Sei sulla pagina 1di 7

Polinomi di [ hebyshev

Polinomi
ortogonali ( Tn ,
Tm ) : =
[ di
÷ ,
Tnlx ) Tmlx )

Tn ( × ) = cos ( no ) in cui 0 =
arccoslx)
= cos ( n .

arccoslxt)

Castro) è un polinomio di
grado n in cosa

infatti es : @0 ) cos' 0 sino 2 cosa @ 1


per cos -

. = - =

Wlx) e

-÷ = -

0¥ arccoslx )

dimostra O
#m

¥
si = se n

\
( Tn [ ÷
"

,
Tm ) : = di Tnlx ) Tmlx ) =
% se non
# O
,

>
= it se ne M = O

si può trovare
,
conoscendo tu) ,
Ti ( × ) :

Tolx) = 1

I ( x) = ×

O 0 O

si trova in forma implicita : Tnt , ( X) = Zx Tnlx) -

Tn -
1 ( x)

che in forma esplicita si


può riscrivere come :

parte intera

E
coeff . binomiale ( Tn ) =

m ! (n -
m
) !

ÈÉ
[
!)
h " -
2h h
tnlx ) = i. e) × (e -

e)
h h

" -1

termine di è contributi che danno coefficiente 2
il
grado max somma di vari un

"
→ il termine di
grado 0 ha coefficiente (-1 ) se ne 2K
,
O se n è dispari
pari

cerchiamole :

cerchiamo gli Xr
.
t.c.tn (xk ) =
0 :

Tn ( xD ÷ cos ( non ) = 0 non = E t Kit

On = ( t t 2k )
2h

×" = cosa .
= cos
( En ( it 2k ) )
osservando come sono distribuite le radici

troviamo che si addensano più agli esterni


dell' intervallo ( -1,1 ) che intorno allo zero

-33oz

questi polinomi vengono
usati
per approssimare
Iim
funzioni ( nel CALCOLO NUMERICO ) :

data fcx) con × e [ -1 ,


1
]
N - I
(N)
possiamo scrivere l' approssimazione :
f- ( × ) e
¥ ,
an Tkcx) = AN

se
f è abbastanza
regolare

)
'
per N → co
(N -
: 10 l' approssimazione è esatta

N
supponiamo molto
grande
appefagua.ie
ÌÌ
"
fcx ) ~
a ! tua) = Amcx) ← è un troncamento di Ani

( i coefficienti an sono
gli stessi )
(AN -

AN ) ( ) x =
È; al;) tu ( × )
.

i coefficienti an sono
°

-1

fHTr
"
k¥0
=
( TK f) ,
÷
÷ fdx - a TE

amo =
(to f) ,
÷
¥ /! dx
re

in
generale possiamo scrivere : an : =
( Tn , f) =

[ fuit
TE
dx

se non sappiamo calcolare


gli an
,
un' espressione approssimata ( a meno di 0ft ) ) di questi è :

a" = È
N
ÌÈ Texel fcxe )

in entrambi i casi troviamo per gli an la relazione :

N -
1
So Sen
Talia )
÷
[ 2- relazione finito
te ( Xe ) di
ortogonalità N -

, =

←o

se ora calcoliamo l' approssimate N -


esimo in un
punto Xe :

Èo
1

ÈÈ È
-

AN ( xn ) = Teen ) take ) flxe ) =


dey . flxe ) =
fer ).

l' approssimate coincide la funzione da del polinomio


con
approssimare negli zeri

è dell' ordine D=
÷
l' errore :

si può dimostrare che anche per m piccoli ( e. 50 ) l' errore è contenuto :

17h -

Anni ⇐
÷ .
IEI.is/dIml9l/
dim

| flzthz ) fcz )
[ |
-

Gaz 9 Az → o
-

dimostriamo e - e
dz '

- O
2
7)
'

Z (z -

f- fdz 9
'

( ZTAZ ) =

'
Z -
Z -
Dz

Az
=

fcz )
{ ȥ]
'

flzthz ) dz
=
già )
-

(z ) (z ' Az)
'
-
Z -
z -

È
{ -1
'

dz
=
già )
(z ) (z ' Az)
'
Z
DZ z
- - -

ora dar .

=/ ( de
'

gaiezza -

[ de '

| =

DZ

=/ fdà ÈÉ /
=

(z
'
-
z )
2
(z
'
-
z -
DZ)
=

IDHI ! t.az/ # =

↳ l' integrando è continuo


Dz → O

± IDZI M
, lp - O te

l'
ma
Mp < co
poiché integrando è continuo e T è finita

f- (Z ) =
/ dz
'

klz ,
Z
'

)
glz
'
)
o

di
sotto opportune condizioni ( Rossetti
pag .
32
) si può derivare sotto il
segno integrale :

è
la funzione
integrando continua '
se in z

se K è funzione analitica di z
'
almeno ttz' e
y

¥5 ! o"Ì
de
'

=
già )

se è chiusa la rappresentazione spettrale ha 2 forme diverse Z è


y se

dentro o fuori la curva

↳ es . rappresentazione di
Cauchy !
Implicazioni rappresentazione di
della spettrale Cauchy →
II teorema di
Cauchy
Data funzione f- analitica D
regolare
una e in

Teorema della Media fai .


