Sei sulla pagina 1di 16

CASA

ASCIUTTA

Le guide Salvacasa di CasaAsciutta

L’AREAZIONE DEI LOCALI


DOMESTICI E LAVORATIVI

Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati I


GROUP GROUP
II Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati
GROUP GROUP
Indice

1. Premesse
2. Qual è il significato di arieggiare in inverno la casa o i locali?
2.1 Gli effetti di una errata ventilazione

3. La giusta areazione nelle diverse stagioni:


3.1 In estate nei locali fuori terra
3.2 In estate nei locali interrati
3.3 In inverno nei locali fuori terra
3.4 In inverno nei locali interrati

4. Perché si formano le muffe


5. Perché arieggiare d’inverno con qualsiasi condizioni meteo
6. Riepilogo contro le muffe
1. Premesse

La qualità dell’aria all’interno di una casa è molto importante sia per il benessere
di chi ci vive sia per la salute del nostro edificio. La presenza e l’attività delle
persone negli ambienti chiusi fa aumentare la concentrazione di vapore acqueo.
L’alta presenza di vapore acqueo negli ambienti genera:

 fenomeni di condense superficiali sulle pareti che causano le muffe;

 fenomeni di condensa interstiziale all’interno delle pareti, che causano


manifestazioni di umidità.

Un’eccessiva umidità relativa dell’aria all’interno degli ambienti, provoca molti


disagi quando il vapore acqueo condensa a contatto con le superfici fredde del
perimetro esterno, passando dallo stato di vapore a quello liquido.
Per questo motivo il gocciolamento dei vetri e l’insorgere delle muffe sulle pareti
più fredde, crea un danno sia estetico che igienico: le spore di alcune muffe possono
infatti essere tossiche per l’uomo e causare allergie e malattie alle vie respiratorie.

Teniamo a precisare che murature soggette a fenomeni di umidità quali, risalita


capillare, infiltrazioni laterali, percolazioni dal tetto, residua da costruzione,
rotture idrauliche, ecc., causano un aumento dell’umidità ambientale, in quanto
l’evaporazione della stessa umidità presente all’interno del muro si somma a
quella dell’ambiente ed a quella prodotta dall’attività quotidiana, aggravando le
situazioni di condense, muffe ed odori sgradevoli.

2 Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati


GROUP GROUP
2. Qual è il significato di arieggiare
in Inverno la casa o i locali?

Significa cambiare l’aria e deumidificare il clima interno, con aria


pulita e più secca proveniente dall’esterno.

2.1 Gli effetti di una errata ventilazione

 Un’aerazione troppo prolungata può portare un aumento del 25% dei costi
di riscaldamento, raffreddando pareti e ambienti, causando un aumento di
fenomeni di condense e muffe.

 Una mancanza di ventilazione non fa uscire l’umidità in eccesso presente


nell’aria, causando un aumento di vapore acqueo nell’aria interna e di
conseguenza i fenomeni di condense e muffe.

 Anche in Estate una ventilazione errata negli interrati può favorire o aumentare
fenomeni di umidità di condensa e la conseguente muffa su pareti, pavimenti
ed oggetti.

Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati 3


GROUP GROUP
3. La giusta aerazione
nelle diverse stagioni

3.1 Il tuo locale fuori terra in Estate


Non ci sono problemi in quanto si arieggia frequentemente la casa per tenere
sotto controllo le elevate temperature. È bene però osservare che la temperatura
esterna è più elevata rispetto a quella interna quindi, soprattutto nelle ore più
calde, sarebbe opportuno tenere le finestre chiuse e ombreggiare i vetri per evitare
che il sole entri riscaldando l’aria.
Nel caso si utilizzi il condizionatore, è bene tenere chiuse le finestre ed arieggiare
solo nelle ore più fredde, per cambiare l’aria.

3.2 Il tuo locale interrato in Estate


L’errore più grande e comune è mantenere un’areazione costante. L’aria esterna,
calda e umida, entra nei locali trasportando vapore acqueo che si sommerà a quello
già presente. È quindi opportuno tenere le finestre chiuse e aprirle solo dopo il
tramonto o nelle ore più fredde, ogni volta che è possibile per cambiare l’aria.

