Sei sulla pagina 1di 77

Nuovi colori fluorescenti

ROLLER INCHIOSTRO GEL

NYKOR PILOT PEN ITALIA srl


www.pilotpen.it · www.pilot-frixion.eu/italia · www.pilot-pintor.it
SEGUICI SU
Mens. Numero 11 - novembre 2020 - € 3,50 in Italia - Svizzera Canton Ticino Chf 8,00 - In edicola il 20/10/2020
Germania € 9,50 - Portogallo Pte cont. € 6,00 - Spagna € 6,00 Poste Italiane S.p.A.-Sped. in a.p.- Aut. MBPA/LO-NO/060/A.P./2018-
ART. 1 COMMA 1 - LO/MI

FREESTYLE
PAZZA PIZZA
Mostri, fantasmi...
mamma mia, che paura!
www.focusjunior.it

TATTICI NUCLEARI
DIVERTIRSI SCOPRENDO

INTERVISTA AI PINGUINI
PERCHÉ CI PIACE
n. 150

MA CHE BELLO
QUESTO RAGNO
202 // 2016
2020 €€ 3,50

IL MONDO
ENTRA NELLA
SQUADRA! INVIA I TUOI
ARTICOLI,
SEGUICI DISEGNI E ORGANIZZA UN
SUI SOCIAL RECENSIONI INCONTRO ON LINE
CON LA TUA CLASSE
MIEI CARI FOCUSINI, quando

INTERVISTA
avevo 10 anni i miei amici ed io
abbiamo stabilito che nel magazzino
SCRIVICI
focusjunior@focusjunior.it
abbandonato, accanto alla casa di uno di noi,
CON NOI viveva un terribile yeti tutto nero. Vedevamo la sua
oppure
Focus Junior
I PERSONAGGI ombra e a volte sentivamo addirittura i suoi passi... via Arnoldo Mondadori, 1
20090 Segrate (Mi)
FAMOSI Non potete immaginare le nostre fughe senza
voltarci e con il cuore che batteva a mille. In fondo
però era divertente. Qualche anno più tardi mi sono
SEGUICI www.focusjunior.it
chiesta: ma perché ci piace l’horror? L’ho appena
scoperto... ma non spoilero niente! Leggete il
SEGNALA dossier a pag. 24 e tranquilli: siamo normali!
@focusjunior_rivista

I TUOI * Con il condirettore Gabriele abbiamo deciso di Canale Focus Junior


dedicare questo numero a chi non abbassa la testa
RECORD di fronte alle prepotenze, perché il ricordo di Willy www.facebook.com/
FocusJunior
non si spenga mai. Un abbraccio forte
T Gabriele è il Abbonamento: Per avere
condirettore del mese! Ha
11 anni e abita a Fabiano
? informazioni sul vostro
abbonamento potete scrivere
(Pc). Ama la scienza, a: abbonamentionline@

DEDICATO A WILLY MONTEIRO DUARTE


la tecnologia, la storia mondadori.it.
e l’arte. Legge molti libri
e gli piace conoscere che Alcune persone sono veri eroi,
cosa succede nel mondo. non hanno timore di perdere tutto per difendere
quello che è giusto e combattono le loro paure...
Anche noi però possiamo essere piccoli eroi
affrontando le ingiustizie di tutti i giorni.
Gabriele Cerca questo
simbolo nelle
he
Ps: il nostro condirettore del mese ha scritto anc pagine della rivista
l’articolo di apertura su Junior Reporter News. Per vedere i contenuti multimediali
dei servizi di Focus Junior ti serve
un’app che legge i QR Code, ossia

FAI ANCHE TU Ti piacerebbe fare questa con Google Meet. Scrivici una i simboli come quello che vedi qui
sopra. Molti smartphone l’hanno
esperienza? Con l’emergenza mail a focusjunior@
incorporata: se il tuo non ce l’ha puoi

IL CONDIRETTORE
Covid purtroppo non possiamo focusjunior.it dove ci parli di
scaricarne una gratis dagli store
ospitarti in redazione (lo te e dei tuoi interessi. Quando Google Play o App store (meglio se
rifaremo appena possibile) meno te l’aspetti potresti
PER UN MESE
con il collegamento in wifi). Fai la
ma ci possiamo conoscere essere ricontattato. ricerca usando come parole: “lettore
di codice QR” o “QR Code scanner”.

5
SOMMARIO

W DOSSIER
LA PAURA
CHE CI PIACE
Fantasmi,
misteri e buio:
le storie horror
ci piacciono
perché...

24

18

12
W PAZZI PER
LA PIZZA
il cibo più amato
del mondo ha
una storia S INTERVISTA AI PINGUINI
antichissima. Abbiamo scoperto tante curiosità su di loro.

X COGNOMI
IMBARAZZANTI 41
Gattamorta,
Tontodimamma e
Parlaparla: l’Italia è
una giungla di
cognomi, a volte
davvero strani. 44
S UN UFO MADE IN CANADA
50 Il prototipo di un disco volante costruito
oltre 50 anni fa. Grazie al signor Coanda.

W GENETICA, UNA QUESTIONE DI PISELLI


La straordinaria storia di Gregor Mendel,
lo scopritore delle leggi della genetica.

6
RUBRICHE
08 FOTO WOW
10 DOMANDE E RISPOSTE
Mondo
Dai tre anni in poi ognuno ha il suo Focus.
16 BARZELLETTE Ci trovi in edicola, su abbonamento,
on line e sui social
22 STRANEZZE E RECORD
32 FUMETTO: GLI ENIGMI DI LEO
33 JUNIOR NEWS
37 ASTRONEWS
40 FAKE NEWS
58 ECO NEWS
59 MA QUANTE NE SAI?
In edicola dal 1/10 In edicola dal 13/10
61 LAB: RICICLO
62 GIOCHI
69 FUMETTO: A SCUOLA CON I PROF
70 LA POSTA DI JUNIOR
72 SOLUZIONI
74 PASSAPAROLA
In copertina: Getty Images (2), 123RF, Jurgen Otto/Flickr,
Barbara Francesconi, Getty Images/iStockphoto

T SONO BELLO O NO? In edicola dal 15/10 In abbonamento


Brutti neri e cattivi: i ragni hanno 52
E PER I PIÙ GRANDI
un’ingiusta cattiva reputazione.

In edicola dal 21/10 In edicola dal16/10

7
1 2

5
8
CreditCreditCredit
CHI MI HA RUBATO LO
SMARTPHONE? Un sabato
di settembre lo studente
malese Zackrydz Rodzi
(sopra) si è svegliato verso
le 11 e il suo cellulare era
Foto di Muhammad Zackrydz bin Mohd Rodzi

scomparso! Certo di non


averlo lasciato in giro e
non avendo trovato segni
di furto, ha concluso:
“Sarà stato uno
stregone...”. Macché
stregone! Un macaco lo
aveva preso “in prestito”
per farsi selfie e video
(ecco le prove). Dopo aver
tentato di mangiarselo,
lo ha abbandonato in
giardino sotto una palma.
Avrà pensato: che oggetto
inutile!

4 3
9
DOMANDE E
RISPOSTE

A cura di
Francesco
Orsenigo

Mandaci
le tue
domande!
Invia un’email
a focusjunior@
focusjunior.it
oppure vai
su www.
focusjunior.it
e clicca
sul bollino
“Scrivi alla
Getty Images/iStockphoto

redazione”.

ESISTONO PERSONE TUTTI A SCUOLA FINO AI 16


AUTORIZZATE A COMPIERE ANNI. PERCHÉ? Sara G., Vasto (Ch)
REATI? Enrico, Milano
WARNER BROS/Webphoto

● Tipo gli agenti segreti alla James


Bond (in foto)? No, nemmeno loro
Getty Images/iStockphoto

in Italia sono al di sopra della legge.


Però non è punibile chi agisce per
salvare sé o altri da un pericolo grave
o per difendersi in modo
legittimo, chi è incapace di
capire e chi ha meno di ● L’obbligo scolastico è una grande conquista sociale di
14 anni. Solo il presidente metà Ottocento. Prima solo i ricchi potevano studiare:
della Repubblica non è nelle famiglie con pochi mezzi i bambini lavoravano.
perseguibile, ma solo per Nel 1859 erano obbligatori due anni di scuola gratuita per
gli atti compiuti mentre tutti, periodo via via
svolge le sue funzioni: in
tutti gli altri casi verrebbe
giudicato in tribunale
esteso fino al 2006: ora
gli anni obbligatori di
istruzione sono 10, a
8,5 MILIONI
IL NUMERO DEGLI
come gli altri cittadini. partire da 6 anni d’età.
STUDENTI IN ITALIA
10
I l nome completo sarebbe fall foliage,
che letteralmente significa “fogliame
d’autunno”. E in sé non è niente di
LA PAROLA AGLI AMICI
speciale: si tratta di quel fenomeno per
cui, con i primi
freddi, le foglie
CHE COS’È smettono di
produrre clorofilla
IL FOLIAGE? e, nelle chiome
Emily, Arezzo
degli alberi, il
verde lascia il
posto ad altri pigmenti quali carotenoidi e
flavonoidi, che le tingono di rosso e di
giallo. Ci sono posti nel mondo, però, in
cui tutto ciò assume aspetti molto
spettacolari, come nelle foreste della
costa orientale degli Stati Uniti (in foto) e
del Canada, dove si organizzano
escursioni e si pubblicano bollettini
settimanali che illustrano le mutazioni
cromatiche delle foglie. Anche in Italia il
foliage è amato, e tra settembre e
novembre si può ammirare in quasi tutte
le nostre regioni, dalla Val di Non, in
Trentino, ai boschi della Sila in Calabria.

Pera Toons
PERCHÉ LE BALENE CHI HA INVENTATO LA TV?
SI CIBANO DI ESSERI Bea Bella Giorgia, Crema (Cr)
PICCOLISSIMI?
Alina, Chieri (Bs)
● L’ingegnere scozzese John Logie Baird, nel 1925. Il suo
congegno (che usava, fra l’altro, una cappelliera, il motore
di un ventilatore e un fanale di bici) sfruttava un’invenzione
di più di 50 anni prima del tedesco P. G. Nipkow: un disco
Getty Images/iStockphoto

bucherellato che, ruotando, trasformava un’immagine in


punti e linee. Nella tv di Baird questi venivano rilevati da
un sensore, convertiti in impulsi elettrici e poi in figure.

● L’animale più grande del mondo si ciba di alcuni fra i


più piccoli! Il motivo di questa preferenza alimentare delle
balene risiede proprio nelle loro dimensioni: per nutrire
John Bryson/Getty Images

una massa così gigantesca occorre un’enorme quantità


di cibo. E così, invece di cacciare prede grosse e difficili
da catturare, le balene (come la balenottera di Eden in foto
e come quasi tutti gli altri giganti del mare) si nutrono di
pesciolini o plancton, meno sfuggenti e abbondanti.
11
[MONDO ]

TUTTI PAZZI
PER LA PIZZA
Antica e moderna,
locale e internazionale.
il suo segreto? Sapersi
adattare rimanendo
buonissima!
Testi di Federica Baroni

X Al “Crazy
Pizza” di
Londra
i pizzaioli
si esibiscono
tra i tavoli
con incredibili
volteggi.
Dave Benett/Getty Images

12
P
omodoro, mozzarella filante e una
fogliolina di basilico. Questa è la più
classica, ma le varianti sono infinite,
e l’unico limite è la fantasia. La pizza piace
a tutti perché ognuno può scegliere gli in-
gredienti che preferisce. E questo non solo
è il segreto del suo successo planetario, ma
spiega anche come sia riuscita a evolversi e
adattarsi nel corso del tempo. Ecco un po’
di storia (“Che pizza!” dirai. Ma la farò
breve, giuro!). La pizza è antica quan-
to i primi uomini del Neolitico (quindi
tanto). Cioè, non era proprio pizza,
ma un impasto di cereali e

13
PER TUTTI PIZZA SI STAMPI!
Se sei un astronauta a zonzo
I GUSTI! per lo spazio e ti viene voglia
di una pizza, come fai? No,
Gli ingredienti possono lì il delivery non funziona...
essere tantissimi... Per Ecco allora che la Nasa sta
esempio un signore finanziando la ricerca per
australiano è entrato nel creare una stampante 3D in
Guinness dei primati per grado di stampare una pizza
aver messo sulla sua pizza miscelando ingredienti in
154 tipi di formaggio diversi! polvere e acqua. L’idea è di darla
agli astronauti impegnati nelle

2017
missioni spaziali.

ANNO
L’Unesco ha riconosciuto
“L’arte tradizionale del
pizzaiuolo napoletano”
patrimonio culturale
immateriale dell’umanità.

DOVE SONO I PEPERONI?


