteo
acquisita dai lunghi anni di caba- poesie e successi italiani di Mia Martini e Massimo Ranieri. Ed è chele De Martino al mandolino
ret, fino al raggiungimento del suc- proprio in riferimento a quest’ultimo che Carmine D’Orsi dà il meglio e Paolo Propoli alla chitarra.
cesso con la trasmissione “Colora- presenza di Federica Citarella che cità de “I Ditelo Voi”: un percorso di sé esibendosi egregiamente e scatenando il pubblico presente in
do Cafè”. Un trio che trova la sua veste i panni di una donna quasi evocativo che chiama in causa sala in cori, applausi e complimenti. Accompagnato dal corpo di ballo
forza nelle sue diversità: un amal- artificiale, che preannuncia l’arrivo tanti temi cari al trio comico; il della compagnia di Buccirosso, il cantante ha mostrato un’eccellente IN PIAZZA VITTORIA
gama, che scaturisce dalla fusio- di una nuova era: il teatro digitale. mondo della fiction, rappresenta- presenza scenica, anche se un po’ “scimmiottante” il cantautore
ne delle caratteristiche fisiche e ar- In un mondo dove tutto si trasfor- to da uno psicopatico John Beker napoletano Ranieri, e la capacità di presentare uno spettacolo che, Il centro Körper
tistiche di Mimmo Manfredi, con- ma e si rende più facile da fruire, (poliziotto del telefilm “Chips” in- seppure in maniera ancora un po’ acerba, contiene in sé gli presenta “Fonemi”
centrato di comicità, Lello Ferran- solo il teatro continua a proporsi terpretato da Mimmo Manfredi), il ingredienti giusti per un intrattenimento piacevole con la NAPOLI. Il centro di danza con-
te, dotato di una mimica straordi- come un baluardo di tradizione e mondo della politica, espletato dal- potenzialità di diventare anche di qualità. Coreografie presentate da temporanea Körper ha organiz-
naria e Francesco De Fraia con i di arte pura. “I Ditelo Voi”, in que- lo storico onorevole Bavoso, i vam- ballerine coordinate non in modo zato per questa mattina alle ore
suoi ottimi tempi comici. Qualità sta diegesi caricaturale, hanno pro- piri della celebre saga di Twilight, egregio ma comunque brave 12 una colazione di lavoro alla
che garantiscono il successo di vato ad immaginare un teatro del la storica banda dei “Pulp”, che prese individualmente. Hanno “Terrazza Calabritto” in piazza
questo trio, che lavora insieme da futuro, dove lo spettatore è in gra- omaggia lo stile inconfondibile del partecipato allo spettacolo anche i Vittoria per la presentazione
quindici anni con notevole suc- do di interagire con gli attori, con- regista Quentin Tarantino, e tanti “Mix du Brasil”, tre ballerini, due dello spettacolo “Fonemi-istan-
cesso. I loro testi, di cui sono an- dizionandone i comportamenti e i altri ancora, senza esclusione di donne ed un uomo, che si sono ze di comunicazione”, regia e
che autori, spaziano dal surreale contenuti. Un mondo dove la più colpi. Da questo ampio excursus esibiti in una performance molto coreografia di Gabriel Beddoes,
all’attualità: tematiche che fanno sacra tra le arti si riduce a dei sem- artistico non è stata esclusa nean- divertente e coinvolgente ben una produzione “Compagnia di
da tappeto alla loro spontaneità e al plici ologrammi, che cercano di che la letteratura italiana, che è apprezzata dagli ospiti. A danza Körper” diretta da Gen-
loro spiccato senso dell’improvvi- esprimere delle componenti reci- stata liberamente reinterpretata chiudere lo show due tra le più naro Cimmino. Lo spettacolo in
sazione. Temi che in questo nuovo tative statiche e prive di vere emo- dal trio napoletano. “I Ditelo Voi” famose canzoni di Ranieri, prima assoluta si terrà alla Gal-
spettacolo si ripetono con estrema zioni. Il tutto contornato da una hanno incantato e rallegrato la pla- “Perdere l’amore” e “Rose rosse leria Toledo venerdì, sabato e
forza prorompente, su di un palco scenografia teatrale ben conge- tea dell’Augusteo con una comici- per te”, cantate a squarciagola da domenica. Alcuni protagonisti
prestigioso come quello del teatro niata, che richiama un universo tà frizzante e viva, che non cerca tutto il pubblico del “Delle dello spettacolo sono stati scel-
Augusteo. Un vero e proprio show fortemente cinematografico: una sotterfugi, ma che si esprime sen- Palme” in sold out. Carmine D’Orsi porta a casa un premio dalla ti in base alla spiccata predi-
che si arricchisce di un ottimo cor- visione a metà strada tra “Metro- za preconcetti ed inibizioni: un’iro- “Ciai”, grandi consensi di pubblico e di critica dagli amici intervenuti sposizione alle isolazioni tipi-
po di ballo, che ha decisamente in- polis” di Fritz Lang e “Matrix” dei nia visiva ed uditiva che caratte- (tra gli altri Giucas Casella, Raffaella Fico, Angelo Di Gennaro, Maria che della break-dance e hip
cantato la platea, con delle coreo- fratelli Wachowski. Elementi che rizza lo stile, di un marchio di fab- Del Monte e Davide Marotta) ed una promessa dall’amatissimo hop, necessaria per una mi-
grafie spettacolari. Ad arricchire dimostrano un forte anello di con- brica che il trio comico è stato ca- Malgioglio: «Ho un brano bellissimo che si chiama “All’alba dei miei gliore interpretazione della
ulteriormente il cast vi è anche la giunzione richiamato dalla comi- pace di esportare in tutta Italia. anni” e posso dire che è tuo». Non male per un esordiente. chiave coreografica.

DOMANI SERA LO SHOW I CONCERTI ORGANIZZATI AL TEATRO DIANA IL CONCERTO APPLAUSI AL CORO “MYSTERIUM VOCIS”
Cabaret e cozze La “Nuova Scarlatti” celebra
con Sanchez Mendelssohn, Farkas e Rota Un’Ave Maria di successo
al “Port’Alba” NAPOLI. Terza incantevole mattinata in
musica al “Diana” che ospita la brillante
di Massimo Lo Iacono sionali e toccanti passi in gregoria-
no. In effetti la ricchezza dei modi
serie di concerti vomerese organizzata dalla NAPOLI. Il suggestivo Requiem di espressivi rendeva molto interes-
NAPOLI. Cabaret e cozze per fe- “Nuova Scarlatti”, con significativo Gaetano Panariello è stato presen- sante l’ascolto, in cui il testo si ri-
steggiare il giovedì santo. Al Club riscontro di pubblico nonostante ora legale, tato al “Centro di musica antica” velava musicato via, via con vera
Cabaret Port’Alba, domani, serata iniziative Fai ed elezioni: i fiati con il consueto amore e sapienza attenzione ai singoli enunciati. Cer-
speciale nel solco della tradizione dell’orchestra, con supporto del da Rosario Totaro (nella foto) che ha to taluni brani risultavano più inci-
partenopea in occasione delle festi- contrabbasso Luigi Lamberti, diretti da diretto il suo ottimo coro “Myste- sivi di altri, ma certamente è evi-
vità pasquali. Risate e divertimento Gaetano Russo, padre fondatore rium vocis” in Santa Caterina da dente la tensione del compositore
insieme al padrone di casa, il caba- dell’orchestra, hanno avuto un gran successo meritato, dilettando il Siena. Il concerto, completato dalla ad approdare ad una preghiera piut-
rettista Diego Sanchez, che intrat- pubblico con pezzi di Mendelssohn, Dvorak, Haydn, Rota, Farkas, esecuzione dell’“Ave Maria” sem- tosto che a musica-spettacolo: di
terrà il pubblico con sketch, gag e Salieri scelta frizzante ed adatta all’occasione. Affiatamento, bel pre di Panariello, è stato un auten- qui la complessiva omogeneità del re Guido Ferretti protagonista di
monologhi comici. Non mancherà timbro, humour e tenerezza, insomma tutto quanto si può richiedere tico successo per il fascino e la co- pezzo e compattezza del lavoro. Il tante imprese musicali cittadine e
la musica, con le più belle canzoni in occasione del genere, di puro divertimento. In locandina c’erano municativa del pezzo, pienamente merito del coro è stato grande per il Antonio Braccolino, l’affascinante
della tradizione napoletana, e poi in sostanza pezzi rari, scelti con gusto ma l’erudizione si coniugava realizzati dall’ottimo ensemble vo- bel suono, la superiore armonia di voce grave del gruppetto di solisti,
macchiette, balletti e tanto diverti- con il sorriso. Il pezzo più noto era “Syrinnx” di Debussy cale, accompagnato dagli ottimi canto intenso e corposo cui è giun- con fraseggio singolarmente denso
mento. Si potrà, inoltre, degustare magistralmente proposto da Tommaso Rossi, al solito anche garbato Marco Mercurio all’esotico e pur to a premio di tanto impegno. E di e limpido, pure in piccoli interven-
il tipico menù napoletano del gio- e puntuale nello spiegare i pezzi. Altro pezzo solistico e raro il toccante vibrafono e da Salvatore sicuro si sono incontrate qui la mae- ti, che comunque si sono immedia-
vedì antecedente la Pasqua con la “Pan” da “Metamorfosi” di Britten, solista Umberto d’Angelo Biancardi al pianoforte ed organo, stria del direttore e formatore Tota- tamente impressi nella memoria dei
classica zuppa di cozze e tante altre all’oboe; rarissimo poi il pezzo per clarinetto solo eseguito da Luca depositari questi ultimi della sono- ro con la maestria del compositore più accorti ascoltatori. I solisti era-
prelibatezze. A pochi passi da piaz- Cipriano, di Penderecki. Si vede che l’eccellente livello della rità storica liturgica e sacra. Il sin- Panariello, felice nello scrivere per no voci dal coro, anime cantanti ed
za Dante, sorge il piccolo teatro con formazione, l’intera orchestra cioè ed i suoi “spezzoni”, giustamente golare apporto strumentale, con voci, e nell’affrontare il repertorio oranti con appropriato e convin-
una grande storia. Un tempo si chia- seguita da tanto pubblico, si basa su solisti ottimi che ben plasmano esaltazione timbrica del vibrafono della forme tradizionali. Bravi i soli- cente spirito drammaturgico. Ov-
mava Bruttini, oggi Port’Alba, ma il l’insieme, e che lo studio di preparazione è tanto e rende bene. Più suonato con grande musicalità dal sti Cristina Grifone, soprano dal tim- viamente numerose repliche servi-
cabaret, la filosofia, l’atmosfera, la apprezzati i lavori di Salieri e Farkas. Un bis solo gradito molto, dai giovanissimo solista, rievocava la bro singolare, l’intenso mezzoso- rebbero per far vivere a pieno que-
passione sono sempre le stesse. “Carmina burana”. Appuntamento conclusivo dopo Pasqua. mli messa di Rossini anche per occa- prano Cristina Fabbricatti, il teno- sto riuscito lavoro.
mercoledì 31 marzo 2010 sport@ilroma.net
29

Mercoledì
L’OSPITE
SPORT a cura di Italo Cucci

Nel duello argentino Lavezzi-Zarate avrà la meglio il Pocho


di Luis Vinicio prossima che si giocherà di San Paolo, per gli azzurri, è battaglia, tra l’altro anche una pericoloso, ma ha anche il limite
sabato a Roma. Sarà una sfida stato molto più duro che sorta di derby. Queste sono di essere un dribblomane. Se

S ono stato dieci anni al


Napoli, come giocatore e
sulla panchina da allenatore.
che si deciderà nella zona
centrale del campo. Reja, che è
un tecnico molto esperto, ha
prendere un punto a Milano
contro i rossoneri che avevano
bisogno della vittoria per
partite che fanno storia a se e
non c’è nemmeno bisogno di
trovare gli stimoli, perché
fossi stato io l’allenatore e
avessi dovuto scegliere chi
prendere tra i due, avrei
Ma per altri due anni la mia “letto” la qualità della sua rosa balzare al primo posto in questi confronti vanno al di là sicuramente scelto sempre e
casa è stata lo stadio Olimpico, e ha reinventato una Lazio con classifica. La squadra allenata della graduatoria stessa. Derby soltanto il Pocho. Per me resta
alla guida della Lazio. Per una linea mediana molto più da Mihajlovic, invece, è una nel derby, anche quello tra i comunque un esterno offensivo,
l’almanacco sono un doppio ex, robusta rispetto al passato. Ecci delle più in forma di questa fase tanti argentini che saranno uno che sa essere determinante
ma nella realtà non è così. perché, se il Napoli saprà di campionato, gioca bene e non presenti in campo. Quello che sulla sinistra oppure sul lato
Napoli è la mia città, quindi, prevalere in quella che è la ti permette di ragionare, stuzzica maggiormente sarà, destro, mettendo quei palloni in
non posso che tifare per gli zona nevralgica del campo, evitandoti la costruzione del ovviamente, tra Lavezzi e area che i compagni di squadra
azzurri allenati dal bravo allora potrà far sua l’intera gioco. Il Milan, di contro, era a Zarate. Due attaccanti devono solo spingere nella
Walter Mazzarri. Il Napoli è posta in palio. Immagino che pezzi, senza tantissimi titolari e imprevedibili e dotati di grandi porta: proprio come è accaduto
meritatamente impegnato nella possa essere una partita molto con una forma scadente. Ecco numeri. Lavezzi è uno bravo a domenica in occasione del gol al
rincorsa ad un traguardo interessante anche sul piano perché il successo di domenica è buttarsi negli spazi, una punta Catania segnato da Paolo
straordinario come quello del della qualità, un match al quale stato, sicuramente, apprezzabile di quella che ti creano la Cannavaro. E non dimenticate
quarto posto in classifica. Vale a sia il Napoli che la Lazio vista la evidente difficoltà. Ma situazione di pericolosità con che anche nella passata
dire, accesso alla zona arrivano dopo aver ottenuto ora bisogna guardare subito una giocata. Anche per la innata stagione il Napoli vinse in casa
Champions League. Molto risultati positivi ed importanti. avanti, senza distrarsi. Contro abilità a superare l’uomo della Lazio con una sua
dipenderà da questa partita, la Battere il Catania domenica al la Lazio sarà una nuova nell’uno contro uno. Zarate è invenzione...

IL FATTO GRAZIE AGLI ADDESTRAMENTI DI MAZZARRI, STA AUMENTANDO IL NUMERO DEGLI AZZURRI A BERSAGLIO

Napoli-gol con la bella dozzina


di Raffaele Auriemma L’ELENCO. Questi i 10 gol segna- LE STATISTICHE
I DODICI GOLEADOR AZZURRI ti da Hamsik: Palermo-Napoli 2-1,
NAPOLI. Dodici calciatori a bersa-
glio sui diciannove (esclusi i tre por-
Napoli-Livorno 3-1, Genoa-Napoli
4-1, Napoli-Siena 2-1 (2 gol), Ju- Cannavaro in A
tieri) di cui dispone Walter Mazzar-
ri. Più che una cooperativa del gol,
Hamsik 10 gol: Palermo-Napoli 2-1, Napoli-Livorno 3-1, Genoa-Napoli 4-1, Napoli-Siena 2-1 (2 gol),
ventus-Napoli 2-3 (2 gol), Napoli-
Chievo 2-0, Napoli-Roma 2-2, Na- il più ammonito
potrebbero essere individuati come Juventus-Napoli 2-3 (2 gol), Napoli-Chievo 2-0, Napoli-Roma 2-2, Napoli-Juventus 3-1 poli-Juventus 3-1. Dietor di lui Qua-
la “bella dozzina”, anche per fare il gliarella a quota 8: Napoli-Livorno NAPOLI. Magari non segnerà
verso ad un cult dei film western Quagliarella 8 gol: Napoli-Livorno 3-1 (2 gol), Napoli-Bologna 2-1, Napoli-Bari (2 gol), Napoli- 3-1 (2 gol), Napoli-Bologna 2-1, Na- quanto si sarebbe sperato, però
”Quella sporca dozzina”. Da Ham- poli-Bari (2 gol), Napoli-Chievo 2-0, non si può additare Fabio
sik, il primo ad andare a bersaglio
Chievo 2-0, Atalanta-Napoli 0-2, Napoli-Juventus 3-1 Atalanta-Napoli 0-2, Napoli-Juven- Quagliarella come uno di quelli
in questo campionato, a Cannava- tus 3-1. Poi Lavezzi a quota 5: Inter- che non ci provano nemmeno.
ro, l’ultimo della serie, il Napoli è an- Lavezzi 5 gol: Inter-Napoli 3-1, Roma-Napoli 2-1, Cagliari-Napoli 3-3, Napoli-Fiorentina 1-3, Napoli 3-1, Roma-Napoli 2-1, Ca- Masaniello ci prova e come.
dato a bersaglio 41 volte nel corso Napoli-Juventus 3-1 gliari-Napoli 3-3, Napoli-Fiorentina Anzi, nella massima serie è
delle 31 partite disputate. Non è una 1-3, Napoli-Juventus 3-1. Stesso nu- secondo nella graduatoria dei
media di quelle da tramandare ai mero di reti per Maggio: Napoli- calciatori che vanno più volte al
posteri, però va segnalato il gran Maggio 5 gol: Napoli-Bologna 2-1, Fiorentina-Napoli 0-1, Napoli-Bari 3-2, Livorno-Napoli 0-2, Bologna 2-1, Fiorentina-Napoli 0-1, tiro: 118 volte nelle 31 giornate
numero di calciatori che hanno par- Udinese-Napoli 3-1 Napoli-Bari 3-2, Livorno-Napoli 0- di questo campionato. Sul
tecipato al banchetto del gol. Era da 2, Udinese-Napoli 3-1. A seguire gradino principale c’è il suo ex
tanto tempo che nel Napoli non Denis con 4 gol: Napoli-Milan 2-2, compagno di squadra, nonché
c’erano dodici calciatori diversi nei Cigarini 2 gol: Napoli-Milan 2-2, Livorno-Napoli 0-2 Parma-Napoli 1-1, Napoli-Sampdo- attuale capocannoniere del
vari tabellini di questo campiona- ria 1-0, Napoli-Roma 2-2. Anco- campionato Antonio Di Natale:
to, una bella media anche se non è Denis 4 gol: Napoli-Milan 2-2, Parma-Napoli 1-1, Napoli-Sampdoria 1-0, Napoli-Roma 2-2 ra,due centrocampisti con 2 gol: Ci- 21 gol sui 123 tiri scoccati.
la migliore in questa stagione: il Ba- garini (Napoli-Milan 2-2, Livorno- Prima piazza condivisa con
ri e la Juventus possono vantare un Napoli 0-2) e Pazienza (Cagliari- Mauro Zárate, anche lui
numero maggiore (14) di calciatori Pazienza 2 gol: Cagliari-Napoli 3-3, Atalanta-Napoli 0-2 Napoli 3-3, Atalanta-Napoli 0-2). protagonista di 123 conclusioni
che sono andati a segno. La forma- Chiude un gruppo di cinque azzur- verso la porta, ma con appena
zione di Mazzarri divide la seconda Bogliacino 1 gol: Cagliari-Napoli 3-3 ri con una rete: Bogliacino (Caglia- tre reti realizzate. Sabato
piazza di questa speciale gradua- ri-Napoli 3-3), Datolo (Juventus- all’Olimpico, tra Quagliarella e
toria insieme all’Atalanta, al Paler- Napoli 2-3), Rinaudo (Bologna-Na- Zarate sarà sfida nella sfida.
mo e al Genoa, anch’esse con 12 Datolo 1 gol: Juventus-Napoli 2-3 poli 2-1), Campagnaro (Milan-Na- Nella classifica dei tiratori ci
calciatori-goleador. Questa è la clas- poli 1-1) e Cannavaro (Napoli-Cata- sono altri due calciatori che si
sifica completa delle squadre con Rinaudo 1 gol: Bologna-Napoli 2-1 nia 1-0). affronteranno sabato nel match
più giocatori a bersaglio: Bari e Ju- IL MERITO. Il numero dei golea- Lazio-Napoli. Alexandar
ventus 14; Napoli, Atalanta, Paler- dor azzurri è aumentato negli ultimi Kolarov, sesto in graduatoria
mo e Genoa 12; Chievo e Inter 11; Campagnaro 1 gol: Milan-Napoli 1-1 tempi. E non è un caso. Il merito, con 93 tiri in porta e Marek
Cagliari, Fiorentina, Lazio e Sam- anche questo, è da ascrivere a Wal- Hamsik, dodicesimo con 73 tiri.
pdoria 10; Catania, Siena e Milan 9; Cannavaro 1 gol: Napoli-Catania 1-0 ter Mazzarri, alla sua abilità nella fa- Nelle statistiche di serie A c’è
Bologna, Livorno, Parma e Udinese se di addestramento che sta por- anche un primo posto. È quello
8. tando frutti anche su questo pun- di Paolo Cannavaro, che
HAMSIK. Il capocannoniere del che non gli permetteva di andare a un lato la felicità per Marekiaro, dal- continuato ad allenarsi senza sosta. to. Dal 7 marzo a Bologna e fino a insieme a Daniele Conti del
Napoli è Marek Hamsik, titolare di segno su azione da un girone inte- l’altro la sofferenza di una esistenza Chi abita al Villaggio Coppola ormai domenica con il Catania, hanno Cagliari è titolare della prima
quella quota 10 gol che mai in pas- ro: l’ultimo gol in movimento c’era completamente stravolta rispetto a non si stupisce più nel vederlo la messo il proprio sigillo Rinaudo, piazza in quanto a numero di
sato era riuscito a raggiungere. Nel- stato nel 2-3 a Torino contro la Ju- prima. Però ha lavorato duramente mattina in giro a fare la spesa, men- Campagnaro (a Milano) e Canna- ammonizioni: 14 a testa,
la sfida contro la Juve, quando rea- ventus. Un lungo periodo in chia- lo stesso, al punto che Mazzarri gli tre porta anche il passeggino con il varo che mai quest’anno avevano nessuno ne ha ricevute più di
lizzò di testa l’1-1, si scrollò plateal- roscuro, motivato anche dalla na- aveva anche chiesto di fermarsi per figlio cristian. Poi, torna a casa, po- segnato. Un buon segnale per rush loro. Salvatore Aronica, invece,
mente di dosso quella malasorte scita del primogenito Cristian. Da un giorno: niente da fare, Marek ha sa la spesa e va ad allenarsi. conclusivo. è quarto con 11 cartelini gialli a
carico. Per quanto riguarda la
classifica dei contrasti, Walter
L’ALLENAMENTO SOLO ARONICA È GIÙ DI CORDA, FORSE NON RECUPERA NEMMENO PER LA LAZIO Gargano è terzo in classifica
con 78 contrasti. Il primo posto
appartiene al mediano Morrone

