Sei sulla pagina 1di 29

LUNEDÌ 15 MARZO 2010 € 1,00 Anno 121 - numero 62

Santa Luisa de Marillac


www.ilcittadino.it POSTE ITALIANE S.P.A. - SPED. IN ABB. POST. - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N° 46) ART. 1, COMMA 1, DCB - MILANO

ALLARME IERI MATTINA A SANT’ANGELO: RIPRISTINATO IL RISCALDAMENTO, MA PER ORA È IMPOSSIBILE CUCINARE Il commento
La rabbia
Fuga di gas, evacuate 20 famiglie che non
muore mai
Guasto alla condotta termica di tre palazzine Aler LEO GABBI
n Evacuate ieri mattina a San­
t’Angelo venti famiglie residenti
in tre palazzine Aler di via Polli
e Daccò. Colpa di una fuga di me­
tano partita dalla condotta che
Casale, il monossido colpisce ancora:
trasporta il combustibile nella
centrale termica. Le squadre dei
vigili del fuoco di Sant’Angelo e
tutta la famiglia in camera iperbarica
Lodi e i tecnici della Metano DA ZELO A CASTIGLIONE
Sant’Angelo per tutto il giorno
sono state al lavoro per riparare
il danno sotto gli occhi dei con­
domini e di molti abitanti del
quartiere. In serata è stato ripri­
stinato il riscaldamento e i resi­
denti sono potuti rientrare, sen­
za però poter ancora cucinare.
a pagina 13 I tecnici al lavoro sotto gli occhi dei residenti e dei curiosi

SAN DONATO Pitoni tra i rifiuti sulle rive dell’Adda

Minaccia la responsabile Raccolti sull’Adda


con il coltello alla gola rifiuti, macerie
L
a questione comincia a farsi
maledettamente seria. Se il
e rapina il supermercato e altri due pitoni nostro campionato di calcio
ci ha da sempre abituati a
n Brutta avventura per la responsabi­ n La caldaia brucia male e un’intera Vicolo Pisati, n C’erano altre due carcasse una dose di veleni e polemiche
le lodigiana del supermercato DìperDì famiglia viene ricoverata in ospeda­ a due passi di pitone tra le undici ton­ quasi fisiologica, quella che certi
di San Donato, minacciata con il coltel­ le per intossicazione da monossido. dal centro, nellate di rifiuti raccolti ieri personaggi stanno alimentando
lo alla gola da un rapinatore che saba­ È accaduto venerdì sera a Casale: dove vive sulle rive dell’Adda dai vo­ contro gli arbitri e in un certo
to ha razziato i 500 euro dell’incasso. marito, moglie e un figlio diciotten­ la famiglia lontari di 40 associazioni. senso contro il “sistema” ha po­
ne sono finiti in camera iperbarica. vittima chi precedenti e rischia di
Il supermercato DìperDì rapinato all’ora di chiusura a pagina 10 dell’intossicazione a pagina 12
a pagina 15 da monossido segue a pagina 8

CALCIO
In breve
BUONE NOTIZIE DA HOCKEY E BASKET: PIEGATE AL “CASTELLOTTI” VIAREGGIO E RIMINI ¢ LODI
Fondo di solidarietà,
L’Amatori “blinda” il terzo posto raccolte dalla diocesi
400 richieste di aiuto
Assigeco, una vittoria di platino Sono oltre 400 le richieste di aiuto
raccolte dalla diocesi e affrontate
attraverso il Fondo di solidarietà.
a pag. 8
¢ LODI
I candidati e la cultura:
il problema sono i soldi
Lodi e la cultura: non mancano le
idee ai candidati sindaci, il problema
è reperire i fondi per realizzarle. Marco Guarnieri in azione a Vittuone: il S. Angelo ha perso una grande occasione
a pag. 9
¢ TRIBIANO Naufragio Fanfulla, vola il Bano
La pompa resta aperta, S.Angelo ko nella sfida al vertice
n Buone notizie da hockey e
basket. L’Amatori piega 5­1 il Via­
Sopra Montigel
festeggiato
coda per il pieno gratis n In Eccellenza naufraga il Fanfulla, sconfitto per 4­2 a Crescenzago,
reggio e mette il terzo posto in cas­ dopo un gol, La pompa della benzina resta aperta vola il Sancolombano, che piega per 3­0 il Settimo Milanese, affonda
saforte, l’Assigeco batte 75­73 Ri­ a destra Cuffee per errore e subito si forma una co­ il Tribiano, battuto 2­1 a Cairate. Nel torneo di Promozione il S. An­
mini e vede più vicina la salvezza. in marcatura da di automobili per il pieno gratis. gelo fallisce il match point e perde 2­1 la sfida al vertice di Vittuone.
sull’ex azzurro
alle pagine 20­21 e 30­31 Carlton Myers a pag. 10 alle pagine 32­35

Lodi, ritornano all’antico splendore Lodi, frenata shock di Fratta Pasini:


i “gioielli” nascosti di Palazzo Villani dubbi sul dividendo ai soci del Banco

Impianti
Fotovoltaici
La facciata restaurata di Palazzo Villani Fratta Pasini sabato all’incontro di Lodi

n Completato il restauro dello stori­ n Rischia di saltare l’annunciato


co palazzo Villani di via Garibaldi a dividendo per i soci del Banco Po­
Via dei Cascinotti, 9 - Credera Rubbiano (CR) Lodi. Durati qualche anno, i lavori polare. Lo ha comunicato Carlo
Tel. 0373 61412 (r.a.) - Fax 0373 615170 (r.a.) hanno interessato la facciata dello Fratta Pasini, presidente dell’isti­
Via C. Battisti, 1 - Albiate (MB) stabile cinquecentesco e gli splendi­ tuo cui fa capo la Banca Popolare,
Tel. 0362 932409 - Fax 0362 977281 di affreschi delle sale interne ispi­ intervenendo sabato a Lodi all’as­
rati alle Metamorfosi di Ovidio. semblea dei piccoli azionisti.
www.gruppoferla.it a pagina 7 a pagina 7
2 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Cronaca
Domenica di lavoro per gli artificieri: OGGI CHI CAMMINA VELOCE RISCHIA UNA MULTA

4mila romani sfollati per una bomba


ROMA Silenziosa e vuota. Così si portoni sono uscite facce assonnate
presentava ieri mattina la Tiburti­ ma ubbidienti, padroni che hanno
na, o almeno una parte della conso­ portato a spasso i cani prima di infi­
lare che si affaccia sulla stazione larli in macchina e lasciare il quar­
che ospiterà l'alta velocità. Proprio tiere, persone anziane dalle espres­
scavando per la realizzazione del sioni poco stupite perché, loro, di
nodo della Tav è stato rinvenuto un bombardamenti ne hanno già visti
ordigno bellico inesploso, un reper­ abbastanza durante la guerra. Sei
to della seconda guerra mondiale mezzi messi a disposizione dal co­
che conteneva 118 chili di tritolo. mune di Roma sono stati utilizzati
Nei giorni scorsi, 4mila persone
che vivono nei palazzi della zona,
hanno ricevuto un foglio di istru­
zioni dalla polizia municipale, un
da chi ha deciso di trascorrere una
domenica mattina nel parco della
caserma Gandin dove era stato alle­
stito un villaggio; li circa 200 perso­
Contro lo stress una giornata a tutta lentezza
avviso con il quale si chiedeva di ne hanno trovato acqua, cibo, ma n Calma e tranquillità: torniamo padroni del nostro tati se si supererà il limite di velocità­felicità. Ci sa­
abbandonare la zona entro le 9.30 di anche animazione e giochi di socie­ tempo e riflettiamo sui danni sociali, ambientali e ranno inoltre giochi e spettacoli per riscoprire il pia­
ieri. Nessuno è stato dimenticato, tà. Alle 10.06 il doppio suono della economici prodotti da una vita all'insegna della cere di trascorrere il tempo senza fretta. A Treviso ci
nemmeno i venti nomadi dell'ac­ sirena ha sancito il via libera per le troppa velocità. È questo l'invito con cui, oggi, l'as­ sarà invece una gara tra chi avrà idee su come vivere
campamento abusivo di via dei operazioni di despolettamento ulti­ sociazione onlus “l'Arte di vivere con lentezza” apri­ lentamente e a Cuneo il Centro Noosoma ha organiz­
Monti di Pietralata che hanno la­ mate poco prima delle 13. L'ordigno rà la quarta Giornata mondiale della lentezza. Pre­ zato una serata della lentezza nei locali degli ex lava­
sciato tranquillamente l'area occu­ attorno alle 15:30 è stato fatto brilla­ visti una serie di appuntamenti organizzati da asso­ toi con tanto di massaggi yoga e trattamenti relax. A
pata. Quando i volontari della Pro­ re dai genieri del VI reggimento ciazioni o anche da singoli che vogliono, seppure per Genova i “passovelox” multeranno simbolicamente i
tezione civile insieme con i vigili pionieri del colonnello Eugenio un giorno, riprendersi la propria vita. A Milano, in cittadini che andranno di fretta e i “citywalkers” li
I pionieri durante l’operazione a Roma hanno citofonato casa per casa, dai Martis, in una cava vicino Tivoli. piazza San Babila, si correrà il rischio di essere mul­ solleciteranno a passeggiare lentamente.

L’INCENDIO IN UN CIRCOLO ROMANO SI TRASFORMA IN UNA TRAGEDIA: IL LOCALE ERA ABUSIVO

Le vie di fuga erano bloccate,


quattro morti nella sala da ballo
ROMA Dal ballo alla trappola di fu­
mo, dalla festa alla tragedia. Sono
bastati alcuni interminabili minu­
ti a trasformare un anonimo se­
minterrato a luogo di paura e mor­
te per quattro giovani stranieri,
un peruviano di 25 anni, un rome­
no di 24 e due ragazze di 25 e 21 an­
ni una del San Salvador l’altra del
Guatemala, che partecipavano ad
una festa privata nel circolo cultu­
rale “Sabor Latino” in via Cappa­
docia, sabato notte a Roma. Un lo­
cale, si è poi capito in giornata do­
po gli accertamenti dei carabinie­
ri e dei vigili del fuoco, al quale
mancavano alcune autorizzazioni
proprio inerenti allo svolgimento
di feste di questo tipo. Ma, soprat­
tutto, un locale al quale mancava
l’uscita secondaria antincendio.
Anzi la porta c’era ma era difetto­
sa e per questo il titolare del club,
un cittadino macedone di 50 anni,
è stato denunciato con l’accusa di
omicidio colposo plurimo. La de­
nuncia del cittadino macedone è Sopra, l’intervento dei vigili del fuoco e, a lato, due pompieri davanti a una delle vittime
inserita nella
prima informa­
tiva che i carabi­ In breve
nieri hanno con­
se gnato al pm
della procura ca­ Nel 2009 al gestore era stato intimato ¢ L’EPISODIO PIÙ GRAVE IN VALSUGANA ¢ CASERTA
pitolina Bice Incidenti, l’ennesimo tributo di sangue Due operai precipitano e uno muore
Barborini. Se­
condo gli accer­
tamenti svolti,
di interrompere l’apertura al pubblico Più di venti vittime nel fine settimana Sembrava una disgrazia, è un omicidio
infatti, se la por­ Week end rosso sangue sulle strade italiane: oltre venti i È stato arrestato il rumeno sopravvissuto alla caduta dal
ta antincendio avesse funzionato è na circa, che sono fuggiti dall’en­ di intrattenimento danzante, per­ morti, secondo un primo bilancio tracciato ieri sera. Il più cornicione, domenica mattina, nel centro commerciale
probabile che le quattro vittime si trata principale. Una decina di ché il locale era privo dei requisiti grave incidente nella notte tra sabato e ieri a San Nazario, “Jambo 1” di Trentola Ducenta, nel Casertano. Quello che
sarebbero potute salvare. Una del­ persone è rimasta leggermente in­ previsti per legge per questo tipo nel vicentino, sulla statale 47 Valsugana. In uno scontro sembrava un incidente sul lavoro per i carabinieri di Aversa
le vittime, il cittadino peruviano, tossicata perché all’interno del lo­ di attività». Anche gli abitanti del frontale tra due vetture sono morte tre persone e altre tre si è trasformato in omicidio volontario. L’operaio Gheorghe
era il dj della serata che, una volta cale si è sprigionato molto fumo. palazzo di via Cappadocia sembra­ sono rimaste gravemente ferite. L’Opel su cui viaggiavano le Corbu, di 33 anni, rumeno, avrebbe spinto l’amico Florin
divampato l’incendio ad uno degli I vigili del fuoco hanno ricevuto la no convinti che quella della scorsa vittime sembra abbia invaso la corsia opposta mentre so­ Dubinga, 27 anni, giù dal cornicione mentre erano impe­
amplificatori dell’impianto musi­ chiamata alle 23.53 e sono arrivati notte sia stata come una sorta di praggiungeva un fuoristrada Mercedes è si spezzata in tre gnati nel lavoro di pulizia delle bocche di scolo dell’acqua
cale, ha tentato di spegnerlo insie­ sul posto dopo quattro minuti. Poi tragedia annunciata. «Era inevita­ parti. I due albanesi e la ragazza italiana a bordo dell’Opel del centro commerciale. Florin, caduto a terra, era rimasto
me ad altre persone. il lavoro per verificare le cause bile che accadesse una cosa del ge­ sono morti all’istante, mentre delle quattro persone che immobile in una pozza di sangue e l’amico, vedendolo esa­
Poi non riuscendoci ha tentato la dell’incendio e quello per stabilire nere. Io in quel locale ci sono stato, viaggiavano sul Suv ­ un intero nucleo familiare ­ tre sono nime dopo un volo di circa 15 metri, si sarebbe lanciato an­
fuga insieme agli altri tre giovani, le eventuali responsabilità, un la­ nulla era a norma» racconta un gravissime: una donna e i suoi due figli di 11 e 15 anni; solo che lui nel vuoto per la disperazione. All’inizio i carabinieri
morti: non dalla porta principale voro fino alle 5.30 di ieri. giovane inquilino dello stabile. «È lievi ferite per il padre. Due giovani, di 26 e 27 anni, che hanno indagato per un incidente sul lavoro ma poi i titolari
come gli altri partecipanti, ma da Anche il sindaco di Roma, Gianni un locale di circa duecento metri avevano passato la notte in un locale, sono invece morti al­ del centro commerciale hanno fornito un filmato catturato
quella sul retro. Gli investigatori Alemanno, ha puntato il dito sulle quadri ­ aggiunge ­. All’interno c’è l’alba in un incidente stradale in Valsusa (Torino). Viaggia­ dalle telecamere del centro, in cui si potevano vedere le fasi
hanno confermato che l’uscita di mancate norme di sicurezza del lo­ una sorta di cucina e una sala più vano a bordo di un’auto che è uscita di strada. Due morti e concitate di un litigio, prima della caduta dei due dal corni­
sicurezza del locale era bloccata e cale. «Il circolo “Sabor Latino” ­ha grande dove si balla». «Magari lo un ferito grave anche nello Spezzino: l’incidente è stato cione. Ora, Gheorghe che nelle immagini sembra spingere
questo avrebbe impedito ai quat­ fatto sapere il sindaco­ era stato chiudono per sempre questo gara­ causato da un’auto che ha imboccato contromano una bre­ l’amico giù, è accusato di omicidio volontario e si trova
tro giovani di fuggire e mettersi in già oggetto della determina comu­ ge ­ gli fa eco un altro abitante ­. La tella autostradale. Diversi i centauri che hanno perso la vita piantonato all’ospedale. La sua caduta sarebbe stata una
salvo, come invece hanno potuto nale del 15 dicembre 2009, che ave­ sera c’è sempre confusione». sulle strade: a Udine, La Spezia, Cagliari e in Molise. tragica messa in scena per simulare l’incidente.
fare gli altri ospiti, una quaranti­ va proibito al gestore ogni attività (Ansa)

L’AQUILA

Anche il vescovo con il popolo delle carriole QUOTIDIANO DI ISPIRAZIONE


n Il popolo delle carriole torna al lavoro però, le contestazioni da parte della gente CATTOLICA
sotto la statua di Sallustio, cuore di un riunita in piazza, che ha apostrofato il Direttore responsabile
centro storico devastato dal sisma del 6 vescovo al suono di «Sei venuto per le Ferruccio Pallavera
aprile 2009: a un mese esatto dalla prima telecamere, vuoi solo farti vedere». Del Vice direttore
Aldo Papagni
mobilitazione in piazza, gli aquilani han­ resto, i comitati cittadini avevano scritto Società editrice
no tenuto fede anche ieri a quello che in settimana una lettera per scoraggiare Editoriale Laudense srl
assomiglia sempre più ad un appuntamen­ qualsiasi tentativo di strumentalizzazio­ Amministrazione
to fisso per rivendicare ancora una volta ne, soprattutto da parte di chi, anche in Via Paolo Gorini, 34 ­ 26900 Lodi ­ Tel. 0371­
544300; fax 544301
la voglia di riaprire al più presto il centro vista delle imminenti elezioni, inizia a Redazione
storico, ma anche di partecipare attiva­ vedere le carriole come ottimo veicolo di Via Paolo Gorini, 34 ­ 26900 Lodi ­ Tel. 544200;
mente alle scelte sulla ricostruzione e alla comunicazione. «Va benissimo che il ve­ fax 544201; e­mail:redazione@ilcittadino.it
rimozione delle macerie. Quelle stesse scovo venga a darci una mano a spalare ­ Sito Internet www.ilcittadino.it
macerie accumulate in ogni angolo della ha invece commentato Federico Bologna Registrazione Tribunale di Lodi 4­7­1948 n. 2
zona rossa. Così, per la terza domenica di del Comitato “3e32'­ perché non sarebbe Registro Stampa ­ Iscrizione al Registro
Nazionale della Stampa N. 704 del 5­2­1983
fila, sono tornati gli scarriolanti a piazza giusto precludere a nessuno l'accesso alla Concessionaria esclusiva per la pubblicità
Palazzo, per smistare inerti, coppi e mate­ manifestazione. Tuttavia ­ prosegue ­ ab­ Pubblimedia srl ­ via Cavour, 31 ­ 26900 Lodi ­
riale riciclabile, sotto la protezione della biamo invitato i politici a tenersi fuori Tel. 0371­544300, fax 0371­544348;
statua di Sallustio che gli aquilani ribat­ dalla manifestazione e spesso i vescovi, in www.pubblimediasrl.it e­mail: info@pubblimediasrl.it
tezzano “San­Lustio” il santo protettore questo periodo, sono più politici dei politi­ Stampa Sigraf spa ­ Treviglio (BG)
Tel. 0363­300330
della piazza. E qui è sbucato a sorpresa ci». Le contestazioni non hanno affatto
Quote abbonamento quotidiano Euro 210,00
tra le persone al lavoro anche il vescovo scoraggiato monsignor D'Ercole che ha un giorno a scelta Euro 47,00
ausiliare della città, monsignor Giovanni continuato a scavare: «Sono venuto per due giorni a scelta Euro 88,00
D'Ercole, a dare anche lui man forte alla dare sostegno a questa gente, non per le C/C int. a: Editoriale Laudense srl n. 17338203 ­ Via
causa. Il vescovo ha preso la pala, inizian­ telecamere. Comprendo le critiche e rab­ Paolo Gorini 34 ­ Lodi
do a levare terriccio dal grande mucchio bia di queste persone e la loro voglia di Copie arretrate Il doppio del prezzo di copertina
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui al­
Monsignor Giovanni D’Ercole partecipa con altri cittadini aquilani alla rimozione delle macerie che si accumula sotto la statua. Tante, portare avanti questa giusta causa». la legge 7 agosto 1990, n. 250
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 3
il Cittadino
Interni
OGGI LA DECISIONE INTANTO IL “FATTO” PUBBLICA NUOVE INTERCETTAZIONI DEL PREMIER: «MA NON FATE NULLA CONTRO SANTORO?»
Par condicio,Zavoli incalza i vertici Rai:
«I talk show interrotti devono ripartire»
n Torneranno “Ballarò”, “Annozero”, “Porta a porta”? La deci­
sione per i talk show d'approfondimento è attesa nel consiglio
Rai­Agcom, a Trani gli 007 di Alfano
TRANI Accertamenti sulla competen­ difficile immagi­ re: chiudiamo tutto», suggerisce il
d'amministrazione straordinario della Rai che si apre questa za territoriale e su un eventuale nare che l'atten­ premier a Innocenzi. Il commissario
mattina, convocato dopo la sentenza del Tar che venerdì ha ac­ 'abusò delle intercettazioni: sarebbe zione sarà tutta sembra incassare ma, parlando con
colto il ricorso di Sky e La7 contro il regolamento dell'autorità questo il mandato ricevuto dagli per il ministro un componente del Cda della Rai,
di garanzia. E capita nello stesso giorno in cui prende il via sulle ispettori del ministero della Giusti­ che ieri aveva de­ Alessio Gorla, si sfoga: «Il capo è
reti Rai la programmazione delle tribune elettorali. Il presiden­ zia che da oggi saranno a Trani per nunciato tre «gra­ idrofobo». Innocenzi tuttavia ­ secon­
te della Rai Paolo Garimberti sogna una decisione all'unanimità verificare eventuali anomalie com­ vissime patolo­ do la ricostruzione ­ si sarebbe in
con il ripristino dei programmi e ad incalzare la Rai, rinviando piute dalla procura nell'indagine gie» nella condu­ qualche modo attivato per acconten­
al cda il dovere della prima mossa è il presidente della Commis­ Rai­Agcom. Di fatto gli ispettori sa­ zione dell'inchie­ tare il premier. La “strategia” co­
sione di Vigilanza Sergio Zavoli che dice che «tocca al Cda della pranno se, così come sembra, nel re­ sta tranese. Sul­ munque non andrà mai a buon fine,
Rai il dovere di fare, con i suoi margini d'autonomia, la prima gistro degli indagati sono stati iscrit­ la vicenda «Il fat­ nonostante l'invito che Innocenzi
mossa ripristinando i programmi di approfondimento», visto ti i nomi del premier Silvio Berlu­ to quotidiano» ha avrebbe rivolto al Cavaliere segna­
che «tra errori veri e finti, diritti calpestati e declamati si è per­ sconi e del commissario dell'Agcom pubblica ieri lando che sarebbe stato «utile un
duta gran parte del tempo che spettava al Paese per misurarsi Giancarlo Innocenzi. Il reato sareb­ stralci di conver­ esposto dell'Arma» per fare scattare
con le proprie idee sulle prossime elezioni». Fuori Viale Mazzini, be quello di concussione. L'invio de­ sazioni telefoni­ l'intervento dell'Agcom. Stanco di at­
in contemporanea con il consiglio ci sarà un sit in per la libertà gli ispettori ha suscitato le proteste che intercettate tende l'intervento dell'Autorità ga­
d'informazione cui parteciperanno Sinistra Ecologia Libertà, dell'Anm di Bari che lo ritiene un tra il premier e rante ­ sempre secondo «Il fatto»­
Italia dei Valori e popolo viola. Sul fronte della Vigilanza la par­ «rischio di intralcio all'inchiesta». Innocenzi nella Berlusconi si sarebbe lamentato an­
tita sulla par condicio sembrerebbe chiusa, lo stesso Zavoli rin­ In contemporanea a Bari, a 50 chilo­ quali si parla di cora con Innocenzi. «Non fate nul­
via a dopo le Regionali un eventuale rielaborazione delle regole. metri più a Sud, sarà in visita il mi­ una «strategia» la?», chiede il premier, che dopo
C'è poi il caso Minzolini su cui potrebbe essere chiesta un audit nistro della Giustizia, Angelino Al­ da mettere a punto per fermare An­ circa 20, una dozzina con Innocenzi, qualche giorno di attesa inveirà con­
interna dopo le intercettazioni con Berlusconi, per le quali fonti fano, che consegnerà ai magistrati nozero e Michele Santoro, che doma­ cinque­sei con il direttore del Tg1 tro l'Agcom (definendola una «bar­
giudiziarie ieri avrebbero escluso ipotesi di reato della procura cinque autovetture se­ ni sarà ascoltato a Trani. I colloqui Augusto Minzolini. «Dovete fare zelletta») e contro Annozero (questo
questrate alla mafia barese. Non è del premier intercettati sarebbero qualcosa che consenta alla Rai di di­ non è «servizio pubblico»).

IL LEADER DELL’IDV «NON SI PUÒ VEDERE»: «È CHIARO CHE MI TEMA» REPLICA L’EX MAGISTRATO

Berlusconi: «Clima avvelenato»


Con Di Pietro è botta e risposta
MILANO In visita all’ospedale San
Raffaele di Milano per i novant'an­
ni di Don Verzé il premier Silvio
Berlusconi si dice contento di sta­
re almeno per un pò di tempo lon­
Ottimismo a sinistra dopo il “Regole Day”
tano dal «clima avvelenato di que­
sti ultimi giorni». Il riferimento è
certamente anche all'inchiesta di
ma c’è la spina nel fianco dell’Udc di Casini
Trani su presunte pressioni per la ROMAUna prova di forza riuscita con­ te, ci stavano massimo 40mila perso­ rischio flop è forte se la partecipazio­
chiusura di trasmissioni come tro il governo, un test superato verso ne. Sabato c'era anche il palco...», è il ne non è molto alta. Coscienti della
“Annozero” e “Ballarò” che anche «l'unità delle opposizioni e l'alterna­ calcolo del ministro dell'Interno Ro­ difficoltà di riempire una piazza con
ieri ha trovato ampio spazio sulla tiva». Il giorno dopo piazza del Popo­ berto Maroni che condivide la stima poco tempo a disposizione e ad una
cronaca. Con un elemento in più: lo, Pier Luigi Bersani è soddisfatto. dei 25mila fatta dalla Questura di Ro­ settimana dal voto, gli organizzatori
l'indiscrezione di una telefonata Ma, se gli attac­
nella quale il Cavaliere si sarebbe chi della maggio­
lamentato con il commissario ranza gli provo­
dell'Agcom, Giancarlo Innocenzi, cano ironia sulla
del leader dell'Italia dei Valori: destra in piazza
«Non si può vedere Di Pietro che fa sabato prossimo,
quella faccia in televisione!», dispiace che il
avrebbe detto il premier chieden­ leader Udc Pier
done l'estromissione dai program­ Ferdinando Casi­
mi di approfondimento politico. ni non abbia cam­
L'ex pm ne fa un motivo di orgo­ biato idea sulla
glio. «È comprensibile che Berlu­ manifestazione.
sconi mi tema ­ commenta ­ perché «È stata una piaz­
vede in me e nell'Italia dei Valori za costituzionale,
una spina nel fianco». non c'é stato al­ Antonio Di Pietro alla sinistra radi­
Secondo il leader dell'Idv quanto cun attacco alle n Maroni cale. «Mi pare che ci siano tutte le
sta emergendo è un «attentato poli­ istituzioni», è la minimizza: premesse ­ osserva l'ex pm ­ per dire
tico alla democrazia grosso come replica a distanza «Il Pci calcolò che i cittadini, con il voto di fine me­
una casa». Parole che scatenano le del leader Pd che in piazza se, devono rimandare a casa il ditta­
ire del Pdl che parla di un Di Pietro mentre Casini in­ torello nostrano». Non cambia idea,
in «delirio di onnipotenza» e «peri­ dividua nell'alle­ del Popolo invece, Casini contrario alla piazza.
coloso» anche per il Pd che ormai anza Pd­Idv­Udc ci stanno, Ma al di là delle parole d'ordine della
«ne è succube». senza sinistra ra­ stipate, 40mila manifestazione, al leader Udc non è
Il clima, poi, è destinato a scaldar­ dicale, nelle Mar­ persone» andata giù neanche la riedizione
si ancora di più con l'arrivo di oggi che, «un esperi­ Il segretario dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro e, a destra, un primo piano di Silvio Berlusconi dell'Unione seppur, in molti casi, con
degli ispettori del ministero della mento serio per leader nuovi. Il laboratorio per l'al­
Giustizia alla procura di Trani di l'alternativa». Numeri e ritorno del­ ma contro i 200mila partecipanti in­ hanno prenotato treni speciali e giare la portata nazionale della sfida ternativa per il leader centrista sono
fronte alla quale si terrà una prote­ la «ammucchiata» del centrosinistra dicati dagli organizzatori. Una criti­ 2mila pullman. Per richiamare mili­ regionale. «Il nostro è stato un suc­ le Marche dove il governatore uscen­
sta di parlamentari e dirigenti lo­ sono i bersagli della maggioranza. ca che ha il sapore della sfida visto tanti da tutta Italia, il premier Silvio cesso, vedremo che farà il centrode­ te Gian Mario Spacca si ripresenta
cali dell'Idv. Il caso pugliese, dun­ «Il Pci ai tempi di Togliatti aveva cal­ che il Pdl per sabato prossimo ha Berlusconi vuole sul palco tutti e 13 i stra», reagisce Bersani. E soddisfatti sostenuto da Pd, Udc e Idv dopo aver
que, dopo quello delle liste alle re­ colato che in piazza del Popolo, stipa­ scelto piazza San Giovanni, dove il candidati governatori, a simboleg­ sono anche gli altri protagonisti, da rotto con la sinistra radicale.
gionali, diventa l'ennesimo tema
estraneo ai programmi delle due
coalizioni a piombare pesantemen­
te nella campagna elettorale.
«Non stiamo parlando delle cose Minzolini è per Piero Fassino un
che interessano alla gente», dice «episodio squallido». «Non accet­ B
ENEDETTO XVI C R
NELLA HRISTUSKIRCHE DI OMA PER UN MOMENTO DI DIALOGO
preoccupato il leader della Lega tiamo nessuna predica ­ è la repli­
Umberto Bossi che invita tutti alla ca del presidente dei senatori del
«È bello
calma. «Ora basta ­ dice ­ è il mo­
mento di abbas­
sare la voce».
Anche al Cava­
Pdl Maurizio Gasparri ­ da chi fa­
ceva telefonate a
Consorte per se­
guire attività il­
Il Pontefice in visita ai luterani: che oggi
liere il senatur
manda a dire di
«stare più atten­
to» anche se
lecite della sini­
stra bancaria.
Forse si è dimen­
ticato di quando
«Le divisioni sono un peccato» noi possiamo
«non è possibile proclamava “Ab­ ROMA Sulle note del “Jubilate Deo” di
che un presiden­
te del Consiglio
biamo una ban­
ca!”». Quanto al­
Mozart e tra gli applausi, Papa Bene­
detto XVI ha fatto ieri sera il suo in­
pregare
non possa parla­ la visita i ieri, gresso nella Chiesa luterana di Ro­
re al telefono
perché sa di es­
quello tra Berlu­
sconi e don Ver­
ma, la Christuskirche di via Sicilia.
Un momento importante nel dialogo
insieme
sere sempre in­ zé è un rapporto tra le due anime di una Germania
tercettato». Su­
bito rimbrottato
d’amicizia che
risale agli anni
equamente divisa tra cattolici ed ere­
di di quel monaco di Eisleben, Lute­
e intonare
dal leader della realizzazio­ ro che, con le sue 95 tesi affisse al
dell'Udc, Pier
Ferdinando Ca­
ne di Milano 2, portone del Duomo di Wittenberg,
che confina con diede vita nel 1517 alla riforma pro­ gli stessi canti
sini che attacca: il San Raffaele testante e ­ secondo molti storici ­ al­
«Anche stavolta
non sono d'ac­
cordo con Bossi
dove il premier,
quando ha avuto
biso gno, si è
la più dolorosa scissione del cristia­
nesimo. Le nostre divisioni «sono un
peccato» di cui «portiamo la colpa»,
però la rete
perché non è al
telefono che il
sempre fatto ri­
coverare. «Se mi
presidente del Il leader della Lega Nord Umberto Bossi chiedessero qual
ha detto Papa Ratzinger in un'omelia
appassionata, parlando a braccio e
in tedesco. Certo, ha ammesso, il Il Papa in macchina con il segretario don Georg Gaenswein al termine della visita
si è rotta»
Consiglio deve è la caratteristi­ cammino ecumenico va avanti ed «è
stare più attento ma ai problemi ca di don Luigi ­ ha spiegato Berlu­ bello che oggi possiamo pregare in­ dallo stesso calice e non possiamo Roma, card. Vallini, dal presidente no poi ufficialmente cadute le reci­
degli italiani». Accanto all'Idv an­ sconi ­ senza esitazione direi la sieme, insieme intonare gli stessi stare insieme intorno all'altare. Que­ del Pontificio consiglio per il dialogo proche scomuniche tra le due Chiese
che il Pd non usa toni morbidi bontà. Lui pensa sempre agli altri canti, insieme ascoltare la stessa pa­ sto ci deve rattristare, perché è una con i cristiani, cardinale Kasper. con la dichiarazione di Agusta, Vati­
sull'inchiesta di Trani. «Un presi­ e quando mi confessa mi dà l’asso­ rola di Dio». Però la «la rete si è rot­ situazione di peccato, ma l'unità non Nella chiesa in stile romanico, con i cano e luterani avevano trovano nel­
dente del Consiglio che avendo due luzione senza neppure sentire i ta» e la strada si è spezzettata «in può essere fatta dagli uomini: dob­ tre campanili che ricordano quelli la parola «grazia» un compromesso
milioni e centomila disoccupati si miei peccati perché, conoscendo­ tante strade»; così ­ ha rimarcato ­ biamo affidarci al Signore perché del duomo di Wittenberg, Papa Rat­ per la «giustificazione» dell'uomo
occupa di fare chiudere una tra­ mi, già li conosce. Io a don Luigi «la testimonianza dei cristiani viene Lui solo può darci l'unità». zinger era stato da cardinale nel presso Dio, che avviene solo per fede
smissione che per lui è scomoda ­ auguro l’eternità perché se c’è uno oscurata». «Certamente ­ ha incalza­ Papa Ratzinger è giunto davanti alla 1998. A rompere il tabù di un pontefi­ (secondo gli eredi del monaco tede­
dice Massimo D'Alema ­ è un atto che se la merita è proprio lui». to ­ non dobbiamo essere contenti dei Christuskirche alle 17:30, accompa­ ce romano in un luogo di culto lute­ sco) e anche attraverso le opere (se­
barbarico». La telefonata tra il pre­ Alessandra Chini successi dell'ecumenismo negli ulti­ gnato dal segretario di Stato, cardi­ rano ci aveva pensato nel lontano condo la dottrina cattolica).
mier e il direttore del Tg1 Augusto Paolo Barbieri mi anni, perché non possiamo bere nale Tarcisio Bertone, dal vicario di 1983 Giovanni Paolo II. Nel 1999 era­ (Ansa)
4 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Esteri
A lato, un elettore francese
e, sotto, il presidente Sarkozy
con Carla Bruni all’arrivo al seggio
UN FALSO NOTIZIARIO
PARIGI Dura batosta per la destra
del presidente Nicolas Sarkozy
«Siamo invasi
dalla Russia»:
al primo turno del voto regiona­
le che si è tenuto ieri in Francia.
Il partito socialista (Ps) di Mar­
tine Aubry ha incassato tra il
29,1% e il 30% dei voti mentre il
partito presidenziale dell’Ump
si è dovuto rassegnare ad un ri­
la Georgia
sultato che oscilla tra il 26,7% e
il 27,3%, secondo le prime stime
diffuse ieri sera dagli istituti
nel panico
TNS­Sofres e OpinionWay. Im­ TIBLISI Tutto sem­
portante rimonta per il Fronte brava essere co­
Nazionale di estrema destra di me nell’agosto
Jean Marie Le Pen, che si impo­ 2008, le immagini
ne come quarta forza politica dei carri armati
nazionale, con uno “score” che russi, i georgiani
vola oltre il 10% (tra l’11,2 e il in fuga, persino
12% delle preferenze). Disfatta le dichiarazioni
invece per il MoDem, il partito Dmitry Medve­
centrista di Francois Bayrou, dev e Vladimir
che esce fortemente ridimensio­ Putin. Perché in Saakashvili
nato dal primo effetti erano pro­
turno, totaliz­
zando meno del
5% dei voti. Ca­
MA IL PAESE DEVE FARE I CONTI CON L’ASTENSIONISMO: UN ELETTORE SU DUE HA DISERTATO IL SEGGIO prio quelle immagini, proprio quel­
le dichiarazioni che i registi della
Imedi Tv, televisione privata geor­

Sarkozy, una batosta dalle urne


lano di quasi 5 giana vicina al presidente Mikheil
punti rispetto Saakashvili, hanno rimontato per
alle europee lanciare una, ovviamente falsa,
dello scorso “breaking news” sabato sera: le for­
giugno gli am­ ze russe hanno invaso la Georgia, a
bientalisti di seguito dell’assassinio del presiden­
Europe Ecolo­ te georgiano. Insomma, una sorta di
gie, guidati da emulazione dell’insuperabile Orson
Daniel Cohn­ Wells e della sua “Invasione dei due
Bendit, che to­
talizzano circa
l’11,4% dei suf­
fragi. Altro da­
La destra dietro i socialisti alle regionali in Francia mondi” il programma radiofonico
con cui il geniale regista terrorizzò
nel 1938 l’America. Un’operazione
quanto mai inopportuna in un pae­
to fondamentale che emerge da se che ha vissuto la guerra meno di
questo primo scrutinio ­ il se­ In breve IRRITAZIONE PER L’ANNUNCIO DEI NUOVI INSEDIAMENTI due anni fa: i 30 minuti di simulazio­
condo si terrà domenica prossi­ ne ­ come in effetti era stato definito
ma ­ è l’astensionismo, che ha MESSICO ALTRE ACCUSE A OBAMA all’inizio il servizio, salvo poi non
raggiunto livelli record. trasmettere mai una scritta per
Più di un elettore su due ha boi­
cottato il voto: secondo gli ulti­
mi dati, il 53% degli aventi dirit­
to hanno disertato le urne. Al
È guerra per la droga:
28 morti in un giorno
Il Dalai Lama e Taiwan
irritano ancora Pechino
Stati Uniti «insultati» tranquillizzare i telespettatori che si
erano appena sintonizzati ­ vi sono
state vere e proprie scene di panico.
Alcune centrali dei telefoni cellulari
primo turno delle ultime regio­
nali, nel 2004, l’astensione era
stata del 39,16%.
«La scarsa partecipazione non
E’ un bilancio da guerra vera e pro­
pria quello che arriva dal Messico, de­
vastato dalla scontro tra i narcotraffi­
canti. Almeno 28 persone sono rima­
In un nuovo duro attacco agli Stati
Uniti, il premier cinese Wen Jiabao ha
accusato l’amministrazione di Obama
di essere responsabile delle recenti
dalla politica d’Israele sono saltate per l’eccessivo traffico, i
centralini di polizia sono stati inta­
sati e molta gente a Tblisi si è river­
sata nelle strade. Già due ore dopo la
consente di trarre da questo ste uccise in 24 ore solo nello stato di tensioni tra Washington e Pechino. GERUSALEMME Il premier israeliano messa in onda del servizio, la televi­
scrutinio una lezione naziona­ Guerrero. Sei delle vittime erano poli­ Ricordando l’incontro del presidente Benyamin Netanyahu cerca invano sione ha trasmesso un primo mes­
le», ha detto il premier francese ziotti, massacrati a colpi di mitra in americano con il Dalai Lama e l’ok al­ di disinnescare la grave crisi con gli saggio di scuse con i telespettatori.
Francois Fillon. «Contraria­ una vera e propria esecuzione. Altri 8 la vendita di un pacchetto militare Stati Uniti che ancora ieri hanno de­ E poco dopo il presidente della Ime­
mente a tutte le previsioni ­ ha sono membri delle gang. Altre 11 per­ multimiliardario a Taiwan, il premier finito «un insulto che allontana la di TV, George Arveladze, è andato in
proseguito il braccio destro di sone sono rimasti uccise in una spa­ cinese, durante la conferenza stampa pace» e «un affronto» il via libera ­ tv per scusarsi. Ma questo non è ba­
Sarkozy ­ nulla è dunque deciso ratoria a Ajuchitlan. Il bollettino di di due ore con cui ha concluso l’an­ dato proprio alcuni giorni fa duran­ stato alla popolazione e soprattutto
per il secondo turno in numero­ guerra riguarda anche altri Stati: in nuale sessione del Parlamento cine­ te la visita del vicepresidente Usa, all’opposizione che ha denunciato
se regioni. Tutto resta aperto». quello nord orientale di Sinaloa, 8 se, ha detto: «Queste mosse hanno Joe Biden ­ ad un nuovo piano edili­ quella che considerano una regia
«I francesi hanno posto il Parti­ persone sono state assassinate da un violato l’integrità territoriali della Ci­ zio ebraico a Gerusalemme Est. governativa del programma, il cui
to socialista largamente in te­ commando di armati che ha fatto irru­ na». E, pur auspicando un migliora­ L'annuncio degli israeliani aveva vero intento era screditare gli avver­
sta, siamo di fronte a un risulta­ zione durante una festa di complean­ mento delle relazioni,è stato esplicito: messo in grave imbarazzo Biden, ar­ sari di Saakashvili. Nella simulazio­
to storico, e dico grazie ai milio­ no di un agricoltore a Navolato. «La responsabilità è degli Usa». rivato in Israele con il dichiarato in­ ne infatti si riportava che l’opposi­
ni di elettrici ed elettori che ci tento di far ripartire il processo di Joe Biden durante la visita in Israele zione si era unita alle forze russe.
hanno dato il pace con l'Anp (Autorità nazionale
voto», ha detto palestinese). E aveva mandato su tut­
la leader socia­ te le furie i palestinesi. Davanti ai ti­
lista Martine toli allarmati e agli attacchi che gli
Aubry. Questo ha rivolto la stampa israeliana dopo
scrutinio è l’ul­ la prima dura reazione, venerdì, del
timo grande segretario di stato Usa Hillary Clin­
appuntamento ton, Netanyahu aprendo ieri la sedu­
elettorale pri­ ta del governo ha esortato «alla cal­
ma del voto ma e al sangue freddo», ammettendo
presidenziale di nuovo che l'annuncio del piano
del 2012. Il se­ edilizio durante la visita di Biden «è
gretario socia­ stato un incidente deplorevole e non
lista Martin intenzionale». Il governo ha deciso
Aubry, la trion­ la formazione di una commissione
fatrice delle re­ di alti funzionari con il compito di
gionali, sul­ stabilire procedure che impediscano
l’onda dell’en­ il ripetersi di incidenti come quello
tusiasmo ha in­ che ha imbarazzato Biden e ha pro­
vitato gli elet­ vocato la crisi con gli Usa.
tori a non ada­ È tuttavia più che improbabile che le
giarsi sugli al­ misure annunciate possano soddi­
lori: «Non è sfare gli Stati Uniti, che lasciano in­
finita. Chiedo a tendere di volere il congelamento si­
tutti i francesi ne die di tutti i piani di espansione
di rafforzare il edilizia negli insediamenti in Ci­
movimento so­ sgiordania e a Gerusalemme Est. I
cialista, repub­ palestinesi infatti condizionato l'av­
b l i c a n o, a m ­ vio dei negoziati di pace indiretti
bientalista. Per (“proximity talks”) con Israele, per i
un Francia più quali gli Usa si sono molto spesi, pro­
giusta vi aspet­ prio al blocco delle edificazioni.
to la prossima A ribadire che gli Usa si sentono in­
domenica». Aubry, sindaco di li del 2007, sarà riconfermata al­ guedoc­Rousillon e Rhone­Al­ sultati è stato ieri il più stretto consi­
Lilla, è riuscita a risollevare il la guida della regione del Poi­ pes. Alle precedenti regionali il gliere del presidente Barack Obama,
Ps dall’infamante 16,48% rac­ tou­Charentes dove i socialisti Ps controllava 24 delle 26 regio­ David Axelrod, secondo il quale l'an­
colto alle Europee dello scorso hanno raccolto il 39% contro il ni francesi: tutte tranne l’Alsa­ nuncio del nuovo piano edilizio è
anno. Segolene Royal, ex candi­ 30% raccolto dall’Ump. Il Ps ieri zia e la Corsica. «stato calcolato per indebolire» la
data socialista alle presidenzia­ sera era dato in testa anche Lan­ R. C. possibilità di negoziare.