3.3 Il tuo locale fuori terra in Inverno


Al fine di non favorire la formazione delle muffe ed evitare sprechi energetici, si
deve limitare l’apertura delle finestre. È indispensabile però arieggiare tutti i giorni,
con qualsiasi condizioni di meteo (vedi paragrafo n°5), con le corrette modalità
affinché venga smaltita la quantità di vapore acqueo prodotto dalla vita e dalle
attività quotidiane.

4 Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati


GROUP GROUP
Il miglior modo di arieggiare nella stagione invernale è quello di spalancare più
finestre per creare una corrente d’aria per 3-5 minuti. In questo modo si avrà un
completo ricambio d’aria e una naturale e gratuita deumidificazione dell’ambiente,
senza perdere il calore delle pareti e del pavimento. Questo garantirà il minimo
spreco energetico ma soprattutto la garanzia di non raffreddare ulteriormente i
ponti termici e di conseguenza la riduzione dei fenomeni di condensa e di muffe.
Questo tipo di ventilazione deve essere fatto dalle 2 alle 3 volte al giorno.
I locali nei quali si produce una maggiore quantità di vapore acqueo, quali bagno e
cucina, devono essere arieggiati con maggior frequenza. Un semplice ed economico
igrometro a batteria può aiutarvi a comprendere le esigenze di aerazione. Nei
locali con forte produzione di vapore acqueo si consiglia l’utilizzo di aspiratori con
sensore igrometrico per l’espulsione automatica dell’aria quando troppo umida.

Da tenere presente: La vita quotidiana (igiene personale, cottura dei cibi, lavaggio e
asciugatura della biancheria, piante ornamentali, acquari, etc.) comporta mediamente
la formazione di circa 2 kg di vapore acqueo per ogni singolo abitante al giorno. Ad
esempio l’asciugatura dei classici 5 kg di bucato comporta un’evaporazione di 2/3
kg di vapore acqueo negli ambienti. Durante le ore di sonno una persona con la sola
respirazione produce mediamente 600/800 gr. di vapore acqueo.

3.4 Il tuo locale interrato in Inverno


Se i tuoi locali interrati non sono riscaldati, non sussistono motivi di particolari
attenzioni. Nei locali interrati riscaldati procedere come descritto per i locali fuori
terra nella stagione invernale.

Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati 5


GROUP GROUP
4. Perché si formano le muffe

La muffa sorge solo se la muratura presenta un’elevata umidità sugli strati


superficiali della stessa (a volte non percettibile al tatto). Il vapore acqueo presente
nell’aria delle nostre abitazioni si deposita sempre nelle zone più fredde (cosiddetti
ponti termici) perché avviene il fenomeno di condensazione superficiale.

Per comprendere il fenomeno della condensa pensiamo a cosa succede ad una


bottiglia di acqua quando la preleviamo dal frigorifero nella stagione estiva. Dopo
pochi istanti la bottiglia fredda a contatto con l’aria calda della nostra cucina si
ricopre di goccioline di acqua.

L’aria calda contenente vapore acqueo, avvicinandosi alla bottiglia si raffredda ed


il vapore acqueo dallo stato gassoso passa allo stato liquido.

Questo fenomeno avviene perché l’aria calda


può contenere una certa quantità di vapore acqueo,
mentre l’aria più fredda ne può contenere meno.

6 Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati


GROUP GROUP
5. Perché arieggiare d’Inverno
con qualsiasi condizioni meteo

Solitamente la quantità di umidità presente nell’aria viene espressa in valori


percentuali (ad esempio il 50%). Una percentuale però esprime un valore relativo
e non una quantità assoluta. Nella tabella della pagina seguente quindi, riportiamo
i valori dell’umidità assoluta, cioè

i grammi di vapore acqueo presenti per ogni


metro cubo di aria
molto utili per comprendere come e quando arieggiare nella stagione invernale.

Attenzione che:

• Alla temperatura di 5°C ed una umidità relativa pari al 50%


il vapore acqueo contenuto in ogni metro cubo di aria,
corrisponde a 3 gr.

• Alla temperatura di 30°C con una umidità relativa pari al 50%


il vapore acqueo contenuto in ogni metro cubo di aria,
corrisponde a 15 gr.

Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati 7


GROUP GROUP
Tabella:
Calcolo dell’umidità assoluta
Incrociando i valori della temperatura (C°) ed il valore dell’umidità relativa (%) si ottiene il valore
dell’umidità assoluta espressa in grammi di vapore acqueo per ogni metro cubo d’aria.

