Sei sulla pagina 1di 16

Indice

Assistenza tecnica

Introduzione
Caratteristiche prodotto
Requisiti sistema

Installazione

Per Cominciare

Menu

Scarico dallo strumento

Carico sullo strumento

Visualizzazione tracce

Assistenza tecnica

L'assistenza tecnica relativa all'AVO TraceMaster è accessibile nei seguenti


modi:

Fax +44 (01638) 515060

E-mail support@avotech.com

Internet http://www.avotech.com

Posta AVO Technical Services


4 King Street
Mildenhall
Suffolk
England
IP28 7ES

Introduzione
L' AVO TraceMaster è un'applicazione Microsoft Windows™ da 32 bit da
utilizzarsi in congiunzione con la gamma di strumenti AVO TDR e CFL. E'
utilizzabile per la memorizzazione e il richiamo di tracce di cavo e consente la
memorizzazione di un file di annotazioni che agevola l'identificazione della
traccia. Questo file di annotazioni contiene un identificatore di cavo, un campo
dati e un campo annotazioni, ed è tenuto con la traccia memorizzata anche in
fase di carico sullo strumento. Con le sue avanzate opzioni di creazione grafici, il
TraceMaster è anche utilizzabile per l'analisi dettagliata di forme onde
memorizzate sul PC, e consente l'agevole confronto tra due qualsiasi tracce alla
volta. I driver di prova dello strumento sono installati automaticamente da CD
durante l'installazione; è inoltre possibile scaricare driver addizionali resi
disponibili dal sito Internet http://www.avotech.com.

Il TraceMaster riceve (scarica) dati da uno strumento e invia (carica) dati ad uno
strumento. Questi dati sono memorizzati in file di tipo comma separated. Benchè
generalmente i dati consistano in tracce memorizzate, il TraceMaster può anche
essere utilizzato per caricare lingue straniere sullo strumento. (Si noti che lo
strumento ha sempre a disposizione due lingue: l'inglese ed una seconda
lingua.)

Caratteristiche prodotto
Scarico dallo strumento, in un solo passaggio, di un numero di tracce
memorizzate compreso tra 1 e 15.

Semplice gestione di file e cartelle con utilizzo di interfaccia standard


Windows™.

Analisi dettagliata delle forme onda memorizzate, disponibile con avanzate


funzioni di grafica.

Possibilità di confrontare e contrastare due forme onda simultaneamente.

Le forme onda possono essere annotate, e il file annotazioni è tenuto con la


traccia anche in fase di carico su uno strumento.

Possibilità di caricare una seconda lingua sullo strumento per tutti i menu e
schermi informazioni - l'ampia scelta disponibile comprende: danese, olandese,
finlandese, francese, tedesco, italiano, norvegese, portoghese, spagnolo e
svedese.

Requisiti sistema
PC con processore classe Pentium (Pentium 133MHz minimo, Pentium
233MHz preferibile).

Sistema operativo Microsoft Windows™ 95 o successivo, o sistema operativo


Microsoft Windows™ NT versione 4.0 con Service Pack 3 o successivo.
Minimo di 32MB di RAM per Windows™95 o sistema successivo
(preferibilmente 64MB); minimo di 32MB di RAM per Windows™ NT 4.0
(preferibilmente 64MB).

Si consigliano100MB di spazio libero su disco rigido per un'installazione-tipo.

Unità CD-ROM.

Monitor VGA o a risoluzione superiore, preferibilmente Super VGA.

Mouse Microsoft o dispositivo compatibile.

Una porta seriale RS232 libera.

Installazione
Installazione da CD

Se il CD non avvia automaticamente sarà necessario selezionare l'unità CD-


ROM con Windows™ e avviare il programma Setup.exe. Sarà possibile
selezionare la lingua preferita per l'installazione utilizzando la lista fornita.