INDIA

«Volevano colpire
i pozzi di petrolio»: Spagna, la monarchia perde consensi
due terroristi in cella
n La polizia indiana ha an­
nunciato di aver sventato un
Gradimento in picchiata tra i giovani
pianto per realizzare nuovi MADRID Juan Carlos di Borbone non sembra doversi Instante” di Javier Cercas, 175 mila copie vendute in
attacchi terroristici, arrestan­ preoccupare. Suo figlio Felipe, Principe di Asturie, e pochi mesi, solleva dubbi sul ruolo di Juan Carlos al
do due persone. Il capo del­ suo erede designato al trono di Spagna, forse un po’ momento del fallito colpo di stato del colonnello An­
l’antiterrorismo dello stato di di più. I giovani spagnoli infatti «voltano le spalle al­ tonio Tejero nel 1981. Inoltre “Una monarquia prote­
Maharashtra ha spiegato, in la monarchia», avvertiva ieri a tutta prima pagina gida por la censura” di Inaki Anasagasti denuncia
una conferenza stampa tra­ «Publico», vicino al governo del premier socialista silenzi e complicità della grande stampa attorno alla
smessa in televisione, che gli José Luis Zapatero. Il giornale cita un sondaggio Cis, figura del re. Più che monarchici, gli spagnoli sono
obiettivi che si volevano at­ secondo il quale l'indice di gradimento della Corona “juancarlisti”, sottolineano gli analisti. Il re, benché
taccare erano un’installazio­ fra gli spagnoli sotto i 34 anni è «ai minimi storici». nominato suo successore dallo stesso dittatore Fran­
ne della compagnia petrolife­ Nel paese intanto rialza lentamente la testa l'anima co, è identificato con il passaggio alla democrazia. E
ra statale e due mercati di repubblicana, erede della “seconda repubblica” so­ la sua popolarità personale è esplosa due anni fa do­
Mumbai, dove nel novembre cialista e libertaria soffocata nel sangue nel 1939 dal po il celebre e virile, «Por qué no te callas!», «Perché
2008, in una serie di attacchi dittatore Francisco Franco. I comunisti chiedono un non stai zitto!» lanciato al presidente venezuelano,
simultanei condotti da un referendum sulla “terza repubblica”, i repubblicani Hugo Chavez. Non è chiaro però che cosa succederà
commando di 10 terroristi, catalani che il re spieghi che cosa fa con gli 8,8 milio­ quando lascerà il trono ­ non sembra avere fretta ­ a
furono uccise 166 persone. ni di euro all'anno che riceve dallo stato, e denuncia­ Felipe, che pur essendo «il figlio che ogni mamma
Entrambi gli arrestati, ha no l'opacità del sistema alla Corte di Strasburgo. vorrebbe avere», sempre educato e cortese, al posto
spiegato la polizia, sono di E nel Psoe di Zapatero, ufficialmente monarchico e giusto al momento giusto, e sposato con la bella Leti­
Mumbai ma avrebbero rice­ in ottimi rapporti con il re, la fibra repubblicana ri­ zia Ortiz, non ha una sua legittimità personale. Il ca­
vuto istruzioni dal Pakistan. mane forte, scrive Publico. Due libri recenti hanno lo di fiducia dei giovani nella monarchia per lui può
inoltre un po’ graffiato il sovrano. “Anatomia de un essere un elemento preoccupante.
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 5
il Cittadino
Attualità
OGGI IL MINISTRO PROPORRÀ MISURE URGENTI AL COMMISSARIO BARROSO

Crisi, nuove regole per l’Ue:


Tremonti bussa a Bruxelles BRUXELLES Nuove regole europee per
L’ANNUNCIO DI SCAJOLA
rendere più trasparenti i mercati fi­
Basta con le auto, nanziari. Ma anche scudo fiscale e

saranno incentivati
golden share. Questi ­ secondo quan­
to si apprende ­ i possibili temi sul ta­
volo dell'incontro che oggi il mini­
Vari i temi sul tavolo:
motoscafi e trattori stro dell'Economia, Giulio Tremonti,
avrà a Bruxelles con il commissario dall’aiuto alla Grecia
n Per i settori che risentono Ue al Mercato interno, Michel Bar­
della crisi ma che non hanno nier. La colazione di lavoro col com­
beneficiato di aiuti negli anni
scorsi: questi i criteri, secon­
missario francese sarà il primo ap­
puntamento di una due giorni nella
alla stabilità dell’euro
do il ministro dello Sviluppo capitale europea
economico Claudio Scajola, in cui Tremonti Il ministro
per scegliere i comparti cui parteciperà alle dell’Economia
destinare gli incentivi che il riunioni dell'Eu­ Giulio Tremonti
Consiglio dei ministri si pre­ rogruppo e e, a sinistra,
para a varare. Quindi, anche dell'Ecofin. Riu­ gli scontri
la nautica e le macchine agri­ nioni da cui si at­ in Grecia
cole, ha indicato il ministro tendono impor­ contro i tagli
parlando ieri a Napoli. Per la tanti decisioni: decisi da Atene
nautica, il governo pensa a dal possibile pia­
“incentivare gli stampi e i no di aiuti alla l'Europa deve essere pronta a porta­ BENEFICI FISCALI
fuoribordo, che hanno subito Grecia, alle misu­ re avanti anche da sola. In particola­
maggiormente la crisi
quest'anno». Un’altra parte
re per garantire
la stabilità della
re, sul fronte dei derivati, a Tremon­
ti piacerebbe la proposta di estende­ Piace il bonus del 36% sui lavori edili:
sarà destinata «ai macchinari zona euro e una re ai Cds il sistema delle “clearing
agricoli». Il ministro ha con­
fermato che si sta lavorando
maggiore vigilan­
za sui conti dei
house” o “camere di compensazio­
ne”, agenzie indipendenti responsa­
nel 2009 il record di 447mila domande
per la messa a punto del de­ Paesi Ue, all'au­ bili di assicurare il corretto funzio­ n Nonostante la crisi, il bonus del 36% per le ristrutturazioni
creto legge: «Stiamo lavoran­ spicata stretta namento del mercato dei future. È edilizie si conferma solido come un mattone. Il 2009 chiude infatti
do con il ministero dell'Eco­ sui derivati, vedi un sistema che comporta la registra­ con quasi 448mila ristrutturazioni edilizie avviate con il beneficio
nomia sul testo, che è compli­ i credit default zione obbligatoria di tutti i contratti dell'agevolazione fiscale, segnando il 14% in più rispetto al 2008.
cato, dobbiamo indirizzare le swap (Cds), e sui e che ­ secondo gli esperti del Tesoro Lo segnala «FiscoOggi», rivista on line dell'Agenzia delle Entrate,
risorse disponibili ad incenti­ fondi speculativi ­ pur comportando dei costi ha sem­ indicando che in 12 anni, dall'introduzione cioè dell'agevolazione,
vare il consumo dei settori come gli hedge pre ben funzionato, senza mai pro­ il fisco ha erogato sconti sulle imposte a oltre 4 milioni di italiani.
maggiormente in crisi». Le fund. Il tutto alla durre pericolose “bolle”. L'incontro Sono tanti infatti i contribuenti che, in sede di dichiarazione dei
nuove risorse dovrebbero vigilia dei verdetti della Commissio­ a Bruxelles venerdì per parlare an­ Barnier­Tremonti probabilmente sa­ redditi, hanno potuto detrarre il 36% delle spese sostenute per
quindi ammontare a 300 mi­ ne Ue (domani) sui programmi di che lui di riforma finanziaria a una rà anche l'occasione per fare il punto ristrutturare l'abitazione. L'apprezzamento per il bonus, nato nel
lioni di euro, mentre verran­ stabilità di tutti i principali Paesi eu­ conferenza organizzata dal commis­ sul ricorso sullo scudo fiscale pre­ 1998 per favorire il recupero del patrimonio edilizio, è cresciuto in
no rifinalizzati gli 800 milioni ropei, compresa l'Italia. Quella che si sario Barnier. A quest'ultimo Tre­ sentato nel novembre scorso dagli maniera costante. Nel corso del primo anno, il 1998, hanno appro­
di euro già nel Fondo per le apre oggii, insomma, è una settima­ monti ­ che della lotta alla specula­ europarlamentari del Pd e dell'Idv, in fittato del bonus fiscale più di 240mila contribuenti. L'anno che si
aree sottoutilizzate non solo na molto intensa a Bruxelles, dove zione ha fatto uno dei suoi cavalli di cui si presume una violazione delle è chiuso il 31 dicembre scorso invece, ha registrato 447.728 ri­
per la banda larga, ma anche mercoledì mattina sarà anche il go­ battaglia ­ assicurerà il pieno soste­ norme europee in materia di aiuti di strutturazioni agevolate, vale a dire che la richiesta dello sconto è
per altri interventi.Confer­ vernatore di Bankitalia, Mario Dra­ gno italiano alla revisione delle rego­ Stato e anti­riciclaggio. Mentre in un aumentata, dopo dodici anni dall'entrata in vigore, dell'86%. Non
mata l'attenzione per il “ver­ ghi, che nelle vesti di presidente del le sui mercati a cui la Commissione altro ricorso presentato al commis­ solo. Il 2009 migliora il primato che si era avuto nel 2007 (402.811
de”: la quota maggiore (216 Financial Stability Board interverrà Ue sta lavorando. Riforma che il sario Ue al fisco si presume la viola­ ristrutturazioni) dell'11% e stabilisce un nuovo record assoluto.
milioni) sarebbe infatti fina­ al Parlamento europeo in un incon­ commissario francese ­ a differenza zione delle regole sull'Iva. L'ultimo L'andamento mensile del 2009 evidenzia un picco massimo di co­
lizzata a interventi per «mo­ tro con i rappresentanti dei Parla­ del suo predecessore, l'irlandese incontro tecnico a Bruxelles risale al municazioni di inizio lavori inviate all'Agenzia delle Entrate, in
tocicli anche elettrici o ibridi, menti nazionali, insieme con il capo Charlie McCreevy ­ sembra deciso a dicembre scorso, con la Commissio­ giugno: oltre 50mila. L'analisi a livello geografico fa rilevare la
elettrodomestici e cucine economista della Bce, Jurgen Stark, perseguire procedendo speditamen­ ne Ue che ha ora ripreso in mano il supremazia della Lombardia, dove più di 100mila persone, pari al
componibili, abitazioni ad e al direttore dell'Fmi, Dominique te e con maggiore determinazione. caso dopo il periodo di transizione 23% del totale nazionale, hanno utilizzato l'opportunità fiscale.
alta efficienza energetica» Strauss­Khan. Mentre il presidente Per Tremonti­ si tratta di una partita dal Barroso I al Barroso II. Bene anche in Emilia Romagna (70mila), terzo il Veneto (56mila).
della Bce, Jean­Claude Trichet, sarà che, in assenza di accordo globale, (Ansa)

16 marzo 2010

Le soluzioni
IN ITALIA OGNI AMMINISTRAZIONE COMUNALE ADOTTA MODALITÀ E COLORI DIVERSI CONVEGNO
ore 9.30
Sala dei Comuni - Provincia di Lodi
Paese che vai, campana che trovi:
per affrontare la crisi
Via Fanfulla, 14 - Lodi

la raccolta differenziata è un puzzle Obiettivo dell’incontro, patrocinato dalla Provincia di Lodi, è quello di individuare alcuni
n Comune che vai, colore del casso­
netto che trovi. Da Milano a Napoli, ambiti di particolare interesse per il futuro del territorio, cercando di evidenziare, in parti-
passando per Roma e Bologna, ri­ colare, le criticità che hanno colpito le imprese afferenti alla filiera dell’edilizia. Attraverso
fiuti come plastica, vetro, lattine,
carta, ma anche spazzatura indiffe­ E i cassonetti di Bologna uno studio congiunturale commissionato da Assimpredil Ance, saranno analizzate nel
renziata, si buttano in contenitori dettaglio le tematiche ritenute fondamentali per rilanciare l’economia della provincia di
Lodi, focalizzandosi su quegli aspetti ritenuti vitali per il settore delle costruzioni, come il
diversi. A farlo notare è l'Uni, l'Ente
nazionale italiano di unificazione,
che ha disegnato la “mappa” dei co­
sono “in tinta” con i palazzi rapporto fra le imprese ed il settore creditizio ed il ruolo del decisore pubblico in termini
lori impiegati di investimenti pubblici.
nei principali co­
muni italiani e
chiede re gole
uguali per tutti,
PROGRAMMA
per una maggio­ ore 9.30 APERTURA DEI LAVORI
re efficacia della
raccolta diffe­ ERNESTO DE FABIANI - GIUNTA ASSIMPREDIL ANCE RAPPRESENTANTE ZONA DI LODI
renziata. La stes­ PIETRO FORONI - PRESIDENTE PROVINCIA DI LODI
sa richiesta arri­
va da Federam­ ore 10.00 INTERVENTO
biente, che rac­
coglie aziende, “UN FUTURO DA COSTRUIRE: LE PRIORITÀ DI INTERVENTO NEL BREVE-MEDIO TERMINE”
imprese e con­
sorzi dell'igiene ALESSANDRO DE BIASIO - SENIOR MANAGER – THE EUROPEAN HOUSE-AMBROSETTI
ambientale.
«L'Italia dei cam­
ore 10.45 NE DISCUTONO
panili dà il me­ SERAFINO BASSANETTI - PRESIDENTE BCC CENTROPADANA
JOHN BERTAZZI - COMITATO DI PRESIDENZA ASSIMPREDIL ANCE
glio di sé quando
si tratta di asse­
gnare un colore CLAUDIO PEDRAZZINI - VICEPRESIDENTE PROVINCIA DI LODI
ai rifiuti ­ com­ ENRICO PEROTTI - PRESIDENTE BANCA POPOLARE DI LODI
menta Daniele
Fortini, presi­ NICOLA SVERZELLATI - GIUNTA ASSIMPREDIL ANCE
dente di Fede­ Questa signora di Roma avrebbe difficoltà a raccapezzarsi con la raccolta differenziata nelle altre città ALESSANDRO ZUCCHETTI - PRESIDENTE C.C.I.A.A. LODI
rambiente ­ con­
siderando che si tratta di una que­ sere più intonato con gli edifici del biamo sempre sollecitato un disci­ COORDINA
stione legata al decoro urbano e centro storico). Accordo più o meno plinare, ma poi abbiamo sempre FERRUCCIO PALLAVERA - DIRETTORE IL CITTADINO – QUOTIDIANO DEL LODIGIANO E DEL SUD MILANO
CHIUSURA DEI LAVORI
all'inserimento in un contesto pae­ raggiunto sulla carta, che in genere avuto difficoltà con comuni e mini­
saggistico». Secondo la mappa finisce un un cassonetto bianco. «A stero dell'Ambiente, che ha più vol­ ore 12.30
LORENZO GUERINI - SINDACO COMUNE DI LODI
dell'Uni, a Milano, Sassari e Napoli, Firenze è stato un concorso inter­ te tentato di risolvere il problema
plastica e lattine vanno gettate nel nazionale ­ spiega il presidente di senza successo». Di fatto, la spesa
raccoglitore giallo, mentre a Roma Federambiente ­ all'inizio degli an­ per un singolo cassonetto è tutt'al­ ROBERTO FORMIGONI* - PRESIDENTE REGIONE LOMBARDIA
vanno insieme al vetro in quello ni Novanta, con architetti da tutto tro che irrilevante nel budget della * è stato invitato
blu, che diventa celeste a Firenze. il mondo, a optare per il blu». gestione dei rifiuti. «Un contenitore
C'é infatti chi separa tutto e chi in­ Il paradosso è che il colore può cam­ medio da 2.400 litri ­ spiega Fortini ­ L A PA RTE C I PA Z I O N E È G R ATU ITA
vece effettua una raccolta comune biare anche all'interno della stessa va da un minimo di 450 euro ai 1.100
di vari materiali. Il vetro ha un suo città, come avviene a Roma e Mila­ euro per quelli più pregiati e vanno
cassonetto verde a Milano, Napoli e no dentro e fuori le stazioni ferro­ rinnovati ogni tre, quattro anni non
Bari, che diventa blu a Sassari viarie, con i sacchi trasparenti piaz­ per via dei vandali ma per l'usura». Per adesioni contattare
(blu). Un apposito raccoglitore del­ zati dalle Ferrovie e cerchiati con Quanti ne può contare un grosso
la plastica è previsto solo a Torino colori diversi per carta, vetro, indif­ centro? «A Napoli, che conta com­ Assimpredil Ance
Via San Maurilio 21
(grigio), Bologna, Bari e Palermo ferenziata, plastica e lattine. plessivamente un milione di abi­ 20123 Milano
(giallo). Il verde a Roma e Torino «Questo è uno dei temi più dibattuti tanti ­ aggiunge il presidente di Fe­ T 02.88129586
raccoglie l'indifferenziata, che si degli ultimi vent'anni» aggiunge derambiente ­ sono circa 40mila i F 02.8056802
trasforma in blu a Firenze e Napoli, Fortini, secondo cui un'omologazio­ contenitori stradali, esclusi i picco­ o.casi@assimpredilance.it
in nero a Milano e in grigio a Bolo­ ne dei colori «sarebbe utile per mi­ li cestini del centro storico».
gna (con un coperchio rosso, per es­ gliorare la qualità del servizio. Ab­ (Ansa)
6 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Agenda
CASALPUSTERLENGO nale di Cassina De' Pecchi Emma Squillaci.
TRASPORTO PUBBLICO IL SANTO INFO CINEMA
Dal 7 gennaio sono entrati in vigore i nuovi orari SAN GIULIANO MILANESE
relativi al trasporto urbano affidato alla Line Spa. SANTA LUISA DE MARILLAC 15 MARZO CORSI PER LE DONNE EMERGENZE
Con tale programma sono state introdotte due A lezione per imparare l'arte del recupero, del ri­ POLIZIA
nuove fermate dei bus in via Padre Carlo d'Abbia­ La fondatrice delle Figlie della Carità nacque a Ferrières, ciclo di vecchi oggetti, per farli tornare in auge.
in Francia, nel 1590, figlia naturale di Luigi de Marillac (soccorso pubblico)............113
tegrasso e viale Scotti. I nuovi orari sono disponi­ L'opportunità di seguire un corso di ripristino di CARABINIERI
bili in formato cartaceo presso l'ufficio tecnico di consigliere del Parlamento. Durante l'infanzia fu allevata ciò che sarebbe diretto alla spazzatura viene lan­
nel convento domenicano di Poissy, ma alla morte del pa- (pronto intervento)..............112
piazza Repubblica 14 oppure agli indirizzi Inter­ ciata dal Centro donna, che mette a disposizio­ GUARDIA DI FINANZA...... 117
net www.lineservizi.it e www.comune.casalpu­ dre fu messa in un modesto pensionato di Parigi dove ne sei incontri al costo di 40 euro dal 23 febbraio
imparò il cucito e il ricamo. In questo periodo Luisa co- VIGILI DEL FUOCO Ô LODI
sterlengo.lo.it. al 30 marzo, in cui sul tappeto verrà posta la (pronto intervento)..............115
nobbe la sua origine e ne soffrì, maturando il proposito di strategia e la tecnica del riciclo. Ma le opportuni­ CINEMA DEL VIALE Viale Rimembranze 10, Tel.: 0371
farsi religiosa. I parenti, però, si opposero, e decisero di EMERG. SANITARIA......... 118 426028 Shutter island, Ore 21.00 CINEMA FANFULLA
NUOVI POMPIERI CERCASI tà rivolte alle utenti sangiulianesi di cimentarsi in
L'associazione nazionale Vigili del fuoco volonta­ darla in sposa a un certo Antonio Le Gros, scudiero di nuove discipline non finiscono qui. Tutti i merco­ SOCC. STRADALE ACI 803116 Viale Pavia 4, Tel.: 0371 30740 Genitori e figli, Ore 21.15
ri, delegazione di Casale, promuove a livello loca­ Maria de' Medici. Non fu un matrimonio felice, e solo il ledì infatti la palestra del liceo di via Trieste ospi­ TELEFONO AZZURRO CINEMA MODERNO Corso Adda 97, Tel.: 0371 420017
le per l'anno 2009 la campagna arruolamento sostegno spirituale di Vincenzo de' Paoli, da lei conosciu- terà i corsi di balli latino americani, differenziati linea gratuita RIPOSO
nei quadri volontari. Per tutti coloro che hanno tra to nel 1624, l'aiutò a superare molti momenti difficili. In per livello, che attendono pionieri, ma anche per­ per minori di 14 anni......19696
lei, il santo "padre dei poveri" trovò una collaboratrice in- magg. di 14 anni.199/151515 Ô CREMA
i 18 e i 45 anni, con la cittadinanza italiana e in sone che hanno preso già confidenza con i ritmi MULTISALA PORTA NOVA Via Indipendenza 44, Tel.:
possesso di tutti i requisiti previsti è possibile telligente e preparata nella fondazione dell'Istituto delle Figlie della Carità. Rimasta ve- e vogliono affinare la propria tecnica. Mentre per
dova, Luisa poté dedicarsi completamente all'istruzione delle bambine e delle ragazze LODI (pref. 0371) 0373 218411 ­ SALA 1 ­  Mine vaganti, Ore 20.20,
presentare domanda per prestare servizio pres­ chi è in cerca di rilassamento è a disposizione la 22.40 ­ SALA 2 ­ Alice in the wonderland in 3D, Ore
so il distaccamento cittadino. Per informazioni e povere, e ottenne di poter aprire a Parigi una scuola gratuita di cui fu lei stessa la prima possibilità di tentare con il training autogeno, ov­ PREFETTURA....................4471
maestra. Lavorò fino all'ultimo giorno della sua vita. Morì il 15 marzo 1660. Fu canoniz- QUESTURA......................4441 20.20, 22.40 ­ SALA 3 ­  Shutter island, Ore 20.00,
adesioni è possibile rivolgersi ogni domenica vero la tecnica che consente di gestire al meglio 22.40 ­ SALA 4 ­ La bocca del lupo (rassegna), Ore
mattina dalle 10 alle 12 presso la sede in piazza zata da Pio XI nel 1934 e nel 1960 Giovanni XXIII la proclamò patrona delle assistenti ansia e stress. Sempre sullo stesso filone nel CARABINIERI Centralino
sociali. ......430497, 430811, 430926 21.00 ­ SALA 5 ­ Invictus, Ore 22.20 Percy Jackson, Ore
Repubblica 1. nuovo piano di offerte vengono proposti anche 20.00
(Nino Ravenna) esercizi bioenergetici. Le signore invece che in­ POLIZIA STRADALE.........45001
PELLEGRINAGGIO NEL SINAI tendono acquisire maggior destrezza tra i fornelli POLIZIA MUNICIPALE....420449 Ô PESCHIERA BORROMEO
La parrocchia dei Santi Bartolomeo e Martino di di Francesco Zizola. Orari mostre: 18­21.30. In­ comune (www.comune.lodivecchio.lo.it). potranno seguire le lezioni di cucina, che si ter­ CINEMA DE SICA Via don Sturzo 2, Tel.: 02 55604225
Casalpusterlengo organizza un pellegrinaggio gresso gratuito a tutti gli eventi. ranno nella sede decentrata della frazione di Se­ CASALPUSTERLENGO Mine vaganti, Ore 21.15
conmetal'EgittoBiblico:ilSinaieimonasteridel PAULLO sto Ulteriano, dove verranno svelati i segreti di (pref. 0377)
deserto dal 14 al 21 giugno. Il programma preve­ TRASPORTO PER I MALATI PREMIO LETTERARIO raffinate pietanze da servire in tavola. Le interes­ POLIZIA MUNICIPALE....830298 Ô PIACENZA
de le vite alle località di Hurghada, i monasteri Dal primo ottobre 2009 l'Alao ha iniziato il tra­ All'appuntamento con l'anno nuovo il premio let­ sate a saperne di più riguardo prezzi, date di ini­ CINEMA APOLLO Via Giuseppe Garibaldi 79, Tel.: 0523
del Mar Rosso, Il Cairo, Wadi El Natrun, Alessan­ sporto da Lodi all'Humanitas di Rozzano per le terario "Lago Gerundo" di Paullo si presenta ar­ zio e modalità di iscrizione potranno rivolgersi di­ CODOGNO (pref. 0377) 338076 RIPOSO CINEMA CORSO Corso Vittorio Ema­
dria, Sinai, Sharm El Sheikh. La quota di parteci­ persone che devono sottoporsi alla radioterapia ricchito di novità. La prima riguarda il nuovo sito rettamente presso il quartier generale del centro POLIZIA MUNICIPALE....431448 nuele II 81, Tel.: 0523 321985 ­ SALA MILLENNIUM ­
pazione, tutto compreso è 1250 euro. Le iscri­ oncologica. Il pulmino può trasportare fino a un Internet su cui è già pubblicato il bando di parte­ donna, in Piazza della Vittoria o visitare il sito Percy Jackson e gli dei dell'olimpo, Ore 20.00, 22.30 ­
zioni sono già aperte contattando Giovanna Bru­ massimo di sette persone oppure cinque più cipazione del 2010 (http://lagogerundo.org). www.sangiulianonline.it. GUARDAMIGLIO (pref. 0377) SALA SPAZIO ­ Chloe, Ore 20.30, 22.30 CINEMA IRIS
schi telefono 0377­830872. due in carrozzella con partenza da Lodi. Il servi­ Poi è importante il fatto che questo premio colla­ POLIZIA STRADALE.........41561 2000 Corso Vittorio Emanuele II 49, Tel.: 0523 334175 ­
zio è in forma gratuita, ma per coprire le spese vi­ bori dall'anno scorso con l'editore Bevivino e con L'ALTRA SCUOLA SALA 1 ­ Invictus, Ore 21.15 ­ SALA 2 ­ Shutter island,
CERRO AL LAMBRO ve del pulmino l'associazione chiede alle perso­ il mensile di spettacolo Sipario. Con Bevivino sa­ Durante le festività pasquali ritorna "L'Altra SANT'ANGELO LODIGIANO Ore 21.30 ­ SALA 3 ­ Alice in wonderland in 3D, Ore
NEI LUOGHI DELLA MEMORIA ne che ne usufruiranno un'offerta nella misura rà pubblicato in questa ottava edizione del pre­ Scuola", iniziativa per il sostegno alla famiglia e (pref. 0371) 20.30, 22.30 CINEMA JOLLY Via Emilia Est 7/A, Tel.:
Viaggio "nei luoghi della memoria e della demo­ che riterranno opportuna. Per ulteriori informa­ mio, per la seconda volta, un volume con i testi dedicata ai genitori che lavorano, con nuove op­ POLIZIA MUNICIPALE......25011 0523 760541 Donne senza uomini, Ore 21.30 CINEMA
crazia" il prossimo Primo Maggio a Cerro al Lam­ zioni e per prenotare il trasporto è necessario ri­ vincitori. Mentre Sipario, rivista diretta da Mario portunità di svago e creatività per i loro figli dai 3 POLITEAMA Via San Siro 7, Tel.: 0523 328672 ­ SALA 1
bro. L'ufficio cultura propone infatti un tour di tre volgersi direttamente alla sede dell'Alao a Lodi Mattia Giorgetti ­ nome di spicco della scena tea­ ai 12 anni. Si tratta di una serie di attività ricreati­ ­ Mine vaganti, Ore 18.00, 20.20, 22.30 ­ SALA 2 ­ Ap­
SAN COLOMBANO (pref. 0371) puntamento con l'amore, Ore 18.00, 20.15, 22.30 ­ SA­
giorni con mèta Roma e visita del Quirinale, di in via Cavour 60 al numero di telefono 0371­ trale italiana ­ metterà online i testi teatrali scelti ve, motorie e di sostegno alla scolarità (aiuto POLIZIA MUNICIPALE....293208
Montecitorio e delle Fosse Ardeatine, luogo delle 420871 il venerdì dalle 9.30 alle 11.30. dalla giuria. Il premio ha respiro europeo (vi pos­ compiti), realizzate in collaborazione con la coo­ LA 3 ­ Genitori e figli ­ Agitare bene prima dell'uso, Ore
rappresaglienazifascistedelmarzo1944.Ilviag­ sono partecipare infatti anche autori stranieri, perativa Euridice, nei giorni feriali dal 31 marzo al 18.00, 20.30, 22.30 CINEMA TEATRO PLAZA Largo
PAULLO (pref. 02) Giacomo Matteotti 15, Tel.: 0523 326728 RIPOSO CI­
gio, con trasferimento via pullman e sistemazio­ APPELLO DELL'ALAO con testi in traduzione italiana) e si articola come 9 aprile 2010, dalle 7.30 alle 18, presso la POLIZIA MUNICIP......90626945
ne in albergo, andrà da venerdì 30 aprile e dome­ Se hai vissuto o stai vivendo una malattia onco­ sempre nelle sezioni dedicate a poesia, teatro, scuola primaria Giovanni XXIII di via Bramante, NESTAR C.so Europa Tag. Sud uscita stadio, Tel.: 0523
POLIZIA STRADALE....5270222 572011 ­ SALA 1 ­ Mine vaganti, Ore 17.30, 20.00,
nica 2 maggio, con quota di partecipazione fissa­ logica ricordati che l'Alao ha aperto le iscrizioni narrativa, saggistica, giovani autori. Il termine pastiemerendainclusi.Leiscrizionisonoaperte
ta in 295 euro. Alle 16.30 di venerdì 30 aprile è per partecipare al progetto "Perché la paura del per l'invio degli elaborati è il prossimo 15 aprile e fino al 17 marzo. Info: Ufficio Tempi e Orari ­ 22.30 ­ SALA 2 ­ Appuntamento con l'amore, Ore 17.20,
programmata la visita guidata alla Camera dei cancro non diventi la paura di vivere. Percorso la premiazione si terrà poi a Paullo il 25 settem­ 02.98207262­222 e Cooperativa Euridice, tel. MELEGNANO (pref. 02) 19.50, 22.20 ­ SALA 3 ­ Legion, Ore 17.35, 20.10,
Deputati, sabato 1 maggio quella alle Fosse Ar­ emotivo all'interno dei gruppi di sostegno psico­ bre 2010. Gestito dall'amministrazione comu­ 349 7972768. POLIZIA MUNICIP......98208238 22.25 ­ SALA 4 ­ Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo, Ore
deatine (in forse la visita alla sede del Senato), logico". Per informazioni e prenotazioni contatta­ nale di Paullo, è stato fondato ed è tuttora diretto POLIZIA STRADALE......326781 17.30, 20.00, 22.30 ­ SALA 5 ­ Shutter Island, Ore
domenica 2 infine il passaggio ai Musei Capitoli­ re l'Alao, dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle dallo scrittore abruzzese ­ trapiantato nella citta­ BONUS GAS 19.00, 22.15 ­ SALA 6 ­ Alice in wonderland, Ore 17.45,
ni e il rientro a Cerro al Lambro. Informazioni e 11.30, tel. 0371/420871. dina del Sudmilano ­ Franco Celenza. Per riceve­ Il Bonus Gas è un'agevolazione che sostiene la SAN GIULIANO MILANESE 20.10, 22.30 ­ SALA 7 ­ Alice in wonderland in 3D, Ore
adesioni: ufficio cultura, 02/98204045, cultu­ re informazioni più dettagliate ci si può rivolgere spesa energetica delle famiglie in condizione di (pref. 02) 17.30, 20.00, 22.20 ­ SALA 8 ­ Invictus, Ore 17.00,
ra@comune.cerroallambro. mi.it. MERCATINO DEL LIBRO alla biblioteca comunale di piazza della Libertà 3 disagio economico garantendo un risparmio sul­ POLIZIA MUNICIP......98207211 19.45, 22.30 ­ SALA 9 ­ Genitori e figli ­ Agitare bene pri­
Fino al 21 marzo la parrocchia di San Bernardo, (telefono: 02.90630032; email: paullo@biblio­ la spesa annua per il gas. Fino al 30 aprile POLIZIA STRADALE......326781 ma dell'uso, Ore 17.30, 20.00, 22.20 ­ SALA 10 ­ Codi­
CREMA in viale Piacenza 45, ospita la settima edizione milanoest.it). 2010, potranno richiederlo le famiglie con indi­ ce genesi, Ore 17.00, 22.00 Shutter Island, Ore 19.30
PRESENTAZIONE LETTERARIA del mercatino del libro. Orari di apertura: tutti i catore ISEE non superiore a 7.500 euro, e quelle SAN DONATO MILANESE
(pref. 02) Ô PIEVE FISSIRAGA
Alle 20.45 presso la sala ricevimenti del comu­ giorni dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 19. Vendita a PESCHIERA BORROMEO numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non su­ MULTIPLEX CINELANDIA Centro Commerciale Pieve,
ne nell'ambito del Caffé letterario Tito Stagno e scopo benefico: a disposizione circa 10mila vo­ STORIA DEL FASCISMO periore a 20.000 euro. Il Bonus Gas potrà esse­ POLIZIA MUNICIP........5274336
POLIZIA STRADALE....5270222 Tel.: 0371 237012 ­ SALA 1 ­ Alice in wonderland in 3D,
Sergio Benoni presentano il libro "Mister Moonli­ lumi di generi letterari diversi e fumettistica. Per Il sesto Corso dell'Università dell'Adulto re richiesto da coloro che, in possesso dei requi­ Ore 20.15, 22.30 ­ SALA 2 ­ Genitori e figli ­ Agitare bene
ght, confessioni di un telecronista lunatico". informazioni www.sambelodi.it. 2009/10, "Storia del fascismo: quando i treni siti sopra citati, utilizzano impianti di riscalda­ prima dell'uso, Ore 22.35 ­ SALA 3 ­ Avatar in 3D, Ore
Eventoorganizzatoincollaborazioneconl'asses­ arrivavano in orario", ci porterà nella storia d'Ita­ mento centralizzati o autonomi. Le famiglie che MERCATI DI OGGI 21.30 Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo, Ore 20.00 ­
sorato allo sport del comune e il comitato "Ange­ LODI VECCHIO lia ai primi del Novecento. Docenti dell'Istituto hanno già usufruito del Bonus Energia, riceve­ SALA 4 ­ Mine vaganti, Ore 20.20, 22.40 ­ SALA 5 ­ Ap­
lo Dossena". Consegna della targa Scorsetti. ORTI URBANI Pedagico della Resistenza di Milano, basandosi ranno a domicilio una comunicazione con l'invito puntamento con l'amore, Ore 20.10, 22.40 ­ SALA 6 ­
L'amministrazione comunale ha riaperto il ban­ su documenti originali, racconteranno la storia a recarsi in Comune per richiedere la nuova age­ Brothers (cinema di qualità), Ore 21.15
LODI do per l'assegnazione degli orti urbani situati a del movimento fascista italiano. Le cinque lezio­ volazione. Il valore del Bonus sarà differenziato
CONVERSAZIONI D'AUTORE margine del prolungamento di via Piave, in dire­ ni riguarderanno questi argomenti: "Nascita e per tipologia d'utilizzo e per numero dei compo­ Ô SAN DONATO
Il comune propone la rassegna Conservazioni zione di Salerano sul Lambro. Dei cinquantasei sviluppo del fascismo" (22 marzo), "La scuola nenti del nucleo familiare residenti nella medesi­ TROISI MULTISALA P.zza Dalla Chiesa 6, Tel.: 02
d'autore. Alle 21 presso la sala polifunzionale appezzamenti ne sono rimasti da assegnare an­ durante il fascismo" (29 marzo), "1938: nasco­ ma abitazione. Informazioni e assistenza per la 55604225 ­ SALA 1 ­ Appuntamento con l'amore, Ore
"Carlo Rivolta" presso il teatro alle Vigne di via cora una ventina. Ordinatamente disposti su di no le leggi razziali" (12 aprile), "1943/45: decli­ compilazione del modulo per il Bonus Gas: uffi­ 21.15 ­ SALA 2 ­ Shutter island, Ore 21.30
Cavour 66 Stefano Massini e Ottavia Piccolo ri­ un'area dotata di bagni pubblici, acqua e riposti­ no e caduta del fascismo" (19 aprile) e, infine, "Il cio Tributi, tel. 02 98207386.
percorrono la vicenda della giornalista russa An­ glio per gli attrezzi, gli orti vantano una superficie fascismo oggi" (26 aprile). Le lezioni si terranno BAGNOLO CREMASCO P.zza Al­ Ô SAN GIULIANO
na Politkovskaja. media di circa cinquanta mq ciascuno con recin­ presso la Sala Matteotti del Municipio di Pe­ VIABILITÀ do Moro CINEMA ARISTON Via Matteotti 42, Tel.: 02 9846496
zione privata e cancelletto in legno. Chi fosse an­ schiera Borromeo a partire da lunedì 22 marzo Nell'ambito dei lavori per l'apertura del punto Mine vaganti, Ore 21.15
CASALPUSTERLENGO Centrale
LODI MURATA cora interessato a gestire una particella ortiva dalle 20.30 alle 22.30. vendita Ikea, continuano le opere di riqualifica­ CAVACURTA P.zza della Pace Ô SPINO D'ADDA
Alle 18 si tiene l'assemblea ordinaria dell'asso­ può compilare il modulo che si trova presso il zione della zona: fino al 30 aprile, chiusura di via CINEMA VITTORIA Viale Vittoria 6, Tel.: 0373 980106
ciazione Lodi Murata. Appuntamento presso la Municipio e consegnarlo entro le ore 12 del 22 GITA IN EMILIA Po, tratto tra le vie Volturno e Tagliamento, con
DOVERA Via Farinoli
SAN DONATO MILANESE Via Alice in the wonderland, Ore 21.00
sede della società in via Dolcebuono 4. All'ordi­ marzo all'ufficio Protocollo (dal lunedì al sabato, Il prossimo 18 aprile è in programma una gita in percorso alternativo. Al fine di permettere co­
ne del giorno la discussione e l'approvazione del dalle ore 8,30 alle ore 12,00) insieme alla docu­ Valtrebbia con minicrociera sul Po. Ultimissimi munque lo scorrimento del traffico locale, dal 5 Martiri di Cefalonia
bilancio consuntivo 2009 e l'approvazione del mentazione richiesta. I requisiti per l'assegnazio­ posti disponibili. Per iscrizioni e informazioni è marzo è istituito un percorso alternativo, paralle­
rendiconto preventivo 2010. ne sono la residenza a Lodi Vecchio, essere in possibile rivolgersi il sabato (ore 10­12) e il gio­ lo al tratto di via Po oggetto dei lavori e segnalato FARMACIE DI OGGI TRENI
grado di coltivare l'orto, non godere di alcun ter­ vedì (ore 16.30­18) presso il Centro Polif. "S.Per­ da apposita segnaletica. Per quanto riguarda il
INCONTRO CON CALDEROLI reno coltivabile pubblico o privato intestato al ri­ tini" in P.zza Paolo VI a Peschiera Borromeo oppu­ trasporto pubblico, sarà posizionata a poca di­
Oggi alle 20.45 il ministro Roberto Calderoli del­ chiedente o al coniuge, né svolgere attività di col­ re scrivere a auser.peschiera@hotmail.it. stanza dall'attuale una fermata provvisoria delle
la Lega Nord è atteso nell'aula magna del liceo tivazione continuativa su fondi di terzi. Vengono Linee Blu e Verde.
Verri, in via San Francesco 11. favoriti i pensionati, i cittadini con più di 60 anni, SAN DONATO MILANESE
le famiglie con portatori di handicap, le persone LE DONNE IN POLITICA VITTADONE
FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA segnalate dall'assistente sociale e le persone Oggi lunedì 15 alle 21 la Sala Consiliare (via Ce­ RACCOLTA RIFIUTI LODI Ô MILANO CENTRALE
Presso la sede del Gruppo Fotografico Progetto delle fasce sociali più deboli. Si tiene inoltre con­ sare Battisti 2) ospiterà un nuovo appuntamento Il comune informa che a partire da oggi chiude la 6.43; 7.07; 7.20; 7.27; 8.28; 9.58; 10.13; 11.10; 12.13; 13.11; 14.13;
Immagine mostra di Luca Catalano Gonzaga to del reddito famigliare, dell'età, della composi­ del ciclo d'incontri dedicati alla politica al femmi­ piazzola di via Piave nella frazione di Vittadone. 16.08; 16.14; 18..12; 19.10; 20.14; 21.12; 21.29; 22.14; 22.39; 22.46
"Worldless Children", vincitore del premio Grand zione del nucleo famigliare e del periodo di resi­ nile promosso dall'assessorato alle pari oppor­ La raccolta dei rifiuti ingombranti e la raccolta BORGHETTO LODIGIANO LODI Ô MILANO GARIBALDI
Prix CARE du Reportage Humanitarie 2009. denza a Lodi Vecchio. La concessione ha durata tunità. Protagoniste di questa nuova puntata di della frazione verde e delle ramaglie sarà effet­ FARMACIA FERRARESI ­ via Gari­ 5.51; 6.13; 6.52; 7.38; 7.48; 9.53; 10.23; 17.15; 22.29
Nell'ex Chiesa di San Cristoforo "Greenpeace. Il triennale e comporta il versamento di un canone "Donne in politica" saranno l'onorevole Maria tuata esclusivamente con il sistema del "porta a baldi 2 ­ Tel. 0371/80258 ­ Not­ LODI Ô MILANO LAMBRATE
costo umano di una catastrofe nucleare", foto di annuale di 90 euro. Il bando, i criteri di valutazio­ Piera Pastore, l'assessore provinciale Cristina porta" settimanale nella giornata del lunedì. Per turno 5.51; 6.23; 6.43; 6.52; 7.07; 7.13; 7.20; 7.27; 7.37; 7.38; 7.48; 8.12;
Robert Knoth. All'ex Chiesa dell'Angelo "Medici ne per la graduatoria ed il modulo per la richiesta Stancari, Arianna Censi del Comitato pari oppor­ informazioni è possibile rivolgersi all'ufficio eco­ 8.28; 9.16; 10.13; 11.10; 12.13; 13.11; 13.41; 14.13; 14.40; 16.08;
Senza Frontiere Colombia, voci nascoste", foto si possono anche scaricare dal sito internet del tunità segretari comunali e la consigliera comu­ logia al numero 0377­911001. CARPIANO 16.14; 16.40; 17.15; 17.22; 17.52; 18.12; 18.53; 19.10; 20.14; 21.12;
FARMACIA PAOLINI ­ via San 21.29; 22.14; 22.29
Martino ­ Tel. 02/9815077 ­ LODI Ô MILANO ROGOREDO
IL TEMPO Notturno 5.51; 6.13; 6.43; 6.52; 7.07; 7.13; 7.20; 7.27; 7.37; 7.38; 7.48; 8.12;
OGGI DOMANI OGGI METEO LODI 8.28;9.16;9.53;9.58;10.13;10.23;10.53;11.10;11.23;11.53;12.13;
ZERO ZERO CASALPUSTERLENGO 12.23; 12.53; 13.11; 13.23; 13.41; 13.53; 14.13; 14.23; 14.40; 14.53;
TERMICO: TERMICO: FARMACIA COMUNALE ­ via
1600 metri 1900 metri 15.23; 15.53; 16.08; 16.14; 16.23; 16.40; 16.53; 17.15; 17.22; 17.23;
Temperatura Gramsci 1 ­ Tel. 0377/ 81023 ­ 17.52; 18.12; 18.53; 19.10; 20.14; 21.12; 21.29; 22.14; 22.29
Notturno MILANO CENTRALE Ô LODI
Massima 13 5.15;5.45;6.20;6.45;7.20;8.20;9.20;11.20;12.20;13.20;14.20;15.20;
LODI 15.45;16.20;17.20;17.25;18.20;19.15;20.20;21.15
(alle 13.00) FARMACIA GIBERTI ­ corso Ro­
ma 29 ­ Tel. 0371/420127 ­ MILANO ROGOREDO Ô LODI
Notturno 5.41; 5.28; 5.59; 6.33; 6.58; 7.33; 7.37; 7.59; 8.34;
LODI LODI Minima -1 9.05; 9.33; 9.35; 10.05; 10.29; 10.35; 11.07; 11.34;
(alle 6,00) PESCHIERA BORROMEO 11.35; 12.05; 12.33; 12.35; 12.59; 13.05; 13.34; 13.35;
FARMACIA COLLI ­ via Matteotti 13.59; 14.05; 14.33; 14.35; 14.59; 15.05; 15.34; 15.35;
21 ­ Tel. 02/5470182 ­ Notturno 15.59; 16.05; 16.33; 16.35; 16.40; 17.32; 17.37; 17.39;
17.52; 18.05; 18.13; 18.34; 18.37; 19.02; 19.03; 19.29;
Umidità alle 13.00 19.37; 20.09; 20.33; 20.37; 21.29; 21.37; 22.37; 23.37
N SAN DONATO MILANESE
FARMACIA COMUNALE 1 ­ piazza MILANO GARIBALDI Ô LODI
Evoluzione: Saremo ancora Evoluzione: L'avvicinamento di 5.15; 7.00; 7.30; 9.15; 9.45; 10.15; 10.45; 11.15; 11.45; 12.15; 12.45;
52% Tevere 22 ­ Tel. 02/5271113 ­
interessati da correnti asciutte un' area di alta pressione e il Notturno 13.15; 13.45; 14.15; 14.45; 15.15; 15.45; 16.08; 16.15; 17.05; 17.40;
settentrionali. Cieli sereni e tersi, contemporaneo afflusso di 19.40; 22.09; 23.10
salvo nubi sparse sui settori alpini correnti da NO più miti SOLE SAN GIULIANO MILANESE MILANO LAMBRATE Ô LODI
Oggi Domani 5.20; 5.28; 5.52; 6.27; 7.24; 7.27; 7.43; 8.27; 8.45; 9.27;
confinali retici, con possibile determinano cieli sereni e clima FARMACIA PELLEGRINI ­ via Fra­
06.39 18.29 telli Cervi 8 ­ Tel. 02/ 9845588 10.22; 11.27; 12.26; 12.45; 13.27; 13.45; 14.26; 14.45;
temporaneo nevischio sul diurno tipicamente primaverile. Da 15.27; 15.53; 16.27; 17.26; 17.27; 17.33; 17.40; 17.53;
­ Fino ore 21
Livignasco. Venti di fhoen sulle segnalare solo residui 18.02; 18.23; 18.27; 18.50; 19.22; 19.23; 19.59; 20.24;
zone prealpine e pedemontane addensamenti mattutini sui settori Oggi il sole sorge alle E tramonta alle 20.27; 21.22; 21.23; 22.25; 23.23
SAN ROCCO AL PORTO
occidentali, dove le massime alpini confinali retici e qualche FARMACIA GRUPPI ­ via Roma LODI Ô CODOGNO
sereno sereno 155 ­ Tel. 0377/56300 ­ Nottur­ 6.33; 6.48; 7.27; 7.49; 8.10; 8.32; 8.53; 9.49; 10.46; 11.54; 12.49; 13.20;
toccheranno i 15 gradi. sterile velatura altrove. LUNA no 14.20; 14.49; 15.20; 16.20; 16.49; 17.10; 18.09; 17.55; 18.23; 18.29;
Temperature: stabili Temperature: in lieve aumento 18.41;19.07;19.45;20.09;20.49;21.10;21.45;22.10;23.09;00.10
2010 Mancano 291
Venti: In pianura: deboli da ONO; Venti: In pianura: moderati da O; giorni al ZELO BUON PERSICO CODOGNO Ô LODI
Giorni Trascorsi
A 2000 m: moderati da N; A 3000 A 2000 m: moderati da NO; A 74 2011 FARMACIA MORTARI ­ via Melzo 5.31;5.54;6.23;6.34;6.59;7.16;7.21;7.54;9.00;10.53;12.53;13.22;
Luna Nuova
m: forti da N. Fonte: 3BMeteo.com 2 ­ Tel. 02/9065157 ­ Notturno 14.21; 15.53; 15.59; 16.22; 16.55; 17.02; 17.32; 18.32; 18.53; 19.59;
20.53; 21.09; 21.59; 22.09
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 7
il Cittadino
Sezione