Azzurri col morale alle stelle: buonumore e sorrisi del Parma (83), mentre la
seconda piazza è di Conti
del Cagliari (80).
di Giovanni Scotto (solo corsa), mentre Santacroce si è rante la corsetta fingeva di cadere e che ha giocato anche con Milan, BABY CALCIATORI
regolarmente allenato con il gruppo. facendo sorridere i compagni e sot- Sampdoria e Roma. C’erano tecnici SLOVACCHI DA HAMSIK. Un
CASTELVOLTURNO. Con il morale Corsetta sul campo numero 1, qual- tolineando il buonumore del gruppo. di squadre giovanili e di categorie gruppo festante di ragazzini
alto, i muscoli pronti a spingere e la che esercizio di scioglimento, poi pa- GLI ALLENATORI A LEZIONE inferiori, molti volti noti del calcio di- slovacchi, tutti baby calciatori
testa già proiettata alla prossima bat- lestra e di nuovo in campo per mini DA MAZZARRI. Ieri a Castelvol- lettantistico campano. Lo scopo del- di classe 1997 hanno fatto ieri
taglia: così il Napoli ha ripreso la pre- partitine a metà campo, sotto lo turno lezione speciale per gli allievi la visita, però, era studiare i metodi una pacifica invasione di
parazione. Seduta pomeridiana agli sguardo attento di Mazzarri e le di- allenatori di terza categoria dell'As- di allenamento di Mazzarri e il cen- campo. Marek Hamsik se li è
ordini di Walter Mazzarri, lavoro po- rettive di Frustalupi. Tra gli infortu- sociazione Italiana Allenatori Calcio tro sportivo di Castelvolturno. Infat- ritrovati al centro tecnico di
co intenso: ci si darà da fare oggi con nati, Aronica è ancora incerto: le sue sezione Campania. Gli aspiranti tec- ti, i giovani allenatori hanno assisti- Castelvolturno ed erano lì solo
la doppia seduta, come da copione condizioni saranno valutate di nuo- nici, tra cui l’ex difensore di Napoli, to al lavoro del Napoli, palestra com- per Marechiaro. Si tratta della
il mercoledì nonostante si andrà in vo stamattina, dovrebbe lavorare in Genoa e Reggina, Gaetano De Rosa, presa, e successivamente hanno rappresentativa dell'FK
campo sabato. campo, ma la sua presenza all’Olim- hanno fatto una lezione nel centro ascoltato i consigli di Mazzarri e Fru- Lokomotiva Trnava, che ha
Ieri erano assenti Aronica e Dossena: pico è in dubbio. Certe, invece, le as- sportivo tenuta da Romeo Benetti, stalupi. I giovani tecnici hanno fatto preso parte al Torneo Città di
solo palestra per il primo, terapie e senze di Dossena e di Hoffer. Va me- attuale docente di tecnica e tattica tesoro dei preziosi consigli, pren- Agropoli. Hamsik e i suoi eredi
qualche esercizio in palestra per l’ex glio Santacroce, che appare in ri- ed ex mediano che negli anni '70 dendo appunti e salutando e ringra- si sono fatti vicendevolmente
Walter Mazzarri
Liverpool. Ha lavorato a parte Hoffer presa e sempre allegro, tanto che du- vinse due scudetti con la Juventus ziando l’allenatore e il suo staff. l’in bocca al lupo. auri
30 SPORT mercoledì 31 marzo 2010

L’INTERVISTA SABATO PROSSIMO GRAVA AFFRONTERÀ L’ALLENATORE CHE L’HA LANCIATO IN A: «PER ME È STATO UN PADRE»

«Scusami Reja, ma ti devo battere»


di Salvatore Caiazza dei tanti campioni affrontati? IL TECNICO TEME LA LAZIO SULLE CORSIE ESTERNE
«Sicuramente Ronaldinho. An-
NAPOLI. Non svegliatelo. Gianlu-
ca Grava sta vivendo un sogno
troppo bello in questo suo terzo an-
che quando gli entravo duro
sorrideva».
Qual è stata la molla che ha fatto
Mazzarri carica Maggio:
no in serie A. Da quando è arriva-
to Mazzarri è diventato, grazie a
delle prove egregie, uno dei difen-
cambiare il corso del campionato?
«Il fatto di non cercare subito di vin-
cere. Sappiamo che rimanendo cal-
«Devi fermare Kolarov»
sori più forti d’Italia. Come voti pre- mi e giocando prima o poi arriva il di Raffaele Auriemma laterale mancino di centrocampo,
si nell’arco di una stagione è se- gol». un po’ anche difensore, con
condo solo a Nesta e considerato Quali insidie nasconde la Lazio? NAPOLI. Occhio alle fasce. Sarà lì, Rinaudo riproposto centrale di
che quest’ultimo è infortunato, al «Speriamo di fare una buona par- sulle due corsie laterali che si sinistra. Da oggi inizieranno i
termine del campionato potrebbe tita. Credo che la Lazio abbia una deciderà gran parte del match veri esperimenti sul campo,
anche salire sul gradino più alto. Il classifica bugiarda: sarà una parti- Lazio-Napoli. Mazzarri ne è giacchè ieri Mazzarri ha fatto solo
difensore casertano non guarda in ta difficile perché hanno degli at- consapevole ed è questo il motivo sgranchire le gambe al gruppo.
faccia a nessuno in campo. Sotto i taccanti molto bravi. Speriamo di per il quale sta lavorando Aggregati alla prima squadra i
suoi colpi sono caduti fior fior di riuscire a sbloccare la gara e por- strenuamente al fine di giovani Maiello, Liccardo,
campioni, da Ronaldino a Del Pie- tare a casa il miglior risultato». potenziare la zona sinistra e di Varriale, Comentale e Monda, il
ro, da Miccoli ad Eto’o e tanti altri. Come vede l’utilizzo di Lavez- motivare ulteriormente chi tecnico ha diviso il gruppo in due
E non è finita. Da qui alla fine sot- zi come prima punta? frequenta solitamente la destra. parti per poi disputare una
to le sue grinfie ne dovranno pas- «Tenere uno davanti come il Pocho Ieri pomeriggio, al termine della partitella sei contro sei. Questi gli
sare tanti altri. A partire da uno tra che non ti dà riferimenti per un di- seduta pomeridiana, il tecnico ha schieramenti: Gianello,
Zarate e Rocchi. Questi due bom- fensore è molto difficile». tenuto Christian Maggio a Santacroce, Liccardo, Rullo,
ber li allena un tecnico che Grava Lei è il miglior difensore come colloquio per più di mezzora. Un Varriale, Cigarini; Comentale,
stima molto. Non fosse altro per il media voto dopo Nesta. Che ef- faccia a faccia serrato, fatto anche Maiello, Denis, Rinaudo, Monda,
Gianluca Grava. Il difensore azzurro in anticipo su Maxi Lopez
fatto che gli ha dato la possibilità fetto fa? di gesti per una spiegazione Bogliacino. Una curiosità. A fine
di fargli conoscere il calcio che «Il mister e Frustalupi ci spiegano ancora più dettagliata sui partitella, Denis non è rientrato
conta. All’Olimpico sarà una emo- tite sono tutte finali. Tentarci è il stato inserito nelle figurine sempre come vanno affrontati i no- movimenti dell’avversario su negli spogliatoi ma è rimasto in
zione unica poterlo incrociare. An- minimo, senza doverci lasciare Panini... stri singoli avversari, e soprattutto quella fascia: il potente serbo campo per fare altro lavoro
che perché di quel Napoli di serie nessun rimpianto alle spalle. È già «Sì lo so, forse neanche loro cre- i giocatori più forti. Riguardo la me- Kolarov. Maggio avrà il compito aerobico. Nei suoi pressi c’era
C è rimasto solo lui e Iezzo. «Ci sa- tanto essere dove siamo, provarci devano in me». dia voto e il Fantacalcio, a chi mi non tanto di frenarlo, quanto di anche Dossena, sempre alle prese
rà una grande stretta di mano con è il minimo». Come è cambiato il suo modo comprava a inizio anno ho detto costringerlo sulla difensiva con col recupero dalla distorsione alla
il mister - ha raccontato - per me I numeri dicono che il Napoli di giocare? ma sei pazzo, che stai facendo?». una spinta costante e che nelle caviglia. Nonostante l’handicap,
oltre che un allenatore è stato pu- senza Grava è più perforabile. «È dipeso tutto dal ruolo. Gli altri Ha qualche sassolino dalla ultime tre gare non è riuscito ad sembrava avesse anche lui in
re un padre. Mi dovrà scusare, ma Da cosa dipende? allenatori mi hanno fatto sempre scarpa da toglierti, magari in esprimere. Maggio opposto a buonumore: canticchiava con l’i-
farò di tutto per batterlo». «Mah non so... credo che magari giocare in un ruolo diverso. Maz- riferimento al passato? Kolarov, ma anche a sinistra pod nelle orecchie mentre correva
Cosa farebbe per la Cham- porto bene. Scherzi a parte, rin- zarri mi mette in un ruolo più adat- «Non sono abituato a parlare ma- bisognerà tenere gli occhi ben per recuperare la forma perduta
pions? grazio Mazzarri che mi ha dato la fi- to a me, un lavoro più di marcatu- le di chi non c'è. Nel calcio le pa- aperti. A destra spazia il da tempo.
«Farei qualsiasi cosa. Sarebbe un ducia di crescere e farmi valere. ra». role contano poco e contano sol- nazionale svizzero Lichtsteiner: GRAVA AVRÀ LA FIGURINA. Le
sogno, soprattutto per me che so- Negli ultimi anni ero stato messo Uno come lei dovrebbe restare tanto i fatti. Le soddisfazioni più chi dovrà ostacolarlo? Prevedere petizione dei tifosi azzurri è
no da tanti anni qua». un po’ da parte, e non lo dico per a vita in azzurro. Quando rin- belle sono aver potuto dimostrare un nuovo impiego di Zuniga andata a buon fine: la figurina di
Il calendario dovrebbe dare “lecchinaggio”, ma davvero questo noverà? in campo il mio valore. Il gol? Non sarebbe un po’ rischioso e allora Grava, finora mancante e
una mano al Napoli... allenatore mi ha dato fiducia senza «Al momento non ne abbiamo an- fa parte delle mie caratteristiche. Il Mazzarri ha in mente, vista reclamata a gran voce dai tifosi
«Ce la giochiamo con tutte le squa- neanche conoscermi». cora parlato, mi piacerebbe resta- gol in serie A mi manca, magari un l’assenza prolungata di Aronica, azzurri, verrà stampata e
dre che ci sono vicino. Dobbiamo I tifosi del Napoli hanno fatto re a lungo e il presidente lo sa». gol di “ignoranza” come contro la di ripetere l’esperimento di distribuita con l’aggiornamento
provarci fino alla fine, queste par- una petizione perché lei non è Chi l’ha impressionato di più Juve Stabia». Milano: Campagnaro un po’ Panini di maggio.

TROPPI I NAPOLETANI CHE VIVONO NEL LAZIO L’INIZIATIVA IN CINQUE HANNO FATTO VISITA AI GIOVANI CARCERATI
Sospesa la vendita dei biglietti
Forse all’Olimpico solo abbonati
NAPOLI. Il prefetto di Roma ha
Gli azzurri tra gli scugnizzi di Nisida
sospeso la vendita dei biglietti della NAPOLI. È bello poter far vivere raccontando le loro storie. Un pic-
sfida Lazio-Napoli. Nonostante il un giorno sereno ai meno fortu- colo detenuto che ha ammesso di
Casms avesse posto il veto ai nati. Cinque giocatori azzurri ie- dover scontare ben 15 anni ha fat-
partenopei per la partita di sabato ri mattina si sono recati a Nisida to commuovere Gargano, che ha
pomeriggio, c’è il timore che per far visita ai giovani detenuti trattenuto a stento le lacrime.
all’Olimpico possono entrare lo del penitenziario minorile. Ad or- Commossi anche Grava, De San-
stesso i tifosi azzurri che vino nella ganizzare il tutto è stata l’asso- ctis e Iezzo, che hanno detto di
capitale e dintorni. Ecco, dunque, che ciazione “Scugnizzi” che sta la- ammirare l’entusiasmo e la gioia
si sta pensando di aprire le porte vorando duro per il reinserimen- di questi ragazzini in un contesto
dello stadio solo agli abbonati. Una to nel mondo del lavoro dei ra- molto delicato come quello di un
scelta questa che consentirebbe a gazzi che sono alla fine della pe- carcere.
Quagliarella e compagni di non avere tutto il pubblico contro ma na. I giovani detenuti hanno pescato
solo una piccola parte. Sicuramente Lotito si lamenterà per questa Inutile dire che c’è stato tantissi- tra loro, un “sosia” di Gargano, su-
eventuale scelta ma se la Prefettura deciderà di chiudere i battenti mo entusiasmo alla festa coordi- bito presentato al diretto interes-
ai non possessori di tessera, difficilmente si potrà tornare indietro. nata dal presidente di “Scugniz- sato, che però ha detto che il suo
La decisione definitiva verrà presa tra oggi e domani. Prefetto e zi” Antonio Franco ed il direttore presunto sosia somigliasse più a
questore temono molto per l’ordine pubblico, anche in virtù del dell'istituto, Gianluca Guida. Il un'ottima pizza lavorata e sforna- ti intimiditi dagli ospiti illustri, poi Karja del Genoa che non a lui. Gli
fatto che i “napoletani” del Lazio andrebbero nei vari settori e progetto è nato in collaborazione ta per l'occasione proprio dai ra- man mano hanno preso confi- azzurri hanno promesso di parte-
quindi in qualsiasi occasione potrebbero accadere degli scontri dell'Antica Pizzeria Donna Regi- gazzi. Sono stati formati cinque denza, chiedendo a Cannavaro di cipare ancora al progetto di rein-
violenti. Permettendo solo agli abbonati di entrare, si risolverebbe na, e che ha già portato alcuni ra- gruppetti, capitanati ciascuno da segnare ancora e di dedicare il gol serimento sociale dei ragazzi, i
il problema alla base evitando a chiunque di comprare il biglietto. gazzi all'integrazione occupazio- un giocatore azzurro. Insieme a loro. Il capitano ha promesso di quali si sono un po’ lamentati del-
Le forze dell’ordine, poi, saranno impegnate per consentire ai nale. Un incontro particolarmen- hanno preparato delle pizze che farlo, ammettendo che però non l’impossibilità di seguire tutte le
12mila sostenitori della Roma di arrivare a Bari senza incidenti di te toccante durante il quale i cal- poi hanno mangiato tutti insieme. sa quando riuscirà a segnare an- gare in diretta del Napoli, doven-
percorso. In terra pugliese c’è il rischio di confronti violenti e ciatori azzurri hanno ascoltato le Ad accogliere i giocatori del Na- cora. dosi “accontentare” di turnazioni
quindi vale la pena concentrare tutti gli sforzi per l’incontro del storie di vita dei ragazzi di Nisi- poli più di 50 giovani detenuti, Dopo pranzo i calciatori hanno o visioni in differita.
San Nicola. casa da assaggiando con loro tranci di che inizialmente si sono mostra- parlato a lungo con i giocatori, rs

SI FERMA IL PORTIERE MUSLERA


I GRAFFITI DI VALENTINO MORANTE
Lazio, Floccari disponibile
Lo scoglio di Mazzarri solca le rughe di Reja per la sfida contro il Napoli
T ra loro due è sfida lampante. Ma noi, tra Walter Mazzarri ed Edy
Reja, preferiamo Roberto Donadoni. Sì, il perdente che si è per-
duto. Crediamo che si sentirà la sua mancanza quando sabato Maz-
parlare soltanto al cuoio, anche se oggi la camera d’aria ha lascia-
to il posto al lattice, apposta i palloni vanno a vento come i mulini
che Don Chisciotte Donadoni ha combattuto invano, senza neppu-
ROMA. Contro il Milan non ha giocato per precauzione, Reja ha
preferito risparmiarlo, non gli ha voluto far correre rischi. Sergio
Floccari, a meno di brutte sorprese, sarà a disposizione per Lazio-
zarri e Reja si scambieranno la Buona Pasqua alle pendici di quel Mon- re il conforto di Sancho Panza, alias Pierpaolo Marino. Napoli. Ieri si è sottoposto ad un controllo strumentale visto che è
temario, laddove i mondiali di Italia ‘90 trasformarono lo Stadio Olim- Dunque tutto bell’e pronto per questa sfida contro una Lazio che ha reduce da una contrattura alla coscia destra. Venerdì e sabato si è
pico da cartolina a ferraglia. Dell’eremita Donadoni ci intriga il suo radici più vetuste della Roma, visto che nacque nel 1900, troppo tar- allenato regolarmente, la decisione di farlo accomodare in tribuna è
passato da coltellino a serramanico, milleusi: centrocampista a modo di comunque per parlare di Antichi Romani che da sempre vanta- stata presa domenica mattina a Linate, sul campo che ha ospitato la
suo, talentuosa ala tornante, i dribbling a ghirigori, i gol essenziali, i rono motivi extrasport per inorgoglirsi: scoprirono l’America, sì, con rifinitura. Floccari sentiva ancora un po’ di fastidio ai flessori, ha
cross a pennello. Queste virtù, quando Donadoni è diventato un put- tanto di marameo al postumo Cristoforo Colombo. Notizia straordi- avuto modo di riposare, rientrerà sabato prossimo. Reja recupera un
to a riccioli bianchi, non ha saputo insegnarle ad altri. Capita. Anche naria, certo. Ma non lo diciamo noi, bensì il giornalista-scrittore, na- uomo fondamentale, ciò vuol dire che ricominceranno i ballottaggi in
Big Luciano, dall’alto del suo Pavarotti, non scovò un erede tra i tanti to peraltro a Napoli, Elio Cadelo, illustre esperto di Scienze e Am- attacco.
provini, i nastri, le cassette. Morgan invece, che ancora deve scopri- biente. Suo infatti il fortunato saggio “Quando i romani andavano in La squadra è tornata a Formello per una doppia seduta di lavoro
re se stesso, si vantava di bocciare questo o quello, dall’alto del suo X America”, evento dimostrato in quei tempi con mappe tenute se- (allenamento pomeridiano fissato alle 15). I biancocelesti sono rimasti
Factor, in quella ghigliottina di Talent Show, molto meno del nostro grete per non svelarle a navi concorrenti. Ordunque, se gli Antichi a riposo lunedì, Edy ha preferito concedere un giorno di libertà alla
Castrocaro Anni ‘60, almeno lì i cantanti si esibivano in piazza e non Romani (giallorossi o laziali, poco importa) scoprirono l’America, co- sua truppa: in un primo momento era stato programmato il rientro nel
nella bomboniera di uno studio tivvù. Ecco, Donadoni cattivo maestro me fanno i Moderni Napoletani a non scoprire l’Europa sulla quale centro sportivo. La prestazione firmata con il Milan e il punto
di se stesso. Invece Mazzarri, forte di scoglio e Reja, debole di ruga, san- sono spaparanzati da sempre? Impari, la gente del Golfo, da Plati- strappato ai rossoneri hanno spinto il tecnico a cambiare la tabella di
no tenere il gruppo, sanno parlare allo spogliatoio persino quando ad nì. A lui per catturare l’Europa è bastata una scrivania. E il poggia- marcia. Non ci sarà spazio per l’amichevole infrasettimanale poiché il
ascoltare c’è solo il bagnoschiuma. Invece Donadoni, bohemien, sa piedi di Blatter. turno di campionato è fissato di sabato. Reja tende a confermare il
blocco dei giocatori che hanno ottenuto 7 punti nelle ultime tre partite.
mercoledì 31 marzo 2010
SPORT 31

