Sei sulla pagina 1di 40

MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 € 1,00 Anno 121 - numero 27

Presentazione del Signore


www.ilcittadino.it POSTE ITALIANE S.P.A. - SPED. IN ABB. POST. - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N° 46) ART. 1, COMMA 1, DCB - MILANO

C R O N A C A IL ROGO IERI POCO PRIMA DELLE 20: UN ALTRO INCIDENTE DOPO LO SCOPPIO ALLA BAERLOCHER Il commento
Carneade
Tavazzano, incendio nella centrale e le polveri
sottili
Brucia un trasformatore, bloccato uno dei gruppi GIOVANNI DITTA

IL LODIGIANO NELLA MORSA DEL FREDDO: SCHIANTI A RAFFICA SULLE STRADE E FERROVIE NEL CAOS

Arriva il gelo: termometro a ­10


n Il “Generale Inverno” è arrivato
anche nel Lodigiano: dopo la neve
caduta a più riprese nel corso del
fine settimana è il gelo adesso la
vera insidia, soprattutto lungo le
strade, teatro di numerosi inciden­
ti nelle ultime ore. Quella di ieri è
stata ancora una mattinata di ri­
tardi sui binari. A Lodi la colonni­
na di mercurio è scesa a ­6 mentre
nella Bassa, dove si è ripetuta la
tradizione dei canti della merla, si
sono toccati addirittura i ­10. Il
freddo durerà una settimana.

«C
alle pagine 4, 9 e 21 arneade, chi era co­
stui»... s’interrogava
n Ieri sera poco prima delle 20 è
scoppiato un incendio nella centrale
E.on di Tavazzano: a bruciare è stato
La centrale
di Tavazzano
è stata
Lodi, la centralina Don Abbondio, nelle
prime righe dell’VIII
capitolo de «I Promessi Sposi».
un trasformatore. Per sicurezza è
stato bloccato uno dei gruppi di pro­
interessata
ieri sera delle polveri sottili Non è azzardato supporre che il
pavido prelato, magari pensan­
duzione dell’energia. Un altro grave da un incendio do al volatile che Perpetua sta­
episodio dopo l’incidente alla Baerlo­
cher di Lodi.
che ha creato
attimi
in tilt dopo il blocco va spennando in cucina, la­
sciasse senza risposta il quesito
di apprensione
a pagina 18 (foto Ribolini) a pagina 11 Nella foto di Pasqualino Borella alcuni bambini giocano con la neve in piazza della Vittoria a Lodi segue a pagina 19

L’ONOREVOLE LODIGIANO IN CORSA PER IL PIRELLONE SVALIGIATO UN NEGOZIO DI TELEFONIA A CODOGNO. A CASALE È POLEMICA DOPO LE RISSE Il commento
Regionali, sarà Gibelli Notte di razzie in negozi e aziende: L’Europa
non sia
il “vice” di Formigoni la Bassa resta nel mirino dei ladri una gabbia
n In caso di LODI
vittoria di For­ Panorama GIANNI BORSA
migoni alle re­
gionali, l’ono­ ¢ SAN GIULIANO Il caso di Silvia, “Chi l’ha visto?”
P
revole lodigia­ rima si è trattato della espo­
no Andrea Gi­
belli della Lega
nord sarà il vi­
Blue Residence, a rischio
i soldi per gli interventi
ancora sulle tracce della 39enne sizione del crocifisso nelle
aule delle scuole pubbliche
in Italia; poi si è passati alla
cepresidente a pag. 14 n La trasmis­ legislazione antiabortista della
della Lombar­ sione di Rai3 Repubblica d’Irlanda; ora al
dia. ¢ SAN COLOMBANO “Chi l’ha vi­ Consiglio d’Europa (CdE) appro­
sto?” è tornata da – non più presso la Corte dei
a pagina 10 Andrea Gibelli Crisi al Fatebenefratelli: Il negozio di cellulari derubato a Codogno ieri sera a diritti umani ma in Assemblea
occuparsi am­ parlamentare – un dibattito per
dopo i tagli si assume
Capra e Minojetti: a pag. 18
n Un’altra notte di furti nella
Bassa. A Codogno svaligiato in
pieno centro un negozio di telefo­
piamente del
caso di Silvia
Tagliabue, la
il riconoscimento giuridico delle
coppie dello stesso sesso in tutto
il continente. L’argomento è
dal centrodestra ¢ BORGO
nini, anche se nel mirino sono fi­
niti capannoni e aziende. A Casa­
39enne di Lodi
scomparsa il
infatti stato segnalato nell’ordi­
ne del giorno della recente ses­
La Bardiafarma all’asta le due risse tra stranieri in quin­ 19 dicembre sione parlamentare al Palais de
in aiuto a Guerini per tre milioni di euro
dici giorni: e ora esplode la pole­
mica.
scorso. l’Europe.
L’organizzazione internazionale
a pagina 11 La troupe di Rai3 a casa di Silvia Tagliabue (nel riquadro)
a pagina 10 a pag. 19 alle pagine 22 e 23 segue a pagina 23

“Imprigionata” tra le porte di un treno: Si nasconde nella fogna dopo il furto:


a Lodi due ferrovieri vanno a processo rom finisce in manette a San Donato
n Si era nasco­
sto nella fogna
a San Donato
dopo aver ruba­
to un tir a San
Giuliano: cattu­
rato dai carabi­
nieri un rom.
In fug a i due
complici.
Lodi, pendolari salgono in carrozza a pagina 13 Il tir recuperato

n Mentre scende dal treno a Lodi


resta imprigionata con il cappotto
in una porta e viene salvata da tre
Era lo specialista
nordafricani, richiamati dalle sue
grida di aiuto. Per quell’episodio,
avvenuto nel dicembre del 2005, che
delle rapine:
ha coinvolto una donna di 56 anni,
due ferrovieri sono finiti a giudizio.
preso barasino
a pagina 11 a pagina 20
2 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Economia
MILANO Nuovo affondo di Tremonti SALARI
contro le banche e i banchieri. Il
ministro dell’Economia, tra i rela­
tori di un incontro a Milano, dice
poche frasi ma lapidarie: «L’im­
Retribuzioni a sorpresa: corrono più dell’inflazione
pressione è che i banchieri sia in n Le retribuzioni nel 2009 sono cresciute più (negli ultimi due anni si sono attestati tra il
vacanza, sia al lavoro, sia locali, dei prezzi al consumo, anche grazie al rinnovo 20% e il 30%, con punte del 60%). Nei primi 10
sia centrali facciano qualcosa che di gran parte degli accordi scaduti, alcuni dei mesi dell’anno sono invece crollate le ore di
non è il loro mestiere, e che i go­ quali con il nuovo modello contrattuale. sciopero, sfiorando gli 1,8 milioni (­58,2%). Tra
verni non facciano qualcosa che è Secondo i dati diffusi ieri dall’Istat le le motivazioni principali delle ore perse per
nel loro dovere». retribuzioni contrattuali orarie nell’anno sono conflitti di lavoro ci sono «il licenziamento e la
Il riferimento al recente vertice di aumentate del 3% rispetto al 2008, meno del sospensione dei dipendenti», con il 22,8% del
Davos, che Tremonti definisce «la 3,5% registrato nell’anno precedente, ma molto totale e oltre 400.000 ore perse. A dicembre
montagna incantata», e alla rifor­ più velocemente dell’inflazione che si è sono scaduti una gran parte dei contratti di
ma su tre pilastri della finanza in­ attestata allo 0,8%. Sempre ieri l’Istat ha lavoro (compresi quelli della pubblica
dicata dal Governatore della Ban­ diffuso i dati sulla mobilità nel mercato del amministrazione) e l’Istat segnala che, «ove
ca d’Italia, Mario Draghi, non è lavoro tra il 2004 e il 2008, segnalando che nei non avvenissero rinnovi, la quota in termini di
esplicito ma, comunque, palese. E, quattro anni considerati (prima della crisi monte retributivo del contratti in vigore da
come avvenuto nel fine settimana, economica quindi) sono stati creati 1,1 milioni gennaio 2010 risulterebbe pari al 48,9%, in
il ministro ribadisce che «è diffici­ di posti di lavoro, per la stragrande netta riduzione rispetto a quella osservata a
le pensare che la prossima crisi si maggioranza andati a stranieri (850.000 in più, dicembre». Il ministero della Funzione
eviti con la tecnica». pari al 77% dell’aumento complessivo). pubblica ha commentato i dati sulle
Sul tema della finanza interviene L’aumento della manodopera straniera (passata retribuzioni sottolineando che «sono coerenti
anche il presidente di Confindu­ dal 3% al 6,5% degli occupati totali) è con il quadro di tenuta delle condizioni di vita
stria, Emma Marcegaglia, che, se­ spiegabile in parte con la regolarizzazione di degli italiani e, in particolar modo, dei
duta accanto a Tremonti, chiede persone che già lavoravano in nero, ma lavoratori dipendenti». Nel solo 2009 sono stati
«nuove regole» per la finanza e in­ soprattutto con l’incremento di posti rinnovati 23 accordi per 5,5 milioni di
vita a una riflessione «sugli effetti disponibili in attività pesanti (come ad esempio dipendenti. A livello settoriale, cinque
della separazione delle attività di l’edilizia e l’industria manifatturiera) o appartengono all’industria, otto ai servizi
trading delle banche dalla loro at­ scarsamente appetibili e a bassa privati e dieci alla pubblica amministrazione.
tività» più istituzionali». Per Mar­ remunerazione come i servizi alla persona, la Degli accordi recepiti, sei sono relativi alla
cegaglia «bisogna farlo senza po­ ristorazione e il turismo. Alla fine di dicembre parte normativa quadriennale, dieci al secondo
pulismo e demagogia» e, in parti­ 2009 ­ sottolinea l’Istat ­ erano in vigore 59 biennio economico. Dei sette rimanenti, sei
colare, «nelle nuove regole per la accordi per 11,7 milioni di lavoratori (alimentari, olearie, carta e carto­tecnica,
finanza l’Europa deve fare un pas­ dipendenti coinvolti e un’incidenza in termini chimiche, metalmeccaniche telecomunicazioni),
so avanti, altrimenti ­ sostiene ­ si di monte retributivo pari all’88%. Per contro sono stati rinnovati secondo il nuovo modello
rischiano regole favorevoli agli erano quindi in attesa di rinnovo 1,3 milioni di contrattuale, introdotto nel gennaio 2009, per
Stati Uniti e alle loro banche», non dipendenti, pari al 12% del monte retributivo un totale di circa 2,9 milioni di lavoratori.
utili «alle banche europee». Nel
suo intervento
Tremonti tocca
anche la que­
stione di “Basi­
INTANTO IL DICASTERO DELL’ECONOMIA ANNUNCIA DATI DI BILANCIO POSITIVI CON UN AVANZO DI CASSA DI 4,2 MILIARDI DI EURO

Tremonti, nuovo attacco alle banche


lea 3”. Secondo
il ministro «è la
via diretta per
produrre, laddo­
ve viene applica­
ta, il credit crun­
ch». Un tema,
quello delle nuo­
ve regole sulla
patrimonializ­
zazione della
banche solleva­
to anche a Davos
L’affondo del ministro: «Non sanno fare il loro mestiere»
dal direttore generale di Mps An­
tonio Vigni, secondo il quale le
nuove norme non devono penaliz­
zare gli istituti di credito e le pmi
Mutui: parte
italiane.
Ma l’intervento di Tremonti, al
convegno Aspenia­Ispi, tocca an­
la moratoria
che la questione dei rapporti
esclusivi Cina­Stati Uniti. Per il per le famiglie
ministro dell’Economia è meglio
un G3 di un G2, perché «i tavoli
con due gambe non stanno in pie­
in difficoltà
di, ce ne vogliono almeno 3», e in ROMA Parte la moratoria dei
questo discorso «l’Europa è fonda­ mutui alle famiglie in difficoltà
mentale». Poi, a proposito di Unio­ a causa di perdita del lavoro,
ne europea e di una maggiore coe­ cassa integrazione, invalidità o
sione tra i singoli Stati, Tremonti morte e che potranno sospende­
usa l’ironia e dice: «Dopo l’Era­ re il rimborso del pagamento
smus sarebbe fantastico avere una delle rate per almeno 12 mesi.
squadra di calcio comune». L’iniziativa, “gemella” di quel­
Il ministero del Tesoro, ieri, ha an­ la già lanciata quest’estate ver­
che anticipato dati di bilancio po­ so i debiti delle Pmi, riprende e
sitivi con un avanzo di cassa di 4,2 rende organiche iniziative di
miliardi che dipende ­ spiega il Te­ singoli banche e prevede un ac­
soro ­ principalmente dall’incre­ cordo base stilato dall’Abi e
mento del gettito tributario, da dalle associazioni dei consuma­
sempre un buon indicatore del­ tori a dicembre, cui hanno ade­
l’andamento dell’economia. Il dato rito già 187 banche, ovvero buo­
arriva proprio mentre l’Agenzia na parte del sistema bancario
delle Entrate rende noto ufficial­ italiano. In molti casi, peraltro, Sono 187 gli istituti di credito che hanno aderito al piano per i mutui casa
mente le prime elaborazioni sulle gli istituti di credito hanno am­
dichiarazioni 2009, che segnano un fabbisogno di 1.472 del mese di pliato e migliorato i ter mini sto, costruzione o ristruttura­ «sballata» la stima sul numero
come, anche nel 2008, il gettito è gennaio 2009». E il miglioramento dell’intesa. Le famiglie colpite zione dell’abitazione principale di famiglie interessate, «che
cresciuto grazie anche ad un au­ del saldo del mese di gennaio, ri­ possono così presentare la do­ di 150mila euro, e un reddito non solo non saranno le 530 mi­
mento del 3,07% (+570 euro in me­ spetto allo stesso mese del 2009, ­ manda allo sportello della ban­ dei clienti, che devono essere la già in difficoltà con il paga­
dia) dei redditi dichiarati dagli
italiani: dai 18.540 euro del 2007 ai
spiegano da via XX Settembre ­ «é
dovuto sostanzialmente a un in­ Il gettito ca fino al 31 gennaio 2011 e, in
caso di parere favorevole, entro
stati colpiti da un evento sfavo­
revole nel corso del 2009, di
mento delle rate, ma nemmeno
le 130 mila stimate». Il Coda­
19.110 euro del 2008. Questo anche cremento del gettito tributario». 45 giorni vedranno sospesa la 40mila euro annui. Possono cons consiglia ai consumatori
se è ancora elevatissima la quota
di connazionali (uno su due) che
nelle dichiarazione indica di in­
Ma anche se gli incassi vanno me­
glio c’è evidentemente ancora
qualche nodo da risolvere sul fron­
è cresciuto rata.
Il bacino interessato dal prov­
vedimento stimato dall’Abi è di
aderire anche quanti sono in ri­
tardo nei pagamenti per un
massimo di 180 giorni.
di «aderire solo se in grave dif­
ficoltà con il pagamento». «Va
accertata ­ aggiunge ­ la modali­
cassare sotto i 15.000 euro e si con­ te fiscale. Dalle dichiarazioni dei circa 110­130mila famiglie per Paletti che diverse banche, co­ tà di restituzione degli interes­
tano con il lumicino gli italiani
che dicono al fisco di aver incassa­
redditi 2008 risulta infatti ancora
che la metà degli italiani ha un
grazie a un un valore complessivo di circa 8
miliardi di euro. La sola Mps,
me ad esempio la Popolare di
Vicenza, il Creval hanno allen­
si non pagati, ossia la durata
dei pagamenti, lasciata pur­
to oltre 100.000 euro (uno ogni 100). reddito veramente basso (sotto i che aveva anticipato un anno fa tato in tema di reddito e impor­ troppo alla discrezionalità di
Per quanto riguarda i conti dello
Stato il Tesoro segnala una buona
15.000 euro) e che dichiarano so­
pra i 100.000 davvero in pochi: uno
aumento nelle linee essenziali il conte­
nuto dell’accordo Abi ha, fino a
to per allargare la platea a più
soggetti possibili.
ogni singola banca». Inoltre,
conclude il Codacons, «conside­
notizia. Che ha a che fare princi­ ogni 100. In tutto a dichiarare sot­ ora, sospeso 10mila mutui per Dalle associazioni dei consu­ rando l’andamento dei tassi di
palmente con il fisco: «Nel mese di
gennaio 2010 ­ si legge in una nota
to i 15.000 euro nel 2009 sono stati
19.832.302 connazionali (il 48,2%
dei redditi circa 1 miliardo di euro.
L’accordo quadro prevede dei
matori si levano però delle voci
critiche. L’accordo con l’Abi è
interesse, non ha senso allun­
gare il debito per pagare dopo
­ si é realizzato un avanzo del set­ dei poco più di 41 milioni di con­ paletti nell’accoglimento della stato firmato da 13 associazioni tassi presumibilmente più al­
tore statale pari, in via provviso­
ria, a circa 4.200 milioni, rispetto a
tribuenti censiti).
(Ansa)
dichiarati domanda: un importo massimo
del mutuo destinato all’acqui­
ma non da Adusbef e Codacons.
Secondo quest’ultima, risulta
ti».
(Ansa)

Un 2009 nero per l’economia russa QUOTIDIANO DI ISPIRAZIONE


CATTOLICA

Crisi alle porte e Pil crollato del 7,9% Direttore responsabile


Ferruccio Pallavera
Vice direttore
Aldo Papagni
Società editrice
MOSCA Il peggio sembra passato, ma il 2009 é stato l’anno pil:+ 3,1% nel 2010, +3,4% l’anno successivo e +4,2% nel Editoriale Laudense srl
nero dell’economia russa, il primo in rosso nel decennio 2012. Previsioni che sembrano confermate anche dalle Amministrazione
segnato dalla leadership di Vladimir Putin: lo scorso an­ agenzie di rating Standard and Poor’s e Fitch, sullo sfon­ Via Paolo Gorini, 34 ­ 26900 Lodi ­ Tel. 0371­
544300; fax 544301
no, secondo i dati preliminari dell’agenzia federale delle do dei primi segnali di crescita, della riduzione dell’infla­ Redazione
statistiche Rosstat, il Pil è crollato del 7,9%, contro un in­ zione e dei tassi di interesse: entrambe le società hanno Via Paolo Gorini, 34 ­ 26900 Lodi ­ Tel. 544200;
cremento del 5,6% nell’anno precedente e un aumento elevato recentemente il loro giudizio sul Paese da «nega­ fax 544201; e­mail:redazione@ilcittadino.it
medio del 6,9% dal 2000 al 2008. Una discesa agli inferi tivo» a «stabile». Sito Internet www.ilcittadino.it
che non si vedeva dal 1994, quando il Pil andò a picco, a Per uscire dagli inferi e tornare sotto le luci della ribalta Registrazione Tribunale di Lodi 4­7­1948 n. 2
Registro Stampa ­ Iscrizione al Registro
meno 12,7%. Unico, effimero motivo di conforto è che la economica la Russia deve però superare alcuni ostacoli. Nazionale della Stampa N. 704 del 5­2­1983
battuta d’arresto dell’economia russa è stata leggermen­ Innanzitutto la diversificazione di una economia che di­ Concessionaria esclusiva per la pubblicità
te inferiore alle attese del ministero dello Sviluppo eco­ pende ancora per il 60% dall’export di materie prime, e Pubblimedia srl ­ via Cavour, 31 ­ 26900 Lodi ­
nomico, che aveva previsto un calo dell’8,5%, e dello stes­ quindi ostaggio dell’andamento dei prezzi di mercato, in Tel. 0371­544300, fax 0371­544348;
so premier Vladimir Putin (8,5%­8,7%). particolare quello del petrolio, che con i suoi prezzi stel­ www.pubblimediasrl.it e­mail: info@pubblimediasrl.it
Stampa Sigraf spa ­ Treviglio (BG)
I settori più colpiti dalla crisi economica sono stati quelli lari aveva alimentato il boom durante le due presidenze
Tel. 0363­300330
delle costruzioni (­16,4%), dell’industria della trasforma­ Putin. Finora gli appelli in questa direzione del leader Quote abbonamento quotidiano Euro 210,00
zione (­13,9%) e quello del turismo e della ristorazione del Cremlino Dmitri Medvedev sono rimasti pura retori­ un giorno a scelta Euro 47,00
(­15,4%), mentre hanno tenuto abbastanza l’agricoltura ca. La Russia deve inoltre risolvere la carenza di liquidi­ due giorni a scelta Euro 88,00
(­1,7%) e il settore estrattivo (­1,9%). tà delle sue maggiori società, in mano a oligarchi che C/C int. a: Editoriale Laudense srl n. 17338203 ­ Via
Stando alle statistiche, comunque, il calo del Pil ha co­ hanno finanziato lo sviluppo con i crediti ma che ora si Paolo Gorini 34 ­ Lodi
Copie arretrate Il doppio del prezzo di copertina
minciato a frenare nell’ultimo quadrimestre del 2009 trovano con enormi debiti da pagare: una bomba a orolo­ La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui al­
(­2,1%,), con la ripresa dei prezzi del petrolio, mentre nel geria, secondo alcuni analisti. la legge 7 agosto 1990, n. 250
Putin (apparentemente ignorato dalla folla) in visita a un’agenzia di collocamento prossimo triennio è prevista una crescita progressiva del (Ansa)
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 3
il Cittadino
Interni
LA VISITA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO A GERUSALEMME: DOPO L’INCONTRO CON NETANYAHU ATTESA PER IL DISCORSO ALLA KNESSET

Il sogno di Berlusconi, «Israele nella Ue»


«Radici giudaico­cristiane alla base della civiltà occidentale europea»
GERUSALEMME Silvio Berlusconi ha lui venuti a di­ mier vuole portare in Europa. L’AGGRESSORE
un sogno grande: «Portare Israele mostrare amici­ SIRIA «Il mio sogno più grande, fin tanto
tra i paesi dell’Ue». È la promessa
che il premier italiano fa a Benja­
zia e vicinanza
al popolo d’Isra­ L'altopiano del Golan
che resterò tra i protagonisti della
politica, è annoverare Israele tra i Massimo Tartaglia
min Netanyahu arrivando a Geru­
salemme, accolto da amico e con
ele. Il premier
rimarca con for­ Fiume Giordano fu conquistato
paesi dell’Ue», dice solennemente
a inizio visita. «É già stata indivi­ agli arresti domiciliari
da Israele alla Siria
gli onori più grandi. «La nostra
anima urla
za la necessità
nella Guerra
duata una road map per far decol­
lare il progetto», conferma il mini­
in una comunità
“Non è vero, dei Sei Giorni (1967) stro delle Politiche comunitarie n Agli arresti domiciliari in
non può essere e annesso Andrea Ronchi, anche lui a Geru­ una comunità terapeutica.
vero”. E poi gri­ Qazarin ufficialmente Nablus salemme. A circa un mese e mezzo di
da sconfitta
“Mai, mai più”» Riferimenti ALTURE
nel 1981. I primi
negoziati di pace
Perché l’Italia e Israele, ribadisce
il premier, sono «due paesi vici­
distanza dall’aggressione in
Piazza Duomo del premier,
scrive commos­ tra Israele e la Siria ni». Ed è importante «essere noi, Massimo Tartaglia, dopo
DEL GOLAN
so il premier ita­
liano sul libro
delle firme, do­
contro sono iniziati nel 1995 con la cultura giudaico­cristiana,
alla base della civiltà occidentale
europea». La tre giorni che è ini­
l’arresto in carcere, il suc­
cessivo trasferimento in
stato di detenzione nel re­
po aver ravviva­ Territori occupati ziata ieri è perciò solo la prima di parto di psichiatria del­
to la fiamma
eterna che arde
le minacce da Israele
Zona smilitarizzata
CISGIORDANIA una lunga serie di vertici. «Israele
deve essere per noi uno dei cinque
l’ospedale San Carlo, presto
sarà ospite in una speciale
allo Yad Vashem paesi più importanti per fare col­ struttura dove riceverà le
in memoria dei
sei milioni di
dell’Iran Ramallah
Gerico
laborazione».
Dopo aver piantato un ulivo alla
cure adeguate. Lo ha deciso
ieri il gip di Milano Cristi­
ebrei sterminati Mar LIBANO Foresta delle Nazioni, prima del na di Censo, accogliendo in
dall’Olocausto. Con grande con­ di non essere Mediterraneo GERUSALEMME viaggio nella memoria allo Yad parte l’istanza presentata
centrazione Berlusconi depone «indifferenti» di Vashem, Berlusconi ­ che con dai difensori del perito elet­
una corona di fiori mentre lo spe­ fronte alle mi­ SIRIA franchezza ha già chiesto a Ne­ trotecnico che lo scorso 13
aker ricorda il tempo in cui qual­ nacce contro tanyhau di fermare la politica de­ dicembre era finito a San
cuno volle cancellare il nome e la Israele e chiede gli insediamenti e dialogare con la Vittore dopo aver ferito,
cultura di Israele. E lui, che viene all’occidente di Cisgiordania Siria per arrivare alla restituzio­ colpendolo al volto con una
da amico («l’amico più grande», non ricadere ne del Golan ­ già ieri sera è stato a statuetta del duomo Silvio
dice Netanyahu), promette il suo nell’errore com­ cena al King David con il premier Berlusconi, e che ora si
aiuto perché questo non accada p i u t o c o n l a Gaza israeliano e i ministri italiani. Og­ trova piantonato in ospeda­
GIORDANIA

mai più. «Questo popolo vede an­ Germania nazi­ Hebron gi è il giorno dedicato al vertice le. Il trasferimento però,
cora oggi messa in discussione la sta. bilaterale e alla plenaria con i mi­ avverrà, quando i medici
sua esistenza da parte di qualcu­ ISRAELE nistri al palazzo del governo. Ma a del San Carlo daranno il
Berlusconi non
no. Noi ci dobbiamo opporre tutti nomina l’Iran EGITTO suscitare attesa è il discorso alla nulla osta. Gli avvocati Da­
insieme, come comunità interna­ ma, del resto, Knesset dell’ultima giornata di vi­ niela Insalaco e Gian Marco
zionale, affinché questo non possa già si era fatto ANSA-CENTIMETRI sita, («il più importante della mia Rubino nei giorni scorsi
assolutamente verificarsi», dice precedere da vita», avrebbe confidato il pre­ avevano depositato insieme
tra le prime cose subito dopo l’ar­ un’intervista al quotidiano liberal e non può avere l’atomica. Questa, si impegnare a Gerusalemme per­ mier). Prima dell’incontro altret­ a una corposa consulenza
rivo, nella cerimonia al palazzo «Haaretz» nella quale in modo il premier italiano lo sa, è una del­ ché la comunità internazionale si tanto atteso con presidente del­ con cui il professor Mauri­
del governo insieme alla robusta esplicito diceva che Teheran non le questioni centrali della visita. opponga a chi solo ipotizza la fine l’Anp Abu Mazen, a Betlemme. zio Dalla Pria sosteneva
delegazione di sette ministri, con può pensare di distruggere Israele Per questo Berlusconi sa di dover­ dello stato di Israele. Che il pre­ Milena Di Mauro l’infermità mentale,
un’istanza con cui chiedeva­
no la libertà vigilata in una
comunità terapeutica per il
loro assistito. Istanza a cui
L’EX PREMIER RESISTE AL PRESSING E NON SI CANDIDA ALLA POLTRONA DI SINDACO il Procuratore aggiunto
Armando Spataro aveva
dato il parere favorevole
solo a metà ritenendo quel­

Bologna, Prodi dice “no” al Pd: la degli arresti domiciliari


nella struttura già indivi­
duata a dicembre dai due
legali la misura di custodia

a Bersani resta il rebus primarie cautelare adeguata per Tar­


taglia. E questo anche per­
ché si è in attesa degli esiti
della consulenza medico
ROMA Diviso tra l’amore per la sua legale sul volto di Berlusco­
città e la coerenza con sé stesso, Ro­ ni disposta da Spataro per
mano Prodi ha deciso: non sarà lui il accertare i giorni di pro­
candidato alla poltrona di sindaco di gnosi ed eventuali danni
Bologna e il salvatore del Pd dopo lo postumi in seguito alle feri­
shock causato dalle dimissioni di te riportate dal premier. La
Delbono. Il Professore spegne spe­ relazione degli esperti inca­
ranze e appelli di molti proprio nel ricati dalla Procura e che
giorno in cui il segretario del Pd dovrebbe essere depositata
Pier Luigi Bersani arriva sotto le entro lunedì prossimo, ser­
Due Torri per cercare, in una dire­ virà per formulare in modo
zione a porte chiuse, la via di uscita esatto l’ipotesi di reato nei
dalle secche. «Prodi sarebbe una confronti di Tartaglia al
candidatura fortissima e graditissi­ quale per ora è stato conte­
ma a tutti ma noi rispetteremo le stato quello di lesioni plu­
sue decisioni», ammette il leader del riaggravate. «Esprimiamo
Pd, ancora una volta davanti al re­ grande soddisfazione ­ scri­
bus primarie sì o no. vono i difensori in una nota
Non è arrivato a cuor leggero il ri­ mier a rinunciare alla corsa per Pa­ Primarie considerate come la strada ­ perché, in tal modo, il no­
fiuto dell’ex premier alla candidatu­ lazzo D’Accursio. D’altra parte Ber­ migliore da Duccio Campagnoli, as­ stro assistito potrà essere
ra a sindaco di Bologna. Il pressing, sani, che già da Prodi in passato ave­ sessore regionale forte della giunta curato». Anche Donata Tar­
quasi un coro negli ultimi giorni, va ricevuto il no all’offerta di fare il Errani, che gode dei favori della Cgil taglia, la madre di Massi­
ma soprattutto l’amore per la sua presidente del Pd, non si era fatto dalla quale proviene, in pista insie­ mo, si sente «sollevata» per
città avevano aperto, spiegano per­ grandi illusioni sul fatto che l’ex me agli altri possibili candidati Lu­ la decisione del gip. «Non
sone a lui vicino, una crepa nella Romano Prodi (in una foto d’archivio) a passeggio nel cuore della “sua” Bologna premier rinunciasse alla sua scelta ciano Sita, ex manager della Grana­ sono stata ancora informa­
sua decisione di aver chiuso per di uscire dalla politica attiva. rolo, assessore della giunta Delbono, ta di questa decisione e le
sempre, dopo Palazzo Chigi, l’espe­ sore che ammette il «piacere» per i da solo anche se, spiegano al Pd, ne­ Dal no di Prodi riparte, comunque, e sostenuto dal mondo della coope­ prime notizie le ho avute
rienza politica. «Il giudizio è com­ molti inviti ricevuti, pur nella con­ gli ultimi giorni c’erano stati contat­ la direzione che con Bersani indivi­ razione, e il presidente del consiglio proprio dai giornalisti ­ ha
plesso perché bisogna capire razio­ sapevolezza, da esperto di politica, ti con Bersani, con il quale c’è una duerà se non il candidato il metodo comunale Maurizio Cevenini, recor­ sottolineato la signora ­. Se
nalmente che cosa è meglio per sé, che «queste cose finiscono in fretta e sintonia antica e, come assicura la per scegliere il successore di Delbo­ dman di preferenze, di gran lunga il così fosse, sarei davvero
per la città, per la coerenza delle non bisogna mai illudersi». Prodi ha portavoce Sandra Zampa, nessuna no. La direzione deciderà se indica­ più popolare fra gli elettori. molto contenta».
proprie azioni», confessa il Profes­ ascoltato molti e alla fine ha deciso tensione tale da spingere l’ex pre­ re il candidato o fare le primarie. Cristina Ferrulli

Gli emendamenti QUASI 300 GLI EMENDAMENTI PRESENTATI: SI ANNUNCIA UN ITER COMPLESSO PER IL PROVVEDIMENTO DA OGGI IN DISCUSSIONE

Le modifiche al legittimo impedimento


proposte dal relatore del testo Enrico Costa
Il legittimo impedimento del premier
Legittimo impedimento, battaglia alla Camera
ROMA Duecentonovantasette emendamen­ re di fatto la portata della legge preveden­ ca un centinaio) perché è ormai diventata L’opposizione conta molto anche sul voto
dovrà essere attestato dalla presidenza ti e circa 100 ordini del giorno. L’opposi­ do, tra l’altro, che ci possa essere un solo prassi la disposizione contenuta nell’arti­ segreto che in teoria potrebbe essere chie­
del consiglio dei ministri zione, in vista del via al voto sul legittimo rinvio e che questo non possa superare i colo 85­bis del regolamento della Camera sto su ogni emendamento visto che l’inte­
impedimento, da oggi in Aula alla Came­ sei mesi; che con la quale ro provvedimento (composto di soli due
ra, annuncia battaglia. il legittimo si chiede in articoli) fa sempre riferimento al diritto
Potrà essere opposto solo quando «Sono norme incostituzionali» che di fat­ impedimen­ sostanza ai alla difesa (che è uno dei motivi per cui si
il presidente del Consiglio e i ministri to «introducono una vera e propria immu­ to riguardi gruppi di se­ può chiedere lo scrutinio segreto). Ma a
vengono convocati come imputati nel
processo e non più in veste di “persona
nità per il premier» afferma con forza il
capogruppo del Pd in commissione Giu­
solo il pre­
mier e non Incerta la posizione gnalare le
proposte di
domandarlo potrà essere solo il Pd visto
che il gruppo, per avanzare tale richiesta,
offesa” stizia di Montecitorio Donatella Ferranti. anche i mi­ modifica deve essere formato da almeno 30 deputa­

Potrà essere applicato anche quando


«Abbiamo presentato ben 73 emendamen­
ti ­ avverte il deputato dell’Idv Federico
Palomba ­ e da oggi siamo pronti all’ostru­
nistri; che la
durata della
legge ponte
dei centristi dell’Udc che loro con­
siderano più
importanti e
ti. Se l’opposizione annuncia battaglia, il
capogruppo del Pdl Fabrizio Cicchitto si
mostra tranquillo: «La maggioranza è
il capo del governo sarà chiamato a zionismo». non superi i che devono compatta» e si conta sull’unanimità di
svolgere tutte "le relative attività" annesse
ai compiti e funzioni che lo riguardano
Più pacata, ma altrettanto ferma la posi­
zione dell’Udc espressa dal deputato Ro­
12 mesi. An­
che il depu­
verso l’astensione essere calco­
late sulla ba­
ogni voto. «Il fatto che il presidente Berlu­
sconi non ci sia in questi giorni», com­
berto Rao: se vengono approvate le nostre tato del Pdl se della com­ menta Donatella Ferranti, «forse non è un
Avrà una durata di 18 mesi. Entro questo proposte di modifica e quindi il testo tor­ Manlio Contento presenta due proposte di posizione numerica del gruppo (il rappor­ caso». Così come potrebbe «non essere un
lasso di tempo dovrà essere approvata na alla versione originaria (come era modifica: una tecnico­formale e una che to deve essere di un decimo dei compo­ caso», si osserva sempre nel centrosini­
una legge costituzionale che riguarderà quella messa a punto dal vice­capogruppo prevede che il rinvio non possa superare i nenti). Anche se il presidente della Came­ stra, il fatto che il presidente della Came­
Michele Vietti) voteremo “sì” altrimenti sei mesi (eliminando la parola “ciascun” ra può sempre raddoppiare tale numero ra Fini non sarà in Aula per il voto finale
premier e ministri sarà astensione. I centristi infatti hanno rinvio contenuta ora nel testo). In realtà in presenza di provvedimenti particolar­ visto che sarà in viaggio negli Stati Uniti.
ANSA-CENTIMETRI presentato 11 emendamenti per restringe­ le votazioni non saranno moltissime (cir­ mente complessi e delicati. Anna Laura Bussa
4 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Cronaca
L’Italia batte i denti per il freddo ma all’estero non va molto meglio,
come dimostrano le due foto scattate in Spagna (a lato) e in Svizzera (sotto) SANZIONI IN ARRIVO
ROMA Gelo, freddo e neve stanno inte­
ressando l’Italia e le temperature so­
no destinate a scendere ancora dap­
anni, che hanno trascorso la notte
nel loro fuoristrada bloccato dalla
neve sull’Etna. Per raggiungerli i
Bruxelles
contro l’Italia
pertutto: è previsto un calo di oltre soccorritori hanno dovuto utilizzare
10 gradi in Trentino, ieri sui mille gli sci perché le strade nelle zone
metri la media era di ­10, sui 2.000 si sommitali del vulcano sono inagibili
sono toccati i ­20 gradi. Ma mentre a per la neve caduta. Anche la Sila è
nord il cielo è terso, sull’Adriatico e
al sud sono previste ancora piogge. Il
tempo ha insomma rispettato la tra­
innevata e gli impianti sciistici sono
aperti. C’è poi attenzione per il livel­
lo di alcuni fiumi in Calabria, men­
per la qualità
dizione che vuole gli ultimi tre gior­
ni di gennaio, cosiddetti della merla,
come i più gelidi dell’inverno. Sta
tre il lago Trasimeno, in una setti­
mana, è cresciuto di un altro centi­
metro ed alle ore 8 di ieri si trovava a
dell’aria
lentamente tornando alla normalità meno 108 rispetto allo zero idrome­ n Lo smog non dà tregua e Bruxel­
la situazione nelle Marche, dopo i di­ trico. Dopo le nevicate delle scorse les avverte l’Italia: «Se gli stan­
sagi di domenica sera che per tre ore ore nel centro Sardegna è ora il dard europei sulla qualità del­
circa hanno coinvolto 2mila automo­ ghiaccio a creare maggiori problemi l’aria non verranno rispettati
bilisti lungo l’A14, fra Fano e Pesaro. nelle campagne e sulle strade. scatteranno le procedure d’infra­
Ieri alle 8 lo scalo di Ancona­Falco­ Gli agricoltori in tutta Italia temono zione». I tempi? «Dipendono dalle
nara è stato chiuso per ghiaccio ed è il gelo per verdure e ortaggi: sono a singole situazioni» spiega la por­
stato riaperto intorno alle 11; due i rischio molte coltivazioni invernali tavoce del commissario all’am­
voli cancellati. Intanto l’Anas segna­ e, se le temperature dovessero resta­ biente Stavros Dimas che ieri ha
lava rallentamenti per ghiaccio e ne­ re sotto lo zero termico, come preve­ annunciato una mini­deroga alla
ve in Calabria, Basilicata, Campa­ dono gli esperti, si potrebbe assiste­ Campania, per la zona di «Risana­
nia, Lazio, Um­ mento area beneventana» rispetto
bria, Toscana,
Emilia Romagna, GIORNI DI GELO RECORD IN TUTTO IL PAESE, AGRICOLTURA A RISCHIO GLI ESPERTI alle esenzioni che l’Italia aveva ri­
chiesto per 12 zone situate anche
Friuli Venezia
Il freddo durerà fino ad aprile: in Puglia e in Sicilia.

Dall’Etna ad Aosta,
Giulia. In Valle Nel mirino le polveri sottili peri­
d’Aosta sono sta­ colose, le Pm10, che in un inverno
te registrate, nel­
la notte, tempera­
la primavera si farà attendere particolarmente rigido stanno
mettendo in ginocchio Milano e
ture “artiche”: n Ondate di gelo e per la primavera occorrerà parecchie città italiane. Proprio
­10 gradi ad Ao­ attendere. La bella stagione si affaccerà solo sul rischio salute, Dimas ha volu­
sta, ­13 a Saint­ ad aprile perché il freddo, che tiene sotto scac­ to mettere in guardia contro «le

l’inverno infinito
Christophe (aero­ co la nostra Penisola, durerà fino a marzo. Lo gravi ripercussioni che l’inquina­
porto), ­25 ai 3.450 afferma uno studio dell’Istituto di biometeo­ mento atmosferico ha sulla salute
metri di punta rologia del Cnr di Firenze (Ibimet) che ha umana». Del resto, Bruxelles ha
Hellbronner analizzato la fase climatica attuale e le previ­ dimostrato oggi di essere partico­
(Courmayeur) e sioni febbraio­marzo 2010 concludendo che ci larmente avara nell’accogliere le
ai 3.000 metri di troviamo in una «fase invernale intensa i cui domande di esenzione tempora­
Cime Bianche effetti si spingeranno fino a buona parte di nea rispetto all’applicazione dei li­

dell’Italia sotto zero


(Valtournenche). marzo. E per la primavera dovremmo attende­ miti più severi sulla qualità del­
In Veneto ieri le re probabilmente il mese di aprile». A risenti­ l’aria. All’Italia, per la seconda
temperature mi­ re di più di questo inverno tardivo e di una ondata di richieste di proroga ha
nime sono media­ primavera spostata più avanti, affermano gli concesso solo l’esenzione campa­
mente di nove esperti dell’Ibimet­Cnr, saranno le regioni na. Dalla valutazione degli esperti
gradi sotto la me­ centro­settentrionali e le adriatiche, anche se, europei è però emersa qualche
dia: si distinguo­ precisano, è ancora presto per capire in detta­ sorpresa positiva. Così, secondo
no il ­28 della Piana di Marcesina (Vi­ re ad una moria di alberi. Coldiretti glio, l’evoluzione precisa da adesso a fine mar­ quanto l’Ansa ha potuto verifica­
cenza), chiamata “la Finlandia d’Ita­ segnala anche come l’ondata di mal­ zo. L’inverno 2009­2010 è stato caratterizzato re, in Campania le zone di risana­
lia”, il ­22 di Asiago (Vicenza) e i ­18 tempo stia ostacolando la raccolta e da un’anomalia stratosferica poco prima della mento delle aree di Napoli e di Ca­
di diverse località del feltrino e del la distribuzione di prodotti deperibi­ metà di dicembre che ha prodotto alcune fasi serta rispettano già dal 2006 il va­
Cadore, nel bellunese. Il grande fred­ li come latte e verdure, mentre per la di blocco per i successivi 30 giorni (fino circa lore limite annuale per le polveri
do è arrivato in Liguria, dalla costa Cia il freddo rigido sta facendo lievi­ a metà del mese di gennaio). A quest’anoma­ sottili e per l’area avellinese, sem­
all’entroterra: a Santo Stefano d’Ave­ tare anche i consumi di gasolio agri­ lia è possibile imputare, tra l’altro, le ondate pre dal 2006, il limite giornaliero.
to, in provincia di Genova, il termo­ colo, soprattutto per il riscaldamen­ di intenso gelo su gran parte d’Europa centro Per la Puglia, la situazione è anco­
metro ha raggiunto i ­11 gradi, addi­ to delle serre e stalle e questo co­ settentrionale, in America e nel continente ra più sorprendente: sulle quattro
rittura ­16 a Cabanne, località in Co­ stringe gli agricoltori a sostenere ul­ asiatico, oltre che il periodo nevoso sull’Italia domande di deroga, tre appaiono
mune di Rezzoaglio. Il Vesuvio è teriori costi. Da oggi ­ dicono le pre­ prima di Natale. Le attuali condizioni in stra­ già in linea con la direttiva Ue,
completamente imbiancato e il mal­ visioni ­ un campo anticiclonico co­ tosfera sono pertanto favorevoli a ripetuti mentre le aree urbane restano il
tempo ha bloccato le regate di aper­ mincerà ad influenzare le regioni blocchi alla circolazione zonale sull’Europa. punto dolente.
tura della stagione velica nel Golfo italiane e da domani porterà condi­ Anche la nostra penisola potrebbe essere inte­ Quanto alla Sicilia una delle quat­
di Napoli. I militari del soccorso al­ zioni di bel tempo dappertutto, sep­ ressata da discese di masse d’aria fredda sia tro richieste avanzate è già in li­
pino della Guardia di finanza di Ni­ pur ancora con temperature minime di origine polare marittima che continentale, nea del 2006 con la norma Ue: ri­
colosi hanno invece salvato un uomo sotto le medie del periodo. fin dalla prossima settimana. guarda Catania, Misterbianco,
e una donna di Siracusa, di 38 e 37 (Ansa) Motta Santa Anastasia.

