Sei sulla pagina 1di 84

Manuale utente v.1.

7 Diet Planner

Diet Planner
Manuale Utente
Sommario
Introduzione a Diet Planner ................................................................... 5
La finestra principale .......................................................................... 7
Menù principale.............................................................................. 7
Descrizione finestra principale ..................................................... 12
Gestione database pazienti .................................................................. 14
Elenco pazienti.................................................................................. 14
Ricerca pazienti................................................................................. 15
Inserimento e modifica di un paziente ............................................. 17
Inserimento nuovo paziente......................................................... 17
Modifica dati di un paziente ......................................................... 19
Gestione diete e piani alimentari ......................................................... 21
Scheda diete ..................................................................................... 22
Scheda piani alimentari .................................................................... 23
Finestra di gestione del piano alimentare ........................................ 25
Creazione di un nuovo piano ........................................................ 25
Visualizzazione/modifica di un piano alimentare ......................... 33
Report del piano alimentare......................................................... 38
Finestra di composizione della dieta ................................................ 43
Come creare una nuova dieta?..................................................... 43
Descrizione della finestra ............................................................. 43

pag.1
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Elenco pasti................................................................................... 47
Macronutrienti e micronutrienti .................................................. 47
Riassunto dieta ............................................................................. 49
I grafici .............................................................................................. 52
Composizione ............................................................................... 52
Carichi glicemici ............................................................................ 53
Funzionalità aggiuntive..................................................................... 54
Allegare un’immagine alla dieta ................................................... 54
Lista modelli.................................................................................. 57
Nuova dieta da modello ............................................................... 57
Aggiungi modello dieta ................................................................. 59
Compilazione di una dieta ............................................................ 60
Esportazione dieta per iPhone ......................................................... 64
Report della dieta singola ................................................................. 67
Gestione alimenti ................................................................................. 73
Gruppi alimentari ............................................................................. 73
Lista alimenti .................................................................................... 76
Ricerca alimento ............................................................................... 80
Inserisci alimento.............................................................................. 82
Funzioni aggiuntive ............................................................................... 83
Voce di menù “Strumenti” ............................................................... 83
Effettua backup dei dati ............................................................... 83
Ripristina backup dei dati ............................................................. 83
Ottimizza e comprimi database .................................................... 83
Opzioni .......................................................................................... 83
Voce di menù “?” .............................................................................. 84

pag.2
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Apri il manuale on line .................................................................. 84


Informazioni sul Programma ........................................................ 84
Apri il sito web .............................................................................. 84

pag.3
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

pag.4
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Introduzione a Diet Planner


Il software Diet Planner ha come obiettivo la redazione e la
gestione di diete personalizzate.

E’ un software pensato principalmente per i dietologi con lo


scopo di offrire uno strumento semplice ed immediato per la
redazione di piani alimentari personalizzati per paziente, con la
rappresentazione grafica dei rapporti tra i macronutrienti e
dell’andamento dei carichi glicemici nei vari pasti che
compongono la dieta.

Il software contiene già un completo database di alimenti,


caratterizzati per macronutrienti (proteine, carboidrati, grassi),
minerali, vitamine ed indice glicemico. E’ possibile in ogni caso
integrare l’elenco degli alimenti, inserendo e modificando i dati
di ogni singolo alimento.

Diet Planner offre un’accurata stampa dei piani dietetici creati,


corredate dai relativi grafici e con il possibile inserimento di
note e personalizzazioni.

A partire dalla versione 1.7, il programma permette la


gestione di piani alimentari costituiti da gruppi di diete
specifiche per un paziente. Un esempio di piano alimentare
potrebbe essere: una dieta a basse calorie per i giorni feriali
senza allenamento, una dieta ricca in proteine per i giorni
feriali con allenamento ed una dieta più ricca per il fine
settimana. Questo piano alimentare ipotetico potrebbe essere
stampato e consegnato al paziente con l’indicazione di seguire
il piano per un dato periodo di tempo.

Il software permette la gestione di un database illimitato di


pazienti, alimenti e piani alimentari.

Diet Planner è un programma che nasce orientato ai medici


dietologi ed ai medici sportivi, ma è adatto anche ai
professionisti del fitness, agli esperti di alimentazione ed ai
semplici appassionati, che possono gestire con semplicità i
propri piani.

pag.5
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Nota: Il presente software non può in alcun modo sostituire l’attività


professionale di un medico dietologo. Prima di adottare qualsiasi variazione
alla propria alimentazione è necessario chiedere il parere del proprio medico.

pag.6
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

La finestra principale
Menù principale
Nella finestra principale compaiono in alto a sinistra cinque
voci di menù: “Pazienti”, “Diete”, “Alimenti”, “Strumenti” e “?”.

pag.7
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 1 – finestra principale (all’avvio del programma)

pag.8
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Menù Pazienti
La prima voce nel menù principale della finestra principale è
“Pazienti”. Cliccando sopra di essa si aprono tre ulteriori voci:
“Elenco pazienti”, “Ricerca pazienti” e “Nuovo paziente”.

Nel primo caso aprendo: “Elenco pazienti” viene mostrata la


lista completa dei pazienti inseriti, da cui si può selezionare il
paziente a cui si è interessati, o rimuoverlo.

Cliccando sulla voce: “Ricerca pazienti” si accede alla ricerca


del singolo paziente per cognome e/o nome;

la terza voce, “Nuovo paziente”, fa comparire una finestra per


la compilazione dei dati del nuovo paziente che si vuole
inserire in elenco. (Vedi paragrafo “Inserimento di un nuovo
paziente”).

Menù Diete
Le voci presenti in questo menù sono sei.

Le prime due voci, “Lista modelli dieta” e “Aggiungi nuovo


modello dieta”, sono disponibili anche se non si è ancora
caricato alcun paziente.

Le altre quattro voci, invece, saranno attive solo quando ci


sarà un paziente attivo.

La voce “Nuovo piano alimentare” crea un gruppo di diete


(inizialmente vuoto) per il paziente corrente.

Le voci: “Nuova dieta” e “Nuova dieta da modello” permettono


di creare una nuova dieta per il paziente attivo (creandola da
zero oppure copiandola da un modello).

Infine, la voce “Clona dieta” permette di clonare una delle


diete del paziente; naturalmente sarà necessario che il
paziente attivo abbia almeno una dieta associata.

Per ritornare alle prime due voci del menù, avviando “Lista
modelli dieta” appaiono diversi modelli di diete utilizzabili e/o

pag.9
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

modificabili; ciccando su: “Aggiungi nuovo modello dieta” si


possono creare nuovi modelli di dieta.

