Sei sulla pagina 1di 1

Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra

Voce Discussione Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia Cerca in Wikipedia

Alighieri
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pagina principale Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Alighieri (disambigua).
Ultime modifiche
Una voce a caso Gli Alighieri furono una famiglia fiorentina di piccola nobiltà, divenuta celebre per aver dato i natali al poeta Dante. Alighieri
Nelle vicinanze
Vetrina Indice [nascondi]
Aiuto 1 Storia familiare
Sportello informazioni 2 Tavola genealogica della famiglia Alighieri
3 Armoriale della famiglia Alighieri
Comunità
4 Note
Portale Comunità
5 Bibliografia
Bar Partito d'oro e di D'azzurro, al
Il Wikipediano 5.1 Sui Serego Alighieri
nero, alla fascia semivolo levato
Fai una donazione 6 Voci correlate attraversante d'oro.
Contatti 7 Altri progetti d'argento.

Strumenti Casata di Elisei


derivazione
Puntano qui Storia familiare [ modifica | modifica wikitesto ] Fondatore Cacciaguida degli
Modifiche correlate
Elisei
Carica su Commons Le notizie sull'origine della casata ci sono essenzialmente note grazie al racconto di Cacciaguida, un trisavolo di Dante protagonista di tre canti del Paradiso. Gli Alighieri,
Data di estinzione 1558
Pagine speciali che avevano come simbolo uno scudo partito di rosso ed azzurro con una fascia centrale d'argento, ebbero origine da un ramo della nobilissima e potente famiglia degli
Link permanente Etnia italiana
Elisei. Da Adamo Elisei nacque Cacciaguida che, sposatosi con una Aldighieri di Ferrara, ne ebbe alcuni figli tra cui Aldighiero, capostipite della casata.
Informazioni pagina Rami cadetti Serego Alighieri
Cita questa voce Figlio di Aldighiero fu Bellincione, che stabilì la sua residenza nel popolo di San Martino al Vescovo e da cui nacque Alighiero, giudice che non disdegnò di arricchirsi con
Manuale
Elemento Wikidata l'usura, divenendo piccolo proprietario terriero. Alighiero si sposò due volte, prima con Bella degli Abati, da cui ebbe Dante, e poi con Lapa Cialuffi, da cui ebbe
Francesco e Tatiana.
Stampa/esporta
Dante, primogenito della casata, si sposò con Gemma Donati, da cui ebbe Giovanni, Jacopo, Pietro ed Antonia (la futura Suor Beatrice).
Crea un libro
Scarica come PDF A Firenze gli Alighieri vivevano tra la Badia Fiorentina e San Martino al Vescovo, a pochi passi dalla chiesa di Santa Margherita de' Cerchi, dove il poeta avrebbe incontrato per
Versione stampabile la prima volta Beatrice Portinari. Questo luogo fu individuato nell'Ottocento nella Torre dei Giuochi, che venne restaurata e che oggi ospita il museo della Casa di Dante. In
realtà si pensa che le case degli Alighieri si trovassero a poca distanza, sull'attuale via dei Magazzini, dove oggi esiste un grande edificio occupato dal tribunale. La famiglia di
Altri progetti
Dante seguì il capofamiglia nell'esilio dal 1302 e la discendenza fu poi assicurata da Pietro, stabilitosi a Verona dopo la morte del padre, avvenuta nel 1321.
Wikimedia Commons
La famiglia Alighieri si estinse a Verona nel 1558 con Francesco di Dante e la successione fu affidata ai conti di Serego, con cui si era imparentata l'ultima esponente della
In altre lingue
casata di origine fiorentina. La casata tuttora sopravvive con i conti Serego Alighieri.
Català Primo tipo di stemma Alighieri:
Français partito d'oro e di nero, alla fascia
Modifica
Tavola genealogica della famiglia Alighieri [ modifica | modifica wikitesto ]
attraversante d'argento.
collegamenti
Cacciaguida
degli Elisei
*1091 †~1148
⚭ ? Aldighieri
*? †?

