Sei sulla pagina 1di 2

Farli a casa è una soddisfazione veramente grande e un fantastico regalo per chi si ama (domani è la festa del papà!!!).

Baci Perugina fatti in casa


Porzioni: 26 pezzi

Ingredienti

160 g di tavoletta di cioccolato al gianduja*


150 g di crema di nocciole e cacao (io Nocciolata, ma anche Nutella o similari) Stampa
120 g di nocciole tostate tritate
26 nocciole intere tostate
200 g cioccolato fondente di qualità al 50%**

Istruzioni

1.Fate sciogliere a bagnomaria (o al microonde) la tavoletta di cioccolato al gianduja che avrete spezzettato.
2.Una volta sciolto unite la crema di nocciole e mescolate.
3.Aggiungete anche le nocciole tritate e amalgamate bene.
4.Fate riposare il composto in frigorifero, in modo che si raddensi un po’ per poterlo lavorare con le mani. Ma attenzione che non
diventi troppo duro. In questo caso lasciatelo a temperatura ambiente qualche minuto.
5. Una volta che il composto si è rassodato, formate delle palline di circa 2,5 cm di diametro, e su ognuna posizionate la nocciola
intera tostata, leggermente affondata, per creare la tipica forma del Bacio perugina.
6. Mettete in frigo per almeno 1 ora.
7. Fate fondere il cioccolato fondente, in un pentolino (più stretto che alto).
8. Prendete i cioccolatini uno alla volta con una pinza, o appoggiateli su una forchetta, e immergeteli nel cioccolato fuso
ricoprendoli per bene (in alternativa immergete solo la base, poi poneteli su una griglia con carta forno sotto e versatevi sopra
il cioccolato fuso).
9. Posizionate ora i baci su una griglia, con l’accortezza di metterci sotto un foglio di carta forno e fateli raffreddare
completamente.
Confezionamento:
1. Nel frattempo che i cioccolatini si raffreddano, prendete della carta forno e ritagliate dei rettangolini, saranno i vostri cartigli.
Scriveteci sopra la vostra frase d'amore.
2. Prendete la carta allumino e ritagliate dei quadrati da 8/10 cm per lato circa. Regolatevi sulla dimensione dei vostri
cioccolatini.
3. Quando il cioccolatino si sarà raffreddato, prendetene uno alla volta, posizionatelo alla sua base il bigliettino (la parte scritta
non a contatto con il cioccolatino) e avvolgetelo nella carta alluminio.
4. E ora gustateveli e/o regalateli!

Note

*in alternativa potete utilizzato del cioccolato al latte


**La copertura classica è con il cioccolato fondente. Potete però utulizzare anche cioccolato extradark, al latte, bianco o Ruby!
Dal cazzotto.. al bacio!
Il cioccolatino dell’amore inizialmente si chiamava Cazzotto!
Era il 1922 quando la giovane imprenditrice Luisa Spagnoli inventò questo cioccolatino con la granella di nocciole, residua da altre lavorazioni.
Ci aggiunse una nocciola intera e li chiamò Cazzotti!