Lodigiano & dintorni


LO HA COMUNICATO IL PRESIDENTE DEL GRUPPO FRATTA PASINI ALL’ASSEMBLEA DEI PICCOLI AZIONISTI, DOVE SI È RIPARLATO DELLE CESSIONI

Banco Popolare, il dividendo si allontana


Il governatore di Bankitalia sconsiglia la distribuzione degli utili
n Dopo settimane di ottimismo
è arrivata la frenata. «Non sap­
piamo se ci saranno dividendi, il
gover natore di Bankitalia ha
mandato una circolare sconsi­
gliando la distribuzione degli
utili». Lo ha detto il presidente
del Banco Popolare, Carlo Fratta
Pasini, sabato pomeriggio a Lo­
di.
L’avvocato veronese è intervenu­
to all’assemblea dell’associazio­
ne piccoli azionisti, rappresen­
tanti da Franco Vecchi e Marco
Vighi. Davanti alla platea dei so­
ci, tra cui alcuni dipendenti del
Banco, Fratta Pasini ha analizza­
to il momento del più grande isti­
tuto popolare italiano, iniziando
dal tema della vendita delle so­
cietà controllate: «La nostra ban­
ca ha coefficienti patrimoniali
inferiori a quelli medi del siste­
ma bancario ­ ha detto il presi­
dente ­ e questo nonostante l’uti­
lizzo dei Tremonti bond, che pe­
raltro hanno un costo insoppor­ Da sinistra Marco Vighi, Carlo Fratta Pasini e Franco Vecchi sabato a Lodi
tabile dopo il quarto anno dal­
l’emissione. Per questo abbiamo
chiesto soldi ai soci in modo soft,
con il prestito obbligazionario
convertibile da un miliardo di
euro, che sta andando bene. È un
primo passo, non esaustivo. Ra­
«Il credito erogato nel 2009
gionevolmente il Banco è chia­
mato a dimagrire. Oltre a eredità
pesantissime dobbiamo smaltire
ha il segno positivo davanti
Italease ed Efibanca, che ci dan­
no dispiaceri significativi».
Se la strada delle cessioni è trac­ Un momento dell’assemblea dell’associazione dei piccoli azionisti che si è riunita ed ha ascoltato Fratta Pasini
e abbiamo aumentato i mutui»
ciata, per il momento non è atte­
so invece nessun dimagrimento
sul fronte della gover nance:
l’ipotesi di riunire i consigli di
sorveglianza e di gestione in un
unico organo, più snello e meno SONO VENUTE ALLA LUCE LE VOLTE AFFRESCATE ED È STATA RESTAURATA LA FACCIATA. IL PROPRIETARIO: «IL SOGNO ORA È REALTÀ»
costoso, probabilmente non tro­
verà applicazione dal 2011: «In
questo momento siamo impegna­
ti su patrimonio e redditività ­
ha precisato Fratta Pasini ­. A
valle del rinnovo del consiglio di
sorveglianza la governance po­
Palazzo Villani, un gioiello tornato a splendere
trà essere uno dei temi di rifles­
sione».
Nonostante le “zavorre” che ne
Presentati i risultati dei lavori di recupero dell’edificio di via Garibaldi
minano la crescita, la vita ordi­ n Volte completamente affrescate
naria del Banco mostra almeno che raffigurano scene mitologiche,
due segnali incoraggianti. «Il stucchi di enorme valore artistico
credito erogato nel 2009 ha il se­ e pregiate rifiniture. È un autenti­
gno positivo ­ ha annunciato co gioiello riportato alla luce l’edi­
Fratta Pasini ­: come sistema del­ ficio di palazzo Villani in via Gari­
le banche popolari siamo vicini baldi a Lodi. È stata restaurata
al mondo delle Bcc e al di sopra l’imponente facciata, che è tornata
delle altre banche. Abbiamo au­ alla sua gradazione d’origine, poi è
mentato i mutui e il credito ver­ stato messo in atto un intervento
so famiglie e piccole­medie im­ conservativo per evidenziare le dif­
prese». ferenze di stile che hanno contrad­
Il secondo segnale positivo arri­ distinto l’immobile e restaurato il
va dalla crescita dei soci: «Ab­ ciclo pittorico. E il risultato è dav­
biamo 216mila soci, pochi rispet­ vero straordinario, con opere figu­
to ai clienti ­ ha osservato il pre­ rative di immensa bellezza e che
sidente ­: se vogliamo veramente narrano temi classici, come gli epi­
essere banca popolare dobbiamo sodi della guerra di Troia e della
crescere. E’ significativo però vita degli dei nell’Olimpo.
che nel 2009, con il ritorno al­ I lavori sono stati presentati nel po­
l’utile della Banca Popolare di meriggio di sabato, alla presenza
Lodi, sono arrivati anche nuovi di moltissimi invitati. Le opere so­
soci lodigiani». no iniziate nel gennaio 2008, pro­
Proprio da Lodi è partita una ri­ gettate e dirette dall’architetto Pa­
chiesta precisa: l’indotto del ola Benelli, figlia dell’avvocato An­
Banco deve essere redistribuito gelo Benelli di Casalpusterlengo,
in tutte le “province dell’impe­ proprietario dell’immobile. «Era
ro” e non solo a Verona. «Stiamo un sogno che coltivavamo da anni,
combattendo per mantenere la quello di mettere a posto questo pa­
nostra struttura federale ­ si è di­ lazzo, da quando circa 30 anni fa Qui sopra gli intervenuti alla manifestazione ufficiale di presentazione dei lavori e, qui sotto, la volta del salone d’onore che raffigura l’Olimpo e i suoi dei
feso Fratta Pasini ­, per conti­ presi in affitto dei locali in questo
nuare ad avere un approccio lo­ cortile ­ ha spiegato il proprietario, per il recupero di molte sale che
calistico dobbiamo conservare le anche con un po’ di emozione per il versavano in uno stato di degrado.
banche dei territori e questa gran risultato raggiunto ­. Così cre­ Anzitutto l’edificio nasce come
scelta è poco capita a livello go­ diamo di aver lasciato un’opera im­ una struttura formata da parti dif­
vernativo, penso al fatto che l’Iva portante per la città». È intervenu­ ferenti, oltre che diviso tra piano
infragruppo non è più neutra. ta anche la ex responsabile per la terra e primo piano. Risale al Cin­
Dobbiamo far coincidere le solu­ soprintendenza per i beni architet­ quecento circa, anche se un ele­
zioni più congeniali con la neces­ tonici di Milano, Silvana Garufi, gante scalone è del Seicento e di un
sità di far quadrare i bilanci: lo che ha seguito da vicino l’interven­ secolo successivo sono alcune pavi­
abbiamo fatto presente alle forze to. «Facevo visita in cantiere quasi mentazioni. Il palazzo è caratteriz­
politiche. È curioso che il gover­ una volta alla settimana e devo di­ zato da un importante portale del
no, dopo aver avviato il federali­ re di essere un po’ emozionata an­ tardo Cinquecento, con decorazio­
smo fiscale, abbia bastonato le ch’io per il risultato raggiunto ­ ha ni riprese nelle finestre, nelle cor­
banche che hanno un sistema fe­ detto ­, questa è stata una proprietà nici e nei timpani. E lascia quasi
derale». Ultime battute riservate illuminata e invito tutti i titolari di senza fiato il salone al piano terra
allo sport: il socio Angelo Anto­ immobili di pregio a seguire que­ con la volta completamente affre­
niazzi ha chiesto soldi per il Fan­ sta strada per favorire un recupero scata, che ripercorre alcune delle
fulla. Fratta Pasini, prima di dei beni culturali». Poi di fronte al pagine delle Metamorfosi di Ovi­
spegnere il microfono, ha rivela­ pubblico, tra cui illustri ospiti (il dio, con interessanti riferimenti al
to che è in scadenza il contratto sindaco Lorenzo Guerini, che si è mito: al centro della scena e sospe­
di sponsorizzazione con la Ju­ complimentato per il restauro, poi si tra le nuvole, proprio i dei del­
ventus (3 milioni di euro l’anno). il presidente del Banco Popolare l’Olimpo. Infine è stato presentato
La sensazione è che Verona non Carlo Fratta Pasini, il prefetto Peg anche il volume nel quale si riper­
voglia più abbinare il marchio Strano Materia e la presidente del corre la storia del palazzo dal pun­
del Banco alla “Vecchia signo­ Tribunale, Adriana Garrammone) to di vista artistico e architettoni­
ra”. dalla progettista e da una restaura­ co.
Lorenzo Rinaldi trice sono stati illustrati i lavori Matteo Brunello
8 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Lodi
IN CERCA DI AIUTO SOPRATTUTTO DISOCCUPATI CON UNA FAMIGLIA ALLE SPALLE, SPESSO STRANIERI

Fondo diocesano di solidarietà:


400 le richieste lo scorso anno
n Per la maggior parte disoccu­
pati, spesso con una famiglia a
carico e in molti casi di origine
straniera. È questa la fisionomia
di coloro che hanno presentato
domanda per accedere al fondo di
solidarietà per le famiglie, pro­
mosso dalla diocesi di Lodi. Poco
più di 400 le richieste nel corso
del 2009, con una disponibilità
del fondo che ha sfiorato gli
840mila euro. Le istanze accolte Da sinistra monsignor Franco Anelli e il vicario monsignor Iginio Passerini
sono state ben 242, quindi oltre la
metà. In più un gran numero di
esigenze di aiuto è emerso dalla
Bassa, quindi dai vicariati di Ca­
sale e Codogno. I dati sono stati
presentati nel corso di un conve­
gno organizzato sabato mattina
all’interno del seminario vesco­
vile.
Ad aprire i lavori, l’intervento
del vicario generale della diocesi,
monsignor Iginio Passerini che
ha ricostruito le fasi di istituzio­
ne del fondo, nato nel febbraio
2009 con uno stanziamento inizia­
le della diocesi e poi cresciuto
con il contributo di fondazioni e
grazie alla generosità di privati.
La filosofia dell’intervento della Da sinistra Paola Arghenini, Carlo Daccò e Giorgio Savino nel corso dei lavori che si sono tenuti in seminario
diocesi è stata quindi illustrata
da Carlo Daccò, direttore per l’uf­ ziale il richiamo alla fratellanza, nitoraggio che abbiamo effettua­ famiglie monoparentali».
ficio dei problemi sociali della come ideale possibile e dovero­ to delle domande pervenute risul­ La forma di distribuzione dei fon­
diocesi: «La solidarietà è uno dei so». ta che sono soprattutto persone di è stata in prevalenza quella di
pilastri fondanti della dottrina E ha preso quindi la parola il ve­ dai 30 ai 40 anni, emerge inoltre un contributo a fondo perduto a
sociale della Chiesa. E mai come scovo, monsignor Giuseppe Meri­ che sono più esposti alla crisi co­ scadenza mensile, poi in alcuni
ora è necessario sottolineare il si, che ha ricordato l’iniziativa loro che svolgono lavori precari e casi è stata erogata una tantum e Le persone che hanno assistito alle relazioni che si sono susseguite sabato
valore del bene comune, in una del prestito della speranza della famiglie con figli a carico ­ ha sostenuto solo qualche progetto
società spesso segnata da indivi­ Cei. Poi Paola Arghenini, refe­ analizzato ­. In diversi casi si evi­ di microcredito. Inoltre è stata in­ gnità molte famiglie», una di­ Savino del Consorzio lodigiano
dualismo e perdita del senso civi­ rente Caritas e rappresentante denzia anche una fragilità fami­ vocata da monsignor Franco mensione educativa e pedagogi­ servizi alla persona, che ha fatto
co, dove prevale il “si salvi chi per il fondo di solidarietà è entra­ liare che appesantisce ulterior­ Anelli, vicario foraneo di Casale, ca, per formare di più alla sobrie­ il punto del fondo di solidarietà
può e i così fan tutti” ­ ha eviden­ ta nel merito delle varie richieste mente forme di indebitamento, l’esigenza di recuperare da que­ tà e al risparmio. Infine ha porta­ provinciale.
ziato ­In questo ambito è essen­ pervenute per il fondo. «Dal mo­ tanto che in difficoltà risultano le sta crisi che ha «offeso nella di­ to il proprio contributo Giorgio Matteo Brunello

L’AVVENTORE ERA STATO RIPRESO A CAUSA DI EFFUSIONI ECCESSIVE CON UNA RAGAZZA LA CANTANTE ED EURODEPUTATA DEL PDL SI È VISTA AL MEMORIAL CASTELLOTTI

Una rissa al ristorante giapponese Iva Zanicchi fa una tappa a Lodi


tra addetto alla sicurezza e cliente per sostenere Tadi e la Guarischi
n Una rissa rovina la serata al mendo che fosse un coltello si è A Lodi siamo uno dei pochi loca­ n «Tre, due, uno e via....». Van­ presenze alto,
Future fusion di via Ferrabini. girato e ha reagito ­ racconta an­ li che rimane aperto fino alle 3 ta un ospite molto speciale il pari a circa il
Il ristorante, a due passi dal fiu­ cora il titolare ­. Mi rendo conto della mattina nel fine settimana, Memorial Eugenio Castellotti. 9 6 p e r c e n t o.
me, che offre specialità orientali che ha sbagliato. L’operatore era alle 2 gli altri giorni. È un pecca­ A fare da starter alla carovana Inoltre risulto
e giapponesi, condite con musi­ nuovo, chiamato in servizio per to che succedano queste cose. Ne di auto, ieri mattina alla Bipiel­ in ottava posi­
ca anni ‘60 e ‘70, sabato notte è una sostituzione. La squadra vanno di mezzo la nostra imma­ le City, era presente la cantan­ zione su tutti
stato protagonista di una brutta della sicurezza però è esterna, si gine e la nostra reputazione. Per te, presentatrice ed europarla­ p e r i l avo r i
avventura. Il nuovo giorno ave­ assumerà le sue responsabilità. quanto mi riguarda, quello che mentare del Popolo della liber­ por tati avan­
va appena fatto capolino, i clien­ Io sono convinto e lo dico sem­ ho cercato di fare io, sabato sera, tà Iva Zanicchi. ti».
ti, un centinaio circa, prove­ è stato di calmare un po’ gli ani­ «Questa è una manifestazione A fianco poi
nienti anche da fuori provincia, mi. Quel ragazzo è entrato al­ molto simpatica e interessante, del candidato
erano sereni, quando la serata n Sul posto l’una e all’una e mezza era già che sono venuta a seguire ­ è in­ per le comuna­
ha subito, invece, un’immediata la polizia fuori. Dal prossimo fine settima­ tervenuta ­ ma sono a Lodi an­ li sostenuto da
inversione di rotta. e un equipaggio na metteremo delle regole anco­ che per sostenere la campagna Pdl, Lega nord
Il titolare è ancora contrariato del servizio 118: ra più ferree per selezionare i elettorale del candidato per le e lista civica
per quello che è successo nel suo clienti del ristorante. Mi dispia­ regionali del Popolo della liber­ “Insieme per i
locale. «All’una ­ racconta que­ l’avventore ce, ma la gente ci apprezza, vie­ tà, Monica Guarischi, e il can­ Lodigiano”,
st’ultimo ­ sono entrate due cop­ è stato portato ne anche da fuori per cenare da didato sindaco per il centro de­ Sergio Tadi, la
pie. Il ragazzo di una delle due al pronto noi». stra, Sergio Tadi». La celebre nota donna
esagerava con gli atteggiamenti soccorso Il titolare ha proprio l’umore a cantante ha poi tracciato un bi­ dello spettaco­
affettuosi nei confronti della fi­ terra. «Facciamo molti sacrifici lancio del suo impegno a Stra­ Iva Zanicchi con Monica Guarischi e Sergio Tadi (a destra) lo e da tempo
danzata, così è intervenuto per ottenere dei risultati ­ la­ sburgo. «Diversi sono i temi anche espo­
l’operatore della squadra di si­ pre che qualsiasi cosa succeda menta ­ e poi ci imbattiamo in che ho affrontato dall’avvio del­ protagonista di alcuni viaggi in nente Pdl ha espresso la sua vi­
curezza. Quest’ultimo ha fatto non bisogna mai replicare». La casi come questo. L’uomo della la legislatura, a partire dalla Africa, nello specifico in Ango­ cinanza alla città di Lodi: «Ci
capire alla coppia che si trovava disputa, infatti, a quel punto, è sicurezza ha sbagliato, ma l’av­ musica e dall’attenzione alla la, dove ho potuto vedere da vi­ sono venuta più volte, anche
in un luogo pubblico e che se vo­ diventata più accesa. «L’avven­ ventore era fuori di sé. Ha sca­ salute nel mondo dello sport», cino situazioni di estrema po­ l’anno scorso per la campagna
leva continuare con le effusioni tore ha continuato a gridare che valcato anche la rete e mi sono ha riferito. vertà, per cui sono necessari elettorale. Devo dire che è una
avrebbe dovuto lasciare il locale. lui era da tanto tempo che non si preso un pugno». In particolare ha citato le ini­ interventi di emergenza», ha città che conosco abbastanza
Le osservazioni però non sono divertiva così e aveva tutto il di­ Sul posto sono arrivate la poli­ ziative di prevenzione nei con­ dichiarato. bene, visto anche che è vicino a
piaciute, in particolare all’uo­ ritto di farlo ­ aggiunge il diret­ zia e un’ambulanza del 118. Il fronti della Sla, la sclerosi late­ E non è mancato un riferimen­ San Donato dove vivono molti
mo, il quale ha reagito». tore del locale ­. Poteva divertir­ cliente è stato portato al pronto rale amiotrofica, che ha colpito to alle polemiche, per essere fi­ dei miei parenti».
A quel punto le cose si sono fatte si, certo, ma rispettando, ovvia­ soccorso di Lodi, in codice ver­ già diversi sportivi. Inoltre ha nita in passato nell’elenco degli E quindi via ancora, a indiriz­
più complicate. «Il ragazzo della mente, le regole in vigore all’in­ de, con una lieve ferita alla te­ messo al centro della sua azio­ europarlamentari più assenti zare le auto storiche verso il lo­
sicurezza ha raccontato di esser­ terno del locale pubblico. Mi di­ sta. ne anche l’interesse per i paesi dall’aula. «In questa legislatu­ ro percorso nel territorio.
si sentito graffiare sul collo, te­ spiace: la serata è stata rovinata. Cristina Vercellone in difficoltà. «Sono stata anche ra ho totalizzato un livello di M. B.

DALLA PRIMA PAGINA evidentemente sbagliata). Basta re assortite ovunque. Naturalmen­ plotti e fantasmi.
guardare le immagini di Inter­ te ne è nato un caso nazionale e Certo, poi la percentuale di errori

La rabbia Sampdoria: non si troverà traccia


di un errore decisivo di Tagliaven­
to. È stato fiscale, ma contro tutti.
perfino il “New York Times” ha
definito il tecnico portoghese un
“uomo sì di successo, ma rincorso
non è bassa: basta vedere il rigore
a Firenze non fischiato da una
delle giacchette nere più brave al

che non Poi però la serata si è trasformata


in una caccia metaforica alla giac­
chetta nera, il gesto delle manette
e contorto”. Lui ha subito ribattuto
che non ha mai insultato un arbi­
tro in vita sua e che prova vergo­
mondo come Rosetti: consoliamoci
col fatto che fuori dal Belpaese non
se la passano affatto meglio, come

muore mai di Mourinho, le urla e gli spintoni


nel tunnel dello spogliatoio, costati
cari oltre che al tecnico, anche a
gna per cosa è avvenuto in Italia
nel 2006, ma ci sono tanti modi per
surriscaldare un ambiente e il
insegna Ovrebo e il suo guardali­
nee, capaci di rovinare un’impresa
come quella che stava costruendo
originare un’esasperazione cattiva, Muntari e Cambiasso, appiedati mago di Setubal sembra dialettica­ la Fiorentina a Monaco. Resta il
che non riguarda solo le frange dal giudice sportivo. Questa sin­ mente molto preparato anche a problema di fondo dell’istigazione:
ultrà, ma come una pestilenza si drome di accerchiamento che l’In­ questo clima, oltreché a vincere le anche se subiscono torti, i dirigenti
propaga di bocca in bocca, augu­ ter cova da decenni, una volta partite sul campo. È proprio la e i giocatori del nostro calcio devo­
randoci che non si trasmetta anche almeno la si poteva spiegare con i mutazione genetica da allenatore a no a tutti i costi usare toni più
“di mano in mano”. “maneggi” che hanno originato la capopopolo trascinatore di folle, consoni. Lo ha ricordato Abete, lo
Ciò che è avvenuto due sabati fa a Calciopoli del 2006. Oggi che le l’aspetto che più preoccupa, nono­ ha ribadito Galliani, lo dimostrano
San Siro dovrebbe far profonda­ nebbie si sono diradate e che gli stante la signorilità di un presiden­ nei fatti i Della Valle, tra i più
mente riflettere i signori del pallo­ errori arbitrali possono definirsi te come Moratti, che invece al colpiti da errori che ormai dovreb­
ne nazionale. Il clima di intimida­ solo tali (e in questo caso neanche), contrario cerca quasi sempre di bero farci largamente riflettere
zione, in parte già annusato nel c’è il sospetto che questa strategia stemperare le tante polemiche. E sull’uso della tecnologia in campo.
derby di ritorno, è tornato a mate­ stile “Soli contro tutti” serva a che questa adrenalina fosse conta­ Occorre pensarci in tempo, se si
rializzarsi pesante, coinvolgendo nascondere altro. giosa (e pericolosa) ce ne eravamo vuole che gli stadi tornino ad esse­
come in un tritacarne, tutto e tutti, In tanti rimproverano ora al club accorti da tempo, visto che ormai, re luoghi di aggregazione e non
primo fra tutti l’arbitro Tagliaven­ nerazzurro: sei primo da tre anni, dopo qualsiasi decisione arbitrale, polveriere pronte ad esplodere da
to, reo soltanto di aver preso delle vinci quasi sempre, eppure al pri­ qualsiasi presidente di Serie A si un momento all’altro.
decisioni giuste (ma dalla parte mo cambio del vento, vedi congiu­ sente autorizzato a rievocare com­ Leo Gabbi
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 9
il Cittadino
Lodi
IL VOTO A LODI ­ 8 I CANDIDATI AL BROLETTO SI CONFRONTANO SU UN TEMA SPESSO CONDIZIONATO DALLA CARENZA DI RISORSE

L’insostenibile leggerezza della cultura


Le idee non mancano, ma in agguato c’è il patto di stabilità
LORENZO GUERINI SERGIO TADI

«Festival «Riscoprire
di alta qualità le bellezze
e una biblioteca nascoste
tutta nuova» della città»
n Lorenzo Gue­ n Riscoprire le
rini non ha dub­ peculiarità
bi, in caso di vit­ “made in Lodi”
toria si continua e portare alla
sulla stessa stra­ ribalta le bel­
da. A dire la ve­ lezze nascoste
rità, la sua squa­ della città. Ser­
dra è già al lavo­ gio Tadi, in
ro, la rassegna corsa per le co­
dedicata ai vizi munali per tut­
capitali è finita e to il centrode­
si sta già pensan­ stra, conta di
do a come “rim­ poter coinvol­
piazzarla”. «Nel 2010 ci sarà un’al­ gere nella programmazione de­
tra iniziativa ­ spiega ­, che sarà de­ gli eventi culturali anche i “vi­
dicata ai comportamenti umani, si cini di casa” che abitano nelle
sta già studiando come realizzarla. province limitrofe. «Servirebbe
Inoltre, si è pensato di rendere il una mappa di tutto ciò che è cul­
Festival della letteratura femmini­ tura ma che non è ancora cono­
le un appuntamento biennale, pro­ sciuto ­ dice ­, attraverso un con­
prio quest’anno è prevista la secon­ fronto con gli altri capoluoghi,
da edizione». Per il primo cittadino da Cremona a Montava per arri­
uscente sono stati proprio i festival vare a Bergamo, cercando di im­
il cuore della cultura: «Gli eventi parare anche dalle altre espe­
hanno richiamato grande attenzio­ rienze e creando delle collabo­
ne e migliorato la percezione della razioni. Insomma, una cultura
città, in una recente classifica Lodi che sfondi un po’ i confini e che
si posizionava al settimo posto su sia capace di creare una grande
107 province per gradimento del­ impronta territoriale». Uno de­
l’offerta». I progetti in corso, ricor­ gli obiettivi della coalizione è
da Guerini, sono numerosi: dalla quello di riorganizzare gli spazi
realizzazione della nuova bibliote­ Un’immagine dello spettacolo rappresentato nel luglio del 2008 in piazza della Vittoria e dedicato alla celebrazione degli 850 anni di fondazione della città di Lodi dedicati agli eventi, anche attra­
ca al museo civico, dal museo della verso il legame con le associa­

A
stampa all’allargamento del museo lcune idee volano alto. C’è chi sogna un’accademia teatrale capa­ Alcuni dei protagonisti in gara vorrebbero organizzare manifestazioni zioni. «Si potrebbe pensare per
dedicato a Paolo Gorini. Il sindaco ce di sfornare talenti e chi invece pensa a una mostra d’arte con­ capaci di scovare i “vip” del futuro e portarli alle stelle. Altri realizze­ esempio agli spazi nuovi dell’ex
sa benissimo che ogni amministra­ temporanea dedicata a Ugo Maffi, il celebre pittore lodigiano; c’è rebbero un percorso turistico a tappe per le strade del centro storico, Linificio ­ continua Tadi ­, dan­
zione dovrà fare i conti con le rigi­ chi intravede la possibilità di un tour a spasso per le bellezze del facendo pagare un unico biglietto ai forestieri per entrare nei musei, do vita a luoghi dedicati alle di­
de regole dettate dal patto di stabi­ centro storico e chi utilizzerebbe le aree dismesse per creare dei centri nelle chiese e nei palazzi. Uno dei nodi più problematici sembrerebbe verse espressioni culturali di
lità, ma ritiene che queste non sia­ giovanili. Questa volta i candidati in corsa per il Broletto si confronta­ essere quello della biblioteca, attualmente al centro di una serie di lavo­ tutti i tipi, dall’architettura al­
no un limite agli investimenti del no sulla cultura, svelando alcuni dei progetti che porterebbero a termi­ ri di ristrutturazione. Gli orari di apertura e i servizi a disposizione, so­ l’enogastronomia. Un altro po­
settore. «Credo che i soldi utilizzati ne in caso di vittoria. prattutto quelli tecnologici, non sono considerati all’altezza degli uten­ sto da riconsiderare e che po­
per la cultura non siano mai sacri­ Dalle diverse dichiarazioni emerge la necessità di promuovere una se­ ti, per questo motivo c’è chi torna a chiedere più flessibilità e la possibi­ trebbe essere sfruttato in que­
ficati, sono importanti per la città ­ rie di appuntamenti fissi capaci di attirare l’attenzione delle province lità di navigare in internet senza problemi. sto senso è l’Isola Carolina, op­
conclude ­, certamente bisogna te­ vicine, soprattutto per quanto riguarda i festival. Uno degli eventi forse Anche se la questione passa spesso in secondo piano, la nuova ammini­ pure il parco di Villa Braila». Il
nere ben presente il bilancio, ma la destinato a diventare il fiore all’occhiello della città del Barbarossa è strazione dovrà sempre tenere gli occhi ben puntati al bilancio. Il guaio candidato di Pdl e Lega sottoli­
collaborazione con i privati per­ proprio il Festival della letteratura femminile, la prima edizione della sarà quello di riuscire a garantire un’offerta culturale di tutto rispetto nea che «di cultura non si è mai
mette di avere delle risorse, per su­ kermesse è andata in scena nel 2008, diretta dal vaticanista Rai Giusep­ pur con risorse limitate: il patto di stabilità è pur sempre in agguato. sazi, bisogna essere sempre
perare le criticità si è creata una pe De Carli e capace di attirare ospiti del calibro di Alda Merini. Greta Boni pronti a recepire nuovi stimoli,
rete di collaborazioni». per questo… largo ai giovani».

STEFANO BUZZI FRANCESCO MILANESI GABRIELLA GAZZOLA GIANMARIO INVERNIZZI

«Basta iniziative «Organizzare C’è chi sogna un’accademia «Un circuito «L’obiettivo?
a senso unico, eventi alternativi teatrale e chi una mostra d’arte turistico Creare luoghi
educazione coinvolgendo contemporanea o una platea che valorizzi per lo scambio
civica a scuola» i gruppi giovanili» per “vip” del futuro il centro storico» delle idee»
n Per Stefano n Il so gno nel n Gabriella Gaz­ n La cultura
Buzzi, aspirante cassetto è quello zola, candidata deve conquista­
sindaco della li­ di realizzare una per l’Udc, va drit­ re le aree di­
sta “Lodi che mostra perma­ ta al punto: «Per messe. Gianma­
verrà”, la cultu­ nente di arte la cultura biso­ rio Invernizzi,
ra è stata fino a contemporanea gna fare di più». leader dei mo­
questo momento dedicata a Ugo Tenendo in con­ vimenti di de­
“one way only”: Maffi, il famoso siderazione il stra, sostiene
a senso unico. artista lodigia­ ruolo delle asso­ che iniziative e
Dal suo punto di no. E anche se il ciazioni e cercan­ manifestazioni
vista, però, “fare diretto interessa­ do di attirare l’at­ dovrebbe impa­
cultura” vorreb­ to fino a questo tenzione delle al­ dronirsi degli
be dire ripartire momento non ne tre province sul­ angoli della cit­
dalle scuole e dall’educazione civi­ sa ancora nulla, i giovani di “Pri­ le manifestazioni della città del Bar­ tà che possono ancora essere re­
ca: «Più in generale ­ spiega ­, cre­ mavera lodigiana” promettono di barossa: «Lodi deve diventare appe­ cuperati. «Alcune zone dismesse
do che il comune, di concerto con darsi da fare per realizzare un pro­ tibile anche per gli altri, bisogna fi­ potrebbero essere impiegate per
la Provincia, dovrebbe riportare getto che «porterebbe lustro alla cit­ delizzare gli ospiti, anche attraverso realizzare parcheggi ­ afferma ­,
sui banchi di scuola l’educazione tà, inoltre sarebbe un investimento appuntamenti con una scansione mentre altre per creare dei punti
civica, attraverso una ripresa del sul futuro, potremmo persino anti­ precisa. Ma si deve avere l’occhio di aggregazione per giovani e an­
senso civico. Insomma, bisogna ri­ cipare Milano». Francesco Milane­ lungo e vedere che cosa offrono gli ziani, luoghi in cui ci sia spazio
cominciare da zero». Una delle si, candidato sindaco di “Primavera altri territori». La Gazzola è convin­ per persone di diverse formazio­
idee in campo sarebbe quella di lodigiana”, ritiene che Lodi abbia ta che la biblioteca debba essere ri­ ni politiche e appartenenti a di­
aprire le porte del municipio agli bisogno di coinvolgere i ragazzi e le lanciata, sotto diversi aspetti, a par­ verse culture, solo così è possibi­
studenti, per mostrare loro come ragazze nei suoi progetti: «Sono sta­ tire dagli orari di apertura fino ad le lo scambio di opinioni. Diversi
funziona la “macchina ammini­ te fatte diverse iniziative ­ afferma ­, arrivare alle nuove tecnologie a di­ anni fa mi sono schierato aperta­
strativa”. Il coinvolgimento diret­ alcune anche importanti, come il sposizione degli studenti. «La bi­ mente contro la realizzazione di
to dei più giovani potrebbe avveni­ festival dedicato ai vizi capitali, ma blioteca non può essere solamente il un centro giovanile, ma a distan­
re attraverso un concorso a premi, tra il pubblico… di giovani ce n’era­ luogo dove prendere in prestito e re­ za di tempo posso dire che ho
con l’obiettivo di ricevere un con­ no un po’ pochi, è difficile coinvol­ stituire i libri ­ dice ­, ma deve diven­ sbagliato, temevo la nascita di
tributo sulle proposte culturali. gerli, eppure bisogna invogliarli». tare luogo di produzione di cultura, un altro Leoncavallo, in realtà
Alle nuove generazioni sarebbe Prima di tutto, si potrebbe partire luogo di conversazione, di incontri. questo è un modo per arricchir­
garantito l’accesso gratuito a in­ da piazza della Vittoria, cercando di Inoltre, la bellissima Sala dei Filip­ si». Invernizzi sottolinea che la
ternet in diverse parti della città. farla rivivere attraverso manifesta­ pini all’interno dovrebbe essere fi­ cultura si diffonde con il teatro e
Buzzi ritiene che il programma de­ zioni ed eventi. Poi, diventerebbero nalmente aperta al pubblico, natu­ con l’arte, ma soprattutto con lo
dicato alla cultura dovrebbe com­ fondamentali la creatività e l’aiuto ralmente facendola entrare in un scambio di idee. Il giudizio sulle
prendere qualsiasi attività, dalla delle associazioni: «Bisogna coin­ circuito turistico e con tutte le cau­ attività messe in campo dalla
programmazione teatrale a quella volgere i diversi gruppi giovanili ­ tele del caso». E a proposito di “cir­ giunta Guerini non è negativo,
cinematografica: «Tutte le iniziati­ aggiunge Milanesi ­, anche perché cuito”, la punta di diamante del­ ma a questo punto si dovrebbero
ve in campo vanno bene ­ commen­ potrebbero dare un “taglio” diverso l’Udc un percorso lo ha già in men­ incentivare oratori e sorvegliare
ta ­, l’importante è che non siano alle iniziative e allo stesso tempo te, attraversa tutto il centro storico il mondo dello sport. «Ormai nel­
“sbilanciate” ma moderate, è im­ potrebbero garantire un risparmio. passando dai palazzi, dai musei e le società sportive è in atto un
portante vedere quali sono i gusti Inoltre, sarebbe interessante scova­ dalle chiese più prestigiose, un giro cambiamento ­ commenta ­, la
della città e poi assecondarli». “Lo­ re talenti locali per poi portarli alla completo che i forestieri potrebbero maggior parte cerca solamente
di che verrà” vuole riscoprire e ribalta». “Primavera lodigiana” è percorrere pagando un solo bigliet­ di sfornare campioni. Bisogna
promuovere la Lodi Murata nei sicura del fatto suo: «I lodigiani to. «Infine, si potrebbero utilizzare saper distinguere tra coloro che
circuiti turistici internazionali, stanno volentieri in casa, è vero, gli spazi sopra al teatro alle Vigne danno spazio ai giovani, tenen­
oltre al sostegno dei prodotti lodi­ ma se c’è qualcuno di interessante per creare un’accademia teatrale, doli alla larga dai guai, e tra co­
giani e del festival dedicato al allora si può stare sicuri, escono di una scuola di piccolo teatro in gra­ loro che vogliono ottenere solo
tromp l’oeil. casa e partecipano». do di rilasciare un diploma». dei risultati».
10 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Sudmilano
SAN DONATO n ATTIMI DI PAURA PER FEDERICA ROTA CHE GESTISCE IL NEGOZIO DAVANTI AL POLICLINICO ED È MOLTO CONOSCIUTA A LODI

