Sei sulla pagina 1di 7

NORD COMPOSITES SCHEDA DI DS 008 C

SICUREZZA Data: 12/2000


93/112/EEC Pag: 1/7

1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA’


CATA 2000

Società: NORD COMPOSITES


Cour de la Gare
80510 LONGPRE LES CORPS SAINTS – Francia
Tel : 0033/3/22315757 Fax : 0033/3/22318697

2. COMPOSIZIONE/ INFORMAZIONI SUI COMPONENTI


Caratteristiche chimiche: Miscela di perossido di acetilacetone di terbutile in ambiente solvente

Composizione / Informazioni sui componenti

Numero % in peso Numero di fattispecie Nome chimico


1 26.4 614-45-9 Terbutile perossibenzoato
2 22.1 37187-22-7 Acetilacetone perossido
3 33.6 123-42-2 Diacetone alcool
4 6.6 123-54-8 Acetilacetone

Numero Numero CE Allegato-1 numero Simbolo(i) Dicitura di rischio


1 210-382-2 E Xl R2 R38 R7
2 253-384-9 O Xl R36 R7
3 204-626-7 603-016-00-1 Xl R38
4 204-634-0 606-029-00-0 Xn R10 R22

Altre informazioni : Nessun componente pericoloso

3. IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI


Può provocare un incendio
Irritante per gli occhi

4. PRONTO SOCCORSO

Sintomi ed effetti: Irritante per gli occhi

Pronto soccorso:
-Generalità In caso di dubbio o se i sintomi persistono, consultare un medico
-Inalazione Uscire all’aria aperta, riposarsi in posizione laterale di sicurezza, allentare le chiusure
dei vestiti. Consultare un medico dopo una forte esposizione.
-Pelle Togliersi i vestiti macchiati, lavare con cura la pelle con acqua e sapone. In caso di
eruzioni cutanee, consultare un medico.
NORD COMPOSITES SCHEDA DI DS 008 C
SICUREZZA Data: 12/2000
93/112/EEC Pag: 2/7

-Occhi Sciacquare gli occhi immediatamente e il più a lungo possibile con molta acqua. Le
palpebre devono essere distaccate dal bulbo oculare per assicurare un risciacquo
completo. Consultare un medico se l’irritazione persiste.
-Ingestione Sciacquare la bocca e bere acqua. Provocare il vomito. Non provocare mai il vomito
in una persona incosciente o con fastidi. Consultare un medico.

Avviso ai medici: Nessuna informazione aggiuntiva.

5. MISURE ANTI-INCENDIO

Mezzi d’estinzione raccomandati: estintori ad acqua nebulizzata. Schiuma. Polvere secca. Diossido
di carbone. Spegnere un piccolo fuoco con la polvere o il diossido di carbone. In seguito raffreddare
per evitare la ripresa delle fiamme
Prodotti d’estinzione inappropriati:
Pericoli particolari dovuti all’esposizione: in un incendio, la combustione ne sarà alimentata. In
caso d’incendio e/o esplosione, non respirare i fumi.
Prodotti di decomposizione: diossido di carbonio, acetilacetone, misture di solventi idrocarburi
alifatici e aromatici, acido benzoico, terbutanolo, acetone, metano, etano, benzene.
Equipaggiamento protettivo: indossare un abbigliamento di protezione appropriato.
Altre informazioni: raffreddare i recipienti chiusi.

6. MISURE DA OSSERVARE IN CASO DI DISPERSIONE ACCIDENTALE

Misure individuali di prevenzione: evitare il contatto con gli occhi. Per la protezione del personale,
vedere il punto 8.
Misure di protezione dell’ambiente: raccogliere quanto possibile del prodotto in un recipiente pulito
per riutilizzarlo (di preferenza) o eliminarlo. Non gettare i residui negli scarichi fognari.
Metodi di pulizia: raccogliere la miscela con la vermiculite, per esempio.
Altre informazioni: per la protezione del personale, vedere il punto 8.

7. MANIPOLAZIONE E STOCCAGGIO

Manipolazione:
Non pesare mai nel vano di stoccaggio.Tenere il prodotto ed i recipienti vuoti al riparo del calore e
delle fonti di fiamma.non utilizzare alcun utensile che produce scintille. Non utilizzare la bocca per
aspirare dalla pipetta.Non mettere mai dei perossidi a contatto con l’accelerante. Durante il
trattamento, pesare ed aggiungere i perossidi e l’accelerante separatamente.