LA PREOCCUPAZIONE DEGLI OPERATORI NONOSTANTE I POSITIVI DATI DI GENNAIO

Crescita record del mercato auto


«Ma senza gli incentivi crollerà»
ROMA È un falso miracolo quello proiettata sull’intero 2010, «produr­ LA MAFIA DI ROSARNO
operato a gennaio dagli incentivi al­ rebbe un mercato delle immatrico­
la rottamazione. L’impennata regi­
strata in Italia dalle nuove immatri­
lazioni inferiore a 1,6 milioni di uni­
tà, pari a una flessione di oltre il Catturato un boss:
colazioni di automobili nel primo
mese dell’anno (+30,2%), infatti,
25% sul 2009».
Di fronte a questo «disastro annun­ stava passeggiando
non riflette per nulla uno stato di
buona salute del mercato ma solo
ciato», come lo definiscono i conces­
sionari di Federaipca, tutti gli osser­
nel centro di Roma
uno slittamento nelle consegne del­ vatori del settore chiedono unani­ n Arrestato
le vetture ordinate nel 2009. Quindi memente al Governo di rinnovare dalla Squadra
le 206.341 unità immatricolate a gen­ urgentemente gli incentivi alla rot­ Mobile di
naio sono ancora il frutto di quella tamazione, con un bonus, precisa il Reggio Cala­
corsa all’acquisto dell’auto nuova Csp, «di entità analoga a quelli del bria il latitan­
che ha caratterizzato gli ultimi mesi 2009 ed estendendo la platea delle te Domenico
del 2009, prima cioè della fine degli auto rottamabili con incentivi a tut­ Bellocco.
incentivi statali. La cartina di tor­ te le vetture immatricolate fino al L’uomo, ricer­
nasole dello stato di salute del mer­ 2000 compreso». Unrae e Federaipca cato dallo
cato invece è rappresentata dagli or­ chiedono anche maggiore attenzio­ scorso anno e
dini e questi a gennaio sono scesi ne per le auto destinate al noleggio e fermato in
del 10% (a circa 125.000 unità) ri­ alle società, «due aree di mercato ­ pieno centro Bellocco
spetto a un mese, il gennaio 2009, ricorda il segretario generale del­ a Roma dalle
che, tra l’altro, era già molto basso l’Unrae Gianni Filipponi ­ che, con forze dell’ordine, è considera­
perché, rileva l’Unrae, «come que­ un’adeguata revisione dei carichi fi­ to l’ultimo personaggio libero
st’anno, il mercato fu colpito dalle scali potrebbero contribuire alla della famiglia mafiosa che,
incertezze sul futuro degli incenti­ stabilità del mercato italiano». Fi­ nella cittadina calabrese,
vi». lipponi sottolinea anche che «i sia assieme agli esponenti della
Nell’attesa di conoscere i tempi del pur scarsi risultati della raccolta or­ famiglia Pesce, ha il predomi­
rinnovo degli incentivi, più volte dini di gennaio, sono merito esclusi­ nio della zona e potrebbe esse­
annunciato dal Governo, «dall’ini­ vo delle case e dei concessionari, re coinvolta negli scontri di
zio di gennaio ­ spiega il Centro Stu­ che hanno lanciato campagne sosti­ Rosarno. Era stato colpito da
di Promotor ­ si è verificato un bloc­ tutive degli incentivi, accollandosi un’ordinanza di custodia cau­
co pressoché totale degli ordini del­ pesanti oneri». Oneri che stanno telare in carcere nell’ultima
le vetture che erano incentivate nel «mettendo a rischio migliaia di po­ operazione “Rosarno è no­
2009, che non lo sono più dall’1 gen­ sti di lavoro nella sola filiera distri­ stra” ma risultava irreperibi­
naio, ma che potrebbero ancora es­ butiva, valutati dall’Unrae in circa le già da prima. È stato con­
serlo nel 2010. Nessuno è infatti di­ 10.000 unità ove non venissero rin­ dannato in via definitiva a sei
sposto a comprare oggi a 100 quello novati gli incentivi alla rottamazio­ anni di reclusione per asso­
che potrà avere domani a 90». Secon­ ne». ciazione mafiosa. Domenico è
do Csp il portafoglio ordini esistente È in questo scenario che si inserisce il fratello di Antonio Bellocco,
a fine 2009 «dovrebbe consentire un l’andamento a gennaio di Fiat arrestato durante gli scontri
discreto risultato anche in febbraio, Group Automobiles che annuncia di Rosarno. Quest’ultimo
ma se il Governo non assume alcu­ ordini «inferiori del 50% rispetto al­ aveva tentato di investire un
na decisione sugli incentivi 2010, la la media dell’ultimo trimestre 2009» immigrato con l’automobile
raccolta di ordini continuerà ad es­ e «perfino più bassi di quelli regi­ ed era in carcere per questo
sere fortemente depressa». Anche il strati a gennaio 2009, quando la crisi motivo quando, pochi giorni
presidente dell’Anfia Eugenio Ra­ aveva toccato il punto peggiore». Il più tardi, è stato colpito dal­
zelli considera marzo il «termine ul­ Lingotto «ha immatricolato 66mila l’ordinanza di custodia caute­
timo per l’immatricolazione di auto vetture con un aumento del 30,4% lare emessa nell’ambito del­
incentivate», precisando che «senza rispetto alle quasi 51 mila di un an­ l’operazione “Rosarno è no­
un’uscita graduale dalla fase degli no fa» ed ha mantenuto una «quota stra”. Secondo quanto emerso
incentivi ci si può attendere un crol­ stabile al 32%». In particolare il dalle indagini, i due fratelli
lo del mercato». Gli analisti del­ marchio Fiat «ha immatricolato in erano molto attivi nella cosca,
l’Urae ricordano che la raccolta or­ gennaio quasi 52 mila vetture, il con ruoli di primissimo pia­
dini del mese di gennaio, «storica­ 29,1% in più rispetto allo stesso me­ no. Quando Domenico era in
mente ha sempre largamente supe­ se del 2009, mentre la quota è stata carcere era Antonio che anda­
rato le 200.000 unità» e ricorda che, del 25,2% (era il 25,4% un anno fa)». va a fargli visita.
se la raccolta del mese scorso fosse Graziella Marino
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 5
il Cittadino
Cronaca
LAVORO

«La Fiat e il governo


«L’ex ministro dell’Interno ascoltino il Papa
era al corrente su Termini Imerese»
n Cresce l’attesa a Termini
Imerese per la riunione del
della trattativa in corso» 5 febbraio al ministero del­
lo Sviluppo Economico, da
cui dovrebbero emergere i
PALERMO Una trattativa tra lo Stato steri Nino Di Matteo e Antonio In­ dettagli delle proposte pre­
e Cosa Nostra il cui frutto sarebbe groia aggiungendo che «mio pa­ sentate alla task­force del
stato un accordo in base al quale il dre conosceva Bernardo Proven­ dicastero per l’acquisizione
boss Provenzano godeva di una so­ zano da molto tempo, anche per il dello stabilimento Fiat. Ieri
stanziale immunità. E della quale loro rapporto di vicinato. Erano gli operai sono rientrati in
Virginio Rognoni e Nicola Manci­ entrambi di Corleone. Solo alla fi­ fabbrica, dopo 3 giorni di
no, entrambi esponenti della Dc e ne anni Ottanta, mentre ero dal sospensione dell’attività
ministri rispettivamente della Di­ barbiere, sfogliando una rivista produttiva, in un clima
fesa e dell’Interno nei primi anni vidi una sua foto e nella didasca­ mesto, quasi di rassegnazio­
Novanta, sarebbero stati i garanti. lia c’era scritto che si trattava del ne di fronte alla volontà del
Sono queste alcune delle rivelazio­ boss latitante Bernardo Provenza­ gruppo di chiudere il sito
ni che Massimo Ciancimino, figlio no». Parlando della presunta trat­ dove al momento viene as­
di Vito, ex sindaco mafioso del ca­ tativa tra lo Stato e la mafia, che semblata la Lancia Ypsilon.
poluogo siciliano, ha fatto nella secondo Ciancimino avrebbe avu­ L’appello di Papa Benedetto
sua deposizione al processo a cari­ to tra i protagonisti lo stesso gene­ XVI, che domenica all’An­
co del Generale Mario Mori e del rale Mario Mori e il capitano Giu­ gelus ha richiamato al sen­
Colonnello Mauro Obinu, accusati seppe De Donna, il figlio dell’ex so di responsabilità gover­
di favoreggiamento aggravato a sindaco di Palermo ha riferito di no, imprenditori e lavorato­
Cosa Nostra per la mancata cattu­ alcuni presunti incontri tra il pa­ ri sui temi dell’occupazione
ra del boss mafioso Bernardo Pro­ dre Vito e il vicecomandante del citando la Fiat di Termini
venzano nell’ottobre del 1995. Ri­ Ros, che sarebbero avvenuti pri­ Imerese e l’Alcoa di Porto­
velazioni che parlano anche di ma della strage di via d’Amelio, il Massimo Ciancimino, figlio dell’ex sindaco mafioso di Palermo, Vito, depone al processo al generale dei carabinieri Mario Mori vesme, tuttavia sembra aver
grandi investi­ ridato un po’ di speranza
menti di capitali
a “Milano 2” e di
affari con i boss
IL FIGLIO DELL’EX SINDACO DI PALERMO PARLA DELL’ACCORDO TRA STATO E BOSS E TIRA IN BALLO MANCINO alle tute blu. «Il Pontefice
ha fatto un gesto bellissimo
­ dice Roberto Mastrosimo­

«I fondi mafiosi per Milano 2»


di mafia Salva­ ne, segretario della Fiom di
tore e Antonino Termini Imerese ­. Le sue
Buscemi e Fran­ parole hanno commosso
co Bonura. molti lavoratori, che non si
«Avevo saputo aspettavano il suo interven­
da mio padre to». In fabbrica si sono svol­
che Provenzano te le assemblee con i segre­
godeva di una tari territoriali di Fim Fiom
sorta di “immu­ e Uilm che hanno riferito
nità territoria­
le” che gli per­
metteva di muo­
versi liberamen­
Nuove rivelazioni in aula di Massimo Ciancimino sui contenuti della riunione
della scorsa settimana al
ministero. Davanti ai can­
celli gli operai, al cambio
te» durante la sua latitanza «gra­ 19 luglio 1992, nella quale furono rio Mori. Quando De Donno se ne turno, hanno poca voglia di
zie a un accordo che anche mio pa­ uccisi Paolo Borsellino e la sua andò mio padre disse che l’incon­ parlare, la sensazione di
dre aveva contribuito a stabilire. scorta. Incontri che si sarebbero tro era andato bene e che c’era un rassegnazione è evidente,
Un accordo che sarebbe stato sti­ svolti solo dopo «l’autorizzazione» margine per iniziare a trattare. anche se l’appello del Papa
pulato fra il maggio 1992 e il di­ di Provenzano e di «un uomo dei Mio padre seppe poi dal signor viene colto come un ele­
cembre dello stesso anno». Grazie servizi segreti», chiamato «signor Franco, suo referente nei servizi mento di novità. «Speriamo
a questa immunità, «tra il 1999 e il Franco». Ma alla domanda se co­ segreti, che di quella trattativa che la Fiat e il governo
2002 Provenzano venne più volte a nosce la sua identità, ha risposto erano infor mati gli onorevoli ascoltino il Santo Padre», è
casa nostra a Roma, vicino a Piaz­ con uns ecco no. «Mio padre stesso Mancino e Rognoni». Ciancimino il commento dei lavoratori
za di Spagna. Veniva quando vole­ non mi ha mai detto chi era, ma so avrebbe investito i proventi delle che si preparano allo scio­
va, senza appuntamenti. Tanto che è ancora in vita». sue attività anche nel Nord Italia: pero, l’ennesimo, di doma­
mio padre era agli arresti domici­ «Nella prima decade di giugno del «Mio padre ­ ha detto il figlio ­ la­ ni. Anche a Termini Imere­
liari». Ma il racconto di Ciancimi­ 1992­ dice il testimone ­ il capitano vorava in quegli anni con i co­ se i dipendenti della Fiat e
no jr, inizia dalla sua infanzia: incontrò più volte mio padre, nel­ struttori Nino Buscemi e Franco delle aziende dell’indotto,
«Ricordo che trascorrevamo insie­ la nostra casa romana di via San Bonura. Insieme investirono soldi in totale circa 2.000 perso­
me anche la villeggiatura, negli Sebastianello a Roma. Al primo anche in una grande realizzazione ne, si fermeranno per quat­
anni Settanta, quando io avevo 7­8 incontro non era presente il suo alla periferia di Milano, che è sta­ tro ore, a fine turno.
anni», ha detto ai pubblici mini­ superiore, l’allora colonnello Ma­ L’arresto di Bernardo Provenzano L’ex ministro Nicola Mancino ta poi chiamata Milano 2».

INSTUDIO 09.04
LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA DI CONDANNA DEL GIUDICE MILANESE OSCAR MAGI Oggi sposi?
Oggi sposi?Gratis
Gratis
Abu Omar: «Il Sismi sapeva tutto per voi
per voi 11 anno
annodi
Pollari fu di ostacolo alle indagini» abbonamento
di abbonamento a
MILANO Gli agenti del Si­
smi imputati nel processo Le tappe
tire, sulla scorta del ra­
gionamento della Consul­
Il Cittadino
a Il Cittadino
per il sequestro dell’ex ta, che gli imputati «di
i m a m d i M i l a n o A bu IL RAPIMENTO una gravissima vicenda» Un omaggio importante
Omar, allora indagato per possano sottrarsi a «una Un omaggio importante
Il 17 febbraio 2003 Abu Omar,
terrorismo internaziona­ corretta valutazione delle per festeggiare l’ingresso
egiziano, ex imam della moschea
le, sapevano e forse furo­
di via Quaranta, è sequestrato a Milano
loro responsabilità», si­ per festeggiare l’ingresso
no compiacenti quando il
religioso fu rapito il 13
gnifica ­ e qui Magi è tran­
chant ­ «in termini molto
di
di una nuova famiglia
una nuova famiglia
GLI ARRESTI
febbraio del 2003. Il diret­
tore del tempo del servi­
semplici, ammettere che
gli stessi possano godere
nella nostra comunità.
nella nostra comunità.
A luglio 2006 sono arrestati due alti
zio segreto militare, Nico­ funzionari del Sismi, Marco Mancini di un’immunità di tipo as­
lò Pollari, partecipò «si­ e Gustavo Pignero. Altri sette risultano soluto a livello processua­
curamente» ad «attività le e sostanziale; immuni­
di ostacolo e sviamento indagati, tra cui il capo del Sismi Pollari tà che non sembra essere
delle indagini», tanto che che oppone il segreto di Stato consentita da nessuna
per lui «rimane un giudi­ legge di questa Repubbli­
zio morale fortemente ne­ I RINVII A GIUDIZIO ca». Con quella sentenza,
gativo», in quanto agì, tra Il 16 febbraio 2007 sono rinviati insomma, «è stato tirato
l’altro, «in qualità di ser­ a giudizio Pollari, Mancini, altri cinque una sorta di “sipario ne­
vitore dello Stato». uomini del Sismi e 26 agenti della Cia ro” su tutte le attività ope­
Il giudice monocratico rate dagli agenti Sismi in
milanese Oscar Magi ­ IL CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE relazione al sequestro di
nelle motivazioni della L'11 aprile 2007 la Consulta ammette Abu Omar, impedendone
sentenza con cui nello in via assoluta la valuta­
il ricorso presentato dal governo Prodi
scorso novembre condan­ zione». Questo nonostan­
nò gli agenti Cia coinvolti contro la magistratura milanese te indagini «di assoluto
nel rapimento e dispose il per presunte violazioni del segreto di stato. spessore e di granitica va­
non luogo a procedere per L'11 marzo 2009 la sentenza: c'è stata violazione lenza probatoria» a cui la
gli ex 007 italiani per l’esi­ Procura di Milano è giun­
stenza del segreto di Stato IL PROCESSO ta con gli accertamenti
­ spiega che l’esito è stato Iniziato l'8 giugno 2007, il processo degli agenti della Digos. 
questo «perché non è sta­ Per tutti gli agenti Cia Ritagliate e inviate in busta chiusa a:
è sospeso il 18 giugno in attesa
to possibile approfondire (condannati a pene tra gli Il Cittadino, “Abbonamento Sposi” - Via Paolo Gorini, 34 - Lodi - Tel. 0371.544200 - www. ilcittadino.it
del pronunciamento della Consulta. Ritagliate e inviate in busta chiusa a:
le evenienze probatorie otto e i cinque anni, men­
DESIDERIAMO ATTIVARE L’ABBONAMENTO GRATUITO Il vostro
A - Tel. 0371 544 matrimonio “fa notizia”

Nuovamente sospeso il 3 dicembre 2008, Il Cittadino, “Abbonamento sposi” - Via Paolo Gorini, 34 Lodi 200 - www.ilcittadino.it
(pur esistenti) per la posi­
ricomincia il 27 maggio 2009
tre per tre è scattata l’im­ c “Il Cittadino” PER 1 ANNO, OFFERTA RISERVATA AI NOVELLI SPOSI
zione/opposizione di se­ munità diplomatica) UnIl vostro
evento matrimonio
straordinario merita uno
greto di Stato da parte
LA SENTENZA - 4 novembre 2009
quindi, esistono «gravi e Sì
Ci siamo
DESIDERIAMO ATTIVARE L’ABBONAMENTO GRATUITO A “Il Cittadino”
PERsposati in data*RISERVATA AI NOVELLI SPOSI.
1 ANNO. OFFERTA
“fa notizia”
spazio di rilievo sul “Il Cittadino”.
delle Autorità governati­ univoci elementi di re­ Un evento straordinario merita uno spazio
* L’invio del giornale seguirà la presentazione del certificato di matrimonio. Valido per le
ve italiane». Non luogo a procedere per segreto di sponsabilità penale». Gli Ci siamo sposati in data*
coppie che si sono sposate entro 60 gg. dalla data di spedizione del seguente coupon: Se lo desiderate,
di rilievo il giornale vi offre
su “Il Cittadino”.
Come in alcune ordinan­ stato per Pollari e Mancini. Immunità ex 007 Pio Pompa e Lucia­ gratuitamente l’opportunità di rendere
L’invio del giornale seguirà la presentazione del certificato di matrimonio. Valido per nota a tutti la vostra
Se lo desiderate, il grande
giornale gioia
vi offre
ze nel corso del processo, consolare per l'ex responsabile della Cia no Seno, condannati a tre Nome*della sposa
le coppie che si sono sposate entro 60 gg. dalla data di spedizione del seguente coupon.
il giudice non lesina criti­ Jeff Castelli e altri due colleghi. Condannati anni per favoreggiamen­ Nome dello sposo pubblicando
gratuitamente l’annuncio e ladi foto
l’opportunità delle
rendere
nota a tutti
vostre nozze. la vostra grande gioia
che nelle motivazioni alla to, «erano ben consapevo­ il quotidiano
Inviatedella sposa al seguente indirizzo: **
sentenza della Corte co­ i 23 agenti della Cia con pene dagli 8 ai 5 anni li della illegittimità del lo­
Nome pubblicando l’annuncio e la foto delle
stituzionale del 2009 con
cui furono fissati i limiti
ANSA-CENTIMETRI ro operato». Per gli altri
funzionari dell’intelligen­
Via dello sposo
Nome
CAP il quotidiano Città/Paese
n.
prov.
Sì c Desideriamo
vostre nozze.
che pubblichiate
gratuitamente su “Il Cittadino”
Inviate al seguente indirizzo: **
del segreto nel processo e rileva un «paradosso logico
e giuridico di portata assoluta e preoccupante». Quel­
ce italiana, infine, non doversi procedere per esisten­
za del segreto. A questo, secondo Magi, si è giunti do­
E-mail
Via n
Ai sensi dell’articolo 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003, Le forniamo le seguenti informazioni: Editoriale
Sì l’annuncio
Alleghiamo
delle
Desideriamo nostre
che
una su
gratuitamente
nozze.
pubblichiate
fotografia (facoltativa)
“Il Cittadino”
lo dell’«ammettere che vi è segreto di Stato corretta­ po un processo per il quale un’«anomalia legislativa» Laudense S.r.l. viene in Città/paese
CAP possesso dei suoi dati per adempiere le normali operazioni derivanti
prov. da obbligho l’annuncio delle nostre nozze.
di legge e contrattuale. In qualunque momento potranno essere esercitati dagli interessati i diritti di cui

mente opponibile all’autorità giudiziaria» su «rap­ prevede «una composizione collegiale per reati come all’art. 7 del Decreto Legislativo n. 196/2003 contattando il responsabile del trattamento Roberto Savarè,
Alleghiamo una fotografia (facoltativa)
porti tra servizi segreti italiani e stranieri e assetti le piccole rapine di strada, e, invece, «obbliga alla Email
con sede in Lodi - via Paolo Gorini, 34 - tel. 0371.544200, fax 0371.544301, e-mail privacy@ilcittadino.it
c Grazie, ma preferiamo non pubblicare
Grazie, ma preferiamo non pubblicare
organizzativi e operativi del Sismi», anche se collega­ composizione monocratica» per vicende come il se­ L’informativa completa può essere consultata presso i nostri uffici di via Paolo Gorini, 34 - Lodi.
Trattamento dei dati personali in conformità con la legge 675/96 l’annuncio delle nostre nozze
l’annuncio delle nostre nozze
ti al sequestro, e, contemporaneamente, affermare questro di Abu Omar. Il procuratore aggiunto Ar­ Abbonamento attivo a partire dal
Abbonamento attivo a partire dal
che non vi è segreto sul «fatto reato» per il quale «ri­ mando Spataro e il pm Ferdinando Pomarici, si è sa­ Alleghiamo: certificato di matrimonio
Alleghiamo: certificato di matrimonio (obbligatorio)(obbligatorio)
sultano indagati o imputati persone appartenenti a puto, stanno valutando il ricorso in appello.
** L’indirizzodeve
**L’indirizzo devecorrispondere
corrisponderealla
alla nuova
nuova abitazione
abitazione degli
degli sposi.
sposi Firma
Firma
quei servizi stessi». C’è di più, per il giudice: consen­ Stefano Rottigni
6 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Azionario e titoli di Stato
FTSE MIB GLI INDICI DI IERI NIKKEY
Titolo Riferimento % INDICI Valore Minimo Massimo Variazione %
+0,07%
Tokyo
A2A 1,3800 0,36 FTSE ITALIA ALL SHARE 22.545,91 22.209,34 22.608,34 +0,51 10.205,02
10.414,29
ANSALDO STS 14,0900 0,43
FTSE MIB 22.012,00 21.650,59 22.075,89 +0,53
ATLANTIA 18,3300 1,10

10.198,04
AUTOGRILL 8,8400 0,23 FTSE ITALIA MID CAP 24.677,96 24.436,08 24.751,74 +0,39
BANCA MPS 1,1780 0,34
FTSE ITALIA SMALL CAP 24.076,51 23.906,80 24.076,51 +0,52 26/1 27/1 28/1 29/1 1/2
BANCA POP. MILANO 4,7925 1,54
BANCO POPOLARE 4,8150 4,11 FTSE ITALIA MICRO CAP 23.045,39 22.937,24 23.141,01 -0,27
FTSE
BULGARI 5,8700 -1,34
FTSE ITALIA STAR 11.204,94 11.150,52 11.214,66 +0,25 +1,14%
BUZZI UNICEM 10,8000 0,00 Londra
5.247,41
5.276,85
CAMPARI 7,3000 0,69 L’ANALISI
CIR 1,7480 3,01
ENEL 3,9100 0,19 GLI INDICI DI MILANO CHIUDONO IN CRESCITA GRAZIE AI DATI PROVENIENTI DAGLI USA: FTSE MIB A +0,53%
5.145,74

Un lunedì positivo
ENI 16,9600 0,18
EXOR 11,9100 -0,33 26/1 27/1 28/1 29/1 1/2
FIAT 9,0500 -0,93
FINMECCANICA 9,9450 -1,04 DAX
FONDIARIA - SAI
GENERALI
11,8300
17,2800
0,34
0,06
Balzo per molti bancari, in calo Tenaris e Juventus Francoforte +0,81%
5.654,48
GEOX 4,6875 0,11 5.668,93

IMPREGILO 2,3625 0,21

5.540,33
INTESA SANPAOLO 2,8200 1,53
ITALCEMENTI 8,9800 -0,17
26/1 27/1 28/1 29/1 1/2
LOTTOMATICA 14,2600 -0,63
LUXOTTICA GROUP 18,9900 0,16
CAC
MEDIASET 5,6050 1,72
+0,60%
MEDIOBANCA 7,8800 -0,82 Parigi
3.762,01
3.807,04
MEDIOLANUM 4,0600 0,00
MONDADORI EDITORE 2,8200 0,45
PARMALAT 1,8200 0,28
PIRELLI & C 0,4245 0,35 3.688,79

26/1 27/1 28/1 29/1 1/2


PRYSMIAN 13,1500 -0,23
SAIPEM 23,7800 1,02
SNAM RETE GAS 3,4200 0,59 IBEX
STMICROELECTRONICS 6,0450 1,60
+0,43%
TELECOM ITALIA 1,0810 -0,37
Madrid
Piazza Affari chiude positiva, grazie na, secondo le quali il gruppo avrà risul- meccanica, in calo dell’1,04% a 9,94. 10.995,20
11.347,30
TENARIS 15,8100 -2,59 ai buoni dati sull’andamento del settore tati nel 2010 in linea con il 2009 e inferio- Mediobanca lascia lo 0,82% a 7,88. Gran
manifatturiero negli Usa, che hanno ri, quindi, alle attese del mercato. rimbalzo di Seat, dopo le vendite delle
TERNA 2,9350 0,69 sostenuto anche gli altri mercati euro- ultime sedute, con un rialzo del 13,13%
pei. L’indice Ftse Mib chiude in rialzo GIU’ FIAT a 0,18 euro. E vola TerniEnergia
UBI BANCA 9,9300 -0,40 dello 0,53% (a 22.012 punti), mentre l’Ft- Il gruppo del Lingotto lascia lo 0,93% a (+12,98% a 4,7), in una seduta di acqui-
se Italia All Share guadagna lo 0,51% (a 9,05 euro. A mercati chiusi sono stati sti anche su altre multiutility. Tra le 10.829,30
UNICREDIT 2,0575 1,86 quota 22.545). diffusi i dati sulle immatricolazioni a società del calcio quotate, Juventus
gennaio, con un balzo per Fiat legato lascia lo 0,17% a 0,88, dopo il pareggio
UNIPOL 0,8890 0,91 BANCO POPOLARE anche agli ordini di fine 2009 ancora con la Lazio (+1,14% a 0,35) nel primo 26/1 27/1 28/1 29/1 1/2
FESTEGGIA NOTIZIA DIVIDENDO inevasi. incontro sotto la nuova guida di Alber-
Balzo del 4,11% a 4,815 euro per il Banco to Zaccheroni. La Roma cede lo 0,12% a
MATERIE PRIME popolare, dopo che nell’assemblea degli
azionisti sabato l’amministratore dele-
IN CALO FINMECCANICA, VOLA SEAT
Tra le blue chip, nuovi realizzi su Fin-
0,83 nonostante la vittoria in casa con il
Siena.
SMI
gato Francesco Saviotti ha confermato
BRENT l’arrivo di una cedola. Tra le banche FTSE MIB MAGGIORI RIALZI +0,86%
DENARO $ 72,51 termina vivace Unicredit (+1,86% a Zurigo
Titolo Riferimento Variazione
2,05), favorita anche dalla decisione di 6.496,33
LETTERA $ 72,51
6.496,33
Goldman Sachs di inserire il titolo nella
lista di azioni da comprare (‘conviction
ORO buy list’). Buon finale anche per Bpm BANCO POPOLARE 4,815 +4,11
DENARO $ 1104,9 (+1,54% a 4,79) e Intesa Sanpaolo CIR-COMP IND RIUNITE 1,748 +3,01
LETTERA $ 1104,9 (+1,53% a 2,82).
UNICREDIT 2,0575 +1,86 6.440,72
MALE TENARIS
ARGENTO Giù i titoli della controllata della fami- MEDIASET S.P.A 5,605 +1,72
26/1 27/1 28/1 29/1 1/2
DENARO $ 16,585 glia Rocca (-2,59% a 15,81), penalizzata
LETTERA $ 16,585 dalle analisi pubblicate nel fine settima- STMICROELECTRONICS 6,045 +1,60

CAMBI MONETARI FTSE MIB MAGGIORI RIBASSI OBBLIGAZIONI


Euro Dollaro US Sterlina Yen Franco SV Titolo Riferimento Variazione Le più scambiate
1 EURO 1.0000 1.3907 0.87260 126.21 1.4717 TENARIS 15,81 -2,59 Nome Ultimo prezzo Variazione
1 DOLLARO STATUNITENSE 0.71870 1.0000 0.62730 90.730 1.0580 BULGARI 5,87 -1,34 Centrob-98/18 Zc 72,88 -0,10
1 STERLINA INGLESE 1.1454 1.5933 1.0000 144.57 1.6858 FINMECCANICA 9,945 -1,04 Bim-Imi-98/18 Sd 106,40 +0,41
1 YEN GIAPPONESE 0.0079208 0.011016 0.0069123 1.0000 0.011655
Abn Ge20 Royal 8% - Eur. 101,60 +0,15
FIAT 9,05 -0,93
Abn Ge20 Royal Sicur. 100,35 +0,10
1 FRANCO SVIZZERO 0.67920 0.94470 0.59290 85.740 1.0000 MEDIOBANCA 7,88 -0,82 Boc Roma 96/16 Ind 98,00 -2,00
EURIBOR - QUOTAZIONI (fixing 365) TITOLI DI STATO
EONIA EURIBOR 1M EURIBOR 5M EURIBOR 9M I più scambiati
Nome Ultimo prezzo Variazione
0.324 0.431 0.864 1.112
EURIBOR 1W EURIBOR 2M EURIBOR 6M EURIBOR 10M
0.352 0.533 0.979 1.153 Btp-15Dc12 2% 99,37 +0,13
EURIBOR 2W EURIBOR 3M EURIBOR 7M EURIBOR 11M Btp-1Ag21 3,75% 97,53 +0,49
0.366 0.674 1.016 1.196 Btp-1Mz20 4,25% 102,05 +0,61
EURIBOR 3W EURIBOR 4M EURIBOR 8M EURIBOR 1Y Btp-1Fb37 4% 89,42 +0,77
0.384 0.774 1.064 1.243 Btp-15Ap15 3% 100,30 +0,36
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 7
il Cittadino
Esteri
IL PRESIDENTE HA ILLUSTRATO LA MANOVRA FINANZIARIA 2011 DA 3.800 MILIARDI DI DOLLARI: «RIFLETTE LE GRAVI DIFFICOLTÀ DEL PAESE»

Stati Uniti, crescita e un deficit record


Obama: «Stringere la cinghia per rimettere in ordine le finanze»
NEW YORK La ripresa americana NARCOTRAFFICO HAITI
nel 2010 sarà più forte di quanto
inizialmente previsto. Così co­
me la corsa del deficit, che que­ Non si arresta la mattanza in Messico: La portaerei Cavour
st’anno raggiungerà un tetto
mai toccato prima, ovvero quota
1.560 miliardi di dollari, il 10,6%
commando armato fa strage di ragazzi Lunghezza Autonomia Equipaggio (massimo)
del Pil: un’esplosione legata alla n Non si ferma la violenza delle bande criminali nel nord del 242 m 7.000 miglia 1.210 persone
richiesta di un aumento delle Messico. Poche ore dopo il massacro di 14 ragazzi durante una
spese di 100 miliardi per sostene­ festa a Ciudad Juarez, altre dieci persone sono state uccise e Larghezza Dislocamento a pieno carico
re l’occupazione, la «vera priori­ altre 11 ferite da un commando armato che ha fatto irruzione
tà». nelle prime ore della notte in un bar di Torreon. Anche in que­ 39 m 27.100 tonnellate
Il presidente Barack Obama in­ sto secondo attacco le vittime sarebbero per la maggior parte
via al Congresso una finanziaria ragazzi e ragazze, tra i 19 e i 25 anni. A sparare un gruppo di Linea di volo Mezzi imbarcati
2011 da 3.800 miliardi di dollari individui armati di fucili d’assalto R15 e Kalashnikov, arrivati 186 m 12 elicotteri,
che riflette «le gravi difficoltà a bordo di un fuoristrada Hummer. Nella notte tra sabato e
del Paese» e include la tassa di domenica 14 ragazzi erano stati trucidati durante una festa a 100 veicoli leggeri
responsabilità sulle banche e la Ciudad Juarez, città del nord del Messico al confine con gli Motore
fine delle agevolazioni per i più Stati Uniti, teatro di una spietata guerra tra narcotrafficanti Propulsione non nucleare
ricchi. «Non possiamo continua­ che ogni anno provoca migliaia di morti. Il massacro si era con 88 mila kW generati
re a spendere come se il deficit consumato in una villetta, dove un gruppo di amici si era riuni­
non avesse conseguenze, come to per festeggiare la vittoria della squadra del cuore a una par­ da quattro turbine
se gli sprechi non interessasse­ tita di football americano. Gli assassini, secondo alcuni vicini,
ro: i soldi dei contribuenti non sono arrivati in piena notte mentre il party era ancora in corso. Velocità max
possono continuare a essere Erano a bordo di alcuni Suv. Sono scesi armi in pugno e hanno 28 nodi
trattati come quelli del Monopo­ cominciato a sparare all’impazzata sugli studenti che si trova­
li», afferma Obama, scaricando vano all’interno e nel giardino. Alcuni hanno cercato di fuggi­
la responsabilità dell’elevato in­ re, ma sono stati raggiunti e uccisi. Secondo fonti locali, non è
debitamento americano sui «die­ chiaro se del massacro sia responsabile una delle gang di nar­
ci anni di mani bucate» che lo cos che controllano il lucroso traffico della droga verso gli Stati
hanno preceduto. Uniti. C’è anche chi sostiene che tra i partecipanti alla festa,
Illustrando a linee generali la benché giovani, forse c’era qualcuno che già era implicato in
manovra, che punta a far scen­ affari loschi. Secondo la polizia, in quell’area operano “baby
dere il deficit al 4,2% del pil nel gang” che attuano sequestri di persona ai danni di coetanei.
2013, Obama invita Washington ANSA-CEN
a «stringere la cinghia, così co­
me stanno facendo le famiglie
americane» per rimettere «in or­
dine le finanze pubbliche». E
questo perché senza finanze
8.500 miliardi di dollari. A fronte
di più fondi per il mercato del la­
voro e dell’educazione, l’ammi­
nistrazione propone dei tagli,
statali 90 miliardi di dollari di 10
anni, e la fine delle agevolazioni
per le società energetiche e pe­
trolifere arriveranno 37 miliardi
Cavour, iniziato il ponte aereo per gli aiuti
pubbliche a posto non si potrà «alcuni dolorosi» altri «di buon di dollari. n Con l’arrivo della portaerei Cavour ad Haiti, l’ope­ sbarco dei mezzi pesanti, che poi raggiungeranno
avere una crescita economica so­ senso», l’amministrazione stima La manovra traccia la strada razione White Crane, il contributo delle Forze arma­ Haiti via terra. La nave, comandata dal capitano di
stenibile. Ma ammette: «Il defi­ un aumento delle entrate del che l’amministrazione intende te italiane alla ricostruzione e ai soccorsi alle popo­ vascello Gianluigi Reversi, è partita da La Spezia lo
cit non scenderà dal giorno alla 19% nel 2011. Saranno lasciate seguire per riportare il deficit lazioni colpite dal terremoto, entra nel vivo. Di pri­ scorso 19 gennaio con circa 900 militari a bordo (550
notte» e questo anche perché scadere le agevolazioni per le fa­ sotto controllo. Un rientro che ma mattina dalla portaerei hanno cominciato a fare di equipaggio). Sono state imbarcate 135 tonnellate
«continueremo a fare il necessa­ miglie che guadagnano oltre passa anche per una crescita so­ la spola con Port au Prince gli elicotteri imbarcati, di materiale fornito dal World Food Programme e 77
rio per sostenere l’occupazione». 250.000 dollari, con risparmi per stenuta: il pil americano è previ­ con a bordo uomini e materiali. Un ponte aereo che è tonnellate di materiale della Croce Rossa Italiana. A
E le conseguenze sul debito si fa­ 678 miliardi di dollari in dieci sto crescere quest’anno del 2,7% proseguito per tutto il giorno. La Cavour, che si trova bordo, una task force di soldati del Genio con una
ranno vedere: se il deficit è pre­ anni. Il documento prevede inol­ (+2% la stima di ottobre), a fron­ al largo delle coste meridionali di Haiti, oggi muove­ quarantina di mezzi. A Fortaleza, in Brasile, la por­
visto in calo, nel prossimo de­ tre il congelamento delle spese te di un tasso di inflazione del­ rà verso Santo Domingo: secondo quanto si è appre­ taerei ha imbarcato giovedì scorso due elicotteri e 74
cennio il debito pubblico ameri­ discrezionali dal 2011 per tre an­ l’1,9% e una disoccupazione al so, dovrebbe attraccare a Puerto Caucedo, il più im­ persone tra civili e militari. Sulla Cavour c’è anche
cano passerà dal 53% del Pil nel ni (250 miliardi di dollari di ri­ 10%. Per il 2011 l’economia è pre­ portante porto commerciale della repubblica domi­ l’unica camera iperbarica mobile (con capacità per
2009 al 77,2% nel 2020, con un in­ sparmi in 10 anni), la tassa sulle vista in crescita del 3,8%. nicana, ben collegato alla principale arteria strada­ dodici persone) presente ad Haiti, nonché due sale
cremento in valore assoluto di banche che porterà nelle casse (Ansa) le per Port au Prince. Nel pomeriggio comincerà lo operatorie e dodici posti di terapia intensiva.

OLTRE 40 I MORTI DEL NUOVO ATTACCO TERRORISTICO

Una donna kamikaze


in azione a Bagdad
BAGDAD Con una potente cintura come quello delle donne, tra cui
esplosiva celata sotto il velo isla­ tre volontarie addette alle perqui­
mico nero, una attentatrice suici­ sizioni femminili, secondo quanto
da ieri ha compiuto una strage nei hanno riferito fonti ospedaliere.
pressi di Bagdad: oltre 40 morti e Già alcuni mesi fa le autorità mili­
un centinaio di feriti è il bilancio, tari irachene e americane a Ba­
ancora provvisorio. Ma questa gdad avevano affermato che in vi­
volta, a poco più di un mese dalle sta delle elezioni era prevedibile
cruciali elezioni legislative in pro­ una recrudescenza degli attentati.
gramma per il 7
marzo, contra­
riamente alla
“tendenza” delle
ultime settima­
ne l’obiettivo
non era un edifi­
cio governativo
o un luogo sim­
bolo della capi­
tale, bensì una
processione di
pellegrini sciiti,
diretti a piedi
nella città santa
di Kerbala, a cir­
ca 110 chilome­
tri a Sud di Ba­
gdad, per le cele­
b r a z i o n i d e l ­ Alcuni pellegrini sciiti in processione verso la città di Kerbala
l’Arbain. Un soft
target, nel gergo delle forze di si­ La cronaca non ha fatto che con­
curezza. fermare. Solo per citare gli attac­
Dopo due anni di calo progressivo chi più recenti, l’8 dicembre oltre
nel numero degli attentati, l’attac­ 110 persone sono state uccise in
co sembra riportare indietro l’oro­ una serie di esplosioni a Bagdad.
logio del terrore, ai tempi più bui Il 25 gennaio, tre autobomba han­
dopo la caduta del regime di Sad­ no causato la morte di almeno al­
dam Hussein nel 2003. In partico­ tre 36.
lare agli anni 2006 e 2007, in cui Tuttavia, fonti governative hanno
con il chiaro intento di alimentare lasciato trapelare che il bilancio
l’odio interconfessionale, migliaia totale delle vittime civili del terro­
di pellegrini sciiti sono stati mas­ re è calato a gennaio di oltre la me­
sacrati con attentati suicidi del tà rispetto a dicembre: 135 morti,
tutto simili a quello di ieri. Con at­ rispetto a 306 del mese precedente.
tentati in cui in molti casi i ka­ Sono cifre incoraggianti, se para­
mikaze erano donne, perché per la gonate a un paio di anni fa, quan­
sicurezza sono più difficili da in­ do il bilancio mensile superava a
dividuare tra la folla. volte i 1.500 morti.
Ieri, la terrorista suicida è entrata Ma certo non sono rassicuranti
in azione alle porte di Bagdad, a per gli elettori che il 7 marzo an­
Bab al Sham. Si è fatta esplodere dranno alle urne anche per giudi­
davanti o all’interno di una tenda care l’operato del premier Nuri al
di ristoro riservata alle donne, che Maliki, che con la sua Lista per lo
abitualmente se ne servono assie­ Stato di diritto punta molto pro­
me ai loro bambini. E infatti, nel prio sul miglioramento delle con­
bilancio della carneficina il nu­ dizioni di sicurezza.
mero dei bimbi uccisi è alto, così Stefano de Paolis
8 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Agenda
INFO CINEMA
Dal Lodigiano EMERGENZE
una risposta POLIZIA
(soccorso pubblico)...............113
all’allarme CARABINIERI
(pronto intervento).................112
GUARDIA DI FINANZA........ 117
per la sicurezza VIGILI DEL FUOCO
(pronto intervento).................115 Ô LODI
CINEMA DEL VIALE Viale Rimembranze 10, Tel.:
n Un’azienda lodigiana in prima EMERG. SANITARIA............ 118 0371 426028 La prima cosa bella, Ore 20.00,
linea per la sicurezza nei centri SOCC. STRADALE ACI.. 803116 22.30 CINEMA FANFULLA Viale Pavia 4, Tel.: 0371
urbani. Si deve alla Protekta di TELEFONO AZZURRO
Conegliano Laudense l’organizza­ 30740 RIPOSO CINEMA MODERNO Corso Adda
linea gratuita 97, Tel.: 0371 420017 Avatar, Ore 21.15 Tra le nu­
zione di un forum dal titolo “Come per minori di 14 anni.........19696
creare la sicurezza della vostra cit­ vole, Ore 20.10, 22.30
magg. di 14 anni....199/151515
tà” organizzato per domani alle 9
presso il Grand hotel Barone di
Ô CASALPUSTERLENGO
LODI (pref. 0371) CINEMA TEATRO COMUNALE piazza del Popolo 15,
Sassj di Sesto San Giovanni.
L’evento è rivolto ad amministra­ PREFETTURA.......................4471 Tel.: 0377 919024 RIPOSO
tori pubblici e operatori delle for­ QUESTURA.........................4441 Ô CREMA
ze dell’ordine. Si cerccherà di ri­ CARABINIERI Centralino
.........430497, 430811, 430926 MULTISALA PORTA NOVA Via Indipendenza 44,
spondere a una serie di interroga­ Tel.: 0373 218411 ­ SALA 1 ­  Avatar in 3D, Ore
tivi sulla sicurezza dell’individuo POLIZIA STRADALE............45001
POLIZIA MUNICIPALE......420449 20.45 ­ SALA 2 ­ Avatar 2D, Ore 21.40 ­ SALA 3 ­
e della comunità e sui servizi e i si­
stemi sistemi che li difendono.
Baciami ancora, Ore 20.00, 22.40 ­ SALA 4 ­ Alvin
«Quali sono le azioni da intrapren­ CASALPUSTERLENGO superstar 2, Ore 19.50 Soul kitchen (cineforum),
dere? ­ si chiedono alla Protka ­. (pref. 0377) Ore 21.00 ­ SALA 5 ­ Tra le nuvole, Ore 20.20,
stabilire una Risk Map, decidere POLIZIA MUNICIPALE......830298 22.40
delle misure concrete per miglio­
rare la sicurezza, stabilire dei par­
Ô PESCHIERA BORROMEO
CODOGNO (pref. 0377) CINEMA DE SICA Via don Sturzo 2, Tel.: 02
tenariati locali per la sicurezza ur­
bana, programmare dei piani di
POLIZIA MUNICIPALE......431448 55604225 Poesia che mi guardi (rassegna), Ore
azione annuali in base alle priori­ 21.15
GUARDAMIGLIO (pref. 0377)
tà con un calendario di obiettivi
POLIZIA STRADALE............41561 Ô PIACENZA
specifici da raggiungere, rinforza­ CINEMA APOLLO Via Giuseppe Garibaldi 79, Tel.:
re lo sviluppo della polizia locale, 0523 338076 RIPOSO CINEMA CORSO Corso Vit­
sviluppare dei programmi specifi­ SANT'ANGELO LODIGIANO
ci destinati a sensibilizzare anche (pref. 0371) torio Emanuele II 81, Tel.: 0523 321985 ­ SALA MIL­
i cittadini per la prevenzione con­ rio Direzione Generale Protezione siste Sistemi di Sicurezza Elettro­ mission. Identificare l’effettivo POLIZIA MUNICIPALE.........25011 LENNIUM ­ Avatar, Ore 21.00 ­ SALA SPAZIO ­ Al­
tro la criminalità». Si parlerà an­ civile, Prevenzione e Polizia Loca­ nica per la difesa del patrimonio e problema del cliente per sviluppa­ vin Superstar 2, Ore 21.00 CINEMA IRIS 2000 Cor­
che di criminalità e terrorismo. le, Dirigente U.O. Polizia Locale e delle persone. Trovare soluzioni di re un impianto tecnologico e di so Vittorio Emanuele II 49, Tel.: 0523 334175 ­ SA­
SAN COLOMBANO (pref. 0371) LA 1 ­ Il tempo dei lupi (cineclub), Ore 21.00 ­ SALA
Con la partecipazione del dottor Interventi Integrati. Protekta è un intervento per garantire sicurezza controllo su misura è il suo busi­ POLIZIA MUNICIPALE......293208
Fabrizio Cristalli, Direttore Vica­ “team” che progetta, realizza e as­ e affidabilità nel tempo è la sua ness plus. 2 ­ Baciami ancora, Ore 20.00, 22.30 ­ SALA 3 ­
Avatar in 3D, Ore 21.30 CINEMA JOLLY Via Emilia
PAULLO (pref. 02) Est 7/A, Tel.: 0523 760541 L'uomo che verrà, Ore
POLIZIA MUNICIP.........90626945 21.30 CINEMA POLITEAMA Via San Siro 7, Tel.:
CASALPUSTERLENGO IL SANTO vuoi renderti utile aiutando gli altri anche POLIZIA STRADALE.......5270222 0523 328672 RIPOSO CINEMA TEATRO PLAZA
POMERIGGIO AL CENTRO SOCIALE nelle situazioni più estreme viene a chiede­ Largo Giacomo Matteotti 15, Tel.: 0523 326728 RI­
Stagione invernale particolarmente brillante PRESENTAZIONE DEL SIGNORE 2 FEBBRAIO re informazioni" dicono dal comune. L'11 MELEGNANO (pref. 02)
POLIZIA MUNICIP.........98208238
POSO CINESTAR C.so Europa Tag. Sud uscita sta­
per uomini e donne dai "capelli grigi" di Ca­ febbraio prende il via un corso base per vo­ dio, Tel.: 0523 572011 ­ SALA 1 ­ Baciami ancora,
salpusterlengo. L'associazione di volonta­ Dal Vangelo di S. Luca: "E quando furono com- lontari di protezione civile. Per informazioni POLIZIA STRADALE.........326781 Ore 18.30, 21.30 ­ SALA 2 ­ Baciami ancora, Ore
riato "Tuttinsieme" presieduta da Angelo piuti i giorni della loro purificazione (di Maria e di 338­5876627, 02­51800077 e vol­ 19.20, 22.20 ­ SALA 3 ­ Alvin superstar 2, Ore
Minoia che coordina l'organizzazione delle Gesù), secondo la legge di Mosè, lo portarono a protciv.sdm@virgilio.it. SAN GIULIANO MILANESE 17.30, 20.00, 22.20 ­ SALA 4 ­ Tra le nuvole, Ore
attività a favore di pensionati ed anziani al Gerusalemme per presentarlo al Signore, come (pref. 02) 17.30, 20.00, 22.20 ­ SALA 5 ­ Il quarto tipo, Ore
centro sociale Insieme di piazza della Re­ sta scritto nella legge del Signore: 'Ogni maschio SAN GIULIANO MILANESE POLIZIA MUNICIP.........98207211 22.25 ­ SALA 6 ­ Avatar, Ore 18.30, 22.10 ­ SALA 7
pubblica a Casalpusterlengo ha program­ primogenito sarà chiamato santo dal Signore', e ALLA SCOPERTA DELL'ARTE POLIZIA STRADALE.........326781 ­ Avatar, Ore 17.10, 20.30 ­ SALA 8 ­ Avatar in 3D,
mato infatti una serie di interessanti iniziati­ per offrire un sacrificio di un paio di tortore o di Continua a San Giuliano Milanese il ciclo Ore 18.10, 21.30 Io, loro e Lara, Ore 17.20, 20.00,
ve culturali e sociali. Ogni martedì, giovedì e due piccoli colombi". La festa della Presentazio- di incontri culturali "Grandi Artisti, Grandi SAN DONATO MILANESE 22.30 ­ SALA 10 ­ Sherlock Holmes, Ore 17.10,
sabato presso il centro sociale Insieme alle ne fu istituita verso la metà del VII secolo da papa Committenti": un virtuale "tuffo nel pas­ (pref. 02) 19.50, 22.30
ore 15,30 sono in programma pomeriggi di Sergio I, e si celebrava con una processione lungo sato" per ripercorrere i più affascinanti e POLIZIA MUNICIP...........5274336
animazione tra cui segnaliamo: oggi gran le strade del centro di Roma. Solo intorno all'anno importanti periodi artistici focalizzando POLIZIA STRADALE.......5270222 Ô PIEVE FISSIRAGA
pomeriggio di karaoke e ballo liscio con 1000 si affermò il rito della benedizIone delle can- l'attenzione sulle gesta dei grandi mae­ MULTIPLEX CINELANDIA Centro Commerciale Pie­
Gianmario. dele, ispirato alle parole di Simeone "I miei occhi stri, ma anche dei loro mecenati. La figura MERCATI DI OGGI ve, Tel.: 0371 237012 ­ SALA 1 ­ Baciami ancora,
han visto la tua salvezza... luce per illuminare le genti"; da ciò ha avuto ori- della committenza è infatti pressoché Ore 19.50, 22.45 ­ SALA 2 ­ Avatar (versione tradi­
CASTIGLIONE D'ADDA gine la festa della "Candelora" fissata per il 2 febbraio, e sempre attuale è il scomparsa: al giorno d'oggi sono pochis­ zionale), Ore 21.00 ­ SALA 3 ­ Avatar in 3D, Ore
UN LAVORO IN BIBLIOTECA detto popolare secondo cui "per la Candelora da l'inverno semo fora", an- simi gli artisti che eseguono opere su in­ 19.50, 22.45 ­ SALA 4 ­ Tra le nuvole, Ore 20.15,
A Castiglione d'Adda il comune cerca un che se non corrisponde con il clima di solito assolutamente rigido di questi carico. In Italia e in numerosi altri Paesi 22.40 ­ SALA 5 ­ Avin Superstar 2, Ore 20.20,
nuovo collaboratore per i servizi Istruzione­ giorni. nei secoli precedenti il contesto era com­ 22.35 ­ SALA 6 ­ Il quarto tipo, Ore 20.30, 22.45
Biblioteca­Sport­Tempo Libero. Per questo (Nino Ravenna) pletamente differente: la maggior parte Ô SAN DONATO
presso gli uffici comunali è già possibile pre­ dei potenti Signori e ricchi personaggi del TROISI MULTISALA P.zza Dalla Chiesa 6, Tel.: 02
sentare domanda per intraprendere una col­ passato, sebbene non riconducibile alla 55604225 ­ SALA 1 ­ La prima cosa bella, Ore
laborazione continuativa di supporto a que­ e immunitario per prevenire la malattia. in via Gorini 38, si parla di letteratura. La categoria di benefattori "Illuminati", ha 21.15 ­ SALA 2 ­ Il riccio, Ore 21.30
ste attività, per un totale di 18 ore settima­ professoressa Maria Emilia Moro Maisano avuto il merito di lasciare alla Società Mo­ CODOGNO Centrale
nali retribuite 12 euro lorde all'ora. Tempo di CODOGNO propone una lezione dal titolo "Nel mondo derna un immenso patrimonio costituito LODI Piazza della Vittoria ­ V.le Ita­ Ô SAN GIULIANO
durata della collaborazione, dal 1 marzo CONFERENZA SULL'AGRICOLTURA letterario acquista una vasta diffusione di preziose testimonianze artistiche che lia­Piemonte CINEMA ARISTON Via Matteotti 42, Tel.: 02
2010 al 31 dicembre 2010. Per ulteriori Presso l'Istituto Tecnico Agrario "Tosi" di Co­ l'opera di Kafka, espressione delle proble­ ancora oggi si possono ammirare. Il se­ 9846496 Baciami ancora, Ore 21.15
dettagli consultare il sito comunale o rivol­ dogno oggi martedì 2 febbraio dalle 17 alle matiche moderne". condo dei dieci incontri è oggi con "Lo SAN COLOMBANO AL L. Via
gersi direttamente agli uffici. 20 il Prof. Tommaso Maggiore dell'Universi­ splendore di Venezia". Gli incontri si svol­ Mazzini Ô SPINO D'ADDA
tà degli Studi di Milano terrà una conferen­ SALERANO SUL LAMBRO geranno in Sala Previato presso Spazio­ SAN DONATO MILANESE Via Al­ CINEMA VITTORIA Viale Vittoria 6, Tel.: 0373
CASTIRAGA VIDARDO za su "Tecniche e mezzi dell'agricoltura con­ FESTA DELLA CANDELORA Cultura (piazza della Vittoria) a San Giulia­ fonsine 980106 Cosmonauta (rassegna), Ore 21.00
CONFERENZA DEI RICOSTRUTTORI servativa". L'incontro di aggiornamento am­ Oggi martedì 2 febbraio, festa liturgica della no, al martedì con inizio alle ore 21; l'in­ SAN GIULIANO MILANESE Piazza
Presso la sede de "I Ricostruttori" a Casci­ bientale rientra nel progetto Eco­agricoltori Presentazione del Signore al tempio, alle gresso è libero. L'iniziativa è stata orga­ Alfieri
na Santa Croce (Località Castiraga Vidardo organizzato dall'Azienda sperimentale "Vit­ ore 8.30 la benedizione delle candele, la nizzata e patrocinata dall'assessorato al­ SOMAGLIA Via Cabrini
TRENI
4, info: 0371933432/ Cell.3771864070) torio Tadini" di Piacenza con il patrocinio del processione, la Messa. Alle ore 17 la pro­ la Cultura del comune di San Giuliano Mi­ ZELO BUON PERSICO Via XX Set­
questa sera alle 21 si tiene una conferenza settore Agricoltura e Ambiente Rurale della cessione delle candele, l'illuminazione fac­ lanese.
Provincia di Lodi e dell'Università degli Studi ciate esterne della chiesa ristrutturate. Se­ tembre ­ Antigone
dal titolo "La forza delle immagini" con la
Dott.ssa Valeria Biino. Imparando ad utiliz­ di Milano ed il contributo della Fondazione guirà l'apertura delle esposizioni presso TAVAZZANO CON VILLAVESCO
zare correttamente il nostro pensiero pos­ Cariplo. Alla conferenza, a partecipazione li­ l'oratorio parrocchiale di «El campanin, l'ur­ INCONTRO CON L'AUTORE
siamo vivere meglio la nostra vita. Infatti il bera e gratuita, sono tutti invitati in partico­ log e la cesa documentazione in immagini Gli amici del Nebiolo, la Banca del tempo, la FARMACIE DI OGGI
nostro pensiero influenza le situazioni ester­ lare gli operatori ed imprenditori agricoli dei dell'intervento conservativo realizzato ...e biblioteca, il comune, la Consulta giovanile, LODI Ô MILANO CENTRALE
ne di lavoro, di amicizia, e in generale di rap­ seguenti comuni: Camairago, Casalpuster­ se la vita non ha sogni... io li ho», una mo­ il Simpario e Matt'attori di Caty propongono 6.43; 7.07; 7.20; 7.27; 8.28; 9.58; 10.13; 11.10; 12.13; 13.11; 14.13;
porto con gli altri. Con l'aiuto della visualiz­ lengo, Castiglione d'Adda, Cavacurta, Codo­ stra con il nasinsù. Quindi la sottoscrizioni a "La Piccola rassegna di autori fra l'Adda e il 16.08; 16.14; 18..12; 19.10; 20.14; 21.12; 21.29; 22.14; 22.39; 22.46
zazione, modificando i nostri schemi com­ gno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Terranova premi per le opere parrocchiali realizzate. Lambro". Alle 21 in biblioteca si tiene la pre­ LODI Ô MILANO GARIBALDI
portamentali, potremo cambiare le situazio­ dei Passerini. sentazione di "La mano dell'organista" di 5.51; 6.13; 6.52; 7.38; 7.48; 9.53; 10.23; 17.15; 22.29
ni che non ci piacciono e acquisire maggiore SAN DONATO MILANESE Gabriele Prinelli. Letture a cura della compa­ LODI Ô MILANO LAMBRATE
fiducia nelle nostre potenzialità. Con il pen­ LODI CERCASI VOLONTARI gnia "Il Simpario" e dei Matt'attori di Caty. 5.51; 6.23; 6.43; 6.52; 7.07; 7.13; 7.20; 7.27; 7.37; 7.38; 7.48; 8.12;
siero e la visualizzazione possiamo anche LETTERATURA ALL'UNITRE Il gruppo comunale di protezione civile ar­ Musica di Sabrina De Mitri al sax. Ingresso 8.28; 9.16; 10.13; 11.10; 12.13; 13.11; 13.41; 14.13; 14.40; 16.08;
intervenire sul sistema nervoso, endocrino Oggi alle 10.15 presso la sede dell'Unitre, ruola nuovi volontari. "Se sei maggiorenne e libero. 16.14; 16.40; 17.15; 17.22; 17.52; 18.12; 18.53; 19.10; 20.14; 21.12;
CASALPUSTERLENGO 21.29; 22.14; 22.29
ROSSI ­ via Cavallotti 12 ­ Tel. LODI Ô MILANO ROGOREDO
IL TEMPO 0377/84350 ­ Notturno 5.51; 6.13; 6.43; 6.52; 7.07; 7.13; 7.20; 7.27; 7.37; 7.38; 7.48; 8.12;
OGGI DOMANI OGGI METEO LODI 8.28;9.16;9.53;9.58;10.13;10.23;10.53;11.10;11.23;11.53;12.13;
ZERO ZERO LODI 12.23; 12.53; 13.11; 13.23; 13.41; 13.53; 14.13; 14.23; 14.40; 14.53;
TERMICO: TERMICO: GASTALDI ­ corso Roma 79 ­ Tel.
800 metri. 1350 metri. 15.23; 15.53; 16.08; 16.14; 16.23; 16.40; 16.53; 17.15; 17.22; 17.23;
Temperatura 0371/420161 ­ Notturno 17.52; 18.12; 18.53; 19.10; 20.14; 21.12; 21.29; 22.14; 22.29
MILANO CENTRALE Ô LODI
Massima 5 MELEGNANO 5.15;5.45;6.20;6.45;7.20;8.20;9.20;11.20;12.20;13.20;14.20;15.20;
BALOCCO ­ via Roma 18 ­ Tel. 15.45;16.20;17.20;17.25;18.20;19.15;20.20;21.15
(alle 13.00) 02/9834133 ­ Notturno
MILANO ROGOREDO Ô LODI
MULAZZANO 5.41; 5.28; 5.59; 6.33; 6.58; 7.33; 7.37; 7.59; 8.34;
LODI LODI Minima -5 MORTARI ­ via Quartiano 19 ­ Tel. 9.05; 9.33; 9.35; 10.05; 10.29; 10.35; 11.07; 11.34;
(alle 6,00) 02/989047 ­ Notturno 11.35; 12.05; 12.33; 12.35; 12.59; 13.05; 13.34; 13.35;
13.59; 14.05; 14.33; 14.35; 14.59; 15.05; 15.34; 15.35;
ORIO LITTA 15.59; 16.05; 16.33; 16.35; 16.40; 17.32; 17.37; 17.39;
CIPOLLA ­ piazza Mercato ­ Tel. 17.52; 18.05; 18.13; 18.34; 18.37; 19.02; 19.03; 19.29;
Umidità alle 13.00 19.37; 20.09; 20.33; 20.37; 21.29; 21.37; 22.37; 23.37
N 0377/944454 ­ Notturno
MILANO GARIBALDI Ô LODI
Evoluzione: La Lombardia Evoluzione: Corpi nuvolosi 5.15; 7.00; 7.30; 9.15; 9.45; 10.15; 10.45; 11.15; 11.45; 12.15; 12.45;
46% PESCHIERA BORROMEO
rimarrà sotto l'influsso di correnti associati a un centro di bassa SAN RICCARDO ­ Abruzzi 1 ­ Tel. 13.15; 13.45; 14.15; 14.45; 15.15; 15.45; 16.08; 16.15; 17.05; 17.40;
da NO, che garantiranno una bella pressione in discesa sull'Europa 02­70309897 ­ Notturno 19.40; 22.09; 23.10
giornata di sole. Tuttavia dal Centrale scorrono a nord delle SOLE MILANO LAMBRATE Ô LODI
Oggi Domani SAN COLOMBANO AL LAMBRO 5.20; 5.28; 5.52; 6.27; 7.24; 7.27; 7.43; 8.27; 8.45; 9.27;
pomeriggio si assisterà al Alpi, sfiorando marginalmente i 07.46 17.31 COSTANTINO LOCATELLI ­ via Maz­ 10.22; 11.27; 12.26; 12.45; 13.27; 13.45; 14.26; 14.45;
passaggio di velature e settori Retici, dove si avranno zini 65 ­ Tel. 0371/89033 ­ Nottur­ 15.27; 15.53; 16.27; 17.26; 17.27; 17.33; 17.40; 17.53;
stratificazioni, con annuvolamenti addensamenti irregolari. Altrove no 18.02; 18.23; 18.27; 18.50; 19.22; 19.23; 19.59; 20.24;
più consistenti in serata sui invece i cieli risulteranno per lo Oggi il sole sorge alle E tramonta alle 20.27; 21.22; 21.23; 22.25; 23.23
settori alpini retici. Estese gelate più sereni. Gelate estese al SAN DONATO MILANESE LODI Ô CODOGNO
poco nuvoloso sereno SAN CARLO ­ Parri 57 ­ Tel. 6.33; 6.48; 7.27; 7.49; 8.10; 8.32; 8.53; 9.49; 10.46; 11.54; 12.49; 13.20;
al mattino. mattino. LUNA 0255603165 ­ Fino ore 21 14.20; 14.49; 15.20; 16.20; 16.49; 17.10; 18.09; 17.55; 18.23; 18.29;
Temperature: stabili Temperature: stabili 18.41;19.07;19.45;20.09;20.49;21.10;21.45;22.10;23.09;00.10
2010 Mancano 332
Venti: In pianura: deboli da ONO; Venti: In pianura: deboli da NO; A giorni al SAN GIULIANO MILANESE CODOGNO Ô LODI
Giorni Trascorsi
A 2000 m: moderati da ONO; A 2000 m: forti da NO; A 3000 m: 33 2011 RUBISSE ­ via Trieste 43 ­ Tel. 5.31;5.54;6.23;6.34;6.59;7.16;7.21;7.54;9.00;10.53;12.53;13.22;
Calante 02/9841213 ­ Notturno
3000 m: moderati da O. forti da NO. Fonte: 3BMeteo.com 14.21; 15.53; 15.59; 16.22; 16.55; 17.02; 17.32; 18.32; 18.53; 19.59;
20.53; 21.09; 21.59; 22.09
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 9
il Cittadino
Sezione

