Sei sulla pagina 1di 6

https://it.cathopedia.

org/wiki/Arcidiocesi_di_Bologna

Arcidiocesi di Bologna
Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100% Segui @Cathopedia

L'arcidiocesi di Bologna (in latino: Archidioecesis Bononiensis) è una sede


metropolitana della Chiesa cattolica appartenente alla regione ecclesiastica Arcidiocesi di Bologna
Emilia-Romagna. Nel 2018 contava 943.957 battezzati su 999.070 abitanti. È Archidioecesis Bononiensis

attualmente retta dall'arcivescovo Matteo Maria Zuppi. Chiesa latina

Il patrono dell'arcidiocesi è san Petronio.

Indice

Territorio
Storia
Cronotassi dei vescovi
Santi venerati nel calendario diocesano
Statistiche

Territorio
Sede arcivescovile è la città di Bologna, dove si trova la cattedrale di San
Pietro.

In tutta l'arcidiocesi vi sono venticinque santuari, tredici di essi nella città di


Bologna. Oltre alla Metropolitana, possiedono un capitolo canonicale le
collegiate di San Petronio vescovo, di Santa Maria Maggiore nella basilica dei
Santi Bartolomeo e Gaetano, di San Giovanni in Persiceto nel paese omonimo,
arcivescovo Matteo Maria Zuppi
di Santa Maria Maggiore a Pieve di Cento, di San Biagio a Cento).
metropolita
La città di Bologna ha 124 chiese, di cui 93 parrocchiali. Tredici delle chiese Sede Bologna
urbane hanno dignità di basilica. Nazione Italia
Il territorio è suddiviso in 414 parrocchie raggruppate in 14 vicariati: Bazzano, diocesi suffraganee
Bologna Ravone, Bologna Centro, Bologna Nord, Bologna Ovest, Bologna Sud Faenza-Modigliana, Ferrara-Comacchio, Imola
Est, Budrio, Castel San Pietro Terme, Cento, Galliera, Persiceto-Castelfranco, vicario Stefano Ottani, Giovanni Silvagni
Porretta Terme, San Lazzaro-Castenaso, Setta, Vergato.
Parrocchie 410
La provincia ecclesiastica di Bologna comprende le seguenti diocesi Sacerdoti
532 di cui 342 secolari e 190
suffraganee:
regolari
Faenza-Modigliana 1.774 battezzati per sacerdote
Ferrara-Comacchio 247 religiosi 689 religiose 153 diaconi
Imola 999.070 abitanti in 3.549 km²
943.957 battezzati (94,5%% del totale)

Storia
Rito latino
Santi patroni San Petronio
(4 ottobre)
Si hanno notizie sulle vicende della prima comunità cristiana a Bologna alla fine
del III secolo con il martirio di tre dei suoi membri: Vitale, Agricola e Procolo. Indirizzo
via Altabella, 6 – 40126 Bologna
È incerta la data di erezione della sede vescovile, ma generalmente viene fatta
tel. +390516480611 fax. 051.648.07.34 @ (mailto:canc@bolog
risalire al III secolo o all'inizio del IV secolo quando troviamo notizia del primo
na.chiesacattolica.it)
vescovo certo, Zama. Dal IV secolo fu diocesi suffraganea di Milano.
Collegamenti esterni
Verso la fine del V secolo entrò a far parte della provincia ecclesiastica
dell'arcidiocesi di Ravenna. Sito ufficiale (http://www.bologna.chiesacattolica.it)
Scheda (http://www.gcatholic.org/dioceses/diocese/bolo0.ht
Nelle lotte fra Impero e Papato durante i secoli XI e XII e negli anni del dominio
m) su gcatholic.org
di Federico Barbarossa Bologna si mantenne fedele al Pontefice, anche se
Dati dall'annuario pontificio 2018 Scheda (http://www.catholic-
spesso l'imperatore riuscì ad opporre vescovi scismatici ai vescovi legittimi.
hierarchy.org/diocese/dbolo.html)
Nel 1088 fu istituita l'Università, che forse trasse origine da precedenti scuole
Dati dal sito web della CEI (https://www.chiesacattolica.it/annu
vescovili e capitolari. L'esame finale e il conferimento della laurea si svolgevano
ario-cei/diocesi/107/arcidiocesi-di-bologna)
nella cattedrale sin dall'inizio del XIII secolo e fino al XVIII secolo molte
https://it.cathopedia.org/wiki/Arcidiocesi_di_Bologna

cattedre dell'Università furono affidate al clero. Chiesa cattolica in Italia


Tutte le diocesi della Chiesa cattolica
Nel 1106 divenne immediatamente soggetta alla Santa Sede, ma il 7 agosto
1118 un diploma pontificio assegnò nuovamente la sede come suffraganea
dell'arcidiocesi di Ravenna.