Verrà visualizzato il seguente schermo introduttivo, e completata la lettura delle


informazioni basterà fare clic sul pulsante "Avanti" per continuare.
Verrà visualizzato uno schermo che mostra il corrente contratto d'uso del
software. E' importante leggere e comprendere tutte le informazioni su questo
schermo e su quelli successivi usando il tasto Page Down.
Fare clic sul pulsante "Sì" per accettare i termini del contratto e continuare l'
installazione.

E' consigliabile mantenere la cartella di installazione predefinita a meno che non


si abbiano buone ragioni per cambiare.
Se la cartella destinazione è stata cambiata al momento dell'installazione e si
desidera eseguire un aggiornamento o una nuova installazione, la cartella
destinazione va impostata correttamente per consentire l'aggiornamento di
programmi e file. Fare clic su "Avanti" dopo aver selezionato la cartella corretta.

E' consigliabile mantenere la cartella di icone di programma suggerita a meno


che non si abbiano buone ragioni per cambiare. Questa cartella apparirà come
un menu secondario del menu Avvio di Windows™, cartella Programmi.
Fare clic sul pulsante "Avanti" per installare il software AVO TraceMaster.

A installazione completa sarà necessario riavviare il computer.


N.B. E' molto importante riavviare il computer a questo punto perchè può
essere necessario che il programma Setup effettui l'aggiornamento di
alcuni file di sistema attivi durante il programma di installazione.

Per cominciare
Avvio dell' AVO TraceMaster
Per avviare l' AVO TraceMaster:

1. Dal menu Avvio di Windows, selezionare Programmi | AVO


TraceMaster | AVO TraceMaster.

Quando si avvia il TraceMaster, appare il seguente schermo:


Come indicato dal corpo del testo su riportato, lo schermo è diviso in quattro parti
principali:

La barra menu
La finestra Generale
La finestra di traccia Principale
La finestra Informazioni Traccia

La barra menu
Questa fila di icone mette a disposizione la maggior parte delle funzioni del
TraceMaster con un singolo clic. Ad ogni pulsante è associato un
"Suggerimento", cosicchè posizionando il cursore su un pulsante e
mantenendovelo per un paio di secondi se ne visualizzerà la corrispondente
funzione. Le funzioni relative ai diversi pulsanti sono le seguenti:

Cancella | Apri | Salva | Stampa | Scarico | Carico | Zoom | Traccia 1 &


Traccia 2 | Traccia 1 - Traccia 2

Alternativamente, tutte le funzioni del TraceMaster possono essere selezionate


dai menu situati al di sopra della barra menu.
(Menu)

La finestra Generale

Questa finestra con dati grafici mostra sempre l'intera traccia relativa a qualsiasi
traccia selezionata. Se la finestra di traccia Principale viene visualizzata in zoom
su una certa parte di una traccia, la finestra Generale mostrerà due linee per
indicare quale proporzione della traccia è visualizzata, e dove.

La finestra di traccia Principale

Questa finestra principale con dati grafici mostra le tracce selezionate in


dettaglio. Usando l'opzione zoom (vedi precedenti capitoli su barra menu e
menu) è possibile esaminare da vicino una proporzione di una traccia generale. I
pulsanti disponibili direttamente al di sotto di questa finestra consentono di
manipolare la forma onda, agevolando il confronto. (Visualizzazione tracce)

La finestra Informazioni Traccia

Quest' area mostra le informazioni di tipo non grafico memorizzate con una
traccia all'interno di un file csv. Elenco informazioni:

Località memoria
Tipo onda 1
Tipo onda 2
Portata unità
Ampiezza d'impulso
Guadagno
Fattore velocità
Identità cavo*
Data* *Campi annotazione
Note*
Modo 'fattore velocità'
Unità di distanza
Modo 'visualizzazione'
Punto zero (ns)

Queste informazioni sono perlopiù fornite dallo strumento al momento del


salvataggio traccia; sarà tuttavia necessario modificare la località memoria se si
desidera allegare file csv, e i campi annotazione possono essere impostati solo
all'interno del TraceMaster. Per impostare un campo annotazione basta fare clic
all'interno del campo e digitare le necessarie informazioni. Similmente, per
alterare la località memoria basta selezionarla e modificarne il numero; il
prossimo carico di quella traccia su uno strumento verrà effettuato utilizzando la
nuova località.