Una pizza che spopola negli Usa è la pizza pepperoni
(sì, si scrive con due “p”). Sarà con i peperoni, pensa il
turista italiano. E invece no: è a base di un salame
molto piccante (e dell’ortaggio non c’è traccia)!

acqua che, una volta cotto, veniva usato


per raccogliere il cibo, soprattutto stufati di
carne e verdure. Insomma, faceva da piatto,
posate e persino da tovagliolo (che non era
ancora stato inventato!). Attenzione: non era
un’esclusiva italiana. A parte che l’Italia non
c’era ancora, ma ricette simili erano diffuse
in tutto il bacino del Mediterraneo e in Asia,
dove peraltro si può ancora trovare la pita
in Grecia, il nan in India, l’injera (un impasto spugnoso) in Etiopia, il pane arabo in Nord
W In Canada, alla Africa... Sì, dirai tu, ma questa non è pizza!
Calgary Stampede, E infatti la pizza come la intendiamo noi è
una fiera di cultura solo una variante moderna che risale ai primi
popolare, viene
servita la pizza con dell’800 (be’, non proprio modernissima...) e
gli scorpioni. coincide con la diffusione del pomodoro nella
14
13
DAL FORNO A LEGNA
AL PALLONE
Nel 2015 l’Associazione pizzaioli
CHILOGRAMMI professionisti ha fondato una squadra
Italiani accaniti mangiatori di pizza? di calcio. Le partite, a scopo benefico,
Non quanto gli statunitensi, che ne si concludono con un pizza party!
mangiano in media 13 kg
a testa all’anno, mentre un CON ORO E CAVIALE!
italiano“solo” 7,6 kg. La città con Impasto lievitato per 144 ore, farcitura a base di caviale
più pizzerie al mondo è San Paolo servito su madreperla, burrata artigianale e 260 mg di oro
(Brasile): sono 6.500. A seguire commestibile, sia in foglie che in polvere. È la pizza creata
New York, con 5.000 pizzerie, e terza da Dino Forlin per la fiera orafa di Vicenza. Prezzo? 2.000
Napoli, dove sono 1.500. euro! Non proprio uno spuntino da fare a cuor leggero!

Paese che vai,


pizza che
mangi
Al prosciutto,
ai funghi, ai
wurstel, ma
anche al
pasticcio di
pecora
(l’haggis)
come si
mangia in Scozia; oppure all’ananas:
cioè la pineapple pizza, molto diffusa
all’estero e soprattutto in Nord Europa.
La pizza con la frutta vi fa orrore?
Eppure nel resto del mondo non è un
accostamento così insolito. Per
© Solent News & Photo Agency

esempio in Svezia va di moda alla


banana e curry. Gli ingredienti cambiano
anche in base alla cucina locale. Ecco
dunque che in Australia troviamo quella
alla carne di canguro (nella foto sopra)!

S La pizza senza glutine più grande al mondo: misura 40


nostra cucina. Il primo documento che riporta
metri e pesa 23.250 kg. Presentata a Roma nel 2012.
la ricetta della “nostra” pizza è un trattato
pubblicato a Napoli nel 1858. Ma come mai l’hanno esportato in tutto il mondo. Addirit-
questo piatto è diventato più famoso delle sue tura gli studiosi parlano di “effetto pizza” per
cugine? Primo: perché è semplice e buonis- indicare un fenomeno che ha più successo
simo; secondo: grazie ai nostri immigrati che all’estero che nel Paese d’origine.
15
BARZELLETTE
TOP
DEL MESE L’altro giorno è
Pierino, durante un’animata
discussione con il papà morto un megafono,
Mandaci sul ruolo di genitori e figli non si sentiva bene.
le tue
barzellette. gli chiede: «Papà, sei sicuro Mattia, Arpino (Fr)
Invia tutto
che i padri ne sanno sempre
via e-mail
Un signore sta viaggiando
a focusjunior@ più dei figli?». «Certo figlio
focusjunior.it. in prima classe sul treno
Oppure vai
mio!». «E allora dimmi, ma il suo biglietto è di
su www. lo sai chi ha inventato il seconda classe. Non appena
focusjunior.it
e clicca sul barometro?». «Certo che lo il controllore se ne accorge
pulsante “Scrivi so, Evangelista Torricelli!». gli chiede in tono severo: «E
alla redazione”.
«E allora come mai non lei come si trova qui?». Il
l’ha inventato suo padre?». passeggero risponde
Elena B., Roma tranquillo: «Benissimo,
grazie!». Carlotta, Viterbo

Lele Corvi
Ale Giorgini

16
TOO SHORT
«Quanto
costa questo
A teenage girl had been talking on the phone for about half ombrello?».
an hour and then she hung up. «Wow» said her father, «15 euro».
«That was short. You usually talk for two hours. What «E per meno
happened?». «Wrong number» replies the girl.
Cosa è successo?». «Ho sbagliato numero» risponde la ragazza. cosa posso
«Wow!» dice suo padre, «Sei stata poco. Di solito parli per due ore. prendere?».
Una teenager dopo essere rimasta al telefono mezz’ora riattacca.
Traduzione: TROPPO BREVE
«La pioggia!».
Axel, Venezia

Un asino vede per la prima Studiare significa


volta una zebra e pensa: «Ci non aver fiducia
sono davvero tanti animali nell’intelligenza del
bizzarri; guarda questa, che compagno di banco.
gira in pigiama come niente Sofia11, Bologna
fosse!». Sashax, Roma
Pera Toons
Paolo Deandrea

17
[INTERVISTA ]

I PINGUINI DELLA

SIMONE
PAGANI

MATTEO
LOCATI

RICCARDO
ZANOTTI NICOLA
BUTTAFUOCO

Mondadori Portfolio//M. Piraccini

X Come erano
eleganti a Sanremo!
Noi però li
preferiamo allo
“stato brado”.

18
MUSICA
Sono in sei e hanno una
carica davvero... atomica!
Testi di Stella Tortora, con le domande dei junior reporter.
Foto di Barbara Francesconi

È
stata proprio dura riunire, lo stesso gior-
no, Riccardo Zanotti, Nicola Buttafuoco,
Lorenzo Pasini, Simone Pagani, Matteo
Locati ed Elio Biffi. Loro sono i Pinguini Tattici
Nucleari, una delle band più amate del mo-
mento, ma oltre a suonare fanno tantissime
altre cose. Per esempio Elio Biffi, appassio-
nato di zoologia fantastica, ci ha confidato di
essere impegnato a teatro nella lettura de
LORENZO
Il libro degli esseri immaginari di Jorge Luis
PASINI
Borges. E tutti insieme, durante il Festival
di Sanremo, hanno adottato tramite il Wwf
ELIO BIFFI Italia un centinaio di pinguini imperatore (in
Antartide) come regalo simbolico per i colleghi
cantanti. Un gesto importante per proteggere
una specie a rischio di estinzione!

S Ci siamo
incontrati
all’Arco della
Pace a Milano.
Solo per la foto
ricordo senza
mascherina.

19
Facciamo
una foto?

Certo

Cheeeeeeese...

CONCERTI
L’esperienza più strana?
Ma no, fate una
faccia buffa!!! Ahahah, questo Nicola: «Appena finite le
ci viene bene! superiori cercavo lavoro
come musicista, e un
ragazzo mi ha chiesto

BEL NOME CHE STORIA! di far da spalla alla sua


band. Erano i Red Hot
Pinguini Tattici Quale personaggio Chili Peppers! Di colpo mi
Nucleari è il nome storico vorreste essere? sono ritrovato nel mezzo
di una birra inglese. Ric: «Cavour, perché era di un tour mondiale.
Avete mai pensato che un uomo coltissimo e Immagina la faccia di
chiamarvi così potesse uno stratega incredibile». mia mamma...». Simone:
essere imbarazzante? Nicola: «Cristoforo «Sembro una persona
Riccardo: «Hai ragione, Colombo». Simone: «Un seria, ma ho sempre la
è una birra altamente personaggio estremo testa per aria. Una volta a
alcolica. E a ripensarci, come Gesù o san Venezia dopo un concerto
forse è un nome un Francesco…». Matteo: siamo tornati in hotel
po’ imbarazzante... «Ghandi, per lo spirito e mi sono accorto che
Per fortuna il disagio pacifico». Elio: «Garibaldi». tenevo ancora in mano...
è diviso in sei». Lorenzo: «Ghandi». il leggio per gli spartiti!».

20
SÌÌÌÌ, PERFETTI!!! QUAL È IL VOSTRO
VIDEOGIOCO
PREFERITO?

Amo Super
Mario e Fifa 98

Videogiochi strategici
come Total War

Adoro RollerCoaster
Tycoon 2

Sono molto
legato a Fifa 98

S Abbiamo scoperto che ai Pinguini Tattici Nucleari piace


un sacco farsi fotografare insieme. Sono troppo buffiiii!!!!!
La serie di Jak
and Daxter
AMORE PER... WE  INSETTI
Chi di voi è stato il primo Qual è il vostro animale
a scrivere una canzone? preferito? Super Mario
Ric: «Credo io... Avevo Elio: «La nostra grande Land 2 e Naruto
7 anni, e il brano si passione sono gli
intitolava Voglio l’affetto insetti stecco (nella T L’insetto stecco (Bacillus rossius)
di Black. Black era il foto). Molte loro specie è un campione di mimetismo.
cane dei vicini. Volevo sono partenogenetiche
tantissimo un cucciolo, e cioè sviluppano l’uovo
ho pensato che in questo senza che sia stato
modo i miei genitori fecondato e solo
Getty Images/iStockphoto

l’avrebbero capito. Così un insetto ogni mille


è stato, e ho avuto il mio è maschio: sono
cane». molto interessanti!».

21
STRANEZZE
E RECORD

A cura di
Ilaria Infante

Hai un record
o una cosa
strana da
segnalarci?
Condividila!
Invia tutto
via e-mail
a focusjunior@
focusjunior.it
Oppure
vai su www.
focusjunior.it
e clicca
sul bollino
“Scrivi alla
redazione”.
Getty Images

SONO LA PIETRA IN BILICO HA 10 ANNI ED È SUO IL


PER SEMPRE (SI SPERA) RECORD DI TABELLINE
● La “palla di burro di Krishna” è un sasso gigante che rimane
inspiegabilmente in equilibrio lungo un pendio nella città di
Mahabalipuram, in India. Secondo una leggenda indù, sarebbe
Guinness World Record

stato lanciato sulla Terra per gioco dal dio Krishna bambino.
Il nome vero della pietra, infatti, è Vaan Irai Kal, che significa
“pietra di Dio dal cielo”. La sua precaria posizione fa davvero
pensare a una magia. E resta in equilibrio nonostante le spinte
dei turisti e delle capre che, alla sua ombra, fanno il pisolino.
● Nadub Gill (sopra), un ragazzo di 10 anni di Derby
(Gran Bretagna), ha ottenuto il record per il punteggio
più alto raggiunto su Times Tables Rock Stars. Non
Shutterstock

è un videogioco, ma un’app per imparare le tabelline.


In un minuto Nadub ha risolto 196 moltiplicazioni
e divisioni,
ossia circa tre
al secondo, e ha
battuto altri 700
196
MOLTIPLICAZIONI E
ragazzi in gara.
DIVISIONI IN 1 MINUTO
22
Q uale delle due zebre nella foto
sta guardando l’obiettivo? Quella
di destra o quella di sinistra? VIETATO
GUARDA!
Lo ha chiesto su Twitter il
fotografo naturalista indiano
AGLI ADULTI
Sarosh Lodhi, che ha fatto
UNA questa foto nella riserva GLI ASTRONOMI
ECLISSI naturale di Masai Mara, in
Kenya. Avete pensato subito DELLA NASA HANNO
DI ZEBRA a un fotomontaggio, vero? O
a un filtro fotografico. Invece
SCOPERTO CHE
Lodhi racconta che quando URANO PUZZA! UNO
ha adocchiato la coppia di zebre ha STUDIO, INFATTI,
seguito i loro movimenti per tanto
tempo riuscendo, infine, a “beccare” RIVELA CHE LO
l’illusione ottica che vedete. Le zebre STRATO ESTERNO
amano stare in gruppo, vicine le une
alle altre. Per questo (e anche grazie DI QUEL PIANETA
alle loro strisce) sono i soggetti ideali GASSOSO È FATTO
per creare delle immagini illusorie.
Ora riguardate la foto: quale delle due DI IDROGENO
vi sta guardando? Suggerimento: SOLFORATO,
concentratevi sulle orecchie...
UNA SOSTANZA CHE
ODORA DI UOVA
Soluzione: la zebra a sinistra.

MARCE E CACCA!

SPECIALITÀ IL
BABILONESI RECORD
DEI
PER VOI LETTORI

● Il professore americano
Bill Sutherland ha cucinato
alcune delle più antiche
Brawl Stars

ricette conosciute. Furono


incise su pietra (a sinistra)
nel 1730 a.C. da Assiri e
HO VINTO UN SACCO DI
Bill Sutherland

Babilonesi in Mesopotamia
(oggi Iraq). Sotto uno stufato PREMI E LI DEDICO A VOI
di agnello cucinato da
Sutherland: pane, brodo, ● «Ciao Focus Junior, voglio dirvi che ho fatto un record:
semi d’orzo e carne. mi è costato tanto impegno e ve lo dedico. Al videogioco
Un’altra ricetta Brawl Stars ho vinto 300 partite in sopravvivenza
prevedeva anche singolo e ho guadagnato 190 coppe, 250 gettoni e
sangue di pecora ma 12 brawlers». Caro Giovanni di Castegnato (Brescia)
Bill lo ha sostituito con la tua dedica ci commuove, anche perché noi a
il pomodoro: non si fa! Brawl Stars siamo un po’ scarsi. Ma come hai fatto?!
23
[DOSSIER ]

Buio, mostri e fantasmi.


Anche se è solo
finzione l’horror ci fa
battere il cuore a mille
Testi di Ilaria Infante

I mostri sono
su Minecraft
La Fondazione Scp (Sicurezza,
contenimento, protezione) è una finta
organizzazione segreta nata per
proteggere noi umani dai mostri. In X I film horror
attraggono perché
realtà è un sito di racconti fanno provare forti
dell’orrore scritti in gruppo: spiega emozioni senza far
come proteggersi e quali sono entità, correre pericoli reali.
oggetti e luoghi pericolosi. Alcuni Ma se togli l’audio,
mostri si possono aggiungere in gli stessi film fanno
Minecraft scaricando gratis questa meno paura!

