Sei sulla pagina 1di 2

REAZIONI OSSIDO-RIDUZIONE

Obiettivo:Produrre ed osservare le reazioni di ossidoriduzione


trasformando dei reagenti in prodotti tramite lo scambio di elettroni.

Materiali:becher 3,pinzette.

Sostanze:Chiodo in ferro,50ml di H2SO4 per ogni becher,filo di rame e


lamina di zinco.

Procedimento:Dopo aver inserito i 50ml di H2SO4 in ogni becher,


facendo la dovuta attenzione, inserire il chiodo di ferro, il filo di rame e
la lamina di zinco.

Osservazione:I becher contenenti il chiodo di ferro e la lamina di zinco


produrranno una effervescenza dovuta alla produzione di H+ in forma
gassosa.

Mentre si potrà osservare una mancanza di tale effervescenza nel


becher contenente il filo di rame.

Conclusioni:Nei primi 2 casi il ferro e lo zinco avranno una reazione di


ossidazione dovuta dal rilascio di elettroni,mentre avranno una reazione
di riduzione nel idrogeno (derivante dall'H2SO4) dovuta dall'addizione
di H+.

Nel becher contenente il filo di rame questo non avviene ne


l'ossidazione ne la riduzione del rame e dell'idrogeno,perchè tale
reazione non è spontanea.

Teoria:Si chiameranno reazioni di ossido-riduzione (redox) tutte quelle


reazioni che implicano un addizione o sottrazione di elettroni nei
reagenti o nei prodotti.