Alighiero I
* ante 1189
† post 1201
Preitenitto ⚭ Aldighiera
fl. 1189
Berti de'
Ravignani ?
*? †?

Bellincione
Buonareddita *~1248
Bello
fl. 1215 *? †?
†~1269/1271
Secondo tipo di stemma Alighieri:
d'azzurro, al semivolo levato d'oro.
Alighiero II
fl. 1260 † post
1283
1 ⚭ Bella Geri
Brunetto Brunetto
Bonsignore fl.
Bello degli Abati Bello Gherardo *? † post Cenni Cione *? † Gualfreduccio
fl. 1240 fl. 1277 *? fl. 1277 fl. 1277 fl. 1277 *? †? post fl. 1237
1260/1278 1259
†~1270/1275 1276
2 ⚭ Lapa
Cialuffi
*? †?

1 2
1
Tana Francesco
(Gaetana) 1
Dante *? † post
*1265 †1321 2
*~1260 † ? 1332
⚭ Gemma altri quattro
post 1320 ⚭ Leone ⚭ (1297) "Del
Donati figli
⚭ Lapo Poggi Piera Bello"
*1266 † post
Riccomanni Caleffi
1332
*? †? *? †?

Jacopo Pietro
*1289 Imperia *1300
†1348 *? †? †1364 Antonia Giovanni
Eliseo Alighiero Gabriello ⚭ Teresa (o ⚭ Tano ⚭ Jacopa *1298/1299 † Bernardo ? *? † post
Durante Iona Martinella
†fanciullo †fanciullo fl. 1351 *? †? *? †? *? †?
Jacopa) (Gaetano) de' post 1350 1308
degli Alfani Pantaleoni Salerni
*? †? *? †?

Gemma Bernardo
Alighiera *? † post Lucia Dante II Antonia Elisabetta fl. 1405 †
Jacopo
due figli *? †1387 *? †1421 *? †1428 *? †1362 *? †1362 *? †? "Ser
1364 post 1421
Franceschi"

Leonardo
fl. 1430
†1439
Pietro
*? †?
⚭ Jacopa
de' Verità

Pietro III
*~1425
†~1476
⚭ Caterina
Facino dei
Monselice

Dante III Jacopo III


*? *1470
†1513/1514 †1545

Pietro IV
Lodovico *? † post
fl.
1526/1547
1547 Francesco
⚭ Teresa *? †1562
⚭ Eleonora
(Teodora)
Bevilacqua
Frisoni

Ginevra
*? †~1572
⚭ (1549)
Marco
Antonio
Serego
*? †~1570

"Serego
Alighieri"