Menù Alimenti
Cliccando sulla voce del Menù: “Alimenti” si aprono quattro
ulteriori voci: “Gruppi alimentari”, “Lista alimenti”, “Ricerca
alimento” e “Inserisci alimento”.

Nel primo caso aprendo: “Gruppi alimentari” si può


selezionare, modificare o cancellare un gruppo alimentare
presente o inserirne uno nuovo;

Cliccando sulla voce: “Lista alimenti” compare l’elenco di tutti


gli alimenti presenti nel data base, da cui si può modificare o
cancellare un alimento presente;

“Ricerca alimento” permette la ricerca per gruppo alimentare


e/o per iniziale del nome dell’alimento desiderato;

l’ultima voce: “Inserisci alimento” consente l’inserimento di un


alimento nuovo con relativi macronutrienti e micronutrienti.

Menù Strumenti
Questo menù permette di effettuare un backup del vostro
database e di ripristinarlo nel caso abbiate effettuato delle
operazioni distruttive (per esempio, cancellando un paziente o
una dieta) e vogliate ripristinare lo stato precedente.
Attenzione: alla chiusura di Diet Planner viene effettuato un
backup automatico del database, quindi se avete
inavvertitamente cancellato un paziente e volete recuperarlo
non chiudete il programma, altrimenti il precedente backup
verrà sovrascritto dal database attuale.

pag.10
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Menù ?
Vi sono quattro voci: “Apri il manuale on line”, “Informazioni
sul programma” (viene mostrata una finestra con le
informazioni sulla versione di Diet Planner), “Apri il sito web”.

pag.11
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Descrizione finestra principale


Una volta selezionato un paziente, la finestra principale verrà
opportunamente popolata con il nome ed i dati principali, le
note (se sono state apposte).

La finestra principale si divide in due principali schede:

1. Scheda delle diete, divisa in quattro sezioni:

a. In alto a sinistra abbiamo l’elenco delle diete


(non appartenenti ad un piano alimentare) in
ordine di data di creazione, con le corrispondenti
calorie.
b. In alto a destra, sulla base della dieta
selezionata in griglia (sezione a), si trova un
grafico rappresentativo del carico glicemico per
singolo pasto.

c. In basso a sinistra, sotto la griglia delle diete,


c’è un grafico a torta con i macronutrienti della
dieta selezionata in griglia (sezione a).

d. In basso a destra si trova una griglia in cui sono


rappresentati i pasti con relative calorie e carichi
glicemici espressi in dati numerici.
2. Scheda dei piani alimentari: contiene l’elenco dei piani
alimentari assegnati al paziente. Anche questa scheda
è divisa in quattro sezioni:

a. In alto a sinistra si trova la griglia dei piani del


paziente. Se presente almeno un piano, questo
sarà evidenziato.

b. In alto a destra si trova la griglia delle diete


contenute nel piano alimentare selezionato. Se
presente almeno una dieta nel piano, questa
sarà selezionata.

c. In basso a sinistra c’è il grafico a torta con i


macronutrienti della dieta selezionata nella
griglia (sezione b)

pag.12
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

d. In basso a destra si trova una griglia in cui sono


rappresentati i pasti della dieta (sezione b) con
relative calorie e carichi glicemici espressi in dati
numerici.

Figura 2 – finestra principale, scheda “piani”, con un paziente caricato

pag.13
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Gestione database pazienti


Elenco pazienti
Per visualizzare l’elenco dei pazienti occorre aprire il menù
“Pazienti” in alto a sinistra e poi ciccare: “Elenco pazienti”.

Nella schermata: “Elenco pazienti” appariranno tutti i pazienti


registrati in ordine alfabetico per cognome, nome e la loro
data di nascita.

Dall’elenco pazienti, cliccando il primo pulsante in basso a


sinistra: “Seleziona”, dopo aver cliccato sul paziente
interessato, si ritorna alla finestra principale, riempita con i
dati e l’elenco delle diete relative al paziente prescelto. Per
ottenere lo stesso risultato si può altresì cliccare due volte sul
nome del paziente che si vuole selezionare.

Ciccando invece su: “Cancella paziente” (dopo aver


selezionato il paziente da cancellare) viene posta la domanda:
“Sei sicuro di voler cancellare il paziente?” Con no, si mantiene
tutto nella stessa forma, con ok si procede a rimuovere in
modo definitivo il paziente con i suoi dati e le sue diete. Con il
pulsante: “Esci” si torna alla finestra principale.

pag.14
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 3 – elenco pazienti

Ricerca pazienti
Nella finestra di ricerca del paziente sono presenti due caselle
di testo (“Cognome” e “Nome”) che permettono di inserire le
prime lettere del nome o del cognome del paziente desiderato.

Questa finestra ha sostanzialmente le stesse caratteristiche


descritte nel paragrafo precedente per l’elenco pazienti, ma si
rivela più utile qualora si disponga di un numero molto grande
di pazienti che sarebbe scomodo scorrere per trovare la
persona giusta.

E’ sufficiente digitare le prime lettere del cognome o del nome


(o entrambi) nelle caselle di testo, quindi premere il pulsante
“Cerca” per riempire la griglia sottostante con i risultati della
ricerca.

pag.15
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 4 – ricerca pazienti

pag.16
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Inserimento e modifica di un paziente


Inserimento nuovo paziente
Per inserire un nuovo paziente si deve aprire il menù “Pazienti”
e poi selezionare la voce “Nuovo paziente”.

Comparirà una finestra per l’inserimento dei dati identificativi.


“Nome”, “Cognome” e “Data di nascita” sono sempre
necessari; in mancanza di questi non si può procedere con la
registrazione del nuovo paziente.

Per l’inserimento della data di nascita si può ricorrere anche al


calendario posto accanto. Si può cliccare sul numero
corrispondente al giorno della nascita; per il mese va cliccata
la freccia unica e per l’anno le due frecce, quelle rivolte verso
destra per aumentare i mesi e gli anni, e viceversa, quelle
rivolte a sinistra per diminuirli.

Oltre ai dati strettamente necessari, è possibile procedere alla


compilazione dell’indirizzo, della città, del cellulare, del
telefono fisso e dell’e-mail.

Uno spazio è dedicato alle “Note”, qualora si volesse tenere a


memoria qualche appunto relativo al paziente.

pag.17
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 5 - creazione di un nuovo paziente

pag.18
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Modifica dati di un paziente


Dalla scheda diete o dalla scheda “piani”, è possibile
modificare i dati di un paziente già presente in archivio. Si
procede cliccando su “Modifica”, cambiando il dato o i dati
interessati e cliccando il tasto: “Ok” in basso a destra.

