Sei sulla pagina 1di 79

LA CULTURA DELLA PREVENZIONE DEI DANNI DA SISMA

Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10

Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio: Abbandono dei territori interni e fragilità del patrimonio

Gianluigi Salvucci
Phd Economic Geography – CTER VI Liv.

1
 Il territorio e la pianificazione: considerazioni preliminari

2
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Complessità e pianificazione in una visione sistemica

matrice dei dati


relazioni orizzontali

var1 var2 ... Var n

Luogo 1
relazioni verticali

Luogo 2

...

Luogo j

problema confrontabiltà
delle variabili
3
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’esigenza di misurare

obiettivo scelta
costruzione di
indicatori indicatori
adimensionali
risultato monitoraggio

4
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
 Il ruolo dei censimenti

5
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Il ruolo dei censimenti nella pianificazione territoriale

6
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Il ruolo dei censimenti nella pianificazione territoriale

• censimento popolazione
• censimento edifici e abitazioni
• censimento industria

rischi: sisma
alluvioni
frane
vulcanismo
7
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Edifici/abitazioni l’importanza della rilevazione censuaria

Unità statistica Risoluzione geografica periodicità


1951 Abitazione Comune decennale

1991 Abitazione Sezione decennale

2001 Edificio/abitazione Sezione decennale

2011 Edificio/abitazione Sezione/edificio decennale

oggi Edificio/abitazione Sezione/edificio/particella continuo

8
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Da dove siamo partiti 1951

le variabili che si chiedevano:


acqua potabile, latrina, bagno,
elettricità, gas

9
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
2011 Rnc, il valore aggiunto di una rilevazione puntuale

• epoca di costruzione
• numero di piani fuori terra
• stato di conservazione
• tipologia strutturale dell'edificio

10
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
2011 Rnc, il valore aggiunto di una rilevazione puntuale

• epoca di costruzione
• numero di piani fuori terra
• stato di conservazione
• tipologia strutturale dell'edificio

11
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Rnc, il valore aggiunto di una rilevazione puntuale

epoca di costruzione:
Fino al 1918
1919 – 1945
1946 – 1960
1961 – 1970
1971 – 1980
1981 – 1990
1991 – 2000
2001 – 2005
Dal 2006
12
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Tavola sinottica di confronto dello stato di conservazione rilevato dall'Istat mediante RNC
e la classificazione EMS-98.

13
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Struttura portante

muratura portante
altro
Calcestruzzo armato

a piano terra chiuso

a piano terra aperto

14
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Rnc, il valore aggiunto di una rilevazione puntuale la risoluzione dei dati

Schema logico-concettuale del rapporto scala-risoluzione dei dati

15
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Rnc, il valore aggiunto di una rilevazione puntuale

16
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
 L’Istat a supporto delle emergenze
 Pre-Casa Italia

17
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’esperienza pre-Casa Italia

La statistica a supporto degli


interventi di emergenza

18
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’esperienza pre-Casa Italia

Caratteristiche dei territori colpiti dal sisma del 24 agosto, 26 ottobre e 30 ottobre
2016 e 18 gennaio 2017

Le tavole raccolgono dati e indicatori statistici di diverse fonti e all’ultimo anno


disponibile che offrono un panorama sulla situazione socio-economica dei territori
prima dell’evento sismico (Ultimo cratere del 10 Aprile 2017 con 140 Comuni Umbria-
Marche-Abruzzo-Lazio)

19
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’esperienza pre-Casa Italia

Caratteristiche dei territori colpiti dal sisma del 24 agosto, 26 ottobre e 30 ottobre
2016 e 18 gennaio 2017

Gli ambiti tematici trattati sono i seguenti:


- Territorio;
- Risorse idriche;
- Popolazione ed edifici;
- Agricoltura;
- Industria e servizi;
- Conti economici territoriali;
- Beni culturali e turismo;

20
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’esperienza pre-Casa Italia

Caratteristiche dei territori colpiti dal sisma del 24 agosto, 26 ottobre e 30 ottobre
2016 e 18 gennaio 2017

I dati territoriali relativi alla superficie per fasce altimetriche sono il risultato di
elaborazioni cartografiche effettuate sui Digital elevation model a 20 metri di
risoluzione spaziale.

I dati relativi alla copertura del suolo sono stati elaborati su Carte di uso del suolo
regionali a scala 1:10.000 attraverso tools GIS.