Nel 1131 fu concluso un accordo con l'abbazia di Nonantola, che era stata sciolta
dalla dipendenza dalla diocesi di Modena ed era desiderosa di separarsene.
Secondo l'accordo i monaci di Nonantola si sarebbero rivolti in via esclusiva ai
vescovi di Bologna per gli oli santi e le consacrazioni.

Nel 1223 nella notte di Natale un forte terremoto distrusse le volte della
cattedrale.

Nel 1306 Bologna prese le armi contro il legato apostolico cardinale Napoleone; fu
pertanto colpita dalla scomunica e dall'interdetto. Fu chiusa l'università e i
professori si trasferirono a Padova. L'anno successivo i bolognesi fecero ammenda
Bologna, Basilica di San Petronio, una delle chiese
e ottenero la remissione dell'interdetto e la riapertura dell'università. più grandi del mondo

Il 17 maggio 1567 fu istituito il seminario diocesano, nel quadro di un


rinnovamento della diocesi operato dal cardinale Gabriele Paleotti, secondo i decreti del Concilio di Trento.

Il 10 dicembre 1582, papa Gregorio XIII, bolognese, diede la dignità metropolitana all'arcidiocesi, assegnandole come diocesi
suffraganee Modena, Reggio Emilia, Parma, Piacenza, Imola, Cervia e Crema.

Nel XVII secolo crebbero gli istituti di carità, si pose mano al rifacimento degli edifici di culto e furono intensificate le pratiche
religiose.

Nel 1723 fu iniziata la costruzione del Santuario della Madonna di San Luca, che fu consacrato nel 1765. Lungo tutto il secolo
allo spirito illuministico fu opposto un rinnovato zelo pastorale, i cui cardini erano le opere di carità e il catechismo.

Nel 1796 i francesi introdussero in città un nuovo ordine politico, avverso alla religione. In particolare, furono soppressi gli
ordini religiosi; le confraternite e le opere di carità e assistenza furono laicizzate, estromettendone gli ecclesiastici.

Una nuova ondata di spirito anticlericale colpì la diocesi dopo l'annessione al Regno di Sardegna nel 1859: fino al 1882 gli
arcivescovi furono impediti a risiedere nel palazzo arcivescovile e costretti a risiedere in seminario. La diocesi rispose
intensificando le opere educative e assistenziali.

Durante la Seconda guerra mondiale il cardinale Giovanni Battista Nasalli Rocca di Corneliano prestò soccorso alla popolazione
e mise in salvo alcuni condannati a morte.

Gli anni del Concilio Vaticano II sono segnati dalla presenza a Bologna del cardinal Giacomo Lercaro, uno dei protagonisti dello
stesso Concilio, che nella sua sede diede impulso alla riforma liturgica e sostenne il ruolo dei cattolici in politica.

Nel 1989 l'arcivescovo cardinale Giacomo Biffi, il cui episcopato si distinse per la ricchezza teologica e dottrinale, fece nascere
l'iniziativa oratoriale Estate Ragazzi, diffusasi poi in tutta l'Emilia-Romagna, nonché in parte di Lombardia e Sicilia.

Sei arcivescovi o vescovi della Chiesa bolognese furono eletti Sommi Pontefici (Innocenzo VII, Niccolò V, Giulio II, Gregorio
XV, Benedetto XIV, Benedetto XV), mentre altri cinque Pontefici (oltre Gregorio XV e Benedetto XIV) sono nati da famiglie
bolognesi (Onorio II, Lucio II, Gregorio XIII, Innocenzo IX e san Pio V).

Cronotassi dei vescovi


San Zama † (313)
San Faustino o Faustiniano † (342)
Domiziano † (?)
San Teodoro I † (?)
Gioviano †
Sant'Eusebio † (370 ?)
Eustasio (390?) †
San Felice † (397 - 431 deceduto)
San Petronio † (431 - 450)
Marcello †
San Parteniano †
Giuliano I †
Geronzio †
Lussorio † (?)
San Tertulliano † (?)
https://it.cathopedia.org/wiki/Arcidiocesi_di_Bologna

San Giocondo † (496)


