Sei sulla pagina 1di 5

Modulo D

RilassaMente
Rilassamento
- training autogeno -

Spesso lo stress e le tensioni che vengono accumulate quotidianamente


finiscono con l'esplodere nei momenti meno opportuni, compromettendoli. Queste
esplosioni, che nella pratica si traducono in mani sudate, agitazione, ansia, balbuzie,
amnesie, etc..., si possono evitare facendo ricorso a brevi e semplici, ma funzionali,
tecniche di training autogeno e rilassamento.
Fondamentale anche nel processo rammemorativo, il rilassamento inizia spesso
con la presa di coscienza del proprio corpo e procede spostando l'attenzione sul
respiro. Così facendo staremo spostando la nostra attenzione cosciente lontano dai
pensieri negativi che sono alla base del nostro stato di malessere.
La terza fase di una seduta di rilassamento, consiste in un lavoro immaginativo
(visualizzazione) durante il quale guidiamo la mente attraverso le frequenze dei colori
dell'arcobaleno.
La Tecnica.
Molte delle tecniche di rilassamento comprendono, anche se in modo diverso, le
seguenti fasi:
a) attenzione al corpo;
b) attenzione al respiro e visualizzazione dei colori;
c) visualizzazione di una scena naturale.

a) Attenzione al corpo.
La prima fase prevede di chiudere gli occhi, portare attenzione al proprio
corpo, cercando di sentire ogni muscolo, dalla testa ai piedi, rilassarsi lentamente e
divenire pesante. I procedimenti possibili per aiutarsi in questo processo sono due:
tensione-distensione e ripetizione.
Il processo tensione-distensione prevede la posizione sdraiata. In questo caso
dovrete tendere e conseguentemente distendere i muscoli del vostro corpo, lavorando,
almeno agli inizi, per ogni singolo muscolo. In un secondo momento potrete lavorare
anche con tutto il vostro organismo.
Nel metodo della ripetizione, invece, potrete restare anche seduti. La posizione
deve essere corretta: schiena dritta e testa leggermente piegata in avanti,
possibilmente mani sulle ginocchia (rilassate e non tese, meglio se con i palmi rivolti
verso l'alto). Dovrete portare l'attenzione al vostro corpo, dalla testa ai piedi, e

- LeMat -
Corsi di Conoscenza, Percorsi di Coscienza
pag.1
Modulo D
RilassaMente
ripetere, per ogni muscolo: “Sento (nome del muscolo) rilassarsi e divenire
pensante”.
Potreste aiutarvi con formule aggiuntive come: “Io sono perfettamente rilassato” o “Il
mio corpo è pesante e rilassato”.
b) Attenzione al Respiro e Visualizzazione dei Colori.
Passerete alla seconda fase soltanto quando sentirete il vostro corpo rilassato. Il
rilassamento mentale avviene prima portando l'attenzione al respiro, che deve
divenire sempre più lento e profondo, e poi con la visualizzazione dei sette colori
dell'arcobaleno.

Questa visualizzazione è molto utile in quanto ogni colore è una frequenza e, come
tale, ha un effetto particolare sulla nostra mente.
Il tuo obiettivo è collegare mentalmente la visualizzazione interiore di ogni singolo
colore allo stato di benessere psicofisico corrispondente.

Ecco, di seguito, i colori con i corrispondenti “effetti collaterali”:

Rosso - Rilassamento muscolare e fisico. Il rosso caratterizza la persona attiva


e pronta a scattare. Collega il rosso al tuo rilassamento fisico. Potrai, quindi, rilassarti
a comando semplicemente concentrando l’attenzione sul colore rosso, in qualunque
luogo di trovi.
Effetti sull’organismo: aumenta la circolazione sanguigna, alza la pressione,stimola
attività nervosa e ghiandolare, attiva fegato e cinque sensi.
Effetti sulla psiche: Dà energia
Arancione - Attenuazione delle Risonanze Emotive. È un colore intimo, legato
alle emozioni. Al colore arancione colelgherai lo stato emozionel. Concentradonti
qundi sull’arancione sarai in grado di controllare la tua emotività.
Effetti sull’organismo: stimola la tirodie, ottimizza l’attivitò della milza, aiuta a
ridurre le contrazioni muscolare.
Effetti sulla psiche: induce serenità, stimola emozioni positive.
Giallo - Calma e lucidità Mentale. A questo colore puoi collegare rilassamento
e concentrazione. Ottimo per studiare.
Effetti sull’organismo: stimola prontezza di riflessi, aiuta la digestione, stimola i
succhi gastrici.
Effetti sulla psiche: aumenta attenzione, concentrazione e sorriso
- LeMat -
Corsi di Conoscenza, Percorsi di Coscienza
pag.2
Modulo D
RilassaMente
Verde – Amore. Legato alla calma e all’equilbrio interiore.
Effetti sull’organismo: aumenta la vitalità, cura stress e ansia
Effetti sulla psiche: genera calma, rinfresca la mente e induce perseveranza e tenacia
Azzurro – Serenità, pace e armonia Interiore. Collega al blu comportamenti
moderati e riflessivi.
Effetti sull’organismo: diminuisce la pressione, ha effetti analgesici e rilassanti
Effetti sulla psiche: combatte agitazione fisica e mentale, ha altissimo potere
rilassante e distensivo. Riflessività.
Indaco (cielo notturno) – Aspirazioni, intuizioni e meditazione
Effetti sull’organismo: per la sua alta vibrazzione, ha la capiacità di curare i disturbi
di organi sensioriali (occhi, naso orecchie). Ha un effetto anestetico.
Effetti sulla psiche: favorisce l’intuito, libera le intime aspirazionie
Viola - Livello Spirituale, interiore e saggezza. Collegherai a questo colore lo
stato dei tuoi liverlli interiori più profondi.
Effetti sull’organismo: Stimola la produzione d globuli bianche, favorisce la
microcircolazione cerebrale.
Effetti sulla psiche: spiritualità meditazione, ispirazione e fantasia. Stimola i livelli
interiori più profondi.

Al colore viola siamo in pieno stato Alfa. Mano a mano che farai questo esercizio
potrai raggiungere la fase Alfa da solo, semplicemente rivedendo i vari colori.

Beta 15-30 hz
normale fase di veglia: l’attività
dell’elettorencefalogramma è intensa

Alpha 9-14 hz
stato di rilassamento, visualizzazioni
creative, sogni ad occhi aperti

Tetha 4-8 hz
meditazione, problem solving, sogno ad
occhi chiusi

Delta 1-3 hz
sonno profondo, assenza di sogni,
rigenerazione mentale

- LeMat -
Corsi di Conoscenza, Percorsi di Coscienza
pag.3
Modulo D
RilassaMente

c) Immersione in una scena tranquilla di natura.

Una volta scorsi i colori, che potreste anche immaginare come gradini di una
scala che sale, arriverete in una radura incontaminata. Sentitevi liberi di immergervi
nel vostro contesto naturale ideale. Questo è il vostro luogo di maggiore rilassamento.

Trascorrete qualche minuto in questo luogo ed assaporatene profumi ed aromi.


Ci sono alberi? Accarezzatene la corteccia.
C'è un ruscello? Sentite il fresco allegro dell'acqua sulla vostra mano.
Ci sono uccellini che cantano?
Oppure è il ruscello che vi culla con il suo lento andare?
Memorizzate sensazioni di ogni canale percettivo (visivo, uditivo, cinestetico) e
portatele sempre con voi.

Mandala
Anche il seguente mandala può aiutare a rilassarsi. Per usarlo è necessario
guardarlo, per circa un minuto, mantenendo lo sguardo diretto verso il centro, ma
senza fissarlo intensamente. Idoneo è riuscire a mantenere uno 'sguardo morbido'.

- LeMat -
Corsi di Conoscenza, Percorsi di Coscienza
pag.4
Modulo D
RilassaMente

Modulo D – RilassaMente
Speriamo sinceramente che tu abbia gradito questo breve salto nel mondo del
rilassamento.
Anche in poche pagine, abbiamo già avuto modo di visionare più metodi idenei
per raggiungere uno stato di rilassamento idoneo a riappacificarsi con se stessi, dando
al corpo una gradevole sensazione di benessere e, alla mente, un attimo di pace dal
quotidiano tran-tran dei pensieri.

Nel Modulo D avrai modo di sperimentare diverse tecniche di rilassamento, sia


fisiche che mentali.

Saremmo felicissimi di trovarci con te, per crescere insieme e rilassarci un po'.
Per andare a riposare il nostro fisico e per conoscerci un po' meglio, perché il
rilassamento profondo facilita l'ascolto del nostro inconscio.

Un'altra occasione nella quale puoi sperimentare il rilassamento profondo è lo


Yoga della Risata, incontro fisso del mercoledì sera, in cui potrai dar libero sfogo ad
energie che ancora non conoscevi!

Per chiedere informazioni o per aderire alle nostre iniziative,


CONTATTACI:

mail: info@lematpercorsi.com
cell.: 377.2912638
fax: 0733.1871523
blog: www.lematpercorsi.com

GRAZIE
- LeMat -
Corsi di Conoscenza, Percorsi di Coscienza
pag.5