§ ,

è
t. CZ
j una curva chiusa

D
jE a

Sia f analitica e
regolare in D e sia C. (z ,
r ) c D

Allora flz) =

÷ [ da flztreio )

dire prendiamo g = C ( Z
,
r )

z
'
-
z =
reio dz' =
reio idp
'

/ ne

Économie
'

fai =

! !; è % =

¥ sei

si chiama teorema della media perchè ci dice che il valore di f in z è la

media dei valori che f prende sulla circonferenza di raggio arbitrario


prova del fatto che le flz) ematiche sono RIGIDE

Teorema del massimo in modulo

sia f analitica e
regolare in una
regione in D

Aiiora Max 1ft è realizzato


per qualche Z E 8D

dire Per Assurdo !

t.c.KZ
sia Zo interno a un
punto di maxlfl

c ( zo ) Iflz) / E Ifczo ) )

È¥H÷
e r
,

[ Effe
"

flzo ) =
flzotreio )
t
Teo Media
integrali
.

prop
.

È
fuit .fi fezotreioif
"

:#
L

=
[ FÈ Iflztl =
II Iflztl E lflz.tl

Iflzo) ) E lflz.tl Assurdo ! te


i massimi in modulo di f non
possono stare all' interno del dominio di analiticità

Corollario I

Se ffz ) è analitica e non si annulla in D

Allora min / flz) / è realizzato per qualche z e 8D

dire
consideriamo
glz) i

1 è analitica D
gfz ) = in

flz)

lglztl =

117cal

per
te Max Iflz) / E 8D min
Iflz) ) e 8D
.

prec .

DX

Corollario II

Se f è analitica in D

Aiiora
a) max
( Raff) ) è in 8D )

b) max ( Im ( fcz) ) è in 8D )

dire
consideriamo le funzioni ausiliarie :

iflz )
Hlz) = effe) ka) =
e-

'

a) se f è analitica in D anche H e analitica in D ( exp .


ha raggio di
convergenza • anche in
E)
f- = ritiro leivl = 1

Hlz ) = e
"
eiv IHI = le
"
/ monotona
crescente
E

H è analitica in D maxlhl E 8D max IHI = max Ièl E OD

maxlèl = max tere' / E 8D

è monotona crescente dove c' è max di

per b) usiamo K
analogamente a
prima : e
"
c' è max di v

i" '
klz ) = e- e 1kt =
Ieri
te
Stime di 01¥ e teorema di LIOUVIHE
"
dz

Teorema di LIOUVIHE

se f è analitica in tutto E e limitata

Allora f è costante

prima di dimostrarlo facciamo delle considerazioni :

supponiamo f sia analitica e limitata in D

÷ .
"÷ ! :c: :# .
. .

scriviamo i moduli della rappresentazione integrale di


Cauchy

Iflzil =/ ! !¥Ì / ;
e max

/ / distanza
pedlz.si ) I'enylz zl
'
-
=

Dzraboux

a
te
l = lls )
osserviamo mai

/ / =
max lh
12T il IZ
Il
21T
'


-
ZI

'
P
± Ma
zitp

ehi =/ ! ¥f ⇐
È
analogamente possiamo stimare la derivata n -

esima ÷

I :÷t .tn ! !
:÷ al ±

ti
Dzrzboux
e
÷ :L A ⇐

e÷÷

dire teorema di Liouville

dalle considerazioni precedenti :

se D= IC e ne 1

prendiamo
8 =
CLZ ,
0 )

10¥14 ±
È #
È
IÌ fa =
¥ ma

piacere

(
grande
siamo in
.

E)

f÷¥± - o

ttz DI =
O f è costante
dz
E
Teorema Fondamentale dell'
Algebra
Sia Pn ( Z ) polinomio
un di
grado n in Z E E

Aiiora esso ammette n zeri se contati con la loro molteplicità ( rn )

in formule
M
m
"
Pnlz ) = cn
!I (z -

Zr . ) E rk = in men
K -1

dire Per Assurdo !

Sia pnlz) # O KZ E l

è analitica
pm ( z ) in tutto E e non ci sono zeri

1- è analitica
gcz) = in E

pnlz )

inoltre :

)
z o co

Ipnlz )
-

- co

[ poi è polinomio = ~ 17
"
!

quindi
Iglzif o 0
glz) è limitata ( è un
polinomio e a ca va ao
)

teorema di Liovville è costante


per glz)

anche fcz) è costante Assurdo per polinomio di

!
grado n > 0

pnfz ) ha almeno uno zero (E)

↳ ripetere l' argomento


possiamo con

pniilz) = PRÉ se ne # 0

(Z -

Zi )
per lo stesso
ragionamento
7 E,

arriviamo a
polz) = Pn = costante = Cn
( z E) lz -771
-
. . .
(z En )
-

pnlz) = Cm ( z-ztllz-zd.a.cz En ) -

ha n zeri !
anche coincidenti le