Adamo degli Elisei discendente della Famiglia Imperiale Romana degli Anicii-Frangipane (famiglia). (Alla Gens Anicia appartennero Petronio Massimo e Olibrio Imperatori,
Severino Boezio, Benedetto da Norcia, Gregorio Magno).
├─ Moronto degli Elisei
│ └─ da cui la Famiglia fiorentina soprannominata Morunci de Arco
├─ Eliseo I degli Elisei
│ └─ da cui la Famiglia fiorentina Elisei
│ └─ Arrigo Elisei (v1268)
│ ├─ Bonaccorso I Elisei (v1268)
│ └─ Eliseo II Elisei (v1268)
│ ├─ Guidotto Elisei (v1280)
│ └─ Bonaccorso II Elisei (v1280 +1303), sp. Ravenna de' Nerli, fg. Catello de' Nerli
│ ├─ Iacopo Elisei
│ └─ Leonardo Elisei (v1372), sp. una Ademari
│ ├─ Bonaccorso III Elisei (+~1400)
│ └─ Eliseo III Elisei (+~1400)
└─ Cacciaguida degli Elisei (*Firenze ~1091 +Palestina ~1148), Cavaliere di Corrado III di Hoenstaufen, Martire della Fede di Cristo, sp. una
Aldighieri di Ferrara
├─ Preitenitto Elisei(v1189)
│ └─ Buonareddita Elisei(v1215)
│ └─ Bonsignore Elisei(v1240)
└─ Alighiero I (Alaghiero) Alighieri degli Elisei (+Firenze <1189 +>1201), da lui il cognome familiare divenne Alighieri, sp. Aldighiera Berti de'
Ravignani, fg. Bellincione Berti de' Ravignani, fg. Berti de' Ravignani
├─ Bellincione Alighieri (*~1248 +~1269/1271), Cambiatore
│ ├─ Brunetto Alighieri (v1260/1278)
│ ├─ Bello Alighieri (v1277)
│ ├─ Alighiero II (Aldighiero) Alighieri degli Elisei (v1260 +<1283), Cambiatore, sp.(1) Bella (Gabriella) degli Abati (+Firenze ~1270/1275),
│ │ fg. Durante degli Abati; sp.(2) (1275/1278) Lapa Cialuffi, fg. Chiarissimo Cialuffi
│ │ ├─ (1) Tana (Gaetana) Alighieri (*~1260 +>1320), sp. (~1275/<1281) Lapo Riccomanni
│ │ ├─ (1) (donna) Alighieri, sp. Leone Poggi
│ │ │ └─ Andrea Poggi
│ │ ├─ (1) Dante Alighieri degli Elisei (Durante Alighieri degli Elisei) (*Firenze 1265 +Ravenna 1321), sp. (~1285) Gemma Donati (*Firenze 1266
│ │ │ v1329 +<1332), fg. ser Manetto Donati, fg. (uomo) Donati, fg. messer Vinciguerra Donati
│ │ │ ├─ Eliseo Alighieri (+ fanciullo)
│ │ │ ├─ Alighiero Alighieri (+ fanciullo)
│ │ │ ├─ Gabriello Alighieri (v1351)
│ │ │ ├─ Pietro Alighieri (*Firenze 1300 +Treviso 1364), Magistrato a Vicenza e Treviso, sp. Jacopa de' Salerni
│ │ │ │ ├─ Alighiera Alighieri (+1387), Monaca
│ │ │ │ ├─ Gemma Alighieri (+>1364), Monaca
│ │ │ │ ├─ Lucia Alighieri (+1421), Monaca, Abbadessa (1402)
│ │ │ │ ├─ Dante II Alighieri (+Verona 1428)
│ │ │ │ │ ├─ Leonardo Alighieri (v1430 +1439), sp. Jacopa de' Verità
│ │ │ │ │ │ └─ Pietro III Alighieri (*~1425 v1468 +~1476), sp. Caterina Facino dei Monselice
│ │ │ │ │ │ ├─ Dante III Alighieri (+Mantova 1513/14), Podestà di Peschiera (1498), Provveditore del Comune diVerona
│ │ │ │ │ │ │ (1502), Vicario della Casa dei Mercanti (1504), Provveditore della Sanità (1505)
│ │ │ │ │ │ │ ├─ Ludovico Alighieri (v1526/1547), sp. Eleonora Bevilacqua
│ │ │ │ │ │ │ ├─ Pietro IV Alighieri (+<1547), Vicario della Casa dei Mercanti di Verona (1526), Provveditore
│ │ │ │ │ │ │ │ del Comune di Verona (1528, 1536 e 1539), sp. Teresa (Teodora) Frisoni (*Verona)
│ │ │ │ │ │ │ │ └─ Ginevra Alighieri (+~1572), sp. (1549) Conte Marco Antonio Serego (+Verona >1570)
│ │ │ │ │ │ │ │ └─ i figli assunsero il cognome di Serego Alighieri, discendenza non estinta con i
│ │ │ │ │ │ │ │ seguenti titoli: Conti, Conti del Sacro Romano Impero, Nobili di Verona, Nobili di
│ │ │ │ │ │ │ │ Mantova, Patrizi fiorentini (titoli riconosciuti nel 1905)
│ │ │ │ │ │ │ │ └─ ...
│ │ │ │ │ │ │ │
│ │ │ │ │ │ │ └─ Francesco Alighieri (+Verona 1562), latinista e studioso di antiquarie,
│ │ │ │ │ │ │ │ Canonico della Cattedrale di Verona. Figlie illegittime:
│ │ │ │ │ │ │ │ ├─ Aligera Alighieri
│ │ │ │ │ │ │ │ ├─ Cornelia Alighieri
│ │ │ │ │ │ │ │ └─ Ortensia Serego Alighieri
│ │ │ │ │ │ └─ Jacopo III Alighieri (1470-1545)
│ │ │ │ │ └─ Pietro Alighieri
│ │ │ │ ├─ Antonia Alighieri (+1362)
│ │ │ │ ├─ Elisabetta Alighieri (+1362)
│ │ │ │ ├─ Bernardo Alighieri (v1405 +<1421), Notaio
│ │ │ │ └─ Jacopo Alighieri
│ │ │ ├─ Imperia Alighieri, sp. Tano (Gaetano) Pantaleoni
│ │ │ ├─ Jacopo Alighieri (*Firenze 1289 +1348), Canonico a Verona (1326), sp. Teresa o Jacopa degli Alfani, fg. Bigliotto
│ │ │ │ degli Alfani
│ │ │ │ ├─ (uomo) Alighieri
│ │ │ │ └─ (donna) Alighieri
│ │ │ ├─ Antonia Alighieri (*1298/1299 +>1350), Suor "Beatrice" a Ravenna
│ │ │ ├─ Bernardo Alighieri (?)
│ │ │ └─ Giovanni Alighieri (+>1308)
│ │ ├─ (2) Francesco Alighieri (+>1332), sp. (1297) Piera Caleffi, fg. Donato Caleffi, fg. Brunaccio Caleffi
│ │ │ ├─ Durante Alighieri
│ │ │ │ └─ da cui la Famiglia fiorentina Ser Franceschi
│ │ │ ├─ Iona Alighieri
│ │ │ └─ Martinella Alighieri
│ │ ├─ (2) (???) Alighieri
│ │ ├─ (2) (???) Alighieri
│ │ ├─ (2) (???) Alighieri
│ │ └─ (2) (???) Alighieri
│ ├─ Bello Alighieri (v1277)
│ ├─ Gherardo Alighieri (+>1277)
│ └─ Brunetto Alighieri (+>1259)
├─ Bello Alighieri, Cavaliere, Dottore in Legge
│ └─ da cui la Famiglia fiorentina del Bello Alighieri
│ └─ Geri del Bello (+>1276 ucciso)
└─ Salvi Alighieri (?)