Lodigiano & dintorni


AUMENTATI I RICOVERI PER BRONCHITI, INCIDENTI IN COLLINA E DISAGI ANCHE NELLE STALLE: PRESA D’ASSALTO LA NEVE IN PIAZZA

Lodigiano stretto nella morsa del gelo


Temperature a meno 10, dopo una tregua farà ancora freddo
n A Lodi, ieri, la temperatura è andata a meno In senso orario
6. Anche se i giorni della merla sono passati, il
freddo non ha perdonato i lodigiani. Nella Bas­
sa il termometro è andato addirittura sotto di
la gente che
cammina attenta
sui marciapiedi,
Asfalto insidioso:
10 gradi. Per i meteorologi la colonnina di mer­
curio continuerà a restare bassa almeno per
un paio di settimane. Ma già nelle prossime
i bambini che
prendono
d’assalto la
auto fuori strada
ore, secondo le prime previsioni, pur con le mi­
nime sotto zero, a meno 4 e meno 2, a Lodi, il
montagna di
neve in piazza per il ghiaccio
freddo dovrebbe essere un po’ meno pungente. Vittoria, i tetti
Oggi e domani oscilleremo da meno 5 a 9 gradi.
Giovedì, invece, la minima prevista è di meno 2
della zona di San
Bernardo
sulla via Emilia
e la massima di 7. Venerdì la colonnina di mer­ innevati e un n La neve e le temperature quasi po­
curio ci darà una tregua, ma scenderà di nuovo pupazzo lari hanno trasformato molte strade,
sotto lo zero saba­ nel fine settimane, in vere e proprie
to e domenica. “piste di pattinaggio” dove a fatica le
Per tutta la setti­ auto riuscivano a mantenere l’ade­
mana non sono renza. La situazione forse più critica
previste né piog­ si è vissuta sulla via Emilia, nel trat­
gia, né neve, ma to fra Lodi e Secugnago, dove in po­
si attendono altre che ore domenica mattina sono fini­
gelate e poco ven­ te fuori strada ben cinque auto, una
to. L’aria perciò, dopo l’altra. Per fortuna nessuno al­
dopo la tregua de­ la fine è rimasto ferito in modo gra­
ter minata dal ve, anche se accanto alla via Emilia
blocco del traffi­ ci sono rogge profonde e piene di ac­
co, è destinata a qua che avrebbero potuto creare dei
diventare ancora pericoli. Altri incidenti si sono regi­
irrespirabile. strati a Galgagnano, Sordio e sulla
provinciale fra Lodi e Boffalora, alla
n STRADE SAPO­ curva “della morte” a Muzzanica e a
NETTA IN COLLINA metà strada fra i due comuni. In que­
Al normale disa­ st’ultimo caso un ragazzo di 18 anni
gio del freddo, si di Boffalora è stato ricoverato in gra­
sono aggiunti i vi condizioni all’ospedale di Lodi,
problemi legati anche se già ieri veniva giudicato
alle strade ghiac­ fuori pericolo dai sanitari.
ciate. Gli automo­ La via Emilia, quindi, dopo la nevi­
bilisti e i mezzi di cata di sabato notte è stata ricoperta
soccorso hanno da una lastra di ghiaccio che ha crea­
segnalato ritardi to non pochi problemi agli automo­
nella pulizia delle bilisti e ha costretto forze dell’ordine
provinciali, dopo e sanitari del “118” a raggiungere i
la nevicata di do­ vari punti indicati per soccorrere i
menica mattina. feriti e regolare la viabilità, che ri­
La Lodi Borghet­ schiava di restare paralizzata. Cin­
to e la Lodi Casti­ que alla fine le auto finite fuori dalla
glione, in partico­ strada, tutte recuperate dai carri at­
lare, alle 14, di do­ trezzi di Baggi. Si tratta per lo più di
menica erano an­ auto di grossa cilindrata (una Por­
cora innevate. In­ sche, una Bmw e una Golf), ma an­
cidenti ieri, cau­ che piccole utilitarie (una Matiz) e
sa ghiaccio, si so­ un furgone Iveco. Il sospetto quindi è
no verificati che anche la velocità, oltre al ghiac­
anche sulla pro­ cio, abbia giocato un ruolo determi­
vinciale per Bof­ nante in questi incidenti, anche se le
falora. indagini delle forze dell’ordine sono
Meglio, invece, ancora in corso. La situazione di
per le strade del emergenza è durata fino a quando
comune di Lodi. non sono intervenuti i tecnici del­
Domenica, alle l’Anas, in tarda mattinata, per spar­
4.30, pochi minuti gere il sale su tutta la tratta.
dopo l’inizio della nevicata, i mezzi di palazzo zioni di mungitura. «Le gelate in questi giorni temperature sono in picchiata ­ spiega Vittorio letti pieni ­ spiega il primario Luigi Negri ­ e al­ A Muzzanica, fra Lodi e Boffalora,
Broletto erano già al lavoro. A intervenire sono sono normali ­ spiega il presidente della Riccaboni della Sal, Società acqua lodigiana ­ cuni ammalati ricoverati fuori reparto». un pick­up Nissan è uscito di strada
stati 50 operai con 21 mezzi dotati di lama, 4 Coldiretti Carlo Franciosi ­, nei giorni della raccomandiamo ai lodigiani di proteggere le alla curva a gomito già teatro di pa­
trattorini per la pulizia dei marciapiedi e 7 merla ci sono sempre state. Il problema è se ar­ condutture più esposte con lana di roccia, poli­ n BAMBINI “IN ARRAMPICATA” recchi incidenti nel recente passato.
mezzi spargisale. A causa del ghiaccio, ieri rivano tra quaranta giorni. Se la temperatura stirolo e stracci, oppure di lasciare un po’ aper­ Accanto ai disagi però non sono mancati gli L’automobilista, intorno alle 9 di do­
mattina, a San Colombano, la strada che porta si abbassa all’improvviso, dopo i primi caldi, ti i rubinetti. In caso di guasti da Lodi e Galga­ aspetti positivi. Soprattutto per i bambini. menica, stava andando verso Lodi
alla scuola elementare è stata chiusa e, in colli­ quando le piante hanno già iniziato a lavorare, gnano è possibile chiamare il numero verde Grande successo, infatti, ha riscontrato la per entrare in città prima che scat­
na, tra curve, salite e discese, gli automobilisti allora le fioriture vanno a pallino. D’inverno è 800­01­7144». montagna di neve al centro di piazza della Vit­ tasse il blocco del traffico, ma a quel­
sono andati incontro a numerosi incidenti. Per giusto che faccia freddo. Disagi ci sono stati toria, scaricata dai mezzi comunali: è stata pre­ la curva ha sbandato e ha colpito un
fortuna, senza gravi conseguenze. Dopo l’ulti­ agli impianti di mungitura e di idratazione de­ n BOOM DI BRONCHITI sa d’assalto dai bambini che si sono divertiti lampione. I vigili di Lodi si sono oc­
ma nevicata, in collina, in caso di neve, sono gli animali. Il gelo ha ghiacciato e rotto le tuba­ Il freddo ha fatto aumentare anche i ricoveri al un mondo. Non solo, né il blocco del traffico, né cupati dei rilievi, mentre i tecnici
obbligatorie le catene. zioni, ritardando le attività degli allevatori». pronto soccorso: «Abbiamo avuto un incre­ la neve, hanno impedito ai piccoli di andare a Enel hanno provveduto a sistemare
Nelle case di Lodi, invece, a differenza del mese mento di bronchiti e influenze ­ commenta il teatro. L’“Hansel e Gretel”, andato in scena, al­ il palo. Ieri sera infine sulla via Emi­
n ANIMALI SENZA ACQUA IN CASCINA di dicembre, quando i tecnici avevano dovuto primario del pronto soccorso Pierdante Piccio­ le Vigne, domenica pomeriggio, ha registrato il lia a Sordio c’è stato un incidente
Nelle cascine, il freddo ha ghiacciato le tubatu­ farsi in quattro per aggiustare le tubazioni, ni ­, ma anche diverse cadute in strada e rottu­ consueto tutto esaurito: 440 gli spettatori in sa­ che ha fatto finire cinque persone in
re per la distribuzione dell’acqua alle bestie. non si sono registrati particolari guai. I tecnici re di femori». In pneumologia, infatti, in questi la e non poche le famiglie rimaste senza posto. ospedale per accertamenti.
Questo ha prodotto ritardi anche nelle opera­ però invitano a stare in allerta. «Visto che le giorni il lavoro è aumentato. «Abbiamo tutti i Cristina Vercellone D. C.

IN VIALE SAVOIA

Un incendio alla centralina Enel COLPA DEL GELO: IN MATTINATA NUMEROSI TRENI I DIRETTI VERSO MILANO CHE HANNO REGISTRATO RITARDI

Parte male il “febbraio dei pendolari”


n Per la seconda volta in meno di un mese i vigili del
fuoco sono dovuti intervenire in viale Savoia,
praticamente di fronte all’ospedale, per un principio di
incendio alla centralina Enel che si trova sotto un
tombino. Domenica sera infatti, intorno alle 22.30,
alcuni automobilisti hanno notato il fumo che usciva da n È iniziato sotto cattivi auspici il mo viaggiato tutti in piedi”, gli fa 7.40, però, è arrivato il 2646, sem­
quel tombino e si sono allarmati, richiedendo subito febbraio dei pendolari lodigiani. eco un altro pendolare, segnalan­ pre un Mantova, che però sarebbe
dopo l’intervento dei vigili del fuoco. Il loro lavoro in Mentre i viaggiatori della domeni­ do ritardi diffusi anche di 20’­30’ dovuto essere a Codogno alle 6.43.
ogni caso si è concluso nel giro di pochi minuti, visto che ca, a dispetto della neve caduta soprattutto nella fascia compresa Siamo saliti su questo, e tempo di
tutti i materiali presenti in quelle centraline sono nelle ore precedenti, sono stati be­ tra le 7 e le 8. Una situazione ana­ arrivare alla stazione di Milano
risultati “autoestinguenti”. Dopo aver messo la zona in neficiati da una giornata piuttosto loga, ma in certi casi ancora più Lambrate il ritardo è arrivato a 70
sicurezza, comunque, hanno contattato i tecnici tranquilla, ai lavoratori costretti a pesante si è ripetuta qualche chi­ minuti. Insomma, sul lavoro me la
reperibili dell’Enel per far sistemare il guasto che si era servirsi dei convogli della Piacen­ lometro più a sud, a Codogno, do­ sono cavata con 12 minuti di ritar­
creato. I disagi fortunatamente sono stati minimi, visto za­Milano il lunedì ha portato su­ ve aspettando un “Mantova” che do: non sarà tanto, ma iniziare il
che a quella centralina risultano collegati solo due bito ritardi e disagi. Colpa del ge­ stava accumulando minuti di ri­ mese così non è il massimo. Non
esercizi commerciali, che in quel momento erano chiusi. lo? Ufficialmente “no”, secondo tardo i viaggiatori sono finiti su so che dire: sembra quasi che sia­
All’origine del principio di incendio, in base ai primi Trenitalia, anche se i problemi un “gemello” originariamente at­ no voluti, questi ritardi, e non più
rilievi effettuati, potrebbe esserci un’infiltrazione di causati dalla neve alla stazione di teso... un’ora prima. A causarli, a frutto di un sistema che fa acqua
acqua e fango nel tombino (che si trova fra viale Savoia e Bologna avrebbero comunque in­ quanto riferito da Trenitalia, i da tutte le parti». Al ritorno nel
via Secondo Cremonesi) che ha rovinato l’isolamento di ciso sul rallentamento di parte del guasti sofferti dai passaggi a livel­ tardo pomeriggio, fortunatamen­
quel punto. La stessa cosa era già successa ai primi traffico ferroviario, soprattutto al­ Il freddo ha rallentato anche i treni lo di Acquanegra e di Pizzighetto­ te, i ritardi si sono diradati, oscil­
giorni dell’anno e in quel caso i tecnici avevano fatto la mattina. Fatto sta che il ritorno ne: «Dovevo prendere il 7.21, il lando laddove segnalati tra i 5 e i
una riparazione “provvisoria”, in attesa di un intervento in ufficio dopo il weekend è stato per Milano è partito in ritardo, ma Mantova­Milano 2662 ­ racconta 10 minuti: «L’ordinario, insom­
definitivo, che però non è ancora stato fatto. «Ora che il scandito da una raffica di coinci­ sia salendo che scendendo da Mi­ Alessandro Grecchi, storico “poe­ ma», sospira un pendolare, do­
problema si è riproposto, dovremo fare un lavoro più denze sballate, con treni in deficit lano quasi tutti i treni non erano ta pendolare” della Bassa ­. Que­ mandandosi quando a essere pras­
complesso e rifare completamente questo impianto» sulla tabella di marcia da un mini­ in orario», conferma un membro st’ultimo, innanzitutto, è stato an­ si potrà finalmente essere la pun­
hanno fatto sapere ieri dall’Enel. mo di 10 a un massimo di 60 minu­ del Comitato Pendolari di Lodi in nunciato con 10’ di ritardo, che poi tualità.
ti fin dall’alba. «Il 7.48 da Piacenza partenza dal capoluogo. «Abbia­ sono diventati 15’ e infine 25’. Alle Al. Be.
10 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lodi
L’ONOREVOLE BANINO, PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ATTIVITÀ PRODUTTIVE ALLA CAMERA, È IL CANDIDATO DELLA LEGA PER IL PIRELLONE

Regionali, spunta un “vice” lodigiano


Bossi ha deciso: se vince Formigoni è Gibelli il “braccio destro”
n Da Roma al Pirellone, come braccio destro del futuro PER GLI ENTI LOCALI
governatore della Lombardia. È questo il prestigioso
incarico del quale è stato investito Andrea Gibelli, il
parlamentare lodigiano che il consiglio federale della Guerini alla guida dell’agenzia
Lega Nord ha ufficialmente candidato ieri alla vicepre­
sidenza della regione Lombardia. Gibelli, che attual­
mente presiede la commissione attività produttive alla
che cura l’albo dei segretari
Camera dei deputati, sarà sostanzialmente il “numero n Il sindaco di Lodi diventa presidente
due” nella lista di Roberto Formigoni, il presidente dell’Ages lombarda. Lorenzo Guerini è
uscente della regione Lombardia che il centrodestra ha stato infatti nominato alla guida del­
deciso di ricandidare per le elezioni in programma alla l’agenzia autonoma per la gestione dell’al­
fine del prossimo mese di marzo. La carica di vicepresi­ bo dei segretari comunali e provinciali
dente, invece, spetta alla Lega Nord, che alla presenza della sezione regionale. La sua designazio­
del segretario nazionale, Umberto Bossi, ha puntato de­ ne risale a qualche mese fa, per un incari­
cisa sul giovane ma già esperto parlamentare lodigia­ co di cinque anni. L’organismo si occupa
no. di confermare la nomina e approvare le
Inserito nel “listino bloccato”, a Gibelli non servirà procedure di revoca dei segretari degli
raccogliere voti o preferenze: in caso di vittoria di For­ enti locali e di ratificare la varie conven­
migoni, infatti, la sua nomina a vicepresidente del go­ zioni siglate dai comuni per la gestione
vernatore diventerebbe automatica. «Da parte mia è dei segretari. Il primo cittadino è stato
davvero un motivo di orgoglio che la scelta per un ruolo incaricato di reggere le redini del consi­
così importante sia ricaduta su Gibelli ­ commenta sod­ glio di amministrazione di tale organi­
disfatto il segretario provinciale della Lega, Guido Gui­ smo, che comprende altri sindaci, esperti
desi, che dell’onorevole banino rappresenta gli “occhi e in materia di diritto amministrativo e
le orecchie” nel Lodigiano ­. Lo dico da lodigiano, ma membri indicati dall’unione delle provin­
soprattutto come cittadino lombardo, viste le grandi ca­ ce italiane, tra cui anche l’ex presidente
pacità politiche e le garanzie rappresentate da Gibelli». della provincia Osvaldo Felissari (un inca­
Irreperibile l’onorevole lodigiano, a parlare delle sue rico che dovrebbe però decadere a breve,
“credenziali” è infatti un curriculum già molto ricco. A vista la sua mancata riconferma a palazzo
dispetto della giovane età (è nato a Codogno nel 1967), San Cristoforo). Componente dell’ufficio
dopo l’iscrizione alla Lega (1987), la prima esperienza di presidenza nazionale dell’Anci e capo
politica locale (consigliere comunale a Sant’Angelo dal delegazione dell’Anci nella conferenza
1990 al 1993) e quella come consigliere provinciale a Mi­ unificata stato regione enti locali, Loren­
lano (dal ’92 al ’94), Gibelli è entrato per la prima volta zo Guerini ha comunicato che il suo impe­
in parlamento a soli 27 anni, nel 1994. Da allora il politi­ gno deriva da accordi assunti in seno al­
co leghista è entrato in parlamento altre tre volte: nel l’associazione nazionale dei comuni, in
2001 (con ingresso nella commissione infrastrutture e In alto cui ha rivestito anche in passato ruoli di
trasporti), nel 2006 e infine nel 2008. l’inaugurazione primo piano. Dopo aver terminato il man­
Alla Camera, oggi, oltre a presiedere la Commissione della nuova sede dato come presidente lombardo Anci, ha
attività produttive, commercio e turismo Gibelli è
membro del Comitato per la valutazione delle scelte
scientifiche e tecnologiche presieduto da Gianfranco
del Pirellone con
il presidente
Formigoni e il
La gioia di Guidesi: infatti ottenuto il compito di seguire la
gestione dei segretari comunali e provin­
ciali di moltissimi enti locali regionali.
Fini. Un anno fa il suo nome era stato più volte “speso”
quale possibile candidato per il centrodestra alla pro­
cardinal
Tettamanzi. A «È una garanzia Un incarico delicato ma interessante.
Ages si occupa di pubblicità delle nomine,
vincia di Lodi, ma l’ipotesi non era mai stata conferma­ fianco il reggenze, convenzioni e conservazione
ta, anche per il prestigio del ruolo rivestito dall’onore­
vole alla Camera: stavolta, invece, le indiscrezioni fil­
lodigiano Andrea
Gibelli, leghista,
e un motivo di orgoglio dell’albo. Un incarico che è stato conferito
a novembre al sindaco di Lodi ed è legato
trate in mattinata e “coperte” fino all’ultimo dalla Lega in predicato di al suo ruolo di amministratore di palazzo
si sono rivelate fondate.
Alberto Belloni
fargli da vice
dopo la vittoria
per tutti i lombardi» Broletto.

OLTRE AD “ALLEANZA PER LODI” DI COLIZZI, UNO SCHIERAMENTO DELLA COMINETTI E IL GRUPPO CON I DUE EX SFIDANTI CAPRA E MINOJETTI
In un’assemblea
Liste civiche, resta ancora qualche incertezza Sinistra e libertà
chiede proposte
A sostegno di Guerini potrebbero esserci tre diverse compagini apartitiche alla gente di Lodi
n Grandi manovre nel centro sini­ n Un’assemblea pubblica per racco­
stra per le elezioni comunali, ma il gliere proposte e misurarsi con i pro­
quadro delle liste è ancora incerto.
Se i partiti stanno lavorando ala­
cremente per definire i nomi dei
Raddoppiano le nuove leve: blemi della città. É l’iniziativa orga­
nizzata dal movimento Sinistra eco­
logia e libertà, che per giovedì 4 feb­
candidati, è ancora buio sulle for­
mazioni civiche che verranno
schierate. In questi giorni sono in
in campo i Giovani Lodigiani braio promuove un incontro in vista
delle prossime elezioni comunali e
regionali. L’appuntamento è alle ore
corso serrate trattative per arriva­ n Anche i “Giovani Lodigiani” nell’agone per le amministrative del ca­ 21, presso la Camera del lavoro di via
re ad una “semplificazione” del poluogo. L’annuncio è arrivato nei giorni scorsi da parte del portavoce, Lodivecchio 31, a Lodi. Interverrà il
quadro politico e non manca un Donato De Ieso. «Ci saremo alle elezioni per il comune di Lodi. E propor­ consigliere regionale di Sel, Mario
po’ di fermento. In teoria potrebbe­ remo una lista autonoma ­ afferma ­ non abbiamo ancora deciso sul can­ Agostinelli. «Sarà un’occasione di
ro correre a sostegno del sindaco didato sindaco da presentare, ma l’intenzione è quella di puntare su una confronto con i cittadini e un mo­
Lorenzo Guerini almeno tre grup­ donna. E in caso di ballottaggio, le nostre indicazioni saranno chiare: mento per far conoscere il nostro
pi, quello storico di “Alleanza per non votare». movimento ­ spiega Giuseppe Foroni
Lodi” guidato dal presidente del Le motivazioni della decisione di partecipare alla sfida per palazzo Bro­ di Sinistra ecologia e libertà ­ la vo­
consiglio Gianpaolo Colizzi, l’asso­ letto sono state illustrate in una nota. «Gli attuali amministratori, a de­ lontà è quella di lavorare per la co­
ciazione “Uniti per Lodi” presie­ stra come a sinistra, struzione di una nostra lista per le
duta dall’ex candidato sindaco di non sono stati in grado comunali, in appoggio al candidato
Forza Italia Italo Minojetti e il pro­ in decenni di ammini­ sindaco Guerini e a delle candidatu­
getto, fino ad ora mai dichiarato, strazione, sia provin­ re per le regionali».
di una lista con l’assessore comu­ ciale che comunale, di Diversi saranno i temi al centro del
nale Giuliana Cominetti. andare al passo con i dibattito di giovedì, tra cui le emer­
I nodi potrebbe­ tempi. Morte infatti so­ genze ambientali di un territorio
ro essere sciolti Sopra palazzo no le infrastrutture, con livelli di polveri sottili alle stelle
nei prossimi Broletto per la cercando di allargare il e una mortalità per tumore elevatis­
giorni e la pro­ cui conquista si territorio asfaltando e sima. Poi le problematiche del lavo­
spettiva è quella
di andare verso
due soggetti, con
«Il primo cittadino uscente ha stanno creando
diverse liste.
Sotto da sinistra
urbanizzando, trala­
sciando così al degrado
il centro cittadino.
ro, con una crisi che ha messo a dura
prova molte aziende e ripercussioni
che si sono fatte sentire sull’occupa­
Minojetti,
possibili aggre­
gazioni. «Siamo
nati come asso­
lavorato bene, va riconfermato» Cominetti e
Colizzi
Morto è l’impegno ver­
so le nuove tecnologie e
i trasporti», sostiene
zione. Inoltre sono stati evidenziati
da Giuseppe Foroni i risultati che so­
no stati raggiunti nelle politiche so­
ciazione e no­ De Ieso. Inoltre i “Gio­ ciali dall’amministrazione munici­
stra intenzione è intervenire in ap­ vani Lodigiani” hanno pale di Lodi, obiettivi che è necessa­
poggio alla lista civica del sindaco, bocciato tutte le finte rio continuare a perseguire. «Inoltre
quindi confluire in questa forma­ proposte per le nuove una delle priorità a livello locale è
zione, magari con altri gruppi», generazioni:«I politici quella di puntare sull’università che
spiega Minojetti, che tra i compo­ che si riempiono la si insedierà nel capoluogo ­ spiega
nenti del suo gruppo annovera an­ bocca di parole come Roberto Nalbone, segretario provin­
che Ernesto Capra, altro ex candi­ innovazione, sinergia e ciale del Partito socialista, formazio­
dato sindaco per il centro destra giovani, alla fine non ne che alle comunali si schiererà a
avversario di Aurelio Ferrari, il fanno nulla. Anzi, si fianco di Sinistra ecologia e libertà ­
precedessore di Guerini. Non è an­ siedono e si scambiano in più a livello regionale il problema
cora chiaro però quale formazione le poltrone decidendo Donato De Ieso pensa ad un candidato sindaco donna da risolvere è quello dei trasporti. I
civica verrà scelta come partner del nostro futuro. Ma continui disservizi dei treni sono or­
per una federazione, in vista delle mente il candidato sindaco del cen­ amministrative di marzo, a partire quale futuro!». Non c’è interesse per le nuove generazioni, ha continua­ mai inaccettabili». Infine Luigi Visi­
amministrative. Si sono svolti an­ tro destra, Sergio Tadi, ma ritengo dal Partito democratico, poi l’Ita­ to De Ieso, che ha citato il caso delle scorse elezioni provinciali, quando galli, che ha lasciato i Verdi per en­
che ieri degli incontri per determi­ che le elezioni amministrative non lia dei Valori e le liste che raggrup­ i giovani erano stati esclusi per un problema formale. «Quest’anno non trare a far parte di Sinistra ecologia
nare possibili accordi. E le opzioni siano legate strettamente agli pano le forze di sinistra. In più ci si ripeterà», rassicura. E ha quindi voluto lanciare un appello per tutti e libertà («ritengo che le battaglie
in campo potrebbero essere diver­ orientamenti politici e poi il primo sarà una presenza di liste civiche: coloro che sono scontenti di questa situazione: «Ci rivolgiamo a tutte le ambientali abbiano ora bisogno di
se. Una partita delicata che non si cittadino uscente ha lavorato bene, dall’esperienza radicata di Allean­ persone arrabbiate, stufe di questo reality show politico, sempre sul ra­ uno scenario più allargato, che con­
sblocca da settimane. Se per ora al­ merita di essere riconfermato», za per Lodi fino alla manifestazio­ gionamento dei numeri e delle poltrone, per dare voce finalmente ad un templi anche i temi dei diritti e del
cuni dei protagonisti di questa vi­ motiva Minojetti. Infine il sindaco ne di sostegno alla mia candidatu­ movimento libero che guarda agli interessi di tutti, non alle proprie ta­ lavoro»), ha spiegato che uno dei te­
cenda preferiscono non interveni­ Lorenzo Guerini ha spiegato così ra di “Uniti per Lodi” e altre real­ sche. Inoltre invitiamo tutti gli elettori, quelli che sono talmente arrab­ mi guida «sarà continuare a mante­
re pubblicamente, il referente di la situazione: «Anzitutto partiamo tà. Le liste civiche potranno essere biati e stufi che non vanno neanche a votare, a presentarsi alle urne, nere l’acqua a gestione pubblica», ol­
“Uniti per Lodi” non ha timori a dal quadro politico che ha ammini­ una, due o tre, il tema si sta affron­ poiché è ora di voltare pagina». Per ora la formazione di giovani ha an­ tre a lavorare per fermare le espan­
dichiarare la scelta di campo: «Di strato la città in questi anni e ora tando in questi giorni, anche se io nunciato che sta selezionando una serie di nomi da proporre per le ele­ sioni edilizie e il consumo del suolo.
sicuro confermo il sostegno al sin­ stiamo lavorando per una migliore ho invitato tutti ad una chiarifica­ zioni comunali di Lodi e la speranza è entrare in consiglio con più espo­ E sul Piano di governo del territorio
daco Guerini. Sono stato dirigente definizione. Diverse sono le forze zione del quadro». nenti. di Lodi, è stato chiaro: «Questo Pgt
di Forza Italia e conosco personal­ che mi sosterranno per le elezioni Matteo Brunello M.B. va ridimensionato».
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 11
il Cittadino
Lodi
FERITA UNA FUNZIONARIA SARDA IN VISITA A PARENTI: SUL BANCO DEGLI IMPUTATI MACCHINISTA E CAPOTRENO. «PORTE CHIUSE TROPPO PRESTO»

Bloccata sugli scalini del treno in corsa


Emerge solo dopo 4 anni in tribunale un dramma sfiorato a Lodi
n Mentre scende dal treno resta im­
prigionata con il cappotto in una
porta del treno regionale Milano ­
Mantova, e solamente tre nordafri­
cani che, richiamati da grida di aiu­
Il mistero di Silvia torna a “Chi l’ha visto?”
to inseguono il convoglio già avvia­
to, riescono a strapparla dalla peri­
colosissima posizione di equilibrio
ma non arrivano telefonate per ritrovarla
sul predellino esterno del vagone. n Continuano le ricerche per ri­ re un autobus e fa, mentre tentava forse di fare
Un episodio che risale al dicembre trovare Silvia Tagliabue, la di sera all’ospe­ l’autostop verso il supermercato
del 2005 e di cui nessuno aveva volu­ 39enne lodigiana scomparsa or­ dale di San Do­ Le Cupole di San Giuliano. Indos­
to dare notizia, anche se a processo mai da casa da oltre un mese. Ieri nato. I genitori sava un giubbotto marrone, un
per quel fatto sono finiti il macchi­ altra puntata della trasmissione sono andati a maglione azzurro, pantaloni beige
nista e il capotreno, accusati di le­ di Rai Tre “Chi l’ha visto?” dedi­ ve r i f i c a r e i n e stivali.
sioni colpose. Perché la donna, una cata ancora alla donna. «Comin­ quelle zone, fa­ Quando Silvia è scomparsa si tro­
56enne sarda, dopo essere stata ciamo a dire che è ancora viva e cendo le strade vava con i genitori, il 19 dicembre
strappata dalla morsa di gomma e noi siamo tutti qui per cercarla. interne che col­ scorso. Era in un bar di piazza Vit­
acciaio era rovinata sul marciapie­ Sono sicura che ha il desiderio di legano con San toria per prendere una cioccolata,
de della stazione e si era procurata tornare a casa», lancia un appello Giuliano e pas­ Silvia Tagliabue all’improvviso si è messa a pian­
serie lesioni a una gamba, guarite davanti a milioni di telespettatori sando attraver­ gere ed è corsa fuori. Uno degli ul­
in 50 giorni. Risultato: anche se l’in­ la madre Carla Grecchi. so alcuni parchi pubblici. Hanno timi avvistamenti è avvenuto nei
teressata non ha voluto formalizza­ Già la settimana scorsa il pro­ anche lasciato la foto di Silvia, pressi della stazione ferroviaria di
re la denuncia, «per non rischiare di gramma di Federica Sciarelli era chiedendo a tutti se l’avessero vi­ Lodi, tanto che una delle ipotesi è
rovinare dei lavoratori come me, tornato sulla vicenda di Silvia, sta. In tre ore sono andati da un che abbia preso un treno in dire­
con famiglie a carico», l’inchiesta e con moltissime telefonate che era­ posto all’altro, verificando di per­ zione Milano o Piacenza, ma le ri­
il rinvio a giudizio sono scattati no arrivate al centralino della re­ sona che i vari dettagli combacias­ cerche hanno puntato anche sulle
ugualmente, trattandosi di lesioni dazione della trasmissione, anco­ sero. Lo stesso percorso fatto a rive del fiume Adda. E da allora
gravi e quindi perseguibili d'ufficio. ra da San Giuliano, da San Dona­ piedi dai genitori è stato fatto an­ una lunga caccia, con il supporto
La vittima si è accontentata di un ri­ to, Milano, Cinisello e Crema. che dalla giornalista Rai Angela anche delle forze dell’ordine, per
sarcimento di 3.500 euro offerto dal Tante le tracce segnalate, tra cui Caponnetto con la sorella e lo zio riportarla tra le braccia dei due
gruppo Ferrovie dello Stato e non si un avvistamento in un bar di San di Silvia, in vista di un nuovo ser­ genitori che non si danno pace.
è costituita parte civile. Giuliano, in via Manzoni non lon­ vizio televisivo mandato in onda Tante voci e molti racconti, ma
Ieri in aula ha ripercorso l'accadu­ tano dalla via Emilia, poi al centro ieri sera. É stata anche intervista­ per ora nessuna conferma della
to, «ben contenta ­ ha poi spiegato ­ commerciale Le Cupole mentre ta una ragazza che ha riferito di sua presenza.
di poter essere qui a raccontarlo». La stazione di Lodi, teatro di un altro dramma sfiorato per una viaggiatrice pare che Silvia stesse per prende­ aver visto Silvia non molti giorni M.B.
La donna, vice direttore di un’Agen­
zia delle entrate in Sardegna, era ve­
nuta a Lodi assieme alla figlia mino­
renne per far visita alla sorella. Ar­
rivate a Linate, avevano trascorso la
giornata a Milano assieme alla so­ L’ASSESSORE UGGETTI È SODDISFATTO DEL RISULTATO E PER IL FUTURO ANNUNCIA COLLABORAZIONI CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI DEL TERRITORIO
rella e quindi avevano deciso di ar­
rivare a Lodi con il treno delle 20.25
dalla stazione Centrale, che invece
era partito con un ritardo di mez­
z’ora. Giunte a Lodi alle 21.23, la so­
rella che abita nel Lodigiano era
scesa per prima, poi le porte si era­
Il blocco del traffico serve, calate le polveri
no chiuse e riaperte. La 56enne
quindi si era avviata sugli scalini e
le porte si erano chiuse alle sue
Il dato è parziale: la centralina del centro domenica non funzionava
spalle. Lasciando la figlia minoren­ n Polveri sottili in calo sulla città di INDAGINI
ne ancora nel vagone e, quello che è Lodi. Dai dati di rilevamento Arpa,
peggio, bloccandole il cappotto. Il
treno era ripartito subito. «Avevo
il livello di Pm10 è sceso in misura
sensibile nel capoluogo. Dopo il bloc­ Rapina nel sottopasso di via Dall’Oro,
gridato ­ racconta la sorella della co del traffico di domenica e la nevi­
56enne ­ e finalmente tre nordafrica­
ni, che sembrava avessero paura a
cata dei giorni scorsi, lo smog ha da­
to segnali di arretramento. L’unica
al vaglio le immagini delle telecamere
mettere le mani addosso a una don­ centralina attiva per il 31 gennaio, n Le telecamere appena installate nel sottopasso fra via
na per via della loro religione, si però, era quella di Sant’Alberto, che Nino Dall’Oro e viale Pavia potrebbero già essere deter­
erano lanciati alla rincorsa del tre­ ha registrato un valore di 34 micro­ minanti per incastrare l’uomo che sabato mattina ha
no ed erano riusciti a strappare giù grammi al metro cubo. Un valore al­ aggredito e rapinato una ragazzina di 14 anni. La polizia
mia sorella». meno dimezzato rispetto alle analisi locale sta esaminando infatti le immagini registrate per
La figlia minorenne, invece, aveva sia di sabato che venerdì, quando capire se abbiano ripreso la sequenza dell’aggressione e
potuto lasciare il treno solamente erano stati raggiunti picchi, rispetti­ se possano essere utili per identificare il malvivente fug­
alla fermata successiva, a Codogno, vamente, di 68 e 90. Per un black out gito con il bottino. Si tratta comunque di una speranza
«ed ero tornata a Lodi con un altro elettrico è invece saltata la centrali­ appesa a un filo, visto che per il momento le telecamere
treno, in un vagone in cui c’ero sola­ na di via Vignati, che non ha fornito (quattro in tutto) sono ancora in fase di sperimentazione
mente io e due romeni», ricorda la risultati utili per un corretto rileva­ e non coprono le 24 ore, ma solo alcuni scorci della gior­
giovane. mento. «Elementi importanti che in­ nata; anche se ieri, informalmente, veniva confermata la
«Eppure il personale della stazione fluiscono in questo andamento sono presenza di immagini “utili”. Le registrazioni, dopo esse­
di Lodi si era raccomandato con i certamente le condizioni meteo ­ ri­ re state visionate al comando di polizia locale, verranno
colleghi di Codogno, dicendo loro di feriscono dal dipartimento di Lodi trasmesse alla questura che si sta occupando delle inda­
affidare la minorenne direttamente dell’Arpa ­ inoltre credo che abbia gini. La rapina quindi era avvenuta alle 11.30 di sabato,
al personale del primo treno per Lo­ poco significato parlare di migliora­ Uno dei posti di controllo attivati dalla polizia municipale per il blocco del traffico quando la ragazza è stata avvicinata da uno sconosciuto
di», ricorda ancora la sorella della mento se il termine di riferimento è (forse un italiano, di circa 30 anni e a volto scoperto) che
donna rimasta ferita. solo quello di alcuni giorni». comune di Lodi, Simone Uggetti ­ al gnalato dal sindaco di Codogno, non l’ha spinta da una parte vicino alla rampa di usciva ver­
Ieri in aula, innanzi al giudice Ma­ Intanto l’amministrazione comuna­ di là delle deroghe che avevamo pre­ ha svolto alcun ruolo di coordina­ so via Trento Trieste e si è fatto consegnare il suo telefo­
nuela Scudieri, solamente gli avvo­ le ha archiviato la giornata di fermo visto, il traffico è stato ridotto drasti­ mento e la regione Lombardia che no cellulare. Lei, molto spaventata, è corsa in questura
cati dei due ferrovieri cui era affida­ alla circolazione, con un giudizio po­ camente e anche l’inquinamento ha preferito girare la testa dall’altra per la denuncia. Proprio il sottopasso pedonale che colle­
ta la conduzione del treno: sotto ac­ sitivo sui risultati. Sono stati impe­ acustico è calato in misura conside­ parte e non intervenire per definire ga via Nino dall’Oro e viale Pavia, teatro dell’aggressio­
cusa per lesioni colpose il macchini­ gnati circa 25 agenti della polizia revole. E’ stato inoltre importante un provvedimento su tutta l’area cri­ ne in pieno giorno, è uno dei punti “critici” individuati
sta V.D.A., 52 anni, napoletano, cui municipale, per effettuare i controlli bloccare le auto per dare un segnale tica». E per il futuro Uggetti ha trac­ dall’amministrazione per l’installazione del sistema di
la procura riconosce l'attenuante sia ai blocchi d’ingresso alle porte forte insieme ad altre città, come Mi­ ciato la direzione di marcia: «Abbia­ videosorveglianza che ha ottenuto il finanziamento del
del concorso di cause, e il capotreno della città sia con le volanti per sco­ lano, Bergamo e Brescia». E sempre mo deciso di bloccare il traffico per il ministero dell’interno: diciannove telecamere in tutto,
S.M., 48 anni, casertano. L'ipotesi è vare i “furbetti”. E alla fine sono sta­ l’assessore di palazzo Broletto ha suo impatto educativo, ma anche per di cui quattro posizionate in questo sottopasso. Venerdì
che le porte siano state chiuse senza te comminate 14 multe. «Ritengo che quindi aggiunto con tono polemico: la partecipazione di altre ammini­ scorso sono state “accese” per la prima volta e già sabato
controllare che tutti i viaggiatori sia andata bene e l’ordinanza è stata «Ci sono stati due grandi assenti in strazioni. In prospettiva valuteremo potrebbero aver ripreso la scena di violenza in mezzo al
fossero scesi. sostanzialmente rispettata ­ com­ questa vicenda, da una parte la pro­ insieme alle altre istituzioni». sottopasso o per lo meno la fuga del rapinatore solitario.
C.C. menta l’assessore all’ambiente del vincia di Lodi che, anche come se­ Matteo Brunello

