Sei sulla pagina 1di 4

C - Beati gli invitati alla cena del Si- I SANTI DELLA SETTIMANA

gnore Ecco l’Agnello di Dio che toglie LUN.10 Beata Vergine di Loreto
i peccati del mondo.
T - O Signore, non sono degno di MART.11 San Damaso I Papa
partecipare alla tua mensa: ma di’
MERC.12 Maria Vergine di Guadalupe
soltanto una parola e io sarò salva-
to. GIO .13 Santa Lucia
DOPO LA COMUNIONE
VEN. 14 San Giovanni della Croce Sac. DON VALERIANO GIACOMELLI
C- O Dio, che in questo sacramen- ANNO 1°
to ci hai nutriti con il pane della vita, Telef: 0745684296
SAB.15 Santa Virginia C.B.
insegnaci a valutare con sapienza i E.mail: vale_giac@yahoo.it
beni della terra, nella continua ricerca
dei beni del cielo. Per Cristo nostro nel 303. E' invocata quale protettrice Cos'è questa conver- significa essere attenti Riuscirà a portare
Signore. T-Amen. della vita, forse per l'accostamento sione di cui parla Gio- a chi ci sta accanto trambusto nelle nostre
C- Il Signore sia con voi. etimologico del nome greco Lucia con vanni?, egli chiede una tutti i giorni. liturgie ordinate e a
T- E con il tuo spirito. il latino “lux”. Lucia, già promessa in vera e profonda tra- Il Signore, infatti, si far avvertire l’urgenza
C- Vi benedica Dio onnipotente, sposa a un suo concittadino, si reca un sformazione, un cam- manifesta spesso nelle e la necessità del cam-
Padre,Figlio e Spirito Santo. Amen. giorno con la madre malata in pelle- bio di mentalità, di persone che ci sono biamento?
C- Nel nome del Signore: andate in grinaggio alla tomba di Sant'Agata a direzione, per intra- vicine quotidianamen- Riuscirà a superare le
pace. Catania. La madre ottiene la guarigio- prendere una nuova te e chiedono il nostro porte blindate delle
T- Rendiamo grazie a Dio ne e Lucia, tornata a Siracusa, decide via. Bisogna effettuare affetto e la nostra at- perta dalle chiacchiere nostre abitazioni, a
di rinunciare al matrimonio e di mette- un passaggio :“mi tenzione. Egli non se della folla, né ingoiata vincere il contrasto
re in vendita i suoi beni per darli ai pento quindi mi ri- ne sta chiuso in Para- dal vento: Giovanni con le nostre televisio-
poveri. Il fidanzato la credo”, prima la peni- diso, Egli è in mezzo a Battista grida. ni e i nostri hi-fi, e a
accusa allora come cri- tenza, con l’esame dei noi, ed è invocando la Grida senza timore, chiederci di cambia-
S.MESSA IN stiana presso il governa- propri errori e, poi, la sua Gra- grida con re?
LINGUA ITALIANA tore Pascasio, che la fa
Vecchia
speranza, una nuova zia che forza, lo Riuscirà ad infrange-
Cattedrale di Iasi
arrestare e condurre in ripartenza. possia- grida a tutti: re la scorza dura dei
 tribunale. Minacciata e La conversione più mo rico- Dio sta per nostri animi e a farci
PRIMA DOMENICA lusingata in vario modo, vera è quella che non noscerlo arrivare, provare un desiderio
DEL MESE ORE 10,30 Lucia non recede dal suo ci porta solo ad ascol- con certezza. preparategli le strade! intenso di te, della tua
proposito, per cui il go- tare e ad acconsentire, Come Giovanni Batti- Dio sta per arrivare, presenza, della tua
LE ALTRE DEL MESE vernatore ordina che venga giustiziata. il cristiano è colui che sta, anche noi siamo non perdete quest’ap- parola, della tua sal-
ORE 9,30
La tomba di S. Lucia si trova nella ha il coraggio di uscire chiamati ad aiutare puntamento, quest’oc- vezza?