Prevenzione degli incendi ed esplosioni:


Utilizzare materiale anti-deflagrazione. Conservare al riparo da ogni fiamma o fonte di scintille.
Non fumare.Evitare i colpi e gli sfregamenti.
NORD COMPOSITES SCHEDA DI DS 008 C
SICUREZZA Data: 12/2000
93/112/EEC Pag: 3/7

Criteri di stoccaggio:
Conservare al riparo dagli agenti riduttori (ammina, per esempio), dagli acidi, dagli alcali e dai
derivati dei metalli pesanti (acceleranti, essiccatori, sapone metallico, per esempio). Stoccare
conformemente alla regolamentazione locale/nazionale. Stoccare in un luogo secco e ben ventilato
al riparo dalle fonti di calore o della luce diretta del sole. Non miscelare con acceleranti di
perossidi. Non miscelare con agenti riduttori.Conservare i contenitori ermeticamente chiusi in un
luogo fresco e correttamente ventilato. Conservare i recipienti in verticale per evitare perdite.
Evitare le temperature inferiori a –5°C.

Altre informazioni:
Non mangiare, bere e fumare durante l’utilizzo. Lavarsi completamente dopo la manipolazione.
Riporre l’abbigliamento di lavoro separatamente e non portarlo con se.

8. CONTROLLO ALL’ESPOSIZIONE / PROTEZIONE INDIVIDUALE

Controlli tecnici: E’ raccomandata una ventilazione anti-deflagrazione.


Limiti d’esposizione: un limite d’esposizione non è stabilito.
Protezione personale:
- respiratoria: devono essere osservate le misure di precauzione normali per la manipolazione dei
prodotti chimici. Assicurare una ventilazione adeguata.
- mani: indossare guanti adeguati in neoprene o in caucciù sintetico.
- occhi: indossare un apparato di protezione occhi/viso.
- pelle/corpo: indossare un abbigliamento di protezione appropriato. Le misure di precauzione
normali per la manipolazione dei prodotti chimici devono essere osservate.

Altre informazioni: lavare l’abbigliamento prima di riutilizzarlo.

9. PROPRIETA’ FISICHE E CHIMICHE

Stato fisico: Liquido chiaro


Odore: Molto leggero
Punto d’ebollizione: Non concernente
Punto di fusione: -5°C (tendenza alla sopraffusione metallurgica)
Punto chiaro: 63°C (ASTM 3278/ISO 3679)
Infiammabilità: Non determinato
Temperatura di combustione spontanea: >540°C (DIN 51794)
Proprietà esplosive: No
Limiti d’esplosività: Non concernenti
Proprietà d’ossidazione: Non concernenti
Pressione di vapore: Non determinata
Densità: 1045 kg/m3 (20°C)
Densitàsfusa: Non concernente
Solubilità nell’acqua: Parzialmente miscelabile con l’acqua
Solubilità in altri prodotti: Diversi solventi organici
PH: Acido debole
NORD COMPOSITES SCHEDA DI DS 008 C
SICUREZZA Data: 12/2000
93/112/EEC Pag: 4/7

Coefficiente di divisione n-ottani/acqua: Non determinato


Densità relativa al vapore (aria=1): Non determinato
Viscosità: 12.6 mPa.s (20°C)
Tenore in ossigeno attivo: 4.7-5.0%
Tenore in perossido: 46.8-49.8%
SADT: 55°C - vedere anche il punto 10
Conducibilità specifica: Non determinata

10. STABILITA’ E REATTIVITA’

Stabilità: reazioni pericolose e, in certe condizioni, esplosioni o nascita di combustione possono


risultare dal fenomeno di decomposizione autoaccelerata dovuto al contatto diretto con delle
sostanze incompatibili o da pirolisi a partire dalla temperatura di +55°C.

Condizioni da evitare: possono prodursi reazioni violente con l’acido, gli alcali, i metalli pesanti e
gli agenti riduttori. Evitare il contatto con la ruggine. Evitare i colpi e gli sfregamenti. Non
mischiare con acceleratori di perossidi. Non miscelare con agenti riduttori. Evitare le temperature
inferiori a –5°C.

Materiali da evitare: utilizzare soltanto materiali in acciaio inossidabile 316, in PVC, in polietilene o
in vetro.

Prodotti di decomposizione pericolosi: acetilacetone, miscela di solventi idrocarburi alifatici ed


aromatici, acido benzoico, terbutanolo, acetone, metano etano, benzene.

Altre informazioni: la temperatura di decomposizione autoaccelerata (SADT) è la temperatura


calcolata sperimentalmente per la quale un lotto di prodotto subirà una decomposizione
autoaccelerata.

11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE

Nome Terbutilperossibenzoato (sostanza tecnicamente pura)


Tossicità acuta:
- orale LD50 Cavia>2000mg/kg
- dermica Cavia>2000mg/kg
Irritazione:
- pelle Irritazione
- occhi Leggermente irritante
- genotossicità Test d’Ames: mutogeno
Nome Acetilacetone perossido 33%
Tossicità acuta:
- orale LD50 Cavia>2000mg/kg
- dermica LD50 Cavia>2000mg/kg
Irritazione:
- pelle Non irritante
NORD COMPOSITES SCHEDA DI DS 008 C
SICUREZZA Data: 12/2000
93/112/ECC Pag: 5/7

