Sei sulla pagina 1di 29

Corso di Progetto di Strutture

Laurea Magistrale in Ingegneria Civile


Università del Salento

Esercitazione:

PROGETTO E VERIFICA SBALZO LATERALE E


SBALZO D’ANGOLO
Tipologie di Sbalzi
In funzione della posizione e dell’orditura del solaio retrostante si possono avere tre tipologie di sbalzo:

1. Sbalzo in prosecuzione dell’orditura del solaio

2. Sbalzo laterale, ordito ortogonalmente al solaio retrostante

3. Sbalzo d’angolo
Edificio esaminato
Edificio esaminato
Materiali utilizzati
- Calcestruzzo: C35/45 fcd= 21,17 MPa

- Acciaio: B450C fyd=391,3 MPa


Edificio esaminato
Analisi dei carichi

Negli sbalzi si preferisce adottare solai a travetti gettati in opera piuttosto che con travetti in
c.a.p.
L’altezza del solaio considerato è pari a 20+5 cm
- Spessore soletta s=5cm
- Dimensioni travetto: bt= 12 cm e ht=20 cm
- Dimensioni pignatta: bp=38 cm, hp=20 cm e larghezza= 20cm
Edificio esaminato
Analisi dei carichi

-Carichi permanenti strutturali: peso proprio del solaio (G1):

G1 = 3,00 kN/m2

- Carichi permanenti non strutturali: peso proprio non strutturale portato dal solaio (G2):
Edificio esaminato
Analisi dei carichi

- Carichi variabili: carico antropico (Q1):

- Carichi variabili: carico neve (Q2):

Sulla base dell’ubicazione e secondo


quanto riportato al punto §3.4 delle NTC è
stato valutato un carico neve (Q2) pari a
1,097 kN/m2
Schemi di calcolo sbalzo laterale

Lo sbalzo laterale si differenzia dallo sbalzo in prosecuzione di solaio per la tipologia di vincolo
da considerare nel punto di collegamento. Per il calcolo dello sbalzo laterale si può far
riferimento a tre schemi statici:

1. Trave di bordo reagente a torsione


Schemi di calcolo sbalzo laterale
Lo sbalzo laterale si differenzia dallo sbalzo in prosecuzione di solaio per la tipologia di vincolo
da considerare nel punto di collegamento. Per il calcolo dello sbalzo laterale si può far
riferimento a tre schemi statici:

2. Trave di bordo non reagente a torsione (appoggio)


Schemi di calcolo sbalzo laterale
Lo sbalzo laterale si differenzia dallo sbalzo in prosecuzione di solaio per la tipologia di vincolo
da considerare nel punto di collegamento. Per il calcolo dello sbalzo laterale si può far
riferimento a tre schemi statici:

2. Trave di bordo non reagente a torsione (appoggio)


Schemi di calcolo sbalzo laterale
Lo sbalzo laterale si differenzia dallo sbalzo in prosecuzione di solaio per la tipologia di vincolo
da considerare nel punto di collegamento. Per il calcolo dello sbalzo laterale si può far
riferimento a tre schemi statici:

3. Trave di bordo non reagente a torsione e piano rigido


Progetto sbalzo laterale
- Definizione dei carichi agenti sulla mensola

- Schemi di calcolo:
Secondo il punto §3.1.4.1 delle NTC i carichi variabili orizzontali devono essere utilizzati per
verifiche locali e non si sommano ai carichi variabili utilizzati nelle verifiche dell’edificio nel suo
insieme. Per questo motivo sono adottati due schemi di calcolo:
Progetto sbalzo laterale
- Schemi di calcolo:
1. Schema di calcolo:

- Carichi distribuiti permanenti strutturali e non strutturali;


- Carichi variabili distribuiti;
- Carico permanente non strutturale (peso proprio del parapetto) visto come un carico
verticale concentrato (Fk) all’estremità
Progetto sbalzo laterale
- Schemi di calcolo:
2. Schema di calcolo:

- Carichi distribuiti permanenti strutturali e non strutturali;


- Carico permanente non strutturale (peso proprio del parapetto) visto come un carico
verticale concentrato (Fk) all’estremità;
- Momento concentrato (Mk) all’estremità ottenuto considerando il carico orizzontale H’k per la
larghezza di influenza del singolo travetto (i=0,5 m) e per l’altezza del parapetto (h=1 m).
Progetto sbalzo laterale
- Momento di calcolo:
Come momento di calcolo si considera il massimo valore ottenuto tra i due schemi precedenti:

1. Verifica a compressione della sezione resistente:

La verifica a compressione della sezione resistente è stata effettuata tramite la formula


approssimata derivante dall’analisi di una sezione rettangolare inflessa semplicemente
armata:
Progetto sbalzo laterale
2. Calcolo del quantitativo di armatura a flessione

Anche per il calcolo del quantitativo di armatura da disporre nella soletta al fine di assorbire
gli sforzi di trazione legati al momento di incastro calcolato si adotta la formula semplificata di
una sezione rettangolare inflessa semplicemente armata:

Da calcolo si evince che sarebbero sufficiente 1φ12, tuttavia si assumono 3φ12 di cui una
molla e due monconi a travetto.
Progetto sbalzo laterale
3. Verifica di resistenza a taglio della sezione non armata a taglio

La verifica di resistenza è stata condotta come indicato al punto §4,1,2,1,3 delle NTC ponendo:

La verifica risulta soddisfatta di conseguenza non vi è la necessità di fasce piene e semipiene


Progetto sbalzo laterale
4. Progetto dei travetti ortogonali alla trave di bordo

A questo punto occorre progettare i travetti ortogonali alla trave di bordo. In particolare
occorre determinare la sezione in calcestruzzo atta ad assorbire il momento mt calcolato ad
una distanza dall’appoggio di 25 cm per tutta la lunghezza del solaio retrostante.
Il momento che viene trasmesso da ciascun travetto ortogonale è pari a:

In via semplificata si fissa la larghezza dei travetti (uguale alla profondità di una pignatta, b=25
cm) e la loro lunghezza (deve interessare almeno 3 travetti del solaio retrostante o alla
lunghezza dello sbalzo); in merito al quantitativo di armatura si prevedono generalmente
4φ12 e staffe φ8/20 cm. L’interasse è fortemente influenzato dalle limitazioni geometriche
legate alla presenza delle pignatte, per tale motivo si è scelto un interasse i=1 m.
Progetto sbalzo laterale
4. Progetto dei travetti ortogonali alla trave di bordo

- Verifica a compressione della sezione resistente

La verifica è stata condotta come nel caso precedente:

- Verifica del quantitativo di armatura longitudinale:


Progetto sbalzo d’angolo
Attraverso l’osservazione del fenomeno fisico e una serie di considerazioni geometriche è possibile risolvere il
problema dello sbalzo d’angolo mediante delle procedure semplificate.
Progetto sbalzo d’angolo
1. Individuazione dello schema statico

Nel caso in esame le rette AE e BC sono state considerate a partire dai bordi interni del
pilastro d’angolo avente sezione quadrata 40x40 cm, con la sezione reagente AB= Base
(ortogonale alla bisettrice dell’angolo EDC) coincidente proprio con la diagonale del pilastro
medesimo

Individuata la porzione ABCDE di sbalzo utilizzata nei calcoli si è determinata graficamente la


posizione del baricentro G rispetto alla sezione reagente, indicata con l.
Progetto sbalzo d’angolo
2. Definizione dei carichi distribuiti agenti sullo sbalzo d’angolo
Per la definizione dei carichi si deve valutare il carico risultante, R, che deriva dalla
combinazione allo S.L.U. moltiplicato per l’area AABCD

3. Momento di progetto sbalzo d’angolo


Il momento da considerare è quello sull’appoggio in corrispondenza del pilastro
Progetto sbalzo d’angolo
4. Verifica a compressione della sezione reagente

La verifica a compressione può essere condotta in maniera analoga a quanto già visto per lo
sbalzo laterale:

5. Calcolo armatura a flessione

Anche per il calcolo dell’armatura a flessione si fa ricorso alle relazioni semplificate utilizzate in
precedenza:

Si dispongono 3 molle disposte simmetricamente rispetto alla diagonale e a raggiera a partire


dall’estremità della trave di contrappeso dove sono ancorate.
Progetto sbalzo d’angolo
6. Progetto trave di contrappeso

L’altezza del travetto si considera uguale a quella del solaio (H=25 cm). Si valuta il massimo
momento agente sulla trave in base allo schema di trave appoggiata-appoggiata con carico
concentrato in mezzeria, R. Sulla base di queste considerazioni si valutano le dimensioni della
base e dell’armatura necessaria.

Si inseriranno 2+2φ12; relativamente alle staffe si inseriranno dei minimi di normativa


(φ8/20), avendo verificato che data la bassa entità del taglio non si rende necessario armare la
trave a taglio
Esecutivi
Esecutivi
Esecutivi
Esecutivi
Esecutivi

Passo staffe ridotto qui