Accusati di nuovi furti a San Fereolo Ora anche una perizia sulle centraline
i tre ladri italiani presi dalla polizia per capire perché 4 ragazzi sono morti
n Sono diventati 5 i furti in abita­ giorno in cui sono scattate le ma­ n Sono state inviate a Torino, ta e che, trapela
zioni di San Fereolo di cui sono ac­ nette. Gli appartamenti che secon­ presso i laboratori di un’azienda dalla procura,
cusati i pregiudicati milanesi do gli investigatori sono stati de­ specializzata nelle forniture elet­ non è certo pos­
G.M., 39 anni e C.C., di 21, e la rubati dai tre si trovano al 19 di troniche per autoveicoli, le cen­ sa approdare a
complice V.P., 24 anni, incensura­ viale Pavia e ai civici 40, 28 e 24 di traline della Fiat Punto a bordo risultati utili
ta. Erano stati arrestati dalla poli­ viale Papa Giovanni XXIII. della quale lo scorso 5 dicembre ne ppure af fi­
zia il 22 ottobre, dopo le indagini Pur avendo residenza a Milano, i sono morti Daniele Ferrari, Cri­ dandosi ai mas­
della squadra mobile di Lodi, gui­ tre sospettati da qualche tempo stian Carpene, Matteo Biagi e simi esperti
data da Alessandro Battista, scat­ abitavano in una casa a Corno Marco Zoccolanti, tutti tra i 18 e i dell'elettronica
tate dopo che un testimone aveva Giovine. La polizia aveva raccolto 20 anni, finiti contro la cuspide per auto, perché
annotato i numeri di targa di una circa una decina di denunce di dello svincolo “San Grato” della anche i micro­
Ford Focus azzurra notata in pros­ furti con modalità simili a San Fe­ tangenziale di Lodi. Il pm Paolo processori po­
simità di una palazzina colpita dai reolo: la serratura delle porte blin­ Filippini, che indaga per omicidio trebbero essersi
ladri. Tutti e tre si trovano ancora date veniva forzata con un attrez­ plurimo colposo, ha disposto in­ danneggiati
agli arresti e compariranno in­ zo specifico e gli spioncini delle fatti un accertamento tecnico sul­ nell'impatto. La
nanzi al giudice per le indagini porte dei vicini presentavano le schede che gestiscono il motore vettura, all'ap­
preliminari il 3 marzo. Sono accu­ tracce di adesivo dopo essere stati e altri componenti della vettura, parenza, era in
sati di furto in appartamento in oscurati temporaneamente con ormai impiegate anche su veicoli Le drammatiche immagini dei soccorsi dopo lo schianto ottime condizio­
concorso. dello scotch. Per essere derubati di piccola cilindrata, alla ricerca ni di manuten­
Ai quattro colpi che inizialmente bisognava anche avere il numero di eventuali anomalie di funziona­ nelle autofficine, di centraline di zione. Non è stato invece ancora
la mobile aveva contestato se ne è di telefono in elenco: a scanso di mento nei minuti precedenti lo diagnosi in grado di evidenziare interrogato Matteo Ventura, l'uni­
aggiunto in questi mesi un altro. sorprese, infatti, la banda faceva schianto piuttosto che di dati co­ lo stato di efficienza delle auto col­ co giovane sopravvissuto, al quale
Tutti furti messi a segno in orari sempre squillare a lungo l'appa­ me la velocità al momento dell’im­ legando semplicemente uno spi­ solo con assistenza medica e psi­
pomeridiani: il primo il 13 otto­ recchio di casa delle vittime pri­ patto. Un’intuizione investigativa notto. Una verifica che sull'auto cologica verrà presto data notizia
Una parte del “bottino” recuperato bre, quindi il 14, il 17, il 20 e il 22, il ma di entrare in azione. che prende spunto dall’impiego, distrutta non può essere effettua­ della tragica morte degli amici.
12 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lodi
AL CIVICO 26/B GLI ASSEGNATARI LAMENTANO IL RINCARO DEI CANONI, LE CONDIZIONI DELLO STABILE E PUNTANO AL RISCATTO DELLE ABITAZIONI

«Vendeteci le case prima che crollino»


Appello a Formigoni di alcuni inquilini Aler di via Papa Giovanni
n Pronti a sospendere ogni paga­
mento, per «essere trattati come tutti
i cittadini». È questo l’appello con il
quale alcuni condomini delle case
popolari al civico 26 di via Papa Gio­
La “rinascita” di tutti i palazzi
vanni XXIII hanno deciso di esporta­
re anche negli uffici del governatore
della Lombardia, Roberto Formigo­
costerebbe 36 milioni di euro
ni, il loro braccio di ferro con l’Aler n Trentasei mi­ liare sono evidenti ­ premette Roc­
per il “caro prezzi” che negli ultimi lioni di euro. È la chetti ­. Ma noi abbiamo un budget
due anni ha fatto lievitare clamoro­ cifra che servi­ per la manutenzione che deve esse­
samente le quote degli appartamenti rebbe per ripor­ re compatibile con il bilancio, che
dove abitano. Gli inquilini («asse­ tare alla loro effi­ chiudere in equilibrio non è facile e
gnatari, non affittuari», precisano cienza e “salute” nel quale non accantoniamo nulla.
loro) denunciano come dopo la riva­ originarie gli ol­ Normalmente la manutenzione vie­
lutazione del patrimonio immobilia­ tre 2300 alloggi ne quasi sempre esaudita, ma non lo
re seguita alla legge regionale 27 e il del patrimonio è quando esce dagli interventi “non
passaggio della zona da “periferica” immobiliare del­ ordinari”, come in viale Pavia, dove
a semi centrale abbia fatto impenna­ l’Aler. Un patri­ per un intervento risolutivo sulle
re i costi delle rispettive quote: «La monio dall’“età piastrelle che si staccano servireb­
mia è triplicata», racconta uno degli media” di 25 an­ Luca Rocchetti bero milioni di euro. Certe risorse
inquilini, mentre altri, tra canone e ni, ciclicamente spesso non sono disponibili, ma ope­
spese, sono arrivati a dover sostene­ rinverdito dalla costruzione di nuo­ riamo sempre in base alla priorità: e
re un esborso di 600 euro «con 850 di ve abitazioni, ma più spesso oggetto 1,391 milioni di euro, per il 2010, ab­
pensione». La soluzione? Abbassare delle segnalazioni attraverso le qua­ biamo già deciso di spenderli».
le tariffe, ri­catalogando la zona co­ li gli inquilini degli stabili più vec­ A testimonianza dell’attività manu­
me periferica: o riscattare diretta­ chi ne lamentano degrado, disfun­ tentiva dell’Aler, il direttore mostra
mente gli appartamenti, come sugge­ zioni e... mancate soluzioni. «Ma da i dati relativi al 2009, che a fronte
rito in un incontro di mediazione dal noi c’è massima attenzione per i delle 1676 richieste di intervento (ol­
sindaco Lorenzo Guerini. condomini, non inerzia: la volontà è tre la metà dei quali per interventi
La proposta del primo cittadino, pe­ grande, ma cerchiamo di muoverci edili, di impiantistica, tinteggiatura
rò, non è approdata a nulla, perché nei margini che abbiamo». A parla­ e pavimenti, più 481 per la manuten­
l’Aler sostiene che, pur essendo favo­ re è l’ingegner Luca Rocchetti, che zione di ascensori) si sono chiusi
revole, il numero di famiglie interes­ dell’Aler lodigiana è il direttore e, con 3921 interventi effettuati, con
sate all’acquisto è insufficiente per spesso, il “collettore” delle proteste saldo negativo solo al succitato capi­
fare decollare la proposta fino al Pi­ degli inquilini. Affitti troppo alti tolo per le manutenzioni impianti­
rellone. Ma i condomini, già afflitti per case troppo rovinate, manuten­ stiche ed edili. Migliorare, insom­
dalle condizioni sempre più precarie zioni a singhiozzo o insufficienti, ma, non è facile, tanto che Rocchetti
di impianti elettrici, ascensore e sca­ tetti che perdono e ascensori che si sta guardando a risorse alternative:
richi fognari, chiedono un aiuto per guastano ogni due per tre: tanta ro­ «Un’idea può essere di affidare gli
uscire dal tunnel. E mentre il legale ba, davvero, «ma per la quale servo­ interventi a soggetti che operano
dell’Aler li ha diffidati dal non versa­ Il condominio Aler al numero 26 di viale Papa Giovanni XXIII, da cui si solleva la protesta dei residenti esasperati no tanti soldi, che spesso non ci so­ nell’energia, con appositi bandi: lo
re il canone di locazione, gli inquili­ no», risponde l’ingegnere. spazio di manovra c’è, perché l’au­
ni rilanciano l’appello già spedito prietà “miste” e garantendo la totali­ Perché nonostante gli affitti siano mento che gli inquilini si ritrove­
formalmente non solo al comune e tà delle vendite di una palazzina nel cresciuti del 28 per cento in trenta­ rebbero sul canone lo recuperereb­
all’Aler, ma anche a Formigoni, al giro di 5 anni. Noi saremmo anche sei mesi, portando nelle casse oltre bero risparmiando sulle bollette».
quale chiedono di poter beneficiare
della stessa possibilità di riscatto già
goduta a Lodi e nel resto della regio­
«Siamo pronti a sospendere ben disposti, tanto che abbiamo dato
risposta positiva a una lettera firma­
ta da 28 di condomini, formalizzando
800mila euro in più rispetto ai 3 mi­
lioni e rotti di tre anni fa, la rivalu­
tazione degli immobili dopo la rifor­
Sull’ordinario, comunque, l’inge­
gnere riconosce come «alcuni lavori
non siano fatti bene», ma che a tute­
ne da diversi assegnatari: «.Queste
case sono state costruite oltre 30 an­
ni fa per un costo sui 25 milioni di li­
il pagamento delle quote l’interesse per l’acquisto. Ma ci serve
quantomeno una forte maggioranza
di acquirenti: solo in 20, invece,
ma del 2007 qui ha pagato meno che
altrove: “colpa” della percentuale
degli alloggi nel capoluogo (493) sul
la dei condomini «che ne sono spet­
tatori rafforzeremo con tanto di in­
terviste i controlli sulle imprese che
re ­ spiegano alcuni condomini ­: noi l’hanno formalizzata, troppo pochi totale provinciale, che con il 21 per operano». L’orgoglio, invece, è per i
siamo disposti a pagarle altrettanto,
ma per la terza volta, consapevoli
come forma di protesta» per procedere con la perizia e la pro­
posta di acquisto, visto che la vendi­
cento «è la più bassa della Lombar­
dia», spiega Rocchetti. Morale: me­
99 alloggi in via di realizzazione tra
Lodi (45), Casale (32), Somaglia (12)
che ne serviranno altrettanti per ri­ ta frazionata non è ammessa». La pa­ no introiti che altrove. Mentre le ri­ e Lodi Vecchio (10), cui in futuro se­
strutturarle, ma ci è stato detto che no ai balconi che si stanno spaccan­ bio di zona abbiamo già trovato un tata bollente, insomma, resta in ma­ chieste degli inquilini, specialmen­ guiranno altri 9 a cascina Secondi­
non rientrano nel piano di vendita do». Ma mentre la regione nega la accordo con i sindacati degli inquili­ no agli inquilini. «Forse per vender­ te di quelli che abitano gli stabili na, nel capoluogo, e a Codogno: «So­
dell’Aler». possibilità che i canoni fin qui versa­ ni trasmettendola al comune, che pe­ le, aspettano che cadano», sorride più vecchi e ammalorati, non dimi­ no 4 anni che ci facciamo certificare
Al di la delle spese raddoppiate, in­ ti possano fungere da “acconto” su rò non si è ancora pronunciato ­ pre­ amaro un condomino: a Formigoni, nuiscono: «Io, in parte, sono d’accor­ i progetti e la qualità è pari, se non
fatti, al civico 26/b di via Papa Gio­ un’eventuale compravendita, l’Aler mette l’ingegner Rocchetti ­, mentre all’Aler e al comune il compito di tro­ do con il punto di vista degli inquili­ superiore a quella del mercato, con
vanni lamentano come la palazzina giura che a frenare una possibile sui piani di dismissione del patrimo­ vare una soluzione meno drammati­ ni: tra scrostamenti, grondaie da ri­ materiali eco­compatibili, fonoas­
«abbia bisogno di riparazioni, dal­ alienazione degli immobili non è la nio la legge ci chiede di valorizzarlo ca. fare e altri problemi, la svalutazione sorbenti e risparmio energetico».
l’ascensore agli impianti elettrici, fi­ sua volontà, ma la legge: «Sul cam­ e razionalizzarlo, evitando le pro­ Alberto Belloni del patrimonio e del decoro immobi­ Al. Be.

PER FINDOMESTIC LA PROVINCIA È PRIMA ANCHE PER LA SUPERFICIE DI IPERMERCATI GIOVEDÌ AL PARCO TECNOLOGICO UN DIBATTITO CON GLI STUDENTI DEL POLITECNICO

Lodigiani, i poveri della Lombardia I progetti degli architetti junior


ma non sanno rinunciare all’auto per divulgare il sapere agricolo
n Lodi fanalino di coda per il reddito, ma prima in elettrodomestici. Su questo fronte, infatti, le fami­ n Venticinque progetti per un OGGI DUE “MISSIONI”
classifica per l’acquisto delle auto nuove e il numero glie hanno speso 165 euro, meno delle altre 10 pro­ Centro di Esposizione e di Divul­
di ipermercati. A dirlo sono i dati di Findomestic. Il vince lombarde. Nel 2008, però, gli eredi del Barba­
reddito medio per abitante, in provincia di Lodi, è di rossa avevano speso 185 euro, con un calo di spesa
gazione del sapere e della ricerca
nel campo agroalimentare: que­ Foroni in visita “privata” da Formigoni
18mila 87 euro. Nella nostra provincia, ultima, in del 10 per cento. I più spendaccioni per questo gene­ sti saranno i protagonisti della
classifica, infatti, i redditi procapite, saliti legger­ re di merce si sono rivelati gli abitanti del Milanese
mente nel 2008 (18.230), rispetto al 2007 (18.041), sono (195 euro). Le cifre del comparto mobili hanno inci­
giornata di dibattito che si terrà
il prossimo giovedì 4 febbraio
Il Lodigiano a Milano per l’Expo 2015
scesi di nuovo l’anno successivo, riducendosi dello so maggiormente sui bilanci familiari lombardi do­ presso la sede del Parco Tecnolo­ n Doppia “missione” lodigiana oggi a Milano. Il presidente della
0,8 per cento. Più di po le spese per auto gico Padano di Lodi e che rimar­ provincia Pietro Foroni e l’assessore provinciale alla cultura
mille gli euro che nuove, ma in pro­ rà aperta alle visite per tutta la Mariano Peviani si incontreranno privatamente con il presidente
fanno la differenza vincia di Lodi la settimana successiva. I riflettori Roberto Formigoni: tra gli argomenti del colloquio, il rilancio
di reddito, rispetto spesa è stata più sono puntati in particolare alla dell’intitolazione alla missionaria barasina Santa Madre Cabrini
ai bergamaschi, pe­ contenuta, atte­ comunicazione delle attività di dell’aeroporto di Malpensa (“battaglia” ormai decennale per il
nultimi in classifi­ standosi complessi­ ricerca sviluppate all’interno del Lodigiano), la situazione dei pendolari e il Parco Tecnologico
ca, con 19mila 193 vamente sui 64 mi­ polo tecnologico lodigiano, anche Padano, fiore all’occhiello della ricerca scientifica lodigiana e
euro (più o meno lioni, contro i 1.238 in vista dell’appuntamento di partner di spicco del grande evento rappresentato dall’Expo mon­
come a Brescia e di Milano. Ogni fa­ Expo 2015. Saranno gli studenti diale che Milano ospiterà nel 2015. E proprio il Parco Tecnologi­
Como). Per arriva­ miglia ha speso 693 della facoltà di Architettura del co Padano, sempre oggi, parteciperà assieme al comune di Lodi,
re a 20 mila biso­ euro, contro i 777 Politecnico di Milano, dei quali alla stessa provincia e alla Camera di commercio all’incontro con
gna andare a Pavia, dell’anno prima. circa la metà stranieri prove­ la società che gestisce l’evento di Expo 2015. Oltre al direttore del
mentre Milano gui­ Acquisti inferiori nienti da ogni parte del mondo Ptp, Luigi Tarenzi, delegato del sindaco Lorenzo Guerini, per il
da la classifica con solo a Brescia, Mi­ (Spagna, Francia, Portogallo, Ci­ comune sarà presente il direttore generale Giuseppe Demuro;
24mila 184 euro di lano e Pavia. le), ad esporre quanto elaborato l’assessore provinciale Cristiano Devecchi prenderà contatto con
reddito pro capite. Anche gli elettro­ durante il corso di Progettazione il responsabile dei rapporti con le province per Expo 2015.
In pratica, a Lodi, domestici bruni, del professor Roberto Spagnolo:
la dif ferenza tra Tv e impianti hi­fi, progetti che si interrogano su co­
2008 e 2009 è stata non hanno avuto me possa avvenire un proficuo da tempo collabora attivamente. che. Da anni lo sta facendo sulla
dello 0,8 per cento. successo. Sul fron­ scambio culturale tra Parco e ter­ «É il momento per una riflessio­ stampa, sulle riviste di settore,
Nonostante questo te dei consumi ritorio lodigiano, con tutto il suo ne di estrema attualità – racconta accogliendo delegazioni. Questo
i lodigiani non ri­ complessivi, Lodi è portato agricolo e zootecnico, ma Spagnolo, docente del Politecnico progetto è però una significativa
nunciano all’auto. ultima in classifica che possa servire anche ad un li­ ­ che vuole iniziare una collabo­ innovazione perché renderebbe il
Anche se, tra 2008 e con 16 milioni di vello più ampio, rispondendo agli razione sempre più stretta tra le dialogo con la città ed il territo­
2009 la spesa è di­ euro, due in meno obiettivi proposti in vista del­ diverse discipline e realizzare ef­ rio più immediato e continuo at­
minuita di mille dell’anno prima, l’Expo. L’appuntamento del 2015 fettivamente una Rete tra le città traverso la creazione di un luogo
euro, le famiglie lo­ seguita solo da e il suo slogan “Nutrire il piane­ lombarde in modo tale che l’Expo dedicato. Ci piacerebbe che que­
digiane, nell’anno Sondrio con 15 mi­ ta”, non vogliono e non devono non sia prerogativa del solo capo­ sto progetto non rimanesse solo
appena concluso, Il reddito medio è tra i più bassi in Lombardia ma non si rinuncia all’auto lioni. Fanalino di essere solo una vetrina per Mila­ luogo regionale, ma sappia coin­ sulla carta, ma diventasse un’ini­
hanno speso 1.173 coda, invece, se si no e l’Italia, ma essere l’occasio­ volgere in profondità tutte le ri­ ziativa reale anche all’interno
euro. Ultimi in classifica, paradossalmente, proprio considera la spesa per famiglia. La spesa media pro­ ne per affrontare in maniera so­ sorse, le tradizioni e le specifici­ del più vasto contenitore di
i ricchi milanesi (992 euro) e le famiglie di Sondrio capite, infatti, è stata di 172 euro, contro i 174 di Pa­ stanziale una questione urgente. tà, anche locali, che caratterizza­ Expo».
(747). via, penultima per i consumi di elettrodomestici Le giovani menti degli studenti ­ no ed alimentano il territorio che I lavori, presentati sotto forma di
Ma un altro primato, spetta al Lodigiano, quello de­ bruni e i 191 di Sondrio. Male anche il comparto in­ già architetti junior ­ si confron­ viviamo e che ci domanda cura”. tavole e modelli in scala, saranno
gli ipermercati. Lodi è la provincia con la superficie formatica: Lodi è ultima per consumo complessivo, tano dunque con gli eventi reali “Il Parco – aggiunge Luigi Taren­ esposti presso la galleria del Cen­
di metri quadrati ogni 100 abitanti (24,7) superiore insieme a Sondrio con 6 milioni, mentre la provin­ del mondo agganciandosi ai temi zi, consigliere delegato di Casci­ tro per la Ricerca del Parco in via
in Lombardia. Seguono, a distanza di circa 7 punti cia di Milano detiene il primato dei consumi con 34 più importanti dell’esposizione na Codazza – è cosciente dell’im­ Einstein, e rimarranno visitabili
Sondrio con 17 metri e Brescia con 16,7. A non ingo­ milioni. internazionale con cui, peraltro, portanza di comunicare la sua at­ dal 4 all’11 febbraio.
losire i lodigiani, nel 2009, invece, sono stati i piccoli Cri. Ver. il Parco di Cascina Codazza già tività ed i risultati delle sue ricer­ Andrea Caruso
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 13
il Cittadino
San Donato
INSIEME AD ALTRI DUE COMPAGNI, CHE SONO RIUSCITI A FAR PERDERE LE TRACCE, STAVA CARICANDO DEL NICHEL SU UN TIR RUBATO

Fugge nella fogna dopo il colpo, preso


Sorpreso dai carabinieri si nasconde nel colatore ma viene scoperto
n Stavolta il colpo non è riuscito
perché i carabinieri del nucleo
operativo e radiomobile di San
Donato hanno intercettato per
tempo i ladri che nella notte tra
«Il campo appena sgomberato
domenica e lunedì avevano ru­
bato un tir che doveva servire
per impadronirsi di un grosso
è stato comprato dai nomadi»
carico di nichel presso un’altra n «Il campo
azienda di San Donato, alle spal­ rom di Vaiano
le dello svincolo sulla tangenzia­ Valle, sempre
le: poco meno di tre tonnellate di nella zona di
materiale, per un valore sul Chiaravalle, in
mercato addirittura maggiore realtà è di pro­
del rame, pari a circa 50mila eu­ prietà degli
ro. Sarebbe poi stato rivenduto, stessi nomadi:
forse per coniare monete false come Lega nord
immesse illegalmente sul mer­ faremo comun­
cato. que pressioni
Ma i tre rom, responsabili del affinché da par­
furto, sono stati scoperti e uno te del comune di
di essi arrestato dopo un breve Milano ci siano
inseguimento: si tratta di S. N., celeri control­
un giovane di 19 anni nato in li». La novità è
Germania, pizzicato mentre si emersa ieri da
nascondeva in un canale di scolo u n c o n f ro n t o Famiglie di rom dopo lo sgombero avvenuto a Vaiano Valle
vicino alla rete dell’alta veloci­ tra l’onorevole
tà. Ieri è stato processato per di­ “lumbard” Marco Rondini e il vo di via Sant’Arialdo dietro il ci­
rettissima a Milano con confer­ prefetto di Milano Gian Valerio mitero di Chiaravalle, il parla­
ma della custodia in carcere a Lombardi. Dopo lo sgombero di mentare del Carroccio ieri matti­
San Vittore. Gli altri due compli­ settimana scorsa, in cui è stato na è tornato infatti a sollecitare
ci sono riusciti a dileguarsi ed I militari con il tir rubato dalla banda di rom per caricare tre tonnellate di nichel sottratte in un’azienda di San Donato smantellato l’insediamento abusi­ nuovi interventi per riportare un
ora sono attivamente ricercati clima di legalità in tutta la fran­
dai carabinieri della compagnia gia meneghina ai confini con la
di San Donato. frazione di Poasco. Ma dal nuovo
La dinamica dei fatti è stata così colloquio è emerso un inatteso ri­
ricostruita: la notte scorsa,
quando evidentemente pensava­ T ANTI CONSENSI MA ANCHE QUALCHE CRITICA SUL PREZZO D’INGRESSO E LA MANCANZA DI SERVIZI AGGIUNTIVI svolto. «In base alle stime ufficiali
­ sottolinea Rondini ­, si parla di
no che la sorveglianza sarebbe un centinaio di rom insediati nel­
stata minima, i malviventi sono
riusciti a penetrare all’interno
di uno stabilimento a Sesto Ulte­
riano (San Giuliano Milanese),
presso la Milba Trans Spa: con
un tronchese hanno tagliato la
La nuova pista fa subito il pienone le catapecchie agricole. Si tratta
di un terreno di cui sono proprie­
tari, ma dove non ci sono assolu­
tamente le condizioni di abitabili­
tà. È probabile che anche parte
degli allacciamenti siano abusivi
catena e preso possesso di un ca­
mion nel parcheggio, avviato
con dei cavi elettrici, e guidato
Duecento persone all’apertura della struttura a Metanopoli e comunque in quel lotto di terre­
no mancano i presupposti richie­
sti per legge per ospitare insedia­
fino a San Donato dove c’era un n L’inaugurazione della pista di Sulla pista si può pattinare senza li­ menti abitativi. Pertanto, se per il
carico di nichel pronto per esse­ pattinaggio domenica ha fatto il miti di tempo. «A me avevano spie­ momento non è possibile effettua­
re trafugato. Il custode, che si è pienone di sandonatesi. Tanti i cit­ gato dove avrei trovato la pista di re lo sgombero, auspichiamo che
accorto dell’assenza di un mez­ tadini accorsi, un po’ per curiosità pattinaggio ­ commenta Lino Pa­ in tempi celeri da palazzo Marino
zo, ha composto il 112. Una pat­ un po’ per passione, all’interno del lumbo ­, però all’interno del centro partano controlli, che documente­
tuglia era in zona ed è stata “pi­ centro sportivo ex Snam, in via Ca­ non ho trovato nessuna segnalazio­ ranno la situazione, affinché pos­
lotata” con il sistema satellitare viaga 4. Gli organizzatori del “Club ne per poterla raggiungere. Sarebbe sano seguire anche in questo caso
di cui era dotato il veicolo pesan­ del ghiaccio” fanno sapere che c’è utile allestire un distributore di bi­ azioni concrete». La Lega nord,
te e di cui probabilmente erano stata una buona affluenza di patti­ bite all’interno dello stesso capan­ che nel dicembre scorso scese in
ignari i ladri. I militari hanno natori, almeno duecento persone. none. Il bar è nell’area della piscina campo con una fiaccolata per lan­
seguito il tragitto dei rom, che Tante anche le richieste di prenota­ e con i pattini ai piedi non si può ciare un appello alle autorità
da Civesio si sono poi fermati zione per i corsi che partiranno già raggiungere. Ho anche notato che competenti, chiedendo dei segna­
nella zona di via Buozzi. Il ca­ in questi giorni. «Abbiamo avuto ci sono pochi numeri per i pattini li concreti rispetto alla situazione
mion sospetto era fermo all’in­ circa duecento iscrizioni alla prima per i bambini. Sicuramente con il di abusivismo legata a nuclei di
terno del piazzale della Cofer­ lezione, gratuita e dimostrativa, dei tempo molte cose verranno siste­ zingari stanziati nella zona, si
metal: un rom era dentro l’abita­ nostri corsi che partiranno a breve ­ mate». Il commento di molti cittadi­ mostra quindi pronta a fare pres­
colo, un altro guidava un mulet­ dicono gli organizzatori ­. Ovvia­ ni, concordi nel giudicare l’iniziati­ sing affinché scattino tempestive
to con il quale stava caricando mente bisogna vedere quante per­ va molto bella, è stato sul prezzo verifiche. Lo stesso vicesindaco
lastre di nichel nel rimorchio, il sone decideranno poi di continuare d’ingresso: «Sono contenta di que­ di Milano Riccardo de Corato pro­
terzo soprintendeva alle opera­ con le lezioni. Abbiamo avuto molte sta nuova proposta qui a San Dona­ prio nei giorni scorsi aveva an­
zioni. Quando la pattuglia si è richieste sia tramite telefono sia at­ to. Ho trovato il prezzo d’ingresso nunciato l’intenzione di provve­
avvicinata per controllare che traverso la posta elettronica. Quello però molto alto, soprattutto perché dere in tempi brevi a sgomberare
fosse quello il tir rubato, i com­ che abbiamo cercato di creare è una si tratta del giorno d’inaugurazio­ La nuova pista sul ghiaccio è stata presa d’assalto dagli appassionati sandonatesi anche l’area di Vaiano Valle. La
ponenti della banda si sono mes­ struttura sportiva, dove poter por­ ne. Con il tempo si alzerà addirittu­ notizia fu immediatamente salu­
si a correre scavalcando la re­ tare avanti una disciplina». All’in­ ra il prezzo? Spero proprio di no» tata con favore dai comitati citta­
cinzione e disperdendosi sfrut­ terno del “palazzetto”, a garantire dice Marisa Miragliotta. «Mancano dini della zona, i quali nei mesi
tando l’oscurità. Niente da fare l’ordine e la sicurezza, sei persone i bagni! Io ho avuto dei problemi scorsi si erano anche uniti in una
per i carabinieri che dopo un dello staff. Dal punto informazioni, con mio figlio ­ dichiara Roberto De protesta per la situazione della li­
breve inseguimento sono stati all’area self­service del ritiro patti­ Paolis ­. Soprattutto se si pensa nea 77, il bus frequentato dai no­
costretti a tornare indietro. Pro­ ni, a chi garantiva la sicurezza sia d’organizzare dei corsi con dei madi, i quali a dire degli altri pas­
prio in quel momento un milita­ all’interno sia all’esterno della pi­ bambini piccoli avrebbero dovuto seggeri oltre a non pagare il bi­
re ha notato un’ombra: era uno sta. I diretti interessati cosa ne pen­ pensare anche a questo. I servizi glietto sarebbero dediti a compor­
dei rom fuggiti, accucciato nel sano di questa nuova struttura? più vicino alla struttura sono nella tamenti poco civili. Ma dopo le re­
canale di scolo vicino alla ferro­ «L’ho trovata una bella iniziativa ­ piscina, ma per poterci andare biso­ centi verifiche, probabilmente ef­
via. Scoperto è stato ammanetta­ dichiara Mara Crivellaro ­. Proba­ gna togliersi i pattini. Per un bam­ fettuate proprio per programma­
to. Si tratta di un nomade, di ori­ bilmente il prezzo del biglietto d’in­ bino piccolo questa non è un’opera­ re un nuovo intervento da parte
gine tedesca, che pur senza fissa gresso per i bambini è troppo eleva­ zione così facile e veloce. Sono sicu­ delle forze dell’ordine, l’iter do­
dimora risiede in Italia al campo to. Alcuni di questi provano a patti­ ro che durante la prima lezione mio vrà prendere un’altra piega.
di Baggio. Già a luglio dei rom nare solo per cinque minuti e poi figlio avrà problemi per la mancan­ «L’acquisto di terreni da parte dei
avevano cercato di rubare un ca­ escono subito perché non gli piace. za del bagno». Ma nella pista di pat­ rom ­ spiega Rondini ­, sta diven­
mion che trasportava nichel a Forse si doveva pensare a un prezzo tinaggio c’è posto anche per poter tando una pratica alquanto diffu­
Sesto Ulteriano. I carabinieri di leggermente più basso per i bimbi. sognare: «Mia figlia appena ha sa­ sa, ma di fatto non cambia niente.
San Giuliano li avevano insegui­ Sicuramente tornerò e voglio iscri­ puto che ci sarebbe stata la pista è In quanto per ragioni di sicurez­
ti ed erano riusciti a recuperare vere mio figlio al corso, speriamo stata molto contenta ­ ha commen­ za, le abitazioni devono risponde­
il carico. Ora si cercano collega­ vada bene». Il biglietto d’ingresso tato una mamma ­. Si iscriverà a un re a determinati requisiti, che
menti tra i due furti. alla pista di pattinaggio costa 5 eu­ corso avanzato. È il suo sogno». certo non vengono rispettati».
Emiliano Cuti ro e il noleggio dei pattini 2 euro. Jennifer Marfia Anche i più piccoli hanno partecipato numerosi al taglio del nastro della struttura Giulia Cerboni
14 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
San Giuliano
LA SCADENZA È NELL’ACCORDO CON GLI OPERATORI PRIVATI IMPEGNATI NEL RECUPERO DELL’EX BLUE RESIDENCE PADANA SERVIZI

Intesa con la Dhl,

La stazione di Zivido è a rischio scongiurato il taglio


di settanta lavoratori
n Scongiurato il licenzia­
mento per i 70 lavoratori
della Padana servizi che
nelle scorse settimane si

Se entro il 28 febbraio l’iter non parte, non si farà più sono più volte uniti in pic­
chetto di fronte ai cancelli
della Dhl di via Basento a
Sesto Ulteriano. La protesta
AL CARREFOUR n Per la futura stazione di metro­ consiglio comu­ era nata dall’interruzione
politana leggera di via Tolstoj, di nale di giovedì da parte della nota società
Uno scatolone cade cui si parla da circa dieci anni, è
partito il conto alla rovescia: en­
in cui le forze
politiche si so­
di spedizioni del rapporto
di lavoro con la loro coope­
sul viso di una donna tro il 28 febbraio il comune di San
Giuliano, insieme alla Regione e
no confrontate
sulla mozione
rativa, che aveva originato
una cordata di esuberi da
mentre sta lavorando ad una rosa di enti competenti
dovrà tirare le fila, dando risvolti
del Pdl, che è
stata approvata
parte degli addetti allo smi­
stamento pacchi presso i
n Le finisce uno scatolone concreti al progetto sulla carta. all’unanimità, magazzini di via Rubattino
addosso, una dipendente Altrimenti la scommessa in no­ riguardo i disa­ a Milano. Ieri sia la Dhl che
del Carrefour finisce in me della mobilità rischia di anda­ gi dei pendola­ la Cub (Confederazione
ospedale. L’incidente si è re in fumo. Le scadenze furono ri. Nel corso unitaria di base) hanno
verificato nella prima mat­ definite nell’ambito della partita della discussio­ annunciato la soluzione
tinata di ieri nel super­ per lo sviluppo dell’area ex Blue ne sia gli espo­ individuata. «L’accordo ­
mercato sulla via Emilia. Residence il cui iter ha trovato nenti della lista mette in evidenza la Dhl ­
Secondo una prima rico­ sbocco l’anno scorso con un Ac­ “Fare bene la prevede la cassa integrazio­
struzione dei fatti, una cordo di programma che fu sotto­ città”, che il ca­ ne in deroga valida fino al
dipendente di 51 anni scritto dall’ex sindaco Marco To­ pogruppo di Si­ 31 dicembre 2010 per 53
(A.N. le iniziali della don­ ni e dall’assessore regionale al nistra ecologia lavoratori della Padania
na residente a Pandino) territorio Davide Boni. In base al­ e libertà hanno Servizi. I rimanenti 13 di­
era impegnata a sistemare l’accordo ufficiale, gli operatori fatto presente pendenti della Padana Ser­
una serie di scatoloni su privati dovranno finanziare la re­ che i ter mini vizi si sono spontaneamen­
uno scaffale. Improvvisa­ alizzazione di una struttura, pre­ per dare certez­ te dimessi e sono stati rego­
mente, però, uno scatolone vista nell’area di via Tolstoj, dove ze al nuovo ser­ larmente liquidati: questo
è caduto finendole addosso in futuro dovrebbero fare tappa i vizio, che ha al­ accordo assicura tranquilli­
all’altezza del volto. Sul convogli diretti verso la metropo­ le spalle un lun­ tà economica e contributiva
posto è accorsa un’ambu­ li in base ad una programmazio­ go iter, sono in ai lavoratori». Mentre la
lanza della Croce bianca ne di fermate frequenti e veloci. via di scadenza. Cub annuncia: «La novità è
di Melegnano, i cui sanita­ Gli obiettivi puntano infatti al Dall’altra parte che sarà garantita a 53 di
ri l’hanno prontamente decollo di un punto di interscam­ l’assessore ai loro la cassa integrazione
soccorsa. Per fortuna, co­ bio che dovrebbe andare a van­ trasporti Iginio in deroga, con l’anticipo del
munque, le sue condizioni taggio dei pendolari provenienti Granata nel pagamento della cassa, sa­
non hanno destato partico­ dalle zone a sud diretti verso Mi­ corso della se­ ranno quindi pagati mensil­
lari preoccupazioni. La lano, grazie all’utilizzo dei binari duta in aula ha mente, e che dal 18 genna­
donna era infatti vigile e della cosiddetta “linea lenta”, sottolineato che io, data del licenziamento,
cosciente, sebbene lamen­ che in base alle ambiziose inten­ sono previste a oggi, per accordo sindaca­
tasse una serie di dolori al zioni dovrebbero trasformarsi in Una ricostruzione al computer del complesso che sorgerà sulle ceneri dell’ex Blue Residence altre due ferma­ le, verranno regolarmente
volto colpito dallo scatolo­ una sorta di metropolitana di su­ te dei treni, ac­ pagati a stipendio pieno».
ne. I sanitari l’hanno tra­ perficie. Ma nel testo del docu­ mento non è arrivata più notizia Rogoredo ­ Lodi completamente cennando proprio a quella di via Ma la Cub, che dal canto
sferita al pronto soccorso mento, che nei mesi successivi al­ di passaggi ufficiali. A tenere al servizio del Passante ferrovia­ Tolstoj e ad un’altra a Sesto Ulte­ suo rivendica l’assunzione
del Predabissi, anche per­ la sottoscrizione fu poi ratificato d’occhio i tempi, mostrando par­ rio S1, in pratica una metropoli­ riano. A questo punto, ulteriori di tutti i lavoratori alle
ché la 51enne era appena dal consiglio comunale, a tal pro­ ticolare preoccupazione, è l’asso­ tana già pronta tra Lodi e Milano, sviluppi dovrebbero emergere stesse condizioni di prima,
rientrata al lavoro dopo posito è specificato: «Qualora ciazione spontanea di cittadini oggi ancora ampiamente sottou­ nel corso dell’incontro pubblico, ha anche richiesto per i
un recente incidente stra­ nell’arco temporale di 365 giorni “Promo Zivido”, che con un vo­ tilizzato anche con il nuovo ora­ in cui i cittadini alzeranno un ap­ prossimi giorni tramite
dale, a seguito del quale dalla data del 28.02.2009 non vi lantino dal titolo “A rischio la re­ rio Fs entrato nel vigore nel di­ pello rivolto alla squadra di cen­ Alsea «un incontro con la
pare abbia rimediato di­ fossero i presupposti per la rea­ alizzazione della fermata ferro­ cembre scorso. Chiediamo ai cit­ trosinistra capitanata dal sinda­ stessa Dhl». In ogni caso
verse ferite proprio all’al­ lizzazione della stazione ferrovia­ viaria di via Tolstoj”, ha promos­ tadini e alle forze politiche di co Gina Greco, ma anche alla Re­ dopo i ripetuti picchetti che
tezza del viso. In questo ria, l’importo delle “opere ag­ so un incontro pubblico sull’ar­ promuovere e sostenere le inizia­ gione, a Trenitalia, alla Provin­ hanno coinvolto il tratto
caso una prima diagnosi giuntive” pari a 3.048.448 euro gomento, che si terrà la sera del 9 tive tese a rimuovere gli ostacoli cia e al comune di Milano, chie­ industriale di Sesto Ulteria­
parla di un trauma faccia­ che l’operatore è tenuto a corri­ febbraio alle 21 presso lo Spazio per realizzare questa importante dendo un impegno concreto per no, per l’organico della
le, con i medici che l’han­ spondere, debba essere impiega­ comune di Zivido (di fronte alla opera». I lamentati ritardi per la dotare il territorio dello strategi­ Padana Servizi la vicenda
no sottoposta ai controlli to per la realizzazione di altre palestra). «L’avvio dell’alta velo­ definizione di questa partita so­ co servizio su cui non c’è più tem­ ha già avuto un risvolto
del caso. opere infrastrutturali di livello cità ­ fanno notare i cittadini ­, no stati portati all’attenzione dal­ po da perdere. positivo.
sovracomunale». Dal quel mo­ permette di realizzare la tratta la minoranza anche nel corso del Giulia Cerboni

IL CONSIGLIERE COMUNALE HA RICEVUTO L’INCARICO UFFICIALE DAI VERTICI REGIONALI

A Biondino le redini del Pdl locale:


«Sono pronto a dialogare con tutti»
n Il consigliere comunale Cor­ ganizzativo. Dal momento che Biondino ­, c’è massima apertu­
rado Biondino ha preso ufficial­ ritengo fondamentale che tutti i ra al dialogo, in base ai principi
mente in mano le redini del co­ passaggi siano di carattere col­ dello schieramento a cui appar­
ordinamento locale del Pdl di legiale, ho voluto partire da un tengo. Certo, chiedo che i valori
San Giuliano. L’incarico è stato confronto con i consiglieri. Do­ e le direttive dei nostri vertici
ufficializzato nei giorni sorsi podiché a breve verranno coin­ vengano rispettate da tutti. A
con una missiva siglata dai ver­ volti gli iscritti, anche perché San Giuliano per diversi mesi
tici regionali Romano La Russa ho intenzione di dare spazio ai sono mancati i dirigenti del par­
e Alessandro Colucci. Per il mo­ tito, pertanto sono pronto a met­
mento sarà coordinatore unico, n Il nuovo termi al lavoro».
almeno fino a quando non verrà coordinatore è Verranno così mossi i primi
affiancato da un altro esponen­ atteso però passi, in attesa che venga defi­
te proveniente dall’area Forza da un compito nito anche l’altro rappresentan­
Italia. te, con cui verrà poi «formata
Visto il clima arroventato da non facile: una squadra che nominerà il di­
una spaccatura all’interno del ricompattare rettivo». I lavori sono giunti al
popolo di centrodestra, che risa­ le fila dopo le nastro di partenza. E tra le sca­
le alla campagna elettorale, al ultime divergenze denze che vedranno la politica
nuovo punto di riferimento scendere in piazza, anche il Pdl
spetta anche il difficile compito di San Giuliano sarà alle prese
di dirimere le controversie in­ meritevoli, che hanno la voglia con l’impegno di dare un contri­
terne. Oggi stesso il nuovo ver­ e l’entusiasmo di for nire un buto alle elezioni regionali. Ri­
tice locale ha convocato un in­ contributo costruttivo». Insom­ guardo invece i temi stretta­
contro con tutti i portabandiera ma, l’avventura da parte del di­ mente legati al territorio, dalle
in aula consigliare del partito. retto interessato parte con le riunioni in programma sorti­
«In attesa che venga nominato migliori intenzioni. Ma riuscirà ranno linee e obiettivi che ve­
anche l’altro coordinatore ­ an­ a sanare i conflitti che dividono dranno in prima linea il princi­
nuncia ­, ho intenzione di ini­ in due fazioni gli esponenti lo­ pale simbolo di centrodestra.
ziare un lavoro di carattere or­ cali? «Da parte mia ­ riprende Giu. Cer.