Figura 6 - pulsante “Modifica” paziente nella scheda dei piani

pag.19
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 7 - modifica dati del paziente

pag.20
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Gestione diete e piani alimentari


La funzionalità chiave del programma Diet Planner consiste
nella redazione e stampa di diete e piani alimentari per i vostri
pazienti. Sulla base delle esigenze, ci sono due possibili
esigenze che potete soddisfare con l’applicazione:

1. Fornire al vostro paziente una dieta con tutti i pasti


pianificati, le quantità degli alimenti, le indicazioni sui
macronutrienti, le vostre note.
2. Fornire al paziente una serie di diete che rappresentano
un piano da seguire corredato con indicazioni del tipo
(ad esempio):
 dieta A da seguire i giorni feriali
 dieta B da seguire i giorni feriali, come
alternativa alla dieta A, in particolare se in
trasferta e senza possibilità di cucinare.
 dieta C da seguire nei giorni festivi

Entrambe queste esigenze sono coperte dal software Diet


Planner: la gestione delle diete singole viene effettuata tramite
la scheda “diete” della finestra principale dell’applicazione,
mentre la gestione dei piani alimentari che comprendono più
diete viene effettuata nella scheda “piani”.

pag.21
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Scheda diete
La scheda delle diete presenta, tipicamente, la lista delle diete
del paziente che non appartengono ad un piano alimentare.

Nella figura seguente si vede un esempio della scheda con un


paziente cui sono già state attribuite numerose diete singole.

Figura 8 - scheda delle diete

Una osservazione da fare sulla Figura 8 è la presenza della


checkbox “Mostra solo diete non appartenenti ad un set”: se la
casella è spuntata, la griglia delle diete conterrà solo le diete
che non appartengono ad alcun piano.

Al contrario, se la casella è vuota, la griglia conterrà tutte le


diete del paziente, sia che esse appartengano ad un piano, sia
che esse siano “diete singole”.

Nota: questa seconda modalità di visualizzazione potrebbe


rendere la griglia confusa, soprattutto se il paziente ha
numerosi record sia tra le diete libere che tra i piani.

pag.22
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Scheda piani alimentari


La scheda dei piani, presentata nella figura in calce, contiene
la griglia dei piani assegnati al paziente ed i principali pulsanti
per interagire con la griglia stessa.

1 2 3 4

Figura 9 - scheda piani, griglia e pulsanti

La griglia evidenziata in figura presenta le seguenti colonne:

 Piano: il nome del piano alimentare


 Descrizione: eventuale testo descrittivo del piano
 # diete: quantità di diete appartenenti al piano

I pulsanti disponibili sulla scheda sono i seguenti:


1. “Clona piano” - se la griglia contiene almeno un piano,
questo pulsante crea una copia del piano selezionato in
griglia e lo inserisce in fondo alla lista dei piani.
2. “Nuovo piano” - questo pulsante serve per creare un
piano vuoto: viene chiesto di inserire il nome del piano,
quindi apre la finestra di gestione del piano (si veda nel
seguito il dettaglio).

pag.23
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

3. “Apri piano” - se la griglia contiene almeno un piano,


questo pulsante apre la finestra di gestione caricando il
piano selezionato in griglia.
4. “Elimina piano” - se la griglia contiene almeno un
piano, questo pulsante elimina il piano selezionato in
griglia.

Note:
L’operazione “Apri piano” è disponibile anche facendo doppio click
sulla griglia dei piani, selezionando il piano che si vuole aprire.

Se il paziente non ha ancora nessun piano alimentare, dei quattro


pulsanti citati sarà disponibile soltanto il n.2: “Crea piano”.

Le altre due griglie presenti sulla destra della scheda rappresentano (in
alto) la lista delle diete del piano selezionato ed (in basso) la lista dei
pasti della dieta selezionata. I contenuti di queste griglie sono collegati
tra loro a partire dalla griglia dei piani alimentari.
Affinché le due griglie sulla destra siano riempite è necessario che ci sia
almeno un piano per il paziente (griglia a sx), che questo piano abbia
almeno una dieta (griglia in alto a dx), e che questa dieta abbia almeno
un pasto (griglia in basso a dx).

pag.24
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Finestra di gestione del piano alimentare


Nei seguenti paragrafi verrà presentata la parte
dell’applicazione dedicata alla creazione, modifica e stampa di
un piano alimentare che comprenda più diete.

Naturalmente, la prima cosa da fare è caricare (o creare) un


paziente; una volta che il paziente è caricato nella finestra
principale di Diet Planner, dalla scheda “piani” si potrà
procedere alla creazione di un piano alimentare.

Creazione di un nuovo piano


In questo capitolo procederemo con la creazione di un piano
alimentare e descriveremo le varie sezioni della finestra di
gestione del piano.

La creazione del piano è il primo passo: si può avviare la


procedura dal pulsante “Nuovo piano”, il pulsante numero 2 in
Figura 9.

Quando si avvia la procedura di creazione di un nuovo piano,


l’applicazione chiederà innanzitutto di assegnare un nome al
piano.

Figura 10 - inserimento nome del piano da creare

Una volta inserito il nome e fatto click sul pulsante “Salva”,


verrà aperta la finestra rappresentata nella figura seguente.

Nota: è importante osservare che, in generale, le finestre del


programma Diet Planner riportano in alto nella barra del titolo lo stato
dell’entità che rappresentano.

pag.25
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Ovvero, nel caso specifico, il titolo ci dirà che il piano alimentare è in


fase di “inserimento”. Questo significa che il piano non è ancora stato
salvato sul database.

Si ricordi che alcune operazioni sono possibili solo in stati specifici, ad


esempio non è possibile modificare i pasti di una dieta che sia in stato
di “sola lettura”.

Se l’applicazione sembra non rispondere come desiderato, si verifichi


che l’entità (pasto, dieta, piano alimentare) sia nello stato corretto e
non sia in sola lettura.

Per effettuare delle modifiche occorrerà premere il pulsante


“Modifica”, a questo punto si vedrà che il titolo della finestra si
aggiorna riportando lo stato “in modifica”.

2 3
1
Figura 11 - nuovo piano alimentare (vuoto)

pag.26
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

In questa finestra identifichiamo le principali parti con le quali


interagire, evidenziate in Figura 11 con dei rettangoli rossi:

1. Griglia delle diete e pulsanti per la gestione delle diete.


2. Pulsanti per l’esportazione del piano + pulsante per
associazione diete libere.
3. Pulsanti per salvataggio, modifica, uscita.

1 – sezione griglia delle diete


Per quanto riguarda la prima sezione, ovvero la griglia delle
diete appartenenti al piano, le azioni disponibili sono
rappresentate dai pulsanti rappresentati qui.