legenda
:* = nato a/nel...
:+ = morto a/nel...
:v = vivo nel...
:< = prima del...
:> = dopo del...
:~ = circa nel...
:/ = dal... al...
:sp. = sposa
:(1) = 1° matrimonio
:(2) = 2° matrimonio
:(?) = dubbio sull'esistenza
:└─ = figlio derivante da...
:fg. = figlio di...
:(uomo) = nominativo sconosciuto
:(donna) = nominativo sconosciuto
:(???) = nominativo e sesso sconosciuto

Armoriale della famiglia Alighieri [ modifica | modifica wikitesto ]

Stemma Blasonatura Famiglia Fonti

Borghini, "Discorsi", Viviani, Firenze, 1755, in 8°


Pietro Fraticelli, "Storia della vita di Dante Alighieri" , G. Barbera
trinciato di azzurro e di rosso Frangipani
Editore, Firenze, 1861
Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865

Mugnos, "Teatro della Nobiltà del Mondo", De Bonis, Napoli, 1680, in



partito di rosso e di azzurro, con una banda d'argento dentellata Alighieri
Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865
Conte Zapata de Cisneros

Giovanni Boccaccio, "Num. 3199", Codice Vaticano, Roma


Baldelli, "Vita del Boccacci", Carli - Giardetti, Firenze, 1806, in 8°
partito di rosso e di azzurro, con fascia in divisa d'argento Alighieri Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865
Audin de Rians
Colomb de Batines