STASERA

Un incontro per capire meglio il dramma afgano


n Il sipario stasera si alzerà sulla condizione mondo che necessita di un grande sostegno.
delle donne e degli uomini afgani, che vivono Soprattutto urgono aiuti rivolti all’infanzia,
in un Paese flagellato dalla guerra. L’iniziati­ alle donne e alle fasce deboli, sulla base degli
va, che si terrà a partire dalle 21 presso lo esempi di accoglienza maturati sul territorio.
Spazio comune di piazza Alfieri, è stata pro­ Ma c’è anche un altro appuntamento in pro­
mossa dall’associazione “Liberi pensieri”, in gramma per il 17 febbraio a partire dalle 20.30
collaborazione con l’associazione Rawa, nel­ presso il teatro Ariston, in cui si terranno
l’ambito del progetto Aquilone, grazie al quale momenti di spettacolo, con musica e intratte­
quest’anno ancora una volta è arrivato sul nimento, al fine di raccogliere fondi a soste­
territorio un gruppo di bimbi afgani, i quali a gno delle iniziative di collaborazione oltre
fronte della disponibilità di una cordata di confine che vengono promosse nell’ambito del
famiglie sangiulianesi hanno potuto conoscere progetto Aquilone. L’invito a prendere parte
una realtà diversa da quella caratterizzata da agli eventi è rivolto a tutti i cittadini, che po­
conflitti e paura. L’obiettivo è rivolto a dare a tranno prendere confidenza con questa realtà
coloro, che saranno il futuro di una terra de­ e allargare con il loro contributo la maglia
vastata, una speranza per il domani. Nella umanitaria, che ha già alle spalle una serie di
circostanza sarà l’ospite Mehmooda, membro scommesse vincenti. Le risorse raccolte an­
del sodalizio che ha creato un ponte di collabo­ dranno a finanziare i viaggi e i soggiorni dei
razione tra San Giuliano e l’Afghanistan, il più piccoli, insieme ad altri impegni che guar­
quale prenderà la parola per sensibilizzare i dano ad un futuro di pace, di amicizia e di
sangiulianesi sulla situazione di una parte di reciproca conoscenza tra i popoli.
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 15
il Cittadino
Sudmilano
MEDIGLIA n GLI ABITANTI DENUNCIANO STRADE SOMMERSE DAL FANGO, VIBRAZIONI E RUMORI: GIÀ PARTITA UNA LETTERA PER PODESTÀ

I “forzati” della Paullese alzano la voce


Proteste dei residenti di Vigliano, alle prese con il maxi cantiere
MEDIGLIA Strade sommerse dal
fango e mobili nei palazzi che
“traballano”. Non siamo nel bel
mezzo di un terremoto, ma a Vi­
gliano, lungo il cantiere per il
raddoppio della Paullese. Ormai
i cittadini della zona sono arriva­
ti al limite della sopportazione e
hanno provato a raccogliere fir­
me, a rivolgersi al comune di Me­
diglia e alla provincia di Milano.
Niente da fare: il continuo via­
vai, i lavori, portano inquina­
mento e tanto è il “traffico” che
alcuni cittadini hanno riferito di
sentirsi costantemente come se
fossero colpiti dal sisma.
«La situazione nella frazione del
comune di Mediglia è fortemente
compromessa, soprattutto in via
D’Aosta (dove è concentrato quasi
il cinquanta per cento della popo­
lazione viglianese, ndr) ­ protesta
il consigliere comunale Edoardo
Ceravolo, uno dei residenti ­: il
problema del cantiere per i lavo­
ri sulla Paullese è soltanto la ci­
liegina sulla torta che va a som­
marsi alle tante problematiche
esistenti. Vigliano, si sa, è il fa­
nalino di coda del comune di Me­
diglia forse anche per la sua loca­
lizzazione fra Paullese vecchia e
nuova, fatto sta che si è sempre
messo in atto poco o niente per
questo sfortunato quartiere». Il
disagio della
popolazione è Ecco cosa
stato espresso si vede
nei confronti dalle abitazioni
del presidente
della provincia
di Milano, Gui­
La situazione più grave La rabbia di Ceravolo: dei “forzati”
della Paullese
a Vigliano:
i residenti
do Podestà, at­
t r ave r s o u n a
lettera correda­
in via Amedeo D’Aosta «Nessuno fa niente» sono da tempo
sulle barricate
ta da alcune fo­
tografie. «La situazione di forte
disagio in cui versa la frazione a
causa del cantiere è da tempo a TRIBIANO n “BRACCIO DI FERRO” SUGLI APPARECCHI PER LA TELEFONIA: LA COMMISSIONE NON SI FARÀ
Crisi politica
vostra conoscenza ­ scrivono i re­
sidenti nella lettera inviata a Po­
destà ­, comprendiamo ovvia­
mente tale condizione ma, il
comportamento degli addetti e
dei responsabili dello stesso, nel
rispetto per chi ci vive è a nostro
Antenne, il sindaco è irremovibile a Mediglia:
nuove scintille
avviso da rivedere in toto. Le pol­
veri che vengono sollevate, e che
siamo obbligati ad inalare insie­
Lucente attacca le opposizioni: «Se vogliono vadano al Tar» dai “frondisti”
me alle esalazioni di gasolio, so­ TRIBIANO Non sarà una commissio­ testano. Mi riservo poi di vedere le
prattutto la mattina, sono ne a decidere la giusta collocazio­ 160 firme raccolte per il paese con n Il Pdl locale
un’enormità; se poi a questo ag­ ne delle antenne per i cellulari. I il porta a porta, perché se il 10 per contro
giungiamo la mancanza costante ripetitori rimarranno dove sono, cento della popolazione ha firma­ la Andena
della pulitrice nella via e il tran­ nei pressi dello stadio. Lo annun­ to, il 90 non l’ha fatto». (nella foto):
sito dei veicoli operativi che sol­ cia il sindaco Franco Lucente, che Discorso diverso per quanto ri­
cano ad alta velocità la stessa ar­ ribadisce la perfetta legalità della guarda la procedura seguita, a «Problemi
teria Amedeo D’aosta (unica via scelta intrapresa. «Se ciò non fos­ fronte dei rilievi sollevati dalla mi­ nei conti
abitativa adiacente al cantiere) se, perché i rappresentanti dell’op­ noranza, che ritiene che i pareri fa­ pubblici
dissestando l’asfalto e imbrat­ posizione non si fanno rappresen­ vorevoli di Arpa e vigili del fuoco non valutati»
tando di fango le automobili in tare da un legale per chiedere al siano stati espressi su una carto­
sosta, lascio immaginare lo stato Tar (Tribunale amministrativo re­ grafia che non rappresentava i rea­
nel quale siamo costretti a vivere gionale, ndr) di intervenire?», ta­ li insediamenti abitativi del quar­ MEDIGLIA Se la crisi di maggioranza
e convivere. Pertanto ­ aggiungo­ glia corto il primo cittadino. Que­ tiere. «Gli enti hanno bisogno del nel centrodestra medigliese è in
no i residenti nella lettera invia­ sta è in sintesi la risposta alla peti­ Piano regolatore e noi l’abbiamo pieno sviluppo, il gruppo del Popo­
ta a Podestà ­ chiediamo un in­ zione che nei prossimi giorni ver­ fornito ­ dice Lucente ­, ma è chia­ lo della libertà ostenta invece gran­
tervento immediato del persona­ rà consegnata presso gli uffici co­ ro che le case nuove non sono nate de compattezza sia a livello comu­
le preposto, così da poter risolve­ munali, che si basa sulla protesta da qui a un anno. E gli enti hanno nale sia a livello provinciale: è arri­
re in piccola parte queste proble­ dei residenti di via Liberazione, potuto verificare la situazione così vata infatti la designazione ufficia­
matiche alle quali si può e si de­ via XXV aprile e via Parri. I citta­ com’è oggi: dico solo che su questo le dei due nuovi coordinatori del
ve trovare un immediato rime­ dini contestano il posizionamento capitolo le osservazioni della mi­ partito a Mediglia, individuati in
dio». delle apparecchiature radio, trop­ noranza non hanno alcun pregio. Paolo Bianchi, ex vicesindaco, e
Della questione si era interessa­ po vicine alle case, tanto da susci­ Aggiungo poi che quando la mino­ Lorenzo La Porta, ex coordinatore
to anche l’ex assessore ai lavori tare paure per le conseguenze sul­ ranza dice di non essere stata in­ di Forza Italia. Insomma: si tratta
pubblici Lino Porcelli, avanzan­ la salute ed effetti negativi sul va­ formata come la popolazione, noi di due esponenti del gruppo che ha
do anche una richiesta per mi­ lore degli immobili. Il municipio di Tribiano, al centro delle polemiche per il caso delle antenne abbiamo eseguito gli atti dovuti a creato la “fronda” in maggioranza,
gliorare il servizio scolastico (ri­ «Se mi si dimostra che sono stati partire dalla notifica della delibe­ dando forma in consiglio comunale
pristinando una vecchia corsa commessi errori ­ dice Lucente ­, esiste una documentazione scien­ to, nemmeno commento. È chiaro ra, che ricordo ha un iter iniziato al gruppo del Pdl.
scomparsa da Vigliano), ma an­ io sono disposto a fare un passo in­ tifica che esprima con certezza le che qui si fa propaganda: le deci­ nella legislatura passata, due anni Il documento che consolida gli in­
che in questo caso di risposte dietro. Di fronte alle motivazioni conseguenze nefaste paventate per sioni prese non possono piacere a fa, quando c’era una maggioranza carichi arriva dal coordinamento
non ne sono state date. addotte penso però che non ci sia la salute: Quanto alla tesi sul valo­ tutti e se una parte le apprezza, si diversa dalla nostra». provinciale, siglato da Alessandro
Emiliano Cuti niente di reale nella petizione: non re delle case, che verrebbe intacca­ trovano sempre coloro che le con­ E. C. Colucci e Romano La Russa. Ora il
gruppo intende continuare sulla li­
nea intrapresa per dare una scossa
A COLTURANO «all’immobilismo del comune di
Mediglia».

Peschiera, il Pdl ingloba l’assessore: Lascia l’auto in strada dopo l’incidente,


la ritrova demolita a sassate dai vandali
Emblematiche sono, in questo sen­
so, secondo i rappresentanti del
Pdl, le nomine sindacali dei re­
sponsabili del settore lavori pubbli­

la Bruschi passa con i berlusconiani n Lascia l’auto sul bordo della strada dopo un incidente e
la ritrova, il giorno dopo, demolita a sassate dai vandali.
Come se non bastasse, dovrà pagare una multa per “intral­
ci. Dall’insediamento della giunta
Andena nel 2006 si è atteso per qua­
si un anno la designazione del re­
sponsabile di settore: «Ad inizio
PESCHIERA Carla Bruschi aderi­ suo gruppo ave­ Buona parte dei sostenitori della cio di suolo pubblico”. È successo nel fine settimana a Col­ 2007 ­ scrivono i “frondisti” ­ viene
sce al Popolo della libertà: lo ha va ottenuto 475 lista civica “Peschiera nel Cuo­ turano, frazione Balbiano, a un 30enne residente a Tavaz­ nominato un responsabile che vie­
annunciato durante l’incontro di preferenze, il re” seguiranno la sua scelta: zano. La sua auto, una “macchinetta” 50 di cilindrata e ne sostituito dopo due anni con la
domenica sera, organizzato dal 3,6 per cento. «Farò e faremo politica attiva senza targa, era andata a sbattere nella notte fra venerdì e nomina del responsabile attuale».
centrodestra a Peschiera in vista L’ e s p e r i e n z a con il Pdl ­ ha affermato la Bru­ sabato contro il marciapiede in via Melegnano, subito dopo Il risultato di tale politica? «La sede
della campagna elettorale per la politica non le schi ­. Il mio impegno è indiriz­ l’incrocio con la provinciale 159 “Sordio­Bettola”, e aveva comunale ferma e i ritardi nelle
ricandidatura di Formigoni. «Il manca: in città zato a un obiettivo: lavorare af­ perso una ruota. Solo il sabato mattina, intorno alle 9.30, è opere».
Pdl ­ ha detto la Bruschi ­ è il par­ ha ricoperto la finché si consolidi l’unità del stata ritrovata da una pattuglia del consorzio Nord Lodigia­ Infine, per quanto attiene al bilan­
tito che maggiormente si ricono­ carica di asses­ partito a Peschiera». Il coordina­ no, ma a quel punto il mezzo era ormai in pessime condi­ cio, si contesta la mancanza di pro­
sce nei progetti che come lista ci­ sore allo sport tore locale del Pdl, Adriano De zioni, con tutti i finestrini rotti e il semiasse anteriore grammazione dei fabbisogni, delle
vica ci eravamo ripromessi di dal 1990 al 1992, Micheli, accoglie con entusia­ spezzato. Nel giro di poco tempo è stato rintracciato il pro­ entrate e delle opere. «La problema­
portare avanti; costituisce il sog­ e assessore al­ Carla Bruschi smo la neo iscritta: «Considero prietario, che ha spiegato agli agenti di aver avuto un inci­ tica situazione dei conti pubblici ­
getto politico che meglio rappre­ l’urbanistica l’adesione di Carla Bruschi al dente durante la notte. Non ha spiegato però perché abbia viene detto dal Pdl ­ non è stata va­
senta i nostri valori. Ecco perché dal 1995 al 1999. Negli ultimi die­ partito come una diretta e logica lasciato l’auto in quel punto, praticamente sulla sede stra­ lutata in tempo utile, arrivando a
non c’è incoerenza nella mia ci anni non ha svolto militanza conseguenza del lavoro comune dale, e come abbia fatto a ritornare a casa. Gli agenti stan­ una situazione paradossale: avere
scelta: si tratta di dare continui­ attiva, dedicandosi al volontaria­ sviluppatosi in maniera profi­ no quindi vagliando la sua testimonianza per capire come soldi in cassa e non poterli utilizza­
tà a un percorso». to e all’organizzazione di eventi. cua. Ne è testimonianza l’impe­ siano andati esattamente i fatti, ma quello che sembra già re. I consiglieri ritengono pertanto
Carla Bruschi, 52enne, impren­ Dopo la vittoria del centrode­ gno che sa dare in ter mini di certo è che l’auto sia stata vittima di un raid vandalico e che i risultati raggiunti dalla attua­
ditrice di Peschiera, alle elezioni stra, era entrata come assessore quantità e qualità nel suo agire che durante la notte sia stata presa a sassate. In ogni caso le amministrazione siano di molto
comunali del giugno 2009 si era “tecnico” nella squadra del sin­ come assessore: un vero e pro­ il proprietario è stato multato. L’auto, invece, è stata porta­ inferiori alle attese e alle potenzia­
presentata a capo della lista civi­ daco Falletta, con deleghe alle prio impulso alla giunta Fallet­ ta via da un carro attrezzi di Baggi, contattato subito dopo lità della coalizione che si è presen­
ca “Peschiera nel Cuore”, candi­ pari opportunità, gemellaggi, po­ ta». i rilievi di rito. tata ai cittadini nel 2006 con un pro­
dandosi alla carica di sindaco: il litiche giovanili e grandi eventi. Valerio Esposti gramma preciso e impegnativo».
16 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Melegnano
PRESENTATI IN CONSIGLIO COMUNALE IL BILANCIO DELLA KERMESSE E LE LINEE GUIDA FUTURE: A RISCHIO IL TRADIZIONALE LUNA PARK

Il Perdono in “rosso”, si corre ai ripari


Edizione 2009 in perdita, si pensa a una rivoluzione pubblicitaria
n Conti in “rosso” per la Fiera del
Perdono, spunta l’ipotesi di priva­
tizzare la raccolta pubblicitaria. La
massima kermesse cittadina ha
monopolizzato l’ultimo consiglio
Incendio nella palazzina Aler:
comunale. «L’edizione 2009 della
Fiera ­ hanno spiegato gli ammini­
stratori ­ ha chiuso con una perdita
attese le verifiche dei tecnici
di 48mila euro». Le opposizioni n Incendio nella palazzina Aler, to, il 43enne e l’anziana madre
hanno colto la palla al balzo per sono due gli appartamenti inagi­ continuano ad alloggiare all’ho­
partire all’attacco. «La Fiera 2009 ­ bili. Nei prossimi giorni gli inge­ tel Telegrafo in via Zuavi a spese
ha incalzato Pietro Mezzi, ex sinda­ gneri dell’Aler saranno a Mele­ del comune, che ad ogni modo ha
co ed oggi capogruppo di “Melegna­ gnano per verificare le modalità sollecitato l’Aler a trovar loro
no sostenibile” ­ ha mostrato una di intervento. Subito dopo aver una nuova sistemazione. Gli in­
serie di criticità soprattutto nel­ domato le fiamme, infatti, sabato quilini delle case Aler in via To­
l’area della propaganda, dove le en­ pomeriggio i vigili del fuoco han­ scana, intanto, esortano chi di do­
trate non hanno raggiunto neppure no dichiarato l’inagibilità non so­ vere «a sostituire le bombole di
i 2mila euro». Concetti ribaditi da lo dell’appartamento al primo gas presenti nelle abitazioni con
Alessandro Massasogni, consiglie­ piano dove si è scatenato l’incen­ un sistema più sicuro».
re comunale del Partito democrati­ dio, ma anche di quello al piano Quanto alla dinamica dell’inci­
co. «Occorre investire sulla comu­ superiore, dove il rogo ha dan­ dente di sabato pomeriggio, infi­
nicazione ­ ha ribadito Massasogni neggiato gran parte del pavimen­ ne, in queste ore gli inquirenti
­, magari affidandosi a un soggetto to. Di qui la drastica decisione hanno sciolto gli ultimi dubbi.
terzo per quanto riguarda la raccol­ dei pompieri, per cui ora sono Tutto è nato da una grave legge­
ta pubblicitaria e l’aspetto divulga­ due le famiglie fuori di casa. Ol­ rezza del 43enne che, per cercare
tivo dell’evento». tre al 43enne che abita con la ma­ il gatto scomparso, si è fatto luce
La replica di Marco Lanzani, asses­ dre di 73 anni nell’abitazione an­ con l’accendino sotto il divano di
sore alla Fiera, è giunta a stretto gi­ data a fuoco, infatti, anche la cop­ casa. Improvvisamente, però, il
ro di posta: «Negli ultimi anni ­ ha pia di anziani coniugi che abita tessuto infiammabile del sofà ha
affermato ­ la kermesse ha sempre al piano di sopra è stata costretta preso fuoco, con l’incendio che
registrato un differenziale negati­ a lasciare il proprio appartamen­ ben presto si è propagato al sog­
vo, per cui ritengo si tratti di un to. giorno e all’intera abitazione.
trend ormai consolidato negli anni. Già nella serata di sabato, co­ Il rogo, che i vigili del fuoco di
Fermo restando che la Fiera 2009 ha munque, i tecnici dell’Aler hanno Milano e Lodi hanno spento in
ottenuto un ottimo successo. Ad compiuto un sopralluogo nella poco più di mezz’ora, ha raggiun­
ogni modo ­ ha continuato l’assesso­ palazzina di via Toscana a nord to anche il resto dello stabile. Sul
re alla partita ­, concordo sulla ne­ di Melegnano. Entro la fine della posto sono accorsi i carabinieri,
cessità di rafforzare gli aspetti co­ settimana, poi, in città faranno gli agenti della polizia locale e i
municativi della kermesse. Stiamo tappa gli ingegneri strutturisti soccorsi sanitari che, dopo aver
studiando interventi mirati sui dell’istituto, ai quali sarà affidato evacuato l’intera palazzina, han­
mezzi pubblici di Milano, ma stia­ il compito di fare una prima sti­ no trasferito in ospedale 6 inqui­
mo vagliando anche la possibilità ma dei danni e delle operazioni di lini rimasti leggermente intossi­
di affidare gli aspetti pubblicitari a recupero. Dopo l’intervento dei cati.
una società esterna al comune». La Fiera del Perdono porta ogni anno nelle vie di Melegnano migliaia di visitatori dal Sudmilano e dal Lodigiano servizi sociali di palazzo Brolet­ S. C. 
Nella seduta di consiglio sono stati
tratteggiati anche i punti forti della
Fiera 2010. «Puntiamo a rafforzare LAVORI PUBBLICI
l’aspetto agricolo e zootecnico nel
pieno rispetto delle tradizioni fieri­
stiche e storiche locali ­ ha dichia­ IL NEOSEGRETARIO DEI DEMOCRATICI ANALIZZA LA SITUAZIONE POLITICA LOCALE
rato Ennio Caselli, presidente del
comitato Fiera ­. Vogliamo quindi
migliorare sia l’esposizione di ani­
mali nella zona del castello Medi­
ceo sia la tensostruttura in piazza
Matteotti». La gestione di alcuni
Ninfo: «Tante parole e pochi fatti»
spazi cittadini sarà affidata ai co­
mitati di residenti e ai commer­
cianti, mentre in piazza Vittoria a
farla da padrone saranno le associa­
Bellomo nel mirino del “nuovo” Pd
zioni. n «Il Partito democratico a Mele­ “vendoliani” e che non ne hanno voluto sapere
Sono invece in forte dubbio le gio­ gnano punta a quota cento tessera­ via di questo nè di votare, nè di entrare nel di­
stre, che sono sempre state un pun­ ti. La città? È amministrata come passo con le rettivo...
to forte per la Fiera. «È infatti venu­ tutta l’Italia dal centrodestra: a “etichette”? «Io invece dico che c’è bisogno del
ta meno l’ex area Enel in via 23 suon di annunci e parole. Sostanza, «In ogni contesto loro contributo e quindi li invito a
Marzo ­ hanno detto gli organizza­ poca». Si presenta così Dario Ninfo, locale fatalmente valutare le loro scelte. Si tratta di
tori ­, ma sinora non è stata trovata 35 anni, nuovo portavoce del Pd lo­ tendono a stem­ due persone preparate e ci sarà bi­
una soluzione alternativa». Dal cale, eletto dal congresso cittadino perarsi le diffe­ sogno di loro».
fronte delle opposizioni, inoltre, del 16 gennaio. renze su argo­ È finita l’era dei partiti di massa.
non sono mancate osservazioni. Ninfo: ha davanti a sé tre anni di menti enormi co­ Quelli che ci sono, spesso sem­
«La Fiera del Perdono ­ ha detto mandato che incroceranno le co­ me i temi etica­ brano copie­carbone: sindaci, as­
Elettra Sabella, capogruppo del Pd ­ munali del 2012 e può contare su mente sensibili o sessori, consiglieri si mettono
deve connotarsi come attività speci­ una cinquantina di melegnanesi le riforme econo­ Dario Ninfo anche nei direttivi. Lei è preoc­
fica di un’amministrazione comu­ con tessera Pd. Pochi? miche. C’è però cupato?
nale». Maurizio Margutti (Sinistra «Non deve essere un assillo quello un argomento su cui essere chiari «Lo sono quando un assessore, o
e libertà) ha invece esortato «a defi­ di portare il Pd a ricalcare ovunque nelle posizioni, ed è la forma del peggio un sindaco, è sia nel partito
nire con chiarezza il ruolo del comi­
tato Fiera», mentre Mezzi punta
«sull’allargamento della kermesse
nei comuni limitrofi». Il consigliere
Al via il cantiere del centro la consistenza di chi viene a votare
alle “grandi primarie” per il segre­
tario nazionale, a Melegnano 772
persone lo scorso ottobre. Non si
partito. I suoi confini esterni ed in­
terni. L’idea che si ha del partito
cambia eccome, anche restando
dentro la dimensione comunale.
sia nell’amministrazione. Non vedo
contraddizione invece con un consi­
gliere».
E di Melegnano oggi, cosa pensa?
del Pdl Roberto Modini ha infine ri­ n Entrano nel vivo i lavori sulla ra che circonda la piazza del co­ può pensare che ogni simpatizzante Qui sì che possono emergere dei «Melegnano è, in piccolo, quel che è
lanciato «sull’aspetto convegnistico piazza del comune. Gli operai mune saranno realizzate due diventi un iscritto. Però la questio­ contrasti veri». l’Italia con Berlusconi. Un Paese
da legare a Expo 2015», mentre per hanno demolito il corpo scale dal rampe d’accesso, che renderanno ne di allargare la base di persone Appunto: al congresso del 16 gen­ con tantissime parole e pochi fatti.
Andrea Caliendo (gruppo indipen­ lato di via Conciliazione, che sarà fruibile il centro città ai pedoni, coinvolte esiste. Per questo puntia­ naio si è registrata la “dissiden­ E anche poca informazione vera, in
dente) «è necessario individuare sostituito da un sistema di rampe, ai ciclisti e ai soggetti diversa­ mo a cento tesserati». za” dei due relatori della mozio­ fondo: di tante cose, tipo l’ex Enel,
un’area divertimenti ad hoc». così da eliminare le barriere ar­ mente abili. La conclusione dei la­ Quanto conta a Melegnano esse­ ne Marino, gli ex assessori Um­ in realtà sappiamo poco o nulla».
Stefano Cornalba chitettoniche. Ai lati della fiorie­ vori prevista per la fine di marzo. re “bersaniani”, “mariniani”, berto Poggi e Sandro Potecchi, E. D.

AZIENDA vicinanze Lodi

3 AZIENDE E
ATTIVITÀ NEGOZI 14 LAVORO
OFFERTE
CERCA CAPITURNO
E OPERATORI MACCHINE
STAMPAGGIO MATERIE
PLASTICHE A INIEZIONE,
con esperienza, disponibili
a lavorare su tre turni, sabato
e domenica compresi.
Inviare curriculum a:
Pubblimedia Srl ­ Rif.3 ­
Via Cavour, 31
CENTRO abbronzatura nelle vicinan­ CONCESSIONARIA auto con sede in 26900 Lodi (Lo)
ze di Codogno ben avviato vende. Lodi cerca meccanico con esperienza
Per informazioni n. 0372.730564 e conoscenza elettronica / elet­
tromeccanica. Ottima retribuzione CEDESI ATTIVITA’
CENTRO estetico e benessere ben adeguata alle effettive conoscenze e PUB­RISTORANTE
avviato nelle vicinanze di Codogno capacità. Telefonare per informazioni
disponibile alla vendita/affittanza 0371.30755 ­ 35237 zona Caselle Lurani.
d'azienda. Per informazioni n. Per informazioni telefonare
335.7681624
al n. 340.3387788
LE OFFERTE
12 IMPIEGO
OFFERTE
DI LAVORO
E DI IMPIEGO
SI INTENDONO RIVOLTE
AD AMBOSESSI
(Legge N. 903 9-12-77
SOCIETA' elaborazione dati ricer­
ca contabile esperta/o. Per info te­ e
lefonare al n.02.48002763 N. 125 10.04.91)
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 17
il Cittadino
Paullo
IL VICARIATO DI PAULLO REGISTRA FENOMENI PREOCCUPANTI PER LA POVERTÀ: LO SCORSO ANNO SONO STATE AIUTATE 622 PERSONE

Sempre più italiani travolti dalla crisi


Lo confermano i dati 2009 del centro di ascolto della Caritas
n Una volta i poveri erano quasi
sempre stranieri, oggi le perso­
ne disperate sono italiane. Gen­
te che ha perso il lavoro, giovani
mamme sole con il loro bambi­
Sos da anziani e clandestini
no, cassintegrati. Una situazio­
ne giudicata drammatica nel
2009, ma che non accenna a dare
Le storie della disperazione
segnali di miglioramento nel­ n Ormai ci si arrangia come si accompagnata il centro di aiuto
l’anno in corso. Lo scenario che può per arrivare alla fine del alla vita, dove supportata psico­
si trovano di fronte i paullesi e i mese. E sono sempre di più le logicamente, ha deciso di mette­
comuni del vicariato, da Comaz­ persone che sono costrette a re alla luce il figlio. Temporane­
zo fino a Casalmaiocco, è intui­ mettere da parte l’orgoglio e a amente è stato poi concesso un
bile dal resoconto del 2009 del bussare alla porta della Caritas. aiuto in denaro per l’acquisto
centro d’ascolto Caritas di Paul­ Le storie sono tante, personalis­ dei beni di prima necessità. I re­
lo. Il suo coordinatore, il diaco­ sime e allo stesso tempo tenere. sponsabili della Caritas segnala­
no permanente Aldo Tava, ha Ovviamente ognuna di esse vie­ no poi il peggioramento della si­
consegnato il documento nelle ne custodita nel più stretto ri­ tuazione di grave indigenza de­
mani del vescovo di Lodi, monsi­ serbo. In realtà però ci sono an­ gli anziani, con un numero ele­
gnor Giuseppe Merisi, durante che episodi poco “simpatici”, vato di persone che richiede un
un incontro tenutosi presso che forse rendono però ancor aiuto, a volte non solo economi­
l’auditorium Piergiorgio Fras­ più l’idea del periodo di difficol­ co.
sati. tà. È successo per esempio che I volontari sono disponibili an­
Sono 622 le persone che si sono qualcuno per ricevere un sussi­ che al semplice ascolto di chi
rivolte al centro d’ascolto per i dio non abbia esitato a tentare chiede solo un po’ di attenzione.
colloqui, 195 per la prima volta. d’ingannare i volontari raccon­ In ultimo sono frequenti i casi di
«Nell’ultimo trimestre ­ ha spie­ tando storie false. Per rendere clandestini, persone che molto
gato il diacono ­ le persone di­ ancor più credibile le sue parole spesso hanno necessità di cure
sperate per il disagio economico si è pure presentato con figli mediche, ma che alla fine rinun­
sono aumentate gior no dopo È in aumento il numero degli italiani che si rivolgono alla Caritas per ricevere aiuto in un periodo di forte crisi economica non suoi, spacciandoli invece ciano ad andare in pronto soc­
giorno. Non solo stranieri come per dei piccoli che doveva man­ corso per la loro condizione di
prima, molti sono gli italiani. I tenere. irregolarità.
bisogni famigliari sono in au­ Insomma, chi lavora al centro Per le stesse ragioni i loro figli
mento: ci sono le spese per le vi­ d’ascolto e alla Caritas deve es­ vengono curati con rimedi “ca­
site ai bambini, le bollette, gli
affitti. Faccio un esempio: una
mamma che doveva andare dal
Sono stati distribuiti Compilate 34 domande sere attento per evitare che le
poche risorse a disposizione ca­
dano in mani sbagliate. «Pur­
salinghi”. Per loro servirebbe
un ambulatorio: c’è un progetto
della Caritas, ma è di difficile at­
pediatra non aveva i soldi e ab­
biamo contribuito noi».
Per venire incontro a queste esi­
848 chili di pasta per il fondo diocesano: troppo c’è chi fa il “birichino” ­
dice il diacono permanente Aldo
Tava ­, ma noi eseguiamo i con­
tuazione.
«Ogni anno ­ prosegue Tava ­ ci
proponiamo di arricchire il no­
genze dal 2008 c’è una collabora­ trolli e per quanto possibile riu­ stro centro d’ascolto. I bisogni
zione per la fornitura alimenta­
ri con con la Croce rossa italia­
e 2052 litri di latte 18 sono state accolte sciamo a smascherare i furbi. È
una cosa importante perché bi­
sono tanti e credo che si può la­
vorare in diverse direzioni: non
na, comitato provinciale di Mi­ sogna dare omogeneizzati e pan­ abbiamo la possibilità per esem­
lano. È stata stipulata una con­ chili di biscotti, 110 di burro, 72 a Paullo, 84 a Mulazzano, 39 a re al fondo diocesano di sussidio nolini, la cui richiesta è cresciu­ pio di ospitare per la notte e non
venzione per usufruire del ser­ 2052 litri di latte, 840 pezzi di for­ Merlino e 31 a Comazzo. Nelle alle famiglie: si è arrivati alla ta in maniera esponenziale, a abbiamo una mensa per offrire
vizio di distribuzione dei pro­ maggi, 675 pezzi di Grana, 660 “borse alimentari” sono stati presentazione di 34 domande e chi veramente ne ha bisogno». un pasto caldo a chi ne ha biso­
d o t t i A g e a a f av o r e d e g l i chili di zucchero, 50 chili di riso, messi anche generi alimentari ne sono state accolte 18. Le futu­ Sono, per esempio, molte le futu­ gno. È necessario lavorare in
indigenti. «Purtroppo, seppur 384 confezioni di confetture, 160 raccolti grazie alle iniziative re mamme sono state accompa­ re mamme che vengono a do­ questa direzione». La Caritas of­
con il flusso costante della mer­ chili di farina, 100 chili di fette delle varie parrocchie. Al con­ gnate al centro d’aiuto per la vi­ mandare assistenza. C’è chi non fre un supporto importante ma
ce ­ dice Tava ­ i generi da distri­ biscottate». Ogni venti giorni tempo sono stati promossi tanti ta di Pantigliate (in un’altra dio­ sapeva se continuare la gravi­ soprattutto tenta di spezzare la
buire non sono mai sufficienti. vengono distribuite le “borse altri servizi. Sono state compila­ cesi), per l’assistenza attraverso danza a causa dei problemi eco­ catena dell’indifferenza verso
Nel 2009 abbiamo ottenuto e di­ alimentari”: a Zelo ne sono state te, dietro assistenza dei volonta­ progetti dopo il parto. nomici: non ce l’avrebbe fatta a chi soffre.
stribuito 848 chili di pasta, 865 distribuite 123, 36 a Cervignano, ri, anche le domande per accede­ Emiliano Cuti mantenere il nascituro. È stata E. C.

L’assessore
alla sicurezza
a colloquio
con i paullesi
n «Questo sarà il primo di una se­
rie di incontri che organizzeremo a
Paullo». Lo ha annunciato il consi­
gliere comunale Luca Lavinci, do­
menica sera durante l’assemblea
organizzata dal centrodestra. L’ap­
puntamento, a cura del gruppo del
Pdl, ha visto la presenza dell’asses­
sore regionale alla sicurezza e pro­
tezione civile, Stefano Maullu, e
dell’assessore provinciale al terri­
torio, Fabio Altitonante. «Stiamo
mappando i fenomeni di criminali­
tà che esistono in tutti i comuni del­
la regione ­ ha detto Maullu ­, que­
sto perché vogliamo avere una “car­ L’assessore regionale Maullu illustra ai paullesi gli interventi per la sicurezza
tina al tornasole” per capire dove i
fenomeni sono più accentuati. In
questo modo possiamo sapere dove
destinare più risorse e dove far in­
tervenire i sindaci o le provincie in­
teressate. Stiamo anche cercando di Il Pirellone ha promesso
creare una banca dati, accessibile
agli enti locali, per recuperare i da­
ti riguardanti i reati di un singolo
individuo».
maggiori “strumenti”
Folto il pubblico presente a Paullo,
tra cui i rappresentati dei volontari
della protezione civile e della Croce
per la polizia locale
bianca locale. «La regione Lombar­
dia ha a disposizione 17mila volon­
tari della protezione civile ­ ha ri­
cordato l’assessore Maullu ­, con
una sala operativa funzionante 24
ore su 24 e 365 giorni l’anno».
L’assessore provinciale Altitonan­
te, invece, si è occupato di illustrare
la situazione esistente sul fronte dei
trasporti. «Questo contesto territo­
riale, attualmente, dispone solo del
trasporto su gomma ­ ha affermato
­, manca il trasporto su ferro. Tra il
2010 e la fine del 2011 raccoglieremo
i fondi per la realizzazione del pro­
lungamento della linea tre della me­
tropolitana. Credo che questa sarà
la legislatura decisiva che sblocche­
rà definitivamente il prolungamen­
to della MM3 fino a Paullo». L’asses­
sore regionale Maullu, in conclu­
sione di serata, si è poi impegnato a
ritornare a Paullo tra quindici gior­
ni. Sarà l’occasione per poter discu­
tere ampiamente e sviscerare in
ogni punto, con dati certi, l’argo­
mento dell’ampliamento della Paul­
lese e dei trasporti in generale. Una parte del pubblico presente alla serata organizzata dal centrodestra
18 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Centro Lodigiano
TAVAZZANO n L’ALLARME IERI SERA POCO PRIMA DELLE 20: LE FIAMME SONO STATE IN PARTE DOMATE PRIMA DELL’ARRIVO DEI POMPIERI

Scoppia l’incendio nella centrale E.on


A fuoco un trasformatore, subito bloccato il gruppo interessato
SAN COLOMBANO TAVAZZANO Incendio alla centrale
E.on di Tavazzano e Montanaso. In breve
L’assessore replica Alle 19.40 di ieri ha preso fuoco il
trasformatore del gruppo 6 a tur­ BOFFALORA
alle lettere anonime: bogas e un attimo dopo è scattato

«Un attacco incivile»


il sistema interno di sicurezza.
L’incendio non è stato di grosse Grave un 18enne
dimensioni e prima ancora che i
n «Anche se vigili del fuoco arrivassero sul po­ dopo l’uscita di strada
colpiscono la sto era già stato in parte domato. Un 18enne di Boffalora è ricove­
mia persona Ma è bastato per far scattare l’al­ rato in gravi condizioni all’ospe­
e la mia fa­ larme all’interno della centrale e
miglia con per bloccare completamente il dale di Lodi a causa di un inciden­
attacchi inci­ gruppo interessato, in attesa di te stradale avvenuto nel fine setti­
vili, conti­ ulteriori verifiche. «L’incendio mana sulla provinciale fra Lodi e
nuerò a lot­ non ha coinvolto nessun operaio e Boffalora. L’auto su cui viaggiava
tare, con più non ha provocato danni ambien­ con alcuni amici, infatti, è volata
forza di pri­ tali ­ sono le prime parole dei por­ fuori strada nella notte fra sabato
ma, per il tavoce di E.on ­. Si tratta di un im­ e domenica, forse a causa del
bene comu­ Ornella Fusar Poli pianto di tipo statico e quindi ghiaccio e dell’alta velocità. L.R.,
ne». Questa quello che è successo non dipende classe 1992, originario di Milano
volta l’ha voluto dire a tutto da un errore umano. In quanto al­ ma residente nel Lodigiano, è sta­
il consiglio comunale e al le cause, è troppo presto per dire to ricoverato inizialmente in riani­
pubblico, e l’ha voluto dire qualsiasi cosa». L’unica preoccu­ mazione e successivamente tra­
con forza: lei non lascia, pazione, ieri sera, era relativa a sferito in un altro reparto. Per il
anzi va avanti con ancora una eventuale fuoriuscita di olio momento resta in prognosi riser­
più forza. L’assessore Ornel­ (in tutto ce n’erano circa 400 quin­ vata per le gravi ferite riportate
la Fusar Poli ha rotto il si­ tali in quell’impianto); ma in ogni
lenzio che aveva sempre caso, se anche ci fosse stata, do­
nello schianto (in particolare un
tenuto in pubblico sulla vrebbe essere stata raccolta nel trauma toracico), anche se non
vicenda delle lettere anoni­ sistema di contenimento e non es­ dovrebbe essere in pericolo di vi­
me che dall’estate scorsa sere dispersa. Notizie più certe, La centrale E.on ieri sera dopo l’incidente: le fiamme hanno interessato un trasformatore del gruppo 6, poi bloccato ta. L’incidente quindi si è verifica­
stanno infestando San Co­ comunque, verranno fornite solo to poco prima della mezzanotte di
lombano con accuse total­ oggi alla luce di tutte le analisi ef­ sabato: i tre ragazzi erano su una
mente inventate e insulti fettuate. Ford Fiesta di colore nero quando
gratuiti all’indirizzo dell’as­ Ad essere interessato quindi è all’improvviso, in prossimità di
sessore e vicesindaco. Se
non è l’unica, di sicuro l’as­
stato un trasformatore (tecnica­
mente “elevatore di potenza”) al SAN COLOMBANO n DA SOSTITUIRE GLI ADDETTI ALLE PULIZIE CHE PASSANO ALL’ASSISTENZA una curva, hanno perso il control­
lo del mezzo e sono volati fuori
sessore è la vittima preferi­ servizio di un impianto a turbo­

Fatebenefratelli, dopo l’accordo


strada, fermandosi con il muso ri­
ta dal “corvo” banino, che si gas nuovo. Ieri sera i controlli dei volto verso l’alto all’interno di una
diverte a lasciare volantini vigili del fuoco (arrivati sul posto roggia asciutta. I tre sono rimasti
per strada la mattina presto con una squadra e il funzionario), incastrati e per liberarli sono do­
oppure addirittura a spedire dei tecnici Arpa e dei responsabi­ vuti intervenire i vigili del fuoco,

la possibilità di nuove assunzioni


lettere nelle case dei banini, li dell’azienda sono proseguiti per mentre i carabinieri di Lodi si so­
apparentemente inviandole alcune ore. Per prima cosa l’im­
a casaccio. L’estate passata pianto è stato messo in sicurezza no occupati dei rilievi per rico­
ci fu una prima ondata di e sono stati scongiurati altri inci­ struire l’accaduto e capirne le
lettere che riguardava diret­ denti, poi sono state avviate le in­ cause. Alla fine solo il 18enne
tamente Ornella Fusar Poli, dagini per capire le cause dell’in­ SAN COLOMBANO Dal rischio li­ per i lavorato­ L.R. è risultato in gravi condizioni
con pesanti insulti anche cendio e le sue conseguenze. cenziamenti alla possibilità di ri. e ieri si trovava ancora ricoverato
alla sua famiglia, molto L’azienda per il momento si limi­ nuovi assunzioni: è l’ultimo pa­ L’accordo ha in prognosi riservata, mentre gli
conosciuta e stimatissima in ta ad escludere l’errore umano, radosso della vicenda Fatebene­ avuto ieri la be­ amici che si trovavano con lui so­
collina. A dicembre, poi, mentre i vigili del fuoco hanno fratelli, che non manca di stupi­ nedizione an­ no stati medicati sul posto e ac­
una seconda ondata di lette­ preferito non sbilanciarsi. L’ipo­ re anche all’indomani della fir­ che dell’Asl di compagnati in pronto soccorso
re ha colpito ancora, acco­ tesi comunque è quella di un cor­ ma dell’accordo che salva tutti i Lodi per bocca per accertamenti.
munando nella denigrazio­ to circuito o di una perdita di iso­ 59 posti di lavoro. del direttore
ne l’assessore ad altri perso­ lamento: l’olio è andato in sovra­ Infatti, l’intesa stipulata tra Emilio Triaca,
naggi in vista di San Colom­ pressione, le valvole si sono aper­ Cgil, Cisl e Uil e azienda, senza che si è compli­ 22ENNE DI MIRADOLO
bano. Finora Ornella Fusar te ed è scoppiato l’incendio. An­ la firma della Confsal, lascia li­ mentato con le
Poli aveva scelto la via del che se il sistema di sicurezza ha beri i 20 lavoratori delle pulizie parti «per la Vola in un campo
silenzio e del non commen­ funzionato alla perfezione. di scegliere tra l’esternalizza­ soddisfacente
to, ma sabato mattina, nel Il trasformatore interessato si tro­ zione presso la nuova società intesa raggiun­ con la sua auto
corso del consiglio comuna­ va vicino all’ingresso della via che si occuperà del servizio, la ta dopo una
le, ha fatto un lungo inter­ Emilia, circondato su tre lati da Eiace Total Facility Solutions lunga e diffici­ Perde il controllo dell’auto e vola
vento per ribadire pochi un muro di cemento armato spes­ Srl, e la cassa integrazione per le trattativa». fuori strada, ribaltandosi in un
chiari concetti. «La risposta so trenta centimetri. L’energia un anno con corsi di riqualifica­ I ter mini del­ campo. È questa, in estrema sin­
a questi attacchi vigliacchi e entra a 16mila volts ed esce a zione per rientrare tra un anno l’intesa sono tesi, la dinamica dell’incidente
patologici è un maggior 380mila, per non avere perdite nella struttura con mansioni as­ stati spiegati che ha fatto finire in gravi condi­
impegno e una maggior prima dell’immissione in rete. sistenziali. I lavoratori che han­ ieri mattina zioni un 22enne di Miradolo Ter­
determinazione a portare L’incidente non dovrebbe provo­ no già scelto la strada della ri­ nel corso di me, al confine fra Lodigiano e Pa­
avanti il compito che i bani­ care una diminuzione dell’ener­ qualificazione sarebbero 11, se­ un’assemblea a vese, M.C. le iniziali, ora ricovera­
ni mi hanno assegnato ­ ha gia prodotta dalla centrale, visto condo i dati dei sindacati. Il Fatebenefratelli, al centro di una lunga trattativa sindacale cui hanno par­ to in rianimazione all’ospedale
detto l’assessore ­. Devo dire che attualmente stava lavorando Questo significa che rispetto al tecipato un’ot­ San Matteo di Pavia. Lo schianto
un grazie alla mia famiglia a regime ridotto e altri trasforma­ piano aziendale, al quale si sta­ riesce anche a creare un po’ di tantina di lavoratori. è avvenuto nella notte fra venerdì
che mi ha sempre sostenuto tori possono essere utilizzati. va dando corso ancora 15 giorni spazio per il lavoro e non lascia «Abbiamo scelto di spiegare e sabato a Chignolo Po, in località
e adesso è costretta a condi­ Il sindaco di Montanaso Luca Fer­ fa con l’invio delle lettere di li­ a casa nessuno. Di fronte a si­ l’accordo perché molta gente Casottina sulla strada per Mirado­
videre con me le maldicenze rari, uno dei comuni su cui si tro­ cenziamento, nella nuova socie­ tuazioni drammatiche, abbiamo ancora non aveva le idee chiare lo. Il giovane 22enne era in auto
e la cattiveria pagando una va la centrale, è stato avvertito tà di pulizie entrerà meno della trovato con l’azienda una buona ­ spiega Giovanni Bricchi della
ingiusta e inutile sofferen­ quasi subito di quanto accaduto metà del personale che il Fate­ intesa e un punto di partenza Cgil ­. Restiamo convinti di aver da solo, alla guida di una Citroen
za. Di certo io proseguo a ed è stato rassicurato. Il sindaco benefratelli intendeva ricollo­ per il futuro». siglato il miglior accordo possi­ C4, e dai primi rilievi dei carabi­
cercare di fare il bene comu­ di Tavazzano Giuseppe Russo, in­ care. Dei 59 esuberi dichiarati, altri bile, che salva tutti i posti di la­ nieri sembrerebbe che abbia fatto
ne, impegnandomi in parti­ vece, è tornato in paese solo in se­ «È anche possibile che l’azienda 23 lavoratori sono destinati alla voro, questo era fondamentale». tutto da solo senza coinvolgere al­
colare per le persone biso­ rata e per questo è stato avvertito risolva diversamente, ma quan­ cassa integrazione per un anno, La riunione è stata comunque tri veicoli. Le sue condizioni sono
gnose». Un lungo applauso più tardi. do mancano 10 o 12 unità è pos­ alcuni a rotazione, altri a zero piuttosto “rumorosa” grazie apparse subito molto gravi: nello
spontaneo ha accolto le pa­ Quello di ieri sera è stato il secon­ sibile che qualche assunzione ore, ma l’accordo prevede anche agli interventi di diversi iscritti schianto aveva riportato infatti le­
role dell’assessore, a cui do incidente in poche settimane a scatti ­ dice Marino Mariani, se­ 50mila euro dell’azienda da di­ Confasl. La sigla sindacale ha sioni addominali. In ogni caso i
subito si sono accodati in una grande azienda del Lodigia­ gretario di categoria della Cisl ­. videre tra i lavoratori come so­ già dichiarato la propria contra­ sanitari mantengono un certo ot­
una testimonianza di solida­ no, con potenziali rischi per la po­ E in ogni caso, con nuove assun­ stegno all’assegno di cassa e rietà al’accordo e ha annuncia­ timismo e, nei giorni successivi al
rietà la maggioranza, con le polazione e l’ambiente. In prece­ zioni o con trasferimenti della nessuna procedura per i prossi­ to che proseguirà nelle iniziati­ ricovero, hanno escluso un immi­
parole del sindaco, e la mi­ denza infatti c’era stato lo scoppio stessa azienda, si tratta di 10 o mi cinque anni. ve di protesta già in corso da nente pericolo di vita per il giova­
noranza, per bocca dei con­ del reattore in un reparto della 12 posti di lavoro creati. Forse Se la norma in questione entre­ tempo, tra cui il presidio per­ ne. I carabinieri di Pavia invece
siglieri Maurizio Rugginenti Baerlocher, sul quale sono ancora chi continua a parlare di cattivo rà in vigore, la cassa integrazio­ manente di fronte all’Asl di Lo­ sono al lavoro per capire le cause
e Mauro Steffenini. in corso le indagini. accordo dovrebbero ricredersi, ne si svolgerà sul posto di lavo­ di. della sua uscita di strada.
Davide Cagnola visto che alla fine questa intesa ro con stipendio al 100 per cento Andrea Bagatta

I
MAXI ESPO - MAXI SERVICE
I
T NT I V
R re
FO NCE TTA v a
O TI U A ro
M
EC SU AM da p
A
G e
e
MADIGNANO 18 KM DA LODI
L er
d NELLE DUE SEDI DI:
v e
d a CREMONA 33 KM DA MALEO

