Sei sulla pagina 1di 8

6 dicembre relazioni

internazionali

PROBLEMI POLITICA INTERNA


USA
1 di natura costituzionale:
necessità di superare il limite di
libertà dʼazione del governo
americano in politica estera.
Avevano il divieto di creare
alleanze vincolanti in tempo di
pace in aree geopolitiche diverse
dal continente americano. Quindi
non potevano fare accordi in
tempo di pace con paesi europei.
Questo accordo derivava da
Washington che consigliò agli
americani di occuparsi delle
problematiche interne al
continente e non esterne e inoltre
poiché gli europei erano
interessati solo a colonizzare e gli
americani non potevano trarne
vantaggio.

Il presidente Morrow: volle


impedire che gli europei
influenzassero le decisioni che
riguardano il continente
americano

Questo pensiero è stato il


fondamento ideologico
dellʼisolazionismo in politica
estera usa.
Sia nella prima che nella seconda
guerra mondiale gli americani
hanno partecipato non sotto un
trattato vincolante ma mediante
una spontanea volontà
decisionale, dunque hanno
rispettato lʼaccordo.
Il problema era trovare il modo di
concludere un trattato in difesa
dellʼEuropa occidentale
rimuovendo questo accordo.
Se prima del 900 gli usa erano
una potenza marginale dopo la
prima guerra mondiale ottengono
il ruolo di punto di riferimento
mondiale, dunque questo
accordo non si adattava più alla
loro condizione.
Truman avvia unʼazione politica e
nel 1948 la commissione degli
affari esteri del senato approva la
“risoluzione vanderberg” per
la rimozione del divieto e
lʼautorizzazione del presidente
americano di concludere accordi
anche al di fuori del continente,
purché prevedessero la regola
della reciprocità( difesa
reciproca ) e che queste alleanze
fossero in linea con la tutela della
sicurezza degli Stati Uniti. Vi è
quindi lʼabbandono totale
dellʼisolazionismo in una
situazione segnata dallo scontro
con lʼunione sovietica e la lotta al
comunismo.

2 problema elezioni presidenziali


novembre 1948: Truman accetta
la sfida dellʼisolazionismo e
propone la sua politica in maniera
del tutto sincera, a differenza di
Roosevelt che omette
completamente la sua intenzione
di partecipare alla seconda
guerra mondiale allʼopinione
pubblica.
Truman Vince le elezioni
“Expolatory thoughts of
security” : definire chi bisognava
invitare a partecipare allʼ alleanza
e le condizioni in base alle quali
lʼalleanza si attiva. Nasce come
patto politico-militare ma anche
come difesa della democrazia
liberale.
La prima condizione che deve
essere considerata è la
compatibilità dellʼalleanza con le
regole dello statuto dellʼOnu. Era
infatti lʼonu che si doveva
occupare di sicurezza dei paesi,
ma lʼeccezione nasceva con la
possibilità di alleanze con
caratterizzazione geografica
precisa secondo lʼart. 51 dello
statuto dellʼOnu.
Scelgono lʼarea del nord Atlantico
che separa gli Stati Uniti
dallʼEuropa. Lʼoceano atlantico
doveva diventare un “mare
amico” per motivi strategici,
perché gli usa dovevano avere la
possibilità di percorrere quel
tratto di mare in assoluta
sicurezza e contornati da paesi
alleati.
I membri sono 7:
Islanda : dipendeva
economicamente dagli usa e
aveva un territorio vasto. In realtà
non avrebbe avuto necessità di
partecipare

Portogallo : non era una


democrazia poiché il suo
presidente indiceva delle elezioni
ma in realtà erano fasulle poiché
vinceva sempre con il 98%. Il
rapporto tra Gran Bretagna e
Portogallo era di dipendenza.
Questʼultimo rappresentava quasi
una colonia della Gran Bretagna.

Irlanda : declina la proposta


poiché era neutro inoltre hanno
un divieto a partecipare ad
unʼalleanza con la presenza del
suo principale nemico, la Gran
Bretagna. Inoltre lʼaggressione
dellʼUnione sovietica allʼIrlanda
era improbabile.

Scandinavia : gli stretti che


separano il mare baltico dal mar
del nord inoltre Mosca Vienna
concludere con questi paesi dei
trattati di amicizia per esercitarci
influenza e tenerli lontani dai loro
nemici.

Svezia, Norvegia, Danimarca :


Norvegia e Danimarca aderiscono
rinunciando alla propria
condizione di neutralità.
La Svezia invece declina. La
Svezia ha mantenuto nel tempo la
propria neutralità e indipendenza
nel tempo ma in maniera
enigmatica, a secondo da da chi
stesse vincendo
Norvegia e Danimarca invece
furono attaccata dalla Germania
precedentemente nonostante
fossero neutrali, dunque vogliono
proteggersi.

Finlandia: viene esclusa poiché


alla fine della seconda guerra
mondiale ha sottoscritto un
trattato con lʼunione sovietica in
base al quale conserva la propria
indipendenza ma si impegna a
rispettare uno status di neutralità.

Islanda:

Problema della difesa della


Germania occidentale dal pericolo
di unʼinvasione sovietica poiché la
Germania occidentale non ha un
governo e non poteva partecipare
allʼalleanza.
Lʼalleanza atlantica interverrà in
difesa non direttamente ma a
sostegno delle truppe di
occupazione delle potenze
occidentali. Quindi proteggono le
truppe alleate internazionali(es
truppe britanniche, americane
ecc) che presidiano il territorio
tedesco nel caso di un conflitto,
non a difesa della Germania.

2 problema: sollevato dalla


Francia rispetto allʼarea del nord
Atlantico. Poiché i distretti di
Algeri Costantino e orano
( attuale Algeria) venivano
considerati della Francia ma non
come una colonia ma come una
regione, come può essere difesa
lʼAlgeria nel caso di un attacco?
LʼAlgeria deve rientrare nellʼarea
di copertura dellʼalleanza poiché
è un territorio francese.
La Francia minaccia un suo ritiro
dallʼintesa e propone una
soluzione: propone di invitare
anche lʼItalia ad aderire
allʼalleanza, evitando una frattura
tra il fronte continentale e il fronte
mediterraneo.
Truman accetta lʼalleanza con
lʼItalia affinché si rafforzasse il
governo liberal democratico
italiano tramite lʼalleanza.

LʼItalia può solo porre la propria


firma al documento finale e non
partecipare alle trattative. LʼItalia
a differenza della decisione di
declinare il patto di Bruxelles
decise di accettare, ormai hanno
un governo legittimo.

Per il patto atlantico la regola di


intervento della difesa dei paesi
non viene confermata. Lʼart. 5 del
patto atlantico prevede che nel
caso in cui uno dei paesi membri
dellʼalleanza venisse attaccato
tutti gli altri paesi di dichiarino
anchʼessi aggrediti da quel
nemico. Dunque tutti si
considerano ugualmente sotto
attacco. Il patto atlantico lascia
piena libertà di scelta che può
andare dalla mobilitazione
dellʼesercito ad un mero
sostegno. Ogni paese può
decidere come tradurre la
solidarietà politica in unʼiniziativa
pratica, la decisione è libera.
Negli Stati Uniti lʼunico organo
che può dichiarare la guerra è il
senato non il presidente. Inoltre si
è instaurata la convinzione che
lʼunione sovietica non attaccherà
lʼOccidente.

4 APRILE 1949 (7 paesi fondatori


+ Norvegia Islanda Danimarca ?)
si firma il patto.