Umidità relativa dell’aria %


gr./m3 40% 45% 50% 55% 60% 65% 70% 75% 80% 85% 90% 95% 100%

30° C 12,1 13,6 15,2 16,7 18,2 19,7 21,2 22,7 24,2 25,8 27,3 28,8 30,3
29° C 11,5 12,9 14,4 15,8 17,2 18,7 20,1 21,5 23 24,4 25,8 27,2 28,7
28° C 10,9 12,2 13,6 15 16,3 17,7 19 20,4 21,8 23,1 24,5 25,8 27,2
27° C 10,3 11,6 12,9 14,2 15,5 16,8 18,1 19,4 20,6 21,9 23,2 24,5 25,8
26° C 9,8 11 12,2 13,4 14,6 15,9 17,1 18,3 19,4 20,7 22 23,2 24,8
25° C 9,2 10,4 11,5 12,7 13,8 15 16,1 17,3 18,4 19,6 20,7 21,9 23
24° C 8,9 9,8 10,9 12 13,1 14,2 15,3 16,4 17,4 18,5 19,6 20,7 21,8
23° C 8,2 9,3 10,3 11,3 12,4 13,4 14,4 15,5 16,5 17,5 18,5 19,5 20,6
22° C 7,8 8,7 9,7 10,7 11,6 12,6 13,6 14,6 15,5 16,5 17,5 18,4 19,4
21° C 7,4 8,2 9,2 10,1 11 11,9 12,8 13,7 14,6 15,6 16,5 17,4 18,3
20° C 6,9 7,8 8,7 9,5 10,4 11,3 12,1 13 13,8 14,7 15,6 16,4 17,3
19° C 6,5 7,3 8,2 9 9,8 10,6 11,4 12,2 13 13,9 14,7 15,5 16,3
Temperatura aria C°

18° C 6,2 6,9 7,7 8,5 9,2 10 10,8 11,6 12,3 13,1 13,9 14,6 15,4
17° C 5,8 6,5 7,3 8 8,7 9,4 10,2 10,9 11,6 12,3 13,1 13,8 14,5
16° C 5,4 6,1 6,8 7,5 8,2 8,8 9,5 10,2 10,9 11,6 12,2 12,9 13,6
15° C 5,1 5,8 6,4 7 7,7 8,3 8,9 9,6 10,2 10,9 11,5 12,3 12,8
14° C 4,8 5,5 6,1 6,7 7,3 7,9 8,5 9,1 9,7 10,3 10,9 11,5 12,1
13° C 4,6 5,1 5,7 6,3 6,8 7,4 8,0 8,6 9,1 9,7 10,3 10,8 11,4
12° C 4,3 4,8 5,4 5,9 6,4 7,0 7,5 8 8,6 9,1 9,6 10, 10,7
11° C 4 4,5 5 5,5 6 6,5 7 7,5 8 8,5 9 9,5 10
10° C 3,8 4,2 4,7 5,2 5,6 6,1 6,6 7,1 7,5 8 8,5 8,9 9,4
9° C 3,5 4 4,4 4,8 5,3 5,7 6,2 6,6 7 7,5 7,9 8,4 8,8
8° C 3,3 3,7 4,2 4,6 5 5,4 5,8 6,2 6,6 7,1 7,5 7,9 8,3
7° C 3,1 3,5 3,9 4,3 4,7 5,1 5,5 5,9 6,2 6,6 7 7,4 7,8
6° C 2,9 3,3 3,7 4 4,4 4,7 5,1 5,5 5,8 6,2 6,6 6,9 7,3
5° C 2,7 3,1 3,4 3,7 4,1 4,4 4,8 5,1 5,4 5,8 6,1 6,5 6,8
4° C 2,6 2,9 3,2 3,5 3,8 4,2 4,5 4,8 5,1 5,4 5,8 6,1 6,4
3° C 2,4 2,7 3,0 3,3 3,6 3,9 4,2 4,5 4,8 5,1 5,4 5,7 6
2° C 2,2 2,5 2,8 3,1 3,4 3,6 3,9 4,2 4,5 4,8 5 5,3 5,6
1° C 2,1 2,5 2,8 3,1 3,4 3,6 3,9 4,2 4,5 4,8 5 5,3 5,6
0° C 1,9 2,2 2,4 2,7 2,9 3,1 3,4 3,6 3,9 4,1 4,4 4,6 4,8

8 Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati


GROUP GROUP
Immaginiamoci di svegliarsi in una fredda mattina d’inverno con una fitta
nebbia,

quanti di noi trovano sensato aprire le finestre?