I dati relativi alle infrastrutture di trasporto sono una rappresentazione di dati


vettoriali provenienti dal database cartografico commerciale Tom Tom.

21
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’esperienza pre-Casa Italia

Area tematica Tavole


Superficie territoriale totale, per fascia altimetrica e in aree protette. Anni 2010 e 2011 (valori assoluti e
percentuali)
Superficie per classi di copertura del suolo nei comuni con danni strutturali gravi. Anno 2015 (valori
percentuali)
Territorio Acqua prelevata dalle fonti di approvvigionamento di acqua ad uso potabile, acqua erogata dalle reti comunali
di distribuzione e volumi giornalieri erogati per abitante. Anno 2012 (volumi in migliaia di metri cubi, volumi
erogati per abitante)
Impianti di depurazione delle acque reflue urbane in esercizio e abitanti equivalenti serviti effettivi per
comune. Anno 2012 (valori assoluti)

22
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’esperienza pre-Casa Italia

Superficie e popolazione residente per tipologia di Località (a) e comune. Anno 2011 (valori assoluti e
percentuali)
Altimetria e indicatori demografici per Località, regione Umbria (a). Anno 2011 (valori assoluti)
Altimetria e indicatori demografici per Località, regione Marche (a). Anno 2011 (valori assoluti)
Altimetria e indicatori demografici per Località, regione Lazio (a). Anno 2011 (valori assoluti)
Demografia
Altimetria e indicatori demografici per Località, regione Abruzzo (a). Anno 2011 (valori assoluti)
Superficie, popolazione residente e densità abitativa per comune. Anni 2015 e 2016 (valori assoluti e
percentuali)
Struttura demografica per età e indicatori demografici della popolazione residente per comune. Anno 2015
(valori percentuali)

23
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’esperienza pre-Casa Italia

Edifici e complessi di edifici utilizzati per tipo d’uso; abitazioni per tipo di occupazione. Anno 2011
(valori assoluti)
Edifici e complessi di edifici utilizzati per tipo d’uso; abitazioni per tipo di occupazione. Anno 2011
(valori percentuali)
Edifici residenziali per epoca di costruzione e stato di conservazione dell’edificio (a). Anno 2011
(valori assoluti)
Edifici residenziali per epoca di costruzione e stato di conservazione dell’edificio (a). Anno 2011
(valori percentuali)
Popolazione residente in edificio residenziale per epoca di costruzione e stato di conservazione
dell’edificio (a). Anno 2011 (valori assoluti)

Edifici Popolazione residente in edificio residenziale per epoca di costruzione e stato di conservazione
dell’edificio (a). Anno 2011 (valori percentuali)
Edifici residenziali utilizzati per tipo di materiale usato per la struttura portante. Anno 2011 (valori
assoluti)
Edifici residenziali utilizzati per tipo di materiale usato per la struttura portante. Anno 2011 (valori
percentuali)

Edifici residenziali utilizzati per numero di piani fuori terra. Anno 2011 (valori assoluti)

Edifici residenziali utilizzati per numero di piani fuori terra. Anno 2011 (valori percentuali)

Edifici residenziali utilizzati per tipo di località abitata. Anno 2011 (valori assoluti)

Edifici residenziali utilizzati per tipo di località abitata. Anno 2011 (valori percentuali)
24
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’esperienza pre-Casa Italia

Caratteristiche strutturali delle aziende per centro aziendale. Anno 2010 (valori assoluti e percentuali)
Caratteristiche strutturali dei comuni per localizzazione dei terreni agricoli. Anno 2010 (valori assoluti e
percentuali)
Superficie agricola utilizzata (SAU) per localizzazione della superficie e tipologia di utilizzo. Anno 2010 (valori
Agricoltura percentuali)
Aziende per forma di conduzione e per forma giuridica. Anno 2010 (valori percentuali)
Persone che lavorano nelle aziende per categoria. Anno 2010 (composizione % sul corrispondente totale)
Aziende con agriturismi e con attività connesse. Anno 2010 (valori assoluti e percentuali)
Numero di capi per localizzazione degli allevamenti e tipologia di capi. Anno 2010 (valori assoluti)

25
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’esperienza pre-Casa Italia

Istruzione
Scuole e iscritti per categoria. Anno scolastico 2014/2015 (valori assoluti)