SONO “LA SCULTURA”: mod: https://bit.ly/2G8ew7K.

NON PUOI EVITARMI


24
Articolo
horror!
non
O
gni notte il fantasma della serva Okiku
leggerlo risale dal pozzo dove è stata gettata dal
padrone, un samurai di nome Tessan
se stai per
Aoyama. Raggiunge le segrete del castello di
andare a Himeji, in Giappone, e conta i dieci piatti d’oro
dormire! che avrebbe dovuto custodire quando era in
vita. Ogni volta, vedendo che manca il deci-
mo, Okiku lancia un urlo spettrale. È la famo-
sa leggenda che ha ispirato il libro Ringu e il
film horror The Ring (foto) e fa davvero paura.
Ma da dove nasce la paura? È tutta colpa del
cervello: quando ritiene che siamo in pericolo
attiva il sistema nervoso “simpatico” che
ci mette automaticamente in allerta. Ecco
perché è un’emozione speciale. Anticamente
era il timore delle belve, oggi è più quello
delle malattie o della guerra. Spesso però
la paura... piace! Ecco perché sono nati i
creepypasta, le “storie raccapriccianti”
scritte su internet e condivise da centi-

Universal Pictures
naia di ragazzi e ragazze che, come te,
vogliono provare il brivido dell’orrore!
Sei pronto a strillare anche tu?

Getty Images/iStockphoto

25
Che cosa ci terrorizza
Libri, film, videogiochi e creepypasta: il genere sfruttano trucchi letterari e cinematografici che
horror (questa parola inglese viene dal latino lanciano un segnale di allarme al cervello. E
horrere, inorridire) solletica le nostre paure e ci fa poiché la reazione del nostro corpo al pericolo è
rabbrividire anche se sappiamo che lì è tutto istintiva, accade che saltiamo sulla sedia prima di

Getty Images
inventato di sana pianta. Gli horror, infatti, renderci conto che... è solo un film!

IL BUIO
Tutti, prima o poi, abbiamo avuto paura del buio o di restare
soli, perché in ciò che non vediamo può nascondersi un
pericolo. «Al calar della notte» dice lo studioso Adrian Gray
«istintivamente gli uomini rimanevano nascosti in una
grotta (oggi in camera da letto) circondati da altre persone
che li avrebbero aiutati a respingere un attacco di estranei.
La scienza ha dimostrato che i bambini che avevano paura
di essere lasciati soli e l’hanno manifestata, gridando e
chiamando i genitori, hanno avuto maggiori probabilità di
sopravvivere».
Shutterstock

SUSSURRI, STRIDII,
RUMORI IMPROVVISI
Al cinema i rumori servono a tenere alto
il livello di paura verso l’ignoto. Anche
nella realtà i suoni che non ti sono
famigliari fanno paura, così come
quelli forti e improvvisi (per es. i
tuoni). E quindi, che tu lo voglia o no,
urli: «È un modo per allertare gli altri
e spaventare gli aggressori» scrive
il neuroscienziato Michael Grabowski.
Lui ha fatto un intero studio su come il
nostro cervello reagisce ai film horror.

FANTASMI E DEMONI
Bambini che diventano esseri indemoniati,
giocattoli che si animano (a destra, dal film La
bambola assassina): temi ciò che non riesci a
controllare, per esempio un evento senza
rimedio che può cambiarti la vita.
26
MOSTRI E FACCE... BLEAH!
I volti dall’aspetto orribile (a sinistra un attore
viene truccato da zombie) o che non hanno
lineamenti simili ai tuoi (come nella serie tv
Creeped Out) fanno rizzare i capelli. È l’istinto,
che ti dice: «Occhio, potrebbe essere pericoloso».
Però... i mostri sono anche affascinanti: vivono
in modo diverso da te, senza regole noiose
e spesso possono fare tutto ciò che vogliono.
Pensaci: per essere libero come loro cambieresti
il tuo bel faccino con quello di un mostro?

INSETTI E TOPI GIGANTI


Secondo gli entomologi proviamo repulsione
per insetti e topi perché spesso li colleghiamo
a imprevisti pericolosi (come per esempio i cibi
avariati) però siamo consapevoli che senza
insetti non ci sarebbe la vita. Questo contrasto
è alla base dei film horror “ambientali” come
Godzilla, La mosca o Spiders (a destra) dove i
protagonisti sono animali o insetti giganti che
minacciano il nostro mondo, spesso a causa di
esperimenti scientifici andati male. Il senso di
colpa che proviamo per aver sfruttato la natura,
infatti, ci fa temere che un giorno gli animali
si vendicheranno per come li

Webphoto
abbiamo trattati... Ti
ricorda qualcosa?

Storie horror: dai libri a Internet


Il castello di Otranto, di Horace Walpole (1765),
è considerato il primo libro di orrore della
storia; altri romanzi “gotici” (che cioè uniscono
Universal Studios, NBCUniversal/Wikipedia

amore e orrore), come Dracula di Bram Stoker e


Frankenstein (a destra) di Mary Shelley, sono
poi diventati i primi film “di paura”. Oggi,
invece, sono un fenomeno film e serie tv
che derivano dai creepypasta (unione
dei termini creepy, raccapricciante e paste,
incollare in inglese). Il copy & paste (copia e
DAI... VIENI incolla) è la più comune operazione che si fa
con il computer, e infatti i creepypasta sono
A TROVARMI IN racconti, foto e videogiochi con personaggi
REDAZIONE CON inquietanti, inventati sul web e poi condivisi
fino a diventare vere leggende, come quella di
I COMPAGNI!
Webphoto

Slender Man (v. a pag. 28) e di Jeff the Killer.

27
Piccoli brividi
Boschi con bambole appese, case infestate, detenuti
misteriosi e scherzi horror. Visto che Halloween è vicina
ti raccontiamo 12 luoghi e storie di paura. E da ridere.

TRE LUOGHI
INQUIETANTI
1 Villa De Vecchi (Cortenova, Lc, in basso). Fu
costruita a metà dell’800 dal conte Felice De
Vecchi. Secondo la leggenda la figlia scomparve e
il nobile trovò in giardino, assassinata, la moglie. TRE LEGGENDE
Alcuni abitanti di Cortenova dicono di sentire METROPOLITANE
provenire ancora dalla villa, di notte, le urla della 1 Slender Man (sopra). Fu inventato nel 2009
contessa o il suono di un pianoforte: in effetti da Eric Knudsen, che vinse un concorso sul sito
la donna ne aveva uno e si trova ancora lì. Something Awful: l’obiettivo era di modificare
2 Isla de las Muneca (Messico). Appesi agli alberi alcune foto aggiungendo dettagli inquietanti.
di un’isola in mezzo a una laguna ci sono Slender Man divenne così protagonista di molti
centinaia di bambole, alcune con la testa creepypasta, video e, nel 2018, anche di un film.
mozzata, altre senza occhi, braccia o gambe. È alto più di 2 metri, ha il volto bianco senza occhi
Sono state messe lì da un signore che si chiamava né bocca e dalla sua schiena escono tentacoli.
Julian per compiacere, diceva, lo spirito 2 Uomo nero, Boogieman o Babau. Rapisce i
di una bambina annegata. bambini disobbedienti infilandoli in un sacco.
3 Penitenziario dello Eastern State (Philadelphia, Sembra che la leggenda nasca dall’usanza del
Usa). I detenuti vivevano in isolamento e uscivano XVII secolo di cercare e portare in orfanotrofio
dalla cella con un cappuccio in testa perché non i bambini abbandonati. Inoltre, nel XIX secolo,
fossero riconosciuti. Non potevano parlare e chi sull’isola di Sulawesi (Indonesia) c’erano pirati
trasgrediva era punito: gli veniva incatenata la cannibali con navi dalle vele nere, i Bugi Men.
lingua ai polsi con un sistema terribile. La 3 Dracula. È il figlio di Dracul, che era il
prigione chiuse nel 1971, ma sui muri delle celle soprannome di Vlad II, principe di Valacchia
si leggono ancora le paurose storie dei prigionieri. (Romania) e cavaliere dell’Ordine del Dragone
(draco in latino). Nacque nel 1431 a Sighisoara, in
Romania, e fu chiamato Vlad Draculea. Dracula è
Paranormalzone.it

dunque esistito davvero ma non era un vampiro:


l’invenzione di questi mostri,
forse, prende spunto dalle
persone malate di porfiria che,
troppo sensibili alla luce del
sole, spesso
rimangono
sveglie di notte
e dormono di
giorno.

28
Le origini della festa dei mostri
La festa di Halloween (il nome significa “notte di tutti i Santi”) non
è americana, arrivò negli Usa grazie ai primi coloni irlandesi. Le sue
origini risalgono alla festa celtica di Samhain, che tra il V e il III sec.
a.C. si svolgeva in Irlanda e in Gran Bretagna. All’epoca il nuovo
anno iniziava il 1° novembre, quando le mandrie tornavano dai
pascoli e la tradizione faceva cominciare l’inverno. La notte prima, il
31 ottobre, gli abitanti accendevano falò per spaventare gli spiriti
maligni e si travestivano per non farsi riconoscere dai fantasmi
(come i due bimbi a destra, in una foto degli Anni 60 del secolo
scorso): credevano che i morti tornassero a visitare le proprie case.
Alamy/IPA

TRE COSE TERRIFICANTI


ACCADUTE DAVVERO
SUI SET DI FILM HORROR
1 L’esorcismo di Emily Rose (2005). La
protagonista Jennifer Carpenter (foto sotto) e la
troupe raccontarono che, nel periodo delle riprese,
nelle loro stanze
d’albergo le radio si
accendevano da sole TRE SCHERZI DA BRIVIDI
sulla canzone Alive dei 1 Neonato da paura. Nel 2014 un bimbo
Pearl Jam e poi si spaventoso (sopra) si aggirava in passeggino per
spegnevano, senza le strade di New York scagliandosi contro i
apparente motivo. passanti urlando e vomitando. Era uno scherzo per
lanciare il film Devil’s due: la carrozzina veniva
2 The Conjuring
Alamy/IPA

telecomandata e il neonato era un robot, controllati


(2013). Vera Farmiga,
da una troupe nascosta che filmava le reazioni
che nel film interpreta
terrorizzate delle persone che gli si avvicinavano.
un’investigatrice dei
misteri, sostiene di avere 2 Fuori dalla tv. In un negozio di televisori gli
scoperto tre tagli sullo schermi trasmettevano il film The Ring.
schermo del suo computer portatile, come se All’improvviso la protagonista usciva da una delle
un mostro l’avesse graffiato con la zampa. tv, accovacciata come un ragno: panico e fuga
dei clienti terrorizzati! Per fortuna era solo uno
3 Annabelle (2014). Il film si basa su una scary prank: negli Usa chiamano così gli scherzi
bambola conservata al Museo dell’occulto di
organizzati per pubblicizzare i film horror.
Monroe (Connecticut, Usa). Durante le riprese la
troupe avrebbe individuato più volte, su alcune 3 Panico zombie. Sul sito dell’ente americano
superfici impolverate, quelle che sembravano Center for disease control (Centro per il controllo
impronte di mani: avevano sempre tre dita, come delle malattie) si può scaricare un documento
gli artigli del demone nel film. E uno degli attori intitolato Preparazione a una pandemia zombie.
ha avuto un incidente nello stesso corridoio in cui È un fumetto che istruisce i lettori su cosa fare
avrebbe poi girato la scena della sua morte. nel caso si verificasse un’epidemia... zombesca.

29
TEST: DI CHE COSA
Scopri se c’è qualcosa che ti mette
i brividi o se sei un impavido
Un castello
A cura di Margherita Zannoni che alcuni
La malvagità credono sia
di forze infestato
Credi che sia ultraterrene. dai
più da temere: fantasmi.
Il buio.
La crudeltà Saresti più angosciato
Ti spaventa di più:
di alcuni nell’andare a visitare:
esseri umani.
Le notizie.
Un museo dei
grandi disastri
naturali della
storia (valanghe,
La paura è la cosa terremoti,
di cui ho più paura. inondazioni ecc.).
Ti piace apparire forte
(Michel de Montaigne) davanti agli altri?
VIA!
Scegli una di Sì, non
queste due frasi: No, non mi
vergogno mostro
di mostrare volentieri
Non esistono le mie le mie
persone senza debolezze. debolezze.
paura, solo attimi
senza paura.
(Peter Høeg) Sono un po’ ansioso, per
Quale di cui spesso immagino che
queste due le cose andranno male.
affermazioni
Molto rappresenta
meglio il tuo Mi impegno sul domani
Quanto spesso pensi atteggiamento ma in genere non penso
all’ipotesi di possibili verso il a eventi negativi.
attacchi terroristici? futuro?

Poco Vero
Temi spesso di sbagliare
o di non riuscire in qualcosa?
Shutterstock

Falso

30
HAI PAURA? Temi il soprannaturale
Hai paura specialmente di forze misteriose e
oscure come per esempio spiritelli o demoni
e, più in generale, delle presenze indefinite.
Gli spiriti maligni
non esistono. Ciò può darti un senso di angoscia quando
In questo periodo sei al buio oppure in luoghi che non ti sono
ti darebbe più
famigliari. Per questo i film horror possono
sollievo sapere che:
spaventarti molto oppure attrarti: per il
Non accadranno brivido di confrontarti con ciò che temi.
catastrofi mondiali.