IL FORUM CAMOLESE, AGOSTINELLI E ULIVIERI VEDONO GLI AZZURRI SEMPRE PIÙ LANCIATI VERSO L’ EUROPA

«Napoli credici, il calendario ti aiuta»


di Fabrizio Piccolo grandi da qui alla fine... IL RUSH FINALE
«Anche questo non è detto che sia un
NAPOLI. Sette finali alla resa dei con-
ti, un gruppone misto e variopinto che
vantaggio, visto che con le grandi ha
sempre sfoderato prestazioni eccel- Le ultime sette
lotta per un posto al sole d’Europa, so-
gni di gloria che s’intrecciano con
lenti. Avete visto col Catania? Nel pri-
mo tempo potevano segnare loro e poi dalla Lazio
scenari di fallimenti apocalittici. C’è
tutto in questo scorcio di stagione che
chissà come si sarebbe messa la par-
tita. Ora per esempio c’è la Lazio che
alla Sampdoria
emetterà il 16 maggio i suoi verdetti, è una brutta gatta da pelare, però è
ma chi sta meglio a sette giornate dal- chiaro che se successivamente devi NAPOLI. Le sette “finali” che
la fine? Spulciando il calendario è in- affrontare formazioni che non lottano aspettano il Napoli da qui alla
negabile che il Napoli abbia un’arma per un obiettivo tutto diventa più fa- fine del campionato
importante da qui all’ultima giorna- cile. Un conto è giocare con un’Ata- sembrerebbero sulla carta
ta. Deve affrontare quattro trasferte lanta - per dire - che spera ancora di abbastanza abbordabili. Da qui
su sette, è vero, ma non è detto che salvarsi, altro è se la devi affrontare al 16 maggio gli azzurri
sia uno svantaggio considerate le ca- quando è virtualmente retrocessa». dovranno giocare quattro
ratteristiche degli azzurri ed il buon Chi deve temere di più il Napoli partite in trasferta e tre in
rendimento esterno, mentre le tre par- per un posto in Europa? casa. Si comincia sabato
tite casalinghe sulla carta appaiono «Io dico che almeno in Europa Lea- pomeriggio all’Olimpico contro
assai abbordabili. Può essere proprio gue ci va, perchè è forte e lo merita. il la Lazio dell’ex Edy Reja. Poi
il calendario l’uomo in più di Mazzar- quarto posto mi sembra un po’ più dif- ancora di sabato, il 10 aprile,
ri? ficile ma anche il Palermo non è ir- contro il Parma a Fuorigrotta
GIANCARLO CAMOLESE. Per raggiungibile, c’è un grandissimo nell’anticipo (ore 18).
l’ex tecnico del Torino, Giancarlo Ca- equilibrio». Domenica 18 aprile ancora
molese, ora commentatore Mediaset, RENZO ULIVIERI. Anche Renzo fuori a casa a Bari, contro un
sarà una bella battaglia fino alla fine: Ulivieri vede il calendario del Napoli in altro ex, Ventura. Il 25 aprile la
Il gruppo azzurro in festa. Il Napoli può festeggiare ancora avendo un calendario non difficile fino alla fine
«Fa bene Mazzarri a tenere alta la ten- discesa ma precisa: «Il calendario in- Festa della Liberazione vedrà
sione, nel campionato italiano partite fluisce solo per vedere se devi affron- gli azzurri contro il Cagliari al
facili non ce ne sono. Lo capisco be- L’ex Torino: «Fa bene Mazzarri a tenere lermo e mi hanno cisivi? tare squadre motivate oppure no, ma San Paolo. Domenica 2 maggio
nissimo quando parla di sette finali e alta la tensione, nel campionato italiano impressionato en- «La fortuna, perchè se perdi giocato- non è fondamentale. Il Napoli però trasferta al Bentegodi contro il
quando definisce la partita col Cata- non esistono partite facili». L’ex Terna- trambe, soprat- ri importanti per infortuni o squalifi- non è messo male sotto questo aspet- Chievo, alla penultima
nia più difficile rispetto a quella con na: «Le prossime gare sono alla portata tutto i rosanero. che è un bel guaio, la condizione atle- to». giornata al San Paolo ci sarà
la Juventus ma è indubbio che il ca- dei partenopei ma attenti alle insidie». Il Non me li aspet- tica, specie ora che è primavera e co- Chi bisogna temere maggior- l’Atalanta (9 maggio) mentre il
lendario può davvero dare una mano presidente degli allenatori: «Le vere av- tavo così organiz- minciano i primi caldi, e il calendario, mente? campionato si chiuderà con la
alla sua squadra». versarie sono Sampdoria e Palermo» zati, equilibrati e che può essere decisivo. Il Napoli per «Secondo me la Juventus è fuori dal- trasferta di Marassi il 16
Meglio incontrare un Parma o un determinati. Poi ora mi sembra che stia messo bene la lotta Champions: ha troppi proble- maggio con la Sampdoria per
Cagliari che dover sfidare chi lot- Lazio, che sabato vorrà far punti visto c’è la Juventus che bene non sta ma su tutti e tre i fronti». mi. Ci si deve guardare da Palermo e quello che potrebbe essere -
ta per lo scudetto o per la sal- che ancora deve raggiungere la sal- che i risultati può farli lo stesso, im- ANDREA AGOSTINELLI. Andrea Sampdoria ma vedo grande fiducia classifica alla mano - un vero e
vezza, insomma... vezza, ma nelle altre partite potrebbe possibile che molli. Difficile per me Agostinelli invita alla prudenza nel- nel gruppo azzurro di poter centrare proprio spareggio per l’Europa.
«Potendo scegliere è chiaro che è co- essere un vantaggio». che possa rientrare la Fiorentina per- l’immediato: «Il calendario sulla car- l'obiettivo Europa». Uno scontro doppiamente
sì. Poi dipende sempre da te, se non In lotta per un posto in Europa ci chè fuori casa non riesce a fare risul- ta è favorevole per il Napoli, ma oc- L’arma in più del Napoli quale suggestivo per Mazzarri, che
giochi concentrato e non dai il mas- sono ancora sette squadre ad oc- tati importanti, ma direi che sono tut- chio che può essere anche un’insidia. può essere? ha allenato i doriani nelle
simo perdi con chiunque, ma è pre- chio, dal Palermo che è quarto a te attrezzate per un finale di stagione Fa benissimo Mazzarri a prepararle «Oltre all’autostima e alla condizione ultime due stagioni, e per gli
feribile affrontare chi a questo punto 51 punti al Bari che è decimo a esaltante. Per me si decide tutto al- tutte come se fossero partite da scu- psicologica direi la tenuta della dife- altri tre ex di turno
della stagione ha meno stimoli. Que- 43, chi sta meglio? l’ultima giornata». detto...». sa: Cannavaro e Campagnaro sono in Campagnaro, Maggio e
sto discorso magari non vale per la «Ho visto l’altra settimana Genoa-Pa- Quali fattori potranno essere de- Però non deve incontrare più le una forma spettacolare». Quagliarella. fp

BREVI SOTTOPOSTO A INTERVENTO DI MICROCHIURURGIA CHAMPIONS IL BOMBER: «HO RAGIONE, NIENTE SCUSE»
Maradona morso al volto
MILAN
Pato resterà fermo
ancora un mese
dal cane della fidanzata Inter-Cska senza Balotelli
MILANO. «Pato tornerà per le ul- BUENOS AIRES. Nottata... da cani Maradona si è svegliato all'una ed MILANO. «L'Inter sta facendo una Mourinho un cappello militare, sim-
time due o tre giornate di cam- per Diego Maradona. Attorno all’una ha voluto dare un bacio a Bela, che grande Champions». Josè Mourin- bolo del Cska. Il club moscovita, in-
pionato». L'annuncio di Adriano di lunedì notte, mentre era a letto si trovava ai piedi del letto. La Shar ho ritrova la parola e il sorriso. Lo fatti, è la squadra dell'esercito. «Gra-
Galliani ha rivelato la gravità del- nella sua villa di Ezeiza, a 40 chilo- Pei, una razza cinese normalmente Special One deve presentarsi in sa- zie, non mi aspetto altri regali dal
l'infortunio del brasiliano, per il metri da Buenos Aires, Bela, la sua devotissima ai padroni ma che può la stampa alla vigilia del match che Cska», dice lo Special One. Il porto-
quale l'obiettivo è rientrare per la Shar Pei di quattro anni, lo ha mor- non ubbidire se è stata male adde- i nerazzurri disputeranno stasera in ghese recentemente è volato in
trasferta di Palermo del 25 aprile: so al volto: il ct della nazionale ar- strata, per motivi ancora da accer- casa contro il Cska Mosca per l'an- Russia per assistere dal vivo ad un
la sua assenza, insomma, po- gentina, è stato costretto a correre tare ha però attaccato il padrone, data dei quarti di finale della Cham- match dei rivali. In tribuna, dicono,
trebbe sfiorare i due mesi. Oltre alla clinica Los Arcos della capitale, tanto da costringerlo, a farsi mette- pions League. Inutile provare a stuz- si sarebbe assopito: «Io quando la-
alla lesione muscolare, c'è da te- dove, secondo il bollettino medico re dieci punti di sutura. Come se zicarlo sull'ennesima esclusione di voro non dormo. Forse qualcuno ha
nere in considerazione la reazio- da lui avallato, dopo che uno spe- non bastasse l'incidente domestico, Mario Balotelli o sulle difficoltà che bevuto troppa vodka e ha pensato
ne psicologica del giocatore, co- cialista ha scartato la chirurgia pla- come è stato definito, i blogger si so- la squadra incontra in campionato: che io stessi dormendo...». Il porto-
stretto all'ennesimo stop del 2010. stica, è stato sottoposto ad una chi- no scatenati e divisi tra maradonia- «Non parlo di giocatori non convo- ghese non crede che i primi 90 mi-
rurgia ricostruttiva del labbro supe- ni e antimaradoniani. Ecco alcuni cati. Non parlo di campionato». Su- nuti possano essere decisivi. «Do-
SERIE B riore. Maradona, entrato nell'ospe- post: “Nemmeno i cani lo vogliono permario, però, ha parlato a Chiam- po la gara d'andata non si può dire
dale sanguinante e senza poter par- come allenatore”. “Che peccato che bretti night: «Ho ragione, non chie- se il risultato sia grande o no: se si
Il Gallipoli sceglie lare, era accompagnato dal suo me- non ci fosse un coccodrillo sotto il do scusa». «L’Inter -dice lo Special vince 3-0, magari poi si perde 4-0 e
Ezio Rossi in panca dico di fiducia Alfredo Cahe. È poi letto”. “Forza Diego, se non passi i One- sta facendo una grande Josè Mourinho
il primo match non è più positivo».
GALLIPOLI. Ezio Rossi è il nuo- stato dimesso nel tardo pomeriggio, quarti ai mondiali questi ti mangia- Champions. Abbiamo giocato 8 par- IL PROGRAMMA
vo allenatore del Gallipoli in so- ma per una decina di giorni dovrà no vivo”. E non sono mancati gli eso- tite, 4 di queste le abbiamo dispu- un’impresa: «Abbiamo superato il IERI:
stituzione del dimissionario Bep- sottoporsi a controlli per accertare terici. Che hanno segnalato che Ma- tate contro Barcellona e Chelsea, 2 Chelsea, ora siamo nei quarti di fi- BAYERN-MANCHESTER 2-1
pe Giannini. Lo comunica la so- che la sutura abbia attecchito. In- radona è stato ricoverato nella stan- delle migliori squadre del mondo. nale e qualsiasi squadra, a questo LIONE-BORDEAUX 3-1
cietà jonica. Il neoallenatore diri- tanto i media argentini sono impaz- za 606 (dove ha trascorso il pome- Abbiamo perso a Barcellona, ma ab- punto, vuole la semifinale. Questa OGGI:
gerà oggi il primo allenamento, ziti con ogni sorta di gossip. C’è sta- riggio chiacchierando con la figlia biamo vinto sotto pressione a Kiev è la miglior Champions dell'Inter ne- INTER-CSKA MOSCA
mentre la presentazione ufficiale to chi ha assicurato, citando fonti vi- Dalma): e, per chi gioca al lotto ar- e poi contro il Rubin Kazan». Negli gli ultimi anni, vogliamo andare ore 20,45 Sky Sport1
avverrà oggi pomeriggio. cine all'ex fuoriclasse del Napoli, che gentino, 6 è il cane. ottavi, i nerazzurri hanno compiuto avanti». Un cronista russo regala a ARSENAL BARCELLONA

IL PATRON VIOLA UFFICIALIZZA L’ADDIO IL TECNICO: «SPERO CHE L’ITALIA PENSI A ME» CALCIOPOLI/ IL COLONNELLO DI NUOVO IN AULA

Fiorentina, Della Valle se ne va Ranieri: «Voglio vincere a Roma Auricchio: « Paolo Bergamo
Prandelli: «Io resto al mio posto» e poi allenare una Nazionale» fu intercettato 51mila volte»
FIRENZE. «Scrivo a tutti quelli che tabile e soprattutto non è giusto. Ai ROMA. Il progetto Roma sta pren- ro simbolo della romanità ai nostri NAPOLI. I sorteggi arbitrali, gli stimone, che deporrà in aula anche
vogliono bene alla Fiorentina per co- tifosi veri dico di tenere gli occhi dendo corpo, voglio vedere di por- tempi, un uomo oltre che un cal- schieramenti per le elezioni dei ver- il prossimo 13 aprile. Ieri è stato il
municare che da oggi non sarò più il aperti e di non farsi usare da chi vuo- tarlo avanti altri 3-4 anni. Insom- ciatore disposto a dare tutto se tici di Federcalcio e Lega, le inda- turno degli avvocati Paolo Gallitel-
Patron della Società». Lo scrive Die- le destabilizzare i rapporti tra la so- ma, fatemi godere un altro po’». stesso per un modo di vivere. Che gini sull'operato della dirigenza del- li (legale dell'ex arbitro Massimo De
go Della Valle, proprietario della Fio- cietà e i suoi sostenitori; state vicini Claudio Ranieri vive una delle sta- poi, se permettete, è quello che la Fiorentina che si sarebbe attiva- Santis), Luigi De Vita (difensore del-
rentina, in una lettera aperta pub- a questa dirigenza che ha dato e da- gioni più esaltanti della sua car- piace a me. Ora racconto una co- ta quando, nel campionato 2004- l'ex designatore Paolo Bergamo),
blicata sul sito ufficiale della società rà il massimo per cercare di farvi so- riera: il sogno di scudetto eccita sa che non ho mai detto a nessu- 2005, la squadra viola si trovò in Francesco Picca (che assiste i diri-
viola. «La sottile strumentalizzazio- gnare ancora di più, e fate in modo tutta la tifoseria. Ma lui guarda ol- no - prosegue Ranieri - e risale ai una situazione precaria in classifi- genti della Fiorentina, Andrea e
ne che in questo periodo qualcuno che mio fratello Andrea rimanga vi- tre, pensa al futuro. Che è ancora tempi in cui giocavo nel Catania. ca. Sono alcuni degli argomenti af- Diego Della Valle e Sandro Men-
ha tentato di fare nei confronti della cino alla Società con tutta la passio- giallorosso. «Io resto qui, dopo 30 Venimmo a Roma a disputare gli frontati nel corso del controesame cucci), e Silvia Morescanti (legale
Società, contrapponendola ai suoi ti- ne che ha e che ha sempre dimo- anni sono tornato a casa e mi vo- spareggi per la promozione in se- - da parte di alcuni avvocati del col- dell'ex direttore sportivo del Mes-
fosi, ha superato ogni livello di tolle- strato». Se Della Valle se ne va, non lete già far ripartire? La Naziona- rie A, ma eravamo un pò giù. I miei legio di difesa degli imputati di Cal- sina, Mariano Fabiani). Auricchio
rabilità e qualunque cambiamento farà la stessa cosa Prandelli. Cesare le? Voglio chiudere con la Nazio- compagni mi chiesero di dare loro ciopoli - del colonnello dei carabi- ha spiegato, tra l'altro, che le tele-
di comportamento per il futuro non Prandelli ha deciso di rimanere alla nale o una nazionale nel caso l'Ita- la carica, lo feci mettendo in pul- nieri Attilio Auricchio, che svolse fonate intercettate sulle due uten-
ne modificherebbe comunque la gra- Fiorentina. L' annuncio sul sito uffi- lia non pensasse a me tra qualche lman la canzone di Venditti che è le indagini sui presunti illeciti che ze cellulari e quella fissa di Paolo
vità». «Vedere la Società messa da ciale del club. «Cesare Prandelli co- anno. Ma ripeto che per ora pen- da sempre inno romanista. Non ci avrebbero condizionato l'anda- Bergamo (circa 51mila telefonate)
molti sul banco degli imputati senza munica la sua intenzione di rimane- so, alleno e vivo da romanista». crederete: eravamo sfavoriti, vin- mento dei campionati di calcio. È sono state tutte ascoltate anche se
aver commesso nulla se non difen- re a Firenze senza dubbi e perples- «Uno come Daniele De Rossi non cemmo gli spareggi. A segnare il stata la quarta udienza interamen- venivano valutate per eventuali svi-
dere con forza i valori e la dignità del- sità, rispettando così il contratto che mi era mai capitato di incontrarlo gol decisivo fu Angelo Crialesi: un te dedicata all'interrogatorio di Au- luppi quelle che offrivano spunti in-
la maglia viola non è per me accet- lo lega alla società viola». - ha detto ancora Ranieri -. È il ve- romano». ricchio, ascoltato in qualità di te- vestigativi.
www.ilroma.net • MERCOLEDÌ 31 MARZO 2010 NON VENDIBILE SEPARATO DAL ROMA

CAPODIMONTE IL PIÙ PICCOLO DELLA BANDA HA SOLO 9 ANNI. PRESO UN 17ENNE, UNICO IMPUTABILE, COINVOLTI UN 12ENNE E UN 11ENNE

Sgominata la babygang del bosco di Luigi Sannino presunti responsabili dell’aggressione. Cosicché quello che è sembra-
to essere il capo banda, se non altro in considerazione dell’età, A.D.F.
La particolarità della vicenda non sta nel fatto che è stata sgominata di 17 anni, napoletano di Scampia come gli altri minorenni, è stato ar-
una babygang che agiva nel bosco di Capodimonte; non è la prima né restato e condotto dagli agenti al Centro dei Colli Aminei dopo il rico-
sarà l’ultima. Ma nella circostanza che i poliziotti hanno bloccato il più noscimento da parte dei 14enni. Mentre i suoi tre complici, non impu-
giovane rapinatore mai entrato in azione nel Napoletano: nove anni ap- tabili, sono stati affidati ai rispettivi genitori. La refurtiva, la pistola e
pena. Della sua banda facevano parte anche un 17enne, unico imputa- due coltelli a serramanico sono stati trovati dietro un cespuglio. Presu-
bile del gruppo, il fratello 12enne di quest’ultimo e un 11enne. Tre di lo- mibilmente tutto materiale loro, nascosto in fretta e furia temendo l’ar-
ro sono già a casa, affidati ai genitori come prevede la legge; il più gran- rivo delle forze dell’ordine.
de si trova invece nel Centro di prima accoglienza dei Colli Aminei. L’episodio è accaduto nel pomeriggio di lunedì, circostanza che quan-
Dunque, è stata una sorpresa trovarsi di fronte ai due bambini e ai due tomeno da un punto di vista morale rappresenta un’aggravante per gli
ragazzini anche per gli esperti uomini della questura di Napoli. Rapi- autori della rapina. C’era ancora il sole e nonostante il massimo della
natori a tutti gli effetti però, almeno nell’occa- luminosità, non hanno avuto remore nel cir-
sione del fermo, bloccati dagli agenti del Repar- Erano diventati il terrore dei ra- condare i minorenni vittime del raid e farsi con-
to a cavallo dell'ufficio Prevenzione generale (co- gazzini della zona. In poco tempo segnare i telefonini. E’ probabile che il 17enne
ordinati dall’ispettore-capo Francesco Amato, tre vittime - tutte di 14 anni - ag- e gli altri abbiano anche chiesto soldi e altri og-
vice responsabile della struttura). Vittime: tre ra- gredite con coltelli e una pistola a getti di valore, ma la fretta per una fuga rapida
gazzini di 14 anni, assaltati con coltelli e una pi- gas anche se con pallini di gom- ha fatto in modo che il colpo finisse così.
stola a gas che fa esplodere pallini in gomma. ma. Bloccati dalla polizia a cavallo Gli investigatori dell’Upg (agli ordini del diri-
I quattro baby-rapinatori hanno accerchiato i tre gente Maurizio Agricola) sottolineano pure che
ragazzini, portando via due telefoni cellulari a il quartetto fosse rimasto in zona, forse alla ri-
due di essi. Ma le vittime, anche se molto spaventate, poco dopo il fat- cerca di altre vittime. Ma poiché il processo alle intenzioni non è con-
to hanno fermato una pattuglia di poliziotti a cavallo raccontando ciò che templato dal nostro codice, i magistrati giudicheranno il 17enne sol-
era accaduto e fornendo dettagli importanti sull’abbigliamento e le ca- tanto per l’episodio dell’altro ieri. Va comunque sottolineato che il ra-
ratteristiche somatiche dei componenti la baby-gang. La rapidità del- gazzo è alla prima esperienza giudiziaria. Per questo è possibile che la-
l’intervento ha consentito agli agenti di rintracciare circa un quarto scerà presto l’istituto di via Colli Aminei (fermo restando per lui la pre-
La babygang bloccata dai poliziotti a cavallo
d’ora dopo, nella zona che dà accesso alla porta di via Miano, i quattro sunzione d’innocenza).