Imprese attive, unità locali e addetti delle imprese attive per comune. Anno 2014 (valori assoluti)

Industria e servizi Unità locali e relativi addetti per macrosettore di attività economica e per comune. Anno 2014 (valori assoluti)

Indicatori produttivi e quote di addetti alle unità locali per macrosettore di attività economica e per comune.
Anno 2014 (valori relativi e percentuali)

Redditi Reddito imponibile Irpef nei comuni con danni strutturali gravi. Anno d'imposta 2015 (valori per contribuente e
per abitante in euro)

Cultura
Musei, visitatori dei musei e biblioteche per comune. Anno 2015 (valori assoluti)

Capacità ricettiva dei comuni interessati dal sisma. Anno 2015 (valori assoluti e valori medi)
Turismo
Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi nei comuni interessati dal sisma (a) (b). Anno 2015 (valori assoluti e
percentuali)

26
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
 Casa Italia

27
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Casa Italia

28
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
La mappa dei rischi naturali dei comuni italiani
banche dati :
ISTAT,
INGV,
ISPRA,
MIBACT,
Protezione civile,
Agenzia per la coesione archivio variabili
territoriale e
MATTM

29
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
La mappa dei rischi naturali dei comuni italiani

archivio variabili
Area informativa (per
download/visualizzazioni);
Funzioni interattive guidate per
ricerca/interrogazione/estrazione dati;

Cartografia tematica;
Area documentazione (per
download/visualizzazioni), comprensiva di
metadati descrittivi.

30
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Aggiornamenti Mappa del rischio dei comuni

geografia 30/6/2018

bilancio
31/12/2017
demografico
demografia
popolazione
01/01/2018
residente

rischio idrogeologico 2018 riferito al 2017

31
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Aggiornamenti Mappa del rischio dei comuni

geografia 30/6/2018

Si fa presente che, ad aprile 2017, si è costituito il nuovo


comune di Mappano (TO) come aggregazione di porzioni di
territorio dei comuni di Caselle Torinese, Borgaro Torinese,
Leini e Settimo Torinese. Per alcuni dati e indicatori è stato
possibile il loro ricalcolo in base alla nuova geografia; nei casi
restanti si deve fare riferimento alla geografia precedente.

32
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
I temi principali

Rischi esaminati:
• Sismicità;
• Alluvioni;
• Frane:
• Vulcanismo (presente per alcuni Comuni)

Informazioni descrittive a livello comunale su


variabili/indicatori di tipo:
• geografico;
• demografico:
• struttura e stato degli edifici;
• struttura e stato delle abitazioni.

33
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Area informativa : download indicatori a diverse scale

Testo testo testo

34
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
esempio file indicatori per provincia di Roma

35
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
il report

37
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
il report

38
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
il report

39
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
il report

40
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
il report

41
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
il report

42
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Dati ISTAT demografici e geografici al 2011

Variabili identificative del comune


COD_REG: Codice Istat della Regione
NOM_REG: Nome della Regione
COD_PRO: Codice Istat della Provincia
NOM_PROV: Nome Provincia
PRO_COM: Codice Istat del Comune
NOM_COM: Nome del Comune
Variabili di tipo geografico
LIT: Litoraneità (variabile binaria: 1 se il comune è litoraneo, 0 se non è litoraneo)
SUP: Superficie totale del comune (espressa in Km2)
SUP_URB: Superficie delle località Istat abitate e produttive (espressa in Km2)
43
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Dati ISTAT demografici e geografici al 2011

44
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Classificazione dei Comuni italiani secondo la metodologia per la
definizione delle Aree Interne 2014 (Strategia Nazionale per le Aree Interne – SNAI)

CLASSE_COMUNE:
A. polo;
B. Polo Intercomunale;
C. Cintura;
D. Intermedio;
E. Periferico;
F. Ultraperiferico;

MACRO_CLASSE: Centri; Aree Interne

45
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Classificazione dei Comuni italiani secondo la metodologia per la
definizione delle Aree Interne 2014 (Strategia Nazionale per le Aree Interne – SNAI)

46
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Variabili di tipo demografico

POP: Popolazione residente


FAM: Famiglie residenti
DENSPOP: Densità abitativa (ab./km2)
VECCH: Indice di vecchiaia
ETA_QUART:Quartili della distribuzione dell’età
POP_ANZ: Quota di popolazione con età superiore a 80

47
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Variabili di tipo demografico