Non avere il giusto Hai paura del giudizio


apprezzamento Ti fa paura l’idea di non essere apprezzato
da parte degli altri. dagli altri e forse anche di deludere i tuoi
Ti fa più genitori. Perciò potresti vivere con un po’
arrabbiare: d’ansia le situazioni in cui ti senti valutato e
messo alla prova. Sei severo con te stesso,
La superficialità con cui temi di non raggiungere i tuoi obiettivi nello
alcuni adulti gestiscono studio o nello sport e per questo ti impegni
i problemi globali. molto, ma se le cose non vanno come
vorresti potresti anche scoraggiarti.

La crisi climatica è la più grande crisi


che l’umanità si sia trovata ad
affrontare e, se non facciamo niente Temi gli eventi negativi
ora, siamo rovinati. (Greta Thunberg) La tua paura maggiore sono le cose brutte
che potrebbero accadere nel mondo: attacchi
Scegli la terroristici, guerre, effetti dei cambiamenti
frase con cui climatici, pandemie (come quella provocata
ti identifichi dal coronavirus). In generale ti spaventa ciò
di più: che sfugge al tuo controllo, per cui potresti
temere anche eventi naturali come uragani
e terremoti. Perciò, visto che non ti piace
Se c’è soluzione, perché ti rischiare, di solito sei piuttosto prudente.
preoccupi? Se non c’è soluzione,
perché ti preoccupi? (Aristotele)

Sei coraggioso
Hai le tue paure, com’è naturale, ma riesci a
Decidere di affrontare
anche le situazioni
gestirle al meglio. Non fuggi da ciò che temi
che ti mettono ansia. e sai che provare paura è umano, per cui non
Ti capita più hai paure esagerate. Non ti lasci sopraffare
spesso di:
da questa emozione, ma la accetti e la
tolleri. Anzi: riesci a sfruttarla a tuo favore,
Evitare di affrontare perché sai che un po’ di tensione è utile
determinate situazioni per concentrarsi meglio sulle attività che
che ti mettono ansia. mettono alla prova (scuola, sport ecc.).

31
GIOCHI Gli enigmi di Leo
TRAVESTIMENTO... SPINOSO
LEO E PROTON DANNO LA CACCIA A “RITON MILLE VOLTI”,
LADRO INTERGALATTICO SPECIALIZZATO IN TRAVESTIMENTI... STA PER ATTERRARE SUL PIANETA
DEI CACTUS CHIACCHIERONI,
NE SONO PIÙ CHE SICURO!

TROVATO! DEV’ESSERSI PREPARATO AL COLPO: ... E CONFONDERSI


ECCO LA SUA TRAVESTIRSI DA CACTUS... NEL MUCCHIO!
NAVICELLA!

STA PER FINALMENTE HO VERAMENTE LA VITA


PIOVERE? LE VACANZE! TANTA SETE! È BELLA! IO HO
GIÀ DIECI
ORE! DAVVERO SUPER PAURA!
CHE MI STO
PRURITO! QUESTO CD!
ANNOIANDO!
IO HO
FAME!

ASPETTA, ADESSO BASTA FARE SONO


SCOPRIRÒ DOVE IL SOLLETICO A TUTTI ECCO! HO TROVATO! COMMOSSO...
Bamboo Edition - Erroc & Larbier

SI NASCONDE RITON! I CACTUS! SO IO QUAL È IL FALSO CACTUS! AHIA!

E TU, HAI CAPITO QUAL È IL CACTUS


DENTRO CUI SI NASCONDE IL FAMOSO LADRO?
32 Le soluzioni sono a pag. 72
ASTRO NEWS
A cura di Martina Tremenda*

MATEMATICA MINI NOTIZIE


DALLE STELLE

SPAZIALE: 66+85=142!
C ome sarebbe a dire? 66 +
85 fa 151, non 142. Ma è
vero solo se parliamo di numeri: in
di “appena” 142 masse solari.
Insomma, per i buchi neri 66 +
85 = 142. Se non sei un fisico
questo caso la faccenda è più o un astrofisico diresti che i conti
complessa, perché si tratta di una non tornano. E avresti ragione: UN’INTELLIGENZA SPAZIALE
“addizione” avvenuta nel cosmo se prepari due impasti per la pizza Da settembre è in orbita
miliardi di anni fa. Gli scienziati da 1 kg l’uno e poi li unisci, ottieni un mini satellite che misura
i cambiamenti dei ghiacciai,
che lavorano ai progetti Virgo un unico impasto (molto grande
della vegetazione, dell’acqua e
(italo-francese) e Ligo (Usa) e anche difficile da impastare) di
il calore delle città. A bordo ha
hanno individuato un segnale che 2 kg, la somma delle due masse Phi-sat-1, la prima intelligenza
parla chiaro: 7 miliardi di anni fa, usate. Ma la fusione dei buchi neri artificiale spaziale: inventata
quando l’Universo aveva la metà non è una semplice unione: come all’Università di Pisa,
degli anni di oggi, due enormi aveva previsto Einstein, parte sa riconoscere le nuvole.
buchi neri si sono fusi l’uno con della materia che li costituiva si è
l’altro. Uno dei due aveva 66 trasformata in energia. Energia
masse solari (cioè una massa 66 che si è propagata nell’universo
volte maggiore di quella del Sole), sotto forma di onde gravitazionali,
l’altro era ben 85 masse solari. arrivate fino alla Terra e individuate Jacky Huart/ESA
La cosa più sorprendente è che, dagli strumenti degli scienziati.
fondendosi, hanno dato vita a un La scoperta è del maggio 2019,
buco nero (come nella foto sotto) ma è stato necessario oltre un
anno per capire di cosa si trattasse!
53 SATELLITI ASSIEME
QUANDO SBAGLIO LE ADDIZIONI Il razzo italiano Vega ha portato
D’ORA IN POI POSSO DIRE CHE in orbita, lo scorso 3 settembre,
SI TRATTA DI… BUCHI NERI! ben 53 mini satelliti, alcuni dei
quali sono cubetti di appena
2,5 cm di lato. Hanno compiti
di osservazione della Terra, di
potenziare le telecomunicazioni
e di fare dimostrazioni
tecnologiche dallo spazio.
EHT Collaboration/www.eso.org/Wikipedia

* Martina Tremenda è nata 12 anni


fa e da allora non ha mai smesso di
esplorare. Ha costruito una bicicletta
spaziale, che la porta ovunque,
con pezzi di scarto di vario genere...
Martina è stata ideata da Stefano
A. Adamo

Sandrelli, astrofisico dell’Istituto


nazionale di astrofisica (Inaf).

37
con attenzione e ho scoperto un sacco di cose ne, e per rimetterle a posto è una faticaccia! Più più bravo di così.
curiose su di lei, poi mi sono rimesso in viaggio. a valle si interrompe la strada e allora ho deciso
Ho esplorato una vecchia stalla, che a prima di risalire per il sentiero verso il bosco. Ho tro-
vista sembrava un rudere abbandonato. Curio- vato libellule e farfalle bellissime, invece nel ru- MINI INTERVISTA
sando nei paraggi ho trovato oggetti antichi... e scello ho trovato due quarzi. Tornando indietro AL MIO GATTO
molta paglia!!! Poi sono andato più in basso do- ho visto una poiana... Mi sembrava che il tempo CHICCO
ve si trovano gli orti. Lì ho trovato le trappole a fosse volato, ma in realtà ero stato fuori tutto il
gabbia per i topi e con un bastoncino ne ho te- pomeriggio! di Elia
D: Chicco come stai in
AFRICA casa nostra?
R: «Sono un gatto molto
AVVENTURA DA RANGER coccolone, tranne quando
Gemma, tua sorella, mi
Lo junior reporter Francesco racconta i suoi anni in Uganda
stressa o quando il tuo papà
Il kob ugandese è il che ci faceva fare un giro in si siede sopra di me. Inoltre
simbolo del Paese
africano, insieme
auto e poi risalire il fiume Nilo adoro dormire sui tuoi Focus
alla gru coronata. in barca fino alle Murchison Junior... Insomma sto molto
Falls. In questi viaggi vedeva- bene in casa vostra».
molti parchi na- mo molti animali, tra cui giraf-
zio nali, c o m e fe, elefanti, i kob ugandesi e le
quello del Mount gru coronate, che sono il sim- LA FOTO
Elgon, con le Sipi bolo dell’Uganda. Poi c’erano i
Falls, quello di coccodrilli del Nilo e, se eri for- di Vicky e sorelle
Queen Elizabeth tunato, potevi vedere leopardi e Questo è il rifugio
Shutterstock

e quello della Ki- leoni. Negli anni successivi tan- preferito della nostra gatta
depo Valley. Noi ti amici sono venuti a trovarci Oggy: stipata nell’armadio
di Francesco P. eravamo vicini al ed ero io il ranger! Li portavo in delle nostre scarpe (che
Parco nazionale giro facendo scoprire loro le adora, manco fosse un
cane!).
S ono Francesco e vi voglio
raccontare la mia avven-
tura da ranger. Con la mia fa-

delle Murchison Falls. Questo


parco ha un’estensione di
3.840 km quadrati e compren-

meraviglie del parco e spiegan-


do i segreti degli animali, ma
soprattutto cercando di inse-
miglia ho vissuto alcuni anni in de foreste tropicali, savane al- gnare la lezione più importante
Uganda, uno stato dell’Africa berate e coste sabbiose. Noi ci che anche io avevo imparato: il
Orientale, in un paesino chia- siamo andati tante volte. All’ini- rispetto per gli esseri viventi e
mato Aber. In Uganda ci sono zio ci accompagnava un ranger, la natura in generale.
N.46 / 2020
www.focusjunior.it
N O TI ZI E E
REPORTER NEWS
C U RIO S I TÀ DAL MO ND O , RAC CO NTA TE DA VO I
ITALIA POESIA A ROGER
IL TUO MONDO È NOIOSO? GUARDALO CON di Isabella
Roger è il cane
OCCHI DIVERSI più dolce che c’è 
Lo amo tantissimo
Esplora quello che hai vicino e vi spiego perché 
di Gabriele Riesce a pensare
solo a mangiare 
V i è mai capitato di annoiarvi a morte
in un posto che pensate di conosce-
re a memoria? A me sì! Ero in montagna e

E anche il mio cibo


cerca di rubare 
Piange sempre
mi annoiavo moltissimo. Conoscevo tutti i quando non ci siamo 
passaggi e le strade del paese e quindi Ed è per questo

Getty Images/iStockphoto
non sarebbe stato tanto divertente fare un che lo adoriamo 
giro. Alla fine ho deciso di uscire; però non Ha il pelo
avrei guardato il mondo con gli occhi di chi color grigio argentato 
sa già tutto a memoria. Lo avrei guardato E spesso ci fa
con gli occhi dell’esploratore. Appena sono Le lumache si nutrono di foglie salendoci sopra. Che strano! le buche nel prato
uscito ho trovato una lumaca. Una lumaca può Lecca e annusa tutto il dì
sembrare noiosa, ma non lo è! L’ho osservata stato il funzionamento... Funzionano molto be- Non può essere
SVAGO
LA BACHECA - LE COPERTINE DI FOCUS JUNIOR E I VOSTRI DISEGNI

Simone Francesco Gaia Gioele Klara Chiara Margherita

Matteo Mattia Simone Sofia Denny Gabriele


Alessandro Angelica Beatrice Camilla e Nicolò Irene

Debora Michela Gabriele Dario

Walter Achille Clara Silvia

RIUNIONE DI REDAZIONE Cari Focus Junior reporter, continuate paura a scrivere tutto. E anzi, continuate così! Potete scriverci
a scrivere gli articoli sugli argomenti che più vi stanno a cuore, dal sito oppure via e-mail a: focusjunior@focusjunior.it
come per esempio la città in cui vivete o un’esperienza che
ha lasciato il segno nella vostra vita. Ricordatevi che la realtà RICORDATEVI DI METTERE IL VOSTRO NOME
ha sempre più facce, una migliore e una peggiore. Non abbiate E LA VOSTRA EMAIL!
FAKE NEWS
A cura di Massimo Polidoro*

LA MACCHINA LO SAPEVI
CHE...

DEL TEMPO ESISTE?


C icerone, il grande oratore
romano, tiene un discorso al
Senato nel 63 d.C. e un osservatore
stati alcuni grandi scienziati che, però,
preferivano restare anonimi.
Il problema è che Ernetti non mostrò
rileva: «I suoi gesti, la sua a nessuno il cronovisore e, quando la
intonazione... com’erano potenti. pressione si fece insostenibile, disse IL CRONOSCOPIO
E che fantastica oratoria!» A fare che era stato smontato e non esisteva Fu lo scrittore di fantascienza
questi commenti, però, non era un più. Suo nipote dirà che sul letto di Isaac Asimov, nel 1956, ad avere
l’idea del cronoscopio, una
contemporaneo di Cicerone, bensì morte padre Ernetti confessò che la
macchina capace di mostrare
padre Pellegrino Ernetti, un monaco “macchina” non esisteva, ma era un
immagini del passato.
benedettino nato nel 1925 e sogno che sperava di trasformare in
scomparso nel 1992. Come poteva realtà. Padre Ernetti si trovò
commentare qualcosa accaduto prigioniero per tutta la vita di una
quasi duemila anni prima? Semplice: menzogna iniziata per gioco? Non lo
Ernetti sosteneva di avere inventato sapremo mai. Almeno finché
il cronovisore, una macchina capace qualcuno non ritroverà il cronovisore

Shutterstock
di registrare e restituire suoni e che, secondo alcuni, non sarebbe
immagini anche del passato più stato distrutto ma si troverebbe negli
remoto. Disse che ad aiutarlo erano Archivi segreti del Vaticano...
A SENSO UNICO
In via teorica i “viaggi nel
tempo” non sono impossibili, ma
con ciò che sappiamo oggi sulla
fisica tali viaggi si potrebbero
fare solo verso il futuro. Il
passato, per ora, resta off limits.