catacomba omonima di Siracusa. dalle proprie abitudini, tante altre persone a casione di salvezza. Ancora una volta in
di abbandonare una cercare il Signore, a Ne va della vostra quest’oggi di grazia,
In alcune regioni fede stanca, di non incontrarlo, ad acco- vita. donaci la voce del
d’Italia il 13 essere prigioniero di glierlo. La gente ha Ma a distanza di due- turbine che scuote il
riti formali, di gesti tanto bisogno di Dio. mila anni riuscirà, deserto perché ogni
dicembre Santa meccanici e abituali, Tutti i problemi e i Signore, la sua voce a uomo sciolga la lin-
S. Lucia, martire del IV secolo Lucia, arriva
Secondo la tradizione agiografica Lu- non basta fare solo mali che affliggono il penetrare nelle nostre gua in canti di gioia,
con il suo asinel- buoni propositi, è mondo sono il segno chiese, ad entrare portando covoni di
cia era una ragazza siracusana, vissuta
e martirizzata il 13 dicembre durante lo carico di doni necessario lasciarsi che siamo lontani da nelle nostre case, a speranza, e ogni cuore
la persecuzione di Diocleziano contro per tutti raggiungere dalla Pa- Lui. raggiungere i nostri gusti la libertà che
i cristiani, rola del Signore, acco- La sua non è una voce cuori? viene da Te.
gliere Gesù nel Natale che possa essere co-
monti non sono abbassati, così rimania- E noi, uniti agli Angeli e alla moltitudine
mo un terreno scosceso per la tua venu- dei Cori celesti, cantiamo con gioia l’inno
Battersi il petto è un gesto d’u- ta. Fa’ che il tuo grande amore per l’uo- della tua lode: Santo...
L'AGNELLO: E’ l’immagi- miltà che sta ad indicare la con-
sapevolezza della propria interio- mo sopperisca a queste mancanze e T- Santo, Santo, Santo …
ne del Cristo. Simbolo di
dolcezza, di semplicità, di rità corrotta e peccaminosa, ma raddrizzi ciò che è ancora storto. Te lo DOPO LA CONSACRAZIONE
innocenza, di purezza e di con il desiderio anche di cambia- chiediamo per Cristo.... T- Amen C- Mistero della fede
obbedienza, per il re, di convertirsi. È uno dei gesti peniten- LITURGIA EUCARISTICA T-Annunciamo la tua morte, Signore,
suo comportamento ziali più classici. Ne parla anche Gesù ri- C- Pregate, fratelli e sorelle, perché il proclamiamo la tua risurrezione nell’-
e per il suo colore bianco, l’agnello in guardo al pubblicano. Mentre il fariseo
mio e vostro sacrificio sia gradito a Dio, attesa della tua venuta.
ogni tempo è stato considerato l’animale pregava stando in piedi, il pubblicano “si
Padre onnipotente. (in piedi) ALLA FINE DELLA PREGHIERA EUCARISTICA
sacrificale per eccellenza. batteva il petto dicendo: «O Dio, abbi pietà
di me peccatore»” (cf. Lc 18, 9-14). La folla T- Il Signore riceva dalle tue mani C - Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a te
Dopo la profezia di Isaia, «Dio ha fatto
di fronte alla morte di Cristo ha lo stesso questo sacrificio a lode e gloria del Dio, Padre onnipotente, nell’unità dello
ricadere su di lui l'iniquità di noi tutti. Lo
atteggiamento: “Anche tutte le folle che erano suo nome, per il bene nostro e di tutta Spirito Santo, ogni onore e gloria, per
si maltratta, e lui patisce e non apre bocca, simile
accorse a questo spettacolo, ripensando a quan- la sua santa Chiesa. tutti i secoli dei secoli. T Amen
all'agnello condotto al macello», Giovanni il
to era accaduto, se ne tornavano percuotendosi T- P A D R E N O S T R O ….
Battista dirà di Gesú che gli veniva incontro nella il petto” (Lc 23, 48).