Aspetta la chiusura e rapina il market


Un ragazzo italiano punta un coltello alla gola della responsabile
SAN DONATO Si gira per chiudere MELEGNANO
la porta del supermercato Dìper­
Dì e si trova un coltello puntato
in faccia. È successo sabato scor­ Un giovane portiere Ortaggi avariati
so a Federica Rota, la figlia
36enne del noto salumiere Ugo finisce all’ospedale sequestrati
che, a Lodi, nel supermercato di dopo un infortunio
via Marescalca, ha preso per la
gola con salami e patè di produ­ n Prende un calcio in faccia al mercato
zione propria, generazioni di durante una partita a Mele­
clienti.
Erano passate da 15 minuti le 7.30
gnano, attimi di paura per un
giovane portiere di Crespiati­
di Melegnano
di sera, orario di chiusura del mi­ ca. L’infortunio è avvenuto MELEGNANO Un nuovo blitz della
nimarket, ubicato davanti al poli­ sabato pomeriggio sul campo polizia locale di Melegnano, se­
clinico di San Donato. Un ragaz­ di largo Crocetta, quando il questrati cinquanta chili di or­
zo, giovane, italiano, tra i 20 e i 17enne portiere residente a taggi avariati agli abusivi del
25, alto, capelli biondi rasati e ab­ Crespiatica ha preso un for­ mercato. Gli agenti sono entrati
bigliamento verde militare, ha tuito calcio sul volto da un in azione nella mattinata di ie­
voluto entrare a tutti i costi. Una giocatore avversario, che ri, quando hanno circondato un
sciarpa alzata fino a coprirgli il naturalmente non aveva alcu­ gruppo di ambulanti irregolari
naso lo rendeva difficilmente ri­ na intenzione di fargli male. che si sono dati appuntamento
conoscibile. «Stiamo per chiude­ Sta di fatto che l’episodio ha in via Conciliazione a pochi me­
re, è già tardi», ha detto Rota che richiesto l’intervento dei vo­ tri dal mercato alimentare di
è responsabile del punto vendita. lontari della Croce bianca di piazza IV Novembre.
«È una roba veloce», ha risposto Melegnano, che hanno pron­ Si tratta soprattutto di giovani
lui, poi si è fatto largo tra due si­ tamente soccorso il portiere. sudamericani tra i 20 e i 30 anni
gnori che dovevano uscire dalla Sembra in particolare che in che, soprattutto la domenica,
stessa e unica porta. Ha lasciato primo momento il giovane sono soliti ritrovarsi a Melegna­
che uno dei due passasse e si è in­ accusasse un forte mal di no per vendere in forma abusi­
filato all’interno. Quando anche testa e problemi alla vista. Di va i loro ortaggi, che ovviamen­
l’altro era uscito, la donna ha vol­ qui la decisione dei volontari te non sono conformi alle nor­
tato la schiena all’avventore insi­ di Melegnano di condurlo al mative igienico­sanitarie previ­
stente, per chiudere l’uscio a pronto soccorso del Predabis­ ste dalle leggi in materia.
chiave; giratasi di nuovo si è tro­ si per i controlli del caso. Quando hanno visto gli agenti
vata il coltello puntato in faccia. Il minimarket gestito dalla lodigiana Federica Rota, responsabile del punto vendita DìperDì di San Donato Milanese della polizia locale avvicinarsi
L’uomo si è fatto consegnare l’in­ con passo deciso, gli irregolari
casso e poi si è dileguato nelle se la sono data a gambe levate
prime ombre della sera. per le strade laterali al centro
Adesso la responsabile del nego­ città, ma hanno abbandonato
zio cerca di sdrammatizzare e di
metterla sul ridere, ma al mo­ ATTORE DI FILM A LUCI ROSSE NARCOTIZZAVA LE SUE VITTIME E LE DERUBAVA: ASSOLTA L’AMICA DI SAN DONATO in via Conciliazione le loro cas­
sette piene di carciofi, zucchi­
mento se l’è vista brutta. «Quan­ ne e ortaggi di tutti i tipi, che
do mi ha chiesto di consegnargli
l’incasso ­ racconta la 36enne ­
non ho avuto dubbi. “Te lo do su­
bito”, ho detto. Ho tirato fuori le
banconote più grosse, circa 500
euro, dal cassetto e lui se n’è an­
Il modello diventava bandito sono state tempestivamente ca­
ricate sull’auto della polizia lo­
cale. Così per diverse volte nel­
l’arco della mattinata, dal mo­
m e n t o ch e ( n o n ap p e n a g l i
agenti si allontanavano) come
dato. Non volevo ripetere l’espe­
rienza dell’altra volta. Circa 12
anni fa, quando ero ancora nel
Viene condannato a cinque anni e quattro mesi per truffa e rapina se nulla fosse gli abusivi torna­
vano puntualmente in via Con­
ciliazione. In base a una prima
negozio di via Marescalca, infat­ SAN DONATO Complici, secondo l’ac­ na. Nei giorni successivi, poi, aveva MELEGNANO stima della merce sequestrata
ti, ho inseguito un ladro per la cusa, di una vera e propria rapina: compilato alcuni assegni con la fir­ compiuta a fine mattinata,
strada e mi sono presa un pugno
in faccia. Memore di quell’episo­
L. M., di Cinisello Balsamo, fotomo­
dello e attore di film a luci rosse, è
ma falsa e li aveva spesi in alcune lo­
calità del Milanese e del Varesotto. Prende fuoco una colonnina elettrica: sembra che complessivamente
siano stati recuperati una cin­
dio, non me la sono sentita di rea­ stato condannato a 5 anni e 4 mesi Il tutto per il valore di alcune centi­ quantina di chili di ortaggi,
gire. Il coltello era di quelli lun­
ghi, per tagliare la bistecca a ta­
di reclusione, oltre a una multa da
1.800 euro per aver truffato e rapina­
naia di euro. Uno dei telefoni invece
l’aveva regalato all’amica S. B., clas­
un quartiere al buio per un paio d’ore mentre gli agenti hanno invece
desistito dall’inseguire gli abu­
vola, ma la sola idea di essere to un suo cliente dopo averlo narco­ se 1969 di San Donato Milanese. Lei n Prende fuoco una colonnina elettrica, quartiere al buio per sivi in fuga.
graffiata con quello mi intimori­ tizzato; l’amica S. B., di San Donato, non sapeva insomma che il telefoni­ un paio d’ore a Melegnano. L’incidente è avvenuto ieri matti­ Il centro di Melegnano era in­
va. Tutto è avvenuto nel giro di 5 invece inquisita per ricettazione, è no fosse rubato, motivo per il quale na in via Giardino, zona densamente abitata nella periferia fatti invaso da centinaia di av­
minuti, non di più». stata però assolta perché il fatto non è caduta l’accusa formalizzata nei sud di Melegnano. Attorno alle 11 ha preso improvvisamente ventori, per cui un’operazione
E nessuno dei compagni di lavoro sussiste. suoi confronti per ricettazione. fuoco una colonnina elettrica che si trova in prossimità del di questo tipo avrebbe signifi­
presenti nel locale si è accorto La sentenza è stata emessa dal tri­ L’anno successivo il fotomodello era marciapiede al centro della via. «Dopo aver dilaniato la colon­ cato mettere a rischio la sicu­
dell’accaduto. bunale di Sondrio, sulla base di ciò anche stato arrestato per una serie nina ­ hanno raccontato alcuni testimoni ­, la fiammata ha rezza stessa del mercato citta­
«Quando il rapinatore è scappato che è avvenuto il 24 settembre 2005. di episodi simili. Aveva narcotizza­ raggiunto anche il marciapiede, dove per fortuna in quel mo­ dino. Continua dunque senza
­ racconta, infatti, la responsabi­ All’epoca il modello aveva 23 anni: to e rapinato a Monte Mario quattro mento non stava passando nessuno». L’allarme è scattato im­ sosta la lotta contro l’abusivi­
le del DìperDì ­ ho raggiunto il aveva promesso alla sua vittima persone, due uomini e due donne, mediatamente, per cui in via Giardino si sono precipitati gli smo presente nel mercato di
bancone. I colleghi stavano ser­ notti sfrenate in sua compagnia, quarantenni, liberi professionisti, agenti della polizia locale di Melegnano e i vigili del fuoco in Melegnano. Anche ieri, del re­
vendo ancora un cliente. Ho do­ quindi è stato ospitato a Lanzada illudendoli con la prospettiva di far­ arrivo dalla stazione milanese di piazzale Cuoco, che nel giro sto, per l’intera mattinata le
vuto riferire io della rapina, non (Sondrio) per un paio di giorni in gli trascorrere una notte di sesso di pochi minuti hanno domato le fiamme. Sta di fatto che l’in­ forze dell’ordine hanno presi­
avevano sentito e visto nulla. La montagna. In realtà faceva tutto con lui. cendio ha completamente distrutto la colonnina elettrica, per diato il centro città e le aree
cassa, infatti, è nascosta dal mu­ parte di un piano prestabilito. Un Era stato arrestato dai carabinieri cui gran parte del quartiere Giardino si è ritrovato senza lu­ immediatamente limitrofe per
ro e il rapinatore è passato inos­ progetto che prevedeva, a un certo su un set cinematografico a Reggio ce. Un bel problema, insomma, dal momento che il disservizio bloccare gli ambulanti irrego­
servato. Abbiamo chiamato i ca­ punto, di far cadere nel caffè alcune Calabria dove faceva la comparsa. ha riguardato pure gli ascensori delle numerose palazzine lari.
rabinieri e questa mattina (ieri, gocce di un potente sonnifero per Le vittime crollavano con un mix di della zona. Ma anche l’impianto semaforico al centro della Martedì sera l’assemblea consi­
ndr) ho presentato regolare de­ portar via alla preda tutto il possibi­ sonnifero e cocaina. Più che il capo strada è andato fuori uso. Ecco perché in via Giardino sono liare della città sul Lambro ha
nuncia. Io sono qui da poco, ma le approfittando degli effetti del far­ di imputazione di un processo pena­ accorsi alcuni tecnici dell’Enel, che si sono dati da fare per approvato all’unanimità una
anche i miei colleghi che lavora­ maco. Rovistando nella casa e nelle le, la vita di questo giovane attore riparare i danni, provocati a quanto pare da un cortocircuito mozione presentata dal gruppo
no a San Donato da 5 anni non ri­ tasche dei vestiti il giovane ha tro­ sembra essa stessa la trama di un interno alla colonnina. Una volta giunti sul posto, poi, i tecni­ Sinistra, ecologia e libertà, che
cordano altre rapine nel negozio. vato portafoglio con tanto di docu­ film poliziesco: lui è il protagonista, ci Enel si sono resi conto che anche una seconda colonnina va proprio nella direzione di un
Per fortuna, i 500 euro erano solo menti, un libretto degli assegni, una a dispetto delle particine ricoperte elettrica nella vicina via delle Margherite era andata ko. Solo maggior controllo del mercato,
l’incasso di fine giornata. Gli al­ carta di credito e una tessera banco­ dietro le telecamere reali, che ad­ attorno alle 13 è tornata finalmente la luce nelle abitazioni che da sempre rappresenta un
tri soldi erano già stati spediti al mat, oltre a un paio di cellulari e, dormenta la sua vittima con del del quartiere, mentre nei prossimi giorni la colonnina elettri­ fiore all’occhiello per la città di
caveau». addirittura, a una valigetta in allu­ sonnifero nel caffè e la deruba. ca sarà sistemata definitivamente. Melegnano.
Cristina Vercellone minio con un set di coltelli da cuci­ Emiliano Cuti Stefano Cornalba

A Tribiano per un errore del gestore LUTTO


E’ mancato all’affetto dei suoi
cari
LUTTO
Rosa Premoli Rugginenti, Stefa­
nia, Francesca e Martina sono vi­
onora, la nuora Livia, il genero
Ettore, il caro nipote Umberto,
la sorella Teresa e i parenti tut­
ti.

la benzina scende gratis dalla pompa Geom. GIAMPAOLO BIANCHI


di anni 65
cine ad Antonella ed alla fami­
glia nel dolore per la scomparsa
del
I funerali si svolgeranno in
San Colombano al Lambro og­
TRIBIANO Il prezzo della benzina, si erano rimaste per Lo annunciano con dolore le fi­ gi, lunedì 15 marzo alle ore
sa, continua ad aumentare. E ore in balìa degli au­ Geom. GIAMPAOLO BIANCHI 10, partendo dall’abitazione
quando si può risparmiare di cer­ tomobilisti. Il tempo
glie Stella e Daniela con Marco e
la piccola Alice, Meri ed Antonel­ Lodi, 15 marzo 2010 in via Vittoria 57, per la chiesa
to nessuno si tira indietro. Quindi necessario per molti­ di San Francesco indi al cimi­
in molti si rivolgono al distributo­ plicare i clienti del la, Carlo e Paola, Jaime, parenti e
re Shell sulla provinciale Cerca, si­ distributore per lo amici tutti. LUTTO tero.
tuato in territorio di Tribiano, per scorcio di una sera­ Gli amici di Cagliari sono vicini ad Un ringraziamento particolare al
risparmiare qualche centesimo ta. In questo caso i I funerali avranno luogo oggi, lu­ Antonella per la perdita del caro
sul pieno. Tuttavia il primo auto­ carabinieri hanno nedì 15 marzo alle ore 10.30, in dott. Vezzosi.
mobilista che nella notte tra saba­ “salvato” il titolare Lodi partendo dalla camera ar­
to e domenica è arrivato non si sa­ che poteva ritrovarsi GIAMPAOLO San Colombano al Lambro, 15
rebbe mai aspettato di non pagare senza scorte, svuota­
dente dell’Istituto Santa Savina, marzo 2010
nulla. Già perché, a causa in un er­ te in breve tempo. per la chiesa Santa Maria Ausilia­ Lodi, 15 marzo 2010
rore dei gestori, l’oro nero veniva Una circostanza stra­ trice, indi al cimitero di Castiglio­ Onoranze Funebri DELLEDONNE
erogato gratis. In poco tempo la na perché i carabi­ ne d’Adda. Onoranze Funebri S. BASSIANO ­ S. Colombano al Lambro ­ Tel.
notizia ha fatto il giro del circon­ nieri non hanno po­ s.r.l. ­ Lodi ­ Tel. 0371.421492 0371.89275
dario e si è formata una lunga co­ tuto fa altro che se­ Si prega di non inviare fiori ma
lonna di automobilisti che hanno gnalare il fatto. È devolvere eventuali offerte al­ LUTTO
cercato di approfittare dell’occa­ complicato configu­ l’ospedale San Raffaele di Mila­ E’ mancato all’affetto dei suoi
sione. Ma sono intervenuti i cara­ rare il reato di furto
binieri di Paullo, che insospettiti di carburante, pro­ no. cari
dalla coda, hanno eseguito subito Per qualche ora è stato possibile fare il pieno gratis prio perché gli auto­
un controllo. Si sono accorti di ciò mobilisti si sono tro­ Si ringraziano anticipatamente COLOMBANO CESARI (NANO)
che era avvenuto e hanno avvisato infatti dimenticato di disattivare vati aperta la pompa di benzina, quanti parteciperanno alla ceri­ di anni 89
il proprietario. Immediatamente la pompa che erogava la benzina. senza effrazioni e manomissioni monia.
dopo è arrivato chiudendo i “rubi­ Sono stati spillati diversi litri di della stessa. Nessuno dei clienti, Addolorati ne danno il triste
netti” della benzina, ponendo defi­ carburante per un danno comples­ nonostante fosse chiaro che si trat­ Lodi, 15 marzo 2010 annuncio: i figli Claudio ed Ele­
nitivamente fine all’interminabile sivo notevole, che non è ancora sta­ tasse di un disguido ha rinunciato
processione. In precedenza si era to quantificato. Infatti le pompe al self service gratuito.
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 11
il Cittadino
Sudmilano
SAN GIULIANO n HANNO AMMESSO LE LORO RESPONSABILITÀ, UNO DEI SORVEGLIANTI È RISULTATO NON IN REGOLA E VERRÀ ESPULSO

Addetti alla sicurezza rubano i computer


I due, filmati dalle telecamere della Dhl, sono stati denunciati
SAN GIULIANO Erano impiegati co­ dell’espulsione. SAN GIULIANO
me addetti alla sicurezza, ma in­ U n f at t o ch e f a
vece di sorvegliare i colli per le
spedizione presso la Dhl di Sesto
emergere tra l’al­
tro il problema del Carabinieri, argine contro i clandestini:
Ulteriano, hanno aperto alcuni racket della ma­
scatoloni rubando due computer
portatili. I ladri però sono stati
nodopera illegale,
stranieri irregola­
in quattro giorni tre gli arresti effettuati
immortalati dalle telecamere nel­ ri, impiegati pres­ n Tre arresti in quattro giorni: nell’ambito dell’attività di
la notte tra mercoledì e giovedì e so l’hub di Sesto contrasto del fenomeno dell’immigrazione clandestina, i
quindi denunciati. Ragione per la Ulteriano. In col­ carabinieri della tenenza di San Giuliano hanno raccolto i
quale i responsabili del centro laborazione con risultati di un’ampia attività di controllo. Nel fine setti­
Dhl hanno chiamato i carabinieri Dhl, che acquista mana il primo a cadere nelle maglie della rete tesa dai
della tenenza di San Giuliano che da cooperative i militari dell’Arma è stato S.G., classe 1975, tunisino. Si
li hanno fermati e denunciati. servizi, era stata tratta di un pregiudicato per reati connessi al traffico e al
Uno dei due, che ha fornito false eseguita in otto­ consumo di sostanze stupefacenti, che doveva lasciare la
generalità e che è risultato irrego­ bre una massiccia Penisola a seguito dell’ordine del questore di Gorizia
lare in Italia, è stato arrestato. operazione nel emesso il 26 novembre 2007. Aveva deciso di venire a tro­
Davanti alle contestazioni mosse corso della quale vare la sorella che abita a San Giuliano, ma il suo viso,
nei loro confronti, di fronte alle sono stati impie­ mai visto prima in giro dagli uomini della Benemerita è
prove schiaccianti delle immagi­ gati 50 carabinieri stato subito notato. Gli accertamenti fotodattiloscopici
ni, i due hanno deciso di confessa­ della compagnia hanno rivelato la pendenza del provvedimento. Così il
re e restituire il maltolto. Ma que­ di San Donato, del clandestino è stato immediatamente arrestato, rinchiuso
sto non è servito ad evitare prov­ battaglione Lom­ nelle camere di sicurezza della caserma sangiulianese e
vedimenti. Dovranno rispondere bardia di Milano, processato per direttissima quindi accompagnato alla
davanti al giudice di furto aggra­ del nucleo cinofili frontiera. Il secondo clandestino arrestato è stato S.E.H. ,
vato. Tuttavia i carabinieri inter­ i n ap p o g g i o a d classe 1978, marocchino, espulso dal territorio dello Stato
venuti per identificarli, a seguito una squadra ope­ mediante accompagnamento all’aeroporto internazionale
di ulteriori accertamenti hanno rativa della dire­ di Bergamo­Orio al Serio. Era il 19 giugno 2008, ma evi­
scoperto e verificato altri addebi­ Il centro Dhl: la società di logistica acquista da cooperative esterne i servizi per il funzionamento zione provinciale dentemente il magrebino era rientrato in Italia senza la
ti. Uno dei due infatti, seppur pri­ d e l l avo ro. N e i prevista autorizzazione del ministro dell’Interno. Dopo
vo di documenti di identità, ha af­ un ordine di lasciare il territorio se 1977, domiciliato a Milano, in magazzini c’erano 153 dipendenti una notte in cella, è stato processato e condannato con il
fermato di essere cittadino rome­ dello Stato spiccato dal questore via Padova. L’arresto è stato con­ delle cooperative, 23 dei quali so­ rito del patteggiamento alla pena di mesi cinque di reclu­
no, e pertanto comunitario. Solo di Milano in data 16 maggio 2007. validato dal tribunale di Lodi che no stati foto­segnalati dalle forze sione. Ma l’attività dei carabinieri di San Giuliano non si
che è stato sottoposto ai rilievi fo­ All’ordine il clandestino non ave­ ha rilasciato nulla osta per la nuo­ dell’ordine, due arrestati ed uno è fermata qui. Martedì infatti hanno fermato un altro ma­
todattiloscipici che hanno per­ va mai dato seguito. Anzi, aveva va espulsione. Dopo la convalida denunciato perché in possesso di rocchino, E.M. E.M. classe 1982, che doveva scontare la
messo di appurare che non si trat­ cambiato identità. Per questo mo­ il giovane è stato condotto diretta­ permesso di soggiorno contraffat­ misura di prevenzione in una casa di lavoro per il periodo
tava affatto di un romeno, bensì tivo sono scattate immediatamen­ mente presso la questura di Mila­ to. di due anni.
era ucraino: a suo carico pendeva te le manette ai polsi di V.V., clas­ no per la materiale esecuzione Emiliano Cuti

San Giuliano, dalla casa


alla questione sicurezza
SAN GIULIANO Non quartieri ghetto, ferimento tra le reti di cittadini». Il
ma tessuti abitativi di qualità, dove tasto giovani è stato toccato dal sin­
inserire alcuni appartamenti o ca­ daco di Tribiano, Franco Lucente, il
seggiati da riservare alle famiglie quale ha annunciato: «All’interno
in situazione di disagio. Questa la della mia realtà ho aperto una colla­
formula per contrastare fenomeni borazione con i gestori di locali del­
di emarginazione sociale lanciata la zona, per organizzare nelle disco­
nel corso del convegno “Abitare e si­ teche dei pomeriggi a tema per gli
curezza urbana. Quale futuro per i adolescenti, con l’obiettivo di aprire
nostri figli?”, che si è tenuto con la un dialogo con loro sui temi della
partecipazione di una carrellata di droga e dell’abuso di alcool». L’ono­
ospiti, a partire dal coordinatore revole La Russa, nel suo intervento
provinciale Ro­
mano La Russa,
dell’onorevole Pa­
ola Frassinetti,
del consigliere
provinciale Nico­
lò Mardegan, del
consigliere comu­
nale di palazzo
Marino, nonché
dirigente Aler
Marco Osnato.
Mentre l’annun­
ciata presenza del
ministro Ignazio
L a Ru s s a , s i è
scontrata con le
emergeze di ca­
rattere nazionale
della giornata. A
fare gli onori di
casa, è salito in
cattedra il porta­ Il coordinatore provinciale Romano La Russa (al centro)
bandiera del Pdl
di San Giuliano
Corrado Biondi­
no, che ha affer­
mato: «Come cit­

OFFERT
A
tadino e come
consigliere mi so­

OVER60
no sempre battu­
to per cambiare
tendenza rispetto
all’impronta la­
sciata dal succe­
dersi dei governi
di sinistra: il caso
Genia ne è la di­
mostrazione».
In primo piano è
stata posta
l’emergenza abi­
tativa, ma anche
la prevenzione e il I cittadini che sono intervenuti al convegno a San Giuliano
controllo del ter­
ritorio. Di sicurezza ha parlato conclusivo, tirando le fila della car­
l’onorevole Frassinetti, ricordando: rellata di spunti che sono emersi,
«Il governo Berlusconi ha fatto mol­ non ha risparmiato frecciate agli
to, in termini di fatti concreti. Il avversari: «Noi scendiamo tra la
pacchetto sicurezza ha previsto la gente ­ ha esordito ­, se qualcuno ve­
collaborazione tra forze armate e de i candidati della sinistra me lo
forze di polizia; ha ampliato i poteri faccia sapere, perchè sono spariti. A
dei sindaci in questo settore; ha isti­ San Giuliano sono stati troppo im­
tuito il reato di stalking». Tornando pegnati con la vicenda Genia per oc­
ai contesti abitativi per i meno ab­ cuparsi di sicurezza. Per stare in te­
bienti, Osnato ha fatto presente: «Le ma, ovunque si vedono i loro esem­
case Aler come quelle che ci sono a pi di interi quartieri di centinaia di
San Giuliano sono realizzate da coo­ abitanti, dove non è stato pensato
j
10066257pmp.h

perative di sinistra e progettate da neanche un negozio, un panettiere,


architetti di sinistra, pertanto si so­ c’erano solo le sedi del Pci, che sono
no trasformate in quartieri a sé poi diventate Ds e ora Pd, ma sono
stanti. Noi abbiamo introdotto poli­ sempre loro. Vinceremo, aiutateci
tiche diverse, e a Milano abbiamo ad affermarci con i numeri, perché
istituito la figura del custode socia­ i numeri sono importanti».
le, al fine di inserire un punto di ri­ Giulia Cerboni
12 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Primo Piano

Il gruppo di “spazzini” arrivato da Merlino: nel corso della giornata sono state raccolte 11 tonnellate di rifiuti Antonio Arnanno, presidente del’associazione “Sos Adda” durante l’operazione “Adda pulito” che si è svolta ieri

MOLTE LE SORPRESE NEL CORSO DELLA GIORNATA ECOLOGICA CHE HA COINVOLTO 11 COMUNI: RINVENUTE LASTRE DI ETERNIT E UN’AUTO

C’erano due pitoni sulle rive dell’Adda


Altri rettili morti erano stati trovati nello stesso punto giorni fa
ZELO Siringhe abbandonate, bisce ro bottino: pezzi di CASTELNUOVO
morte e pesci a pancia all’aria, automobili, tre te­
eternit e batterie di automobili
esauste, automezzi e pneumatici
levisori, pneumati­
ci, batterie esauste Un appuntamento
disseminati ovunque. I volontari,
400 in tutto, con circa quaranta as­
e immondizia va­
ria ammonticchia­ spostato a causa
sociazioni impiegate hanno aderi­
to ieri ad “Adda pulito” ripulendo il
ta per la rimozione
che verrà effettua­
della neve di marzo
corso del fiume, in 11 comuni tra ta oggi. A Zelo, as­ n Troppa neve sulle rive
Cremonese e Lodigiano, anche di sieme ad Sos Adda, del fiume, pulizia rimanda­
rifiuti tra i più incredibili. la giunta guidata ta. La Giornata ecologica
Il bilancio è di undici tonnellate di dal sindaco Paolo di Castelnuovo Bocca D’Ad­
materiali di vario tipo recuperati e Della Maggiore si è da prevista ieri è stata ri­
smaltiti. A Bisnate di Zelo Buon rimboccata le ma­ mandata all’ultimo mo­
Persico, dove poche settimane pri­ niche per fare puli­ mento in seguito alle ab­
ma erano stati ritrovati due pitoni zia. È stata rimessa bondanti precipitazioni
lunghi due metri, sono stati indivi­ in ordine la ferma­ atmosferiche delle giornate
duati due altri esemplari in decom­ ta sulla Paullese, precedenti. La pulizia delle
posizione nello stesso luogo. Origi­ appeso al suo posto aree che sorgono in prossi­
nale è poi il rinvenimento a Tura­ il car tello della mità della confluenza con il
no di una palla di spugna all’inter­ stessa, sistemato Po è stata organizzata dal­
no della quale nel corso degli anni l’incrocio di Bisna­ l’Associazione pesca sporti­
era cresciuto addirittura un arbu­ te, zona dove sta­ va e subacquea di Lodi e
sto. A Lodi è invece stata trovata zionano abitual­ dal gruppo locale Viva am­
una Smart, a metà, smontata in ri­ mente le prostitu­ biente in collaborazione
va al fiume. Dalle 8.30 di mattino fi­ te. Inoltre sull’altro con il comune. I promotori
no alle 13, sotto la direzione degli lato della strada è ora spiegano: «Nelle zone
organizzatori (l’associazione Sos stata bonificata che avremmo dovuto ripuli­
Adda e il Parco Adda) i “netturbi­ una discarica gra­ re c’era ancora troppa ne­
ni” domenicali hanno perlustrato zie all’intervento ve, inoltre si rischiava di
alcune aree di pregio tra Spino, Ze­ di una ruspa, con scivolare per il ghiaccio e
lo, Merlino, Rivolta d’Adda, Monta­ ogni genere di ri­ la melma. Così, anche per
naso, Turano, Castiglione, Bertoni­ fiuto nascosto tra evitare pericoli e salva­
co, Lodi, Pizzighettone, Camairago. gli arbusti: valigie, guardare l’incolumità dei
A Lodi, nonostante la campagna di termosifoni, bici­ volontari intenzionati a
promozione dell’iniziativa, all’ope­ clette. C’era anche darci una mano, abbiamo
ra c’erano solo i volontari dello l’armadio che ser­ Uno dei rettili trovati a Bisnate dai volontari: nello stesso punto alcuni giorni fa erano stati scoperti due pitoni in decomposizione preferito far slittare la
Spinning club capitanati da Cesare viva una lucciola: giornata ecologica. Rinvia­
Lorandi che si sono dati appunta­ all’interno stivaloni con tacchi a rinvenuti due pitoni in stato di de­ Altocremasco. A Merlino la squa­ protezioni civili di vari comuni e le mo il tutto a data da desti­
mento all’ex capanno, lavorando al­ spillo, nuovissimi, che evidente­ composizione. Un’altra serpe mor­ dra con i consiglieri comunali e le guardie del Parco hanno partecipa­ narsi sperando il tempo
l’isolotto situato allo sbocco del ca­ mente indossava quando staziona­ ta è «sbucata» fuori a Spino, insie­ associazioni hanno individuato to alla giornata, che si conclusa migliori e che non si pre­
vo Roggione e anche presso il bo­ va allo spiazzo verso la riserva del me con un «cimitero» di elettrodo­ una discarica di eternit e distese di con una festa al ristorante Canadi. sentino altri problemi».
schetto della Piarda Ferrari. Nel lo­ Mortone. Proprio qui sono stati mestici scoperto da Legambiente bottiglie rotte e resti di pic­nic. Le Emiliano Cuti

ANCHE NELLA BASSA GLI “SPAZZINI DELLA DOMENICA” SI SONO DATI DA FARE PER RACCOGLIERE IL PATTUME

Le buste di plastica soffocano il fiume


A Castiglione ne sono state recuperate in grande quantità
CASTIGLIONE Il fiume Adda, ripuli­ E il pattume e
to dalla plastica e da centinaia di gli scarti accu­
quintali di rifiuti di ogni genere mulati dai vo­
abbandonati sulle sue sponde pa­ lontari sono sta­
dane, aspetta un rilancio in ter­ ti davvero tanti,
mini turistico­naturalistico. con una grande
Nella mattinata domenicale una presenza di bu­
ventina di volontari hanno par­ ste di plastica,
tecipato a Castiglione d’Adda al­ portate anche
la manifestazione ecologico­am­ dalle piene del
bientale ribattezzata “Adda puli­ fiume, ma an­
to” organizzata dall’associazio­ che sacchi, og­
ne Sos Adda, con sede in Zelo getti in fer ro,
Buon Persico, che opera nel ter­ fustini vuoti di
ritorio provinciale con iniziative detersivi, mobi­
volte a salvaguardare il paesag­ li rotti e detriti
gio fluviale, patrimonio ambien­ di ogni specie.
tale del territorio. L’iniziativa è L’ o p e r a z i o n e
stata messa in cantiere in colla­ d e i vo l o n t a r i
borazione con il Wwf lodigiano, ecologico­am­
l’Adda club e con la partecipa­ bientali ha ri­
zione di volontari della Protezio­ guardato le due
ne civile di Castiglione, del Par­ sponde, lodigia­
co Adda sud, della Provincia di na e cremonese Il gruppo dei volontari che si sono dati da fare per ripulire l’Adda nel territorio di Castiglione
Lodi e con il patrocinio della am­ dell’Adda e in
ministrazione comunale casti­ particolare la zona della località di accesso visite al Parco Adda da, e punta a far tornare il fiume
glionese guidata dal sindaco Um­ Vinzaghina, dove a breve do­ sud. ad una nuova vita, ad essere luo­
berto Daccò, che ha concesso sia vrebbero prendere il via i lavori L’intervento sarà realizzato dal go di incontro, fulcro naturalisti­
un contributo finanziario sia per l’installazione di un pontile, consorzio Navigare l’Adda” che, co e turistico dell’intero territo­
l’apertura della piazzola ecologi­ recuperato da Pizzighettone, nato nel 2003, riunisce i comuni rio basso lodigiano e cremonese,
ca del comune per il conferimen­ punto di attracco delle motonavi rivieraschi lodigiani e cremone­ con un costo di 16mila euro.
to dei rifiuti raccolti. che navigano il fiume padano e si lungo le sponde del fiume Ad­ F. D. Un momento delle operazioni di recupero dei rifiuti abbandonati lungo il fiume
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 13
il Cittadino
Centro Lodigiano
SANT’ANGELO n I TECNICI IN SERATA HANNO RIATTIVATO IL RISCALDAMENTO, MA LE CUCINE IERI NON HANNO POTUTO FUNZIONARE

Fuga di metano, venti famiglie evacuate


Guasto alle condotte della centrale termica di tre palazzine Aler
SANT’ANGELO Puzza di gas a colazio­
ne a Sant’Angelo. Erano circa le 10
di ieri, quando l’odore acre del me­
tano ha incominciato a infilarsi
nelle abitazioni, prima più debole
poi sempre più forte, mischiandosi
al profumo del caffè. Dopo aver al­
lertato i vigili del fuoco, infatti,
ben 20 famiglie, residenti nelle tre
palazzine, al numero 11 di via Polli
e Daccò sono state allontanate da
casa. La fuga del metano è partita
dalla condotta che trasporta il
combustibile nella centrale termi­
ca.
Le squadre dei vigili del fuoco di
Sant’Angelo e Lodi e i tecnici della
Metano Sant’Angelo per tutto il
giorno sono state al lavoro per in­
dividuare il guasto. Il sindaco Do­
menico Crespi, il suo assessore
Giovanni Sgualdi e la polizia loca­
le hanno seguito le operazioni, sia
al mattino che al pomeriggio, in­
sieme ai carabinieri e agli operato­
ri della Croce bianca, intervenuti
per portare soccorso in caso di
eventuali malori dei condomini.
A pranzo le famiglie abitanti nelle
palazzine coinvolte si sono dovute
arrangiare come potevano, un po’
al bar, altre ospiti dei parenti.
Le operazioni sono proseguite fino
alle 6 di sera, sotto gli occhi dei Dopo la fuga di gas sono arrivati i pompieri, le forze dell’ordine e i tecnici della società Metano Sant’Angelo La gente è stata evacuata e ha dovuto attendere molto prima di tornare a casa
condomini e di molti abitanti del
quartiere incuriositi dalla presen­
za dei vigili del fuoco. I tecnici so­
no riusciti a riportare il gas nelle In breve
case per garantire almeno il ri­
scaldamento. Oggi, gli scavi conti­ PANDINO n VIGILI E CARABINIERI SONO INTERVENUTI: SETTE LE PERSONE ARRESTATE E POI CONDANNATE ¢ SALERANO
nueranno, per individuare il gua­
sto e consentire anche alle cucine
di tornare a funzionare. Due fami­
glie, più in difficoltà, ieri sera, so­
no state ospitate, per un pasto cal­
do, alla casa di riposo di Sant’An­
gelo. Gli altri residenti, invece, si
Una rissa tra parenti in centro Nei piani della giunta
un cimitero più grande
Un’amministrazione comunale si
deve occupare di tutti gli aspetti
sono arrangiati diversamente,
qualcuno dai parenti, altri con un
caffèlatte al bar o con un pasto fru­
Un uomo è stato affrontato dalla ex moglie e dai congiunti di lei della vita dei cittadini, anche di
quelli che stanno meno sotto i ri­
flettori. Ecco quindi che l’ammini­
gale, rigorosamente freddo, in ca­ SPINO PANDINO In sei contro uno: da una strazione comunale di Salerano sul
sa propria. La notte però, almeno, parte l’ex moglie e i parenti, dal­ Lambro ha provveduto a un ambi­
è stata al caldo.
Parole di ringraziamento per co­ Blitz dei carabinieri l’altra il marito. Pugni, calci, mi­
nacce. E tutto per la fine di una
zioso progetto di ampliamento del­
l’area cimiteriale. Il cimitero, che è
me è stata gestita la vicenda sono
arrivate dal sindaco: «La Metano contro le prostitute storia d’amore, che ha avuto il
suo, non proprio lieto fine, nella
ubicato alla fine di via Roma, in
un’area vicina al Lambro potrà
Sant’Angelo, gestita al 50 per cento
dal comune e per l’altra metà da
lungo la Paullese centralissima via Umberto Primo
venerdì mattina a Pandino.
ospitare nuovi cittadini defunti e fa­
miglie che vogliono restare unite
Italgas, ha fatto un ottimo lavoro ­ n I carabinieri della compa­ Non sono bastate le divise degli anche dopo il triste evento, rispon­
dice Crespi ­; hanno reso disponi­ gnia di Crema hanno denun­ agenti della polizia locale di Pan­ dendo alle esigenze di una comuni­
bile il gas per far funzionare la ciato tre lucciole e due extra­ dino, né quelle dei carabinieri, a tà che si è ampliata. Sono ben
centrale termica, domani mattina comunitari. Sulla Paullese, a fermare la rissa. E alla fine i sette 400.000 gli euro che verranno de­
(oggi, ndr) riprenderanno a scava­ Spino, sono state fermate due contendenti sono finiti in camera dicati a questo progetto; di questi
re per individuare il guasto alle africane e una romena. Que­ di sicurezza, quindi sono stati solo 100.000 proverranno dalle
condutture che accusano la vec­ st’ultima, 24 anni di Milano, giudicati e condannati a due mesi casse comunali. Essi derivano in
chiaia. Vorrei ringraziare i vigili non aveva dato corso all’ordi­ (il marito) e tre mesi di detenzio­ gran parte da un finanziamento
del fuoco di Sant’Angelo e Lodi, i ne di allontanamento emesso ne (tutti gli altri). Per i litiganti la messo a punto dalla Regione Lom­
tecnici della Metano Sant’Angelo, a Milano nel settembre 2008. pena è stata sospesa e ognuno ha bardia e che non prevede la restitu­
il dirigente del comune Giambatti­ Due nigeriane, O. H. di 36 potuto tornare alla propria abita­ zione all’ente superiore per oltre il
sta Scarioni, i carabinieri con il anni e O. J. di 26 anni, en­ zione. «Se le sono date di santa ra­ 70 per cento della spesa. La giunta
maresciallo Paolo Labianca, la po­ trambe clandestine, sono gione ­ ha raccontato Antonio guidata dal sindaco Stefania Mar­
lizia locale e l’agente Giglia che state sorprese con i clienti. Bertazzoli, consigliere comunale, colin ha così preso la palla al balzo
dalle 10 alle 18 sono rimasti impe­ Non hanno esibito i documen­ che ha un negozio proprio in cen­ per realizzare un’opera che era or­
gnati per questa vicenda. Per sicu­ ti e sono state invitate a pre­ tro ­ e nessuno è riuscito a fer­ mai indispensabile in paese. Il cimi­
rezza i tecnici hanno chiuso la sentarsi all’ufficio stranieri marli. Tutto tra l’altro è avvenuto tero si amplierà su un terreno già di
conduttura a monte, lasciando li­ per regolarizzare la loro posi­ sotto gli occhi elettronici del no­ proprietà dell’amministrazione co­
bero il metano per la caldaia cen­ zione in Italia. Al contempo è stro sistema di videosorveglian­ La scena della rissa tra parenti ripresa dalla telecamera di un negozio a Pandino munale. Sulla nuova area che verrà
tralizzata. Il gas, essendo subdolo, stata richiesta la pratica di za, con i filmati che sono stati ac­ attrezzata, troveranno posto alme­
può essere salito anche dai fili elet­ allontanamento per le due e quisiti dalla forze dell’ordine. tempo a casa dei genitori, per par­ la rissa, con i vigili che hanno no cinque nuove cappelle familiari
trici, meglio che le cucine restino multati di 500 euro ciascuno i Molta gente è accorsa. Non si era lare. Ma appena era giunto in via provato a riportare la calma. So­ ed un centinaio di loculi e tombe. Si
disattivate fino a quando l’impian­ due clienti. Nell’ambito della mai vista una cosa del genere». Umberto i due si erano messi bat­ no arrivati anche i carabinieri di è per ora alla fase della progetta­
to non è stato riparato». Una fuga stessa operazione sono stati La coppia era evidentemente in tibeccare. Pandino che alla fine hanno arre­ zione che è stata affidata ad un tec­
di gas, nella stessa via, si era veri­ denunciati due automobilisti: crisi, con quattro figli da mante­ Lui nemmeno aveva fatto in tem­ stato tutti quanti. nico di fiducia dell’amministrazione
ficato il 3 marzo, in un’altra palaz­ il 26enne S. A. H. lungo la nere ed una serie di tentativi di po a scendere dall’automobile, ed Venerdì pomeriggio, al termine che ha già approvato il progetto de­
zina dell’Aler, poco distante da lì. Lodi­Crema, alla guida di una riconciliazione che però, ogni il suo errore è stato proprio apri­ delle udienze in programma, si è finitivo. Anche questo intervento si
La fuga, la volta precedente, era Rover 200 di proprietà di un volta, erano falliti. Quanto è acca­ re la portiera e affrontare faccia a tenuto il processo per direttissi­ inserisce nell’ottica di una accura­
stata determinata dall’uso di bom­ connazionale, con patente duto venerdì mattina a Pandino, faccia la ex. È stato circondato ma, condotto dal giudice Cristian ta pianificazione del territorio di
bole all’interno di un appartamen­ falsa e il romeno 28enne V. N. però, va ben oltre le incompren­ dai parenti della donna e se l’è do­ Vettoruzzo. I due difensori hanno Salerano.
to. Anche in quel caso, per fortuna, F. sorpreso lungo la Paullese, sioni e i normali attriti che si pos­ vuta vedere con sei persone: l’ex chiesto al pubblico ministero An­
nessuno aveva avuto bisogno di ri­ in possesso di un coltello a sono creare. Il marito aveva deci­ moglie, sua madre, la nipote e il tonino Andronico di patteggiare ¢ TRA BORGHETTO E PIEVE
correre al pronto soccorso. serramanico di 20 centimetri. so di andare a trovare la moglie, fidanzato, un fratello e una sorel­ la pena.
Cristina Vercellone che si era trasferita da qualche la. In mezzo alla strada si è accesa Emiliano Cuti Scontro fra due vetture
sull’autostrada deserta
Tamponamento tra due autovetture