L’APPELLO CACCIAPUOTI UCCISE L’AMANTE DELLA MOGLIE: ATTENUANTI DELLA PROVOCAZIONE

Omicidio Divano, uno sconto di pena


di Fabio Postiglione gnazzo), notificarono all'elettricista Salvatore Cacciapuoti, il provvedimen-
to di fermo con l'accusa di omicidio volontario. Il giovane che per circa un
La terza Corte d’Assise d’Appello di Napoli ha riconosciuto colpevole Sal- mese sembrava essersi dissolto nel nulla, ha ucciso Giuseppe Divano, per-
vatore Cacciaputo ma lo ha condannato al minimo della pena ricoscendogli ché avrebbe avuto una relazione sentimentale con la moglie e per la quale
le attenuanti della provocazione. Ha assassinato Giuseppe Divano perché vicenda, già in passato c'erano stati diversi diverbi, che oltre a coinvolgere
era l’amante della moglie ed avrebbe agiuto spinto dall’ira. In primo grado i due uomini avrebbero coinvolte anche le donne. Secondo gli elementi in-
aveva incassato 12 anni ma in appello, assistito dall’avvocato Giuseppe Pel- vestigativi raccolti dagli esperti “detective” della Compagnia di Giugliano
legrino, ha avuto 2 anni di reclusione in meno. Il pm in primo grado aveva che si sono poi rivelati decisivi ai fini della condanna seppur lieve, Salvato-
chiesto 16 anni di reclusione ma le argomentazioni difensive portarono ad una re Cacciapuoti avrebbe deciso l'eliminazione del rivale dopo giorni e giorni
riduzione di 4 anni e ieri c’è stato un ulteriore sconto. Imputato Salvatore di inquietudine riuscendo a procurandosi in modo clandestino l'arma utiliz-
Cacciapuoti colpevole di aver assassinato in un bar del centro di Giugliano zata per la feroce esecuzione, che per alcune ore sembrava essere di chiaro
il suo rivale in amore, Giuseppe Divano alias “Peppe ‘o niro”. Il pubblico mi- stampo camorristico perché la vittima era stata finita con un colpo di pisto-
nistero aveva chiesto nella sua articolata requisitoria 16 anni di carcere ma la alla nuca proprio come si fa con i boss o gli affiliati ad una cosca. Ma Di-
il giudice per le udienze preliminari di Napoli Ciampa gli ha concesso le at- vano con i clan non c'entrava nulla.
tenuanti generiche. L'omicidio avvenne il 3 novembre del 2007, dopo meno In pratica il presunto assassino, per entrare in azione avrebbe assistito dal-
di un mese i carabinieri del comando territoriale di Castello di Cisterna (agli la finestra della sua abitazione all'arrivo del suo rivale all'interno del bar, en-
Il corpo senza vita di Giuseppe Divano, ucciso il 3 novembre del 2007
ordini del colonnello Antonio Jannece e coordinati dal maggiore Fabio Ca- trando in azione, subito dopo, senza neppure preoccuparsi di nascondersi.

LE RIVELAZIONI DEI PENTITI. ACCERTATA L’ALLEANZA TRA MALLARDO, CONTINI, LICCIARDI E UNA FRANGIA DEI CASALESI

Summit di camorra per speculare sulle opere pubbliche


Tra i capi dell’“Alleanza di Secondigliano” e i Bidognetti del da altri esponenti del clan; ovviamente a questi appuntamenti i
Casertano, alleati grazie al ruolo di cerniera dei Mallardo di capi erano accompagnati ognuno dalle proprie persone di fiducia.
Giugliano, si svolgevano periodici summit. Circostanza che, pur se In queste riunioni si parlava di affari dei clan e si prendevano
immaginabile, gli inquirenti hanno appreso con certezza di accordi anche su omicidi da compiere con l’accordo o con l’assenso
recente attraverso le dichiarazioni di Domenico Bidognetti, come dei diversi clan nonché sulla ripartizione delle quote estorsive
quelle del 9 marzo 2009 che si riportano, allegate all’ordinanza di concernenti i grandi lavori delle superstrade e della metropolitana
custodia cautelare emessa la settimana scorsa nei confronti del provinciale. Ad esempio nell’ambito dell’ultimo incontro che ho
ras latitante Giuseppe Dell’Aquila e di altri 11 affiliati alla cosca citato si discusse dell’omicidio di Baldascino, di cui ho parlato in
giuglianese. altri verbali. …omissis…».
Va premesso, come al solito, che le persone tirate in ballo devono L’omicidio cui si riferiva il pentito è quello, duplice, di Antonio
essere ritenute estranee ai fatti narrati fino a prova contraria. Pompa e Nicola Baldascino, commesso a ottobre del 1997. Ma dalle
«A tali riunioni partecipavano, oltre me, anche Bidognetti dichiarazioni emerge soprattutto un dato: l’alleanza tra i clan
Francesco, Mallardo Francesco, Mallardo Feliciano detto ‘o Mallardo, Contini e Licciardi e la frangia dei Casalesi capeggiata
sfregiato e Dell’Aquila Giuseppe detto Peppe ‘o ciuccio. Ricordo da Francesco Bidognetti, alias “Cicciotto e’ mezzanotte”. In
anche di una riunione effettuata presso “un appoggio” procurato particolare, scrive la procura antimafia, «i reggenti dei predetti
da Pollastro Vincenzo (affiliato al clan dei Piripicci e che poi fu clan camorristici, si sono incontrati in diversi summit per
ammazzato) a cui parteciparono Licciardi Gennaro detto “’a discutere delle attività delittuose riguardanti, in particolare, la
scigna”, Edoardo Contini, Mallardo Francesco, Mallardo Giuseppe, ripartizione delle quote estorsive concernenti i lavori per le opere
Giuseppe DellʼAquila, latitante del clan Mallardo
Dell’Aquila Giuseppe, Bidognetti Francesco accompagnato da me e pubbliche». luisan

IL TEMPO IN CITTA’
oggi domani
Ora Temperatura Umidità Venti Temperatura Umidità Venti

Guido Trombetti Rosa Russo Iervolino ORE 06 9° 7O% ROVESCI ISOLATI


BREZZA TESA
10° 87% POCO NUVOLOSO
BREZZA TESA
La Federico II sta sperimentando sullʼuomo un Il sindaco risponde picche alla richiesta di dimissioni
nuovo farmaco che ha già dato buone speranze da parte del presidente della Provincia Luigi Cesaro,
ORE 12 14° 93% POCO NUVOLOSO 14° 83% POCO NUVOLOSO
per la riduzione della malattia di Pompe, una ma la cosa assurda è la motivazione: il Pd ha retto
VENTO MODERATO BREZZA TESA
patologia rarissima fino ad ora curata solo con un bene in città, proprio com'é successo alle ultime
preparato americano. Su questa terapia sarà girato elezioni provinciali e partendo da questo dato ORE 18 12° 91% POCO NUVOLOSO 12° 78% NUBI SPARSE
anche un film. vedremo come si può intensificare il nostro lavoro. BREZZA TESA BREZZA TESA
2 CRONACA DI NAPOLI mercoledì 31 marzo 2010

Ecco tutti gli arrestati


Abate Giosuè Trentola Ducenta 24/06/1971 Gatta Gaetano Napoli 17/08/1983 Pagliarulo Massimiliano Napoli 11/09/1971
Baazaoui Riadh Karouan 15/04/1975 Griffo Angelo Brusciano 26/05/1961 Panariello Anna Napoli 26/07/1973
Bottone Rosa Napoli 28/12/1958 Griffo Michele Lusciano 31/05/1963 Sarappo Gennaro Napoli 26/02/1971
Castellano Salvatore Napoli 28/08/1976 Guglielmo Gabriele Napoli 16/08/1960 Scialò Salvatore Napoli 05/02/1981
Giosuè Abate Rosa Bottone
Cioffi Domenico Sarno 27/01/1978 Guglielmo Salvatore Villaricca 04/02/1692 Tutino Pasquale Napoli 10/01/1970
Cipullo Raffaele Napoli 25/09/1986 Guitouni Imed Bovorada 06/04/1971 Zheng Ming Zhejiang 09/05/1970
Costabile Enrico Toronto 07/05/1967 Hasnaoui Alì Bardo 01/07/1961 Zheng Peng Zhejiang 09/08/1984
D'Aniello Danilo Pompei 21/01/1977 Hu Yunshan Zhejiang 19/07/1979 Zuo Zhongbao Zhejiang 28/04/1982
Di Liddo Felice Bisceglie 20/11/1961 He Jiangua Zhejiang 25/09/1970
Dong Iaou Zhejiang 22/08/1977 Iorio Salvatore Napoli 15/09/1966
Ercole Nunzia Napoli 08/12/1958 Luongo Fabio Napoli 24/07/1973
Frattasio Giuseppe Napoli 13/05/1962 Mouadal Said Loulad Settat 28/09/1986
Gargiulo Diego Napoli 27/12/1979 Orefice Antonio Napoli 08/04/1969
Nunzia Ercole Giuseppe Frattasio
Gatta Gennaro Napoli 21/05/1960 Orlandi Italo Napoli 02/11/1941

LA RETATA COMMERCIAVANO SCARPE HOGAN E NIKE FACENDOLE ARRIVARE A NAPOLI DA MILANO E ROMA: IN 21 SONO RIUSCITI A SCAPPARE

Colpo alla holding del falso, 36 arresti


di Fabio Postiglione

Le scarpe contraffatte erano come quelle originali: non mancavano di


nulla, perfette, irriconoscibili agli occhi degli acquirenti che pagavano
anche 200 euro per averne un paio che ne valeva poco meno di 25. Ma
ieri gli uomini della Guardia di Finanza di Napoli, coordinati dal gene-
rale Giovanni Mainolfi, hanno eseguito un’ordinanza di custodia caute-
lare che ha portato in carcere 57 persone che avevano creato una vera
e propria holding dello smercio parallelo di scarpe taroccate e di lame per
la barba marcate “Gillette”. I Finanziari del Gico di Napoli, con il colon-
nello Sandro Baldassarre, il capitano Armando Galletto e il maggiore
Claudio Gnoni, coordinati dalla Procura di Napoli (Giandomenico Lepo-
re e il procuratore aggiunto Fausto Zuccarelli), hanno ricostruito pas-
Gennaro Gatta Gaetano Gatta Massimiliano Pagliarulo Gennaro Sarappo
saggio dopo passaggio tutto quello che avveniva. Un giro d’affari da 16
milioni di euro all’anno che rovina commercianti che si affidano invece
ai canali regolari per acquistare scarpe della Hogan e della Nike. Si è
partiti da un sequestro di un opificio a Napoli e da lì, grazie ad attente
analisi di di intercettazioni telefoniche si è riusciti a risalire ad i com-
ponenti di una banda composta da quasi sessanta persone. «Come cer-
chi olimpici», scrive il gip, ognuno delle tre bande era autonoma ma uni-
ti tra loro perché si rifornivano dagli stessi canali. Le scarpe venivano
prodotte in Cina e ad Aversa. Dai paesi dell’Est arrivavano in Spagna e
da li partivano con camion per Milano e per Roma dove c’erano dei cen-
tri di stoccaggio. Ci pensavano poi dei napoletani a piazzare le scarpe
in base agli ordini che ricevevano. Non sceglievano il porto di Napoli
perché era diventato poco sicuro dopo che per anni era stato il “ventre
mollo” dei traffici illeciti di tutta Europa se non addirittura del mondo. Le
scarpe, acquistata per poco meno di 10 euro venivano rivendute a com-
Fabio Luongo Salvatore Scialò Anna Panariello Italo Orlandi
mercianti consenzienti per 20 euro. Poi loro le rivendevano anche a 100-
150 euro esponendole nelle vetrine dei loro negozi e spacciandole per
originali. Ieri sono state sequestrate oltre 600mila paia di scarpe e se-
questrati opifici, mezzi, immobili, conto correnti, autovetture e finan-
che una barca di proprietà di Gaetano Gatta, fratello di Diego, conside-
rato uno dei capi dell’organizzazione. Le indagini, condotte anche con
l’ausilio di intercettazioni telefoniche, hanno consentito di individuare
i promotori e componenti delle organizzazioni in grado di curare tutte le
fasi dell’attività illecita, consistita nell’acquisire i prodotti da riprodur-
re, nella loro diretta riproduzione presso opifici di pertinenza dei vari
gruppi o tramite l’importazione dalla Cina. Nella successiva custodia
dei prodotti finiti in depositi clandestini ed infine nella distribuzione di-
retta o con corrieri espressi ai rivenditori su strada o a titolari di eserci-
zi commerciali. Gli indagati hanno operato in violazione delle norme che
tutelano il diritto d’autore, danneggiando il tal modo non solo le case
produttrici e di distribuzione, ma anche gli acquirenti che credono di
Danilo DʼAniello Salvatore Iorio Salvatore Guglielmo Raffaele Cipullo
comprare scarpe ordinali ma si ritrovano con un “pezzotto”.

AL VOMERO E CHIAIA SCARPE “PEZZOTTO” NEI NEGOZI “IN”. MA NAPOLI «NON È PIÙ IL VENTRE MOLLE D’ITALIA»

Indagini sui commercianti delle zone “bene”


A indagini concluse, a cerchio chiuso, sta per partire un nuovo filone d’in- prodotti contraffatti ma apparentemente perfettamente uguali a quelli ori-
chiesta. Lo spunto, però, rischia di coinvolgere insospettabili, commer- ginali.
Salvatore Castellano Said Mouadal
cianti, negozianti del centro ma anche del salotto buono partenopeo. È In più di un caso, poi, era stata scoperta anche una truffa nella truffa. Ha
quanto è emerso nel corso della conferenza stampa di ieri mattina, ed è detto il colonnello Sandro Baldassarre, dei Gico, nel corso della conferen-
per questo che il generale Mainolfi ha invitato alla «cautela» per quel che za stampa di ieri mattina: «Addirittura - ci siamo trovati di fronte a una
riguarda acquisti di particolari prodotti. Insomma, «occhio ai forti ribas- circostanza paradossale». Un falso nel falso, un doppio raggiro: quando ar-
si». rivavano prodotti "made in Taiwan
Il nuovo filone di inchiesta in buona sostanza è questo: ci sono personag- ", addirittura, i falsari cambiavano l'etichetta con una etichetta riportan-
gi che avevano il compito di piazzare prodotti Nike e Hogan in negozi al te il dato "made in China", poiché le produzioni cinesi sono migliori. An-
centro, e anche nei salotti buoni partenopei, come a Chiaia e al Vomero. che questa tattica, però, è stata scoperta. E adesso i falsari cominciano ad
Con la complicità degli stessi commercianti, l'affare veniva messo in pie- avere paura a passare da Napoli. Conclude Mainolfi, infatti: «Oramai il por-
di in men che non si dica. Anzi, erano gli stessi commercianti - per non to di Napoli non è più il ventre mollo dell’Italia, il crocevia dei traffici ille-
Ali Hasnaoui Zuo Zhongbao
cadere in errore - a mettere timbri o segni di riconoscimento all'interno di citi è cambiato e adesso Roma e Milano sono città molto più "malleabili".

DIETRO LE QUINTE RICOSTRUITI GLI SCENARI: LA CAMORRA AVEVA PROVATO A INFILTRARSI NEI “NUOVI TRAFFICI”

Oltre cento arresti in meno di un mese: il lavoro delle divise


Cinquantasette persone arrestate nell’ambito del blitz sull’”oro fiancheggiatori del clan Sarno. Nel corso delle indagini, i finanzieri
nero”, altre 46 per traffico di sigarette, infine questi ultimi 53 erano riusciti a provare la commercializzazione di oltre 16.000.000 di
arresti, senza contare i tanti “piccoli” arresti effettuati in questi litri di prodotti petroliferi evadendo le imposte per un valore di oltre
giorni. circa 12.000.000 di euro.
Centinaia di persone finite dietro le sbarre, al massimo agli arresti Qualche giorno dopo erano quindi scattate le manette per altre 46
domiciliari, e una consapevolzza: la camorra, direttamente o persone: le ordinanze di custodia cautelare erano state emesse ed
indirettamente, c’entra quasi sempre. eseguite per napoletani e stranieri, e aveva provato l’esistenza di un
In particolare la malavita organizzata aveva messo il naso anche nel traffico di sigarette aperto tra l’Italia e la Polonia.
campo dei petroli: la Finanza lo ha accertato poco più di 15 giorni fa, Nel corso dell'operazione era stato anche sequestrato un
quando è scattato il blitz che aveva portato 57 persone dietro le quantitativo notevole di sigarette senza regolare bollino del
sbarre. Monopolio: le sigarette prodotte in Ucraina, arrivavano in Italia
La Finanza in particolare era riuscita a smantellare la holding attraverso la Polonia nascoste su camion in condizioni fatiscenti. Di
Il generale Giovanni Mainolfi
costituita da persone “di spicco”, ossia considerati capi, gregari e manifattura pessima, sono ancora più dannose alla salute.
mercoledì 31 marzo 2010
CRONACA DI NAPOLI 3

BORGO SANT’ANTONIO ABATE UN TUNISINO E UN POLACCO ERANO LE “VEDETTE” MENTRE IL NAPOLETANO SPACCIAVA

Gang multietnica di pusher sorpresa e sgominata dai carabinieri


di Renato Rocco chiarito il ruolo che avevano i componenti all’interno della gang. Pawel
Surdy e Haddad Mahdi ricoprivano il ruolo di “vedette”, avendo il com-
Gang multi-etnica sgominata dai carabinieri a Napoli. Le manette sono pito di allertare il complice che agiva all’interno di un edificio. Supera-
scattate ai polsi oltre che di un napoletano anche di un polacco e di un to il primo ostacolo, rappresentato dalla presenza del polacco e del tu-
tunisino. La triplice cattura è avvenuta nella zona di San Lorenzo. La nisino, i carabinieri facevano irruzione all’interno della prima rampa di
banda deve rispondere dei reati di detenzione di droga (nella foto), in scale del civico 19, di vico Pergole, zona in cui hanno individuato Um-
concorso. Gli arrestati sono Umberto Manfredi, 49 anni, napoletano; Pa- berto Manfredi che era intento a contare la somma di 790 euro, in denaro
wel Surdy, trentacinquenne, polacco, residente a Casoria; Haddad Mah- contante, provento dell’illecita attività dello spaccio.
di, 27 anni, tunisino, residente in piazza Carlo III, tutti noti alle forze del- Nel corso della successiva perquisizione, gli uomini dell’Arma hanno
l’ordine. rinvenuto anche 333 grammi di marijuana, suddivisi in 236 bustine, e 269
L’operazione antidroga è stata eseguita l’altro ieri sera, in vico Pergole grammi di hashish, divisa in 61 “stecchette”. Denaro e sostanze stupe-
a Sant’Antonio Abate, dai carabinieri della stazione Arenaccia. Nel cor- facenti sono stati sottoposti a sequestro, mentre per i tre spacciatori si
so di un servizio di osservazione finalizzato alla repressione e preven- sono aperte le porte del carcere di Poggioreale. Le indagini proseguono
zione dei reati in materia di stupefacenti, i militari del’Arma hanno sor- per accertare eventuali collegamenti del terzetto con i gruppi criminali
preso e bloccato i tre intenti a vendere dosi. I carabinieri hanno anche della zone che gestiscono il mercato della droga.