PREGHIERA SULLE OFFERTE
valle del Giordano: «Ecco l'agnello di Dio: ecco C- Ti siano gradite, Signore, le nostre C-Liberaci, o Signore, da tutti i mali, con-
E’ un gesto popolare e tradizionale, quanto a
Colui che toglie i peccati del mondo». espressività. Nella celebrazione eucaristica viene umili offerte e preghiere; all’estrema cedi la pace ai nostri giorni, e con l'aiuto
Il venerdì santo Gesù, come vi ttima espiatoria, compiuto al momento del “Confesso…” alle pa- povertà dei nostri m e r i t i della tua misericordia vivremo sempre
prende su di sé i peccati dell'umanità ed assume il role “Per mia colpa, mia colpa, mia grandissima supplisca l’aiuto della tua misericordia. liberi dal peccato e sicuri da ogni turba-
senso del sacrificio dell’agnello preparato per la colpa”. Nel Messale di San Pio V si parla di tre Per Cristo nostro Signore. T - mento, nell'attesa che si compia la beata
pasqua ebraica e il ruolo salvifico del sangue con colpi al petto; il nuovo Messale Romano dice Amen. speranza e venga il nostro salvatore
cui gli ebrei avevano contrassegnato le loro porte soltanto: “battendosi il petto” (MR p. 295). Gesù Cristo.
prima dello sterminio. Per questo suo patire, le Il gesto si ripete ancora quando si usa il Canone PREGHIERA EUCARISTICA
C- Il Signore sia con voi. T- Tuo è il regno, tua la potenza e la
più antiche immagini ce lo mostrano coricato e romano come Preghiera eucaristica. Alle parole:
non in piedi. Il simbolo però, rimanda anche al “Anche noi tuoi ministri peccatori”, il presidente T-E con il tuo spirito. gloria nei secoli
Cristo resuscitato e glorificato, come si legge più e i concelebranti si battono il petto con la mano; C-In alto i nostri cuori. R ITO DELL PACE
volte nell’Apocalisse. In questo caso, la docile la frase si riferisce proprio ai ministri che in tal T-Sono rivolti al Signore. C– Signore Gesu’ che hai detto ai tuoi
bestia si afferma non solo come il Purificatore del modo si riconoscono peccatori davanti all’assem- C-Rendiamo grazie al Signore nostro apostoli: “Vi lascio la pace, vi do la mia
mondo, ma anche come il dominatore, e l'icono- blea. pace” non guardare ai nostri peccati ma
Prima della riforma, il gesto si ripeteva più volte Dio. T-È cosa buona e giusta.
grafia medievale ce la presenta con una croce che
le trapassa il corpo da parte a parte e verso la durante l’Eucaristia: per esempio, all’Agnello di C- È veramente cosa buona e giusta, alla fede della tua Chiesa, e donale unità
quale la sua testa si rivolge con la bocca semia- Dio, al “Signore, io non sono degno…”. nostro dovere e fonte di salvezza, rende- e pace secondo la tua volontà.Tu che
perta ad invitare con le parole del Signore: Se il gesto è ben fatto, può costituire un salutare re grazie sempre e in ogni luogo a te, vivi e regni nei secoli dei secoli .
«Venite a me che sono dolce e umile di cuore e richiamo alla nostra situazione di peccatori e una Signore, Padre santo, Dio onnipotente T- Amen
troverete il riposo delle vostre anime». manifestazione del nostro dolore e dell’impegno ed eterno, per Cristo nostro Signore. C - La pace del Signore sia sempre con voi.
Per evitare confusione di culti e di credenze che della nostra lotta contro il male. T. E con il tuo spirito.
Al suo primo avvento nell’umiltà della
avrebbero potuto sorgere per analogie di simboli Uno dei grandi del Movimento Liturgico, Roma- C - Come figli del Dio della pace,
no Guardini, scrive: “…Questo è dunque il signifi- nostra natura umana egli portò a compi-
(nel culto di Dioniso i fedeli sacrificavano un mento la promessa antica, e ci aprì la scambiatevi un gesto di comunione
agnello per indurre il dio a tornare dagli inferi), il cato del battersi il petto: l’uomo vi si desta. De-
sta il suo mondo interiore, affinché percepisca via dell’eterna salvezza. Verrà di nuovo fraterna.