- occhi Moderatamente irritante


- genotossicità Test d’Ames: mutogeno
Nome Di acetone alcool
Tossicità acuta:
- orale LD50 Cavia 4000mg/kg
- dermica LD50 Coniglio 13.500mg/kg
- inalazione LC50 Topo 500-1900mg/kg
Irritazione:
- pelle Leggermente irritante
- occhi Fortemente irritante
- genotossicità Test d’Ames: non mutogeno

12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE

Nome Basato sul TerButile Perossibenzoato


Ecotossicità:
- pesci Tossicità acuta 96h-LC50=8.6mg/l (Poecilia reticulata)
- alghe 72h – IC50=1.3mg/l
- batteri Tentativo d’inibizione della respirazione del fango
attivo EC50= 43 mg/l
- degradazione biotica Direttamente biodegradabile (test in bottiglia chiusa)
Nome Basato sul Diacetone alcool
Ecotossicità:
- pesci Lepornis macrochirus: 96h-LC50= 420 ppm
- degradazione biotica Biodegradabile
Altre informazioni Bio-concentration factor (BCF) = 0.5

13. CONSIDERAZIONI RELATIVE ALL’ELIMINAZIONE

Prodotto: Probabilmente con incenerimento controllato ma


seguendo le norme locali. Assorbire la miscela
con della vermiculite, per esempio.
Imballaggi sporchi: Raccogliere per il riciclaggio o attraverso
incenerimento controllato.
Altre informazioni: Diluire prima di bruciare con dei solventi organici. Di
preferenza, per incenerimento controllato tenendo conto
della legislazione locale. Se ciò è impossibile, bruciare
in piccole quantità in un luogo sicuro, utilizzando una
torcia a manico lungo per incendiare il prodotto.

14. INFORMAZIONI RELATIVE AL TRASPORTO

Trasporti terrestri
Classificazione ADR 5.2 Numero d’articolo ADR 3b
NORD COMPOSITES SCHEDA DI DS 008 C
SICUREZZA Data: 12/2000
93/112/EEC Pag: 6/7

Classificazione RID 5.2 Numero d’articolo RID 3b


Carta TREM CEFIC TEC®-62G01B N° UN 3103
Denominazione tecnica Organica perossido di tipo c, liquido (miscela di terbutilperossodobenzoato-
acetilacetoneperossido)

Trasporto marittimo
Codice IMO/MDG Pag 5223a Classe 5.2
Gruppo d’imballaggio II N° UN 3103
EMS 5.2 – 01 MFAG 735
Inquinante marino no
Denominazione tecnica Organica perossido di tipo c, liquido (miscela di terbutilperossidobenzoato-
acetilacetoneperossido)

Trasporto aereo
ICAO-TI/IATA-DGR N° UN 3103
Classe 5.2 Gruppo d’imballaggio II
Denominazione tecnica Organica perossido tipo c, liquido (miscela di terbutilperossibenzoato-
acetilacetoneperossido)

15. INFORMAZIONI REGOLAMENTARI

Descrizione chimica Miscela di perossido d’acetilacetone e


perossibenzoato terbutile in ambiente solvente

Etichettatura secondo le direttive CEE


Numero di CE non concernente

Simboli OXIDIZING (O) IRRITANT (XI)

Frasi R(ischi) R7: può provocare un incendio


R36: irritante per gli occhi
Frasi S(icurezza) S3/4: Conservare il recipiente ben chiuso in una
ambiente fresco.
S14: conservare al riparo dagli agenti riduttori
(ammine, per esempio), dagli acidi, dagli alcali
e dai derivati dei metalli pesanti (acceleranti,
essiccatori, sapone metallico ecc)
S26: in caso di contatto con gli occhi, lavare
immediatamente ed abbondantemente con acqua
e consultare uno specialista.
S36/37/39: indossare abbigliamento di
protezione appropriato, guanti e un apparecchio
di protezione degli occhi/viso.
S50: Non miscelare con acceleranti di perossido
o agenti riduttori.
NORD COMPOSITES SCHEDA DI DS 008 C
SICUREZZA Data : 12/2000
93/112/EEC Pag : 7/7

16. ALTRE INFORMAZIONI

Queste informazioni si riferiscono al prodotto sopramenzionato e non sono necessariamente valide


in caso di utilizzo con altro(i) prodotto(i) o in ogni procedimento. Allo stato attuale delle nostre
conoscenze, queste informazioni sono corrette, complete, e date in buona fede senza garanzia. La
responsabilità di verificare che le informazioni siano adeguate e complete per l’applicazione spetta
all’utilizzatore stesso.

Questa scheda completa la scheda di sicurezza, ma non la sostituisce. Le informazioni contenute si


basano sullo stato attuale delle nostre conoscenze e sono date in buona fede. L’attenzione degli
utilizzatori è inoltre attirata sui rischi che si incorrono nel caso in cui il prodotto sia utilizzato per
altri usi rispetto a quello per cui è stato concepito. Le leggi e prescrizioni devono essere rispettate
dai destinatari del nostro prodotto sotto la loro responsabilità.