Teodoro II † (?)
Clemente † (?)
Pietro I † (?)
Germano † (?)
Costantino † (?)
Giuliano II † (?)
Adeodato † (?)
Giustiniano † (?)
Luminoso † (649)
Donno † (?)
Vittore I † (680)
Eliseo † (?)
Gaudenzio † (?)
Causino † (?)
Barbato † (736 - dopo il 744)
Romano † (752 - dopo il 756)
Pietro II † (786)
Vitale † (801)
Martino I † (?)
Teodoro III † (dopo il 814 - 825)
Cristoforo † (827)
Martino II † (?)
Pietro III † (?)
Orso † (?)
Giovanni I † (880 - 881)
Severo † (884 - dopo il 898)
Pietro IV † (? - 905 deceduto)
Giovanni II † (?)
Alberto † (dopo il 955 - 983)
Giovanni III † (prima del 997 - 1007)
Frogerio † (dopo il 1019 - 1028 dimesso)
Alfredo † (dopo il 1031 - 1055)
Lamberto † (dopo il 1062 - dopo il 1074)
Gerardo I † (1079 - 1089)
Bernardo † (1096 - 15 aprile 1104 deceduto)
Vittore II † (1108 - 1129 deceduto)
Enrico I † (1130 - luglio 1145 deceduto)
Gerardo Grassi † (1148 - 8 agosto 1165 deceduto)
Giovanni IV † (1169 - 15 gennaio 1187 deceduto)
Gerardo di Gisla † (1187 - 1198 deceduto)
Gerardo Ariosti † (1198 - 1213 dimesso)
Enrico della Fratta † (1213 - 1240 dimesso)
Ottaviano degli Ubaldini † (1240 - 1244 dimesso) (amministratore apostolico)

Giacomo Boncambi, O.P. † (31 maggio 1244 - ottobre 1260 deceduto)


Ottaviano II degli Ubaldini † (1261 - 14 settembre 1295 deceduto)
Schiatta degli Ubaldini † (1295 - 1298 deceduto)
Giovanni Savelli, O.P. † (1299 - 1301 deceduto)
Uberto Avvocati † (19 settembre 1301 - giugno 1322)
Arnaldo Sabatier di Cahors † (1322 - 1330 nominato vescovo di Riez)
Stefano Agonet † (1331 - 1332 deceduto)
https://it.cathopedia.org/wiki/Arcidiocesi_di_Bologna

Bertrando de Fumel † (1332 - 1339)


Beltramino Parravicini † (5 settembre 1340 - 1350 deceduto)
Giovanni di Naso, O.P. † (13 ottobre 1350 - 3 agosto 1361 deceduto)
Almerico Cathy † (8 agosto 1361 - 18 luglio 1371 nominato vescovo di Limoges)
Bernardo de Bonnevalle † (18 luglio 1371 - 1378 deposto)
Filippo Carafa † (28 settembre 1378 - 1389 deceduto) (amministratore apostolico)

Cosimo de' Migliorati † (19 giugno 1389 - 1390 dimesso, poi eletto papa con il nome di Innocenzo VII)
Rolando da Imola, O.P. † (1390)
Bartolomeo Raimondi, O.S.B. † (21 agosto 1392 - 16 giugno 1406 deceduto)
Antonio Correr, C.R.S.A. † (31 marzo 1407 - 2 novembre 1412 dimesso)
Giovanni di Michele, O.S.B. † (1412 - 5 gennaio 1417 deceduto)
Beato Niccolò Albergati, O.Cart. † (4 gennaio 1417 - 9 maggio 1443 deceduto)
Ludovico Trevisano (o Scarampi) † (9 maggio 1443 - 1444 dimesso) (amministratore apostolico)

Nicolò Zanolini, C.R.L. † (1444 - 18 maggio 1444 deceduto) (vescovo eletto)


Tomaso Parentucelli † (27 novembre 1444 - 6 marzo 1447 eletto papa con il nome di Niccolò V)
Giovanni del Poggio † (22 marzo 1447 - 15 dicembre 1447 deceduto)
Filippo Calandrini † (18 dicembre 1447 - 18 luglio 1476 deceduto)
Francesco Gonzaga † (26 luglio 1476 - 21 ottobre 1483 deceduto) (amministratore apostolico)

Giuliano della Rovere † (3 novembre 1483 - 24 gennaio 1502 nominato vescovo di Vercelli, poi eletto papa con il nome di Giulio II)
Giovanni Stefano Ferrero † (24 gennaio 1502 - 5 ottobre 1510 deceduto)
Francesco Alidosi † (18 ottobre 1510 - 24 maggio 1511 deceduto) (amministratore apostolico)

Achille Grassi † (30 maggio 1511 - 22 novembre 1523 deceduto)