1955
Photo12/7e Art/Universal Pictures/Contrasto

L’anno a cui ritorna la DeLorean


(la macchina del tempo) di
Marty McFly, il protagonista del
fim Ritorno al futuro.

CARTELLO AFFISSO IN * Massimo Polidoro


UN’OROLOGERIA: CERCASI è scrittore e segretario del Cicap
Shutterstock

COMMESSA SVEGLIA! (Comitato italiano per il controllo delle


affermazioni sulle pseudoscienze).

40
[CURIOSITÀ ]

Sederini e Gratis:
interrogati Testi di Ilaria Infante
Avere un cognome
imbarazzante può
essere... imbarazzante

I
l cognome è una cosa che non si sceglie,
dato che ognuno se lo ritrova addosso fin
dalla nascita. Ma da dove nascono quelli più
assurdi? Spesso sono soprannomi affibbiati
ai nostri antenati per l’aspetto o il caratte-
re: come Gattamorta (una persona subdola),
Parlaparla (un chiacchierone), Gambadoro
(il veloce) o il tenero Tontodimamma. Più
misteriose sono le qualità dei Pisciacani o
dei Pelavicini. A volte invece il significato è
nascosto: Pollo e Peretta derivano da Paolo e
Pietro, Purgatorio e Pirlo da località abruzzesi,
mentre Sparisci è la versione marchigiana
di... Parigi. Puzzo e Puzzovivo abitavano vici-
Getty Images/iStockphoto (2)

no a un pozzo e Sottocasa... be’, secondo te?


Baccalà e Ramarro erano mestieri: il primo
dei venditori di pesce, il secondo di chi la-

CIAO, SONO
CAMILLA
CAPRASECCA

PIACERE
MIO, GUIDO
UBRIACO

41
1 2 3
C’era una
volta solo
il nome...
I Romani hanno inventato
il sistema composto di
nome (praenomen: a sin. 1,
L come Lucio), cognome
(nomen: 2, Calpurnio) e
soprannome di famiglia

Andrea Spinelli/Alamy/IPA
(cognomen: 3, Daphno).
Dal V secolo i cognomi
scompaiono e ai nomi
romani si affiancano i
cristiani Giuseppe, Maria,
Giosuè ecc. Nel X secolo, Imbarazzanti a dirsi...
con l’aumento della popolazione, per distinguere ...e a vedersi sulle maglie dei calciatori quali
tra omonimi riappare nei ceti più alti la coppia Lasagna e Maccarone (sopra). Ma la Coppa del
nome + cognome. Nel 1564, nel corso del Concilio coraggio va ai telecronisti che in diretta urlano:
di Trento, per evitare matrimoni tra parenti la «Prodezza del portiere polacco Merda sul tiro di
Chiesa impone ai parroci di tenere un registro: Strunz» o «Evacuo Felice parte in contropiede
tutti i battezzati verranno elencati lì con nome e ed è gol!». Ma sempre meglio che storpiare
cognome, quest’ultimo ereditato dal padre. cognomi impronunciabili quali Kuszczak,
Blaszczykowski o Ghoochannejhad. Provaci!

vorava il rame. L’antenato dei


Dimercoledì, invece, probabilmen-
te fu trovato, orfano, quel giorno.

Se hai un cognome buffo, forse ti


chiedi se questo potrebbe influen-
zare il tuo futuro: Rosalba Pippa
sarebbe famosa se non avesse
scelto di farsi chiamare Arisa? E
Salmo sarebbe il “duro” che vedi
nei video se lo conoscessimo come
Maurizio Pisciottu? Il cognome in
effetti è il primo “biglietto da visi-
ta” che usiamo per presentarci agli altri e,
quando è proprio improponibile, vale la pena
scegliersi un nickname più alla moda. Ne sa
qualcosa il poeta Pietro Metastasio (1698-
1782) che forse non sarebbe passato alla
S Non c’è niente da ridere! Cazzato sta per cacciato.
storia, con il suo vero nome: Pietro Antonio E sono tanti anche i Mastronzo, in origine l’unione
Domenico Bonaventura... Trapassi! tra Mastro, cioè artigiano, e il nome proprio Oronzo.

42
Se ha gradito questa rivista e se la ha trovata altrove, significa che ci è stata rubata,
vanificando, così, il lavoro dei nostri uploader. La preghiamo di sostenerci venendo a scaricare
almeno volta al giorno dove è stato creata, cioè su:

www.eurekaddl.website

Senza il suo aiuto, purtroppo, presto potrebbe non trovarla più: loro non avranno più nulla da
rubare, e lei più nulla da leggere. Troverà anche quotidiani, libri, audiolibri, fumetti, riviste
straniere, fumetti e riviste per adulti, tutto gratis, senza registrazioni e prima di tutti gli altri, nel
sito più fornito ed aggiornato d'Italia, quello da cui tutti gli altri siti rubano soltanto. Trova inoltre
tutte le novità musicali un giorno prima dell'uscita ufficiale in Italia, software, apps, giochi per tutte
le console, tutti i film al cinema e migliaia di titoli in DVDRip, e tutte le serie che può desiderare
sempre online dalla prima all'ultima puntata.
Trova sempre il nuovo indirizzo sulla nostra pagina Facebook. Cerchi "eurekaddl" su Facebook,
oppure clicchi sull'immagine qui sotto.
Grazie da parte di tutto lo staff di eurekaddl.website

N.B.: se il sito è stato oscurato per l'Italia, trovate sempre il nuovo indirizzo digitando eurekaddl.eu5.org nella
barra degli indirizzi di qualsiasi browser, salvatelo nei vostri preferiti! Vi preghiamo di salvare tutti i nostri social,
perchè anche qualcuno di essi potrebbe essere chiuso, tutti avranno sempre il nuovo indirizzo sempre aggiornato
in tempo reale!

Facebook (EUREKAddl nuovo indirizzo sempre aggiornato)


Telegram (Eurekaddlofficial)
Instagram (eurekaddlofficial)
Twitter (@eurekaddl)
In alternativa, pagina di Filecrypt con il nuovo indirizzo sempre aggiornato
W Forse gli avi dei calciatori Kevin Lasagna
e Massimo Maccarone erano molto golosi.

T Sotto: una “pancetta croccante” (crispy bacon in


inglese); in basso un cognome... inadeguato al ruolo!

T Arisa è il nome d’arte della cantante


Getty Images

e attrice genovese Rosalba Pippa.

E se il mio non mi piace?


Se hai motivazioni valide lo puoi cambiare. Poi la Gazzetta
Ufficiale, il giornale delle nuove leggi, pubblica la lista dei nuovi
cognomi e la modifica è fatta. Di solito si tolgono o si sostituiscono
poche lettere: Cacapece diventa Capece, Cacamosto Cadamosto.
Però in questo modo i Lapuzza, i Cantacesso, i Lamorte, i Maiale
e gli Sciagura sono in via di estinzione. Peccato! È anche vero che

Davide Fracassi/Sintesi
non a tutti importa cambiare: resistono i Vacca, i Fallito, i Porco, i
Tonta e i Sederino. In alcuni Paesi mantieni i cognomi di entrambi i
genitori o puoi scegliere quale dei due
utilizzare, come fece il grande pittore
spagnolo Pablo Picasso (a sinistra)
che assunse quello materno. Dal
2017 anche in Italia si possono
avere due cognomi. Che bello:
potrai chiamarti Maria
Russo Forte... Ops!

LA MAMMA
È SEMPRE MA QUALE PIPPA! SONO
LA MAMMA
Alamy/IPA

UNA BRAVA CANTANTE


43
[INVENZIONI ]

UN UFO MADE
IN CANADA!
Il bizzarro Avrocar sembra un disco
volante. Invece doveva essere
un aereo unico nel suo genere
Testi di Christian Hill

X Uno dei due


prototipi di Avrocar
poco prima del
collaudo.
Wykipedia

44
A
nche grazie agli studi di Leonardo da si da terra si potrebbe sfruttare l’“effetto
Vinci sui volatili, l’aeroplano è nato Coanda”: un fenomeno utilizzato per la
con le ali ed è rimasto più o prima volta dall’inventore romeno
meno così fino a oggi. Ma la for- Henri Coanda nel 1910, benché
ma dell’ala – e la sua capacità di fosse stato scoperto dal fisico
creare una forza portante quando britannico Thomas Young più di
investita da un flusso d’aria – non un secolo prima. Proprio sulla
è l’unica che si possa sfruttare base di questa idea, tra il 1953 e
per volare. Ad esempio per alzar- il 1958 la ditta canadese Avro
S Henri Coanda al suo
tavolo da disegno. Nel
1910 applicò l’effetto
che porta il suo nome.
Alieni
o Coanda?
La scienza contempla solo i fatti,
provati e dimostrabili. Ma, tanto
per giocare e divertirci un po’,
lanciamoci nell’universo delle
ipotesi. Immaginiamo che
l’Avrocar, o magari un altro
progetto di disco volante ad
altissime prestazioni sia stato
davvero sviluppato. E, viste le sue
qualità incredibili, sia sempre
stato tenuto segretissimo. Non è
che gli svariati avvistamenti
di Ufo a forma di dischi volanti
siano in realtà avvistamenti
di caccia a effetto Coanda?
Lo ripetiamo: siamo nel mondo
delle ipotesi e della realtà
alternativa... ma è bizzarro che
i dischi volanti bollati come
“alieni” nell’immaginario
collettivo assomiglino tanto
all’Avrocar!
Shutterstock

45
Come era fatto l'Avrocar...
Aveva tre motori a jet che soffiavano su una turbina, la quale a sua volta metteva in rotazione un grosso compressore
centrale. L’aria aspirata, miscelata con i gas dai motori a reazione, veniva convogliata internamente fino al bordo del
disco, dove veniva espulsa verso il basso creando il cuscino d’aria che sosteneva il velivolo.

CABINA
OSSERVATORE
Per il secondo
membro
dell'equipaggio.

MOTORE
SERBATOIO DI TURBO
Il velivolo
CARBURANTE COMPRESSORE
aveva tre jet
che soffiavano Ogni motore ne Generava il flusso
i gas sulla aveva uno necessario al volo.
turbina. dedicato.

... e perché venne


abbandonato
L’Avrocar avrebbe dovuto raggiungere una
velocità massima di 400-500 km/h e una quota
operativa di 3.000 metri. Invece non riuscì ad
alzarsi oltre 1 metro da terra. E anche la
massima velocità era assai deludente: circa 50
km/h. Nella foto a fianco il disegno dei prototipi.

studiò un progetto per un caccia dalle prototipi volarono e molte difficoltà tecni-
caratteristiche eccezionali: supersonico, che vennero superate. Sfortunatamente le
ma allo stesso tempo in grado di decollare prestazioni non furono mai all’altezza delle
verticalmente e fermarsi sospeso nell’aria promesse (leggi il box a pag. 47 in basso). E
come un elicottero. Nel 1958 decise di re- l’aeronautica militare americana, che stava
alizzarne prima una versione più piccola, finanziando il progetto, decise di abbando-
chiamata Avrocar. Nei tre anni successivi i narlo. Peccato... è o non è bellissimo?
46
PROVA ANCHE TU!
Quando un fluido
incontra un corpo
solido tende a
seguirne la forma.
STIVA Un esempio?
Basta avvicinare
Piccolo
un cucchiaio
bagagliaio.
al getto d’acqua
del rubinetto.

Photo4
Nuova vita al Coanda
CABINA DI In base all'effetto Coanda il getto di un qualsiasi fluido,
PILOTAGGIO
come per esempio l’acqua o l’aria, tende ad aderire a una
Il pilota era superficie vicina e a seguirne il contorno. Questo effetto
dotato di un venne sfruttato per molte applicazioni nell’aerodinamica:
sistema di
tanti aeroplani usano infatti dei sistemi per generarlo
stabilizzazione
automatico.
migliorando le prestazioni delle ali, soprattutto alle basse
velocità (come l'aereo nella foto sotto).
Per qualche anno è stato usato anche nelle auto di Formula
Illustrazioni di Cesidio Angelantoni

1 (foto sopra). In quel caso, si sfruttavano i getti degli


scarichi del motore, soffiandoli direttamente sulle
superfici aerodinamiche che servivano a migliorare
l’aderenza alla strada: grazie all’effetto, i profili
funzionavano meglio generando minore resistenza.

T L’Antonov An-72 soffia il getto dei motori sul dorso


dell’ala per aumentare la portanza alle basse velocità.
SergBob / Alamy / IPA

47
[SCIENZA ]

LE LEGGI DI L
a genetica è quella branca della biologia
che studia i meccanismi di trasmissione
dei caratteri ereditari degli esseri viventi,

MENDEL
ossia i tratti che si tramandano dai genitori ai
figli. È una scienza estremamente comples-
sa e non bastano poche pagine a spiegarla.
Ma lo sapevi che i primi veri studi su questo
!
Il frate che scoprì la genetica
argomento furono condotti da un monaco su
delle comuni piantine di pisello? Andiamo
Testi e illustrazioni di Beatrice Xompero nell’orto dove tutto ebbe inizio!