Figura 12 - pulsanti per gestione diete del piano

I pulsanti, da sinistra a destra, permettono di eseguire le


seguenti azioni:

- Inserimento nuova dieta (da zero) nel piano


- Cancellazione dieta – la dieta selezionata in griglia sarà
cancellata
- Spostamento della dieta di una posizione in alto – la
dieta selezionata in griglia verrà spostata verso l’alto
- Spostamento della dieta di una posizione in basso – la
dieta selezionata in griglia verrà spostata verso il basso
- Clona dieta – la dieta selezionata in griglia verrà
clonata, il clone verrà inserito come ultimo elemento
della griglia.
- Apri dieta – la dieta selezionata in griglia verrà aperta
per la consultazione/modifica
- Crea da modello – verrà presentata la lista dei modelli
(come in Figura 41), scegliendo un modello verrà
creata una dieta uguale al modello e verrà inserita in
griglia

pag.27
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Nota importante: la griglia delle diete del piano rappresenta le diete


con tre possibili colori del testo differenti, ognuno dei quali ha un
significato:

Se la dieta è in testo rosso, non è ancora stata salvata su database.


Solamente effettuando il salvataggio del piano questa dieta verrà
inserita sul database. Se si esce dal piano senza salvare, la dieta non
verrà salvata e scomparirà dalla memoria del computer.

Se la dieta è in testo rosso scuro, esistono modifiche della dieta che


non sono state ancora salvate sul database. Al salvataggio del piano le
modifiche saranno salvate. Se si esce dal piano senza salvare, la dieta
ritornerà allo stato pre-modifica.

Se la dieta è in testo nero, essa è presente sul database e non ci sono


modifiche in sospeso.

La prima cosa da fare per riempire un piano alimentare è


creare la prima dieta. Questa operazione si può fare,
alternativamente:

- Creando una dieta da zero (si veda Come creare una


nuova dieta?)
- Creando una dieta a partire da modello (si veda Nuova
dieta da modello )

Una volta creata almeno una dieta per il piano alimentare si


può procedere in diversi modi, ad esempio effettuando la
clonazione di una dieta del piano e modificando
opportunamente il clone (questa tecnica è la scelta migliore se
le diete sono sostanzialmente simili) oppure creando altre
diete da modello o da zero.

pag.28
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

2 – sezione dei pulsanti di esportazione


In questa sezione descriveremo i pulsanti presenti nella parte
in basso a sinistra della finestra.

Figura 13

Il primo pulsante, “Associa Diete”, dipende dallo stato del


piano: l’operazione non è disponibile finchè non viene
effettuato l’inserimento del piano sul database, quindi alla
creazione di un nuovo piano questo pulsante sarà disabilitato.
Inoltre, anche nel caso di un piano già salvato, il pulsante sarà
disabilitato se il piano è in stato di “sola lettura”.

“Esporta Excel” permette di estrarre tutte le diete del piano


in formato tabellare.

“Esporta Pdf” crea un report dell’intero piano alimentare e lo


salva su un file pdf.

“Anteprima Report” permette di vedere un’anteprima del


report, quindi si potrà decidere se stamparlo.

3 - sezione del salvataggio


In questa sezione sono rappresentati i pulsanti presenti in
basso a destra nella finestra

Figura 14

Si osservi che il primo pulsante, “Modifica” è disabilitato,


perché il piano è in fase di inserimento. Questo pulsante sarà
attivo solamente quando si apre un piano esistente: la
visualizzazione di default è in sola lettura, per poter effettuare

pag.29
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

delle modifiche è necessario indicare espressamente che si


vuole modificare il piano premendo il pulsante “Modifica”.

Il secondo pulsante, “Salva piano” effettua l’operazione di


salvare sul database il piano e tutte le diete che gli
appartengono.

Infine, il terzo pulsante, “Esci” consente di chiudere la finestra


e di tornare alla form principale dell’applicazione. Si osservi
che se ci sono delle potenziali modifiche al piano in memoria,
l’applicazione chiede conferma prima di chiudere, proponendo
di salvare le eventuali variazioni.

Attenzione: se si decide di uscire senza salvare un piano


creato da zero e mai salvato, tutto il lavoro andrà perduto.

Per proseguire la descrizione della finestra di gestione del


piano, supponiamo di effettuare il salvataggio con il pulsante
“Salva piano”, quindi di ri-abilitare subito le modifiche
premendo il pulsante “Modifica”.

pag.30
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Una volta che, sul piano alimentare, è stata inserita almeno


una dieta, altre tre sezioni verranno popolate. Si veda la figura
in calce.

5 6
1

Figura 15 - piano alimentare: la dieta selezionata

Il contenuto delle sezioni descritte nel seguito dipende


esclusivamente da quale dieta è selezionata nella griglia delle
diete che fanno parte del piano.

Queste sezioni sono analoghe a quelle presenti sulla scheda


delle diete della form principale: si veda per confronto la Figura
8, naturalmente la differenza consiste nel fatto che la griglia
della form principale contiene le diete “singole” mentre qui
stiamo guardando i dettagli di una delle diete del piano
alimentare.

4 – grafico dei carichi glicemici


In alto a destra della finestra si trova il grafico con i carichi
glicemici dei pasti appartenenti alla dieta selezionata in griglia.

pag.31
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

5 – grafico a torta dei macro-nutrienti


In basso a destra della finestra vediamo il grafico a torta con i
macronutrienti relativi alla dieta selezionata in griglia.

6 – griglia dei pasti


Sulla destra del grafico a torta possiamo trovare la griglia dei
pasti, con le calorie ed il carico glicemico di ogni pasto.

Con la descrizione di queste sezioni abbiamo terminato la


panoramica sulla finestra di gestione del piano alimentare; a
questo punto dovremmo aver creato un piano alimentare
contenente qualche dieta e dovremmo averlo salvato.

pag.32
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Visualizzazione/modifica di un piano alimentare


Analizziamo ora la modalità di gestione di un piano alimentare
già creato per il paziente.

La scheda dei piani alimentari si presenta come nella figura in


calce (la griglia dei piani è popolata da qualche record).

Figura 16 - esempio di paziente con alcuni piani alimentari

Come si vede, la griglia dei piani alimentari ha un record


selezionato (tipicamente il primo della lista); il resto della
scheda si adegua caricando le diete del piano.

Per aprire la finestra di gestione del piano possiamo fare click


sul pulsante “Apri piano” oppure fare doppio click sulla riga
della griglia stessa.

L’operazione causerà il caricamento della finestra di gestione


del piano.

pag.33
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 17 - finestra del piano alimentare (in sola lettura)

La cosa da osservare in Figura 17 è che, a parte la reportistica,


non è possibile effettuare modifiche al piano alimentare,
perché la finestra è in stato di “sola lettura”, come si può
evincere anche dal titolo della finestra.