RIONE SANITÀ PASQUALINA PASTORE TORNA LIBERA DOPO LA CONDANNA IN APPELLO A 5 ANNI PER CAMORRA. LA CASSAZIONE: NON C’È PERICOLO DI FUGA

Scarcerata la convivente di Torino


di Giovanni Cosmo CHIAIANO CASA DI LAVORO PER SALVATORE FASANO
Torna libera Pasqualina Pastore, 44enne, compagna dell’ex boss, ora
pentito, Salvatore Torino “’o cassusaro”, protagonista di un “ping pong”
giudiziario tra Tribunale del Riesame di Napoli e Corte di Cassazione. Al-
Ruba mentre è in licenza,
la fine l’istanza di scarcerazione, per insussistenza del pericolo di fuga
della donna, presentata dall’avvocato Riccardo Ferone, ha trovato ac-
coglimento, anche dopo la condanna in Appello a 5 anni.
scarcerato 44enne arrestato
Vale la pena ricostruire il percorso, alquanto tortuoso, che ha portato al- È stato condannato a pagare 500 euro e a restituire la motocicletta:
la seconda scarcerazione di Pasqualina Pastore, arrestata nel 2006, scar- è questa la decisione presa dal giudice in seguito al processo per
cerata e riarrestata dopo la sentenza in primo grado. Il 17 marzo del 2006, direttissima che si è svolto a carico di Salvatore Fasano.
in piena faida tra i Misso e i Torino, scatta il blitz che porta dietro le sbar- L’uomo, (difeso dagli avvocati Riccardo Ferone e Alessandra
re 11 elementi di primissimo piano die due schieramenti in guerra, al- Longo) dopo la condanna alla pena pecuniaria di 500 euro e alla
tri tre erano già in cella mentre in sei sfuggirono alla cattura. Qualche tem- restituzione della moto, è stato scarcerato.
po dopo il gip la scarcerò per decorrenza dei termini della custodia pre- Il 44enne, lo ricordiamo, era stato arrestato poco prima della
ventiva e così arrivò a piede libero alla sentenza di primo grado, il 19 di- mezzanotte di martedì mentre tentava di rubare un'auto in sosta
cembre del 2008. Pasqualina Pastore venne condannata a 10 anni e mez- in via Tropeano dagli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale.
zo per associazione per delinquere di tipo camorristico e contestual- I poliziotti, in particolare, erano intervenuti su disposizione della
mente per lei il pm della Dda Giuseppe Narducci fece una richiesta di centrale operativa, dove era giunta una segnalazione al 113 di un
emissione di un’ordinanza di custodia cautelare perchè c’era il perico- uomo che aveva infranto il finestrino di una Ford Fiesta
lo di fuga. Per la 44enne si riaprirono le porte del carcere di Pozzuoli e il parcheggiata in un'area di sosta condominiale.
suo difensore di fiducia fece appello motivando che la sua assistita non La volante aveva raggiunto il parcheggio notando l'uomo che si
aveva intenzione di scappare non avendolo fatto durante il periodo che era posto alla guida dell'auto tentando di metterla in moto con un
era stata a piede libero prima del processo, ma il Riesame rigettò. Poi, il cacciavite. L'uomo alla vista dei poliziotti aveva anche tentato di
23 marzo scorso, è arrivata la sentenza d’Appello che ha più che di- scappare, ma era poi stato bloccato ed arrestato subito dopo.
mezzato la condanna: 5 anni con le stesse accuse. Così l’avvocate Fe- I poliziotti hanno accertato che l'uomo è sottoposto alla misura di
rone fece appello per Cassazione e i giudici della Corte Suprema annul- sicurezza detentiva presso la casa di lavoro di Castelfranco
larono l’ordinanza di ripristino della custodia cautelare in cella con il rin- Modena ed attualmente in licenza con obbligo di firma presso il
vio al Riesame di Napoli che lunedì sera, ad una settimana di distanza commissariato di Chiaiano.
dalla sentenza d’Appello, si è uniformato alla Cassazione scarcerando Dunque l’uomo aveva provato a
Pasqualina Pastore. mettere a segno il colpo mentre
Lo scorso 23 marzo la Corte d’Appello del Tribunale di Napoli, alla fine era ancora sottoposto a quella
del processo di secondo grado, dimezzò le condanne inflitte dai giudici pena detentiva.
di primo grado a quasi tutti gli imputati. In due, che erano stati assolti La polizia lo aveva fermato, e
in primo grado, però furono condannati a sorpresa. Si tratta di Eduardo adesso per lui è anche stata
Spina, che ha incassò 6 anni di carcere, e di Patrizia Salierno, alla qua- predisposta la scarcerazione.
le sono stati comminati 9 anni di reclusione. Per Nicola Torino, figlio del- Con ogni probabilità,
l’ex ras pentito Salvatore, la condanna fu di 12 anni e 6 mesi a fronte dei comunque, presto farà ritorno
18 e mezzo inflittigli nel 2008. Insomma, in tanti sperano nella Cassa- alla casa lavoro presso la quale
zione per vedere ulteriormente assottigliati gli anni che devono passa- giù si trovava in precedenza.
Lʼex boss, ora collaboratore di giustizia, Salvatore Torino: scarcerata la convivente
re dietro le sbarre per aver fatto parte del clan Torino o del clan Misso.

A ROMA LA DONNA HA ORIGINI PARTENOPEE PONTICELLI DOMENICO DI MAIOLO DEVE SCONTARE 4 ANNI INFLITTIGLI DAL TRIBUNALE DI FORLÌ
Nonna pusher sorpresa
con 600 dosi di coca: nei guai
ROMA. Centosei grammi di cocaina pura qua-
Torna in carcere narcos ricercato
Un arresto su esecuzione di ordine di carcera- reale.
si al 100%, equivalente ad oltre 600 dosi. È la zione con l’accusa di detenzione e spaccio di so- Non sono pochi i pregiudicati partenopei che van-
droga trovata e sequestrata dai carabinieri del- stanza stupefacente è stato eseguito dai carabi- no in altre città italiane per alimentare “piazze” di
la Stazione di Tor Vergata nell'appartamanto di nieri nel quartiere Ponticelli. L’operazione è sta- spaccio, sul modello di quelle napoletane. Si trat-
uan donna di 66 anni, di origine napoletana ma ta effettuata dai militari dell’Arma della locale ta, in pratica, di una sorta di pusher in trasferta
residente a Frascati. stazione che hanno rintracciato e tratto in arre- che trovano terreno fertile lontano da Napoli. Spes-
In casa della “nonna-pusher” sono stati rinve- sto Domenico Di Maiolo, trentunenne, residen- so questi spacciatori si sistemano sotto l’aspetto
nuti anche bilancini di precisione, materiale te nel quartiere, noto alle forze dell’ordine. Se- abitativo per alcuni mesi in queste città del cen-
utile al confezionamento della droga, docu- condo quanto è stato sostenuto dai carabinieri, tro e nord Italia avviando redditizi mercati di stu-
mentazione ed appunti dove sono riportati nomi, importi e date, attual- l’uomo è stato raggiunto da ordine di carcera- pefacenti, sottraendosi per un po’ agli asfissianti
mente al vaglio degli inquirenti. zione emesso il 24 marzo dalla Procura della Re- e serrati controlli da parte di polizia e carabinieri
Le indagini, lunghe e complesse, svolte dai militari negli ambienti del- pubblica presso il Tribunale di Forlì. Domenico in forza alla Questura partenopea ed al Comando
la tossicodipendenza li hanno portati all'individuazione, in una zona “be- Di Maiolo dovrà espiare la pena residua di 4 an- provinciale di Napoli. Domenico Di Maiolo, come
ne” della cittadina dei Castelli, di una vera e propria centrale dello spac- ni di reclusione e pagare una multa di 12mila euro: gli inquirenti lo han- sostenuto da inquirenti ed investigatori, sarebbe uno di questi. Il prov-
cio. no ritenuto responsabile di detenzione di stupefacenti a fini spaccio. vedimento restrittivo lo sottrarrà per quattro anni circa alle piazze di
La donna è adesso in attesa di essere processato con rito direttissimo. L’arrestato è stato accompagnato nella Casa circondariale di Poggio- spaccio, sia cittadine che di altre regioni italiane. renroc

PONTICELLI RASTRELLATE LE CASE DI PERSONAGGI VICINI AL CLAN DE LUCA BOSSA. L’ELICOTTERO CONTROLLAVA IL BLITZ AD ARZANO IN GALERA INCENSURATO 45ENNE

Operazione a “largo raggio” nel Lotto “0”, rione assediato per ore Picchia convivente davanti ai figli
Una vasta operazione di controllo è stata portata a termine dal È stato tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia: i
pomeriggio di ieri fino a tarda sera nelle palazzine del famigerato carabinieri della tenenza di Arzano hanno arrestato in flagranza
Lotto “0” di via Bartolo Longo a Ponticelli, roccaforte del clan De di reato un 45enne napoletano incensurato, che è stato bloccato su
Luca Bossa. Decine di poliziotti hanno passato al setaccio le via Arzano – Casandrino a bordo della sua Alfa Romeo mentre,
abitazioni di pregiudicati ritenuto gravitanti nell’orbita della cosca e alla presenza dei figli, stava aggredendo per l’ennesima volta la
sono stati eseguiti anche degli arresti, mentre dall’alto un elicottero sua convivente, una 34enne del luogo. La donna è ricorsa a cure
controllava che tutto andasse bene e che nessuno lasciasse la zona mediche per un “lieve ematoma alla regione parietale destra”
senza essere visto. I controlli della polizia, con l’aiuto di unità guaribile in tre giorni. L’arrestato è adesso stato condotto in una
cinofile, hanno interessato soprattutto le note “piazze” di spaccio di cella del carcere napoletano di Poggioreale, mentre sono in corso
stupefacenti, prima di tutte quella di via Cleopatra. Sul posto è ulteriori indagini per meglio comprendere cosa fosse
arrivata anche un’ambulanza per soccorrere una persona colpita da effettivamente accaduto prima dell’ennesima aggressione ai
Ponticelli, blitz della polizia nella palazzine del Lotto “0” di via Bartolo Longo
malore nel corso delle operazioni. danni della donna.
4 CRONACA DI NAPOLI mercoledì 31 marzo 2010

DIBATTITO DEL FILOSOFO MASULLO SULL’INSICUREZZA ESISTENZIALE E LA NECESSITÀ DI SENTIRSI PROTETTI A NAPOLI

«Così la polizia aiuta a sconfiggere la paura»


“Insicurezza esistenziale e sicurezza sociale” è il tema del quinto dei sei filosofo e non: l’insicurezza. L’insicurezza nasce da una certezza per ogni
incontri organizzati dalla Questura di Napoli, come Approfondimento per individuo, la certezza dei propri limiti e soprattutto di quello ineluttabile
tutti gli appartenenti al corpo della Polizia di Stato della città, tenuto ieri della fine della vita. Nell’era moderna, si affida ad un Leviatano, ad un so-
nella storica caserma Nino Bixio, sulla collina di Pizzofalcone. Un argomento vrano e poi, finalmente allo Stato democratico, con il quale il singolo, non
affrontato dal professor Aldo Masullo (nella foto), docente di Filosofia mo- più solo uomo ma anche cittadino, stringe un contratto, ed in un rapporto
rale all’Università Federico II di Napoli, con una semplicità e una capacità di reciprocità dà ad esso il potere in cambio della protezione, lo Stato de-
di smuovere le coscienze tipica di un grande pensatore. Felice che il que- ve presidiare la sicurezza e far vivere l’uomo “sine cura”. Vari gli spunti di
store e gli alti dirigenti della Polizia di Stato abbiano ideato questo ciclo di molti poliziotti presenti in aula, uno su tutti la reale possibilità di infonde-
incontri per dialogare e arricchire culturalmente coloro che sono a presi- re nelle persone, soprattutto negli abitanti di una città difficile come Napoli,
dio della sicurezza, il professore ha compiuto un excursus sul tema dell’in- la sicurezza civile, che sembra ogni giorno più lontana, anche nelle azioni
sicurezza, costantemente presente nella storia dell’umanità. Il valore della quotidiane. In una città dove è rischioso anche passeggiare per strada sia
cultura è il punto di partenza, essa è il fulcro della storia dell’uomo, è ciò che di giorno che di notte, dove la corruzione, l’inettitudine e la sfiducia re-
ci distingue dalle bestie; cultura che come dice Masullo «non s’impara sol- gnano sovrane, è un po’ difficile che le leggi della nostra Carta possano ren-
tanto sui libri» ma che è cura dell’altro e amore per il prossimo. La Polizia derci sicuri e che quella insicurezza che Masullo relega soltanto a qualco-
di Stato è lo spunto dal quale partire per affrontare un tema caro all’uomo, sa di intimo, non resti anche insicurezza civile. Alessandra Dell’Aquila

L’AFFONDO IL CONSIGLIERE DEL PDL, MARCO NONNO: «IL PROVVEDIMENTO IN EXTREMIS? SOLO STRATEGIA IN VISTA DELLE ELEZIONI REGIONALI»

«Case famiglia, delibera flop»


di Valentina Noviello ZONE FLEGREA 120 SCOSSE IN APPENA 40 MINUTI
«La delibera della giunta regionale
sbandierata in campagna elettorale
dal centrosinistra e dall’assessore De
Sciame sismico nell’area
Felice per pagare le case-famiglia che
a Napoli garantiscono servizi essen-
ziali, l’assistenza ad oltre 5mila bam-
a confine tra Napoli e Pozzuoli
bini e danno lavoro a circa 4mila ope- Una sequenza di piccoli terremoti é stata avvertita dai cittadini della
ratori rappresenta l’ultima presa in gi- zona alta di Napoli a confine con Pozzuoli. Agnano e Bagnoli,
ro ai napoletani prima dell’epilogo del epicentro la caldera della Solfatara e la zona Pisciarelli sono state
centrosinistra in Regione». È questo soggette a queste piccolissime scosse. Chiesti chirimenti al direttore
il pesantissimo affondo di Marco Non- dell'Osservatorio Vesuviano Marcello Martini che ha
no, consigliere comunale del Pdl, che immediatamente frenato: «Si tratta solo di una normale attività
in una nota ha espresso tutta la sua sismica, 120 le scosse avvertite durante lo sciame iniziato verso le
perplessità sulla questione delibera ore 18 e proseguito per oltre 40 minuti. La scossa più forte è stata di
arrivata a pochi giorni dalle elezioni magnitudo 1.3».
per mettere un punto, seppur momentaneo, ad un problema sociale che af- Nessun danno è stato segnalato nella zona che è stata colpita negli
fligge i centri che prestano assistenza in tutta la regione. «È stato fatto an- ultimi 40 anni da due importanti eventi di bradisismo, nel 1970-72 e
che il mandato di pagamento che da esecuzione alla delibera, ma in tesore- nel 1982-84 che produssero, rispettivamente, sollevamenti del suolo
ria mancano i soldi e la liquidità perché sono stati utilizzati per tappare l’en- di 170 e 180 centimetri.
nesimo buco della sanità regionale - ha aggiunto Nonno - Non poteva che Questo fenomeno è stato di recente interpretato come parte di un
chiudersi con quest’ultima vergogna la vergognosa stagione del bassolinismo fenomeno più complesso che ha determinato un sollevamento del
al potere in Regione». L’ultimo stop ai fondi da destinare a case-famiglia e suolo, nell’area puteolana, di circa 90 metri. In realtà tutto il fondo
semiconvitti è arrivato come una doccia fredda pochi giorni fa. Ad inizio mar- della caldera del Tufo Giallo Napoletano è stato deformato a seguito
zo la protesta, perché gli oltre 3mila operatori vantavano crediti nei confron- dell'instaurarsi di un fenomeno di risorgenza tutt'ora in corso. La
Palazzo Santa Lucia. Nonno (a sinistra) denuncia: «Case famiglia, delibera flop»
ti di palazzo San Giacomo che sfioravano le 24 mensilità, (oggi 25). Un debi- presenza di faglie e la dislocazione di blocchi sono evidenze di
to che ammonta a circa 60 milioni di euro equamente suddivisi tra Sam e deformazioni a lungo termine, mentre le due crisi bradisismiche
Uneba, cifre blu dato che, da due anni, i “rubinetti” sono stati chiusi per ca- colare perché erano state fatte delle promesse dalla Regione Campania, che verificatesi nel 1969-72 e nel 1982-84, sono la testimonianza di
se convitto, case famiglia e centri di prima accoglienza. Rischiano di finire con una delibera esecutiva straordinaria del primo marzo aveva garantito lo defomazioni a breve termine, così come le deformazioni del suolo
in strada 3.500 bambini e circa 800 anziani. Poi la promessa. Il sindaco ras- sblocco immediato di una tranche dei fondi e pare che ciò sia realmente ac- verificatesi prima dell'eruzione
sicurò tutti: «I soldi ci sono, si possono stanziare. Manca solo una firma». In caduto, ma come per magia, i soldi sono scomparsi all’ultimo step, cioè l’ar- del Monte Nuovo. Adesso
effetti la storia fu confermata dall’assessore regionale alle politiche sociali, rivo nelle casse della tesoreria comunale». Insomma sembra che la protesta nell’area di Bagnoli partirà anche
Alfonsina De Felice: «Entro sette giorni arriveranno i soldi». Purtroppo pa- di suore, sacerdoti e associati non sia servita a nulla. Arrivati nella casse del uno studio sulla geotermia della
lazzo Santa Lucia non erogava più fondi perché le modalità e le procedure di Comune, i fondi, sono spariti nuovamente. «È una vergogna continua - il pre- caldera flegrea che
rendicontazione non erano state fatte secondo i termini dovuti. A distanza sidente Giordano - che questi bambini che già sono stati poco fortunati per contemporaneamente potrebbe
di un mese quasi la storia non era cambiata. Il Gabibbo, pochi giorni fa, è il passato oggi vengano abbandonati anche dallo Stato, continueremo con essere anche l’avvio per lo studio
stato a Pianura tra la gente esasperata per la situazione di abbandono in cui le proteste fino a quando questi fondi non verranno destinati perché è im- di questa nuova fonte di energia
versano le strutture del terzo settore che si occupano di minori a rischio, in pensabile che ci siano 3500 minori a rischio strada e che a nessuno inte- pulita. Un trivellamento che
prima linea l’associazione regionale Onlus “Campania in Movimento" con ressi nulla». «I capitoli di spesa sui 16 milioni del 2008-2009 - spiega il pre- arriverà a quattro chilometri di
Chiara Giordano, la “Fondazione Sam” di Cesare Romano che, riunisce le ca- sidente della Sam, Cesare Romano - indicava spese non ancora effettuate ed profondità potrà essere l’occhio
se-famiglia di Napoli e "Uneba" di Lucio Pirillo per le strutture di semiconvitto. è una cosa assurda. Non si sa che fine abbiamo fatto quei fondi e per questa per vedere cosa sta succedendo
«La situazione - ha dichiarato la Giordano - si aggrava sempre più, in parti- ragione è stata bloccata l’ulteriore tranche di 9 milioni di euro». nel sottosuolo.