NB Durante il carico ricordare che qualsiasi traccia memorizzata dallo strumento


nella stessa località del file csv da caricare sarà sovrascritta dal nuovo file; inoltre
il massimo numero di tracce caricabili su uno strumento è 15, ed ogni traccia deve
avere un riferimento località individuale.

Menu
I menu disponibili sono:

File

Apri Apre un file csv di forma onda salvato e sostituisce


il file correntemente
in fase di memorizzazione.
Apri Allega Apre un file csv di forma onda salvato e lo aggiunge
alla fine del file csv correntemente
in fase di memorizzazione cosicchè entrambi i file csv
siano simultaneamente visualizzabili.

Salva Salva il file csv corrente. Se al file è già stato


assegnato un nome,
il file corrente sarà immediatamente salvato. Se
invece al file non è ancora
stato assegnato un nome,
l'utente potrà accettare il nome predefinito o
assegnare un nome di sua scelta.
Salva con nome… Uguale a Salva, ma l'utente dovrà sempre confermare
o riassegnare il nome file.
Salva selezione Se alcune tracce all'interno del csv correntemente
visualizzato sono state evidenziate,
questa funzione salva la selezione evidenziata in un
nuovo file csv a cui l'utente
dovrà assegnare un nome.
Scarico Scarica tracce dallo strumento alla memoria
del PC. I dettagli delle
tracce scaricate sul nuovo file csv file sono
visualizzati nella finestra
Informazioni Traccia.
Carico Carica il file csv visualizzato nella finestra
Informazioni Traccia sullo strumento.
NB Qualsiasi traccia memorizzata dallo
strumento nella stessa località
del file csv in fase di carico sarà sovrascritta
dal nuovo file; inoltre, il massimo numero di tracce
caricabili su uno strumento è 15, e ogni traccia
deve avere un riferimento di località
individuale.

Stampa Questa funzione stampa la forma onda di traccia


correntemente visualizzata insieme alla visione generale
della traccia, le impostazioni di portata e cursore, e i
campi di annotazione traccia.
Setup Stampa Questa funzione consente di selezionare e impostare
le proprietà per l'utilizzo della
stampante desiderata.

[Storia] Questa sezione del menu File mostra gli ultimi


cinque file csv visualizzati con il
TraceMaster. Basterà fare clic su uno qualsiasi di
questi file perchè il TraceMaster individui automaticamente
la cartella corretta ed apra il
file selezionato.

Esci Questa funzione consente di uscire dal TraceMaster.


Il sistema ricorderà all'utente di salvare
eventuali file csv non salvati in memoria.

Modifica

Cancella Questa funzione cancellerà una o più tracce in


evidenza all'interno delle finestra
Informazioni Traccia.

Opzioni

Aggiorna Questa funzione aggiorna la finestra come nella


funzione standard di Windows™.

[Strumenti] Durante il processo di installazione, la routine install effettua


una ricerca automatica dei
driver disponibili per selezionare driver relativi ai
misuratori AVO TDR o CFL con funzioni scarico
/ carico. Fare clic su un qualsiasi driver per
selezionare lo strumento appropriato.

Carico file lingua Il TraceMaster è abilitato al carico su


strumento di un file di seconda lingua.
Saranno visualizzate le opzioni di seconda lingua
disponibili relative allo strumento selezionato.
La selezione di un file ne inizierà il carico
sullo strumento.

Unità distanza Questa funzione consente di decidere


se esprimere le misure di cursore
in metri o piedi.

Traccia 1 & Traccia 2 Quando si selezionano due tracce allo stesso


tempo, questa funzione consente di visualizzarle
entrambe simultaneamente.
Traccia 1 - Traccia 2 Quando si selezionano due tracce allo stesso
tempo, questa funzione consente di
visualizzare la differenza tra le due tracce.