Figura 18 - dettaglio del titolo della finestra (lettura)

Quando la finestra è in sola lettura, le sole operazioni


consentite sono le esportazioni1 (excel, pdf o anteprima
report); per poter effettuare delle variazioni al piano, o per
aprire i dettagli delle diete che lo compongono, occorre entrare
nello stato di modifica, facendo click sul pulsante “Modifica”.

1
Il motivo per cui la finestra si apre in sola lettura è la protezione dei dati del
piano: in questo modo, è impossibile effettuare delle variazioni involontarie al
piano.

pag.34
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

A questo punto, la finestra abilita le opzioni per modificare il


piano alimentare; si osservi che il titolo della finestra si sarà
aggiornato.

Figura 19 - dettaglio del titolo della finestra (modifica)

Effettuando modifiche alle diete del piano, cancellando o


creando nuove diete, la griglia si adeguerà per rappresentare
la situazione del piano; il testo della griglia assumerà un colore
ad indicare lo stato della singola dieta del piano.

Figura 20 - griglia delle diete di un piano alimentare

Il colore rosso nella griglia delle diete significa che la dieta del
piano non è stata ancora salvata sul database.

Il colore rosso scuro significa che la dieta, pur se era


precedentemente salvata sul database, presenta delle
modifiche che non sono ancora salvate sul database.

Il salvataggio del piano causerà il salvataggio sul database di


tutte le diete: a valle del salvataggio, in griglia le diete
saranno tutte in testo nero.

Al contrario, uscire dalla finestra del piano senza effettuare il


salvataggio comporterà la perdita delle diete “rosse” ed il
ripristino delle diete “rosse scuro” allo stato precedente le
modifiche effettuate.

pag.35
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Associazione diete al piano alimentare


La funzione di associazione diete viene avviata dal pulsante
“Associa Diete” in basso a sinistra della finestra del piano.

La finestra di associazione diete si presenta come nella figura


seguente.

Figura 21 - associazione diete / piano alimentare

L’interfaccia si presenta con due semplici griglie: sulla sinistra


si trovano le diete “singole” del paziente; sotto la griglia un
pulsante “Associa” consente di spostare la dieta singola
selezionata nella griglia di destra.

Sulla destra si trova la griglia con le diete del piano, sotto la


griglia un pulsante “Dissocia” consente di dissociare la dieta
selezionata.

Nota: è importante osservare che l’operazione “Dissocia” non è


perfettamente simmetrica rispetto all’operazione “Associa”: questo
perché le diete del piano potrebbero non essere ancora state inserite o
aggiornate sul database (vediamo queste diete in colore rosso e rosso
scuro nella griglia di destra).

pag.36
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Vediamo nel dettaglio i casi possibili:

Se viene effettuata un’operazione “Dissocia” su una dieta del piano


che è già stata salvata e che non ha subito modifiche, la dieta verrà
spostata tra le diete “singole” nella griglia di sinistra.

Se viene effettuata un’operazione “Dissocia” su una dieta mai inserita


sul database (quindi di colore rosso sulla griglia), questa dieta non
verrà spostata nella griglia di sinistra ma semplicemente sparirà dalla
memoria del computer.

Se viene effettuata un’operazione “Dissocia” su una dieta che presenta


modifiche non ancora salvate sul database (quindi di colore rosso
scuro sulla griglia), la dieta verrà spostata sulla griglia di sinistra ma si
perderanno tutte le modifiche effettuate e non salvate.

Una volta terminate le operazioni di associazione e


dissociazione tra diete ed il piano alimentare, facendo click su
“Esci” si tornerà alla finestra del piano alimentare, che sarà
aggiornata con la lista delle diete che sono state associate al
piano.

pag.37
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Report del piano alimentare


Vediamo ora come si presenta un report del piano alimentare.

Innanzitutto occorre chiarire che l’esportazione in pdf del piano


alimentare e l’anteprima del report (tipicamente finalizzata alla
stampa) presentano esattamente lo stesso aspetto e riportano
gli stessi contenuti; la funzione di esportazione pdf è comoda
nel caso si voglia inviare al proprio paziente il piano alimentare
tramite posta elettronica.

Quanto vedremo per l’anteprima report è quindi applicabile


anche alla funzione di esportazione pdf.

Facendo click sul pulsante “Anteprima Report”, dopo alcuni


secondi si aprirà la finestra di anteprima del report (si veda
Figura 22) da cui sarà possibile stampare (facendo click sul
pulsante con l’icona della stampante in alto a sinistra).

Figura 22 - anteprima report piano alimentare: pagina iniziale

pag.38
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Il report del piano alimentare è costituito da una prima pagina


in cui è riportato il nome del piano e la sua descrizione. La
pagina riporta un elenco delle diete del piano, con il numero di
pasti della dieta, il totale delle calorie della dieta l’indicazione
della pagina a cui si trova il dettaglio della dieta nel report
stesso.

Nell’esempio qui riportato si è generato il report di un piano


costituito da quattro diete.

Figura 23 - report: lista delle diete del piano

Sotto questa parte si trova un grafico a barre che rappresenta


le calorie di ogni dieta, suddivise per i macronutrienti da cui le
calorie provengono:

- La barra rossa rappresenta le calorie da carboidrati


- La barra gialla le calorie da grassi
- La barra verde le calorie da proteine

Figura 24 - report: esempio di grafico distribuzione calorie

pag.39
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Come si vede in Figura 24, ci sono 4 gruppi di barre, un gruppo


per ogni dieta del piano di esempio.

A partire dalla seconda pagina del report si trovano i dettagli


delle diete: sulla base della configurazione scelta (si veda
Configurazione report nel seguito) ogni dieta sarà stampata su
una oppure due pagine.

Figura 25 - report: pagina della dieta

La prima pagina di ogni dieta è sempre presente e contiene il


dettaglio degli alimenti e delle quantità.

La seconda pagina di ogni dieta (se è configurata la stampa


estesa del report piano) contiene i dettagli analitici dei
macronutrienti, dei minerali e delle vitamine della dieta
stessa; inoltre presenta due grafici che ricalcano quelli
presenti nella finestra della dieta. Si veda la figura seguente
per un esempio.

pag.40
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 26 - report: seconda pagina dieta (opzionale)

Configurazione report
Dalla finestra principale dell’applicazione, il menù strumenti
presenta la voce “Opzioni” che apre la finestra mostrata nella
seguente figura.

pag.41
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 27 - Opzioni con evidenziata la configurazione stampa piano

Si osservi la casella evidenziata: se è spuntata, la stampa del


report del piano alimentare presenterà due pagine per ogni
dieta del piano (una pagina con gli alimenti ed una con i
dettagli analitici dei macro e micronutrienti). Se la casella
viene lasciata senza segno di spunta, ogni dieta del piano
verrà stampata su una sola pagina, ovvero senza il secondo
foglio con i dettagli dei macro e micronutrienti.

pag.42
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Finestra di composizione della dieta


Come creare una nuova dieta?
Supponendo si sia già caricato un paziente, è possibile creare
una dieta in due diverse modalità:

1. Modalità dieta singola: partendo dalla finestra


principale dell’applicazione si può selezionare il menù
“Diete” e la voce: “Nuova Dieta”: si aprirà la finestra
per la composizione della dieta.

