Sei sulla pagina 1di 8

Contributo

 a  fondo  perduto  (Art.  25)  

Beneficio   Des<natari   Erogazione  

Sogge;   <tolari   di   par<ta   IVA  


che:   L’erogazione   del   contributo   avviene   mediante  
Contributo  a  fondo  perduto   accredito   sul   conto   corrente   dell’IBAN   intestato   al  
al  fine  di  sostenere  i   •  esercitano  a;vità  d’impresa  
richiedente.  
sogge;  colpi<   •  esercitano   a;vità   di   lavoro  
dall’emergenza   Contestualmente   all’accoglimento   dell’istanza   per   la  
autonomo  
epidemiologica  “Covid-­‐19”   richiesta   del   contributo,   l’Agenzia   emeQe   il   mandato  
•  sono   <tolari   di   reddito   di  pagamento.  
agrario.  

Le misure fiscali del Decreto Rilancio


Requisi<  

SECONDO  REQUISITO  
Uno  tra  i  seguen<:  
PRIMO  REQUISITO  
§  ammontare   del   faQurato   e   dei   corrispe;vi   (con   riferimento  
I   ricavi   (art.   85   c.   1   leQ.   a)   e   b)   del   TUIR)   o   i   alla   data   di   effeQuazione   dell’operazione)   del   mese   di   aprile  
compensi  (art.  54  c.  1  del  TUIR)  dell’anno  2019  non   2020   inferiore   ai   due   terzi   dell’analogo   ammontare   del   mese   di  
devono  essere  superiori  a  5  milioni  di  euro.   aprile  2019  
Per   le   persone   fisiche,   le   società   semplici   e   gli   en<   §  inizio  dell’a;vità  a  par<re  dal  1°  gennaio  2019  
non   commerciali   <tolari   di   reddito   agrario,   si   fa  
§  domicilio  fiscale  o  sede  opera<va  nel  territorio  dei  Comuni  
riferimento  al  volume  d’affari  2019.   colpi<   da   even<   calamitosi,   i   cui   sta<   di   emergenza   erano  
ancora   in   aQo   al   31   gennaio   2020   (data   della   dichiarazione  
dello  stato  di  emergenza  da  Coronavirus).  

Le misure fiscali del Decreto Rilancio


Determinazione  contributo  speQante  

Esclusione  da  
Calcolo   Casi  par<colari  di  calcolo  
tassazione  

La   differenza   tra   l’ammontare   del   faQurato  


1.  Sogge;   con   inizio   a;vità   tra   gennaio   e  
e  dei  corrispe;vi  di  aprile  2020  e  l’analogo  
aprile  2019  o  sogge;  con  domicilio  fiscale  
ammontare   di   aprile   2019   deve   essere  
o   sede   opera<va   in   Comune   colpito   da  
mol<plicata  per:   Il   contributo   a   fondo   perduto   è  
calamità  in  corso  al  31  gennaio:  
• 20%,   se   ricavi/compensi   2019   fino   a   escluso:  
•  se   la   differenza   tra   faQurato   e  
400.000  euro   •  dalla   base   imponibile   delle  
corrispe;vi   aprile   2020   e   faQurato   e  
• 15%,   se   ricavi/compensi   2019   superiori   a   corrispe;vi   aprile   2019   è   nega<va   à   imposte  sui  reddi<  e  dell’Irap  
400.000  e  fino  a  1.000.000     d i ff e r e n z a   m o l < p l i c a t a   p e r   l a   •  dal  calcolo  del  rapporto  per  la  
• 10%,   se   ricavi/compensi   2019   superiori   a   percentuale   deducibilità   dei   componen<  
1.000.000  e  fino  a  5.000.000.   •  se   la   predeQa   differenza   è   pari   a   zero   o   nega<vi   di   reddito,   compresi  
Il   contributo   è   riconosciuto   per   un   importo   posi<va  à  contributo  minimo.   gli  interessi  passivi.  
non   inferiore   a   1.000   euro   per   le   persone  
2.  Sogge;  con  inizio  a;vità  da  maggio  2019  
fisiche   e   a   2.000   euro   per   i   sogge;   diversi  
à  contributo  minimo.  
dalle  persone  fisiche.  

Le misure fiscali del Decreto Rilancio


Presentazione  istanze  

Contenuto   Delega  agli   Periodo  e  modalità  di  


dell’istanza   intermediari   presentazione  

L’istanza  deve  contenere:   Possono   presentare   l’istanza,   per   conto  


del   richiedente,   gli   intermediari   di   cui   L’istanza   può   essere   presentata   a   par<re   dal   15  
•  Il  CF  del  richiedente  e  dell’eventuale   giugno   2020   e   non   oltre   il   13   agosto   2020   (per   gli  
all’art.   3,   c.   3,   d.P.R.   n.   322/98   (abilita<  
rappresentante     eredi  che  proseguono  l’a;vità  dei  sogge;  decedu<,  
alla  presentazione  delle  dichiarazioni)  che,  
•  Il   CF   dell’eventuale   intermediario   alterna<vamente:   il   periodo   di   presentazione   è   25   giugno   –   24   agosto  
che  la  presenta   2020).  
•  sono   abilita<   al   casseQo   fiscale   del  
•  i   da<   rela<vi   alla   sussistenza   dei   richiedente   L’istanza   deve   essere   presentata   in   via   telema<ca  
requisi<     mediante:  
•  S o n o   i n   p o s s e s s o   d e l l a   d e l e g a   •  apposita   procedura   web   nel   portale   FaQure   e  
•  nel   caso   di   contributo   richiesto   “Consultazione   e   acquisizione   delle   corrispe;vi  del  sito  web  dell’Agenzia  
s u p e r i o r e   a   1 5 0 . 0 0 0   e u r o ,   faQure   eleQroniche   e   dei   loro   duplica<   •  apposito   sogware   di   compilazione   e   successivo  
l’autocer<ficazione   di   regolarità   i n f o r m a < c i ”   ( p o r t a l e   F a Q u r e   e   invio  aQraverso  il  Desktop  telema<co.  
an<mafia   Corrispe;vi)  
Solo  nel  caso  di  contributo  superiore  a  150.000  euro,  
•  l’IBAN   del   c/c   intestato   al   soggeQo   •  dichiarano,   nell’istanza,   di   essere   sta<   va  presentata  via  PEC  con  firma  digitale.  
richiedente.   appositamente  delega<  dal  richiedente.  

