Sei sulla pagina 1di 14

Esercizio

1



Il meccanismo in figura è contenuto in un
piano verticale; la geometria è assegnata
nella configurazione rappresentata in figura.
Il membro 1 è rigidamente collegato ad un
pistone oleodinamico di area A, sul quale
agisce olio in pressione, la cui portata in
ingresso nel cilindro è costante e pari a q.
Si chiede di determinare:
- La velocità del punto C
- L’accelerazione del punto B
Supponendo che in C sia applicata una forza F
di intensità nota agente verso il basso, si
chiede di determinare:
- La pressione dell’olio necessaria a
garantire l’equilibrio del sistema
- La reazione vincolare in O.









Dati:
A = 10 cm2 (Area del pistone oleodinamico)
q = 2 l/s (Portata di olio nel verso in figura – costante)
OB = 1 m
AO = AB
BC = OB
F = 1000 N
Esercizio 2



Dati:

AB = 70 mm
CD = AB
BC = 300 mm
BE = BC/2
EG = 200 mm
F = 1000 N
ω = 100 rad/s















Assegnata la geometria del meccanismo in figura, si suppone nota la velocità angolare ω dell’asta
AB. Si chiede di determinare:

1) la velocità del punto G
2) l’accelerazione del punto G
3) La coppia da applicare su AB per equilibrare dinamicamente il sistema
4) La reazione vincolare in D

Esercizio 3

DATI

OB = 150 mm
OC = 100 mm
CD = 200 mm
M – Massa corsoio in D = 4 kg
ω = 100 rad/s
F = 1000 N













E’ nota la geometria del meccanismo
piano articolato rappresentato in figura; si conosce la velocità angolare della manovella AB,
supposta antioraria. Il corsoio in D ha una massa M e su di esso è applicata una forza esterna F
avente direzione e verso come in figura mentre tutti gli altri corpi rigidi sono di massa trascurabile.
Si chiede di determinare:
- La velocità del punto D
- L’accelerazione del punto D
- La coppia che è necessario applicare sull’asta AB per equilibrare dinamicamente il sistema
- La reazione vincolare in A
Esercizio 4



Del meccanismo piano articolato rappresentato in figura è assegnata la geometria nella
configurazione attuale. Il membro 1 è in rotazione attorno alla cerniera in O con velocità angolare
ω, costante; nel punto D è assegnata una forza resistente di intensità F (direzione e verso in figura).
Si chiede di determinare:
- velocità dei punti D e B
- coppia da applicare al membro 1 per equilibrare dinamicamente il sistema
- reazione vincolare in J ed O

Qualora il candidato abbia ancora tempo a disposizione determini:
- L’accelerazione del punto D

Dati:
OA = 100 mm
AC = AB/2
CD = 333 mm
ω = 100 rad/s
F = 350 N
Esercizio 5



Del meccanismo piano articolato rappresentato in figura è assegnata la geometria. Il membro 1 è in
rotazione attorno alla cerniera in A con velocità angolare ω, costante (verso indicato in figura). Sul
membro 3, avente massa M e momento di inerzia baricentrico Ig assegnati, è applicata una coppia
di intensità T avente verso indicato in figura. Si chiede di determinare:
- velocità del punto G e velocità angolare del membro 3
- accelerazione di G ed accelerazione angolare di 3
- coppia da applicare al membro 1 per equilibrare dinamicamente il sistema
- reazione vincolare in H

Dati:
AB = 100 mm
HG=GC=AB
ω = 100 rad/s
T = 100 Nm
M = 10 kg
Ig = 0.5 kg m2
Esercizio 6

45
B

15°
R4 2
0 p
2
3
D
C

p
1


In figura è rappresentato il cinematismo di un motore Stirling. Il corpo rigido 3 è accoppiato tramite
un perno alle bielle 1 e 2; a loro volta esse sono collegate tramite una coppia rotoidale a due pistoni
accoppiati ai rispettivi cilindri. Si suppongono note le pressioni all’interno di due cilindri e la velocità
del pistone dotato di moto verticale, connesso all’asta 1, supposta costante. Si chiede di
determinare:
- la velocità del pistone connesso alla biella 2
- l’accelerazione del pistone connesso alla biella 2
- la coppia da applicare al membro 3 per equilibrare dinamicamente il sistema
- la reazione vincolare in D

DB = 2.5 cm
AB = BC
d1 = d1 = 7 cm
p1 = 2.5 MPa
p2 = 20 MPa
|v(A)| = 10 m/s (verso il basso)
Esercizio 7


Il dispositivo mostrato in figura è usato per trasformare il moto rotatorio continuo del membro 1 in
un moto rettilineo alternato del corpo 5, di massa trascurabile come tutti gli altri membri del
sistema, per effettuare una lavorazione. E’ assegnata la geometria del sistema; inoltre si conosce la
velocità angolare ω del membro 1 e la forza applicata sul corpo rigido 5.
Si chiede di determinare:
- Velocità del corpo 5 nella configurazione in figura
- L’accelerazione della cerniera in E
- La coppia che è necessario applicare al membro 1 per equilibrare dinamicamente il sistema
- La reazione vincolare della cerniera in A

Dati:
R = 1 m
AB = (√3-1)R
CD = 15 cm
BC = AB/2
EF = 1 m
F = 1000 N
ω = 5 rad/s (costante)
Esercizio 8