48
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Esempio filtro comuni con popolazione residente < 2.000

49
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Densità di popolazione

50
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Variazione popolazione 2011-2015

Testo testo testo

51
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
IDEM: Indice di esposizione demografica

Per ogni Comune, il valore dell’indice IDEM risulta dalla somma dei valori
standardizzati dei logaritmi naturali di:
• numero di residenti,
• densità di popolazione,
• superficie delle località Istat abitate e produttive (Tipo Loc 1,2 e 3)
• meno il valore standardizzato del logaritmo naturale dell’indice di vecchiaia

52
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
IDEM: Indice di esposizione demografica

53
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’indice di vulnerabilità sociale e materiale

L’indice di vulnerabilità sociale e materiale è un indicatore costruito con l’obiettivo di


fornire una misura sintetica del livello di vulnerabilità sociale e materiale dei comuni
italiani da intendersi come esposizione di alcune fasce di popolazione a situazioni di
rischio, inteso come incertezza della propria condizione sociale ed economica

54
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’indice di vulnerabilità sociale e materiale

dimensioni:
• livello di istruzione
• strutture familiari,
• condizioni abitative
• partecipazione al mercato del lavoro
• condizioni economiche

l’indice è costruito in maniera tale da essere normalizzato e variare tra 70-100

55
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’indice di vulnerabilità sociale e materiale

livello di istruzione

• Livello di istruzione:
• incidenza percentuale della popolazione di età compresa fra 25 e 64 anni
analfabeta e alfabeta senza titolo di studio;

• strutture familiari:
• incidenza percentuale delle famiglie con 6 e più componenti;
• incidenza percentuale delle famiglie monogenitoriali giovani (età del genitore
inferiore ai 35 anni) o adulte (età del genitore compresa fra 35 e 64 anni) sul
totale delle famiglie;
• incidenza percentuale delle famiglie con potenziale disagio assistenziale, ad
indicare la quota di famiglie composte solo da anziani (65 anni e oltre) con
almeno un componente ultraottantenne;
56
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’indice di vulnerabilità sociale e materiale
• condizioni abitative
• incidenza percentuale della popolazione in condizione di affollamento grave,
data dal rapporto percentuale tra la popolazione residente in abitazioni con
superficie inferiore a 40 mq e più di 4 occupanti o in 40-59 mq e più di 5
occupanti o in 60-79 mq e più di 6 occupanti, e il totale della popolazione
residente in abitazioni occupate;

• partecipazione al mercato del lavoro


• incidenza percentuale di giovani (15-29 anni) fuori dal mercato del lavoro e dalla
formazione scolastica;

• condizioni economiche
• incidenza percentuale delle famiglie con potenziale disagio economico, ad
indicare la quota di famiglie giovani o adulte con figli nei quali nessuno è
occupato o è ritirato da lavoro.
57
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’indice di vulnerabilità sociale e materiale

Testo testo testo

58
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Tessuto urbano storico come indicatore di Benessere dei luoghi

Un luogo che conserva il più possibile integro il proprio patrimonio edilizio storico senza
espellerne la popolazione residente
• rafforza il senso di appartenenza dei cittadini, promuovendo l’attenzione individuale
alla salvaguardia della qualità del paesaggio
• Investe su un fattore di attrazione per il turismo sostenibile e promuove l’economia
locale

59
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Tessuto urbano storico come indicatore di Benessere dei luoghi

Stato del tessuto urbano storico


Edifici abitati costruiti prima del 1919
per stato di conservazione (%). Anno 2011.

60
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Tessuto urbano storico come indicatore di Benessere dei luoghi

Dinamica del tessuto urbano storico

Indice di consistenza del tessuto urbano


storico (rapporto tra edifici storici abitati e in
buono/ottimo stato di conservazione nel 2011 e
edifici “storici” abitati rilevati dal Censimento
2001

61
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’EDIFICATO ITALIANO: CARATTERISTICHE E VULNERABILITÀ
Composizione percentuale dell’edificato per epoca e struttura portante
100%

90%
80%
70%

60% Altro (Calcestruzzo armato e


muratura portante, legno, ferro, etc)
50%
Calcestruzzo armato
40%

30% Muratura portante

20%

10%

0%
Fino al 1919 – 1946 – 1961 – 1971 – 1981 – 1991 – 2001 – Dal
1918 1945 1960 1970 1980 1990 2000 2005 2006