Le misure fiscali del Decreto Rilancio


An<mafia  

Autocer<ficazione   Controlli  

I   da<   e   le   informazioni   contenute   nelle   istanze   pervenute   e  


Nel   caso   di   importo   del   contributo   richiesto   superiore   a     rela<ve  ai  contribu<  eroga<,  indipendentemente  dagli  impor<,  
150.000   euro,   il   richiedente   deve   rendere   dichiarazione   sono   trasmesse   –   sulla   base   di   apposito   protocollo   –  
sos<tu<va  di  aQo  notorio,  aQestando  alterna<vamente:   dall’Agenzia  delle  entrate  alla  Guardia  di  Finanza  per  le  a;vità  
•  di   essere   iscriQo   nell’elenco   dei   fornitori   non   sogge;   a   di  polizia  economico-­‐finanziaria  di  quest’ul<ma.  
infiltrazione   mafiosa   di   cui   all’art.   1   c.   52   della   legge   Sia  per  i  contribu<  di  importo  inferiore  che  per  quelli  di  importo  
190/2012   superiore   a     150.000   euro,   sono   effeQua<   specifici   controlli   per  
•  che   né   lui   né   alcuno   dei   sogge;   soQopos<   a   verifica   la  prevenzione  dei  tenta<vi  di  infiltrazioni  criminali.  
an<mafia   (tassa<vamente   elenca<   nell’istanza)   si   trovano   Tali   controlli   sono   disciplina<   con   apposito   protocollo   d'intesa  
nelle  condizioni  osta<ve  di  cui  all’art.  67  del  DLgs  159/2011.   soQoscriQo   tra   il   Ministero   dell'interno,   il   Ministero  
dell'economia  e  delle  finanze  e  l'Agenzia  delle  entrate.  

Le misure fiscali del Decreto Rilancio


Le  ricevute  

Elaborazione  delle  istanze   L’istanza  sos<tu<va  e  di  rinuncia  

Per   ogni   istanza   elaborata,   vengono   messe   a   disposizione   due  


ricevute:   È   possibile   inviare   una   nuova   istanza,   che   sos<tuisce   quelle  
preceden<,  se:  
•  1°  ricevuta,  che  aQesta  solo  la  «presa  in  carico»  dell’istanza  
•  nessuna  di  quelle  inviate  in  precedenza  ha  già  oQenuto  la  
•  2°   ricevuta,   che   aQesta   l’   «accoglimento»   e   il   mandato   di  
ricevuta  di  accoglimento  
pagamento  del  contributo.  
•  i  preceden<  invii  sono  sta<  scarta<.  
Se   l’istanza   non   supera   i   controlli   viene   rilasciata   una   ricevuta   di  
scarto.   È  possibile  inviare  un’istanza  di  rinuncia  totale  al  contributo;  
TuQe   le   ricevute   sono   messe   a   disposizione   del   soggeQo   che   ha   tale   istanza   può   essere   trasmessa   anche   successivamente   al  
trasmesso   l’istanza,   nella   sua   area   riservata   del   sito   dell’Agenzia   13  agosto  2020.  
delle  entrate.  

Le misure fiscali del Decreto Rilancio


Controlli  e  sanzioni  

L’Agenzia  delle  entrate  effeQua  controlli  sul  


contributo   a   fondo   perduto   sulla   base   dei   Qualora   il   contributo   erogato   sia   in   tuQo   o   in   parte   non  
poteri   e   delle   disposizioni   in   materia   di   speQante,  si  applicano:  
accertamento   (art.   31   e   seguen<   del   DPR   •  la  sanzione  dal  100  al  200  per  cento  prevista  all’art.  13  
600/73).   comma  5  del  DLgs  471/1997    
Nel   caso   di   indebita   percezione   del   •  la   pena   della   reclusione   da   6   mesi   a   3   anni   prevista  
contributo,   il   soggeQo   perceQore   può   all’art.  316-­‐ter  del  Codice  Penale.  
res<tuirlo   spontaneamente   con   i   rela<vi  
interessi   e   versando   le   rela<ve   sanzioni   Nel   caso   di   dichiarazione   sos<tu<va   di   aQo   notorio   in  
mediante   applicazione   delle   riduzioni   di   cui   merito   alla   regolarità   an<mafia   mendace   o   incompleta,   si  
all’ar<colo   13   del   decreto   legisla<vo   17   applicano:  
dicembre  1997,  n.  472.    
•  la  pena  della  reclusione  da  2  a  6  anni  
Con   successiva   risoluzione   sono   is<tui<   i  
codici   tributo   per   effeQuare   i   versamen<   e   •  la  confisca  di  beni  e  denaro  prevista  all’art.  322-­‐ter  del  
Codice  Penale.    
fornite   le   istruzioni   per   la   compilazione   del  
modello  F24.  

Le misure fiscali del Decreto Rilancio