Il meccanismo in figura è disposto in un piano
verticale. Nota la velocità del punto E, diretta verso
l’alto e costante si chiede di determinare:

- La velocità del baricentro G
- L’accelerazione del baricentro G
- La forza da applicare in E per equilibrare
dinamicamente il sistema
- La reazione vincolare in D

Dati

AB = BC = BE = 20 cm
DH = AC
CH = 30 cm
V(E) = 4 m/s
M = 50 kg

Esercizio 10



Del meccanismo in figura è nota la geometria e la portata di olio che fluisce nel pistone oledinamico,
nonché la coppia resistente CR applicata sull’asta AB. Si chiede di determinare:
1) La velocità angolare del membro AB
2) L’accelerazione angolare del membro AB
3) La pressione dell’olio che garantisce l’equilibrio dinamico del sistema

Dati:

AB = BC = 200 mm
CD = CE = AB√2
dp = 50 mm – diametro del pistone
q = 2 l/s
CR = 785 Nm
Esercizio 11

D
I
C
2 3
1 H
F

45°
45°
B
G

q
A

In figura è rappresentato un meccanismo piano articolato. Il sistema è movimentato da un pistone
oleodinamico incernierato in A al telaio fisso ed in B al corpo rigido 1 del meccanismo; in H è
applicata una forza F di intensità nota. Supponendo di conoscere la portata (costante) di olio in
ingresso nel cilindro oleodinamico, si chiede di determinare:
- La velocità del punto H
- L’accelerazione del punto H
- La pressione dell’olio affinché il sistema sia equilibrato dinamicamente
- Le reazioni vincolari in C ed in I
Si considerino tutti i corpi privi di massa.

BD = DG = 0.6 m
BC = 2*CD
DI = IG
IH = HG
dp = 2.5 cm – Diametro del pistone oleodinamico
q = 0.5 l/s – Portata di olio in ingresso
F = 1000 N – Forza esterna applicata in H
Esercizio 12

Il meccanismo in figura è disposto in un piano verticale. La geometria del sistema è completamente
assegnata nella configurazione rappresentata in figura. Nota la portata di fluido di lavoro (costante)
in ingresso nell’attuatore idraulico e l’intensità della forza F (direzione e verso in figura), nell’ipotesi
che la massa di tutti i corpi sia trascurabile, si chiede di determinare:
1. La velocità del baricentro G del corpo 5
2. La pressione del fluido di lavoro che garantisce l’equilibrio dinamico del sistema
3. La reazione del vincolo prismatico sul corpo 5
Successivamente, supponendo che il corpo 5 abbia massa non trascurabile e pari a M = 100 kg si
chiede di determinare:
4. La pressione dell’olio necessaria a garantire l’equilibrio dinamico del sistema

Dati:
AB = BC = 400 mm
BD = 1000 mm
e = 100 mm
S = 10 cm2 (area di lavoro del pistone)
q = 0.5 l/s (portata di olio)
F = 1000 N


Esercizio 13



Il sistema meccanico di figura giace in un piano verticale e consente il sollevamento della massa M
applicata in C. Nota la velocità (supposta costante) diretta verso l’alto della massa M, per la
configurazione riportata in figura determinare:

1) La velocità del punto P
2) La forza da applicare in P per equilibrare dinamicamente il sistema
3) La reazione vincolare in A
4) L’accelerazione del punto P

(Si trascuri l’attrito negli accoppiamenti)
Dati:
AB = BC = 20 cm
AP = 5 cm
M = 70 kg
VM=1.5 m/s
Esercizio 14



Il meccanismo in figura è disposto in un piano verticale. E’ nota la componente verticale della
velocità del baricentro G del disco di raggio r.
1. Determinare la portata di olio nel pistone oleodinamico
Considerando che il disco ha una massa m = 50 kg, nell’ipotesi di trascurare le forze e coppie di
inerzia agenti sul sistema:
2. Determinare la pressione dell’olio nel pistone oleodinamico
Considerando costante la portata di olio calcolata al punto 1,
3. Determinare l’accelerazione del baricentro G del disco
4. Determinare la pressione dell’olio nell’ipotesi che forze e coppie di inerzia non siano
trascurabili.

Si trascuri la massa di tutti i componenti eccetto quella del disco

Dati:
VGy = 0.2 m/s (verso l’alto)
a = 2.5 m
b = 3.5 m
d = 1.15 m
ED = 1.25 m
c = determinabile con i dati assegnati
A = 0.004 m2 (Area del pistone oledinamico)
m = 100 kg
r = 0.3 m
Esercizio 15



Il meccanismo in figura è disposto in un piano verticale. E’ nota la velocità angolare (costante)
della manovella 1.
Nell’ipotesi di trascurare le forze di inerzia ma non la forza peso sul corpo 3, si chiede di
determinare:
1. La velocità assoluta di G.
2. L’accelerazione assoluta di G
3. La coppia da applicare alla manovella per equilibrare dinamicamente il sistema.
4. La reazione vincolare in F.
Supponendo, poi, di includere anche le forze di inerzia sul corpo 3:
5. La coppia da applicare su 1 per equilibrare dinamicamente il sistema

Dati:
AB = 0.1 m
EC = FD = 0.4 m
BC = 0.4 mm
CG = GD = 0.3 m
w1 = 10 rad/s
M = 40 kg
JG = 5 kg m2

Nota: non è detto che tutti i dati forniti siano necessari