Sei sulla pagina 1di 25

Corso di Progetto di Strutture

Laurea Magistrale in Ingegneria Civile


Università del Salento

Esercitazione:

PROGETTO DI UNA SCALA


«ALLA GILIBERTI»
Edificio esaminato
Edificio esaminato
Edificio esaminato
Materiali utilizzati
- Calcestruzzo: C35/45 fcd= 21,17 MPa

- Acciaio: B450C fyd=391,3 MPa


Edificio esaminato
Analisi dei carichi

I carichi sulla scala sono schematizzati come segue:

- Carichi permanenti strutturali: peso proprio pianerottolo (GP1), peso proprio rampa (GR1)
- Carichi permanenti non strutturali: peso proprio non strutturale pianerottolo (GP2), peso
proprio non strutturale rampa (GR2);
- Carichi variabili: accidentale distribuito dovuto alla destinazione d’uso (Q1 – carico antropico)
Edificio esaminato

Analisi dei carichi

I carichi sulla scala sono schematizzati come segue:

- Carichi permanenti strutturali: peso proprio pianerottolo (GP1), peso proprio rampa (GR1)
Edificio esaminato
Analisi dei carichi

I carichi sulla scala sono schematizzati come segue:

- Carichi permanenti non strutturali: peso proprio non strutturale pianerottolo (GP2), peso
proprio non strutturale rampa (GR2);
Edificio esaminato
Analisi dei carichi
I carichi sulla scala sono schematizzati come segue:
- Carichi variabili: accidentale distribuito dovuto alla destinazione d’uso (Q1 – carico antropico)

Riepilogo analisi dei carichi


Edificio esaminato
Analisi dei carichi
I carichi sulla scala sono schematizzati come segue:
- Carichi variabili: accidentale distribuito dovuto alla destinazione d’uso (Q1 – carico antropico)

Riepilogo analisi dei carichi


Progetto scala alla Giliberti
1. Progetto della soletta rampante
Progetto scala alla Giliberti
1. Progetto della soletta rampante
1.1 Schemi di calcolo

Per gli schemi di calcolo si utilizzano, a vantaggio di sicurezza, le due ipotesi di trave
semplicemente appoggiata e di trave incastrata, con luce pari alla proiezione
orizzontale della soletta

I carichi agenti sulla rampa e sui pianerottoli sono generalmente diversi, per semplicità
si adotta su tutta la lunghezza di calcolo un valore uniforme (qi*) ottenuto mediante la
seguente relazione
Progetto scala alla Giliberti
1. Progetto della soletta rampante

1.1 Schemi di calcolo


Progetto scala alla Giliberti
1. Progetto della soletta rampante

1.2 Momento di calcolo


Progetto scala alla Giliberti
1. Progetto della soletta rampante
1.3 Verifica a compressione della sezione resistente

La verifica a compressione della sezione resistente è effettuata tramite la formula


approssimata derivante dall’analisi di una sezione rettangolare inflessa semplicemente
armata:

Pur avendo per la rampa ed il pianerottolo un’altezza della soletta differente


(rispettivamente 16 e 20 cm), si considera una sezione costante per tutta la lunghezza
dell’elemento trave pari a quella della rampa
Progetto scala alla Giliberti
1. Progetto della soletta rampante

1.4 Calcolo del quantitativo di armatura a flessione

Per il calcolo dell’armatura si adotta la formula semplificata di una sezione rettangolare


inflessa semplicemente armata:

Armatura inferiore Armatura superiore


(Nmm) (Nmm)

Verifica interferro:
Progetto scala alla Giliberti
1. Progetto della soletta rampante

1.5 Verifica di resistenza a taglio della sezione non armata a taglio

La verifica è condotta secondo quanto previsto dalle indicazioni delle NTC di cui al
punto §4.1.2.1.3
Progetto scala alla Giliberti
2. Progetto pilastrini

Trattandosi si elementi non vincolati al principio di gerarchia delle resistenze si sono


considerati dei pilastrini delle dimensioni minime previste per le costruzioni non in
zona sismica adottando anche i relativi minimi di normativa (§4.1.6.1.2).
Successivamente sono state effettuate le relative verifiche di resistenza

2.1 Sollecitazioni di calcolo


Progetto scala alla Giliberti
2. Progetto pilastrini

Trattandosi si elementi non vincolati al principio di gerarchia delle resistenze si sono


considerati dei pilastrini delle dimensioni minime previste per le costruzioni non in
zona sismica adottando anche i relativi minimi di normativa (§4.1.6.1.2).
Successivamente sono state effettuate le relative verifiche di resistenza

2.2 Calcolo delle armature


Progetto scala alla Giliberti
2. Progetto pilastrini

Trattandosi si elementi non vincolati al principio di gerarchia delle resistenze si sono


considerati dei pilastrini delle dimensioni minime previste per le costruzioni non in
zona sismica adottando anche i relativi minimi di normativa (§4.1.6.1.2).
Successivamente sono state effettuate le relative verifiche di resistenza

2.3 Verifica a sforzo normale centrato


Progetto scala alla Giliberti
3. Progetto trave di interpiano

Come per i pilastrini, anche per le travi sono state imposte le dimensioni sulla base
dell’esperienza tecnica riportata in letteratura, nella fattispecie si è assunta una
dimensione standard di 20x40 cm armata con il minimo di normativa (§4.1.6.1.1)

3.1 Dimensionamento della sezione


Progetto scala alla Giliberti
3. Progetto trave di interpiano

Come per i pilastrini, anche per le travi sono state imposte le dimensioni sulla base
dell’esperienza tecnica riportata in letteratura, nella fattispecie si è assunta una
dimensione standard di 20x40 cm armata con il minimo di normativa (§4.1.6.1.1)

3.2 Sollecitazioni di calcolo

La trave di interpiano è stata verificata sulla base delle caratteristiche di sollecitazione,


quali momento flettente e taglio, derivanti dall’analisi dello schema di calcolo
rappresentato da una trave appoggiata-appoggiata
Progetto scala alla Giliberti
3. Progetto trave di interpiano

Come per i pilastrini, anche per le travi sono state imposte le dimensioni sulla base
dell’esperienza tecnica riportata in letteratura, nella fattispecie si è assunta una
dimensione standard di 20x40 cm armata con il minimo di normativa (§4.1.6.1.1)

3.3 Verifica di resistenza a flessione

Per la verifica a flessione è stato valutato il momento resistente della trave, partendo
dalla sezione progettata con i minimi di normativa
Progetto scala alla Giliberti
3. Progetto trave di interpiano

Come per i pilastrini, anche per le travi sono state imposte le dimensioni sulla base
dell’esperienza tecnica riportata in letteratura, nella fattispecie si è assunta una
dimensione standard di 20x40 cm armata con il minimo di normativa (§4.1.6.1.1)

3.4 Verifica a taglio

Per la verifica a taglio, avendo previsto di armare la trave con i minimi di normativa,
sono state utilizzate le formule relative ad una sezione non armata a taglio:
Progetto scala alla Giliberti
Esecutivi
Progetto scala alla Giliberti
Esecutivi