Borghini, "Discorsi", Viviani, Firenze, 1755, in 8°


Pietro Fraticelli, "Storia della vita di Dante Alighieri" , G. Barbera
spaccato di azzurro e di rosso, con una banda d'argento Alighieri
Editore, Firenze, 1861
Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865

AA.VV., "Libro d'Armi", Firenze, 1302


Cosimo della Rena, "Libro d'Armi", Archivio Segreto di Palazzo
Vecchio, Firenze, 1666
AA.VV., "Prose, e Rime Liriche edite ed inedite di Dante Alighieri",
Zatta, Venezia, 1763, in 4°
Bouton, "Nouveau traite de Blason ou Science des Armoiries", Claye,
Parigi, 1803, in 8°
Marchese Dequeux de Saint-Hilaire, "Le Héraut d'armes", Claye,
Alighieri Parigi, 1803, in 8°
(ascendenti Litta, Famiglie celebri italiane, Giusti, Milano, 1819, in folio
partito di oro e di nero, con fascia in divisa d'argento
fino a Blanc, "Allgemeine Encyclopaedie der Wissenschaften und Künste in
Dante) alphabelischer folge von genannten schriftstellern bearbeitet und
herausgegeben von I.S. Ersch und I.G. Gruber", Ruff, Halle, 1832, in

Pietro Fraticelli, "Storia della vita di Dante Alighieri" , G. Barbera
Editore, Firenze, 1861
Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865
Missirini
Pelli
Torri

Maffei, "Verona Illustrata", Parte II, Vallarsi e Berno, Verona, 1732, in


folio
Bayle, "Dictíonnaire Historique et Critique", Wetstein et Chatelain,
Amsterdam, 1740, in folio
Litta, Famiglie celebri italiane, Giusti, Milano, 1819, in folio
Blanc, "Allgemeine Encyclopaedie der Wissenschaften und Künste in
alphabelischer folge von genannten schriftstellern bearbeitet und
herausgegeben von I.S. Ersch und I.G. Gruber", Ruff, Halle, 1832, in

di azzurro con mezzo volo destro spiegato d'oro Alighieri Knight, "The Penny Cyclopaedia of the Society for the diffusion of
oppure (discendenti useful Knowledge", Clowes, Londra, 1837, in 4°
ala di oro in campo azzurro di Dante) Filelfo
Pietro Fraticelli, "Storia della vita di Dante Alighieri" , G. Barbera
Editore, Firenze, 1861
Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865
Missirini
Pelli
Rossetti
Scolari
Torri
Vellutello

Zazzera, "Della Nobiltà d'Italia", Tomo II, Beltrano, Napoli, 1628, in 4°


ala nera in campo d'argento Alighieri
Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865

Frangipani
Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865
Elisei
una o più ali Dolce
Aligeri
Landino
Alighieri

Frangipani
Elisei Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865
un'ala distesa di non si sa quale uccello
Aligeri Dionisi
Alighieri

Zazzera, "Della Nobiltà d'Italia", Tomo II, Beltrano, Napoli, 1628, in 4°


bandato di rosso e d'oro, col Capo di rosso, sostenuto da una Divisa d'argento, caricato di due
Petra Sancta, "Tesserae Gentilitiae", Corbelletti, Roma, 1638, in 4°
Leoni d'oro, contra-rampanti, e tenenti fra le zampe un Globo d'argento, crociato di rosso, ovvero Frangipane
Ginanni, "L'Arte del Blasone", Zerletti, Venezia, 1756, in 4°
un Pane d'argento, quasi in atto di frangerlo con le branche
Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865

Elisei
Petra Sancta, "Tesserae Gentilitiae", Corbelletti, Roma, 1638, in 4°
lozangato d'oro e di azzurro Frangipani Borghini, "Discorsi", Viviani, Firenze, 1755, in 8°
Aligeri Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865
Alighieri