IL MONACO SCIENZIATO VERDURA PER LA SCIENZA!


Gregor Mendel (1822-1884) era un monaco La pianta di pisello si
che, tra le altre mansioni che svolgeva prestava agli studi di Mendel
nell’Abbazia di Brno (nell’odierna Repubblica perché:
Ceca), si occupava dell’orto del monastero. • le sementi sono economiche
In sette anni coltivò circa 28mila piante e facilmente reperibili;
di pisello osservando e appuntando, • cresce velocemente dando
con grande rigore scientifico, ogni loro vita a molte generazioni
caratteristica. Dall’elaborazione dei suoi successive in un solo anno;
studi ricavò le tre famose leggi che sono alla • ne esistono molte varietà,
base di tutti i successivi studi sulla genetica! con caratteristiche differenti.

PISELLI E... MATRIMONI COMBINATI A VOLTE RITORNANO


Tra le caratteristiche differenti dei piselli c’è per esempio Mendel proseguì gli studi incrociando due piante “figlie”:
il colore del seme: una varietà presenta sempre semi il colore dei semi che sembrava scomparso (il carattere
gialli, mentre l’altra sempre semi verdi. Quindi Mendel recessivo) nelle piante “nipoti” riappariva con frequenza
provò a incrociare in modo controllato queste due diverse sempre uguale: ogni tre semi gialli uno era verde.
varietà di piante e osservò che cosa accadeva.

PRIMA LEGGE: DELLA DOMINANZA


Mendel capì che quelli che “si imponevano” dopo il primo incrocio
erano caratteri dominanti, mentre gli altri erano caratteri recessivi.

Dimostrò che dal primo incrocio nascevano sempre


piante a semi gialli, come se una varietà avesse la
meglio sull’altra. Questo effetto si otteneva per molte
altre parti della pianta, dalla forma del baccello al
colore del fiore: un carattere vinceva sempre sull’altro.

50
DALL’ORTO ANTICO FINO AL MODERNO LABORATORIO
Gli studi di Mendel, così accurati e rigorosi, sono stati terreno fertile per le successive scoperte in campo
genetico. L’uomo, e più in generale gli animali, sono però più complessi delle piante di pisello e i nostri
meccanismi ereditari funzionano un po’ diversamente. Ecco alcuni esempi.

EREDITÀ POLIGENICA
DOMINANZA INCOMPLETA A ben guardare, noi esseri umani abbiamo molte più
sfaccettature del semplice binomio giallo-verde o
L’incrocio di due caratteri può dar vita
anche a un carattere intermedio, come liscio-rugoso dei semi di pisello. Questo perché alcuni
accade per il pelo degli animali. nostri tratti genetici quali la statura, il colore della
pelle, il colore degli occhi e persino il nostro carattere
derivano dall’interazione di più geni differenti.

CO-DOMINANZA LA NORMA DI REAZIONE


Non c’è dominanza di un Molte caratteristiche
carattere sull’altro ma i due subiscono anche l’influenza
coesistono: è il caso del dell’ambiente esterno: lo
gruppo sanguigno AB. sapevi che il gatto siamese, se
cresce in ambienti più caldi, in genere
sviluppa un pelo tutto bianco?

NON SOLO VERDURE...


SECONDA LEGGE: DELLA SEGREGAZIONE Altri studiosi considerati padri
Mendel capì che l’informazione recessiva della genetica moderna:
“seme verde” doveva essere rimasta
“nascosta”, per poi ripresentarsi solo in
specifiche occasioni.

THOMAS H. MORGAN
(1866-1945)

Capì, cioè, che l’informazione recessiva Scoprì le mutazioni dei geni


poteva manifestarsi liberamente e dei caratteri legati al sesso
solo quando era l’unica presente! studiando i moscerini della frutta.

TERZA LEGGE : DELL’A SSORT IMENTO INDIPE NDENT E


Negli studi successivi, Mendel incrociò piante di pisello che differivano per due
o più caratteri (per esempio: colore e forma del seme, liscio e rugoso) per vedere
se questi si influenzassero a vicenda. Scoprì che non era così.
WALTER SUTTON
(1877-1916)
Studiò i cromosomi (elementi
del Dna delle cellule) delle
cavallette maschio. 51
[ANIMALI ]

ARACNO
Non sono solo neri
(o marroni), non
sono pericolosi
e non tutti fanno
la ragnatela

Testi di Marta Ferrario

B
rutti, cattivi, furbi (sbucano
all’improvviso e mordono a
sorpresa): se questa è la fama
dei ragni (cioè gli aracnidi) è ovvio che
facciano paura a tutti! «In realtà non do-
vremmo temerli perché, almeno in Italia,
quelli pericolosi sono pochissimi e il loro
morso non è mai mortale» spiega Riccardo
Groppali, docente all’Università di Pavia e
autore del libro Ragni. Biologia, ecologia e rap-
porti con l’uomo. «Probabilmente è una paura
legata a un passato lontanissimo, in cui i no-
stri antenati dovevano difendersi da animali
pericolosi come serpenti e insetti velenosi».

Nella realtà, invece, i ragni sono creatu-


re affascinanti. Oltre a nutrirsi di una gran
quantità di insetti che altrimenti potrebbero
essere nocivi per l’uomo, in alcune parti
del mondo finiscono addirittura in padella e
sono considerati un piatto prelibato. Inoltre
potrebbero aiutarci ad affrontare il futuro:
«La ragnatela (vedi riquadro a destra) è uno
dei materiali più studiati al mondo e i suoi
segreti potrebbero essere utilizzati in campo
Jurgen Otto/Flickr

medico e tecnologico» prosegue Groppali. E


poi, guarda quelli in queste pagine: non sono
anche carini?
52
FOLLIA! MA QUANTO
È VANITOSO
Proprio come il suo omonimo
pennuto, il ragno pavone
(Maratus volans) è un
grande esibizionista! Per
conquistare una partner,
infatti, sfodera un
coloratissimo “ventaglio”,
formato da due espansioni
dell’addome e comincia
a danzare davanti a lei,
in modo da attirare la sua
attenzione. Per noi esseri
umani, però, è quasi
impossibile da vedere perché
è grande appena quanto
un chicco di riso!

Photoshot/Sintesi

I segreti
della tela
L’Uomo Ragno, il famoso personaggio dei fumetti, la usa
per saltare da un tetto all’altro o per intrappolare i
nemici. In effetti la tela dei ragni è cinque volte più
resistente dell’acciaio, nonostante sembri molto fragile.
Questo filo viene prodotto dal ragno grazie a speciali
ghiandole: in origine è composto da proteine (tra cui la
fibrina) allo stato liquido, ma quando viene espulso e
“lavorato” con le zampe diventa un unico filamento
formato da fibre più sottili di un capello disposte una a
fianco all’altra e che la rendono resistentissima. Lo ha
dimostrato uno studio del College of William and Mary
di Williamsburg (Virginia, Stati Uniti).

53
MAESTRO DI MIMETISMO
Il ragno granchio (Thomisus onustus, a destra) è un
esperto di trasformismo: per cacciare non tesse
ragnatele, ma attende gli insetti sulle corolle dei
fiori, dove si mimetizza perfettamente.
I malcapitati sono in genere mosche, api, farfalle
o coccinelle, che vengono immobilizzati con le
zampe anteriori e poi morsi sulla testa.

Peter Schwarz/ BIA/Minden Pictures


I RAGNETTI
A me gli occhi!
Quasi tutti i ragni hanno otto occhi (poche specie ne
hanno sei e alcune anche meno) ma non sono dotati
di una buona vista. L’unica eccezione sono i ragni
saltatori (fam. Salticidae) che, grazie ai due ocelli
posizionati nella parte frontale, possono avere una
visione dettagliata e a colori, e quindi individuare
meglio le prede che catturano con balzi fulminei.
Tutti gli altri ragni compensano la vista “scarsa”
con la presenza di peli sensoriali su tutto il corpo
che, essendo collegati a terminazioni nervose,
Nhp/Photoshot/Sintesi

funzionano come vere e proprie antenne e


permettono loro di captare il più piccolo rumore
o movimento anche a grandi distanze.

SOTTO SOTTO
È UN TENERONE
Il ragno lupo (Lycosa ceratiola) ha un
aspetto niente affatto rassicurante:
può raggiungere dimensioni notevoli e
la specie che si trova in Italia, Lycosa
tarantula, è la famosa tarantola.
Getty Images

Si dice provochi spasmi e convulsioni


in caso di morso e invece, oltre a non
essere un ragno pericoloso, è anche
un “tenerone”: è l’unico, infatti,
che trasporta i piccoli in un sacco
sull’addome, dove rimangono anche
quando sono un po’ cresciuti, come
si vede nella foto sopra.
54
APPOSTAMENTO TATTICO
1
Ecco la sezione della tana
di un ragno trappola:
è in attesa della preda
dietro alla “porta”.

I PICCOLI SONO
NIENTE
IN FONDO
TELA, MEGLIO 2
Sul fondo della
tana c’è il sacco
LA TRAPPOLA
oviparo da cui I ragni trappola, come
escono i piccoli: il Latouchia typica (foto
il cibo servirà grande), non catturano
anche a loro! le prede con la ragnatela
ma le attirano in un cunicolo
scavato nel terreno.
Qui a destra ecco un’altra
specie, la Gorgyrella inermis 3
Kuribayashi/ ature Production/Minden Pictures

in azione: la porta della tana


interrata è quasi invisibile (foto
1) ma, non appena il ragno sente
avvicinarsi la preda, la spalanca

NPL/Contrasto
(foto 2) e balza fuori per
agguantare la malcapitata
con le potenti zampe (foto 3)!

PER DIFESA
SI FINGE UN INSETTO
Un altro esempio di ragno
“multicolor” e dalla forma
insolita è il ragno tessitore
(Micrathena sexspinosa):
in questo caso l’essere così
visibile non gli serve per
conquistare una partner ma
per difendersi dai predatori.
Gli aculei che ha sul corpo,
infatti, segnalano che è
velenoso e, soprattutto,
scoraggiano gli eventuali
Alamy/IPA

nemici dal voler ingoiare un


bocconcino così... indigesto!
55
Academy
FAI IL TUO
GIORNALINO
DI CLASSE CON
LA REDAZIONE DI
FOCUS JUNIOR
Come si scrive un articolo? Come si decidono gli
argomenti? Chiedete al vostro docente di
iscrivere la classe al laboratorio di giornalismo
ON LINE del magazine più amato dai ragazzi!

CHE COS’È LE TRE


Focus Junior Academy è un progetto per LEZIONI
le classi della scuola primaria e 1. RIUNIONE DI
secondaria di 1° grado, con l’obiettivo di REDAZIONE E COME
far conoscere il mondo dell’editoria e SI SCRIVE UN
del giornalismo. I laboratori ARTICOLO
riproducono in modo divertente i
2. CORREZIONE
momenti fondamentali che ruotano
DEGLI ARTICOLI,
attorno alla realizzazione di un giornale.
Con l'emergenza Covid si tengono SCELTA DELLE FOTO E
attraverso ZOOM e sono organizzati in IMPAGINAZIONE
tre lezioni di un'ora ciascuna, una volta 3. VERSIONE FINALE
alla settimana. Al termine del DEL GIORNALINO E
laboratorio sarà inviata una copia GIOCO DELLE FAKE
digitale del giornalino realizzato. NEWS

56
I LABORATORI
SONO
GRATUITI

DATE E
ISCRIZIONE
➜ 3 -10 -17 DICEMBRE
dalle 11 alle 12
➜ 14 -21 -28 GENNAIO
dalle 11 alle 12.
➜ 13 -10 -17 FEBBRAIO
dalle 11 alle 12
Per iscriversi
il docente deve inviare
una mail a:
SI IMPARA FACENDO. Durante le tre lezioni i
giornalisti della redazione di Focus Junior saranno a
focusjunior@
disposizione per rispondere alle vostre domande, focusjunior.it
curiosità e per insegnarvi i trucchi del mestiere.
57
ECO NEWS
A cura di Marta Ferrario

GRETA: 100MILA NOTIZIE


NATURALI

EURO PER L’AMAZZONIA

uff stampa (2)


D opo una pausa forzata dovuta
all’epidemia di coronavirus,
Greta Thunberg è tornata a
scioperi per il clima facendo partire
un movimento di protesta in
tutto il mondo) ha ricevuto il
manifestare a Stoccolma con Gulbenkian Prize for Humanity:
i ragazzi dei Fridays for Future la giovane attivista svedese ha TUTTI IN VISITA
(con la regolare mascherina, devoluto i primi 100mila euro ALL’ORTO BOTANICO
come si vede sotto): il primo del premio totale (che ammonta Stare nella natura fa bene e
ci rende più sereni. Per questo
appuntamento importante è stato a un milione) alle popolazioni
l’iniziativa degli orti botanici
il 25 settembre scorso, in dell’Amazzonia, che attraverso
della Lombardia, che si trovano
occasione della Giornata una campagna coordinata da a Bergamo, Bormio (So), Milano
mondiale di azione per la Fridays for Future Brazil li (Brera e Città Studi), Pavia e
giustizia climatica, che ha visto utilizzeranno per proteggere le Toscolano Maderno (Bs), ci piace
svolgersi manifestazioni in diversi comunità indigene dall’epidemia tantissimo! In questo periodo,
Paesi. Intanto Greta (che poco di Covid-19 che sta colpendo infatti, si possono fare visite
più di due anni fa ha iniziato i suoi duramente le loro regioni. guidate per scoprire le bellezze
autunnali della natura. Info su:
reteortibotanicilombardia.it.

