Sei sulla pagina 1di 3

il bandolo

del lavoro
Circolo di Seriate del Partito Democratico
febbraio 2011

PER L’OCCUPAZIONE E IL LAVORO


Cari iscritti e simpatizzanti,
vi inviamo questo primo numero di una piccola rassegna sui
temi del lavoro e dell’occupazione perché crediamo che il
Partito Democratico si sia fino ad ora scarsamente occupato
di questi temi , che dovremmo sentire come fondamentali, sia
per quanto riguarda le iniziative nella nostra zona, sia in
relazione ad una appropriata diffusione delle proposte e prese
di posizione del Partito in sede nazionale.

Nostra intenzione sarebbe di pubblicare e farvi giungere i


numeri di questa lettera che speriamo di essere capaci di
preparare con scadenze non troppo lunghe anche in futuro.

Sarebbe già un bel successo di questa iniziativa se essa fosse


in grado di informare con tempestività e adeguata
documentazione tutti coloro che sono direttamente o
indirettamente interessati ai temi relativi al lavoro e
all’occupazione, ma nostra somma ambizione sarebbe quella
di riuscire a far diventare questi fogli strumento di dibattito
ed informazione su ciò che succede, non solo a livello
nazionale, ma soprattutto a Seriate e dintorni.

Per questo vi invitiamo già da ora a farci pervenire eventuali


commenti (anche negativi, ovviamente, siamo corazzati…) o
contributi che saremo ben lieti di far circolare e discutere.

Potete prendere contatto con noi scrivendo a


pd.seriate@gmail.com
LAVORO E OCCUPAZIONE:
QUALE E’ LA SITUAZIONE OGGI?
Alcuni dati
* Disoccupazione (dati INPS) 8,7%. Se sommata alla
Cassa Integrazione è superiore all’ 11%
* 28% di imprese che prevedono licenziamenti nel
futuro contro il 9% che prevedono assunzioni
* 1 miliardo 200 milioni di ore di Cassa Integrazione
nel 2010 (+ 38% rispetto al 2009)
* I lavoratori in Cassa Integrazione a Zero ore
perdono all’anno, contando anche 13° , ferie e premi
di produzione, circa 7000 euro all’anno
* La disoccupazione giovanile nella fascia tra 14 e 24
anni ha raggiunto il 28,9%
* 1 milione e 600 lavoratori precari rischiano il posto
di lavoro
* I lavoratori precari, se licenziati, non godranno di
nessuna forma di Cassa Integrazione o altro sostegno
al reddito
Cosa ha fatto il Governo per Che cosa ha proposto il
superare la crisi? Partito Democratico?

* Eliminazione ICI sulle case * Opposizione alla norma


dei ricchi (per i redditi medio- “ammazza precari” che
bassi e le prime case l’ICI era escludeva dall’assunzione
già stata eliminata dal chi, al momento di entrata in
Governo Prodi) vigore della legge, avesse in
corso un giudizio di
* Detassazione dello impugnazione del contratto a
straordinario esclusi i termine
lavoratori pubblici ( …ma chi
fa lavoro straordinario in * Proposta di anticipare, in
tempo di crisi, quando non c’è attesa della riforma organica
nemmeno quello ordinario?) degli ammortizzatori sociali,
il riconoscimento di forme di
* Non stabilizzazione dei sostegno del reddito dei
precari nel pubblico impiego lavoratori precari in caso di
perdita di lavoro.
*Blocco del turn-over (non
sostituzione delle persone che *Mantenimento nelle
se ne vanno) nella Pubblica graduatorie di coloro che, pur
Amministrazione essendo inseriti nelle
graduatorie ad esaurimento,
* Tagli alla scuola con hanno svolto una supplenza
diminuzione di insegnanti, temporanea di almeno180
personale non docente e giorni per incarico del
ausiliario (Segreterie, dirigente scolastico.
bidelli…)
* Il Gruppo PD ha chiesto al
*Aumento dell’età Governo di adottare iniziative
pensionabile con lo normative che applichino la
“scherzetto” della cosiddetta disciplina previgente anche ai
“finestra scorrevole” che, lavoratori dipendenti con
applicata anche a chi cessazione involontaria del
raggiunge 40 anni di rapporto di lavoro entro il 31
contribuzione, costringe a luglio 2010 e tutti coloro che
lavorare 41 anni regalando maturano i 40 anni di
sostanzialmente all’INPS un contributi.
anno di contributi