LA CURIOSITÀ IL REGISTA SULLA BARCA DI JHONNY DEEP IL DIBATTITO BOOM DI LAUREATE CON VOTI ALTISSIMI, TROPPI PREGIUDIZI SULLA CARRIERA

Golfo, arriva Tim Burton «Lavoro, donne ancora discriminate»


di Emanuela Guarnieri

È da tempi ormai remoti che le donne soffrono di vari tipi di discrimi-


nazione che impediscono loro di poter credere in un’effettiva parità dei
sessi: escluse da alcuni tipi di occupazioni da sempre considerate “ma-
schili”, pagate meno e meno assunte per cariche di un certo prestigio
rispetto ai colleghi uomini. Una realtà evidente, come ci conferma “A
case study”, una statistica sulla presenza femminile nel polo scientifi-
co dell’Università degli studi di Napoli Federico II condotta nella fine-
stra temporale 2000-2008: più del 50% dei laureati con 110 e lode è don-
na e circa il 13% delle laureate nel polo scientifico consegue il dottora-
to di ricerca rispetto al 9% maschile.
Il “processo di femminilizzazione”, però, non ha ancora raggiunto l’am-
bito del ruolo ordinario, dove il primato è ancora fortemente maschile.
Lo scopo del convegno Parlare Ascoltare Confrontare. “Inter-Azioni e In-
tegr-Azioni” (nella foto un momento del convegno) fra Donne di Scien-
za, organizzato presso il Centro Congressi del Complesso Universitario
di Monte Sant’Angelo, è stato proprio quello di riflettere sul lavoro del- te consapevole di quanto la partecipazione ad esperimenti e casi di ri-
le donne che operano nella ricerca scientifica. L’iniziativa, suddivisa cerca rappresenti un grande arricchimento culturale. Arricchimento,
in una serie di incontri a tema curati dalle stesse ricercatrici, ha visto comunque, alla quale solo una bassissima percentuale di donne parte-
tra gli organizzatori il coordinamento napoletano Donne nella Scienza, cipa o viene investita di ruoli di elevata importanza. Il convegno, inol-
nato nel 2007 con l’obiettivo di promuovere azioni che non solo garan- tre, pone l’accento su un’altra spinosa questione: una donna, general-
tiscano la pari opportunità nel campo della ricerca, ma che valorizzino mente, a un certo punto della sua vita si trova a dover conciliare il suo
in particolare il troppo a lungo trascurato, eppur così promettente, set- lavoro con la sua vita privata, la sua famiglia, i suoi figli, motivi questi
tore femminile. I temi trattati, tra i tanti, hanno esplorato le delicate re- che, o portano alla decisione sofferta di un’interruzione di carriera, op-
altà del precariato nel mondo della ricerca e della fuga di cervelli al fem- pure a dover condurre uno stressante stile di vita che rischia di mettere
minile, realtà concretizzata visivamente grazie alle immagini tratte dal a dura prova la passione e la volontà di quella categoria che forse sen-
cortometraggio della regista Paola Manno “La nuova emigrazione in- za ragioni valide e troppo a lungo è stato definito e considerato il “ses-
Tim Burton (nella foto), regista di “Alice in Wonderland”, sbarca tellettuale delle italiane in Europa”. so debole”.
all’ombra del Vesuvio. L’eclettico genio della macchina da presa è Gianfranca de Rosa, ricercatrice laureata in fisica col massimo dei vo- La chimica Lucia Panzella, infatti, alla fine della sua presentazione, ci-
stato notato a largo del Golfo partenopeo a bordo della barca del suo ti, spiega quanto sia difficile la vita da precaria, il dover sperare in un ta un illuminante proverbio cinese: «C’è una cosa peggiore che torna-
amico Jhonny Deep che nel suo ultimo film recita la parte del contratto, il non avere la certezza di una stabilità dopo anni di studio re a casa dal laboratorio e trovare un lavello pieno di piatti sporchi da
famosissimo cappellaio matto. condotti con passione: eppure, assicura lei, nonostante questo, si sen- lavare: non andare affatto in laboratorio».
mercoledì 31 marzo 2010
CRONACA DI NAPOLI 5

LA DENUNCIA UN GENERALE DELL’AERONAUTICA ACCUSA GLI AMMINISTRATORI DI NON FAR RISPETTARE LE LEGGI E LE NORME DA LORO STESSI EMANATE

Borgo Marinaro invaso da rifiuti


di Valeria Bellocchio I COMMENTI LE ACCUSE SPEDITE A “SAN GIACOMO
Rifiuti, batterie di motori abbandonate, tavolini in ferro e in legno rotti o ar-
rugginiti, basi rudimentali per ombrelloni fatte con mattoni e assi, teli da
barca, pile di sedie da bar accantonate ad angolo di strada legate con cor-
Residenti e ristoratori:
de o catene. Fare un elenco di quello che si vede in strada al Borgo Marinaro
è davvero complicato. Si rischia di compilare un’infinita lista di roba rotta,
vecchia e usata, ma non servirebbe a nulla. Diversamente ha fatto il gene-
noi non siamo considerati
rale Giuseppe Lenzi, presidente e consigliere nazionale dell’associazione Turisti italiani e stranieri
Ufficiali Aeronautica Militare, che ha denunciato lo stato di assoluto degra- guardano con aria un tantino
do e di vergognoso abbandono dello storico borgo inviando poi una copia del- perplessa i cumuli di
l’atto al sindaco Rosa Russo Iervolino, all’assessore all’Igiene della Città, immondizia, le sedie impilate e
Gaetano Giacomelli, e a quelli all’Ambiente e alla Mobilità Rino Nasti e Ago- lasciate nei pressi dei gazebo di
stino Nuzzolo. Un documento nel quale vengono specificiati i reati e gli ar- bar e ristoranti a Borgo Marinaro.
ticoli del codice per i quali bisognerebbe intervenire. Probabilmente chia- Qualcuno passa, poi si ferma e
ve di volta è stata la figuraccia e l’impossibilità da parte del generale di spie- alla fine prende la macchinetta
gare ad una delegazione di 52 ufficiali stranieri e italiani, in visita a Napoli, fotografica e fa uno scatto di
il perchè di quell’abbandono in uno dei luoghi più belli, suggestivi e visita- quello scempio. se chiedi il
ti dell’intera città. perchè rispondono tutti, bene o
Quello a cui la comitiva ha assistito è stata la conclamazione del degrado e male, alla stessa maniera:
della sporcizia, ma anche dell’incompetenza, del lassismo e del menefre- «perchè è assurdo che un posto
ghismo che gli amministratori nutrono per il borgo. «Tale inaccettabile sta- così bello sia in questo stato».
to - ha confermato Lenzi - a mio parere è un’evidente e continuata viola- Il Castel dell’Ovo, ricco di magia e tradizione, è un volano turistico,
zione al decreto che disciplina la materia dei rifiuti che parla di divieto di ab- un’attrazione. Ma quello che sta intorno non ha lo stesso valore. I
bandono e di deposito incontrollato». Una norma che riguarda residenti e ristoratori si difendono. Accusati di non mantenere in maniera
commercianti. Questi ultimi, inoltre, sono stati tirati in ballo in maniera to- degna quei luoghi rispondono che tra il degrado totale loro sono
Angoli “caratteristici” del Borgo Marinaro così come attualmente è ridotto
tale per quanto concerne la legge sull’occupazione di suolo pubblico e su quelli che non dovrebbero essere ripresi. A pagare le tasse e
quanto spetta al concessionario. «Tra le altre cose vi è proprio garantire de- l’occupazione suolo pare quasi che ci si rimetta.
coro e fruibilità dello spazio pubblico - ha confermato Lenzi - e ovviamente mune -sindaco e giunta in testa - non vengono fatte rispettare. In verità il I residenti invece sono su un’altra linea: loro devono già sopportare
la manutenzione e l’igiene facendo in modo di non alterare o modificare lo generale Luigi Sementa ha tentato di mettere ordine in alcuni settori da il bailamme del fine settimana e sono penalizzati nel periodo estivo
stato dei luoghi. Obblighi assolutamente e platealmente disattesi tanto da tempo abbandonati, ma è stato riportato immediatamente nei ranghi di da una folla oceanica che si riversa al Borgo, non hanno nemmeno
ridurre attualmente il Borgo Marinaro ad una discarica a cielo aperto». quello che la polizia municipale deve o non deve fare secondo la logica del più la forza di opporsi ad una situazione che viene trascurata da
Ai piedi del Castel dell’Ovo dunque si assiste a quello che senza panegiri- primo cittadino e del suo assessore al settore. Gli ordini di San Giacomo in tutti nonostante le denunce e le segnalazioni. «Le forze dell’ordine?
ci può essere definito un vero scempio. E colpisce, in questo marasma, in tal senso sono chiari: fare cassa con multe o con ganasce, meglio ancora se Si fermano alle torri perchè a loro viene imposto di controllare gli
maniera diretta e precisa il fatto che le stesse ordinanze emanate dal Co- con queste; per il resto i vigili stiano fuori da certi settori. alberghi di lusso».

LA FESTA FINALE CONCLUSO IL CORSO DELLA ONLUS SCUGNIZZI E DELLA PIZZERIA DONNA REGINA

La “pizzata” dei ragazzi di Nisida


di Chiara Quagliariello te dagli altri ospiti dell’istituto». Alla festa
conclusiva di ieri hanno partecipato alcu-
Non una trovata pubblicitaria, ma una se- ni calciatori del Napoli: Cannavaro, De
conda opportunità per i giovani del car- Sanctis, Gargano, Grava e Iezzo che han-
cere di Nisida. Questo è stato “Finché c’è no anche assaggiato alcune delle cento
pizza... c’è speranza”, esperimento con- pizze fatte dai ragazzi. «Siamo partiti con
cluso ieri con una gran “pizzata” proprio 25 ragazzi, in seguito ne sono stati sele-
nell’istituto minorile napoletano. Un per- zionati 8, quelli che davvero si sono sen-
corso realizzato dall’associazione Scu- titi attratti da questa professione», ag-
gnizzi, presieduta da Antonio Franco e da giunge Fico. Presenti anche i “Chiattoni
sempre impegnata nel sociale, che nel animati”, Stefania De Francesco e Vin-
Alcuni ragazzi al lavoro. A sinistra lʼarrivo dei calciatori del Napoli
2009 è riuscita a reinserire alcuni ragazzi cenzo Messina, che nella soap tutta na-
dei carceri minorili di Nisida e di Airola poletana “Un posto al sole” interpretano
nella vita sociale e lavorativa. madre e figlio (Vincenzo, in particolare, in- nel mondo del lavoro. Obiettivo raggiunto: erano infatti presenti anche
La giornata è stata solo il coronamento di terpreta un giovane “guappo napoletano”, il presidente del consiglio provinciale Luigi Rispoli oltre che alcuni
un percorso iniziato a gennaio, quando so- cresciuto per un periodo senza madre e rappresentanti della ditta Leopoldo, dei ristoranti “Fratelli La Bufala”
no partire le 36 ore di corso grazie anche anche per questo finito su una cattiva stra- e “Totò Sapore”. Questi ultimi due si sono impegnati ad assumere, in
all’antica pizzeria Donna Regina di Napoli: «Ogni lunedì i ragazzi se- da). una delle loro strutture, alcuni dei ragazzi partecipanti al progetto: «Gli
guivano lezioni di teoria - commenta Ernesto Fico, maestro pizzaiolo Un progetto non finanziato e quindi portato avanti solo grazie ai vo- staff dei due ristoranti - conclude Fico - hanno dimostrato un grande
della antica pizzeria Donna Regina di Napoli - mentre il mercoledì fa- lontari della Onlus che si proponeva di raggiungere l’obiettivo di in- interesse per i ragazzi. Napoli è una città piena di pizzerie ed il lavo-
cevano delle dimostrazioni pratiche e le pizze venivano poi assaggia- serire alcuni tra i più meritevoli ragazzi partecipanti in modo stabile ro non manca mai per chi ha voglia di fare».

FEDERICO II LA SONY PICTURES GIRA UN FILM SU QUESTA PATOLOGIA DEVASTANTE, PROTAGONISTI SARANNO HARRISON FORD E BRENDAN FRASER

Sperimentazione sull’uomo al Policlinico per sconfiggere la malattia di Pompe


Un film, Misure Straordinarie, Torino e Roma dal 12 al 14 aprile per sensibilizzare il pubblico milioni di euro.
con Harrison Ford e Brendan italiano sull'importanza della ricerca scientifica sulle malattie Per quanto riguarda in particolare la malattia di Pompe, il gruppo
Fraser protagonisti che rare, patologie trascurate dalla ricerca pubblica e privata. Ma è dell'Istituto Telethon di Napoli guidato da Giancarlo Parenti ha
interpretano la storia vera di un Napoli in questo caso ad avere la corona d’alloro. Le proiezioni a dimostrato in laboratorio che affiancando la terapia enzimatica
padre di famiglia che tenta di Milano, Torino, e nella capitale sono a ingresso gratuito dietro sostitutiva, già disponibile da alcuni anni grazie al farmaco
tutto per trovare e sviluppare prenotazione effettuabile sul sito www.misurestraordinarie.it, a prodotto dalla ditta Genzyme, con dei farmaci “aiutanti” si può
una cura per i figli affetti da partire da martedì 6 aprile. In occasione della serata sarà possibile potenziarne ulteriormente l'efficacia.
una malattia rara come quella di fare una donazione a Telethon, che ha dato un importante Alla luce di questi risultati, nell’anno in corso ha preso il via una
Pompe (o Glicogenosi di tipo II), un tempo incurabile. La pellicola, contributo alla ricerca sulle malattie da accumulo lisosomiale, di sperimentazione sull'uomo coordinata da Generoso Andria
distribuita da Sony Pictures, arriverà sul grande schermo a fine cui anche la glicogenosi di tipo II fa parte. Ad oggi dell'Università “Federico II”, ecco perchè il capoluogo partenopeo
aprile in Italia, e la Fondazione Telethon insieme all'Associazione l'organizzazione presieduta da Luca Cordero di Montezemolo ha in questo settore ha avuto un ruolo rilevantissimo e perchè si
Italiana Glicogenosi (Aig) organizzano un'anteprima a Milano, infatti finanziato 45 progetti di ricerca, per un totale di circa 10 aspettava di essere inserita tra le città dell’anteprima del film.
6 CRONACA DI NAPOLI mercoledì 31 marzo 2010

PROGETTO BROS IL PRESIDENTE RISPOLI CHIEDE MASSIMA ALLERTA DOPO ALCUNE VOCI SULLO STOP AI PAGAMENTI

Tensioni tra i disoccupati, l’allarme della Provincia


Strane e soprattutto inquietanti voci circolano negli ambienti di Palaz- Illazioni, voci incontrollate, chiacchiere, che comunque potrebbero crea-
zo Matteotti e di Palazzo Santa Lucia in merito al possibile stop ad un re dei momenti di tensione pericolosi. «Dopo una campagna elettorale
finanziamento per il progetto Bros che vede un migliaio di disoccupati nella quale qualcuno ha provato a giocare sporco anche con le aspetta-
inseriti in ambiti prelavorativi. A dare l’allarme il presidente del consi- tive e le preoccupazione di precari e disoccupati - ha detto ancora il pre-
glio provinciale di Napoli, Luigi Rispoli, che ha chiesto la massima allerta sidente di Santa Maria la Nova- nulla di nuovo è avvenuto e non esisto-
e attenzione alle forze dell’ordine. «In queste ore - ha confermato Rispo- no fatti che cambiano la situazione legata ai progetti di avviamento al
li - stanno circolando strane voci e illazioni tra i disoccupati napoletani, lavoro per i disoccupati. Invitiamo pertanto le forze dell'ordine a vigila-
voci che, oltre ad essere prive di fondamento, alimentano tensioni e re anche su quest'ennesimo tentativo di creare tensioni e agitazioni.
sconcerto. Probabilmente, qualcuno, sta tentando di creare una disin- Napoli e la sua Regione hanno solo bisogno di una guida politica ade-
formazione generalizzata per determinare un clima di scontro con le isti- guata e capace, capace anche di intervenire, finalmente per affrontare
tuzioni locali». In effetti nel giro dei senza lavoro sta passando una voce con serietà il dramma lavoro».
secondo cui per il prossimo mese di aprile si bloccherebbero i paga- Il clima potrebbe diventare incandescente e questo, è facile ipotizzarlo,
menti per il progetto Bros. «Cosa assolutamente non vera - ha smentito visto l’andamento della campagna elettorale. «È come se esistesse un
lo stesso Rispoli - in quanto tutti sanno benissimo che per questo tipo filo conduttore che porta alla presidenza e a rendere instabile il clima
di progetto la copertura finanziaria è completa fino al mese di giugno». dopo l’elezione di Caldoro» ha commentato Rispoli. vabe

SANITÀ OPERATRICI DEL TRIAGE NEL MIRINO DEI PAZIENTI. SANNINO (PDCI): «L’ATTUALE SERVIZIO DI VIGILANZA PRIVATA NON È SUFFICIENTE»

Caos Cardarelli, medici aggrediti


di Valentina Noviello
IN BREVE
Aggredite, umiliate ed offese le ope-
ratrici del Triage (postazione d’ac- ASL NAPOLI 1 E MINISTERO
coglienza per la valutazione del-
l’emergenza) al Cardarelli. A darne Presentata la ricetta telematica
notizia il consigliere comunale del
Pdci, Gaetano Sannino, che in una Oggi, alle ore 11,30, nella sede della Asl Napoli 1, Centro Direzio-
nota stigmatizza «il nuovo gravissi- nale, Isola F9, l’assessore regionale alla Sanità, il Subcommissario
mo episodio di aggressione». «Que- della Regione Campania, il direttore dell’A.R.san, il Commissario
sta volta - racconta ancora il consi- della Asl Napoli 1 Centro e i referenti Sogei (Ministero Economia
gliere del Pdci - ad essere colpiti so- e Finanza) per il progetto, presenteranno alla stampa l'avvio della
no delle operatrici del Triage che, nel- “infrastruttura di rete” per la trasmissione telematica dei dati del-
lo svolgere regolarmente il proprio la- le ricette dei medici prescrittori. Nel corso dell'incontro verrà ef-
voro, sono state offese e malmenate. fettuata una dimostrazione del progetto con l'invio della prima ri-
Purtroppo già la settimana scorsa cetta telematica di un medico della Asl 1 direttamente al Ministe-
un’altra operatrice dell’astanteria me- ro dell'Economia e Finanza. La sperimentazione nazionale per l’in-
dico-chirurgica è stata vittima di aggressione fisica ed è dovuta ricorrere vio telematico delle ricette coinvolgerà in questa prima fase circa
alle cure sanitarie». «Insomma - aggiunge ancora Sannino - nell’ospedale 180 tra medici di medicina generale e pediatri di tutta la Regione
Cardarelli - il clima di tensione è alto e di fronte a questa escalation di inam- Campania che partecipa al progetto ministeriale quale esperien-
missibile violenza contro il personale sanitario, i vertici aziendali non han- za pilota insieme alla Regione Piemonte.
no finora messo in campo alcun provvedimento per tutelare in maniera più
efficace i propri dipendenti durante lo svolgimento dei loro compiti». «L’at- CHIESA DI SAN CARLO BORROMEO
tuale presenza della vigilanza privata - ha poi spiegato il consigliere co-
munale del Pdci - evidentemente non basta a scoraggiare i malintenzio- Una messa per gli operatori di giustizia
nati: riteniamo fondamentale potenziare i controlli perchè non è immagi-
Il consigliere Sannino denuncia: «Ennesima aggressione al Cardarelli, ora più controlli»
nabile che in un ospedale vasto come il Cardarelli si possa liberamente en- Organizzata dalla Fondazione per l’alta formazione dell’Avvocatu-
trare a tutte le ore. Le unità operative vengono letteralmente “assalite” da ra Napoletana, preseduta dall’avvocato Bruno Piacci, si terrà oggi,
una folla di visitatori esterni, sia di giorno che di notte, senza che sia attuata 55enne che di tutta risposta ha prima protestando animatamente contro il alle ore 12,30 presso la Chiesa San Carlo Borromeo al Centro Di-
una efficace azione di filtro. Troppo spesso si stanno verificando episodi di responso dei sanitari, poi ha aggredito medici e infermieri, mollando calci rezionale una messa per gli operatori della Giustizia. La celebra-
intolleranza, aggressione verbale e fisica contro gli operatori sanitari». «È e pugni a chi provava a fermarlo, e distruggendo, oramai accecato dalla fu- zione sarà officiata da monsignor Lucio Lemmo, vescovo ausiliario.
necessaria una sorveglianza meglio organizzata e continuativa - conclude ria, diverse suppellettili. L’uomo ha infatti sfasciato mobiletti, sedie e let- Nell’occasione saranno presenti i vertici del consiglio dell’Ordine
Sannino - la tutela della dignità del lavoro e dell’incolumità fisica dei lavo- tini devastando letteralmente alcune stanze dell’ospedale. Gli agenti della degli Avvocati di Napoli e i capi degli Uffici Giudiziari napoletani.
ratori deve essere garantita dall’Azienda che invece è nella latitanza su ta- polizia, chiamati dai medici di turno, sono intervenuti tempestivamente
le prioritaria questione». Qualche settimana fa a finire nel mirino di un sul posto per cercare di fermare l’uomo e pure loro hanno subito lo stesso PALAZZO SAN GIACOMO
ubriaco giunto nel più grande ospedale del Mezzogiorno erano finiti medici, trattamento di medici ed infermieri. I poliziotti aggrediti dal paziente, so-
infermieri e guardie giurate. Per quella aggressione il 55enne è stato de- no poi, non senza qualche difficoltà, a bloccare il 55enne. L’uomo ha ri- Riconoscimento a Mario De Stefano
nunciato in stato di libertà. L’uomo ha aggredito i sanitari presenti met- sposto di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento a beni
tendo sottosopra l’intero ospedale. Incensurato, in evidente stato di eb- della pubblica amministrazione ed infine interruzione di pubblico servizio. Il sindaco Rosa Russo Iervolino, oggi alle ore 12, a Palazzo San Gia-
brezza, il paziente si trovava nel presidio ospedalieri a causa di un malore, «Non si tratta di un caso isolato purtroppo - racconta un infermiere - al Car- como, Sala Giunta, conferirà uno speciale riconoscimento alla Ri-
giudicato non grave da parte dei sanitari di turno, ma non era rimasto sod- darelli, ma non solo, capita spesso di avere a che fare con pazienti in sta- cerca Scientifica al professore Mario De Stefano della Facoltà di
disfatto dell’esito della visita. I medici, che lo avevano sottoposto a un elet- to d’ebrezza o arrabbiati perché convinti di essere stati trattati male dai Scienze del Farmaco per l’Ambiente e la Salute della Seconda Uni-
trocardiogramma, infatti, non avevano riscontrato alcuna anomalia nel sanitari di turno». versità di Napoli. De Stefano, con un team costituito anche dalla
professoressa Carla Langella del Dipartimento Ideas della Facoltà
di Architettura della stessa Sun e dalla dottoressa Antonia Aulet-
VIA DON GUANELLA RESIDENTI SCENDONO IN STRADA E ORGANIZZANO UNA MANIFESTAZIONE ta, è stato premiato, con un contributo intitolato "Back to the Fu-
ture", nell’ambito dell’edizione 2009 dell’ “International Science