62
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’EDIFICATO ITALIANO: CARATTERISTICHE E VULNERABILITÀ

Confronto tra epoca di costruzione e stato di conservazione

Italia Comuni > 1 milione di abitanti


stato conservazione fino al 1980 1981-2005 dal 2006 totale stato conservazione fino al 1980 1981-2005 dal 2006 totale
Pessimo 2,17% 0,28% 0,16% 1,67% Pessimo 1,85% 1,25% 0,50% 1,47%
Mediocre 18,91% 4,89% 1,10% 15,16% Mediocre 13,68% 6,65% 1,15% 10,35%
Buono 55,09% 44,46% 13,00% 51,41% Buono 62,21% 49,49% 8,67% 50,75%
Ottimo 23,84% 50,37% 85,74% 31,76% Ottimo 37,79% 50,51% 91,33% 37,43%
100,00% 100,00% 100,00% 100,00% 100,00% 100,00% 100,00% 100,00%

Comuni <2000 abitanti


stato conservazione fino al 1980 1981-2005 dal 2006 totale
Pessimo 2,31% 0,23% 0,15% 1,90%
Mediocre 20,27% 4,35% 1,18% 17,10%
Buono 55,94% 43,64% 17,34% 52,91%
Ottimo 21,48% 51,78% 81,33% 28,09%
100,00% 100,00% 100,00% 100,00%
63
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’EDIFICATO ITALIANO: CARATTERISTICHE E VULNERABILITÀ

Composizione percentuale per stato di conservazione e classi di comuni degli edifici


residenziali
60%

50%

40%

italia
30%
>1000000
<2000
20%

10%

0%
Pessimo Mediocre Buono Ottimo
64
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’EDIFICATO ITALIANO: CARATTERISTICHE E VULNERABILITÀ

Composizione percentuale per stato di conservazione e classi di comuni degli edifici


residenziali ante 1980
70,00%

60,00%

50,00%

40,00% italia
>1000000
30,00%
<2000

20,00%

10,00%

0,00%
Pessimo Mediocre Buono Ottimo
65
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
L’EDIFICATO ITALIANO: CARATTERISTICHE E VULNERABILITÀ

Composizione percentuale per stato di conservazione e classi di comuni degli edifici


residenziali in muratura ante 1980
60,00%

50,00%

40,00%
italia
30,00%
>1000000

20,00% <2000

10,00%

0,00%
Pessimo Mediocre Buono Ottimo

66
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
 Considerazioni conclusive
 densità di popolazione – paesaggio e rischio

67
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Indicatori per la comprensione del paesaggio

Gli indicatori sono sempre in grado di restituire un’immagine corretta del paesaggio?
riescono sempre a restituire le informazioni utili?

68
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Indicatori per la comprensione del paesaggio

14 ab/km

69
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Indicatori per la comprensione del paesaggio

14 ab/kmq

70
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Cambiare la risoluzione del dato per comprendere il paesaggio

La proposta del Mit (Massachusetts Institute of


Technology)
• La densità di popolazione, non riesce a
restituire l’immagine del territorio
• risente di problemi Multiple Area Unit
Problem (MAUP)

Fonte http://densityatlas.org

71
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Cambiare la risoluzione del dato per comprendere il paesaggio
schema logico proposto dal Density Atlas. Fonte http://densityatlas.org

72
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Cambiare la risoluzione del dato per comprendere il paesaggio

Densità e concentrazione

Floor Area Ratio (FAR), superficie a


disposizione per le famiglie.

73
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Cambiare la risoluzione del dato per comprendere il paesaggio

Densità e concentrazione

esemplificazione della possibilità di


aumento della densità di popolazione a
parità di FAR - Fonte http://densityatlas.org
74
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Cambiare la risoluzione del dato per comprendere il paesaggio

Densità e concentrazione

esemplificazione della possibilità di aumento della densità di popolazione a


parità di FAR - Fonte http://densityatlas.org
75
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
Cambiare la risoluzione del dato per comprendere il paesaggio

Scala A analisi comprese entro 1 ha

altezza media di 5 piani


densità 652 ab/ha.
FAR 3.04.

76
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
 Conclusioni

77
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
78
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10
grazie

salvucci@istat.it

79
Indicatori per la lettura della fragilità del Territorio
: Roma – CNAPPC, via Santa Maria dell’Anima 10