2. Dieta appartenente ad un piano alimentare: in questo


caso la dieta sarà creata dentro un piano alimentare;
per iniziare la procedura sarà necessario fare clic sul
pulsante con il simbolo “più” in verde (si veda Figura
12).

Nota: in qualsiasi modo si crei una dieta, la scelta fatta non


impedisce di poter cambiare idea in seguito: se è stata
creata come dieta singola sarà sempre possibile associarla
ad un piano alimentare, mentre se è stata creata dentro un
piano alimentare sarà possibile rimuovere l’associazione e
rendere la dieta “singola”. Per associare/rimuovere
associazioni tra diete e piani alimentari si veda il paragrafo
“Associazione diete al piano alimentare”.

Descrizione della finestra


Qualsiasi sia la modalità scelta, la procedura di compilazione e
modifica di una dieta è perfettamente uguale, e si basa sulla
finestra della dieta (rappresentata in Figura 28).

In alto a sinistra sono presenti due menù: “Azioni” e “Report”.

Cliccando su “Azioni” compaiono quattro voci: “Modifica”,


“Annulla”, “Salva” e “Crea modello”. “Modifica” si utilizza per
modificare un dato; “Annulla” per annullare l’operazione, per
cui sarà di seguito formulata la domanda se si è sicuri di voler
uscire senza salvare; “Salva” permette il salvataggio del

pag.43
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

contenuto apposto e “Crea modello” consente di creare un


modello di dieta a partire dalla dieta redatta.

Cliccando su “Report” compaiono tre voci: “Anteprima


report”, “Esporta pdf” ed “Esporta Excel”. “Anteprima report”
permette di vedere l’anteprima della stampa del report con
l’intestazione e la dieta redatta; “Esporta pdf” consente di
esportare la dieta in formato pdf; “Esporta Excel” si utilizza
per esportare i dati in formato Microsoft Excel.

Nella finestra, in alto a sinistra appare la dicitura: “Nome


dieta” accanto a cui si può inserire il nome della dieta che si
intende compilare.

In alto a destra compare automaticamente la data del giorno


in cui si redige la dieta. Si può altresì modificare o
manualmente oppure utilizzando il calendario alla sua destra.

Alla destra del calendario si trova un pulsante con un’icona che


rappresenta una macchina fotografica; questo pulsante è
utilizzato per associare un’immagine alla dieta.

Facendo click su questo pulsante si apre la finestra da cui si


può inserire (o modificare) la foto del paziente.

pag.44
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 28 – finestra di composizione della dieta

Ci sono due schede sulla sinistra della form:

- “Elenco pasti” per poter compilare i pasti.

- “Riassunto dieta” per vedere in formato riassuntivo la


dieta stessa.

Ala destra della finestra ci sono altre due schede:

- “Composizione” presenta un grafico a torta con la


composizione dei macronutrienti della dieta

- “Carichi glicemici” contiene un grafico con i carichi


glicemici dei singoli pasti.

Facendo doppio click sul nome del pasto si apre la finestra del
pasto; attraverso questo meccanismo si potrà compilare
l’intera.

pag.45
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

In basso a sinistra, sotto l’elenco dei pasti appaiono cinque


simboli. Il primo simbolo: “+” di colore verde consente
l’inserimento di un ulteriore pasto.

Il secondo simbolo: “x” rosso cancella il pasto selezionato.

La freccia puntata verso l’alto permette di spostare il pasto


selezionato di una posizione verso l’alto; la freccia rivolta
verso il basso sposta il pasto selezionato verso la parte bassa
dell’elenco.

Il simbolo raffigurante il blocco note effettua una copia del


pasto selezionato.

Al di sotto dei simboli, in basso a sinistra, sono presenti tre


schede: “dati principali”, “minerali” e “vitamine” che
riportano le relative informazioni sui macronutrienti e
micronutrienti della dieta.

Alla destra della finestra, in basso, c’è lo spazio per apporre


note alla dieta e, subito sotto, ci sono i pulsanti per esportare
in formato PDF il contenuto della dieta, vedere l’anteprima del
report, annullare eventuali modifiche oppure salvare i
contenuti nuovi o modificati.

pag.46
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Elenco pasti
E’ l’elenco dei pasti della dieta che si intende compilare.

Nell’elenco, accanto ad ogni pasto sono presenti le calorie ed il


carico glicemico di ciascuno.

Figura 29 – elenco pasti della dieta

Con i simboli in basso a sinistra, come illustrato nelle pagine


precedenti, si possono aggiungere (+ verde), cancellare (x
rosso), spostare verso l’alto o verso il basso (frecce rivolte
verso l’alto o il basso) e/o duplicare i pasti (blocco note).

Figura 30 – pulsanti per la lista dei pasti

Macronutrienti e micronutrienti
In basso a sinistra sono presenti tre schede che contengono
“dati principali”, “minerali” e “vitamine”.

pag.47
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 31 – macro- e micro-nutrienti

I dati principali esprimono le calorie totali dei pasti presenti


nella dieta, la quantità di colesterolo, le proteine, i carboidrati
di cui gli zuccheri solubili, le fibre, i grassi, di cui quelli saturi,
monoinsaturi e polinsaturi.

I minerali presenti sono: sodio, potassio, calcio, magnesio,


ferro, fosforo, zinco, rame, selenio.

Le vitamine presenti sono: A, C, D, E, B1, B2, B3, B6, B12,


Acido pantotenico e Acido folico.

pag.48
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Riassunto dieta
La scheda “riassunto dieta” mostra la composizione della dieta,
esprimendo il contenuto dei singoli pasti, con accanto la
quantità dell’alimento espressa in grammi e le eventuali note,
qualora apposte durante la compilazione della dieta.

Figura 32 – riassunto della dieta

In basso a sinistra sono presenti, come visto in precedenza, i


macronutrienti (dati principali) e i micronutrienti (minerali e
vitamine) della dieta.

Figura 33

pag.49
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Nella parte destra della finestra sono presenti grafici con la sua
composizione di macronutrienti e i carichi e gli indici glicemici per
singolo pasto.