Zoom

[100% - 1000%] Imposta il valore corrente dello zoom all'interno della


finestra di visualizzazione principale. L'area della
traccia generale correntemente visualizzata all'interno
della finestra principale è mostrata dalla
finestra di traccia Generale.

Scarico dallo strumento


Per scaricare dallo strumento basta fare clic sul pulsante SCARICO o scegliere
File/Scarico dal menu; apparirà il seguente schermo:
Fare clic sulle caselle di selezione per scegliere le località memoria dello
strumento da cui si desidera scaricare. Facendo clic su Continua si riceveranno
istruzioni per l'attivazione del TDR in modo PC (premere SHIFT + PC) e quindi
avrà inizio lo scarico.

Carico sullo strumento


Per caricare sullo strumento basterà fare clic sul pulsante CARICO o scegliere
File/Carico dal menu. Apparirà il seguente schermo:

A questo punto, continuando il lavoro, le località memoria correntemente


occupate nello strumento saranno sovrascritte dalle tracce del file csv
correntemente selezionato. Se lo strumento ha correntemente in memoria delle
informazioni di traccia che non si vogliono perdere, basterà modficare le
informazioni di località memoria all'interno della finestra Informazioni Traccia per
evitare la sovrascrittura.

Quando si fa clic su OK il sistema richiede che il TDR sia attivato in modo PC


(premendo SHIFT + PC), e si può quindi procedere con il carico.

Similmente, selezionando Carico File Lingua dal menu, si visualizzeranno i file


lingua disponibili e su selezione del file appropriato il sistema richiederà
l'attivazione del TDR in modo PC e il carico inizierà.
Visualizzazione tracce

Dopo aver aperto un file csv, facendo clic con il pulsante destro su una delle
tracce all'interno della finestra Informazioni di Traccia la si evidenzia con il colore
usato per visualizzarla nella finestra Principale (rosso). E' possibile selezionare
una seconda traccia per visualizzarla nella finestra Principale, ma questa traccia
sarà evidenziata in verde per agevolarne l'identificazione.
La funzione delle finestre Principale e Generale è spiegata nel capitolo Per
cominciare .

Sono disponibili pulsanti addizionali situati al di sotto della finestra Principale che
consentono di manipolare la schermata per agevolare la visualizzazione.

Con i pulsanti della casella Traccia 1 si incrementa o decrementa l'ampiezza


visualizzata della traccia 1. Reset ripristina la forma originale della traccia 1.

Similmente, i pulsanti all'interno della casella Traccia 2 consentono l'incremento


o decremento dell'ampiezza visualizzata della traccia 2. Inoltre la traccia può
essere spostata orizzontalmente (nel campo tempo) per consentire il confronto
tra le proprietà di due caratteristiche a diverse distanze. Il pulsante Reset
ripristina la forma originale della traccia 2.

I pulsanti al centro si riferiscono ai cursori disponibili per localizzazione guasti.


Facendo clic all'interno della finestra Principale, si posizionerà il cursore 1.
Facendo clic nella stessa area con il pulsante destro, si posizionerà il cursore 2.
(NB Il cursore 2 non può mai trovarsi più a sinistra del cursore 1). I pulsanti di
questa sezione centrale consentono regolazioni più precise della posizione del
cursore (risoluzione fino a 0.1 m) per una localizzazione precisa dei guasti. I tre
risultati presenti in quest'area visualizzano la distanza dall'origine al cursore 1 o
dall'origine al cursore 2 (entrambi tengono conto del punto zero della traccia 1) e
la distanza tra i cursori. L'immissione diretta di un numero in una di queste aree
consentirà il posizionamento automatico del cursore alla distanza
corrispondente.

NB Il fattore velocità e il punto zero relativi a entrambe le tracce sono rilevati


dalla traccia 1 selezionata.

Per alterare il fattore velocità basta fare clic sulle frecce verso l'alto o il basso
nella casella Fattore Velocità. In questo modo si alterano le distanze misurate
all'interno dell'area risultati, ma non si modifica il file csv.