Elisei
Pietro Fraticelli, "Storia della vita di Dante Alighieri" , G. Barbera
lozangato di azzurro e di oro spaccato di argento Frangipani Editore, Firenze, 1861
Aligeri Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865
Alighieri

Pietro Fraticelli, "Storia della vita di Dante Alighieri" , G. Barbera


Alighieri Editore, Firenze, 1861
d'argento con la Croce vuota d'azzurro
Aldighieri Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865
Pelli

il primo e quarto di oro con l'Aquila spiegata di argento, imbeccata, membrata, armata e coronata Aldigieri da Maresti, "Raccolta dell'Armi Antiche, e Moderne de' Nobili Ferraresi.
del medesimo; il secondo e terzo di argento, con una fontana di nero scorrente con cinque Fontana Con l'origine loro in hora trovate", Ferrara, 1689, in 4°
zampilli di azzurro; e sopra il tutto uno scudetto d'azzurro, con un leone d'oro rampante (Ferrara) Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865

Mugnos, "Teatro della Nobiltà del Mondo", De Bonis, Napoli, 1680, in


Aldigieri
campo di oro con tre fasce di rosso 4°
(Parma)
Carlo Padiglione, "L'arme di Dante Alighieri" , Nobile, Napoli, 1865

Note [ modifica | modifica wikitesto ]

Bibliografia [ modifica | modifica wikitesto ]

Vittorio Sermonti, Inferno, Rizzoli 2001.


Umberto Bosco e Giovanni Reggio, La Divina Commedia - Inferno, Le Monnier 1988.
Ferdinando Arrivabene, "Il Secolo di Dante - Commento storico necessario all'intelligenza della Divina Commedia" , 3ª Edizione, Tipografia Corbetta, Monza, 1838
Pietro Fraticelli, "Storia della vita di Dante Alighieri" , G. Barbera Editore, Firenze, 1861
AA.VV., "Jahrbuch der Deutschen Dante-Gesellschaft" , Volume 2, F.A. Brockhaus, Lipsia, 1869
Umberto Carpi, "La nobiltà di Dante" , Polistampa, Firenze, 2004, ISBN 88-8304-753-2

Sui Serego Alighieri [ modifica | modifica wikitesto ]

A. Cartolari, Cenni sopra varie famiglie illustri di Verona, Forni, 1855


Pietro Di Serego-Allighieri, Dei Seratico e dei Serego-Allighieri: cenni storici, Seb. Franco e figli, 1865
Bartolomeo Borghesi, Lettera alla contessa Annetta Serego Alighieri nata Schio, sullo stemma del divino poeta, 1864
Giovanni Gozzadini, Giosuè Carducci, Maria Teresa di Serego-Allighieri Gozzadini, N. Zanichelli, 1884
Giuseppe Biadego, Cortesia Serego e il matrimonio di Lucia della Scala, Franchini, Gaetano (tip.), 1903
Paolo Gaspari, Terra patrizia: aristocrazie terriere e società rurale in Veneto e Friuli: patrizi veneziani, nobili e borghesi nella formazione dell'etica civile delle élites terriere: 1797-1920, Gaspari, 1993
Lara Pavanetto, Raffaella Benetti, L'onore e la legge. 1592. Il processo a Ginevra Serego Alighieri. La leggenda di Ginevra. Monologo teatrale, Lampi di Stampa, 2010

Voci correlate [ modifica | modifica wikitesto ]

Dispense della prima serie delle Famiglie celebri italiane

Altri progetti [ modifica | modifica wikitesto ]

Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su famiglia Alighieri

Portale Firenze Portale Storia di famiglia

Categorie: Dante Alighieri Famiglie di Firenze [altre]

Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 9 dic 2020 alle 19:00.

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo; possono applicarsi condizioni ulteriori. Vedi le condizioni d'uso per i dettagli.

Informativa sulla privacy Informazioni su Wikipedia Avvertenze Versione mobile Sviluppatori Statistiche Dichiarazione sui cookie

Potrebbero piacerti anche