Lorenzo Campeggi † (2 dicembre 1523 - 20 dicembre 1525 dimesso)
Andrea Della Valle † (20 dicembre 1525 - 19 marzo 1526 dimesso) (amministratore apostolico)

Alessandro Campeggi † (19 marzo 1526 - 6 marzo 1553 dimesso)


Giovanni Campeggi † (6 marzo 1553 - 17 settembre 1563 deceduto)
Ranuccio Farnese † (28 aprile 1564 - 19 ottobre 1565 deceduto) (amministratore apostolico)

Gabriele Paleotti † (30 gennaio 1566 - 23 luglio 1597 deceduto)


Alfonso Paleotti † (23 luglio 1597 succeduto - 1610 deceduto)
Scipione Borghese Caffarelli † (25 ottobre 1610 - 1612 dimesso)
Alessandro Ludovisi † (12 marzo 1612 - 9 febbraio 1621 eletto papa con il nome di Gregorio XV)
Ludovico Ludovisi † (29 marzo 1621 - 18 novembre 1632 deceduto)
Girolamo Colonna † (24 novembre 1632 - 1644 dimesso)
Niccolò Albergati-Ludovisi † (6 febbraio 1645 - 11 dicembre 1651 dimesso)
Girolamo Boncompagni † (11 dicembre 1651 - 24 gennaio 1684 deceduto)
Angelo Maria Ranuzzi † (17 maggio 1688 - 27 settembre 1689 deceduto)
Giacomo Boncompagni † (17 aprile 1690 - 24 marzo 1731 deceduto)
Prospero Lorenzo Lambertini † (30 aprile 1731 - 14 gennaio 1754 dimesso, il 17 agosto 1740 era stato eletto papa con il nome di Benedetto
XIV)
Vincenzo Malvezzi Bonfioli † (14 gennaio 1754 - 3 dicembre 1775 deceduto)
Andrea Gioannetti, O.S.B.Cam. † (15 dicembre 1777 - 8 aprile 1800 deceduto)
Carlo Oppizzoni † (20 settembre 1802 - 13 aprile 1855 deceduto)
Michele Viale Prelà † (28 settembre 1855 - 15 maggio 1860 deceduto)
Filippo Maria Guidi, O.P. † (21 dicembre 1863 - 12 novembre 1871 dimesso)
Carlo Luigi Morichini † (24 novembre 1871 - 22 dicembre 1876 dimesso)
Lucido Maria Parocchi † (12 marzo 1877 - 28 giugno 1882 dimesso)
Francesco Battaglini † (3 luglio 1882 - 8 luglio 1892 deceduto)
Serafino Vannutelli † (16 gennaio 1893 - 12 giugno 1893 nominato vescovo di Frascati)
Domenico Svampa † (21 maggio 1894 - 10 agosto 1907 deceduto)
Giacomo della Chiesa † (18 dicembre 1907 - 3 settembre 1914 eletto papa con il nome di Benedetto XV)
https://it.cathopedia.org/wiki/Arcidiocesi_di_Bologna

Giorgio Gusmini † (8 settembre 1914 - 24 agosto 1921 deceduto)


Giovanni Battista Nasalli Rocca di Corneliano † (21 novembre 1921 - 13 marzo 1952 deceduto)
Giacomo Lercaro † (19 aprile 1952 - 12 febbraio 1968 dimesso)
Antonio Poma † (12 febbraio 1968 succeduto - 11 febbraio 1983 dimesso)
Enrico Manfredini † (18 marzo 1983 - 16 dicembre 1983 deceduto)
Giacomo Biffi† (19 aprile 1984 - 16 dicembre 2003 ritirato)
Carlo Caffarra† (16 dicembre 2003 - 27 ottobre 2015 ritirato)
Matteo Maria Zuppi, dal 27 ottobre 2015

Santi venerati nel calendario diocesano


I patroni principali sono San Petronio e la Madonna di San Luca.