Ennesimo incidente, scoppia la rivolta


and Engineering Visualization Challenge" la prestigiosa competi-
zione internazionale di fotografia scientifica organizzata dalla "Na-
tional Science Fundation" e dal Magazine "Science" anche nota
come “ The Best Image of the Year”. La competizione mira a pre-
Non è stato il primo né, con molta probabilità, sarà l’ultimo, il grave in- miare il "linguaggio visivo nella comunicazione della Scienza" ov-
cidente che si è verificato ieri sera in via Don Guanella. vero l'abilità di ricercatori e divulgatori nell'utilizzare in maniera
Nella strada che, dal tramonto fino a notte fonda, si trasforma in un innovativa mezzi visivi, foto e filmati, per promuovere la com-
vero e proprio velodromo, c’è da registrare l’ennesimo ferito di una tri- prensione dei risultati della ricerca scientifica.
ste serie che sembra non conoscere fine.
Ancora una volta a farne le spese è stato un giovane della periferia IL CARDINALE IN VIA SANTA MARIA DEGLI ANGELI
nord, un ragazzo.
Il centauro, venti anni, stava percorrendo l’arteria in direzione di Scam- Battesimo al primo bimbo nato da “Tonia”
pia, quando, di fronte all’isolato 28, una Fiat Seicento gli ha tagliato la
strada. Inevitabile lo scontro tra l’Honda Sh 300 condotto dal ragazzo Oggi, alle ore 12.30, il Cardinale Crescenzio Sepe incontrerà i gior-
e l’utilitaria, alla cui guida si trovava una donna, sempre della zona. nalisti nella Casa di Tonia, in via Santa Maria degli Angeli alle Cro-
L’auto ha, dunque, travolto il giovane scaraventandolo per diversi me- ci 12 (alle spalle dell’Orto Botanico), per fare il punto della situa-
tri sull’asfalto. Uno scontro tremendo nel quale ha avuto la peggio il cen- zione sui diversi progetti di solidarietà che sono stati avviati (Ca-
tauro. Il giovane è rimasto immobile e dolorante sul selciato, in atte- sa di Tonia, Asilo multietnico, Microcredito, Adozioni di vicinan-
sa dell’arrivo del 118. za). Saranno presenti tutti i responsabili della Fondazione “In no-
A complicare l’intervento dell’ambulanza il solito traffico che attana- me della Vita”, cui è affidato il coordinamento gestionale dei pro-
glia il territorio compreso tra Miano e Scampia. Trasportato al Carda- getti. Per l’occasione l’Arcivescovo impartirà il battesimo ad Ema-
relli, il giovane è apparso ai sanitari in gravi condizioni ma, per fortu- ne possiamo più di rischiare la vita mentre stiamo in macchina, in nuele, il primo bambino nato da una giovane mamma ospite della
na, non in pericolo di vita. Il violento sbalzo dalla sella gli ha causato moto o semplicemente mentre attraversiamo la strada», grida una don- Casa di Tonia.
profonde ferite senza compromettere però gli organi vitali. Nel frat- na.
tempo che la polizia municipale chiarisse la dinamica dell’incidente La mobilitazione dei residenti per porre fine alla strage sull’asfalto ri- PROGETTO CONDONO EDILIZIO
(la conducente della vettura si è fermata per sincerarsi dell’accaduto sale a diversi mesi fa quando nel rione fu organizzata una petizione
ed allertare i soccorsi), in via Don Guanella, a due passi dalla fermata destinata a Comune e Municipalità. Un documento, che conteneva Ultimo giorno per presentare le domande
dell’autobus, dalla chiesa di Santa Maria della Provvidenza e del cam- centinaia di firme, rimasto ancora senza risposta.
petto sportivo, è scoppiata la protesta della gente del rione. Laiso insiste: «Passata la campagna elettorale, non vorrei che si spe- Il termine per la presentazione dei modelli di autocertificazioni ed
Sì, perché nello stesso tratto di strada la cronaca ricorda due morti e gnessero i riflettori su questa parte della città dove la sicurezza stra- autodichiarazioni per la definizione di tutte le domande di condo-
numerosi feriti provocati da terribili incidenti, alla cui base c’era qua- dale è diventata un’emergenza da troppo tempo ignorata. Ci hanno no edilizio scadono oggi, ultimo giorno disponibile perchè la mo-
si sempre la smisurata velocità. Paolo Laiso, un cittadino della zona, assicurato che tra un paio di mesi saranno installati i dossi, come ac- dulistica potrà essere inviata, anche a mezzo servizio postale. In
è infuriato: «Ancora una volta per un soffio si è sfiorata la tragedia. Un caduto nel resto del quartiere. Ci auguriamo che quest’impegno sia tal caso farà fede la data del timbro postale. L'indirizzo a cui spe-
altro giovane avrebbe potuto rimetterci la pelle. Il motivo? La strada non mantenuto, altrimenti scenderemo in piazza». dire è: Comune di Napoli - VI Direzione Centrale - Progetto Condono
è mai stata messa in sicurezza nonostante si siano verificati tantissi- A complicare finora la collocazione dei dissuasori, almeno finora, l’esi- Edilizio - via Commissario Ammaturo lotto 11/C, Torre B, 80147
mi incidenti». Preoccupazioni espresse anche dal nutrito capannello genza di non intralciare il passaggio dei mezzi pubblici e di soccorso, Napoli
di gente che si è formato in strada dopo l’ultimo sinistro. «Basta, non lungo la strada di raccordo tra Miano e Scampia. Luca Saulino
mercoledì 31 marzo 2010
NAPOLI METROPOLI 7

GIUGLIANO NEL MIRINO DEI BANDITI IL MONTE PASCHI DI SIENA IN VIA ROMA: MESSI IN FUGA DAI CARABINIERI

Rapina in banca, portano via pistola a vigilante


GIUGLIANO. Tentano la rapina in re tempo ma poi ha dovuto consegnato loro l'arma. I quattro rapinatori, tori e sono state molte le banche finite nel mirino dei malviventi dediti
banca al Monte dei paschi di Sie- pronti a fare ingresso nella filiale e spalleggiati probabilmente da altri ai colpi alle filiali di tutto il comprensorio. Proprio una settimana fa i ca-
na, banda di rapinatori messi in fu- complici, sono stati però costretti ad abbandonare l'idea di portare a rabinieri avevano localizzato un garage con materiale atto allao scasso
ga dall'arrivo dei carabinieri. Han- compimento il colpo. Qualcuno, infatti, all'interno dell'agenzia banca- appartenente ad una presunta banda del buco che usava diversamen-
no tentato di avere accesso alla fi- ria accortosi di quanto stava avvendendo all'esterno deve avere lancia- te il metodo di fuori uscire dal sotto suolo pr asalire le filiali del com-
liale della banca di via Roma, mi- to l'alarme chiedendo l'intervento dei carabinieri della compagnia, mol- prensorio. Altro metodo quello usato nella mattinata di ieri dai rapina-
nacciando la guardia giurata e chie- to vicina dall'obiettivo tentato dalla gang di rapinatori. I malviventi so- tori che hanno tentato l'assalto alla banca armati di pistole e con fare
dendgli di consegnare l'arma. Mo- no stati pertanto costretti a darsi alla fuga portandosi via solo un’arma. molto aggressivo. Il segno evidente che sul territorio agiscano due dif-
menti di panico ieri in via Roma in- Sul posto intanto a sirene spiegate sono giunti i carabinieri agli ordini ferenti bande una dedita ai colpi atraverso il sotto suolo l'alra molto più
torno alle 12. Quattro persone, con il volto coperto dai caschi integrali, del capitano Alessandro Andrei. I militari hanno ascoltato la testimo- spregiudicata e pronta ad avere accesso dall'esterno sotto la minaccia
in sella a moto di grossa cilindrata hanno tentato di fare irruzione nella nianza della guardia giurata e avviato le indagini acquisendo il circuito delle armi. Ed è proprio in questo secondo contesto che si concentrano
filiale del Montepaschi. I quattro erano armati di pistola e di un’ascia, del esterno della videosorveglianza nel tentativo di raccogliere elementi uti- le ricerche dei militari che ora indagano per risalire ai responsabili di
tipo di quella in uso ai vigili del fuoco, con cui hanno minacciato un vi- li per l’identificazione dei responsabili. Poco dopo l’ascia usata dai ban- questo ennesimo colpo. Nelle prossime ore le indagini potrebbero strin-
gilantes che si è barricato nel gabbiotto. A questo punto i banditi han- diti è stata ritrovata in una traversa di corso Campano. gere il cerchio intorno ai banditi messi in fuga dal tempestivo arrivo dei
no usato l’ascia per aprirsi un varco. Il vigilantes ha tentato di prende- Non è la prima volta che quasta banca viene presa di mira dai rapina- carabinieri. Roberta Cuccurese

TORRE ANNUNZIATA SECONDA CONDANNA A VITA PER IL BOSS DELL’OMONIMO CLAN. PER I GIUDICI È IL MANDANTE DELL’OMICIDIO DI NATALE SCARPA

Ergastolo per Pasquale Gionta


di Vincenzo Sbrizzi SANT’ANTIMO TRAGEDIA SFIORATA IN VIA SOLIMENE
TORRE ANNUNZIATA. Ancora una condanna alla morte civile. La seconda
sezione della Corte d'Assise del tribunale di Napoli ha condannato all'erga-
stolo Pasquale Gionta, boss dell'omonimo clan di Torre Annunziata a giudi-
Fiamme in casa di un disabile
zio per omicidio aggravato. È il secondo ergastolo che Gionta subisce in pri-
mo grado dopo la condanna per il duplice omicidio di Francesco Paolo De An-
gelis e Antonio Genovese. Il processo appena conclusosi lo vedeva imputa-
Indagini in corso per le cause
to, invece, per l'omicidio di Natale Scarpa, padre del ras Vincenzo “cara- SANT’ANTIMO. Incendio in un’abitazione di un disabile sita in via
mella” del clan avverso dei Gallo-Cavalieri. Per entrambi, secondo l'accusa, Solimene. La tragedia è stata sfiorata per un pelo. Ieri mattina,
è il mandante dei delitti nel ruolo di capo della cosca. Ieri mattina dopo una poco dopo le dieci in una casa al quinto piano alla periferia di
breve camera di consiglio, la corte presieduta dal giudice Caterina Iaselli ha Sant’Antimo dove abita un anziano 75enne completamente
scelto la pena più dura per il boss del quadrilatero delle carceri. Il sostituto disabile con la nipote, una cinquantenne; improvvisamente è
procuratore antimafia Pierpaolo Filippelli aveva, infatti, chiesto l'ergastolo divampato un incendio partito dal salotto.
per il delitto datato 15 agosto 2006. Un omicidio maturato per una chiara L’uomo era da solo in casa, mentre la nipote era appena uscita.
strategia del clan di Palazzo Fienga convinto che fosse arrivato il momento Dopo poco, alcuni vicini hanno visto le fiamme altissime e del
di rompere la pace armata con i “cavalieri” con i quali fino a quel momento fumo denso e nero uscire dagli infissi, così hanno
avevano diviso piazze di droga per zone e proventi al 50% dell'attività estor- immediatamente provveduto ad allertare sia i carabinieri che i
siva. Una mossa che venne dettata dai “carcerati”, Valentino e Aldo, a cui se- vigili del fuoco. Giunti sul posto gli uomini dell’Arma diretti dal
Pasquale Gionta al momento dellʼarresto
condo i collaboratori venne chiesto il nulla osta per procedere. Come ogni tenente Luigi Presicci e coordinati dal capitano Alessandro
guerra che si rispetti a scatenare il conflitto fu un pretesto. Il giorno di car- Andrei, avvisati dai condomini che in quell’abitazione vi era un
nevale 2006, Valentino Gionta jr, nipote dell'omonimo boss fondatore e figlio uomo solo, hanno subito sfondato la porta d’ingresso e
di Aldo, lanciò un uovo contro Natale Scarpa. L'anziano reagì colpendolo CONTROLLI DEI VIGILI A CAPRI avvolgendosi in lenzuola bagnate sono entrati all’interno
con uno schiaffo e scatenando l'ira del clan del Quadrilatero delle Carceri. dell’appartamento. Le fiamme altissime diffusesi lungo il corridoio
Nonostante i tentativi di mediazione di alcuni ras dei Gallo che cercarono di
chiarire l'accaduto nel corso di incontri con Gemma Donnarumma, moglie
del boss, la vendetta era legata solo ad una questione di tempo. Dopo il per-
Abusi edilizi e falso, 4 denunciati che porta alle camere da letto, hanno reso non semplice il
salvataggio dell’anziano.
Nonostante tutto i carabinieri sono riusciti a trarre in salvo e a
messo dei boss detenuti, Pasquale Gionta, secondo gli inquirenti, organiz- CAPRI. Abusivismo edilizio e falso, 4 persone denunciate a Capri al termi- portare l’uomo fuori. L’anziano intossicato dal fumo è stato
zò il raid che venne messo a segno all’esterno dello stadio Giraud di Torre An- ne di un servizio di controllo. I vigili urbani, insieme al personale dell’ufficio ricoverato all’ospedale San
nunziata dove il 65enne si stava recando per assistere ad una delle prime tecnico del Comune, hanno effettuato uno sopralluogo in una villa in via Ma- Giovanni di Dio di
uscite stagionali del Savoia. L'istruttoria che ha, però, condotto Gionta alla rina Piccola con vista sui celebri faraglioni, di proprietà di un’habituè, nella Frattamaggiore, mentre due
condanna non è stata priva di difficoltà. Su tutte la ricusazione del presi- quale erano in corso alcuni lavori edili. Durante il controllo anti-abusivismo, carabinieri sono stati medicati e
dente da parte dello stesso imputato richiesta nel corso dell'udienza suc- agenti e tecnici hanno scoperto che gli interventi avrebbero portato ad un giudicati guaribili in cinque
cessiva all'escussione dei collaboratori di giustizia. In segno di protesta Gion- cambio di destinazione d’uso non autorizzato con la trasformazione di un’area giorni avendo riportato
ta rinunciò anche ai suoi legali dichiarando di «non credere più nella giusti- a verde e la realizzazione di un’ampia terrazza. La proprietaria ha prodotto la bruciature ai polpastrelli delle
zia». Nonostante la forte presa di posizione del boss, la Corte d'Appello di documentazione tecnica redatta dal direttore dei lavori e dal progettista. È mani e intossicazione da fumo.
Napoli ha rigettato la sua richiesta di ricusazione della presidente Iaselli che stato a questo punto che gli agenti si sono accorti che l’elaborato grafico con- La causa dell’incendio è ancora
ha indirizzato alla corte napoletana una memoria in cui spiegava l'insussi- teneva, a loro dire, un falso, in quanto indicava la terrazza in fase di realiz- ignota, difatti solo dopo
stenza dei motivi di incompatiblità invocati dall'imputato. Su tutti quello di zazione come già esistente. Nei confronti della committente, del direttore l’intenso lavoro dei caschi gialli
averlo già giudicato quale giudice estensore nel corso dell'altro processo per dei lavori e del responsabile della ditta esecutrice è scattata una denuncia per si scoprirà se l’incendio è di
omicidio conclusosi analogamente e la decisione dei giudici napoletani ha abusivismo edilizio. Lo stesso direttore assieme al progettista è stato de- natura dolosa
dato via libera alla stessa decisione di quella sede: il carcere a vita. nunciato anche per falso. Il cantiere è stato posto sotto sequestro. giucat o colposa. Giovanna Scarano