Concilio di Costantinopoli del 692 impose che
l’arte cristiana rappresentasse il Cristo in Croce,
l’appello di Dio. Si mette dalla parte di Dio e si nello splendore della gloria, e ci chiame- T - Agnello di Dio, che togli i peccati
punisce. Riflessione pertanto, rimorso e conver- rà a possedere il regno promesso che del mondo, abbi pietà di noi.(2Volte)
non più sotto la forma dell’agnello affiancato dal
sione” (Lo spirito della liturgia. I santi segni, Bre- ora osiamo sperare vigilanti nell’attesa. Agnello di Dio, che togli i peccati
sole e dalla luna, ma in forma umana. scia 1996, p. 139-140). del mondo, dona a noi la pace.
PPAG
AG.2
.7 PPAG
AG.7
.2
quest’opera buona, la porterà a compi- ogni monte e ogni colle sarà abbassato;
mento fino al giorno di Cristo Gesù. le vie tortuose diverranno diritte e quelle Al tempo di Gesù
Infatti Dio mi è testimone del vivo desi- impervie, spianate. Ogni uomo vedrà la i pastori erano
guardati con diffi-
derio che nutro per tutti voi nell’amore di salvezza di Dio!». Parola del Signore
denza in quanto
Cristo Gesù. E perciò prego che la vo- T - Lode a te, o Cristo vivevano ai mar- Alfonso Castaldi (nato
stra carità cresca sempre più in cono- OMELIA (seduti) gini della società. il 23 aprile 1874 a Mad-
scenza e in pieno discernimento, perché T- C R E D O …….. Non erano infatti i daloni in Italia - decedu-
possiate distinguere ciò che è meglio ed PREGHIERA DEI FEDELI miti pastorelli to il 6 Agosto 1942 a
essere integri e irreprensibili per il giorno C- Attendere la venuta del Signore è della nostra tradizione e spesso aveva- Bucarest) è stato un ma-
di Cristo, ricolmi di quel frutto di giustizia molto ma non basta, a questo proposito no conti in sospeso con la legge. Nella estro compositore, diret-
che si ottiene per mezzo di Gesù Cristo, scala sociale occupavano uno degli tore d'orchestra.
deve corrispondere l’atteggiamento an- ultimi posti essendo degli emarginati;
a gloria e lode di Dio. Parola di Dio Ha iniziato i suoi studi
nunciato a gran voce dal Battista: dob- eppure proprio per loro è stato l'annun-
T-Rendiamo grazie a Dio. musicali a Maddaloni
biamo raddrizzare i sentieri del mondo e cio, il primo segno che Gesù non era (1879-1883) allievo di Michele Serino
CANTO AL VANGELO (Lc 3,4,6) della nostra anima per essere pronti ad venuto al mondo per i "primi" ma per gli (teoria e solfeggio) e Luigi Picillo (teoria e
Alleluia, alleluia. Preparate la via del accogliere il Figlio di Dio. Preghiamo "ultimi". Se ci pensiamo bene, i primi solfeggio, armonia), e poi continuati al
Signore, raddrizzate i suoi sentieri! insieme e diciamo: che ricevettero l'annuncio furono i pa- Conservatorio di Napoli (1883-1889) con
Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio! Padre converti il nostro cuore stori ed il primo che è entrato in Paradi- Paolo Serrao (armonia), Francesco Cilea e
Alleluia 1.Perché gli addobbi e gli ornamenti e- so fu uno dei due ladroni crocifisso sul Umberto Giordano (contrappunto, esecuzio-
C- Il Signore sia con voi steriori che iniziano a moltiplicarsi nelle Calvario con Gesù. L’accoglienza dell’- ne, composizione).
T- E con il tuo Spirito! 'invito dell'angelo per andare ad adorare Fu professore di chitarra, violino e teoria
nostre strade trovino il loro vero signifi- Gesù rappresentò per loro l'inizio di un
VANGELO (Lc 3,1-6) cato solo nella nostra preparazione inte- musicale a Galati (1896-1901) e poi come
cammino di conversione. professore d'orchestra (1904-1905). Dal
C- Dal Vangelo secondo Luca riore alla festa e alla conversione che Dall’omelia di Giovani Paolo II, 1 gennaio 200- 1905 al 1940 professore di armonia, con-
T- Gloria a Te, o Signore! essa ci richiede. Preghiamo. 1-giornata della pace:
trappunto, composizione e orchestrazione
Nell’anno quindicesimo dell’impero di Padre converti il nostro cuore ...seguire i passi dei pastori che, entrati nella
presso il Conservatorio di Bucarest .Nel
Tiberio Cesare, mentre Ponzio Pilato era 2. Perché i nostri compromessi di ogni grotta, riconoscono in quel piccolo essere 1914 ha fondato l'Orchestra Sinfonica Gio-
governatore della Giudea, Erode tetràrca giorno e l’evoluzione sempre più freneti- umano, "nato da donna, nato sotto la leg- vanile di Bucarest.