Tavazzano, un incendio Uno schianto Casaletto, papà 31enne lungo l’autostrada deserta, due
persone finiscono al pronto soccor­
so. L’incidente si è verificato vener­
a Sant’Angelo: dì notte intorno all’una e trenta lun­

danneggia la macchina in 3 all’ospedale viene trovato senza vita go la tratta Milano­Napoli dell’auto­
strada del Sole in direzione nord.
All’altezza del chilometro 26, che si
trova tra Borghetto e Pieve Fissira­
TAVAZZANO Le fiamme avvolgono co alla Nissan. E sono quindi partite n Scontro poco prima di mezzanotte CASALETTO Lo ha trovato senza vi­ mezzo. Molto impegnato nel la­ ga, una Fiat Bravo con a bordo una
un’automobile nel comune di Tavaz­ le verifiche da parte degli investiga­ sulla provinciale 19. Sabato, tra San­ ta la convivente, nella mattinata voro, alcuni lo ricordano mentre famiglia milanese avrebbe tampo­
zano. La vettura è una Nissan tori dell’Arma per scovare eventua­ t’Angelo e Graffignana, due auto si di sabato. Sarebbe stato stronca­ accompagnava la bimba alla nato una Ford Fiesta condotta da
Coupé, parcheggiata nei pressi di li responsabili. Intanto l’auto è ri­ sono scontrate e una è finita nel fos­ to da un malore un e giziano scuola e nel centro vicino a San­ un rappresentante di commercio.
via Lodi Vecchio, che nella notte di masta pesantemente danneggiata, so. Le cause e la dinamica dell’inci­ 31enne (A. B. le sue iniziali), t’Angelo Lodigiano era molto co­ Per il violento impatto la Fiesta è
venerdì della scorsa settimana ha con carrozzeria e interni che sono dente sono ancora al vaglio dei cara­ mentre si trovava nella sua casa, nosciuto. stata sbalzata in prima corsia e l’al­
preso fuoco. risultati gravemente compromessi. binieri, mentre i vigili del fuoco di una villetta di via Giacomo Mat­ Dopo il ritrovamento della perso­ tro mezzo sulla terza. Dopo la ca­
Il proprietario del veicolo risulta es­ L’incendio si è scatenato in una zo­ Sant’Angelo hanno lavorato per soc­ teotti a Caselle Lurani. Una mor­ na esanime e la chiamata dei soc­ rambola i veicoli erano distrutti ma
sere un imprenditore residente nel na del paese non molto frequentata, correre i feriti, insieme agli operato­ te su cui i carabinieri vogliono corsi che hanno constato il de­ fortunatamente nessuno dei quat­
Milanese. Al momento dell’episodio in più quando si sono sprigionate le ri del 118. L’incidente, che è accaduto vederci chiaro. cesso, subito sono intervenute le tro passeggeri si è ferito in modo
era lontano da casa, probabilmente fiamme era ormai notte. alle 23.10 circa, ha visto coinvolte Per questo verranno disposti de­ forze dell’ordine. Ufficialmente serio. Il conducente della Bravo ha
all’estero, per cui non ha potuto re­ Sul fatto stanno cercando di fare lu­ una Fiat Punto e una Clio. La prima gli accertamenti, con probabili la causa della morte è un malore rifiutato il ricovero mentre la Croce
carsi sul posto o rispondere alle do­ ce i militari dell’Arma, per scovare auto era condotta da un giovane cin­ esami tossicologici e autopsia che ha colpito l’uomo di 31 anni, rossa di Ospedaletto ha trasferito
mande degli inquirenti. chi potrebbe aver appiccato il fuoco galese, mentre due ragazzi di Borgo sul cadavere dello straniero. ma sono in corso delle indagini al pronto soccorso di Lodi sua mo­
Subito dopo il rogo sono intervenuti e tentato di distruggere una Nissan San Giovanni erano a bordo della se­ L’uomo lavorava come addetto per verifiche più accurate sul­ glie e la terza persona a bordo. Ille­
i vigili del fuoco, per la messa in si­ posteggiata i margini di Tavazzano. conda. L’ipotesi è che una delle due alle pulizie in una ditta. Da tem­ l’accaduto e sgombrare il campo so anche il rappresentante. Sul po­
curezza del mezzo, mentre sono an­ I contorni delle vicenda sono anco­ auto abbia invaso la corsia opposta. po viveva nel paese di Caselle e lì da ogni dubbio sull’improvviso sto la polizia stradale di Guardami­
che scattate le indagini da parte del­ ra oscuri e anche mediante le anali­ Dopo lo scontro la Clio è finita nel era ben inserito. Insieme alla decesso. Una situazione che po­ glio, la Società autostrade e i vigili
la stazione dei carabinieri di Tavaz­ si accurate che verranno compiute fosso. Sul posto, insieme ai vigili del compagna di origine marocchi­ trebbe richiedere qualche tempo, del fuoco di Casalpusterlengo che
zano. Secondo le prime ricostruzio­ non sarà facile arrivare ai presunti fuoco, la Croce rossa, la Croce bianca na aveva tre bambini: una picco­ anche per svolgere eventualmen­ hanno messo in sicurezza le auto.
ni, l’incendio potrebbe essere di ma­ colpevoli di un rogo che ha destato e i carabinieri di Lodi. Le ambulanze la di 11 anni, che frequenta la te un esame autoptico della sal­ Nessun disagio alla circolazione
trice dolosa: qualcuno potrebbe ave­ allarme e preoccupazione nel comu­ hanno portato i 3 feriti, in codice ver­ scuola media nel comune, e una ma. Si deciderà nelle prossime perché a quell’ora la tratta era po­
re appiccato deliberatamente il fuo­ ne del Nord Lodigiano. de, all’ospedale di Codogno. coppia di gemelli di un anno ore. co trafficata.
14 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Sezione
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 23
il Cittadino
Sezione

KOMMA
SPECIAL EDITION

QUANTO COSTA
UNA SCAVOLINI?
Probabilmente meno di quanto pensi.

40 MODELLI
385 FINITURE
Scegliere la tua cucina è più facile.

In una Scavolini
QUALITÀ VERA
E SOSTENIBILE
nella foto: Absolute Classic Grand Relais design Gianni Pareschi

Sistema di Gestione della Qualità Per le strutture delle proprie cucine, 30.000 tecnici a tua disposizione,
UNI EN ISO 9001 Scavolini utilizza esclusivamente 365 giorni all’anno, 24 ore al giorno.
Sistema di Gestione Ambientale Idroleb: il pannello idrorepellente Elettricisti, falegnami, idraulici. Scavolini
UNI EN ISO 14001 V100 con le emissioni di formaldeide ti offre la sicurezza di un’assistenza
Sistema di Gestione della Salute più basse al mondo. Inferiori anche tempestiva in caso di emergenza.
e della Sicurezza dei Lavoratori al severissimo standard giapponese In qualsiasi momento. Per 10 anni.
OHSAS 18001 F**** (4 stars). www.scavolini.it/noproblem

Scopri l’impegno di Scavolini per un mondo più pulito su www.scavolinigreenmind.it


22 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Sport
PALLACANESTRO ­ SERIE B1 FEMMINILE n CON LA SALVEZZA GIÀ IN TASCA LE “GUERRIERE” GIOCANO CON GRANDE GRINTA ED ESPUGNANO CARUGATE

La Fanfulla piazza una super rimonta


Sotto di 13 punti all’intervallo, le bianconere vincono nel finale
La capitana
CARUGATE 45 SERIE B1 FEMMINILE Cristina
FANFULLA 46 POULE RETROCESSIONE Biasini

(16­8, 28­15, 39­29) 8ª GIORNATA La zona è stata


la seconda
miglior
VICENZA ­ NOVARA 48 ­ 60 marcatrice
CARUGATE: Robustelli Test 6, Schieppati
6, Zumbaio 7, Colombo G. 3, Tessitore 8;
Genta 10, Bonfanti C., Bonfanti F., Colombo
CARUGATE ­ FANFULLA 45 ­ 46 1-2-2 della
Fanfulla
VARESE ­ SAVONA 55 ­ 70
M. 5, Pettrone. All.: Pupolo sabato

FANFULLA: Minervino 9, Zacchetti 7, Dar­ CLASSIFICA


chiamata in casa
del Carugate,
di, Berna 15, Biasini 11; Arcari, Giazzi 2, che
Confortini 2, Geroldi. All.: Crotti SQUADRA
NOVARA
PT
12
G
8
V
6
P
2
D.C.
48
dalla Crotti la squadra
di Cristina
ARBITRI: Spinelli di Pavia e Tiengo di Reda­ SAVONA 10 8 5 3 55 Crotti
valle (PV) VICENZA 10 8 5 3 15 nell’ultimo ha vinto
negli ultimi
NOTE: Tiri liberi: Carugate 13 su 18, Fanful­ FANFULLA 8 8 4 4 ­13 minuti
la 17 su 24. Tiri da tre: Carugate 8 su 22,
Fanfulla 1 su 7. Cinque falli: Colombo M.
CARUGATE
VARESE
8
0
8
8
4
0
4
8
­16
­89
quarto dopo aver
sofferto
(35'15"), Zumbaio (36'02"), Schieppati per i primi
(36'20"), Berna (37'04")
PROSSIMO TURNO manda in tilt tre quarti
ed essersi
PESSANO CON BORNAGO Si racconta FANFULLA ­ SAVONA
trovata
che nei play out l'esperienza sia un
fattore decisivo per risolvere a pro­
prio favore certe partite. Tutto vero,
NOVARA ­ VARESE
CARUGATE ­ VICENZA
le milanesi in svantaggio
anche
di 13 punti
perché contro il Carugate la Fanful­
la riesce a chiudere davanti grazie tuazione è difficile, perché oltre al IL DOPOPARTITA
all'esperienza delle sue "guerriere". pesante passivo capitan Biasini ha
Crotti parte con il quintetto annun­
ciato alla vigilia, ma la squadra, do­
tre falli e Berna addirittura quattro.
L'intervallo però riconsegna al cam­ Crotti stavolta si gode lo spettacolo:
po un inizio incoraggiante, è con­ po una Fanfulla più decisa. Nono­
tratta, sente soprattutto il peso de­
gli arbitri, troppo permissivi nei
stante i falli, Berna e Biasini sono
ancora positive protagoniste. Crotti
«Squadra con grinta, rabbia e volontà»
confronti del gioco duro delle padro­ insiste nello stimolare le sue ragaz­ n «Questo è un campo difficile, dove sono cadute parecchie squa­
ne di casa. Il gioco rimane in con­ ze, che hanno il merito di non mol­ dre. La nostra vittoria vale parecchio». Sono queste le prime
trollo del Carugate, che va al primo lare. La Fanfulla entra perfettamen­ parole di coach Cristina Crotti dopo la sirena. Le “guerriere”
riposo avanti di 8 punti, mentre la te in partita in occasione dell'ultimo sono stanche ma continuano a esultare. «Ho visto una squadra
panchina ospite recrimina per alcu­ quarto, preparando il colpo di tea­ con grinta, rabbia, volontà ­ continua il coach bianconero ­. Na­
ne chiamate arbitrali. Crotti opera tro quando Crotti decide di imposta­ turalmente mi riferisco all’ultimo, meraviglioso quarto di gioco.
le rotazioni, ma la sostanza non re la zona 1­2­2 e di giocare con tre In quel frangente ho visto la miglior Fanfulla della stagione». La
cambia, anzi le bianconere affonda­ lunghe. Il cuore della Fanfulla batte metamorfosi delle bianconere è passata anche dal cambio di
no progressivamente sotto i mici­ ancora forte e con una stupenda Mi­ schieramento difensivo: «È vero. Ho analizzato la situazione e ho
diali colpi dalla lunga distanza di nervino in regìa il vantaggio delle deciso di provare a schierare la difesa a zona con tre lunghe
Genta e compagne. È una gara spi­ locali svanisce minuto dopo minu­ contemporaneamente sul parquet. Una tattica che ha funzionato
golosa, con pochi canestri e tante in­ to, fino all'inaspettato sorpasso e che ha messo in difficoltà le avversarie, ma il grande merito è
terruzioni. Per la Fanfulla Berna e bianconero. Il Carugate si innervo­ delle ragazze che hanno messo in pratica alla perfezione gli ordi­
Biasini sono le uniche a trovare con sisce, fallendo numerosi tentativi ni di scuderia». Ancora Berna protagonista: «Le sue qualità non
continuità la via del canestro, ma è dalla lunga distanza. La Fanfulla è si discutono, sapevo del suo valore. Era soltanto una questione
poco per restare agganciate alle av­ glaciale dalla lunetta e negli ultimi di tempo, di adattamento alla categoria. Ora i risultati si vedono,
versarie. Si va al riposo lungo con secondi gestisce bene la situazione. anzi, sono dell’idea che può ulteriormente incidere in positivo».
un punteggio eloquente: 28­15. La si­ Angelo Introppi

PALLACANESTRO ­ SERIE D MASCHILE n CONTRO IL CORSICO MATCH SENZA STORIA


Basket Lodi, prosegue la corsa:
è la quinta vittoria in sei partite
SERIE D MASCHILE
GIRONE C
23ª GIORNATA
CAN. MILANO ­ MOJAZZA 67 ­ 76
SOCIAL OSA ­ BOCCONI SPORT 73 ­ 77
SANT'AMBROGIO ­ VIGEVANO 63 ­ 54
CORSICO ­ BASKET LODI 57 ­ 74
INZAGO ­ IL PENTAGONO 65 ­ 60
GAMMA SEGRATE ­ SAN PIO X 82 ­ 56
GAGGIANO ­ BRIDGE PAVIA 70 ­ 91
SIZIANO ­ VOGHERA 65 ­ 56

CLASSIFICA
SQUADRA PT G V P D.C.
BRIDGE PAVIA 42 22 21 1 351
CAN. MILANO 30 23 15 8 84
GAMMA SEGRATE 28 22 14 8 98
INZAGO 28 23 14 9 91
SANT'AMBROGIO 28 23 14 9 29
BASKET LODI 26 23 13 10 1
SIZIANO 24 22 12 10 27
VOGHERA 24 23 12 11 23
SAN PIO X 22 23 11 12 ­83
VIGEVANO 20 23 10 13 41
IL PENTAGONO 20 23 10 13 39
SOCIAL OSA 20 23 10 13 ­29
GAGGIANO 18 23 9 14 ­63
BOCCONI SPORT 16 22 8 14 ­67
MOJAZZA 12 23 6 17 ­255
Continua il buon momento del Basket Lodi: contro il Corsico 12 punti per Marcon CORSICO 6 23 3 20 ­287

NOTE: Tiri liberi: Corsico 6 su 14; Basket Lo­ vallo. Il Corsico, Novacik a parte, è
EBILLING CORSICO 57 di 14 su 26. Tiri da tre: Corsico 5 su 26; davvero ben poca cosa, i milanesi
BASKET LODI 74 Basket Lodi 2 su 16. Cinque falli: Zaccaro sono alla 21esima sconfitta conse­
cutiva: è un’annata storta per la
(25­15; 27­36; 43­57) CORSICO Il Basket Lodi allunga il squadra di Cusenza. Ritornato in
buon momento: quinta vittoria nel­ vantaggio il Basket Lodi tiene con
EBILLING CORSICO: Brala 7, Andreis 7, Ca­ le ultime sei gare. Contro il Corsico tranquillità la gestione della sera­
sciano 4, Bozzini 15, Novicik 20; Zaccaro 2, esordio da urlo di Filippo Galli, ta, trascinato dalla lucida regia di
Castelvetere 2, Sollima. Ne: Frezzini, Pa­ bravo a regalare la scossa che serve Merlin e con Gialdini attivo come
squalini. All.: Cusenza al gruppo per dimenticare i disa­ al solito sotto i tabelloni. Il secondo
stri del primo quarto. La squadra tempo si trasforma in un allena­
BASKET LODI: Merlin, Bettinardi 2, Bolduri, di Rota si riprende nel secondo pe­ mento per i lodigiani, bravi a non
Gialdini 24, Marcon 12; Galli F. 13, Cella 9, riodo: 2­21 il parziale. L’impatto del far calare l’intensità per tenere sot­
Palazzina 6, Della Noce 6, Boccalini 2. All.: giovane Galli, ben spalleggiato da to controllo i velleitari tentativi lo­
Rota Cella, inietta energia al gruppo, cali e chiudere firmando il massi­
che non ci mette molto a prendere mo vantaggio.
ARBITRI:CivitillodiMilanoeJacopodiBresso l’inerzia in prossimità dell’inter­ Lu. Ma.
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 21
il Cittadino
Sezione
23ª GIORNATA LEGADUE CLASSIFICA
Totale In casa Fuori casa
UDINE ­ BRINDISI 79 ­ 86 Squadre Pt.
“Tripla doppia” per Hatten, CASALE MONF. ­ SASSARI
VEROLI ­ SCAFATI
73 ­ 61
72 ­ 67
SASSARI 34
G
23
V
17 6
P CF
1925
CS
1764
G
12
V
11
P
1
CF
1056
CS
913
G
11
V
6 5
P
869
CF CS
851
BRINDISI 32 23 16 7 1895 1783 12 9 3 996 928 11 7 4 899 855
JESI ­ IMOLA 89 ­ 87
Cazzaniga difende come un leone VENEZIA ­ REGGIO EMILIA
PISTOIA ­ PAVIA
76 ­ 59 REGGIO EMILIA
78 ­ 73 VEROLI
32
28
23
23
16
14
7
9
1752
1947
1696
1867
12
11
10
9
2
2
963
937
897
859
11
12
6
5
5
7
789
1010
799
1008

ma il migliore è Rudy Valenti VIGEVANO ­ LATINA


UCC ASSIGECO ­ RIMINI
70 ­ 52 CASALE MONF.
75 ­ 73 VIGEVANO
28
26
23
23
14
13
9
10
1801
1739
1772
1742
12
12
8
8
4
4
941
936
896
902
11
11
6
5
5
6
860
803
876
840
UDINE 24 23 12 11 1769 1734 12 9 3 940 885 11 3 8 829 849
PISTOIA 24 23 12 11 1860 1851 11 8 3 918 866 12 4 8 942 985
PROSSIMO TURNO
IMOLA 22 23 11 12 1832 1935 11 8 3 892 884 12 3 9 940 1051
SASSARI ­ VENEZIA
RIMINI 20 23 10 13 1899 1898 11 6 5 911 891 12 4 8 988 1007
CASALE MONF. ­ UCC ASSIGECO
JESI ­ VEROLI UCC ASSIGECO 20 23 10 13 1834 1903 12 7 5 951 948 11 3 8 883 955
RIMINI ­ REGGIO EMILIA SCAFATI 18 23 9 14 1785 1770 11 6 5 869 806 12 3 9 916 964
PAVIA ­ SCAFATI JESI 18 23 9 14 1895 1891 11 5 6 909 905 12 4 8 986 986
BRINDISI ­ IMOLA VENEZIA 16 23 8 15 1710 1762 12 7 5 927 892 11 1 10 783 870
PISTOIA ­ VIGEVANO PAVIA 14 23 7 16 1783 1858 11 7 4 908 868 12 0 12 875 990
LATINA ­ UDINE LATINA 12 23 6 17 1673 1873 11 6 5 843 862 12 0 12 830 1011

PER IL COACH LA CHIAVE DEL MATCH È STATA LA GRANDE AGGRESSIVITÀ GETTATA SUL PARQUET

Lottici incorona i suoi “guerrieri”:


«Bravi a non mollare mai la presa» LODI L'inaugurazione delle tribunette
del parterre ha creato una bella at­
mosfera al “PalaCastellotti”: ne han­
Benevola no beneficiato soprattutto i giocatori
in una partita al cardiopalma finita
all'ultimo tiro. Simone Lottici entra
“sgridata” in sala stampa sudato ma con un sor­
riso grande così; sono passati da po­
co i brividi per lo scampato pericolo
sulla tripla finale di Myers finita sul
per Cazzaniga: ferro: «Cosa ho pensato? Che Cazza­
niga (che solitamente beneficia del
passaggio sulla macchina del coach
«Se l’ultimo ndr) avrebbe fatto tutta la settimana
a piedi da Cremona al “Campus” ­ at­
tacca il coach facendo sorridere i
tiro di Myers presenti ­: solitamente legge bene
queste situazioni e per questo l'ho la­
sciato sul parquet, ma in questo caso
fosse entrato è stato indeciso e non è uscito su
Myers. L'appuntamento era impor­
tante da matti: Rimini è in una situa­
l’avrei lasciato zione difficile, ha cambiato coach
trovando Giampiero Ticchi che è un
ottimo tecnico e ha avuto due setti­
a piedi...» mane per lavorare. Siamo stati bravi
ad affrontare la serata con lo spirito
giusto: era fondamentale essere ag­
gressivi e alla lunga ha pagato. Se
non lo sei contro gente come Myers,
Scarone e soci il discorso diventa dif­
ficile, come si è visto non appena ab­
biamo mollato un attimo la presa».
La determinazione dell'Assigeco è
fotografata dai tanti recuperi: «Tren­
tacinque palle recuperate è un re­
cord che testimonia coma le squadra
non abbia mai mollato ­ prosegue il
coach rossoblu ­. In una serata non
brillante dal punto di vista offensivo
come in altre occasioni i ragazzi
hanno lavorato di squadra trovando
modo di diventare comunque effica­
ci. Abbiamo sbagliato solo nella fase
iniziale, quando dopo aver seguito il Phil Missere lotta sotto canestro contro il gigante inglese Mike Bernard
nostro basket ci siamo innervositi
per qualche fischio arbitrale. Colpa in diverse occasioni, nonostante l'in­ glio i possessi in attacco. La palla ha
nostra però di non essere riusciti a fortunio subito in avvio di secondo circolato bene, ma dobbiamo siste­
stare concentrati su quanto andava periodo: «Sembra una botta, vedre­ mare alcuni dettagli che spesso pos­
fatto leggendo meglio determinate mo con calma cosa è capitato ­ dice sono fare la differenza. Onore co­
situazioni e non certo degli arbitri, l'ala ­. Siamo riusciti a seguire il pia­ munque al merito per Rimini, che ha
che non hanno influito sul risulta­ no gara che prevedeva tanta atten­ lottato con forza per stare in gara».
to». Rudy Valenti è stato straripante zione in difesa per poi gestire al me­ Lu. Ma.

I ROMAGNOLI

Ticchi punta l’indice


sul fattore decisivo:
«Troppe palle perse»
n «Non riesco a essere fidu­
cioso perché non siamo riu­
sciti a portare a casa la vitto­
ria, ma non sono stati due
punti buttati via». È questo
il commento di Giampiero • PORSCHE PANAMERA TURBO 500 CV. / ARGENTO / PELLE ESPRESSO / 09-2009
Ticchi, il coach di Rimini che • PORSCHE PANAMERA TURBO 500 CV./NERA / PELLE NERA / NUOVA
ha sostituito l’esonerato Sac­ • PORSCHE PANAMERA 4 “S” 400 CV. / NERA / PELLE NERA / NUOVA
co ma che ha assistito alla • PORSCHE 997 4 “S” CABRIO PDK/BIANCA/PELLE COCOA/NUOVA
gara dalla tribuna, in quanto • PORSCHE 997 4 “S” COUPE’/NERA/PELLE NERA/2007
non ancora tesserato. «Dopo i • PORSCHE 996 TURBO 420 CV./ARGENTO/KM. 21000/10-2001
primi minuti inguardabili
• FERRARI 360 MODENA NERA/PELLE NERA/KM 31000/2003
siamo riusciti a farci rispet­
tare in difesa e a imporre il • BMW 530D GT 245 CV. FUTURA / NERA / PELLE IVORY / KM. 0 / 11-2009
nostro piano partita per tutto • BMW X6 3.5 D 286 CV. ATTIVA/BIANCA/PELLE NERA/NUOVA
l’incontro ­ continua Ticchi ­; • BMW 320D X-DRIVE TOURING AUTOM./NERA / INT. BEIGE / NUOVA
eravamo perfettamente con­ • BMW 320D 177 CV. DPF ELETTA / ARGENTO / STOFFA NERA / KM. 0 / 06-2009
sapevoli che aumentando il • BMW X1 X-DRIVE 2.0D 177 CV. FUTURA/AUTOM./NERA/NUOVA
ritmo non saremmo riusciti a • BMW 335D 286 CV. DPF AUTOM. / BLU / FULL OPTIONAL / 08-2007
tenere testa all’Assigeco e • HONDA S2000 GRIGIA/KM. 30000/NAZIONALE/11-2005
così abbiamo addormentato i • MERCEDES E 350 CDI AVANTGARDE / NERA / PELLE MARRONE / KM.0 / 04-2009
gioco. Ma non si possono • AUDI A8 4200 TDI TT / NERA / FULL OPTIONAL / 03-2008
perdere 35 palloni, la mag­
gior parte dei quali conclusi • AUDI A6 ALLROAD 3.0 TDI 233 CV. TT DPF/GRIGIO QUARZO/NUOVA
con una schiacciata in con­ • AUDI Q7 3.0 TDI 240 CV. DPF TT / ARGENTO / PELLE NERA / NUOVA
tropiede o con un facile “uno • AUDI Q5 3.0 TDI/2.0 TDI/VARI ALLESTIMENTI E COLORI / NUOVE
contro uno” avversario; que­ • AUDI A4 ALLROAD 3.0 TDI QUATTRO 240 CV. TT/ADVANCED/NERA/NUOVA
sto è perché abbiamo pensato • AUDI A4 AVANT 2.0 TDI 143 CV. ADVANCED/GRIGIA QUARZO/NERA/NUOVE
troppo». German Scarone • AUDI A3 SPORTBACK 2.0 TDI/1.6 TDI/AMBITION/NUOVE
rimpiange l’epilogo e conte­ • AUDI A3 1900 TDI 105 CV. DPF ATTRACTION / GRIGIA / NUOVA
sta il fallo antisportivo com­ • VW TOUAREG V6 3.0 TDI 240 CV. TT DPF EXECUTIVE/KM. 26000/10/2008
messo nel supplementare: • VW TIGUAN 2.0 TDI SPORT E STYLE/GRIGIO ARDESIA/NUOVA
«Decisione pesantissima in
0218029 pmp.Ax

• VW GOLF VI 2.0 TDI / 1600 TDI / VARI ALLESTIMENTI / NUOVE


quel momento: io non ho
protestato solo perché dal­ • VW NEW BEETLE 1.9 TDI 101 CV. / NERA / PELLE BEIGE / NUOVA
l’ultimo mio compleanno mi • VW JETTA 1600 CONFORTLINE / GRIGIA / INT. NERO / NUOVA
sono ripromesso di non fare • CHRYSLER GRAND VOYAGER 2800 CRD DPF LIMITED / NERA / NUOVA
più discussioni». • RANGE ROVER SPORT 3.0 TD V6 245 CV. HSE/NERO/PELLE ALMOND/KM.0/02-2010
Marcus Hatten sfugge a Carlton Myers: la guardia di Baltimora ha messo a segno la sua prima “tripla doppia” in rossoblu
20 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Sezione

Sport
Lo sport 15.00 Eurosport Ciclismo: Tirreno - Adriatico
(live) (6a tappa)
19.28 Italia 1 Sport mediaset web 23.10 Rai Tre Replay

21.00 Sky Sport 1 Albinoleffe - Triestina (live) 23.40 La7 Senza tituli
15.15 Rai Tre Tirreno - Adriatico (6a tappa: (Serie B)
Montecosaro - Macerata) 2.00 Sky Sport 2 WWE Preview (live)
22.30 Eurosport Tennis: Torneo WTA (live)
18.10 Rai Due Rai TG Sport (Indian Wells - Sedicesimi di 2.11 Rai Due Giochi Olimpici invernali 2010
finale) - Paraolimpiadi

PALLACANESTRO ­ LEGADUE n VITTORIA CASALINGA FONDAMENTALE PER I ROSSOBLU

L’Assigeco scaccia le streghe,


stende Rimini all’overtime
e fa un passo verso la salvezza A destra
ASSIGECO BPL 75 una delle
RIVIERA SOLARE RIMINI 73 tre schiacciate
di Troy Ostler,
DOPO UN SUPPLEMENTARE che ha lanciato
(17­13; 30­34; 47­55; 66­66) e concluso
altrettanti
ASSIGECO BPL: Simoncelli 10, Hatten 10, contropiede
Cuffee 12, Ostler 11, Cazzaniga 6; Valenti dopo aver
9, Venuto 7, Rullo 7, Missere 3, Castelli. All.: rubato palla
Lottici agli avversari;
a sinistra
RIVIERA SOLARE RIMINI: Scarone 19, Gu­ un canestro
rini 8, Myers 14, Ebi 18, Bernard 5; Moreno da sotto
7, Pecile 2, Eliantonio; ne: Broglia, Zanus di Rudy Valenti,
Fortes, Bennerman. All.: Ticchi (in panchina migliore
Foschi) in campo
per l’Assigeco
ARBITRI: Aronne di Viterbo, Masi di Firenze non solo
e Cappello di Porto Empedocle per i 9 punti
che ha
NOTE: Spettatori 1800 circa. Tiri liberi: Assi­ messo
geco 9 su 17; Rimini 24 su 29. Tiri da tre: As­ a referto,
sigeco 4 su 21; Rimini 5 su 16. Cinque falli: ma soprattutto
Simoncelli (44') e Scarone (45'). perché
è rientrato
LODI Scocca l'ora della verità per dopo un colpo
l’Assigeco che strappa una vittoria subìto
fondamentale in chiave salvezza con e ha lottato
la forza della volontà iniettando grin­ con grande
ta in dosi massicce nel secondo tem­ grinta
po concluso, come all'andata, con l'ag­ nella bagarre
giunta di un overtime. Valenti (4/6 al finale
tiro, 6 rimbalzi) e Cazzaniga (3/6, 3
rimbalzi) sono straordinari nel sacri­ LE PAGELLE DEI ROSSOBLU
ficio difensivo e portano lo spartito;
l'Hatten da tripla doppia (10 punti
con 4/12 dal campo e 2/4 in lunetta, 11
Ä SIMONCELLI 7+
rimbalzi e 12 assist) guida la musica Grande gara gara e grande leadership. Segna, inventa assist, spinge in contropiede
sul parquet ispirando l'animo di un nella fase offensiva; pressa in maniera asfissiante Scarone per tutta la gara e com­
mette per questo qualche fallo di troppo. La tripla fondamentale per riagganciare
gruppo bravo a giocare unito. Per es­
Rimini nel quarto periodo e un assist immaginifico per Valenti nel supplementare
sere efficace contro una squadra di sono degli autentici camei prima dell'uscita per cinque falli.
talenti puri, esperienza e fisico come
Rimini, il copione non può prescinde­ Ä HATTEN 7
re da intensità difensiva e sveltezza Partita da 8,5, ma solo se si escludessero due possessi cruciali e decisivi che gli fanno
in transizione. Le buone intenzioni perdere un voto e mezzo. Il folletto americano, nonostante la febbre che lo ha costret­
dei primi 5' (13­2) non sono sempre se­ to a letto qualche giorno fa, mette a segno la prima tripla doppia della stagione:
guite nel primo tempo con la necessa­ mette a referto punti, inventa la bellezza di 12 assist e accalappia 12 rimbalzi
ria continuità. È più una questione di
attenzione nella gestione di palla e se­ Ä CUFFEE 7
lezione di tiro, oltre che di migliore Grandissimi canestri di classe durante tutto il corso del match: quando la squadra
svolgimento del contropiede, che di ha bisogno di punti, Michael è sempre presente. Aggiunge una buona difesa su
cuore o forza di­ Myers, anche se commette uno stupido fallo
fensiva. Giocare a che gli regala tre tiri liberi e recupera un
difesa avversaria paio di rimbalzi cruciali.
schierata, con gli
ospiti bravi a uti­ Ä OSTLER 6,5
lizzare chili e cen­ Partita molto strana e sintetizzabile in due
timetri nel copri­ facce; molto male nell'attacco in difesa
re area e perime­ schierata, dove sparacchia sia da 3 (1/5)
tro tenendo basso che con un paio di fade away forzatissimi a
il ritmo, spinge fine partita. Grandissima efficienza invece
l'Assigeco a cer­ in contropiede: ruba tre palloni sulle linee
care spesso il tiro di passaggio a Ebi che gli valgono altret­
da lontano in una tanti contropiedi e conseguenti schiacciate,
serata nella quale una delle quali pregevole all'indietro a se­
la dea Canestria guito di un coast to coast.
guarda con meno
benevolenza gli
Ä CAZZANIGA 7
Garra, cuore e grinta per una partita oltre
arcobaleni da fuo­ ai limiti della stoicità. Gli vengono dati ben
ri. L'Assigeco non 24', dopo tanta panchina e lui risponde pre­
coglie l'attimo sente, come sempre. Nel terzo periodo forma
fuggente del pri­ un asse con Hatten che gli vale 4 punti filati
mo quarto per in­ che tolgono i rossoblu da un brutto empasse
dirizzare il ma­ e fa un lavoro importantissimo su Bernard,
tch. E l'orgoglio sopperendo ai suoi 125 kg con un dinami­
dei romagnoli costa tanto sudore sul Qui sopra Roberto Cazzaniga in difesa sui 125 chili di smo incredibile.
filo dell'equilibrio fino alla sirena fi­ Bernard; a destra Roberto Rullo difende palla e sotto una
nale del supplementare. In una sera­ spettacolare entrata di Michael Cuffee (foto Roby) Ä RULLO 6+
ta non baciata dalla precisione offen­ Solo 10' di gioco, ma delle giocate di gran
siva sono sicuramente i 35 recuperi, simo sforzo nella parte conclusiva di classe come al solito. Cinque fondamentali punti filati nel terzo quarto danno fiato
forieri di tante puntare in campo serata. Venuto apre con energia l'ulti­ ai rossoblu. Sentendosi caldo, però, tira anche nei due successivi possessi, senza tro­
aperto, che fanno la differenza vera mo periodo (58­59 al 5') limando con vare il canestro e inguaia un po' la squadra.
per l'Assigeco. Le mosse iniziali di Si­ Hatten il vantaggio ospite. L'altalena
mone Lottici (Cazzaniga in quintetto nel punteggio è chiusa dalla tripla di Ä VALENTI 8
per marcare Bernard e Cuffee su Simoncelli (65­65) a 1’12": i liberi di Appena entrato recupera un buon pallone , ma poi è costretto a uscire per un contat­
Myers) sono indirizzate a mettere il Bernard e Cuffee e la stoppata di Va­ to con Scarone che gli procura un dolore al polpaccio sinistro. La sua gara sembra
ritmo dalla parte rossoblu. Cosa che lenti su Scarone a 7" rimandano il finita, ma Lottici in emergenza lo ributta nella mischia e lui vi combatte come un le­
riesce ai lodigiani, spinti dalle volate verdetto all'overtime. Valenti è assi­ one inferocito e si rivela il migliore in campo. Difende su Ebi in un modo davvero en­
di Simoncelli e Hatten e dal dominio stito dai compagni nel supplementa­ ciclopedico, non sbaglia una scelta in attacco e fa trovare le sue lunghe leve sempre
di Ostler nella zona vicino al ferro. re, Venuto e Ostler rifiniscono l'opera pronte a smanacciare il pallone in area.
Rimini però risale la corrente spinta
da Ebi (9 punti su 13 nel primo quar­
(74­68 al 3') che solo la scellerata ge­
stione di tre possessi di fila rimette in
Ä VENUTO 7­
to), le zampate di Scarone (3/5 da due, discussione. Scarone la mette da tre, Un paio di palloni persi consecutivi gli costano un voto in pagella. La sua gara, pe­
3/4 da tre) e Myers che dimentica ra­ Gurini fa 1/2 in lunetta: 74­72 a 29". rò, resta comunque di un livello assoluto, condita da 7 punti, 3 recuperi e 2 sfonda­
pidamente l'anemia iniziale: 17­17 al L'antisportivo di Scarone su Valenti menti subiti. A 26'' dal termine, rischia di mandare tutto all'aria con un pesantissi­
1', 28­28 al 16'. Messo il naso avanti nel frutta solo un libero (75­72) con 26" da mo 0/2 dalla lunetta che permette a Rimini di stare a solo un possesso di distanza.
secondo quarto (28­30 all'8'), Rimini
nonostante le rotazioni obbligate
giocare. La tensione frega anche Ve­
nuto: 0/2 in lunetta a 17". Poi tocca a
Ä MISSERE 6
Data la grandissima prova di Cazzaniga, vede il campo solo per 8' nei quali si fa tro­
sembra gestire meglio la serata e au­ Myers che a 8" mette il primo e sba­ vare pronto in uno scarico e prova a mettere i suoi chili sui lungaccioni avversari.
menta progressivamente il vantag­ glia apposta il secondo: la rimessa è
gio (34­43 al 3', 45­54 all'8') nel terzo di Rimini, ma Myers incredibilmente Ä CASTELLI SV
quarto mettendo in ritmo anche Gu­ non mette il tiro da tre decisivo, come Anche lui solo 6' minuti in campo, impossibile da valutare. Subisce uno sfondamen­
rini. L'Assigeco soffre ma non esce alla fine del quarto periodo. E l'Assi­ to da Scarone, ma lo commette nell'azione successiva.
dalla scia (40­43 al 5') seguendo l'estro geco chiude in festa.
di Rullo. I rossoblu riservano il mas­ Luca Mallamaci Lorenzo Meazza
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 19
il Cittadino
Lettere & Opinioni
COLTURANO OTTO MARZO OGM