VICO EQUENSE RIAPERTO LO SCORSO SABATO SORRENTO RILIEVI DELL’ARPAC NON EVIDENZIANO INQUINAMENTO, IL FENOMENO SI RIPETE

Seiano, tunnel chiuso di notte Schiuma in mare, denuncia alla Procura


Nuovi lavori sulla Statale SORRENTO. Ancora mare schiumoso in penisola sorrentina con un va-
stissimo fenomeno che ha interessato l’intero tratto del litorale dei comuni co-
presenza di sostanza ignote al momento ma che hanno comunque determi-
nato una alterazione morfologica delle acque del mare con un conseguente
VICO EQUENSE. Statale 145 “Sorrentina”: da ieri e fino venerdì 2 stieri toccando gli specchi d’acqua di fronte al rivo d’arco a Vico Equense, danno paesaggistico ed ambientale. Lenta la mobilitazione dell’Arpa che do-
aprile chiusure notturne della galleria di Seiano, nel comune di Marina di Alimuri a Meta di Sorrento, Marina di Cassano a Piano di Sorren- po avere eseguito prelievi a campionature nei fenomeni dei mesi scorsi sem-
Vico Equense. Limitazioni al traffico dalle 22 alle 6 del giorno to, golfo del Pecuriello e zona Marinella a Sant’Agnello, Marina Grande, area bra non avere trovato nulla di preoccupante. Anzi dall’ente regionale tengo-
successivo. Il provvedimento si rende necessario per dare corso della Tonnarella, Puolo e Pignatella a Sorrento per concludersi a Marina del- no a precisare che sono in corso attività ispettive e prelievi di ulteriori cam-
ad ulteriori attività lavorative già programmate all’interno del la Lobra a Massa Lubrense. Ancora una volta, dunque, il mistero dell’inqui- pionature finalizzate ad individuare le possibili fonti dei presunti fenomeni di
nuovo tunnel. L’Anas comunica che da questa sera fino a venerdì namento del mare avvolge acqua cristallina, flora e fauna in un momento di inquinamento. Insomma, nonostante la periodica presenza di enormi chiaz-
mattina, nelle sole ore notturne dalle 22.00 alle 6.00 del giorno assoluta assenza di pioggia e di anomalie da collegarsi con le acque verno- ze giallognole sembrerebbero non esistere casi di inquinamento anche se è
successivo sarà chiusa al traffico la galleria di Seiano, nel comune tiche dei rivi. Come già accaduto negli ultimi due mesi il presidente del Wwf chiaro che in alcuni punti della costa sorrentina esistono delle criticità dovute
di Vico Equense, per effettuare sopralluoghi e verifiche tecniche sezione penisola sorrentina Claudio d’Esposito ha inviato nota alla Procura alla presenza di condotte di sversamento e di troppo pieno di condotte che
all’interno del nuovo tunnel tra Pozzano e Seiano, nel tratto della Repubblica di Torre Annunziata ed alla capitaneria di porto di Castel- nulla hanno a che vedere con gli impianti di depurazione presenti in costie-
compreso tra il km 10,800 e il km 16,000 della strada statale 145 lammare di Stabia chiedendo un intervento teso ad individuare cause e re- ra. I più fantasiosi fanno risalire il fenomeno al fatto che nel suo moto ondo-
“Sorrentina”. Il provvedimento si rende necessario per dare corso sponsabilità di un fenomeno che vista la preoccupante periodicità oramai so il mare intrappola aria che viene liberata sotto forma di schiuma. Chissà
ad ulteriori attività lavorative già programmate all’interno della mensile lascia poco spazio al caso. La lunghissima striscia schiumosa è ri- se esiste una analoga spiegazione anche per il cattivo odore di fogna che
galleria. Nelle ore di chiusura il traffico diretto a Sorrento sarà masta per oltre un giorno all’interno delle baie della costiera manifestando la spesso proviene proprio da queste scie di schiuma. Vincenzo Maresca
deviato nel centro abitato di Vico Equense. Il nuovo tunnel era
stato riaperto al traffico sabato scorso, in accordo con la
Prefettura, in seguito ai notevoli volumi di traffico registrati nel POMPEI IL RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE CIVILE HA VISITATO LA MOSTRA D’INTRODUZIONE AL SITO ARCHEOLOGICO
centro abitato e sulla statale Sorrentina e legati all’appuntamento
elettorale.
La galleria sarà nuovamente chiusa dal 15 ottobre 2010 al 15
aprile 2011 per il completamento dell’opera. Tutti gli interventi
Bertolaso agli Scavi: «Più cultura per garantire la sicurezza»
riguardano la costruzione della variante alla statale 145 per un POMPEI. Diffondere la cultura della prevenzione anche Pompei e le vicende del Vulcano. È utile comprendere quanto
nuovo percorso sotterraneo lungo 5,2 km. La nuova galleria sarà illustrando grandi tragedie del passato, come l'eruzione del accade 2000 anni fa perché può sempre ripetersi e noi sappiamo
realizzata secondo le nuove norme di adeguamento delle opere Vesuvio che nel 79 d.C. distrusse Pompei. Questa l’indicazione del che il Vesuvio si sta semplicemente riposando». «Più si fa cultura
civili e di sicurezza stradale con piazzole di sosta e di emergenza responsabile della Protezione civile, Guido Bertolaso, che ha e si diffonde tra tutti gli abitanti di questo territorio e tra coloro
ogni 600 metri e postazioni Sos ogni 500 metri. Prevista, inoltre, visitato la mostra “Pompei e il Vesuvio. Scienza, conoscenza ed che vengono a visitare questo bellissimo sito archeologico la
l`installazione di impianti tecnologici e di sicurezza (antincendio, esperienza”, allestita nell' area archeologica di Pompei. Accolto conoscenza dei rischi e dei modelli di comportamento da adottare,
illuminazione, videosorveglianza e controllo del traffico in dal commissario delegato del sito archeologico, Marcello Fiori, il più si garantisce sicurezza ai cittadini», ha concluso Bertolaso. Il
galleria). Si ricorda che l’informazione agli automobilisti sulla responsabile della Protezione civile ha visitato l'esposizione che responsabile della Protezione civile accompagnato da Fiori e da
viabilità e sul traffico è assicurata attraverso le emittenti radio- illustra con documenti d'archivio, filmato e fotografie le più alcuni collaboratori ha poi visitato gli scavi di Pompei, fermandosi
televisive, il sito www.stradeanas.it e chiamando il numero devastanti eruzioni del Vesuvio. «È una iniziativa importante - ha nel cantiere di restauro della Casa dei Casti amanti dove gli sono
pronto Anas 841.148. commentato Bertolaso - che si abbina benissimo con la storia di illustrate le tecniche di lavoro.
8 NAPOLI METROPOLI mercoledì 31 marzo 2010

CASALNUOVO SECONDA NOTTE IN STRADA PER LE DIECI FAMIGLIE SFOLLATE DALL’EDIFICIO STORICO DANNEGGIATO DALLE INFILTRAZIONI D’ACQUA

Sgomberati da casa bloccano corso Umberto, traffico in tilt


CASALNUOVO. Seconda notte in strada per gli sfollati di corso Umberto I. I lamento. Intanto, sulla scorta delle richieste avanzate dai residenti dello sta- tra notte nuovi smottamenti e nuove
componenti delle 10 famiglie sgomberate dallo storico palazzo di Casalnuo- bile, l’amministrazione comunale sta già provvedendo, individuando lo spa- crepe, hanno ulteriormente compro-
vo (nella foto), ubicato tra il corso principale della città, e via Arcora, e reso zio più idoneo ad accogliere i componenti delle famiglie sgomberate. Con messo la situazione, rendendo inevi-
impraticabile a causa di una infiltrazione di acqua che ne ha danneggiato le molta probabilità, il luogo deputato ad ospitarli sarà una struttura di pro- tabile l’ordinanza di sgombero per
fondamenta, sono ancora senza tetto, e ieri mattina, in forma di protesta, prietà del comune stesso. Tuttavia, laddove dovesse avvenire questa sorta tutti i residenti. Di fatti, a differenza
hanno bloccato per circa un’ora il traffico urbano. Utilizzando le transenne di “trasloco”, dovrà da intendersi ovviamente temporaneo, in quanto è vo- di quanto verificatosi in precedenza,
che interdicono l’accesso all’edificio a rischio crollo, hanno letteralmente lontà di tutti, ed in modo particolare degli sgomberati, far rientro quanto pri- stavolta nessuno, tra gli sfollati, ha “ri-
chiuso un tratto del corso Umberto, principale arteria della città, paralizzan- ma nelle proprie abitazioni, lasciate improvvisamente l’altra notte, a segui- schiato” entrando in casa, seppur so-
do il traffico per l’intera mattinata. «Vogliamo un tetto sotto cui dormire», è to di uno smottamento delle fondamenta che ne ha compromesso la statici- lo per recuperare qualche masserizia.
l’appello lanciato. A riportare la calma, permettendo il normale ritorno alla tà. Il palazzo, infatti, risalente al 1641, è edificato per lo più in tufo, materia- Da domenica notte, infatti, non fan-
circolazione, i carabinieri della locale tenenza (diretti dal comandante An- le che, a contatto con l’acqua fuoriuscita dalla condotta lesionata, si è in par- no rientro, e da giorni stazionano in
tonino Lampasona), che hanno sedato gli animi. Sul posto, sempre in mat- te sgretolato rendendo poco solide le strutture portanti dello stabile, tenuto strada accanto ad un fuoco acceso alla meglio, in attesa di trovare un tetto
tinata, un nuovo sopralluogo anche da parte dei tecnici comunali che si fortunatamente in piedi dagli architrave già puntellati con strutture in legno sotto cui vivere. Un’aspettativa che già oggi potrebbe concretizzarsi con la
stanno attivando per la messa in sicurezza dello stabile prossimo al puntel- e ferro. Le prime avvisaglie c’erano infatti già state giovedì scorso, poi l’al- soluzione prospettata dalle istituzioni locali. Lucia Allocca

NOLA CONDANNA PER MADDALENA LOMBARDI E DOMENICO RUSSO, COLPEVOLI DI ESTORSIONE AI DANNI DI 15 DIPENDENTI DI UN SUPERMARKET

Pizzo, 8 anni alla moglie del boss


di Pasquale Napolitano
IN BREVE
NOLA. Otto anni e sei mesi di reclusione per Maddalena Lombardi, mo-
glie del boss Salvatore Russo arrestato lo scorso novembre dopo 15 an- CASTELLO DI CISTERNA
ni di latitanza. Il Tribunale di Nola accoglie in parte la richiesta di con-
danna di 12 anni avanzata dalla pubblica accusa nei confronti di lady Controlli in strada, dodici denunciati
camorra e di un suo complice, Domenico Russo, detto Mimì ‘o Cocco,
39enne di Saviano. I due imputati sono stati riconosciuti colpevoli dei rea- CASTELLO DI CISTERNA. Dodici denunce per violazioni al codice
ti estorsione continuata in concorso, aggravata dal metodo mafioso. della strada. A Castello di Cisterna, nel corso di servizi finalizzati
Maddalena Lombardi è stata prelevata dai carabinieri del nucleo ope- al controllo ed alla sicurezza della circolazione stradale i carabinie-
rativo della Compagnia Nola dalla sua abitazione di San Paolo Bel Sito ri dell’aliquota radiomobile hanno denunciato in stato di libertà: 9
dove era sottoposta al regime dei domiciliari per essere tradotta al car- persone sorprese alla guida senza aver mai conseguito la patente;
cere di Poggioreale. La sentenza di condanna conferma in buona parte 3 persone sorprese alla guida di veicoli già sottoposti a sequestro
la complessa e prolungata attività investigativa, svolta dai militari del- amministrativo. Nel medesimo contesto i carabinieri hanno ese-
l’Arma del Nucleo Operativo della Compagnia di Nola e coordinata dal- guito complessivamente 278 controlli ai veicoli; sanzionato 177 vio-
la Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Na- lazioni al codice della strada (21 per mancata revisione, 15 per man-
poli. Il processo scaturisce da un’indagine coordinata dal pubblico mi- canza di copertura assicurativa, 6 per guida senza cinture di sicu-
nistero della Dda di Napoli Simona di Monte che circa un anno fa sfociò rezza); ritirato 4 patenti di guida; sequestrato 15 veicoli.
nell’arresto di Lombardi e Russo. Maddalena Lombardi e Domenico Rus-
Maddalena Lombardi e Domenico Russo
so avrebbero compiuto un’estorsione ai danni dei dipendenti del su-
permercato Decò. La catena alimentare era stata posta sotto sequestro GIUGLIANO
giudiziario da parte della Direzione distrettuale antimafia perché consi-
derata sotto il diretto controllo del clan Russo. Dai dipendenti dei mar- BACOLI ACQUE MALATE “Blanca”, presentazione alla Pro Loco
ket Decò, Lombardi e Russo nonostante il controllo giudiziario avreb-
bero preteso parte dello stipendio. Nel marzo del 2008, i Ros, nell’am-
bito di un’operazione contro il patrimonio finanziario del clan dei fratel-
li Pasquale e Salvatore Russo sequestrano la “Russo General Food”, so-
Lago Fusaro, è allarme alghe GIUGLIANO. A Giugliano si presenta “Blanca”. Oggi, alle ore 18, la
scrittrice napoletana Patrizia Rinaldi presenta il suo romanzo “Blan-
ca” alla Pro Loco di piazza Annunziata a Giugliano. Evento a cura
cietà titolare della catena alimentare, nominando un amministratore giu- BACOLI. Primi giorni di caldo primaverile, le alghe invadono il bacino dell’associazione Minerva. Interviene Rita Sarnelli. “Blanca”, pub-
diziario alla guida della Spa. Un provvedimento che non incide sugli af- lacustre del Fusaro. Il lago bacolese, uno dei più caratteristici e sugge- blicato nella collana Gialloteca dell'editore palermitano Dario Flac-
fari del clan perché la moglie di Salvatore Russo obbliga dietro minac- stivi dei Campi Flegrei, si ammanta così di un tappeto di verde, data covio, è un giallo intenso e ricco di emozioni. Il commissario Mar-
ce e violenze i dipendenti a versare una tangente sugli stipendi. Una l’invasiva fioritura di alghe che, stando ai pareri di esperti dell’Asl, po- tusciello e l'ispettore Liguori sono alle prese con tre casi di scom-
busta paga da 1.700 euro ma nelle tasche dei lavoratori ne finivano po- trebbero riflettersi negativamente s’intende, sullo stesso stato di salu- parsa e una morte sul fondo di un cratere. Blanca, esperta di deco-
co più della metà. La differenza la incassavano i componenti dell’orga- te delle acque. Una delle cause di detta “invasione” sarebbe anzitutto il difica e intercettazioni, li aiuterà nella ricerca del brusio dei fatti. Lo
nizzazione criminale. In meno di un anno erano riusciti ad estorcere cir- pericoloso mix di liquami e detersivi, che il troppo pieno dei collettori fo- rintraccerà nell'intelligenza sentimentale più che nella tecnologia.
ca 70mila euro. L’indagine denominata “Sottocosto” ricostruì i pas- gnari non riuscirebbe a trattenere, e che verrebbero quindi “scaricati”
saggi di un sistema di sfruttamento e vessazioni a cui erano sottoposti nel bacino del Fusaro che, tra l’altro, presenta alcune chiazze di macro-
i dipendenti del supermercato “Decò”. Nessuna denuncia giunge ai ca- fite. CERCOLA
rabinieri della Compagnia di Nola che però grazie ad intercettazioni e pe- Ma la situazione di degrado – abbandono del Fusaro, non si ferma qui,
dinamenti riuscirono a ricostruire il disegno criminale. Un dipendente dato che sulle sue sponde si continua a sversare di tutto: scarti, ferra- Calcio e beneficenza allo stadio comunale
viene picchiato e costretto a versare parte dello stipendio a Russo e Lom- glie, pezzi di mobili, pneumatici, ingombranti e tanti rifiuti di dubbia
bardi. L’episodio viene ripreso dai carabinieri che dopo pochi giorni ese- provenienza, forse anche tossici, a parte, va sottolineato, la mancata CERCOLA. L’Associazione italiana per assistenza a minori e an-
guono le due ordinanze di custodia cautelare. Ieri il primo verdetto con manutenzione dei condotti fognari. Insomma, un lago quello Fusaro, ziani “La Tua Voce onlus”, presieduta da Roberto Pisacane, in col-
una sentenza di condanna. proprio “ai veleni”. E quanti. gdo laborazione con Neverland associazione culturale sportiva e di ani-
mazione, presieduta da Flora Sasso, ha organizzato per il prossimo
5 giugno alle ore 17, presso lo Stadio di Cercola, una speciale par-
CAPRI L’ASSESSORE CONTE CHIEDE INCONTRO QUARTO PER LA MOZZARELLA DA 200 CHILI tita del cuore tra clown e medici. Nell’organizzazione coinvolto an-
che il centro commerciale Tremestieri di Messina. I proventi rica-

Mister Cornicello nei libri


vati dalla manifestazione saranno destinati a due gemellini di Ca-
Collegamenti via mare, tania che necessitano di importanti e gravosi interventi chirurgici
agli arti, che non è possibile praticare se non all'estero. Con tali fon-
di sarà acquistato inoltre un mezzo di trasporto che servirà all'as-
no a riduzione nei festivi «Successo per la città» sociazione La Tua Voce Onlus ad incrementare le assistenze do-
miciliari e gli accompagnamenti a minori e anziani presso le Strut-
CAPRI. La domenica e nelle giornate festive riduzioni negate dalle ture Ospedaliere Italiane Pubbliche e Private, oltre che a traspor-
compagnie di navigazione ai lavoratori pendolari, protesta QUARTO. Il paese di Quarto è sui libri. Non si tratterà dei libri di storia ma tare i volontari vestiti da clown per portare la terapia del sorriso in
l’assessore ai trasporti marittimi del Comune di Capri Roberto Russo questa volta, per fortuna, nemmeno del libro nero del commissario straordi- tutta Italia.
e lo fa con una nota trasmessa alla Regione Campania, assessorato nario per l’emergenza rifiuti. Il reale motivo è molto più leggero e soprattut-
ai trasporti, nella quale chiede un incontro urgente. to curioso. Se Quarto non annovera tra i suoi cittadini poeti e scrittori o can-
«Nei giorni festivi, nonostante siano innumerevoli i pendolari che si tanti, ha però dato i natali a un eclettico personaggio, il signor Salvio Corcione VICO EQUENSE
recano da Napoli, da Castellammare e da Sorrento sull’isola di Capri, (nella foto), 58 anni, guida turistica e proprietario di un’agenzia di viaggi, co-
per motivi di lavoro, gli abbonamenti mensili che le compagnie di nosciuto però dai suoi concittadini Pasqua, processione degli incappucciati
navigazione tanto decantano, non hanno alcun lavore» sottolinea come “Mister Cornicello”. Lo scorso
Russo. 21 novembre Mister Cornicello, in col- VICO EQUENSE. A Vico Equense quest’anno sfilerà la processio-
«Infatti - continua l’assessore - nei giorni festivi gli abbonamenti laborazione con un noto caseificio ne degli incappucciati viola. Si tratta del rito del Venerdì Santo, mo-
non sono accettati dalle compagnie di navigazione ed i pendolari quartese, aveva lanciato una simpa- mento molto sentito in città e in tutta la penisola sorrentina. Ve-
sono costretti a pagare i biglietti a taruffa piena». tica iniziativa, la produzione di un cor- nerdì sera, a partire dalle 20, la processione si incamminerà nel bor-
«Spesso e volentieri - aggiunge Russo - i pendolari che per motivi di no napoletano scacciajella da 200 chi- go storico con gli incappucciati dell’Arcinconfraternita dell’Assunta
lavoro sono costretti a recarsi da Napoli, Castellammare o Sorrento li fatto interamente di mozzarella di e Monte dei morti e percorrerà tutto il centro cittadino. Saranno cir-
sull’isola di Capri non raggiungono i 30 giorni lavorativi, ma a bufala «in modo da augurare bbona ca cinquecento i partecipanti all’inteso evento con cori intonati da-
malapena i 15/16 giorni. Anche in questo caso, l’acquisto ciorta pure a tavola», dice lui. Il buon gli allievi della scuola media Scarlatti e dai componenti del Mise-
dell’abbonamento mensile penalizza enormemente, soprattutto Salvio Corcione non è estraneo a que- rere, in una suggestiva cornice fatta di ombre e fiaccole. La statua
finanziariamente, i lavoratori pendolari. Inoltre molti lavoratori che sto tipo di impresa tanto che lo scor- dell’Ecce homo, che sarà portata in processione, è l’unica del genere
hanno un contratto di lavoro stagionale sull’isola di Capri hanno due so luglio aveva ideato una sorta di fe- tra le sacre rappresentazioni della costiera. L’Arciconfraternita del-
giorni di riposo a settimana per raggiungere le proprie famiglie stival dell’allegria e della fortuna “La l’Assunta e Monte dei Morti venne fondata nei primi anni del di-
residenti in provincia di Napoli; anche in questo caso queste Festa del Cornicello” della durata di 3 giorni, durante la quale era riuscito ciassettesimo secolo dai padri Teatini che officiavano nella Chiesa
categorie sono costrette a pagare il biglietto di percorso a tariffa addirittura, senza spendere un centesimo, a trascinare sul palco uno spae- di Santa Maria del Toro di Vico Equense. Dopo più di un secolo dal-
piena». sato Peppino Di Capri, incontrato tempo prima durante una delle sue escur- la fondazione la Congrega si trasferì nella cappella dell’Assunta, al-
L’assessore ai trasporti marittimi di Capri, Roberto Russo alla luce sioni a Capri, il quale si aspettava una festa tra amici e si ritrovò invece in lora intitolata a Santa Maria della Pace ottenuta dal Vescovo Equen-
delle difficoltà riscontrate dai pendolari ha richiesto con urgenza, al un bagno di folla. Mr. Cornicello possiede una collezione di più di 1500 cor- se Mosignor Cosenza per la somma di 330 ducati di carlini d’ar-
fine di trovare soluzioni immediate che possano soddisfare le ni, ma con l’impresa del corno gigante fatto di mozzarella ha realizzato il suo gento. Questa fu poi associata all’Arciconfraternita di Santa Maria
esigenze di tutti i lavoratori che risiedono provvisoriamente sogno, quello di portare Quarto alle luci della ribalta. Mr. Cornicello è riusci- del Suffragio e poco più dieci anni dopo ottenne il regio assenso. So-
sull’isola di Capri, di indire una riunione tra le parti, anche in to, infatti, a far comparire il nome del suo paese nella versione italiana del lo nel 1888 essa fu innalzata al rango di Arciconfraternita. E’ dal Ve-
occasione della nuova programmazione del quadro triennale dei “World almananac and book of facts”, curato dal New York Times che in Ita- nerdì Santo del 1987 che organizza la Processione del Cristo Mor-
servizi minimi di trasporto marittimo. Sono tanti i pendolari che lia si chiama “Libro dei fatti 2010”, edito da Adnkronos libri in collaborazio- to.
attendono una risposta. Giuseppe Catuogno ne con le società Autogrill e Telepass. Salvio Di Lorenzo