Madignano - via Oriolo, 41 (di fianco al Mercatone) - Tel. 0373 658283


Cremona - via Dante, 76 (ang. P.zza stazione F.S.) - Tel 0372 463000
Concessionari dal 1905 www.carulli.com
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 19
il Cittadino
Centro Lodigiano
BORGO n INTANTO I SINDACATI CERCANO DI PROLUNGARE FINO ALLA FINE DEL 2010 LA “CASSA” PER I 22 OPERAI RIMASTI LODI VECCHIO
Polizia locale,
Bardiafarma all’asta per 3 milioni in consiglio
la gestione
I macchinari sono ancora intatti e pronti per ripartire del servizio
BORGO Si terrà il 21 aprile l’asta in MARUDO LODI VECCHIO Mol­
tribunale a Lodi per la vendita ta carne al fuoco,
della ex Bardiafar ma ­ Chong
Kung Dang Italia di Domodossola, Dalla scuola al forno: stasera, nella se­
duta consiliare
in territorio di Borgo San Giovan­
ni, dichiarata fallita dal marzo gli alunni imparano che si terrà pres­
so il municipio
dello scorso anno e inattiva di fat­
to dall’ottobre del 2008: per acqui­
a produrre il pane alle ore 21. Si an­
drà ad approvare
stare la storica fabbrica di princi­ n Le esperienze più tradizio­ la convenzione
pi attivi medicinali affacciata sul nali possono diventare una con il comune di
Lambro l’offerta minima è fissata grande novità per i bambini Lodi per la gestio­
in 3 milioni e 123mila euro, con ri­ di oggi. Così grande è stato lo ne associata del
lanci minimi di 50mila euro. Lo stupore per i 37 alunni delle servizio di poli­ Il sindaco Cordoni
stabilimento, un’area complessi­ classi terza e quarta della zia locale, una ri­
va di 11.610 metri quadri di cui scuola elementare Marconi di voluzione nell'organizzazione dell'at­
4.650 coperti, viene offerto com­ Marudo. I bambini si sono tività di polizia municipale: sostan­
pleto di macchinari per la produ­ avventurati nella produzione zialmente i quattro agenti di Lodi
zione, mentre le materie prime del pane presso il ristorante Vecchio dipenderanno dal comando
erano già state vendute a cura dei “Le mondine”, attività orga­ di Lodi che gestirà le varie operazio­
responsabili del fallimento, per nizzata con la collaborazione ni. Gli obiettivi di tale convenzione
evitare che si deteriorassero e che dell’amministrazione e svol­ sono quelli di conseguire maggior ef­
potessero causare incendi o esplo­ tasi alla presenza del diretto­ ficacia ed efficienza del servizio e
sioni. Una situazione sulla quale re didattico. Infarinare,impa­ questo proprio grazie alla "unione
era intervenuto anche il sindaco stare, infornare il pane e delle forze". I vantaggi che Lodi Vec­
Nicola Buonsante e che era stata gustare il prodotto sono stati chio ne trarrebbe sono molteplici:
gestita con Arpa e Asl. una sorpresa senza pari. I una maggiore flessibilità dell'organi­
Scongiurate situazioni di perico­ bambini pensano che tutto si co disponibile, una migliore gestione
lo, non risulta che i sopralluoghi trovi nel supermercato: sta­ dei turni di lavoro, la possibilità di
dei tecnici avessero ipotizzato la volta hanno imparato come si avvalersi di diverse professionalità
necessità di intervenire con boni­ crea un prodotto. E la “lezio­ grazie alla presenza di agenti specia­
fiche. L'auspicio che arriva sia ne” è stata graditissima. lizzati, la condivisione delle stru­
dal mondo sindacale sia dalla cu­ Lo stabilimento dell’ex Bardiafarma a Borgo: l’azienda è fallita e lo stabilimento viene offerto all’asta con i macchinari mentazioni tecniche. Insomma, la
ratela fallimentare è che a rileva­ gestione associata è finalizzata a ga­
re lo stabilimento sia nuovamente rantire il presidio del territorio at­
un’azienda chimica o farmaceuti­ CORTE PALASIO traverso una presenza più coordina­
ca. Fino a ieri però, nonostante la ta degli agenti, attivamente impe­
nomina del curatore risalga alla
dichiarazione di fallimento, nes­ Il municipio rinnova SVOLGERÀ ATTIVITÀ SOCIO ASSISTENZIALI A CORTE PALASIO E ABBADIA CERRETO gnati nella prevenzione e nel control­
lo di fenomeni importanti per la si­
suno avrebbe manifestato l’inten­
la collaborazione curezza della circolazione stradale,
zione di rilevare la ex fabbrica. La
fissazione della data dell'asta però
è stata pubblicata solamente nel
fine settimana.
con l’Adica di Borgo
n L’amministrazione co­
L’associazione “L’alba nuova” per la protezione ambientale e per i
bisogni emergenti. Curiosamente, il
sindaco Gian Carlo Cordoni e i
“suoi” vigili sono stati protagonisti

incassa il via libera dai comuni


Qualora venissero presentate più munale di Corte Palasio di un diverbio cui hanno assistito di­
offerte, si procederà una settima­ continua la collaborazione verse persone, e avvenuto giovedì se­
na dopo all'aggiudicazione per in­ con l’associazione Adica ra in piazza Vittorio Emanuele, dove
canto, altrimenti dovrà essere fis­ per il servizio di accalap­ al primo cittadino è stata affibbiata
sata una nuova asta, a prezzo ri­ piamento e mantenimento una multa per divieto di sosta: «È ve­
bassato. Quella di smantellare la dei cani randagi. Prosegue CORTE PALASIO “L’alba nuova” uf­ ro, l’ho presa e come tutti i cittadini
fabbrica e di vendere separata­ dunque il rapporto fra i ficializza il proprio rapporto con se è giusta la pagherò, sennò faro ri­
mente macchinari e immobili è due enti iniziato nel feb­ l’Unione dei comuni dell’oltre corso. La discussione però riguarda­
un’ipotesi che invece per ora non braio dello scorso anno, Adda lodigiano. L’associazione va la posizione di un’altra auto»,
viene presa in considerazione. accordo che prevede un di Corte Palasio, facente riferi­ chiosa Cordoni ridimensionando la
L’ex Bardiafarma comprende an­ esborso da parte dell’am­ mento all’Auser provinciale, ha vicenda. Tra gli altri punti all'ordine
che un depuratore per le acque re­ ministrazione guidata dal infatti sottoscritto una conven­ del giorno vi è l'esame e l'approvazio­
flue, serbatoi, un edificio adibito sindaco Marco Stabilini di zione con l’organismo che coor­ ne del regolamento per il servizio di
a deposito e una villetta. mille e seicento euro ogni dina la maggior parte dei servizi trasporto sociale, ossia il nuovo ser­
I sindacati intanto stanno cercan­ anno. Un servizio utile e al di Corte Palasio e Abbadia Cer­ vizio promosso dall'amministrazio­
do di tutelare i ventidue operai ri­ tempo stesso indispensabi­ reto, per l’adempimento di alcu­ ne comunale per aiutare le fasce di
masti in carico all’azienda: «Stan­ le per il comune, che si ni interventi socio­assistenziali popolazione più debole: si tratta di
no per scadere i termini della cas­ affida quindi alla onlus di da svolgere sui due comuni. Il so­ mettere a disposizione un automez­
sa integrazione straordinaria ­ Borgo San Giovanni per dalizio preceduto da Francesco zo comunale per condurre verso le
spiega Gianpiero Bernazzani dei gestire un servizio altri­ Ferrari avrà sostanzialmente strutture ospedaliere della zona le
chimici della Cisl ­ e cercheremo menti difficilmente eroga­ cinque compiti essenziali sul ter­ persone anziane (o sole e bisognose)
di ottenere la cassa in deroga, al­ bile da parte del municipio ritorio: dovrà fare assistenza al che devono sottoporsi a visite medi­
meno fino alla fine del 2010, come stesso. È un altro comune, trasporto dei disabili, trasporta­ che, esami o terapie. Si discuterà an­
ha autorizzato a fare la regione quello dell’oltre Adda, che re i cittadini al punto prelievi di che del regolamento per la conces­
Lombardia, prima di dover ricor­ si unisce alla lista dei 31 Corte Palasio, sorvegliare gli sione del patrocinio e per l'utilizzo
rere alla mobilità. Le prospettive comuni lodigiani che han­ alunni all’entrata e all’uscita del logo istituzionale del comune.
di riassorbimento nel settore chi­ no scelto questa strada. della scuola primaria (il noto Andranno ai voti, inoltre, le modifi­
mico di questi lavoratori al mo­ Situata per ora in frazione “nonno vigile”), consegnare i che al vigente regolamento comuna­
mento appaiono scarse, e finora Ca’ dell’Acqua a Borgo San farmaci a domicilio e trasporta­ le di edilizia: la novità consiste nel
siamo riusciti a ricollocare solo Giovanni, l’Adica (Associa­ re i bambini diversamente abili cancellare la commissione edilizia
una minima parte di chi è stato la­ zione per la difesa del ca­ ai centri terapici. Oltre a questi ed istituire quella per il paesaggio. Il
sciato a casa dalla Bardiafarma». ne), in attesa di trasferisri servizi potranno essere trovati Il municipio di Corte Palasio: il sodalizio svolgerà la sua attività nell’oltre Adda gruppo di minoranza "Uniti per Lodi
Dei 35 lavoratori in servizio quan­ nel capoluogo dove verrà accordi in base alle esigenze del­ Vecchio" chiederà di aderire al fondo
do la proprietà coreana aveva de­ realizzata una sede più le due parti. L’alba nuova dovrà sono obbligati a sostenere (ve­ contributo di 5mila euro (dei provinciale di solidarietà anticrisi e
ciso di chiudere, 13 hanno trovato ampia e gradevole per gli ovviamente garantire la conti­ stiario, generi di conforto, telefo­ quali mille e 250 relativi all’anno presenterà un'interrogazione sul
una sistemazione, qualcuno di lo­ ospiti, si occuperà dunque nuità dei servizi nel tempo e no, uso occasionale del mezzo 2009) per concorrere a coprire i cornicione della scuola primaria
ro presso la Acs Dobfar, colosso di ritirare i cani randagi e provvedere a coprire mediante proprio), dovrà provvedere alla costi dei servizi. L’accordo fra le Ada Negri. Il consigliere di maggio­
farmaceutico con sede a Tribiano. accudirli impegnandosi una polizza assicurativa tutti i formazione dei propri tesserati due parti scadrà alla fine del ranza Dario Zanoncelli avanzerà in­
Per gli altri, una speranza di nuo­ affinché possano essere propri associati che prestano at­ che prestano servizio e contribu­ 2010, dopodiché ognuno potrà di­ vece un'interrogazione sulle prime
vo impiego potrebbe arrivare successivamente assegnati tività di volontariato. Inoltre, il ire alle spese logistiche e di orga­ sdire la convenzione oppure de­ misure anticrisi integrative per l'ac­
dall'asta. Ma non vi è nulla di cer­ a persone amanti degli sodalizio presieduto da Ferrari nizzazione, mentre l’ammini­ cidere di continuare nel rappor­ cesso ai servizi educativi scolastici e
to. animali. dovrà autonomamente assumer­ strazione dell’unione si impegna to di collaborazione. annessi servizi.
C.C. si le spese “vive” che i volontari a riconoscere all’associazione un Aldo Negri Sonia Battaglia

DALLA PRIMA PAGINA particelle costituenti. Una MP per la abbondanza e per la loro trica, lo smaltimento dei rifiu­ automezzi, esito di combustio­ per movimentare merci pro­
2,5, immaginata di forma sferi­ composizione. ti, i processi industriali, il ni in ambienti caldissimi e dotte altrove ed altrove desti­

Carneade ca, ha dunque un diametro di


2,5 micrometri (milionesimi di
metro).ed è, perciò, assoluta­
In una singola particella, che
se ne va a spasso in affollata
compagnia, può esser presente
riscaldamento domestico eser­
citano effetti preponderanti
sulla naturale erosione di ma­
poveri di ossigeno, quali i mo­
tori a scoppio, dentro le cui
camere si verificano innume­
nate, il conseguente incremen­
to della circolazione gommata,
coniugati con la parallela con­

e le polveri mente impalpabile ed invisibi­


le.
Un corpo così minuscolo flut­
una grande varietà di sostanze
chimiche, alcune di notevole
tossicità. Essa funziona come
teriale litosferico, sulla forma­
zione di aerosol marino o lacu­
stre, sugli incendi e sulle eru­
revoli reazioni chimiche tra le
quali le sintesi dei già citati
PAH.
trazione delle superfici prezio­
samente dotate di benèfici ed
invidiati attributi rurali,

sottili tua a lungo nell’aria, ed è mol­


to probabile che, ancor prima
di cadere al suolo per gravità,
una microscopica mongolfiera
su cui prendono posto :
­metalli pesanti quali piombo,
zioni vulcaniche.
Tra le attività antropiche, co­
me già innanzi ricordato, di
All’interno della grande fami­
glia dei motori a combustione
interna, i diesel giocano poi un
l’hanno trasformato in un ibri­
do senza identità, da cui non
pochi progettano di scappar
sul filosofo di Cirene. abbia l’agio di introdursi nelle ferro, vanadio, titanio, antimo­ gran lunga più rilevante è il ruolo particolare ed in negati­ via, con buona pace dei propo­
«Polveri sottili, cosa diavolo vie respiratorie, raggiungendo nio, selenio, cadmio, prevalen­ contributo delle combustioni, vo per la qualità del carburan­ siti di incremento demografi­
sono»..... potremmo chiederci, facilmente gli alveoli polmona­ temente sotto forma di nitrati con alcuni necessari distinguo. te e per le caratteristiche di co.
parafrasando il grande ram­ ri e la corrente sanguigna. e solfati. largamente ascrivibi­ E’ agevole comprendere che le funzionamento. Siamo ben coscienti del fatto
pollo di Giulia Beccaria, men­ L’affermazione che un simile li alle combustioni. micropolveri emesse da una Salvo notare che i non fumato­ che un’inversione di tendenza
tre, sotto i nostri occhi, a volte fenomeno avvenisse anche in ­particolato carbonioso ( fulig­ fonte puntiforme, quale un ri assumono, per la presenza non è razionalmente pensabile
sostituite con la sigla «MP» passato è, di certo, condivisibi­ gine, ed altre formazioni asso­ grande impianto termoelettri­ di polveri sottili, benzopirene, nei tempi brevi. Se tuttavia
seguita da un numero, rimbal­ le: tutti serbiamo memoria dei ciabili) prodotto da scarichi co possono, se si vuole, essere cancerogeno conclamato, al coloro che ci governano o si
zano minacciosamente , dalle polveroni estivi alzati al pas­ d’auto ed autocarri, oltre che tenute sotto controllo, ed op­ pari dei fumatori, non voglia­ candidano al futuro governo,
pagine del «Cittadino» a quelle saggio di un’autovettura o per centrali elettriche, termiche portunamente minimizzate, mo dilungarci oltre in tecnici­ ipotizzano iniziative tali da
dei quotidiani nazionali. una folata di vento, lungo le ed inceneritori. installando e gestendo adegua­ smi, ma, per concludere, una aggravare una situazione già
Potrebbe essere importante, strade non ricoperte di asfalto. ­composti organici variamente ti sistemi di captazione. pertinente considerazione sul critica, è bene che i lodigiani
accantonando per un momento E’ tuttavia altrettanto vero che assortiti tra i quali i ben noti Per certi versi anche il camino luogo e sulla città in cui vivia­ lo sappiano ed abbandonino
le pur legittime preoccupazio­ trattavasi di fenomeni transi­ PAH (idrocarburi aromatici di un grosso condominio dota­ mo è più che giustificata. comportamenti manzoniani
ni sulla rata del mutuo in sca­ tori, cui si rimediava con il polinucleati) che hanno come to di riscaldamento centraliz­ Il territorio lodigiano, oggi del tipo in testa ricordato.
denza, considerare, onde ac­ classico fazzoletto alle nari. rappresentante più noto il zato, rappresenta un’emissione soffocato dallo smog quanto Il luccio dentro l’Adda ha le
quisirne consapevolezza, che il Le moderne micropolveri, al famigerato benzopirene del puntiforme, inequivocabilmen­ Milano, è stato a lungo esente branchie impregnate di car­
significato congiunto delle due contrario, costituiscono un fumo delle sigarette e che, te localizzata. Anche per tale da inquinamento atmosferico bammati. Il suo lontanissimo
parole è ben diverso da quello evento permanente che si atte­ ancora una volta, si originano tipologia sono possibili inter­ riconducibile alla presenza parente terrestre ha i polmoni
che esse, separatamente, de­ nua solo con il rimescolamen­ in massima parte dalle combu­ venti per ridurre il rilascio di permanente di micropolveri. saturi di acridina e le ossa
tengono. to (un prolungato refolo di stioni. particolato, cambiando combu­ Una serie d’improvvidi cam­ pesanti per il troppo piombo.
Le sigle MP 10, MP 5 ed MP tramontana) o il lavaggio (un Le polveri sottili hanno anche stibile, o modificando il bru­ biamenti, quali il dilagare A quando ripensamenti seri e
2,5, includono l’acronimo bi­ piovasco di mezz’ora) degli una genesi naturale, ma l’ur­ ciatore. delle costruzioni a scopo abita­ responsabili per avviare rime­
letterale ricavato da «Micro strati bassi dell’atmosfera. banizzazione, il traffico veico­ Tutt’altra cosa sono le emisio­ tivo, l’innaturale proliferazio­ di di lungo periodo prima che
Polveri» , corredato dalle cifre Le micropolveri sono temibili lare nei suoi diversi comparti, ni diffuse, mobili ed esrema­ ne d’insediamenti cementizi, sia troppo tardi?
indicanti il diametro delle più che per la loro esistenza, la produzione di energia elet­ mente disperse, di miriadi di non per ospitare industrie, ma Giovanni Ditta
20 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Sant'Angelo
È IL RISULTATO OTTENUTO NEL CORSO DEI CONTROLLI EFFETTUATI DAI CARABINIERI NEL FINE SETTIMANA CHIESTE PIÙ TELECAMERE

Sicurezza e immigrati in città,

In manette un pregiudicato un fuoco di fila dell’opposizione


dopo la sentenza sul caso Girati
n Settimana cruciale
quella che si è appena
conclusa per Sant’An­
gelo. In pochi giorni la

Il 38enne era stato condannato per alcune rapine sentenza sull’omicidio


di Mario Girati e l’in­
cursione nelle scuole
medie. L’opposizione
n Catturato a Sant’Angelo il “pro­ carabinieri, perché sono ancora insorge sul tema legato
fessionista” delle rapine. Durante
il fine settimana i carabinieri del­
la locale stazione hanno messo le
in corso le indagini per sgomina­
re un vasto giro di spaccio. A Co­
mazzo, invece, è stato segnalato
Clown Bistecca alla sicurezza: «Il sin­
daco Crespi ha auspica­
to l’allontanamento
manette infatti a un pluripregiu­ alla prefettura un giovane maroc­
dicato residente in città, S.E.G. di chino di 23 anni, B.S., quale as­
38 anni, per eseguire un ordine di suntore di sostanze stupefacenti
pianta la tenda degli irregolari: siamo
tutti d’accordo ­ dice
Maurizio Cerioli, espo­
Mario Girati

carcerazione che pendeva sulla perchè sorpreso in possesso di un


sua testa emesso dalla procura di grammo di hascisc. nel cortile nente del Pdl ­. Bisogna però far seguire
alle troppe parole i fatti. E di fatti al ri­
Milano. Dovrà scontare quindi tre Sulle principali strade del territo­ guardo in tre anni di amministrazione
anni di reclusione per alcune ra­
pine “in concor­
rio sono stati effettuati anche ser­
rati controlli
del municipio Crespi, non ce ne sono stati. Dai banchi
dell’opposizione abbiamo più volte chie­
s o ” av ve n u t e stradali. Il bi­ n Quando il comune diventa an­ sto che la polizia locale procedesse ad
tutte nel Mila­ lancio in questo che luogo di divertimento. È accertamenti sugli immobili dati in affit­
nese, per le qua­ c a s o p a rl a d i spuntata infatti in questi giorni to agli stranieri, sul numero delle persone
li era stato accu­ sette patenti ri­ nel cortile di palazzo Delmati che vi abitano». Dello stesso parere Gian­
sato e processa­ tirate per “gui­ una struttura circolare, di circa mario Invernizzi di Forza Nuova: «La mia
to. Ora la con­ da in stato di eb­ quindici metri di diametro per proposta è singolare: chiedo che quando
danna è arriva­ brezza”, con re­ sette di altezza: il circo del clown un italiano ha più di due appartamenti
ta fino in Cassa­ lativo ritiro del­ Bistecca. Un’iniziativa simpati­ affittati a stranieri scatti immediatamen­
zione ed è diven­ la patente. Sono ca, accolta senza troppi problemi te il controllo e che accanto alle intesta­
tata definitiva, finiti nei guai: dall’amministrazione comunale: zioni delle vie venga messa la percentuale
così per lui si S.A. di 50 anni, «La proposta è arrivata qualche di immigrati che abita quella porzione di
sono aperte le P.G.L. di 40 an­ mese fa e ci è stata subito sotto­ paese. Inoltre, le telecamere non sono
porte del carce­ ni, N.M. di 30 posta ­ spiega il sindaco santan­ altro che un metodo palliativo, servono le
re. anni, P.M. di 23 giolino Domenico Crespi ­. Ab­ persone per controllare il paese». Spezia­
Questo, in ogni anni, S.P.A. di biamo deciso di accettare, anche ni sposta invece il tiro sulla prevenzione:
caso, è solo uno 28 anni, S.D. di perché il clown Bistecca, ovvero «Il 20 marzo del 2009 siamo stati gli unici
dei risultati ot­ 20 anni, S.T.A. Stefano Baresi, è un nostro con­ Il tendone che ospiterà gli spettacoli di clown Bistecca a proporre qualcosa di concreto: la serata
tenuti nel corso di 22 anni, B.A. cittadino». La struttura (la cui “Vincere la paura” aveva proposto a que­
di un servizio di di 35 anni e P.I. proprietà non è comunale ma è del gesto­ quella di avvicinare anche i più piccoli sta amministrazione una decina di inizia­
controllo a lar­ di 30 anni, tutti re del circo) è stata montata proprio in al municipio: «Stiamo studiando una tive sulla prevenzione, sull’educazione,
go raggio effet­ residenti nel Lo­ questi giorni e vi rimarrà sicuramente convenzione con il gestore per portare al sulla convivenza, ma non se n’è mai fatto
tuato nel fine digiano. L’ulti­ per qualche mese: «Purtroppo il montag­ circo anche scuole della nostra città ­ sot­ niente. Inoltre la commissione sicurezza
settimana da mo “della lista” gio è coinciso con la copiosa nevicata che tolinea Crespi ­, e perché no, dare delle non è mai stata convocata, se non per pro­
tutta la compa­ è stato anche de­ si è abbattuta sul Lodigiano nei giorni agevolazioni o delle gratuità ai santan­ cedimenti formali». La Lega nord si espri­
gnia carabinieri ferito per guida scorsi ­ dichiara il primo cittadino ­. giolini più piccoli. Tutto questo è però me così: «Per quanto riguarda il caso le­
di Lodi e dal nu­ senza patente. Adesso valuteremo bene per quale perio­ ancora in fase di studio, vedremo che co­ gato a Mario Girati credo che la sentenza
cleo operativo e Controlli dei carabinieri nel Lodigiano Infine, è stato do lasciare la struttura all’interno dei lo­ sa riusciremo a fare. Saranno felici an­ sia stata esemplare, anche questa non ci
radiomobile, co­ denunciato per cali comunali, ma presumo che il perio­ che i più grandi ­ la battuta del primo cit­ porterà indietro Mario ­ le parole di Giu­
ordinato dal capitano Giuseppe ricettazione un 40enne milanese, do possa essere quello che va da febbraio tadino ­: chi diceva che in comune c’era seppe Negri ­. Per il resto penso invece
Marinelli. M.D., sorpreso sulla via Emilia ad aprile. Dopodiché, chissà, potremmo il circo è stato accontentato». Sempre in che sia ora che tutti gli edifici comunali
Nei pressi di Lodi, quindi, sono all’altezza di Sordio alla guida di anche pensare in accordo con il gestore tema di feste e divertimento, da palazzo vengano dotati di un sistema di allarme,
stati sorpresi due giovani con al­ un’autovettura (risulta rubata) di spostare il circo anche in un’altra zo­ Delmati fanno sapere che in questi gior­ mi sembra davvero il minimo, anche se
cuni grammi di stupefacenti (in nonostante gli fosse stata ritirata na della città». Gli spettacoli partiranno ni sono in corso i preparativi per il Car­ vorrei sempre fare affidamento al senso
particolare hascisc) sufficienti la patente nei mesi scorsi. L’auto, a brevissimo, non appena sarà concluso nevale: «Il 14 febbraio la ricorrenza sarà civico delle persone». Anche Domenico
per far scattare la denuncia a pie­ posta sotto sequestro, verrà suc­ tutto l’iter burocratico: «Stiamo vaglian­ festeggiata in piazza, mentre il giorno Vitaloni auspica un aumento dei sistemi
de libero per detenzione di droga cessivamente restituita al pro­ do proprio in questi giorni tutta la docu­ dopo la festa si sposterà al Cupolone di d’allarme: «La strada da seguire per la
a fini spaccio. Si tratta del 33enne prietario. mentazione necessaria e tutti i certifica­ via Forze dell’ordine. È sorto un nuovo sicurezza penso proprio sia quella dell’au­
S.A., residente nel Lodigiano, e Complessivamente nel corso del ti delle strutture, le autorizzazioni e an­ gruppo, guidato dal santangiolino Carlo mento dei sistemi elettronici e mi riferi­
del 53enne Pavese M.P., pregiudi­ servizio sono state controllate più che i collaudi. Prima di mettere in fun­ Astorri, che si occuperà in futuro di ge­ sco alle telecamere, ma anche agli allar­
cato. Su di loro e sulla loro pre­ di 150 persone e fermate circa set­ zione il tutto vogliamo essere certi e si­ stire ed organizzare tutte questi simpati­ mi: mi sembra veramente il minimo che si
sunta attività, però, non sono sta­ tanta autovetture. curi di tutto quello che andremo a fare». ci eventi». possa fare».
ti forniti ulteriori particolari dai Davide Cagnola L’idea dell’amminstrazione Crespi è Aldo Negri
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 21
il Cittadino
Basso Lodigiano
LIVRAGA n LA STORICA AZIENDA DI PRODUZIONE FUSTI E TAGLIO CARTONCINO È DECISA A RACCOGLIERE LA SFIDA DI UN MERCATO DIFFICILE

Il “progetto Sillaro” fa un passo avanti


Niente “cassa”, ma nuovi investimenti per sconfiggere la crisi
LIVRAGA Un assetto societario più
forte per la Sillaro, con la riorganiz­
zazione del personale e investimen­
ti mirati: così la storica ditta livra­
ghina di produzione fusti e taglio
cartoncino fa fronte alla crisi con
risultati d’eccellenza.
Se infatti il fatturato 2009 provviso­
rio risente dell’andamento dei mer­
cati e segna comunque un 14 per
cento in meno, in termini di occu­
pazione l’azienda ha tenuto bene,
senza fare ricorso alla cassa inte­
grazione. A fine anno addirittura è
stato assunto un giovane nel centro
taglio, mentre a ottobre erano arri­
vate due persone in interinale per
far fronte a una grossa commessa.
Inoltre è stato creato un nuovo rap­
porto di collaborazione con un
agente monomandatario e si è affi­
dato a un’agenzia pubblicitaria di
Lodi il rilancio dell’immagine e il
rifacimento del sito web.
«Non siamo stati fermi, nonostante
la crisi – dice l’amministratore uni­
co della Sillaro Srl Gianluigi Scotti
­. Il periodo non è dei migliori, ma
noi andiamo avanti credendo nel Qui sopra la Sillaro di Livraga, azienda fondata nel 1969 per sfruttare
nostro progetto, cercando di porta­ il rapporto con la Lever nella fornitura di fustini per detersivi, ha rilanciato
re competenze e anche stimoli nuo­ la propria immagine con una serie di investimenti interessandosi a nuovi
vi, e i risultati per ora ci danno ra­ mercati; a sinistra il macchinario assemblato internamente dai dipendenti
gione, anche se non è stato semplice
affrontare l’anno passato».
I momenti duri non sono mancati, CORNOVECCHIO
soprattutto nella prima parte del­
l’anno, ma la dirigenza ha fatto la
scelta di non ricorrere alla cassa in­ MELETI n NONOSTANTE IL GELO VISITATORI ANCHE DALLA BERGAMASCA, ALLIETATI DA MUSICA E SAPORI PADANI Domenica di festa
tegrazione: tra le ferie e la riorga­
con la Candelora
nizzazione operativa del capannone
di Livraga, con tanto di grandi puli­
zie, i 17 dipendenti hanno avuto tut­
ti da fare e non c’è stato bisogno di
ricorrere a nessun ammortizzatore
sociale. Di più, visto il momento si è
I canti antichi scaldano la Bassa tra fede e folclore
n Candele benedette e piat­
ti tipici a Cornovecchio in
occasione del giorno tradi­
pensato bene di occuparsi interna­
mente della realizzazione e dell’as­
semblaggio di un nuovo macchina­
Tutto esaurito nella serata conclusiva dei “tre giorni della Merla” zionale della Candelora,
festa patronale per la bor­
gata lodigiana che prose­
rio per la produzione dei fusti. Con MELETI Nella se­ gue gli appuntamenti con
questa operazione, oltre a motivare rata conclusiva la tradizione popolare reli­
il personale, ci si è ritrovati in casa dei tradizionali giosa ed i suoi antichi riti
una macchina dal valore di circa “Canti della propiziatori. Il 2 febbraio
100 mila euro, con un investimento Merla” il ter ­ la Chiesa cattolica celebra
di meno della metà, perlopiù neces­ mometro ha infatti la Presentazione al
sario per l’acquisto delle parti da sfiorato 10 gra­ tempio di Gesù, popolar­
assemblare. di sotto zero e mente chiamata festa della
«E non ci fermiamo qui – continua non poteva es­ Candelora, perché in que­
Gianluigi Scotti ­. Andiamo avanti sere altrimenti. sto giorno si benedicono le
con prudenza, ma nel 2010 il pro­ Come una volta candele, simbolo di Cristo
gramma è quello di continuare a i cantori della «luce per illuminare le
ringiovanire lo staff e l’azienda, e Merla sono tor­ genti», come il bambino
faremo un nuovo investimento sia nati a scaldare Gesù venne chiamato dal
sul personale sia sui macchinari». gli animi, tra­ vecchio Simeone al mo­
I passaggi cruciali per il rilancio fitti da un gelo mento della presentazione
della storica ditta, però, partono da ch e p e r ò n o n al tempio di Gerusalemme.
lontano e trovano l’elemento cru­ ha dissuaso i Accanto al significato reli­
ciale nella riorganizzazione societa­ tanti visitatori gioso vi è anche una serie
ria. Fondata nel 1969 per sfruttare il giunti a Crotta di antichi detti, riti e pro­
rapporto simbiotico con la Lever d’Adda dome­ verbi popolari . Tradizione
nella fornitura di fustini per deter­ nica sera per vuole che, nel corso della
sivi, diversificata la produzione con a s s i s t e r e a i Il falò ha riscaldato i tanti visitatori alle prese con il gelo Nell’occasione è stato proposto “La fioca”, il canto più antico della Merla messa mattutina del 2 feb­
fusti Kraft e centro di taglio, la Silla­ canti interpre­ braio, siano benedette e
ro viveva ormai da due decenni un tati da una sponda all’altra del del fiume, mentre alla Trattoria canto e l’accensione di fuochi il la presentatrice Paola Ramella distribuite candele bian­
lento declino. Nel 2007 si era affida­ fiume Adda. Da Meleti a Crotta, del Giglio in tanti hanno appro­ mondo rurale cercava di propi­ si sono complimentati anche che che, secondo la devo­
ta a un manager esterno, Gianluigi da Crotta a Meleti, il tutto, in un fittato della festa per gustare ziarsi il buon andamento del­ con le parrocchie di Meleti e di zione popolare, proteggono
Scotti, ma l’anno scorso si è portata rincorrersi di voci armoniche, piatti caldi tipici della tradizio­ l’anno. Crotta, insieme ai Cantori di dalle calamità e offrono
a compimento la riorganizzazione spezzate solo dai botti dei fuochi ne lodigiana e cremonese. E allora, al rogo cattivi pensieri Pizzighettone che recentemente protezione ai morenti. Nel­
societaria. Si sono scorporate dalle d’artificio, sparati nel cielo nero Dovuti infine per la bella serata e tutti i dispiaceri: nella piazza si sono aggiunti alle altre “voci” le campagne della Bassa
proprietà immobiliari le attività di una notte che ha incuriosito i ringraziamenti a comune di di Crotta infatti brucia la “vec­ arricchendo i due gruppi che do­ esiste ancora l’usanza di
operative con la creazione della Sil­ anche un gruppo di forestieri ar­ Meleti, amministrazione di chia”, mandando in fumo il gelo menica hanno raccontato in mu­ appendere sopra il letto,
laro Srl, di cui la maggioranza delle rivati dalla Bergamasca. Crotta d’Adda, Provincia di Cre­ dei giorni della Merla che sono sica leggende indimenticabili: accompagnate da un ramo
quote è stata rilevata dalla famiglia «È la prima volta che veniamo mona, Provincia di Lodi, Parco considerati i più freddi dell’in­ dalla colombina bianca che vola d’ulivo, una coppia di can­
Scotti e dalla Cartiera dell’Adda. qui, ma un nostro amico ci ha Adda Sud, Amici del fiume di verno (29, 30, 31 gennaio, ndr). sull’Adda e beve alla magica fon­ dele benedette. Con le can­
«Partiamo da una ditta sana e forte, coinvolti», racconta subito Tere­ Crotta, Amici della Merla, Pro­ Dato inconfutabile per i visitato­ tana, al canto “La fioca”, il più dele delle Purificazione,
con una storia importante alle spal­ sina, accanto all’amica Mauri­ te zione civile, Croce rossa, ri che domenica hanno resistito antico della Merla, tramandato inoltre, si benedice la gola
le – conclude Gianluigi Scotti ­. Ora, zia e alle giovanissime Linda, Gruppo Cantori di Crotta, Prote­ a un gelo come non lo si soppor­ soltanto per via orale e recupe­ dei fedeli nel giorno di San
pur nelle difficoltà dei mercati, con­ Giorgia e Rachele, soddisfatte di zione civile “Il Quadrifoglio”, tava da anni. rato dalla memoria dei cantori Biagio. Comunque alla
tiamo di darle anche un futuro im­ questa serata fredda, ma dal sa­ Pro loco Meleti e Gruppo Canto­ Così, ringraziando prefettura e che si sono esibiti anche in piaz­ Candelora sono legate an­
portante esplorando nuovi mercati pore squisitamente magico. ri di Meleti, promotori di una questura di Cremona per il con­ za dove un pullulare di visitatori che molte credenze relati­
e facendo nuovi, graduali investi­ Piacevole come anche il vin manifestazione che attinge le tributo dato nell’ambito dell’ini­ si è lasciato incuriosire dalle va­ ve all’andamento climati­
menti». brulé, servito dal chiosco del­ sue radici dall’antico calendario ziativa, l’assessore alla cultura riegate bancarelle. co. Recita infatti un antico
Andrea Bagatta l’Hostaria del Moro sulle rive contadino, quando mediante il di Crotta Emanuele Tufarola e Sara Gambarini detto che «a la Madona de
la Seriola da l’invern ur­
mai sem fora; ma se piof,
fioca o tira vent per qua­
ranta dì sem amò drent»:

A Corno Giovine domani L’appello del comitato anti discarica: quindi se la giornata è
bella va tutto bene, ma se
sarà avversa dal punto di
vista meteorologico (e pur­

menù ricco per il patrono «Ora serve il rilancio dell’agricoltura» troppo gli esperti non la­
sciano grandi speranze in
questo senso), c’è da atten­
dersi un febbraio con catti­
CORNO GIOVINE Corno Giovine cele­ deli potranno ricevere la benedi­ SENNA Il comitato “Per continuare a «Abbiamo rinunciato a salire sul negativa l’agricoltura è in ginocchio vo tempo. A Cornovecchio
bra il patrono San Biagio e lo fa zione della gola incastonata nel vivere” è soddisfatto che la maxi di­ carro dei vincitori», afferma il porta­ per ricavi sempre più bassi a fronte l’amministrazione comu­
anche quest’anno con un pro­ gesto di accostare ad essa due can­ scarica di Senna sia solo un brutto voce Daniele Savian. «Il lavoro che di spese insostenibili ­ continua Sa­ nale in collaborazione con
gramma denso di appuntamenti. dele. Al termine della messa il ra­ ricordo e spezza una lancia a favore abbiamo svolto è sotto gli occhi di vian ­. Molte aziende stanno chiu­ la Polisportiva e la parroc­
Nella giornata di domani le auto­ duno è alla sala Europa di via Ga­ dell’agricoltura lodigiana. Nei due tutti, lo scopo è stato raggiunto e dendo i battenti, per cui in tale situa­ chia organizzano per do­
rità religiose e civili del piccolo ribaldi dove il primo cittadino Pa­ anni di grande impegno, il comitato questo ci basta. La collaborazione zione si può immaginare come una menica 7 febbraio la Santa
borgo della Bassa si uniranno per olo Belloni, accompagnato dagli ha svolto una mole di lavoro a 360 degli enti locali è stata grande, tutti gigantesca discarica, che ricordiamo Messa alle ore 10 celebrata
dare vita ai tre momenti che come interventi delle autorità religiose gradi, informando capillarmente e hanno lavorato sinergicamente con è un problema di tutta la pianura da monsignor Diego Furio­
vuole la tradizione scandiscono la e civili locali invitate all’evento, coinvolgendo i cittadini, rapportan­ fede e dedizione per il bene di questo lombardo­veneta, avrebbe potuto af­ si, vicario foraneo, e dal
festa dedicata al vescovo martire premierà gli alunni più meritevoli dosi correttamente con le ammini­ territorio. Non abbiamo fatto subito fossare definitivamente l’agricoltu­ parroco don Giancarlo
considerato il protettore della go­ di Corno Giovine e consegnerà co­ strazioni locali attraverso una colla­ sentire la nostra voce, ma in silenzio ra. Noi crediamo che tutti i cittadini Borromeo con la presenza
la: ad aprire la Santa Messa solen­ me ogni anno la benemerenza ci­ borazione propositiva al di sopra del­ e operosamente continuiamo a lavo­ devono investirsi di quel senso civi­ della Schola Cantorum e la
ne delle 10.30, quindi il rito civile vica. Immancabile e molto atteso lo schieramento partitico; inoltre, ha rare disinteressatamente per il bene co responsabile al fine di tutelare tradizionale offerta dei
alle 11.30, per chiudere con il con­ da tutti i cittadini a chiudere la intessuto relazioni con politici a li­ di tutti. Speriamo che la salute dei con ogni mezzo lecito il territorio. ceri da parte della munici­
viviale pranzo con gli anziani alle giornata ci penserà quindi il pran­ vello nazionale ed europeo e con la cittadini, le attività economiche del Già troppa superficie agricola è stata palità. A seguire, alle ore
12.30. La celebrazione del rito reli­ zo presso il noto ristorante di Cor­ diocesi. Il comitato ha organizzato Lodigiano e in particolar modo sottratta all’agricoltura per una poli­ 12.15, presso il centro pa­
gioso in onore di San Biagio av­ no Giovine “Locanda del sole”. manifestazioni coinvolgenti, alle l’agricoltura, traggono beneficio dal­ tica di cementificazione dissennata. storale “don Attilio Rovi­
verrà presso la chiesa parrocchia­ Chiunque desideri partecipare è quali i lodigiani hanno partecipato lo scampato pericolo». Il comitato ha Se vogliamo tenere fede allo spirito da” si terrà quindi un
le omonima e a presiederla, a fian­ pregato di dare conferma telefoni­ in massa. Ora, dopo la notizia uffi­ sempre messo in risalto in tutti i “nutrire il mondo” lanciato da Expo grande pranzo arricchito
co del parroco don Giancarlo Bor­ ca all’ufficio segreteria del muni­ ciale che la Regione ha dichiarato suoi interventi il danno economico e 2015, dobbiamo sicuramente inverti­ con piatti tipici quali pani­
romeo, sarà S.E. monsignor Gio­ cipio dalle 10 alle 12 chiamando il l’improcedibilità al progetto discari­ di immagine che l’agricoltura lodi­ re la tendenza. In un periodo di crisi sa e polenta con frittura di
vanni Volta, vescovo emerito di numero 0377 67715. ca promosso dalla società Cre, il co­ giana avrebbe sofferto. «In questo come questo l’agricoltura è l’unica maiale.
Pavia. Nel corso della liturgia i fe­ La. Go. mitato esprime soddisfazione piena. periodo di congiuntura economica certezza».
22 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Codogno
TRA DOMENICA E LUNEDÌ SOTTRATTI ALLA DITTA SOLO 21 MACCHINARI PER LA PULIZIA; BOTTINO DI 20 TELEFONI AL NEGOZIO 3HG

Cellulari e aspirapolvere, notte di razzie


Furti a raffica per diverse migliaia di euro in stabilimenti e negozi
n Notte di razzie, i ladri arraffano
bottini da migliaia di euro. Tra do­
menica sera e ieri mattina i soliti
ignoti hanno preso di mira i capan­
noni delle aree industriali compre­
se tra Codogno e Guardamiglio e
un negozio. Un colpo da circa 3mila
euro è stato compiuto ai danni del­
la ditta codognese Solo in via Aldo
Moro 11/15 in Località Mirandoli­
na. L’amministratore Massimo Ba­
roni racconta: «È il secondo in un
anno e per me si tratta delle stesse
persone perché le modalità sono si­
mili. I ladri sapevano dove andare.
La razzia è stata compiuta nella
notte, i malviventi sono entrati dal­
la finestra del magazzino. Fortuna­
tamente questa volta i danni sono
limitati. Noi vendiamo diversi tipi
di aspirapolvere civili e industriali
e ce ne hanno sottratti 21. Fortuna­
tamente si trattava dei modelli più
piccoli che partono dai 120 euro cir­
ca. La volta precedente ci avevano
portato via 60 macchinari per im­
prese di pulizia tra cui quattro da
5mila euro l’uno. Fortunatamente
ne erano stati ritrovati una deci­
na». Nel precedente blitz gli ignoti
erano riusciti a caricare tutto su
un furgone della ditta ritrovato due
giorni più tardi: «Questa volta in­
vece non hanno trovato le chiavi
perché le avevo a casa e hanno do­
vuto far passare tutti i prodotti ma­ La ditta codognese Solo in via Aldo Moro, in Località Mirandolina, dove i ladri hanno rubato aspirapolvere Nel mirino anche il negozio 3Hg di via Mazzini 6: qui hanno preso il volo almeno venti cellulari
nualmente dalla finestra. Forse è
per questo che si sono accontentati
di quelli piccoli. Inoltre abbiamo
trovato cassetti rovesciati e un po’
di disordine» conclude. Bottino im­
portante anche al negozio 3Hg di GRAN LAVORO DELL’ARMA DURANTE IL FINE SETTIMANA TEMI DI ATTUALITÀ AL CENTRO DELLA TRADIZIONALE GIORNATA DEDICATA AL PATRONO
via Mazzini 6: «Da noi hanno colpi­

Controlli sulle strade: Le istituzioni invocano San Biagio


to alle 22.50 di domenica ma è suo­
nato l’allarme. Tanto che li ha visti
una signora dalla finestra. Si trat­
tava di tre persone, con il volto co­
perto da cappelli e giubbotti, arri­
vate a bordo di un’utilitaria grigia
che potrebbe essere una Toyota
Yaris. Hanno agito in fretta portan­
dosi via una ventina di cellulari
cinque patenti ritirate contro la crisi e la disoccupazione
esposti nelle vetrine. Espositori n Ubriachi e drogati alla guida, la stazione di Codogno. Inoltre era n L’intercessione di San Biagio della benedizione della gola, che
che hanno forzato con un attrezzo. pugno di ferro dei carabinieri: no­ al volante con un valore superiore per affrontare la crisi del lavoro e porterà tutti i codognesi all’alta­
Per noi in un anno è il secondo fur­ ve denunce, tre segnalazioni e cin­ a 1,5 grammo litro. Quindi il vare­ dell’occupazione. Saranno pro­ re. Dalla parrocchiale al munici­
to ma la prima volta erano entrate que ritiri di patente. Nel fine setti­ sino si è procurato una seconda prio le tematiche socio­economi­ pio, il passo è breve: alle 12, pres­
due persone in pieno giorno per mana i carabinieri della compa­ denuncia per guida con patente che ad orientare le riflessioni che, so la sala consigliare del munici­
portare via due cellulari soltanto» gnia di Codogno hanno predispo­ sospesa oltre al fermo ammini­ dall’altare maggiore della chiesa pio, ecco la premiazione della di­
ha spiegato il gestore Gabriele Ger­ sto posti di blocco nella Bassa Lo­ strativo del veicolo e la revoca de­ parrocchiale di piazza XX Settem­ pendente comunale Rosa Perini,
minario. L’intrusione di domenica digiana su disposizione del co­ finitiva della patente di guida. bre, domani mattina porteranno andata in pensione nel 2009. Alle
è avvenuta scassinando la porta mando provinciale di Lodi. Dome­ I denunciati per guida senza pa­ il parroco monsignor Diego Fu­ 12.15 (presso l’oratorio San Luigi
principale perché il negozio non ha nica sera i militari della stazione tente sono: il brasiliano 48enne D. riosi e il sindaco Emanuele Dos­ di via Cabrini), il «Movimento
serrande. In questo caso i carabi­ di Codogno e Orio Litta si sono ap­ P. residente a Piacenza che guida­ sena al tradizionale messaggio ri­ della Terza Età» promuoverà an­
nieri della stazione locale sono cor­ postati a Codogno in viale Trento, va con un documento straniero volto ai fedeli nella giornata del che quest’anno il tradizionale
si sul posto immediatamente ma sulla circonvallazione cittadina e non convertibile in Italia, il rome­ patrono San Biagio. Perché una pranzo per gli anziani. Il pro­
nonostante il tempestivo interven­ sull'ex statale Mantovana al confi­ no P. S. residente nella Bassa che cosa è certa: se la crisi economica gramma di festa patronale prose­
to non c’è stato nulla da fare perché ne con il territorio pavese. Presen­ non ha mai preso la patente di gui­ ha allentato il suo “morso” più guirà come da tradizione anche
la banda si era già dileguata. Inol­ ti cinque pattuglie e una decina di da, l'albanese A. D. residente a Lo­ aggressivo, è altrettanto vero che nel pomeriggio. Alle ore 17, pres­
tre nella via non ci sono telecamere carabinieri che hanno controllato di in possesso di patente straniera le conseguenze di questi tempi so la raccolta d’arte «Carlo Lam­
da cui poter partire per risalire circa cento mezzi. Sono stati de­ non convertibile e il 25enne M. F. difficili non potranno essere su­ berti» di via Cavallotti, la Pro Lo­
agli autori dell’illecito. Ci sarebbe nunciati per guida in stato di eb­ di Codogno che guidava nonostan­ perate in tempi brevi. La tradizionale benedizione della gola co del presidente Emilio Gnocchi
stato un furto anche alla ditta Edil brezza diverse persone: il peruvia­ te la revoca della patente. Provve­ «I dati del Centro Ascolto Caritas conferirà il tradizionale ricono­
Pronto di Guardamiglio dove sco­ no 33enne G.V. che guidava una dimento preso perché lo scorso 19 e delle altre associazioni, senza rio paga, in termini occupaziona­ scimento del «Codognese Bene­
nosciuti avrebbero portato via Opel Frontera con 0,80 grammi di novembre il ragazzo non ha supe­ contare quelli dello sportello del­ li, scelte imprenditoriali scellera­ merito»: quest’anno, la civica be­
pneumatici per fuoristrada. Il bot­ alcol per litro nel sangue, il rato gli accertamenti necessari l’assistenza comunale, sono pre­ te che poco hanno avuto a che fare nemerenza andrà a premiare la
tino più corposo è stato arraffato 23enne M. L. su una Y 10 con valo­ dopo un periodo di sospensione al­ occupanti ­ scrive monsignor Fu­ con la crisi reale». Chiaro il rife­ pianista Maria Grazia Petrali.
alla sede Intek di Guardamiglio in re di 0,92, il 39enne A. G., 39 anni a la guida. Infine i carabinieri di riosi nel bollettino parrocchiale­ rimento ai casi Lever ed Akzo No­ L’appuntamento con la premia­
via Salvo D’Acquisto dove manca­ bordo di una BMW con 1,47, il Orio Litta hanno segnalato al Pre­ Se per l’anno appena iniziato que­ bel. Dossena parlerà anche di ac­ zione del «san biagino d’oro» que­
no all’appello componenti per mac­ 35enne A. P. che conduceva una fetto di Lodi tre persone: due per sta tendenza si conferma, saremo coglienza responsabile ed inte­ st’anno non si esaurirà con la
chine pulitrici per un valore totale Fiat Punto con 0,80 e il 25enne F. T. possesso di cocaina e una per pos­ sollecitarti a balbettare una ri­ grazione rispettosa. Sindaco e consegna pomeridiana del pre­
di circa 12mila euro. La banda, en­ di Varese alla guida di una Fiat sesso di hashish per uso persona­ sposta». Sindaco di Codogno, an­ parroco interverranno domani mio. Alle 21, presso la chiesa del
trata dalla porta principale, avreb­ Marea con un valore di 1,12 gram­ le. Si tratta del 24enne V. P. di Co­ che Dossena domani toccherà i te­ mattina, in apertura della solen­ Tabor dell’istituto delle Suore
be agito indisturbata tra le 2 e le 3 mo litro. Quest'ultimo è stato de­ dogno e del 29enne G. M. di Lodi mi del lavoro che manca e che si ne Messa patronale delle 10.30, il Missionarie del Sacro Cuore di
di notte. Se ne sono accorti i dipen­ nunciato dai militari della caser­ che in totale avevano 5 grammi di fatica a mantenere. «Qualche pru­ cui pontificale sarà presieduto via Cabrini, la pianista Petrali
denti soltanto ieri mattina al loro ma di Orio Litta: guidava nono­ cocaina e del 19enne casalese B.M. dente segnale di ripresa si avver­ dal vescovo di Vigevano, monsi­ terrà un concerto aperto a tutta la
arrivo sul posto di lavoro. stante la patente gli fosse stata so­ trovato con 1,5 g di hascisc. te­ sottolineava ieri il primo citta­ gnor Claudio Baggini. La messa cittadinanza.
Paola Arensi spesa per un anno, il 9 agosto, dal­ P. A. dino­ Vero è che il nostro territo­ terminerà con il tradizionale rito Luisa Luccini 