BILLUND, CITTÀ
“A MISURA DI BAMBINO”
L’Unicef ha dichiarato la cittadina
danese di Billund “child friendly
city”. Insieme all’organizzazione
CoC Playful Minds, il comune ha
infatti istituito una “safety zone”
in cui i bambini contribuiscono
a mantenere la città sicura
e pulita, e dato vita al progetto
Getty Images

“Kids take over”, in cui anche


UN AIUTO ALLE i più piccoli possono dire
la loro sulle decisioni
POPOLAZIONI CHE
Pixabay - S.Santinelli

che li riguardano da vicino.


COMBATTONO PER IL
LORO STILE DI VITA

58
GIOCHI


PERSONAGGI
Ma Chi è la cantante che, per
quante ne sai? prima, ha recentemente
superato i 200 milioni
Metti alla prova le tue di follower su Instagram?
conoscenze con queste X Lady Gaga
domande... difficilissime :D
Siccome sei un vero focusino Y Ariana Grande
molte risposte le conosci. Z Selena Gomez
In ogni caso volta pagina.

SPORT ANIMALI
Quanti titoli mondiali I ragni quanti
ha vinto il pilota
di Moto GP Valentino occhi hanno?
Rossi?
X Dieci
X Nove
Y Cinque
 Y Quattro
Z Dieci Z Otto

FUMETTI STORIA
Come si chiama il furgone Su quale città del
sul quale viaggiano Scooby Giappone, il 6 agosto
Doo e i suoi amici? 1945 fu sganciata la
X Mistery Machine prima bomba atomica?
Y Time machine X Nagasaki
Z DeLorean Y Tokio
DMC-12 Z Hiroshima
FilmPublicityArchive/United/Getty Images
59

PERSONAGGI Ma quante
Y Ariana Grande. La cantante-attrice è la
ne sapevi?
prima donna ad aver superato la cifra di 200 Controlla le risposte: quante
milioni di follower (attualmente ne ha 202). ne hai azzeccate? Se hai letto
Le altre personalità femminili che la seguono
in questa speciale classifica sono la modella
attentamente gli articoli di
Kylie Jenner (195 milioni), la cantante-attrice questo Focus Junior, almeno una!
Selena Gomez (193 milioni), l’influencer Se vuoi, ritaglia le card
Kim Kardashian (188) e la cantante Beyoncé e conservale per sfidare i tuoi
(154 milioni).
amici con i quiz che troverai,
ogni mese, su argomenti diversi.

ANIMALI X Nove: è l’unico


SPORT
pilota ad avere vinto

Pixabay
titoli mondiali in quattro
categorie differenti,
Z La maggior parte dei ragni ha otto occhi, cioè la 125, la 250 la 500
disposti in due o tre file curve o in un’altura e la MotoGP. Il record
che viene chiamata “collina oculare”. Diverse assoluto di titoli mondiali
specie, però, ne hanno sei o anche meno; e appartiene però a un altro
alcuni ragni delle caverne, che vivono al buio, pilota italiano, Giacomo
non ne hanno neanche uno! Agostini, che tra il 1963 e
il 1977 diventò campione
per ben 15 volte.

STORIA FUMETTI

Z Hiroshima. La bomba all’uranio chiamata


“Little Boy” fu sganciata alle 8:15 del 6 agosto
1945 sul centro della città. Una seconda bomba,
X Mistery Machine è il furgone utilizzato
da Scooby Doo (e dai suoi amici della “Misteri
al plutonio, denominata in codice “Fat Man”,
e affini” Fred, Velma, Daphne e Shaggy) per
fu sganciata invece su Nagasaki il 9 agosto
girare il mondo nelle loro avventure che li
1945. Questi due fatti, che provocarono tra le
vedono impegnati nella soluzione di intricati
100mila e le 200mila vittime, costrinsero
misteri.
il Giappone ad arrendersi segnando così la fine
della Seconda guerra mondiale.

60
Calciobalilla eco
LAB RICICLO

Non buttare la scatola delle scarpe! Con pochi passaggi può


diventare il tuo stadio personale per le sfide con gli amici
A cura di Marta Ferrario - Illustrazioni di Silvia Santinelli
CHE COSA SERVE

1
• Una scatola Chiedi a un adulto
da scarpe di fare, sui lati
• Cannucce lunghi della
(o bacchette scatola, sei
per il sushi) fori alla
stessa
• Forbici e righello distanza
• 10 mollette l’uno
da bucato dall’altro,

2
• Pennello simmetrici e
• Colori acrilici poco più in alto
• Una pallina dell’altezza di una
Prendi una scatola da scarpe e rimuovi delle mollette che
il coperchio. Sui due lati corti ritaglia le userai (v. disegno 4).
porte, rettangolari e di uguali dimensioni,

3 Infila da parte
a parte le
cannucce
nei fori e fissa
Dipingi le
mollette: i giocatori/

4
cinque con molletta
i colori in posizione
della tua tattica!
squadra (foto sotto)
e cinque
con i colori X E ora...
della squadra sei pronto
avversaria. a fare gol
nella porta
avversaria!

Cannuccia? No, grazie


Per il nostro lab abbiamo usato come “stecche” per
i giocatori delle cannucce in plastica ma attenzione:
tu usale solo se le hai già in casa, non comperarle
apposta. Infatti sono molto inquinanti e, per questo,
entro il 2021 ne sarà vietata la vendita (assieme
agli altri oggetti in plastica usa-e-getta quali piatti,
Villa Appelzee

bicchieri, posate ecc.). In alternativa usa bacchette


in legno per sushi o spiedini, sono più ecologiche!

61
GIOCHI

IL LABIRINTO
TRA LE STELLE

CHE ROTTA
SEGUO?

62 Le soluzioni sono a pag. 72


Il nostro amico alieno vorrebbe fare un salto sulla Terra ma è talmente lontano
da noi che non conosce la rotta! Partendo dalla sua navicella (in basso a
sinistra) aiutalo a raggiungere la nostra casa (Arrivo) evitando stelle e pianeti.

AR
RIV
O

63
GIOCHI
INDOVINELLO
Di che cosa stanno davvero
parlando i due ragazzi nella
vignetta qui sotto?
Scoprilo dal significato
nascosto del loro dialogo.

LA PASSWORD
Gianna utilizza come password
del suo cellulare un numero le cui
quattro cifre (tutte diverse) sommate
tra di loro danno come totale 14; la
prima cifra è la somma della seconda
e della quarta; la terza cifra è il
doppio della seconda; infine, la
quarta cifra equivale a un terzo della
somma della prima e della terza.
Qual è la password di Gianna?

SUDOKU
Ogni settore deve contenere tutti e sei i
numeroni e in ogni riga e colonna dello schema
non devono comparire due numeroni uguali.
64 Le soluzioni sono a pag. 72
I CERINI
È ovvio che 8+6 non
fa 16 ma… la
soluzione non è
lontana: ti basta
eliminare due cerini
e l’operazione risulta
corretta. Quali?

Quante volte hai


CRUCIPUZZLE DEI SETTE NANI sentito parlare di
Biancaneve e i sette
nani? Forse la fiaba
dei fratelli Grimm
era addirittura la tua
preferita quando eri
piccolo, di certo hai
visto il film di Walt
Disney. Ma sei sicuro
di ricordarti
come si
NAN I chiamano i
sette simpatici
mini amici di
Biancaneve? Mettiti
alla prova inserendo
nello schema i loro
nomi, rispettandone la
lunghezza e gli incroci
e aiutandoti con la
parola NANI, che trovi
già inserita.
Studio Woquini (5) - Cesidio Angelantoni (3)

65
GIOCHI
LA PAROLA MAGICA
Nelle sei frasi pronunciate dai nostri amici nella vignetta c’è una parola
evidenziata: le sei parole possono essere collegate a una settima (che devi
trovare) legata alle precedenti per associazione di idee. Qual è la parola?

2
3

5
Studio Woquini/Cesidio Angelantoni

6
7

66
CHI È?
È un rapper che ha collezionato una serie di record nelle
classifiche internazionali, arrivando spesso al numero 1.
Lo sai riconoscere sotto la nostra lente speciale?

KARMA PRESS PHOTO

CHE COS’È?
Masala/Pixabay

1. È la foto aerea, fatta


da un drone, del fiume nel
quale si riversano i detriti
dei ghiacciai islandesi
Svinafellsjokull e Kviarjokull.
2. È il dettaglio di una parete
decorata con lamine d’oro
e marmi preziosi posta nell’atrio
dell’hotel a sette stelle Burj
Al Arab, a Dubai, considerato
il più lussuoso del mondo.
3. Sono gli scarti della
lavorazione di caramelle in una
famosa fabbrica di gommose e
chewing gum a Uséz, in
Francia: in foto vedi pezzetti di
liquirizia e menta che passano
su un nastro trasportatore.

LA CHIMERA Questo animale fantastico è composto


Le soluzioni sono a pag. 72 da quattro animali che esistono realmente. Prova a riconoscerli.
67
I PROF ORA ARRIVANO
IN UN VERO LIBRO
L a scuola non ti piace?
Frequentala con
I Prof, i professori
più simpatici del pianeta
e che incontri ogni mese
su Focus Junior!
Le loro avventure
a fumetti sono raccolte
in un divertentissimo
libro in cui puoi
seguire le giornate
in classe di Piero,
lo scansafatiche,
scoprire che cosa
fanno gli insegnanti in
sala professori e che
cosa si dicono alla
macchinetta del caffè.
Sfogliando le pagine,
tra una risata e l’altra
trovi le risposte
a queste e a tante
altre curiosità!

“A scuola
con i Prof”
è in libreria
a 16 euro!
Non lasciartelo
scappare!
68
A SCUOLA
C’è quadro... e quadro! CON I PROF
E QUI UN FANTASTICO MA...?
QUADRO DI...

SU, RAGAZZI!
AMMIRIAMO ORA GNGNNUH
IL RITRATTO DIPINTO
DAL GRANDE...

ALLORA, QUESTA GITA UNA VERA DISFATTA GLI STUDENTI NON SI INTERESSANO PIÙ A NIENTE!
AL MUSEO? NAPOLEONICA! NON RIESCONO A STARE DAVANTI A UN QUADRO
PER PIÙ DI 3 SECONDI!
SE NE
FREGANO!

LA PROVA! SPOSTATEVI,
NON DICA COSÌ, PROF! NON VEDO!
NON È AFFATTO VERO! TABELLONE
DELLE ASSENZE
2018 Bamboo Édition-Léturgie, Erroc &Sti, Tome 22

PROFESSORI DATA

YES!

69
LA POSTA DI JUNIOR

IL MIO COMPAGNO
HA UN AMICO
Mandaci
le tue
IMMAGINARIO. È
domande!
Invia la tua
NORMALE? Giuliet, Lecce
domanda via
e-mail, scrivi a
Risponde Demetrio Bargellini,
focusjunior@
scrittore e sceneggiatore.
focusjunior.it.
Oppure vai
su www.
focusjunior.it
e clicca sul
pulsante “Scrivi
A mio modo di vedere le cose sì, è
normale: avere un amico immaginario
denota sensibilità, fantasia e spirito
siano reali. Nella mia testa hanno comunque
un volto, una voce, dei gusti, dei desideri,
alla redazione”. d’osservazione. Di un amico immaginario, delle paure, delle simpatie, delle antipatie.
infatti, bisogna inventare l’aspetto e, E lo stesso accade nella testa di disegnatori,
soprattutto, la personalità... una personalità pittori, scultori, musicisti.
complessa come quella di una persona Il fatto che questi amici vivano su carta,
vera e con cui alle volte chiacchierare, altre su tela, nel marmo o siano un pennello
giocare, altre litigare e poi fare pace. Da o uno strumento musicale trasforma il
scrittore sono continuamente circondato da rapporto con loro in qualcosa di unico e
amici immaginari e, anche se nessuno riesce speciale. È attraverso questi amici che un
a vederli, ciò non significa che per me non artista esprime la propria creatività. Inoltre,