della Galilea, e Filippo, suo fratello, te- ca della società non ci impediscano di ge" (Gal 4,4), l'Onnipotente che si è fatto uno Tra il 1925 e il 1929 fu ispettore della musi-
essere anche oggi un’immagine credibile di noi. ….La disarmante tenerezza del Bam- ca presso il Dipartimento delle Arti.
tràrca dell’Iturèa e della Traconìtide, e
di Chiesa. Preghiamo. Padre converti il bino, la sorprendente povertà in cui Egli si Ha composto due sinfonie, schizzo sinfoni-
Lisània tetràrca dell’Abilène, sotto i som-
3. Perché il nostro cammino di conver- trova, l'umile semplicità di Maria e Giuseppe, co "Tarantella" (1904), poemi sinfonici
mi sacerdoti Anna e Càifa, la parola di trasformano la vita dei pastori: essi diventa-
sione passi innanzitutto per la pace con ("Talatta", 1906, "Marsia", 1907), musica
Dio venne su Giovanni, figlio di Zacca- no così messaggeri di salvezza, evangelisti da camera e realizzazioni nel campo della
rìa, nel deserto. noi stessi e con i nostri fratelli. Preghia- ante litteram. Scrive san Luca: "I pastori poi musica vocale (cori, canzoni, ecc.). Partico-
Egli percorse tutta la regione del Giorda- mo. Padre converti il nostro cuore se ne tornarono glorificando e lodando Dio larmente importante è stata la sua attività di
no, predicando un battesimo di conver- 4. Perché la scelta di essere Cristiani per tutto quello che avevano udito e visto, insegnamento: ha avuto fra i suoi allievi
sione per il perdono dei peccati, com’è non rimanga un desiderio astratto ma si com'era stato detto loro" (Lc 2, 20). Partiro- futuri compositori e direttori d'orchestra tra
scritto nel libro degli oracoli del profeta concretizzi nelle nostre azioni di ogni no felici ed arricchiti da un evento che aveva cui George Georgescu, Ion Dumitrescu,
Isaìa: giorno, a cominciare dall’attenzione agli cambiato la loro esistenza. C'è, nelle loro George Dumitrescu, Alfred Alessandrescu,
«Voce di uno che grida nel deserto: Pre- ultimi. Preghiamo. Padre converti il .. parole, l'eco d'una gioia interiore che si fa Nicholas Branzeu.
parate la via del Signore, raddrizzate i C- O Padre, nonostante i nostri sforzi i canto: "Se ne tornarono glorificando e lodan- Si distinse anche nell’arte del disegno e
suoi sentieri! Ogni burrone sarà riempito, nostri burroni non sono riempiti e i nostri do Dio". della pittura.

PPAG
AG.3
.6 PPAG
AG.6
.3
Italiana di Bucarest  esultanti per il ricordo di Dio.
e responsabile per Si sono allontanati da te a piedi, incal-
la Romania della INTRODUZIONE zati dai nemici; ora Dio te li riconduce in
pastorale dei Mi- C- Nel nome del Padre, e del Figlio e trionfo come sopra un trono regale.