Analizziamo la situazione e calcoliamo l’umidità assoluta con l’aiuto della
tabella riportata nella pagina precedente:

Umidità Umidità
Temperatura
relativa (%) assoluta (g/m3)

In casa 20 65 11,3

All’esterno 5 90 6,1

Ciò significa che nella stagione invernale


l’aria esterna è normalmente
meno umida dell’aria interna,
aprendo pochi minuti le finestre
si ottiene la giusta aerazione dei locali
deumidificando l’ambiente.

N.B. Ricordiamo di non prolungare troppo la ventilazione, osservate quanto


detto al punto 3.

Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati 9


GROUP GROUP
6. Riepilogo contro le muffe

Riepiloghiamo le azioni utili


per poter eliminare o limitare
la formazione delle muffe in casa:

 Evitare la produzione di vapore acqueo inutile


all’interno della nostra abitazione;

 Eliminare altre cause di umidità presenti


(umidità di risalita, infiltrazioni, ecc.);

 Arieggiare le camere da letto appena dopo il risveglio;

 Arieggiare all’occorrenza i locali con forte produzione


di vapore acqueo (bagno, cucina, lavanderia…);

 Utilizzare aspiratori con sensore di umidità nei locali


come bagni e lavanderie;

 Arieggiare pochi minuti più volte al dì;

 Chi trascorre il giorno fuori casa, può arieggiare al mattino,


quando rientra al domicilio e prima di andare a letto;

 Nelle abitazioni con molti occupanti arieggiare


con maggiore frequenza;

10 Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati


GROUP GROUP
 Tende e mobili possono ostacolare la circolazione dell’aria
e favorire la formazione di muffa. Si consiglia pertanto
di lasciare uno spazio di 10 cm tra i mobili e le pareti
che danno sull’esterno;

 Evitare di asciugare il bucato in casa;

 Evitare un gran numero di piante ornamentali in casa;

 In cucina usare la cappa aspirante collegata all’esterno;

 Acquistare un semplice igrometro a batteria;


 Mantenere l’umidità relativa dell’aria al di sotto
del 50 -55% e la temperatura desiderata.

 Comprendere il significato della differenza del valore


dell’umidità assoluta rispetto a quello relativo.

Seguendo questi semplici consigli pratici, la formazione di muffa e di condense nelle


superfici dovrebbe ridursi drasticamente o addirittura scomparire.

Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati 11


GROUP GROUP
Nel caso in cui, dopo aver seguito
i nostri consigli non si dovessero vedere
miglioramenti,

ti consigliamo di contattarci per un analisi diagnostica.

Il nostro metodo di analisi individua


le cause delle vostre problematiche
e di conseguenza le soluzioni definitive
a tutti i problemi di umidità presenti
nella vostra abitazione.

Per i proprietari di locali soggetti alla formazione di muffe o di edifici antecedenti


all’anno 2000 prima di eseguire interventi di:

 sostituzione degli infissi


 esecuzioni di cappotti termici
 rivestimenti esterni di spessore anche sotto forma di pitture o rasature armate
 trattamenti o tinteggiature interne anti muffa
 impianti di aerazione con recupero di calore

consigliamo di eseguire un’attenta analisi dello stato delle murature/immobile


e comprendere quali cause siano presenti e quali effetti indesiderati possano
emergere a seguito di detti interventi.

Rivolgersi ad aziende specializzate in risanamenti, esperte di umidità e fisica della


costruzione, significa valutare e scegliere con metodi scientifici gli interventi opportuni,
valorizzando i pregi e di conseguenza evitando i possibili errori occulti dovuti a:

• mancata individuazione delle cause che danno origine ai problemi;


• errata valutazione dei problemi;
• errata scelta dei prodotti;
• errata modalità di posa e/o applicazione degli stessi;
• lavorazioni fatte da personale non competente.

La non osservanza di quanto detto può comportare spese inopportune e non


risolutive.

12 Archimede Group - Guida All’areazione Dei Locali Abitati


GROUP GROUP
Continua a seguirci
e scopri nuovi consigli
sul nostro sito
www.archimedegroup.eu
CASA
ASCIUTTA

www.casaasciutta.com