Sei sulla pagina 1di 4

4D prova scritta

1)la parola più ripetuta è "parole"


2)Secondo Saviano il pensiero è legato alla
parola e non può esistere il pensiero senza
parola.
3)La storia per Saviano sono le persone che
hanno combattuto con le parole,che hanno
costruito con le parole e chi hanno provato a
cambiare attraverso le parole.
4)Saviano non ama la preistoria perchè non era
presente la parola, e questa mancanza
provocava una ferinità,una ricerca continua
della sopravvivenza nell'uomo
5)Inizia con la spiegazione del fatto che le
parole rimangono scritte nei secoli,e che questa
loro presenza provoca un astio da chi vorrebbe
censurarle,distruggerle.
6)I tribuni erano la rappresentanza del popolo
nell'antica roma, che spesso andava in
contrasto col senato.
7)Ipazia era una filosofa e scienziata,fondatrice
di una scuola filosofica ad Alessandria d'egitto.
Venne uccisa da alcuni fanatici religiosi per le
sue parole e ideologie in contrasto con le
proprie ideologie.
8)Gruppo di fanatici islamisti,nate in alcune
scuole islamiche estremiste.
9)Li chiama "talebani", perchè nonostante islam
non fosse ancora nato, erano dei fanatici
religiosi cristiani.
10)Giordano Bruno fu un filosofo e un frate
dominicano che fu arso al rogo per le sue
ideologie contrastanti con la religione cristiana.
11)Ipazia fu uccisa così brutalmente perchè
erano in contrasto con le sue ideologie e con le
sue scoperte, le quali la portarono alla morte.
-Produzione
Saviano propone vari pensieri tra cui come le
parole non siano semplici e banali, altrimenti
non verrebbero censurate e temute da altre
persone.
Di come quelle parole debbano essere
pronunciate per non provocare fastidio o astio.
Parla anche di come le parole e il loro peso
abbia reso l'uomo più di una semplice bestia
che vive in delle caverne, che cerca la
sopravvivenza...E di come il pensiero non
esisterebbe senza la parola,perchè la parola
stessa è il pensiero.
Per Saviano la storia è suddivisa in chi lotta per
le parole e per chi lotta per mettere a tacere
quelle parole, un esmpio di questa storia sono
per esempio i tribuni nell'antica roma...e di
come loro combattessero per la libertà della
parola del popolo.
Per me la libera parola è diritto di tutti si,
tuttavia spesso le libere parole provocano molti
danni, perchè dette da persone che non
rispettano il libero pensiero altrui,proprio
andando in contrasto con il diritto di parola che
ogni individuo dovrebbe avere.