granti. dello Spirito Santo T-Amen. Poiché Dio ha deciso di spianare ogni
Dopo il saluto di C- Il Signore sia con voi. alta montagna e le rupi perenni, di col-
benvenuto di don T- E con il tuo Spirito mare le valli livellando il terreno, perché
Valeriano, don ATTO PENITENZIALE Israele proceda sicuro sotto la gloria di
Come da T- C O N F E S S O …….. Dio. Anche le selve e ogni albero odoro-
Graziano Colom-
programma, C- Dio onnipotente abbia misericor- so hanno fatto ombra a Israele per co-
bo ha preso
giovedì 6 dia di noi, perdoni i nostri peccati e ci mando di Dio. Perché Dio ricondurrà
la parola
dicembre conduca alla vita eterna.T-Amen Israele con gioia alla luce della sua glo-
portando
2012 si è C- Signore, pietà T- Signore, pietà ria, con la misericordia e la giustizia
innanzi tut-
svolta presso il Monastero San Luigi C-Cristo, pietà T- Cristo, pietà che vengono da lui. Parola di Dio
to il saluto e
Orione di Iasi la serata “ Aperitivo la Benedi-
C- Signore, pietà T- Signore, pietà T-Rendiamo grazie a Dio
all’Italia- T- G L O R I A …….. SALMO RESPONSORIALE (Sal. 125)
zione del COLLETTA Rit: Grandi cose ha fatto il Signore per noi.
na”.
Santo Padre C-Dio grande e misericordioso, fa’ Quando il Signore ristabilì la sorte di
In realta’ il
Benedetto XVI e del Cardinale Vegliò che il nostro impegno nel mondo Sion, ci sembrava di sognare.
protagoni- Allora la nostra bocca si riempì di sorri-
e poi ha illustrato a grandi linee il non ci ostacoli nel cammino verso il
sta dell’av- so, la nostra lingua di gioia.
programma pastorale del 2013 per i tuo Figlio, ma la sapienza che viene
venimento Rit: Grandi cose ha fatto il Signore per noi.
Migranti di Romania. dal cielo ci guidi alla comunione con Allora si diceva tra le genti: «Il Signore
non e’ sta-
La serata e’ proseguita con la cena a il Cristo, nostro Salvatore. Egli è Dio, ha fatto grandi cose per loro».
to tanto il
base di e vive e regna con te... T-Amen. Grandi cose ha fatto il Signore per noi:
preannunziato e tanto atteso
ottime LITURGIA DELLA PAROLA eravamo pieni di gioia.
“Prosecco” giunto per l’occasione Rit: Grandi cose ha fatto il Signore per noi.
lasagne, (seduti)
dall’Italia ma la “bucurie” di ritrovar- Ristabilisci, Signore, la nostra sorte,
dolci por- PRIMA LETTURA (Bar 5,1-9) come i torrenti del Negheb. Chi semina
si e fraternizzare italiani e “italieni”,
tati dai Dal libro del Profeta Baruc nelle lacrime mieterà nella gioia.
non solo per lo scambio degli augu-
parteci- Deponi, o Gerusalemme, la veste del Rit: Grandi cose ha fatto il Signore per noi.
ri per l’incipiente Natale ma anche
panti e lutto e dell’afflizione, rivèstiti dello splen- Nell’andare, se ne va piangendo, portan-
per dimostrare il co- dore della gloria che ti viene da Dio per
una grande torta preparata per l’oc- do la semente da gettare, ma nel torna-
mune amore per la sempre.Avvolgiti nel manto della giusti-
casione. re, viene con gioia, portando i suoi covo-
Patria di origine o di zia di Dio, metti sul tuo capo il diadema
Per finire una ni.
nascita. di gloria dell’Eterno, perché Dio mostrerà Rit: Grandi cose ha fatto il Signore per noi.
grande tom-
Partecipavano alla il tuo splendore a ogni creatura sotto il SECONDA LETTURA (Fil 1,4-6.8-11)
bola con ric-
serata circa 90 perso- cielo. Sarai chiamata da Dio per sem- Dalla lettera di S.Paolo ai Filippesi
chi premi
ne ed alcune proveni- pre: «Pace di giustizia» e «Gloria di pie- Fratelli, sempre, quando prego per tutti
animata con
vano dalla Capitale tà». Sorgi, o Gerusalemme, sta’ in piedi voi, lo faccio con gioia a motivo della
allegria da vostra cooperazione per il Vangelo, dal
accompagnate da sull’altura e guarda verso oriente; vedi i
don Valeria- primo giorno fino al presente. Sono per-
don Graziano Co- tuoi figli riuniti, dal tramonto del sole fino
no. al suo sorgere, alla parola del Santo, suaso che colui il quale ha iniziato in voi
lombo della Chiesa
PAG.5
.4 PAG.5
.4