Cosa si aspetta Non si facciano


per mettere affermazioni
la segnaletica? fuorvianti
n A seguito del colloquio avuto sa­ n Egregio Direttore, ho letto con
bato con una pattuglia della poli­ piacevole interesse l’articolo inti­
zia locale presente nel comune di tolato “l’Europa parte da un punto
Colturano, e grazie anche al loro di non ritorno” riguardante gli
suggerimento, mi sono deciso a Ogm scritto dal responsabile del­
scrivere questa mail poiché mi l’Associazione Uomo­Natura­Ani­
hanno detto che le decisioni per mali (Una) di Cremona e apparso
la segnaletica spetta al comune il 4 Marzo sul nostro «Cittadino».
ed in comune invece mi hanno ri­ Dato che ritengo di essere “nel
portato il contrario. campo” in fatto di Ogm, in quanto
Ho più volte richiesto verbalmen­ studente di Biologia Molecolare
te ai vigili, al sindaco Cariello e all’Università di Pavia, mi per­
in comune, che in via Berlinguer metto di fare alcune osservazioni
angolo Via Papa Giovanni XXIII in merito.
vengano messe delle strisce tipo Prima di tutto occorre chiarire di
isola pedonale o panettoni per ri­ cosa si sta parlando: i tanto chiac­
cordare che nei primi 5 metri chierati Ogm, gli organismi gene­
NON bisogna parcheggiare. ticamente modificati (il solo nome
Via Berlinguer è una strada non mette quasi paura) sono organi­
molto larga e chiusa dove i resi­ smi, come dice il nome stesso, a
denti giustamente parcheggiano cui è stato aggiunto o modificato
sul lato verso le loro villette, ma un gene specifico. Dal momento in
anche dove spesso con la bella cui l’uomo è passato da essere cac­
stagione capita che i bambini ciatore e raccoglitore ad essere al­
giochino a pallone ed in caso di levatore e agricoltore ha mutato
svolta sulla via, mancando la vi­ inconsapevolmente e irreversibil­
sibilità a causa delle recinzioni, mente il genoma di tutti gli ani­
ci si trova a dover stringere la mali e vegetali sotto il suo control­
curva se c’è qualche auto in sosta lo; basti per esempio pensare al­
sull’angolo. Quando segnalai la l’enormità di specie bovine sele­
situazione ad un vigile (penso al
capo del consorzio lo scorso an­
no), lo stesso, che quel giorno era
in compagnia di un operaio che
La famiglia si salva se le donne tornano a fare le casalinghe zionate (non è un termine casuale:
selezionare significa scegliere in
base a determinate caratteristi­
che fenotipiche, cioè in questo ca­
si occupava di segnaletica, fece n Caro direttore, leggo sul suo giornale, la let­ voro di serie B, salvo ricordando il tutto per lendo divenire pari all’uomo e invece, dell’uo­ so quanto è migliore una mucca
segnare con una bomboletta sul­ tera del signor Dini sulla festa delle donne e rinfacciarlo ai loro mariti se, disgraziatamen­ mo hanno preso soprattutto i difetti e i pregi li rispetto ad un’altra) o le numero­
l’asfalto dove avrebbero dovuto gli articoli che ne sono usciti, sempre sul suo te, lasciano un calzino fuori posto. hanno usati male. se specie canine, ma soprattutto
in seguito riportare la zebratura. giornale. Ma anche lo Stato non ha fatto nulla di meglio, Ora andremo a votare, nessuna donna vuole vegetali (pomodoro, mais, riso, ec­
Quando lo rincontrai presso la la condivido in pieno e ti dirò di più caro Fa­ anzi, obbliga le casalinghe ad associarsi, at­ un’altra donna al potere, perchè le prime a es­ cetera). Oggi ancor più che prima,
sede della polizia locale del con­ brizio che, essendo stato eletto consigliere traverso un’assicurazione annuale (che devo­ sere diffidenti delle donne sono proprio loro, l’uomo è riuscito ad entrare in
sorzio mi disse che il posiziona­ provinciale, io avevo proposto la stessa cosa no pagare loro i mariti perché il “lavoro” in le donne. possesso di tecniche (come il Dna
mento delle strisce non era obbli­ per la commissione «Pari opportunità», e cioè questione oltre ad essere molto faticoso e Concludo dicendo a chi questa lettera darà ricombinante che sta alla base de­
gatorio perché già il codice della di mettere finalmente anche una figura ma­ stressante è anche gratuito), ad una non defi­ fastidio, è perchè dice solo la verità, e che gli Ogm) per selezionare ancor
strada stabilisce il divieto di par­ schile ma, ridendo hanno bocciato la propo­ nita associazione “casalinghe” che non si sen­ prima si torna a fare la “casalinga” e prima più a fondo e in modo ancor più
cheggio entro i cinque metri da­ sta, le donne del consiglio. te mai. la famiglia sarà di nuovo il fulcro della socie­ preciso.
gli incroci (cosa gli avrà mai fat­ Però io mi soffermerei su quello che non c’è Ma cosa ha ottenuto in questi anni? Possibile tà. Nel momento in cui, però, un’Isti­
to cambiare idea???). Come mai scritto in occasione dell’otto marzo, cioè tutti che in un paese in cui anche agli animali dia­ Grazie direttore per il sempre prezioso spazio tuzione, in questo caso l’Unione
però in via Moro ed in Via Gram­ quei comportamenti ai quali la società obbli­ mo sovvenzioni non si riesce a dare nulla ad che mi è concesso, e mi permetta di esprimere Europea, acconsente all’utilizzo,
sci giustamente tali strisce siano ga le donne contro la loro voglia. una donna che di lavoro vuole fare semplice­ un doveroso ringraziamento a chi tutti i gior­ seppur parziale e regolamentato,
state fatte e in questo angolo no? Non soffermandomi più sul discorso “veline” mente la “mamma”, la “moglie” insomma in ni permette a me, il lavoro, la politica, gli ami­ di un organismo Gm, ecco che
La manovra fortunatamente sino (tra l’altro molto ben articolato da te), mi sof­ poche parole la “casalinga”. ci, senza chiedere nulla di più del tempo, poco scoppia la bagarre tra pro e con­
ad oggi non ha provocato inci­ fermo su una categoria che le donne oramai Io sono convinto che le famiglie si sono sfa­ purtroppo, che gli dedico, mia moglie “casa­ trari con una serie impressionan­
denti né con pedoni e neanche hanno segregato, la “casalinga” considerata sciate dopo l’avvento delle femministe, perso­ linga”. te di inesattezze e “leggende me­
con altri veicoli ma non penso dalle più (sì non ho sbagliato avverbio) un la­ ne che hanno fatto solo danni, prendendo e vo­ Francesco Cerri tropolitane”.
che dobbiamo aspettare che ciò Mi fa sorridere ma al tempo stesso
accada per prendere provvedi­ rammaricare la fermezza dissen­
menti. dal Pdl: in totale 14 voti favorevoli, TARIFFE ­ 2 spendere una fortuna, invidiando i permettono di dire la loro e di alza­ nata con cui l’esponente dell’Una
Altro problema (già segnalato al­ 7 astenuti. fortunati che, almeno per il riscal­ re la voce, consapevoli del fatto che dichiara aperta guerra agli Ogm,
le stesse suddette persone ed en­
ti) è che nella stessa via sul lato
verso la recinzione del civicio 15
Alfredo Ferrari
Consigliere Provincia di Lodi della
Lega Nord
Gas, al Nord damento, non hanno simili pate­
mi.
Ci sono le elezioni e tutti procla­
in fondo il loro stipendio è assicura­
to ed ogni parola detta è, in bene o
in male, fonte di sicura notorietà.
cosa che non fa bene né al dibatti­
to né alla conoscenza di questi ar­
gomenti.
di Via Papa Giovanni XXIII c’è
poca visibilità. Quando con l’au­
to dal corsello box ci si porta sul­
TARIFFE ­ 1 è tassato mano di volere aiutare il popolo,
perché qualcuno non s’impegna ad
abolire almeno l’imposta di consu­
Non è arrivato forse il momento in­
vece di fare silenzio e lavorare?
“Sporcarsi le mani” incontrando la
In particolare mi fa specie leggere
alcune affer mazioni come ad
esempio che gli Ogm inquinano
la via, a causa della conformazio­
ne dell’innesto tra il passo carra­
io e la via stessa che è diagonale
Chiediamo tre volte mo e Iva al 10% sul gas metano da
riscaldamento? Chiunque lo faccia
è sicuro che, almeno al Nord, pren­
gente è l’unica cosa che ci può aiu­
tare una volta per tutte a capire!
Personalmente credo che sarò pron­
l’ambiente, richiedendo forti
quantità di pesticidi (pensati pro­
dotti e venduti dalle stesse multi­
partendo dal cancello automati­
co, ci si trova con tutto l’anterio­
re del veicolo sulla strada e se
alla Italcogim n Arriva la bolletta del gas meta­
no, è quella d’Italcogim Energie
che, a quanto scritto nel logo, sem­
derà una valanga di voti!
Giorgio Baratto
Mulazzano
to ad accettare l’idea che le realtà
comunitarie non servono e vanno
chiuse solo nel momento in cui
nazionali che producono gli Ogm
stessi); ma semmai è il contrario!
Le piante Ogm sono anche pensa­
qualche mezzo è parcheggiato sul
lato si è costretti ad andare ulte­
riormente avanti per riuscire a
un incontro brerebbe di Gaz de France Suez,
una botta di quasi 500 euro: lo fa­
cessero in Francia scoppierebbe
SOCIETÀ
questo nostro/vostro sistema sa­
prà dare risposte adeguate e flessi­
bili alle persone che le chiedono. E
te per evitare un uso così massic­
cio di pesticidi e fertilizzanti chi­
mici, quelli sì, che infettano e con­
vedere se sopraggiunge qualcu­
no, creando una situazione di pe­
ricolo per tutti. Si richiede anche
n I sottoscritti sindaci dei Comu­
ni di Orio Litta, Ospedaletto Lodi­
giano, Senna Lodigiana, Somaglia
la Seconda Revolution.
Cerco leggerla, sono tre facciate a
stampa microscopica, dense di nu­
È il momento non posso fare a meno di doman­
darmi da chi dipenda tutto questo.
Alla radice di tutto, il problema è
taminano la nostra già maltratta­
ta Terra! E ancora testualmente:
“sono pericolosi per la salute
in questo caso o un cartello di di­
vieto di sosta su quel lato, o dei
panettoni, o una zona zebrata o al­
facendosi interpreti e portavoce
delle istanze dei cittadini dei pae­
si sopra citati, tutti utenti della
meri, informazioni, richiami, an­
che concedendo alla Società la
buona volontà, scrive, infatti, di
di fare silenzio culturale, la nostra cultura del­
l’assistenza deve essere intesa in
modo diverso. Basti solo pensare
umana”; non c’ è un solo studio
che lo dimostri, anzi: nel 2001 do­
po 15 anni (non uno o due) di studi
tro provvedimento che agevoli
l’uscita dei veicoli in sicurezza.
Grazie dell’attenzione.
spett. ditta Italcogim, fornitrice
della rete gas metano, evidenzia­
no quanto segue:
«avere avviato un processo di revi­
sione del formato della bolletta,
con l’intento di rendere più traspa­
e lavorare che difficilmente riescono a trova­
re tempo per loro, persone come
don Chino Pezzoli o come fu don
e 70 milioni di euro spesi, l’Unione
europea ha sentenziato che dopo
un’analisi svolta da ben 400 grup­
Massimiliano De Benedictis ­ le “bollette” recentemente conse­ rente e comprensibile l’applicazio­ n Rifletto in questi giorni di ma­ Enzo Boschetti o altre persone pi di ricerca (e non mi si venga a
Colturano gnate agli utenti, riguardanti i ne dei vari corrispettivi» meglio le rasma politico fatto di ricorsi e pionieri in campo educativo. Va dire che erano tutti finanziati da
mesi invernali, sono in molti casi vecchie. rincorse, di promesse e di rattop­ forse a riposo il disagio di quel aziende come la Bayer o la Mon­
PROVINCIA particolarmente pesanti e causa­ Mi par di capire, e mi preoccupa, pi, di programmi e cartelloni. Mol­ giovane il sabato e la domenica? santo come spesso si vuol far cre­
no reali ed oggettive difficoltà ad che in seguito alla delibera ARG/ ti parlano, discutono e, purtroppo, Molti non sono abituati, ma chi dere) non sono stati riscontrati ri­

I crocifissi essere regolarizzate alla data indi­


cata;
­ in altri casi, peraltro non isolati,
gas 64/09 e ARG/gas 79/09, (Auto­
rità per l’Energia Elettrica e il
Gas), i metri cubi «registrati», so­
cercano consensi facendo leva sui
drammi che giorno dopo giorno
colpiscono persone e intere fami­
sta in frontiera, chi ha scelto di
sporcarsi le mani, per lui tutto
questo è normale, è dovuto. Anda­
schi per la salute umana o per
l’ambiente. E si potrebbe prose­
guire ancora.

nelle scuole si registrano utenti che da mesi


non ricevono nessuna fattura,
quindi particolarmente preoccu­
no trasformati in metri cubi «stan­
dard» (significa che si dovrà paga­
re per il consumo standard e non
glie, che catturano l’attenzione
della cronaca e di conseguenza dei
riflettori e delle pagine dei giorna­
te poi a vedere lo stipendio che
percepiscono, andate a vedere il
loro stile di vita. Spesso molti di
Da un punto di vista prettamente
economico, poi, il mais Gm, per
esempio, ha una produzione che

del Lodigiano pati per la grossa cifra che do­


vranno sborsare;
­ in questi mesi di crisi occupazio­
per l’effettivo?) e che, nonostante
l’autolettura inviata per via tele­
matica, é addebitato anche un con­
li.
Questi discorsi la maggior parte
delle volte si limitano però a invei­
loro rimandano le loro visite sani­
tarie, i loro affetti, le loro esigenze
per il “lavoro”, perché il servizio
va dal 30 al 40% in più; cioè circa
300 euro in più di guadagno a etta­
ro rispetto al tradizionale mais.
n In consiglio provinciale abbia­ nale ed economica i cittadini che sumo «stimato» che, se restituito, re contro le politiche sociali passa­ non lo vogliono lasciare, perché Ciò significa che a parità di super­
mo fatto approvare l’odg sul man­ hanno sempre ottemperato ai loro non sarà con la stessa valuta, inge­ te presenti e future, cosa che è sul campo ci vogliono essere e ci ficie coltivata si ottiene una resa
tenimento del crocifisso in tutte le doveri ed obblighi, vorrebbero es­ nerando per la società un guada­ sempre più inversamente propor­ vogliono stare. notevolmente maggiore con il
scuole della provincia di Lodi e la sere messi nella condizione di far gno che a mio avviso non le compe­ zionale al fare, al prendere in ma­ Ascoltano famiglie, giovani, vec­ mais Gm. E non mi addentro ne­
cosa più importante abbiamo dato fronte per gradi alle grosse fatture te. no le situazioni e agire concreta­ chi, ragazzini a qualsiasi ora del anche nella questione sulla fame
mandato come consiglio di intera­ ricevute; La delibera è del 1 luglio 2009 e mente. In ogni convegno, dibattito giorno e della notte e in qualsiasi nel mondo ­ molto fuori dalla mia
gire con la direzione scolastica ­ pur sapendo che le tariffe sono quindi arretrati a raffica, sui quali o tavola rotonda si incontrano que­ giorno, quasi sempre senza com­ portata ­ perché mentre noi dibat­
provinciale, tramite la giunta e il quelle previste dalla legge vigente bisogna pagare IVA al 10%, Iva al sti professionisti del sapere sem­ penso… tiamo ci sono persone a cui manca
presidente della provincia per e ben conoscendo la prassi da voi 20% e, per soprammercato, anche pre in prima linea con i soliti di­ Quando mi rivolgo ai giovani dico anche un solo “chicco” di riso da
sensibilizzare gli studenti e fare seguita, considerate le premesse l’Imposta di Consumo! scorsi e sempre meno credibilità loro: “Sarete voi gli uomini che do­ coltivare e mangiare (anche se fos­
iniziative mirate sulla tutela e la sopra espresse siamo ad eviden­ Pare che le tariffe siano diverse ge­ agli occhi di chi li ascolta cercan­ mani porteranno avanti i servizi se Ogm, perché la fame e la morte
conoscenza della nostra identità ziare la necessità di chiedere un ograficamente, più sostenute al do e sperando in nuove prospetti­ alla persona. Preparatevi!”. Il loro soprattutto non guardano se lo è).
territoriale, storica e culturale, incontro pubblico con i responsa­ Nord e meno altrove, se vero, pos­ ve. sguardo attonito spesso si illumi­ Potrei ancora continuare a sfatare
anche alla luce dell’importante bili della ditta Italcogim da tener­ sibile che nessuno, associazioni Questo vorrei quindi chiedervi na, pensano e sognano. Sognano miti, ma penso di avere occupato
sentenza della corte europea che si in loco e precisamente nella sa­ consumatori, opposizione, Lega una volta per tutte: che fare? un mondo davvero importante già troppo tempo e spazio, per cui,
ha dato ragione alle istanze che da la municipale di Orio Litta. Nord (non è movimento di lotta, vi­ Che fare con un signore pensiona­ per loro, un mondo che sia a loro pur non essendo un feroce sosteni­
anni portiamo avanti. Noi crediamo che illustrando le cino ai bisogni delle popolazioni to che mi chiede di aiutarlo a smet­ vicino, che possa realmente com­ tore degli Ogm inviterei tutti a va­
La cultura occidentale deve essere Vs giuste esigenze e spiegando le dell’area?) reclami e ne chieda tere di giocare a quelle famigerate prenderli. E allora scopri che in lutare criticamente (cioè con un
preservata e i giudici non possono procedure attuate, si possa fare un l’abolizione: nessuno che pensi macchinette? loro c’è la voglia di cambiare filtro) la maggior parte delle con­
togliere la nostra cultura romano­ vero servizio che andrà a tutto che tassare tre volte il medesimo Che fare con quel ragazzo che non qualcosa: ti aiutano a portare siderazioni anti­Ogm, che fanno
giudaico­cristiana dalla nostra vi­ vantaggio dell’azienda Italcogim, consumo primario, oltre che ingiu­ riesce a smettere di collegarsi alla avanti questa cultura, dedicano leva sul concetto assolutamente
ta. i riferimenti riguardo la liber­ dei comuni e dei cittadini fruitori sto, sia vergognoso? rete per comunicare con qualcu­ del tempo a fare qualcosa di con­ errato “naturale=sano, modifica­
tà di religione non sono confacen­ del servizio. Guardando e ascoltando i telegior­ no, impazzendo se non si sente in creto, si inventano iniziative origi­ to=pericoloso” (la maggior parte
ti a quanto vogliamo preservare, Dal dialogo potranno emergere nali, mi capita spesso di sentire contatto? nali, perseverano nel tempo sui lo­ delle tossine esistenti sono natu­
rientrano in una casistica privata eventuali prassi più rispondenti che a Cagliari, piuttosto che a Pa­ Che fare per aiutare tutti quei gio­ ro piccoli e grandi obiettivi. rali e prodotte dai vegetali!!).
di ogni cittadino: invece la cultura ai bisogni di utenti anziani e soli, lermo, minima e massima variano vani che cercano il loro pseudobe­ Per questo forse è il caso di anda­ Sarebbe molto più sincera, e qui
di riferimento è quella del popolo di famiglie bisognose ed in diffi­ tra i 10/15 gradi «sopra» lo zero e nessere nell’accanimento violento re nelle scuole, parlare con i gio­ mi rivolgo al responsabile del­
che da duemila anni identifica la coltà, per una vera semplificazio­ di vedere gente che passeggia per verso quel povero che vive in stra­ vani e cercare con loro di portare l’Uba, una presa di posizione pu­
nostra appartenenza di vita. Di­ ne delle modalità e conoscenza dei strade e spiagge senza giacca a da? avanti dei progetti reali. Senza ramente ideologica (amiamo il
sconoscerlo è un vero «attentato rapporti che regolano la materia. vento o piumino. Che fare davanti a tanti che conti­ chiedere cose, senza imporre le biologico, odiamo gli Ogm) senza
alla libertà dei cittadini europei». Rimanendo in attesa di una Vs Un sogno per gran parte del Nord­ nuano a parlare di come affronta­ nostre verità ma offrendo la no­ però citare concetti e fare affer­
L’odg è stato presentato a due ma­ cortese e sollecita risposta, formu­ Italia, dove, per mesi, si è costretti re il problema e mai li vedi real­ stra disponibilità loro ci segui­ mazioni non solo scientificamente
ni assieme al gruppo politico del­ liamo distinti saluti. a girare imbacuccati perché le mente a contatto con le persone ranno. Saranno i giovani che sal­ sbagliate ma anche fuorvianti per
l’Udc condividendo il percorso po­ I sindaci dei Comuni di temperature oscillano tra i «me­ che soffrono? Che fare? veranno i giovani, ma vi prego la­ chi legge e si interessa.
litico­amministrativo con il no­ Orio Litta ­ Ospedaletto Lodigiano ­ no» 3 e lo zero gradi. In compenso, Lontani dalla gente, convinti pro­ sciamoglielo fare… Luigi Scietti
stro capogruppo, approvato anche Senna Lodigiana ­ Somaglia in casa per avere 18 gradi bisogna fessionisti che in ogni occasione si Simone Feder Graffignana
18 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Lettere & Opinioni
ELEZIONI ­ 1 PENDOLARI Sempre nel rispetto delle regole e
della legalità.

Poco risalto Poi c’è la candidata alla Regione La­


zio, la radicale On. Bonino, esempio
di rettitudine e legalità; a parte gli

allo scempio spinelli fumati in pubblico per dare


un buon esempio ai giovani, l’esalta­
zione dell’infanticidio tramite

di Minzolini l’aborto come conquista civile di li­


berazione della donna, l’eliminazio­
ne dei vecchi e malati tramite l’euta­
n Egregio direttore, le scrivo a pro­ nasia.
posito di una vicenda che ha suscita­ Ma sempre nel rispetto delle regole e
to molto scalpore nei giorni scorsi, della legalità.
ma che non ha ricevuto, a mio modo Angelo Bassi
di vedere, un degno risalto sui media
tradizionali. E purtroppo anche il ANAS
«Cittadino» non è stato da meno.
Alle 13.30 di venerdì 26 febbraio al
Tg1 un giornalista della tv pubblica
ha dato una notizia falsa. E per ben 2
Da Crespiatica
volte nella stessa edizione!
Sia nei titoli sia nella presentazione
del servizio, infatti, il principale te­
a Cadilana
legiornale del servizio pubblico ita­
liano ha detto che la Cassazione ave­
va «assolto» l’avvocato Mills. Non
solo buche
era vero. Mills non è stato assolto. Al n Egregio direttore, scrivo al “Citta­
contrario, la Cassazione aveva con­ dino” non sapendo a chi rivolgermi
fermato che Mills era stato corrotto, per segnalare il fatto che la strada
tanto che l’avvocato inglese dovrà ri­ 235, nel tratto lodigiano compreso
sarcire civilmente lo Stato. Solo il re­ tra Cadilana e Crespiatica, porta i
ato penale era stato prescritto e solo segni pesanti delle recenti nevicate.
perché sono passati oltre dieci anni La strada in questione, infatti, pre­
da quando è avvenuto (la legge ex­Ci­ senta innumerevoli buche di svaria­
rielli voluta dal governo Berlusconi te dimensioni. Perché l’Anas non in­
ha accorciato i termini di prescrizio­ terviene a scongiurare quello che è
ne per il reato di corruzione). ormai diventato un pericolo serio
Viene spontaneo pensare che se pas­ per la circolazione?
sa questo può passare tutto, no? E Luigi Fusarbassini
poi un Tg che manda in onda una no­
tizia falsa non dovrebbe rettificare?
Chi garantisce i cittadini dal rispet­
to della deontologia professionale da
parte dei giornalisti? Un giornalista
Siamo arrivati a rimpiangere il “fogna” degli anni Sessanta ZELO BUON PERSICO

Non posso
che dà una notizia falsa, specie sul n In questo modo penso si possa sintetizzare interessi non conta più? Non ha valore? Gli to con il tuo vicino, stipato nei corridoi peggio
primo Tg del servizio pubblico, non
dovrebbe chiedere scusa?
Addirittura sul Giornale, di proprie­
il pendolarismo dei lodigiani che utilizzano le
ferrovie dello Stato per recarsi al lavoro. Rim­
piangere il «fogna», celeberrimo treno dei
autotreni adibiti al trasporto degli animali
sono progettati e costruiti in modo da rendere
più confortevole il viaggio per gli stessi, riser­
degli animali. Alcune mattine, per un attimo,
ti senti fortunato perché la porta di accesso si
è fermata proprio lì dove l’aspettavi, ma ecco
mettermi
tà del fratello (di Silvio) Paolo Berlu­
sconi e diretto dall’amico (sempre di
Silvio) Vittorio Feltri, si legge “Dun­
pendolari degli anni 50/60, non è una esage­
razione. A distanza di 50 anni il pendolarismo
degli abitanti della provincia di lodi è peggio­
vando loro spazi adeguati, mentre sui convo­
gli obsoleti destinati ai pendolari queste mi­
sure minime non esistono. carrozze sudicie e
che ti compare il cartellino giallo indicante
“porta guasta”; capita purtroppo spesso.
Questo ed altro ancora si potrebbe rappresen­
di guardia
que, tutto questo fuoco di sbarra­ rato diventando un’avventura quotidiana. maleodoranti con servizi igienici peggiori di tare per descrivere il disagio quotidiano che il n Buon giorno signor Sindaco di Ze­
mento riguarda solo e soltanto un ti­ Infatti succede che ogni giorno ti rechi in sta­ latrine da terzo mondo. Il riscaldamento nel­ pendolare lodigiano deve affrontare per colpa lo Buon Persico, torno nuovamente a
tolo, necessariamente sintetico, in zione e non sai quando parti né tantomeno la stagione invernale il più delle volte è gua­ delle Fs e della regione Lombardia a cui com­ scriverle perché ieri i Signori ladri
cui la parola prescrizione ­ ma quan­ quando arrivi. Ogni mattina ti auguri di non sto come pure la climatizzazione nei mesi esti­ pete la responsabilità dei trasporti regionali. hanno pensato bene di dare un’oc­
ti italiani la conoscono? ­ è stata so­ doverti giustificare al lavoro per il ritardo e vi. Sono certo però che il presidente Formigoni chiata a tutti i box di via Santa Cate­
stituita da quella, in effetti più bene­ invidi chi fruisce dell’orario elastico perché La mattina se non hai la fortuna dalla tua, non abbia alcuna colpa. In effetti in politica rina 2 (dove abito ).
vola nei confronti del premier, di as­ non rende conto ad alcuno. Ma il tempo butta­ che ti fa trovare la porta del treno davanti, hai la colpa è sempre dell’opposizione. Più precisamente hanno forzato le
soluzione”. to e sottratto alla propria famiglia e ai propri assicurato il viaggio in piedi a stretto contat­ Pierantonio Pinchiroli alette di presa d’aria (situate in bas­
Un capolavoro logico­concettuale, in so) per controllare meglio il contenu­
cui in poche righe si afferma: to dei box e vedere se ci fosse stato
­ che in nome della sintesi si può sa­ fantasmi, non ci sono persone vir­ “fare e fare bene”, sono cioè nella ma­ miliardo e 200 milioni di euro, al quale a partire da precise definizioni degli qualcosa di loro gradimento .
crificare l’accuratezza al punto di tuali ma cittadini veri, in carne e os­ gnifica condizione di fare miracoli vanno aggiunti i costi di smaltimento incarichi istituzionali parlando Fortunatamente non hanno forzato
confondere il vero e il falso e che sa: anticorpi reali di questo paese (condizione oggi negata persino alla delle scorie e di smantellamento della quindi di Presidente di Regione e nessuna serratura , non so se si trat­
dunque in un titolo si può scrivere malato. Anticorpi che si stanno dif­ Chiesa cattolica dopo il recente declas­ centrale. (Sperando che il mare della non di Governatore (siamo in Italia e tava di un semplice giro d’ispezione
qualunque cosa; fondendo in mille modi, tracimando samento del miracolo di papa Woyti­ Calabria non diventi la discarica natu­ non negli Stati Uniti), di Presidente oppure non hanno agito perché non
­ che la verità, se è troppo “difficile” dalla rete verso le piazze di Roma, le la). rale…) del Consiglio e non di Premier (non c’era merce di loro interesse...
per l’italiano medio (la parola “pre­ strade dell’Aquila, lo sciopero degli La Federazione della Sinistra (Rifon­ Inoltre alcuni isotopi dell’uranio resta­ siamo in Inghilterra). Hanno tralasciato soltanto un box ( u
scrizione”), va sostituita con una stranieri e le tante iniziative che dazione Comunista, Comunisti Italia­ no radioattivi per centinaia di miglia­ Anche con queste piccole cose si ri­ 15 ) perché è affittato ad esterni e per
menzogna ma di dominio pubblico ogni giorno nascono per svegliare ni, GAP) chiedono a tutti i Sindaci (a ia di anni, non esiste uno smaltimento spetta la nostra Carta Cosituzionale. sentito dire non contiene quasi nul­
(“assoluzione”); questo benedetto Paese. E finché ci cominciare da Parmesani) di non far­ totale. Giuseppe Goglia la... ; questo fa capire che hanno agi­
­ che protagonista della vicenda sia sono questi anticorpi, vale la pena di si prendere per i fondelli da Formigo­ Non sono da sottovalutare i rischi di to conoscendo benissimo gli obietti­
sempre e solo Silvio Berlusconi, non smettere. Mai. ni, votando in consiglio comunale la incidenti in un Paese sismico come il ELEZIONI ­ 5 vi da controllare, segno inequivoca­
quando qui si parla di una sentenza Cordiali saluti. richiesta di fondi sociali alla Regione nostro. Alcuni dicono che comunque bile che si tratta di persone che ci cu­
che riguarda David Mills.
Qui non si tratta di destra o sinistra,
della legittimità o meno del direttore
Luigi Sibilio
Candidato dell’Italia dei Valori per la
provincia di Lodi alle Elezioni Regionali
Lombardia.
Andrea Viani
Segretario Prc
abbiamo una centrale vicino al confi­
ne italo francese, è vero ma quella zona
non è sismica.
Sarebbe questo rano e conoscono bene la zona (ma­
gari sono gli stessi che hanno rubato
negli appartamenti!!).
del Tg1 di esporre la sua linea edito­
riale. Qui si tratta di deontologia
professionale e della funzione fonda­ ELEZIONI ­ 2
2010

ELEZIONI ­ 3
Federazione della Sinistra Secondo uno studio di Greenpeace, per
il fabbisogno energetico di un Paese
basterebbero il solare e l’eolico. Ogni
il rispetto Fatto sta che dopo l’incursione negli
appartamenti di circa 2 settimane fa,
adesso sono tornati di nuovo per
mentale del giornalismo!
Mi pare importante riportare l’opi­
nione in proposito di Michele Serra: Formigoni L’ennesima
giorno la Terra riceve dal Sole una
quantità di energia 30 volte superiore
a quella consumata da tutta la popola­
delle regole? prendere di mira i box !!!
Una mia coinquilina ieri sera mi ha
riferito che qualcuno del condomi­
“Certo che per dire in un tigì, o scri­ zione mondiale in un intero anno. n Rispetto delle regole, legalità. E’ nio avrebbe provveduto ad avvisare i
vere su un giornale, che “Mills è sta­
to assolto”, spacciando la prescrizio­
ne di un reato accertato per “assolu­
prende in giro pensata Per Greenpeace, il nucleare rappresen­
ta praticamente un vicolo cieco, e an­
che Legambiente boccia l’idea nuclea­
questa la nuova parola d’ordine della
Sinistra, parola d’ordine sbandiera­
ta ai quattro venti a proposito della
Carabinieri.
Signor Sindaco mi scusi e mi per­
metta il termine: ne abbiamo le palle
zione”, bisogna essere dei bei ma­
scalzoni. Non dico faziosi, o manipo­
latori, o servi, dico proprio mascal­
anche i sindaci della Gelmini re.
Decine di docenti e ricercatori credono
che l’opzione nucleare non sia oppor­
presentazione della lista Formigoni
in Lombardia e del Pdl nel Lazio.
Poi viene fotografato e documentato
piene, io, mia moglie, ma anche gli
altri inquilini dello stabile e della
via in generale!!!
zoni perché per un giornalista mano­ n La crisi continua, cassa integrazio­ n «Manifesta incapacità ed improdut­ tuna per molti motivi. che le identiche mancanze formali, Ci siamo stufati di dover vivere in
mettere la verità è un crimine, tal ne e disoccupazione dilagano e i biso­ tività politica ed organizzativa». Que­ Ripongo le mie speranze nelle 8 perso­ causa di esclusione della lista Formi­ una via che, come ben sa, in poco più
quale per un fornaio sputare nel pa­ gni sociali esplodono. Berlusconi e sta è la motivazione con la quale venne ne su 10 che nel 1987 risposero no al nu­ goni, sono state riscontrate nella li­ di un’ anno è stata più volte bersa­
ne che vende. Qui non si tratta di opi­ Formigoni dicono che il loro governo approvata la mozione di sfiducia pre­ cleare. sta Penati, senza escluderla, dalla gliata dai ladri in pieno giorno.
nioni, di interpretazioni, di passione è il “governo del fare e del fare bene”. sentata dai consiglieri di minoranza Il Ministro Gelmini è convinta che i Corte d’Appello di Milano, nel rispet­ Non ci sentiamo più sicuri e viviamo
politica. È proprio una frode, una lu­ Cosa fanno allora di fronte alla crisi? nei confronti del Presidente del Consi­ problemi nella scuola pubblica non esi­ to delle regole ovviamente. Per fortu­ col terrore che tornino a colpire!! Se­
rida frode che non descrive più Innanzitutto fanno il loro bene e il be­ glio Comunale con rinvio per l’elezio­ stono più… ricordo che ci sono miglia­ na il Tar Lombardia ha messo fine al condo lei questo è vivere tranquil­
l’aspra dialettica di un Paese spacca­ ne dei loro amici: ne del nuovo presidente del consiglio ia di scuole che hanno i propri edifici tentativo di far vincere li???
to, descrive qualcosa di molto peg­ 1) sostengono le banche (es: i Tremon­ comunale. fatiscenti, le cui casse sono ridotte sul Penati per via giudiziaria riammet­ Alcune famiglie (io compreso) hanno
giore: l’impunità conclamata di chi ti bond) La città è Desenzano del Garda. La Pre­ lastrico, ci sono 25.600 professori in me­ tendo Formigoni e ridando l’unica installato sistemi d’allarme, ma resta il
mente con dolo, con metodo, con in­ 2) finanziano gli evasori/esportatori sidente del Consiglio era Maria Stella no e 7.700 alunni in più nelle superiori, sovranità prevista in democrazia: il fatto che questo problema è diventato
tenzione, sicuro di non doverne ri­ di capitale industriali, speculatori, Gelmini, ripescata da Berlusconi e di­ grazie alla “sua” riforma, con classi voto della gente. Per il Lazio siamo troppo «scottante» ed è il caso che ven­
spondere ad alcuno (all’Ordine dei mafiosi (es: lo scudo fiscale) ventata Ministro della Pubblica strapiene e meno ore di lezione, la pri­ ancora in attesa che la telenovela ab­ gano prese decisioni drastiche per por­
giornalisti? È più realistico sperare 3) finanziamo gli affaristi delle grandi (D)Istruzione. I fatti risalgono al 2000. ma urgenza che si avvertiva era pro­ bia uno sbocco. re fine a queste ondate di furti.
che intervenga Batman). Per altro in opere (es: a L’Aquila, al G8 interventi Il Consiglio Comunale di Desenzano prio una bella ora di centrale nucleare: Ma quello che più mi ha colpito è Personalmente provvederò a dotare
un Paese di impuniti, perché proprio legati alla Protezione Civile privatiz­ del Garda con atto N° 33 del 31 marzo complimenti Ministro Gelmini, ancora sentire i Capi della Sinistra ergersi a il box di un sensore di apertura ser­
i giornalisti dovrebbero essere esen­ zata nella “Bertolaso spa”, che per for­ 2000 approvava con pubblicazione la una volta non ne azzecca una… ma non paladini della legalità a cominciare randa collegato col mio impianto
tati dal privilegio di poter sparare tuna è stata bloccata). mozione di sfiducia alla Gelmini. Pro­ è difficile.. Sa! Basta chiedere ai docenti dal Dott. Agnoletto, leader indiscus­ d’allarme di casa, è il minimo che
bugie e ingannare la pubblica opi­ Poi trasferiscono i costi del bene che ponente era l’Ufficio Affari Generali/ e ai genitori cos’è che non va… so di no global e Centri sociali, noti possa fare e spero che mi garantisca
nione senza conseguenze? Molti dei fanno sulle spalle dei più deboli e biso­ Segreteria ed il Settore era la Segrete­ Paolo Latella gruppi amanti della legalità, a parte una certa sicurezza per il contenuto
loro padroni e dei loro referenti poli­ gnosi tagliando il 53% del Fondo Na­ ria Generale (N° proposta 20561). Responsabile Italia dei Valori Gruppo qualche devastazione di Città, occu­ del box (biciclette, oggetti vari, uten­
tici negli ultimi vent’anni hanno zionale per l’assistenza che i Comuni Fatta questa “piccola” premessa, direi Tematico Scuola pazioni di stabili, blocchi stradali e sili e la mia Ford Focus, non una Fer­
perseguito con ogni mezzo, e ampia­ devono appunto garantire ai più debo­ obbligatoria, passiamo alla sconcer­ Provincia di Lodi facezie simili; ma si sa sono ragazzi e rari... ma comunque oggetti che han­
mente sperimentato, il piacere del­ li e bisognosi: tante proposta della Ministra, vuole hanno bisogno di sfogare la loro esu­ no il loro valore e darebbe fastidio
l’impunità. Se ne sentono partecipi 1) il governo riduce del 23% il citato che noi docenti parliamo di nucleare a ELEZIONI ­ 4 beranza. vederseli portare via).
anche i loro impiegati”. Fondo Nazionale. scuola, dobbiamo spiegare ai nostri Poi c’è l’On. Bersani la cui Regione è So che questo argomento è maggior­
Una società civile non può prescin­
dere dal suo sistema informativo ed
è fondamentale che questo sistema
2) In questo modo dà alla regione Lom­
bardia 73 milioni nel 2010 invece dei 95
milioni nel 2009 (ovviamente i 22 mi­
studenti che il nucleare è una cosa po­
sitiva…?
Certamente! Lo farò, ecco cosa dirò ai
Occorre un modello di buon governo e legali­
tà. Vero che il Sindaco di Bologna ha
dovuto dimettersi perché preso ad
mente di pertinenza delle forze del­
l’ordine, ma credo che in una certa
proporzione riguardi anche voi am­
abbia una prerogativa: deve raccon­
tare la verità. È la base della parteci­
pazione democratica di tutti i citta­
lioni risparmiati vanno al “fare e fare
bene” di Berlusconi).
3) La regione, che deve solo trasferire
miei alunni:
Nell’epoca delle fonti di energia rinno­
vabili, si pensa e si parla ancora di un
rispettare andare a spasso per il mondo con la
sua amante, assunta senza concorso,
con i soldi della Regione e che a detta
ministratori comunali.
Sarebbe il caso che quanto prima
istituiate un tavolo di sicurezza com­
dini alla vita della cosa pubblica.
Così è nata la protesta verso questo
eccesso di servilismo e la raccolta di
questi soldi ai comuni, ne ha trattenu­
ti per sé (spese di gestione) 12 milioni
nel 2009 e nel 2010, dato che la crisi è
ritorno al nucleare.
Centinaia e centinaia di studi, boccia­
no senza attenuanti il nucleare.
la Costituzione del compagno di partito Cofferati
quell’episodio e solo la punta di un
iceberg; ma cosa volete che sia ri­
posto da voi amministratori locali,
forze dell’ ordine ed eventualmente
rappresentati provinciali, per stu­
firme sul web che ha avuto un suc­ aumentata e bisogna “fare e fare be­ Dipendiamo per l’80% del nostro fabbi­ n Tra qualche settimana i cittadini spetto alla gravità della mancanza di diare soluzioni immediate per porre
cesso senza precedenti nella storia ne” ancor di più, ne ha trattenuti per sogno energetico dall’estero, soprattut­ di parecchie Regioni saranno chia­ un timbro sulla lista Formigoni. fine a questo fenomeno.
della Rete italiana. sé 34 milioni (da un anno, guarda caso to per petrolio e gas naturale. mati a votare i Componenti dei Con­ Poi c’è l’On Di Pietro quello che i va­ Da parte vostra e da parte delle forze
Su Facebook è nato il gruppo “La di­ quello che precede le elezioni regiona­ Per recuperare appena il 30% del no­ sigli regionali, provinciali ed anche lori non solo li ha inventati, ma ne dell’ ordine pretendiamo azioni e
gnità dei giornalisti e il rispetto dei li, Formigoni ha a disposizione 46 mi­ stro fabbisogno dovremmo costruire comunali. ha l’esclusiva; quello che in trentun non solo parole!!!
cittadini” (non mi pare che si chieda lioni per “fare e fare bene”). almeno 20 centrali nucleari e attende­ Il clima è pesantemente polemico e mesi si è laureato in giurisprudenza Ok ai giri di ronda da parte delle pat­
la luna) per raccogliere le firme con­ 4)Di conseguenza la regione Lombar­ re almeno 10 anni affinché la prima rovente al punto tale che dalle inter­ ed ha vinto il concorso tuglie dei Carabinieri, ma pare che
tro questo scempio dell’informazio­ dia nel 2010 ha trasferito ai comuni 39 centrale vada a regime. viste rilasciate dai politici emerge, per entrare nella Magistratura, roba questo non basti e allora studiate al­
ne. O, per meglio dire, della non in­ milioni, mentre nel 2009 ne aveva tra­ La maggior parte dell’uranio si trova da tutte le parti, voglia di mostrare i che al confronto Pico della Mirando­ tre soluzioni per dare un vero e pro­
formazione. sferito 82 milioni in Canada, Russia, Nigeria, Namibia, propri muscoli e il Cittadino che do­ la era un ritardato mentale; quello prio giro di vite a questo problema!!
Venerdì 5 marzo, quelle 140 mila fir­ I governi nazionale e regionale del “fa­ Stati Uniti ed Australia: l’Italia dovreb­ vrà recarsi alle urne anzichè farsi che i soldi del finanziamento pubbli­ Le ripeto, Sig. Sindaco, siamo vera­
me, che richiedono una semplice ret­ re e fare bene” non possono “fare e fa­ be comunque importarlo. Le riserve di un’idea di dove dirigere le proprie co ai partiti confluiscono in una fon­ mente stufi e incazzati neri per questa
tifica a un telegiornale che dovrebbe re bene” tutto, che ci pensino un po’ uranio dureranno ancora per 60­70 an­ preferenze o dare un giusto taglio re­ dazione gestita dalla moglie; quello situazione, vorrei evitare di arrivare a
appartenere a tutti noi, sono state anche i comuni. ni. visionistico alle proprie idee, ne esce che in politica non vi devono essere mettermi di guardia al condominio
portate alla Rai. E pretendono una Del resto i comuni, con una decurta­ Il nucleare è un’idea altamente costo­ esterrefatto. indagati ed inquisiti e poi in Campa­ per beccare i ladri in flagrante...
risposta rapida e chiara. zione di 43 milioni di entrate sociali, sa. Per costruire una centrale nucleare Allora io mi rivolgo ai giornalisti af­ nia corre con De Luca ed in Puglia Mauro Sgualdi
Dietro questa protesta non ci sono hanno la più grande opportunità di da mille megawatt il costo si aggira sul finchè, almeno loro, diano chiarezza con Vendola, indagati ed inquisiti. Zelo Buon Persico
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 17
il Cittadino
Lettere & Opinioni
LODI LODIGIANO E SUDMILANO sciuto tramonto. Centro della di­
scussione politica dovrebbe essere

Palazzo Villani, allora il senso etico che governa i


nostri mercati, punto di partenza
che ragionevolmente dovrebbe es­

non ci hanno sere condiviso da qualsiasi partito,


base fondamentale dalla quale pos­
sano scaturire sinceri ragionamen­

fatti entrare ti di politica economica, strumenti


di un approccio sempre più umano
e meno statista soprattutto nei con­
n Proprio oggi pomeriggio alle 18, fronti di quel che si intende per
dopo aver letto su “Il Cittadino”: pa­ mercato finanziario.
gina 23 «Palazzo Villani restaurato, Tuttavia è facile rendersi conto co­
oggi si tiene l’inaugurazione» e a me, ancora oggi, l’orgoglio della pro­
pagina 25/appuntamenti del 13 mar­ pria posizione politica possa pregiu­
zo­sabato «Palazzo Villani»...; molti dicare la conciliabilità di tali obietti­
cittadini come noi si sono recati vi etici.
puntuali all’appuntamento. Angelo Volpi
La sospresa è stata quella di vederci Coordinatore Pdl Giovani di Borghetto
respingere perchè non avevamo l’in­ Lodigiano
vito, in molti piuttosto risentiti, ab­
biamo spiegato che nessun annun­ SCUOLA
cio parlava di festa privata ad inviti.
A questo punto pensavamo di poter
almeno fare una visita veloce e la­
sciare poi che i signori invitati rima­
Insegnare
nessero ad inaugurare privatamen­
te.
No, categoricamente espulsi con
informatica
l’affermazione che di quanto c’era
scritto su “Il Cittadino”, non ne sa­
pevano nulla e che forse noi aveva­
con 7 computer
mo interpretato male l’articolo! Ci n Egregio direttore, vorrei rispon­
hanno forse preso per interdetti? Il dere, tramite le pagine del vostro
commento generale ripetibile è stato giornale, alla lettera del sig. Giusep­
«solo a Lodi succedono queste sce­ pe Sagliocco da voi pubblicata il 12
neggiate». marzo scorso.
Alcuni cittadini lodigiani Premetto che il mondo della scuola
lo conosco non come dipendente ma
Probabilmente la causa di tutto è da come utente in quanto genitore di
addebitare al “Cittadino”. Abbiamo
ricevuto l’invito all’inaugurazione
del Palazzo e abbiamo dato per scon­
tato che si trattasse di una cerimonia
È in atto una permanente campagna immobiliaristica... due bambini che frequentano la
scuola primaria.
Il sig. Sagliocco definisce la nostra
scuola una bella auto priva di piloti.
pubblica e non ad inviti. Avremmo n Riprendo l’articolo “Per favore non to­ Chiede di non togliere la campagna e ci dice ci di rilevanza pubblica assecondano gli af­ Il problema purtroppo è la mancan­
dovuto informarci meglio e scrivere glieteci la campagna” di Gesualdo Sovrano che solo a Villasata con l’operazione immo­ fari col dire: non buttiamola in politica. Si. za di interni confortevoli, di un mo­
che la gente comune non poteva en­ (pubblicato sulla prima pagina del “Citta­ biliare legata “all’incidente” questo picco­ Son solo modi diversi, di dire e fare affari tore e di carburante.
trare. Ci scusiamo con i lettori. dino” di sabato 13 marzo scorso). lo comune da il via a uno dei tanti nuovi speculando sulla disaffezione e il ritirarsi Una riforma improntata sul rispar­
Il Cittadino Tutti abbiamo appreso con tanta amarezza quartieri: li chiamano City per affascinare di molti da una democrazia che se non è mio e sui tagli ha portato ad avere
le notizie dello sversamento palesemente e istupidire. Con un investimento di mille­ partecipata, interessata, al bene comune scuole in cui mancano fondi per co­
SAN DONATO ­ 1 doloso di migliaia di tonnellate di petrolio miliardi di vecchie lire. Piccoli comuni diventa spettacolare imbroglio. Più che di prire le supplenze o per l’acquisto di
nelle acque del Lambro. Pochi sanno che danno il là a nuovi quartieri, con piscine, appelli al salviamo la campagna è in atto materiali di consumo, ha portato al

Espressioni dopo il petrolio s’è dato mano a altri sver­


samenti. Questa volta di sostanze tossiche
ancor più pericolose.
verde, maneggio, campi giochi e la Metro­
politana. Lì a pochi passi.
Come a Paullo? Come tutti promettono! Per
una non­campagna elettorale, una perma­
nete campagna immobiliaristica. E noi li a
dividerci tra centro, destra e sinistra?
taglio di progetti come l’educazione
motoria, ha portato a ridurre drasti­
camente le ore a disposizione per il

infelici Pochi sanno e Formigoni ha rassicurato


tutti: il Lambro ritornerà più splendete di
prima. Educato l’appello contenuto nel ti­
far affari bisogna confondere e far litigare.
Gli uni contro gli altri. Così vanno avanti
gli affari di pochi. Assistiamo allo spettaco­
È il buonsenso, non il disgusto che non ci
sta, che non trova ragionevoli programmi,
per riappropriarsi, per riaffezionarsi alla
sostegno agli studenti in difficoltà.
Ha costretto gli insegnati a suddivi­
dere e spezzettare le proprie ore con

e improprie tolo: per favore non toglieteci la campagna.