I LOVE POKEMON Pokemon, che piacciono a tutti in tutto


il mondo e anche agli adulti! Tu
senta triste. La tua storia si ripete da
sempre, nella realtà e nei più grandi
Adoro i Pokemon e continua a parlarne con la tua amica: romanzi e film, dove l’amore viene
vorrei parlare con un paio vedrai che se i maschi si accorgono sempre ostacolato da qualcuno che
di miei compagni a cui che siete più brave e più esperte di però, a volte, ha la ragione dalla sua
piacciono ma ho paura loro verranno a cercarvi! parte. Do un consiglio pratico a
che mi prendano in giro entrambi: fate ascoltare alle rispettive
perché sono femmina.
Quindi ne parlo solo con LA COPPIA mamme alcune canzoni che esprimono
bene come vi sentite. Vi capiranno
una mia compagna,
anche lei appassionata CHE (NON) SCOPPIA (anche loro hanno avuto la vostra età)
e ne parlerete insieme, a cuore aperto.
di manga. Come faccio? Help! Vorrei mettermi
SofyLuna la Eevee,
Moncalieri (To)
in coppia con una ragazza
che mi piace ma la PLAYLIST DI LIBRI
Risponde Marta: Ciao Sofy, davvero mamma mi ostacola. Potreste fare una
sei ancora convinta che ci siano giochi Come faccio? Emanuele, compilation di libri da
“da maschio” e giochi “ da Castellina Scalo (Siena) leggere prima delle
femmina”? Oppure che lo credano i Risponde Ilaria: Ciao Emanuele, non medie? Emma, Ravenna
tuoi compagni? Ormai queste divisioni ho capito se parli della tua mamma o Risponde Federica: Cara Emma sono
di genere dovrebbero essere superate, di quella della ragazza che ti piace. In tantissimi i libri da scoprire alla tua
specialmente per un gioco come i ogni caso posso capire quanto tu ti età. Vediamone alcuni, cominciando
70
TRA VOI
Ho nove anni e mia madre non fa altro che comprarmi
cose da femmine tipo le bambole; io le ripeto che non
ci gioco ma alla fine lei mi riempe lo scaffale di cose
inutili, che fare? Sofia, Milano
RISPOSTE
Orrore! Anch’io odio le bambole: oltre a dire a tua mamma
che non ti piacciono e che non ti servono a niente, visto che
non ci giochi, dille quali giochi ti piacerebbe avere.
Maty

123RF A mio parere dovresti parlarle: spiegale che ormai non


giochi più con le bambole e falle capire che continuando a
regalartele spende soldi invano. Poi falle vedere i giochi che
siamo proprio sicuri che gli amici immaginari piacciono a te, adatti alla tua età. Così comprerà qualcosa
siano una prerogativa di bambini e artisti? con cui poi tu giocherai sicuramente. Ciao.
DaniP
Tutti, e a qualunque età, consideriamo amici
i personaggi di un libro o di un film che ci È probabile che tua madre ti compri ancora le bambole per
ha appassionato, oppure un attore o un affetto, come tutte le mamme. Se però pensi che non sia
cantante che ci piace. così allora dille chiaramente che non ci giochi: vedrai che
Perciò non importa se questi personaggi non funziona, smetterà di regalartele. Buona fortuna.
esistono o non li conosciamo per davvero, Maria Grazia
importano i sentimenti che ci suscitano e
quelli con cui li contraccambiamo... proprio Prima di tutto spiega a tua madre che non ti piacciono i
come avviene con un amico in carne ossa. giocattoli quali le bambole e altre cose simili. Poi aspetta
la prima occasione o festività in cui di solito lei ti fa dei
regali: se saranno di nuovo delle bambole parlane con tuo
papà. Vedrai che andra meglio!
Ale18
da due grandi classici: Piccole Donne
di Louisa May Alcott (racconta la IL PROSSIMO TRA VOI
storia di quattro sorelle durante la Ho iniziato le medie. Cosa posso fare per stressarmi
guerra di secessione) e Il richiamo meno? STRESS1MEDIA. Vuoi rispondere? Manda un’email
della Foresta di Jack London (dove il a focusjunior@focusjunior.it e nell’oggetto scrivi:
protagonista è il commovente cane RISPOSTA A STRESS1MEDIA.
Buck). Poi, se non l’hai ancora fatto,
è il momento di iniziare la saga di
Harry Potter: nel primo volume anche il
maghetto più famoso del mondo NEL PROSSIMO
affronta il passaggio a una scuola NUMERO
nuova. Tra gli ultimi libri usciti, Se il ghiaccio dei Poli si
invece, ti consiglio titoli quali: sciogliesse in gran quantità
Bambina selvaggia di Godden Rumer, come cambierebbe la Terra e
La voce di carta di Lodovica Cima e la vita di noi esseri umani? La
nostra Marta insieme a Oetzi,
Lucilla di Annet Schaap. Sono tutte
l’uomo venuto dal ghiaccio,
storie accomunate da incredibili
darà le risposte (e le soluzioni
protagoniste femminili (puoi scoprire degli scienziati) sul prossimo
le trame su qualunque sito di libri).
Getty Images

Focus Junior, in edicola dal 21


Buona lettura! P.s.: poi fammi sapere novembre. Non perdetelo!
qual è il libro che ti è piaciuto di più.
71
LE SOLUZIONI DEI GIOCHI
IL LABIRINTO TRA LE STELLE. La rotta da percorrere è segnata in giallo.

LA PAROLA MAGICA. La parola è


TERRA. Infatti: 1. La terra di Siena è
un colorante usato in tintoria e la
roccia di color giallo-bruno quella da
cui si ricava; 2. La Terra Promessa è
quella che Dio avrebbe concesso agli
ebrei; 3. La gomma a terra è uno
pneumatico forato; 4. La presa a
terra (o di terra) è quella che
permette di disperdere le scariche
elettriche; 5. La Terra del Fuoco si
trova all’estremità meridionale del
continente americano; 6. La “terra di
nessuno” è il territorio neutro che si
trova tra due eserciti in guerra. CHE COS’È. 1: è la foto aerea, LA PASSWORD. Il numero usato LA CHIMERA. Gli animali di cui
scattata da un drone, di un fiume da Gianna è 5243. è fatta la chimera sono: tucano,
CRUCIPUZZLE DEI SETTE NANI.
nei quali si riversano i detriti dei cavalletta, fringuello e papera.
ghiacciai islandesi Svinafellsjokull
e Kviarjokull. INDOVINELLO. Parlano di uno
sciatore: che freddezza = le gare
SUDOKU. di sci si svolgono d’inverno; è
sceso in campo = ha fatto la
discesa; a gareggiare col gigante
= lo slalom gigante; ha vinto
velocemente = lo slalom o la
Getty Images “libera” sono gare di velocità.

I CERINI. GLI ENIGMI DI LEO. I cactus hanno


tutti il ramo destro più in basso di
quello sinistro, tranne quello che
CHI È. Il rapper misterioso dice “davvero super questo CD”.
è Drake. Quindi è lui Riton Mille Volti!

Mondadori Scienza S.p.A. (per telefoni fissi: euro 0,12 + IVA al minuto senza scatto alla rispo-
Sede legale: via Bianca di Savoia 12, Milano sta. Per cellulari costi in funzione dell’operatore); dall’estero +39
Società con unico azionista, soggetta ad attività di direzione e 02.868.961.72.
coordinamento da parte di Arnoldo Mondadori S.p.A. Il servizio abbonati è in funzione dal lunedì al venerdì dalle 9:00
Direttore responsabile alle 19:00; fax: 030.77.72.387; posta: scrivere all’indirizzo: Press-di
Publisher Pamela Carati
Sarah Pozzoli Abbonamenti SpA – C/O CMP Brescia – Via Dalmazia 13, 25126
Coordinamento tecnico Valter Martin Brescia (BS). L’abbonamento può avere inizio in qualsiasi periodo
Art director dell’anno. L’eventuale cambio di indirizzo è gratuito: informare il
Maria Pia Eccher (caporedattore) Servizio Abbonati almeno 20 giorni prima del trasferimento, allegando
l’etichetta con la quale arriva la rivista.
Ufficio grafico:
Arretrati: i numeri arretrati possono essere richiesti direttamente
Maria Elena Masala (caposervizio), alla propria edicola, al doppio del prezzo di copertina per la copia
Silvia Santinelli (vicecaposervizio) Focus Junior Pubblicazione registrata al Tribunale di Milano, in semplice e al prezzo di copertina maggiorato di € 4,00 per la copia
Ufficio fotografico: Barbara Francesconi, data 9 gennaio 2004, al n° 3. Tutti i diritti di proprietà letteraria e con allegato (DVD, libro, CD, gadget). La disponibilità è limitata
artistica sono riservati. Il materiale ricevuto e non richiesto (testi e agli ultimi 18 mesi per le copie semplici e agli ultimi 6 mesi per le
Laura Giovannitti
fotografie), anche se non pubblicato, non sarà restituito. copie con allegato, salvo esaurimento scorte. Per informazioni: tel.
Redazione: Federica Baroni, Direzione, redazione Via Arnoldo Mondadori 1 - 20090 Segrate 045.888.44.00. Fax 045.888.43.78. E-mail: collez@mondadori.it
Guido da Rozze (caporedattore), Marta Ferrario, (MI). E-mail: focusjunior@focusjunior.it arretrati@mondadori.it.
Amministrazione Via Arnoldo Mondadori 1 - 20090 Segrate Pubblicità: Mediamond S.p.A. - Palazzo Cellini - Milano Due 20090
Ilaria Infante, Stella Tortora (caporedattore)
(MI). Telefono: 02 75421 Segrate (MI). Telefono 02 21025259. E-mail: contatti@mediamond.it.
Progetto grafico Maria Pia Eccher Stampa ELCOGRAF S.p.A., via Mondadori, 15, Verona
Segreteria di redazione Barbara Francesconi barbara. Distribuzione Press - di Distribuzione Stampa & Multimedia
Periodico associato alla FIEG Codice ISSN:
S.r.L. - Milano. (Federazione Italiana Editori Giornali) 1724-5702
francesconi@mondadori.it
Abbonamenti È possibile avere informazioni o sottoscrivere un
Collaboratori: Christian Hill, Francesco Orsenigo, Massimo abbonamento tramite sito web: www.abbonamenti.it/mondadori; e- Accertamento Diffusione Stampa - Certificato n.8597
Polidoro, Stefano Sandrelli, Beatrice Xompero mail: abbonamenti@mondadori.it; telefono: dall’Italia 199.111.999 del 18/12/2018

72
JUNIOR CLUB
Tutte le iniziative in esclusiva per noi focusini

LE RISATE AI TEMPI
DEI DINOSAURI

Lo sapevi che “dinosauro” si-


gnifica “lucertola incredibil-
mente grande”? E qual è il di-
nosauro più intelligente e
quello più stupido? E poi... il
T-Rex era davvero in-
vincibile? Scopri, tra una
gag e l’altra, le risposte a que-
ste e a molte altre domande in
compagnia di Indino Jo-
nes, il paleontologo più
pasticcione e simpatico di
sempre. Non perdere questo
libro corredato anche di schede
scientifiche!

ENTRA NEL
FANTASTICO MONDO
DEI DINOSAURI
ASSIEME A INDINO
JONES. LO TROVI
IN LIBRERIA
AL PREZZO DI 16 EURO
73
PASSAPAROLA CONSIGLI
FOCUSINI

LIBRO SERIE TV
I MITI GRECI GAME SHAKERS
Autore: Federica Bernardo Durata: 22 minuti (episodio)
Illustrazioni: Fabio Mancini Parla di due amiche, Babe e Kenzie, che hanno
Editore: De Agostini creato un progetto per una ricerca scolastica,
Collana: Grandi libri ma non si aspettavano che sarebbe diventato
Mandaci le Prezzo: 19,90 € il videogioco più popolare dell’anno. Assieme a
tue recensioni Cari focusini, vi consiglio questo libro che parla due ragazzi fondano una società chiamata
su film, libri, di 22 miti greci spiegati Game Shakers, dove inventano altri videogiochi.
videogiochi, e illustrati molto bene. Con loro c’è anche il famoso rapper Double G,
mostre, Inoltre c’è l’albero che ne combina ogni volta una delle sue! Lo
YouTube e
genealogico di tutti gli consiglio, fa
Instagram.
Invia tutto
dèi: Urano, Gea, Ares, morire dal
via email Ermes, Efesto e tutti gli ridere.
a focusjunior@ altri. Io l’ho letto una È in onda sul
focusjunior.it decina di volte! canale Super!
oppure (Federico Theo) (Eleonora)
vai su www.
focusjunior.it
e clicca sul FILM APP
bollino
“Scrivi alla IL CASTELLO FAI CRESCERE UNA
redazione”. ERRANTE FORESTA VIRTUALE
DI HOWL Produttore: Seekrtech
Genere: per Android e iOS
animazione, Prezzo: gratis
fantastico, sentimentale, avventura L’obiettivo di Forest è
Anno: 2004 quello di far crescere
Regia: Hayao Miyazaki una foresta virtuale
Una ragazza di nome Sophie viene trasformata piantando un seme. Si
dalla Strega delle Lande in una vecchietta imposta la durata
di 90 anni. Un giorno incontra il mago Howl e dell’astensione da
vivrà mille avventure, fino a ritornare giovane. schermo, da dieci minuti fino a due ore, ma se
Questo film ci insegna che grazie all’amore viene interrotto in anticipo il periodo impostato,
tutto può essere realizzabile, e che l’apparenza l’albero non crescerà. Per chi ama l’ambiente.
inganna. (Miranda) (Federico B.)

IN USCITA questo Fifa21 ha potenziato ancora la


parte online e punta a essere il gioco di
VITA DEI BAMBINI
NELL’ANTICA ROMA
calcio più social di sempre. E ancora, Traduttore: Alessandra
FIFA 21 una nuova intelligenza artificiale, Valtieri
Lo sanno tutti: in autunno cadono le nuove mosse, nuovo sistema di Illustratore: Marisa
foglie, le giornate si accorciano... ed passaggi. Nuova voglia di fare goal! Morea
esce il nuovo Fifa, il videogame di calcio Editore: Lapis
più amato di sempre (per Ps4, Xbox, Il gioco più popolare dei bambini era
Switch, Pc). Durante il lockdown, tante quello dei “tali”, ossicini che si
persone l’hanno usato per giocare tiravano come dadi. A scuola
a distanza e restare in contatto, per andavano solo i ricchi. Interessante!
74
OGNI VOLUME
A SOLI

16 €!