Sei sulla pagina 1di 5

FORMULARIO DI COSTRUZIONE DI MACCHINE E LABORATORIO

AA. 2014-2015
SOLLECITAZIONI SEMPLICI

Sforzo Normale: N   A A
m m

A
Flessione pura
M y
 z  zz y , + x
J zz
m y
M M z z
 x ,max   zz y max   zz
J zz Wzz  y
Sez. A-A
Calcolo di Jz-z
y
1
Sezione quadrata di base B ed altezza H: J z  z  BH 3
12
 4  4
Sezione circolare J zz  J y y  R  D ; z z h H
4 64
Sezione annulare J z  z 
 4
4
R e  R i4   S

1 1 y
J z  z  BH 3  B  S h 3 B
Sezione a doppia T: 12 12
1 1
J y  y  (H  h )B3  h S3
12 12

Ty
Taglio
Ty
 xy  Sz  z
J z z b
y
B  H2  xy
Per una sezione rettangolare Sz z    y 2  H
2 4  xy

Centro di taglio per una sezione a C B

Centro di
taglio
t
z t b2 h 2
e
h

e 4J zz

b
y

1
Torsione

 Sezione circolare diametro D


M  4
  t r, J P  D
Jp 32
 max  M t / Wt Wt   / 16  D 3
  M
Angolo unitario:  u    t
r Gr GJ p
Mt
Angolo totale di torsione riferito a una trave di lunghezza L:   L
GJ p

 Trave a parete sottile


Mt
 
dove A* è l’area media
2tA
M t Lm
u  2
4GA * t
Se lo spessore t è costante tratti (così come avviene sulle travi a cassone) si avrà:
Mt Li
u 
4GA *2 t
i i

dove ti è lo spessore del tratto i-esimo di lunghezza Li.

 Sezioni a profilo aperto:


M Mt
 max   2t u  
bt Gbt 3

b/t ∞ 10 5 3 2.5 2 1.5 1


 3 3.2 3.44 3.74 3.86 4.06 4.33 4.80

Nel caso di sezione rettangolare con L>3t:


M
 max  t t i, max
Jt
M
u  t
GJ t
1
essendo J t   Li t 3i
3 i

2
CRITERI DI RESISTENZA

1. Criterio della  massima (criterio di Guest)


id  1  3

Per uno stato piano di tensione:


id   x   y  2 4xy 2
2. Criterio della densità di energia di deformazione totale (criterio di Beltrami)


id  12   22  32  2 1  2   2 3  1 3 
3. Criterio della densità di energia di deformazione deviatorica (criterio di von Mises)

id   2
1  
  22  32  1  2   2 3  1 3 
Per uno stato piano di tensione
id   2x   2y   x  y  32xy

d 2 M(x)
EQUAZIONE DELLA LINEA ELASTICA: 2

dx EJ
(a) (b)
F F
m
m x x A
A
FL
(c) (d)

qL q
q B
x A A
qL2 x
qL
2
2

(e) F
B A m (f)
B
x A
x L/2 L/2

mL 1 mL2 1 FL2 1 FL3


Caso (a): A  , A  ; Caso (b): A  , A 
EJ 2 EJ 2 EJ 3 EJ
1 qL3 1 qL4 1 qL 3
5 qL4
Caso (c): A  , A  ; Caso (d): B  , A 
6 EJ 8 EJ 24 EJ 384 EJ
2
1 ML 1 ML 1 FL 1 FL3
Caso (e): A  , B   ; Caso (f): B  , A 
3 EJ 6 EJ 16 EJ 48 EJ

3
TRAVI CURVE
dA
Raggio neutro: rn  A /  :
A r
 Sezione rettangolare di base b e altezza h: rn  h / ln re / ri 

 
2
 Sezione circolare: rn  re  ri /4

Mf y Mf y
Distribuzione di tensione:  z   z 

rA rg  rn  rA

FATICA

 max   min    min  2a 2 m 1 R


a  ,  m  max , R  min ,  max  ,  max  , a  m
2 2  max 1 R 1 R 1 R
Tratto inclinato della curva di Wöhler:  a  N  cos t
k

 A , mat base
 A, componente, 210 6 
Kf Kd KL

log(2  103 )
k (per R=1)
 R 
log 
 
 A, componente, 210 6 

 1 /(1  a / r ) se r  2
 Sensibilità all’intaglio: K f  1  q(K t  1), q  
1 se r  2

 Effetto della tensione media e R:  A *m   *m 


  A , R  1 1   , A R * 
  
 A , R  1 R
1 R 
 R    A, R  1   R
1 R 

MEMBRANE
t m p
Equazione caratteristica:  
Rt Rm t
1. Recipiente cilindrico a parete sottile di spessore t, dotato di due fondi di estremità
semisferici di raggio R0.
p pR 0  t
 Parete cilindrica:  t  R 0 , m  
t 2t 2
pR 0
 Fondo semisferico:  t   m 
2t

4
A
2. Serbatoio cilindrico di raggio R0 e spessore t,
contenente un fluido di peso specifico  B
z
z
z
Tensione trasversale:  t  R0
t
Tensione meridiana: (a) (b)
C
Caso (a): è nulla sulle pareti cilindriche del recipiente;
Caso (b): è nulla nel tratto AB. Nel tratto BC, W  2m R 0 t dove W è il peso del fluido

3. Recipiente con pareti cilindriche di raggio R e spessore t e fondo conico


r
Rt  A E
cos 
z
Parete cilindrica:  t  R0
t
Rt
 zB r
Punto B:  t  , WABCDE  2m rt cos  m  m 
t cos  r
B D


MATRICI DI RIGIDEZZA

EA  1  1
 Asta nel proprio sistema di riferimento: [ K ] 
L  1 1 

EA  A  A
 Asta nel sistema di riferimento di struttura: [ K ] 
L   A A 

  2x  x mx 
dove il minore [A] vale: [ A ]   
 x m x m 2x 

 Trave:

 EA / L 0 0  EA / L 0 0 
 0 M T 0 M T 
 
 0 T 2S 0 T S 
  12 EJ 6EJ 2 EJ
[K]    M T S
L3 L2 L
  EA / L 0 0  EA / L 0 0 
 
 0 M T 0 M  T
 0 T S 0  T 2S 