Comunque, bella e interessante la riflessio­
ne di Gesualdo.
lo della politica.
Di quello che chiamano politica o al contra­
rio di quelli che pur rivestendo ruoli politi­
politica, ridotta parola a dirci di un bene
comune abusato.
Adorno Marazzina
la spiacevole conseguenza di avere
classi (e quindi bambini) all’interno
delle quali ruotano anche 7/8 inse­
n Lettera aperta a Giulia Cerboni gnanti per le sole materie curricula­
giornalista del “Cittadino”. Cara ri, nonostante il maestro unico sia
Giulia, ho letto quanto scritto dal anche sull’operato dei Consiglieri utilizzare per tamponare le aperture ranti della Protezione Civile ­ da alcuni teorici del settore) ad un pro­ stato concepito per garantire agli
sindaco, e ritengo (o meglio auspico) Comunali, non solo i firmatari ma del nuovo argine sulla sponda destra parte del Comune non si è avuta al­ cesso fisiologicamente inevitabile, alunni e alle loro famiglie una sola
che trattasi di un malinteso. tutti i 27 unanimi votanti, di cui è del fiume a valle del ponte in caso di cuna replica, che fughi ogni dubbio ciò che ancora risulta evidente è il figura di riferimento adducendo
Al di là del merito della questione stata messa in dubbio correttezza e piena”. Oltre a ciò, cita le prove di sull’effettiva praticità dell’interven­ profondo senso di immoralità che si stravaganti motivazioni psico­peda­
relativa alla sig.ra Tosetti, che per capacità; prima di scrivere e votare collaudo delle chiuse sulle rogge Ga­ to, e rassicuri i suoi cittadini. Se non profila alle spalle di ogni contratta­ gogiche.
inciso Ti confermo essere dipenden­ una mozione siamo abituati ad esse­ etana e Gelata, finalizzate a proteg­ qualche altro articolo autoreferen­ zione, fautore del più scellerato Ha portato gli istituti a scannarsi fra
te Gism, reputo che il sindaco di San re seriamente documentati. gere “i quartieri Martinetta e Fratel­ ziale sulle cose (ovviamente, sempre schiavismo a cui tutt’oggi sono sog­ loro, in una tristissima guerra fra
Donato Milanese non volesse in al­ Pertanto, chiedo: l’immediato oscu­ lo “( sì, Fratello, ma è un chiaro refu­ lodate come ben fatte), e sugli inter­ getti i settori della nostra stessa eco­ poveri, per ottenere anche una sola
cun modo mettere in discussione ramento dal sito Internet del Comu­ so, si intende ovviamente Pratello) venti di difesa che sembrano giochi nomia. cattedra in più e continuare a garan­
l’operato e l’integrità dei giornalisti ne di San Donato (www.comune.san­ ”dal rischio di riflusso delle acque”. da ragazzi. Ma la città non può per­ Nel 1929 la grande disponibilità di tire alle famiglie un servizio degno
del Cittadino che si sono occupati donatomilanese.mi.it) della comuni­ Non è la prima volta che si legge o si mettersi di rimanere nel dubbio. denaro spinse la banche statuniten­ delle loro aspettative e delle loro esi­
della vicenda, la Tua persona in pri­ cazione in cui è stata divulgata al­ sente tessere le lodi del muretto co­ Peraltro, nelle mie mani posso dire si a concedere con grande facilità ai genze.
mis, ma abbia semplicemente usato l’intera Città una notizia falsa, non­ struito a valle del ponte di Lodi, co­ di avere ricevuto, dopo quel funesto loro clienti prestiti che venivano in­ Le conseguenze di tutto ciò ricado­
espressioni infelici ed improprie. ché l’immediata disponibilità del­ me di un’opera bella e risolutiva. 2002, solo un pieghevole approntato vestiti in attività speculative, in mo­ no, come spesso si dimentica, sui
Sono certo che l’interpretazione au­ l’archivio di indirizzi mail dei Citta­ A tale proposito, però, mi viene dall’amministrazione (anno 2004) di do particolare nell’acquisto di azio­ bambini che si ritrovano a studiare
tentica dell’espressione incrimina­ dini iscritti al servizio di newsletter. spontaneo mettere in parallelo que­ quattro pagine, firmato dall’allora ni i quali elevati valori sembravano in edifici sempre più vecchi, la cui
ta, corrisponde ad una critica rivol­ Intendo infatti contattarli, innanzi­ sto articolo (inserito in quella pub­ Assessore Marzorati, definito “pia­ essere indice di un rassicurante in­ piccola manutenzione è spesso affi­
ta non già al giornalista che ha ri­ tutto per rispetto nei Loro confronti, blicazione, che sembra più che altro no di emergenza”: ormai totalmente vestimento. Tuttavia l’incremento data alla buona volontà e al talento
portato fedelmente quanto afferma­ ma anche per difendere il nostro il diario di una “città ideale”) con superato, riportante quattro nozioni di valore fu puramente nominale, dei tanto bistrattati bidelli.
to da vari esponenti politici, ma a co­ operato di rappresentanti politici quello – di pari argomento ma svi­ in croce e pieno di numeri “utili” or­ cioè ad esso non corrispose un effet­ Agli insegnanti affidiamo il compito
loro che hanno fornito tali dichiara­ democraticamente eletti, divulgan­ luppato in ben altri termini – pubbli­ mai divenuti “inutili”, e mai sostitu­ tivo aumento di produzione. Così di istruire i nostri figli e pretendia­
zioni al giornalista. do le dovute correzioni. Nel caso in cato appena poco più di un mese pri­ ito con qualcosa di aggiornato, che quando i titolari delle azioni si deci­ mo che lo facciano nonostante i ridi­
Su tale ultima questione il sindaco cui per ragioni di privacy il trasferi­ ma, esattamente domenica 27 dicem­ fosse alla portata di tutti. sero a incassare i guadagni della lo­ coli mezzi messi loro a disposizione:
non ha tutti i torti, posto che si sta mento dei dati non fosse possibile, bre 2009, sul quotidiano “Il Giorno”. Né è tranquillizzante vedere sparse ro speculazione, la borsa di Wall ha mai provato ad insegnare infor­
cercando di far cadere nel dimenti­ chiedo che nelle prossime ore mi sia Titolo: “Il capo dei volontari: più ad­ sul territorio le bacheche gialle Street subì un’inversione di tenden­ matica a 25 bambini e con soli 7 com­
catoio che il vero ed unico responsa­ data disponibilità ad inviarVi un te­ destramento per evitare alluvioni”. d’emergenza (oggi preda di affissio­ za: l’entità delle vendite risultò tal­ puter?
bile del mancato percepimento del­ sto che dovrà essere divulgato a cu­ Nel testo, di tutt’altro tenore, il Re­ ni abusive o graffitari), e ancor più mente elevata da provocare la cadu­ Lei ha ragione quando chiede che la
l’indennità di maternità da parte ra del Comune in versione integrale. sponsabile del Nucleo di Protezione quelle ridicole sirene d’emergenza, ta dei prezzi, che raggiunsero livelli politica resti fuori dalla scuola, sa­
della Tosetti è e rimane la Gism, Amareggiato per questo disservizio Civile comunale non esprimeva che peraltro nella memoria colletti­ bassissimi. rebbe bello però che anche i politici
mentre il sindaco unitamente alla dato ai Cittadini, Ti segnalo sin da uguale ottimismo, confutando aper­ va sono state quasi dimenticate. Ma Fu questa, in poche parole, la Gran­ ne rimanessero fuori.
giunta ed al consiglio tutto, vigila a subito che dovranno essere affronta­ tamente a sua volta un articolo an­ che sono costate alle tasche dei lodi­ de Crisi che colpì gli Usa verso la fi­ Manuela Galli
che nessuna discriminazione sia te in modo serio le modalità di utiliz­ cora precedente apparso sempre su giani se ricordo bene non pochi mi­ ne dei ruggenti anni Venti, una crisi Casalpusterlengo
perpetrata ai danni della neo mam­ zo del sito Internet istituzionale, che “Lodi Città”. E spiegando con dovi­ lioni di vecchie lire! E chissà se ne notoriamente dovuta agli squilibri
ma. non è un portale privato, né tanto zia di particolari che le 30 paratie saranno mai stati attribuiti a qual­ di un’economia priva di regole, ab­ DEBITI
Nell’attesa che tale disguidovenga meno uno strumento politico, bensì (delle dimensioni dai 2 ai 3 metri di cuno i collaudi periodici, sempre bandonata ai surreali automatismi
risolto immediatamente e diretta­
mente tra le persone interessate, col­
go l’occasione per confermarTi la
è un canale per raggiungere e infor­
mare la collettività sui servizi, gli
appuntamenti, i bandi ad evidenza
larghezza, con spessori in gomma),
destinate a chiudere in caso di emer­
genza gli altrettanti varchi lasciati
che ancora si ritenga di usarle in ca­
so di futuro bisogno. Soprattutto, se
qualcuno avrà il coraggio di consi­
del suo stesso sistema. È da quel mo­
mento che gli stati moderni si in­
camminarono sulla strada della re­
Non chiamateli
mia stima e la mia fiducia incondi­
zionata.
Vincenzo Stochino
pubblica, le attività e su altre notizie
di interesse pubblico.
Per conoscenza diramo questo testo
aperti nel muro di difesa a valle del
ponte di Lodi, presentano non poche
problematiche.
derarle un valido strumento di pre­
venzione, visto che già quando le po­
sarono, le dovettero rivedere in
golamentazione del mercato, un lun­
go e tortuoso percorso legislativo
che ci conduce sino ai giorni nostri.
imprenditori,
SAN DONATO ­ 2
anche al giornale Il Cittadino, essen­
doTi rivolto direttamente al suo Di­
rettore, quale ulteriore conferma al
Intanto, non appaiono di così facile
montaggio.
“I punti da chiudere sono cinque”,
quanto si accorsero che il suono era
flebile come un clacson arrocchito
di una vecchia Topolino…e quindi lo
Cosa è cambiato?
Formalmente molte cose, ma alla lu­
ce della nuova ondata di crisi, sem­
ma farabutti
Si ripristini lavoro condotto dai suoi giornalisti
per fare emergere la verità.
In attesa di tempestivi riscontri, Ti
aggiungeva “e il varco più grande
deve essere sigillato con la posa di
ben 18 segmenti”. A questo, secondo
portarono – per la nostra tranquilli­
tà ­ a somigliare al clacson di una da­
tata Seicento…
bra che neppure il mercato regola­
mentato sia stato in grado di reggere
alla sfida che accomuna le economie
n Gentile direttore, oggi si sta dif­
fondendo un’abitudine, una consue­
tudine molto grave: l’abitudine di

la verità saluto cordialmente.


Manolo Lusetti
Consigliere Il Popolo della Libertà di San
le particolareggiate notizie tecniche
rilasciate al giornale in questione, si
aggiungono problemi di tempi (non
Ora, è lecito aspettarsi delle dovute
risposte, che sciolgano i dubbi legit­
timamente suscitati da una stessa
di tutti i tempi: la mancanza di
un’etica, di una morale dalla quale
prescinda non la forma, ma la so­
non pagare i propri debiti o pagare
intenzionalmente in ritardo.
Le statistiche dicono che il 60% delle

dei fatti LODI


Donato possono essere montate in 20 minu­
ti, come diceva il giornalino comu­
nale), di gestione delle paratie ­ che
importante problematica della città
, ma curiosamente manifestata così
agli antipodi.
stanza di ogni attività economica. Le
procedure di un’eccessiva cartola­
rizzazione, la speculazione connessa
aziende italiane non rispetta le sca­
denze di pagamento. Tutto questo è
semplicemente vergognoso e non fa
n Egregio Mario Dompè Sindaco di devono essere mantenute nelle mi­ Grazie per l’attenzione agli investimenti immobiliari, l’eva­ che pensare agli italiani come a dei
San Donato Milanese, leggendo la
lettera pubblica da Te inviata al quo­
tidiano Il Cittadino, ho appreso con
E se dovesse gliori condizioni di utilizzo (con lu­
brificazione accurata e ravvicinata
nel tempo delle gomme ecc.) ­ e di ri­
Un saluto cordiale
Carmen Ansi
Lodi
sione fiscale (causa di distorsione
nella distribuzione del carico tribu­
tario) sono tutti fattori eticamente
«furbetti» che sperano di essere fur­
bi ma in realtà sono furbetti ossia
personaggi che pensano di arric­
sconcerto che è stata stravolta una
parte sostanziale della mozione a
firma mia e del Consigliere Beatrice
ritornare sorse umane, con la necessità di un
numero sufficiente di addetti, ben
preparati allo scopo, a disposizione.
ECONOMIA
inammissibili che, a lungo andare,
generano effetti repulsivi sull’intero
mercato mondiale, la cui contrazio­
chirsi ma in realtà rendono sempre
più povero il nostro paese.
Non lo sanno o non lo vogliono sape­
­ e approvata all’unanimità­ in cui
abbiamo difeso i diritti di una lavo­
ratrice in maternità alla quale sono
un’alluvione? Cosa che non appare così scontata.
Non ultima, una organizzazione lo­
gistica adeguata. E mezzi a disposi­
Il senso etico ne colpisce inevitabilmente in misu­
ra maggiore gli individui rappresen­
tativi degli strati meno abbienti del­
re ma con il loro comportamento da
furbi hanno sulla propria coscienza
la sorte di molti lavoratori licenziati
state negate le opportunità profes­
sionali concesse ai suoi colleghi, se­
condo l’impegno da Te assunto in
n Gent.mo Direttore, l’ultimo nu­
mero di “Lodi Città”, periodico del
Comune di Lodi, del 18 febbraio, a
zione per il trasporto, che il Respon­
sabile della Protezione Civile denun­
ciava di non avere.
non governa la popolazione, detentori, tra l’altro,
del più elevato grado di propensione
al consumo (motore dell’economia).
a causa delle insolvenze dei clienti
delle aziende per cui lavoravano. Di
solito non si fallisce per mancanza
Consiglio Comunale. Non è vero, co­
me scrivi, che la signora in questio­
ne non è dipendente Gism: è vero il
pag. 29 titola: “Protezione civile,
contro ogni rischio” riprendendo
appunto l’argomento dei rischi cui
“L’ultima alluvione sembra non ave­
re insegnato niente”, era la lapida­
ria conclusione del Responsabile.
i nostri mercati Se nel ‘29 le regole di mercato erano
praticamente inesistenti, oggi esse
vengono semplicemente raggirate,
di ordini o lavoro ma per mancanza
di liquidità.
La mancanza di liquidità attuale è
contrario; difatti riceveva lo stipen­ la città è esposta, tra cui anche quel­ Tutto ciò, io credo, abbisogna di ri­ n L’andamento ciclico dell’econo­ ignorate sotto ogni aspetto morale, da ricondurre oltre alla classica key­
dio e le buste paga da Gism. lo da esondazione del fiume Adda. sposte. Ferma restando la massima mia di questi due ultimi secoli, ha e non solo dagli ormai comuni sog­ nesiana «trappola della liquidità»
A questo punto, urge fare immedia­ Cosa ampiamente conosciuta da tan­ fiducia nella serietà e nella compe­ sottoposto la popolazione mondiale getti criminali, ma anche da parte anche al comportamento scorretto e
tamente chiarezza, per due motivi ti lodigiani, a partire dal fenomeno tenza della Protezione Civile, queste a pesanti situazioni di crisi, per la di chi, da tempo, vede legittima­ scellerato di quei personaggi che
principali: imponente del 2002. parole suonano come un sintomo di maggior parte causate dagli eccessi mente riconoscersi dei privilegi, da non onorano le proprie obbligazioni
• al fine di consentire ai cittadini di Più in particolare, nell’articolo vie­ profondo disagio. Contrastando non di un’attività finanziariamente spre­ intendersi probabilmente come se­ e che faccio fatica a definire impren­
San Donato di avere una versione ne descritto l’impegno della Prote­ poco con le rosee parole dell’organo giudicata. Pur contemperando la gni tangibili di una realtà economi­ ditori (sarebbe meglio chiamarli fa­
chiara e veritiera del caso che è sali­ zione Civile che, si descrive, “ha pro­ del comune. plausibile naturale saturazione che ca ancora nostalgicamente avvezza rabutti).
to agli onori delle cronache; grammato una serie di prove di in­ Ora, quel che è certo, e grave, è che ­ ha interessato i differenti mercati ai caratteri più evidenti di un certo Con i migliori saluti.
• per ripristinare la verità dei fatti stallazione delle paratie mobili da alle affermazioni non certo rassicu­ nel corso del tempo, ascrivibile (per “feudalesimo” che non ha cono­ Alberto Ginami
16 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Lettere & Opinioni
Le lettere al direttore (che posso­ SANITÀ A LODI per creare attenzione, bisogna la­
vorare seriamente con la provin­
no essere inviate anche all’indiriz­ cia, Lodi deve dotarsi di una par­
ticolare ricettività legata al turi­
zo mail posta@ilcittadino.it) devo­ smo di passaggio, e milanese in
particolare, offrendo un pacchet­
no portare in calce il nome, l’indi­ to che parta da un buon pranzo,
le bellezze che non mancano, e
rizzo e il numero di telefono del fare buoni acquisti, anche di pro­
dotti legati alla nostra terra, Lo­
mittente altrimenti non verranno digiano Terra Buona, e vari ac­
quisti a km zero.
pubblicate. La direzione si riserva Luoghi di culto per altre religio­
ni: personalmente ritengo di es­
il giudizio sulla pubblicazione e sere contrario ai “centri”, ma fa­
vorire una costruzione, polifun­
ogni possibilità di intervento sui te­ zionale riservata anche per gli
atei, un tempio del silenzio, un
sti che vengono inviati. luogo, per dialogare, sopra un
corso d’acqua, tutte le religioni
VOTO A LODI ­ 1 sono unite da sorella acqua.
L’utilizzo delle sale di preghiera

Ma Uggetti a rotazione, un giorno per ogni


confessione. Si ottempera la co­
stituzione italiana, sulla libertà

non denigri di religione, senza dare opportu­


nità al fiorire di radicalismi pe­
ricolosi, ma piano piano integra­

l’iniziativa re le seconde generazioni, che


avanzano: sono nati qui, con ra­
dici ed usi lontani.
n Leggendo il vs. quotidiano ho Il lavoro che anche a Lodi si as­
trovato due articoli inerenti al sottiglia, cercare di favorire nuo­
collegamento in treno per Mal­ vi insediamenti nell’unità pro­
pensa. Il primo fa riferimento al­ duttiva di San Grato, fare rete
le affermazioni dell’amministra­ con il centro espositivo, che do­
tore di Trenitalia­Le Nord Biesuz vrà partire, fare marketing terri­
ed il secondo alle considerazione toriale con la provincia, e dare
di Simone Uggetti Assessore ampio futuro all’unità produttiva
uscente della giunta Guerrini. Se del sito ex Polenghi, riportando
da una parte ci sarà da battersi marchi e lavorazioni che hanno
affinché tutto quanto promesso
dall’Amministratore venga poi
effettivamente realizzato e non
rimanga invece una boutade elet­
Tra pochi giorni la chiamata al centro prelievi sarà per numero un sicuro mercato di qualità.
Pasqualino Borella

VOTO A LODI ­ 4
torale, dall’altra parte mi stupi­ n In merito al contenuto di alcuni articoli della privacy e i tempi di attesa, oggetto di at­ tenzione agli utenti con ridotte competenze
sce un’affermazione così pesante
«una pagliacciata»
sull’argomento.
comparsi di recente sulla stampa cittadina,
l’Azienda Ospedaliera della provincia di Lodi
a tutela della propria attività ed immagine ri­
tenzione da parte dei media, erano già emerse
dall’analisi di 2000 questionari di gradimen­
to distribuiti dall’Azienda agli utenti dei cen­
linguistiche.
Il 40% dei questionari riporta un commento
esplicito dei cittadini. Alcuni suggerimenti,
Tadi scelga
Sono anni che vista l’attività
svolta auspico un collegamento
veloce con gli aeroporti milanesi
tiene opportune alcune precisazioni: l’Azien­
da è in atteggiamento di costante ascolto del­
l’Utente tramite l’analisi dei questionari di
tri prelievi nello scorso mese di settembre.
In questo senso, tra le persone risultate in­
soddisfatte della privacy (il 29% del totale), la
ad esempio le corsie preferenziali per le gra­
vide e per alcune categorie a rischio, sono già
stati accolti.
testimonial
e la Fiera. Mi sono anche impe­
gnato con altri colleghi nel tenta­
tivo di predisporre un collega­
gradimento dei servizi e tramite l’analisi del­
la segnalazione dei reclami. In questo senso
la situazione del centro prelievi di Lodi, me­
maggior parte ritenevano la chiamata per no­
me lesiva del proprio diritto alla riservatezza
ed erano comprese nella fascia di età tra i 25 e
L’87% degli utenti, per la chiarezza e comple­
tezza delle informazioni ricevute su come pre­
pararsi all’esame, per l’attenzione ricevuta
di altro livello
mento privato con la Fiera di Mi­ glio noto alla popolazione come “Il Dispensa­ i 64 anni, mentre indifferenti o soddisfatti dal personale medico, infermieristico e ammi­ n Egregio Signor Sagliocco, come
lano per far sì che il turismo d’af­ rio”, è da tempo all’attenzione della dirigen­ della modalità di chiamata sono risultati i nistrativo, ma soprattutto per la qualità anali­ richiesto dai direttore Pallavera
fari da sempre colonna delle pre­ za; già da qualche anno era infatti emersa la giovani e gli over 64 anni. Dopo alcune prove tica degli esami di laboratorio eseguiti, si è di­ con questa mia lettera sarò tele­
senze a Lodi e Lodigiano potesse necessità di una nuova e più idonea sede, vi­ di fattibilità si è comunque deciso di passare chiarato complessivamente soddisfatto o mol­ grafica, anche perché non inten­
mantenere la sua importanza per ste le crescenti e più complesse richieste del­ a breve (giorni) alla chiamata per numero, to soddisfatto del servizio e consiglierebbe an­ do sponsorizzarLe la campagna
le nostri attività. Saremo anche l’utenza. sul modello di quanto fatto presso il nuovo che ad altri di rivolgersi presso questa Azien­ elettorale.
pochi ma un collegamento diret­ Il punto prelievi era stato infatti concepito per punto prelievi di Codogno. da. Per natura sono portata all’ironia
to con Malpensa non va denigra­ soddisfare debitamente un numero massimo Il tempo di attesa per il prelievo, rilevato per Salvatore Pittalis e la mia più che trentennale mili­
to. di 220 prelievi al giorno, mentre oggi si posso­ un numero standard di 220 utenti, è attual­ Direttore Struttura Complessa Laboratorio Analisi ­ Lodi tanza politica mi ha reso immune
Non penso ad un treno diretta­ no superare i 300. Un progetto per la soluzione mente intorno ai 60 minuti, comunque al di da ogni aggressione tossica.
mente da Lodi a Malpensa ma definitiva del problema, è ad oggi non solo rea­ sotto della media regionale. L’effettivo incre­ Ringraziamo il dottor Pittalis per il contenuto della Solo chi ha conseguito la laurea
che alcuni dei tanti treni che per­ lizzato, ma anche in fase di attuazione. Il nuo­ mento del tempo di attesa rispetto alle rileva­ Sua gentile lettera. Anche i giornalisti del «Cittadi­ ad Arcore può usare un linguag­
corrono la tratta Bologna­Milano vo centro prelievi, sta infatti sorgendo al pri­ zioni degli anni precedenti (da 40 a 60 minuti no» non hanno mai raccolto lamentele sull’attività gio fiammeggiante come il suo,
possano proseguire poi per la mo piano del padiglione di ingresso dell’Ospe­ negli ultimi 5 anni) è collegato sia all’incre­ del personale medico e infermieristico. Ci resta un l’essere apostrofata come «compa­
Fiera e quindi Malpensa, offren­ dale, con spazi adeguati rispetto a quelli attua­ mento progressivo della preferenza accorda­ dubbio. Dato che l’Azienda Ospedaliera era comun­ gna di merende», al pari del mo­
do anche un servizio ai pendolari li, e quindi con la possibilità di aumentare sia taci dai pazienti rispetto ad altre strutture que in possesso di un così alto numero di lamentele stro di Firenze perché voto PD e
(si passa per Rogoredo) che giu­ le postazioni per i prelievi che i posti a sedere. concorrenti collegata con la tendenza degli circa il fatto di essere chiamati per nome al centro sostengo il Sindaco Guerini, oltre
stamente reclamano miglior trat­ Considerando comunque i tempi non brevi per utenti a presentarsi contemporaneamente prelievi, perché lasciar passare così tanto tempo? a ritenerlo provocatorio mi feri­
tamento con carrozze decenti e la conclusione dei lavori, circa tre anni, nella prima ora dall’apertura, sia all’adempi­ Abbiamo dovuto ospitare innumerevoli lettere di sce profondamente.
servizio puntuale. Si rifletta pri­ l’Azienda sta ora ricercando una soluzione in­ mento di requisiti normativi in favore del­ protesta e dedicare alla vicenda addirittura la pri­ Se fossi al posto del candidato
ma di cassare tali proposte altri­ termedia che permetta un minor stazionamen­ l’utenza come le procedure per il consenso in­ ma pagina del «Cittadino» prima di apprendere che Sindaco Tadi sceglierei argomen­
menti Lodi continuerà ad essere to degli utenti nella sala d’attesa oltre che un formato e la richiesta di informazioni sullo la chiamata non sarà più per nome, ma per numero. ti e testimonial di caratura supe­
la Bella Addormentata. Grazie. miglioramento del comfort e dell’accessibilità. stato di salute a supporto di una maggiore Un briciolo di celerità non avrebbe guastato. riore.
Luigi Anelli Le problematiche inerenti i locali, gli aspetti qualità dei risultati, sia ad una maggiore at­ Ferruccio Pallavera Mia nonna che era una vera catto­
Candidato alle elezioni comunali nella lica diceva: “Se vuoi fare il prete
lista “Lodi che verrà” studiati prima il Vangelo”. A non
sce la materia. queste guariscono, quali sono i ziato. pline olimpiche vengono pratica­ più risentirci.
Da persona qualunque, invece, tempi di sopravvivenza). Dicevamo costoso, ma provare, i te con una infinita gamma di at­ Cristina Marchini Felisi
VOTO A LODI ­ 2 non posso fare a meno di rilevare In alcuni di questi ambiti un Co­ cittadini sono sicuro che paghe­ leti e società, creando di fatto so­
che nelle prime dieci posizioni di mune può intervenire e fare la rebbero volentieri anche le addi­ vraffollamenti e carenze, tanto

Tumori,  questa triste classifica compaio­


no ben 7 Province lombarde (Bre­
sua parte (per la prevenzione, ma
anche per migliorare la qualità
zionali Irpef comunali con un in­
novativo sistema che realmente
da indurre qualche società ad
emigrare nei centri vicini, dove
VOTO A LODI ­ 5

il problema
scia, Bergamo, Milano, Lecco,
Cremona e Lodi rispettivamente
dal primo al sesto posto, Sondrio
ambientale della città, favorire
la riduzione dei consumi energe­
tici, incentivare le fonti rinnova­
funzioni.
Favorire il green verticale sugli
edifici, abbattono la Co2, ci sono
la politica delle strutture è stata
realizzata con maggiore funzio­
nalità per le discipline maggior­
Solo Buzzi
della Regione
all’ottavo), che diventano 9 risa­
lendo sino al tredicesimo posto
(Como all’undicesimo, Varese al
bili, aumentare la superficie a
verde pubblico, far crescere la re­
te di piste ciclabili) e se l’ammi­
architetti specializzati in questo:
a Milano, pregevoli progetti su
edifici storici, sono realtà, Lodi è
mente praticate. Ci vorrebbero
tante piccole palestre collegate
alle scuole in modo da fare dello
ha centrato
n Caro Direttore, il signor Valter
Pacchiarini (lettera pubblicata il
tredicesimo), così come salta al­
l’occhio che nei primi trenta po­
sti figurino 22 Province del Nord,
nistrazione uscente di Lodi ver­
rà confermata continuerà a im­
pegnarsi con grande determina­
piena di bei cortili nel centro,
magari trascurati, un consulente
in tale materia non è un lusso,
sport un fenomeno sociale di
grande partecipazione, contro la
sedentarietà giovanile, ormai
il problema
9 marzo) ha senz’altro ragione a mentre negli ultimi 50 posti ce ne zione su questo fronte, ma la pos­ ma un servizio. problema di obesità tra i giovani. n Stimatissimo Direttore, seguo
sottolineare la gravità della situa­ siano solo 7. sibilità di individuare, contra­ Vivere la polis La costruzione della nuova pisci­ dalle pagine del suo quotidiano il
zione dei tumori nel Lodigiano e Se 9 delle 11 Province lombarde stare e (chissà, in futuro) persino Giovani, Lodi vanta un centro na è un buon segnale, ma altre dibattito elettorale per la carica
giustamente, nel pieno di una (i dati non comprendono ancora rimuovere le cause di questa comunale, in via Gorini, fre­ società aspettano fiduciose l’al­ di sindaco della città di Lodi, an­
campagna elettorale, chiede che la nuova provincia di Monza­ drammatica situazione dipende quentato, dall’universo dei gio­ largamento di nuovi spazi e pale­ che attraverso le frequenti lettere
un tema così importante e delica­ Brianza) sono ai primissimi po­ da un insieme molto più ampio vani, che traggono proficui ser­ stre. logorroiche dei politici locali.
to venga tenuto in dovuta consi­ sti della graduatoria e le altre di responsabilità e competenze vizi per lavoro, aggregazione, un Cultura: sicuramente a Lodi non Confesso di essere abbastanza
derazione dai candidati. due (Mantova e Pavia) sono tra le (Azienda Sanitaria, Azienda trafficato internet point con tan­ mancano gli appuntamenti, spes­ sconcertato nel leggere come i
Si tratta di un invito che raccol­ prime 40 su un totale di 107, con Ospedaliera, Regione, Ministero ti giovani ospiti a Lodi da ogni so doppioni e sovrapposizioni, problemi prioritari per Lodi sem­
go volentieri, anche perché ho un dato di mortalità per tumore della Salute), che gli enti locali (i parte del mondo, che comunica­ ma in generale le occasioni per brerebbe siano quello dei par­
sempre riservato grande atten­ comunque superiore alla media Comuni con la Provincia) dovran­ no, inoltre è stato aperto un cen­ spegnere la tv e partecipare dal cheggi, della “tagli” per i clande­
zione alla questione, prendendo nazionale (che è pari a 29,53 ogni no continuare ad incalzare, per­ tro culturale Clam dove si pro­ vivo in tante serate proposte tra stini, degli utili per i commer­
più volte posizione sul problema 100 decessi: in Provincia di Lodi ché spieghino ai lodigiani i moti­ gettano nuove comunicazioni tra spettacoli, convegni, mostre, cianti.
e ponendo le premesse di una col­ il dato è di 34,46, mentre il prima­ vi per cui in questa terra i tumori giovani con vene artistiche . concerti, chi scrive certe sere so­ Solo la lista che supporta la can­
laborazione con l’Azienda Sani­ to della Provincia di Brescia è a mietono così tante vittime. Società: mettere un volano alle no costretto a un tour de force didatura del dottor Buzzi ha evi­
taria Locale e l’Azienda Ospeda­ quota 36,43), non mi sembra fuo­ Grazie dell’attenzione, cordiali iniziative in città che coinvolga i per seguire la cultura cittadina. denziato il problema più clamoro­
liera che si è poi concretizzata ri luogo osservare che nella no­ saluti. commercianti, visibile anche di Anche il teatro è cresciuto: uffi­ so per Lodi: essere al primo posto
nella realizzazione di nuovi e più stra regione esistono evidente­ Lorenzo Guerini sera, ormai gli abitanti del cen­ cialmente il botteghino fa buoni a livello nazionale come percen­
approfonditi studi su questo al­ mente condizioni omogenee, che tro sono scomparsi, e per anima­ incassi, la vista fisica delle pol­ tuale di morte per tumore della
larmante fenomeno, nel tentati­ espongono la popolazione ad un VOTO A LODI ­ 3 re occorre favorire la passeggia­ trone occupate è in aumento e popolazione, la cui salute è evi­
vo di individuarne le ragioni e di rischio più elevato di ammalarsi. ta nella vasca allargata del cen­ spesso il tutto esaurito mette in dentemente a rischio. Sembra che
collegarle, se possibile, a specifi­
che caratteristiche del nostro
territorio.
Il problema non è quindi esclusi­
vamente della città di Lodi o del­
la Provincia di Lodi, ma di un’in­
Differenziata, tro ai giovani ed abitanti dei
quartieri. La piazza dovrebbe
avere un particolare rispetto ed
stress la struttura delle Vigne,
diciamo che è un settore cresciu­
to e partecipato. Per il futuro, vi­
di tutto ciò nulla importi agli altri
partiti e candidati.
Del resto su questo problema e
In questi anni, inoltre, l’ammini­
strazione comunale è stata molto
attiva nel campo della prevenzio­
tera Regione (se non dell’intera
area settentrionale del Paese), e
come tale dovrebbe essere af­
ora siamo attrazione, unificando le inse­
gne, tavolini ridisegnati da un
designer, con accessori da valo­
sto che non mancano in città
compagnie ed attori che hanno
onorevolmente studiato e fatto la
sulle emissioni di una Centrale
termoelettrica e di un’altra di im­
minente apertura si è dovuto sino­
ne, partecipando alla promozio­
ne di numerose iniziative di in­
formazione e campagne di con­
frontato, con una seria politica
basata su frequenti indagini epi­
demiologiche che risalgano alle
maglia nera rizzarne il tocco estetico, illumi­
nazione moderna sugli edifici in
modo da valorizzare l’architettu­
giusta esperienza, tentare di far
produrre qualche buona pièce da
esportare per il territorio e fare
ra assistere al silenzio assordante
delle Istituzioni, salvo poi chiude­
re accordi con barcate di soldi per
trolli, oltre a collaborare con le cause del fenomeno (per esempio n Una sana provocazione, visto ra, nei fine settimana prolungare circuito con altri teatri. l’impatto ambientale, cioè per la
associazioni di volontariato per per verificare eventuali correla­ che prima o poi bisognerà rifare l’apertura dei negozi sino alle 23, Commercio: segue il trend nazio­ nostra brutta fine. In questo pano­
sostenerne la preziosa opera di zioni con l’inquinamento atmo­ la rete idrica, che perde acqua vasi con fiori alle finestre e fio­ nale, non certo anni ricchi, ma rama si sono levate solo alcune vo­
assistenza ai malati oncologici, sferico), una continua attività di per vetustà in centro, scavare, fa­ riere a terra ben curate con i co­ c’e poca voglia di rischiare, a par­ ci libere e coraggiose, come la sua
con contributi economici e sup­ prevenzione (a par tire dalla re il teleriscaldamento, e poi fare lori della città (giallo e rosso). Ai te qualche eccezione, non si inno­ e quella di Antonio Proni: voci
porto organizzativo (per esempio scuola, tra l’altro per promuove­ i tunnel, 1) per tutti i servizi in portici del Broletto, che reclama­ va, sempre le solite tipologie, il che gridano nel deserto. Non cre­
per il servizio di trasporto ai luo­ re corretti comportamenti ali­ modo da non rompere sempre le no da troppo tempo una pulizia e negozio deve fortemente specia­ do che importi a molti, ma io vote­
ghi di cura e diagnosi). Sui moti­ mentari e disincentivare il taba­ pavimentazioni. 2) un tunnel manutenzione costante senza lizzarsi per attirare clienti, trop­ rò per la lista del dottor Buzzi, di
vi di questa elevata incidenza dei gismo), un’attività sistematica di pneumatico porta rifiuti, basta­ quel senso di dignità perduta, e pi spazi frutto di catene multina­ cui non mi importa la provenien­
tumori fra le cause di mortalità controlli per favorire la diagnosi no poche piazzole con eleganti nei portici fare una veranda con zionali, la gente spende se trova za politica: spero solo che contri­
che si registra costantemente da precoce ed un miglioramento co­ bocche differenziate e i rifiuti si l’esposizione dei prodotti tipici qualcosa di gustoso, molto tren­ buisca con coraggio ad affrontare
alcuni anni in Provincia di Lodi stante della qualità delle cure raccolgono con pochi mezzi e con vendita alla sera ed alla do­ dy; in fondo tutti abbiamo i guar­ il problema anche sul versante po­
mi è ovviamente impossibile pro­ (perché oltre a raccogliere le sta­ sprechi, le brutte campane sac­ menica per tutto il giorno, allora daroba pieni, ma se c’è il prodot­ litico, fondamentale per la salute
nunciarmi, perché le risposte a tistiche sulla mortalità sarebbe chetti per le vie, non sempre dif­ si che la gente incomincerà a far­ to scattano gli acquisti. dei lodigiani.
questa angosciante domanda opportuno conoscere anche i dati ferenziati. Lodi dopo una buona si la camminata, ad imparare a Turismo: una voce che deve pro­ Cordiali saluti
competono all’autorità sanitaria sulla mobilità, vale a dire quante partenza anni fa è diventata ma­ frequentarsi. durre impresa, fare business, ma Gilberto Rossi
e a chi professionalmente cono­ persone si ammalano, quante tra glia nera con un 30% di differen­ Sport: a Lodi quasi tutte le disci­ ha bisogno di campagne mirate Lodi
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 15
il Cittadino
Basso Lodigiano
CASALE n TANTA PAURA, MA I TRE NON SONO IN PERICOLO DI VITA. È STATO L’UOMO, EX VIGILE DEL FUOCO, A RENDERSI CONTO DEL PERICOLO