San Petronio, vescovo (4 ottobre)


Santa Caterina de' Vigri, vergine (9 marzo)
Santa Clelia Barbieri, vergine (13 luglio)
San Domenico, sacerdote (4 agosto)
Sant'Elia Facchini, martire (9 luglio)
Sant'Eusebio[1], Vescovo (26 settembre)
San Faustiniano[1], vescovo (26 febbraio)
San Felice, vescovo (3 ottobre)
San Giocondo[1], vescovo (14 novembre)
San Guarino, vescovo (7 febbraio)
San Paterniano[1], vescovo (12 luglio)
San Procolo, martire (1º giugno)
San Teodoro[1], vescovo (11 maggio)
San Tertulliano[1], vescovo (18 aprile)
Santi Vitale e Agricola, protomartiri (4 novembre)
San Zama, protovescovo (28 settembre)

Statistiche
popolazione presbiteri religiosi

battezzati
anno diaconi parrocchie
battezzati totale % secolari regolari numero per uomini donne

sacerdote

Arcidiocesi di Bologna

1949 685.000 691.479 99,1% 565 195 760 901 215 1.263 428

1958 782.232 785.291 99,6% 508 340 848 922 500 1.970 443

1969 929.436 929.486 100,0% 549 364 913 1.018 456 2.229 380

1980 977.000 1.002.000 97,5% 495 375 870 1.122 526 1.980 447

1990 927.874 936.699 99,1% 454 333 787 1.179 22 443 1.453 413

1999 913.766 925.146 98,8% 460 287 747 1.223 66 433 1.190 417

2000 914.926 929.534 98,4% 448 293 741 1.234 69 409 1.138 417

2001 913.458 929.104 98,3% 444 299 743 1.229 70 419 1.106 417

2002 919.135 937.808 98,0% 444 299 743 1.237 76 398 1.023 416

2003 926.771 946.432 97,9% 435 312 747 1.240 81 367 1.038 416

2004 925.155 948.805 97,5% 427 292 719 1.286 86 374 1.035 416

2006 936.093 964.733 97,0% 431 255 686 1.364 99 338 991 414

2010 951.423 992.613 95,8% 402 238 640 1.468 108 314 895 414

2012 949.567 995.638 95,4% 389 219 608 1.561 123 275 868 412

2015 947.322 1.000.043 94,7 366 211 577 1.641 140 263 787 412

2018 943.957 999.070 94,5% 342 190 532 1.774 153 247 689 410
https://it.cathopedia.org/wiki/Arcidiocesi_di_Bologna

Note

1.Viene festeggiato insieme al protovescovo San Zama, il 28 settembre.

Fonti
Annuario pontificio del 2019 e precedenti, riportati su www.catholic-hierarchy.org (http://www.catholic-hierarchy.org) alla pagina [1] (http://
www.catholic-hierarchy.org/diocese/dbolo.html)
Giuseppe Cappelletti, Le Chiese d'Italia della loro origine sino ai nostri giorni (http://books.google.com/books?id=_tECAAAAQAAJ&prints
ec=frontcover&dq=editions:0BWc-iZnNBMJUfiq&lr=&hl=it#PPA443,M1), vol. III, Venezia 1845, p. 443 e segg.

Bibliografia
(EN) UMBERTO BENIGNI, Bologna, in CHARLES GEORGE HERBERMANN (a cura di), Catholic Encyclopedia, 15 voll., Robert Appleton
Company, New York 1907-1914, vol. II, 1907, p. 639, online (http://www.newadvent.org/cathen/02639b.htm)
KONRAD EUBEL, Hierarchia Catholica Medii aevi: sive, Summorum Pontificum, S[anctae] R[omanae] E[cclesiae] Cardinalium,
Ecclesiarum Antistitum Series. E Documentis Tabularii Praesertim Vaticani Collecta, Digesta, Edita, 1901, online (http://sul-derivatives.st
anford.edu/derivative?CSNID=00002717&mediaType=application/pdf)

Voci correlate
Basilica di San Petronio di Bologna
Museo di San Petronio di Bologna

Collegamenti esterni
Sito ufficiale (http://www.bologna.chiesacattolica.it) dell'arcidiocesi
Biografie (http://www.fiu.edu/~mirandas/) di cardinali arcivescovi
Scheda (https://www.chiesacattolica.it/annuario-cei/diocesi/107/arcidiocesi-di-bologna) dell'arcidiocesi sull'annuario web della CEI
(EN)Arcidiocesi di Bologna (http://www.gcatholic.org/dioceses/diocese/bolo0.htm) su www.gcatholic.org (http://www.gcatholic.org/)
Voce Arcidiocesi di Bologna (https://it.wikipedia.org/wiki/Arcidiocesi_di_Bologna) di it.wiki (https://it.wikipedia.org): il materiale ivi
presente è stato rielaborato in senso cattolico e integrato

Suggerimenti
Cliccare il collegamento espandi a destra per suggerire un miglioramento: i contributori ne ▼ espandi▼ espandi
terranno conto.

Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.

Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 2 giu 2020 alle 19:16.
Il contenuto è disponibile sotto la Attribution-Share Alike 3.0 Unported.

Potrebbero piacerti anche