Figura 34 – carichi glicemici dei diversi pasti

Al di sotto dei grafici sono presenti: lo spazio per apporre delle note e i
pulsanti per l’esportazione della dieta in formato PDF, per l’anteprima
del documento, per le modifiche, l’annullamento e il salvataggio
dell’operazione effettuata.

pag.50
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 35

pag.51
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

I grafici
Composizione
Il grafico a torta della “composizione” rende attraverso la
suddivisione in tre parti colorate diversamente (carboidrati in
rosso; grassi in giallo e proteine in verde) la composizione in
grammi e percentuali dei macronutrienti della dieta.

Figura 36 – composizione macronutrienti

pag.52
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Carichi glicemici
La scheda dei “carichi glicemici” esprime in forma grafica
l’andamento dei carichi glicemici tra i vari pasti che
compongono il piano dietetico.

Figura 37 – andamento carichi glicemici

pag.53
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Funzionalità aggiuntive
Allegare un’immagine alla dieta
In Diet Planner è possibile allegare un’immagine ad ogni dieta.

Questa funzionalità è stata introdotta per dare la possibilità al


dietologo / personal trainer di inserire la fotografia del
paziente all’inizio di una dieta, in modo da tenere traccia non
solo dei valori di peso, ma anche dell’aspetto estetico al
momento della compilazione della dieta.

La finestra della “Nuova dieta” presenta un pulsante con


l’icona di una macchina fotografica, seguito dall’etichetta
“immagine presente” se alla dieta è già stata associata
un’immagine; se la dieta non ha una immagine allegata
l’etichetta sarà “immagine assente”.

Figura 38

pag.54
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Premendo il pulsante per allegare l’immagine (il simbolo con la


macchina fotografica) si apre una finestra simile a quella
rappresentata in calce:

Figura 39 – finestra immagine paziente (vuota)

I due pulsanti presenti in alto a sinistra della finestra


permettono, rispettivamente, di ricercare ed aprire un file
immagine da allegare, e di eliminare l’immagine allegata.

Una volta selezionato un file immagine, questo verrà mostrato


nella finestra, come illustrato in Figura 40.

pag.55
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 40 – immagine paziente caricata

pag.56
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Lista modelli
E’ l’elenco dei modelli di dieta presenti (si veda Figura 41). Col
pulsante: “Seleziona” (o facendo doppio click sul nome della
dieta) si seleziona la dieta interessata, con il pulsante:
“Visualizza” si apre la finestra che mostra la dieta
selezionata. Col pulsante: “Esci” si torna alla finestra
precedente.

Nuova dieta da modello


E’ possibile inserire nell’elenco delle diete una nuova dieta da
modello.

Dal menù: “Diete”, cliccando su: “Nuova dieta da modello” si


apre la finestra: “Lista modelli”. Facendo doppio click sulla
dieta selezionata questa viene inserita nell’elenco delle diete
del paziente con la data del giorno in cui si sta redigendo la
dieta (la data è comunque modificabile).

Questa funzione permette di usufruire di un elenco di modelli


di diete già pronte, modificabili e personalizzabili.

pag.57
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 41 – lista modelli dieta

pag.58
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Aggiungi modello dieta


E’ possibile aggiungere alla propria “Lista modelli dieta” nuovi
modelli di dieta. Una volta redatto un nuovo modello di dieta
(il processo di compilazione è uguale a quello di una qualsiasi
dieta – si veda Errore. L'origine riferimento non è stata
rovata.), col tasto: “Salva” verrà salvato e inserito nella lista
dei modelli.

Figura 42

pag.59
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Compilazione di una dieta


Alla creazione di una nuova dieta, verrà mostrata la finestra
dal titolo “Nuova dieta”, che comprende già un set standard di
pasti vuoti (si veda Figura 28).

Facendo doppio click su uno dei pasti in griglia, si aprirà la


finestra dal titolo “Modifica pasto”. Si può così procedere alla
compilazione del primo pasto della dieta.

Figura 43 – finestra del pasto (ancora tutto da compilare)

Per mettere in elenco al pasto un alimento occorre cliccare sul


primo dei simboli situati a destra, il simbolo “più” verde. Si
aprirà così la finestra con l’elenco degli alimenti (si veda la
figura seguente).

pag.60
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 44 – selezione alimento

pag.61
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Per inserire l’alimento occorre procedere nella ricerca per


gruppo alimentare e/o per iniziali del nome. Inserite le prime
lettere si può o premere invio o fare click sul pulsante:
“Cerca”. Trovato l’alimento interessato, occorre o fare doppio
click sul nome, o, una volta selezionato, premere il pulsante:
“Seleziona”.

Si aprirà così una nuova finestra per l’inserimento dei dati


riferiti alla quantità e/o ad eventuali annotazioni (riportare poi
nel report).

Figura 45 – assegnazione di un alimento al pasto

Col tasto: “Salva” l’alimento verrà aggiunto all’elenco degli


alimenti del pasto con accanto la quantità espressa in grammi,
le calorie, le proteine, i carboidrati e i grassi.

pag.62
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 46 – finestra di un pasto completamente compilato

Col simbolo della “x” rossa si cancella l’alimento selezionato,


con le frecce si sposta l’alimento selezionato verso la parte
alta dell’elenco (freccia rivolta verso l’alto) e verso la parte
bassa (freccia rivolta verso il basso).

In basso a sinistra sono espressi i macronutrienti e i


micronutrienti del pasto.

Mentre alla loro destra è presente il grafico a torta che


rappresenta la percentuale e i grammi dei macronutrienti del
pasto.

Col pulsante “Annulla” si torna alla finestra precedente; viene


chiesto se si è certi di voler uscire senza salvare per non
perdere il lavoro svolto. Con “Ok” si esce senza salvare il
lavoro, con “No” si può procedere al salvataggio e alla
successiva uscita dalla finestra. Con il pulsante: “Salva” si
salva la compilazione della dieta e si torna alla finestra
principale della “Nuova dieta” per procedere alla compilazione
del pasto successivo.

pag.63
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Esportazione dieta per iPhone


Con la nuova versione di Diet Planner è stata introdotta la
possibilità di esportare sul cloud la dieta prescritta al paziente,
in modo che egli possa importarla sul proprio telefonino con
l’app Diet Planner Mobile oppure Diet Planner Reader per
iPhone.

Innanzitutto, dalla finestra della dieta, occorre effettuare la


condivisione della dieta sul cloud, dal tasto evidenziato in
Figura 47; attenzione, verificate che il vostro computer
sia connesso ad internet prima di effettuare la
condivisione sul cloud.

Figura 47

Se la condivisione sul cloud è andata a buon fine verrà


segnalato da un messaggio a video, dopodiché la finestra della
dieta presenterà queste differenze:

pag.64
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

- Premere nuovamente il pulsante pulsante di


condivisione rimuoverà la dieta dal cloud, impedendo
che il paziente possa scaricare la dieta attraverso Diet
Planner Mobile.

