Sei sulla pagina 1di 2

Decisioni di breve periodo

 Differenza tra breve e lungo periodo:


 Le imprese hanno i cosiddetti fattori produttivi:
 Capitale: viene investito nell’impresa: lavoro, materie prime, macchinari (impianti), brevetti.
 Competenze e capacità acquisite all’interno dell’impresa  lavoro, personale.
 Non sono decisioni strategiche.
 Le decisioni di breve periodo non impattano sul capitale e sulle competenze, ossia sui fattori
produttivi  non attualizziamo i flussi di cassa (ossia non dividiamo per il tasso di attualizzazione
k).
 Siccome non vi sono modifiche nei fattori produttivi vuol dire che le decisioni di breve periodo non
hanno variazione in capitale fisso ossia non facciamo investimenti.
 Consideriamo gli effetti economici e gli effetti finanziari allo stesso modo  non varia il capitale
circolante operativo netto. Ossia consideriamo i crediti e i debiti allo stesso modo.
 Esempi:
Breve Lungo Spiegazione
Acquisto nuovo X Quando acquistiamo un impianto facciamo un investimento
impianto produttivo e va ad intaccare il capitale fisso.
Aumento della capacità X In tempi così brevi è sempre di breve periodo.
produttiva Gennaio -
Febbraio
Decisione di produrre X X Bisogna valutare sia il periodo sia se perdiamo delle
internamente o competenze. Se il periodo è breve e non esportiamo
esternalizzare la competenze è di breve periodo. Altrimenti è di lungo
produzione. periodo.
Accettare di produzione X X Se è una produzione singola è di breve periodo, altrimenti
una commessa da parte se diventa periodico è lungo. Anche l’importanza del cliente
di un cliente. può diventare una discriminante.
Decisione di un X Aspetti sociologici / economici.
matrimonio
 Per analizzare le decisioni in breve periodo:
 Tolgo il tasso di attualizzazione.
 Tolgo gli investimenti.
 Considero solo il CF  ricavi – costi evitabili.
 Equazioni utilizzate:
 NCF = CF.
 CF = Ricavi – Costi Evitabili.
 Ricavi = P·Q.
 Costi evitabili = Q·Cu + Costi Fissi.
 Pareggio dei conti (break-even):
 P·Q – Cu·Q – CF = 0. Con P = prezzo di vendita.

1
CF
 Q= con (P – Cu) = mc = margine di contribuzione.
(P − Cu )
 Per verificare quale prodotto sia più conveniente bisogna fare mc/(Tempo della Risorsa Critica) e
dare la precedenza al prodotto con il rapporto più alto.