Una famiglia intossicata da gas killer


Padre, madre e figlio di 18 anni trasportati in camera iperbarica
CASALE La caldaia brucia male, fa­
In breve
miglia avvelenata dal gas killer.
Venerdì sera intorno alle 20.30 i
vigili del fuoco del distaccamento
Codogno, sera SABATO A SECUGNAGO
volontario di Casale, i colleghi
del comando provinciale di Lodi
e un’ambulanza della Croce casa­
movimentata: Schianto fra due auto,
lese hanno soccorso una famiglia
residente a Casale in vicolo Pisa­ due ragazze solo un ferito leggero
ti, traversa di via Cavallotti. Il ca­ Schianto all’ingresso del paese, si
pofamiglia G.C. di 49 anni, la mo­
glie M.P. di 46 anni e il figlio di­
si accapigliano attiva la macchina dei soccorsi.
Sabato mattina alle 11 due auto­
ciottenne D.C. hanno chiesto aiu­ CODOGNO Scoppia una lite durante la vetture si sono tamponate lungo
to perché temevano di essere sta­ movida notturna, le contendenti so­ la via Emilia, strada statale 9, al­
ti avvelenati dalla caldaia. Ini­ no due ragazze. Sabato notte intorno l’altezza di Secugnago e precisa­
zialmente gli interessati credeva­ a mezzanotte e mezza la Croce rossa mente della prima entrata che si
n o d i ave re s e m p l i c e m e n t e di Codogno e i carabinieri della sta­ incontra viaggiando da Lodi verso
l’influenza. Questo perché l’im­ zione di Castelnuovo sono interve­ Casalpusterlengo. Nonostante i
pianto era stato controllato pochi nuti in centro a Codogno per placare danni alle macchine c’è stato un
giorni prima e tutti si sentivano l’accesa discussione nata tra due solo ferito non grave trasportato
sicuri. Ma, in un secondo tempo, 23enni in mezzo a molti giovani. Non al pronto soccorso di Lodi da
il padrone di casa, ex vigile del si conosce la causa scatenante della un’ambulanza della Croce casale­
fuoco e titolare di un locale citta­ zuffa, ma si tratterebbe di futili moti­ se. Coinvolte una Ford Fiesta e
dino, grazie alle esperienze pre­ vi. Tra uno strattone e l’altro le gio­ un’Alfa Romeo 147 sulle quali
gresse ha avuto la prontezza di vani sono rimaste leggermente feri­ viaggiavano una donna rimasta il­
capire che qualcosa non andava e te e i presenti hanno richiesto l’in­ lesa e un signore che accusava
salvato la sua famiglia decidendo tervento del 118. Nonostante le con­ dolori al torace da valutare con
di spalancare le finestre dell’ap­ dizioni non gravi i sanitari hanno esami più approfonditi. Presenti
partamento, che sorge al secondo trasferito le interessate al pronto anche i vigili del fuoco del coman­
piano e scendere con moglie e fi­ soccorso per accertamenti. I carabi­ do provinciale di Lodi con un’au­
glio dal fratello residente al livel­ nieri hanno stabilito di non dover topompa che hanno messo in si­
lo inferiore. Vicolo Pisati a Casale, dove vive la famiglia che ha rischiato serie conseguenze a seguito di una fuga di monossido procedere con denunce. curezza le auto e i carabinieri del
I coniugi accusavano malori dal nucleo radiomobile operativo sia
mattino come capogiri e nausea per i rilievi di rito che per la ge­
mentre il ragazzo, apparentemen­ stione della viabilità.
te senza problemi, è stato allonta­
nato per precauzione. Saggia de­
cisione dato che al loro arrivo i CODOGNO n LE BORDATE DEL PARLAMENTARE PD: «SULLE LISTE IL CENTRODESTRA DOVEVA SCUSARSI» BLOCCATO DALLA POLIZIA
soccorritori hanno acceso i rile­ Sorpassi pericolosi:

«È ora di rafforzare le imprese»


vatori per la protezione persona­
le da concentrazioni pericolose di
gas combustibili, tossici e dalla
«Scusate, ho fretta»
carenza o dall’eccesso di ossigeno «Chiedo scusa, ero di fretta per­
e constatato la presenza di mo­ ché devo partire». Si è giustifica­
nossido di carbonio nell’ambien­ to così un giovane della Bassa Lo­
te.
Le squadre intervenute hanno
dovuto indossare gli autorespira­
L’onorevole Matteo Colaninno al convegno “Il lavoro prima di tutto” digiana quando la polizia stradale
di Lodi lo ha fermato a Zorlesco
(frazione di Casle) perché stava
tori per entrare in casa e mettere CODOGNO «Ristrutturare il siste­ per cui noi Democratici invece effettuando sorpassi pericolosi. È
in sicurezza la caldaia che si tro­ ma industriale, rafforzando la di­ stiamo ottenendo per la prima accaduto sabato mattina intorno
vava in cucina. Era proprio la cal­ mensione, la struttura patrimo­ volta un dibattito parlamentare alle 11 e gli agenti hanno rispo­
daia che funzionava male renden­ niale e la capacità organizzativa proprio sulla crisi economica». sto: «Abbiamo capito che lei è in
do molto pericolosa la permanen­ delle nostre imprese». Per l’ono­ Una crisi che secondo Roberto ritardo ma questo non la autorizza
za nell’abitazione. Poco dopo un revole Matteo Colaninno, respon­ Ravera, presidente del comitato a terrorizzare gli altri utenti della
tecnico dell’Azienda sanitaria lo­ sabile Pd persviluppo industriale regionale dell’Inps, nel 2009 (ri­ strada». Il protagonista è un ra­
cale di Lodi ha messo sotto seque­ e finanza d’impresa, intervenuto spetto al 2008) ha prodotto un au­ gazzo che sabato era in partenza
stro l’apparecchio che non potrà venerdì al Soave all’assemblea mento del ricorso alla disoccupa­ per l’arcipelago delle Antille, nei
più essere utilizzato in attesa del­ pubblica “Il lavoro prima di tut­ zione straordinaria e della mobi­ Caraibi, con alcuni amici. Il grup­
l’intervento di una ditta specia­ to” promossa dal Partito demo­ lità pari in entrambi i casi al 30 po stava per trovarsi e raggiunge­
lizzata preposta alle dovute ripa­ cratico di Codo­ re insieme l’aeroporto di Milano
razioni. Il monossido di carbonio gno coordinato Malpensa ma la gioia del viaggio è
è un gas incolore, inodore, insa­ da Giovanni Ghi­ stata in parte scalfita dai provve­
pore e non irritante. Si produce lardelli, l’Italia dimenti presi dopo che l’automo­
quando si brucia legna, carbone, deve recuperare bilista è stato seguito da Casalpu­
gas metano, benzina, gasolio e in il suo peso indu­ sterlengo a Zorlesco e infine fer­
assenza di ossigeno può raggiun­ striale tornato a mato. Per lui è scattato il ritiro
gere concentrazioni tali da provo­ quello del 1987. della patente per un mese. Gli
care anche la morte degli indivi­ Il tutto, mentre i amici gli hanno tenuto compagnia
dui. L’assenza di caratteristiche mercati asiatici finché i parenti sono arrivati a
specifiche lo rende quindi un pe­ corrono e le mul­ prendere in consegna l’automobi­
ricoloso e silenzioso killer. In tinazionali co­ Il pubblico e i simpatizzanti del Pd che sono intervenuti al convegno di Codogno le.
questo caso la caldaia bruciava mandano, «all’in­
male e se non fosse stato per l’ex terno di una glo­ dei deputati ­ e a cui il governo ha no e costo della vita». Invito rac­ TRA CASALE E CODOGNO
pompiere la famiglia avrebbe po­ balizzazione che, offerto provvedimenti inefficaci colto dall’onorevole Colaninno,
tuto rischiare molto. I tre pazien­
ti sono stati trasferiti al pronto
come dimostrano
gli aumenti degli
come social card e bonus fami­
glie, abbandonando le piccole me­
che ha ribadito massima fiducia
nel Partito democratico (e in
Camion fuori strada
soccorso di Codogno in buone
condizioni, ma dato che i succes­
accordi bilatera­
li, non è ancora
die imprese al loro destino».
Secondo il segretario provinciale
Pierluigi Bersani) quale alterna­
tiva credibile che sta tra la gente
e la viabilità va in tilt
sivi accer tamenti (emo g as) governata». del Pd Mauro Soldati per il paese e che parla di problemi seri e non Cede la banchina e un camion ri­
avrebbero accertato un inizio di Un quadro in cui resta «la necessità di modificare di pasticci elettorali. schia di ribaltarsi: la viabilità re­
avvelenamento da monossido, i con la crisi per (come chiesto dal Pd, ndr) il patto «Hanno sbagliato a presentare le sta interrotta tra Casalpusterlen­
sanitari dell’ospedale hanno pre­ Colaninno le pic­ Matteo Colaninno al Soave, accanto a lui Mauro Soldati di stabilità, per cui 40 miliardi di liste? ­ ha affondato Colaninno ­. go e Codogno. Sabato pomeriggio
ferito trasferirli in via precauzio­ cole medie im­ euro da cantierizzare sono fermi Mi sarei aspettato che chiedesse­ alle 15 il conducente di un Fiat
nale all’ospedale di Zingonia prese italiane, soprattutto quelle per cento, in una Lombardia dove invece di dare lavoro anche a quei ro scusa agli elettori invece di Iveco telonato carico di attrezza­
(Bergamo) per trattamenti di os­ finanziariamente più deboli, ri­ imprese con circa 100 anni di sto­ 10mila lodigiani rimasti a casa, gettare fango sull’opposizione». ture per disegnare segnaletica su­
sigenoterapia in camera iperba­ schiano di essere schiacciate. «Se ria si sono viste negare il credi­ con cui per esempio si potrebbe Una bordata a cui l’onorevole in­ gli asfalti si è spostato troppo a
rica. Nessuno dei tre componenti il sistema finanziario non troverà to». investire in agroalimentare (in­ fine ha aggiunto piena soddisfa­ destra mentre viaggiava da Casal­
della famiglia loro è in pericolo di la sua stabilità sarà difficile risa­ Una recessione in cui «la coesio­ dustria di trasformazione, ndr) ed zione per la decisione del Tar pusterlengo a Codogno lungo l’ex
vita, ma ancora un quarto d’ora lire ­ ha aggiunto ­ e tutte le riper­ ne sociale dell’Italia ha tenuto energie alternative (fotovoltaico, «che ha definito illegittimo il strada statale 234 Mantovana. La
nell’ambiente saturo avrebbe po­ cussioni in termini di dinamiche grazie alle famiglie che sono state ndr)». «Prima di assumere il co­ provvedimento sulla par condicio manovra ha fatto finire un lato del
tuto fare loro perdere conoscenza di cassa e di disoccupazione con­ il vero grande ammortizzatore so­ mando ­ hanno ricordato dal pub­ con cui sono stati oscurati i talk mezzo in bilico tra carreggiata e
e portare al peggio. Ora la fami­ tinueranno a gravare sul quel pa­ ciale ­ ha precisato l’onorevole blico ­ occorre avere un program­ show impedendo ai cittadini di fossato laterale. Questo è accadu­
glia, presto dimessa, sta bene. ese reale di cui il governo ormai Antonio Misiani della commis­ ma credibile anche su temi forti informarsi». to nello stesso punto in cui, alcu­
Paola Arensi non parla più ­ ha affondato ­ e sione bilancio e tesoro Camera come evasione fiscale, mezzogior­ Sara Gambarini ne settimane fa, il terreno aveva
ceduto facendo sprofondare un
altro mezzo pesante. Fortunata­
mente il conducente del Fiat è ri­
masto illeso e il suo camion non è

Il saluto di Ospedaletto a Rossetti, precipitato nella scarpata ma, per


la precarietà del mezzo, è stato
necessario l’immediato intervento
del carro attrezzi che l’ha riporta­

creatore e anima di Cuore generoso to in strada poco dopo. Durante


queste operazioni la polizia locale
di Codogno e quella di Casalpu­
sterlengo hanno collaborato nella
OSPEDALETTO «La vita Giovanni Pietro Rossetti era anco­ esigenze di chiese e monasteri: l’eremo di Montepaolo gestione della viabilità. Dato che
ra utile e necessaria vista la sua piena attività a favore (Forlì), il monastero delle clarisse a Pignataro Maggio­ l’incidente si era verificato a circa
degli altri, a partire dall’associazione Cuore generoso re (Caserta) la chiesetta del Monte Penice o degli ospiti un chilometro dalla discoteca Pa­
da lui fondata, fino alla casa di accoglienza di Ospeda­ del piccolo Cottolengo di Tortona. radise, nei prezzi della ditta Sivam
letto e al gruppo di Preghiera Padre Pio, a cui era parti­ «Abbiamo però nel cuore ­ ha detto don Antonio ai nu­ e venendo da Casalpusterlengo
colarmente devoto. Ma la morte non fa riflessioni, ci merosissimi fedeli, più di 500 persone provenienti da dopo il cavalcavia che si incontra
mette a disagio e ci turba portando via spesso i miglio­ tutto il territorio che oltre a gremire l’antica chiesa il quel tratto, zona piuttosto traffi­
ri, la morte non tiene in nessun conto la verità delle parrocchiale hanno seguito la cerimonia dal sagrato ­ cata, si è dovuto lasciare spazio ai
persone». Queste le parole commosse e particolarmen­ la speranza che quando cessa la vita terrena ne prose­ soccorritori per farli operare in si­
te sentire del parroco di Ospedaletto don Antonio Pe­ gue una eterna in Dio». Il feretro di Rossetti, morto curezza. Così le macchine in tran­
viani per l’omelia funebre di Giovanni Pietro Rossetti, martedì per un male incurabile, su cui era stato posto sito sono state deviate in località
nato nel paese lodigiano il 18 marzo 1940, che ha dedica­ un piccolo mazzo di fiori, simbolo stesso della semplici­ Mirandolina per permettere loro
to oltre trent’anni della sua esistenza a favore di orfani, tà dell’uomo di grande fede che era il fondatore di Cuo­ di raggiungere la viabilità paralle­
poveri, portatori di handicap ed extracomunitari. Ac­ re Generoso, è stato portato nell’ultimo tratto di strada la alla Mantovana e le varie desti­
colti e assistiti non solo nel Lodigiano, ma anche fuori partendo da via Balbi, sede dell’associazione e delle di­ nazioni. Tutto si è risolto in circa
dai confini nazionali, attraverso tante missioni di soc­ verse abitazioni di accoglienza, a spalla dai volontari un’ora con qualche disagio per gli
corso portate alle popolazioni della ex Jugoslavia, assi­ della sua associazione in un simbolico ma sofferto pas­ automobilisti che hanno affronta­
curando assistenza ai pazienti dell’ospedale psichiatri­ saggio di consegne. Un gesto che sta a significare la vo­ to la viabilità della zona. Il pas­
co di Mostar, ma anche assistendo le popolazioni dopo glia di proseguire nel cammino di solidarietà a favore saggio è stato riaperto ai mezzi in
il terremoto in Umbria o nella terra alluvionata di Sar­ degli altri degli oltre cento iscritti di Cuore generoso. entrambe le direzioni a partire
Il feretro di Giovanni Pietro Rossetti (nel riquadro) nella chiesa di Ospedaletto no. Senza dimenticare gli sforzi spesi a soccorso delle F. D. dalle 16.
24 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Sezione
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 25
il Cittadino
Sezione
26 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Sezione

DAL TUO
RIVENDITORE
SCAVOLINI
ASPETTATI La cucina più amata dagli italiani

SEMPRE
QUALCOSA
IN PIU’.
Scegli la cucina a colpo sicuro o preferisci farti consigliare? Pianifichi l’acquisto
con largo anticipo o segui l’impulso del momento? Comunque tu sia, troverai nel
rivenditore Scavolini un consulente attento, competente e disponibile, pronto a fornirti
utili suggerimenti e informazioni preziose. E ad assisterti in ogni fase dell’acquisto.
Innanzitutto, nella scelta del modello: ascoltando le tue esigenze e le tue priorità per
indirizzarti verso la cucina più adatta. Poi, nell’elaborazione del progetto, individuando
le soluzioni più idonee a seconda sia dei metri quadrati a tua disposizione, sia degli
eventuali ostacoli e difficoltà creati dall’architettura di casa tua, come pilastri, irregolarità,
soffitti inclinati. Sarà al tuo fianco anche nella consegna e nel montaggio. E infine,
anche dopo l’acquisto, per qualsiasi necessità dovessi riscontrare. Perché nei punti
vendita Scavolini ad essere speciali non sono solo le cucine. Ma anche le persone.

ARREDAMENTI BARONI LIVRAGHI ARREDAMENTI


V. PREMOLI, 68 V. GUIDO ROSSA, 10
MASSALENGO LODI
0371.480716 0371.431296

ARREDAMENTI GOVI SARTORI ARREDAMENTI


V. DE GASPERI, 20 V. RONCO MARZO, S.N.
GUARDAMIGLIO MULAZZANO
0377.51168 02.989590
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 27
il Cittadino
Sport
PALLAVOLO ­ SERIE B2 FEMMINILE n IL GENOVA ESPUGNA 3­1 TAVAZZANO SERIE C FEMMINILE
GIRONE C

Properzi, non basta la voglia:


19ª GIORNATA
BREMBO ­ PRO DESENZANO 0­3
VALBREMBO ­ SOVICO 3­0
MEDA ­ GORLE 3­0
OFFANENGO ­ TOMOLPACK MARUDO 1­3

gli episodi “girano” contro


VOBARNO ­ VISCONTINI 1­3
MONTICELLI BR. ­ PRO PATRIA 3­0
LURANO ­ GARLASCO 3­0

CLASSIFICA
SERIE B2 FEMMINILE SQUADRA PT G V P Q
GIRONE A VALBREMBO 48 19 16 3 3,25
MONTICELLI BR. 46 19 17 2 2,94
23ª GIORNATA LURANO 45 19 16 3 2,60
PROPERZI TAVAZZANO ­ GENOVA 1­3 MEDA 37 20 13 7 1,46
VERCELLI ­ ALESSANDRIA 3­0 PRO DESENZANO 37 19 12 7 1,46
MONDOVÌ ­ MUGGIÒ 3­2 BREMBO 34 19 12 7 1,28
SETTIMO TOR. ­ BRESSO 0­3 TOMOLPACK MARUDO 31 20 9 11 1,04
PAVIA ­ VILLAR PEROSA 3­0 GORLE 30 19 10 9 1,05
CORMANO ­ SALUZZO 3­1 VISCONTINI 28 19 9 10 0,94
CHIERI ­ PRO PATRIA 3­0 SOVICO 24 19 8 11 0,75
PINEROLO ­ FIORENZUOLA 1­3 VOBARNO 16 19 6 13 0,44
PRO PATRIA 11 19 3 16 0,43
CLASSIFICA OFFANENGO 8 19 2 17 0,25
SQUADRA PT G V P Q La Tomolpack di Osvaldo Gatti è sempre più vicina alla salvezza GARLASCO 7 19 1 18 0,28
SETTIMO TOR. 63 23 22 1 5,50
FIORENZUOLA 54 23 18 5 2,13 PALLAVOLO ­ SERIE C FEMMINILE n LE BIANCOVERDI VINCONO 3­1
BRESSO 49 23 17 6 1,90
MONDOVÌ
CHIERI
VERCELLI
PINEROLO
46
43
41
41
23
23
23
23
16
13
13
13
7
10
10
10
1,54
1,35
1,37
1,27
Il Marudo ha il vento in poppa,
PAVIA
ALESSANDRIA
PRO PATRIA
GENOVA
35
34
32
32
23
23
23
23
13
12
10
11
10
11
13
12
1,02
1,00
0,93
0,87
anche l’Offanengo paga pegno
CORMANO 25 23 8 15 0,68 rie che grazie anche a una buona difesa e a un
OFFANENGO 1 ottimo muro contrastano efficacemente gli at­
MUGGIÒ 23 23 6 17 0,56
TOMOLPACK MARUDO 3 tacchi, restando quasi sempre in vantaggio di
VILLAR PEROSA 14 23 5 18 0,45 un paio di punti (15­13). Il pareggio arriva a quo­
PROPERZI TAVAZZANO 13 23 4 19 0,39 (28­26/23­25/22­25/17­25) ta 20. L'Offanengo ha l'occasione di chiudere il
Sara Lodi è stata la migliore tra le lodigiane, trascinando la squadra soprattutto nei primi due set SALUZZO 7 23 3 20 0,20 set sul 24­23 ma la Tomolpack glielo nega. Ai
TOMOLPACK MARUDO: Marabelli 2, Perotti 23, Patroni vantaggi sono Rossi e compagne ad avere la pos­
no annoverati episodi sfortunati (incredi­ vazzano inizia a picchiare forte anche al 17, Paolucci 18, Rossi 10, Crafa A. 9, Crafa R. (L); Por­ sibilità di vincere per due volte (24­25, 25­26), le
PROPERZI TAVAZZANO 1 bile il rimpallo fortunoso che ha dato al centro sull'asse da tre tocchi Carrer­Nico­ chera 1, Fumi 1, Bandirali; n.e. Bitetto, Fontana, Morosini cremasche non si arrendono e dopo aver annul­
NORMAC GENOVA 3 Genova il 19­20 nel quarto set) e l'arbitrag­ li­Cattaneo. Un filotto di cinque punti con­ (2°L). All. Gatti e Roberti lato i due set ball chiudono 28­26. Nella seconda
gio: non siamo in possesso di un "occhio di secutivi (da 15­13 a 20­13) marchia a fuoco frazione sono questa volta le lodigiane a partire
(24­26/25­17/20­25/22­25) falco" come quello usato nel tennis, però il parziale. Nel terzo set c'è grande equili­ OFFANENGO La Tomolpack Marudo espugna Of­ bene (3­6) ma l'Offanengo recupera in poco tem­
tutti i palloni dubbi sono stati giudicati brio: la Properzi resta in scia fino al 19­20, fanengo e compie un ulteriore decisivo passo po sul 7 pari. Gatti prova qualche soluzione al­
PROPERZI TAVAZZANO: Nicoli 2, Chihab 15, Pe­ contro la Properzi. Le leggi della probabi­ poi si disunisce e il Genova ne approfitta. in chiave salvezza. Sulla scia dell'entusiasmo ternativa mandando in campo Fumi per Mara­
drini 3, Lodi 15, Segala 4, Marchetti 9,; Carrer (L), listica direbbero altro. L'arbitro Locati di Il quarto (in cui rientra Segala) è un set per l'avvenuta qualificazione alle semifinali di belli, Porchera al posto di Perotti e Bandirali al­
Betti 7, Cattaneo 11; ne: Bonaso, Conte, Livieri. Milano ha poi scelto di richiamare verbal­ da ricordare per la Properzi, se non altro Coppa Lombardia (il 31 marzo gara d'andata a le battute per creare diffivoltà nel sestetto loca­
All.: Patran (in panchina Baronchelli) mente capitan Marchetti (pur senza gesti perché conquista da sola praticamente Cinisello Balsamo e ritorno a Marudo il 7 aprile, le. Il set si protrae così tirato (12­13, 16­18) fin
di protesta della giocatrice negli istanti tutti i punti segnati dal referto: solo tre stando al comunicato ufficiale e salvo accordi quasi sul finale quando la rientrata Perotti tro­
TAVAZZANO Il sussulto c'è stato, i punti no. precedenti) proprio sul 20­21 del quarto errori diretti di Genova su 22 punti totali. diversi tra le due società) le biancoverdi colgono va i punti decisivi che creano un minibreak (17­
È stata un’altra settimana molto trava­ set mentre il centrale tavazzanese andava Sulla spinta di Marchetti e Cattaneo la l'occasione di allontanarsi ancor di più dalla zo­ 23). Le padrone di casa non demordono, si avvi­
gliata per la Properzi, con l'addio improv­ in battuta: episodio che l'ha innervosita, Properzi va avanti 8­4, 17­13, 19­17: poi en­ na pericolosa cogliendo tre punti d'oro sul cam­ cinano pericolosamente (21­23, 23­24) ma Paoluc­
viso di Doriano Scovenna e l'insediamen­ provocandone poi l'errore al servizio. trano in gioco i fattori contingenti di cui po delle pericolanti cremasche. Una sola novità ci chiude: 1­1. Brutta partenza (8­3) per le ragaz­
to in panchina di Nicoleta Patran, allena­ Nel primo il Tavazzano parte male, suben­ sopra e il Genova è bravissimo a chiudere nel sestetto titolare: Rossi al centro rileva Bitet­ ze di Gatti nel terzo periodo subito cancellata da
trice delle giovanili e ora anche della pri­ do soprattutto a muro. Poi, nonostante a forza di attacchi e "mani e fuori". La sal­ to (che non entrerà mai durante la gara), per il una grande reazione corale (10­9). Anche in que­
ma squadra. In più l'avversario, la Nor­ qualche crepa in difesa, recupera dal 9­16 vezza è ora un puntino lontanissimo resto c'è la diagonale Marabelli­Paolucci, men­ sto caso c'è un lungo tira e molla poi sul 15­16 è
mac Genova, sta vivendo un periodo di ot­ al 16­16. Chihab e Lodi trascinano le pa­ sull'orizzonte: se vuole lasciare ancora tre Annalisa Crafa e Perotti sono le due laterali, Patroni a creare con dei muri il break decisivo
tima forma. La squadra di Tavazzano ha drone di casa fino al 23 pari: Pedrini an­ speranze all'aritmetica la Properzi deve l'altro centro è Patroni e Rossella Crafa il libero. che porta Marudo sul 22­25. Ora la Tomolpack è
sfoderato una prova di volontà e carattere, nulla un primo set point, poi le liguri chiu­ portare a casa almeno un punto sabato in A dimostrazione che questo girone è il più tosto, più fiduciosa: parte a razzo e non si fa più ri­
trovandosi però con un pugno di mosche dono grazie a un pallone mal valutato dal­ casa del Fiorenzuola di Mazzola. Altri­ l'Offanengo grazie a un gioco lento che non aiu­ prendere (1­4, 2­10, 17­25). Sabato arriva a Maru­
in mano: un po' per demeriti propri (leggi la difesa casalinga e a un ace. Dentro Cat­ menti sarà già retrocessione nel'ultimo ta le giocate delle marudesi prende subito in av­ do quel Brembo che all'andata, dominato per
l'idiosincrasia a chiudere i set), un po' per taneo e Betti, fuori Pedrini e Segala: nel giorno d'inverno. vio tre punti di vantaggio (3­0). Le ragazze di metà gara, beffò le biancoverdi in rimonta.
fattori contingenti. Tra questi ultimi van­ secondo set la ricezione sale di tono e il Ta­ Cesare Rizzi Gatti faticano a prendere le misure alle avversa­ Dario Bignami
28 LUNEDÌ 15 MARZO 2010

il Cittadino
Sport
PALLAVOLO ­ SERIE D FEMMINILE n LODI E SAN MARTINO VANNO KO SERIE D FEMMINILE
GIRONE D

La Polenghi sul velluto: 19ª GIORNATA


CUS MI SEGRATE ­ VAILATE
AG MILANO ­ SAN MARTINO
BOVISIO ­ DEMIS ROMANO
3­0
3­0
2­3

è un 3­0 da 55 minuti
CREMA VOLLEY ­ OLIMPIA SEGRATE 3­0
POLENGHI CODOGNO ­ GORGONZOLA 3­0
PIANENGO ­ OFFANENGO 1­3
PRO VOLLEY LODI ­ CAGLIERO MI 0­3

CLASSIFICA
POLENGHI CODOGNO 3 AG MILANO 3
SQUADRA PT G V P Q
GORGONZOLA 0 SAN MARTINO 0
AG MILANO 50 19 17 2 3,71
(25­8/25­19/25­21) (25­15/25­18/25­23) CUS MI SEGRATE 49 19 17 2 4,72
POLENGHI CODOGNO: Rossi, Morandi, Castellana, Nicolini, Lanzi, VOLLEY SAN MARTINO: Bellavita, Gavardi, Nodari, Pifferi, Gallan, Lo­ OFFANENGO 47 19 15 4 2,94
Acampora; Marazzi (L), Campana, Pizzocri; ne: Biazzi, Grecchi. All.: catelli; Russo (L). All.: Porcelli POLENGHI CODOGNO 44 19 14 5 2,18
Rebessi VAILATE 41 19 14 5 2,00
MILANO San Martino perde ancora 3­0 ma mostra segni
CODOGNO Bastano 55 minuti alla Polenghi per sbaraz­ di risveglio. La prestazione contro l'Energei Crema era DEMIS ROMANO 32 19 12 7 1,25
zarsi della “cenerentola” Gorgonzola, che di suo contri­ troppo opaca per essere vera e quella vista contro la capo­ CAGLIERO MI 29 19 9 10 0,97
buisce alla passeggiata codognese commettendo tantis­ lista Ag Milano è stata un’altra squadra, anche se di fatto PIANENGO 26 19 9 10 0,91
simi errori. «Abbiamo messo a terra 38 punti sui 75 tota­ il punteggio non è cambiato. Con Ambra Traversoni out
li ­ commenta il tecnico della Polenghi Rebessi snoccio­ per infortunio, Serena Maffina in gita scolastica e le gio­ BOVISIO 26 19 8 11 0,85
lando qualche numero sul match ­. Gorgonzola è una vanissime impegnate con l'Under 16, la squadra di Vitto­ OLIMPIA SEGRATE 16 19 5 14 0,39
squadra giovane che non ci ha messo in particolare dif­ rio Porcelli parte con sette soli effettivi a disposizione. In CREMA VOLLEY 12 19 4 15 0,39
ficoltà. Noi abbiamo comunque giocato bene e ci siamo avvio domina l'Ag Milano, che batte alla grande e fa vale­ PRO VOLLEY LODI 11 19 4 15 0,41
portati a casa una nettissima vittoria». Nella metacam­ re centimetri ed esperienza in più vincendo facilmente il
po codognese sono schierate Rossi in palleggio, Nicolini primo set. Nel secondo la ricezione sanmartinese inizia a SAN MARTINO 9 19 3 16 0,29
fuorimano, Morandi e Castellana in banda, Lanzi e funzionare e le ospiti restano in scia sino a metà parziale, Luisa Nicolini e la Polenghi Codogno vogliono mantenere la quarta posizione GORGONZOLA 7 19 2 17 0,28
Acampora al centro; Marazzi è il libero. Codogno si esal­ prima di cedere nel finale. Nel terzo il San Martino mette
ta al servizio, le avversarie soffrono in ricezione, non ri­ i brividi all'Ag Milano: con Gallan in battuta scappa subi­ Contro la Cagliero Milano Gallara­ concentrazione e energie per chiu­
costruiscono il contrattacco e le padrone di casa dilaga­ to 0­6, poi resiste fino al 2­8, viene raggiunto sul 12­12 ma PRO VOLLEY LODI 0 ti schiera Pavesi in regia, Giuliani dere a proprio favore. Ed è invece
no chiudendo il primo set in soli 11’ per 25­8. Gorgonzola torna in fuga sino al 19­23. L'Ag Milano prova però le so­ CAGLIERO MILANO 3 fuorimano, Cattaneo e Frigo al proprio qui che, anche sabato sera,
prova a entrare in partita, Codogno sbaglia di più ma luzioni d'emergenza, varia moltissimo gli e infila i sei centro, Cannadoro e Appiani in Pavesi e compagne non sono riu­
non lascia mai troppo spazio alle avversarie, mantenen­ punti di fila che chiudono il match. «Nel secondo e nel (21­25/26­28/22­25) banda; Lai è il libero. Gironi è in scite a dire la loro, lasciando la
do un distacco di sicurezza e chiudendo secondo e terzo terzo set abbiamo giocato bene ­ commenta Maria Sole panchina in attesa del totale recu­ strada sgombra alle milanesi verso
set rispettivamente 25­19 e 25­21. Per le codognesi l'obiet­ Ferrari, uno dei giovane allenatori della società sanmar­ PRO VOLLEY LODI: Pavesi, Giuliani, Fri­ pero della spalla dolorante che l'ha la vittoria di due set su tre. Solo nel
tivo al quale puntare da qui alla fine del campionato è il tinese ­ , soprattutto in difesa e a muro. Tra tutte segnalo go, Cattaneo, Appiani, Cannadoro; Lai fermata nelle ultime giornate. Il secondo parziale la lotta è stata
quarto posto in graduatoria. Nel frattempo Rebessi ha le bande Sara Gallan e Nicoletta Gavardi, che hanno di­ (L), Fusarri; ne: Amodio, Gironi, Fabbiani, coach lodigiano sottolinea i miglio­ serrata fino al 26­28 e la sfortuna ci
già l'occhio puntato alla prossima stagione, cercando di sputato una bella partita, soprattutto in seconda linea». Macchetta. All.: Gallarati ramenti visti in campo soprattutto ha messo lo zampino. L'obiettivo
valutare attentamente le giocatrici della rosa attuale Le giovanissime di Porcelli sono attese da un periodo in difesa e ricezione: «Abbiamo resta quello di raggiungere la
che saranno le colonne portanti del Codogno del futuro: piuttosto impegnativo: oltre al torneo di Serie D, molte LODI La Pro Volley migliora ma sbagliato molto meno ­ commenta quintultima posizione in graduato­
«Sto cercando di valutare anche le potenzialità delle gio­ giocatrici sanmartinesi avranno infatti anche l'impegno ancora non convince. Nella sempre ­, abbiamo tenuto testa alle avver­ ria, condizione che darebbe più
catrici che quest'anno hanno avuto meno spazio per ini­ delle fase regionale Under 18, conquistata vincendo a ma­ più difficile rincorsa alla salvezza sarie e siamo arrivati a giocarcela chance a Lodi di salvarsi. Ma il
ziare a costruire la formazione che giocherà nel prossi­ ni basse il campionato provinciale lodigiano. Il primo ap­ la formazione di Gallarati prova a alla pari fino agli ultimi punti di tempo passa inesorabile e la pros­
mo campionato di Serie D». Intanto Codogno è atteso puntamento in tal senso è programmato per lunedì pros­ raccogliere i frutti del duro lavoro ogni set». Il problema però rimane sima settimana nella sfida contro
nelle prossime giornate da due gare non semplici: quel­ simo contro la squadra vincente nella fase provinciale di in allenamento, ma ancora non rie­ la gestione delle volate finali, nelle il fanalino di coda Gorgonzola ser­
la con il coriaceo Vailate e il derby con la Pro Volley. Brescia. sce a essere incisiva a sufficienza. quali bisognerebbe raccogliere virà a tutti i costi una vittoria.

PALLAVOLO ­ SERIE D MASCHILE n LA MISOLET CONTINUA IL SOGNO PROMOZIONE, MEDIGLIA BATTUTO SERIE D MASCHILE
GIRONE C

Codogno padrone del derby 19ª GIORNATA


GONZAGA MI ­ SEGRATE
OL. BERGAMO ­ GARBAGNATE
N. ALMEVILLA ­ MEDIGLIA
3­1
0­3
3­0

Il Borghetto fa sudare i cugini solo nel finale e “vede” la retrocessione CAZZAGO ­ CRAZY ROZZANO
BAGNOLO CR. ­ TREVIGLIO
3­1
3­0
surclassando i padroni di casa e mantenen­ SPES BORGHETTO ­ LA MISOLET CODOGNO 0­3
SPES BORGHETTO 0 do la terza posizione in attesa del recupero
LA MISOLET CODOGNO 3 di giovedì sera a Codogno con l'Olimpia
Bergamo. Borghetto riesce a impensierire
CLASSIFICA
(18­25/16­25/25­27) realmente La Misolet soltanto nel terzo set. SQUADRA PT G V P Q
Nel primo dopo una fase iniziale di studio
SPES BORGHETTO: Cordoni 3, Crespiatico 17, Giup­ PADERNESE 49 17 17 0 8,50
(9­10) gli ospiti scappano sul 9­15. Crespiati­
poni 8, Baggi 10, Grossi 4, Lunghi; Villa (L), Esposito co (il migliore dei suoi) e compagni tornano CAZZAGO 39 17 13 4 2,25
3. All. Nasretdinova e Panizzari sotto 12­15 ma il rush finale è ospite (15­22, LA MISOLET CODOGNO 38 17 12 5 2,00
18­25). Nella seconda frazione c'è partita sol­ BAGNOLO CR. 33 18 12 6 1,35
LA MISOLET CODOGNO: Basso Ricci 4, Galluzzi 12, tanto fino al 4­6, poi una serie di errori loca­
Frassi 9, Noli 6, Lopez 7, Curti 2; Carini (L); ne: Cipol­ li e di attacchi ospiti portano il risultato sul GARBAGNATE 31 18 12 6 1,21
la, Garlaschelli F., De Poli, Austoni, Foletti. All. Ercoli 9­18: il distacco rimane invariato e un erro­ N. ALMEVILLA 29 17 9 8 1,31
re in battuta di Cordoni chiude 16­25. A que­ TREVIGLIO 29 18 9 9 1,06
BORGHETTO Codogno impone la legge del sto Codogno si rilassa un po’ e il Borghetto
più forte alla Spes Borghetto e si aggiudica prova ad approfittarne. Dal 13­13, nel terzo CRAZY ROZZANO 26 18 9 9 1,02
il derby. In questo testa­coda dove le due for­ set La Misolet vola sul 15­19, ma Baggi e MEDIGLIA 24 17 7 10 0,93
mazioni mettono in campo motivazioni to­ compagni si portano sul 20­19. Il finale è OL. BERGAMO 12 16 4 12 0,38
talmente opposte pur di raggiungere il pro­ thrilling: Borghetto tiene sul 23­22, Lopez fa SEGRATE 11 17 3 14 0,43
prio obiettivo (la promozione per i codogne­ 23­24, Borghetto annulla due match ball ma
si, la salvezza per i borghettini), gli ospiti poi si arrende ai punti di Noli (25­27). SPES BORGHETTO 10 18 3 15 0,29
fanno valere il loro maggior tasso tecnico Dario Bignami GONZAGA MI 8 18 3 15 0,28 Gianluca Maestranzi del Mediglia

ca ai danni di Almevilla per la formazione di Molina­ ni al centro, De Ponti e Zucconi in banda; Vergani è il
ALMEVILLA 3 ri, mai entrata veramente in partita nella sfida di sa­ libero. Mediglia paga soprattutto il divario tecnico in
MEDIGLIA 0 bato sera. Il tecnico medigliese sperava in una di difesa, dove soffre. La stessa difesa è invece il punto
quelle serate “sì” che più volte gli hanno regalato forte dei padroni di casa, che hanno dato il meglio a
(25­19/25­21/25­19) soddisfazioni, ma questa volta i suoi ragazzi non so­ muro (sempre pronto) e nella ricostruzione del gioco
no mai riusciti a pareggiare il livello tecnico degli av­ (sempre precisa). I bergamaschi hanno così condotto
MEDIGLIA: Maestranzi, Moriggi, Meazzi, Cartini, De Ponti, Zuc­ versari. Poco male: nella corsa alla salvezza Mediglia i giochi mantenendo in tutti e tre i set un discreto
coni; Vergani (L), Lupini, Campagnoli, Mondini; ne: Balestra. All.: mantiene un ampio margine di distacco sulla diretta vantaggio sugli avversari, che non sono mai riusciti
Molinari inseguitrice (12 punti), e prossima avversaria, la For­ a impensierirli. Nonostante la prova discreta, i ra­
timpresa Bergamo, e può ancora scalare qualche po­ gazzi di Molinari si sono limitati a contenere quanto
VILLA D'ALME' Mediglia non ingrana e non riesce sizione. Contro l’Almevilla scendono in campo Mae­ più possibile i danni, senza mai credere con decisio­
Da sinistra Noli, protagonista degli ultimi punti, e Curti nell'impresa. Sfumano i sogni di sorpasso in classifi­ stranzi in palleggio, Moriggi opposto, Meazzi e Carti­ ne alla pèossibilità di strappare la vittoria.

PALLANUOTO
SERIE C
PALLANUOTO ­ SERIE C MASCHILE n SBANCATA MANTOVA CON 5 GOL DEL BOMBER 8ª GIORNATA

Il Fanfulla risorge con Reali


OSIO ­ AQUATICA TO 5­6
MANTOVA ­ FANFULLA 6 ­ 10
MONZA ­ NOVARA 3­9
ISPRA ­ DINAMICA TO 10 ­ 8
PIACENZA ­ QUADRIFOGLIO TO 13 ­ 7
buto alla concreta prestazione del formazione di casa vengono messe
MANTOVA 6 collettivo. Al primo gol dei locali a tacere da altre due reti degli ospi­
con l’uomo in più rispondono Reali ti: è ancora Reali, incontenibile, a CLASSIFICA
FANFULLA FORLANI IMP. 10
e Malato, poi al pareggio dei virgi­ inserire il suo nome nel tabellino SQUADRA PT G V N P F S
(2­3/2­2/1­3/1­2) liani ribatte Reali in controfuga. In dei marcatori. A segno va anche PIACENZA 22 8 7 1 0 94 46
avvio del secondo quarto arriva il Tonani, mandando in archivio il NOVARA 21 8 7 0 1 90 36
FANFULLA FORLANI IMPIANTI: Sichel, pareggio dei padroni di casa, ma successo. Unica nota negativa, OSIO 16 8 5 1 2 63 50
Boselli, Malato, Tonani, Manfredi, Vigna­ Zucchelli firma il gol del sorpasso l’espulsione definitiva di Malato: al
FANFULLA 12 8 4 0 4 65 75
li, Reali; Favini, Fondi, Boschiroli, Caraccio­ e, poco dopo, Manfredi va a segno rientro da due turni di squalifica,
lo, Buongiorno, Zucchelli. All.: Crimi DINAMICA TO 12 8 4 0 4 56 73
in azione di superiorità numerica l'ex attaccante della Nazionale vie­
temporanea. Prima dell'intervallo ne allontanato definitivamente sul AQUATICA TO 10 8 3 1 4 64 77
RETI FANFULLA: Reali 5, Malato, Zucchel­ di metà gara il Mantova si riporta finire del secondo periodo a segui­ ISPRA 9 8 3 0 5 64 68
li, Manfedi, Vignali, Tonani 1 sul 4­5 ma nel terzo tempo il Fanful­ to di un contatto con un avversa­ QUADRIFOGLIO TO 7 8 2 1 5 54 70
la mette a frutto la propria superio­ rio, mentre è impegnato in un'azio­ MONZA 6 8 2 0 6 51 69
MANTOVA Il Fanfulla torna al suc­ rità tecnica: prima ci pensa Vignali ne di controfuga. A fine partita i di­ MANTOVA 3 8 1 0 7 46 83
cesso riscattando nella vasca di ad andare a segno, poi per due vol­ rigenti lodigiani parlano a lungo
Mantova l'inopinata sconfitta in­ te lo imita Reali che si dimostra in con il direttore di gara per cercare PROSSIMO TURNO
terna conto l'Ispra. A sorpresa, l'al­ serata di grande vena realizzativa. di capire i motivi di quella che ap­
AQUATICA TO ­ MANTOVA
lenatore Vincenzo Crimi inserisce Un gol lo segna anche il Mantova, pare un'attenzione "speciale" e non
nella formazione titolare il 18enne ma per il settebello lodigiano la ga­ gradita che viene riservata al gio­ QUADRIFOGLIO TO ­ ISPRA
Boselli: l'ester no paga dazio ra è ormai in discesa. L'ultimo pe­ catore. Sabato impegno interno DINAMICA TO ­ OSIO
all'emozione in avvio, ma strada fa­ riodo non ha storia. In avvio le re­ contro il Monza alle ore 22. FANFULLA ­ MONZA
cendo fornisce il suo valido contri­ sidue speranze di rimonta della Daniele Passamonti A Mantova prima gara da titolare per il 18enne fanfullino Stefano Boselli NOVARA ­ PIACENZA
LUNEDÌ 15 MARZO 2010 29
il Cittadino
Sezione