- Nella parte inferiore della finestra comparirà un QR-


CODE, che verrà stampato nel report della dieta da
consegnare al paziente. Egli dovrà inquadrare la
stampa che gli avrete consegnato con la fotocamera del
suo iPhone, a questo punto l’app Diet Planner Mobile
scaricherà sul telefono del paziente la dieta,
esattamente come l’avete prescritta.

Si veda la figura seguente.

pag.65
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 48 – QR-CODE per la condivisione su smartphone

pag.66
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Report della dieta singola


Il Report, che riporta la data della dieta ed il nome del
paziente, permette di avere nella prima pagina (si veda Figura
49) un riassunto dei pasti e degli alimenti (con la grammatura
e le note apposte) suggeriti al paziente, nella seconda pagina
(si veda Figura 50) la composizione dei macronutrienti e
micronutrienti con i grafici relativi alla composizione e ai
carichi ed indici glicemici, e nella terza pagina (si veda Figura
51) la foto del paziente (se ne è stata associata una).

Alla conclusione della compilazione della dieta il report può


essere stampato e consegnato al paziente.

pag.67
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 49 – anteprima report, pagina uno

pag.68
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 50 – anteprima report, pagina due

Nel caso in cui il piano alimentare selezionato comprenda


un’immagine allegata, questa verrà inserita nel report, come si
può vedere nella figura seguente.

pag.69
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 51 – anteprima report con immagine allegata

Nel report in alto a destra si può inserire un proprio logo. La


dimensione consigliata per una impaginazione corretta è di
400x100 pixel, preferibilmente con sfondo bianco. Il logo si
ripete su tutte e tre le pagine di stampa del report.

pag.70
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 52 – logo personalizzato nell’anteprima report

Nella prima pagina, sotto l’intestazione del destinatario della


dieta è possibile inserire una nota che si desidera mettere in
apertura, prima della dieta.

Figura 53 – testo “disclaimer” nell’anteprima report

pag.71
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Per inserire il logo e la nota occorre andare al menù:


“Strumenti”, ciccare sulla voce: “Opzioni” e apparirà la finestra
rappresentata nella Figura 54.

Per inserire il logo occorre fare click sul pulsante: “seleziona


logo”.

Con “rimuovi logo” si rimuove dal report il logo


precedentemente inserito. Apparirà alla destra dei pulsanti la
scritta: “logo presente” in verde qualora il report ne sia
provvisto, oppure: “logo assente” in rosso se non è presente
alcun logo.

Figura 54 – opzioni del software

Per inserire la nota basta scriverne il contenuto nell’apposito


spazio e poi cliccare sul pulsante: “Salva”.

pag.72
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Gestione alimenti

Gruppi alimentari
Dal menù: “Alimenti”, selezionando la voce: “Gruppi
alimentari” compare l’elenco dei gruppi alimentari presenti.
Facendo doppio click su un gruppo alimentare selezionato si
apre una finestra con la sua descrizione e le eventuali note
esplicative (si veda la Figura 56).

Con il primo pulsante in basso a sinistra: “Modifica” si può


modificare la descrizione e le note del gruppo alimentare
selezionato. Con “Inserisci” si può inserire un nuovo gruppo
alimentare. Con “Cancella gruppo” si può cancellare il
gruppo alimentare selezionato.

Con il pulsante “Esci” si torna alla finestra principale.

pag.73
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 55 – lista dei gruppi alimentari

pag.74
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 56 – dettaglio del gruppo alimentare

pag.75
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Lista alimenti
La lista alimenti è l’elenco degli alimenti presenti nel data
base, con descrizione/nome dell’alimento e accanto relative
calorie per 100 gr.

Figura 57 – lista alimenti

Con un doppio click sull’alimento selezionato si apre la finestra


con i suoi valori nutrizionali: la prima scheda presentata è
quella dei dati principali (macronutrienti).

pag.76
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 58

Per accedere ai dati dei micronutrienti dell’alimento quali i suoi


minerali e le sue vitamine è sufficiente cliccare sulla scheda:
“minerali” e sulla scheda: “vitamine” come si vede nelle figure
seguenti.

pag.77
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 59 – micronutrienti: minerali

pag.78
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 60 – micronutrienti: vitamine

pag.79
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Ricerca alimento
Con questa voce di menù è possibile procedere nella ricerca
dell’alimento per gruppo e/o per iniziali del nome
dell’alimento. Compariranno così tutti gli alimenti con quelle
iniziali (si veda la Figura 62), tra cui si selezionerà con un
doppio click l’alimento desiderato.

Figura 61 – ricerca alimento

pag.80
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Figura 62 – ricerca dell’alimento con una data iniziale

pag.81
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Inserisci alimento
E’ possibile inserire un nuovo alimento. La finestra intitolata
“Alimento” avrà la parte di descrizione e di dati valoriali pronta
ad essere riempita.

Con il pulsante “Salva” in basso a destra si procederà al


salvataggio dei dati immessi; con il tasto: “Annulla” si
chiuderà la finestra e si tornerà a quella principale.

Figura 63 – creazione di un nuovo alimento

pag.82
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Funzioni aggiuntive

Voce di menù “Strumenti”


Effettua backup dei dati
Per salvare i dati aggiunti al database degli alimenti in un file
esterno occorre cliccare su questa voce di Menù. E’
consigliabile farlo periodicamente, salvando poi il file di backup
su un supporto esterno (drive USB) per poter recuperare i dati
o trasferirli su un nuovo computer.

Ripristina backup dei dati


Per ripristinare un database precedentemente esportato su file
con la voce di Menù: “Effettua backup dei dati” occorre
selezionare questa voce di menù.

Viene richiesto se si è sicuri di procedere con l’operazione


perché il file selezionato andrà a sovrascrivere quello già
presente.

Ottimizza e comprimi database


Serve per migliorare le prestazioni del programma: riorganizza
i dati del database pazienti, diete e piani alimentari.

In particolare, questa funzione può essere utile dopo alcune


settimane di uso intensivo dell’applicazione, qualora si siano
inseriti, cancellati e/o modificati molti dati.

Opzioni
Per la descrizione della voce di Menù: “Opzioni” si veda la
Figura 54 ed il relativo capitolo.

pag.83
Manuale utente v.1.7 Diet Planner

Voce di menù “?”


Apri il manuale on line
Serve ad aprire il Manuale del software in formato pdf.

Informazioni sul Programma


Mostra le informazioni riferite alla versione del programma.

Figura 64

Apri il sito web


Serve ad accedere alla pagina web del sito di Diet Planner.

pag.84