J’ACCUSE DI TRONCONI
ANNIVERSARIO LUTTO
Mendicanti fuorilegge, no di Rifondazione: 3.2.1999 3.2.2010 Improvvisamente è mancata
QUANDO
«Quest’ordinanza è ingiusta e sbagliata» all'affetto dei suoi cari SI TRATTA
ELENA BUZZI
n Elemosina vietata in città: il centrosinistra boccia l’or­
dinanza che mette fuorilegge i mendicanti. «Con tutti i
di anni 76 DI SITUAZIONI
problemi che ci sono, il comune non ha niente di meglio
da fare che andare a prendersela con gli ultimi e i più
Ne danno il triste annuncio i figli
Ugo e Denise con il marito Filip­
PARTICOLARI
sfortunati ­ sbotta il consigliere comunale di Rifondazio­
ne comunista Pierattilio Tronconi­. Noi lo diciamo fin
d’ora chiaro e tondo: siamo contrari a questo provvedi­
po Negri, il fratello Roberto con
la moglie Anna, i nipoti Vittorio e
MEGLIO
mento che riteniamo ingiusto e assolutamente fuori luo­
go, soprattutto in un momento come questo». Per non
Roberta e parenti tutti.
I funerali avranno luogo mercole­
FIDARSI
lasciare isolata la propria protesta, Tronconi si è già
mosso per coinvolgere anche le “anime” più moderate
dì 3 febbraio alle ore 9 partendo
dall'abitazione in Lodi, via Secon­
DI CHI SA
della coalizione di centrosinistra e pure il mondo cattoli­
co della città. «È vero, stiamo sollecitando in merito an­
che il mondo cattolico di Codogno, affinché prenda una
do Cremonesi n.12, per il Santua­
rio Santa Maria delle Grazie indi COME FARE
posizione sull’ordinanza sindacale contro l’accattonag­ STEFANO MONTI al cimitero di San Bernardo in at­
gio­ conferma il battagliero esponente post comunista ­. tesa di cremazione.
Su una simile questione, è giusto che la voce dei cattolici Il fratello Matteo con mamma, Un particolare ringraziamento al
si faccia sentire, che renda chiaro il proprio giudizio». papà e Cristina e tutti lo ricorda­
Probabile poi che tutta la questione approdi anche nel­ dottor Claudio Panciroli per le
no con immutato affetto. premurose cure prestate.
l’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale citta­ Una S.Messa sarà celebrata mer­
dino. «Siamo alle solite, il centrodestra usa in modo stru­ Si prega di non inviare fiori, ma di UFFICI DI LODI
mentale falsi concetti solo per attirare il consenso dei coledì 3 febbraio alle ore 18 nella devolvere eventuali offerte in Via Colle Eghezzone, 1
cittadini­ rimarca però fin d’ora Tronconi­. Prima era la chiesa di San Lorenzo. opere di bene. Viale Savoia, 9
sicurezza, poi l’ordine, adesso il decoro della città: ma Si ringraziano anticipatamente
Codogno non è città di mendicanti, praticamente nullo il Lodi, 2 febbraio 2010 tel. 0371 421806 - 421807
problema dell’accattonaggio molesto. Diciamola tutta: tutti coloro che parteciperanno diurno e notturno
anche in questo caso, la giunta ha solo deciso di agitare alle esequie funebri.
spauracchi per creare consenso attorno a sé. A questo
gioco, però, noi non ci stiamo, criticando senza riserve la Lodi, 2 febbraio 2010 ONORANZE FUNEBRI
politica della coercizione attuata soltanto per basse fina­
lità strumentali». Onoranze Funebri F.LLI VISMARA
Lodi ­ Tel.0371/421806­07 F.lli Vismara s.n.c.
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 23
il Cittadino
Casale
IL SINDACO: «L’EPISODIO È GRAVE PERCHÉ È AVVENUTO DI FRONTE A TANTA GENTE, PER QUESTO LE ISTITUZIONI DEVONO DARE RISPOSTE RAPIDE»

È di nuovo allarme sicurezza in città


Un’altra rissa che ha coinvolto un gruppo di stranieri in piazza
n È di nuovo allarme sicurezza per

La Coppa d’Africa all’Egitto: Corsa tragica


Casale, ma le telecamere della video­
sorveglianza aiutano le forze dell’or­
dine e il sindaco Parmesani promet­

inizia il carosello in centro sulla Mantovana,


te nuove misure per il pattugliamen­
to serale.
Nel giro di quindici giorni si sono
avute due gravi episodi di violenza
che hanno interessato cittadini ex­
tracomunitari.
n I “Faraoni”
vincono la Cop­ n “Faraoni”
tutto volume. Presenti anche alcu­
ni cittadini della Repubblica del
automobilista
pa D’Africa e i scatenati ma
E se la prima volta, 15 giorni fa a Zor­
lesco, tutto è avvenuto nel chiuso del­
le mura domestiche, sabato sera si
conterranei ca­ nessuno scontro:
salesi sbandie­ il chiasso però
Ghana che nonostante le accese di­
scussioni hanno evitato scontri fi­
sici. Tutto questo “chiasso” ha por­
condannato
sono fronteggiati in un alterco in rano in centro: tato non poco timore tra gli italiani
piazza del Popolo una decina di per­ qualche polemi­ fa scattare seduti ai tavoli del bar del centro
sone. La lite è sfociata poi in rissa tra ca con gli avver­ l’intervento molti dei quali hanno preferito di­
due cittadini stranieri, finiti entram­ sari ma nessu­ delle forze leguarsi credendo che quel fragore
bi al pronto soccorso. Il tutto sotto gli no scontro. Do­ dell’ordine fosse dovuto a una rissa tra bande
occhi di decine di casalini. menica sera la e temendo di finire in mezzo a un
«L’episodio di sabato in particolare è rete del capo­ guaio. «Stavo bevendo un drink ­
grave, perché è avvenuto in piazza a cannoniere Gedo a cinque minuti testimonia un cremasco 33enne
Casale, di fronte a tanta gente ­ spie­ dal novantesimo e la conseguente M.T. che si trovava in zona ­ e ho vi­
ga il sindaco Flavio Parmesani ­. Per vittoria dell’Egitto contro il Ghana sto due gruppi di stranieri arriva­
questo le istituzioni devono dare ri­ per un goal a zero hanno letteral­ re dalla destra e dalla sinistra del
sposte rapide in tutti i sensi: le forze mente scatenato i numerosi egizia­ bar Roma. I toni erano piuttosto
dell’ordine grazie alle telecamere in­ ni che vivono nel Basso Lodigiano accesi e quando qualche italiano
stallate in piazza per la videosorve­ e stavano se guendo la Coppa chiedeva di non esagerare, gli afri­ L’ingresso del tribunale di Lodi
glianza hanno potuto ricostruire tut­ D’Africa in televisione. In pochi cani rispondevano in malo modo» .
to l’accaduto con precisione e indivi­ minuti dal fischio finale una qua­ Per tenere sotto controllo la situa­ n Un anno di carcere a un 34enne
duare i due responsabili. Uno di essi rantina di uomini si sono riuniti zione evitando spiacevoli problemi campano accusato di aver fatto
risulta senza permesso di soggiorno, in Piazza del Popolo per celebrare la compagnia carabinieri di Codo­ una gara di velocità con un colle­
con una richiesta di ricovero come il terzo successo consecutivo nella gno ha inviato sul posto due pattu­ ga di lavoro sulla provinciale
badante, e mi sto attivando con il competizione africana. Si tratta in­ glie di Casale e del nucleo radiomo­ Mantovana: l’episodio sotto accu­
questore perché si possa attuare un fatti di un traguardo che nessuno, bile operativo. I militari, che si so­ sa risale al 16 gennaio del 2006,
allontanamento coatto». Intanto, si prima d’ora, aveva mai raggiunto e no fatti largo tra la folla per accer­ quando il lodigiano S.A., al volan­
predispongono anche nuove iniziati­ che è anche il settimo nel corso del­ tarsi che gli sportivi non esageras­ te di una Volkswagen Golf, si era
ve per contrasta­ la storia calcistica nazionale. Se a sero, si sono appostati davanti al schiantato frontalmente contro
re fenomeni di La piazza Marsiglia dopo la semifinale del 28 bar Roma e hanno tenuto sotto un camioncino Iveco, rimanendo
violenza e di inci­ del Popolo gennaio tra Egitto e Algeria si era­ controllo la situazione per buona lui stesso ferito e mandando in
viltà, perché le te­ a Casale, no sviluppati aspri scontri, gli parte della serata riscontrando eu­ ospedale la coppia di piacentini
lecamere da sole
non bastano. «La
videosorveglian­
In quindici giorni ci sono stati una visione
d’archivio
notturna: ancora
stranieri casalesi hanno semplice­
mente preso le bandiere, la sciarpe
e altri gadget della loro squadra
foria ma anche civiltà.Tutto si è
concluso un paio d’ore più tardi
quando i tifosi africani si sono al­
che si trovavano sull’autocarro.
Indagando sull’incidente, la poli­
zia locale di Casalpusterlengo ave­
un altro episodio
za ci aiuta nel ri­
costruire i fatti
esattamente co­
due gravi episodi di violenza di violenza, solo
pochi giorni fa
nazionale e si sono messi a gridare
canzoni alzando la musica delle lo­
ro radio portatili e di alcune auto a
lontanati a gruppi e la situazione è
tornata alla normalità.
P. A.
va avanzato l'ipotesi che il lodigia­
no fosse impegnato in una gara di
velocità improvvisata con un col­
me accadono e lega di lavoro, L.B., 34 anni, an­
quindi per mettere in atto politiche ch ’ e g l i p ro p r i e t a r i o d i u n a
repressive giuste e puntuali ­ conti­
nua Parmesani ­. Se però questi cit­ LA RIUNIONE DOVEVA SERVIRE A SANCIRE IL PASSAGGIO DALLA CASSA INTEGRAZIONE ALLA MOBILITÀ VOLONTARIA Volkswagen Golf. Così erano stati
analizzati i filmati della telecame­
tadini devono sapere che se sgarrano ra sulla rotatoria tra la via Emilia
avranno una punizione immediata e
giusta, bisogna trovare anche altri
strumenti per cercare di prevenire
episodi di violenza. A questo propo­
sito da aprile, forse da marzo, partirà
il pattugliamento serale della polizia
Lever, tutto è rimandato a venerdì e la Mantovana, con alcuni foto­
grammi nei quali sia la polizia lo­
cale sia la procura della Repubbli­
ca di Lodi hanno trovato riscontro
all’ipotesi della sfida tra automo­
bilisti finita male. In particolare,
locale per sei o addirittura per sette
giorni su sette, e abbiamo già chiesto
ai carabinieri di svolgere un mag­
Saltato all’ultimo minuto l’incontro previsto in Assolombarda si vedeva il passaggio di due Golf
chiare a distanza ravvicinata. In­
dizi che hanno suffragato testimo­
gior ruolo di presidio serale». FISSATE DUE UDIENZE n La firma nel passaggio tra cas­ ad alcune voci incontrollate, ave­ nianze raccolte dai vigili tra gli
Già ieri sera erano programmato un sa integrazione e mobilità e la di­ va fatto uscire allo scoperto la set­ automobilisti che, assistito all’im­
primo pattugliamento mirato da par­
te dei carabinieri della stazione di «Concussione dopo i controlli fiscali» scussione sul secondo anno di
cassa sono rimandati a venerdì: è
timana scorsa i sindacalisti e i de­
legati di fabbrica della Cisl, che
patto, raccontarono di aver notato
il comportamento pericoloso dei
Casale. saltato all’ultimo minuto l’incon­ temevano potessero esserci ri­ conducenti delle due vetture tede­
Intanto, le minoranze sono critiche
nei confronti della politica sulla si­
Sta per arrivare il giorno del giudizio tro previsto ieri in Assolombarda
a Lodi tra i sindacati e i vertici
pensamenti sull’applicazione del
secondo anno di cassa integrazio­
sche, che procedevano nella dire­
zione Pavia ­ Codogno e si erano
curezza varata finora dalla Lega. «È n Comparirà davanti ai giudici del tribunale l'11 febbraio lo della Lever. ne. più volte sorpassate tra loro a ve­
un fallimento unico ­ dice Federico storico ed ex comandante della tenenza di Casalpusterlengo del­ La riunione doveva servire a san­ Ma i sindacati, forti anche del ri­ locità elevata.
Moro, segretario cittadino del Pd ­. la guardia di finanza, mandato a giudizio immediato per l’ipotesi cire il passaggio dalla cassa inte­ collocamento di ben più della me­ Per questo L.B., che continua a
Ci sono meno servizi pubblici, e di concussione in concorso con un sottoposto e con due consu­ grazione alla mobilità volontaria tà dei lavoratori in cassa integra­ professarsi innocente, è finito a
quindi la città è meno vivibile, ma la lenti contabili, per “conciliare” controlli fiscali. Il militare un’altra decina di persone che zione, sono anzi predisposti ad al­ processo. Una vicenda giudiziaria
sicurezza non è migliorata, come di­ 55enne dovrà rispondere di numerosi episodi. Nei mesi scorsi, hanno trovato una sistemazione zare il tiro con l’azienda: «Sebbe­ lunga e complessa, arrivata già
mostrano questi ultimi fatti. I vigili per motivi tecnici e non per valutazioni sull'entità della pena, il lavorativa. All’inizio della cassa ne l’accordo preveda l’impegno tempo fa alle battute finali e rico­
sono meno di quanti ce ne fossero fi­ gip gli aveva rigettato un patteggiamento a quattro anni e quat­ integrazione erano stati segnalati dell’azienda al secondo anno di minciata dalla prima udienza do­
no a giugno e non sono ancora stati tro mesi di carcere. Prima di lui, già giovedì prossimo, ma in 170 esuberi, ma oggi i lavoratori cassa integrazione in deroga con po la sostituzione del giudice, arri­
reintegrati, il progetto di videosor­ udienza preliminare, affronterà il giudice Luigi Gargiulo il con­ in cassa sono solo poco più di 70. i fondi regionali, faremo di tutto vando così solo ieri alla sentenza.
veglianza è stato portato avanti dalla sulente contabile 50enne con studio a Codogno che avrebbe già Un centinaio di lavoratori si sono per applicare invece una proroga La pena, di un anno, inflitta a
giunta Pagani, e in più è stata tolta trovato l’accordo con il pm Daria Monsurrò per patteggiare un ricollocati o sono andati in pen­ della cassa integrazione tradizio­ L.B., nativo di Afragola e all’epoca
l’assicurazione contro i furti alle anno, nove mesi e 10 giorni di carcere, pena sospesa, perché sione con lo scivolo economico nale», dicono Francesco Cisarri operaio in un’azienda del Basso
persone anziane, che costava poche accusato di aver agevolato in un numero ridotto di episodi paga­ previsto dall’accordo o ancora, in della Cgil e Giampiero Bernazza­ Lodigiano, è sospesa ed è basata
migliaia di euro e aveva anche un menti illeciti da imprenditori del Basso Lodigiano a favore di una parte davvero minima, sono ni della Cisl. sull’articolo 9 comma ter del Codi­
servizio d’ascolto telefonico molto militari della tenenza casalina. Restano invece in attesa che ven­ stati riassorbiti dall’azienda. Aldilà della formula, però, non ce della Strada: «Una sentenza che
utilizzato». gano fissate le udienze l'altro militare coinvolto nella vicenda, Nel corso dell’incontro, poi, i sin­ dovrebbe essere nemmeno messa sarà sicuramente appellata ­ anti­
Non è stupito Leopoldo Cattaneo, del l’ex vice comandante della tenenza, trentenne, che aveva reso dacati avrebbero sollevato la ri­ in discussione la possibilità di cipa l'avvocato dell’automobilista,
Partito Comunista dei Lavoratori. ampia collaborazione a procura della Repubblica, carabinieri e chiesta formale di avere una nuo­ avere il secondo anno di cassa, se­ antonio Uggè di Lodi ­. L’accusa è
«Si è fatta tante demagogia, ma la colleghi della guardia di finanza nel chiarire il quadro delle va riunione operativa per discu­ condo i lavoratori. «Sta nell’ac­ basata solamente su alcuni foto­
questione è affrontata in modo sba­ accuse che lo toccavano, e il commercialista 62enne con studio a tere i dettagli del secondo anno di cordo, e quindi non si capisce per­ grammi poco chiari e a mio pare­
gliato: si continua a parlare di sicu­ Casalpusterlengo che era stato interrogato dal pm in dicembre, cassa integrazione. L’incontro ché mai ora dovrebbero esserci re non vi sono testimonianze si­
rezza, ma bisogna fare integrazione. dopo aver ricevuto l'avviso di fine indagini. Quest'ultimo profes­ era programmato per febbraio e problemi ­ conclude Carlo Carelli gnificative. Non si vedono nè le
La ricetta della Lega non può porta­ sionista aveva sottolineato di non ritenersi responsabile di con­ la Rsu ha già inoltrato domanda della Rsu ­. Siamo tranquilli sul targhe nè il colore delle telecame­
re a niente, con la sua equazione tra cussione nè tantomeno di ipotesi più gravi, non sollevate dalla all’azienda, ma finora dalla Lever rispetto dell’intesa da parte del­ re». Per la stessa accusa, di “ga­
immigrati e delinquenti». procura, e potrebbe anche decidere di affrontare il processo. tutto tace. l’azienda». reggiamento”, l'altro automobili­
Andrea Bagatta Proprio questo silenzio, insieme A.B. sta aveva invece patteggiato.

Per i rifiuti di Vittadone DALLA PRIMA PAGINA

L’Europa
il Consiglio, che oggi conta
47 Stati membri e rappre­
senta un baluardo della
democrazia in ogni angolo
mato “principio di sussidia­
rietà”.
È pur vero che gli Stati
aderenti hanno liberamen­
ce, della democrazia, dei
diritti umani e le libertà
essenziali (compresa quella
religiosa) non mancano nel

la raccolta porta a porta non sia


del continente, sembra pe­
rò “eccedere” in talune di­
rezioni.
La prima è quella di una
te sottoscritto i patti fonda­
tivi del CdE e si impegnano
a rispettarne la Convenzio­
ne e le sentenze della Cor­
vecchio continente. Uno
sguardo attento a quanto
avviene in Russia o nei pae­
si orientali conferma le
n Novità in arrivo nel settore della
raccolta differenziata dei rifiuti a
Casalpusterlengo.
altra novità: la raccolta differen­
ziata del tetrapak. Sempre in tema
di sperimentazione ambientale è
una gabbia interpretazione “estensiva”
e non sempre coerente del
contenuto della Convenzio­
te, che è una emanazione
del CdE.
Ma è altrettanto vero che
preoccupazioni in tal sen­
so. Ma si pensi anche alla
situazione in Turchia, op­
Limitatamente infatti alla piccola intenzione dell’assessorato comu­ che ha sede a Strasburgo ne, quasi che i diritti e le la Corte nei suoi pronun­ pure nei Balcani. Per non
frazione di Vittadone, che conta su nale all’ambiente gestito da Luca sembra sempre più orienta­ libertà individuali non ciamenti deve pur tener parlare di come sono trat­
poco più di 300 anime, è stato isti­ Peviani di introdurre una proce­ ta a occuparsi, con le sue avessero pur’essi dei limiti, conto delle specificità (giu­ tati gli immigrati o i rom
tuito il servizio di raccolta “Porta dura per il lavaggio delle strade diverse articolazioni, di almeno quelli relativi ai ridiche, culturali, storiche, nei paesi a maggiore con­
a Porta” su chiamata riservato per combattere le pericolose polve­ argomenti legati ai diritti diritti e libertà altrui, se­ sociali…) che caratterizza­ centrazione straniera (Ita­
esclusivamente allo smaltimento ri sottili e garantire una maggior umani, alle libertà fonda­ condo l’antico principio del no i diversi Stati membri e lia compresa).
di verde e rifiuti ingombranti che pulizia. mentali, ai comportamenti “non fare ad altri ciò l’Europa nel suo comples­ La difesa dei diritti essen­
potranno essere portati in discari­ Servizio in uso nei nostri paesi già individuali e sociali. che…”. so. ziali e dello Stato di diritto
ca grazie al servizio  con la società trent’anni fa e poi abbandonato. Ciò non dovrebbe stupire, Il rispetto pieno della vita, In tal modo il Consiglio restano dunque compiti
Astem di Lodi, che dal primo no­ Da un punto di vista sperimental­ essendo i diritti umani uno dal suo concepimento alla potrebbe valorizzare le di­ importanti che gli Stati
vembre 2001 gestisce il servizio di progettuale però il lavaggio delle dei settori che il CdE ha conclusione naturale, va ad versità nazionali che convi­ aderenti affidano al Consi­
nettezza urbana e raccolta rifiuti. strade a Casale non dovrebbe inte­ sempre trattato sin dalla esempio enumerato in que­ vono in Europa, evitando il glio d’Europa. Ma l’impe­
Sempre sul fronte della raccolta ressare tutte le vie cittadine ma so­ sua costituzione, avvenuta sto ambito. rischio di divenire una sor­ gno in questa direzione
capillare domiciliare di rifiuti ri­ lo quelle più ampie e di maggior nel lontano 1949, e dall’ap­ Il secondo problema che si ta di “gabbia” che costrin­ dev’essere costante, coeren­
ciclabili che viene già eseguita per circolazione automobilistica come provazione della Conven­ impone, che non appare ge e livella sotto ogni te e fondato su un maturo
la carta,il vetro e lattine, la plasti­ il tratto urbano della via Emilia e zione europea dei diritti nemmeno in linea con la aspetto i paesi associati. discernimento giuridico,
ca e la frazione umida e quella sec­ dell’ex statale Mantovana, viale dell’uomo del 1950. Com­ storia di tale istituzione, è Del resto i motivi di impe­ culturale e politico.
ca dei rifiuti domestici arriva una Cappuccini e via Conciliazione. piuti i sessant’anni di vita, legato a ciò che oggi è chia­ gno per la tutela della pa­ Gianni Borsa
24 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lettere & Opinioni
Le lettere al direttore (che posso­ SUDMILANO scarsamente abitati, vi trovarono
circa seicento città romane ancora
no essere inviate anche all’indiriz­ fiorenti, con teatri, acquedotti, bagni
pubblici. L’opera che li distingueva
zo mail posta@ilcittadino.it) devo­ ridusse presto il tutto in rovina con
le violenze, rapine, e uccisioni indi­
no portare in calce il nome, l’indi­ scriminate spesso finalizzate a sadi­
co divertimento.
rizzo e il numero di telefono del L’incendio di Hippo (odierna Bona)
ed il crudele massacro degli abitanti
mittente altrimenti non verranno non aggiunge alcunchè di nuovo alla
loro infima reputazione, mentre il
pubblicate. La direzione si riserva successivo sacco di Roma è fin trop­
po noto per riparlarne qui. Quando,
il giudizio sulla pubblicazione e finalmente, i bizantini riuscirono a
batterli, essi si dispersero come topi
ogni possibilità di intervento sui te­ e sparirono dalla storia (seppure, a
quanto pare, non dalla faccia della
sti che vengono inviati. terra!). Molto (ma molto!) succinta­
mente questo è quanto.
MADRE CABRINI Tuttavia sono convinto che non at­
tenderemo a lungo prima che qual­

Una figura da cuno, con improvvide citazioni stori­


che elaborate in assoluta indifferen­
za per la logica, la grammatica e la

approfondire sintassi, ci dia nuovamente motivo


di asciugarci una silente lacrima di
sconforto. Cordialmente.

e far conoscere MONDO DEL LAVORO


Renato Bucci

n Dopo aver letto, sul Cittadino di


sabato 30 gennaio scorso, le due
pagine di intervista di Madre Ma­
ria Barbagallo dedicata a Santa
Sono troppe
Francesca Saverio Cabrini e alle
sue suore, mi sento in dovere di
ringraziare la religiosa per la bel­
le professioni
lissima testimonianza che ci ha
fornito.
La figura di Madre Cabrini deve
dimenticate
essere fatta conoscere meglio, me­
rita di essere davvero approfondi­
ta. Noi lodigiani non siamo al cor­
rente dell’immenso valore che
In campo con insulti, offese, minacce. È questo lo sport? n Egregio Direttore, la forte crisi
dell’anno 2009, della quale non ve­
diamo ancora veri segnali risoluti­
vi, ha fortemente colpito tutte le ca­
aveva questa donna nata nel Lodi­ n Sono un giocatore della società FC Borro­ che hanno assistito all’incontro di domenica, menticato perché oggi, a partire dal loro Mi­ tegorie produttive.
giano. meo. che la loro Prima Squadra, che dovrebbe esse­ ster che ha permesso insulti, offese, minacce Ad alcuni settori, però, viene data
Silvana Arcuri Vi scrivo, con rammarico, in merito all’incon­ re motivo di orgoglio per una società, ha com­ e tutto ciò che ne può conseguire da dei mem­ meno rilevanza rispetto ad altri. La
tro disputato domenica 31 gennaio contro la pletamente perso l’obbiettivo per cui noi, Di­ bri di una squadra così nervosa tra di loro e crisi, infatti, ha colpito anche l’area
PROVINCIA DI MILANO squadra di Locate che, nonostante abbia alle lettanti, ci affrontiamo tutte le domeniche po­ verso di noi, è una domenica pomeriggio da dei servizi professionali, la cui con­
spalle una Società calcistica che mette a di­ meriggio. Dalla scuola calcio insegnano l’ago­ dimenticare. seguente perdita di occupazione

Metropolitana, sposizione l’impegno, il credo, gli sforzi delle


persone che la costruiscono tutti i giorni, te­
nendo puliti gli spogliatoi, aprendo il bar, fa­
nismo, il divertimento, la passione, il rispetto
per l’avversario, l’umiltà, l’unione tra compa­
gni che può portare grandi risultati, l’amici­
Noi giochiamo a calcio per divertimento, per
passione e perché abbiamo dei valori.
A mio parere, la Prima squadra della società
viene spesso dimenticata. Il raffron­
to tra i dati del 2007 e quelli attuali,
ne evidenzia la gravità: in soli tre

ci prendono cendo manutenzione agli impianti concessi,


curando il campo, portando avanti una pas­
sione che dura da anni, non ho potuto fare a
zia, l’impegno, la dedizione e soprattutto il
comportamento da mantenere durante gli in­
contri. Mi domando dove tutto ciò sia finito,
di Locate, la domenica non sa più divertirsi.
Ringrazio per l’attenzione.
Cordiali saluti
anni vi è stata una flessione media
del fatturato del 30% che arriva al
50% per alcune professioni legate al

proprio in giro meno di notare, come penso tutte le persone mi domando se tutto ciò possa essere stato di­ Gabriele Rossi mondo immobiliare (quali ad esem­
pio ingegneri, architetti e geome­
tri).
n La conferenza dei sindaci convo­ GENITORI E FIGLI naggi pubblici, non votarli, riservan­ posto alla Sig.ina Valentina Casella, ciati alla parte politica della mini­ E’ importante capire di quali nume­
cata venerdì mattina 29 gennaio in do lo stesso trattamento ai partiti per farle ricoprire l’incarico di capo­ stra della pubblica istruzione. ri stiamo parlando; i professionisti
Provincia di Milano dalla Giunta,
fuori tempo massimo per accodarsi
a Regione Lombardia e Comune di
“Bamboccioni” che, incautamente, li candidano e
sostengono!
Giorgio Baratto
gruppo di maggioranza, sostituendo­
mi.
Tutto questo sarebbe stato fatto per
Come quella di chi scrisse che i lon­
gobardi invasero l’Italia per liberare
i celti della Padania. Naturalmente,
italiani generano una quota supe­
riore al 20% del Pil. Sia in Europa
che negli Stati Uniti dove abbiamo
Milano, è pura demagogia da cam­
pagna elettorale. Un’infinità di
chiacchiere al vento. Come si può
è un termine CASTIGLIONE D’ADDA
dare maggior peso al Partito Demo­
cratico all’interno del Consiglio Co­
munale. Io, in cambio, ricevo una
coloro che a scuola non si distraeva­
no sanno che ciò equivarrebbe a dire
che gli arabi invasero la Sicilia per li­
cifre simili o superiori, la tutela dei
knowledge workers, i lavoratori del­
la conoscenza, è una delle priorità
pensare di convocare in fretta e fu­
ria i sindaci del nostro territorio
per chiedere loro un blocco totale
offensivo Che vergogna simpatica carezza di consolazione.
Quanta malizia, per non dire al­
tro,dentro e dietro questo modo di
berare i coloni della Magna Grecia.
C’è stato poi chi, parlando di perse­
cuzioni ai cristiani, ha confuso tra
di molti governi che hanno intro­
dotto misure di sostegno ad hoc, op­
pure hanno inserito nei vari pac­
del traffico da un giorno all’altro?
La Giunta provinciale e il suo Presi­
dente pensino piuttosto a venire a
n Chiunque ha il diritto, se gli pia­
ce, di parlare e comportarsi come se
Minerva ­ Dea dell’intelligenza e sa­
la strada pensare e di fare politica.
Ancora una volta il sonno della ra­
gione ha generato mostri e mostruo­
Diocleziano e Domiziano, separati
da secoli di storia e neppure impa­
rentati. A chi ha fatto notare l’incon­
chetti anticrisi dei capitoli dedicati
alle attività professionali.
In Italia, invece, sono stati comple­
riferire subito in Consiglio in meri­
to a cosa intendono fare per incenti­
vare e valorizzare il trasporto pub­
pienza ­ fosse assente alla nascita,
ma quando personaggi, ai quali
stampa e tv riservano troppo e im­
del cimitero sità. Perchè lor Signori hanno decre­
tato che non so scegliere, che non so
valutare?! Perchè hanno decretato
gruenza, il confuso ha replicato con
profondità di pensiero: “Un romano
invece di un altro”.
tamente ignorati, in particolare nel
decreto legge anticrisi 78/2009 non è
stata data la possibilità ai professio­
blico, che, ricordo, è una delle prin­ meritato spazio, per definire com­ n Gentile Direttore, dal Giugno 2006 che so dire soltanto «obbedisco»?! Spunto per la Gelmini: ai recidivi nisti di usufruire di agevolazioni,
cipali competenze della Provincia. portamenti non in linea con i loro settimanalmente mi reco al cimite­ Perchè questo è il loro comporta­ prescriva bacchettate sulle dita! An­ ammortizzatori sociali, detassazio­
Siamo il solo gruppo in consiglio personali convincimenti, usano ter­ ro di Castiglione d’Adda per far visi­ mento, il loro modo d’essere e di far cor più carina è la perla che ha grati­ ni, incentivi. Eppure, a causa delle
provinciale che fin dall’inizio si è mini offensivi come «bamboccioni» ta alla tomba di mio fratello, passan­ politica. ficato i vandali con la simpatia di crisi economica, ci sono circa 500
presentato davvero alternativo su sul dizionario indicati come persone do per l’ingresso secondario confi­ Mia sacrosanta «consolazione»:così, chi, ritenendosi complimentato per mila posti di lavoro a rischio. Sto
queste tematiche. Considerato che grosse, goffe, sciocche, allora, ben­ nante con la piattaforma ecologica e non vanno lontano, rimangono im­ essere stato definito tale, ha esteso parlando in particolare dei dipen­
il centrodestra non appare in grado ché non personalmente coinvolto, con un piccolo parcheggio. palati nella «vecchia politica». d’ufficio il complimento a quanti po­ denti degli studi professionali, che
di risolvere questo problema, e non mi sento profondamente irritato e Per accedervi bisogna percorrere In una comunità, parlo personal­ liticamente orientati come lui! Natu­ sono costretti a tagliare le risorse
riesce neppure a decidere per le tar­ offeso. una strada sterrata all’incirca di mente,le cariche si assumono o,an­ ralmente ognuno trova lustro dove umane. Mi piacerebbe che qualcuno
ghe alterne, occorre che tutti, anche Da sempre, in Italia, figlie e figli non una cinquantina di metri che si tro­ che, si lasciano con responsabilità e può, ma, caro Direttore, almeno sul­ mi spiegasse la differenza tra il
nel centrosinistra, assumano il tra­ sposati hanno serenamente convis­ va in condizioni a dir poco pietose, serietà. Non m’importa nulla essere l’aspetto storico vorrei che i lettori dramma dell’impiegato di un pro­
sporto pubblico come priorità. suto con i genitori, dando e riceven­ con buche profonde dai trenta ai delegato, presidente ecc.. non fossero tratti in inganno, pertan­ fessionista e quello di un operaio di
Leggere sui giornali che le pratiche do assistenza e affetto, senza che a quaranta centimetri. Questa “stra­ M’importa essere come sono,al ser­ to mi lasci succintamente descrivere un’impresa che perdono il lavoro.
per il prolungamento della MM3 so­ nessuno venisse in mente che la cosa da” oltre che per le persone che si vizio della Commissione biblioteca e quel popolo dell’antichità. Purtroppo, si ritrovano tutti e due
no passate dal Ministero dei Tra­ fosse vergognosa o sconveniente!Per recano al cimitero, serve anche a orgoglioso del gruppo in quanto ogni Cosa, o meglio, chi erano i vandali, senza reddito; solo che mentre il se­
sporti al Cipe senza un euro di stan­ quale mai motivo una persona do­ tutti quei cittadini di Castiglione membro mi chiama per nome. dunque? “Wandal” in germanico an­ condo può usufruire di misure anti­
ziamento, non è certo un buon se­ vrebbe andare a vivere sola, quando che usufruiscono della piattaforma Un ultimo consiglio ai maliziosi:non tico significa “girovago” ed in questo crisi, per il primo invece non c’è
gno. Non è più sopportabile essere già dispone di tetto e compagnia? ecologica per lo smaltimento dei ri­ scambiate le mie critiche al P.D. co­ modo si configurava, di nome e di nulla. Quando diciamo che questo
presi in giro. Le mobilitazioni dei Solo gli sciocchi possono permetter­ fiuti. me banderuole che svolazzano a de­ fatto, quella popolazione barbarica governo non affronta complessiva­
pendolari e della popolazione vanno si d’irridere persone che, per mille Pensavo che in questi anni l’ammi­ stra o a sinistra. originaria delle pianure della Polo­ mente la crisi, quindi, ci riferiamo
prese sul serio, perché, anziché but­ motivi, economici, sentimentali, ca­ nistrazione comunale si prendesse Vi sbagliate, avrò debolezze,come nia centrale. Pressata da altre tribù, proprio ad esempi concreti come
tare quattrini per le speculazioni ratteriali, non hanno trovato un a carico del problema e lo risolvesse tutti del resto, ma so avere e tenere in circa trecento anni migrò gra­ questo. Ci sono professionisti che
immobiliari, le Istituzioni hanno il compagno/a con cui condividere asfaltando questa strada, ma da al­ anche convinzioni e principi. dualmente fino in Boemia e poi nei chiudono, che cambiano attività,
dovere di tutelare la salute e la vita l’esist enza! lora la strada è rimasta così come la E qua concludo prima di diventare Balcani, nella provincia romana del­ che lavorano per imprese che, in cri­
delle cittadine e dei cittadini. Viene in mente che, siccome le per­ trovai la prima volta, se non per il un poltico malizioso. la Pannonia, dove fu accolta solo in si, tagliano i costi dei servizi profes­
Massimo Gatti sone, ma solo le comuni, non sono fatto che le piogge ed il passaggio Giuseppe De Lazzari virtù dell’inesauribile necessità di sionali. Ci sono, soprattutto, i picco­
capogruppo in Provincia di Milano ­ più vedute come tali, ma unicamen­ delle auto hanno contribuito all’in­ consigliere di maggioranza “carne da cannone” (o da balista...) li professionisti che, come le mi­
Gruppo consiliare Lista civica un’Altra te come consumatori/trici, dal pun­ grandimento delle buche già pre­ di un Impero Romano decadente e in croimprese, annaspano. Ci sono i
Provincia ­ Prc ­ PdCI to di vista di costruttori e venditori senti. STORIA PATRIA perenne stato di crisi militare ed eco­ giovani tirocinanti appena inseriti
d’abitazioni, che i suddetti personag­ Non essendo residente lì, vivo que­ nomica. nel mondo del lavoro professionale,
LODI gi conoscono benissimo, la campa­
gna «antibamboccioni» ha un senso:
sta condizione di disagio una volta a
settimana come altri che si recano Una silente In realtà già in antico i vandali gode­
vano di cattiva fama. Erano conside­
spesso senza tutela, che senza aiuti
stanno maggiormente pagando il

Illuminazione, ogni bambocciona/e che si riesce a


convincere ad uscire dalla casa ma­
terna/paterna, significa un apparta­
al cimitero, ma mi chiedo: chi usu­
fruisce spesso di questa strada co­
me vive la situazione? Com’è possi­ lacrima
rati gente non particolarmente belli­
cosa, ma rapida a cogliere le debolez­
ze altrui, di cui approfittavano con
costo della crisi.
Giovani che spesso si sono diploma­
ti o laureati ed hanno intrapreso

ci sono tanti mento venduto od affittato in più, e


siccome l’edilizia arranca.Vi sono
persone importantissime le quali
bile che in tutti questi anni non sia
mai stato fatto niente?
Si sa che quest’anno i comuni han­ di sconforto
rapace astuzia e sadica crudeltà.
Non mossi da coraggio e fierezza di
guerrieri quindi, bensì dalla viltà ed
un’attività professionale grazie ai
sacrifici dei loro genitori impiegati,
operai, che speravano di poter dare

lampioni spenti non si sono mai allontanate dal luo­


go di nascita e, quasi sicuramente, se
non proprio con i genitori, abitano
no meno introiti nelle casse a causa
dell’abolizione dell’Ici, ma gli anni
scorsi?
n Caro Direttore, la storia è materia
troppo seria perchè sia lasciata ai po­
efferatezza di predoni, così come,
guarda caso, oggi in Italia i rapinato­
ri in villa dei quali erano avi e pre­
ai propri figli un futuro migliore,
quello che ancora viene chiamato “
il salto di qualità “.
n Egregio signor Ettore Tadi candi­ molto vicino alla famiglia d’origine. Mi sono rivolto a Lei per denuncia­ litici ed è per questo che ho molto ap­ cursori. Tutti dimenticati, tutti inesistenti,
dato sindaco di Lodi, ho letto alcune Ad esempio, la Presidente di Confin­ re la situazione e speriamo che que­ prezzato le due lettere di chi ha volu­ Orosio, storico del V secolo, li defini­ ignorati dalle misure anticrisi, ep­
frasi del Suo programma elettorale dustria, Signora Marcegaglia, la sta mia, contribuisca a risolverla. to mettere un po’ d’ordine, pacata­ sce “imbelli, avari, perfidi e subdoli”. pure l’art. 35 della Costituzione Ita­
e mi ha un pochino lasciata sconcer­ quale risiede nella sua città natale, Distinti Saluti, mente e con argomentazioni com­ La notte di S. Silvestro del 406 pene­ liana dice testualmente “La Repub­
tata la pochezza dei suoi contenuti. occupandosi, oltre che dell’ente di Eraldo Dosio piute, nelle nozioni storiche di un trarono in Gallia attraverso il Reno blica tutela il lavoro in tutte le sue
Credo però che fossero dichiarazio­ cui sopra, dell’azienda di famiglia, Casalpusterlengo consigliere locale della Lega che ha ghiacciato, a rimorchi di altri più forme ed applicazioni”.
ni flash, e in un imminente futuro ci ciononostante facendo ottimamente. scritto al suo giornale a proposito di bellicosi, quali alani e svebi. Nel suo E’ importante capire che una delle
dirà qualcosa di più ricco e pre­ Ad esempio, i due figli maggiori del BREMBIO Barbarossa, Alberto da Giussano e ”Commonitorium”, Orientus ci nar­ molte riforme di cui vi è vera urgen­
gnante. Presidente del Consiglio, che non partigiani i quali ultimi, secondo lui, ra come “l’intera Gallia fosse avvolta za è quella delle professioni, una ri­
Noi lodigiani non abbiamo bisogno
di cose sconcertanti, ma di poche
cose, che sono quelle che servono a
credo si siano mai allontanati troppo
dai numi tutelari, eppure guidano
splendidamente la grandissima
Le maligne “... sul Piave sancirono col loro san­
gue il mitico detto «... Non passa lo
straniero...»”!
dal fumo come un’unica pira fune­
bre” a seguito delle devastazioni, sac­
cheggi, massacri senza distinzioni
forma vera, che introduca moder­
nizzazione, sostegno soprattutto per
i giovani nei momenti di crisi come
rendere più vivibile la città.
Vuole un piccolo consiglio? Provi a
dedicare una serata a fare il giro di
azienda familiare. Bamboccioni an­
che loro, o l’appellativo ingiurioso è
riservato solo alle persone comuni?
insinuazioni Se volesse per cortesia, la ministra
Gelmini potrebbe spiegare al suo so­
dale che “il Piave mormorò non pas­
per età o sesso. Stante la debolezza
delle Istituzioni romane del tempo
(ma come suona attuale!), molti pos­
l’attuale ed alla pari delle imprese,
che semplifichi l’accesso alle profes­
sioni, tuteli i praticanti, riconosca
Lodi in automobile, dal centro alla
periferia. Provi a contare quanti so­
no i pali della luce spenti, e sappia
L’idea di tagliare le pensioni per tra­
sferire fondi ai giovani giunge in ri­
tardo, gli anziani, quasi tutti, anche
dei politicanti sa lo straniero” in occasione del pas­
saggio “dei primi fanti il 24 maggio”
(1915), cioè una generazione prima di
sidenti più ricchi si attrezzarono con
loro forse para­militari, ma, ahimè:
pateticamente inutili come le “ronde
le associazioni delle professioni non
ancora riconosciute, introduca le
società professionali ed interprofes­
che alcuni di questi sono spenti da senza sollecitazioni, stanno già tra­ n Signor direttore, vorrei, per mezzo quando (1943) una mattina i partigia­ padane” se i cronisti del tempo c’in­ sionali, che tuteli i cittadini con l’as­
settimane intere. Ecco, quando si sferendo risorse ai più giovani, del vostro giornale, rispondere alle ni si svegliarono (non sul Piave) “per formano che la conseguente carestia sicurazione e l’aggiornamento pro­
sarà reso conto di quanti punti del­ quando loro (e le loro pensioni) man­ maligne insinuazioni di alcuni poli­ trovare l’invasor, oh bella ciao, ciao, spinse le persone “a nutrirsi dei loro fessionale obbligatori per i professio­
l’illuminazione pubblica non fun­ cheranno, sarà piuttosto dura per ticanti brembiesi, della lista «Insie­ ciao....”. stessi simili”. nisti.
zionano, capirà tante cose, anche tutti. me per Brembio». Inoltre non guasterebbe chiarire al­ Dopo la Gallia, la scia di devastazioni Antonio Bacchi
per il programma elettorale. Per punire quanti affermano simili Secondo loro avrei accettato,dal Sin­ tre amenità lette sul Cittadino, pure attraversò la Spagna e quando passa­ responsabile Professioni e Innovazione
Anna B. sciocchezze, basterebbe, se perso­ daco,la delega alla Cultura per far fantasiosamente partorite da asso­ rono in Nord Africa, in luoghi oggi Pd Provincia di Lodi
MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010 25
il Cittadino
Lettere & Opinioni
INQUINAMENTO MALASANITÀ avanzata dalla Fiat (come mi sem­
bra che già ci siano aziende della

Ha senso Marcegaglia con operai in cassa in­


tegrazione...), basterebbe fare una
legge che nessuna corte costituzio­

il blocco nale boccerebbe in questo senso.


Prima di dar corso alla cassa inte­
grazione, le società dovrebbere ver­

solo a Lodi? sare nelle casse dello stato, pari pa­


ri, le somme date ai presunti super
dirigenti in quanto non hanno sapu­
n Il Cittadino da qualche anno sta to amministrare con il buon senso
conducendo una campagna merito­ del padre di famiglia.
ria a difesa dell’ambiente (a tale pro­ E successivamente, sino al completo
posito mi congratulo per i contenuti esborso della cassa integrazione,gli
dell’editoriale di Ferruccio Pallave­ utili conseguiti devono essere versa­
ra apparso sull’edizione di sabato ti allo stato; cosi facendo si smete­
scorso), mi sarei aspettato una presa rebbe di privatizzare gli utili e socia­
di posizione circa la decisione as­ lizare i debiti, cosa ormai che stan­
sunta da alcuni sindaci di chiudere no facendo da decenni con il concor­
al traffico le loro città nella giornata so della politica.
di domenica 31 gennaio scorso. Se avessero sempre fatto cosi,imma­
Per fermare l’inquinamento ha sen­ ginate qanti soldi ci sarebbero in più
so un blocco del traffico fatto solo a nelle casse dell’Inps, potendo maga­
Milano, a Lodi o in poche altre città ri mandare prima la gente in pensio­
di Lombardia? ne e togliendo ai ‘“furbetti di quar­
Non sarebbe stato molto meglio fer­ tiere’’ una parte di quei patrimoni
mare il traffico in tutta la Lombar­ che hano nel tempo accumulato gra­
dia? zie ai soldi provenienti dai contribu­
Che significato ha fermare le auto ti dei lavoratori... beffa su beffa...
nel centro di Milano e poi lasciarle Ma chi non saprebbe amministrare
libere di circolare a Sesto San Gio­ banche, imprese, enti se quando
vanni, Rozzano, San Giuliano, San vanno bene si intascano i soldi e
Donato e Peschiera Borromeo? quando vanno male interviene lo
E che significato ha bloccare il traf­ stato?!
fico a Lodi quando sulla tangenziale E’ vergognoso che nessuno interven­
cittadina possono liberamente tran­ ga seriamente, è vergognoso sapere
sitare lunghe colonne di vetture, e che rampolli di famiglie beneficiate
quando la stessa cosa avviene in tut­ dai soldi pubblici si divertano men­
ti i centri abitati che fanno da coro­ tre ci sono padri di famiglia che fan­
na a Lodi? no fatica a far quadrare i conti a fine
Il problema dell’inquinamento e dei
blocchi del traffico vanno risolti in
sedi superiori. Se propio non è pos­
sibile bloccare il traffico in tutta
Ho una vertebra rotta. Mi hanno dato due pastigliette mese.
Chi scrive non ha il dente avvelena­
to (preciso subito per evitare che
qualcuno pensi che io sia geloso....),
Lombardia, perché la Provincia di n Egregio direttore, volevo segnalarle quanto ta a sopportare il dolore. Il mio medico mi ha pre sottovalutato il mio dolore. “Cosa vuole grazie a Dio a me non manca nulla
Lodi e il Comune di Lodi non hano mi è capitato all’ospedale di Lodi. Da undici fatto di nuovo la carta di ricovero. che sia”, “Anche mia mamma ha il mal di ed è proprio per questo che non devo
convocato tutti i sindaci del Lodigia­ giorni avevo un male violento alla schiena. Il Ho chiamato di nuovo il 118 e il pronto soccor­ schiena”, e ancora “Ma dai, un po’ di mal di stare alla finestra a guardare, ma da­
no per presentare loro l’opportunità mio dottore mi aveva dato degli antidolorifici, so mi ha mandato di nuovo dall’ortopedico. schiena ce l’abbiamo tutti”. re il mio modesto contributo, spe­
del blocco del traffico? ma il dolore non passava. Quando il male è di­ “Cosa vuole che sia un po’ di mal di schiena”, Non possono prendere sottogamba le condi­ rando che sia utile, per far finire
Domenico Ruberti ventato paralizzante, il medico di famiglia mi mi hanno detto i dottori, non dando peso alla zioni di salute di chi si presenta lì con una ri­ questa presa in giro della cassa inte­
ha fatto la richiesta di ricovero. Ho chiamato mia sofferenza. L’ortopedico mi ha fatto due chiesta di ricovero del suo medico di famiglia. grazione, utilizzata in facciata come
LODI l’ambulanza perché non potevo guidare e so­ toradol e mi ha mandato via. Non tutti vanno al pronto soccorso per un bi­ “ammortizzatore’’, ma in effetti fon­
no andata al Pronto soccorso. Era il 15 genna­ Il medico del pronto soccorso, Davide Euse­ bino. te di reddito per molti imprenditori

Il rispetto io.
Mi hanno visitata, hanno brontolato contro il
medico che aveva prescritto il ricovero e poi
bio, l’unico gentile, che si è preso cura di me,
mi ha inviato al centro antalgico. Allora, fi­
nalmente, il medico ha detto: “Vediamo come
Tre anni fa, ci eravamo imbattuti in un altro
caso del genere, ancora più grave, a Melegna­
no. Mio figlio stava male, si è presentato al
che poi magari sono stati insigniti
del titolo di Cavaliere del Lavoro.
Ernesto Bonati

delle regole mi hanno mandato in ortopedia per la visita.


Lo specialista mi ha dato due pastigliette, an­
cora più leggere di quelle che mi aveva pre­
mai ha questo dolore”, mi ha fatto fare una ra­
diografia e da lì si è scoperto che avevo una
vertebra rotta. Sto facendo altri accertamenti
pronto soccorso e gli hanno assegnato il codi­
ce bianco. Non gli hanno fatto nulla e l’hanno
rimandato a casa. Tre giorni dopo gli è venuta STAGIONE VENATORIA
Castiraga Vidardo

e i vigili urbani scritto il mio medico e mi ha mandata a casa.


Il giorno dopo, sabato, avevo ancora dolori
pazzeschi. Ho chiamato la guardia medica, la
e spero che non sia nulla di grave, ma adesso
sono bloccata a letto con il corsetto. Mi posso
alzare solo per mangiare e andare in bagno.
una emorragia cerebrale e gli hanno diagno­
sticato la sindrome di Churg­Strauss. Alla fac­
cia del codice bianco! E’ inutile che facciano Dicano cosa ne
n Quali sono i motivi che fanno sì quale ha ribadito che dovevo fare quello che Vorrei denunciare quanto mi è accaduto, i me­ belli gli ospedali se poi non curano la gente.
che Lodi sia diventata una città dove
non si rispettano le regole e dove
l’arroganza e la prepotenza ed il me­
mi aveva detto l’ortopedico. Sono arrivata co­
sì fino a mercoledì, quando non ce l’ho più fat­
dici che ho incontrato, a parte Eusebio e la
dottoressa del centro antalgico, hanno sem­
Ornella Battocchio
Montanaso Lombardo pensano della
nefreghismo prevalgono? Non pen­
sate sia così?
Eppure ci sono diversi esempi di
colpe del degrado della città sono
della polizia locale di Lodi, non è fa­
cosa intende fare e come intende
porre rimedio anche quello che ci
onori delle cronache, e un 8% (pari a
circa 4,8 milioni) di over 75 che solo
sempre più impellente una gestione
bilaterale, tra le parti sociali, del
nuova legge
quanto detto: rifiuti di ogni genere re, a mio avviso, un buon servizio al­ preme? in rari casi di demenza senile in­ mercato del lavoro in agricoltura. n Si è chiusa domenica 31 gennaio
sono depositati intorno ai bidoni la verità. Gianni Melotti frangono in qualche modo la legge. Solo in tal modo possiamo evitare ai la stagione venatoria in Italia. È fi­
delle immondizie, i cani lasciano sui Proprio in questi giorni, infatti, si Restano 46,7 milioni di italiani. lavoratori immigrati una serie di nito il periodo di ‘coprifuoco’, ha
marciapiedi i loro bisogni, le piste possono leggere sui giornali locali ELEZIONI REGIONALI ­ 2 Gli stranieri in regola risultano es­ problemi, offrire una effettiva tutela giustamente dichiarato Stefano Leo­
pedonali e ciclabili sono occupate alcune notizie che riferiscono che al­ sere circa 4 milioni. Se aggiungiamo dei loro diritti e contrastare alcuni ni, presidente del WWF Italia, e
dalle auto, pochissimi provvedono
allo sgombero della neve dai marcia­
piedi antistanti le proprietà, c’è
cuni vigili urbani, intervenuti per
far rispettare le regole hanno avuto
minacce e botte da parte di chi (ita­
Hanno paura i clandestini che alcuni dicono siano
mezzo milione, altri un milione e
che io stimo addirittura in 2 milioni,
fenomeni negativi emersi ultima­
mente a Rosarno.
I diritti degli immigrati si tutelano
adesso la fauna italiana avrà di nuo­
vo la libertà di muoversi senza peri­
coli e gli italiani potranno trascorre­
grande menefreghismo verso i clan­
destini che violano palesemente le
regole ecc. Eppure Lodi qualche de­
liani e stranieri) delle regole del vi­
vere civile se ne fa un baffo.
Personalmente tutte le volte che mi
che Formigoni a tutto vantaggio della tesi dei buo­
nisti, arriviamo a quantizzare 6 mi­
lioni di persone e non vogliamo to­
anche tramite la difesa dei diritti di
tutti i lavoratori agricoli. In tal sen­
so, l’emendamento per la soppres­
re fino a settembre prossimo le gior­
nate all’aria aperta e in natura sen­
za il rischio di incappare in pericolo­
cennio fa non era così.
Io credo che alla base di questo de­
grado ci siano diversi fattori:
sono rivolto ai vigili urbani di Lodi
ho ottenuto sempre risposte tempe­
stive ed efficienti e dato che non pos­
stravinca gliere nemmeno gli under 15 e gli
over 75.
Nelle carceri italiane sono detenute
sione degli elenchi anagrafici, inse­
rito nel disegno di legge Mille Proro­
ghe, va fermamente contrastato.
se doppiette.
Una realtà che dal prossimo anno
potrebbe cambiare radicalmente se
1) La maleducazione assorbita dalla siedo conoscenze particolari, desu­ n Ho letto sul Cittadino la lettera 65.000 persone, il 63% italiane e il Rando Devole l’articolo ‘deregulation­caccia’ ver­
famiglia, dalla scuola, dalla società mo che ciò sia un atteggiamento ge­ del signor Pietro Marinoni, apparsa 37% straniere, quindi 41 mila italia­ Fai­Cisl rà confermato anche alla Camera,
civile, dagli spettacoli televisivi, dal­ neralizzato. sul Cittadino di mercoledì 27 genna­ ni e 24 mila stranieri. visto come si sono comportate fino
la politica giocano indubbiamente Certo, pensare che una trentina di io, nella quale si diceva meravigliato A questo punto il calcolo è presto CODOGNO ad oggi molte Regioni su questa ma­
un ruolo importante. In altri Paesi vigili spalmati in due turni possano del fatto che Filippo Penati, candida­ fatto: gli italiani in prigione sono lo teria.
più civili l’educazione ed il rispetto
verso gli altri vengono insegnati a
scuola fin dalla più tenera età e chi
risolvere tutti i problemi della città
è forse eccessivo, specie se non c’è
collaborazione da parte della gente
to del centrosinistra alle elezioni re­
gionali, fosse venuto a Lodi alle ore
16 e avesse trovato il salone pieno. Il
0,88 per mille della popolazione
(41.000 diviso 46.700.000) e sarebbe
più che sufficiente per un paese co­
Mia madre Se così fosse verrebbero cancellati
in un colpo solo anni di negoziati,
collaborazione e buona volontà da
infrange le regole viene sanzionato
ed isolato dalla comunità, non consi­
derato più furbo.
che spesso si rivolge ai vigili per una
ripicca verso il vicino di casa od il
collega antipatico.
signor Marinoni, evidentemente
scherzandoci sopra, si chiedeva
quanta gente vive di rendita nel Lo­
stretto a vivere “inferriato” in casa
mentre i delinquenti sono fuori libe­
ri di riprovarci; gli stranieri in pri­
è caduta parte delle associazioni. Il mondo
venatorio e i loro rappresentanti po­
litici si stanno svelando: per il piace­
2) Il menefreghismo per la cosa pub­
blica è un altro vizio endemico che
caratterizza noi italiani. Ho assisti­
Ora l’Italia è fatta, bisogna fare gli
Italiani diceva un famoso politico ol­
tre centocinquanta anni fa: mi sem­
digiano, per permettersi di non an­
dare a lavorare e di andare a sentire
il discorso di Penati.
gione sono il 4 per mille (24.000 divi­
so 6.000.000).
Ergo, gli stranieri delinquono 4,54
sul ghiaccio re di pochi (appena 700.000 cacciato­
ri in Italia contro una maggioranza
del paese contrario addirittura alla
to in Austria ad una scena di un cit­ bra che il processo sia ancora in cor­ Non l’avesse mai scritto! volte di più degli italiani. n I marciapiedi di Codogno sono un caccia tout­court) si calpesterebbero
tadino che aveva buttato per strada so e non stia dando risultati positivi. Hanno iniziato a scrivere lettere su Detto questo, con tutto il rispetto, in­ lastrone di ghiaccio. Mia madre è ca­ i diritti di tutti come il godimento
un pacchetto di sigarette vuoto. Un D’altronde il pesce puzza sempre lettere, tutte contro il povero Mari­ vitere tutti i buonisti e negazionisti duta e si è rotta il gomito. Non so a della natura, il turismo, l’agricoltu­
altro signore ha raccolto il pacchetto dalla testa e quando si celebra chi ha noni, da svariati esponenti del cen­ a tenersi, se vogliono, le pagliuzze chi spetti la pulizia del marciapiede, ra portando al paese un danno eco­
e glielo ha riconsegnato dicendo “Si­ portato l’Italia al debito pubblico trosinistra. Pefino la Federazione negli occhi ma a togliersi le travi se al Comune di Codogno o al pro­ nomico di cui oggi non c si rende
gnore, le è caduto questo”. L’altro, più alto della comunità europea del Pd ha risposto al Marinoni. che impediscono di vedere con un prietario della casa. È certo che an­ conto. Chiediamo che il Governo
imbarazzato, ha ripreso il pacchetto (trentamila euro a testa, neonati in­ Da persona della strada mi doman­ minimo di obiettività quello che tut­ drò da un legale e il responsabile di ascolti questa maggioranza e ne fac­
vuoto e lo ha riposto nel cestino dei clusi) o si sentono sermoni da parte do: vuoi vedere che è stato toccato ti i giorni succede anche nella no­ quanto è capitato a mia madre pa­ cia valere i diritti e che la Camera
rifiuti. di coloro che si sono alleati, in oppo­ un nervo scoperto? stra zona. gherà per ciò che è avvenuto. compia un atto di responsabilità per
3) Un’altra causa è il cerchiobotti­ sti schieramenti, con chi ha assassi­ Vuoi vedere che questi signori han­ Data la delicatezza dell’argomento e Scusi, direttore, ma Lei non sarebbe cancellare l’articolo 38 della legge
smo della politica che spesso timoro­ nato la democrazia (e non solo) nel no paura che Formigoni stravinca il particolate stato d’animo in cui mi arrabbiato? comunitaria.
sa di perdere voti e poltrone non af­ secolo scorso in Europa, non si può per l’ennesima volta? trovo, dovuto anche al fatto che l’an­ Luigi A. Nel 2009 la stagione si era aperta con
fronta in pratica, con la necessaria pensare che sia facile chiedere ed ot­ Pietro Antonio Crovi no scorso alle 4 di una brutta notte un disegno di legge di modifica peg­
chiarezza, problemi del vivere civi­ tenere che un semplice cittadino ri­ mi sono trovato in camera da letto IMPRENDITORI giorativa della Legge sulla caccia (li­
le, dando spesso un colpo al cerchio spetti le regole del vivere civile. IMMIGRATI ­ 1 un malintenzionato (e non era sicu­ cenza ai minori, caccia tutto l’anno
ed uno alla botte e di fatto creando
tolleranze verso gli incivili e squali­
ficando la propria autorevolezza sul ELEZIONI REGIONALI ­ 1
Antonio Proni

È ora che
ramente italiano), la pregherei di
omettere i miei dati nel caso volesse
pubblicare questo mio sfogo.
Prendono e nei parchi, diminuzione delle san­
zioni per bracconaggio, etc), ha con­
tinuato con il tentativo del Governo
territorio.
4) Anche l’ideologizzazione eccessi­
va dei problemi ed il fariseismo gio­ Di aria fritta i buonisti
Grazie.
Lettera firmata in giro di eliminare i divieti di caccia nelle
aree protette dall’Unione Europea
(ZPS) annullato da un ricorso del
cano un ruolo importante. Molti
pensano che tutto quello che è stato
ne abbiamo fin ci pensino su
IMMIGRATI ­ 2
la povera gente WWF; nel frattempo le Regioni han­
no iniziato con le preaperture il 1
fatto dalla parte politica avversa sia
sbagliato, ma al di là delle nobili Gli stranieri n Recentemente la Signora Marce­
settembre che hanno messo in serio
pericolo la nostra fauna dopo una
chiacchiere di cui si ammantano
hanno comportamenti incoerenti ri­
spetto a quanto professano. Voglio
sopra i capelli n Egregio Direttore, mi scusi se, per
la prima volta, Le chiedo ospitalità.
Il motivo è un articolo dal titolo “Gli sono necessari
gaglia ha dichiarato che considera
una fesseria il fatto di emanare una
legge che fissa un tetto agli stipendi
stagione di caldo e incendi e consen­
tendo l’abbattimento di centinaia di
migliaia di piccoli uccelli protetti
fare a questo proposito un esempio: n Signor Direttore, “per montagne stranieri non sono più criminali de­ dei manager, essendo le società pri­ con la cosiddetta ‘caccia in deroga’ e
due miei conoscenti dal punto di vi­
sta ideologico professano l’acco­
glienza ad oltranza dei clandestini,
e per valloni, con le nevi e i sollio­
ni”, con l’avvicinarsi delle elezioni
regionali, sbarcano, in ogni dove,
gli italiani” pubblicato sul suo gior­
nale sabato 30 gennaio, a seguito di
un intervento di Monsignor Crocia­
in agricoltura vate e quindi libere di decidere.
Ha ragione... si ha ragione in quanto
i politici fanno sempre(o quasi sem­
per questo fatto cadere sulla testa
degli italiani condanne dell’Unione
Europea salatissime multe.
anzi vorrebbero abolire i centri di frotte di personaggi dal sorriso ta. Mi sono subito chiesto se la mate­ n La presenza dei lavoratori immi­ pre...) finta di fare le leggi che soddi­ La stragrande maggioranza degli
accoglienza per immigrati lascian­ pronto e dalla facile stretta di mano. matica, ed anche la statistica, quan­ grati in agricoltura è strutturale e sfano il popolo sapendo che poi ver­ italiani ne ha piene le tasche della
do che tutti possano venire in Italia; Sono per lo più gli stessi delle altre do utilizzate con tutte le avvertenze perfino necessaria. Da considerare, ranno bocciate e il popolo ormai ha caccia indiscriminata, e la gente co­
dal punto di vista pratico però han­ volte e non è detto che abbiano a dir­ del caso, fossero diventate improvvi­ quindi, come risorsa insostituibile e votato (siamo in piena campagna mune ne dice di tutti i colori contro i
no aperto una attività completamen­ ci cose diverse da quelle che abbia­ samente delle “opinioni”. da valorizzare sia dal punto di vista elettorare per le Regionali...) Ma che cacciatori.
te in nero e vivono felici. Sono due mo già sentito. Dunque, gli italiani, ad oggi, sono economico che sociale. la smettano di prendere in giro la po­ Ho letto sul Cittadino che venerdì
persone di idee avanzate? Per me so­ Signor Direttore, le norme sono circa 60 milioni e gli stranieri sono Per affrontare le complesse temati­ vera gente (povera di soldi non di prossimo ci sarà la rubrica gestita
no solo due cialtroni che si compor­ chiare. Di aria fritta ne abbiamo fin circa 4 milioni. che che riguardano l’immigrazione cervello intendo...) e si comportino dai cacciatori lodigiani: sono in atte­
tano come quelli che invitano al ri­ sopra i capelli. Le pare lecito che noi Per avvicinarci maggiormente alla è necessario l’impegno di tutti: isti­ tutti quanti, politici e fac simili di sa di conoscere che cosa ci diranno a
storante tutti quanti, facendo la bel­ si possa chiedere, a chi viene a chie­ realtà dai 60 milioni di italiani to­ tuzioni, forze politiche, parti sociali. imprenditori seriamente. proposito di questo disegno di legge.
la figura dei progressisti generosi e derci ancora una volta la fiducia e il gliamo un 14,4% (pari a 8,5 milioni Allo Stato e a tutte le sue articolazio­ Mi spiego meglio... Considerato che Attraverso queste cose misureremo
poi fanno pagare il conto agli altri. voto, “schioppo in spalla, sciabola al circa) di under 15 che, raramente, se ni nel territorio spetta una presenza e’ argomento di questi giorni anche la loro credibilità.
Dire poi, come fa qualcuno, che le fianco, collo dritto, muso franco”, non per atti di bullismo, salgono agli costante e diffusa. Sta diventando la richiesta di cassa integrazione Cristina Frigoli
26 MARTEDÌ 2 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lettere & Opinioni
GIORNO DELLA MEMORIA ­ 1 LODIGIANO Per non menzionare poi la strada, pie­
na zeppa di buche, un vero emmenthal

Non vanno svizzero, molto pericolosa. Proseguo


lungo la denominta “panoramica”: al­
tro scenario da capogiro: ruote da ri­

dimenticati morchio, bidè, televisori, decoder, in­


somma di tutto di più come dicono
quelli della Rai.

altri genocidi Il tutto come sempre alla faccia della


“città turistica”, dei sapori, dei vignaio­
li, ecc. ecc.
n Se il 27 gennaio è stata giustamen­ Come se non bastasse, c’è anche il pro­
te ricordata la shoah, è altrettanto blema del traffico: le automobili vanno
doveroso non dimenticare gli altri troppo forte su una strada così piccola e
genocidi del passato, “stranamente” stretta. Un suggerimento: perché non
scomparsi dalla memoria collettiva e far pagare come faanno a Milano con
dai testi di storia. l’eco pass? Queste strade della collina
Se è vero che i morti hanno pari di­ dovrebbero essere ammesse solo ai re­
gnità, perché non istituire giornate sidenti e ai turisti in bici e a piedi.
in memoria del milione e mezzo di Tanti saluti a lei e tutta il suo staff.
armeni scientemente eliminati dai Silvano Traversoni
turchi nel 1915; dei dieci milioni di
pellerossa massacrati dagli america­ ANIMALI
ni nel XIX secolo; dei sette milioni di
ucraini morti di fame in seguito alle
carestie intenzionalmente provocate
dal regime stalinista; dei tre milioni
Avete un cane
di civili trucidati per vendetta dal­
l’Armata Rossa in Prussia, Slesia e
Pomerania; dei duecentomila giap­
pericoloso?
ponesi bruciati vivi di Hiroshima e
Nagasaki; dei due milioni di vittime
civili nell’occupazione sovietica del­
E il patentino?
l’Afghanistan; dei due milioni di n È entrato in vigore, con la pubbli­
cambogiani sterminati dai Khmer cazione in Gazzetta Ufficiale, il de­
rossi; dei massacri in Ruanda, Con­ creto che istituisce i corsi di forma­
go, Etiopia ed Africa centrale per zione obbligatori per chi possiede un
motivi tribali e religiosi; delle mi­ cane «problematico» o a «rischio ele­
gliaia di teste mozzate dalla Rivolu­ vato», e facoltativi, ma consigliati,
zione Francese; delle vendette parti­ per tutti gli altri proprietari.
giane perpetrate in Italia alla fine Così si potrà andare a spasso con il
della seconda guerra mondiale; dei
cento milioni di morti causati dal co­
munismo; delle migliaia di vittime
musulmane dell’occupazione israe­
Anche la Provincia coinvolta nella realizzazione del canile proprio cane con «patentino» contro
le aggressioni e le morsicature, a vol­
te letali. Il decreto sul patentino per i
possessori di cani stabilisce in parti­
liana nei territori occupati e delle re­ Preg.mo direttore, sono il presidente dell’Adica versità», basata sul principio che l’osservanza alizzare tutte queste iniziative può aumentare colare i criteri e le linee guida per la
centi vittime dei bombardamenti e le chiedo, gentilmente, ospitalità sulle pagine delle regole significa aumento del benessere per l’afflusso di persone che visitino il canile senza programmazione dei percorsi for­
della Nato in Bosnia, Iraq e Afghani­ del Suo spettabile quotidiano. tutti; paura di uscirne traumatizzate; questo signifi­ mativi volti a fornire nozioni sulla
stan? L’incontro tenutosi il 16 dicembre 2009 con il e nel quale verranno forniti i seguenti servizi: cherebbe incremento degli affidi dei nostri ospi­ normativa vigente e sulle caratteri­
La lunga elencazione potrebbe conti­ Presidente della Provincia di Lodi, Dott. Pietro 1. consulenze legali, medico ­ veterinarie, com­ ti, ai quali sono mirati tutti i nostri sforzi e con­ stiche fisiologiche ed etologiche del
nuare all’infinito. Foroni, è stato da me richiesto al fine di coinvol­ portamentali, seguentemente risparmio per le casse comunali cane in modo da indirizzare il pro­
Dal momento che sarebbe impratica­ gere la Provincia di Lodi e i Comuni con noi con­ 2. visite guidate di classi della scuola primaria in (più affidi, meno cani mantenuti dai comuni nei prietario verso il possesso responsa­
bile istituire una giornata della me­ venzionati, relativamente al nuovo canile. canile, con lezioni teoriche e dimostrazioni pra­ canili), che potrebbero destinare altrove le loro bile.
moria per ogni singolo evento, non Durante questo incontro il presidente stesso si è tiche per l’approccio corretto al cane, risorse. I corsi saranno organizzati dai co­
sarebbe cosa buona e giusta abolire mostrato molto interessato al progetto ed anche 3. corsi teorici e pratici rivolti soprattutto a vo­ Una volta avviata l’edificazione del canile avre­ muni a livello locale. Infatti il prov­
quelle ricorrenze di chiaro sapore eventualmente disponibile a fare da tramite tra lontari e possessori di cani sul benessere psico­fi­ mo bisogno dell’aiuto economico sia delle istitu­ vedimento dispone che i Comuni,
politico ed ideologico come il 27 gen­ Adica e i Comuni con essa convenzionati. sico, il comportamento e la comunicazione del zioni che dei privati, a tal fine abbiamo organiz­ congiuntamente con le Aziende Sa­
naio, il 10 febbraio ed il 25 aprile, e Entro la metà di febbraio 2010, infatti, verranno cane, zato una manifestazione prevista per il 14 marzo nitarie locali, per l’organizzazione di
sostituirle con un’unica grande e so­ presentati al Dipartimento Veterinario del­ 4. incontri con tutta la cittadinanza su temi spe­ 2010, che in caso di mal tempo slitterà il 21 Mar­ questi corsi possano avvalersi, oltre
lenne ricorrenza dedicata a tutti gli l’ASL, all’Ufficio di Igiene e al Comune di Lodi, i cifici (come prevenire o evitare aggressioni, la zo, a Lodi nella zona ex­Capanno, Via vecchio che della collaborazione degli Ordini
olocausti del mondo e della storia? disegni del progetto della nuova struttura, che gestione del cane in condominio, le passeggiate bersaglio, in cui verrà presentato il progetto del Professionali dei medici veterinari,
Gianni Toffali ospiterà i cani del rifugio di Ca’ dell’Acqua. in città col cane), canile, con intrattenimenti per adulti e bambini, delle facoltà di Medicina Veterina­
Lo scopo del nuovo canile sarà diventare un cen­ 5. collaborazione con associazioni di anziani, di­ pet work, mostre d’arte, esibizione di ricerca del­ ria, delle Associazioni Veterinarie e
GIORNO DELLA MEMORIA ­ 2 tro servizi per la cittadinanza, dove, attraverso versamente abili e con le carceri per l’affidamen­ la Unità Cinofila della Croce Rossa Italian e un di protezione degli animali, anche
l’educazione civica e l’informazione etologica to di piccole mansioni all’interno del canile (ge­ percorso nella storia di ADICA. della collaborazione di educatori ci­

Insegnare sul binomio uomo­cane, si aumenta la consape­


volezza della responsabilità della gestione di un
cane nei confronti dell’animale stesso e della co­
stione del campo di addestramento, cura e puli­
zia dei locali adibiti ai corsi e al ristoro, cura de­
gli animali),
Alla manifestazione saranno invitati i rappre­
sentanti delle Amministrazioni comunali con
noi convenzionati, il Presidente della Provincia
nofili di comprovata esperienza.
Mario Pulimanti

cosa significa munità (soprattutto verso le fasce più deboli, co­


me bambini, anziani, diversamente abili):
6.svolgimento del tirocinio dei medici veterinari
neo­laureati,
di Lodi, i responsabili del Dipartimento veteri­
nario dell’Asl di Lodi e dell’Ordine dei Medici
BANCA POPOLARE

“Mai più”
1. prevenendo e evitando aggressioni apparente­
mente immotivate,
2. diminuendo la sensazione di insicurezza e di
7. convenzioni con esercizi pubblici, ambulatori
veterinari, agenzie di assicurazioni per agevola­
re le fasce meno abbienti nella gestione del pro­
Veterinari.
Cogliamo, quindi, l’occasione per invitarLa al­
l’evento e aspettiamo numerosi tutti i cittadini
I sapori
n A Vamera Fratta l’Amministra­
zione Comunale, la Parrocchia e la
pericolo rispetto ai cani,
3. aumentando la socializzazione,
4. creando una «cultura del rispetto» della «di­
prio cane,
8. organizzazione di eventi.
Solo una struttura idonea con la possibilità di re­
della Provincia di Lodi e non solo!
Roberta Vignoli
presidente Adica, Associazione difesa del cane
del Lodigiano
locale Biblioteca hanno voluto cele­
brare anche quest’anno insieme il
Giorno della Memoria proiettando sistenza che combatterono il fasci­ continuando ad instillare nei genito­ Se non vogliono tenerlo in piazza per per sostenere le spese proprio la do­
a Verona
nella Sala dell’Oratorio il film: «Il smo e il nazismo in ogni nazione eu­ ri paure e sospetti e c’è chi lavora per non fare concorrenza agli altri ban­ ve il costo del lavoro in regola stà toc­ n Il Cittadino tante volte ospita let­
bambino con il pigiama a righe». ropea e ai tanti che a rischio della realizzare quanto scritto nel pro­ chetti della verdura possono farlo in cando in Italia costi impossibili poi­ tere di persone che si lamentano del­
Una Giornata speciale, dedicata alla propria vita salvarono altre vite. gramma elettorale, uscito vincente piazza Castello, dove c’è tanto posto chè il mio, e non solo mio, primo so­ la Banca Popolare di Lodi. Io non vo­
Shoah, fissata in Italia nella ricor­ Fabio Gazzonis dal vaglio del corpo elettorale, e che che si può ballare. cio è lo Stato. glio prendere le difese di nessuno,
renza della liberazione del campo di Valera Fratta quindi comprende anche la nuova Lei signor direttore del Cittadino Mi auguro che almeno le Fondazioni anche perché molto spesso queste
sterminio di Auschwitz. La libera­ scuola. scriva un articolo per il sindaco e ve­ di Solidarietà locali ci aiutino pros­ lettere hanno un fondo di verità, so­
zione di quel campo è stata giudicata CASTIRAGA VIDARDO Per quanto riguarda il passato mi diamo è capace di convincerlo. An­ simamente nei nostri progetti e che prattutto quando fanno riferimento
il momento più adatto a simboleg­ spiace ma continuerò a ricordarlo, a che voi scrivete tante volte che il cen­ questi Comitati, intercettate le pro­ alla situazione passata della banca e
giare la Shoah e la fine dell’incubo
nazista.
Ovviamente la tragedia continuò nei
La situazione farlo ricordare e conoscere in ogni
momento.
Sulla mia presenza nella maggioran­
tro storico è fatto tutto dalle banche,
ma non è vero perché in centro a Lo­
di abitano ancora tante persone an­
blematiche, aiutino soprattutto i cor­
retti con azioni pratiche e reali nel
risolvere situazioni contigenti asso­
ai personaggi che hanno trascinato
la Popolare in un girone dantesco.
Voglio anch’io dire qualcosa, per
mesi seguenti soprattutto nella tra­
gica odissea del ritorno a casa dei
prigionieri e dei deportati.
della scuola non za di allora devo sottolineare che fu
proprio quel fatto (il taglio della pa­
rete della scuola contenente amian­
ziane.
Mariuccia P.
lutamente faticose.
Guardino le ultime assegnazioni,
guardino i contratti usati , valorizzi­
spezzare una lancia a favore della
Banca Popolare. Sabato scorso all’as­
semblea tenuta a Verona il buffet è
L’Europa scelse, 65 anni fa, l’indiffe­
renza e il silenzio a noi ora aspetta il è al collasso to) che provocò il mio distacco dagli
attori che avvallarono e cercarono di
LODIGIANO no seriamente chi è Lodigiano cer­
cando di dare voce ed appalti a chi
stato preparato tutto con prodotti lo­
digiani, e i soci l’hanno gustato vera­
dovere di ascoltare e di ricordare.
Dobbiamo ascoltare o leggere con at­
tenzione le testimonianze di chi è so­
n Gentile direttore Le chiedo un pic­
colo spazio per rispondere alla missi­
coprire l’accaduto.
Non posso altresì sottacere che pro­
prio gli stessi personaggi di allora
Le cooperative stà nella legge e fa concorrenza in
modo leale.
Costruiamo assiame il futuro che ci
mente tanto.
I veronesi ci hanno sempre guardato
dall’alto in basso, ci hanno sempre
pravvissuto ai campi di sterminio.
Possiamo solo immaginare quanto
sia difficile per gli ex deportati rac­
va apparsa sul quotidiano da Lei di­
retto, nelle pagine della rubrica let­
tere al direttore del 26 gennaio 2010,
sono oggi vicini, se non addirittura
parte attiva, al gruppo di minoranza
di Vidardo Viva che elegge al proprio
e il futuro aspetta, spronado un Associazioni­
smo Lodigiano ed un rappresentante
nostro locale in questo Comitato/
fatto pesare di aver portato in dote la
“l’eredità Fiorani” (dimenticandosi
sempre della loro dote, la “porcata
contare, per loro ogni volta è un tuffo
nel passato, un ritorno al dolore e ai
rimorsi quasi fosse una loro colpa es­
a firma del gruppo di minoranza che
siede in Consiglio Comunale di Ca­
stiraga Vidardo e nel contempo pre­
interno iscritti al Partito Democrati­
co partito nel quale militano proprio
quei personaggi.
del territorio Osservatorio che porti dati oggettivi
per valutare le azioni utili alla sop­
pravvivenza di chi vuole fare bene.
Italease”), ma questa volta, signor
direttore, una rivincita noi lodigiani
ce la siamo propria presa.
sere sopravvissuti. cisare e rettificare un articolo sullo L’occasione mi è gradita per porgere n Gent.mo Direttore, sono fondatore Sono soddisfatto dei visi assoluta­ Alla prossima assemblea ci facciano
Dobbiamo ascoltare o leggere il loro stesso tema apparso poco tempo pri­ a Lei ed ai suoi Lettori cordiali salu­ e presidente di Prontocasa coop. so­ mente noti e stimabili al tavolo del 29 assaggiare i loro, di prodotti: vedre­
racconto come un segno di rispetto ma, sempre sul suo quotidiano. ti. ciale ­ onlus che da 12 anni lavora in gennaio 2010, le cose dette sono spes­ mo se sapranno fare di meglio.
verso la morte dei loro compagni, Sulle pagine del 14 gennaio 2010 l’ar­ Oscar Fondi RSA Sant’Angelo Lodigiano e per so ben conosciute ora, per non fare A.F.
per fare in modo che la loro tragedia ticolo, a firma del vostro collaborato­ sindaco di Castiraga Vidardo l’ASL di lodi quale pattante ADI. semplice politica, occorrerà propor­
non sia stata inutile e non sia rappre­ re dott. Paolo Zanoni, aveva un titolo Con piacere ho accettato l’invito al re iniziative utili a questo mondo vi­ LODI
sentata solo come un buco nero della decisamente fuorviante «Slitta il LODI Seminario ­Osservatorio provinciale sto solo spesso come il mondo del
storia.
La Storia racconta che quando il Su­
premo Comandante delle Forze alle­
nuovo plesso elementare si va anco­
ra a scuola nell’amianto» e il testo
non era precisamente rispecchiante Portate in centro
permanente sul lavoro in cooperati­
va, Lodi 29 gennaio 2010 c.c.i.a.a.­ e
con piacere ho letto il Vostro articolo
sommerso, dell’illecito, dello sfrutta­
mento al socio.
Un cordiale saluto a Lei ed ai Suoi
Dura troppo
ate Generale Eisenhower, entrò nei
campi di concentramento, liberati
solo da pochi giorni dall’esercito so­
le mie dichiarazioni.
Pertanto sono costretto a ribadire
che: il mercato
inerente l’incontro dove avete preci­
sato che oltre ad esserci nel nostro
mondo coop. fasulle o spurie ve ne
collaboratori.
Gianluca Pizzoccheri il semaforo
vietico e incontrò le vittime, ordinò
subito che si facesse il maggior nu­
1) la realizzazione del nuovo plesso
scolastico è una delle nostre priorità
della Coldiretti
sono altre corrette ed utili.
Purtroppo però devo diagnosticare
SAN COLOMBANO
di via Dall’Oro
mero possibile di foto e di filmati e
fece in modo che i civili tedeschi del­
le città vicine fossero accompagnati
e che quindi verrà realizzata.
2) L’attuale plesso è sufficiente per
ospitare fino a n° 185 bambini, dato n I miei parenti che abitano a San
che molto si parla degli scorretti ma
poco si fa per agevolare chi scorretto
non è! Si è parlato di coop che non
Sarebbe questo n Inviterei il signor sindaco di Lodi
o il comandante dei vigili urbani, o
nei campi di sterminio a vedere e
persino a seppellire i morti.
Il motivo, l’ha spiegato così: «Che si
determinato dalla normativa di leg­
ge che prevede i coefficienti di spazio
pari a 1,80 mq ad alunno.
fereolo vanno spesso a fare la spesa
nel mercato agricolo che è organiz­
zato dagli agricoltori coltivatori den­
hanno aderito agli aumenti contrat­
tuali previsti poichè la committenza
non li ha rimborsati, si è parlato di
un borgo l’assessore alle strade, a provare a
fermarsi per cinque minuti all’in­
crocio tra via Nino Dall’Oro e viale
tenga il massimo della documenta­
zione, che si facciano filmati e che si
registrino i testimoni perché in qual­
Visto che attualmente, nel plesso
scolastico, vi è una situazione di ca­
pienza pari a n° 120 bambini la situa­
tro nel cortile della cascina che c’è
davati all’edicola di viale Pavia.
I miei parenti dicono che la roba è
somministrazione illecita di mano­
dopera, , si è parlato di dare priorità
ad aziende e quindi anche cooperati­
turistico? Vignati. Il semaforo ha tempi di so­
sta biblici. Ci sono persone anziane
che, per timore di rimanere ferme a
che momento durante la storia, qual­ zione non è al collasso come qualcu­ buona e che si compra bene, anche ve del territorio lodigiano. n Egregio direttore, mi scuso di di­ lungo, non appena vedono scattare il
che idiota potrebbe sostenere che no vuol far apparire. per i costi. Bene carissimo Direttore io perso­ sturbarla, ma penso che questo sia mol­ verde si mettono a correre per riu­
tutto questo non è mai successo». 3) La struttura seppur contenente Il posto dove i coltivatori fanno que­ nalmente non vedo nulla nel pratico to e troppo importante. scire ad attraversare la strada.
La Shoah fu una tragedia legata al amianto è attualmente sicura e non sto mercato è però troppo distante se non belle parole! Gli appalti sono Io sono il classico ciclista denominati Probabilmente il semaforo è stato ta­
susseguirsi di eventi storici evidenti dimostra alcuna problematica per la dal centro, e non tutti possono arri­ sovente al ribasso, le cooperative della domenica. Andando su e giù per le rato per momenti particolari del
e prevedibili. Ciò che è successo può salute dei nostri figli e per gli opera­ varci. Le persone anziane che non vengono scambiate per agenzie inte­ salitelle di San Colombano al Lambro traffico cittadino, ma non per quelli
succedere ancora. Per questo la Leg­ tori che vi lavorano, anche perché se hanno l’auto ci possono andare con rinali, la contrattualità non è aggior­ ho notato il cartello “città turistica”. nei quali il traffico è morto. Capita
ge Italiana indica alla memoria il così non fosse, sarebbe già stata di­ la corrierina, ma dopo è difficile por­ nata e chi lo fà si trova, come me, un Allla faccia del turista! così che qualche automobilista spa­
compito di esortare al rigetto di chiarata inagibile dagli organi di tare sulla corrierina la borsa della sacco di spese e pochi vantaggi . Su tutta “la panoramica” è un letamaio zientito, tememdo che il semaforo si
qualsiasi teoria negazionista e inse­ controllo. spesa perché è pesante e ingombra. Molte gare poi sono, nel Lodigiano, unico. Vicino al ristorante denominato sia “incantato” sul rosso, schiacci
gnare ai giovani cosa vuol dire «mai 4) Tutto questo è stato detto e ribadi­ Bisognerebbe che il signor sindaco assegnate a realtà extraterritori o ai La Caplania ci sono due campane per l’acceleratore e passi. Io non so chi
più». to anche nel Consiglio Comunale facesse spostare questo mercato de­ soliti noti. Noi continuiamo ad esse­ raccogliere i rifiuti, ma putroppo sono abbia fissato i tempi del semaforo,
Infine un ricordo di riconoscenza d’adozione del PGT. Ora credo che il gli agricoltori da San Fereolo al cen­ re revisionati da confcooperative, sparsi, ovunque, ventilatori, codiziona­ ma una cosa è certa: non è né un pe­
per tutti coloro, forze militari italia­ quadro sia chiaro: c’è chi continua a tro, oppure che faccia fare questo facciamo partecipare i soci alla vita tori ad altro, sempre alla faccia della done né uno che va in automobile.
ne e alleate, donne e uomini della re­ polemizzare usando la demagogia e mercato anche in centro. aziendale, cerchiamo nuovi appalti “città turistica”! Maria Freschi
Numero 5 ­ Suppl. de “Il Cittadino” del 2/02/2010

08052798 pmp.ex

10065775 pmp.Ap
DAINESE
LODI FAUSTINA:
in palazzina,
appartamento
completamente
ristrutturato di mq. SAN COLOMBANO AL LAMBRO
LODI SEMICENTRO: appartamento 100 ca. composto SERRAMENTI
senza spese condominiali composto Corso Mazzini, 38 ● Tel. 0371/89.89.43 ● 0371/20.02.14
SERRAMENTI in Legno - PVC - Legno/alluminio
da salone, cucina,
da sala, cucinotto, due camere due camere e bagno. ●

PORTE BLINDATE
VIC.ZE SAN COLOMBANO BORGHETTO LOD. (vicinanze): rustico
e bagno. €. 85.000,00 Poss. box. ● AL LAMBRO (LIVRAGA): cascina indip.te indip. mq 50 soppalcabile da recuperare uso abi-

● TAPPARELLE in PVC e Blindate


€. 149.000,00. da tativo, posto auto di proprietà, area edificabile x 2
restaurare, box. Ideale impresari. € 25.000
● ANTONI E PERSIANE in alluminio/acciaio
LODI San Fereolo: recente appartamento S. MARTINO in S.: abitazione BORGO SAN GIOVANNI (zona centro):
in palazzina, composto da sala con angolo mq 300, appartamento in ottimo stato composto da cucina
● PORTE INTERNE
recente rustici abitabile, ampio soggiorno, due camere, bagno,
cottura, camera, bagno, balcone e cantina. appartamento mq 200 terrazzino, cantina e box. € 157.000 - ATF 86
● Finanziamenti personalizzati ●
Completamente arredato. €. 105.000,00. di mq. 100 ca. e terremo OSPEDALETTO LOD.: villetta laterale di
circostante
● Aperti anche il sabato ●
composto da sala, ampie dimensioni composta da 4 locali e doppi
in parte servizi, lavanderia, taverna, box e giardino.
BOFFALORA D’ADDA: bello e recentissimo cucina abitabile, edificabile mq 2.500. Info in ufficio € 165.000 - VF 39
appartamento di mq. 90 ca. due camere, due Viale Europa, 33 - CREMA Cell. 340 0819101
composto da sala, cucina abitabile, bagni con finestra, www.daineseserramenti.it Negozio 0373 31374 www.immobiliarebanina.com
due camere matrimoniali, bagno, balcone terrazzo, cantina e 06043594 pmp.Ap

e box. Ottime finiture. €. 130.000,00 box doppio.


€. 185.000,00
LODI zona STADIO: comodo per la stazione
appartamento composto da sala, LODI: come in villa,
recentissimo
CERCO bilocale in minipalazzina recente con
box e possibilmente con giardino preferibil­
mente Melegnano o dintorni. Prego aste­
nersi agenzie (333 1518760)
6 APPART.
AFFITTO CASE E
OFFERTE
SORDIO affitto app.to arredato, 3 locali + ser­
vizi, cucina ab, a/condiz, 2 balconi, rosc.
autonomo, no sp. cond.li (338 6940962)
AFFITTO E 600/mese centro Tavazzano
AFFITTO a S. Martino in Strada box doppio in­
terrato con cancello automatico. Pasti (347
7045349)
AFFITTASI a Lodi zona Ospedale ampio trilo­
cucinotto, due camere, bagno, terrazzino, appartamento app.to al secondo piano: soggiorno, cucina
cantina e box. €. 123.000,00.

LODI V.ZE CENTRO: recente casa


composto da sala,
cucina abitabile,
due camere, doppi
5 CASE VILLE E
TERRENI
ab, 2 letto, bagno + box. Solo referenziati
(0371 761828)
CASELLE lurani recente bilocale arredato con
cale completamente arredato con box e im­
pianto di climatizzazione (333 2578137)
MONOLOCALE in Casalpusterlengo centro.
annesso giardino privato e box auto affitasi Appena ristrutturato, termoautonomo, no
semindipendente composta da sala, servizi, cantina, sp. cond.li, cucina/soggiorno, bagno, ca­
box doppio solo a referenziati no sp. cond.li 600 E/me­
cucina abitabile, due camere, bagno, balcone se (340 3450118) meretta. E 400 mese. Nicola (393
e giardino privato. 6138721)
e giardino privato. €. 148.000,00 €. 225.000,00. ZORLESCO affitto casa indipendente, 4 locali
semiarredata. E 500/mese, no sp. cond. CINQUE locali, con 3 camere, 2 bagni, cuci­
SAN Giuliano Rocca Brivio cascinale immerso No agenzie (335 7200621) na, soggiorno doppio con camino, libero su­
nel verde su 2 livelli di mq 300, locali ester­ bito, appena ristrutturato, termoautonomo,
ni. poss. 2 nuclei familiari. E 1500, contrat­ SAN Martino in Stada privato affitta bilocale
completamente arredato in casa indipen­ no sp. cond.li. E 550/mese. Lambrinia, Ni­
to di lunga durata (338 3952044) cola (393 6138721)
dente no sp. cond.li (366 1993253)

3 AZIENDE E
ATTIVITÀ NEGOZI
VENDESI a Lodi zona centro comm.le app.to
molto luminoso: cucina, sala, 2 camere let­
to, 2 bagni, balcone, cantina e box auto
(339 6789614)
LODIVECCHIO centro casa corte 2p­105mq
ristrutturata: cucina, soggiorno, 2camere,
2bagni, cantina, legnaia, 2 posti auto­rusti­
co/autorimessa. No sp. cond. E 225.000/
LODI v.ze ospedale: parzialmente ristruttura­
to, 2 camere, cucina ab, bagno, 2 balconi,
riscald. autonomo, no cantina, parcheggio
gratuito (339 1171580)
PRIVATO affitta bilocale ammobiliato Codo­
gno. Centralissimo grazioso ristrutturato
con climatizzatore lavastoviglie posto auto
no spese risc. autonomo. Solo referenziati
BOX in v.le Rimembranze affittasi. Serali
(339 6735774)
DOVERA affittasi trilocale di recente costru­
VENDO Borgo S. Giovanni in minipalazzina di tr (335 1003063; 347 7940986) LODI quinto piano, contesto signorile, appe­ zione con soggiorno, angolo cottura, 2 ca­
richiesta max serietà E 450 (347
2 app.ti trilocale 90 mq + servizi, box + giar­ na ristrutturato: 3 camere, salone vista mere letto, bango, cantina e box, E 500/
SAN Martino villa singola monopiano: p. 1 in­ 4345571)
dino. E 135.000. Con zanzariere, tende da giardini, cucina ab, 2 bagni, a/condizionata mese (0371 429597)
sole, a/condiz. (0371 97234) gresso, sala, tinello, cucinotto, 2 camere, BOFFALORA d'adda affittasi ampio monolo